unnamed

Kosovo e radicalizzazione islamista

Il Kosovo continua ad essere al centro del fenomeno “radicalizzazione islamista” nell’area balcanica e questa volta l’allarme arriva dalle carceri, luoghi dove del resto tale fenomeno è pesantemente diffuso, anche in Italia.

Fonti russe e serbe hanno infatti reso noto che una quarantina di detenuti rinchiusi in nove differenti carceri kosovari stanno mettendo in atto una sistematica attività di propaganda radicale all’interno dei penitenziari utilizzando testi islamisti di stampo salafita e wahhabita tradotti dall’arabo e composti da tale “Abu Harith”.

LEGGI ANCHE
L'anti Theresa May

È plausibile che le fonti facciano riferimento alle opere di Abu al-Harith al-Ansari, ben noto nella galassia jihadista per una serie di testi inneggianti al jihad sia sul piano ideologico-dottrinario che su quello più “operativo” come la “guerra economica”, “la guerra mediatica” e quella di “attrito”. Ad Abu Harith sono anche dedicati filmati su canali jihadisti in YouTube, come quello denominato Ahl al-Sunna wal Jamaa.

Intanto a fine febbraio la procura speciale del Kosovo aveva aperto un’inchiesta penale a carico di Shefqet Krasniqi, imam salafita già arrestato nel settembre 2014 in seguito all’operazione transnazionale anti-terrorismo denominata “Damasco” che aveva coinvolto Italia, Bosnia e Kosovo e poi rilasciato.

Secondo l’accusa, Krasniqi avrebbe approfittato del suo ruolo di imam presso la moschea Mehmet Fatih di Pristina tra il 2013 e il 2014 per mettere in atto propaganda jihadista, sia di persona che attraverso l’utilizzo di internet, invitando i fedeli a partire per la Siria e l’Iraq. L’imam è inoltre accusato di frode ed evasione fiscale per circa 20 mila euro tramite la sua società.

Shefqet Krasniqi è già noto alle autorità italiane visto che, come documenta Fausto Biloslavo, nel dicembre 2013 era stato invitato a tenere un sermone presso il centro islamico di Grosseto dall’imam Zeinulla Sadiki.

Quando Krasniqi fu arrestato nel 2014, Sadiki postò sulla pagina Facebook del centro islamico la frase albanese “siamo con te”, poi cancellata.

Oggi Sadiki, laureato in scienze islamiche all’Università di Pristina, è nel direttivo dell’Uami, “l’Unione Albanesi Musulmani in Italia” che ha recentemente sottoscritto il “Patto Nazionale per l’Islam Italiano”, impegnandosi a bandire ogni forma di radicalismo religioso e a garantire un’integrazione concreta nel contesto istituzionale italiano.

Il Kosovo è poi il Paese con il più alto numero di jihadisti partiti dai Balcani, 316 secondo le ultime stime, di cui circa 150 rientrati in patria ed anche quello che avrebbe fornito il maggior numero di foreign fighters in rapporto alla popolazione.

Kosovaro è inoltre Lavdrim Muhaxheri, noto anche come “il macellaio” e a capo dell’unità balcanica dell’Isis, il quale aveva precedentemente lavorato nella base americana della Kfor di Bondsteel (in Kosovo) e prima ancora per la Nato in Afghanistan. Recentemente il suo vice, anch’egli kosovaro, Ridvan Haqifi “Abu Muqatil al-Kosovi” è rimasto ucciso in Siria durante uno scontro a fuoco con le truppe di Assad, anche se altre voci affermano che sarebbe stato eliminato dalle milizie curde.

Il rischio legato al radicalismo islamista in Kosovo resta dunque alto, sia a causa del possibile rientro di jihadisti dal contesto mediorientale, facilitato dalla permeabilità dei confini inclusi nella cosiddetta “rotta balcanica” e sia per l’incremento del fenomeno salafita che va di pari passo con l’alto tasso di disoccupazione e la difficile situazione economica nel Paese.
Il pericolo è che il Kosovo possa diventare un trampolino di lancio per jihadisti verso i vicini Paesi balcanici e verso l’Unione Europea; l’Italia in quel caso si troverebbe in prima linea.

