APERTURA

Spari contro la casa del re saudita
A qualcuno non va giù la visita a Mosca

Ieri, il palazzo della famiglia reale saudita a Gedda è stato attaccato. Un uomo armato di kalashnikov ha sparato contro le guardie del sovrano, uccidendone due e ferendone altre tre. Il killer, secondo quanto ha fatto sapere il ministro degli Interni saudita, sarebbe Mansour al-Amri, 28 anni, incensurato e senza alcun legame (almeno per il momento) con i gruppi terroristici.

L’attacco avviene pochi giorni dopo l’inizio del viaggio di re Salman a Mosca, che ha sancito un incredibile cambio di rotta di Casa Saud. Un cambio di rotta che riguarda soprattutto la guerra in Siria. Dal 2011 Riad si è spesa, assieme agli Stati Uniti, per addestrare i ribelli che combattevano contro Bashar Al Assad. L’operazione si chiamava  Timber Sycamore ed era, per la verità, molto semplice: i sauditi davano armi e soldi ai ribelli, mentre gli americani fornivano l’addestramento. Un piano che, nell’ottica di Casa Saud, poteva andar bene fino al settembre del 2015, ovvero prima dell’intervento russo in Siria. L’intervento di Mosca ha infatti permesso la vittoria di Assad e la sconfitta dei ribelli.

Nell’incontro che si è tenuto a Mosca re Salman ha detto al presidente russo:  “Bisogna arrivare a una soluzione politica che ponga fine alla crisi siriana e che garantisca la sicurezza, la stabilità, l’unità e l’integrità territoriale della Siria”. Un cambio di passo incredibile, che mostra l’attuale disinteresse di Riad nei confronti di Damasco. I Saud sanno di aver perso e che non hanno più alcuna via di fuga.

Ma non solo. L’Arabia Saudita ha trovato un accordo per l’acquisto dei sistemi anti missile S400 della Russia. Una decisione non da poco, se si tiene conto che Casa Saud, che fino ad ora è sempre stata un fedele alleato Usa, si è spostata – e non di poco – verso Putin. Del resto, qualcosa di simile è successo il mese scorso con la Turchia. Ed è in Turchia che, forse, dobbiamo tornare per comprendere ciò che è successo a Gedda ieri.

È il 19 dicembre dell’anno scorso quando un agente turco spara contro l’ambasciatore russo Andrey Karlov. Partono i colpi, poi il terrorista urla: “Vendetta per Aleppo. Noi moriamo in Siria, voi morite qua. Non uscirò vivo da qui, non vi avvicinate! Allah Akbar!”. In quei giorni Aleppo stava per essere liberata. Erano giorni di fuoco, in cui i caccia russi continuavano a sganciare bombe sulle ultime sacche jihadiste e la propaganda dei ribelli si faceva sempre più forte. In quei giorni, soprattutto, andava in frantumi la cosiddetta “primavera siriana”. 

Recep Tayyip Erdogan, l’apprendista stregone, aveva giocato in lungo e in largo con i terroristi. Lo stesso ha fatto re Salman. Che ora si trova nel mirino dei jihadisti (che fino a ieri ha sostenuto) e del partito del terrore che vuole la prosecuzione del conflitto siriano.

  • Demy M

    Gli Sponsor oltre oceano si sentono traditi e, come nel loro stile migliore, lanciano messaggi poco rassicuranti.

    • Thor

      USraele non è oltre oceano

      • Demy M

        Il loro braccio armato si, gli Usatisraele comandano e finanziano.

  • John

    La Cia ha inviato un SMS Cal. 7,62…

  • Lauro Mezzaroma

    La Russi non venderà mai gli ss400 all’Arabia che potrebbe utilizzarli in chiave anti Iraniana, meno che il paese non passi nell’orbita della Russia, al momento ipotesi più che improbabile

    • virgilio

      dimentichi che a Putin niente gli e inpossibile!!
      tutto quello che tocca si trasforma in oro,buon compleanno Vladimiro e lunga vita a te!

