Trump Putin Helsinki

Il mondo ha bisogno di nemici:
perché Trump e Putin fanno paura

Il mondo ha sempre bisogno di un nemico. È questo il duro insegnamento della nostra Storia. Ed è su questa base che si fonda gran parte della politica estera delle potenze, che senza un avversario esistenziale rischiano di veder fallire un’intera strategia costruita per decenni.

Per molti, questa situazione è un pericolo. Ma per molti altri, specialmente nei grandi apparati militari, avere un nemico, soprattutto se tradizionalmente tale, è una garanzia. Serve per mettere a frutto la propria politica di alleanze. Perché avere un nemico comune aiuta più che avere interessi in comune. Serve a trovare fondi utili ai segmenti politici e della Difesa più interessati a un determinato fronte. Ma serve anche come assicurazione che tutto resti immutato.

Ogni Stato ha un suo nemico. E per molti decenni le potenze hanno costruito un sistema internazionale basato su solide alleanze, ma anche su storiche inimicizie. Conflitti freddi o meno freddi all’apparenza interminabili. Nemici esistenziali che hanno reso impossibile sganciare la politica estera di uno Stato dal suo avversario, che ne è diventata la nemesi.

Le grandi crisi internazionali della nostra epoca si fondano su rivalità strategiche risalenti negli anni e che hanno superato cambi di governi ma anche grandi mutamenti politici. E se la volontà politica c’era, è mancata la volontà di molti apparati che ruotano intorno a quelle scelte. Perché avere un nemico aiuta anche a legittimare se stessi. Prova ne è il vertice fra Donald Trump e Vladimir Putin che ha visto molti, soprattutto in America, tremare di fronte alla possibilità che i due leader si incontrassero.

Perché il vertice di Helsinki pone tutti di fronte a un interrogativo. Ed è un interrogativo che preoccupa: se tutto questo finisse? Se Washington e Mosca appianassero le divergenze, cosa avremmo di fronte a noi? Una frase di Putin, durante la conferenza stampa finale, è emblematica: “Dobbiamo lasciare alle spalle il clima da Guerra fredda e le vestigia del passato“. Un passato che però rappresenta il motivo per cui esistono tutti i grandi apparati militari creati nel Novecento così come le loro strategie.

Trump, più di Putin, sta rappresentando per certi versi la fine di un’epoca. È un presidente diverso che, con metodi bruschi, sta realizzando una politica estera diversa dal solito. Non è un rivoluzionario, ma il frutto di una particolare teoria politica americana, che già da anni teorizza un’America diversa, meno invasiva, meno attenta all’Europa, desiderosa anche di rapportarsi in maniera positiva alla Russia. Ed è per certi versi la stessa teoria che ha portato Trump a incontrare Kim Jong-un a Singapore: trovare una via per fermare conflitti che trovano radici solo nel passato.

 Questo non significa che Trump sia un pacifista. Il presidente degli Stati Uniti sta però cambiando i suoi nemici. La Russia non interessa perché ora il problema è la Cina, con uno sguardo sempre molto attento sull’obiettivo Iran. E questo, per molti, implica non solo la fine di un’epoca, ma anche la fine di un mondo.

Se Trump e Putin appianano le divergenza sul fronte orientale, che senso ha per Trump mantenere in vita, ad esempio, la Nato, quando il suo solo scopo cessa di esistere? E se per Trump l’Unione europea è un problema, come giustificare o anche sostenere la presenza di truppe al confine con la Russia quando i suoi nemici sono dentro la stessa Europa? E si torna di nuovo a parlare di nemici.

Questo chiaramente implica dei cambiamenti radicali. Che molti non sono disposti ad accettare. Per ideologie, per convinzione, per semplice pragmatismo ma anche per puro calcolo personale, esistono strategia quasi intoccabili. Al Pentagono, a Mosca, ma anche nelle varie sedi in cui si decidono le strategie militari a medio e lungo termine di un Paese. Cosa si fa senza un nemico? Sembra paradossale, ma molte strutture si reggono sull’esistenza di un avversario. E Trump rischia di modificare parametri che da decenni sostengono la politica strategica americana.

  • best67

    l’importante è avere sempre un nemico avanti!

    • Divoll79

      Fa bene alla vendita di armamenti, vuoi mettere?

    • montezuma

      Infatti c’è chi manipola i media del mondo moderno per mantenere “viva” la presenza di un nemico e far pensare che noi siamo sempre migliori di quell’altro!

      • Divoll79

        Ma sempre “in pericolo”. Il Deserto dei Tartari di Buzzati fatto realta’…

    • Flavio Stilicone

      Beh meglio davanti che dietro 🙂

  • HappyFuture

    Cosa si fa senza un nemico?

    Mi sembra ci sia nell’articolo una specie di timore nostalgico: il timore che il nemico tradizionale stia veramente per “svanire”! Abbiamo sperato che svanisse quando Gorbaciov incontrò Papa Giovanni Paolo Secondo, il Papa gli regalò un Rosario; quando cadde il Muro di Berlino.
    Ma evidentemente a chi sta dietro ai leaders internazionali la “distensione” foriera di “pace” fa paura.
    SCONVOLGE il mondo a cui loro sono così abituati e che gli permette di accumulare, accumulare, accumulare ricchezze a discapito di molti.
    E forse l’innaturale globalizzazione e lo spostamento di tutte queste masse di diseredati è proprio la valvola di sicurezza che questi ignobili artefici del capitalismo hanno inventato… nel caso questi politici si inventassero la PACE.
    Come farebbero loro ad accumulare ricchezze?
    Si sono inventati la libera, democratica circolazione del materiale umano, e la delocalizzazione delle aziende dove il costo del lavoro e più basso.
    Nel caso un progetto di pace dovesse andare avanti.
    Loro non vogliono proprio lasciare la via vecchia per la nuova; sanno quello che lasciano, con conoscono proprio quello che troverebbero… che cosè? La PACE?

  • Divoll79

    Putin fa paura solo ai facinorosi e ai terroristi islamici, ma anche a chi vorrebbe invadere la Russia.
    Ed e’ bene che a questi faccia “paura”.

    • K22

      Questo si che è paranoia!

      • Divoll79

        Come, no? Le basi NATO sistemate lungo tutta la linea delle frontiere occidentali della Russia sono immaginarie, come immaginarie sono le esternazioni del Pentagono, del Congresso e dei media mainstream che la Russia va “ridimensionata” anche territorialmente…

        • K22

          Ma lei pensa davvero che qualcuno abbia l’intenzione di invadere la Russia?

          • Divoll79

            Allora mi spieghi le basi NATO e le “esercitazioni” continue alle frontiere russe, l’aumento della presenza militare americana e addirittura tutto il gran parlare delle ultime settimane sulla necessita’ di allargare strade e ferrovie per permettere alle truppe di arivare piu’ velocemente fino alla Russia. E questa e’ solo una parte di cio’ che viene creato, non a parole, ma nei fatti. Se Putin se ne stesse bello tranquillo senza fare nulla per aumentare le DIFESE, la Russia sarebbe stata invasa da un pezzo, com’e’ avvenuto in passato. Anche allora sembrava assurdo e incredibile, eppure e’ successo. E i russi se lo ricordano anche troppo bene.

