reporter_day_apertura_occhi

Chiuse le candidature

Si sono chiuse le candidature per il Reporter Day che si terrà il 22 e il 23 giugno a Milano. Oltre 650 candidati in poco più di un mese, tante storie da raccontare e ancora più sogni da seguire. Giornalisti, videomaker e fotografi, tutti con un unico obiettivo: diventare – o continuare ad essere – reporter.

Siamo stati tentati dall’idea di estendere questa opportunità ad altri candidati, prolungando la possibilità di partecipare all’evento, ma ora preferiamo concentrarci su quanti hanno deciso di mettersi in gioco fino ad ora proponendosi con i proprio lavori. Stiamo infatti valutando le singole candidature e, nei prossimi giorni, pubblicheremo la lista con i nomi degli ammessi al Reporter Day. A ogni singolo candidato verranno comunicate le modalità di partecipazione insieme alle informazioni riguardanti il luogo e l’orario in cui avverranno le selezioni. Come descritto nel bando, oltre a presentare se stessi, i candidati potranno proporre alla commissione un progetto di reportage che vogliono realizzare. I due lavori migliori verranno realizzati attraverso la copertura totale delle spese e saranno pubblicati su Gli Occhi della Guerra IlGiornale.it.

Le idee che verranno giudicate più interessanti verranno premiate il 23 giugno nel corso di un evento pubblico durante il quale sarà possibile incontrare professionisti del settore per discutere del futuro del giornalismo e, in particolare, del ruolo dei reportage all’interno dell’informazione.

Al di là della premiazione dei vincitori, per noi sarà un’occasione di incontrare moltissime persone appassionate che potranno iniziare a far parte della nostra storia, contribuendo a raccontare il mondo come siamo soliti fare: con onestà, creatività e impegno.

Per info potete consultare il bando qui o scrivere a reporterday@gliocchidellaguerra.it.

  • Maria

    Se Obama fu una catastrofe Trump e il caos totale poiche sta risvegliando maggiormente sentimenti bellicosi in Medio Oriente con promesse vaghe per accontentare tutti. Sara un ottimo uomo d affari ma un caotico nella gestione politica vuoi in parte per la mediocrita di certi suoi collaboratori. Quindi che il Medio Oriente sia d esempio nel combattere il terrorismo vedi il tragico caso di Milano e una politica evangelica di porgere l altra guancia con la speranza che questi terroristi si rinsaviscono.Gli hanno fatto il lavaggio del cervello e vengono educati ad odiare e uccidere in nome di una falsita deleteria e mortifera. L Italia e nel caos soprattutto a causa di una politica ostruzionista e distruttrice dell incolumita dei propri cittadini, Con questo non si deve fare vendetta ne odiare ma semplicemente difenderci da attacchi mortali. E un vero miracolo che i nostri agenti siano ancora in vita.Maria

    • gianfranco

      hasan, imad, sohale three names not so common in US like michael, john and daniel!! btw sohale was the best friend and roommate of Barack Obama at Columbia University

  • gianfranco

    L’islam amore e pace? A un incontro di dialogo organizzato da cristiani un autorevole personaggio musulmano mi ha detto: ‘grazie alle vostre leggi democratiche vi invaderemo, grazie alle nostre leggi religiose vi domineremo’. La stessa fonte, ha vissuto in Turchia, paese musulmano al 99,9%, per quasi mezzo secolo dove è stato anche arcivescovo per un ventennio, in un altro dialogo ha riportato che un domestico musulmano in un monastero di Gerusalemme confidava ai monaci: ‘I nostri capi hanno deciso che gli infedeli devono essere assassinati, ma non abbiate paura perchè vi ucciderò io senza farvi soffrire’

  • http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/ Vincenzo Di Tolve

    Questi pazzi godono uccidere, per avere 16 vergini ed incenso:si accontentino subito! Si usi la pena di morte, perché piaccia o no, il buonismo è fallito, e non serve per pazzi da Radicale: Trump ha ragione nel discoso a Riyad a capì di Paesi Islamici, sono loro che devono fare piazza pulita di questi terroristi ” Radicali Liberi “. Ebbene, si applica la pena di morte non mantenerli a vita a spese dei Cittadini nei vari Carceri o come è successo a Milano per Abu Omar ai Sevitori di Stati, oltre a rischiare la pelle nel dargli la caccia, ci si mettono pure alcuni magistrati che in Italia non rischiano nulla, arrestatano Agenti 007: indipendenza sì, o imbecillità, ancor meglio, la Legge non è uguale per tutti, e l’Anm-Md non fa parte del Popolo iItaliano? Ovvio, Pena di morte è necessaria per Mafie, Terrorismo, Trafficanti di Esseri Umani e Serial Killer: o meglio scotto e bidonati e agli anniversari mentre il Gen. Dalla Chiesa deluso e Falcone trombato alla DIA peggio di Grasso?

  • Samantha G. Jones

    Non l’avete minimamente pubblicizzato. Se l’avessi saputo, avrei partecipato immediatamente. :(

  • Daniele Marano

    Quanti aspiranti alla prostituzione mediatica!

    • Pietro Antonio Collini

      Eviterei di essere offensivo, intelligente sì, offensivo non mi pare il caso. Grazie

  • Enrico

    Possibile pubblicare on line l’elenco dei partecipanti!

  • schiatt’e muort

    Molto bene.Iniziate a spedirne qualcuno in Tagikistan a documentare il traffico d’organi che è gestito dagli arabi…