U.S. Navy photo by Lt. Cmdr. Michael Smith/Released

Perché un sottomarino Usa
ha issato la bandiera dei pirati

Lo scorso 11 settembre, la marina degli Stati Uniti ha rilasciato alcune immagini del sommergibile Uss Jimmy Carter – ultimo della classe Seawolf – mentre rientrava nella base navale di Kitsap, nello Stato di Washington. Niente di eccezionale, se non per un particolare estremamente rilevante fotografato da Ian Keddie: il sottomarino faceva sventolare due bandiere sulla torretta: una, la bandiera degli Stati Uniti d’America; l’altra, la Jolly Roger, la bandiera dei pirati. La Jolly Roger viene issata sulle unità della marina statunitense (ma non solo) soltanto in un caso particolare, e cioè quando tornano alla base dopo aver compiuto una missione particolarmente importante. L’uso della Jolly Roger sui sottomarini è una tradizione derivante dalla marina britannica. Sembra infatti che tutto ebbe inizio da una dichiarazione dell’ammiraglio Arthur Wilson, First Lord of the Sea della Royal Navy, che nel 1901 disse con disgusto che i sommergibili erano qualcosa di scorretto e di profondamente “anti-inglese” e che avrebbe fatto di tutto per catturare gli equipaggi dei sottomarini nemici e impiccarli come pirati. Passarono gli anni e, durante la prima guerra mondiale, il sottomarino britannico HMS E9 affondò un incrociatore tedesco. Il comandante Max Horton dell’E9 ordinò al suo equipaggio di issare una Jolly Roger sulla torretta mentre tornava trionfalmente nel porto, memore della battuta dell’ammiraglio Wilson.

21762029_1794848267211728_3510947812068032307_n

Dal momento che non è apparsa in alcuna agenzia di stampa né in altri canali d’informazione la notizia che il sottomarino Uss Carter sia stato impiegato in missioni d’attacco contro una flotta nemica, l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di una missione di spionaggio o una missione di trasporto di incursori o di truppe d’élite in alcuni scenari bellici particolarmente complessi, dove gli Stati Uniti operano in via non del tutto ufficiale. Il Jimmy Carter è l’ultimo dei tre sottomarini di classe Seawolf, ma durante la costruzione, si decise di modificarlo per rendere lo scafo sostanzialmente più lungo delle altre due imbarcazioni della medesima classe, ma anche per modificare la struttura interna. Modifiche che hanno reso il sommergibile in questione un vero e proprio unicum all’interno della marina americana, tanto da essere considerato il mezzo migliore per lo svolgimento di missioni più complesse. Missioni che sono tutte quante afferenti lo spionaggio e secretate dal Pentagono. Ad esempio, una delle capacità del Carter è quella di manipolare i cavi di comunicazione sotto la superficie dell’oceano e anche di individuare e recuperare materiale sensibile che giace sul fondo del mare. Ha un’ottima capacità di spiare le comunicazioni nemiche, e, allo stesso tempo, ha una potenza di fuoco non inferiore a quella degli altri sottomarini della classe Seawolf.

Guido Olimpio, sul Corriere della Sera, indica alcune ipotesi su quale potrebbe essere stata l’ultima missione del Carter, escludendo in primis quella che vedrebbe il sommergibile impiegato in missioni d’attacco con lancio di missili da crociera. La prima ipotesi è che sia stato impiegato nei mari intorno alla Corea del Nord, e questo probabilmente prevedrebbe o lo sbarco di incursori e truppe d’élite per missioni specifiche, oppure il deposito di sensori e sistemi di spionaggio per controllare i movimenti delle truppe nordcoreane o dei sistemi balistici di Kim. Un’altra ipotesi è che si sia trattato di un’azione di spionaggio nei confronti dei cinesi. Il Mar cinese meridionale è da tempo uno dei mari bollenti della guerra fredda fra Cina e Stati Uniti e da molto tempi Pechino è in allerta per le azioni della marina americana in quel quadrante, che ritiene essere di diritto sotto la propria sfera d’influenza. Terza ipotesi è che si sia trattato di una missione anti-terrorismo. La marina americana è impegnata in particolare nel golfo di Aden, ed è coinvolta in missioni speciali sia in Somalia sia in Yemen.

Ma le ipotesi non si fermano qui. C’è chi ritiene si sia trattato di una missione nei mari artici, dove da tempo la Us Navy contrasta la marina russa per il controllo di quello che molti ritengono sarà il mare in cui passerà il destino delle relazioni future fra Russia e Stati Uniti. Oppure, potrebbe essersi trattato di una missione contro specifici cargo proibiti, che magari potrebbe riguardare l’avvio di quel blocco navale nei confronti della Corea del Nord che, pur bocciato durante la discussione in sede Onu, potrebbe comunque essere messo in atto in modo più o meno clandestino da parte degli Stati Uniti, almeno per un certo tipo di trasporti più pericolosi. Infine, ultima ipotesi, è che si sia trattato di una semplice dimostrazione di forza: propaganda per spaventare Kim o altri nemici senza in realtà aver condotto alcuna missione particolare. Tuttavia, i danni visibili sullo scafo tendono a scartare quest’ultima ipotesi.

Foto: Lt. Cmdr. Michael Smith, U.S. Navy

  • koky7

    O magari…….

  • John

    Sono sempre missioni di guerra, in tempo di pace..Quando affondarono il Kursk russo, non issarono nessuna bandiera, ma scapparono come vili sotto le coste atlantiche. Washington dovette rimborsare 40 miliardi di $ a Mosca, e la cosa fini’ senza innescare una guerrra. I russi non dimenticheranno mai i loro compagni assassinati..Il conto e’ sempre aperto…

    • Il Tanzo

      Stai delirando o è iniziata la gara a chi la spara più grossa ? In qurst’ ultimo caso hai vinto !!

      • John

        I documenti, le testimonianze sono in rete..basta leggerle..

        • Gian Paolo Cardelli

          Come no: basta vedere un filmato su YouTube per capire tutto…

          • John

            Invece tu capisci tutto senza vedere nulla..vero?? Youtube ripropone un servizio che ai tempi Minoli fece sulla Rai. ma che videro in pochi…

          • Gian Paolo Cardelli

            Non ha capito un tubo, appunto…

          • Giovanni B.

            Proprio ora mi sono comprato un tubo di baci perugina. Ma tu cosa puoi capirne del gusto della vita? Mangiarmeli tutti, a uno a uno, alla faccia tua. Scommetto uno dei tuoi trenini elettrici che non ci hai capito un tubo.

          • Gian Paolo Cardelli

            Io invece, e gliel’ho già scritto, che lei qui è la quintessenza dell’inutilità.

          • Giovanni B.

            Un po’ come te, specialmente durante le ore di lavoro presso la Ericsson?

          • Gian Paolo Cardelli

            No, molto peggio, perché lei nemmeno produce qualcosa.