          • K22

            Basi NATO, costose esercitazioni, come pure tutta l’industria degli armamenti, che diventano obsoleti e vengono rimpiazzati con sempre più moderni senza mai essere stati usati, danno lavoro a milioni di persone negli USA in Europa e in Russia. Tenere alta la tensione è una necessità economica più che politica. In caso di conflitto USA-Russia le basi NATO sarebbero perfettamente inutili, e di questo sono coscienti entrambi.

          • Flavio Stilicone

            Politica ed economia vanno di pari passo. Probabilmente le basi non sarebbero utili ma la percezione delle stesse muta il comportamento dei clientes recentemente acquisiti all’impero americano, impero più lontano e certamente più generoso con i propri soci di quanto non lo fosse l’Impero dal cuore russo (e rosso) …

          • Ubimauri

            I precedenti storici non mancano, mentre non risulta che nessuno abbia mai nemmeno tentato di invadere gli USA…

          • Lele Depascalis

            penso che molti rimpiangano l’ubriacone Yeltsin per non parlare del traditore Gorbaciov. questo è sicuro.

          • K22

            Ce ne sono certamente meno dei nostalgici del baffone georgiano.

          • Lele Depascalis

            io lo rimpiango. solo lui poteva tenere a bada le bestie che ora ci ritroviamo in casa.

          • Mario Marini

            Gorbaciov non fu un traditore, fece tutto il fretta e nel peggiore modo possibile, questo lo disse tale Indro Montanelli, non un redattore del manifesto, per intenderci….

          • Lele Depascalis

            Montanelli noto comunista.
            non mi stupisce che apprezzasse Gorbaciov

          • Mario Marini

            Infatti espresse delle critiche costruttive su Gorbaciov, non la propaganda stile corsera e repubblica, anzi Montanelli arrivò ad apprezzare il pragmatismo cinese circa le loro aperture economiche

        • Flavio Stilicone

          Quando i Romani hanno raso al suolo Cartagine, ormai da tempo inoffensiva, non c’era nulla di giusto. Ma fu fatto e non certo per soddisfare le fisime di un vecchio rincoglionito … sono le regole della Storia … chi ha il potere lo usa e a volte ne abusa per evitare che un problema non attuale possa porsi magari tra 50 anni. Chi ha il vantaggio militare si chiede sempre per quanto tempo riuscirà a mantenerlo e cosa deve fare per perpetuarlo al massimo. Cerchiamo solo di non farci prendere in giro

      • http://argentofisico.blogspot.com/ Er

        K, non so se ti sei accorto di cos’e’ successo negli ultimi decenni: espansione a est della NATO (al Reagan giurava e spergiurava a Gorbachov che non sarebbe cambiato niente negli schieramenti), Afghanistan (Bin Laden all’epoca era un eroe anti-russo nei giornali USA, parlo degli anni ’80) ed espansione militare in Kazakistan e dintorni, Iraq, Siria … e l’immancabile ciliegina sulla torta, ancora da cogliere, l’Iran. Se non e’ un accerchiamento questo. Ma se per te, a priori, devono essere i russi che aggrediscono.. ciao e buonanotte.

        • K22

          Er, non so se te ne sei accorto, ma la NATO di oggi non è quella di qualche decennio fa. Non è più un’alleanza granitica in funzione anti sovietica. Alcuni dei paesi NATO (Germania , Turchia.. e ultimamente anche l’Italia) esprimono forti simpatie per la Russia di Putin.

          Bin Laden era una pedina in funzione anti sovietica, e l’espansionismo sovietico credo sia innegabile. Averlo aiutato in quel momento era la cosa giusta da fare. Il grande sbaglio è stato non disinnescarlo quando non serviva più (la CIA avrebbe potuto farlo senza sollevare polveroni).

          Non mi pare di aver scritto che sono i russi quelli che aggrediscono a priori.

          Buon riposo

    • montezuma

      In un certo senso, sono d’accordo. Ci sono personaggi che non perdoneranno mai Putin per certe sue affermazioni (coraggiose).

    • Flavio Stilicone

      Putin è un ostacolo alla digestione da parte dell’Impero americano di ulteriori pezzi di ex impero sovietico … non ci sono santi, ognuno fa il suo gioco e risponde alla stessa logica … ho simpatia per Putin ma non idealizziamo nessuno, si tifa per lui come si tiferebbe la Croazia contro la Francia, per pancia e senza alcun vero interesse … in attesa che arrivi un terzo peggiore di tutti e due …

  • Mario Marini

    I veri nemici dell’umanità odierna a, parte gli emiri poligami e teocratici del golfo persico, sono i governanti e i burocrati della UE, Macron, la Merkel, Tusk e l’ubriacone Junker…..

    • montezuma

      Anche quelli, ma sono quelli che non si vedono i più pericolosi.

    • Divoll79

      Quelli sono solo servi sciocchi. I nemici veri stanno molto piu’ in alto nella scala gerachica delle elite.

    • Mariana Erdei

      E SOROS ! IL NEMICO DEL MONDO INTERO !!…Per fortuna Putin ne ha parlato alla Conferenza Stampa !

      • Mario Marini

        E’ diventato con la vecchiaia un megalomane pericoloso da fermare, i tempi di Charta 77 di Praga e del muro di Berlino sono finiti da un pezzo, ormai è solo un pazzoide schizofrenico da fermare, è divenuto un Hitler, uno Stalin, un Pol Pot, un Mugabe ecc, insomma un essere pericoloso per il mondo intero

      • ClioBer

        Chi mi legge sa che decine di volte ho sfogato la mia ira su belzebù Soros, poiché rappresenta un target facilmente identificabile, con l’ulteriore vantaggio che tutti sanno quanto sia malefico .
        Ma una volta per tutte, vogliamo considerare come stanno veramente le cose?
        Dunque, verso la fine del 2017, abbiamo appreso che Soros si è ritirato (almeno questa è la motivazione ufficiale) e ha donato alla “Open Foundations Society” 19 mld di $ del suo patrimonio, che in totale ammontava a 23 mld di $.

        Inciso: È legittimo pensare che Soros non è (era) null’altro che il “front line man” di un potentato, dalle risorse illimitate, che data l’età avanzata, gli ha lasciato da vivere bene, ma si è ripresa il grosso del capitale?
        Infatti, si può credere a tutto, ma che con 23 mld si possano gettare sull’orlo del default paesi come l’Italia, l’U.K. o la stessa la Grecia, mi sembra alquanto difficile. Altrimenti, in teoria, avrebbero potuto farlo (o quasi) i Berlusconi, gli Agnelli e tantissimi altri il cui patrimonio è di decine di miliardi.
        Ben altro il discorso se si dispone dai 100 mld in su, per arrivare al patrimonio dei Rohtschidl, deus ex machina del FMI, che dispongono di un patrimonio valutato in ca. 10.000/11.000 mld di $ (ca. 4 volte il debito pubblico italiano), a cui si deve aggiungere qualche altro migliaio di miliardi di altri, più o meno “nasuti”, a loro – dico ai Rossi Scudati , per intenderci bene – in qualche modo, fraternamente, collegati.
        A questo punto, continuiamo pure – lo farò anch’io – a sfogare la nostra rabbia con Soros, ma tenendo ben presente che i veri nemici sono altri, e ben più “attrezzati” di George.
        Comunque, sino a quando ci saranno persone come Putin, Trump e lo stesso Salvini, che non si lasciano irretite o comprare, non dobbiamo disperare, ma sostenerli come meglio possiamo.
        Buona notte, Mariana

        • Lele Depascalis

          è ovvio che il nemico non è mai un singolo uomo.