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Si vede, che NON hai ragione, dal PIL russo dimezzato negli ultimi 4 anni … https://uploads.disquscdn.com/images/01f0639bbc725be76114139f9cf7c22be44a91dfa9b4e4c889cde594e0f922c4.png

        • Antonio Fasano

          Verificato il rapporto di cambio tra rublo e dollaro sul periodo?

          • Lucio

            ma gli stai anche a dare spago? Se vai dove si parla di tagliatelle arriva lei con qualche link anti russo. Ai folli non si deve dare di cui alimentarsi.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo vuoi fare presente tu dal momento che lo menzioni? Le esportazioni con rublo svalutato non aumentano e quindi non aumenta il PIL?

          • Antonio Fasano

            Il Pil russo è prodotto in rubli. Se 1 rublo (ad esempio) vale 1 dollaro e il Pil è di un rublo diremo che il Pil russo = 1 $. Ma se in 2 anni raddoppia e diventa di 2 rubli ma nel frattempo il $ aumenta, raddoppiandolo, il proprio valore allora il PIL russo sarà sempre di…1$. E credi che questo importi più di tanto alla popolazione?

          • AlbertNola

            La popolazione russa fa la fame.

          • Antonio Fasano

            Io non lo so se i russi fanno la fame o pasteggiano a champagne (della Crimea) e caviale. Ma il punto non è questo. Bensì sapere se il dimezzamento del Pil sia dovuto a un effettivo peggioramento della condizione di vita dei russi oppure soltanto al fatto della svalutazione del rublo. Di certo non sono un fan di Putin. Tanto per la chiarezza.

          • JaegerPanzerE100

            Teoricamente se c’e’ inflazione il Pil dovrebbe aumentare perche’ vuol dire che vengono elargiti soldi per lavori e servizi che aumentano il circolo della valuta e quindi anche il prezzo determinato di cose ed equivalenti fatturazioni, con la deflazione e quindi svalutazione invece abbiamo l’effetto opposto, potrebbe essere uno dei fattori, ma si sa benissimo che inflazione-deflazione o valutazione-svalutazione non sono gli unici dati ne per il Pil ne per il valore della Moneta. Il valore della moneta e’ dato piu’ che altro dalla sua credibilita’ internazionale, una credibilita’ che oscilla tra movimenti di mercato, decisioni politiche e capacita’ di uno stato nel saper far fronte ad energia infrastrutture etc, in definitiva la svalutazione puo’ avere una percentuale di riflesso sul Pil. Non essendo economista non ne saprei quanto pero’.

          • AlbertNola

            Te lo dico io che sono laureato in economia e finanza: il riflesso sul PIL dell’inflazione e della svalutazione è quello di sentirsi economicamente ricchi quando si è poveri.

          • chelavek

            Sei tu che fai la fame. Credimi. La popolazione russa se la passa meglio di te

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Strano modo di fare la fame: la Russia è fra le 10-12 nazioni leader per viaggi turistici all’estero (e dico “turistici”: vai ti diverti e torni a casa, non “profught”, “migranti” e cose del genere).
            E poi, se i russi fanno la fame, mi spieghi perchè sono la seconda nazione per numero di immigrati (sì, ho detto IMMIgrati, non EMIgrati) nel mondo?
            Sai quanti ucraini ci sono, in Russia? 4 milioni. Che ci sono andati a fare, a far la fame anche loro?

          • Antonio Fasano

            E la Russia cosa esporterebbe?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Antonio Fasano

            Strana la teoria che il PIL aumenterebbe solo in presenza di aumento di esportazioni!!! Da un lato sappiamo benissimo come negli ultimi anni le materie prime esportate dalla Russia (petrolio in primis) abbiano perso di valore. Altresì sappiamo che la Russia di materie prime ne importa pochissime. Ma sappiamo anche che la stragrande maggioranza del PIL russo si realizza in rubli. E quindi il dimezzamento solo virtuale del PIL di un paese tocca ben poco i livelli di vita della popolazione dello stesso. Tu hai affermato che il PIL si è dimezzato negli ultimi 5 anni e a te spetta l’onere di provare se è un dimezzamento virtuale (dovuto al cambio) o un dimezzamento reale!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Antonio, vedi le sottostanti esportazioni … ma il discorso non toglie che la Russia è una superpotenza povera proprio perché si ripete (nel 1860 la Russia contava circa 70 milioni di abitanti, di cui quasi 50 milioni erano servi della gleba) … https://uploads.disquscdn.com/images/2dac3563b8db53d25a32d8fd22ce3a69de5566ac8aad4318f83372e3e755b701.png

          • chelavek

            anitO torna a cuccia su….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non vuoi spiegarci il PIL russo dimezzato nel giro di 4 anni?