  • Ilario Fontanella

    Come da copione, salafiti, waahbiti, sovvenzionati dai sauditi si stanno imponendo in Europa, con una credo peggiore del peggiore cattolicesimo, forse un giorno rimpiangeremo i tribunali dell’Inquisizione… W quel che resta dell’Italia, W i sacri confini. W la democrazia (quella vera) W l’informazione corretta (o quel che ne resta)

    • Antonio Fasano

      Un credo peggiore del cattolicesimo? Saranno pure dei fetentoni ma ora non esageriamo!

      • Ilario Fontanella

        si legga la bibbia, o il corano su come trattare gli infedeli…. la nostra religione ha una base che nessuno può contestare, “amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi” mentre nella bibbia Sansone si suicida per uccidere i Filistei, nel Vangelo Gesù accetta la crocifissione per evitare uno spargimento di sangue, fra i suoi seguaci e i Romani

        • Antonio Fasano

          La Bibbia la leggo tutti i giorni. Ma…..1) perché voi “cristiani” non ripudiate le scritture ebraiche che continuano a far parte dei vostri libri sacri? 2) Gesù si rivolgeva ai suoi discepoli invitandoli ad amarsi, ma in nessun posto si legge dell’estensione di tale comandamento a tutta l’umanità! 3) Anche Maometto rivolgeva lo stesso invito agli Islamici. 4) Anche la legge di Mosè si riferiva ai soli israeliti (ad esempio non desiderare la roba d’altri, non desiderare la donna d’altri), ma è ben chiaro, leggendo la Bibbia – ad esempio “Numeri” che un israelita non doveva desiderare la roba o la donna di un altro israelita. Ma nei confronti dei NON israeliti stupri, assassinii (anche di bambini) erano la regola comandata!

          • Ilario Fontanella

            volemose ben, ma tutti a casa sua

          • Antonio Fasano

            Scusa, ma io Musulmano europeo, insieme ai milioni di Musulmani europei (200.000 italiani da sempre + 700.000 tedeschi con occhi azzurri e capelli biondi) dove dovremmo andare? Noi siamo a casa nostra!

          • Ilario Fontanella

            carissimo, personalmente non ho nulla contro mussulmani, uomini a cui non piacciono le donne, e viceversa, diversamente bianchi, e altre minoranze… non sapevo che era mussulmano, personalmente sono più o meno cristiano, come ritengo di essere eterosessuale, e il colore della mia pelle è molto chiaro. Ho amici il cui colore della pelle è molto scuro, altri che credono che Gesù sia nato il 31 dicembre, e altri che pensano che Maria non fosse vergine… e ad alcuni non piacciono le donne…La mia colpa è che i miei genitori sono di un paese separato dal resto del mondo da strade piene di curve, e chi vive fuori della valle per secoli era considerato foresto…Vede, io ritengo che ciascuno ha il diritto di esprimere il proprio pensiero, ma nessuno ha il diritto di imporlo… lei giustamente si dichiara mussulmano, e la mia domanda quindi é: come considera le donne che vanno in giro seminude? Se ritiene abbiano il diritto di farlo potrebbe diventare mio amico, se ritiene che così inducono al peccato altri uomini, no… cordialmente Ilario.
            la cosa difficile, se non impossibile è essere tollerante con gli intolleranti… se è tollerante può vivere dove vuole, se è intollerante, dovrebbe andare in un posto in cui il suo credo è dominante, sbaglio?

          • Antonio Fasano

            Ritengo che tali donne abbiano tutto il diritto di farlo se vivono in un paese laico. Esattamente come, da Musulmano, penso che i matrimoni laici tra individui di uno stesso sesso debbano esserci come DIRITTI CIVILI. Esattamente come credo che l’aborto debba essere una libera scelta della donna. Poi se la donna è una pia Musulmana (o magari Cristiana) non abortirà o non andrà in giro nuda. Ma si tratta di un fatto profondamente personale e ciascuno ne risponde alla propria coscienza religiosa. Per questo sono strenuo fautore si uno Stato ferocemente laico. E non si possono imporre religioni, e comportamenti che da queste religioni discendono, in modo surrettizio. E mi rompono i cosiddetti tutti coloro che parlano del cattolicesimo come caratteristica di un popolo facendolo diventare caratteristica di uno Stato.

