ANSA_20160609081401_19443814

Svezia e Usa pronti alla guerra contro Putin

Svezia e Stati Uniti hanno raggiunto un’intesa, non vincolante, sulla nuova collaborazione militare a protezione della nazione del nord Europa, sempre più preoccupata per la crescente attività russa.

Le sfide alla sicurezza sono maggiori e più complesse rispetto a quelle di dieci anni fa – si legge nella nota a firma del Ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist – le potenze regionali stanno testando la loro forza contro i vicini, la nostra sicurezza è sempre più minacciata dal terrorismo e dalla violenza estremista.

LEGGI ANCHE
Ucraina, Donbass al voto:
elezioni illegittime per Usa, Ue e Kiev

Per approfondire: Svezia nella Nato? Pronti i missili contro l’Ue


La collaborazione tra Washington e Stoccolma comprende sette aree principali di intervento. I due paesi si impegnano a condividere le informazioni per una migliore comprensione delle condizioni di sicurezza nel Nord Europa ed aumentare la formazione e le esercitazioni militari. Svezia e Stati Uniti si impegnano a sviluppare e testare nuovi sistemi d’arma sottomarini nel Nord Europa. Particolare attenzione, secondo la dichiarazione di intenti siglata, riceverà proprio il contesto sottomarino. Hultqvist ha sottolineato l’importanza della condivisione delle informazioni, non solo in termini di intelligence, ma in termini di flusso di analisi tra le due nazioni. “Posso affermare soltanto – precisa Hultqvist – che siamo molto attivi sul fronte tecnologico”.


Per approfondire: “Nel 2017 guerra nucleare con la Russia”


Il governo svedese intende sfruttare la tecnologia americana per implementare le capacità dei nuovi sottomarini A26 (due battelli acquistati per 1,2 miliardi di dollari) che dovrebbero essere in servizio entro il 2022 in sostituzione della classe Gotland. L’HSwMS Gotland ha “affondato” la USS Ronald Reagan, durante alcune manovre militari nell’ottobre del 2014. A più riprese, tali esercitazioni hanno dimostrato le criticità di un Gruppo da Battaglia degli Stati Uniti, nel rintracciare piccole piattaforme a propulsione convenzionale. Nel marzo dello scorso anno 2015, il sottomarino classe Rubis S-602 Safir riuscì ad “affondare” la USS Theodore Roosevelt e metà delle navi del suo Gruppo da Battaglia.

  • alfapenta

    Svezia come altri stati mascherano presunte violazioni russe con fallimenti interni …. vedi islam radicale che prende piede…

  • Idleproc

    Mah? Il Popolo US, sicuramente no. Quello svedese altrettanto.
    L’ideona era quella di destabilizzare sia Russia che Cina per poi lasciar campo libero ai financial-global-boys.
    Essenzialmente hanno toppato e si sono autodestabilizzati all’interno e in periferia e hanno bloccato la ripartenza di un altro ciclo economico sistemico di lungo periodo cercando di taroccarne la naturale dinamica .
    Non pare stò gran risultato.

  • Manente

    Le provocazioni di Obama, Clinton, Nuland e dei neo-con Usa alla Russia, mirano spingere l’Europa nel baratro di un conflitto nucleare. Una replica di quanto accadde nel secondo conflitto mondiale con l’attacco di Hitler alla Unione Sovietica. I popoli d’Europa hanno il dovere assoluto di opporsi alle politiche suicide dei governanti europei totalmente assoggettati ai criminali attualmente al potere negli Usa.

  • gianfranco

    la partita che si sta giocando per il predominio dell’Artico si fa sempre più dura.

  • Jono Fakenhole

    Fatevi tutti sborrare in culo PORCAZZA MADONNAZZAAAAAA!!!

    • Giuseppe Spotti

      Jono Fakenhole perché ti permetti bestemmie e turpiloquio, ignorante e maleducato

  • Jono Fakenhole

    DIO MERDAZZOOOOOOO!!!!!!!!!