      • Francesco Foti

        E che cosa ha detto ?

    • raul47r

      Qualsiasi cambiamento in Europa è meglio per l’Italia, meglio che il progetto politico imposto dai globalisti e Obama per l’Europa, un progetto di sanzioni criminali per l’Italia e l’autorità verticale (dittatura) di Bruxelles e la Merkel ..con l’islamizzazione dell’Italia e dell’Europa

  • colzani

    che bella coppia! ci manca lo str0nzo di netanyahu, il perfido xi, la culona tedesca, il fr0cio francese, la tr0ia britannica e il compianto renzi e perché no anche kaled mashal e suo “fratello” pedofilo bin salman. che bel quadretto sarebbe…

    • Flavio Stilicone

      Gli zeri sono un trucco per far fessa la censura? 🙂

      • colzani

        f0ndoŧiñŧ@ ed una pennellata di rimmel U+1F92C

  • montezuma

    Si, Trump e Putin hanno molti nemici … in comune. Che non gli perdoneranno certe prese di posizione coraggiose ANCHE sui temi etici e diciamolo pure, spirituale. Sia chiaro che io non credo per motivi miei personali allo smantellamento “francescano” delle forze armate e di polizia (pura ipocrisia!). Ma per la prima volta l’umanità ha la possibilità di auto-distruggersi OPPURE di iniziare un processo virtuoso che ci potrebbe portare a lunghi periodi di non-guerra se non di pace completa. Purtroppo c’è chi non vuole e credo che non si tratti (solo) di politici e militari cattivi tipici dei film, ma ben più pericolosi!

  • potier

    già, il mondo ha bisogno di nemici, esattamente come il mondo russo il quale ha bisogno anch’esso dei suoi nemici, e se non ci sono basta andare a cercarseli come accade per i pacifici ucraini.
    il tutto soltanto per giustificare quello che combinano al loro interno, e in questo caso quello che combina il tizio del Cremlino ai danni di altri soggetti esterni quando dà ordine di aggredire e invadere i paesi che hanno la sventura storica di averli come confinanti.
    o come appunto al proprio all’interno per giustificare così pure una stretta a quello che è lo stato di diritto.
    dove i diritti li hanno soltanto Mister Putin e il suo famoso cerchio magico di corrotti gaglioffi … mentre tutti gli altri sono nessuno, e per giunta con il dovere da vero gregge come sono, di bersi tutto ciò che gli somministra quotidianamente il loro capo.

    • Mario Marini

      I pacifici ucraini? Chi sarebbero questi samaritani, le squadracce neonaziste di svoboda e pravy sektor? Lei mente sapendo di mentire, un degno zerbino della peggiore subcultura nordamericana, quella degli Obama-banana,, delle Clinton e dei Mc Cain……. E detto da me che NON sono mai stato comunista e di sinistra in generale, qualcosa vorrà dire…….

      • potier

        ma come sono pacifici i signori russi quando muovono i loro Tanks in giro per l’Ucraina, la Georgia e la Moldova …

        • Mario Marini

          La Moldova? E come fanno a passare, sono carrarmati che volano? O passano tranquillamente per le autostrade ucraine pagando il relativo pedaggio? Ripeto, lei avrebbe un futuro a Zelig……

          • potier

            lei è un comico nato … non NATO l’alleanza atlantica … ma nato comico per davvero … perché al contrario dovrebbe sapere che trasferire un tank T-90 da 54 tonnellate dalla Russia in Trasnistria è sufficiente un aereo cargo come l’Antonov AN-124 … e i russi di quelli ne hanno parecchi …

          • Mario Marini

            Praticamente dobbiamo credere ciecamente alla sua propaganda. Quindi la popolazione deve seguire acriticamente gli usa, le ong ci devono invadere di negri e musulmani, il gay pride rappresenta il top della democrazia liberale, la politica la decide il Fmi con pil, spread, rating ecc. Lei ormai è un ometto senza principi e senza valori, una cura peggiore del male, se l’alternativa ai comunisti sono quelli come lei, allora io che sono di centrodestra direi “a da veni baffone….”

          • alberto

            Monsieur Carlo, per prima cosa cerchi di chiarirsi le idee:
            fino a ieri ha sempre sostenuto che tutti i mezzi militari russi sono, ciofeche, propaganda, cartonati et similia. Ora dichiara che ci sono gli AN-124 e…udite, udite, non solo volano ma possono trasportare addirittura i T-90 …:D…:D…:D
            Seconda cosa, dovrebbe guardarsi semplicemente una cartina geografica …Gli AN-94, secondo lei sorvolerebbero l’Ucraina dei suoi amici? Passerebbero su qualche base nato in Romania ?
            Perche’ non pensa prima di scrivere sciocchezze cosmiche ?
            Saluti

          • potier

            leggo e prendo atto di come lei non sia affatto informato, altrimenti saprebbe che la Transnistria non è isolata dalla Russia semplicemente perché è permesso ai signori russi attraversare lo spazio aereo dell’Ucraina, ci mancherebbe altro …
            del resto non vanno gli ucraina certamente a controllare cosa trasportano gli aerei cargo che attraversano lo spazio aereo appunto dell’Ucraina partendo dalla Russia arrivando a Tiraspol, se si vuole non è poi così difficile trovare foto e immagini di Tanks russi T-72 in Transnistria, e sicuramente non li hanno costruiti li di sana pianta …
            PS: al solito noto come lei Monsieur albert non si smentisca ancora una volta nel propagandare delle fake news come da suo costume … complimenti …

      • potier

        in Ukraina non ci sono più “nazisti” di quanto non ce ne siano in Russia, ad ogni modo Pravy Sector, il battaglione Azov e altri gruppi minori sono dei semplici nazionalisti che hanno combattuto contro l’invasione russa a partire dal 2014 e in altre occasioni hanno manifestato per il loro paese ne più ne meno di tanti altri gruppi nel mondo Russia compresa.
        in quanto al mentire si guardi allo specchio e troverà magari la risposta !
        in quanto alla subcultura lei è l’effetto opposto, visto il tenore delle sue convinzioni, e quale sarebbe la cultura giusta secondo lei !? quella russa !? ma mi faccia il piacere, vada a viverci e viva alle loro condizioni con le loro stesse opportunità, poi ne riparliamo, lei è come i tanti compagni comunisti italioti degli anni trenta, i quali da perfetti soggetti con i paraocchi pensavano che li ci fosse il paradiso in terra dei lavoratori.
        pertanto molti ci si trasferirono armi e bagagli, salvo poi rendersi conto di come quello fosse l’inferno … ma ormai era troppo tardi e molti i più sfortunati finirono in Siberia, gli altri fecero dietro front tornandosene indietro con la coda tra le gambe …

        • Mario Marini

          Quindi le squadracce di pravy sektor sono dei semplici nazionalisti…….della serie come dire che Adolf Hitler faceva parte della CDU…ossia i democristiani tedeschi…….dobbiamo ridere su ciò che ha scritto? Perché i suoi post sono delle ottime sceneggiature per Zelig……