          • virgilio

            non ho letto quello che quel figlio di puttana (Gian Paolo Cardelli)
            si lo ho blocato e oramai posso anche dargli dei titoli di onoreficienza(figlio di puttana) se li merita ampiamente!
            questo qualsiasi cosa che dici in favore dei russi o contro i giudei ………si presenta qui e comincia con le sue cagate pro
            USraeliane,
            io dico o e un giudeo di quelli che vanno messi in forno ad adeguata temperatura (e non ho niente contro la povara plebe
            ebraica che sono pure loro martiri) o e un verme yankee che va riempito con 200 Big Mac al giorno fino che schiatti!!

          • Pelzen

            Scusa ma a che serve tutto questo sproloquio? Ma possibile che i freni inibitori siano a zero quando ci trova dietro ad uno schermo? Io sono ebreo e non amo in nessuna maniera quell’infame non-stato che occupa la palestina. Non ho nessun problema se qualcuno parla di forni o di negazione dell’olocausto, ma trovo poco dignitoso e irrispettoso parlare in siffatta guisa. Dimenticavo: irrispettoso proprio per colui che le scrive certe cose, non per le menti deboli degli altri che si inalberano a risponderti in altrettanta maniera.

          • virgilio

            ciao Pelzen mi trovo dacordissimo con il tuo commento hai pienamente ragione,ma vedi io e da abastanza tempo che frequento questo sito,blog e certi personaggi non li supporto piu e allora ogni tanto mi sfogo,e credimi qualche volta non meritano altro che il mio disprezzo,comunque mi ripetto hai ragione e hai fatto bene a ricordarmelo
            saluti

          • JaegerPanzerE100

            Vedi adesso sei stato molto piu’ corretto e decifrabile, cosi ci si fa’ capire ottimamente ed hai dato un esauriente motivo, non come prima.

          • Pelzen

            Nema problema 😉
            Non era assolutamente una ripresa nei tuoi confronti, non ho nessun potere per poter decidere o fare, ma l’occasione mi ha fatto buttar giù quelle 4 acche. A volte, credo, ma forse mi sbaglio, la moneta si pesa per quel che vale.

          • Gian Paolo Cardelli

            Pelzen, visto che quel mentecatto frustrato di Virgilio mi ha bloccato gli rammenti che anche così i suoi interventi li continuo a vedere, così come li vedono gli altri, sia i miei che i suoi, per cui gli ricordi che potrò sempre replicare agli insulti che spara (e se scorre questo Forum ovvero qualcun altro qui su DisqUs scoprirà che non sa scrivere altro), mentre lui non potrà rispondere… (Meglio così, per inciso).

          • Giovanni B.

            Gian Paolo Cardelli gli dici a quell’altro deficiente che si fa chiamare M.P. Breedlove che è un imbecille come te. No, siccome l’ho bloccato e allora non vedo dove sono i suoi commenti.

          • Gian Paolo Cardelli

            Se non vuole avere lo stesso trattamento confuti le affermazioni della controparte invece di insultare, l’unica cosa che finora si è dimostrato in grado di fare.
            Ultimo avviso.

          • Claudio

            sono tutti uguali, reagiscono tutti, e dico tutti, nella stessa maniera, con gli stessi insulti.. non e` che alla fine siano un solo prezzolato troll che riesce a farsi diverse entrate? geniale

          • Gian Paolo Cardelli

            Ai tempi in cui frequentavo i forum di Repubblica e di Lettere al Direttore (ormai chiuso da anni) fu pizzicato qualche fancazzista “di sinistra” che gestiva più nick e più email (come i famosi “carri armati di Mussolini), ma lo facevano per fanatismo politico, non perché retribuiti, e se anche lo fosse/ro il cretino sarebbe il datore di lavoro, se veramente pensa che da questi cyber-spazi salti fuori qualche forma di consenso che giustifichi tali retribuzioni…

          • Claudio

            che cio’ succeda ne sono certo, avendo conosciuto personalmente uno di questi prezzolati (l’ho beccato per caso infangare sul net, in maniera incredibile, la stessa entita` che non molti mesi prima aveva privatamente osannato).
            Ma non e` una mia credenza, poiche` e` risaputo come soros e altri finanzino questo genere di propaganda, dall’assumere *manifestanti* (parlo anche di gente violenta e mascherata che distrugge) a pagamento all’organizzazione del loro trasporto dove ritenuto necessario.

          • Gian Paolo Cardelli

            È quindi confermato che anche i più grandi geni qualche momento di imbecillità lo vivono… 😂

          • Pelzen

            Ti ringrazio della fiducia, ma non sono un moderatore. Vedi se è possibile di scrivergli in privato, magari diventerete amici!

          • Gian Paolo Cardelli

            Lo so, ma scrivendo questo in suo intervento lo potrà leggere, e capire alcune cose che al momento paiono sfuggirgli…

          • Giovanni B.

            Gian Paolo Cardelli è solamente un povero deficiente, con una bassissima autostima che cerca di farsi grande dietro la tastiera di un computer visto che il lavoro che svolge non gli da alcuna soddisfazione. È uno che crede di sapere tutto ma in verità non sa un bel niente. L’unica cosa in cui supera tutti gli altri è solamente la sua grandissima presunzione, tipica degli imbecilli e dei ritardati che non riescono a vedersi per quello che realmente sono.

      • virgilio

        anche tu come quel “mona” di (Fracaxxodavelletri) porta prove e documentazioni prima di dar solo aria ai tuoi polmoni!?

        • Il Tanzo

          I complottisti ed i detentori di verità assurde devono ancora trovare uno, diconsi 1, testimone delle varie tragedie attribuite agli USA ( questo sottomarino russo, 11/09/2001, attentati vari, eccetera )
          Solo tesi anti statunitensi

          • JaegerPanzerE100

            Cosa c’entrano gli statunitensi? Vorra’ dire contro gli Stati Uniti forse.

    • carlo

      ma chi lo ha detto che gli americani affondarono il Kursk !? è soltanto un ipotesi campata in aria al tempo dell’incidente, una delle tante ipotesi oltretutto poi lasciata cadere …… di sicuro si sa ormai che i russi hanno fatto tutto da soli … come molte altre volte … se su un sottomarino nuovo ci metti dei siluri vecchi e stravecchi … è facile che questi creino degli incidenti di percorso gravi … i russi se non hanno salvato quasi tutto l’equipaggio se la devono prendere con il cialtrone che già allora era alla presidenza … vada un po a chiedere in occasione del raduno annuale al cimitero dove sono sepolti i marinai e dove è posto anche un monumento commemorativo, chieda alle famiglie dei caduti cosa ne pensano del governo russo di quel tempo e del loro presidente …

    • Fracaxxodavelletri

      Ma da dove apprendi quelle sciocchezze? dalle amene letture di topolino? E’ stato provato che il Kursk affondó per una avaria al reattore atomico. Mavvalá poggia il fiasco.

      • John

        https://uploads.disquscdn.com/images/f2eefd500e225fc3fe4464c74ba40a79a2a9ef4992fb97af99e50023be85bac5.png

        Questa e’ la foto del Kursk dopo il recupero.Si nota il foro del siluro definito dagli stessi american Memphis48. La parte anteriore tagliata e lasciata in fondo al mare fu fatta esplodere. Clinton firmo’ un accordo con Putin per il risarcimento ed i Generali Russi nascosero le cause e dichoararono che era scoppiato un siluro a bordo…
        Vedo che in molti si scaldano, e lo trovo giusto ! E’ stata una azione criminale e degradante per la bandiera Usa…

        • virgilio

          guarda io sono filorusso dunque credo a quello che dici,
          ma aspetto prove concrete dal troll “Fracaxxodavelletri”
          e sono pronto a credere pure lui se mi da una prova convincente,tu con quella foto con cuel buco mi hai gia convinto!

