israele piattaforma

Quella guerra del gas che sembra una spy story

L i hanno battezzati Zohr, Leviathan e Aphrodite. Ma dietro quei nomi, vagamente mitologici, si nascondono interessi terribilmente materiali. Interessi capaci di scatenare conflitti commerciali, scontri internazionali e dispute territoriali.

È la guerra del gas. Si combatte in tutto il sud est del Mediterraneo. E l’Italia c’è dentro fino al collo. Per capirlo bastano le dichiarazioni rilasciate dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi e dal suo omologo turco Recep Tayyp Erdogan negli ultimi otto giorni. Il 31 gennaio durante l’inaugurazione di Zohr, il più importante giacimento di gas del Mediterraneo scoperto dall’Eni 190 chilometri a nord di Port Said, il presidente egiziano si lascia andare a significative dichiarazioni sul caso Giulio Regeni. «Non smetteremo di cercare i criminali che hanno fatto questo», annuncia il presidente davanti all’ambasciatore italiano Giampaolo Cantini e all’amministratore delegato dell’Eni Claudio De Scalzi. E subito dopo aggiunge che chi ha ucciso il ricercatore italiano lo ha fatto «per rovinare i rapporti con l’Italia» e «per danneggiare l’Egitto». Le parole pronunciate nel secondo anniversario dell’assassinio ricalcano i sospetti nutriti dai nostri servizi di sicurezza sin dal 3 febbraio 2016 quando il corpo del ricercatore riemerge dal deserto in corrispondenza con la visita di una delegazione d’imprenditori guidati dall’allora ministro dell’economia Federica Guidi. Ancor più esplicito nel delineare il ruolo dell’Italia su un altro fronte della sorda, ma brutale guerra del gas è Erdogan. «Abbiamo espresso le nostre preoccupazioni riguardo all’Eni per le iniziative nel Mediterraneo orientale», spiega lunedì scorso il presidente turco dopo il viaggio a Roma in cui ha incontrato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il Presidente Sergio Mattarella. Al centro delle «preoccupazioni» di Erdogan vi sono le esplorazioni avviate al 50 per cento da Eni e Total in quel blocco 11 a sud di Cipro dove si celerebbe un giacimento gigante analogo a quello egiziano di Zohr. Per Erdogan, quelle trivellazioni rappresentano un attacco diretto alla sua politica energetica. Una politica che punta a premere, anche militarmente, su Nicosia per convincerla a dividere il gas del Mediterraneo con la parte di Cipro filo turca. Ovviamente nella parte filo-turca dell’isola resterebbe solo una minima parte di un gas indispensabile ad Ankara per liberarsi dalla dipendenza delle forniture russe ed evitare i diktat di Putin sul fronte siriano. Per completare lo scacchiere geopolitico su cui Italia si difende da pericolosi colpi bassi intessendo complesse e machiavelliche alleanze manca il giacimento israeliano di Leviathan. Posizionato tra le coste di Haifa e quelle del Libano questo giacimento promette di trasformare Israele in grande protagonista della competizione energetica. A questo punto possiamo ritornare a Zohr e capire perché la scoperta nel 2015 di questo giacimento con riserve stimate in 850 miliardi di metri cubi minacci di cambiare la geopolitica del Mediterraneo e metta l’Italia nel mirino. Consideriamo il caso Regeni. I servizi inglesi sono fra i principali indiziati, non tanto per la sua uccisione quanto per lo spregiudicato utilizzo del suo ruolo di ricercatore prima, e del suo cadavere poi. Un utilizzo che ha innescato e alimentato la guerra per bande all’interno dei servizi egiziani. Non a caso i primi a sentirsi beffati per la scoperta di Zohr sono gli inglesi della Bp (British Petroleum) che – come ammesso da John Casson ambasciatore di Londra in Egitto – avevano investito 13 miliardi per trasformare l’Egitto in una superpotenza dell’energia. E così dopo i misteri dell’affare Regeni l’Eni ha pensato bene di cedere proprio alla Bp un dieci per cento delle azioni della concessione di Shouruk dove si trova il pozzo. E tanto per non sbagliare ne ha dato una 30 per cento anche a Rosneft. Una cessione indispensabile per mantenere salde le relazioni con una Russia che resta il nostro principale fornitore energetico e uno dei principali alleati dell’Egitto di Sisi. Ma l’altro fronte su cui si gioca la guerra dell’energia è quello dei gasdotti. L’Italia, o meglio l’Eni, riteneva di esser arrivata alla quadratura del cerchio discutendo un alleanza con Egitto, Israele, Grecia e Cipro per la costruzione di East Med, un gasdotto da sei miliardi per convogliare sia il gas di Leviathan, sia quelli dei pozzi greco-ciprioti verso l’Europa. «L’Italia e l’Europa hanno interesse a garantirsi altre fonti di approvvigionamento di gas oltre a quelle proveniente dalla Russia o a quelle in corso di esaurimento dal Mare del Nord. Israele è un partner energetico serio e affidabile», dichiarava a marzo del 2017 il ministro dell’energia israeliano Yuval Steinitz al termine di una visita in Italia in cui aveva incontrato sia i vertici politici che quelli di una Snam coinvolta nel progetto del gasdotto. Ma su quel progetto si è allungata nei mesi successivi l’ombra di un’intesa per la costruzione di un gasdotto israeliano-turco capace di far arrivare in Europa solo il gas di Leviathan e tagliare fuori quello egiziano di Zohr. Nonostante il baratro politico che li divide su questioni come la Palestina Erdogan e l’israeliano Steinitz hanno fatto intendere di non disdegnare un’intesa che consenta a Gerusalemme di convogliare verso l’Europa solamente il proprio gas tagliando fuori quello egiziano e alla Turchia di acquistarne una parte a prezzi molto più contenuti rispetto alla tariffe applicategli dalla Russia. Tutti giochi in cui l’Italia dopo la scoperta del gigante di Zohr è diventata, volente o nolente, un inevitabile bersaglio.

