Trump_Lapresse

Ecco perché in Siria gli Usa agiscono
da una posizione di debolezza

“Poco fa, ho ordinato alle forze armate statunitensi di lanciare attacchi di precisione contro obiettivi relativi alle capacità della Siria di fabbricare armi chimiche”. Così il presidente Usa Donald Trump ha dato l’annuncio dell’attacco contro la Siria di questa notte, supportato da Gran Bretagna e Francia. Da un punto di vista militare, tuttavia, l’attacco è stato un fallimento. Secondo il ministro della difesa russo, la maggior parte degli oltre 100 missili lanciati da Regno Unito, Stati Uniti e Francia sono stati intercettati dai sistemi di difesa aerea siriani. Gli attacchi sono stati condotti da due navi statunitensi stazionate nel Mar Rosso, con supporto aereo tattico dal Mediterraneo e bombardieri Lancer Rockwell B-1.

LEGGI ANCHE
"Sabre", l'operazione della Francia
per eliminare i jihadisti in Africa

L’aeroporto militare siriano Al-Dumayr, situato a 40 km a nord-est di Damasco, è stato attaccato da 12 missili da crociera, ha confermato il Ministero della Difesa russo, aggiungendo che tutti i missili sono stati intercettati dai sistemi di difesa aerea siriana. La verità è che Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna agiscono da una posizione di debolezza in Siria e difficilmente la loro azione risulterà essere efficace. 

L’ex consigliere di Reagan: “Usa agisce da posizione di debolezza”

Come sottolinea su The National Interest Doug Bandow, ex consigliere speciale del presidente Ronald Reagan,“negli ultimi anni gli Stati Uniti sono stati la forza più distruttiva e destabilizzante in Medio Oriente. In Iraq, Libia e Siria, le amministrazioni degli Stati Uniti hanno distrutto l’ordine prestabilito, alimentato la violenza settaria e incoraggiato il caos regionale. In Siria, Washington sta addirittura rischiando lo scontro con altre potenze regionali e con una Russia dotata di armi nucleari. I tweet del Presidente Trump riflettono l’arroganza di Washington, il presupposto che gli Stati Uniti potrebbero spazzare via ogni risposta russa”. Tuttavia, spiega, “sebbene l’esercito americano sia più forte delle forze armate della Russia, Washington sta agendo da una posizione di debolezza in Siria”.

“Gli anni di Obama”, sottolinea, “sono stati segnati da una strategia irrimediabilmente incoerente, ambiziosa, complicata. Lo Stato Islamico è stato sconfitto, ma ogni altro obiettivo degli Stati Uniti è fallito. Gli alleati del Golfo Persico hanno deciso di avere altre priorità. L’alleato turco si è dimostrato interessato a distruggere il protettorato curdo degli Stati Uniti, che questi ultimi hanno abbandonato in maniera spietata. Il governo di Assad ha successivamente sconfitto i suoi nemici. Alcune migliaia di soldati sul posto e una manciata di attacchi aerei contro il regime di Damasco non consentiranno all’amministrazione Trump di recuperare la Siria”, afferma l’esperto.

Rinvigorire il conflitto interno con bombardamenti strategici

Come sottolinea Bandow, il tentativo di rinvigorire il conflitto siriano mettendo alla prova la tenuta del governo di Bashar al-Assad, “non cambierebbe probabilmente il risultato finale, garantendo al contempo più vittime, sofferenze, profughi e caos”. L’unico rischio concreto è quello di provocare un conflitto più ampio con la Russia, che ha annunciato di rispondere a qualsiasi provocazione. Inoltre, i bombardamenti strategici coercitivi dell’occidente hanno scarse probabilità di successo.

Come spiega l’illustre politologo americano John Mearsheimer nel suo libro La logica di potenza. L’America, le guerre, il controllo del mondo, i bombardamenti strategici “tendono a non funzionare per gli stessi motivi per cui i blocchi navali non sono in grado di piegare un avversario: le popolazioni civili possono assorbire una quantità enorme di sofferenze e privazioni senza sollevarsi contro il loro governo”.

Il politologo Robert Pape sintetizza succintamente la documentazione storica su attacchi aerei e rivolte popolari: “In un periodo di oltre settantacinque anni, la storia della potenza aerea è ricca di tentativi di alterare il comportamento degli stati attaccando o minacciando di attaccare masse di civili. La conclusione incontrovertibile che si trae da queste campagne è che gli attacchi aerei non inducono i cittadini a rivoltarsi contro i loro governi […] In realtà, nelle oltre trenta campagne strategiche finora messe in atto, l’aviazione non è mai riuscita indurre nessuno a scendere in strada a chiedere alcunché”. 

