pedofilia2

“Pedofilia amore normale”
La folle idea in Germania

Il 5 maggio 2018, l’Università di Würzburg in Germania ha ospitato una Ted Talk sul tema “Future Societys”. Tra gli speaker presenti c’era anche Mirjam Heine, una studentessa di medicina che ha fatto un discorso controverso dal titolo “Perché la nostra percezione sulla pedofilia deve cambiare “.

“La pedofilia è un orientamento sessuale naturale”

Nella sua presentazione, Heine ha citato alcune ricerche scientifiche che classificano la pedofilia come “un orientamento sessuale immutabile”. Come si legge dal programma dell’evento, la studentessa si ispira al lavoro di un certo dottor Klaus Beier, direttore del dipartimento di sessuologia del Charite, considerato uno dei migliori ospedali universitari di Berlino.

Secondo Heine, nessuno è responsabile del proprio orientamento sessuale e dei propri sentimenti, “ma ognuno è responsabile delle proprie azioni riguardo a essi”. In poche parole, quindi, i pedofili andrebbero accettati perché non possono cambiare i loro desideri. Loro, però, hanno il compito di imparare a controllarli. Ma la domanda sorge spontanea: esistono davvero pedofili che riescono a non dare sfogo alle loro perversioni?

Pedofili descritti come vittime

La studentessa racconta poi la storia di un diciannovenne, Jonas, uno studente di legge di Monaco che è attratto dalle bambine di età compresa tra i sei e 12 anni. “Jonas ha un segreto che pensa di non potere condividere con nessuno. Nemmeno con i suoi genitori o con il suo migliore amico. Ha troppa paura della rabbia, del rifiuto e della repulsione. Jonas sa che deve farlo: sopprimere per tutta la vita la sua pulsione sessuale. E sa anche che non troverà mai un amore appagante. Perché Jonas è un pedofilo che è solo attratto dalle bambine che hanno dai sei ai 12 anni”, racconta Heine di fronte all’auditorio dell’università.

Come si può evincere dalle sue parole, Jonas è quindi presentato come una “vittima” all’interno della società. Heine cita poi una ricerca scientifica non specificata secondo la quale bisognerebbe sempre distinguere tra chi abusa sessualmente dei minori e chi, invece, è solo pedofilo ma non dà sfogo alle proprie perversioni. 

Dopo questa introduzione, la donna cerca poi di convincere il pubblico che, secondo la scienza, la pedofilia va accettata in quanto è paragonabile all’eterosessualità: è quindi un orientamento sessuale come un altro. Insomma, un’assurdità.

“Se noi li isoliamo, loro abusano”

Heine prosegue il discorso e cerca di spiegare qual e la differenza tra la pedofilia e gli altri orientamenti sessuali. In poche parole, la differenza starebbe nel fatto che i pedofili non sono liberi di parlare delle loro preferenze sessuali, in quanto, se lo fanno, succede un putiferio. Secondo lei, quindi, noi dovremmo evitare di isolarli.

Poi, sempre citando alcune ricerche scientifiche non chiare, la studentessa afferma che più un pedofilo è isolato, più aumenta la probabilità che questo abusi di un bambino. In sostanza, il suo punto di vista sottinende che da una parte, se abusano, è pure colpa nostra.

A chi si ispira la studentessa

Il medico Klaus Beier, al quale si è ispirata Mirjam Heine per la sua Ted Talk, oltre a essere direttore del dipartimento di sessuologia del Charite, dirige anche un discusso programma di prevenzione per pedofili sempre all’interno dell’ospedale universitario di Berlino.

L’iniziativa si chiama Kein Tater Werden, che tradotto dal tedesco significa “Non offendere”. Come riporta l’Indipendent in un articolo di due anni fa, l’obiettivo del corso è insegnare ai pedofili come controllare i loro impulsi sessuali nei confronti dei bambini.

Al programma, lanciato circa 13 anni fa, partecipano potenziali criminali sessuali e anche coloro che hanno commesso reati sessuali ma sono riusciti a farla franca con la giustizia tedesca.

“La pedofilia non è curabile”, aveva spiegato Beier al quotidiano inglese. “Ma può essere trattabile”. Secondo il medico, quindi, un pedofilo può imparare a controllare i suoi impulsi.Il progetto si fonda infatti sul principio che l’attrazione sessuale verso i bambini è sì un problema medico ma, come ha affermato Beier, “non è un crimine” fino a quando non si abusa.

