Cristiani perseguitati

Se la decapitazione di James Foley vi ha sconvolto, sappiate che lo sfortunato reporter americano sgozzato dai carnefici islamisti è purtroppo solo la punta di un iceberg. Che vogliamo andare a scoprire. Aiutaci a raccontare la tragedia dei cristiani perseguitati nel mondo. Andremo in Iraq, Siria, Pakistan, Nigeria per raccontare il martirio di chi viene ucciso per la sua fede. PER QUESTO REPORTAGE SERVONO 25,000 €


Paga con carta di creditoPaga con bonificoPaga con bitcoin


€37,801
Raccolti su €25,000
455
Sostenitori
Finito il
06
October
2014
 
  • Ioan Bogdan (giovanni)

    Mi scuso, sono in CIg e non posso contribuire alla raccolta fondi, ma vi incoraggio nel vostro impegno a sostenere i cristiani e le persone di buona volontà nei paesi afflitti da terrorismo Islamico.
    Grazie per il vostro lavoro.

    Giovanni,
    Fieramente Cristiano Cattolico, cittadino Italiano, Rumeno d’origine e EUROPEO convinto.

  • Maria Venera

    Siete bravi, non posso aiutarvi quanto vorrei, ma la crisi colpisce tutti

  • donati

    perche’ mai devo utilizzare paypal per farvi una donazione ?? io vosdlio usare la mia carta di credito, non paypal !!! siete dei gonzi !!

    • Carlo

      Veramente l’opzione con CARTA DI CREDITO c’è…

    • admin

      Gentile Signor Donati,
      l’opzione carta di credito c’è. Gli estremi per fare un bonifico sono i seguenti:

      ASSOCIAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL GIORNALISMO

      BANCO POPOLARE

      AG. 21 Piazza Mercanti,5

      IT43L0503401633000000004244

      CAUSALE: REPORTAGE OCCHI DELLA GUERRA

      Cordialmente,
      Gli Occhi della Guerra

      • antosai

        In effetti sembra aver ragione il signor Donati. Io ho appena fatto una donazione scegliendo la carta di credito e sono stato indirizzato su paypal. Io ho un account e non ho problemi (anzi si fa più in fretta) ma capisco che per qualcuno possa essere un problema.

  • H.G.,CHANIA,CRETA,GRECIA.

    NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE CHE MUORE NESSUN UOMO DI NESSUNA RELIGIONE,DI COLORE ,ECC.
    SONO RER LA VITA,PER LA LUCE CHE E’ VITA..
    PERO I RESPONSABILI DI QUESTI CRININI DEVONO PAGARE..
    QUANDO IL CRIMINALE HENRY KISSINGER AIUTAVA I TURCHI AD OCCUPARE META CIPRO DOVE ERA LA COMMUNITA INTERNAZIONALLE? QUESTO CRIMINALE ANCORA LIBERO E ROMPE…ANDATE AALLA CIPRO OCCUPATA E VEDRETE COSA VOUL DIRE TURCIA .
    TURCHIA CHE TANTO AMANO I AMERICANI.
    .400 CENTO ANNI E’ STATA OCCUPATA LA GRECIA DAI TURCHI
    .DALLA CADUTA DI KONSTANTINOPOLII FINO IL 1830 LA GRECIA NON HA FATTO UN PASO DI PROGRESSO IN AVANTI..CONTROLATE I LIBRI DI STORIA.
    PERO ADESSO E TARDI.PERCHE LA STESSA OCCIDENTE A MESSO LE MANI NEI SUOI OCCHI………………….

  • ANGELA AIROLDI

    Seguo da anni sul Giornale i giornalisti Biloslavo e Micalessin. Li stimo per il loro coraggio, la chiarezza e la capacità di farti partecipe delle realtà che descrivono. Per quanto riguarda il problema dei cristiani perseguitati penso che da noi non se ne parli abbastanza soprattutto perchè viviamo in un’isola felice………. ma fino a quando ??????
    Angela

  • Nicola

    Bravi. Non sono certo ricco ma preferisco di gran lunga farvi una donazione e ‘sacrificare’ un pochino di ‘benessere’. Almeno mi dara’ l’illusione di non fregarmene dei cristiani perseguitati.

