trump-big-2

Trump conquista consensi

La popolarità del presidente americano Donald Trump, racconta la stampa, starebbe crollando a picco, complici il Russiagate, gli scogli giudiziari e parlamentari ai suoi provvedimenti più radicali, e la “resistenza” proclamata dai progressisti nel Paese.

In effetti ci sono diversi sondaggi che corroborano l’idea che il Presidente americano sia molto impopolare: secondo l’aggregatore FiveThirtyEight l’approvazione per Trump sarebbe sotto il 40%. Come sempre, però, è bene non lanciarsi in conclusioni affrettate.

Un primo fatto che impone cautela è l’analisi storica di questi dati. L’unico presidente che, al giorno 150 di mandato, aveva un’approvazione bassa quanto quella di Trump, è stato Bill Clinton; il quale riuscì tuttavia a vincere un secondo mandato e a lanciare in politica la propria moglie, Hillary, facendole sfiorare la Presidenza degli Stati Uniti. I presidenti dell’ultimo mezzo secolo che al giorno 150 avevano l’approvazione più alta sono invece George H.W. Bush e Jimmy Carter: entrambi sonoramente bocciati da parte dell’elettorato quando hanno cercato di essere rieletti.

A indurre ulteriormente cautela sui proclami di sondaggisti e giornalisti è quanto avvenuto con le cinque elezioni suppletive per la Camera dei Rappresentati che si sono svolte dall’elezione di Trump a oggi. È in tali consultazioni che la disapprovazione registrata dai sondaggi avrebbe dovuto manifestarsi concretamente: i democratici lo sapevano e hanno speso cifre record nelle campagne elettorali. Ma di queste cinque elezioni i democratici ne hanno vinta una sola, in California, in una circoscrizione dove l’unico candidato repubblicano ha preso il 3,5%, superato persino dal candidato dei verdi. Chiamarla roccaforte democratica sarebbe riduttivo.

Nelle altre quattro e più competitive elezioni hanno vinto i candidati repubblicani. Si è trattato in tutti i casi di riconferma in seggi che già erano repubblicani, talvolta con dei cali percentuali, ma a contare è la vittoria o sconfitta finale: e i repubblicani hanno retto ovunque. Si potrebbe tuttavia pensare che, in questi casi, l’autorevolezza del Grand Old Party sia stata capace di controbilanciare l’effetto deleterio dell’impopolarità di Trump.

A far dubitare di ciò è il fatto che due dei quattro vincitori repubblicani siano trumpiani di ferro: Greg Gianforte e Karen Handel. Entrambi hanno prima sopravanzato i candidati repubblicani più moderati, e poi conquistato anche l’elettorato generale (ripercorrendo quanto fatto, più in grande, dal loro nume tutelare che oggi siede alla Casa Bianca).

Gianforte è un uomo d’affari che ha cavalcato la sua estraneità alla classe politica e ha espresso sostegno per molti cavalli di battaglia trumpiani: lottare contro l’élite progressista, punire le “città santuario” (ossia le amministrazioni urbane che apertamente sfidano la legge federale proteggendo gli immigrati clandestini), togliere i finanziamenti all’organizzazione Planned Parenthood che promuove e pratica l’aborto nel Paese. Ha attirato notevole attenzione a livello internazionale perché in campagna elettorale ha avuto uno scontro fisico con un cronista del “Guardian”, celebre testata britannica di sinistra. L’aver sollevato di peso e scaraventato a terra il giornalista britannico gli è costato una multa e una condanna ai servizi sociali, ma non le elezioni.

Anche Karen Handel proviene dal mondo degli affari, ma già da alcuni anni si dedica a tempo pieno alla politica. Nel primo turno si è classificata a sorpresa come prima candidata repubblicana e, malgrado il democratico Ossof partisse da oltre il 48% dei voti, lo ha sopravanzato al ballottaggio. La sconfitta è stata tanto più bruciante per i democratici perché il trentenne e inesperto Jon Ossof aveva beneficiato di una campagna da 25 milioni di dollari, la più costosa di sempre per un seggio alla Camera.

Sono ormai due anni che i sondaggisti danno Donald Trump per (politicamente) morto; ma da due anni, a ogni elezione reale, il miliardario newyorkese riesce a ribaltare i pronostici e uscire vittorioso.

  • Ocram59

    Mai confondere desideri e realtá…

  • elf elrond

    La mia impressione è che in Georgia non abbiano perso SOLO i democratici.
    I veri sconfitti sono certi strateghi “Repubblicani”, tipo lo speaker Ryan, che non hanno ancora digerito la vittoria di Trump e quindi hanno investito nelle elezioni solo 3 milioni di $ (contro 25!!), con la segreta speranza di una vittoria democratica, per indebolire Trump e convincerlo ad allinearsi all’ala ortodossa del partito.

    • HappyFuture

      I Repubblicani “punto di riferimento” oggi sono Paul Ryan; John McCain, Mitch McConnell. Con questo voglio dire che sono quelli che esternano la loro opinione, che in effetti fa voli pindarici per allinearsi ai frequenti flip-flop di DJ45 Trump. Anche degli aspiranti alla Candidatura delle Primarie non se ne parla più. E’ più credibile che con le esternazioni “umorali” di Trump, meglio non esternare le proprie opinioni. Trump ha bisogno di alimentare la sua popolarità, perché altrimenti perderebbe anche quel poco di appoggio che oggi riceve da deep-ideologizzati Repubblicani.
      Quando DJ45 avrà finito di fare il lavoro “sporco” che i Repubblicani non hanno la faccia di fare, allora sarà… mollato.
      I sostituti stanno aspettando sul ponte che il suo cadavere passi. Il rimpiazzo è Mike Pence, POTUS; Paul Ryan vice presidente.
      Durante la “strepitosa” campagna elettorale di DJ45, un bimbo (la voce dell’ingenuità) chiese a Paul Ryan. “Correrai per la presidenza nel 2020”? E’ molto probabile che Paul si ritrovi VICE-presidente molto prima.

      • albertzanna

        Era da un po’ che unhappy future non si faceva a vivo su queste colonne
        Probabilmente hai dovuto farti curare il prolasso emorroidale che l’elezione di Trump ti ha provocato, decreta dalla low e midlle class americana, che non si é fatta prendere in giro dagli adoratissimi, di unhappy future, democratici, autori della tragici avvenimenti in usa e ne mondo provocati dallo sgoverno Obambi.

        Stai tranquillo, unhappy, che Trump sarà presidente americano per due mandati e forse riuscirà anche ad iniziare lo smantellamento del NWO, da cui tu prendi la tua paghetta mensile per scrivere le tue solite cazzate

        Ti ricordi cosa ti dicevo prima delle elezioni del 2016? Che Trump avrebbe vinto, perché i veri americani lo avrebbero votato!

