Corea caccia

Svelato il nuovo stealth sudcoreano
Che cosa sappiamo sul caccia KF-X

KF-X, Korean Fighter Experimental. Questo è il nome del nuovo caccia di quinta generazione made in Korea (del Sud) le cui linee definitive sono state svelate per la prima volta da Seul lo scorso 29 giugno.

Come riporta il sito Defense News, la rivelazione delle linee definitive del velivolo arriva dopo che la Dapa (Defense Acquisition Program Administration) ha effettuato la Pdr (Preliminary Design Review) tra il 26 ed il 28 giugno accettando così il progetto che è entrato ufficialmente nella fase di Cdr (Critical Design Review), ultimo passaggio prima dell’avvio di produzione dei primi prototipi. La Cdr infatti determina che gli sforzi tecnici sin qui profusi rientrino nella tabella di marcia che porta allo sviluppo finale dei sistemi di volo e di terra di un velivolo.

LEGGI ANCHE
L'incontro Trump-Kim a Singapore

“Attraverso la Pdr, abbiamo avuto la conferma che tutti i requisiti di sistema sono stati soddisfatti nel design preliminare in modo tale da poter entrare nella fase di Cdr” sono state le parole di Jung Kwang-sun, direttore del programma KF-X presso la Dapa “abbiamo in programma di completare il lavoro di design in dettaglio entro settembre del 2019 e quindi cominciare la costruzione dei primi prototipi”.

Per arrivare al design definitivo – denominato C-109 – sono stati compiuti diversi test in galleria del vento e relative analisi fluido-dinamiche, ha aggiunto Kwang-sung. La linea del KF-X così come uscita dalla fase Pdr, ricorda molto un ibrido tra l’F-22 e l’F-35. Il velivolo è infatti dotato di due motori con due derive trapezoidali caratterizzate da una marcata inclinazione a V, l’ala è del tipo a delta semplice con impennaggi orizzontali che si estendono oltre il margine ultimo degli scarichi dei motori. La parte anteriore di fusoliera, prese d’aria escluse, sembra aver preso a piene mani dalle linee dell’F-35, non a caso la Kai (Korea Aerospace Industries) che costruirà il velivolo insieme alla società aeronautica indonesiana di Stato Ptdi, è stata supportata dalla Lockheed Martin per la progettazione del velivolo.

Le caratteristiche del KF-X

Il progetto del caccia di quinta generazione sudcoreano – ma sarebbe più corretto definirlo di generazione 4,5 – nasce nel lontano 2008 e resta sul tavolo dei disegnatori per lungo tempo: a causa della difficoltà nel reperimento dei fondi il programma KF-X viene postposto per ben due volte sino all’ottobre del 2014 quando ne viene avviata la progettazione su vasta scala. 

I motori scelti per il nuovo caccia made in Korea saranno due General Electric F414 che attualmente sono montati sul F/A-18E/F “Super Hornet” mentre la sudcoreana Hanwha fornirà il sistema ad infrarossi di di ricerca e tracciamento, il radar a scansione elettronica, e un pod di acquisizione bersagli. 

Nella presentazione ufficiale del mese scorso sono stati notati una serie di missili europei montati sul KF-X: il Meteor della Mbda e l’Iris-T costruito da un consorzio guidato dalla tedesca Diehl BGT Defence che vede anche la partecipazione di Italia, Svezia, Grecia e Spagna.

La Dapa originariamente aveva scelto per il proprio caccia gli americani Aim-120 Amraam e Aim-9 “Sidewinder”, più a buon mercato rispetto ai corrispettivi europei, ma il governo Usa non ne ha ancora approvato l’esportazione. Una fonte interna a Dapa ha riferito a Defense News che comunque la Corea del Sud resta aperta ad una possibile futura integrazione dei missili made in Usa sul caccia KF-X.

Nel caccia la presenza europea non risulta però relegata solo alla componente missilistica: la Dapa ha infatti deciso di montare i seggiolini eiettabili della Martin Baker (il modello Mk 18) ed il sistema per l’ossigeno della Cobham che fornirà anche i sistemi di sgancio per i missili, entrambe le società hanno sede in Inghilterra. Il sistema di sgancio e alloggio delle bombe verrà invece fornito dall’americana Harris Corporation e sarà il medesimo montato sugli F-15E ed F-22.

Il primo prototipo dovrebbe vedere la luce nel 2022 e le consegne ai reparti dovrebbero cominciare nel 2026, con un paio d’anni di ritardo rispetto a quanto precedentemente preventivato: il roll out del KF-X Block 1 era infatti previsto per settembre del 2020. Secondo quanto riportano alcune fonti gli esemplari del Block 2 saranno dotati di baie interne per alloggiare gli armamenti – assenti negli esemplari Block 1 – mentre quelli del Block 3 vedranno incrementata la propria capacità stealth a livello degli F-35 e dei B-2. Ad oggi però non sono ancora state definite le scadenze per queste due versioni.

La produzione totale del cacciabombardiere KF-X potrebbe raggiungere i 250 esemplari con l’Indonesia che ne acquisirebbe circa 50. Il velivolo andrebbe così a sostituire la linea di F-4, F-16 ed F-5 in forza alla Rokaf (Republic of Korea Air Force) unitamente agli F-35 “Lightning II” (ordinati in 40 esemplari) e al FA-50, che, ordinato in 60 esemplari, ha iniziato ad essere consegnato nel 2013.  

 

  • potier

    se è come il caccia di 5°generazione per ora non Stealth ma solo “fantasma” giapponese chiamato Shinshin siamo a posto … vedranno entrambi la luce forse nel ecc ecc …

    • luigirossi

      bravo Potier,non perdi occasione per farci sapere che sai tutto di tutto.Sei un genio universale:l’unico tuo difetto è che sogni Marsiglia e ci racconti che è l’italia,come hai fatto qualche giorno fa blaterando di gente multicolore e di lavavetri.

  • best67

    dopo quell’ibrido dell’IDF!

  • piotr

    Un altro aereo di 5° generazione? Ormai nascono come i funghi…..