OLYCOM_20171020070938_24693894

Ecco perché la Russia non ha firmato
il trattato sul bando di armi nucleari

La notizia è della settimana scorsa, passata un po’ sottotraccia nelle agenzie stampa occidentali: la Russia, per bocca del suo Ministro degli Esteri Sergey Lavrov, ha stabilito che non firmerà il trattato internazionale sul bando delle armi nucleari. Le parole di Lavrov per motivare questa scelta sono state alquanto semplici e concise: “The document submitted for signing is far from these principles, ignores the need to take into account all the factors influencing strategic stability today and may have a destabilizing effect on the non-proliferation regime, as a result, the world may become even less stable and predictable” (Il documento da firmare è lontano da questi principi – disarmo completo, coinvolgimento totale delle parti n.d.r. – e ignora la necessità di tener conto di tutti i fattori che influenzano la stabilità strategica oggi e può avere un effetto destabilizzante sul regime di non proliferazione e come risultato il mondo potrebbe diventare meno stabile e prevedibile).

A dire il vero la Russia è in buona compagnia: tutti gli Stati che posseggono armamento atomico e tutti i Paesi membri della Nato (esclusa l’Olanda che ha votato contro) non hanno partecipato alla votazione tenutasi a luglio di quest’anno, per un totale di 69 nazioni (tra cui ci piace ricordare la Siria, la Turchia, il Giappone, l’Australia). Non vogliamo però cercare di capire perché tutti questi Paesi non si siano astenuti, ci interessa capire perché la Russia non l’abbia fatto.

La motivazione principale è una: i sistemi ABM americani e Nato che sono piazzati in Europa Orientale.
In Europa Orientale – per il momento solo in Romania, a Deveselu, ma presto anche in Polonia – è difatti installato il sistema antimissile AEGIS Ashore che grazie ai suoi missili “Standard” SM-3 è in grado di intercettare vettori balistici a raggio medio, intermedio e intercontinentale. A questi si aggiunge la capacità ABM data dalla US Navy con i cacciatorpediniere classe “Arleigh Burke” e dai sistemi italo-francesi “Aster” montati su nave e di base a terra (SAMP/T), questi ultimi efficaci solamente, però contro SRBM, MRBM e IRBM. In aggiunta ai sistemi ABM tipo AEGIS, a fare da collare intorno alla Russia (e alla Cina) esiste il ben noto THAAD, dispiegato per il momento oltremare solo in Corea del Sud ma il cui radar di scoperta (l’AN/TPY-2) è stato dislocato anche in Israele, oltre che alla base del GMD (Gound-Based Midcourse Defense) di Fort Greely in Alaska. A completare i vari “layer” della difesa ABM c’è poi il celeberrimo sistema “Patriot” nella sua ultima versione, la Pac 3, che vede numerosi utilizzatori oltre gli Stati Uniti. Tutti insieme questi sistemi formano un “collare difensivo” intorno a Russia e Stati Uniti mettendo così in difficoltà la deterrenza di Mosca. Per completezza ricordiamo che anche i cacciatorpediniere giapponesi classe Kongo e Atago imbarcano il sistema Aegis, sistema che sta acquisendo sempre più precisione e versatilità: il 30 agosto scorso un caccia americano, il John Paul Jones, ha intercettato un MRBM lanciando due nuovissimi missili “Standard” tipo SM-6, confermando la capacità del sistema di adattarsi all’evoluzione delle minacce.