        Unhappy bamboccio, io in America ci vivo e lavoro, cioé faccio quella cosa -il lavoro- che tu non hai mai fatto in vita tua, e conosco i veri americani, quelli che hanno decretato la sonora sconfitta della cowwoman Hillary, e parlando con loro dicevano, senza peli sulla lingua, che l’America doveva tornare agli americani, e così é stato

        Ora vatti a rintanare nel tuo CS, detto anche Cesso Sociale. Tu e la sinistra siete arnesi da scasso in via di estinzione

        • HappyFuture

          Attento ad azzannare i Dem, Albert sono un boccone che non puoi contenere. Come Mussolini DJ45 ha bisogno delle adunate per credere che la gente sia con lui, l’ultima in Iowa. Si vanta di traguardi raggiunti dalla politica di Obama. Appena Wall Street lo molla, cadrà come una pera cotta.

          • Libertà o cara

            Gentile signore HappyFuture,
            le ultime adunate moscovite del primo maggio, festa americana del lavoratori, adunate con parata militare, bandiere rosse e masse costrette, furono quelle sciolte da Yeltsin con le parole: “Cittadini nessuno oggi vi obbliga alla Piazza Rossa, andate liberi con la famiglia ove volete”!
            Certo l’assurdo del vivere sovietico aveva costretto Yeltsin alla bottiglia, fatto consueto tra le masse dell’Urss!
            Sereno anno … Libertà o cara

          • HappyFuture

            Vede, sono gli Europei (Germania) che hanno in mente un’Europa dall’Atlantico agli Urali.
            Per quanto mi riguarda, ho un’enorme “simpatia” per il popolo Russo. Se non altro per la grande affinità “emotiva” che ci trovo con gli Italiani, ma soprattutto, con NOI Napoletani. Penso che sia per l’Italia che per i Russi è meglio stare lontani dai Tedeschi: poi fra noi e i Tedeschi non è mai corso buon sangue! Ma ci sono dei masochisti che ci obbligano ad uno “strano” rapporto coi Tedeschi.
            Buona serata!

          • albertzanna

            UnhappyFuture.

            Smetti con quella roba che ti fumi e sniffi, già sei debole di testa, non fai altro che aggravare la tua situazione mentale

            Quale Cedar Rapids? Ma non ti inventare le frottole che pii racconti, tu sei pari a zero, storicamente poi forse puoi raccontare le tue favolette alla festa nel locale dei sodomiti, ma con gente che ha conosce ed ha intelligenza per te non c’è scampo.

            Se non l’hai ancora capita, Trump sta smontando tutti i trionfalismi di Obama, ora anche con Cuba, ha dichiarato nullo il trattato Castro/Obambi.

            Da a seminare ordiche nei campi, forse quello ti riesce bene

      • NEGROPONTE

        Hai perfettamente ragione !!! Dopo la vittoria di Macron, nessuno può fermare la grande armata Merkel, Obama, Macron, Renzi, Al Baghdadi capitanata dall’imam Bergoglioverso un mondo globalizzato,islamico e politicamente corretto Trump sarà spazzato via come Theresa May, Marine Le Pen, Salvini e compagnia cantante. fatevene tutti una ragione !!!!

        • HappyFuture

          Mettere i reazionari Al Baghdadi, Renzi, Merkel, Macron, insieme agli unici progressisti Obama e Bergoglio significa avere una grande confusione mentale. Saluti.

          • telepaco

            Renzi e Macron sarebbero reazionari??? Ahahahahahah Obama e Bergoglio (un cattolico gesuita) sarebbero “progressisti”??? E che cosa ci sarebbe di progresso nel far venire milioni di afroislamici maschi, pieni di odio e di astio per l’occidente cristiano, e con mentalità medievale mescolata ad un grande quantità di superstizioni? Aumenteranno e miglioreranno la media intellettuale e culturale dell’Europa? Ahahahahahahhaahahahaha idiozie allo stato puro

          • HappyFuture

            Forse voleva scrivere “teleMaco”! Ma ormai chissà più chi era “TELEMACO”?
            Comunque.
            Presumo che lei faccia parte di quelli… che… “la ragion pura!” (Che stanno mandando l’Italia alle ortiche!)
            Ebbene! Assumendo che lei SIA uno di quelli che “la ragion pura”, lei mi indica il pericolo nelle “superstizioni” che questi poveracci portano con sé dall’Africa? Lei ha paura delle loro “superstizioni”?
            E chi sarebbero i progressisti? Matteo, Merkel, Macron?
            Cioè, Matteo che prende ordini da Bruxelles, che a loro volta prendono ordini da Merkel, che a sua volta prende ordini dalla finanza, atea e massonica?
            Proprio le idee sotto-sopra.
            Purtroppo non c’è da meravigliarsi in quest’Italia. Purtroppo, il Papa invece di scomunicare chi il problema dei migranti l’ha creato (finanzieri, e loro lacché), vuole risolverlo, aggiungendo un posto a tavola per ogni famiglia di impoveriti Italiani!
            Italiani impoveriti da Matteo, Macron, Merkel e massoni tutti. Lei, con chi sta?
            Buona serata!

          • telepaco

            Premesso che io non sto con nessuno dei citati, e che per me i cosidetti “pogressisti” (e spesso loro si autodefiniscono progressisti) in realtà di progresso hanno ben poco, vado a risponderle punto a punto, evitando di dare spiegazioni del mio nick a cui non interessa a nessuno probabilmente. Non ho paura delle loro superstizioni, ho paura delle conseguenze delle loro superstizioni. Un esempio il tizio che credeva che i suoi compagni di barcone gli avessero fatto il malocchio e gli avessero “rubato il coso” in mezzo alle gambe (non so cosa intendesse) ha tentato di ucciderli in un parco pubblico in mezzo alla gente coinvolgendo famiglie. Uno dei tanti esempi nell’avere in giro gente squilibrata che da un gesto puo’ interpretare chissà che cosa e reagire in modi assurdi e pericolosi, proprio grazie alla loro cultura africana. La violenza che questa gente porta da un continente che lei per nulla conosce evidentemente, dove si uccide il prossimo per semplici idiozie e credenze, è un cosa che spaventa e puo’ spaventare uno della nostra famiglia. Se le violentassero la figlia perchè tanto è considerata del valore che oscilla tra una mucca ed un cammello, a seconda delle zone dell’Africa, credo che anche lei non apprezzerebbe poi tanto i modi di vita di questi ragazzotti. Evidentemente come tutti i buonisti non conosce la realtà dell’Africa e le sue usanze primitive, che non scompaiono al momento dello sbarco in territorio italiano, purtroppo. Questo per chi ci vuol far credere che siano risorse ed un valore aggiunto, mentre è un retrocedere abbassando la media dell’educazione dei cittadini, mi pare chiaro. Per l’italiano dei ceti meno abbienti che cerca lavoro è poi inoltre un altro concorrente che si va ad aggiundere al magro mercato del lavoro, favorendo l’abbassasri degli stipendi (dumping salariale). Il Papa, gesuita e massone finto progressista, non risolve o tenta di risolvere alcun problema, lo aggrava con le sue irrazionali filippiche pro accoglienza, che danneggiano in primis le classi sociali più deboli, ma col tempo anche quelle più agiate essendo la deliquenza in aumento non più contenibile nei soli quartieri proletari. Invitare all’accoglienza, col messaggio che arriva anche in africa oggi coi social e internet, significa farne partire sempre di più, non risolverlo. Non capire che non c’è posto per tutti in un continente in crisi, sovrappopolato e con alta disoccupazione significa non voler risolvere il problema. Invece di difendere i cristiani perseguitati in quei paesi mette sullo stesso piano Islam e Cristianesimo, sminuendo quindi la religione che dovrebbe promuovere (non sono credente), l’unica verità da diffondere per un teologo (almeno cosi dovrebbe essere). Se Islam e Cristianesimo sono sullo stesso piano infatti non si capisce perchè uno dovrebbe andare in chiesa e non in moschea, strano detto da un Papa. Nessun imama metterà sullo stesso piano Islam e cirstianesimo, e infatti loro ci tengono a promuovere la loro religione. Su Obama “progressista” poi beh, uno che scatena la guerra in Siria per togliere un presidente laico come Assad e finanzia i tagliagole di AL Nusria, che attacca la Libia per togliere Gheddafi e favorisce cosi il caos e l’ISIS, che boicotta le olimpiadi invernali russe con la scusa che i russi non sono gay friendly e poi va a baciare le mani al monarca saudita che i gay li impicca tutti i mercoledi sulle pubbliche piazze di Ryad fa un po’ ridere. Se questa gente sono i “progressisti” che migliorano il mondo siamo a posto :)

