olycom_20161111212851_21282504

Perché Trump vuole uscire dalla Nato

Perché il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, minaccia di abbandonare la Nato e da cosa nasce il suo astio verso quella partnership di sicurezza come l’Alleanza ancorata in Europa, ma tradizionalmente guidata dall’America?

Premessa

La Nato è stata strutturata in chiave logistica ed in funzione di supporto alla prima linea affidata agli Stati Uniti. Per rispondere ad un’eventuale crisi, gli Usa dovrebbero schierare un esercito permanente in Europa, con costi impossibili da sostenere unilateralmente in tempo di pace. Nei prossimi mesi si assisterà ad un graduale aumento della presenza militare lungo i fianchi orientali e meridionali della Nato, ma qualora scoppiasse un conflitto con le truppe russe, l’Alleanza non avrebbe la forza per contrastarle. I quattro gruppi tattici operativi dal prossimo gennaio, sono una risposta politica della Nato, strategicamente inutile. Un attacco russo, qualora avvenisse, comporterebbe un’escalation e l’inevitabile impiego di testate nucleari. Ritenere i battaglioni come un efficace deterrente sarebbe utopistico e fin troppo presuntuoso, considerando che migliaia di soldati russi, centinaia di blindati e milioni di munizioni termo-bariche potrebbero piegare facilmente la resistenza e raggiungere le capitali baltiche entro sessanta ore.

LEGGI ANCHE
Quel mistero sull'F35 israeliano
colpito dai missili di Damasco

La soglia del 2%

L’intervento russo in Ucraina avrebbe dovuto innescare un’inversione di tendenza per la Nato, ma la preoccupazione espressa dai paesi membri dell’Alleanza non si è riflessa nella spesa per la Difesa. Mentre alcuni paesi, in particolare quelli che si sentono minacciati direttamente dalla Russia, come la Polonia e la Romania, hanno iniziato gradualmente ad aumentare la spesa per la Difesa, altri continuano a tagliare fondi, sollevando seri dubbi sullo stato di prontezza operativa della Nato. In realtà, sia l’Ucraina con lo spauracchio di scenario bellico moderno, ma convenzionale, sia lo Stato Islamico ed il suo contesto prettamente asimmetrico, rappresentano minacce molto reali per la sicurezza europea e per l’Alleanza.

LEGGI ANCHE
Trump e Kim pronti a incontrarsi:
ecco tutte le trame della Cia
OLYCOM_20161115040615_21313082 - Copia OLYCOM_20161105195013_21213609 - Copia OLYCOM_20161115140452_21319674 - Copia OLYCOM_20161103173408_21190115 - Copia OLYCOM_20161115140332_21319639 - Copia OLYCOM_20161115041829_21313134 - Copia OLYCOM_20161115140441_21319667 - Copia OLYCOM_20161103173310_21190098 - Copia OLYCOM_20161115040503_21313074 - Copia OLYCOM_20161103173804_21190171 - Copia OLYCOM_20161103173357_21190106 - Copia OLYCOM_20161103173406_21190112 - Copia OLYCOM_20161103174358_21190285 - Copia OLYCOM_20161103173508_21190122 - Copia OLYCOM_20161105174202_21212169 - Copia OLYCOM_20161103173722_21190165 - Copia OLYCOM_20161103175307_21190398 - Copia OLYCOM_20161103175445_21190431 - Copia OLYCOM_20161105201252_21213730 - Copia OLYCOM_20161105174201_21212168 - Copia OLYCOM_20161115041645_21313127 - Copia

Nel 1990, subito dopo la caduta del muro di Berlino, le nazioni europee spendevano circa il 60 per cento di quello che gli Stati Uniti investivano nella spesa militare: 186 miliardi dollari (Paesi Nato) contro i 306 miliardi di dollari (USA). I membri europei della Nato contano circa 230 milioni di persone in più rispetto agli Stati Uniti, con un prodotto interno lordo combinato che è leggermente superiore a quello americano. Ogni paese membro della Nato avrebbe dovuto investire il 2 per cento del PIL per la Difesa. Un obiettivo che, al 2016, è stato raggiunto soltanto da quattro (Usa esclusi) delle 28 nazioni alleate, anche se la Francia e Turchia sono vicine a raggiungere quell’obiettivo. La soglia del 2 per cento è chiaramente ipotetica. Ideale, per certi versi, ma solo in un paese con una forte economia.  Nel 2014 gli Stati Uniti hanno investito 581 miliardi di dollari nella Difesa. La Germania 44, Regno Unito 62, Francia 53, l’Italia 24.

La spesa nella Difesa dei paesi della Nato.

Gli Stati Uniti coprono per oltre il 70 per cento dell’attività militare dell’ Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, investendo nell’ultimo anno il 3,6% del PIL. Ricordiamo che la soglia dell’obiettivo di spesa per tutti i paesi membri è del 2%. Grecia (2,4%), Gran Bretagna (2,2%), Estonia (2,2%) e Polonia (2%), hanno raggiunto l’obiettivo fissato dall’Alleanza. Francia (1,8%) e Turchia (1,6%) sono vicini alla soglia di spesa richiesta. Norvegia, Lituania, Romania e Lettonia hanno investito nella difesa l’1,5% del Prodotto interno lordo. Portogallo e Bulgaria sono ferme all’1,4%. Un tale livello di spesa è già ritenuto insoddisfacente per rispondere una possibile crisi, ma considerando le percentuali degli altri paesi, si capisce la reale forza complessiva della Nato senza gli Usa.


LEGGI ANCHE: Le manovre della Nato contro Putin


Croazia, Albania, Germania, Danimarca, Olanda, Slovacchia sono ferme all’1,2% del PIL per la Difesa. L’Italia attualmente investe l’1,1% del PIL. Canada, Repubblica Ceca ed Ungheria hanno una spesa dell’1,0%. Slovenia, Spagna e Belgio ferme allo 0,9%. Fanalino di coda il Lussemburgo con lo 0,4%. L’obiettivo del 2% del PIL è stata adottato dagli Stati membri della NATO nel 2002. L’Alleanza ha stabilito le linee guida del 2 per cento quattro anni dopo, durante il vertice di Riga. Sono tre i parametri di riferimento, ratificati nel 2014, per tutti i paesi dell’Alleanza. Il primo prevede la fine immediata di ulteriori riduzioni delle spese per la Difesa. Il secondo richiede una crescita della spesa coerente con quella complessiva del PIL. Il terzo punto, infine, richiede agli Stati membri di raggiungere l’obiettivo del 2 per cento nell’arco di un decennio.


LEGGI ANCHE: Quale futuro per la Nato?


Dal 1985 al 1989, i membri europei dell’Alleanza hanno speso una media del 3,3 per cento del PIL per la Difesa. Dal 1990 al 1994 la spesa è stata ridotta al 2,7 per cento. Nel periodo tra il 1995 ed il 1999, la spesa è diminuita all’2,2 %, fino ad arrivare all’1,9 % tra il 2000 ed il 2004. Entro il 2009, la media scese all’1,7 per cento per arrivare al punto basso dell’ 1,45 per cento nel 2015.

banner_cristiani

Il termine del 2 per cento del PIL, è stato fissato analizzando il livello medio di spesa dell’Alleanza tra la fine della guerra fredda fino al 2003. Il 2 per cento rappresentava lo standard medio degli alleati, quindi facilmente gestibile. Da rilevare che l’importo di spesa di una nazione è solo un input, mentre il processo di traduzione degli ingressi fiscali nella spesa militare è eccezionalmente complicato e difficile da controllare. I livelli di spesa, infine, derivano direttamente dalle decisioni politiche. La soglia del 2 per cento, quindi, è una sorta di indicatore per quanti sono politicamente impegnati nella Nato, che determina un livello di responsabilità.

  • mortimermouse

    mi sembra giustissimo! la nato era un organo militare utile per dare mutua assistenza e protezione negli anni della guerra fredda. e fin qui andava bene, poi? finita la guerra, tutti chi più chi meno hanno cominciato a pagare sempre di meno, ma nello stesso tempo, farne un uso distorto, come è accaduto nel kossovo, o in libia nel 2010-2011, ed ancora oggi persino in siria!
    trump giustamente non può caricarsi delle spese che gli altri non affrontano! un po come il padrone di un palazzo, dove per proteggersi dai ladri, gli inquilini sparano cartucce e fucili pagati dal proprietario del palazzo….. cosi non va bene! bisogna entrare in questa logica del rispetto verso l’altro!