LEGGI ANCHE
L'impresa italiana tra i ghiacci del Nord
  • agosvac

    Che all’origine dell’assassinio Regeni ci fossero gli inglesi e che la causa fosse il giacimento scoperto dall’ENI, si era capito ormai da molto tempo!

    • Paolo Ventura

      A proposito del caso Regeni è assai curioso l’atteggiamento di quasi tutti gli ex caporioni di Lotta Continua….una cosa che fa ripensare ai tempi andati.

    • Bazanga

      Gli inglesi meritano la molrte e il disprezzo. Hitler fece male a non sterminarli tutti prima di attaccare l’URSS quando ne aveva la possibilita’

  • montezuma

    Ecco perché l’Italia deve giocare una politica di legittima potenza nel Mediterraneo. Non può fare la gallina bagnata come è accaduto finora.

    • cir

      una vera politica nella zona interessata mette fine ad israele.

      • montezuma

        Le tue affermazioni da c.g…..zi avrebbero rotto! Contributo zero.

    • Zeneize

      Se così facesse, l’unica democrazia nel medio oriente lo piglierebbe in quel posto. Sai che i nostri politici fanno visite mensili nella piccola democrazia, dove si fanno fotografare con la kippah, no? Forse quindi c’è qualche interesse occulto…

      • montezuma

        La posizione italiana per la stabilizzazione del Med potrebbe solo essere terza non certo a favore di questo o quello. Ma dovrebbe essere di considerevole fermezza. Se i nostri politici hanno interessi occulti, questi risalgono alla UE, all’ONU e a quelli che veramente controllano queste organizzazioni. Gli Israeliani come gli Egiziani fanno il loro interesse e fanno bene se noi siamo “piccoli” (=dabbene e sempre di parte) politicamente e strategicamente.

        • Demy M

          Finalmente una verità, complimenti. Lei scrive :.. hanno interessi occulti, questi risalgono alla UE, all’ONU le cui risoluzioni non sono state MAI rispettate da israele forse perchè…. veramente controllano queste organizzazioni.