          • Libertà o cara

            Gentile signor telepaco,
            ben indottrinati, obbedienti al servo Soros, agente di ben più possenti poteri, tentano lo spostamento dell’argomento dalla violazione di ogni articolo della Costituzione e della prassi internazionale al chiedere a lei giustificazione di tutto il suo: essere e volere: punto per punto!
            S’ergono a padroni geniali d’ogni respiro e mai vergognosi pretendendo la sottomissione pura e semplice di tutti! Pretesa mai giustificata da alcunché!
            Resta nel cuore d’ogni italiano vero il dolore e l’orrore per la triste, tragica sorte toccata ai connazionali, i quali, fuggiti a Mosca al seguito di un miraggio detto luminoso ma nella realtà falso, cinico, sanguinario, persecutorio e criminale, trovarono, al posto del bengodi promesso dai traditori, la Lubianca, il GULag, il muro e la morte! E l’impossibilità di tornare in Italia!
            Sereno anno … Libertà o cara

          • Libertà o cara

            Gentile signor telepaco,
            la reazione sta nel non assecondare il Deep State nella, da lui imposta, erezione del NWO!
            Nello stile sovietico, Urss una creatura della City e di Wall Street, chi alza la testa e ragiona di suo va trucidato per il solo fatto di essere!
            Stile sovietico lo sterminio, eccidio di Kronštadt!
            Nell’Urss inventarono il manicomio per coloro che, criticando il partito dio, manifestavano d’essere affetti da “schizofrenia asintomatica”!
            Logica umana e giuramento di Ippocrate vorrebbero che essendo asintomatica non fosse, loro, però, adottarono la “logica progressista” per cui era per loro volere!
            Condivido il suo caustico intervento!
            Sereno anno … Libertà o cara

          • Ettore Avanzini

            obama,l’assasino, e bergoglio,l’anticristo, sono i suoi punti di riferimento?? Capisco…

          • HappyFuture

            Con serenità, cerchi di convincermi che Papa Francesco è l’anticristo; e Obama è un assassino.
            Buona notte!

          • Ettore Avanzini

            Non ho bisogno di convincerla: ci riescono egregiamente da soli….obama: isis, Libia, Siria….il gesuita argentino?? Lei certamente conosce il Libro di Apocalisse, capitolo 17…vv 11..Quanto alla bestia che era e non è più, è ad un tempo l’ottavo re e uno dei sette, ma va in perdizione….

          • Libertà o cara

            Signori,
            nel vostro dire espressioni condannate dalla storia e da milioni e milioni di morti, vittime del genocidio permanente imposto agli innocenti sotto l’egida perniciosa della bandiera rossa e della falce e martello, simboli massonici!
            Datecela voi la ragione su cui fondare i convincimenti futuri nostri o ragione non v’è e va inventata?
            Sereno anno … Libertà o cara

          • NEGROPONTE

            Sarà come dice lei ma il risultato è lo stesso. La creazione di un nuovo modo di pensare che prevede che l’Europa o è tedesca o non è, la religione o è islamica o non è, la democrazia o è politicamente corretta o non è. L’imam Bergoglio ha il forsennato desiderio di passare alla storia come l’artefice della distruzione della civiltà occidentale con lui come l’ultimo successore al trono di Pietro. Dopo di lui solo Muezzin.

  • Bob184 —

    La sinistra mondiale ha come punto principale ed inderogabile la teoria di Vladimir Jilic Ulianov per cui non contano i sistemi, conta raggiungere l’obbiettivo. E le campagne denigratorie, sfasciste, contro Trump sono in quest’ottica. Per questo i sondaggisti (chi ?) generano risultati contrari al Presidente, per questo la stampa sinistrata sputa fiele per la bruciante perdita. Del resto, a sinistra non sanno fare altro.

  • papik40

    Non bisogna dimenticare che tutta la stampa americana e’ da sempre contro Trump !
    Le vittorie politiche dei repubblicani trumpiani sono un’evidente sconfitta di questi giornali/sti e delle falsita’ che scrivono sui loro giornaloni!

  • Maria

    Gli occhi della guerra purtroppo non mette in sufficiente rilievo l ipocrisia dell Europa e del suo latente antisemitismo consultare per favore YOUTUBE e il film documentario del 15.06.2017 dal titolo Antisemitismus in Europa in cui si trasmette l aggiunta del discorso di Mahmoud Abbas tenuto al parlamento europeo il 23 giugno 2017 in cui accusa chiaramente e sfacciatamente i rabbini d Israele di predicare ai fedeli di avvelenare le falde acquifere dei Palestinesi. Al termine di questa vecchia affermazione antih error antigiudaica t risalente ai vecchi pregiudizi del cristianesimo medioevale fu acclamato da un forte scroscio d applausi di quasi tutti i parlamentari compresa la Mogherini!!!!!! E Trump sta forzando il PM israeliano a fare concessioni a Mahmoud Abbas e all AP. Il Papa alcuni mesi or sono forse piu d un anno fa aveva detto a Mahmoud Abbas che poteva essere un angelo della pace!! Mahmoud Abbas paga tuttora forti somme di danaro alle famiglie dei terroristi le cui madri lodano i figli per aver compiuto un atto di martirio dovuto contro i perversi e razzisti ebrei. Trump quale decisione prendera???? La situazione in Europa e in Israele per quanto riguarda gli ebrei e esplosiva soprattutto in Francia a Sarcelle e in Belgio!!!! Silenzio della stampa cattolica e del vaticano.Maria

    • silver

      E’ un dato di fatto che gli Ebrei se non si liberano die Musulamani discendenti degli invasori Arabi e li deportano verso l’Arabia Saudita non avranno maie poi mai pace. Se gli Ebrtei pensano di posizionarsi con i Suuniti constro gli Sciiti (Iran),sono su un binario sbagliato. Anche se i Suuniti sono in lotta contro gli Sciiti da 1400 anni, rimane assodato che entrambe le due sette vogliono l’annientamento di Israele. Tutto il mondo islamico vuole l’annientamento di Israele.