  • Corrado Cappai

    La NATO, in quanto tale, è un residuato bellico dei tempi della guerra fredda. Nello scenario del post Unione Sovietica non ci dovrebbero essere le ragioni per temere una avanzata russa verso il cuore dell’Europa. Tuttavia, i segnali non sono confortanti. La Russia commette delle gravi ingerenze sull’Ucraina e, di fatto, si annette la Crimea. La Russia sostiene Assad in Siria e, di fatto, si garantisce un importante accesso nel Mediterraneo. Sono campanellini d’allarme che potrebbero essere chiariti ed invece si gioca, da entrambe le parti, a chi lo ha più duro. Certo, io non sarò mai tra quelli che sosterrà la presenza NATO nelle nostre terre. Va però osservato che le mosse russe preoccupano, soprattutto perché vengano da una leadership con scarsa vocazione democratica.

    • mortimermouse

      basta il tuo nome per certificare l’assoluta infondatezza di quanto lei espone :-) e non ho neanche finito di leggere….

      • Corrado Cappai

        Ahahahahah… e basta questo tuo commento per dare il senso di cosa è per voi il dialogo e il confronto 😉

        • mortimermouse

          secondo lei, perché putin e trump trovano dialogo e accordanze? :-)

          • Corrado Cappai

            per un semplice motivo… Trump è un’isolazionista… A Trump interessano poco i problemi del mondo… Pertanto, Putin a più spazio per fare come vuole. Può fare terra pulita in casa propria. Può aumentare il proprio controllo sugli Stati satelliti. Può decidere imporre meglio il suo modello di “democrazia guidata”. In sostanza, è una “quasi” storia d’amore tra un razzista e un “mezzo” fascista.

          • mortimermouse

            lei ha ancora una volta dimostrato di non aver capito niente, né di putin, né di trump! :-) continua pure a ragliare alla luna….

          • Ling Noi

            Era ora che ad un presidente americano non interessassero i problemi del mondo. Il mondo, sentitamente ringrazia!

          • agosvac

            Sa che le dico? Che se un razzista ed un mezzo fascista possono contribuire a non fare scoppiare una guerra che distruggerebbe tutto il mondo, a me sta bene così. Se poi lei preferirebbe la fine del mondo così come è attualmente, allora credo che in lei ci sia qualcosa che non funziona!!!

          • Kipelov

            Condivido pienamente.Aggiungo che a tutta la gente di buona volontà la cosa sta bene così. “as is”.Quel che conta sono i risultati messi sul tavolo.Chi predica bene e poi razzola male disgregando dalle basi il concetto di famiglia,stato,società laica civile e status religioso imponendo un meticciamento forzato non può di certo incontrare il favore della gente perbene.Il resto sono salariati disadattati pronti a diffondere solamente il discorso di democrazia unilaterale a senso unico:il loro,non certo quello delle maggioranza popolare.I risultati si vedeno:il vento gira e qualcuno continua a NON capire un tubo.Soprattutto a non studiare nemmeno la grammatica,dato che dimentica numerose “h” del verbo avere per la strada nei suoi messaggi.Come scrivevo sopra, fortunati loro ad essere inseriti nel contesto di questa società che vorrebbero distruggere con ogni mezzo.Dispongono di tutele e vanatggi che di certo non meriterebbero nè gli verrebbero riconosciute dalle altre “culture d’importazione”.

          • agosvac

            Anch’io avevo notato la mancanza di questa “h”, ma non avevo voluto infierire!!!

          • virgilio

            ” A Trump interessano poco i problemi del mondo”

            questo lo potrai dire fra 2-3 anni dopo che lo avrai visto all’opera,si diceva tutto il bene di quel premio nobel e dopo abbiamo visto che merda che era,Putin ha ampiamente dimostrato le sue ottime capacita gia da 20 anni,ha rimesso in piedi un paese che era allo sflacello,e intervenuto senza spargimenti di sangue in certe situazioni e paesi che se lasciava fare i mangia merda sarebbero ridotti come l’Afganistan,l’Iraq e Libia
            invece di fare pronostici su Tramp parlami della tua amica Hillary
            che gia abbiamo visto all’opera da parecchi anni e sapiamo gia che cagna che e!!

        • Roberto Michele Mazzilli

          scua, gentilmente ci spieghi cosa sia per te, compagno ??

    • Ling Noi

      Tipico cattocomunista che ha cambiato alleato, ora stellostrisciato. “leadership con scarsa vocazione democratica”, e già mica tutti sono democratici come i democratici Usa che non accettano che la Killary sia stata rifiutata.

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Inizia dagli espropri di massa nel mondo comunista oggi meno di prima ma senza ritornare il maltolto e quindi fintamente non più comunista.

      • Corrado Cappai

        Beh… fino a prova a contraria, chi non la pensa come la leadershipl al Governo negli USA ha pieno diritto di contestare.. In Russia non si può dire altrettanto. Daltronde non è mica una novità che per voi nostalgici del fascismo uno come Putin sia una specie di idolo.

        • Kipelov

          Eh certo,specie se salariato a 120 dollari al giorno.Una protesta soprattutto sincera,trasparente e coerente con ogni principio di democrazia.Complice il dollaro, qui l’investimento è comunque più oneroso che gli euro sborsati per le proteste a Maidan.l’Inflazione sale.

          • Corrado Cappai

            Ahahahah anche tu un’altra vittima delle bufale distribuite ad hoc… Io ci metto tutta la mia buona volontà per comprendere le vostre posizioni… Capisco anche che ragionate da un punto di vista ideologico e secondo una visione del mondo che esclude, più che includere… che lascia morire i più deboli… che preferisce l’usurpazione del potere alla democrazia, ecc.. Ma alle volte sembrate proprio dei coglioni.

          • Kipelov

            Eccolo qui, il santo profeta cattodem.Bufale distribuite ad hoc un par di ciufoli,egregio sinistrato..continua a smentire l’evidenza di fatti,interviste,intercettazioni e quant’altro abbia comprovato il finanziamento diretto delle proteste a Maidan prima e contro Trump ora.Bimbiminkia neanche in età di voto ,oppure se maggiorenni sono stati non votanti. Inutile parlare d’inclusione,democrazia e lasciar morire i più deboli quando si è protetti proprio dalla società che da sempre le dà da mangiare.Un fariseo docg, ecco l’aggettivo più indicato per gente come lei.Io non ci provo nenache a capirla:la compatisco semplicemente.Il problema è che in una società civile purtroppo si devono tutelare anche soggetti che non lo meritano.

          • Roberto Michele Mazzilli

            scusa ma le tue motivazioni sono copiate dal manuale del vetero comunista radical chic….. il libretto di Miaooooo

          • Roberto Michele Mazzilli

            hai ragione, sono i costi della democrazia….sinistroide.

        • Ling Noi

          Io ho sempre apprezzato l’impegno contro il terrorismo islamico della fu URSS e dell’attuale Russia del grande Putin, ma per voi la lotta contro l’islamizzazione equivale al fascismo….

          • Roberto Michele Mazzilli

            meglio il fascismo presunto che l’islamizzazione certa.

        • Roberto Michele Mazzilli

          Perfettamente d’accordo. A chi viene detto di essere in disaccordo, può scegliersi di farsi pagare per manifestare. D’altronde ogni volta che viene eletto qualcuno contrario alla loro ideologia, scoprono la democrazia e manifestano.
          Fa niente che l’alternativa era una guerrafodiaria, prepotente, dispotica, e nevrotica…l’importante è andare contro. Sopratutto se c’è un business (come le cooperative italiane sono contrari al blocco dell’invasione, visto l’utile… utile la, utile qua…pecunia non olet)

        • virgilio

          anche qui menti sapendo di mentire e dopo ti lamenti se uno ti manda affanculo!!

        • Emilia2

          In Russia avvengono varie manifestazioni. Sono controllate dalla polizia con metal-detector ecc. per impedire che qualcuno incominci magari a sparare e cerchi di creare uno scenario di tipo ucraino.

      • giuseppe brunetti

        Veramente Hillary ha riconosciuto la sconfitta appena conosciuti i risultati, è Trump che al contrario aveva dichiarato che NON avrebbe riconosciuto il risultato in caso di sconfitta. O sbaglio?

        • nicola savino

          domandati perche e se non sai rispondere chiedilo a Soros con le sue macchinette

        • Ling Noi

          Sbagli ma solo perchè questo è la parte parziale che riportano i media pro Killary. Trump ha dichiarato ciò perchè aveva in mano le previsioni di voto vere, non quelle false che creano sempre i sinistri e che vengono spacciate come scienza dalla stampa di regime. La Killary si è solo arresa all’evidenza, ma bisogna vedere cosa combinerà insieme agli altri criminali della sua banda, come George Soros.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La tua distrazione di massa dall’esproprio di massa funziona sempre meno. Parlaci piuttosto delle cosiddette nazionalizzazioni con cui derubare concittadini e stranieri …

        • Roberto Michele Mazzilli

          Hilary Clinton santa subito anzi martire perchè sarà impiccata.