          • montezuma

            Tua opinione. NON esiste una sola risoluzione ONU (per qualsiasi questione) che sia stata rispettata in toto da chiunque. Senza menzionare le riserve che vengono avanzate da parecchi Paesi ogni volta che ne esce una. Ribadisco che nessun Paese può essere obbligato al suicidio, ovvero quello che avrebbero provocato per Israele parecchi risoluzioni. Un po’ troppi soloni in giro. Vada a viverle le situazioni poi ne riparliamo! Le opinioni restano tali, la mia è che sbaglia su questo.

          • Demy M

            Le ho risposto ma…..mi hanno bloccato.

          • Demy M

            Che le risoluzioni ONUI non siano state rispettate ” in toto” da nessuno, non giustifica gli ebrei a non averne rispettata nessuna ma, come popolo eletto da se stessi, possono fare quello che gli pare. Non per molto ancora.

          • montezuma

            Uno Stato non può suicidarsi perché lo dice L’ONU.

          • Demy M

            E molti stati non possono soccombere per volontà degli ebrei, chiaro questo!!!

          • montezuma

            Quali Stati sarebbero stati schiacciati dagli … Israeliani? Il discorso non è chiaro per niente.

          • Demy M

            La Sua opinione è sbagliata a prescindere!!! Ad oggi, nessun bombardamento hanno subito gli americani, e questo denota la Sua filo americanissima ideologia del potere assoluto con le bombe. Si rassegni. Nessun paese ha mai continuato nella sua politica criminale e terroristica per molto tempo anche se, gli americani, hanno superato il muro dell’accettazione a prescindere. E’ giunto il momento che ne paghino le giuste,criminali e terroristiche coseguenze esportate in tutto il mondo. Il famoso e famigerato 11 settembre è una scena hollywoodiana, la realtà sarà ben diversa, come giusto che sia.

          • montezuma

            Ho capito! Ce l’ha con gli americani. Ma questa insistenza eccessiva appare un po’ sospetta. Mancava un po’ di complottismo sull’11 settembre.

      • AlbertNola

        Viva Israele! Viva Netanjahu!

        • Bazanga

          Viva Hilter! Viva Himmler!!

      • Bazanga

        ” l’unica democrazia nel medio oriente…” alludi al Libano giusto?

        • Zeneize

          Eh eh, certo, conosci altre democrazie nel medio oriente?

    • Demy M

      …omissis…l’Italia deve giocare una politica di legittima potenza nel Mediterraneo. Come può l’Italia, e la UE, avere una legottima politica se TUTTI sono soccombenti al volere americano? Basi militari, armi nucleari, migliaia di soldati e poi, come non bastasse, c’è sempre l’arma economica ricattatoria tipo spread. La UE, nel suo insieme, è vassalla e serva/schiava degli Usa e, putroppo, ne pagherà le giuste e dovute conseguenze come accaduto nel passato.

      • http://vaffanculo.org/ guest star

        non bastasse l’aitaly è l’ultimo vagoncino della NATO,
        vagoncino con scritto “signorsì”,
        buono solo per caricare quei rottami miliardari di F35
        invisibili in quanto non si schiodano da terra

        • Demy M

          Hai perfettamente ragione!!! Circa il famoso e temibile F35 rimane fermo in attesa di ” collaudi” dopo 16 anni!!! Una vergogna tutta americana inclusi i servi vassalli della Ue/Nato.

      • montezuma

        In questo caso, mi limito a dire che … Non funziona proprio in questo modo. La (… questa) UE non ha alcuna soggezione perché non ha alcuna autorevolezza.

  • Paolo Ventura

    Stiamo proprio freschi con questa classe dirigente politico-economica di servi e venduti che ci troviamo sul gobbo.

    • montezuma

      Anche per questo, non sono tutti uguali. Intanto diamo il ben servito per 5 anni a questa gente che sta permettendo lo scempio del Paese. In questo contesto, astenersi o affermare che tanto sono tutti uguali fa il gioco dei poteri internazionali che ci stanno calpestando!