      • HappyFuture

        Gli Iraniani discendenti di Ciro il Grande non sono mai stati contro gli Ebrei. Il fatto è che la storia moderna degli Ebrei si intreccia con interessi finanziari e di commercio, per cui quella che può essere l’aspirazione di un territorio per il Popolo Ebreo diventa una motivazione che cela interessi molto più sordidi… Se non si riporta il tutto ad una serena attribuzione di giustizia per gli Ebrei e Palestinesi, il “problema” camufferà ben altri interessi e scopi.

        • Bob184 —

          Se la sente Ahmadinejad la sputtana ben bene. Per sua informazione, l’antigiudaismo islamico – non parlo di anti semitismo in quanto ambedue gli appartenenti ai detti credi sono semiti – si rifà a quando il Profeta Maometto entrò in conflitto con le tribù giudaiche che abitavano a Yatrib. Le sconfisse e la città venne chiamata Medinat al Nabi (Città del Profeta) da cui Medina. Ora, non voglio essere ne sono colui che sa tutto. Quindi, se lei ha maggiori documentazioni sugli iraniani che non odiano Israele, per cortesia mi notifichi che leggerò, eventualmente imparerò, con piacere.

          • deadkennedy

            lascia perdere questo è la versione pizza e mandolino di Badoglio Pontalti

          • Lorenzo

            mah…a me voi senbrate la versione di benito sul lago di garda…lololol…attenti a piazzale loreto

          • Salmovivent

            Anche tu un coraggioso coglione di piazzale loreto?
            Uno di quelli in piedi naturalmente, visto che sei ancora in giro.

          • Ettore Avanzini

            No, no…molto peggio….E’ il tristemente famoso lorenzovan, il tuttologo del ca@@o, quello che (dice lui) vive tra il Belgio ed il Portogallo, sparando sentenze ad minchiam su tutto e su tutti.E’, in poche parole, il degno competitor di pontalti, l’inutile friulano…

          • deadkennedy

            sempre meglio dei fascistissimi alla scalfari o come lei se preferisce. veda che non si invertano le posizioni stavolta schedare i pezzeti come quelli della sua genia è molto facile. in ogni caso la sponda del garda dove ci stava il benito è un posto di altissima classe e non certo grazie a parassiti come lei o al badogliano di trento che parla solo perchè campa in una regione a statuto speciale viceversa sarebbe a pascolare le capre in barbagia coerentemente con la sua qualificazione professionale.

          • Andrea Chiodi

            Trovo insopportabile che si commentino le frasi altrui deformandole ad uso proprio: HappyFuture ha scritto che gli iraniani non sono contro gli ebrei, non ha scritto che non sono contro Israele. E’ ovvio che i paesi della regione siano (chi nei fatti chi solo a parole) tutti contro Israele e discende dalle modalità della nascita dello stato di Israele. E’ anche notorio che in Iran gli ebrei vivono liberamente, sono una minoranza religiosa riconosciuta ed hanno un rappresentante fisso in parlamento.

          • HappyFuture

            Purtroppo chi con malizia fa il mischietto fra Ebrei e lo Stato d’Israele sono proprio quegli atei senza Dio (verso i quali spero Ebrei e Israeliani siano guardinghi), che vogliono aizzare gli animi nello scontro fra culture.

    • virgilio

      a Sarcelle (95 Val d’Oise) ci ho abitato per 10 anni,era una cita ancora in costruzione con 95% dei suoi abitanti di tutte le nazionalita compreso francesi
      e tutti si intendevano meraviliosamente

  • HappyFuture

    Ma il pregio più grande di Trump è quello di far venire fuori i Repubblicani che ormai debbono dichiararsi tali per poter sostenere le assurdità del primo zar d’America e POTUS.
    Greg Gianforte, un violento: ha spintonato il reporter del Guardian, rompendogli gli occhiali. Ha vinto proprio risicato, 50,2% dei voti contro 44,1% del candidato Democratico, già messo lì per perdere: un country folk singer, Rob Quist, che se non fosse stato per l’Indipendente Mark Wicks che ha preso 5,7% dei voti avrebbe anche potuto strappare il seggio allo spocchioso Dego.
    Ma ormai sappiamo anche che nella nostra bella Italia di democratici NON ce n’è, punto! C’è solo tutto l’arcobaleno di arroganti… e sono tutti Repubblicani. Salute, gente.

    • Bob184 —

      Le sue cognizioni di aritmetica lasciano molto a desiderare. Quist 44,1 + Wiks 5,7 = 49,8 – che poi fa da contraltare al 50,2 del vincitore. Certo, quando settariamente si vuol negare la luce del giorno …… Sarà mica colpa della reazione ?

      • deadkennedy

        No è solo un misero KattoKomunista

        • HappyFuture

          Come hai capito?

          • deadkennedy

            uno che ci mette pulcinella come avatar.. pizza e mandolino si è già qualificato

      • HappyFuture

        Guardi che NON è detto che le %uali di voto sarebbero rimaste quelle, se l’Indipendente NON si fosse ripresentato… E forse il Democratico, anche se debbo presumere con 0 esperienza politica, avrebbe potuto strappare la vincita. Lei forse ritiene la Politica una scienza esatta che in aggiunta alla fede Repubblicana, la fa commentare… tanto per commentare.

        • Bob184 —

          …. tanto per commentare. Sa se avessi le ruote sarei un carrello, se fossi alto, bello e giovane forse una star del cinema, se fossi paziente continuerei a leggere le sue str…te. Ha ragione §§Albert, lei è molto UnHappy, si legga un libro di barzellette, magari yiddish, così potrà imparare a fare due risate.

          • HappyFuture

            Neanche i miei 3 insegnanti Ebrei conoscevano l’Yiddish: uno di storia antica; uno di Business; uno di Inglese, era pure ambidestro, difficilissimo seguire i suoi appunti. Tutti nati cresciuti e pasciuti negli States. Ottimo rapporto. Gente in gamba… Poi ci stanno gli atei filo-Israele nei blog…! Ma questa è altra cosa!

