Hamouria, Ghouta dell'Est. AFP PHOTO / ABDULMONAM EASSA

L’aviazione martella gli islamisti
che si danno alla fuga dal Ghouta

La battaglia nel Ghouta orientale prosegue, con l’azione dell’esercito siriano che oramai è giunta alla sua seconda settimana e che sembra entrare sempre più nel vivo; le difese islamiste, presenti in questa zona da almeno cinque anni, sono state letteralmente surclassate nella zona rurale della regione, con numerosi siti di lancio di missili verso Damasco recuperati e distrutti e con la capitale che, giorno dopo giorno, viene dunque messa sempre più al sicuro. Le operazioni delle truppe fedeli al presidente Assad, apparso peraltro nelle scorse ore in tv dichiarando di voler proseguire nell’offensiva, possono andare avanti grazie al supporto dell’aviazione siriana e russa con gli aerei militari che martellano ogni giorno le roccaforti dei terroristi; la tregua umanitaria delle scorse ore è servita, almeno per il momento, a portare viveri e medicinali alla popolazione civile ed a provare l’evacuazione degli abitanti, osteggiata però dalle stesse milizie jihadiste che temono di perdere scudi umani da poter usare come deterrenti anti governativo.

LEGGI ANCHE
L'ombrello antimissile Usa in Corea è davvero efficace?

L’esercito siriano ha liberato il 40% della sacca del Ghouta

Da quando le operazioni militari si sono intensificate, la regione posta ad est di Damasco ha visto il ridimensionarsi della porzione occupata dagli islamisti; l’esercito, in particolare, avanza nelle aree rurali premendo sia da nord che da est e, grazie al superamento di importanti fortificazioni difensive con il supporto dell’aviazione, si è ritrovato praticamente a ridosso dell’area urbana da cui partono i maggiori pericoli per il centro di Damasco. Tunnel, campi minati, magazzini con munizioni pesanti e nascondigli sono stati scovati e distrutti e la loro individuazione ha dato l’idea del motivo per il quale la sacca islamista del Ghouta Est ha resistito, per almeno cinque anni, all’assedio dell’esercito; secondo fonti del ministero della Difesa siriano, le truppe governative hanno ridotto del 40% l’estensione della sacca controllata dalle sigle jihadiste, cifre che danno l’idea della portata dell’operazione ma anche della sua durezza, con diverse perdite a danno degli stessi uomini di Assad.

LEGGI ANCHE
Il volto del coraggio

Nelle prossime ore, la sacca del Ghouta potrebbe essere anche spaccata e divisa a metà; le truppe siriane infatti, sarebbero pronte a lanciare un’offensiva in grado di raggiungere la cittadina di Misraba e, in tal modo, i due centri di Duma ed Irbin rimarrebbero separati l’uno dall’altro e questo, per i gruppi di miliziani che occupano questo territorio, potrebbe significare l’inizio della fine.

L’esercito alle porte di Duma

Le avanzate delle ultime ore hanno quasi interamente liberato la campagna del Ghouta e le relative zone rurali, ma adesso l’esercito si appresta a vivere uno dei momenti più difficili della battaglia visto che il fronte si è avvicinato alla parte urbana della sacca islamista; in particolare, le truppe fedeli ad Assad si trovano alle porte di Duma, la città più grande della regione ma anche simbolo delle prime rivolte del 2012 attorno Damasco. Questo grosso centro, importante anche in tempo di pace per via della sua vicinanza alla capitale, è la roccaforte più fortificata del Ghouta; è qui che hanno sede alcuni dei più importanti quartier generali islamisti, è in questa città che il controllo delle sigle jihadiste si è fatto molto stringente sulla popolazione già dai primi mesi di occupazione, ancora oggi chi prova a scappare da qui viene spesso bersagliato ed i corridoi umanitari sono messi a dura prova.