    • Roberto Michele Mazzilli

      Ti do ragione sulla Nato. Sulla Russia, io rifletterei: è ritornata ad essere l’impero zarista, con la classica politica di espansione a oriente se impossibilitato in occidente.
      E’ utopistico che la Russia perda la base di Sebastopoli nel mare d’Azov, fino agli anni 50 in Russia, solo da allora diventata ucraina, solo per assecondare i voleri dell’America.
      Per quanto riguarda la politica Nato,l’anno dopo la caduta del muro di Berlino sull’isola in mezzo al Danubio, a Budapest c’era una compagnia di soldati americani in assetto di guerra, stranamente silenziosi ed accovacciati a terra. Hai presente quanto rumore fa una compania d 10 soldati ?? Come mai erano silennziosi ed accovacciati in un’isola ?? Ah, si per insegnare la pace….eterna. La Russia ha preso tutti i territori che difendono la base di Sebastopoli, la più grande base nvalae russa del mediterraneo, come è logico:la politica non può essere illogica.

      • Corrado Cappai

        Cavolo… un commento intelligente in questo luogo… sarai mica un troll? ahahahahah

        • virgilio

          povero imbecille non hai capito niente!
          la russia atuale sta facendo anche i suoi interessi ci mancherebbe!cosa hanno fatto gli USA da 70 anni a questa parte?
          non solo tre quarti di mondo era sotto la loro dittatura ma hanno fatto milioni e milioni di morti in tutti gli angoli della terra,L’URSS doppo la guerra si e accaparata di tutti quei paesi dell’Est e a mio aviso a TORTO ma comprensibile,gli USA che preferisco chiamare mangia merda sono sbarcati in Normandia il 6 giugno 1944 a guerra praticamente finita hanno aspettato che 22 o piu milioni di russi lasciassero la loro pelle in questo conflitto e quando hanno visto che i russi erano arrivati fino a Berlino si sonno mossi per paura che non arivassero fino a Parigi e che a loro rimanesse solo le bricciole,e con il sirultato e che ancora oggi l’Italia e una colonia USA
          in conclusione dico ben venga una grande russia capeggiata da questo grande dittatore (come lo chiami tu) PUTIN
          10,100,1000,10.000,100.000 di questi dittatori.
          E per finire in bellezza “into culo a” Corrado Cappai

        • Roberto Michele Mazzilli

          se mi dici cosa sia un troll..

    • virgilio

      si praticamente sempre le stesse cagate!
      ma questa volta hai legermente ma solo legermente cambiato il tuo linguaggio ma il tuo pensiero (sbagliato) non e cambiato
      esempio: “io non sarò mai tra quelli che sosterrà la presenza NATO nelle nostre terre”
      allora che lo hai sempre sostenuto,pian piano cerchi di cambiar casacca ma non ci caschiamo! ” Ccà nisciun è fesso…”

    • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

      il tempo di ha dato ragione. Ieri Trump ha detto che la NATO “is no more obsolete” (cit)

  • Inta Magnun

    Trump deve tagliare il budget delle Nazioni Unite. I salari delle Nazioni Unite sono esentasse. I dipendenti ONU della FAO e WFP a Roma e di UNLB a Brindisi guadagnano un sacco di soldi. Salario di partenza: 2500 euro netti al mese + ricco fondo pensione + rimborso delle spese sanitatie (80% delle spese dentistiche). Lavorano con relativa calma come tutti i dipendenti statali italiani. E naturalmene c’è un sacco di nepotismo, mancanza di trasparenza e potenziale corruzione! E’ necessario abolire lìONU ora!!

    • Corrado Cappai

      Ahahahah … che ti è successo? Ti hanno rescisso il contratto con una delle Agenzie dell’ONU? A parte il fatto che non è certo TRUMP che può tagliare il budget delle Nazioni Unite!! Poi naturalmente dici anche cose sbagliate, ma si sa… quando uno vuol fare propaganda un pò inventa. Mi piace il “lavorano con relativa calma come tutti i dipendenti statali italiani”… Che significa? Tu sai esattamente come vengono spesi i soldi delle Nazioni Unite? Sai quali sono i progetti che il WFP o la FAO realizza per contrastare la fame nel mondo e per evitare proprio quei flussi migratori che fanno tanto incazzare i tuoi amici fascisti di questo blog?

      • Inta Magnun

        Ok, lasciamo da parte la questione che lavorano con relativa calma perchè è soggettivo. Non è forse vero che i salari dei dipendenti dell’ONU sono esentasse? Non è vero che hanno un ottimo fondo pensione? Non é vero che hanno il rimborso delle spese sanitarie? Non è vero che hanno il rimoborso dell’80% delle spese dentistiche e fino a 300 euro all’anno per le spese oculistiche? Saranno proprio Trum e il Congresso Americano a decidere il budget delle nazioni unite.

        • Corrado Cappai

          Vedi… dipende dal tipo di rapporto contrattuale. Se sei un contractor non hai diritto a nessun rimborso per spese mediche, non vi è alcun fondo pensione né un rimborso spese dell’80% delle spese dentistiche o di quelle oculistiche. E’ vero, invece, che vengono riconosciuti dei salari esentasse (quindi, decisamente favorevoli), ma questo è tipico di tutte le organizzazioni internazionali (Governative, umanitarie, ecc..). Tuttavia, sei pagato solo 11 mesi all’anno e dopo 4 anni di rapporto continuato sei obbligato ad uno stop di almeno 3 mesi. Se sei un dipendente… I salari sono più bassi di circa il 40%, ma si può godere dei benefits di cui hai fatto cenno (come in molte grandi aziende di consulenza, soprattutto negli Stati Uniti). Considerazione finale, Il 75% delle persone che lavorano in WFP e nella FAO sono contractors. Spero di aver risposto alle tue domande…

          • Inta Magnun

            Ho sempre scritto dipendenti ONU. Non ho mai parlato di contractors o consulenti. Solo dipendenti ONU o Agenzie ONU

          • Roberto Michele Mazzilli

            infatti tutti questi organismi internazionali servono a mantenere una pletora di …indirizzati agli organismi stessi. Gli stati possono decidere di non pagare, allora la musica cambia.

        • Roberto Michele Mazzilli

          Trump non deciderà uniteralmente il budget delle Nazioni Unite, è sicuro: non verserà i fondi e l’Onu, spontanemente, taglierà il budget.

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            AAHAH 😀 pensa: tu eri stra sicuro che tagliava i fondi all’ONU. Non gli ha tagliati quindi hai detto una cosa falsa.

            Che poi, più che falsa è che non ci hai capito nulla : Trump non ha mai detto di tagliare fondi ONU.

          • Roberto Michele Mazzilli

            meno male che hai capito tu: allora siamo a posto

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            Ma no, avevo detto, e continuo a sostenere, che Trump non è contro la NATO in se, ma è contro chi nella NATO fa lo scroccone. E ti dirò di più: l’equivoco che ha creato, STA FUNZIONANDO.
            Quindi tanto di cappello x Donald Trump.

          • Roberto Michele Mazzilli

            Va bene, anche qui ho capito male: ma la Nato a che serve ora ??

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            leggi cosa scrivono gli utenti russi e quelli italiani venduti ai russi. In loro è intrinseca la spiegazione del eprchè esiste NATO.

            Ad ogni modo, da quando si è nella NATO non ci sono più guerre sul nostro (e degli altri membri ) suolo scusa se è poco.

            guarda la differenza tra i baltici e l’ucraina: solo i primi sono NATO e da loro si vive bene, in Ucraina invece ? Ti pare poca la differenza?

          • Roberto Michele Mazzilli

            Ripeto: A che serve la Nato ora ??
            Le tue spiegazioni sono velleitarie.

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            Velleitarie? beh, se per te questi 70 e rotti anni di pace in europa sono velleitarie per te, non è detto che lo siano per le popolazioni coinvolte.

            Se per te è velleitario la possibilità di non dover fare “referendum democratici” che hanno come risultato l’annessione ad un’altro stato, non è detto che lo siano per le popolazioni coinvolte.

            se per te non conta niente avere un maggior grip politico in un mondo dove i nostri preziosi idrocarburi li dobbiamo procurare fuori dall’Europa dovendo trattare con dei regimi un “po’ così” non è detto ceh per gli altri non conti.

            poi esiste un universo d’interesse a livello prettamente tecnologico, tipo AEGIS. Ma non ci provo nemmeno a spiegartelo perchè tanto tu hai dei gran pregiudizi conto di noi ed a favore di uno stato ostile.

            Lo sai quale è l’unico regime che davvero vuole la fine della NATO? è quello di mosca. Io trovo davvero deprecabile che tu, che presumo sia italiano, ti spenda così tanto per aiutare quello schifo di nazione che nulla a che fare con noi occidentali, NULLA.

          • Roberto Michele Mazzilli

            Mamma mia quante cose belle ci da la Nato, sembra una Onlus, non un’organizzazione militare che ci domina e controlla.
            Ah già ma a te non l’hanno detto ancora…chiedili, eddai..