    • albertzanna

      Ma che strano

      Io vivo nel Montana da ormai 11 anni, ho votato regolarmente Greg Gianforte, sono stato presente allo scrutinio di voti a Billngs, e non ho visto alcuna apprensione nel nostro candidato che era sereno e tranquillo del risultato oltretutto considerato che Greg ha speso, in campagna elettorale, il 60% in meno di quanto speso dal candidato democratico. Sono numeri che in USA devono essere documentati di legge

      Ma c’è una cosa che nessuno di voi conosce, perchè non vive in Montana , dove in uno Stato che più grande dell’Italia, si sono 1.033.816 abitanti, ultimo censimento gennaio 2017, quindi possiamo quasi dire che ci conosciamo tutti. E consideriamo che il Montana è attualmente governato da Steve Bullock, democratico ma non obamiano

      Quindi uno stato difficile, per Trump, nonostante ciò Greg Gianforte ha avuto questo risultato

      Candidate

      Pct. Greg Gianforte Republican Rep.189,473 50.2% Rob Quist Democrat Dem.166,483
      44.1% Mark Wicks Libertarian Lib.21,509 5.7%

      e dall’analisi dei voti espressi, sappiamo benissimo che Gianforte ha avuto dalla sua tutto il voto rurale, la maggioranza di quello dei neri, parte di quello ispanico (ma nel Montana ci sono pochi ispanici) ed il voto del blue collars
      Il voto dem è nella maggioranza da riconoscere nelle file della pubblica amministrazione e in parte dell’elettorato fortemente protestante che, per tradizione, è liberal. poi il voto dei sussidiati federali e dello stato, perchè il governatore Bullock ha molto favorito l’arrivo di illegals, che sono tutti a carico delle casse governative

      • HappyFuture

        Guardi, la ringrazio per il suo deep insight nell’analisi del voto. Ma non sposta di un millimetro il mio stand.
        La presenza dell’indipendente non può NON essere considerato come un diversivo per togliere voti al candidato Dem.
        E’ interessante come gli Indipendenti si presentino più a sinistra dei Democratici, ma sono frutto della destra ipocrita.
        Se ricordo bene, gli Indipendenti nella corsa per la Casa Bianca venivano tutti dai repubblicani con una sinistra pelle. Bernie Sanders avrebbe detto: tutti amici dei Koch brothers. (Bernie Sanders è stato un vero indipendente di sinistra. Al dunque si è schierato con Hillary! E i suoi NON hanno votato Hillary perché si sono sentiti traditi!)
        Quindi?

        • Libertà o cara

          Gentile signore HappyFuture,
          difficili da comprendere le sue asserzioni sul terzo candidato. Difficili da comprendere stante le libertà concesse dalla “Democrazia” americana alle sue genti: pensiero, azione, essere e presenza!
          Leggendo le sue asserzioni si evince: “noi siamo nel giusto, siamo il meglio ed il nostro candidato deve vincere”.
          Se il nostro candidato non vince è perché la coalizione avversa ha mestato nel torbido impedendoci l’immancabile vittoria!
          Mai vi sfiora il pensiero che “We the people”, Popolo sovrano libero, privilegia i suoi propri, sacri interessi e non certo le attese di potere di questo o quel candidato.
          Invece di portare in campagna elettorale le attese della casta liberals e del Deep State, il candidato dovrebbe entrare in osmosi col popolo sovrano e conformarsi alle sue attese.
          L’assurdo lo dimostra il governatore del Montana, liberal del Partito Democratico di Obama (l’amico di Castro e Mandela ), per il quale governatore il clandestino “deve” vivere a carico del cittadino americano. Esso cittadino deve lavorare per due e mangiar per uno, e ciò senza che la Costituzione ne faccia cenno!
          Sereno anno … Libertà o cara

  • MarioD6

    La stampa è sempre contro Trump, specialmente l’inviata della RAI. Pare invece che la gente lo voti e gli dia ragione. Se non altro è uno che ha capito come difendere il suo paese dalle invasioni barbariche. Mentre noi facciamo il contrario, se non ne abbiamo abbastanza in casa di parassiti li andiamo a prendere a casa loro. Magari un Trump in Italia sarebbe gradito !!!

  • agosvac

    Per quanto riguarda la California, non mi sorprende che abbiano vinto i democratici. La California ormai da anni è il regno dei “diversi”. Diversamente uomini visto che molti sono omosessuali o addirittura transessuali. Non mi sembra che rappresentino più il sogno americano tranne per la parte riguardante l’alta tecnologia, la silicon valley è il regno della telefonia, anche se ho sempre pensato che la telefonia è solo una minima parte dell’alta tecnologia, quella più semplice che serve solo alla gente inutile, la tecnologia vera dovrebbe servire all’uomo per vivere meglio non per comunicare meglio! Comunque sono fatti loro: se preferiscono gli obama/clinton, che lo facciano. E pensare che alle origini la California era una terra benedetta dal sole. Molti americani ci andavano per “tentare” la fortuna. La California delle origini non era neanche americana, era spagnola, poi diventata messicana quando gli spagnoli persero il Messico.

    • deadkennedy

      A breve sarà deserto visto che ormai da tempo, non lo dicono ovviamente, le precipitazioni, pur se poche di pioggia, trasportano dal pacifico minime (ma costanti) quantità di radioattività (la contaminazione di Fukushima ha ormai raggiunto le acque californiane)

      • Raoul Pontalti

        Non dire eresie ché poi il prof. Franco Battaglia Ti sculaccia…

        • deadkennedy

          il badogliano che sentenzia imbecillità a go go. si faccia visitare dal veterinario e un sluto al falso fascita paraculo di trento

          • Libertà o cara

            Gentile signor deadkennedy,
            il ricorso alle parole “proibite” è avverso al formarsi di una comune opinione condivisa perché formatasi nel vero di una documentazione partecipata, suffragata da quanto la Storia e la cronaca ci riportano!
            Sereno anno … Libertà o cara

      • albertzanna

        ma non dica scemenze

        • deadkennedy

          contento lei faccia pure

          • Gian Luigi Lombardi-cerri

            Ottimo! Siamo passati agli insulti, come argomenti di discussione. Manca solo che arriviate al famoso “lei non sa chi sono io!” ed il gioco è fatto.