          • Never A Dhimmi

            Le solite porcate antisemite prive di ogni fondamento da parte del propagandista maomettano Fasano, difensore e propugnatore di un credo politico di conquista e genocidio iniziato con il massacro di 800 ebrei e la schiavizzazione delle loro mogli e figli.

          • Antonio Fasano

            Gnurant. I veri semiti oggi sono gli arabi. E gli 800 ammazzati a Yatrib (Medina) lo furono perché traditori dello Stato e della comunità di Medina (leggiti, anche su Wikipedia la “Costituzione di Medina”) durante delle guerre. Vuoi sapere quanti italiani sono stati uccisi dallo Stato italiano per tradimento durante le guerre?

          • Never A Dhimmi

            Quando a Otranto i suoi correligionari ASSASSINARONO oltre 800 MASCHI e schiavizzarono quasi tutte le donne e i bambini, che stato tradivano???
            La puzza di islamo-marxismo è fortissima dalle sue parti.

          • Antonio Fasano

            Non ti sorge nemmeno la curiosità di verificare quando, alla stessa epoca, i tuoi correligionari attaccavano popolazioni islamiche cosa facevano? Inoltre una cosa è criticare il comportamento del Messaggero di Dio e un’altra quello di truppe di Stati a popolazione islamica.

          • Never A Dhimmi

            I miei correligionari in quel periodo erano esiliati in mezzo mondo e non potevano neppure muoversi, specialmente nei paesi maomettani, dov’erano in ghetti sin dai tempi del Califfo Omar… E se si riferisce ai cristiani, le segnalo che la prima crociata fu indetta 400 anni dopo che i munzurmani avevano cominciato ad invadere e conquistare terre altrui e a compiere genocidi di tutte le culture pre-esistenti, dalla Mauritania all’Iraq, passando per Iran e Afghanistan

          • Antonio Fasano

            I suoi correligionari (suppongo gli Israeliti) non erano esiliati da nessuna parte. Erano popolazioni locali, veda Azerbeijean, la Kahina in Nord-Africa, Regno Israelita dello Yemen. Per il resto sono tutte storielle indimostrabili. Gli Ebrei, in quanto persone di religione ebraica, hanno sempre goduto di massimo rispetto da parte dei Muslimun. Tant’è che quando nel 1492 il cattolici riconquistarono tutta la Spagna preferirono scappar via insieme ai Moros piuttosto che rimanere sotto dominio cattolico! Da notare che nel corso di 800 anni di regni Islamici nessuno aveva chiesto agli Israeliti di convertirsi all’Isla. Mentre il cattolicesimo, con la conversione forzato o l’espulsione, creò il Marranos.

          • Never A Dhimmi

            Lei come tipicamente fanno i maomettani, INVENTA LA STORIA… Nello Yemen gli ebrei ci sono stati – CON PROVE e libri di famiglia che comprendono i TURNI DI GUARDIA E SU QUALE PORTA DEL TEMPIO – sin dai tempi di Salomone, dove furono mandati, soprattutto Leviti, perché da lí veniva uno degli ingredienti dell’incenso del Tempio. Altro che “popolazioni locali”…La storia non è proprio una materia forte dalle vostre parti. Quindi, discutere non serve a nulla. Voi v’inventate tutto da 1400 anni. Noi abbiamo le prove archeologiche e documentali della nostra storia vecchia di 3,500 anni… Voi godetevi le vostre BALLE tipo che Abramo e Mosé erano musulmani…

          • Antonio Fasano

            Intan to i maomettani non esistono. Se lei vuole usare un termine spregiativo dimostra proprio di non avere argomenti. In quanto alle prove della “vostra” storia di 3500 anni mi farebbe piacere sapere se lei il Pentateuco lo legge in ebraico (biblico) oppure in una qualsiasi traduzione. Perché se lo legge in ebraico (biblico) avrebbe dovuto trovare delle belle sorprese sul politeismo della casa di Israele. Sui sacrifici umani (di bambini) fatti fino ad alcuni anni prima dell’era volgare. Il tutto scritto chiaramente nei 5 libri del Pentateuco.