      • cir

        ma quando mai tu hai capito cosa e chi sono i poteri internazionali ??

        • montezuma

          Sai solo commentare così? Ma vattene …

  • alberto_his

    Ottimo articolo. Si conferma che la politica estera italiana, in certe regioni, è svolta dall’Eni. I giochi di potere sull’accesso e sullo sfruttamento delle fonti energetiche sono pesanti, potenzialmente anche tramutabili in giochi di guerra

    • montezuma

      Proprio per questo l’Italia non si può permettere una politica debole e sinistrorsa!

      • Italo Balbo

        Si conferma solo che non ci si può fidare della parola degli ebrei.

        • montezuma

          Io invece mi fido di loro, in generale dimostrano una coerenza morale, civile e politica, sconosciuta altrove.

          • Italo Balbo

            Ma va là ! Di solito stracciano qualsiasi accordo o patto non appena possono. Sono fedeli, talvota, solo tra loro, e neanche spesso.

          • montezuma

            Sono tra i pochi Paesi seri in campo internazionale. Se lo dico é per esperienza diretta.

          • Demy M

            Come le risoluzioni ONU mai rispettate? E’ questo l’indice di serietà degli ebrei?

          • montezuma

            A’ ritonfa! E’ la quarta volta che te lo dico. Parecchi delle risoluzioni ONU (attinenti il Medio Oriente), se applicate, porterebbero alla distruzione di Israele. Con tutto il rispetto, un po’ difficile fare la morale in casi del genere. Poi se vogliamo parlare di gente inaffidabile, parliamo dell’ONU filo-araba/musulmana come era (ancora è) filo-comunista. E non entro in particolari scabrosi perché non posso.

          • Italo Balbo

            Balle ! Restituire i territori NON implica la distruzione di nessuno. Si distrugge solo una clamorosa ingiustizia.

          • Demy M

            Non condivido nulla di questa risposta. Le risoluzioni ONU sono state imposte a tutti i Paesi del mondo ma, come per miracolo, israele non le ha mai ottemperate senza pagarne dazio!!! Questo cosa significa, che israele è vittima o, al contrario, che condiziona il mondo per via dell’enorme potere economico, finanziario e terroristico? Lei, mio caro Montezuma, sembra una persona che non ha idea di cosa stia dicendo, ma si comporta come se sapesse tutto. La cosa più divertente e terribile di tutto questo, è che non paga nulla per quello che dice/scrive. Come gli ebrei, che non pagano mai per i loro errori ed orrori. Salutissimi-

          • montezuma

            La … sua è un’opinione valida quanto la mia. Quello che hai appena detto si applica a te come a tutti noi. So quello che ho vissuto. E noto che alcuni in questi commenti parlano per sentito dire. Da quello che dici sembrerebbe che … lei debba rendere conto a qualcuno. :-)

          • Demy M

            Il ” lei” è per doveroso rispetto ma, vista la circostanza, ritengo sia valido anche per mantenere le distanze, pur nel rispetto reciproco.

          • montezuma

            Circostanze? Cerchiamo di non essere ridicoli. Comunque mi va bene in tutti i modi. 🤗

          • Demy M

            La Sua opinione non è valida quanto la mia, e mai potrà esserlo. Lei cita cose immaginarie mentre io, al contrario di Lei, cito la Storia, vale a dire fatti realmente accaduti e mai negati dagli americani ( intesi come governo, non cittadini), segno che la verità è questa anche se lei si gira dall’altra parte per negazionismo a prescindere. Ciò non giova alla Sua immagine di imparzialità, si consoli, non è il solo filo-americano a chiudere gli occhi a fronte della realtà/verità scritta ” anche” dagli americani. Si rassereni, il monopolio Usa è destinato ad essere ridimensionato, e di molto. Per fortuna del Mondo intero.

          • montezuma

            Ho capito, ce l’hai con gli USA. Ad ogni modo non sono filo-americano. Penso solo che i “miei interessi” siano più vicini agli yankee. Per me questo vale anche per la Russia di Putin, in alcuni settori sta facendo il “mio interesse”.