        • carlo

          balle ! un siluro c’è stato è vero, ma è quello difettoso scoppiato dall’interno, le perizie tecniche lo accertarono inconfutabilmente con una commissione tecnica la quale accertò tutta quanta la verità. pertanto il Clinton non firmò proprio nulla perché non c’era da firmare proprio nulla … se poi si vuole dare credito alle solite teorie del complotto va bene così … ma sono basate sul nulla …

        • JaegerPanzerE100

          E’ ovvio e Lapalissiano che quel buco con espressa penetrazione verso l’interno del sommergibile puo’ essere stato fatto solo da un pesce siluro di 25 kg con “destination right flank enemy”, che sono i famosi siluri inventati alla fine degli anni 70 passando LSD a tutte le comunita’ di pesci e mammiferi acquatici superiori ai 20 kg.

      • virgilio

        posso anche crederti!
        ma le prove concrete??????
        dove sono???

      • Pelzen

        Hai modo di provarlo?

    • maumau60

      Cambia spacciatore!!!

  • Ocram59

    senza gli americani non ci sarebbero tutte queste provocazioni e guerre subdole

  • gianfranco

    come ipotesi manca solo esplorazione del mare della Tranquillità e poi si sono esaurite tutte le possibilità :)

  • Salvatore R. Familiari

    Perché non è stata presa anche in ipotesi, nell’articolo, la possibilità che abbiamo scaricato in anteprima FIFA 18 o PES 18?

  • johnny rotten

    Non vedo alcuna differenza tra le due bandiere.

  • albertzanna

    Ho fatto in tempo a leggere il commento di “John” prima che venisse bloccato

    Certo che quanto a faziosità i sinistri non hanno rivali. Ci fu un unico giornale italiano che, nel 2005, azzardò una ipotesi, che il Kursk fosse stato colpito da un siluto lanciato da un sottomarino americano, e questo giornale è noto per essere la Pravda italiana, al secolo il quotidiano comunista Corriere della Sera.
    Peccato però che prima dalle Pravda/Corriere della Sera “Nel giugno del 2002 si concluse l’inchiesta russa relativa all’affondamento del Kursk: il procuratore generale Vladimir Ustinov diede la colpa dell’incidente a un siluro difettoso e non individuò nessun responsabile.”

    Nel novembre scorso, negli Stati Uniti si è consumata una tragedia, per la sinistra Italia, Americana e mondiale: che Donald Trump è stato eletto Presidente nonostante tutte le manovre e cospirazioni messe in atto dalla sinistra americana, Partito Democratico, non per nulla omologo del PD italiano, per fare vincere la Clinton. Da quella data infausta per tutte le sinistre, è iniziata una guerra a ribaltare qualsiasi realtà storica, definendola menzogna capitalistica, per fare emergere la verità sovietica di antica memoria, seguendo il dettato di Lenin secondo cui “una menzogna sovietica diventa una verità rivoluzionaria”

    Ecco, quel John che ha fatto il primo commento, e che per fortuna è stato bloccato, ha scritto la solita pirlata di sinistra, attribuendo agli USA dì’avere, addiritturam, pagato 40 miliardi di dollari di danni al governo russo, e poi per giustificarsi ha detto che sono tutte verità che si trovano in rete. Ho cercato ovunque e i soli accenni sono nei siti di Bandiera Rossa, Manifesto, e realtà comunista

    John, sei proprio un buffone

    • Nick2

      Rieccoti! Ieri, in risposta ad una mia affermazione e relativa semplice domanda, hai scritto (e sprecato) pagine e pagine nelle quali ti sei magnificato in modo, se mi permetti, stucchevole. Hai affermato, o millantato (per me poco cambia) di avere ottenuto diplomi, lauree, master in Italia e negli USA, di essere stato e di essere tuttora imprenditore di successo, sia al di qua, sia al di là dell’Atlantico, uomo d’affari, mandriano, poeta, cuoco, contadino, amante della natura, degli sport, dell’avventura, un eroe dei due mondi.
      I tuoi post, scremati degli autoelogi, si riducono a ben poco: qualche insulto e la convinzione che io sia un ragazzino comunista, sfaccendato figlio di un sessantottino che posta su
      questo giornale perché pagato da Soros (!!). Praticamente il commento tipo dei poveri bananas (dopo fascioleghisti ti insegno un altro termine nuovo) semianalfabeti, che abitualmente postano su questo giornale e su “Libero”. Tu probabilmente non hai capito o fingi di non capire ciò che ti voglio dire. Posa per un attimo bourbon e birra (che alle 7 di mattina non sono raccomandabili) e leggi attentamente.
      IN EUROPA I NUOVI PARTITI E MOVIMENTI DELL’ULTRADESTRA POPULISTA E NAZIONALISTA, COME FRONT NATIONAL IN FRANCIA, LEGA NORD IN ITALIA (PROBABILMENTE ANCHE M5S DI GRILLO), A.F.D. IN GERMANIA, ALBA DORATA IN GRECIA E MOLTI ALTRI, SONO ACCOMUNATI DA UN FORTE E PERICOLOSO SENTIMENTO ANTIEUROPEISTA, ANTIAMERICANO E ANTISEMITA. SONO CONVINTI FILORUSSI (PUTIN LI FINANZIA) E FILOCINESI E PERSINO DIFENSORI DI KIM JONG-UN. IN QUESTO MODO LA PENSANO ANCHE TUTTI (DICO E RIPETO TUTTI) I COMMENTATORI DI DESTRA (NON QUELLI DI SINISTRA COME TU CREDI) CHE FREQUENTANO QUESTO FORUM. TI CHIEDO: COME PUOI SCHIERARTI DALLA LORO
      PARTE? PERCHE’ NON TI DISSOCI IN MODO CHIARO E DECISO DA LORO?
      Le elezioni in Italia della prossima primavera possono essere fondamentali per l’Occidente. Vincesse l’ultradestra di Salvini-Meloni o Grillo, potrebbe essere la fine dell’UE e l’inizio
      della fine del predominio economico finanziario degli USA sul globo. Non sto scherzando.
      Pensaci…

      • Ling Noi

        A me Putin non mi finanzia, e non ho mai chiesto nulla. Se si studia la storia e la cronaca in maniera asettica si diventa naturalmente nemici degli Usa, per cui si parteggia con chi gli Usa spacciano come nemici. I sinistri invece sono banderuole, e adesso stanno con gli Usa. Un motivo in più per detestarli.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Giovanni B.

            Ecco un’assidua lettrice di Sputnik. Buon giorno Anita, oggi come hai trascorso la giornata?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Bene.