Arrivare alla periferia di Duma, non solo per l’esercito ma anche per tutti i siriani vuol dire molto in termini simbolici: far scomparire l’occupazione jihadista da qui, vorrebbe significare sia la messa in sicurezza di Damasco e sia, dall’altro lato, un duro colpo fatale alle velleità di resistenza degli oppositori e dei terroristi ancora asserragliati nel Ghouta. Tra i media siriani ci si divide: c’è chi infatti parla di future trattative che potrebbero prevedere, nel breve o medio periodo, il trasferimento dei miliziani ad Idlib tramite i fantomatici bus verdi, ma c’è chi invece prepara la popolazione ad una sanguinosa battaglia da combattere casa per casa. Lo stesso Assad, del resto, nella sua ultima intervista ha dichiarato che la battaglia per le città occupate del Ghouta ha la stessa importanza di quella che ha portato, nel dicembre 2016, alla liberazione di Aleppo.

 

  • dottor Strange

    è una battaglia decisiva. la vittoria comporterà la messa in sicurezza di Damasco e soprattutto dei suoi quartieri cristiani. ci sono altre sacche nei dintorni, ma di dimensioni ridotte. dopo di che, ci sarà da affrontare il nodo della regione di Idlib e della presenza di truppe turche illegalmente operanti sul territorio siriano. last but not least, i Curdi dovranno rendersi conto che devono accordarsi con Assad e riconsegnare al governo di Damasco l’area da loro controllata ad est dell’Eufrate, smettendo di farsi strumentalizzare da USA e sauditi (che tengono i piedi in molte staffe). meno male che Putin c’è…..

  • Divoll79

    Che bella notizia. Ancora piu’ bella sara’ quando quel povero e martoriato popolo ritrovera’ la pace e ricomincera’ a ricostruire il proprio paese.

    • Demy M

      Pur condividendo il tuo pensiero, noto l’assenza dei trollley senza rotelle tipo potier/carlo, segno che i filo sionisti sono in crisi.

      • Amore_e_Giustizia

        Anita Mueller dev’essere morta dalla vergogna, visto che ormai non solo è sparita dalla circolazione col suo nome, ma pure con gli altri nicknames che utlizzava. Cerchiamo tuttavia di non abbassare la guardia, dal momento che questi seguaci dell’anticristo sono sempre pronti ad attaccare con le loro menzogne.

        • Demy M

          Non è morta, è solo che non osano commentare fatti a loro non graditi. Non è solo la trolley senza rotelle Mueller, mancano potier, cardellino, massimo, gilmas….La lista è lunga ma di pessima qualità.

          • Amore_e_Giustizia

            cardellino (a.k.a. gian paolo cardelli) in effetti è insieme ad anita mueller uno dei troll più patetici che esista.

      • Sacrifice

        Tu invece, trollazzo liliputiniano, non manchi mai.

        • Demy M

          Questo e’ forum per Persone, non per vermi come te.

          • Sacrifice

            Fosse solo per persone tu ci entreresti soltanto dentro un sandwich (al prosciutto).

        • Zeneize

          Alcuni sono graditi, altri meno. Tu per esempio non sei gradito, perché sei inferiore.

          • Sacrifice

            Ma quanti nicknames c’hai Demy?

  • montezuma

    Bene.

  • Demy M

    Spero che facciano la fine che meritano, e che la Siria ritorni al suo splendore culturale, storico e sociale di una volta senza potenze occupanti nel suo martoriato territorio.

    • Silvio

      CERTO, ne USA, ne sopra tutto ISRAEL, ne FRANCIA, ne GERMANIA, il resto del´ ´OTAN, e neanche del REGNO DIS-UNITO¡¡¡¡

  • silver

    Assad non deve farseli sfuggire. Li deve massaceare tutti insieme agli altri ribelli. Senza pietà.

  • silver

    I Turchi in Siria devvono essere eliminati. La Russia dovrebbe polverizzarli.

    • Savino Nicola

      sarebbe bello ma non si puo comunque e’ sempre meglio avere la turchia que i yankis. sul posto perche putin ha piu controllo sui primi.

      • silver

        Si però tieni presente che l’America di Trump non quella di Obama e dei dems é contro Assad. Trump avrebbe una gran voglia di andare di pari passo con Putin. Sono le lobbies giudaico-massoniche che hanno infestato CIA, FBI e Dems che vanno disinfestate. Questi criminali sono tutti ostili a Trump che un miracolo che ancora non sia stato fatto fuori.

    • cir

      c’e ‘ ben altro da polverizzare da quelle parti !!