          • potier

            i suoi post sono al contrario direttamente raccattati dalla propaganda del Cremlino, la quale quotidianamente ammorba le fake news di tutto il mondo e non solo quello russo, a tal punto che purtroppo in alcuni casi fa presa su alcuni che non sono molto informati o agiscono del tutto in mala fede …
            comunque ci sono talmente tanti nazisti in Ucraina, che il sottoscritto di persona con i miei stessi occhi, ebbi modo di vedere ebrei ortodossi Aschenaziti, si proprio quelli con le treccine e il caratteristico vestito nero con il cappello a cilindro anch’esso nero, tranquillamente passeggiare a Kiev senza problema alcuno …
            (provi lei così abbigliato a passeggiare in una qualsiasi città italiana, a Parigi
            a Marsiglia, a Francoforte o dove caspita vuole lei … al contempo debbo segnalare a lei che evidentemente non sa per ignoranza, che al contrario in Russia questa gente di religione ebraica si sta sempre più assottigliando come non di meno appunto qui in Europa a Parigi, Berlino, Bruxelles ecc ecc …
            inoltre fatto personale, la informo che la mia ex fidanzata Ucraina di lingua russa e russa per metà lei stessa, mai mi accennò circa un qualsiasi suo problema circa la sua origine, perché egregio ballista, in Ucraina, tra minoranza russa e ucraini etnici non ci sono mai stati problemi di sorta in quanto sono una sola cosa ! e quei pochi che pure sono filo-russi inutile negarlo … sono costantemente plagiati dai molto poco fratelli russi del Cremlino per questioni politiche create ad arte dal tizio su al Cremlino … questo è tutto …

          • Mario Marini

            Il Cremlino lo vidi da vicino solo nel 2014, sono passati 4 anni……non lo sento, mi dispiace per lei ma, si sa che i fanatici vivono di propaganda. Mc Cain vede comunisti ovunque, la Boldrini e Obama razzisti, Erodogan donne nude, bin laden infedeli, i neoborbonici Bossi, lei invece l’ufficio stampa del Cremlino……

          • potier

            il Cremlino non c’è bisogno di vederlo di persona per capire come agiscono e come hanno sempre agito fin dagli anni di Stalin … poi saranno cambiati i tempi e non avranno più i gulag … ma certe pulsioni e certi vizi li hanno tutt’ora anche se molto più sfumati, come l’estrema arroganza e prepotenza che li contraddistingue da sempre, ad esempio leggevo oggi circa l’incontro avvenuto tra Putin e Trump dove ancora una volta la maleducazione la cafonaggine dell’ometto del Cremlino ha istintivamente prevalso in un indole da tribù mongola delle steppe da cui è discendente il tizio di San Pietroburgo, il quale è solito far fare anticamera di ore ai suoi ospiti nel caso di Trump di una sola ora, ma nel caso della Merkel dicono addirittura di quattro ore !
            fossi stato io al posto loro lo avrei mandato tranquillamente aff …

          • Mario Marini

            Si, fin dagli anni degli zar……..In fatto di arroganza gli usa con Obama, Clinton e Mc Cain non hanno eguali al mondo, i vaffa sono tutti per loro, nettamente meritati. Lei da buon zerbino della paggiore feccia travestita da democrazia cerca di indottrinare, ormai la guerra fredda è finita, non abbocca più nessuno, anzi penso che lei e quelli come lei siano pericolosi come l’islam, ossia due fanatismi…..

          • Mario Marini

            Adesso si permette di dare lezioni di galateo? Quelle le riservi al suo Obama che, venendo dalle capanne kenyote sono sicuro che il tovagliolo quando mangia non lo mette sulle ginocchia e quando sbadiglia non mette la mano avanti alla bocca…..

          • potier

            ah certo che da parte sua difendere un cafone come l’ometto del Cremlino proprio ce ne vuole … lei difende l’indifendibile ! persino il precedente inquilino del Cremlino anche se affetto da grave alcolismo era più signorile … e forse persino l’ex contadino Kruscev … o almeno era molto più onesto, circolano certi racconti ben documentati sul piccoletto da San Pietroburgo , il quale oltre ad essere un cafone,
            e questo è il meno, è un ladro nel vero senso della parola, un vero cleptomane, un autentico accattone, ne sa qualcosa l’Americano Robert Kraft il proprietario della squadra dei “Patriot” uno tra i tanti raccontini …

            inserisca “Patriots’ Robert Kraft: Vladimir Putin stole my Super bowl ring” e si vada a leggere la storia … molto poco edificante circa il cafone e ladro nonché assassino per interposta persona di nome Vladimir Vladimirovic Putin per gli amici di merende semplicemente Vova …

          • Mario Marini

            Praticamente chi non è d’accordo con lei e con le varie Merkel, May, Mc Cain ecc. è ladro, dittatore, assassino ecc. Lei cosa mi rappresenta l’incarnazione di tutto il bene del mondo? Quali sono le sue fonti documentate, le gazzette di soros-de benedetti? quelle di Murdoch? Non ci faccia ridere. Capisco che lei vorrebbe un centrodestra peggiore della sinistra con a capo i vari Fini, Casini, Monti Alfano ma, si deve rassegnare, prima il capo era Berlusconi, oggi è Salvini, questo lo hanno deciso gli elettori, non le lobby e la propaganda, lei ripeto, vada nel sito della repubblica o del corsera, sono delle “sette” omologate maggiormente ai suoi deliri. Io voglio un centrodestra che faccia gli interessi dell’Italia, non uno zerbino di usa, ue, germania, gran Bretagna, francia, arabia saudita, turchia, qatar ecc.ecc. ora a nanna stellina……..

          • potier

            non capisco cosa c’entrano ora le questioni nazionali di cui lei fa cenno … stiamo discutendo di Russia, di Putin, di Ucraina ecc ecc …
            comunque se devo proprio essere sincero le mie preferenze elettorali vanno comunque al centro destra, anche perché qualcosa di meglio in questo paese non c’è … di sinistra non lo sono mai stato, mi sono del tutto indigesti e sgradevoli a parte una certa passata simpatia per Craxi … e comunque bisogna accontentarsi … su Salvini apprezzo soltanto il tentativo che sta facendo per fermare questo folle e incontrollato arrivo di africani e di islamici senza che nessuno si preoccupi seriamente e risolva la cosa definitivamente … e mi dispiace che stia a menarla costui con questa Russia, con questo Putin, che secondo me, essendo appassionato di storia russa moderna da sempre, quella gente visti i precedenti storici sono da temere se non altro perché sono dotati di armi di distruzione di massa e per la loro propensione nel voler risolvere le questioni internazionali con i carri armati … per quanto riguarda l’ex cavaliere, è ormai cotto e decotto pertanto fuori dai giochi politici o quasi … e comunque con questa sua amicizia anche lui con il tizio al Cremlino … infine per quanto riguarda la Meloni è un po meglio, ma anche lei ultimamente mi è un po scaduta da quando si è messa inspiegabilmente anche lei a tessere le lodi del tizio su al Cremlino, quando inizialmente aveva speso qualche buon concetto nei riguardi del popolo ucraino che ricordo è parte lesa, è la parte aggredita !!! e non un aggressore !

      • bruno

        magnifica risposta.Non credo che Potier menta,semplicemente non capisce.E’ un servo convinto di quel che fa.

    • Ling Noi

      Bastaaaaaaaaaaa super idiota, perfino Trump se ti leggesse ti darebbe un calcio nel deretano!