          • alberto

            Gentile Anita (1) , non riconosce piu’ i SUOI amici e beniamini?
            Questi sono i SUOI commilitoni , ultra nazionalisti ucraini !
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Piuttosto vediamo i tipi come il suo amico cinese qui sopra … e i loro sostenitori (anche propagando i cerotti miracolosi o baggianate simili) …

          • carlo

            guardi che tra nazionalisti esagitati ne troviamo forse persino di più tra i russi … non sarebbe affatto difficile trovare foto, immagini, filmati di gente con la svastica bene in vista e con il braccio alzato “passeggiare” tra le vie di Mosca e
            San Pietroburgo … il Mister Putin non si fa scrupolo di sostenere certo non apertamente quella gente li con il solo scopo di seminare discordia e divisioni in campo occidentale … è solo di un paio di anni fa forse, di un raduno e manifestazione o congresso non ricordo bene … nazi-fascista o comunque dell’ultra destra europea occidentale a Mosca …
            PS: oltretutto pare ora persino tornato di moda il vecchio Stalin da quelle parti …
            pertanto in Russia, e non solo … mi pare regni parecchia confusione … o sbaglio, da una parte l’ultra destra Europea esalta il leader russo … dall’altra, sempre il leader russo e tutto l’ambaradan propagandistico dietro, esaltano la guerra patriottica con raduni tipici da ex URSS contro quello che fu il Nazismo, della guerra patriottica contro il Fascismo ecc ecc senza farsi mancare la falsa pretestuosa retorica propagandistica nei confronti di una del tutto falsa e stupida accusa di presunti “Fascisti” Ucraini !? … ripeto, si decidano un po … sia i Russi, che le destre estrema europee occidentali … un minimo di coerenza non sono in grado di gestirla ?

        • Claudio

          i sinistri non stanno con gli USA.
          i sinistri odiano gli USA, e stanno con gli stronzi americani che anche loro odiano gli USA, come soros, clinton…. inutile farne la lista che san tutti

      • albertzanna

        Bamboccetto presuntuoso
        Ce ne hai messo per rispondere, probabilmente hai dovuto farti aiutare dai tuoi capi e poi fare correggere,con Google, il tuo compitino per fare vedere che sai scivere in italiano. E sai da cosa lo si evince? Hai scritto “ti insegno un altro termine nuovo”. La grammatica e la semantica frasale e dei testi insegna che se tu scrivi “ti insegno un altro termine nuovo” tu ripeti, perchè o scrivi “ti insegno un altro termine” o scrivi “ti insegno un termine nuovo”

        Ecco perchè sei figlio di un sessantottino, tu hai studiato con la promozione obbligatoria con il 6–, o al limite con il 5+. cioè sei un crasso ignorante!

        Ciò che io ho riportato è ben conosciuto in rete, perchè ancora dai tempi del glorioso Legno Storto, un imbecille come GianniGielfi nulla potè contestare sulle prove che io postai, circa il mio diploma, le mie due lauree, il master
        La mia attività in provincia di Bologna esiste ancora, una azienda che costruisce macchine da cantiere che io mi inventai negli anni 60/70 e che portai ad essere la prima in Italia e la terza in Europa. Oggi è ancora nella stessa strada, nello stesso paese, porta un altro nome, ed ha una differenza, che quando io ne ero ancora titolare e presidente, impregava 185 dipendenti, oggi ne ha solo una cinquantina e, lo so perchè ne conosco il titolare, vorrebbe trovare un acquirente e lasciare il “tuo paradiso italiano”. Io lo feci anni fa, lasciai il paradiso italiano che oggi, grazie a gente come te, è una cloaca a cielo aperto

        Quanto sei superficiale, io sono un imprenditore di successo di la dell’Atlantico e anche nel Pacifico. E’ il mio lavoro nel quale mi impegno da oltre 40 anni, mentre tu ti balocchi con la tue spiegazioni circa l’ultra destra e tutte le fantasie che ci colleghi.

        Vedi, basta poco per identificarvi tutti, hai scritto una frase che ti ha dipinto talmente bene che Michelangelo, con la sua Cappella Sistina, appare come un povero imbrattamuri dilettante: tu affermi che ciò che io ho scritto E’ “Praticamente il commento tipo dei poveri bananas (dopo fascioleghisti ti insegno un altro termine nuovo)”, con ciò dandoti una carta di identità da “povero cocomeritos”, Infatti la definizione “”poveri Bananas” è stata coniata da voi, CS, antagonisti, anarchici, black bloc, quelli che vanno a spaccare tutto, pagati da Soros, perchè ormai tutti sanno che quel criminale vi stipendia e finanzia con la sua Open Society.

        Certo, io voto a destra, ma non la destra che prefiguri tu, che di politica te ne intendi come come uno dei nostri Longhors, io voto a destra per esprimere tutto il disgisto e lo schifo che mi fa la sinistra, perchè io sono un anticomunista viscerale, biologico, intellettivo, perchè il mio anticomunismo è ragionato sulla tragedia che l’ideologia comunista ha portato nel mondo. Infatti il comunismo è anche peggiore del nazismo, e si può appaiare solo alla falsa religione del dio criminale allah, che è un dio da operetta dietro al quale c’è maometto, il piu grande bugiardo e vigliacco della storia umana.
        iO TANTI ANNI FA VOTAVO, TURANDOMI IL NASO. PER LA DC, SPERANDO CHE TENESSE L’ITALIA FUORI DAL COMUNISMO DEI VARI TOGLIATTI, BERLINGUER, NAPOLITANO ECC. gentaglia che aveva il solo scopo di arricchirsi alle spalle del prorelatariato ed impoverire una nazione che aveva iniziato un miracolo economico unico, nell’Europa del dopoguerra, quello degli italiani del nord, che possono insegnare a tutto il mondo come si lavora, si crea progresso e ricchezza, per se e la nazione

        Io spero che le elezioni della prossima primavera riportino alla vittoria il centrodestra, e che finalmente qualcuno con palle vere e il coraggio dei veri padri fondatori dell’Italia risorgimentale, decida che il comunismo venga messo fuori legge e rada al suolo tutti gli antri ove gente come te si rintana

        Non ti scomodare a rispondere, potrei replicare e veramente offenderti

        • Nick2

          Io mi scomodo a risponderti se e quando mi pare, senza che sia tu a ordinarmelo. 1) Al di là va accentato. 2) Ti ho risposto dopo mezz’ora, mentre per tu hai avuto bisogno di tre ore per metter giù quattro righe di copia incolla dai precedenti post. 3) Non hai ammesso l’evidenza. 4) Non me ne frega un cazzo delle tue attività, del tuo voto passato, presente e futuro.. Felice di averti alterato, e di aver ricevuto altre offese (segno della tua bassezza morale), ti saluto e spero di non sentirti più.