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            l’ingerenza della NATO nella vita quotidiani dei cittadini membri è zero ripeto all’ingerenza del cremlino che fa sulla sua popolazione.
            ad ogni modo, se la vita in Europa di sembra così dura e così senza diritti , e così vessata dalla NATO, puoi sempre trasferirti in Iran, in russia, in N. Korea dove non c’è la NATO quindi i cittadini sono più felici.

            E pensa, la NATO non ti sbarrerà la strada se vorrai cambiare vita ed abbandonare ‘sta prigione senza diritti che si chiama Europa. Sei libero di andare nel tuo paradiso in Siberia, dove sono tutti felici e contenti.

          • Roberto Michele Mazzilli

            De vuoi lavorare per la Nato ufficialmente, fallo, ma ti ricordo che qui, nominalmente esiste uno stato Italiano,non NATO.
            Sei molto ideologizzato.

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            AHAHAHAH 😀 la NATO è una associazione. Uno dei soci è l’Italia. Quindi il paragone che hai fatto è completamente sbagliato.

            la parte ceh fa ridere è quando dici che sono ideologizzato: non sai cosa vuol dire perchè se arriva chiunque e legge ‘sto thread, scoprirà che l’unica ideologia l’hai messa tu e soltanto TU.

            Io ti ho fatto una spiegazione razionale di cosa è ed a cosa server. L’ideologia è la tua: hai ideologizzato posti stranieri (che non conosci ) e li ritieni più liberi dell’occidente .
            Sei un disastro!!!

          • Roberto Michele Mazzilli

            Scusa nella Nato che incarico hai ???

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

            prima della pensione ero impiegato nel “airborne early warning and control system” come non imbarcato.

        • Roberto Michele Mazzilli

          non fai prima a dire cosa sia vero , o descrierlo tu ??

      • Roberto Michele Mazzilli

        allora descrivi le modalita di spesa degli organismo ONU , se li sai: sono molto interessato.
        L’unica cosa che so da anni è che l’Unicef usava il 97% del proprio budget per pagare i propri stipendi, il che non ne fa una filantropa ad libitum.
        Gli stipendi medi dell’Unicef in Italia sono circa 50.000 € ottenuti dividendo il budget per il numero dei dipendenti.

    • agosvac

      Credo che, dopo la Nato, l’organizzazione mondiale più inefficiente e più succhiasoldi sia l’Onu.
      E’ molto probabile che dopo avere “sistemato” la Nato Trump si dedichi a “sistemare” l’Onu!!! Che senso ha un’Organizzazione delle Nazioni Unite quando non ha alcun potere reale??? O gli Stati membri dell’Onu si rassegnano a dare all’Onu parte della loro indipendenza, fino a renderla realmente efficace, oppure è molto meglio eliminarla risparmiando un sacco di bei soldini. Oggi come oggi l’Onu spende la maggior parte dei soldi che riceve per mandare i suoi rappresentanti in giro per il mondo con voli in top class e permanenza in alberghi con un minimo di cinque o, meglio, più stelle, senza concludere un bel niente di niente!!! Non ha alcun potere visto che ben cinque nazioni hanno il potere di veto contro le sue eventuali risoluzioni. L’onu avrebbe un senso solo se fosse armata, se avesse un proprio esercito indipendente e molto ben armato in grado di imporsi contro tutti. Così com’è, è una nullità.

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Ti voglio vedere faticare per decenni e poi farti derubare, come attualmente in Cina, i tuoi beni …

        • Antonio deruda

          non abbiamo bisogno di andare in cina.. in italia sta gia accadando da parecchio

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            In Italia non esiste la proprietà privata?

    • Roberto Michele Mazzilli

      esatto

  • Bocci Massimo

    Perché ci vuole un motivo per uscite da un pseudo associazione di guerra fondai (Nazista!!!),utile solo per fomentare Golpe padronali, e per consolidare arbitri,servitù, miseria e fame,una vera mistificazione della democrazia tipo Stasi o KGB,che penso che andrebbe chiusa d’ufficio ( o meglio coattamente) per manifesta parzialità, DITTATORIALE e asservimento, padronale Meticcio che gli commissiona, ordina,dispone, copre,mistifica, porcherie di ogni genere,perché i concetto fondante è il padrone (cioè loro oggi i golpisti Meticci hanno sempre ragione) e il cattivo (con torto concettuale e istituzionale) e sempre chi non si asserve (subito, al loro volere padronale vedi Ucraina) e non si allinea ai diktat padronali,o peggio da reo si rifiuta di fare lo schiavo.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      La politica non c’entra perché c’entrano i soldi e tu sei qui per distogliere dai secondi ottenuti anche con genocidi.

      • Roberto Michele Mazzilli

        Hai ragione c’entrano i soldi: chi guadagna con lo stravolgimento della popolazione europea fatta con l’invasione di clandestini ?? La Nato serve per creare una nuova classe di servi della gleba

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Noi qui da dopo la seconda guerra mondiale rispetto alla maggioranza degli esseri umani stiamo bene. E lo dobbiamo agli americani.

          • Massimo Bocci

            Perché, noi siamo il prototipo perfetto dei servi è 70 anni, con costituzione fatta solo per questo, (e per impedire agli Italiani VERI!!! Di pronunciarsi ogni qualvolta li si volesse invischiare in porcate di ogni tipo) quindi servi perfetti,muti e proni, da 47 non facciamo che no facciamo altro eseguire gli ordini ALTRUI!!!, e in questo ci perfezioniamo sempre più, con scuole ad HOC, dove storia e verità vengono falsificate, mistificate ad HOC,con un pubblico (si fa per dire impiego) lottizato da supporter cooptai di regime, insomma siamo i prototipi perfetti degli schiavi (meglio dei Filippini) come peraltro ci ORDINA la UE come Italia,niente industrie,(quelle che erano appetibili se le sono si sono già magnate) le faranno fallire, perche la nostra vocazione servile, deve appunto servire a servirli da noi sono pizze e pizzaioli, stellati però perché quando vengono qui nella colonia vogliono mangiare bene, chiudiamo qui e ammirate il Rignano ne è il prototipo…perfetto,di questo evoluzionismo e creazionismo SERVILE!!! Visto visto che festa gli ha fatto l’abbronzato,(chissa se dopo è andato a rigovernare i piatti in cucina per mostrare l’abilità Italica)

            si vede che è la quinta generazione di MISERABILI CHE NON FANNO ALTRO,SERVIRE (lo straniero) e RUBARE (agli Italiani) e fare i servi agli Americani, (anche se sinceramente fino all’89 questa servitù ci ha evitato di diventare,servi e schiavi della peggior per fecci crimanale, conosciuta dall’umanità, impero dell’ URSS, anche se l’attuale la Meticcia finanziaria Soros e Emirati eC. mi sembra che ne sia una infame replica) Dunque appena scampati dall’URSS i nostri LADRI catto-comunisti, prima che un tribunale (a Berlino) li chiamasse a rispondere, dei crimini e TRUFFE,perpetuare contro il popolo Italiano allora da 50 anni (come hanno fatto in Russia con i Russi, contro i comunisti Bolscevichi) che avevano concepito anche la nostra progenitura costituente con l’aggravante Catto-Papalina (Bolscevichi e Catto Papalini) cioè il peggio del peggio, peggio che tanto per non saper leggere ne scrivere hanno pensato bene di infilarci subito in una peggio dalla truffa planetaria,la UE-Euro, e gli Italioti, come recita il proverbio si son ritrovati dalla padella nella braci ARDENTI e (inreversibili), oggi finalmente perlomeno negli USA i criminali Meticci, sembra siano tornati alla democrazia, anche se la hanno li il gota della METASTASI METICCIA, e Rignano spiazzato dal bacio della pantofola e PIEDE LEZZO, fatto ai meticci abbronzati e li che trepida aspettando che il nuovo padrone lo chiami alla CUCCIA,e chissà quale altra truffa si inventerà e farà Donal non gli rinnoverà, il contratto (job act) di schiavitù precaria, allora si dovra solo concentrare,implementare l’estorsioni Euro UE,(altra tuffa Meticcia,USA) agli Italiani.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Servi noi qui? E coloro che ancora oggi devono lavorare per una ciottola di riso?

          • Roberto Michele Mazzilli

            diamo un piatto di pasta.perà tu puoi pagare le loro necessità di persona.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non è forse la disuguaglianza GLOBALE un esproprio?

          • Roberto Michele Mazzilli

            anche la differenza di peso è un problema tu quanto pesi ??

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non serve piuttosto la lunghezza delle dita e dei piedi?

          • Roberto Michele Mazzilli

            no, solo del sinistro:quello è sempre critico. Si deforma sempre.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Per nostra fortuna la trascrizione dei beni espropriati senza indennizzo è rintracciabile sulla carta e quindi nessuna deformazione potrà ostacolare un loro recupero.