      • potier

        sei ridicolo … stai in Europa e non ti accorgi che la gente come te si sta dando una bella zappata sui piedi così ragionando !? stolto !!!! aspetta un po di vedere quando le misure economiche e commerciali che impone Mister Trump all’Europa saranno a regime, ci sarà da ridere, e proprio perché, e alla luce del fatto che gli americani sono tra i principali importatori di merci italiane ! idioti !!!! in quanto ai russi hanno trovato lo sconclusionato e imprevedibile Trump il classico utile idiota il quale ragionando da commerciante senza una prospettiva lungimirante non vede più in la del proprio naso, la politica del presidente americano rafforzerà il russo e indebolirà l’Europa, pertanto a lungo termine indebolendo i suoi alleati storici ci sarà da ridere … ma da uno che sostiene che gli europei sono dei nemici al pari dei cinesi … sinceramente capire cos’ha nel cervello l’uomo della Casa Bianca è piuttosto arduo …

        • Ling Noi

          Ovviamente non capisci nulla, il riferimento era alle balle che continui a raccontare, tipo ucraini “pacifici” (erano pure alleati della Georgia insieme ad israele quando tentò l’invasione dell’Ossezia). Gli Usa da sempre dividono il mondo fra nemici e vassalli, e il padrone ai servi fa fare quello che vuole, per cui riguardo ai dazi devi stare zitto perche tu fai parte degli stupidi che vogliono essere servi e schiavi degli Usa.

        • Mario Marini

          Quindi i suoi amici sono solo la peggiore subcultura nordamericana magari accoppiata alle tirannidi islamiche del golfo, ossia arabia saudita e qatar? Lei ormai ha perso di vista i valori e le conquiste moderne, anche il meticciato e l’islamofilia le vanno bene, tanto ragiona solo di pil, spred, rating ecc. quelli come lei sono la rovina del mondo e sono funzionali ai predicatori islamisti che vorrebbero ritornare al medioevo…..

    • Mario Marini

      Gaglioffi……..le parole del peggiore sindaco di Genova, tale Sansa, uno zerbino sorosiano di sinistra, tanto per cambiare……a lei piacciono solo quei modelli di trasparenza della corte di Soros? Della serie, solo io sono onesto e democratico, tutti gli altri sono corrotti, dittatori assassini ecc.ecc. Una volta ad esprimersi così erano i nazifascisti e i comunisti, oggi vedo che questo lessico è appannaggio dei finti democratici radicalchic

      • potier

        allora, prima di tutto il sottoscritto non è assolutamente un “radical chic” ma bensì del tutto il contrario, dal momento che mi ritengo e sono del tutto ideologicamente parlando, e mi ritengo per carattere un liberal-conservatore e tradizionalista, se fossi americano voterei per l’ala ultra conservatrice del partito repubblicano) pertanto se vogliamo dare una connotazione destra, sinistra, sono senz’altro di destra … come è altrettanto vero sono un convinto sostenitore dell’alleanza atlantica, e vorrei un’Europa conservatrice e attaccata ai valori tradizionali e anti-progressisti, punto … per quanto riguarda la Russia li vedo semplicemente come dei veri nemici storici (come i Turchi tanto per capirci) i quali hanno SEMPRE nella loro storia cercato di espandersi ad Ovest, in occidente e naturalmente non per fare i nostri interessi ma esclusivamente quelli loro da bravi imperialisti storici da come si evince ancora oggi, e come si sta palesemente dimostrando attualmente, stanno cercando ossessivamente di tornare ai fasti neo-imperiali del passato stalinista
        per mezzo del loro nuovo autonominatosi Tzar Putin … il quale non nasconde di volersi riappropriare di quelli che furono i possedimenti egemonici nell’est Europa, e in Asia con il solo fine di contrapporsi e rivaleggiare con noi in quanto europei occidentali e
        agli Stati Uniti, per non dire competere anche con la Cina per quanto riguarda l’Asia …
        in quanto al lessico non trovo altre parole per descrivere un regime il quale fa della ruberia e della prepotenza il suo motivo di esistere … del resto sono come gli arabi islamici, ossia il dissimulare e mentire sempre e comunque al nemico di turno per poi conquistarlo e dominarlo …

        • Ling Noi

          Tu di destra? Sei da rinchiudere in manicomio, mai viste tante idiozie tutte insieme. E’ l’europa occidentale che ha sempre tentato di prendersi Mosca e non viceversa. I fasti imperiali che tu vedi sono come quelli di chi consuma abitualmente LSD. Il vomito che continui a rovesciare sulla Russia e su Putin ti connota come demente.

          • luigirossi

            Potier non è di destra nè di sinistra.Potier è ebreo e conta sulla distruzione dell’Italia per gestire insieme ai nasuti la rapina delle nostre banche e delle industie piu’ redditizia,in accordo con la Germania.leggere Paolo Savona.

          • potier

            tu non sai altro che proferire offese le quali offese oltretutto non mi toccano minimamente. in poche parole la cosa non mi tange …
            quello che tu chiami vomito sono soltanto verità che ai troll filo russi come te danno evidentemente fastidio.
            me ne faccio una ragione, e comunque non devo chiedere il permesso a te per quanto riguarda i miei post … comunque non preoccuparti, non scrivo per te, ma per chi eventualmente non avesse le idee ben chiare circa il pericolo che rappresenta il bombarolo del Cremlino il quale bontà sua ha più di una volta in modo abbastanza velato ma piuttosto esplicito minacciato di una qualche rappresaglia nucleare noi che stiamo da questa parte SE ecc ecc …

          • Mario Marini

            Lei ha offeso tutti coloro che dissentono dai suoi diktat, fornisce notizie da progaganda, da quale pulpito viene la predica?

          • Ling Noi

            Più scrivi idiozie e più ti fai riconoscere come l’idiota che sei. Quindi ti credi di essere un oracolo in missione di avvisare del “pericolo” russo? Sei stupido e presuntuoso, le tue calunnie non se le file nessuno, prova magari negli Usa.

        • luigirossi

          @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
          Confondere Putin con Stalin è segno di non buona salute,mentale.Certo,finchè ci sara’ Putin voi ebrei non potrete rimettere le mani sull’industria petrolifera,le miniere d’oro,le banche russe.

        • Mario Marini

          Lei rappresenta una perfetta caricatura del centrodestra, una destra stile psicopatica e schizoide come quella del demente senile senatore americano John Mc Cain affetto da arteriosclerosi, un fanatico rimasto alla guerra fredda che pretende obbedienza cieca senza alcun spirito critico. Lei farebbe diventare comunista persino Berlusconi…………..lei rappresenta la cosiddetta “cura peggiore del male”, insomma quella caricatura che volevano fare i prodi Fini a Casini in Italia. Se in Italia le alternative fossero i pdioti e un centrodestra alla Fini ,Casini, Monti e Alfano (di cui lei è il fedele megafono ndr) io molto probabilmente NON mi recherei alle urne, proprio perché rappresenta quella destra peggiore della sinistra, ossia la cura peggiore del male……

        • Mario Marini

          Paragonare la tattica della dissimulazione degli islamici alla Russia rappresenta l’apoteosi della comicità, lei invece di politica parli di cabaret, le riuscirebbe meglio……..ormai cosa si fa per cercare di fare propaganda e convincere, lei comunque non convince nessuno, si rassegni…..la sua destra varrebbe alle urne più o meno le stesse percentuali di LeU e di potere al popolo……. Lei è un degno clone di Travaglio e del suo falso quotidiano…..

    • Flavio Stilicone

      In Ucraina un governo filorusso è stato fatto cadere al prezzo di 15 morti in piazza Maidan. Abbiamo Soros che se ne vanta, cecchini pentiti che raccontano. Abbiamo soprattutto la logica che ci dice che se un governo filorusso cade e viene sostituito da un governo filo americano, non si può pensare che siano stati i russi… andiamo, su ….