    Spero sarete occhi sano e onesti, perche’ di bugiardi e buonisti ne abbiamo abbastanza.

  • Carlo Lauletta

    Premetto di essere ateista e perciò contrario a ogni religione (considero quelle monoteiste); tra le religioni monoteiste, poi, sulla traccia di Schopenhauer riguardo l’islam come la peggiore e più povera. Inoltre, almeno per il fatto che da noi, bene o male, è passato l’illuminismo, non trascuro il fatto che in Arabia Saudita (paese di cui il nostro governo è amico) finirei decapitato (non in Siria, paese di cui il nostro governo è nemico), mentre qui non corro questo rischio. Tutto ciò premesso, chiedo ai cristiani di consentirmi uno sfogo: sotto l’ISIL (verso il quale i bugiardini delle TV fino a poco fa simpatizzavano, chiaramente su direttive da oltreatlantico) saremmo tutti perseguitati; io solidarizzerei con voi anche se la persecuzione si abbattesse solo su di voi; ma quando essa si è abbattuta su uno di noi, uno degli statisti più valenti e nobili, il presidente dell’Afghanistan Muhammad Najibullah, ribattezzatosi Najib per chiari motivi (anti)islamici, (anti)religiosi, e fu, dai taliban al servizio degli Stati Uniti, pubblicamente suppliziato, chiedo, lettori cristiani: ci fu qualcuno di voi, il vostro pontefice per esempio, o un semplice curato, o un giornale o un giornalista che solidarizzò con la vittima e condannò gli assassini? Sarei sinceramente lieto se la risposta fosse affermativa. Ripeto: ci fu qualcuno?

  • Giordano

    Buongiorno,

    potreste pubblicare in questa pagina il budget del progetto (criterio fondamentale di trasparenza di ogni progetto di crowdfunding) ed una descrizione più precisa di cosa sarà fatto e in quali tempi ?

    Con ringraziamenti anticipati,

    • admin

      Gentile Signor Giordano,

      il budget per l’intero reportage è di 25,000 euro.

      I reporter andranno in Iraq, Siria, Pakistan, Nigeria e realizzeranno un reportage multimediale (articoli, foto, video) da ogni singolo Paese.

      Rispetto ai tempi, non appena verrà raccolta l’intera cifra verrà deciso a quale di questi Paesi dare la priorità rispetto alla stringente attualità. Visti gli ultimi terribili episodi in Siria, è evidente che il nostro pensiero si rivolge a quel Paese ma la meta del primo reportage verrà decisa nel momento in cui verranno raccolti tutti i soldi. Grazie al contributo dei lettori, come vede, la raccolta sta andando molto bene e con grande probabilità già settimana prossima forse potremmo aver raccolto l’intera cifra e quindi decidere da quale Paese partire.

      Come poi potrà ben comprendere abbiamo l’esigenza assoluta di tutelare l’incolummità dei nostri reporter quindi le date di partenza e gli spostamenti sono riservate fino a quando il reporter non si troverà effettivamente sul territorio.

      Da quel momento coloro che hanno sostenuto il reportage saranno tenuti aggiornati tramite mail sui diversi sviluppi ed evoluzioni della situazione nel Paese e verranno fornite loro informazioni esclusive.

      Se avesse ulteriori domande, La prego di mandare una mail al seguente indirizzo: donazioni@gliocchidellaguerra.it

      Cordialmente,
      Gli Occhi della Guerra

  • Toni

    Si può dire tutto di B. ma che sei una tenaglia, no!!

  • Giorgio

    Certo che a leggere certi commenti, mi vien voglia di passare ad altro. Comunque do volentieri il mio modesto contributo.