  • johnny rotten

    Invece questo ennesimo fallimento ha portato molta gente in strada, ma a chiedere di andarsene non al Presidente Assad ma agli yankee e a tutta la loro congrega criminale.
    https://uploads.disquscdn.com/images/c0859445c66518ae1f610c521da89576fb19deb8ddb526e9ab307b6770107c78.jpg

  • Christian Ciuca

    una posizione di debolezza.. . dici tu. Scusa. . ma tu…dove vivi, su quale pianeta? Lui fa quelo che vuole, qualche ora prima ha affermato “prendi questi missili Vlad, tu che sei tanto forte coi tuoi invincibili missili, fami vede’ se riesci a fermarmi!

    • Mario Marini

      Non lo dice il giornalista ma, un politico usa che lavorò con Ronald Reagan, capisco che agli islamofili del pd servono questi usa utili idioti dell’islam integralista ma, ha tutto esiste un limite

      • Alox2

        Lo dicono pure sostenitori di Trump… e alloro ciuccio? Dove credei di essere in Russia? Comunista da quattro rubli!

        • Mario Marini

          Comunista a me? a meeeee!!!!!!! Somaro idiota !!!!!! A differenza dei pdioti io non sono mai stato comunista, sono italiano, realista e antislamico…..quando ci sono da difendere i cristiani i sono con chi almeno li preserva ( non a caso i cristiani di Siria sono con Assad, come quelli di Egitto sono con Al-Sisi ndr, lei invece è solo un pagliaccio, un pappagallo dei peggiori islamofili come bonino, mc cain, macron, merkel ecc.

          • Bragadin a Famagosta

            no lui è un israeliano che è pagato per scrivere ciò che scrive, il suo evidente sentimento anti italiano è palese

          • Kimo Timonen

            Però secondo me affrontare certi problemi mettendo in prima linea la/le religioni è un autogol clamoroso.. poi rispetto tutti però questo modo di affrontare le cose secondo me è parte preponderante del problema. Senza offesa eh.

        • Amore_e_Giustizia

          Fr0ci0ne, torna a inkularti!

    • Alox2

      Putin si e’ messo a difendere il peggio del peggio di questo pianeta perche’ e’ uno di loro e solo per opporsi agli USA: Trump un “politico ortodosso”, per ora, non ancora detto: Assad deve andare, per ora! …I Russi, Putin, hanno finito di prendere per i fondelli I Nobel dalle belle parole..

      • Mario Marini

        Il meglio del meglio sono per caso arabia saudita e qatar? Sinora non ha detto “Assad deve andarsene” come diceva a pappagallo ogni giorno l’inetto amico dei fratelli musulmani baracca Obama-banana? Meno male, ancora il fondo non lo ha toccato…………

      • Roberto Pani

        ma bevi o ti droghi per caso?

        • Amore_e_Giustizia

          Secondo me Alox2 ha un problema mentale congenito anche senza bere o drogarsi. È proprio un cogli0ne di natura!

          • Matteo Pongiluppi

            Secondo voi stare a difendere Assad è una cosa bella? Era molto meglio se Putin e alleati intervenivano a patto che poi si levasse di torno invece no, oltretutto prima la Turchia voleva rimuoverlo ora non si capisce ed Erdogan è un dittatore è sotto gli occhi di tutti e Putin credo farà la fine di Stalin una volta morto verranno fuori tutti i soldi che si è rubato

          • Kimo Timonen

            Ti risulta forse che gli eredi di Stalin alla sua morte siano andati a fare i ricconi in occidente con sti soldi rubati? A me no

      • Amore_e_Giustizia

        TU TI STAI METTENDO A DIFENDERE CRIMINALI ASSASSINI: USA, FRANCIA, UK. NON SEI MOLTO DIVERSO DA LORO. FAI SCHIFO E SEI UNA NULLITÀ ASSOLUTA!

    • maestraco

      Personalmente penso che sia vero che Trump si trovi in una posizione di debolezza, non per le forze armate che potrebbe (che Dio non voglia) mettere in campo,che si potrebbero equivalere ma bensì a causa dei democratici e pure alcuni del suo partito Mc cain in testa anche se ha approvato l’azione di questa notte ,che non smettono ( pure ieri con il libro di Comey e la perquisizione degli uffici del suo (di Trump) avvocato Cohen), ad infastidirlo e occuparlo mentre in giro ci sono crisi da risolvere.Nel loro piccolo non riescono a capire che agendo in questo modo ridicolizzano sia il presidente ma in primis la loro nazione.Speriamo che tutti rivengano ad uno stato dove la ragione prevale.