          • Never A Dhimmi

            Ancora una volta lei INVENTA o riferisce qualche menzogna suggeritale da qualche Imam. Non solo leggo il TaNa”Kh in Ebraico, ma pure il Qur’an in Arabo. A ME CERTE BALLE NON LE RACCONTA

          • Antonio Fasano

            La parola “maomettano” esiste da mille anni, come anche la parola “agareni” riferita agli arabi. Come anche la parola Trinità. Ma ciò non significa che siano corrette e appropriate.

          • Never A Dhimmi

            Grazie a Dio, non è ancora obbligatorio essere islamicamente corretti e seguire le vostre autodefinizioni e le definizioni di altri che voi vorreste. Né si deve ancora usare addirittura la terminologia che piú vi fa comodo, perché consona ai deliri contenuti in quel libro arabo scritto da uno psicopatico, pedofilo e omicida, che sta alla base di un movimento politico di conquista e suprematista fondato sul Jihad che – come dice il suo nome: Islam vuol dire SOTTOMISSIONE, NON PACE! – ha come scopo la conquista delle terre degli infedeli (Dar Al Hijra دار الهجر) anche con il Jihad dell’emigrazione JIHAD AL HIJRA (جهاد الهجرة) e il JIHAD DEGLI UTERI (الجهاد الرحم) PER CREARE SITUAZIONI DEMOGRAFICHE IRREVERSIBILI E CONQUISTARE LE TERRE DEGLI INFEDELI. Ma non ci riuscirete, cosí come non sono riusciti i nazisti. لا إله إلا إله إسرائيل وموسى النبي

          • Antonio Fasano

            Ha detto bene “non è ancora…”.

          • Antonio Fasano

            Documentali? E quali? Ma se avete falsificato anche lo vostre stesse scritture. Senza contare quello che poi hanno fatto i cristiani!

          • Antonio Fasano

            La vostra storia l’avete falsificata. E il “vostro” libro anche. Tant’è che il “vostro” libro originale non è più vostro ma nostro!

          • Antonio Fasano

            E comunque qui siamo alle comiche!!! Un assassino YHWH prende il controllo della famiglia di Giacobbe (poi chiamato Israele), fa massacrare tutte le popolazioni dei territori circostanti quelli di Giacobbe. Nel Talmud leggiamo addirittura che era lecito scoparsi le bambine di 3 anni e 1 giorno (ovviamente delle popolazioni massacrate). E si accusano gli altri di guerre e morti! Ma il Tanak (in ebraico ma anche nelle traduzioni in lingue moderne) l’hai mai letto? Un popolo di politeisti, che effettuava sacrifici umani (sempre descritti nelle scritture ebraiche) fino al 600 a.e.v. spacciato per monoteista. Che si permette di mettere in discussione l’Islam!!!

          • Never A Dhimmi

            Ma queste balle sul Talmud che lei non conosce le prende dalla letteratura sovietica, da Henry Ford, o dai Suprematisti Islamici?

          • Antonio Fasano

            Le prendo dal Talmud. Poi se sono balle chieda ai suoi autori!

          • Never A Dhimmi

            Sono TUTTE balle SUE. Nel Talmud non c’è NULLA di tutto ciò che lei ha detto MENTENDO; Talmud che, RIPETO, lei non sa di certo leggere, ma si basa SU BALLE, nazi-comuniste e coraniche.

          • Never A Dhimmi

            You really ARE part of the seed of עמלק!

          • Never A Dhimmi

            Non solo leggo il TaNa”Kh in Ebraico, ma pure il Qur’an in Arabo. A ME CERTE BALLE DA NAZI-COMUNISTA, COMPLETAMENTE INVENTATE, NON LE RACCONTA

          • Never A Dhimmi

            Lei è proprio un mentecatto. Non si può far altro che bloccarla

          • Antonio Fasano

            Quando non si hanno argomentazioni e quando non si conoscono nemmeno le scritture ebraiche si passa agli insulti!