          • chelavek

            PIL russo dimezzato nel giro di 4 anni?AHAHAHAHAHAHAHA
            anitO smettila di leggere paperino e vieni qui in Russia così la pianti di sbavare da morto di fame

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci vuoi postare il PIL russo degli ultimi 4 anni?

          • Antonio Fasano

            E comunque non hai risposto.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Antonio, il PIL russo RISULTA dimezzato negli ultimi 4 anni … Vuoi forse negare questo fatto?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Antonio, ho scritto il PIL russo dimezzato negli ultimi 4 anni …

          • AlbertNola

            Non c’è nessun “rapporto di cambio”: il rublo non vale un fico secco!

        • John

          So che e’ una perdita di tempo, ma le BUFALE di Anita vanno contrastate…
          Il grafico che hai posto, parla di PIL PRO CAPITE..!!
          Che nell’Era Putin e’ aumentato del 100%

          https://uploads.disquscdn.com/images/258ef17c342988aaf2e2261602f63310f00052aca7064201c546ac9efe2d6d09.png

          Mentre se vogliamo parlare di variazione del PIL RUSSO, Questo e’ il grafico..

          https://uploads.disquscdn.com/images/089ca84728ba803d4786465f18d024b622db717c8e92a1ee7cfc8cdb6642b6be.png

          Il dato piu’ IMPORTANTE E’ IL DEBITO Questo e’ il grafico di quello RUSSO..

          https://uploads.disquscdn.com/images/32bd06e2330b8ffe2eddb285966c669ef06acabb528fc806ea60541aaa526a27.png

          e per capire quello Americano Guarda qui sotto…

          https://uploads.disquscdn.com/images/25f4be7098823a2d2fe0d0d5829f931eeb31de24782d74fbb93212838c2a103f.png

          Ed e’ un dato non aggregato, perche’ privo del debito Pubblico dei Singoli Stati. Nel Totale rappresentano 63.500 Mld cioe’ il 350% rispettoil PIL, mentre 19 Stati sono in fallimento… E falliranno, purtroppo per gli americani e la finanza mondiale, ma il loro goal e’ creare DEBITO e GUERRE..
          Smetti di contarci delle BALLE..sei patetica…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • John

            Pensi di barare sui conti?? Il PIL da solo non vuol dire NULLA . E’ come se guardi solo il fattirato di un’azienda. Certo gli USA fatturano di piu’, ma il BILANCIO PERDE= FANNO DEBITI ..che comprano i Russi e Cinesi perche’ non fallisca.. Ma quanti hanni hai 9 ?? Fai i conti col pallottoliere da cui spari solo palle?? Non perdero’ mai piu’ tempo con te..non lo fa nessuno qui..STOP

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Bravo, barare io quando tu non menzioni gli espropri di massa per abbassare il debito pubblico come ancora avvengono in Cina … https://uploads.disquscdn.com/images/0ceb2a8c7510597126c7f24952cd983059a86c6256e9322e6770b08c2b102cf8.png

          • Thor

            Il PIL Usa è fortemente dipendente dall’industria degli armamenti. Più guerre ci sono in giro, più cresce. Gli USA sono deleteri per il pianeta. Non possiamo comunque prendercela con gli americani. Sono loro le prime vittime del potere finanziario, in mano alla lobby sionista. Non appena gli USA crolleranno, Sion si avventerà su un’altra vittima predestinata e ripartirà da capo. Sempre alla conquista del pianeta. Un po’ come in quel film, “La moglie dell’astronauta” con Johnny Depp e Charlize Theron. Questa è la loro vera natura.
            Sion lascia vivere le sue prede finché fa comodo. Non dà loro scampo e li lascia morire, quando non sono più funzionali ai loro obiettivi di predominio.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Chi vi racconta quanto qui sopra espresso?