Questo sistema, ormai quasi globalizzato, di difesa antimissile resta al di fuori del trattato sul bando delle armi nucleari e pertanto per una potenza come la Russia – che ha nel suo arsenale atomico strategico l’unico strumento di deterrenza efficace che le permette di essere considerata una potenza globale – risulta una minaccia qualora dovesse adeguarsi agli articoli dello stesso: un sistema ABM come l’AEGIS è efficace anche contro i missili di teatro, non solo contro i missili balistici (che verrebbero teoricamente smantellati secondo la normativa in ratifica all’Onu), pertanto l’equilibrio della deterrenza si sposterebbe in favore degli Stati Uniti e della Nato. Se pensiamo ad uno scenario senza più armi atomiche, quella nazione o alleanza che avesse la superiorità delle armi convenzionali – data ad esempio dai sistemi ABM in grado di intercettare ogni minaccia missilistica o aerea – risulterebbe avere una posizione di vantaggio rispetto all’avversario vanificandone immediatamente la capacità di deterrenza; in un momento storico di transizione verso Forze Armate più moderne ed efficaci come sta vivendo la Russia in questa ultima decade, è questo lo scenario paventato da Mosca che ha spinto il Cremlino a non votare il trattato e a parlare di “destabilizzazione” del mondo. Inoltre alcune nazioni, come l’Iran o la Corea del Nord ma anche India e Pakistan, hanno dato il via da qualche lustro ad un intenso programma di implementazione dei propri missili strategici, e questo a sua volta ha portato tantissimi altri Paesi ad interessarsi all’acquisto e all’acquisizione di capacità ABM: pensiamo, ad esempio, alla Cina che sta compiendo grandi progressi nel campo antimissile, o alla Turchia, all’Arabia Saudita, al Giappone o alla stessa India che hanno acquistato o intendono acquistare sistemi con capacità ABM come il russo S-400 o l’italo-francese SAMP/T.

Si può quindi tranquillamente prevedere che la produzione di missili balistici sempre più precisi, e sempre più efficaci (con caratteristiche MIRV, MARV e penetratori delle difese) è destinata ad aumentare e non è già più appannaggio delle sole “grandi potenze”. L’ultimo missile testato dall’Iran, il Khorramshahr, sembra che sia dotato di MIRV e presto vedremo la disponibilità di penetratori anche nelle testate indiane, pakistane e nordcoreane. Di pari passo quindi aumenterà il desiderio (e l’industria) dei sistemi antimissile come già stiamo avendo modo di vedere.

Il secondo motivo – strettamente legato al fattore deterrenza – che ha portato Mosca a non firmare il trattato è di tipo economico: la Russia, appunto per cercare di mantenere la capacità di deterrenza del proprio arsenale nucleare strategico, ha avviato una campagna di acquisizione di nuovi sistemi missilistici che non si vedeva dai tempi della Guerra Fredda. Al momento si conoscono due nuovissimi progetti principali riguardo agli ICBM: l’RS-26 “Rubezh” e l’RS-28 “Sarmat”. Un terzo ed innovativo sistema balistico iperveloce denominato HGV (Hypersonic Glide Vehicles) sarebbe in fase di studio avanzato ma ancora non si hanno né dati né immagini del nuovo “supermissile” in grado di penetrare le difese ABM grazie all’altissima velocità e alla bassa quota di traiettoria. Questa enorme industria bellica, mobilitatasi a seguito della minaccia antimissile americana, fornisce un importantissimo volano all’economia interna, messa in crisi dalle sanzioni e dal fattore strutturale della dipendenza dell’economia russa dal commercio degli idrocarburi, pertanto Mosca non può permettersi in questo momento storico di firmare un trattato così vincolante come quello sul bando degli armamenti atomici.

  • Teodor Brusic

    La Russia e un paese terrorista ed occupatore!
    E’una potenza fallita e il fattore principale della destabilizzazione mondiale. La Russia e il principale alleato di altri regimi “democratici” quali Hezbolah, Hamas, Iran e sanguinario Assad e invitandosi in Siria da sola ha soltanto prolungato e complicato il conflitto in corso. E tutto cio’, non per combattere l’ISIS cha con la Russia non aveva niente a che fare, ma per tenersi la base navale di Tartus, dalla quale potra’ in futturo rompere i cog..ni in tutto mediteraneo e medio oriente! La Russia e’come il suo padrone Putin, un paese politicamente nano, e il piccolissimo dittatore russo sa bene che senza armi nucleari, la Russia e ancora piu’ piccola e non conta proprio niente…
    La Russia, e non l’ISIS e il problema mondiale principale…Tale problema púrima o poi gli Americani dovranno risolvere con le testate nucleari…
    Fa rabrividire il fatto che ranti Italiani non hanno capito proprio nulla di geopolitica, a ancora vedono in Putin un combattente contro imperialismo americano…

    • John

      Fa proprio rabbrividire.. per la sua analisi faziosa e fuori della realta’.
      Il mondo e’ in pericolo perche’ abitata da schizofrenici come lei..
      La stessa malattia che ha pervaso da sempre i mentecatti di Washington..
      Si curi..

      • Demy M

        Malattia incurabile, non c’è speranza per lui. Saluti

    • Pelzen

      Mah?!
      Uno che scrive cose del genere o è un troll, oppure è uno che difetta di qualche piccola informazione. Plonk!