      • Libertà o cara

        Gentile signore deadkennedy
        contaminazione giapponese o inquinamento pervasivo del comunismo cinese schiavistico?
        Sereno anno … Libertà o cara

        • deadkennedy

          entrambi se la cosa le aggrada. forse leggere potrebbe renderla meno quadrupede di badoglio pontalti ma servono lustri. serena esistenza

          • Libertà o cara

            Gentile signor deadkennedy,
            una cosa meraviglia e non poco:
            il comunismo cinese, intangibile, stravolge la natura: la diga delle tre gole, ed inquina senza remore aria ed acqua (l’intero Pacifico?). Nessuno, ripeto nessuno del cultori devoti di Gaia si leva a protesta dalle masse coperte ed allineate!
            Occorrerebbe che chi ha a cuore la ventura futura della Natura e delle Genti inneschi partecipazioni convinte a movimenti politico-culturali biologici tesi ad arrestare il brigantaggio socio-ambientale cinese!
            Si leverà qualcuno?
            Sereno anno … Libertà o cara

      • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

        emmhhh… tra la California ed il Giappone c’è tutto l’oceano pacifico: stai dicendo che è contaminato? no perché, se l’oceano pacifico fosse compromesso da materiale fissile, possiamo benissimo iniziare a costruire le astronavi per scappare su Marte…

  • Ma22

    Mmm. Siamo sicuri. Alcuni miei parenti americani che abitano e lavorano a New York da ormai 30 e passa anni sono rimasti un po’ delusi da Trump. Da sempre repubblicani non potevano che votare Trump. Ma sono rimasti delusi.

    • albertzanna

      Delusi da cosa, che Trump deve lavorare duramente per salvare il paese dai disastri obamiani

      Ma i suoi parenti cosa credono, che Trump abbia la bacchetta magica?

      Se vogliono credere ai miracoli si attacchino alla Clinton, e di delusioni ne mangeranno a colazione, pranzo e cena

      Io sono ormai americano, conosco l’America fuori da New York, e New York non è l’America
      E se i suoi parenti vivono a New York da 30 anni, sanno che io ho ragione.

      Fin da 2008, quando vinse Obama, io affermai che il nuovo presidente americano, nel 2016, se repubblicano, avrebbe dovuto lavorare duro per almeno tutto il primo mandato per iniziare a riparare i danni di Obama

      Leggete i giornali NON democratici americani, e imparerete di tutte le porcherie fatte da duo Obama&Clinton, che una parte dell’establiscement (non establishment) di Washington cerca disperatamente di tenere nascosto, altrimenti le galere americane scoppierebbero a furia di buttarci dentro democratici e collusi con loro

      • Libertà o cara

        Gentile signor albertzanna,
        fake news! Arma dei prezzolati del Main Stream mondiale!
        Diceva Lenin: “le menzogne sovietiche sono verità rivoluzionarie”!
        Dice Trump delle note strombazzate dal Main Stream: Fake News, e tali sono!
        Le cose vere si motivano!
        Riprova: scrivono del diabete come se Trump ha tempo e voglia di interessarsi della malattia!
        Infatti, in quale Twitter lo ha detto?
        Sereno anno … Libertà o cara

      • HappyFuture

        “riparare i danni di Obama”! Questa io la chiamo “diffamazione” Obama ha preso la nazione con la disoccupazione al 12% l’ha consegnata a Trump con la disoccupazione a 4,5%! Quando Obama ha preso la presidenza, la nazione perdeva 750.000 posti di lavoro al mese, sotto Bush. Per fine mandato Obama ha creato 11,3 milioni di nuovi posti di lavoro, con un aumento reale dei salari di quasi il 3%. Si documenti, magari da sorgenti indipendenti.

        • Libertà o cara

          Gentile signore HappyFuture,
          primo ed essenziale mai criticare mister Bush:
          Cfr o a dire: council of forein relations;
          Skull and bones o a dire menti eccelse dell’empireo Usa di domani!
          Notizie fantasmagoriche, le sue, sugli Usa proiettati in un futuro socio economico radioso (il domani del comunisti è sempre radioso, l’oggi sempre disperato),
          Ma … accipicchia c’è sempre un ma inopportuno!
          Il Rust Belt … tragica creatura clinton-obamiana!
          L’elettore yankee che ha scelto un impiego per l’oggi promesso da DJT
          ed ha rifiutato il radioso domani promesso da Hillary protetta da Obama, il protettore di Castro e clandestini!
          La Borsa di Wall Street …
          Le nuove occupazioni rilevate dagli uffici statistici Usa …
          La riapertura felicità di miniere di carbone!
          Diceva Lenin: “le menzogne sovietiche sono verità rivoluzionarie”!
          Certo l’elettore yankee non sa attendere il domani radioso …
          Serenoanno … Libertà o cara

        • Giancarlo09

          Buona parte dei disastri verificatisi nel corso della presidenza Bush (attacco alle torri gemelle, fallimento di Lehman and Brothers, crisi del sistema bancario mondiale ed aumento vertiginoso della disoccupazione in Occidente) trovano la loro origine nelle politiche di Bill Clinton, beniamino della sinistra globale (l’altro è Obama). Clinton, infatti, durante i suoi 2 mandati non solo fece la 1° delle guerre “umanitarie” (attaccando la Jugoslavia nel 1999 in chiara violazione del diritto internazionale) che poi hanno aperto la strada ai vari Bush, Obama, Hollande, Sarkosy ecc. per fare altrettanto in medio oriente e nord Africa, ma la crisi stessa dei sub prime è il frutto delle politiche sociali sconsiderate dei democratici americani che imposero per le legge alle banche di concedere mutui alle minoranze pur in assenza di garanzie. Nello stesso modo, quindi, in cui Bush si è trovato a subire i problemi generati dal suo predecessore (senza per verità riuscire a risolverli) così Trump si trova a dover affrontare i disastri di Obama,(le primavere arabe, il colpo di Stato in Ucraina e la conseguente secessione di Crimea e Donbass, le tensioni con la Russia, il fallito golpe in Turchia, la Corea del Nord, l’invasione dell’Occidente da parte di milioni di allogeni). Infine, anche la disoccupazione che si era manifestata in USA (e che da noi ancora fa danni) è il frutto della scellerata decisione dell’amministrazione Clinton di far entrare la Cina nel WTO che ha determinato per noi occidentali l’impossibilità di utilizzare politiche protezionistiche verso il colosso asiatico che da 20 anni a questa parte sta letteralmente erodendo il nostro tenore di vita. Infine, non sottovaluterei nemmeno il debito pubblico accumulato sotto la presidenza Obama che ha raggiunto livelli paurosi che condizioneranno la vita degli USA e di noi “vassalli” nel futuro prossimo e non solo.