          • Never A Dhimmi

            Se lei – oltre che seguace di un movimento politico di conquista e suprematista fondato sul Jihad – non fosse anche razzista e “gnôrant côme an burik”, saprebbe che le razze non esistono e che – fino all’apparizione dei movimenti razzisti e la coniatura del termine “antisemita” riferito SOLO agli ebrei nel 1897 da Wilhelm Marr, per inserirlo nella sua piattaforma politica – semitico era SOLO riferito a un ceppo linguistico… Immagino che lei si beva anche la balla che gli ebrei sono di origine europea o caucasica (vedi le BALLE smontate con studi genetici sui Kazari Cerchi un po’ su go-gle “No Evidence from Genome-Wide Data of a Khazar Origin for the Ashkenazi Jews” )… Peccato che la maggioranza degli ebrei d’Israele oggi e i nostri antenati non siamo mai passati per l’Europa… Ovviamente, a parte qualche migliaio in Marocco e Tunisia, non ne rimangono quasi piú: i suoi correligionari, dopo averci GHETTIZZATI E MASSACRATI per secoli sin dal VII Sec. E.V., cioè da ben prima dei cristiani (vedi Hara, Mellah, ecc.), ci hanno cacciati una settantina di anni fa, oltre 900.000 di noi. لا إله إلا إله إسرائيل وموسى النبي

          • Antonio Fasano

            Ma che bravo!!!!! Gli Ebrei (Ivriim) sono di origine semitica. Ma oggi i veri Ebri (razzialmente parlando) sono i Palestinesi. Gli Ebrei (Israeliti) sono discendenti di convertiti e non certamente “discendenti di Davide”. È assolutamente vero che nei paesi arabi (musulmani) non rimangono più molti Ebrei. Ma questo è accaduto dopo la fondazione dello Stato-canaglia di Israele. E quando quei tunisini o marocchini di religione israelita hanno manifestato solidarietà nei confronti del nuovo Stato-canaglia!

          • Never A Dhimmi

            Quante balle! Lei è un piccolo Goebbels: crede che ripetendola di continuo una menzogna diventi verità!

  • luca63

    E i serial killer clinton e blair ,con l’appoggio di d’alema ,hanno mandato la nato a difendere i tagliagole islamici,come sempre …

  • fritz1996

    Nel 1999 Usa e alleati (compresa l’Italia, al tempo guidata da Massimo D’Alema) hanno bombardato Belgrado per settimane, si sono inventati un genocidio inesistenti, hanno usato bombe all’uranio impoverito (nel silenzio degli ecologisti politically correct), per ottenere un Kosovo “indipendente”. Ecco i risultati: e siamo solo all’inizio.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Si sono inventati genocidi inesistenti?

    • Luca Berardi

      Le stragi, tra le tante, di Vukovar e Srebenica se li è perse nella nebbia della memoria vero Fritz?

      • fritz1996

        E da quando in qua Vukovar e Srebrenica sono in Kosovo?

      • alberto

        Egregio Luca, tra i responsabili ci metta pero’ anche il capo del contingente olandese, il famoso ‘Dutchbat’ : il colonnello Ton Karremans !

      • virgilio

        penso che a Vukovar stai parlando del genocidio comesso e ordinato da Franjo Tuđman?

  • Demy M

    Sono passati 18 anni da quel 24 marzo del 1999 in cui le parole dell’allora presidente americano Bill Clinton annunciano l’intervento Nato, senza mandato Onu. Dramma nel dramma, le conseguenze dell’utilizzo dell’uranio impoverito – i cui residui sono ancora sia in Serbia sia in Kosovo.Oggi sappiamo dell’islamizzazione in quest’area pericolosa non solo per i paesi confinanti, ma per il mondo intero visto che l’islam radicale non ha confini ben definiti ma spazia da Nord a Sud e da East a Ovest. A distanza di anni nessuno ha saputo spiegare perche la Nato interveni senza mandato ONU, cosa che successivamente si ripete anche in Iraq, Siria,Libia, Yemen. Alla luce dei fatti sorge d’obbligo porsi due domande:
    1) perche hanno consesso l’indipendenza al Kosovo, con le armi, in nome dell’autotederminazione dei Popoli e adesso “criticano” la Crimea?
    2) se il blocco militare Nato deve essere autonomo, a cosa serve l’organismo ONU se poi, nei fatti, si agisce senza mandato da questo massimo Organismo Mondiale?
    In ogni caso, la scelta di allora, alla luce della situazione attuale, e da ritenersi un errore/orrore di cui ne pagheremo le conseguenze, cosa che stiamo gia pagando per la situazione in Iraq,Siria e Libia.