      • Divoll79

        Per prevalere, dovrebbe esserci. Ma in USA gli attori prinicpali – Wall Street, industria bellica (dovrei chiamarla mafia) e FED – non sanno nemmeno cosa sia la ragione. Conoscono solo il profitto. Il loro, ovviamente.

        • maestraco

          Egregio Divoll, questi personaggi pur sapendo di spogliare LE RISORSE di intere nazioni e causare un’ immensa povertà pensano alla maniera di quelli che hanno come massima di comportamento BUSINESS IS BUSINESS il resto non conta nulla.

    • Divoll79

      Infatti il 90% di quei missili e’ stato fermato. E nemmeno da Putin, ma dagli stessi siriani.

      • Alox2

        No il 99%…

        • paolo045

          Evidentemente questa volta non hai conteggiato i crateri!

      • Matteo Pongiluppi

        No tutti guarda certamente hai ragione la tua informazione è errata li ferma la contraerea di Assad certo

  • Bragadin a Famagosta

    solo gli imbecilli sparano quando invece bisogna parlare

    • Alox2

      Parole? hhaahahh I DITTATORI capiscono solo quelli che gli fanno traballare la poltrona..

      • Mario Marini

        Allora a quando un bombardamento su arabia saudita e qatar e Turchia? Risponda cerebroleso !!!!!!

        • Bragadin a Famagosta

          banni pure quel tanghero io l’ho fatto

      • Amore_e_Giustizia

        C0GLIONE RITARDATO DI M3RDA, SPERO CHE TU ABBIA UNA LUNGA AGONIA PRIMA DI MORIRE!

        • Luca

          Vedo che il suo vocabolario è direttamente proporzionale alla sua intelligenza!

        • Alox2

          Ti veniamo a prendere non preoccuparti; ma almeno non nasconderti!

          • Zeneize

            Tu al massimo vieni a prendere dei calci, vigliacco come sei.

    • Demy M

      Devono nascondere la loro impotenza con le bombe.

    • paolo045

      Lei sta rivalutando gente come Alox2 e &, che, in questo forum, parlano, parlano, e parlano…a vanvera continuamente.

      • Bragadin a Famagosta

        vero, ma avevo ragione sugli imbecilli, lei ne è una prova

  • silver

    Sia chiaro che Trump in tutta questa storia c’entra come il cavolo a merenda. Lui non conta assolutamente nulla. Negli USA conta solo il Pentagono e i Generaloni che li fanno il bello e il cattivo tempo. Trump si deve solo adeguare, come hanno sempre fatto tutti i Presidenti degli USA fin dai tempi di Washington e di Lincoln. Abbiamo visto che ha dovuto sbarazzarsi di tutti i suoi consiglieri ed amici che non garbavano ai Generali del Pentagono e a quei Reps alla McCain che sono legati a filo doppio con il Pentagono che a sua volta è legato a filo doppio alle lobbies giudaico-massoniche che teleguidano tutti i Dems e parte dei Reps. Alla lunga una guerra vera scoppierà. E’ solo questione di tempo. L’Iran sará il prossimo cattivone da mettere in riga per compiacere ai Jews (ai Giudei) di sempre.

  • silver

    Come ‘attacco’ è stato solo uno spettacolino coreografico da festa paesana. Roba da quattro soldi, da mercatino rionale.

    • Frizzino

      Beh, è costato mezzo miliardo di dollari in missili questo scherzetto… più il costo della mobilitazione…

      • silver

        Io dico come ‘effetto’ non come costo materiale. E’ stata comunque una bufala una cowboiata.

    • paolo045

      Aggiungerei ‘Hollywoodiano’.

  • Mario Marini

    In Italia dato che i pdioti e la vecchia megger bonino sono netta minoranza si può approvare un odg parlamentare per impedire l’uso delle basi militari a questa nefandezza……vediamo se i 5 stelle votano con il centrodestra, a prescindere dai veti di governo che è altro discorso

    • Divoll79

      Se mi ricordo le cose che Grillo denunciava e sosteneva 10-15 anni fa, devo dire che il M5S ne ha fatta di strada… verso l’opposto!