          • Libertà o cara

            Gentile signor Giancarlo,
            precisa ed incontrovertibile la sua ricostruzione degli eventi.
            Precisa, incontrovertibile ed opportuna!
            Mi permetta di aggiungere la mia opinione alle sue giuste indicazioni!
            Nel mondo sta avvenendo lo smantellamento dell’occidente ariano e la sua trasformazione sociale a favore di una dittatura, quella cinese, cui tutto, ripeto tutto è concesso senza che alcuno abbia a sollevare questione!
            Questo è un passo ulteriore verso la dittatura anti umana del NWO!
            I personaggi in commedia, tutti affiliati al Deep State, tutti proni ai suoi, del Deep State, voleri, questa distruzione han perseguito secondo comando e sorveglianza!
            La presidenza Obama: Rust Belt e clandestini, ha mostrato, nei suoi favori a Castro e nella sua esaltazione di Mandela, quale sarà il destino del mondo.
            Destino scolpito a chiare lettere nel Guidestone della Georgia americana!
            Fame, disperazione e morte!
            Scolpiti genocidi e decimazione di massa,
            Caracas, Johannesburg e Chicago!
            Sereno anno … Libertà o cara

          • albertzanna

            Lei ha fatto una ottima cronaca degli avvenimenti degli ultimi 24 anni

            8 di presidenza Clinton creatore del disastro economico, ed iniziato quello cinese, che ha poi colpito il mondo intero dal 2007 in avanti

            8 di presidenza Bush (nettamente peggiore del padre), che non ebbe il coraggio di dire agli americani che andarsi ad intruppare il paese nelle guerre contro i terroristi mussulmani arabi sarebbe stato un disastro, e dire che la guerra del Golfo (1990/1991) dichiarata da suo padre, avrebbe dovuto insegnagli qualche cosa, ma il figlio G.W.B era un cowboy, con sempre in mente la favola “dell’arrivano i nostri”, oppure padre e figlio, noti petrolieri “minori” erano al soldo dei Rockefeller….quindi……..

            8 anni di disasrosa presidenza Obama che, a questo punto delle cronache storiche, si evidenziano sempre più da sole, senza neppure un bisogno di fare una analisi dell’operato del negretto che ha fatto tutto ciò che ha potuto per mettere in difficoltà l’America dei bianchi per affermare che la popolazione di colore nero (che antropogicamente e scientificamente si definisce “negroide”) e mussulmana sono quelle che hanno creato l’America…………….
            Sono parole di Obambi all’Università islamica di Al Azhar del Cairo, giugno 2009 quando affermò che nel 1776, 4 Luglio, quando venne dichiarata l’Indipendenza della nuova nazione dal Regno di Inghilterra, la popolazione mussulmana d’America era già numerosissima.e decisiva nella nascita della nuova nazione (ma Obama avrebbe un dovere: spiegare perchè i canti dei negri schiavi si chiamano, fin da allora, “GOSPEL”, e sono canti religiosi delle comunità cristiane nere d’America.

            Non risulta che i negri americani, fin dal 1776, abbia mai avuto compositori che hanno scirtto musica stile arabo/islamico
            CHISSA’ PERCHE’……

            E c’è un altra cosa che Obama dovrebbe spiegare: la popolazione mussulmana negli USA ATTUALE rappresenta circa il 1.75% di quella totale, cioè i musulmani amricani rappresentano circa 5 milioni di individui su 380 milioni di americani cristiani, protestanti e di altre religioni, mentre gli abitanti americane di origine araba sono per il 65% di religione diversa dall’islam
            Per quale motivo Obama ha dato tanta importanza alla sua religione, mussulmana, durante i suoi 8 anni di spresidenza?

            E poi si lamenta che la Clinton protetta da lui, ha perso nel 2016
            Che ipocrita bugiardo!!

            Ma poco sopra quì c’è una testa debole che mi accusa di diffamare Obama, perchè io affermo che ha fatto solo disastri, nei suoi 8 anni alla casa Bianca, e m i snocciola numeri di nuovi occupati e calo incredibile di disoccupati.

            Anni fa sul un famoso blog, che purtroppo non esiste più, c’era un compagno duro e puro, (stile unHappyFuture) di nome GianniGuelfi che all’epoca della elezione nel 2008 preconizzò i miracoli che l’abbronzato avrebbe compiuto durante il suio mandato, e dopo l’insediamento elencava ogni mese le meraviglie che aveva realizzato durante i 30 giorni appena trascorsi.

            Piano piano le sue cronache trionfali si sono progressivamente spente, al punto che ha ripiegato, dopo essere passato dai trionfi di Monti, poi Letta, ed infine i superlativi trionfi di Renzi

            Andavo a leggerlo, ogni tanto, fino a che gli ho fatto presente che ciò che illustrava erano dei copia incolla dei suoi stessi scritti

            PERCHE’ QUESTO E’ IL MODO DELA SINISTRA DI INVENTARSI I TRIONFI DEL SOL DELL’AVVENIRE DI SOVIETICA MEMORIA

            Se uno ha voglia, e ovviamente conoscenza storica vera, non inventata nelle segreterie del PCI/PD, dei vari Cessi Sociali, antagonistici, anarchici ecc, ed ultimamente anche del M5S, si faccia una analisi storica e statistica dele varie presidenze americane, da F D Roosevelt ad Obama, e scoprirà, anche solo elencando i dati, quanto perniciose, per gli USA e per il mondo, siano state le presidenze democrartiche americane, consideranto che sono state 7 presidenze democrartiche e 6 Republicane e che un presdiente democratico è stato ammazzato perchè non si piegava alla pretesa del mondo degli affari, sempre molto sporchi, di influire sul governo del paese: J F Kennedy si rifiutoò e venne assassinato, suo fratello Bon stava arrivando a capire troppe cose, e fu assassinato

            Oggi, con la cancellazione degli accordi USA/Cuba, voluti da Obama (che è un socialista all’americana, cioè anche più di sinistra di Bernie SANDERS), Trump ha messo nero su bianco che quegli accordi, come quelli con la Cina e con la UE, sono fatti solo per danneggiare il paese America

            E io temo molto per la vita di Trump

      • Doady Vigna

        allora vieni ad abitare qui e leggi I giornali come si deve….non la carta straccia che ti offre Sallusti. I repubblicani Newyorkesi sono per Bloomberg non per un clown, che finora ha solo firmato ingiunzioni, ma non una e ripeto non una e’ passata……si spera tutti REpubblicani compresi che possa dimettersi prima dell’ impeachment , come fece Nixon

      • Gian Luigi Lombardi-cerri

        Carissimo Albertzanna, i guai che hanno prodotto e produrranno i radical-chic sono derivati dalla loro cieca convinzione di essere i n. 1 della cultura e di essere gli unici possessori della verità.

    • HappyFuture

      Conosco una persona che a causa del diabete 1 deve per forza fare l’insulina. Con la liberalizzazione della sanità di Trump sarebbe in un mare di guai. Del resto Trump ha detto che chi ha il diabete mellito non ha diritto all’assistenza medica perché è colpa sua se gli è venuto il diabete. Fulgido esempio di logica Repubblicana.

      • maestraco

        Foerse non ha ascolatato varie trasmissioni televisive nel Nord America (Canada compreso) pure i poltici di tendenza “sinistra” incominciano a pensare di punire chi non si prende cura della propria salute,dall’altra parte chiudono gli occhi su gente che fa sport estremo,non rispetta le regole stradali,mangia SENZA RITEGNO alimenti nocivi(cmq. prodotti e non interdetti da ditte ben note pure negli stati modello California compresa) o se le inietta (droghe) tutto a carico della società.Dunque dove é la giusta misura? la critica é la cosa + facile da sbattere in faccia all’avversario,trovare le soluzioni equilibrate e equitative, é tutt’altra faccenda e si guardano bene dal proporle oppure diranno ,se noi fossimo al gov. potremmo fare e poi? chi selo ricorderà +?La mentalità della gente nel East Cost e nel West Cost non é la stessa della gente nell’interno del paese,ma gli USA sono una confederazione e tutti contribuiscono allo sviluppo del paese,non si potrebbe vivere solo con dei laureati se non esistessero i lavoratori.