          • Leonardo Giuseppe Masia

            E tra l’altro ha toppato anche a scrivere: non è calato del 50, ma del 33 (15-10=5, e 5 nel 15 ci sta 3 volte, non 2: dunque il calo è di 1/3, non della metà)…

        • alberto

          Gentile Anita (1) completi i suoi dati:
          Public debt per person in Russia – 1.551,64 $
          Public debt per person in Italy – 38.719,,36 $
          Public debt per person in China 1.450,43 $

          Pil pro capite in Italia 29.847 $
          38.719 – 29.847 = ??? siete un popolo di indebitati !!!
          Faccia la stessa operazione per Cina e Russia …
          Complimenti !!
          Saluti

      • AlbertNola

        Speriamo sia l’ultimo compleanno.

        • Gigi Dolphin

          Non sei un galant’uomo..!

        • chelavek

          Si, il tuo

  • Idleproc

    La forza politica reale dei terribili e cattivissimi “russi” è che tutta la lora azione diplomatica e di autodifesa passa dal presupposto del rispetto della sovranità altrui, cosa che assurdamente pretendono pure per loro.

    Anche i Sauditi sono a rischio, infatti tutto dipende da come gira il vento, oggi qui e domani là.
    Parrebbe che anche i Sauditi abbiano capito.

    Non esistono problemi che non possano essere affrontati a livello Diplomatico e di accordi economici tra stati che vogliano conservarsi nelle loro identità e evolvere naturalmente a casa loro e nel rapporto cogli altri.
    Sono i “globalisti” che vogliono farsi fuori i popoli, USA compresi.

  • Thor

    Forse i sauditi hanno paura di essere bombardati dai suoi alleati, per questo comprano gli S400. Estrarre meno petrolio perché aumenti il suo prezzo va contro gli interessi degli USA. Se poi volessero anche accettare i pagamenti in altre valute e non soltanto in dollari… Beh, sarebbe la loro fine

  • Gino Labriola

    Ciascuno ha il proprio modo di esprimersi, loro ormai hanno consolidato questo tipo di linguaggio: arriva il “terrorista solitario o in compagnia” e fa fuori un po di innocenti così tanto per gradire. Il messaggio arriva forte e chiaro a chi di dovere, con il solo inconveniente che le vittime non sempre rispondono secondo i loro desiderata..

  • Antonio Fasano

    L’ex del jihadista di Marsiglia: “L’Isis? Pensava solo alla droga” (Altro articolo de “Il Giornale”)

    • Nerone2

      Come stanno provando da giorni i MSM a far credere al pubblico pecora che il mitraglione di Las Vegas si e’ convertito all’Islam, radicalizzato al’ISIS etc… etc… ma questa volta non ci riescono a dar da bere al pubblico queste scemenze!

    • Antonello

      Forse perche’ la religione e’ l oppio dei popoli…..

      • Antonio Fasano

        Che le religioni possano essere l’oppio dei popoli non ci piove. Ma devono essere organizzate e funzionali a un potere secolare. Altrimenti perché oppiare un popolo? E quando una religione permette al fedele della stessa di rapportarsi alla divinità (o presunta tale) direttamente e senza intermediari terreni non può essere un oppio distribuito gratuitamente e senza nessun fine. E questo è il caso del vero Islam.

        • Antonello

          Allora il problema son le “sacre scritture” e i loro insegnamenti….

          • Antonio Fasano

            Mica sono tutte uguali. E poi la corretta lettura e applicazione delle “Sacre Scritture” diventa un problema (oppi) quando viene demandata a un’autorità riconosciuta e con poteri sanzionatori (ad esempio la “scomunica”) ma se lettura e interpretazione sono un fatto individuale e di coscienza del fedele che non deve rendere conto proprio a nessuno allora dove sarebbe il problema?