      • telepaco

        ” SONO ACCOMUNATI DA UN FORTE E PERICOLOSO SENTIMENTO ANTIEUROPEISTA,
        ANTIAMERICANO E ANTISEMITA. SONO CONVINTI FILORUSSI (PUTIN LI FINANZIA) E
        FILOCINESI E PERSINO DIFENSORI DI KIM JONG-UN. IN QUESTO MODO LA
        PENSANO ANCHE TUTTI….” ahahahahahhaahha quante minchiate scritte in una sola riga, complimenti!!!
        Se c’è una parte politica veramente, ma veramente antieuropea, è proprio la sinistra terzomondista, globalista a favore delle elite mondialiste, che non rispetta tradizioni, religione e cultura dei paesi europei, orgogliosamente europei. Voi siete la sintesi dell’antieuropeismo, siete per una società multirazziale e mutlicutlurale che è l’antitesi dell’identità dell’europa di tradizione cristiana e di razza caucasica, se non vogliamo utilizzare il termine ariana. Siete per una società dove imperversa l’ideologia gender, ovvero una società asessuata, anzi dal sesso variabile (avete individuato ben 8 sessi diversi), dove non esistono papa’ e mamma ma genitore 1 e genitore 2, una società ipocritamente corretta e terzomondista in ogni aspetto. Di europeo, o di difesa dell’europa, voi non avete proprio nulla, voi che auspicate che milioni di africani islamici vengano da noi per “portarci un nuovo stile di vita, uno stile di vita che sarà il nostro” e ” una cultura da cui abbiamo molto da imparare” cosi come recita la vostra sboldrina. Voi che vorreste regalare la cittadinanza ai figli degli immigrati per il solo fatto di essere nati qua, anche se uno dei due genitori è clandestino. State con gli USA solo quando hanno un presidente democratico, globalista e mondialista come voi, pronto a portare anche con la guerra quei cambiamenti che a voi fanno comodo, giustificandoli come interventi umanitari volti a portare “pace e democrazia”, mentre quando vince un altro tutti in piazza a protestare e spaccare tutto, a distruggere statue storiche “democraticamente”. In buona sostanza voi siete i veri nemici dell’Euroapa, e dell’Occidente tutto, internazionalisti come da sempre la sinista è stata, fautori di un mondo senza frontiere dove sparisce appunto l’identità europea e di diritti inventati, come il matrimonio gay e il “diritto” ad avere figli, anche ad adottarli o a comprarli. Siete la quintessenza dei valori antieuropei, antinazionalisti e antitaliani nella fattispecie, per cui la balla di ergervi a difensori dell’Europa, quando siete solo i difensori dei questa EU globalista, islamizzata e burocratica, potete raccontravela solo tra di voi, il popolo non vi segue più e nessuno più vi crede. Lo so che voi , da bravi radical chic, detestate il popolo “ignorante” che non capisce i grandi “ideali” della globalizzazione, ma purtroppo per voi si vota ancora e possono anche vincere i Trump o i Salvini.
        Puoi giusto divertirti con temini idoti come fascioleghisti e bananas, termini che hai appreso al centro sociale, perchè oltre non sai andare, caro il mio sottomesso di Soros, la tua “società aperta” (per i suoi affari ovviamente) non ha nulla a che vedere con l’identità europea e i suoi valori millenari. Chi ha un senso di patria e di nazione è molto più europeista di chi predica un mondo unito e globalizzato sotto la dittatura del pensiero unico politicamente corretto, fattene una ragione…
        La chicca “potrebbe essere la fine dell’UE e l’inizio
        della fine del predominio economico finanziario degli USA sul globo…” ecco cosa realmente ti interessa, il predominio economico e finanziario USA sull’europa, e tu saresti un europeista? Vatti a nascondere, per non dirti altro di più pesante…

        • Nick2

          Voi, voi, voi, siete, siete, siete… ma voi chi? che ne sai di me? Hai scritto un pistolotto di luoghi comuni, peraltro rivolti alla persona sbagliata. In questo momento, nessuno può negare che i movimenti nazionalisti dell’ultradestra europea siano antieuropeisti e antioccidentali. E tu, come tutti gli altri che qui postano SEI ANTIOCCIDENTALE, ANTIEUROPEISTA. E FILORUSSO. Nega questa mia affermazione se ne sei capace… e lascia perdere i voi siete, pagliaccio!

      • telepaco

        E poi parli anche di sentimenti antisemiti, voi che da sempre avete sposato la causa dei palestinesi a prescindere, voi che avete volontari e attivisti decisamente antisraeliani e antisemiti, fareste meglio a tacere se aveste un minimo di buonsenso

      • virgilio

        hahahahhahahahahahahahahhahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahhahahahahahaha…………………………………
        be questo mi fa piacere perche tu e l’artista di sucesso(albertzanna)
        eravate come culo e camiccia(no si sa quale era il culo quale la camiccia!?)
        mettetevi daccoro sbranatevi fino all’ultimo sangue,godooooooooooo!

      • Ubimauri

        “Vincesse l’ultradestra di Salvini-Meloni o Grillo, potrebbe essere la fine dell’UE e l’inizio
        della fine del predominio economico finanziario degli USA sul globo. Non sto scherzando.
        Pensaci…”

        MAGARI…

    • John

      @albertzanna..Se ci fosse un campionato degli imbecilli, tu saresti escluso..PERCHE’ TROPPO AVVANTAGGIATO..!! Studia…!

    • virgilio

      “Corriere della Sera.”
      la prvda!!!!!!!!!!!!
      guarda voglio essere clemente ……oggi sono di buona giornata in piu e bel tempo,un poco di vento ma suportabile,sono andato in barca e ho preso 17 barboni e 3 menole(non so come si chiamano da voi!?) che mi sono gia mangiato…buonissime!!!
      pesci freschi che non possono rimanerti sullo stomaco…..eppure quando per caso leggo un tuo commento non posso fare a meno di bevermi una”grappa”
      per digerire il tutto!
      tu sei proprio un impasto di merda……va afffff………

      • albertzanna

        Dalla sua chiusa, direi che come imitatore del sommo poeta Virgilio, lei non abbia a che vedere con l’Eneide o con le Georgiche, ma lei si sia buttato tutto sul rimare “basso” delle Bucoliche

        In casa mia, fin dai tempi della mia prima infanzia, io vedevo leggere il Corriere della Sera, quello di allora, quello serio che era il quotidiano di riferimento della gente colta e patriota.

        Poi un bel giorno, nel Corriere entrarono soci per così dire “sior padron dalle belle brache bianche, c’hai tante palanche, ma nulla cultura”

        Si immagini che la persona, mia zia dotata di un sapere enciclopedico, che si prese cura vera della mia educazione, ogni giorno salvava la terza pagine del Corriere, la mitica terza pagina che lei non potrà mai capire cosa fosse, perchè era la pagina della letteratura, della storia, della cultura, delle recensioni dei libri, dell’arte, della politica con la P maiscola, e spesso la “terza pagina” era più di una pagina, perchè allora il Corriere era veramente il giornale colto dell’Italia.

        Poi, attorno al 1965, il Corriere, iniziò a cambiare la grafica, non più un modo di comporlo arioso, aperto, ma un modo fittissimo con un richiamo assillante ai personaggi politici, con particolare predilezione a quelli della sinistra del PCI.