    • Zorz.zorz

      Buon dì.La sua analisi mi sembra un po’ esagerata.Nel m.o. lo statista di gran lunga più perspicace è stato Putin.Per niente,non scodinzola neppure un cane,ma,se pensiamo anche al” terribile” regime di Assad,in mezzo alle” democrazie” sunnite forse era il meno peggio per le minoranze etniche religiose( cristiani in primis) presenti .Chiaramente per il suo impegno, Putin, passerà alla cassa.Di sicuro questo( impegno),, non è così viscido e ” articolato ” come quello Usa o della Turchia.saluti

    • Ling Noi

      Sei un troll di merda che crea nuovi profili con nuovi nick per diffondere le solite stronzate, un merdosissimo bastardo che simpatizza per i terroristi islamici e che scrive falsità demenziali, la potenza fallita sono gli Usa che hanno un debito mostruoso ininmisurabile, non certo la Russia che ha un debito del 17% ed è il primo produttore mondiale di cereali non OGM.

      • Nick2

        Pensa un po’, fino a 20 anni fa tu e quelli come te la pensavate esattamente come Teodor. E chi non era d’accordo con voi era accusato di essere uno sporco comunista.. Ora tutto si è invertito, ma come sempre le vostre posizioni sono fortemente estremiste. Non ti viene il dubbio che nessuno abbia la verità in tascs e che spesso, uso un luogo comune trito e ritrito, la verità stia nel mezzo?

        • Zorz.zorz

          Buon dì.commento che mi sento di sottoscrivere.Affermare che la Russia sia diventata l’ Eldorado,oltre che falso mi sembra ridicolo.Pero’…de gustibus…

        • Demy M

          Ora, di invertito c’è il suo pensiero.

      • Nick2

        Avere un debito basso significa non avere welfare e non essere democrazia…

        • Lele Depascalis

          democrazia? ahahahahahaha
          come se la democrazia fosse un valore assoluto!
          per non parlare delle merdocrazie nostrane.

          • Nick2

            Nooooo, la democrazia non è un valore! Robe da matti!

        • venzan

          Avere un alto debito pubblico vuol dire arricchire la finanza sionista mondiale che vuole dominare il mondo.

          • Zorz.zorz

            Il debito pubblico italiano non è colpa dei sionisti,come le speculazioni sui Bond argentini,sui quali molti,troppi italiani( italiani) hanno speculato.Il mercato ( mondo) è fatto di cicale e formiche.le prime,prima di morire devono trovare colpevoli,al sopraggiungere dell’inverno.L’ inverno giunge per tutti comunque….stolti e ciechi.

          • virgilio

            hahahahahahaha…….adesso la situazione merdosa dell’italia e colpa dell’argentina!!!!!!
            hahahahahahah……..

          • Zorz.zorz

            Il mio problema è che penso che al peggio ci sia un limite.Piu’ la leggo e più mi convinco di essere un illuso.Si sfoghi qui e non in extra moenia…coraggio

          • Rosario Sasso

            Noi qui abbiamo un problema:lo squilibrato che si nasconde dietro numerosi pseudonimi,uno dei quali è zorz.zorzi e si abbandona ad offese gratuite verso noi italiani scrivendo dalla Francia.Lo squilibrato deve essere compagno d’arme di Bollorè,il pirla sciovinista che vuole venire a commander in Italia mettendo le mani su GENERALI,MEDOIBANCA,MEDIASET,TELECOM per il gusto napoleonico di dare ordini aux italiens.Il fatto è che noi non ti vogliamo obbedire,con tutta la tua grandeur de la patrie,l’honneur et la gloire ed altra merda,per due ragioni.La prima è che non c’è nessun bisogno di obbedirvi,la seconda è che quelli di voi che vogliono fare i prepotentelli come te,e che purtroppo sono molti ,ci stanno enormemente sui coglioni.Se continui a disturbarci subendo continue Waterloo causa la nostra superiore capacita’ di argomentare,ti verra’ mal difegato,col mal di fegato ti verra’ la diarrea,con la diarrea detta anche”mot d cambronne”farai magari anche in pubblico una figura di merda

          • Zorz.zorz

            Mi dispiace contraddirla.Io di nomi e cognomi ne ho uno,di pseudonimi,anche uno.Zorz.zorz è unico mio italiano,S vuole lo faccio esotico.Lei legge troppi gialli politici.
            P.s.Sono anche vecchio e rimbambito ( sa, l’età).non pensi di essere in un film.Sono altresì dispiaciuto di deludere il suo io ( autostima)mi scusi ancora.

          • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

            Si ma certi italioti hanno svenduto le cose ai froumaggiari sciampagnari.

          • virgilio

            “il ( mondo) è fatto di cicale e formiche”
            e purtroppo anche di vermi come te!!

        • To-Mas

          E’ da ridere!
          Quindi, secondo lei, più alto è il debito pubblico e migliore è il welfare?
          Peccato che i cittadini USA hanno sulle spalle quasi il doppio del debito di noi italiani che, se non succederà nulla di catastrofico, li costringerà, prima o poi (ma in un poi, non troppo lontano), al default..

        • Ling Noi

          Hahaha, quindi l’Italia sarebbe il paradiso della democrazia con un super welfare? Lavori per il pifferaio di Rignano sull’Arno?

  • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

    Bravo Putin ….. Meglio pararsi le 00 con gli a merdi cani guerrafondai.

  • Nick2

    I sionisti, i sionisti! Gli americani, gli americani! Soros, Soros! Bildeberg, Bildeberg! Il Nuovo ordine Mondiale, il Nuovo Ordine Mondiale! Il meticciato, il meticciato! W Putin, W Putin! BANANAS! BANANAS!!!

    • Demy M

      Ha parlato zuccapensante, il capo della tribù nunkapiscunukaxxo.

      • Nick2

        Purtroppo i vostri post, il vostro disquisire degli ultimi anni, milioni , miliardi di parole si possono riassumere nei pochi termini da me elencati. Mi spiace…

    • telepaco

      Curati ritardato mentale

    • virgilio

      Nick2 stronzo,stronzo

      • AlbertNola

        Adesso mi deludi: così si esprimono le donnucce e gli omosessuali.

    • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

      Banana’s Repubblic…..Repubblica delle banane.

  • ClioBer

    Detto in parole povere, con la messa al bando delle armi atomiche, verrebbe a mancare l’effetto deterrenza, quindi la Russia si troverebbe assediata, sia pure da eserciti con armi convenzionali.
    Naturalmente, poiché l’orso USA dispone di un arsenale convenzionale molto più ampio, più sofisticato e con una dislocazione molto più diffusa, diventerebbe il padrone assoluto del pianeta.
    Io credo che la Russia sarebbe ben felice di sottoscrivere il patto, visto che ha ancora un vero esercito, ma l’accordo dovrebbe passare necessariamente per il ritiro, da parte degli USA, della maggior parte delle basi che hanno in ogni angolo del mondo.
    Se ciò avvenisse, purtroppo per noi, Il rovescio della medaglia, senza più la deterrenza atomica e senza più la presenza di una potenza dominante, l’esplosione di ostilità fra stati e staterelli, ovvero il ritorno ai nefasti conflitti del 900, con milioni di morti e sofferenze indicibili delle popolazioni coinvolte.
    Insomma, per un motivo o per un altro, siccome siamo una civiltà litigiosa, avida, bieca, presuntuosa e molto irresponsabile, sempre sulla graticola ci toccherà stare.

    • Emilia2

      Veramente per me uno dei problemi degli Europei e’ che non possiamo piu’ fare la guerra, neppure per difenderci.

  • Lele Depascalis

    la Russia è paranoica (e chi conosce la sua storia sa che ha tutte le ragioni per esserlo).
    se si ignora questo aspetto, non si sta facendo politica estera: la si sta aggredendo.
    che è quello che fanno le bestie yankee.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Infatti, la Russia, partendo come villaggio insignificante, non si è allargata (anche come URSS) a danno di altre realtà umane …