    • cir

      noi non abbiamo piu’ CRAXI , scordatelo

  • Luigi Fermi

    In una guerra chi soffre di piu´ e´ sempre la popolazione civile perche´ priva dell´ aggressivita´ per sopravvivere, impreparata a reagire, debole nella preoccupazione di salvaguardare le persone care. Gli Stati Uniti e la Russia non sono dissimili: la russia ha alle spalle la Cecenia, l´ Ucraina, l´Afganistan, non da meno gli Stati Uniti, basta ricordare il comportamento con Saddam Hussein. La francia non e´ da meno se si pensa a come ha giocato in Libia! In buona sostanza ci sono Paesi con potenzialita´ militari enormi che agiscono arrogantemente per assicurarsi risorse economiche startegiche in un contesto ben diverso dei tempi del colonalianismo! Il movimentismo dell´ Iran, della Corea del Nord, dell´ India nella dotazione di un arsenale atomico e´la risposta a detta arroganza. Non e´un futuro sereno quello che ci aspetta sinche´ avremo politici la cui visione e´ egoistica

    • Divoll79

      No, mi perdoni, non confonda le cose. In Afghanistan i russi ci erano andati come in Siria: invitati dall’allora governo afghano per contrastare il tentativo dei talebani di fare un colpo di stato. La Cecenia e’ stata un’anteprima della Siria: i russi vi hanno combattuto contro formazioni terroristiche di islamici, molti dei quali di provenienza straniera (turchi, sauditi, irakeni, ecc.) e in Ucraina c’e’ stato un colpo di stato, con conseguente guerra civile contro una parte della popolazione che non ha accettato la nuova situazione. In tutti e tre i casi, dietro c’e’ stato lo zampino (e un mare di dollari) degli USA.
      La Russia non ha mai chiesto che di essere lasciata in pace, invece viene continuamente trascinata nei conflitti dagli americani, che sognano di prendersi quel territorio immenso con tutte le sue ricchezze.

      • Demy M

        Vivendo in Russia,dovranno passare anche sul mio cadavere.

        • Alox2

          Hahaha chissa’ che sforzo…non appena si mette dura vi vedo gia’ sventolare la bandierina a favore del liberatore.

          • cir

            suka!!

  • enricodiba

    Dopo questa umiliazione gli americanisti, staranno nascosti per lungo tempo.

    • Divoll79

      Magari! Ma Trump twitta che e’ stato un successo…

      • enricodiba

        Già l’ha scritto.

  • Mario Marini

    Se è vero che gran parte dei missili è stata intercettata, temo sia stata solo una figuraccia. Che si torni a fare della nato solo una alleanza difensiva e, soprattutto basta fare i gendarmi solo per favorire la feccia islamista

    • Divoll79

      Non e’ mai stata un’alleanza difensiva. Chi ha attaccato gli Usa o l’Europa dal 1945 a oggi? Nessuno. Incompenso, la NATO ha attaccato, da allora, una cinquantina di paesi. Dobbiamo uscirne e basta. Anche perche’, per fare contenti questi criminali, l’Italia paga l’astronomica cifra di 80 milioni AL GIORNO. Si immagini come si potrebbero impiegare questi miliardi, altrimenti: aumentare le pensioni, ricostruire tutte le citta’ distrutte dai terremoti, riparare tutte le scuole del Paese, creare lavoro, diminuire le tasse e perfino creare un reddito di disoccupazione. Invece, questo denaro che appartiene al sudore della fronte di 60 milioni di italiani va a ingrassare l’elite guerrafondaia americana e a finanziare le loro avventure militari e criminali.

      • Mirco Baldari

        Gli italiani dovrebbero scendere in strada e protestare pacificamente per l’uscita immediata dalla NATO. Io non posso farlo perché oltre ad essere svizzero non abito in Italia.

        • Divoll79

          Anch’io sono all’estero buona parte del tempo, ma almeno possiamo divulgare l’idea tra gli amici in Italia. Le idee e l’informazione sono, oggi, armi importantissime. sassolini che, rotolando, alla fine formeranno una valanga.

          • cir

            ti invidio .

          • Divoll79

            Non mi invidiare, amico cir, come si dice inglese, same shit as anywhere else.
            L’erba del vicino non e’ per niente piu’ verde…

          • Mirco Baldari

            Si, è vero.

        • cir

          gli italiani scenderanno in piazza il giorno che aumenteranno i prezzi dei biglietti allo stadio o quando non faranno piu’ il festival di San Remo.