  • la-gazza

    nel 1999 un anticipo della disastrosa politica Clinton: una guerra assurda in una
    campagna mediatica al limite del fazioso, Belgrado distrutta,
    Milosevic morto in carcere in circostanze più che sospette, per
    cosa? Per, si diceva all’epoca, installare una base Usa nei
    Balcani… o chissà quali interessi.

    • Balcan

      Non scrivete inutilmente se siete ignoranti sulla materia. L’intervento del 99 in Kosovo fu un azione per fermare il genocidio sulla popolazione civile. E anche a quel periodo la giustificazione usata dal sistema criminale politico/militare serba e del capo criminale Milosevic era “guerra contro il terrorismo”(d’altronde non era una novità visto i precedenti di altre guerre balcaniche)
      Non credo che e una campagna mediatica vedere davanti ai tuoi occhi tutta la famiglia ucisa…
      E non credo che i neonati, i anziani e le donne incinta siano terroristi..
      Poi se dai grandi poteri(Italia compresa) la situazione creata dopo la liberazione era un aera favorevole per vantaggi vari politici e un altro discorso. Il fatto che Kosovo va verso la poverta e colpa dela ONU e EULEX che hanno installato un sistema di corruzione collaborando e legandoli la testa ai governanti attuali locali. E il radicalismo e conseguenza di poverta,stanchezza e odio verso la realtà creata.
      Verrà un momento che la situazione cambierà e lo stato del Kosovo ha potenzialità economiche e strategiche incredibili. Per quello fa parte degli appetiti della Serbia e non solo..

      • Lamberto Z

        sei tu che non sei informato, Milosevic è stato assolto ma è morto in carcere. la foto del premio pulitzer del campo di concentramento era falsa, era un campo di distribuzione viveri della croce rossa, le indagini successive dimostrarono che le fosse comuni era piene di Serbi. il Kosovo fu strappato alla Serbia e dato agli Albanesi in maggioranza, 60 dell’ UCK uccisi ed arrestati in Macedonia, tentavano l’ennesima rivoluzione pilotata (SOROS), non è ancora finita perchè la NATO vuole metterci la sua base.La Bosnia come enclave musulmana (piena di terroristi ed islamisti)fu voluta da Obama ed ha la sua base NATO, lo stesso hanno provato con la Moldavia ma gli è andata male con le ultime elezioni.Sono morti migliaia di soldati EU per cancro e leucemia per i proiettili all’uranio usato dagli USA e sempre negato, poi dimostrato. Ancora adesso la minoranza Serba in Kosovo viene perseguitata ma non se ne parla. I campi sono radioattivi.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Ricordi la storia di Antonio Russo, il giornalista di Radio radicale, ucciso il 16 ottobre 2000, si dice per essere stato in possesso di prove che mostravano l’uso di armi chimiche e biologiche, e di proiettili all’uranio impoverito, da parte dei russi in Cecenia.

          • alberto

            Gemtile Anita, cosa ci scrive a proposito dei militari italiani ammalatisi e, purtroppo, morti dopo essere rientrati dalle missioni in Bosnia Erzegovina e Kosovo.?
            I proiettili DU (Depleted Uranium-uranio impoverito) sono stati usati dalla ‘sua’ coalizione e non dai russi ! (anche in Libia). Lecito pensare anche in Iraq,Afghanistan…
            Saluti…impoveriti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Pravda … 17 luglio 2006 … Nel 1954 l’Unione Sovietica sperimento’ la bomba atomica sui soldati dell’Armata Rossa! … Fu cosi’ che a 45.000 soldati ed ufficiali di 212 reparti dell’Armata Rossa, ovviamente tenuti all’oscuro dei reali scopi dell’esercitazione, venne ordinato a quattro mesi dall’esperimento, di accamparsi nella zona circostante il poligono di Tozk, una piccola cittadina non lontana dalla citta’ di Orienburg nella zona meridionale della Russia, scelto tra l’altro per la somiglianza dell’ambiente circostante a quello tipico dell’Europa occidentale …