  • luigirossi

    Non una parola si Israele,le sue 200 /300 nukes fabbricate in USA nell’impianto di Savannah River,Georgia e regalatele dagli USA stessi dopo la grande fifa dello Yom Kippur .Con suoi missili antimissile e perfino antirazzo come IRON DOME E ARROW.Israele è all’avanguardia nel destabilizzare i rapporti di forza missilistici(con missili nucleari)nel mondo soffiando sul fuoco di una guerra nucleare che sarebbe scoppiata con l’attacco all’Iran preteso da Nethanyahu e scongiurato da Obama,che nella circostanza fece l’unica cosa buona in politica estera dei suoi mandati.L’attacco convenzionale di Israele,lanciato in prima istanza,non avrebbe sortito alcun effetto sull’Iran:allora gli israeliani sarebbero passati alle armi nucleari.Questo lo scenario piu’ credibile.Quanto a Putin suo è il sacrosanto diritto di opporre armi nucleari agli USA,paese ormai pericoloso perchè in mano a lobbies ebraiche guerrafondaie.Quando il comandante NATO in Europa parla di possibile guerra nucleare sul continente, quel comandante è americano,e possiede evidentemente una mente malata,il minimo che la Russia possa fare è premunirsi.Anche un bambino sa che la MAD,MUTUALLY ASSURED DESTRUCTION,è la sola garanzia che la guerra non ci sia.Ma le 200/300 nukes israeliane pronte per l’Iran dicono che c’è un matto pericoloso,nel villaggio,ed occorre considerare questo pericolo.

    • Zorz.zorz

      Di folli,ve ne sono troppi.lei ne rappresenta l’archetipo.auguri per le cure.

      • virgilio

        e il buon di??
        non si saluta piu GIUDA

        • Zorz.zorz

          Lei non ne ha colpa.Il suo papà si.Doppia se l’ha mandata a studiare.Tempo e denaro sprecati.buona sera.

          • AlbertNola

            Dice di avere 7 laure. Ma secondo me ha fatto al massimo la 5. elementare.

  • johnny rotten

    Se l’occidente disponesse di un efficace sistema ABM avrebbe abbattuto gli ICBM North Koreani che passavano sopra i cieli del Giappone, come avevano dichiarato di fare, invece il ministero della difesa giapponese ha invitato i suoi cittadini ad andare in cantina, se con le chiacchiere si vincessero le guerre il mondo sarebbe tutto in mano agli amerikani.

    • Demy M

      Passavano sopra i cieli del Giappone ma ad oltre 700km di altitudine.

      • johnny rotten

        Passavano giusto all’altezza dove vanno intercettati dagli ABM.

  • gianrico

    Perché il giorno dopo le subirebbe.Ma il Giappone non ha insegnato niente a nessuno?

  • silver

    Se uno queste armi le ha per quale dannato motivo dovrebbe abbandonarle? Solo un idiota lo farebbe.

    • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

      Anzi…se si azzardono con vladimirovic gli finirá molto peggio che in vietnam…meglio che non tirino troppo la corda gli amerdicani ebrei….non si ricordano chi comandava veramente tra quelli seduti a Yalta.

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        E’ successo al PIL russo, Putin poi lo ha dimezzato nel giro di 4 anni …

        • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

          Poerina….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Domanda: il testo l’hai trovato in un biscotto della fortuna?

          • http://www.tuttiicriminidegliimmigrati.com/ basquale

            Vuoi il biscotto ? Bisogna vedere se te lo meriti …. Io per la () non ho confini e discriminazioni.

    • Emilia2

      Il problema e’ che gli Americani troverebbero subito il trucco per non abbandonarle.

  • step

    Divertente vedere i sinistrati che rosicano anche per la Russia, oltre che per gli USA: chi l’avrebbe mai detto? Comunque sia, bene Putin: una certa dose di nucleare avrà effetti benefici sia nel senso della deterrenza e sia nel senso di favorire un mondo multipolare. Per fortuna c’è qualcuno che è rimasto *uomo* e non è diventato una femminuccia.

    • AlbertNola

      Chi?

  • agosvac

    Ma che senso avrebbe un trattato per il disarmo nucleare quando tutti sanno che chi le armi ce le ha se le nasconderebbe???? Tra l’altro il fatto che le grandi potenze abbiano la “bomba” è un motivo per non usarla: nessuno può cominciare una guerra nucleare sapendo di non potere assolutamente vincerla. Ma c’è di più: il solo pensare che una Nazione come la Corea del Nord possa rinunciare al proprio armamento nucleare che la renderebbe completamente indifesa di fronte al super potere USA è da dementi!!! Per non parlare di Israele ed Iran, o di Pakistan ed India.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Anche la Svizzera non ha un suo armamento nucleare ma non è stata aggredita dagli Usa. Parla con i tuoi suggeritori russi e cinesi …