  • Ernesto Pesce

    INNANZITUTTO ESPRIMO QUI, IL MIO PROFONDO RAMMARICO SUI BOMBARDAMENTI SULLA SIRIA EFETTUATI DAL TRIO (USA, E I SUOI REGGICODA UK E FRANCIA).
    Abbiamo assistito con profondo dolore i bombardamenti su Mogadiscio, Kabul, Belgrado, Bagdad, Tripoli, e ora su Damasco, per coltivare ed accrescere verigiosamente la proliferazionei terroristi.
    Negli anni 30 il trio era formato dalla Germania e i suoi alleati Giappone ed Italia e hanno fomentato la Seconda Guerra Mondiale

    Oggi gli americani occupano il posto della “Germania nazista”, gli inglesi al posto del “Giappone” e i francesi al posto dell”‘Italia”. Dobbiamo opporci con vigore ai loro disegni, se no ci conduranno alla Terza Guerra Mondiale”.

    Per noi italiani, che viviamo sotto l’ombrellone nucleare americana dobbiamo essere in guardia alla loro quinta colonna e i loro agenti infiltrati sia nell’amministrazione italiana, che nei partiti di sinistra, compreso M5S.

    Dio gardami dagli amici, che dai nemici mi gurdo io

    • Ling Noi

      Precisiamo, chi ha voluto la WW1 e pure la WW2 sono stati le stesse carogne che adesso hanno attaccato la Siria.

      • Emilia2

        Non esageriamo pero’. Anche Hitler non era certo pacifico.

        • robbert67

          Non e una esagerazione. Ha solo indicato chi ha voluto le due weekend in maniera precisa. D’altronde una tale considerazione è stata confermata sia da Churchill, sia da Roosevelt che da molti altri importanti esponenti alleati nelle due guerre. Prove certe alcune di recente desecretazione. Churchill poi lo scrive e lo spiega nei suoi famosi libri di storia….

          • Demy M

            Senza considerare chi finanziava le guerre.

          • robbert67

            Esattamente. In pratica le forze da entrambe le parti erano finanziate dagli stessi soggetti (come già avvenuto con Napoleone e i suoi avversari…). Qualcuno manovra da sempre e si arricchisce alle spalle di popoli travolti dai conflitti. Ora però pare che qualcosa sia cambiato. Russia Cina e Iran ad esempio non sembrano così manovrate dalle elite come avveniva un tempo. Chi governa quei paesi ha studiato bene e sa come funziona il giochetto. Sa soprattutto che si tratta di imbrogli e trappole e inganni. Stanno al gioco ma con atteggiamento completamente diverso. Questa a mio avviso la reale situazione attuale. Ora si tratta di capire se una Delle due parti sta bluffando pesantemente al fine di tirare in trappola l’altra parte o se le carte in gioco sono piu o meno quelle già mostrate.
            Ricordiamoci bene che prima della seconda guerra mondiale chi veramente si era pesantemente e massicciamente preparato per sostenere un conflitto di grandi dimensioni e lungo era solo la Russia di Stalin. Ciò malgrado in circa tre anni, dal 38 al 40-41 Hitler non solo era riuscito a formare un potente esercito ma aveva sfruttato la grande tecnologia dei suoi scienziati per sviluppare armi avanzate rispetto a qualunque altro esercito dell’epoca.
            Ora gli americani appaiono come la Russia della seconda guerra mondiale. Esercito sconfinato e mezzi militari in quantità abnorme. Ma allo stesso tempo appaiono anche sempre meno capaci nella tattica sul campo. Hitler perse per mancanza delle materie prime e di fabbriche capaci di sostenere lo sforzo nel lungo periodo ….Russia e Cina sembrano molto piu attrezzate su questi piani.
            Forse questa volta le elite finanziarie della City dovrebbero pensarci bene prima di continuare. Rischiano anziché una uscita lenta l’estinzione totale nell’arco di pochi mesi

          • Demy M

            Non a caso nella lista nera della City ci sono Iran, Cina e Federazione Russa che non si sono piegati ai soliti noti.

          • robbert67

            Esattamente

        • cir

          leggi …. ascolta.. poi verifica e cambierai opinione..

          youtube : HITLER PER 49 VOLTE CHIESE LA PACE MA….

        • Ling Noi

          Certo che non era pacifico, nessuno lo era all’epoca, ma lui è stato scelto proprio come contrapposizione alle infamie dei 3 imperi. (Usa GB Francia)

    • cir

      sono gli stessi animali che presiedettero alla farsa del TRATTATO di VERSAILLES .