          • Bazanga

            Stai dicendo che Israele, a differenza degli altri paesi del mondo, puo’ a suo insindacabile giudizio ottemperare alle risoluzioni dell’ONU o meno? Azzo, piu’ razzismo di cosi si muore, i nazisti vi fanno un baffo a voi :)

          • montezuma

            A parte che NON esiste una sola risoluzione ONU (per qualsiasi questione) che sia stata rispettata in toto da chiunque. Senza menzionare le riserve che vengono avanzate da parecchi Paesi ogni volta che ne esce una. Ribadisco che nessun Paese può essere obbligato al suicidio, ovvero quello che avrebbero provocato per Israele parecchi risoluzioni. Un po’ troppi soloni in giro. Vada a viverle le situazioni poi ne riparliamo! Le opinioni restano tali, la mia è che sbaglia su questo.

          • cir
          • colzani

            l’unico paese recidivo a violare le risoluzioni UN è israele. le ricordo inoltre che Un (così come la lega delle nazioni) è stata voluta e finanziata da gruppi finanziari ebraici. dire che l’UN è filo-araba è corretto come filo-araba è israele. di fatto il peggior nemico dei mussulmani è proprio l’arabia!

          • montezuma

            Queste sono chiacchiere. L’antisemitismo è una brutta bestia.

          • colzani

            non so lei, io non frequento bar. dove ha visto “antisemitismo”?

          • montezuma

            L’insistenza che vedo qui ed altrove, porta solo a quello.

          • colzani

            per quel che posso intendere dalle sue parole anche lei sembrerebbe un antisemita.

          • montezuma

            Non è una persona reale, ma fa perder tempo.

          • colzani

            100% d’accordo. non so su cosa però.

          • Demy M

            Il semitismo NON esiste.

          • montezuma

            Infatti esiste l’ANTI-semitismo.

          • cir

            no . l’ antisemitismo e’ come l’ antipolio .

          • montezuma

            Rode anche a te? L’odio fine a se stesso o da frustrazione è una bruttissima bestia!

          • Demy M

            Per sua conoscenza, nella mia vita ( fino adesso) non ho MAI tonfato, e non credo che avverrà dopo un suo scritto.

          • montezuma

            Io penso che non sai cosa significa esattamente se dice questo.

          • cir
          • cir
          • cir
          • Italo Balbo

            Urca ! Un altro esperto… quanto sono tuttologhi questi wisraele…! Abbassare il crestino che non vi crede nessuno-

          • montezuma

            Sei la prova vivente che ti rode!

          • Italo Balbo

            Cosa che gli israeliani fregano territori e persone ‘ Certo che mi rode, come dovrebbe rodere ad ogni uopmo onesto ! I ladri ed i truffatori non li sopporto.

          • montezuma

            Sei molto di parte. Se parliamo di ladri e truffatori, tra i tanti, gli Arabi sono in cima alla graduatoria.

          • Italo Balbo

            Mi dica quali sono i territori che occuperebbero gli Arabi, elencando le risoluzioni ONU che ne impongono il ritiro. Attendo ….

          • montezuma

            Attenda, attenda … da non credere!

          • colzani

            forse perché lei non ha mai sentito gli israeliani pronunciare shitat matzliach, personalmente le piu’ grandi truffe le ho prese da russi, cinesi ed israeliani, di cui gli ultimi sono maestri nell’inganno con gli strumenti finanziari.

          • montezuma

            Prendo atto. Non conosco la sua esperienza. Ma non mi dica che se si viene a trattare in Italia o in Francia va tutto bene!

          • colzani

            I delinquenti co sono ovunque. nel mio business quando posso evito di fare affari con israeliani, russi (soprattutto se ebrei – non lo legga come antisemitismo per favore) e cinesi che venderebbero anche la loro madre per quattro renminbi. I piu’ onesti? a mia opinione inglesi, tedeschi, svedesi ed iraniani.