  • Giorgio

    Certamente, partorire un commento così profondo le deve esser costato un dispendio energetico notevole.

  • Persio

    Non sono credente, ma sono convinto che la solidarietà umana verso le persone che soffrono sia importante per noi stessi e per sperare di costruire un futuro migliore.
    E contribuire alla verità sulla condizione umana nelle situazioni di conflitto è un modo per dare concretezza a questo desiderio.

    Attenti a non farvi ammazzare da quelli che odiano la verità, che non stanno in un solo campo.

  • Cesare

    Prima di tutto vorrei sapere cosa farete dei soldi se non raggiungete la cifra che voi pubblicate. secondo volete mandare giornalisti nelle zone in cui già sono stati decapitati due giornalisti e tante altre persone. E’ una bella cosa che qualcuno si interessi dei cristiani e non solo di mussulmani che ci invadono ogni giorno di più con la complicità di un governo comunista.

    • admin

      Gentile Cesare,

      come vede la raccolta fondi sta andando bene e al momento con questa cifra saremmo già in grado di finanziare almeno tre reportage ma teniamo aperta la raccolta fino a quando avremo raccolto l’intera cifra, momento in cui verrà decisa, anche rispetto all’attualità degli eventi, la meta del primo reportage.

      Rispetto alla sua seconda osservazione, cioè la pericolosità delle mete, ha ragione, come contraddirla ma questo è il nostro lavoro: andare a vedere direttamente come stanno le cose e raccontarle. Ovviamente si tratta di reporter tutti con grande esperienza e professionalità e noi creeremo tutte le circostanze per cui possano lavorare rispettando al massimo la loro incolumità.

      Se avesse ulteriori domande, la prego di rivolgerle al seguente indirizzo: donazioni@gliocchidellaguerra.it

      Cordialmente,
      Gli Occhi della Guerra

  • eliana saracco

    Perchè non si può contribuire con un sms anche di 5 E? non tutti anzi la maggior parte degli italiani non può pemettersi cifre superiori e non fa certo un bonifico di 5E .Cordiali saluti

    • admin

      Gentile Eliana,

      per effettuare una donazione via sms è necessario avere accordi con le compagnie telefoniche che però purtroppo per questo servizio trattengono una percentuale notevole della donazione stessa. Se non può fare un bonifico può effettuare una donazione con carta di credito o se ha un conto paypal con quest’ultimo. Grazie per la sua attenzione. Cordialmente, Gli Occhi della Guerra

  • adriano amadio

    ho dato un piccolo contributo, ma pe favore, più che il valore venale vogliate considerare la mia grande ammirazione er gee come voi che espone la propria faccia per combattere questi mascalzoni assassini. Credo che in questa epoca di pericolo universale di questo terrorismo, tutte le nazioni dalla russia all America si debbano unire lasciando, pe il moneto le altre diatribe!! Insomma fare come si fece nella seconda guerra mondiale quando tutti si unirono per combattere il nazismo e dopo ognuno a casa sua!!!Lo jadhismo in questo momento è un pericolo cento volto superiore alla guerra russia-Ucraina ( se c è??) e appoggiare Assad anche. Dopo ognuno a casa sua!!! grazie per il vostro impegno

  • Pino

    Ultimamente assistendo all’operato di questi maledetti tagliagole che operano in nome di Allah mi sento un tantino razzista e la mia mente va’ a Lepanto, ma i più’ pensano alla stazione della metro di Roma.Mi compiaccio per la vostra iniziativa,avrei dato molto di più’ credetemi dal momento che essa e’ sacrosanta.Con tantissimo affetto abbraccio i fratelli Cristiani perseguitati !!!!

  • Diego S.

    Per arrestare il fondamentalismo è ncessario accendere i riflettori sulla sua barbarie. Ho contribuito con poco, ma fieramente. Buon lavoro.