  • Divoll79

    Ultimamente, gli americani ripetono cosi’ spesso che il loro esercito e’ il piu’ forte, che mi sta venendo il sospetto che stiano tentando di convincere se stessi, prima ancora che gli altri. Personalmente, ho grossi dubbi che il loro esercito sia davvero forte, composto com’e’ in larga parte di persone che non ci mettono l’anima perche’ sanno nel subconscio che non stanno difendendo il proprio paese, neri e latinos che sono entrati nell’esercito per ottenere la cittadinanza o i bonus per l’universita’, o semplicemente per sfuggire alla disoccupazione, e perfino gay e transgender che vogliono dimostrare qualcosa alla societa’ o alla loro “causa”. L’esercito russo e’ composto di uomini (uomini!) che credono in quello che fanno, ci mettono la propria vita e comprendono molto bene che la posta e’ (anche) la loro patria. E questa consapevolezza – di essere dalla parte del giusto – e’ l’arma piu’ forte di cui possa disporre un esercito.

    Inoltre, l’esercito Usa fino a oggi ha sempre “combattuto” contro paesi molto piu’ deboli, non sono abituati a un nemico forte, armatissimo e determinato, ne’ alla possibilita’ di avere una risposta militare adeguata.

    • Demy M

      Giusta analisi ma….dal Vietnam in poi quante guerre hanno vinto gli UsArabic? Nessuna!! Vincere a Hollywood e’ una cosa, vincere sul campo e’ diverso.

      • Divoll79

        Gli americani (almeno quelli dentro i meccanismi del vertice) vivono in un mondo di illusioni, come i pazzi.

        • maestraco

          Vorrei che specificassi quali vertici ?? certo che se elliminassimo (teoricamente) artisti,divi del cinema, i dirigenti-proprietari delle multinazionali e CERTI sindacati ,non tutti!!,i soldati degli Usa sarebbero più rispettati.Ricordi la foto di Jane Fonda con elmetto nordcoreano e seduta su un cannone antiaereo (la forza che loro pensavano indispensabile x vincere)??? é ritornata in Usa e ha continuato a vivere come se niente fosse (,con questo non vorrei che tu pensassi che voglia giustificare la guerra del Vietnam),se ciò fosse successo in Russia non penso che la Fonda avrebbe potuto restare a Mosca o sul Mar Nero come se niente fosse. Quando un popolo viene diluito TROPPO da altre etnie,nonostante che già sia stato un melting pot dalla sua nascita e le quali non risentono l’amore della PATRIA eed hai questo risultato.La maggiranza degli americani sono patriottici ma se vai nei grandi centri dove ci sono una miriade di etnie allora potrai constatare che,anche se cittadini americani “on paper”non sono fieri di esserlo.

          • Divoll79

            E’ esattamente questo lo scopo, quello di “annacquare” la composizione etnica dei paesi, creando moltitudini sradicate che non vi si riconoscono e non sono disposte a ribellarsi contro i vertici. E per vertici intendo in primo luogo l’elite finanziaria globalista (Rothschild, Rockefeller, Morgan, Goldman, ecc. ecc.). Giornalisti, attorucoli vari, divi ecc. non sono che utili idioti d’appoggio.
            Per inciso, chi tradisce il proprio Paese non merita di venire poi trattato come nulla fosse, anche se nel caso della Fonda, se non altro era contro un’altra delle guerre criminali americane. Ma era anche un’ipocrita che, se era davvero contraria, avrebbe dovuto andarsene dagli Usa e fare carriera altrove.

          • maestraco

            Ma astutamente non hai risposto alla mia domanda ,cosa le sarebbe successo se fosse stata cittadina rusa ? pur se la guerra non era giustificata (sempre tenendo conto degli anni in cui avvenne)

          • Divoll79

            Non ho fatto nulla “astutamente”, a dire il vero. Se lei non ha ottenuto la risposta che cercava, io che ne so? A quanto mi e’ dato di sapere sul passato, la maggior parte dei vip e dei divi sovietici erano fermamente contrari alle guerre, come lo era il governo. Ma quelli che hanno criticato, per esempio, l’intervento in Afghanistan (richiesto dall’allora governo contro i talebani, come Assad ha richiesto l’aiuto dei russi 6 anni fa in Siria contro i tagliagole jahidisti), come si puo’ vedere sono ancora tutti la’ a cantare, recitare, ballare o fare programmi in TV. Oggi ci sono alcuni noti cantanti e attori che hanno fortemente espresso pareri negativi sul ritorno della Crimea alla Russia (nella maggior parte dei casi, sono vip di origine ebraica o ucraina) e anche loro sono tutti dov’erano, a fare spettacoli, benche’ penalizzati dagli stessi fan (molti dei quali gli hanno voltato le spalle).