        Mi riicordo che il giornalaio vicino a casa mia, si chiamava Romolo Maini, un giorno, parlando con mia zia, le disse: il Corriere mi delude sempre più, non è più quello di una volta, poi trasse da un cassetto una copia della Pravda di Mosca, originale, che lui riceveva ogni giorno perchè aveva un cliente che, pur non leggendo una parola di russo, la comperava, perchè lui era un comunista nipote di Corassori, che era stato il sindaco comunista della Modena del dopoguerra, e voleva fare carriera nel PCI, quindi quando lo zio andava a casa sua, gli faceva vedere la Pravda per dimostrare quanto lui fosse fedele al partito ed alle parole d’ordine.
        Il giornalaio aveva iniziato a notare il cambiamento grafico del corriere già da alcuni mesi, quindi mostrò a mia zia, anticomunista viscerale, come me, una copia del corriere dell’anno prima, la confrontò con la Pravda, e la differenza grafica era evidente, poi e fece il confronto con la grafica del quotidiano italiano di quel giorno e parve di vedere lo stesso giornale, fatto salvo che uno era in italiano e l’altro in russo

        Montanelli, uno dei più grandi giornalisti che l’Italia abbia mai avuto con una carriera invidiabile alle spalle anche come inviato in zone di guerra ecc, poi divenuto anche scrittore di libri di storia dell’Italia, assieme a Mario Cervi, altro grandissimo giornalista, costretto a subire questa sovietizzazione, anche in senso politico del Corriere che lui dirigeva da anni, decise che non poteva più prestarsi ad un obrobio simile, diede le dimissioni e fondò il Giornale Nuovo tirandosi dietro la maggior parte dei giornalisti del Corriere, anche loro nauseati della nuova impostazione politica che i soci avevano dato al quotidiano, il tutto per ingraziarsi il PCI e la GCIL (sindacato comunista) in quelle che all’epoca erano le battaglie politiche che vedevano i grandi industriali stesi, a mo’ di zerbino per i piedi, davanti al PCI per evitare scioperi e distruzioni nelle fabbriche, e guerre per le strade ad ogni manifestazioni (era il periodo delle brigate rosse e della P38 che sparava contro i poliziotti, e gambizzarono anche Montanelli

        Il 25 giugno 1974 uscì i primo numero del Giornale di Montanelli, che divenne il quotidiano di riferimento degli italiani liberi di mente. E da allora è il mio quotidiano, anche se ora, da quiì dove abito, mi accontento della versione online

        Mi scusi una domanda, ma in che grammatica della lingua italiana ha trovato la coniugazione del verbo “bere” in cui sia scritto “bevermi”??
        Errore da doppia segnatura con la matita rossa, e voto 3–

        Ma posso capire che questo sia l’italiano che storpiate nel suo CS, dove la grappa, non di vinaccia ma fatta con le polverine, scorre a fiumi

        Circa il vaffa….., grillino, le suggerisco di andare a Bologna, dove c’è il famoso fittone di antica memoria, ci si metta a sedere sopra, e vedrà che le entra tutto senza alcun attrito, anche se lei ha i pantaloni

        La ringrazio per avermi dato occasione di commentare la sua totale stolidità. E’ sempre più evidente il perchè l’Italia sia ormai un paese del 4° mondo

        • Emilia2

          Il Corriere della Sera comunista? Ma se e’ filoatlantico!

          • albertzanna

            Siamo tutti filoatlantici, sulle due sponde dell’Atlantico, è il nostro Oceano! Anche la Russia Europea è filoatlantica, è l’oceano più vicino. poi la Russia asiatica è filopacifico, è questione di geografia fisica

            Ma che il Corriere della Sera sia diventato un quotidiano di sinistra, a volte anche estrema, è cosa risaputa. Le viejne in mente, elezioni politiche del 2006, con Mieli che fece campagna elettorale per la sinistra, per Prodi, apertamente contro Berlusconi? Non le viene in mente, vero?? la solita amnesia tipica della sinistra!!

            Ma com’è che voi, non di centrodestra (dico così perchè, sennò, le anime pure del centrosinistra si offendono) avete sempre le fette di salami su occhi, orecchie e cervello?

            E dire che basta aprire il Corriere del giorno d’oggi, per trovarvi sempre tirate propagansistiche per il governo, Lei ha mai letto, sul Corriere, la più pallida critica a Napolitano, che era l’occhiuto difensore (a parole) della Costituzione, salvo averla messa sotto i piedi. novembre 2011, per inventare una accusa con la quale abbattere Berlusconi e fare un governo, mai eletto, del Presidente con a capo il più falso economista che esiste, ed affossare l’economia al punto che oggi solo l’Istat, eterodiretta dal governo, attesta, assieme all’inutile Boccia, che siamo in piena ripresa (propaganda elettorale). Peccato però che il mondo del lavoro registri continue chiusure di imprese e aziende e sempre meno soldi da investire (da parte dello stato poi assolutamante neppure un centesimo, ma miliardi agli inulilissimi clandestini che campano alla grande facendo nulla dalla mattina alla sera)

            Oggi ho sentito il solito inutilisso Romano Prodi che ha lanciato un appello per lo ius soli, affermando perentoriamente, che se non viene approvato il prossimo anno non ci saranno denari all’INPS per pagarci le pensioni.

            Probabilmente ha paura che se l’INPS (bacino di voti per la sinistra) resta senza soldi, lui non riesce ad incassare le 10/12 pensioni cumulativo di cui è titolare

          • Emilia2

            E io che cosa volevo dire? Il Corriere e’ filoatlantico (nel senso di pro UE e NATO) e quindi di sinistra. L’America, cioe’ il suo governo, quindi la mggioranza degli Americani, visto che la’ c’e’ la democrazia, sono di sinistra estrema, piu’ dei comunisti classici (lotta contro la famiglia tradizionale, eliminazione delle identita’ nazionali ecc.). PS. Certo che non sono di centrodestra, io sono semplicemente di destra, anche se non estrema. Perche’ Lei offende chi non ha le sue stesse idee, etichettandolo come di sinistra?

          • albertzanna

            Ho letto questo suo commento, ed ho divuto rileggerlo varie volte perhè non riuscivo a capirlo, tanto è sbalestrato

            Egregia Emilia2, io sono cittadino americano, vivo e lavoro parte del mio anno in USA (e lavoro con l’uomo delal strada, quindi conosco gli americani da sempre, che aborrono il socialismo, e parte in Australia, sempre per lavoro, Australia che io considero l’America del futuro, proprio perchè in America c’è una parte degli americani, partiicolarmente di colore e ispamici irregolari, che hanno fraternizzato con la sinistra americana,il partito democratico, i Clinton, gli Obama, i Reid, le Pelosi, i Michae Morre ecc che sono rappresentati dalle banche di affari, dagli speculatori criminali come Soros, dalla Wall Street che non fa una piega a caricare di debiti i cittadini pur di guadagnare denaro e potere. Quella parte dell’America non rappresenta gli americani tradizionali, che sono per la vera democrazia, quella della Dichiarazione di indipendenza, tanto per capirci, ma rappresenta la parte dell’America che campa di sussidi statali, di immigrazione clandestina (lei sapesse che giro di denaro illegale e sporco rappresenta!!) di corruzione a Washington e di “contronatura”, che ha la sua base operativa in California.