            … dotati di semplice maschera a gas e con la totale assenza di personale medico, i “difensori” avevano il compito di provare su di se’ gli effetti delle radiazioni nucleari nelle trincee da loro stessi in precedenza scavate, mentre gli “attaccanti” dovevano attraversare l’epicentro dello scoppio per poi prendere d’assalto le posizioni dei reparti di difesa, mentre in cielo, aerei militari sovietici volavano in tutte le direzioni possibili attraverso e intorno al fungo atomico. Pare che quel giorno il quantitativo di mezzi militari usati, carri, aerei, mortai, cannoni, e di bombe e razzi fatti esplodere, fosse addirittura superiore a quelli corrispondenti l’assalto a Berlino nel maggio del 1945 …

          • alberto

            Gentile Anita, serve altro ?
            L’esperimento fu simile ad altri eseguiti da Stati Uniti d’America, Regno Unito e altre potenze nucleari,[1] e fu pensato per mettere alla prova l’efficacia di soldati e strutture militari in caso di guerra nucleare.
            The UK Ministry of Defense admitted on 12 May that it exposed British, Australian and New Zealand servicemen to radiation in tests during the 1950s and 1960s
            the US Navy’s exploitation of the island came two years ago after the death of a civilian security guard during a botched bombing. After the incident, the Navy switched to firing “unarmed” shells. The US has used the 33,000-acre island of Vieques as a bombing range for some 60 years. Puerto Rico filed suit during the week of 22 April against the Navy in attempts to halt the exercises siting that shelling the island was a health risk to 9,000 residents of Vieques.
            From February to May 1955, the US government conducted experiments at the Nevada Proving Grounds on the “civil effects” of nuclear explosions. The experiments were called “Operation Teapot” and included Project 32.2 to determine the effects of nuclear explosions on commercially packaged beverages, such as soda and beer. In the experiments, cans of soft drinks and beer were placed in various locations near ground zero of a nuclear explosion to determine the physical effects and induced radioactivity on the beverages.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Caro Aberto, stiamo colmando alcune lacune … a tal proposito il lago radioattivo (coordinate: 61°18’22.0″N 56°35’54.0″E) a cento chilometri da Krasnovišersk, conseguenza del progetto Taiga del 23 marzo 1971, ottenuto con cariche nucleari che contaminarono una vasta area dove ancora vivono molte persone … Però, caro Alberto, non ho mai capito bene se si tratta del lago Chagan (o lago di Balapan), in Kazakistan, creato con esplosione nucleare del 15 gennaio 1965. Sai precisare?

          • alberto

            Chagan o Balapan , e’ lo stesso.
            la radioattività è decaduta a tal punto che le persone possono nuotare nelle sue acque !
            Ci pensi per questa estate….:D

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sono indecisa, tra la detta opzione e il campeggio nella Foresta Rossa nei dintorni di Chernobyl.

          • alberto

            Gentile Anita, visto come la pensa, nessun dubbio ; dai suoi amici ucraini !!
            PS
            porti anche Carlo cosi’ incontra …Sveta.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • virgilio

        si appunto faresti meglio a star zitto per che qua l’ignorante sei tu,
        non dico altro perche l’amico Lamberto Z te lo ha spiegato molto bene,
        io dico solo KOSOVO JE SRBIJA

  • dottor Strange

    il Kosovo è in mano alla mafia ed agli estremisti musulmani, mentre i dipendenti ONU fanno il mercato nero o vanno a prostitute; fra l’altro, il Kosovo non ha nessuna chance di rendersi economicamente autosufficiente. l’unica cosa che aveva un senso era dividerlo fra Serbia ed Albania. davvero un brillante risultato, ovviamente taciuto da giornali e TV

  • best67

    bell’affare americano in kossovo!

  • Arberi

    Ma le Foibe gli piangete ancora !!!?
    Sono sempre gli stessi Serbi
    Che centra guerra del Kosovo 99 con religione !!!
    Gli serbi 94…99 guerra hanno fato con
    Sloveni (ortodossi + cristiani )
    Croazia ( cristiani)
    Bosnia ( Musulmani + cristiani contro serbi)
    Kosovo (90% musulmani + 6% cristiani contro gli serbi )
    Slovenia,croazia , Bosnia, Macedonia ,monte negro , Kosovo … Separati da gli serbi , che azz centrano quelle guerre con religioni !!!!
    Prima di sputtanare leggete !!!