  • Bragadin a Famagosta

    Forza Assad non fare prigionieri

    • Demy M

      Strano che non se ne parli. Possibile che non ci siano prigionieri “canterini” ?

  • stefano

    Piu terroristi uccide, piu sicuro sarà il mondo dopo la fine della crisi.

  • chelavek

    Spazzare via fino all’ultimo tagliagole. Forza Assad e forza Russia!

  • Islamicando

    Bene Assad! RImuovi chi infanga Islam con il nome ISIS e porta pace alla repubblica musulmana di Siria!

    • alberto_his

      Repubblica Araba di Siria, laica come la sua costituzione, non musulmana

      • pierluigi

        E’ tecnicamente vero, ma il ragionamento ha una sua verità di fondo: l’Isis ha combattuto in nome di Allah, ma per conto di Israele.

        • love politics

          Per avere armi gratis.

        • Drake

          Fonti? Documenti?

          • cir

            sukkia!!!

          • Drake

            Ci sono forum più adatti al tuo cotennuto qui sopra.

        • cir

          e israele e’ per niente laico…

  • Jackie Quasar

    Molto bene ! Assad un grande !

  • johnny rotten

    L’eliminazione dei terroristi fedeli all’occidente e guidati dagli ufficiali della nato procede senza sosta, anche oggi sono state liberate ampie zone, presto dei combattenti fedeli a bruxelles e a tel aviv rimarrà solo cenere.

    • Emilia2

      I combattenti della NATO sono fedeli soprattutto a Washington

      • johnny rotten

        e washington è colonia sionista…

    • Drake

      Aska News … “Il numero di cittadini russi che si sono recati in Siria per combattere nelle file dello Stato Islamico (Isis) è diminuito in modo molto forte nel corso di quest’anno”. E’ quanto ha detto all’agenzia russa Sputnik una fonte del ministero degli Esteri del governo di Mosca …

  • pierluigi

    La chiave di volta di questa vittoriosa operazione è stata senz’altro la guerra notturna: l’Esercito Siriano ha sfruttato appieno i vantaggi dell’addestramento professionale dei suoi uomini e le tecnologíe di cui essi possono disporre; i reparti speciali hanno approfittato delle limitate capacità dei terroristi nel combattimento al buio, e si sono ampiamente giovati, per giunta, dell’effetto-panico provocato dai loro silenziosi e micidiali attacchi, portati col favore delle tenebre; in molti casi i terroristi “terrorizzati” e disorientati sono fuggiti abbandonando le loro posizioni ed interi villaggi alla trionfale avanzata delle truppe governative.
    La parte piú difficile, però, comincia ora.
    Incrociamo le dita.

    • Drake

      Quindi le truppe governative controllano tutto il territorio siriano?

      • Zeneize

        Che c’entra? Tua mamma mica controlla tutti i ca22i della terra, ma rimane comunque un gran tr0i0ne.

        • Drake

          Come? Non era arrivato Putin alcuni anni fa per liberare la Siria?

          • Zeneize

            Che c’entra? Tua mamma rimane un gran tr0i0ne. Mi spiace che ti ho fatto impegnare alle 5 del mattino.

          • Drake

            La caduta di un idolo …

    • bruno

      Tattiche israeliane d’infiltrazione

  • Jackie Quasar

    La Siria di Assad dopo avere purificato il sacro suolo siriano dai terroristi dovrà dedicarsi ad espellere l’aggressore turco e quello americano. I Curdi pur nell’ambito di una ampia autonomia che verrà loro riconosciuta per l’eroica azione contro il nemico comune, dovranno scegliere se stare con l’aggressore americano o con il resto del popolo siriano e partecipare insieme alla ricostruzione del Paese dopo avere sconfitto tutte le aggressioni esterne.

  • Divoll79

    Oggi all’aereoporto di Hmeimim un AN-26 con 33 militari russi a bordo (consulenti e medici) + 6 persone di equipaggio, ha purtroppo subito un grave incidente, le cui cause sono ancora al vaglio degli specialisti. Non si sa per certo se non ci sia stato lo zampino dei jahidisti.
    Come si puo’ vedere, quando ci sono dei morti (non inventati), i russi lo dicono subito.

    • Demy M

      Salvo le “verita’” dei soliti noti. Potier docet.