          • Roberto Michele Mazzilli

            allora Renzi è fatto con tutte le requisizioni fatte per i clandestini: brava, ottima idea.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Con clandestini intendi quindi non tutti profughi?

          • Roberto Michele Mazzilli

            i profughi sono coloro che scappano da una guerra.
            Tutti gli altri, che arrivano senza permesso di soggiorno, sono clandestini.
            Quindi tutti gli africani sono calndestini, come gli asiatici, escluso i siriani.
            Sui siriani bisogna capire perchè facciano 2240 km per venire da noi:da Milano a Chiasso sono 45 km e nessuno la fa a piedi, senza bussola, senza cartine, senza cibo, senza mezzi, senza valige.
            Per esempio da Dakar (senegal) a Pantelleria sono 3796 chilometri :come fa una persona a venire da solo senza mezzi di tasporto ufficiali

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci sono procedure che separano i veri dai falsi profughi, informati.

          • Roberto Michele Mazzilli

            allora non funzionano: siamo invasi da 540.000 calndestini

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Oggi? Ieri? Dieci giorni, tre mesi, cinque anni? Sai specificare?

          • Roberto Michele Mazzilli

            i profughi: sono in ritardo, non li hanno ancora spediti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sei ben informato …

          • odifrep

            Certo, per poter prendere meglio con le mani e dare calci più profondi con i piedi.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Destinando tale trattamento ai ladri che difendi o non difendi?

          • Roberto Michele Mazzilli

            noi dei piedi no, meglio i peli nel naso

          • Roberto Michele Mazzilli

            NO

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Nemmeno il deserto rispetto alla pianura fertile?

          • Emilia2

            Tranquillo, quando saremo sotto il Califfato islamico staremo peggio che sotto l’URSS.

          • Roberto Michele Mazzilli

            In parte hai ragione, ma avevamo cominciato prima della guerra a stare meglio, almeno con lo stato sociale.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Tu c’eri in quell’epoca?

          • Roberto Michele Mazzilli

            e tu ??

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            No, per cui non posso dirti come si viveva, ma nemmeno tu.

          • odifrep

            Potevi chiederlo ai tuoi genitori. I miei (che non erano fascisti) mi hanno sempre detto che si stava meglio quando si stava peggio.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            I miei dicevano che furto è furto anche se detto merito.

          • Roberto Michele Mazzilli

            e che ne sai ??

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Quindi c’eri …

          • Roberto Michele Mazzilli

            eccome no ??

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Quindi hai avuto una bella vita.

          • Roberto Michele Mazzilli

            eccome no, prima della guerra si stava meglio, poi sono arrivate valanghe di ipocriti mantenuti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Dopo la guerra?

          • Roberto Michele Mazzilli

            siete arrivati voi che predicate e basta, senza fa mai niente, e lavorate solo per distruggere…il caos

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Voi chi?

          • Roberto Michele Mazzilli

            penso di si, se comparata con la tua…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo pensi o lo sai?

          • Roberto Michele Mazzilli

            dopo questa risposta…lo so

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vedi? Mai arrendersi. Importante è non sposare le cause perse.

          • Roberto Michele Mazzilli

            accetto il consiglio da un’esperta

          • odifrep

            La crisi del 1929, il DUCE la superò brillantemente. Perché non intervennero allora gli americani? Sono intervenuti quando avevano bisogno di depositare i loro armamenti sul nostro territorio?
            Agli americani dobbiamo essere grati per il grano che ci hanno “(s)venduto”?
            Ed io non ero presente all’epoca, se questa è la risposta che ti aspetti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            I fascisti italiani hanno causato la guerra che ha danneggiato parte degli italiani. Un’altra parte degli italiani, invece, non ha subito danni.

          • odifrep

            odifrep su ilGiornale, aricolo di Orlando Sacchelli –
            Dom, 27/01/2013 – 12:17

            Alcune frasi del duce tratte dal documento ritrovato “”Hitler è fanatico e vuole la guerra io non sono in grado di convincerlo”” LONDRA – Dei diari 1935-39 attribuiti a Benito MUSSOLINI, il -Sunday Telegraph- pubblica poche, ma significative frasi. Eccole. Giugno 1934 – Primo incontro di MUSSOLINI con Hitler a Venezia. Il duce osserva che il Fuhrer è arrivato troppo vestito e “”suda copiosamente sotto l’impermeabile ed ha i capelli appiccicati alla testa per il sudore””. 4 marzo 1939 – “”Hitler vuole la guerra, non teme niente ed è certo della vittoria. Non vuole perdere la grande occasione che la storia gli offre…riuscirò a convincere Hitler a cambiare corso secondo i miei progetti? No. E’ una delle molte cose che non sono in grado di fare””. 28 aprile 1939 – “”Hitler ha parlato per un’ora e mezzo. Il Fuhrer è in un crescendo di fanatismo””. 18 luglio 1939 – “”Parlerò chiaramente. L’Italia non può affrontare una nuova guerra prima di tre,meglio cinque, anni di preparazione””. 1 dicembre 1939 – “”Siamo contro la guerra, perfino io personalmente lo sono. Non sono animato da particolare rancore contro Londra, ma è indiscutibile che non approvo la presente situazione nel Mediterraneo dove l’Italia è tenuta al laccio dall’Inghilterra. Cosa farebbero gli inglesi se gli italiani controllassero l’isola di Man, se fossero piazzati nella manica?””. Questo per dovere di cronaca.

            Leggi la storia ed inchinati al Fascismo per quanto è stato fatto durante quel periodo. E’ trascorso mezzo secolo dopo il Ventennio, e non vedo cosa è stato fatto dai diversamente Fascisti quando hanno governato.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Se non vedi la differenza il problema è tutto tuo. Il dopoguerra è stato decisamente meno distruttivo.

          • odifrep

            Acuta osservazione e da buoni approfittatori sinistrati del politically correct, non avete però rifiutato tutto quanto fu istituito dal Regime. Basta cliccare : cosa è stato fatto sotto il ventennio. Mentre Noi provvediamo a risolvere il VOSTRO problema, tu cerca di aggiornarti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Le spese per la guerra dove le metti? Morti, mutilati, beni distrutti?

          • odifrep

            Si è dovuto combattere una guerra (finti partigiani-spioni del nemico) nella guerra. Oggi, sono ancora in piedi -solamente- le strutture del Ventennio, il rimanente è stato distrutto da voi ingegneri sessantottini. Rileggi, ancora una volta, le memorie del DUCE, nei Suoi diari.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            I danni suddetti non scompaiono mediante una qualsivoglia spiegazione. Decisamente stai propagando il danno alle persone e ai loro beni essere un vantaggio che per le medesime non è stato. Esattamente come non lo è stato il nazionalsocialismo e comunismo per le sue vittime. Esattamente come non lo è la tuttora evasione fiscale per le sue vittime. Insomma, hai problemi che non vuoi rimediare ma che altri sanno fare in tua vece.

          • odifrep

            Chi sarebbero gli ….altri…..che sanno fare. Bla bla bla

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            I tutori delle proprietà.

          • odifrep

            Chi sono. Non ho una preparazione (culturale) al tuo pari.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Uno è Trump.

          • odifrep

            In italiano : BERLUSCONI?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            No.

          • odifrep

            Vedi? Non sono preparato.

          • Roberto Michele Mazzilli

            ne sei certa ??

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            A chi sennò?

  • Stefano Peschi

    Articolo suggerito da Putin?

    • Roberto Michele Mazzilli

      forse, ma condiviso da chi paga.

    • Stefano Tatai

      Dal buon senso. Il vero pericolo non è la Russia, ma il mondo mussulmano (cca 2 miliardi forti di fanatismo e povertà). Forse la Cina. Gli interessi comuni dovrebbero portare a una nuova alleanza fra Nato e Russia. Finito il comunismo nulla osta, se non interessi particolari (classi politiche gelosi di privilegi in primo luogo).

  • Marzio Salente

    PORCA MADONNA,BASTA DIRE DOIPORCOMERDATEEE!! TUTTI I NEGRAZZI SCHIFOSI E MERDAPOLETANI E I MAFIALERNITANI DEVONO FINIRE DENTRO IL FORNO CREMATORIO E CON LE CENERI DIVENTARE SAPONETTE PER IL PAPA FROCIO CAZZI IN CULO GODIGODI!!!!

    • pistolero

      e poi magari si lamentano che il giornale censura i commenti… ma ti rendi conto di quanto sei merda?!? bruciati da solo e poi sciaquati la bocca con il tuo stesso sapone.

      • Roberto Michele Mazzilli

        democratico ??

  • Christian Ciuca

    Se lo dice il Giornalski …

    • itsmy opinion

      invece di dire lo dice il giornale, perchè non contrasti con dati quelli esposti nell’articolo?