            Se lei parte dal presupposto che alle ultime elezioni americane , 9 novembre 2016, si sono recati a votare effettivamente solo il 54,2% degli aventi diritto che si sono registrati (negli USA ci si deve registrare per andare a votare) e Trump ha vinto, lei si renderà conto che la barzelletta che ha appena raccontato “sono di sinistra estrema, piu’ dei comunisti classic” (parole scritte da lei), ed è una balla colossakle, consideranro che circa il 30% degli americani non si erano registrati come votanti perchè convinti che i briogli elettorali dei due presidenziali vinte da Obama (2008/2012) avrebbero anche questa volta fatto vincere la Clinton, quindi spostando l’asse politico verso i “liberals” (che in USA sono peggio dei comunisti per l’arroganza con cui impongono i loro volere, ma non sono assolutamente la maggioranza. Infatti la percentuale che ha ottenuto la Clinton pone i democratici con una percentuale di “sentito nel paese” all’incirca del 22%, qindi abbondantemente lontana dal 78% rappresentato dagli americani repubblicani.

            Scusi, vorrebbe per favore dirmi cosa significa la sua frase “(lotta contro la famiglia tradizionale, eliminazione delle identita’ nazionali ecc.).”

            Lei è sottilissima, nelle sue precisazioni, quasi timorosa di dire chi lei sia, per cui la sua identificazione d’essere di destra, ma NON ESTREMA, fa un pò ridere, perchè la fa apparire ondivaga a seconda delle sue convenienze.

            Io sono sempre stato di destra, laddove di destra significhi che io ho sempre votato per tenere il paese lontano dal comunismo, per cui si diceva che quando si votava per la DC – Democrazia Cristiana – lo si faceva turandosi il naso. Io sono anticomunista viscerale, razionale e ragionato.

            Lei mi pare essere attendeista, mi pare molto Casiniana, molto Finiana (Fini non è mai stato di destra, mai stato vero MSI ma solo opportunista diventato il delfino (o Trota per usare un termine aggiornato) di Almirante solo per avere un posto al sole,. molto Folliniana, molto Alfaniana (NCD) ecc

            E io, di abitudine, definisco di sinistra tutti coloro che, come lei, stanno alla finestra per vedere cosa accade e decidere se scendere in piazza a manifestare, oppure prendere il tea con le amiche e fare una partita a canasta

          • Emilia2

            Quindi Lei concorda con me, che, se i ‘liberal” negli USA non sono la maggioranza ma impongono il loro volere, se molti ritengono inutile andare a votare ecc.vuol dire che in America la democrazia magari c’e’ stata in passato, ma ora non c’e’, o NON FUNZIONA. Con la frase “lotta contro la famiglia, eliminazione delle identita’ nazionali ecc.” intendo che queste sono le priorita’ delle forze globaliste, tutte con sede o con i loro capi negli USA (anche Soros e’ cittadino americano, o no?). In particolare, la spinta per l’accettazione dei matrimoni omosessuali e’ stata una priorita’ della politica estera USA, come dichiarato non mi ricordo se da Obama o dalla Clinton, e l’indebolimento delle nazioni e’ normale per una superpotenza che vuole mantenere il suo potere, pero’ neppure l’URSS era arrivata ai livelli dell’America attuale. La definizione di destra e sinistra ormai e’ difficile, pero’ non deve darmi dell’opportunista; un paio di volte sono andata a manifestazioni, ma e’ da tempo che non si fanno manifestazioni di una certa importanza su temi che mi interessano, e, se le manifestazioni diventassero pericolose per i nostri governanti (di sinistra, e quindi supportati dagli USA) probabilmente apparirebbe qualche cecchino stile Maidan. Quindi che cosa dovrei fare? Dare l’assalto, magari da sola, ai Palazzi del potere? Incominciate a liberarvi voi Americani, popolo superiore ed esclusivo, invece di non andare neppure a votare.

          • albertzanna

            Le chiedo scusa se non ho risposto subito, ma qui in Australia ho preso la passione anche per il mare (con quella per l’aria, volo, ci sono nato). Ho passato due giorni splendidi in barca, che quiì vine praticata a tutti i livelli, anche nuotando e facendo surf, nonostante il pericolo degli squali.

            Ho letto il suo commento qui sopra, e le confesso: lei ha una notevole confusione in testa, per quanto riguarda l’America, intesa come Stati Uniti.

            Io dico sempre, a chi vuole venire a conoscere l’America, che questo paese non lo si può conoscere venendo a New York, a Washingon, a San Francisco, a Los Angeles, a Chicago, a Miami, a Huston. Quella non è l’America, ma è la vetrina, più o meno scintillante, molto falsa, di una america esportata dalla filmografia americana che ha sempre avuto interesse a mostrare una America che esiste solo per gabbare i gonzi.

            NON E’ VERA LA SUA AFFERMAZIONE “”vuol dire che in America la democrazia magari c’e’ stata in passato, ma ora non c’e’, o NON FUNZIONA.””

            La Democrazia in America c’è, eccome se c’è. Era semplicemente stata anestetizzata dra tre presidenze, Clinton, George W. Bush, Obama, che le hanno tentate tutte per distruggere l’idea di Democrazia vera, quella della Dichiarazione di Indipendenza, e lo hanno fatto pressate dalle lobbies liberals, che vogliono dire Industrie delle armi, tentativi di sovvertire i paesi, più o meno liberi o retti da tirannie, dalle lobbies, leggi banche, soprattutto d’affari, che voglio appropriarsi di tutte le riserve del mondo ed imporre un NWO dei Nuovi Illumunati, mai eletti da nessuno ma autoreferenziali, perchè essendo ricchissimi, intendono imporre le loro regole riducendo i popoli a ruolo di nuovi schiavi, e ne avrei anche tante altre da illustrarle.

            Sa perchè le dico che la Democrazia in America esuste tutt’ora e sta rialzando la testa: perchè HA ELETTO DONALD TRUMP, nonostante nel corso del 2016 ci siano stati infiniti tentativi di condizionare le menti degli americani per fare capire che la predestinata alla divinità presidenziale era la Pazza Hillary Clinton, una donna di una insensibilità disumana e di una crudeltaà al limite della follia paranoide che dal suo paese, dalla America, ha succhiato milioni e millio di dollari, nessuno dei quali guadagnato con onesto lavoro.

            Ma gli Americani Veri hanno eletto Trump, perchè volevano che l’America cambiasse, che tornasse ad essere la nazione che ha insegnato la vera Democrazia (che nulla ha a che vedere con il termine democratico) al mondo, pur con tutti i difetti delal democrazia americana, la vera democrazia, a parte il tentativo della democrazia ateniese di Pericle, che poi cadde perchè i sucecssori pensarono che che corollario e sviluppo di quela democrazia fosse la corruzione

            La Democrazia dell’America vera è quella del Mid West, quella centrale, quella ad almeno 100 km dalle coste americane, l’America dell’uomo delle strade, delle praterie, delle montagne, quello che lavora e mantiene il paese ed il mercato di Wall Street che sfrutta la capacità tipica di lavoro dell’americano medio, i blue and grey collars (tanto per capirci), ammesso che lei con la sua cultura Wikipediana, o fatta alle manifestazioni politiche in italia, che odia l’America, capisca ciò che significa, ma è un discorso che richiederebbe tante parole e io mi sono ripromesso di ridurre drasticamente i miei commenti perchè sono in tutt’altre faccende affacendato, ho iniziato dei nuovi progetti che richiederanno una nuova struttura per realizzarli, e ciò significa grandi investimenti, lavoro e la creazione di nuovi uomini che collaborino con me.