          • montezuma

            Di nuovo. Prendo atto, ma questa è una sua opinione valida quanto la mia. Poi questi confronti sono aleatori e dipendono dal dove e come si è avuto a che fare con questa o quella gente.

          • Demy M

            Giapponesi e SK non sono attendibili? Io ci lavoro benissimo.

          • Demy M

            Egregio Colzani, lei scive……personalmente le piu’ grandi truffe le ho prese da russi, cinesi ed israeliani….Personalmente credo al suo scritto ma, forse, lei si riferiva ai Russi ebrei oppure ai Russi in quanto tali? Saluti

          • Mario Verdi

            Che classifica scema. Proprio perché dipende dal caso.

          • colzani

            un po’ come la vostra esistenza.

          • Demy M

            Un’esistenza inutile, dannosa,pericolosa e molto costosa causa usura costituzionale ebraica.

          • Mario Verdi

            Mi fai pensare, cioè mi chiedo come vede il mondo una persona come te.

          • cir

            diretta come una supposta , che dice al missile: beato te. . .che vai nel cielo !!!

          • montezuma

            Non sei capace di un pensiero completo e di un’elaborazione seria. Evita di scrivermi così perdiamo meno tempo in due.

          • Demy M

            Dipende da chi è più ricco.

          • Mario Verdi

            In Russia abbiamo visto i ricchi donare i loro beni ai poveri. Putin poi a noi italiani regala pure il gas.

          • cir

            non avevo dubbi . sei un koglione!!

          • montezuma

            Detto da uno che si esprime come te, è un onore!

        • Zorz.zorz

          Buon dì.Magari potrà essere vero,ma in una scala crescente di fiducia io metterei arabi( egiziani), turchi,greci( per quello che conta la Cipro greca) ed israeliani…saluti

          • Italo Balbo

            Ognuno ha la sua opinone, per me la palma dei più infingardi se la contendono israeliani ed indiani.

          • AlbertNola

            Ama Israele come te stesso!

          • Bazanga

            A me piacciono gli israeliani, al forno con le patatine :)

          • Zorz.zorz

            Questa non ha bisogno di commento.Si vergogni.

          • Bazanga

            Ancora con sto si vergogni, che palle!! Ma non avete altro da dire? Vuol saper come ho passato il giorno della memoria? Temo di no :)

          • virgilio

            a te in forno con una patata nel kulo

          • cir

            ma che schifo!! non esageriamo .

          • colzani

            con la mano destra?

          • Bazanga

            E’ una bella lotta tra arabi ed ebrei per chi è il più infingardo…c’è da dire che sono entrambi semiti e che quindi la razza, o l’etnia se preferisci, è sempre la stessa. Buoni per il forno entrambi direi….

          • Zorz.zorz

            Buona sera.probabilmante saprà che l’aggettivo semita è relativo al ceppo linguistico e non alla genetica,altrimenti sarebbero più semiti i nostri meridionali degli ebrei…..saluti

          • colzani

            concorda quindi che dire antisemitismo è- una boiata?

          • Zorz.zorz

            Buona sera.Dal punto di vista semantico ,senza dubbio,concordo.

          • Bazanga

            E lei sapra’ che se il ceppo linguistico e´lo stesso anche il patrimonio genetico e l’etnia sono simili. Non e’ che francesi, congolesi e incas possono avere lo stesso ceppo linguistico ma etnie differenti, usa la logica. Finlandesi e unghersei sono uro finnici come ceppo linguistico, e infatti derivano tutti dalle steppe oltre gli Urali, si sono separati vari secoli prima. Noi europei siamo in stragrande maggiornaza indoeuropei perche’ proveniamo tutti dalla zona indo iranica e quindi siamo ariani (Iran deriva da Arian), mentre loro (o lei se e’ uno di loro) derivano dal ceppo semitico della penisola arabica e mondo mediorientale. Non abbiamo nulla in comune, se non la radice di quella religione che ha causato la caduta dell’Impero romano e i secoli bui dell’europa, ossia il giudaismo nefasto

          • luigirossi

            Perchè dunque si parla di antisemitismo come ebraismo e per esso si va in galera?