  • Menono Incariola

    Notizie roboanti “ad usum delphini”…
    Le provocazioni sono solo quelle degli aerei USA e dei sottomarini USA che saltano e ballano davanti al naso dell’ orso russo. Gia` gli e` andata di lusso in passato, quando Putin ha steso un silenzio blindato su quello che, invece di un incidente, e` stato un attacco USA ad un sommergibile russo con un siluro supersonico, attacco del quale il relitto del Kursk conserva la prova, un foro circolare estremamente preciso, all’inizio della zona prodiera distrutta.
    Basta cercare in rete, di foto dove questo e` evidenziato ce ne sono quante se ne vuole.
    Dovesse ripetersi lo scenario, non credo che questa volta Putin lascerebbe correre, ed e` quanto cercano di portarlo a fare tutte le attuali provocazioni.
    La cosa piu` saggia per disinnescare questa terza guerra mondiale prossima ventura, da parte dei paesi europei, a mio avviso sarebbe solo quella di uscire dalla Nato, riducendone cosi` il peso e lasciando soli gli americani con i loro mal sognati sogni di egemonia economica mondiale, realizzata fondamentalmente comprando tutto il comprabile, con una valuta di riferimento mondiale il cui valore oggettivo oggi e` inferiore a quello della carta straccia.

    • Giuseppe Beltramino

      Vero

    • enricodiba

      Sarà per questo che gli Akula si fanno i giretti indisturbati nel golfo del messico.

  • agosvac

    Da un punto di vista militare la Svezia fa semplicemente ridere!!! Questo accordo Svezia/Usa significa solo una cosa: aprire la Svezia alle forze militari Usa!!! Certo che a sentire gli Usa e la Nato, che poi sono la stessa cosa, questo Putin dovrebbe avere una forza immensa per le sue aspirazioni territoriali in tutto il mondo!!! Sembra che, secondo gli Usa, voglia occupare qualsiasi paese!!! Se consideriamo gli enormi territori che già ha a disposizione, non ci dimentichiamo che il suo territorio va dal Baltico e dal Mar Nero al Pacifico, praticamente mezza Europa e mezza Asia, ci sarebbe da chiedersi: ma cosa se ne dovrebbe fare di altri territori??? Tra l’altro Putin , specie nei confronti dell’Ue, ha sempre dimostrato tendenze pacifiche, tentativi di intraprendere rapporti commerciali convenienti che solo le sanzioni volute ed imposte dagli Usa all’Ue contro la Federazione Russa hanno incrinato, danneggiando più l’Ue che la stessa Russia. Ma tant’è!!! Questo è ciò che gli Usa impongono e che i burocrati Ue accettano di farsi imporre!!!

    • Bocci Massimo

      Forse le mire criminali del patronato USA, (i padroni finanziatori dell’abbronzato e Euro) sono affatto difensive ma accressive cioè sono proprio gli immensi territori Russi, che detti criminali meticci vorrebbero sottrarre a l’ultima vera democrazia occidentale,per convertirla a criminale regime meticcio!!!

  • quinti.dorado

    in caso di guerra gli svedesi saranno i primi a sparire dalla faccia della terra.Tchuss da Trier

  • Mario L.

    La guerra contro Putin?Questi forse non hanno capito,hanno perso la direzione,cognizione,è contro l’Isis che bisogna andare ora e per sempre e per altri duemila anni.Portateli all’asilo nido per cortesia perchè è la che devono stare, assieme agli altri bimbi.

  • ernesto.rebolledo1

    La Svezia di Olof Palme era differente.

  • carlo

    si dovrebbe cambiare il titolo dell’articolo con un ” Svezia e USA pronti a difendersi dalla Russia di Putin ”
    perché è abbastanza chiara la volontà bellicosa Russa in questa fase della storia.

    • Kipelov

      Si,e’ abbastanza chiaro che lei non stia bene e che sia totalmente in preda alla confusione più totale

  • quinti.dorado

    Jono, questa svastica vieni a metterla in Germania e poi vedrei che ti romperanno il kulo qui.

  • Ernesto Pesce

    IL GOVERNO DELLA SVEZIA VUOLE NASCONDERE L’OCCUPAZIONE MILITARE AMERICA DEL PROPRIO PAESE, USA E’ LONTANA PIU’ DI 10,000 KILOMETRI DALL’EUROPA, AIZZA I PAESI EUROPEI CONTRO UN NEMICO VIRTUALE INTITOLATO LA FEDERAZIONE RUSSA. IN CASO DI GUERRA, COME LA SECONDA GUERRA MONDIALE, I PERDENTI SONO I PAESI E MASSACRO DEI POPOLI EUROPEI NON USA.

  • HappyFuture

    Ma in quante guerre è stata coinvolta la Svezia?

    Ma voi le news le fabbricate per “alimentare” i commenti?

  • montezuma

    Pardon se posto questo dopo tanto tempo. Un caso esemplare del dove stava andando Obama con la Clinton, Kerry e tutta la banda progressista alle loro spalle.