      • Flavio Stilicone

        Anche sul referendum della Crimea non c’è molto da dire. Se ricordo bene il presidente russo non era sotto minaccia di impeachment per avere negato rapporti orali con una stagista … pertanto tendo a pensare che il referendum sia stato voluto e vinto solo per la leggera supremazia etnica della penisola … certo ci sono anche le basi militari ma se ricordo bene erano in affitto …

        • Mario Marini

          Leggera supremazia etnica? In Crimea i Russi sono oltre il 75%…..

      • Ubimauri

        Ecco, appunto: il dato che colpisce di piu’ circa il mondo moderno e’ il suo essere sempre piu’ scollegato dalla logica e dalla razionalita’…

      • potier

        lasci perdere mister Soros che pur essendo un soggetto del tutto esecrabile, gente come lei
        lo vede ovunque e comunque e in ogni caso … in Ucraina nel 2014 fu compiuta una giusta rivoluzione di popolo poi sancita subito dopo da elezioni del tutto libere e democratiche e riconosciute il governo uscito da queste elezioni dallo stesso governo russo. visto che quelle precedenti che portarono al potere il burattino e referente di Putin tale Janukovyc, furono macchiate da gravi e palesi frodi elettorali nel suo feudo elettorale nell’est del paese. inoltre voglio ricordare che sempre il referente di Putin in Ucraina, appunto quel tale Janukovyc fosse oltretutto un corrotto dal passato non proprio limpido (vada a dare un’occhiata di cosa ha lasciato in Ucraina in soli tre anni di potere) e comunque fu già il soggetto in gioventù processato per crimini comuni … insomma una specie di teppistello di periferia che poi fece carriera in politica … tale e quale all’altro suo omologo molto ma molto più potente Russo ora al potere su al Cremlino …

        • Ling Noi

          Sei falso, falso, falso, falso, falso, anche su “il Giornale” ci sono stati centinaia di articoli che dimostrano che la realtà è il contrario delle falsità che scrivi.

          • potier

            su dai un minimo di realtà e obiettività, in piazza Maidan a Kiev e in altre città in quei giorni nelle prime fasi delle manifestazioni ci furono milioni di cittadini ! poi ridottisi di numero soltanto perché le forze dell’ordine dietro ordine del burattino di Putin cominciarono a sparare e a menare duro … e comunque una volta cacciato il despota si svolsero delle elezioni da cui emerse che i filo-occidentali avevano la maggioranza ! su dai, un conto è essere filo qualcosa, anche filo-russi … un’altro conto è l’essere obiettivi, giusti e riconoscere la realtà.

          • Ling Noi

            Senza offesa, toglimi una curiosità, come fai a scrivere delle palesi falsità, (ovviamente per chi legge “il Giornale”, non “la Repubblica” o i TG Rai) speri che qualche sprovveduto ci possa cascare? Tu sei sulle posizioni del fior fiore della feccia cattocomunista italiota.

          • luigirossi

            @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
            naturalmente i “milioni di cittadini” non avevano e non hanno mai sentito nominare la CIA ed il Mossad..

          • Mario Marini

            Il despota? Era stato eletto al ballottaggio con il 54% dei voti……ormai siamo alla menzogna elevata a sistema, lei non conosce vergogna. Tra lei e uno dei Khmer rossi cambogiani non vedo differenze, due facce della stessa medaglia, fanatismo allo stato puro, il suo persino peggiore di quello comunista, si riempie la bocca di democrazia, una democrazia ovviamente solo di facciata ma, che nasconde una ideologia autoritaria ancora più subdola

        • Flavio Stilicone

          Mai parlato prima di Soros “Gente come me” ne parla perché è stato lui, nel caso, a parlare di Ucraina. Nelle “libere elezioni” ad una parte di paese è stato impedito di votare è una nota politica locale, un’eroina, disse che voleva usare l’atomica contro quei cittadini. Si possono avere tutte le opinioni del mondo se le si sa supportare. Se può mi dica come mai Putin ha assoldato cecchini per far cadere un governo amico. È la sua tesi, la difenda! Se non può eviti risposte da asilo, le concedo già la ragione che si dà ai poveri di spirito.

          • Flavio Stilicone

            Cari “occhidellaguerra”, mi avete appena censurato un link ad un articolo pubblicato da … occhidellaguerra! Continuate cosi, vigilate vigilate .,.

          • potier

            mister Soros può anche, forse aver aiutato la rivoluzione ucraina del 2014,
            e allora !? quell’ambiguo e discusso personaggio finanzia un po di tutto, e non tutto è condivisibile, e comunque io non discuto nel merito quel fatto, anche perché prima di tutto erano milioni gli ucraini in piazza per dire basta al governo corrotto di Yanucovich, e sicuramente dopo i fatti e la fuga del pupillo di Putin, ci sono state delle elezioni sia del parlamento che del presidente, ed entrambe le figure istituzionali sono state elette con il fine di procedere circa
            l’avvicinamento dell’Ucraina alla comunità europea, e pertanto non alla Russia, più chiaro di così, o è così difficile per lei capire una simile banalità ?

        • Mario Marini

          Yanukovich fu eletto con libere elezioni dopo che il vate della libertà, l’ex presidente ucraino Yushenko aveva fallito, poi ci fu un golpe, basta chiacchiere e fandonie per favore, ormai questi insulti stile pd italiota non fanno vincere neppure le elezioni comunali di Siena……

      • potier

        certo mister Soros ha pagato milioni di persone perché scendessero in piazza …
        ma per favore, smettete di leggere la propaganda che proviene dal Cremlino,
        non vi accorgete che stanno prendendo per i fondelli un po tutto il mondo ?
        faccia una capatina a Kiev, e vada a visitare il palazzo dell’ex pupillo ucraino di Putin, un palazzo grandioso che si fece costruire dopo soli due anni di presidenza ! con soldi sottratti in modo truffaldino al popolo ucraino per mezzo di corruttele continue e aggravate, e da notare di come se ne stava facendo costruire un altro identico in Crimea ! due anni di presidenza !? con uno stipendio pagato dallo stato di 80.000 $ all’anno !?

        • Mario Marini

          Ormai la stessa propaganda la sentimmo per i palazzi di Gheddafi, una propaganda ridicola cui ormai non abbocca più nessuno, la gente ha capito che solo uno specchietto per le allodole che fa il gioco di arroganti speculatori depredatori travestiti da democratici…………

          • Flavio Stilicone

            Bisogna dire che gli americani sono molto sfortunati… se si studia la loro storia si imbattono sempre in pazzi, corrotti, ladri, pedofili, putt@nieri… mai una volta che i loro interessi geopolitici confliggano con una democrazia i cui rappresentanti siano mediamente onesti… fortuna vuole che abbiano avuto, nella storia, alleati di ben altro spessore etico come l’Impero Britannico, l’Impero Nipponico (che nel ’15 era buono, poi è diventato cattivo), l’Impero Francese ed oggi Turchia e Arabia Saudita… fiuuuuu

          • Mario Marini

            Si è dimenticato il qatar, altro fulgido esempio di democrazia liberale e stato secolare……