        • cir

          la parola di un ebreo vale coma la scorreggia di una gallina !

          • AlbertNola

            Tu amare Hitler?

          • Bazanga

            io amare Hitler, il numero 1 in assoluto!

          • AlbertNola

            Hitler, ebreo?

          • Bazanga

            No ebreo stare bene nel forno

          • AlbertNola

            Caro Bazunga, non volevo deluderti, solo informarti, dato che tu di storia non sai assolutamente nulla. Non ho mai e mai leggerò una biografia o autobiografia di un prelato o di uno di sinistra (sono tutti dei bugiardi, dal primo all’ultimo: ho letto quella di Pajetta e di Gromyko e mi basta). Ti consiglio la biografia di Hitler di J. Fest o gli scritti di A. Speer. Io di Hitler so tutto: chi era suo nonno e suo padre ( ebrei al 50%) quello che mangiava, beveva (Tischgespräche), quanto dormiva: il suo rapporto coi grandi generali Guderian, von Mainstein, Rommel (mio padre, ufficiale dell’esercito, l’ha conosciuto in Africa). Hitler era un personaggio molto interessante, ma diabolico, più o meno come te. Neanch’io sono un santo: il mio idolo è il generale argentino Videla.

          • Bazanga

            “( ebrei al 50%) ” aahahahahah bella questa cag…ta che ogni tanto qualcuno ripete, e magari era pure un imbianchino e caporale boemo, come scrivevano i suoi nemici, i dipinti che gli appartengono (li puoi trovare in rete) e la casa di nascita di Austria al confine con la germania è tutta falsa certo. Bastava che consultassi anche solo wikipedia per smontare le diceria sul padre fosse ebreo, leggenda nata dopo la guerra e poi abbandonata (non da tutti vedo) ma credo che per te anche wikipedia diventa impegnativa da consultare.

          • AlbertNola

            Ti ho detto di leggerti : Hitler. Una biografia Joachim C. Fest Traduttore: F. Saba Sardi – Editore: Garzanti Libri – Collana: Gli elefanti. Storia – Anno edizione: 2005. I certificati di nascita e di discenza del padre (Alois) e del nonno di Hitler (l’ebreo Frankenberger) del comune di Braunau e Graz sono autentici. Informati!

          • Bazanga

            Invece di leggere pseudo biografie dementi, leggi qualunque altro testo serio, se poi proprio non ci arrivi, almeno wikipedia dove c’è scritto chiaramente che l’ipotesi del padre di Hilter figlio di un ebreo, tra l’altro mai visto in quel paese, poi adottato da altri è surreale e priva di qualsiasi fondamento. Ma se ti piace credere alle idiozie fai pure, probabilenmte sei ebreo anche tu, o soltanto stupido

        • montezuma

          La tua è inconsistenza patologica, degna di miglior causa.

        • AlbertNola

          Tu essere Muslim?

          • Bragadin a Famagosta

            Anita Mueller dovrebbe licenziarti…ogni volta che apri bocca la tua parte perde punti..sei na schiappa

    • AlbertNola

      Ama L’ENI come te stesso!

  • Italo Balbo

    Al solito: mai fidarsi della parola degli israeliani, la tradiscono sempre.

    • montezuma

      Tu non sai di cosa parli!

      • Demy M

        Ha scritto la verità.

    • AlbertNola

      Ama il Mossad come te stesso!

    • Demy M

      Mossad che curava i terroristi dell’Isis, gli americani, e l’Arabia Esaurita che li ha finanziati. Immagina una guerra di questo tipo: I musulmani si coalizzano contro israele e sauditi ( fratelli per la guerra), perchè i giudei sono contro i musulmani ( non islam) ed i sauditi perchè hanno rinnegato la religione di base musulmana. Sono circa un miliardo e trecentomila muslim nel mondo, immagina la fine degli ebrei ed associati? Non gli basterebbero nemmeno diecimila atomiche.

  • best67

    solo alcuni italiani remano contro l’Italia!

    • Mario Verdi

      Piuttosto remano per la Russia.