      • Ettore Avanzini

        Ho sentito di persone morte sotto i bombardamenti, per la “politica” guerrafondaia del duo bastardo killary-bobama….Fulgido esempio di democrazia da esportazione….E state ancora a rimpiangerli!! Vergogna.

        • HappyFuture

          Mai sentito parlare di “effetti collaterali”… magari nella Striscia di Gaza?
          Io di effetti collaterali all’epoca di Hillary e di Obama NON ne ho sentito.
          So che Obama ha portato a casa 1000.000 di militari sparsi nel mondo.
          Ha tolto di mezzo Osama Bin Laden e…
          Ha veramente messo fine alla guerra in Iraq.
          Mi racconti quello che NON so!

          • maurizio

            Ma le sue sono affermazioni un pò spiritose e provocatorie spero…. !!!
            Altrimenti sono davvero troppe le cose che non sa…..
            Nel dubbio inizi ad informarsi sulle scuole serali dalle sue parti, e poi magari…..
            Auguri per davvero.
            Un caro saluto

            PS: certo che il suo nick non mi pare troppo ” realistico ” per lei……

          • HappyFuture

            La cosa che posso suggerirle è fare il copia incolla dei miei riferimenti su you tube, e vede cosa esce fuori… così riprende per bene quello che si è perso per strada. Sono tutti fatti!

        • Doady Vigna

          conosce la costituzione Americana…..se la legga, e sappia che la politica estera Americana e’ dal 2001 sotto controllo di Camera e Senato repubblicano. Ma perche Sallusti non spiega ai suoi scribacchini lettori che ogni azione all’estero in America e’decisa dal governo e cioe’ da camera e senato? Obama aveva solo diritto
          di veto….e ne mise due sulla Libia,……e poi fu accusato di indecisione dai Repubblicani per aver ritardato con veti I bombardamenti in Siria……inotre Sallusti informi i suoi lettori che non ci sono comunisti o sinistra in America, il programma del Partito democratico in America, potrebbe essere in Italia il vero programma di una “destra” liberale

          • Ettore Avanzini

            sig. Doady, probabilmente ha mangiato ( o bevuto) troppi frutti della sua vigna….Non mi interessa il suo intervento, anche perché chiaramente di parte (rossa ovviamente, visto il tenore del suo presunto sapere)…Mi dice chi era la persona (femmina di cognome clinton, moglie cornuta di un noto donnaiolo ex presidente degli USA)che decise la nascita dell’ISIS, mi dice chi era la medesima donna che non ascoltó l’allarme proveniente dalle ambasciate estere USA e, con la sua ignoranza e negligenza, fu concausa della strage alla ambasciata americana di Bengasi?? Non giudichi, per favore, il Giornale ( non ne è assolutamente degno….) ma guardi se stesso e, se ne è capace, non vomiti…..Non sono uno scribacchino di Sallusti, mentre lei, probabilmente, si vende per una birra rancida ed una salamella andata a male…Non la invidio, deve essere tremendo aver vissuto una vita carica di odio sociale ed invidia per i successi degli altri…..

          • Ettore Avanzini

            Altra cosa, fruitore dei prodotti della vigna: si vada a vedere i numeri di Camera e Senato negli Stati Uniti d’America, dal 2001 ad oggi….magari sará obbligato a ricredersi su quanto le hanno ordinato di scrivere i suoi padroni….P.S.: quei numeri non li trova sui giornali porno cui è abbonato…

    • giancarlo f

      Non a torto…credo
      Anche io non scherzo:((

    • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

      NYC ha un popolazione ben precisa che sicuramente non vede di buonissimo occhio Trump. Io sostengo da mesi che Trump farà la fine di Reagan. Entrambi vituperati nello stesso sciocco modo durante la campagna. Io addirittura penso che, se non scoppiano guerre pese, Trump farà anche il secondo mandato.

  • gianrico

    Trump vuole la guerra e i consensi sono necessari.

  • telepaco

    Trump prende consensi, Trump perde consensi. E cosa cambia? Repubblicani, democratici, e cosa cambia? Almeno per noi europei o extra americani, non metto becco sulla politica interna. Per me è cambiato nulla, guerra in medio oriente dalla parte dei jhadisti contro un presidente laico che ha vinto le elezioni utlimamente, appoggio ad Arabia saudita principale esportatore di wahabismo e terrorismo a livello globale con moschee e cetri culturali islamici, guerra all’Iran che è l’unico che combatte sul campo l’ISIS con le sue milizie assieme ai curdi, conflitto e sempre maggiori tensioni con la Russia sia in ME sia sul Baltico, cos’è cambiato? Se viene un democratico o un altro republlicano cosa cambia per noi? Nulla, fan tutti schifo, tutti proti solo a fare soldi con il massimo caos mondiale, l’importante è vedere armi e fare business, per poi lamentarsi se a Londra o in qualche città sperduta degli states uno uccide poliziotti al grido di Allah u Akbar, affari loro e degli inglesi, non mi preoccupo nè mi interesso più di atti terroristici verso questi due paesi

    • Libertà o cara

      Gentile signore telepaco,
      lei pone la “domanda”: per noi cosa cambia?
      Lady Liberty ha garantito a Yalta l’occidentalizzazione dell’Italia!
      Non credo che lei se ne sia dispiaciuto!
      Qualcuno ha forse denunciato Yalta?
      I liberals yankees, vedasi l’orrido accordo Obama-Castro, premio per il comunismo persecutorio mondiale, sono contrarii alla libertà del lavoratore, per loro liberals da schiavizzarsi!
      Trump, repubblicano del GOP, ha denunciato l’accordo blasfemo di Obama e preteso per i cubani le tre libertà democratiche minime: riunione, pensiero ed essere!
      Per noi italiani vale il confronto tra Goli Otoc ed una qualsiasi isoletta italica!
      Sereno anno … Libertà o cara

  • Mike Casella

    Progressisti di tutto il mondo siete la vera disgrazia del mondo perché la vostra percezione della realtà è avulsa dalla realtà.

  • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

    Io quale mesa fe scrissi che Trump avrebbe recuperato. Non solo: Trump mi fa tornare alla mente un altro potus maltrattato allo stesso modo. Quel potus alla fine partecipò e vinse anche il secondo mandato…

  • TomsHateMe

    The Donald 4ever. Ovvero MAGA tutta la vita. Nella speranza che almeno uno dei nostri politicanti prenda spunto.