          • Antonello

            il problema sarebbe nell ammazzare,violentare, derubare etc etc… chi non crede o crede in un qualcosa di diverso dal dio citato . E’ li’ il problema !!!! E questi “consigli” son presenti in tutte e tre i testi abramitici.

          • Antonio Fasano

            Mica vero. Nella Torah il divieto è limitato a coloro che fanno parte del tuo stesso popolo. Per il resto l’ordine biblico è: “Massacrate, eliminate, cancellate dalla faccia della terra! Leggi “Numeri” e “Deuteronomio” e capirai.

          • Antonello

            Mentre ne l corano viene consigliata la pace e l accettazione di chi crede in altro ?Dai Fasa’, smettila….. Son testi scritti da umani e per lo piu’ assassini.. testi concepiti da caste atti a manipolare e sottomettere i popoli, testi per governare (brutalmente…) .. A belle parole siam capaci tutti, e’ lo scopo finale che conta….

          • Antonio Fasano

            Devo fare il presuntuoso e dirti “prima studia”? Leggi la Bibbia e leggi il Corano.

        • Antonello

          Cosa intendi per “rapportarsi direttamente” ? Chi ti risponde ?

          • Antonio Fasano

            Chi risponde? La propria coscienza!

          • Antonello

            E dunque allah che c entra? Chi e’ allah ?

          • Antonio Fasano

            Al Illah = Il Dio Unico è il creatore della coscienza. Che ha dotato della capacità di distinguere il bene dal male e anche del libero arbitrio da applicare successivamente. Ognuno può distinguere il bene dal male e ognuno può decidere liberamente di praticare l’uno o l’altro. Senza alcun intermediario.

          • Pirata

            Da cosa si distingue il bene dal male? É la coscienza che decide? O c’è un bene assoluto (un insegnamento? Un “istinto”?) con cui rapportarsi? Chi poi ha il potere o l’autorevolezza di giudicare ciò che è bene e ciò che è male?

          • Antonio Fasano

            Ognuno lo trova in se il bene e il male. Nessuno può giudicare il bene e il male degli altri ma solo il proprio. E ognuno è responsabile per se. Tant’è che in Islam MAI si trova la condanna per quello che si è (per l’essere) ma solo per quello che si fa!

          • Pirata

            Così non regge, perché allora ognuno è libero di pensare che possa essere giusto uccidere un altro uomo per un qualsiasi motivo, ed ognuno può affermare che un gesto malvagio (togliere la vita) sia per volontà di dio e quindi giusto (ammettendo che Dio sia sempre giusto)

          • Luigi za

            @disqus_BnngLDJsRu:disqus
            Ognuno può distinguere il bene dal male e ognuno può decidere liberamente di praticare l’uno o l’altro

            Se fosse come dici tu, allora perchè si afferma che le Religioni sono rivelate (= non innate nella coscienza umana).?
            Che poi i sedicenti Docenti del Sacro sia in realtà ed in grandissima parte solo dei mentecatti Maestri di raglio, non ci piove.

          • Antonio Fasano

            Hai perfettamente ragione!!! Infatti per l’Islam non si dice esattamente così. Ma proprio quello a cui tu accenni: l’Islam è innato nella coscienza di tutti gli esseri umani!!! Tant’è che la parola “conversione” per l’Islam è inappropriata: un Musulmano dirà sempre “ritorno all’Islam”. Per quanto riguarda i docenti del “sedicente sacro” concordo ancora!

          • Antonello

            Io ho la mia coscienza e non me l ha data di certo il tuo allah… e in suo nome non vado a fare proclami di onnipotenza, cosi’ come non pretendo che altri si sottomettano alle sue regole… e tantomeno mi metto a tagliare teste a chi non crede in lui. Adesso capisci la differenza ?

  • agosvac

    Dubito che ci sia il terrorismo islamico alla fonte di questo fatto. Credo sia più probabile l’intervento del successore destinato del Re saudita che, si sa , ha simpatie più estreme. Per non parlare anche di eventuali azioni della CIA che, sicuramente, ha poco gradito questa visita a Mosca!!! Comprare armi dalla Federazione Russa è uno smacco incredibile sia al Pentagono che alle intelligence americane.