    • Demy M

      Che possano R.I.P. l. , il vero motivo per cui sono saliti in cielo. Onore e gloria a questi martiri per la libertà.

    • ade

      caxxo speriamo non ci siano generali importanti …

    • Drake

      Il Corriere della Sera … Mosca: «Probabile guasto tecnico» …

  • Ling Noi

    I terroristi non vanno trarferiti con i bus verdi, vanno uccisi e basta.

    • Demy M

      Un bel barbecue nel deserto?

      • Ling Noi

        Si, ma solo se insieme alle costine di maiale.

  • silver

    Assad non deve far fuggire gli Islamisti. Li deve elimiare tutti dal primo all’ultimo. Non devono essere fatti prigionieri.

  • eusebio

    I jihadisti rimasti se la vedranno brutta dopo lo schianto dell’Antonov 26 in Siria con la morte di 32 russi, Putin è freddo e calcolatore ma quando muoiono i suoi poi chiede un prezzo estremamente salato.
    E che i suoi alleati siano più determinati di lui è testimoniato dal nome che i valorosi membri della Guardia Rivoluzionaria Islamica hanno dato al nuovo missile anti-tank montato sui loro elicotteri d’attacco: “anti-Merkava.”…

  • juyki

    Perchè non mettete i commenti disqus sotto tutti i vostri articoli? Dico anche quelle sotto il giornale..

  • Tanzo

    Ennesime condoglianze ai filo putiniani per l’ ennesima figuraccia con ennesime vittime russe in Siria.
    E smettetela di complimentarvi a vicenda, collezionisti e scambisti di like

    • ade

      sparati sionista schifoso .

      • Tanzo

        Meglio un giorno da sionista che cento anni da comunista

        • kison

          pensa ai poveri sTranzi $ionist-comunisti
          fosse possibile son conciato peggio di te

    • ade

      pensa alle tue forze speciali umiliate in mali ahahahah

      • Tanzo

        Imboscata di soverchianti forze nemiche, verranno vendicati, tranquillo

    • Sacrifice

      Vuoi togliere a loro l’unica soddisfazione che hanno nella vita?

      • Amore_e_Giustizia

        Ecco Anitonzo Mueller che risponde a se stesso…

        • Sacrifice

          È impressionante quanto a voi poracci manchi Anita Mueller. Dimmi ragazzo, la sogni anche di note?

          • Amore_e_Giustizia

            Mi basta vederla di giorno quella deficiente che ora si firma anche come sacrifice, di notte preferisco sognare cose belle non schifezze come te!

          • Zeneize

            Di notte siamo occupati con tua mamma…

      • Tanzo

        Hai ragione, inoltre non accettano contradditori e offendono costantemente

        • kison

          è impossibile e disgustoso accettare qualcosa dagli sTranzi

          • Tanzo

            Lo so che non è colpa tua pseudo simpaticone

    • Demy M

      Pensa alle tue stragi nelle scuole americane. Vi state eliminando da soli, continuate cosi farete un bel regalo a tutta l’ Umanita”.

      • Drake

        Gli uomini russi vivono, per alcolismo, 20 anni meno degli uomini italiani, non è forse una strage che coinvolge milioni?

    • Amore_e_Giustizia

      Sei invidioso, Anitonzo Mueller?

    • kison

      da dove sbuchi sTranzo?

      • Tanzo

        Non ho voglia di intervenire come fanno gli antimericani cento volte al giorno ma ogni tanto interrompo l’ amore tra i compagni filo russi

        • kison

          sempre sTranzo rimani

    • Zeneize

      T’intendi di scambi eh? Scommetto che di notte vai nel parcheggio isolato con tua mamma e speri di barattarla con qualcosa di meno orrido. Che anguscia.

      • Tanzo

        Eh sì molta anguscia.

  • eusebio

    La sacca di Ghuta è stata praticamente tagliata in due, ora Assad deve guardarsi quasi più dai nemici esterni, forse alle forze russe come dissuasione dovrebbero essere presenti anche nutrite forze cinesi, magari direttamente sul Golan.

  • bruno

    Osservatore Romano “attacco chimico” si con il rischio di gassate le proprie truppe sul terreno un blocco Vaticano Usa Israele Francia GB francamente oltre che rivoltante contradditorio