            Tra l’altro, se lei crede che Hollywood non abbia punito coloro che andavano contro corrente in Usa, vorrei rammentarle il caso di Chaplin (che fu costretto ad andarsene in Europa), o, per esempio, del famosissimo Paul Newman e sua moglie, l’attrice Joanna Woodward (che vennero ostracizzati e non poterono lavorare praticamente in tutto il periodo Maccartista, vivendo in grande poverta’), mentre altri attori vennero ridotti in poltiglia dalla macchina mediatica e a Hollywood non se ne seppe piu’ nulla. Quindi non si metta gli occhiali rosa sugli Usa. Hanno sempre avuto una finta democrazia, molto a parole. Ed e’ cosi’ tutt’ora. Per questo tutti i vip americani si sperticano a sostenere le campagne lanciate dal Deep State. Semplicemente, vogliono continuare a fare film e condurre la loro vita lussuosa.

          • Divoll79

            PS – E’ di oggi la notizia che in GB vogliono introdurre la pena di 15 anni di galera per chi venga beccato a guardare su Youtube o altri siti video bollati dalle autorita’ come “fascisti”. insomma, reato di visione, nemmeno di opinione! Orwell l’aveva detto nella sua prima prefazione a 1984 che parlava del futuro dell’Inghilterra…

          • maestraco

            Complimenti per la risposta (senza sarcasmo) ma i vip e divi sovietici sono andati a farsi fotografare con i nemici del loro paese come ha fatto La Fonda? La differenza fra le due nazioni é che in Usa é stato Hollywood ha ostracizzare i divi da lei nominati in Russia quanti giornalisti opposti al potere, oppositori sono stati freddati o fatti sparire ? In Russia se sei contro lo Stato ragione o tortopuoi continuare a lavorare ma forse in Siberia.Dunque non vedo così tanta differenza fra i due stati.Critico pure io gli Usa e ammetto le loro malefatte ma mi permtto di criticare pure gli altri.Ho scritto parecchi commenti su questo giornale criticando pesantemente la gang di Hollywood,mai uno che sia stato pubblicato.perché ?

    • Aleksandr Nevskij

      c’è anche la motivazione che conta. In proposito lessi un commento illuminante su un video di youtube a tema “Social justice warrior” (cioè quella razza di rincoglioniti cerebrali politically correct che incarnano il degrado umano come nessun altro). Nel video c’era una femminista obesa dalla bruttezza leggendaria che vomitava insulti contro gli uomini con una voce strozzata dal grasso che la faceva a tratti grufolare, e il commentatore, americanissimo, notava: (traduco) “ecco perché i russi in battaglia sono fieri e motivati: loro quando tornano a casa trovano ragazze bellissime e sensuali ad accoglierli, ma quando ritorni e trovi queste donne qua… vuoi solo morire!”

      • Divoll79

        Si, l’ho visto pure io. Piu’ sono chiatte e brutte, piu’ strillano contro gli uomini. Coi pochi uomini etero ormai rimasti in America, devono essere particolarmente frustrate, specie con la stazza e la volgarita’ che le contraddistingue. Un po’ come la “nostra” Asia Argento, con la sola differenza che non e’ chiatta (ma brutta della bruttezza dell’ipocrisia, si).

        • Bragadin a Famagosta

          beh la Argento è brutta di suo..anche come donna

      • cir

        https://uploads.disquscdn.com/images/9754ddfd276d38850da1b36f5dd342e2da6f2a46999586c9a574d7645f79e676.jpg

        ecco il perche’ di molti volontari nella guerra contro l’ IRAK !

        • maestraco

          Beh !! facciamo attenzione perché pure da noi gli obesi -e sono in crescita esponenziale,.non vorrei che i soldati e soldatesse italiane un giorno,ritornando da una missione si ritrovassero come supponete voi con gli americani. Avvocato del diavolo!!

    • Georgi Mihaylov

      vero, poi fanno azioni militari come oggi dimostrato sempre con i loro servi piu fedeli, mi viene il dubbio che non siano capaci senza, notare in ogni azione militare che fanno si portano i lecca cu.i di turno.

      ”neri e latinos che sono entrati nell’esercito per ottenere la cittadinanza” MUAHAHAHAHA

    • Emilia2

      Osservazioni secondo me molto giuste, se ci si riferisce alla guerra convenzionale. Il problema e il pericolo e’ che si passi alla guerra nucleare.

    • cristina cappugi

      Vero! Ma comunque, che importanza potrebbe avere essere il primo o il secondo esercito come armamenti, quando il secondo ha comunque forza sufficiente a distruggerti, e lo farebbe?