        • Flavio Stilicone

          Milioni?? prego specificare fonti. In ogni caso in questi casi basta pagarne molto meno per ottenere effetto emulazione, tutto studiato e codificato da tempo. Ma ammettiamo che il finanziere possa spendere il suo denaro come gli pare (e sorvoliamo come lo abbia ottenuto), ammettiamo che i cecchini confessi siano in realtà pagati per mentire, ci sono sempre due versioni per ogni storia. Ciò che è incontestabile è che in Piazza Maidan siano morti, sotto i colpi degli stessi checchini, sia poliziotti che manifestanti. E non lo avranno fatto di propria iniziativa, spero non doverla convincere di questo. Ora, derubricando il resto come verità non conoscibile possibile frutto di propaganda di parte, può razionalmente spiegare perché Putin avrebbe fatto cadere un governo amico per instaurarne uno nemico? Non si offenda, ma non basta leggere e credere in qualcuno. Eviti gli insulti di chi non sa cosa dire, risponda invece alla domanda, se può, a logica con logica. Cordialmente

          • potier

            mi scusi, ma c’è qualcosa che non torna circa il suo racconto …
            perché Putin avrebbe fatto cadere un governo amico per poi metterne uno
            nemico !? mi sfugge qualcosa ? guardi che al contrario ha fatto di tutto per non farlo cadere ! infatti il tizio al governo a Kiev fino a quel momento, si è poi rifugiato a Mosca non a Washington ! e subito dopo è partita l’occupazione della Crimea e l’aggressione in Donbass ! sinceramente non capisco che cosa intende con questo suo post … e direi di più, già al tempo di della rivoluzione arancione del 2004 cercarono i russi di far fallire il nuovo corso ucraino arrivando addirittura ad avvelenare con la diossina il leader pro occidente del tempo Viktor Yushchenko ! vittima in un primo momento di BROGLI elettorali in cui vinse appunto imbrogliando sempre il Yanukovich, infatti dopo che furono ripetute le elezioni questa volta senza brogli vinse definitivamente appunto con molti voti scarto appunto Yushchenko.
            poi il resto è storia fino alla vittoria ancora una volta del burattino dei russi anche quella volta per mezzo dei brogli elettorali, è accertato di come asncora una volta imbrogliando le carte nei seggi del suo ormai suo ex feudo di Donetsk … comunque è inutile girarci attorno, con o senza Soros, con o senza Putin, con milioni o un milione solo di contestatori in piazza a Maidan, con o senza chi vuole lei, Gli UCRAINI VOGLIONO STARE DA QUESTA PARTE DELLA BARRICATA ! e non con la Russia di Putin ! mi sembra piuttosto evidente !
            ed è giusto che ogni popolo scelga da quale parte vuole guardare !
            ed è proprio questo che non vogliono accettare i signori russi per mezzo del loro discusso, discutibile e controverso leader del Cremlino che sta facendo di tutto voglia o non voglia per scongiurare un ineluttabile fatto che prima poi avverrà, ossia l’adesione dell’Ucraina alla comunità europea e successivamente alla NATO !

          • Mario Marini

            Parte della barricata?, il muro di Berlino è caduto da un pezzo……….
            Ragli e strilli pure non le crede nessuno…..ma perché non scrive su repubblica? L’ ragliano quelli come lei, perché cerca di indottrinare? Gli Ucraini sono spaccati in due, anzi penso che una lieve maggioranza sia filorussa…….
            Lei è rimasto a 20 anni fa e mente sapendo di mentire, Alle ultime elezioni libere ucraine Yushenko prese il 7% dei voti, al ballottaggio andarono Yanukovich e la Tymoshenko e, vinse Yanukovich con il 54% al ballottaggio. Quelle di Proroshenko sono state solo una farsa come nella Turchia di Erdogan, stato membro della nato e, io guerre a fianco di Erdogan e contro la Russia cristiana non intendo farle, le vorrebbero fare solo gli psicopatici come lei

          • Mario Marini

            Con molti voti di scarto? Nel 2004 Yushenko vinse con il 52%….ora abbiamo capito che lei è solo un servo della propaganda anglosassone e arabo-islamica, con le sue meningi lei non riesce a mettere assieme due parole di italiano…..

          • potier

            ma la smetta di contare delle balle una dietro l’altra … come troll al servizio del Cremlino non vale poi molto, nel 2004 Viktor Yushchenko vinse con il 52% delle preferenze, e se non ne è convinto vada a leggersi la cronistoria delle elezioni del 2004 potrà almeno rendersi ben conto di come il burattino e referente in Ucraina di Putin commise tali e tanti abusi elettorali da rendere le elezioni quasi una farsa ! infatti gli “osservatori riferirono di irregolarità e abusi in tutto il paese come ad esempio il voto multiplo organizzato e VOTI SUPPLEMENTARI per Yanukovich” riesce a capire lei che si vanta di scrivere meglio del sottoscritto !? o glielo devo spiegare meglio … VOTI MULTIPLI PER IL PUPAZZO DEL CREMLINO ! ha capito conta balle !? lo stesso sistema guarda caso che usa il cafone del Cremlino nel suo paese, se non crede a quanto affermo si vada a vedere su YouTube i supporter del cafone nell’atto di mettere nelle urne MAZZI ! di schede pre-votate facendo bene attenzione a non farsi notare … è sufficiente digitare “Russia voting fraud caught on camera” sennò come lo spiega ad es che in Crimea contarono recentemente più schede depositate nelle urne che votanti !!! a capito !? PIù SCHEDE CHE VOTANTI ! roba da matti … sembra una barzelletta ma queste sono le votazioni che danno la vittoria al cafone del Cremlino … a gente come lei piace quella marmaglia ? pazienza, ma non può pretendere che a tutti possano piacere quelle situazioni …

          • Mario Marini

            Adesione del regime golpista ucraino alla ue e alla nato? Ci sono già i veti di Ungheria, rep .Ceca, Slovacchia, Slovenia e Italia, si rassegni

          • Flavio Stilicone

            I brogli, l’avvelenamento … fanno tutti parte di quelle verità che dicevo, per ognuna delle quali ce n’è una eguale e contraria. Comprendo che è schierato e ne ha tutto il diritto. Io mi ero concentrato su alcuni fatti confermati da fonti esterne:

            1. Prima della caduta di Yanukovich cecchini sparano sui manifestanti a Kiev facendo vittime tra i manifestanti e la polizia. Ciò è confermato da analisi non di parte come potrà facilmente verificare (derubrichiamo per prudenza la confessione del cecchino a possibile contro informazione)
            2. A seguito degli “scontri” e delle vittime si verificano proteste nelle principali città, proteste che portano alla deposizione di Yanukovych.
            3. Seguono nuove elezioni cui non partecipa, per lo più, quella parte di popolazione su cui la Timoshenko voleva riservare la bomba atomica (prego controllare). Ora mi chiedo quanto consenso avrebbe riscosso nel Donbass una simile promessa elettorale … a mio avviso poco …

            Quanto sopra sono, ripeto, fatti inoppugnabili scevri, avrà notato, di ogni giudizio o interpretazione. Da qui in avanti invece porto le mie considerazioni personali:

            1. È ragionevole pensare che i cecchini siano stati pilotati (pleonastico direi)
            2. È ragionevole pensare che chi li ha pilotati volesse far cadere Yanukovych (ancora pleonastico)
            3. È ragionevole pensare il soggetto di cui sopra non sia Putin (sempre più pleonastico)
            4 È verosimile che, dato che l’operazione ha danneggiato la Russia, il responsabile, ricordiamo, di quei morti, sia chi aveva un interesse geopolitico opposto. Non l’Europa che è un’espressione geografica, piuttosto gli USA
            5 La verosimiglianza è acuita da alcuni, parecchi, precedenti storici. Senza tirare fuori il solito Powell col suo smalto per le unghie, e senza risalire alla guerra ispano americana, il paragone più pertinente riguarda la deposizione di Mossadeq. Prego approfondire cosa oggi la CIA ci concede di sapere a riguardo.
            6. Considerazione personalissima e conclusiva, i Russi hanno fatto benissimo a difendere cittadini di madrelingua russa perseguitati nella terra dei loro avi solo per via di un confine tracciato a casaccio. Penso tutto il male possibile di chi ha creato tutto questo e mi è cristallino che non si tratta di Putin.