  • Anale Pracatan

    Merda madonna tutti i terronazzi devono morire

    • MLF

      ???
      Mi sa che ha sbagliato blog…

  • Marzio Salente

    FORZA SPAL DIO DIO MAIALLLLL!!!!!

  • MLF

    Per quanto concerne l’Ucraina, una parte vuole annettersi alla Russia. Niente di illogico che la Russia li appoggi. Sarebbe logico uno “split”.
    Poi, non so, sbagliero’ ma non credo che ne’ US ne’ RU vogliano scontrarsi in pieno. L’EU fa comodo ad entrambi, quindi e’ meglio la tengano tipo cuscinetto.
    Ne’ Putin ne’ Trump sono guerrafondai e conoscono benissimo i rischi, annessi e connessi di un conflitto fra di loro.

    • Kipelov

      Lo split sarà inevitabile.Anzi, al fine di fornire una de-escalation sarebbe auspicabile si fosse già verificato.A dispetto di quanti qui si esprimono sull’ucraina in politca estera ed elencano inesattezze una sull’altra.Forse prima,se fosse stata comunque assicurata l’autonomia degli Oblast in modo pacifico ,si sarebbe ancora potuta sanare la frattura con il tempo.Ad oggi,stante le precedenti reiterate violenze,bombardamenti e coinvolgimento diretto di civili inermi ad opera di Kiev,ora sussiste esclusivamente l’odio reciproco.La rada ci sta mettendo del suo,ultimamente,progettando falliti attentati in quel di crimea adottando lo stile arabo.Inviare le sbu ucraine in Crimea con esplosivi,munizioni ed armi non aiuta di certo a distendere i nervi.

      • MLF

        Infatti.
        Un bel divorzio risolve, alla Brexit.

  • raimondo

    L’Italia spende 4 miliardi l’anno per accogliere i negri clandestini su imposizione di gente come Riccardi e Veltroni e spende solo l’1,1% del PIL per la difesa.
    Se ci fosse un tribunale militare comune della NATO dovrebbero finirci davanti.

    • Emilia2

      Anche le navi degli altri Paesi NATO fanno sbarcare I clandestini in Italia. Ne deduco che questa invasione piace ai capi della NATO. Con Trump si cambiera’? Vedremo.

  • pietro

    Articolo che definire tendenzioso e’ dir poco,infatti sorvola con nonchalance sul fatto che la nato era stata costituita ufficialmente per controbilanciare l’esistenza del patto di varsavia,orbene,ora che e’ stato sciolto il patto di varsavia,qual’e’ la ragione di vita della nato?A questa domanda rispondo che essa attualmente viene strumentalizzata dalle fantasie paranoiche degli staterelli baltici e dalla polonia su una presunta aggressivita’ russa,per imporre agli altri membri la loro visione russofobica che sopratutto per l’Italia non ha ragione di esistere.In secondo luogo la nato sotto l’impulso politico dei neocon americani si e’ trasformata in questi ultimi 2 decenni in uno strumento per accerchiare ed isolare la russia dal resto d’europa (non rispettando gli accordi che prevedevano la non espansione dell’alleanza atlantica negli ex paesi del patto di varsavia) fino a portarci sull’orlo di una guerra nucleare.A questo punto ben venga il disimpegno di trump da questo residuato bellico,rappresentato dalla nato,mentre per quanto ci riguarda,noi come cittadini Italiani dovremo chiedere conto ai nostri sgovernanti la ragione del loro appiattimento sulle politiche neocon che stanno dannegiando (vedi libia,invasione afro-islamica dell’italia,sanzioni alla russia) gravemente la nostra coesione sociale e la nostra economia.

    • Idleproc

      Se leggi tra le righe e non, l’articolo sostiene quello che hai precisato.
      Anche nel passato, nel caso di attacco “russo” convenzionale l’opzione nucleare sarebbe stata inevitabile, da cui l’equlibrio.
      Inoltre il rischio reale di attacco non c’è mai stato se non nella propaganda, la controprova è stata la fase di dissoluzione dell’URSS in parte dovuta all’esterno, in cui hanno preferito la soluzione politica anche sbagliando su alcuni aspetti di autodifesa, non avevano infatti previsto che nonostante gli accordi ci sarebbe stata l’espansione della NATO verso est e la volontà neocoloniale di alcuni settori politico-economici e finanziari occidentali che oggi si chiamano “neocon” di dissolvere completamente l’ex-URSS e farne carne di porco come accaduto ad altri.
      E’ importante precisare che a quel tempo la stessa “ideologia” avrebbe impedito un supporto popolare ad un attacco nucleare first strike contro le popolazioni occidentali, ideologia che era un deterrente.
      Oggi non è più così nel caso di una minaccia reale alla sopravvivenza nazionale “russa” e si sbaglia chi pensa di alzare continuamente il livello dello scontro invece di fare l’opposto.
      Chi pensa che col nucleare “tattico” e la guerra nucleare limitata che inevitabilmente ci coinvolgerebbe, possa essere possibile vincerla e che non diventerà globale, si sbaglia di grosso.

      .

    • agosvac

      Condivido il suo commento al 100%!!!

    • pippo

      voglio solo far notare che quello che scrivi ” la NATO era stata costituita ufficialmente per controbilanciare l’esistenza del Patto di Varsavia” non è vero. Il Patto di Varsavia non esisteva prima del 1955. La NATO è stata istituita nel 1949 e il Patto di Varsavia solo 6 anni piu’ tardi e cioè nel 1955 quarda caso una settimana doppo che la Germania occidentale era stata inclusa nella NATO in funzione anti russa. Questo spiega il perchè la NATO non è stata ancora abolita nonostante il Patto di Varsavia non esiste piu’ da parecchi anni. Per il resto sono d’accordo.

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        L’Unione Sovietica invece era stata costituita per rubare le fatiche altrui … https://uploads.disquscdn.com/images/de3084fc41e74039f79d577c73bce175ff302cb7edb9ccf3fd236a29f5e35185.jpg

        • itsmy opinion

          loro hanno voluto la rivoluzione chiedendo aiuto (ovviamente dato) dagli americani…ora si arrangino.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Cosa c’entra con il maltolto che si lascia facilmente ritornare? Un ladro forse può tenersi il bottino in suo possesso nel momento del suo arresto?

          • itsmy opinion

            ma che dici? quelli sono russi che son tornati alla madre patria. Con tanto di votazione che immagino per te sia stata truccata.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Cosa c’entra con i beni sottratti ai concittadini? Un ladro solo perché cambia la camicia non resta tale?

          • Roberto Michele Mazzilli

            hai ragione pensa ai comunisti e sindacalisti italiani…

      • M.A.S.

        Voglio solo farti notare che quello che tu asserisci e’ pretestuoso. Il Patto di Varsavia, anche se non esisteva ufficialmente come sigla, prende vita dalla Conferenza di Yalta 4-11 Febbraio 1945, quando Roosvelt, che non ci capiva nulla di Geopolitica e Strategia cedette alle richieste russe di divisione dell’Europa. in contrasto con le posizioni di Churchill. Nel 1944 Le truppe sovietiche erano gia in Polonia e parte della Romania. L’Armata Rossa era a 65 Km da Berlino. Questo schieramento tattico-strategico dell’Armata Rossa dette la forza a Stalin per richiedere una sfera di influenza russa nelle’Europa Centrale e dell’Est. Roosvelt, invece di seguire I suggerimenti del Generale George Patton, che con la sua 7 Armata avrebbe ricacciato I russi nelle loro steppe, cedette a Stalin anche perche’ voleva l’appoggio russo contro il Giappone e la loro entrata nelle Nazioni Unite. Fece anche di peggio, concesse ai Russi il diritto di veto (geniale stupidita’). E guarda guarda Roosvelt apparteneva al Partito Democratico (dove mettete mano fate danno voi sinistri). Yalta quindi diventa la porta obbligata verso la Guerra Fredda. La NATO nasce come Alleanza di Difesa contro uno schieramento Russo gia’ esistente. Essendo una Alleanza difensiva non vedo per quale ragione doveva essere sciolta con la caduta del muro di Berlino

        • itsmy opinion

          condivisibile ( a parte il commento sulla 7 armata), ma la domanda è ” a che serve la nato oggi”? il patto di varsavia non c’è più, diversi paesi che ne facevano parte hanno cambiato sponda, non possiamo continuare a dare retta alle paturnie delle rep baltiche e della polonia e, cosa importantissima, chi è andato in russia senza essere invitato è stato prima napoleone e poi hitler…loro non sono mai venuti qui senza invito. Perché dovrebbero farlo in futuro?

          • M.A.S.