            Lei ha scritto””lotta contro la famiglia, eliminazione delle identita’ nazionali ecc.”
            intendo che queste sono le priorita’ delle forze globaliste, tutte con
            sede o con i loro capi negli USA (anche Soros e’ cittadino americano, o
            no?)
            NO, SBAGLIATO

            A New York e Washington ci sono le sedi americare di alcune delle organizzazioni a cui fanno capo i cosiddetti globalisti, ma le vere sedi operative non sono in America, bensì in Europa, Asia, CIna Rossa, India, Turchia (per il settorre islamico) che sono i continenti e paesi dove la schiavitù umana e materiale viene efeftivamente praticata.

            Quando l’anno scorso Trump si candidò, noi che lo abbiamo votato ed eletto gli facemmo subito capire che saremmo stati dalla sua SE………, se lui fosse diventato un nuovo Ronald Reagan, che è stato il più grande presidente Repubblicano del secolo scorso, ed uno fra i primi 5 presidenti, come capacità di esercitare l’OFFICE, dell’intera storia americana.

            IL FATTO

  • Peo

    Avranno portato a termine qualche grossa porcheria. Della quale accusare poi altri e avere quindi modo di intervenire in difesa di Grandi Valori Universali Non Negoziabili.

    • telepaco

      “Grandi Valori Universali Non Negoziabili….” ossia il dollaro

    • Claudio

      supposizioni, ovviamente, ma immediatamente avallate dal troll supremo che riesce ad intascare diverse paghette.
      mi sta` anche bene che soros sprechi soldi

  • carlo

    beh, non è un mistero che ai tempi della guerra fredda i sottomarini americani seguissero quelli sovietici e viceversa .. c’è una vasta letteratura a tal proposito, sicuramente non hanno mai cessato queste attività …
    per i sovietici i sottomarini americani erano una maledizione continua … e appunto non è detto che tutto questo non sia ancora all’ordine del giorno … a quei tempi erano costantemente i sottomarini americani a vigilare lo stretto passaggio tra la Groenlandia, l’Islanda e la Gran Bretagna … e quando agganciavano un sottomarino sovietico non lo mollavano più … da leggere le imprese del sottomarino USS Chochino e del suo comandante Benitèz … come potremmo citare il sottomarino l’USS Grenadier ss-525 il quale diede la caccia ad un sottomarino Sovietico al largo dell’Islanda (siamo nel 1959) per nove ore obbligandolo a emergere completamente sfinito … e questa serie di inseguimenti e disturbi reciproci continuarono per tutta la guerra fredda e non solo … senza contare anche gli incidenti anche gravi che costellarono queste imprese come uno degli ultimi nel 1993 quando l’USS Grayling entrò in collisione con un sottomarino lanciamissili russo del tipo Delta nel mar di Barents, incidente che indusse l’allora presidente Clinton a inoltrare una severa reprimenda all’ammiragliato in quanto non si avrebbe mai più dovuto assumere dei rischi di questo genere … pertanto la bandiera di cui l’articolo probabilmente è possibile si sia tornati alla grande come ai vecchi tempi in cui ci si rincorreva gli uni contro gli altri nelle profondità degli oceani …

    • telepaco

      E una volta che ti rincorri e lo prendi che succede? Nulla, non serva a nulla se non puoi sparare… :)

      • carlo

        è semplicemente dovuto al fatto che se non c’è una guerra in corso la cosa finisce lì con l’inseguimento e il controllo degli stessi più o meno a distanza … ma intanto conoscere costantemente la posizione di un sottomarino con a bordo dei missili nucleari era necessario e fondamentale in caso di conflitto per dare la possibilità di poter agire e colpire il sottomarino nemico prima che questi avesse il tempo di lanciare i suoi missili … in pratica gli americani incrociavano nei pressi dei porti russi aspettando di intercettare i loro sottomarini per poi seguirli cercando di non farseli sfuggire … lo stesso facevano molto probabilmente, anzi sicuramente i Sovietici … a volte non bastava e così si ricorreva ad una sorta di appostamento nelle zone di passaggio obbligato come il mare di Barents (semplicemente perché è quello più ampio … certo i sovietici non passavano attraverso il Baltico o lo stretto della Manica o peggio ancora il Bosforo tanto per dire) … pertanto per mezzo dei sonar e altro, si controllava il passaggio dei sottomarini e appunto si cercava nel caso degli americani di intercettarli.

        • alberto

          Egregio Carlo, con “ intercettarli intende …’speronarli’ come ha fatto il Toledo o il Memphis ? :);)
          Saluti

          • carlo

            speronarli … è una parola grossa … sono avvenute delle collisioni tra entrambe le parti, dal libro che ho brevemente consultato dalla mia biblioteca dal titolo
            “immersione rapida” storia segreta dello spionaggio sottomarino, non si fa menzione circa i due battelli di cui lei fa cenno … come ripeto di collisioni tra sottomarini e battelli di superficie e sottomarini ne avvennero e da quanto leggo dall’appendice A del suddetto libro collisioni tra sottomarini ne conto 18 dal 1961 al 1993 appunto l’ultimo quello di cui ho fatto cenno io, si trattava dell’USS “Grayling” il quale ebbe una collisione nel 1993 con il sottomarino sovietico Novomoskovsk k-407.

  • gfranco0039

    bisogna dargli la caccia e affondarlo.

  • Pelzen

    Il vero cancro del mondo è la cultura dominante anglo-sionsita.

    • Il Tanzo

      No, sono l’ Islam ed il comunismo, senza appello.

      • JaegerPanzerE100

        Il comunismo, chi fece la rivoluzione rossa gli oltre 700 capi branco e ideologi del comunismo assassino ben 503 erano sionisti, l’islam va a braccetto con i finanziamenti dei primi alleati anglo. Quindi in definitiva avete dato la stessa risposta entrambi.

      • Mariosky 2

        senza appello ci sei tu… ignorante e cafone!

    • Ubimauri

      In effetti in questo momento dominano incontrastati.

  • silver

    Ma il Jolly Roger aveva come emblema un teschio con due ossa incrociate. Quello era il classico logo dei Pirati, dei Gesuiti e delle SS.

    • Ubimauri

      :DD

  • montezuma

    Le missioni “speciali” hanno avuto un forte impulso nel secondo dopoguerra, con “qualsiasi mezzo”. Non credo che gli USA facciano circolare una foto del genere senza uno scopo preciso.

  • Andrea Marocco

    Manca un ipotesi:
    la bandiera significa ‘missione compiuta, abbiamo ritrovato la strada’ perchè si erano persi come quella portaerei statunitense qualche mese addietro 😀

    • Gian Paolo Cardelli

      E lei pensa veramente che gli USA se la siano persa, quella portaerei, con le decine di satelliti che le seguono quando sono in mare?

      • Andrea Marocco

        Ma era una battuta dai…. vorrei proprio conoscere quelli che ci credono veramente a quello che era stato scritto a suo tempo

        • Gian Paolo Cardelli

          Se scorre il sito ne troverà a bizzeffe.

          • Andrea Marocco

            Allegria!!!! Com’ è il detto… Il mondo è bello perchè è vario