  • MARKO

    Ricordiamoci anche dei pochi serbi ortodossi rimasti in Kosovo e dei loro storici luoghi di culto che vivono in una costante ghettizzazione e pericolo
    Da questo punto di vista un grazie ai soldati italiani di stanza in Kosovo per l’ottimo lavoro che svolgno

  • Davide

    Ho voluto contribuire con quel poco che posso.

    Grazie per l’iniziativa. Davide

  • admin

    @antosai
    Gentile lettore, in effetti nel momento in cui compilando tutti i campi clicca sul bottone PAGA viene reindirizzato ad una pagina dove compare come prima dicitura PAGA CON PAYPAL. Per quanti non hanno un conto paypal e non hanno intenzione di farne uno, sotto la prima scritta PAGA CON PAYPAL, ne trovate un’altra sotto NON HAI UN CONTO PAYPAL? Cliccando su questa scritta, verrete reindirizzati ad una pagina dove c’è scritto Non hai un conto PayPal? Apri un conto PayPal o paga con la tua carta di credito o prepagata. Sotto questa scritta ci sono tutti i campi per inserire i dettagli della sua carta di credito e per effettuare in questo modo il pagamento. Se dovesse riscontrare difficoltà La invito a chiamare il numero verde 800100685 o a scrivere una mail a donazioni@gliocchidellaguerra.it
    Cordialmente,
    Gli Occhi della Guerra

  • benito

    Non lascio niente perche’ non credo nelle raccolte di denaro a fini benefici .Teleton e comp.insegnano !!

  • sempreforzasilvio

    Abbiamo raccolto 25mila euro in un mese! E’ UN BOOM! GRANDISSIMI! Alla faccia del fattaccio quotidiano che tanto sostegno non lo raccoglie in nemmeno un anno

  • valerio

    Ho donato quel poco che posso donare in questo momento. Grazie per il vostro lavoro.
    Continuate così

  • MARCO E PIERANGELA

    La preghiera rivolta a Dio è il contributo più importante ma è anche utile che l’opinione pubblica sia informata correttamente attraverso il vostro lavoro di coraggiosi giornalisti. GRAZIE!

  • MICHELE

    Complimenti al Giornale!
    Siete veramente geniali!
    Riuscire a farvi pagare due volte i servizi vi rende molto onore da un punto di vista prettamente economico!
    Appena farete un servizio sui preti pedofili tenetemi già in considerazione!

    • admin

      Caro Michele, nonostante il suo commento sia chiaramente polemico e pretestuoso, comunque sia le rispondiamo.
      Non è affatto vero che il Giornale si fa pagare due volte i servizi. La piattaforma di crowdfunding de Gli Occhi della Guerra (realizzata dopo aver creato una specifica associazione no profit, l’Associazione per la Promozione del Giornalismo) serve a raccogliere i soldi di quanti vogliono liberamente sostenere un reportage proposto.
      Su questa piattaforma vengono raccolti tutti i soldi necessari a coprire le spese per realizzare il reportage (trasporti, interpreti, fixer, vitto e alloggio). Tutte le spese sostenute dai reporter sono pubblicate e visibili sulla seguente pagina dove i lettori possono controllare come sono stati spesi i soldi che hanno versato: http://www.occhidellaguerra.it/trasparenza/
      Tutti i reportage realizzati attraverso il crowdfunding (letteralmente, raccolta dal popolo), sono pubblicati online su ilGiornale.it e in certi casi sono stati pubblicati su il Giornale in versione cartacea.
      Come vede Michele il Giornale non si fa pagare i servizi due volte bensì attraverso il sostegno libero e spontaneo dei lettori riesce a realizzare dei reportage che altrimenti non sarebbero possibili vista, ahimè, la ben nota crisi dell’editoria tutta, che sia cartacea o digitale.
      Spero di aver dipanato le sue perplessità.
      Cordialmente,
      Gli Occhi della Guerra

  • Fabrizio Ravera

    Eliminare tutte le religioni: solo questo potrebbe servire e solo questo finanzierei.