  • luigirossi

    C’è una cosa che non ho capito:A CHE SERVE TUTTO QUESTO GAS?Noi abbiamo 6 fornitori:la Russia col 41%,Algeria il 35%,poi quel 24% restante lo spartiscono Libia 8%,Norvegia + Olanda 12% ed il rimanente 4 arriva con le “gasiere” preso in genere negli Emirati,Arabia Saudita etc.Non essendo a mio modesto parere i vista un exploit di consumi dovuti alla galoppante economia italiana,a che serve il TAP,Zhor,Leviathan?Due dei paesi invischiati in questa rissa sono stati canaglia guerrafondai:Israele e la Turchia del rozzo imbecille Erdogan,convinto di essere un imitabile genio politico,che gia’ sta mandando le sue navi attorno a Cipro,occupata illegalmente,per risolvere la faccenda con un altro “ramoscello d’ulivo”ovvero con qualche altro massacro.Soldi spesi,rischi corsi inutilmente,e poi quel gas a che diavolo serve?Si vocifera che l’enorme centrale a gas algerino di Montalto di Castro quasi 4000 MW) verra’ chiusa.L’unica cosa chiara è che l’articolo mostra un pozzo con la bandiera iraeliana.Arrivano alla redazione del Giornale,letelefonate della lobby ebraica ! Certo che arrivano.

    • Demy M

      Guai a non mettere la bandiera di israele, pena licenziamento!!!

      • AlbertNola

        Amo Fiamma Nirenstein!

        • Bazanga

          Fiamma nel senso che va bruciata?

          • AlbertNola

            Ama Israele come te stesso!

      • cir

        io la metto assieme a quella yankee attorno al cesso .

    • alberto_his

      Serve a diventare hub, ricevere oneri di passaggio, prezzi favorevoli e, se possibile, specularci un poco sopra. Diversificare le fonti è cosa saggie e regionevole, visto che le zone di approvvigionamento sono di loro natura instabili, come si legge nell’articolo

    • Mario Verdi

      Dobbiamo ridurre il gas russo.

      • Demy M

        Esatto, bravo!! E lo convoglieremo verso il grande impianto a combustione ebraica cosi da finire le guerre nel mondo.

        • Zorz.zorz

          Povero mona

        • Mario Verdi

          E’ un problema dei russi.

          • Demy M

            No, è un tuo problema perchè rischi di essere cenere!!

          • Mario Verdi

            Che enigma!

          • Demy M

            Ricordati di Adolf Hitler e poi immagina la fine che farete.

          • Mario Verdi

            Addirittura?

          • Demy M

            YES!!

          • Mario Verdi

            Ma resta un enigma perché non ti sbottoni.

          • Demy M

            Perchè tu sei un trolley senza rotelle che rompe i koglioni sempre, ok??

          • Mario Verdi

            Piuttosto non hai il coraggio.

          • Bazanga

            Il grande Adolf che fece evaporare dai camini 6 milioni di schifezze?

      • Bazanga

        Per quale motivo? Per comprarlo da mussulmani ed ebrei? Non sarebbe meglio sterminarli e prenderglielo alla vecchia maniera? Cosi prenderemmo due piccioni con una fava, eliminiamo queste razze sporche e otteniamo gas gratis, che te ne sembra?

        • Mario Verdi

          E’ ciò che sta accadendo in Russia con l’islamizzazione sostenuta da Putin per due mazzette.

          • Bazanga

            Non dire min chia te, ripigliati

          • Mario Verdi

            Putin quanti soldi passa alla Cecenia? Forse i russi cristiani sono russi di serie B?

          • Bazanga

            La Cecenia va distrutta e i suoi abitanti sterminati, contento?

          • Gregor

            No.

    • AlbertNola

      “La lobby ebraica” di un topo di fogna come te!

      • luigirossi

        Io sono stralaureato.Tu essere schifoso semita camuffato da sacco di letame foggiano.

        • AlbertNola

          Tu sei stralunato! Io ho due laure dell’Università di Tirana, dove insegno storia. Informati