  • Lorisss

    Ma magari… Ritorsioni di Isis contro Turchia e Arabia Saudita…. Sarebbe bellissimo

  • Tony Rivera

    L’America ha costretto i lsuoi alleati produttori di petrolio a svendere la loro ricchezza per mantenere basso il prezzo del greggio e danneggiare così la Russia. L’Arabia Saudita ha perso un mare di dollari per questo motivo. La stessa cosa è capitata all’Europa e all’Italia in particolare che ha perso miliardi di euro per il blocco delle esportazioni in Russia causato dalle sanzioni al Governo Putin. Prima o poi qualcuno dirà basta.

    • Rocco Andreani

      per danneggiare la Russia, l’Iran e il Venezuela. Ma per i primi due non c’è stato bisogno di insistere tanto, lo hanno fatto volentieri

    • Leonardo Giuseppe Masia

      In effetti può sembrare una riedizione del gioco degli anni 80 che azzoppò Gorbacev quando aveva più bisogno di soldi (per le riforme e per vincere in Afghanistan). Ma non è così semplice.
      I sauditi avevano un altro bersaglio oltre a Russia e Iran: le compagnie USA impegnate a sfruttare lo shale gas. Estrarre quel gas è costosissimo, rispetto alla normale estrazione di gas e petrolio. E anche il trasporto è più costoso, complicato e rischioso. Abbassare il prezzo del petrolio era un modo per mettere fuori mercato lo shale gas una volta per tutte, e infatti molte compagnie del settore chiusero bottega, ma non tutte. E i sauditi non potevano continuare il gioco all’infinito. Ecco perchè alla fine, nonostante l’opposizione degli USA, si sono accordati coi russi per diminuire la produzione (e alzare i prezzi), prima che fosse troppo tardi, soprattutto per loro (l’Arabia Saudita dipende da petrolio e derivati quasi per il 90% del budget: la Russia solo per il 65% circa)…

  • investigator113

    segno brutto per la geopolitica mondiale. Le colpe ricadono su gli Usa e a risentirne maggiormente saranno proprio loro. Per l’America ormai isolata dalle altre potenze nucleari inizia i suo declino, di conseguenza anche l’imperialismo sionista.

    • Gigi Dolphin

      ….speriamo si avveri…!

      • investigator113

        speriamo davvero. cmq il punto fermo è che le potenze nucleari sono tutte contro gli Usa e non è poco.

  • Demy M

    Forse gli spari in Arabia Esaurita andrebbero contestualizzati diversamente. Il re Salman Ben Abdel Aziz Al Saud non è andato da Putin in visita di cortesia ma, al contrario, per scusarsi dei danni arrecati, incluso il loro coinvolgimento nella guerra in Siria perchè “spronati” dagli americani. Lui, il re, sà benissimo che la Federazione Russa non lascia impuniti gli assassini del generale Asapov, e sà benissimo che potrebbe essere coinvolto perchè facente parte dell’accozzaglia internazionale a guida Usa.Con la sua visita/sottomissione a Putin avrà salvaguardato il suo paese e chissà, anche la propria vita.

    • investigator113

      d’accordo con tua analisi.

    • Luigi za

      @demym:disqus
      Propendo anche io per la tua interpretazione della visita del Saud a Mosca e mi auguro che il Putin non sia così sciocco da farsi abindolare.
      Gli si sta presentando una occasione formidabile per colpire indirettamente gli USA tramite un loro alleato, fino a ieri, di ferro.
      Soffi sul fuoco delle gelosie e lotte intestine in casa Saud, indebolirà ulteriormente gli USA che dovranno impegnare ulteriori risorse, sempre più scarse, per salvare una alleanza vacillante.

      • Demy M

        L’alleanza è già in declino da un pò, causa insuccesi nello Yemen e lotta al Qatar, ma questo fà parte della mancanza di seria politica estera americana oltre che dei loro errori/orrori commessi da molti anni.