    • Bragadin a Famagosta

      l’esercito americano è il più forte, dispone di armi micidiali e del supporto tecnologico migliore, ma ha un tallone d’Achille..non può permettersi alte perdite, anche se di neri o ispanici…l’opinione pubblica interna non lo accetterebbe

  • silver

    It is curious that no evidence, no proof exists that Assad of Syria has ever used chemical weapons. He has won the war in his Country. Why should he use chemical weapons against civil people and children (his people) and not against his enemies and the rebels ? Only an idiot would have acted in such an illogical way. If we consider that Assad is supported by Russians and only the Russians have a say in all the matter in Syria, everything is clear, that is that the Russians wouldn’t have allowed Assad to use chemical weapons. It is also clear that Trump has made a big blunder.

  • Georgi Mihaylov

    che l’esercito americano sia piu forte da quello russo è TUTTO da DIMOSTRARE.

    • Divoll79

      Ma speriamo di non dover vedere la dimostrazione…

      • Georgi Mihaylov

        quando si tira troppo la corda, prima o poi si spezza! penso che gli americani l’hanno tirata anche tanto, la pazienza della russia e agli sgoccioli temo. anche se ammetto mi piacerebbe vedere la famosa donald cook affondare.

        • Divoll79

          Il divertimento del secolo fu quello di vedere questa stessa nave lasciata in mezzo al Mar Nero senza elettricita’ e comunicazione, coi valorosi marines pronti a buttarsi in acqua e tornare a nuoto alla loro base in Romania, dopo i finti attacchi degli aerei russi :-))) LOL

          • Georgi Mihaylov

            vero haha, secondo te le scimmie sanno nuotare? per me no… sono piu bravi a strappare bannane.

            comunque notizia del ultima ora, israele ha bombardato (anche se non ci sono ancora conferme) una base iraniana ad aleppo.

          • Divoll79

            Iene (non per offendere le simpatiche iene delle savane)…

          • Georgi Mihaylov
          • Demy M

            Gli UsArabic non videro gli aerei se non quando gli passarono sopra a breve distanza.

        • Matteo Pongiluppi

          Ma cosa stai scrivendo per cortesia la Russia che attacca un paese Nato certo nelle tue fantasie da povero illuso

    • Alox2

      Quando avra’ smesso di usare come scudo I suoi “alleati” (Assad e l’Iraniano), quando non ci sara’ piu’ la milizia senza bandiera e I suoi terroristi di ogni genere, vedremo la forza del coniglietto Putin….ma ho dei dubbi che abbia le palle!

      • Mario Marini

        I suoi terroristi? Ma chi ha fornito armi agli islamisti in siria? Chi finanzia terrorismo e moschee integraliste in occidente? Sono i suoi amiconi del qatar……..

        • Demy M

          Israele li curava nei suoi ospedali.

    • gpl_srl@yahoo.it

      non si tratta solo di armi ma anche di manovre politiche fatte con intelligenza e Putin , per il momento, è il solo in grado di saper giocare con assoluto sangue freddo: gli altri?? per il momento stanno solo dimostrando incapacità politiche ingiustificabili!

  • Gian Luigi Lombardi-cerri

    Certo, i Tomahawk sono stati abbattuti tutti con i tirasassi! Così come ha comandato di scrivere il loro padrone, dimostrando, sempre più, il disastro etico della categoria.Stanno battendo tutti irecord delle sciocchezze: Tanto i boccaloni sono pronti a strillare evviva.

  • gpl_srl@yahoo.it

    giocare di anticipo sui risultati di una commissione ufficiale significa essere certi di poter essere smentiti e di dover alla fine rinunciare ad una spedizione punitiva decisa a priori: non c’ entra Kant ma contano le esigenze di una politica generale distruttiva mirante alla protezione di interessi solo privati: i signori della guerra si sono dichiarati ufficialmente degli incapaci e con il bombardamento di damasco, si sono ora messi in condizione di subire uno scacco politico ineguagliabile: I vai CIA , SIS, e servizi francesi hanno dichiarato ufficialmente di navigare nello sporco assoluto e la posizione dei tre assurdi capetti immischiati in queste mosse, sono oramai ridotti agli angoli: solo gli imbecilli non se ne rendono conto e solo gli imbecilli continueranno a cercare scusanti nel comportamento di questi tre subdoli o stupidi personaggi: In italia, per il momento, solo Salvini si sta comportando intelligentemente e gentilono per fortuna lo sta seguendo di pari passo: gli altri, purtroppo Berlusconi compreso, hanno preso posizioni diverse e dubbie e rischiano di perdere ulteriormente voti

    • kison

      gentiloni perchè? ha dichiarati che sta con l’alleato U$ acriticamente…