    • serco

      Per fortuna c’è lei, più scaltro e intelligente di un centinaio di milioni di russi.

  • Ramsmeat

    Il mondo ha un nemico da sempre: i buzzurmani.

  • Mariana Erdei

    Mi è molto piaciuta sentire questa frase dalla bocca di Putin alla Conferenza Stampa dopo il Summit. : “Il popolo americano aveva una propria opinione sui candidati alla presidenza, ma è naturale essere solidali con una persona che vuole portare cooperazione. Io facevo il tifo per Trump. Si, l’ho fatto”. OBAMBA E KILLARY, BECCATEVI QUESTO ELOGIO A TRUMP ! Missà, stanotte quei 2 dormiranno maluccio dalla bile !

  • John C.

    Putin non deve cascarci. Sono sceneggiate USA con la propaganda che fa’ da accompagnamento, questo articolo come esempio. Le sanzioni contro la Russia forse non ci sono? Le truppe USA ai confini russi non ci sono? Le parole sono solo parole. Gli USA fanno guerra mentre dicono “pace”. Il mondo ancora non li conosce?

    • Mariana Erdei

      Speriamo che stavolta ti sbagli ! Non sono gli USA come Nazione ad essere traditore e bugiardo….ma sono sempre il DEEP STATE AL POTERE …quali usano il segreto e la menzogna per comandare il Mondo !

      • Flavio Stilicone

        Qualcuno del deep state è pure in buona fede, peccato non sia stato eletto e che il ruolo di salvatore del mondo sia un tantino autoreferenziale

      • HappyFuture

        Se NON sapete che cosa sia il Deep State NON usate il termine!

        Se i Russi hanno agito senza l’OK di Putin, senz’altro c’è stata una coalizione fra i sottoposti di Putin… anche interi dipartimenti dello stato e Cambridge Analytica, e Wikileaks di Assange. Gli USA dovrebbero indagare su questi… forse sanno e sono coinvolti di più!

        Il marcio è proprio in Occidente, e in U.K., più precisamente.

    • Flavio Stilicone

      Gli USA sono divisi , Trump è un contropotere per voler del popolo e non facilmente manovrabile … un po’ come l’attuale governo italiano … per questo hanno contro la stampa servile, la sedicente cultura e la Hollywood proletaria (la loro sinistra pariolina e versiliese) … un po’ come han creduto/sperato/temuto fosse Berlusconi prima che deludesse tutti. La morale è che non si deve sperare tanto negli USA ma in Trump, per ora almeno, fino a quando non lo avranno fatto cadere, o digerito

      • John C.

        L’altra ipostesi e’ che Trump ha ingannato chi ha votato per lui e alla fine e’ manipolato dal Deep State o i giudei o tutti e due. Comunque sia, Putin non deve cascarci. I fatti dimostrano piu’ che le parole. I fatti sono tutti ostili alla Russia: le sanzioni, le truppe ai confini russi, i nuovi armamenti nucleari e convenzionali. Se Putin si fa’ ingannare in breve tempo gli USA riducono la Russia in terra di conquista come avevano fatto con Yeltsin. Guai a fidarsi delle sceneggiate di Trump, o chiunque a Washington.

  • Mario Marini

    Bisogna passare dalle parole ai fatti, ossia abolizione delle sanzioni ma, anche abbattimento dei regimi golpisti come in ucraina e, per contraccambio abbattimento del populismo sudamericano alla maduro e alla gerontocrazia cubana castrista.

  • Mario Marini

    Mi meraviglio che ancora il fanatico alox-2 non ha scritto il suo post-pistolotto stile giovanna botteri, ossia che gli usa sono la meraviglia del mondo, il faro della giustizia, la verità rivelata..ecc e che Trump è pazzo perché dovrebbe fare la guerra alla Russia perché si perseguitano gli omosessuali e i testimoni di geova…..

  • Lele Depascalis

    il nemico dell’italia si chiama ue.

  • silver

    Trump e Putin sono due veri statisti e dimostrano di avere le stesse idee come due veri amici. I nemici invece Trump li ha in America e sono in primis i Dems con la FBI e la CIA insieme alle lobbies giudaico massoniche guidate da Soros. Bene ha fatto Trump a denunciare questi idioti che lavorano solo per le guerre e i disastri. Bene ha fatto Trump a prendersela con la EU e la NATO un’organizzazione obsoleta utile solo ai sinistri dems, che dovrebbe essere sciolta.

  • raul47r

    Basi militari statunitensi situate in Italia
    Base aerea di Aviano
    Caserma Ederle
    Camp Darby
    NSA La Maddalena
    Gaeta NSA
    NSA Napoli
    NSA Sigonella

    • Marco_Seghesio

      Sigonella e’ una NAS (Naval Air Station) non NSA (Naval Support Activity).
      Il che la rende a tutti gli effetti molto piu’ importante, in quanto non e’ tanto una base logistica, ma e’ a tutti gli effetti operativa, paragonabile a terra ad una portaerei nucleare, in termini di “rango”.

  • raul47r

    Gli Stati Uniti e la Russia insieme possono distruggere l’Iran senza problemi in poche ore…Gli Stati Uniti e la Russia insieme possono anche frenare l’espansione e il dominio globale della Cina

  • HappyFuture

    Le contraddizioni della politica mondiale che Trump sta creando sono scioccanti.
    Va a Bruxelles, al meeting NATO e rilancia la spesa militare al 4% del Pil… (il nemico contro cui armarsi sarà al Russia?)
    In UK dà una botta al governo di Theresa May, mettendola in competizione con Boris Johnson… che “farebbe un ottimo Primo Ministro”!
    Vuole che la Brexit sia più netta di quanto possa essere fra UE e UK, in modo da riallacciare il partenariato più stretto fra UK e USA.
    Si mette apertamente di traverso con la Germania, ostaggio della Russia, perché dipendente dalla Russia per l’energia, e cita apertamente la fornitura del gas North Stream. (Fornitura, che noi ligi alla beffa delle sanzioni, annulliamo col South stream…)
    Dichiara apertamente che il nemico è la UE.
    Va a Helsinki e dichiara che la “guerra fredda è finita”! Si abbraccia con Putin. Bisogna essere amici con la Russia.

    Se in tutto questo sconvolgimento mondiale che DJ45 sta provocando, NOI NON TROVIAMO IL MODO DI FARE I NOSTRI INTERESSI… ALLORA SIGNIFICA CHE SIAMO
    SENZA SPERANZA.

    Buon giorno!

  • HappyFuture

    Pubblicate il mio post, che CON LE VOSTRE LINEE GUIDA siete STANTII!