            Personalmente credo nella famosa locuzione latina “Si vis pacem para bellum” Cioe’ un sistema di difesa con funzione deterrente. Premesso cio’, chi dice che la NATO debba essere in funzione anti Russa? La minaccia contro l’Occidente esiste ed e’ inutile bendarsi gli occhi. Ma certamente in questo momento la minaccia non e’ rappresentata dalla Russia di Putin La Russia e’ una nazione Europea che, a mio aviso, deve entrare a pieno titolo in quella che e’ la grande famiglia che si chiama Europa (certamente non quella di Junker, Merkel & CO). Solo la politica miope di Obama poteva schierare divisioni corazzate a ridosso del confine russo e questo per far piacere ai 3.700.000 polacchi che vivono a votano in USA. Per fortuna nostra Putin non e’ un idiota. Per quanto attiene infine alla 7 Armata, nessuno puo’ dire quale sarebbe stato l’assetto dell’Europa se Roosvelt avesse dato ascolto a Patton ma certamente possiamo affermare che l’ideologia comunista, che si e’ estesa come un bubbone su tutto il pianeta, sarebbe stata di molto ridimensionata. La Russia sarebbe tornata ad essere un attore Europeo. Non dimentichiamoci che nel corso della Prima Guerra Mondiale faceva parte, con Francia ed Inghilterra, della Triplice Intesa.

          • Emilia2

            Appunto, se la minaccia non e’ la Russia, a che cosa servono truppe e missili schierati nell’Est Europa? Ora le guerre si fanno con i barconi pieni di “migranti”, e contro quelli la NATO non ci aiuta di certo.

          • M.A.S.

            Cara EMILIA2, io e lei abbiamo gia avuto uno scambio di battute sul Forum della Sparigliatrice di Sapri dal quale e’ stata “Banned”. Se vuole fare la stessa fine qui si accomodi. Prima di rispondere si faccia un esame di coscienza e cerchi di capire perche’

          • Emilia2

            Effettivamente non capisco. A parlare male della NATO siamo in tanti.

          • virgilio

            la NATO serve e come che serve e quella che assicura che ci siano regolarmente barconi pieni da svuotare in europa!

          • M.A.S.

            Lei non capisce perche’ non vuole capire. Io cerco di analizzare I fatti e tento di tirare delle conclusion obiettive. Lei, al contrario, parla per slogan, frasi fatte e luoghi comuni tipici di un’ideologia desueta e perdente.

          • Idleproc

            Ha ragione Emilia, trascuri il lato geopolitico, sociale e strategico dell’immigrazione pianificata come un atto di guerra, era prevista come effetto positivo collaterale delle destabilizziazioni fatte in nord-Africa e medio-oriente.

          • itsmy opinion

            se non é anti russa é anti cosa? contro il terrorismo? ok….ma contro il terrorismo piú che aerei e tanks ci vuole intelligence, controlli nelle moschee, controlli ad personam sui piú pericolosi e, soprattutto, basta importare africani, mediorientali, pakistani ed afgani.
            Quanto ad obama…lasciamo perdere…un disastro in politica estera.

          • M.A.S.

            Vediamo cosa fara’ Trump, poi ne riparliamo. Personalmente non vedo, al momento, la Russia come una minaccia. Certo se gli andiamo a schierare Divisioni Corazzate a ridosso dei confini forse in pochino si possono inquietare, ma Putin non e’ stupido.

          • itsmy opinion

            certo…come si suol dire, chi vivrá vedrá; ció detto, in base alle dichiarazioni di trump, si evince che vuol dialogare con putin ( sperando che ritiri pure un pó di militari ed armamenti posti vicino ai confini della russia) e diminuire la spesa per la difesa eurabica. A tutto vantaggio per spese interne.
            Non ha tutti i torti. 🤓

          • Roberto Michele Mazzilli

            saggio. Non vedo come si possa giudicare una persona prima che agisca. Si lo so è un “sessista”, cioè un essere normale a cui piaccione le belle donne, questo per i gay è certamente un peccato mortale e poi ?? E poi ricordiamoci il premio Nobel dato sulla fiducia ad Obama, il presidente più guerrafondaio degli Stati Uniti, anche dei due disgraziati di Bush. No, we cannot.

          • M.A.S.

            Non solo, e trovo assolutamente ipocrita la posizione di tutti quei senatori repubblicani che hanno dichiarato di voler togliere la fiducia a Trump per quello che ha detto sul gentil sesso. Trump non ha fatto altro che ripetere quello che tutti noi maschietti diciamo, bullonescamente, sulle donne quando siamo tra di noi. Non solo guerrafondaio, ma guerrafondaio idiota che non ha imparato nulla dagli errori compiuti. Hanno eliminato Saddam ed ora l’Iraq e’ ingovernabile, stessa cosa sta succedendo alla Libia del dopo Gheddafi. Ora aiutano I ribelli siriani. Da non credere, e cosi’ facendo hanno permesso a Putin, che stupido non e’, di mettersi alle spalle della NATO. Sono dei veri geni.

          • Roberto Michele Mazzilli

            concordo:ancora mi ricordo quando ci trovavamo tra compagni di classe e dicevamo le più grosse porcate possibili, guardandoci attentamente attorno:allora non c’erano i cretini che definivano sessista i discorsi dei ragazzi e degli uomini, al massimo ci chiamavano porconi. E criticare l’atteggiamento di ricerca maschile come fosse peccato, è una stupidaggine ,perchè è il senso della vita, ma certo non piace all’associazione Nazionale per i diritti di Lesbiche, Gay, Bisessuali e Trans (LGBT*), Che a criticare l’atteggiamento siano coloro che racontavano L’utero è mio e lo gestisco io, che ora si prostano davanti alle donne in BURQA dei mussulmani….insomma…SEPOLCRI IMBIANCATI. Lasciate lavorare Trump, poi lo criticherete pesantemente, ma ora…. è inutile cercare se 20anni fa abbia palpato il culo alle signore, tanto riservate che se ne sono ricordate spontaneamente solo 20anni dopo…. accidenti che gesto.

          • Roberto Michele Mazzilli

            narrow minded

          • roberto

            Concordo. La Russia in effetti non è mai stata una vera minaccia. La Turchia con i suoi 4 milioni di soldati ha un potenziale bellico in truppa che potrebbe far fronte da sola ad un primo attacco. E poi la tecnologia russa è sempre stata un passo indietro. Il vero problema è che nella NATO i paesi membri non spendono quanto dovrebbero e la UEO non si è mai dotata di strumenti strategici per ovviare al supporto statunitense. Abbiamo ottime costellazioni satellitari, ma ci mancano le strutture per sfruttare lo strumento. Per non parlare poi della mentalità da prima guerra mondiale che regna sovrana nelle nostre forze armate, in quelle francesi ed in molte altre dell’Alleanza ( quelli dell’ex patto di Varsavia per esempio)

          • virgilio

            la NATO sui confini russi sopratutto queli a nord serve a difendersi da quel mostro che e l’Iran,gli americani lo hanno detto piu e piu volte!!
            adesso tu non metterai mica in dubbio la parola di questo grande paese democratico rispetoso dei diritti umani portatore di pace e democrazia

          • roberto

            Lei ha informazioni sul fatto che la NATO non svolga attività di Intelligence sul terrorismo internazionale?

        • Idleproc

          Senza offesa, ti porti dietro la propaganda della “guerra fredda” che non è stata poi neanche tanto “fredda” e che ha portato politicamente una parte dei nazionalisti italiani ad essere strumento neocoloniale esterno cessando di essere “nazionalisti” e patrioti.
          Oggi e anche ieri l’altro, tocca ai cosiddetti “democratici” scelti per la loro, ormai ex, capacità di controllo di massa e affinità di metodi e di cultura.
          De Gaulle, all’epoca aveva visto molto chiarmente cosa sarebbe diventata la cosiddetta “europa”, un sistema neocoloniale con la NATO come strumento militare di controllo.
          Si rifiutò di permettere l’introduzione di una moneta di occupazione in Francia, mantenne l’indipendenza militare e politica e non andò mai alle celebrazioni per lo “sbarco in normandia”.
          Fece un’apertura politica con la “russia” e non era certamente un “comunista”.
          Costituì un “problema” ed è noto come tentarono di risolvere il “problema”.
          Se avessero provato a “ricacciarli nelle steppa” le avrebbero prese da due lati, sul terreno e con una rivoluzione in casa.
          Le cose bisogna osservarle con distacco, ci caschiamo tutti e ci siamo cascati tutti.

          • M.A.S.

            Ti sfido a dimostrare che quello che ho scritto non sia vero. Yalta non e’ propaganda della “Guerra Fredda” e’ Storia documentata.. Basta prendere libri e leggerli (e guarda che non parlo di pubblicazioni italiane). Riguardo alla steppa sono stato buono. E’ arcinoto che i Russi ricevettero aiuti dagli americani in armi e mezzi. Senza detti aiuti i Tedeschi li avrebbero frantumati. Ed anche questa non e’ propaganda. Per quanto attiene a De Gaulle stendiamo in velo pietoso. Dopo che l’esercito francese fu spazzato via da quello Tedesco si rifugio’ piangendo qui in UK. Fu accolto ed aiutato e come ci ripago’? Mettendo il veto all’ingresso degli UK nel Mercato Commune Europeo. Un ingrato. Anche questa e’ propaganda?

          • Idleproc

            Sarebbe meglio discuterne in un’osteria con qualche buona bottiglia di vino ad una cena della nostra cucina magari invitando qualche altro della vecchia guardia dell’ Est.
            Si può andare avanti per ore.
            Nelle tue osservazioni esistono aspetti emotivi che dal mio punto di vista sono dettagli.
            Per dirti come la penso, vedo un ‘Europa di stati federati che va dalle Azzorre agli Urali nel rispetto delle culture ed identità che hanno già maturato nella storia un sostrato comune.
            Non è un caso che abbiano piazzato un bel po’ di cunei nei punti strategici per impedirlo.
            E’ una vecchia storia.
            Un caro saluto.

          • M.A.S.

            Si, purche’ non sia la Germania ad imporre le regole
            Ricambio il saluto

          • Idleproc

            Ovvio.
            L’attuale classe politica tedesca, svolge il ruolo di tirapiedi che hanno tutte le classi politiche in dipendenza coloniale con il vantaggio di alcuni privilegi per la posizione centrale che hanno e che potrebbe diventare quello di cane da guardia, il livello basso è una conseguenza.
            Non penso che i tedeschi come popolo apprezzino il ruolo di proxy.

          • Idleproc

            Una precisazione sul “veto” di De Gaulle:
            E’ stato sempre un obbiettivo strategico UK bloccare la formazione di un’Europa continentale, sono in prima linea nel piazzare cunei.
            La City è stata ed è il cavallo di troia della finanza creativa in tutta europa.
            Il modello strategico è sotto dettatura di un gruppo di finanzieri e di un pugno di corporation globali, battaglia che ci affratella con gli amici di oltre Atlantico.
            E’ a questa strategia di cosiddetta “globalizzazione” che si deve dare un colpo finale.

        • Emilia2

          Perche’ dopo tale caduta non e’ piu’ difensiva, ma aggressiva.

    • Emilia2

      Condivido totalmente. Usciamo dalla NATO e incominciamo a occuparci dell’invasione afroislamica.

      • Roberto Michele Mazzilli

        corretto

    • roberto

      sulle fantasie degli staterelli baltici riguardo l’aggressività russa, vorrei ricordarle di quello che è successo in Georgia ed in Ucraina. Forse lì i Russi sono andati a fare una scampagnata?

      • Roberto Michele Mazzilli

        i Russi fanno il loro interesse, gli Stati Uniti fanno il loro interesse.
        Tutti gli stati ex-patto di varsavia ora hanno soldati Nato.
        L’anno dopo la caduta dle muro di Berlino ero a Budapese e nell’isola al centro del danubio c’era una compagnia affardellata e slinziona in ginocchio: erano americani. Sicuramente erano andati a vedere Budapest, armati.

      • maurizio

        FANTASTICOOOOOO…. LEI SI CHE SA….!!!:
        No, no sono andati a ricevere i combattenti americani, israeliani, polacchi ed altri…….
        Ma se la scimmia assassina dichiarò testualmente alla televisione che in ucraina: ” c’eravamo noi a mediare il passaggio dei poteri “….. ( ! )
        Pensi che mondo stupendo sarebbe se a tutti quelli che non sanno niente ed agli idioti vari venisse proibito di esprimere certi pareri….
        W il popolo dallo sguardo bovino !!

    • Roberto Michele Mazzilli

      Osservazioni semplici e logiche, che condivido

  • giuseppe brunetti

    Trump vuole uscire dalla NATO? Ma MAGARI lo facesse veramente, Intanto cominci a SLOGGIARE dal Mediterraneo con la sua IV flotta, da quello che un tempo era il “mare nostrum” e da 70 anni è diventato un “mare americanum”. Poi potrebbe iniziare a smantellare un po’ di basi che si trovano sul nostro Paese. Non si sa nemmeno bene quante siano, alcuni ne hanno elencate circa 200, di cui una ventina addirittura “segrete” (cioè i “comuni mortali” e magari neppure che ci governa sanno dove siano…) . Così finalmente l’Europa potrebbe pensare a costruire una propria INDIPENDENZA anche sotto il profilo militare.
    C’è però un “problema”: NON LO FARA’ MAI. Sia perché in realtà non credo abbia intenzione di farlo sia perché anche se volesse farlo l'”establishment” ovviamente non glielo lascerebbe fare…

  • agosvac

    Probabilmente Trump è molto più intelligente di obama ed ha capito che spendere un sacco di bei soldini, che potrebbero servire per le situazioni interne, per fronteggiare un nemico che manco si sogna di attaccarli è soltanto pura follia!!! Meglio eliminare tutte le sovvenzioni che il Governo di obama, tramite la Cia, ha finora fornito all’integralismo islamico che è il vero nemico non solo degli Usa ma dell’intero mondo non islamico!!!

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Come fa Trump, ma qualsiasi altro governo, se non vuole espropriare, a rilanciare l’economia interna senza aumentare il debito pubblico? Puoi cambiare governo ma il problema è sempre l’anzidetto. https://uploads.disquscdn.com/images/50761288d6826437e2e7d02f98106ec7ff1a1d2ff733b55b98a2da538e334c39.jpg

      • Ubimauri

        Toh…. Russia ultima.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Infatti, considerando però gli espropri di massa iniziati quasi 100 anni fa la trovi immediatamente in cima alla classifica.

          • odifrep

            La matematica non è un’opinione. Infatti, se io ho 500€ e mia moglie ne ha 50, lei ha 550€.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            L’esproprio senza indennizzo è un furto. Questa è la matematica che ci dice i 100 di taluni essere dopo l’esproprio quelli di altri.

  • pippo

    Avrei voluto scrivere questo post sull’altro articolo sulle proteste contro Tramp, ma visto che è chiuso le scrivo qui. Secondo quanto riportato dal giornale americano Daily Caller le proteste contro Trump che si svolgono in varie città americane sono finanziate dall’organizzazione PROGRESS UNITY FUND, la quale organizzazione è registrata come fondo umanitario e classificato come un’alernativa similare alla Croce Rossa .Tale fondo finanzia il sostegno a una coalizione di varie organizzazioni per i diritti umani, tale ANSWER (Act Now to stop War and Racism) ii cui organizzatori hanno cominciato ad organizzare le proteste subito dopo la vittoria di Trump. ANSWER ha organizzato le proteste a Chicago, New York, Washinton, San Francisco e in altre località. C’è da chiedersi come mai queste organizzazioni e proteste non si sono mai verificate prima su guerre reali e invece che su supposte future violazione dei diritti.

  • Leonardo Zangani

    Quello che Trump vuole non e’ l’annullamento della NATO ma bensi la ripartizione delle spese in modo realistico e non come fu fatto nel dopoguerra quando Germania, Giappone e Korea del Sud emergevano da conflitti distruttivi

    • Roberto Michele Mazzilli

      per quello che ho sentito , hai ragione tu

  • Stefano61

    Non so come finira’, ma di sicuro se Trump esce dalla nato questa si sciogliera’ come neve al sole. Ci sono governi cialtroneschi come il nostro che non vedono l’ora di smantellare l’esercito e usare i fondi per altro, magari per sollazzare clandestini o pagarsi i voti.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Confondi il nostro governo con quelli davvero cialtroni per avere, come quelli comunisti, espropriato i loro cittadini senza indennizzarli.

  • Adriano da Cingoli

    Con la pazienza si costruiscono le basi per la convivenza, con la pazienza si costrisce la base per la Pace ma, quando sentiamo che Obama e compagnia finanzia l?isis, allora la pazienza, talvolta va sostituita col buon senso e non con l’ipocrisia; a che servono i Nostri Soldati in Ucraina? Io penso che la Massoneria guidi tutti questi Paesi Europei fatto salvo quella dell’Inghilterra che si crede superiore alle Altre. Shalòm.

  • Danuta Ewiak

    La vittoria di Donald Trump – questo è il dito di Dio. La Bibbia dice: “Al tempo fissato [il re del nord = Russia] tornerà”. (Daniele 11:29a) Significa anche il disgregazione dell’Unione europea e della NATO. Molti paesi dell’ex blocco orientale tornerà nella sfera d’influenza della Russia.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Ovvero anche i loro beni.

    • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

      eh? Su Trump ne ho sentite di ogni. ma che fosse un dito mi era nuova AHAHAH 😀

  • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

    Donald, che ogni giorno che passa mi stà più simpatico ha detto, testualmente : “It’s no longer obsolete.”

  • Adéline Codjia

    Metto a vostra disposizione tutti questi prestiti di 5.000 euro ad 850.000 euro con un tasso di rimborso del 3,5%.
    Posta elettronica: grimaldidomenico02@gmail.com
    Telefono: +33642907149