“Le società devono accettare la pedofilia”

Klaus Beier  ha rilasciato un’intervista al Times of India a marzo del 2017. Dalle sue parole risulta ancora più chiaro il legame con la studentessa di medicina che ha tenuto la Ted Talk. “La pedofilia è una realtà e le società sane devono imparare ad accettarla”, afferma il medico. Secondo Beier,  la perversione sessuale verso i bambini è da considerarsi un “destino” e non una scelta. Per questo, quindi, dovremmo accettarla. 

Ted ha rimosso il video

Il video, alla fine, è stato rimosso da YouTube e dalla pagina ufficiale di Ted dopo che la studentessa di medicina ne ha fatto espressamente richiesta. “Abbiamo appreso che l’oratrice ha chiesto che venisse rimosso da Internet perché aveva serie preoccupazioni per la sua sicurezza”, si legge sul blog di Ted.

In una nota, poi, Ted ha spiegato che, a parte le conferenze annuali dell’organizzazione non profitgli altri eventi firmati “Ted” sono organizzati in modo indipendente. Come, appunto, quello dell’Università Würzburg.

  • Divoll79

    Ed ecco che ora si vuole sdoganare anche la pedofilia, atto finale della dissoluzione morale dell’Occidente. Qualcuno la vorrebbe aggiungere alla sfilzata LGBTXYZ, giusto una P ci mancava.

    Spero che almeno in Italia, col governo rivoluzionario che abbiamo (essere normali, oggi, e’ un atto rivoluzionario, appunto), chi tenta di promuovere la pedofilia come “amore”, anche solo teoricamente, venga messo in galera. La pedofilia non e’ ne’ amore, ne’ un’opinione, e’ un crimine disgustoso e basta.

    • Rock81

      è un disturbo mentale, una parafilia. E’ da malati. Punto. Che schifo, povere creature. Che schifo di mondo gli stiamo mettendo davanti. Sempre in nome della libertà

      • Divoll79

        Niente “povere creature”. Gli unici degni di comprensione e compassione sono i bambini, che sono anche gli unici a non riceverne affatto, a essere usati come bambolotti inanimati, come giocattoli per saziare l’ego o la voglia di porcherie degli individui piu’ depravati.

        • Maria

          I bambini soprattutto poveri innovcenti rovinati per tutta la vita.Maria

      • montezuma

        Molti minori che arrivano (mandati e in mano a irresponsabili) da clandestini, fanno questa fine.

        • Rock81

          e poi si chiedono che fine facciano migliaia di minori scomparsi, quando arrivano in Italia o in altre parti

          • Divoll79

            C’e’ anche il mercato degli organi.

    • Homo Sapiens

      Preferisco non avere reati di opinione perché danno la scusa alla sinistra di mantenere quelli a lei cari contro razzismo, omofobia, xenofobia, negazionismo, fascismo, ecc…che sono uno dei pilastri con cui i sinistri intimidiscono e controllano la società: meglio pene durissime contro i violentatori in generale e quelli pedofili in particolare.

      • Divoll79

        Non bisogna confondere il diritto sacrosanto all’opinione politica con la propaganda di un crimine contro i bambini.

        • 1n0

          osservo con orrore (anche in me stesso!) come il relativismo abbia permeato il discorso pubblico, al punto rendere questo tipo di confusione assai comune.

    • Ramsmeat

      Adinolfi, checché se ne dica, ha detto una cosa sacrosanta: “Avrei voluto essere il ribelle di una società bigotta, ma in una società di tr0ie e rottìnculo l’unica ribellione possibile è essere bigotti”.

      • Divoll79

        Solo che non li chiamerei bigotti, bensi’ sani di mente e di buonsenso.

  • montezuma

    Veramente sono diversi anni che questa immondizia (e offendo la spazzatura onesta …) … galleggia in varie agenzie internazionali ed anche alla UE.

    • Tip Tap

      Se non sbaglio in Belgio o Olanda avevano provato a presentarsi anche alle elezioni

      • montezuma

        Non ho nomi sottomano, ma in Danimarca un “eletto” alla UE sosteneva questa schifezza.

        • Divoll79

          Ci sono “filosofi” francesi, senza fare nomi, che tentano gia’ da anni di sdoganare la questione. Una questione alla quale i poteri massonici tengono particolarmente, a quanto pare. O perche’ vi sono interessati per saziare le loro voglie, o perche’ e’ la forma piu’ estrema di degradazione umana e dunque in linea col progetto di dissoluzione della societa’ in Europa.

          • Tip Tap

            Se non sbaglio anche sul primo teorico del Gender ci sono ombre di pedofilia….

          • Rock81

            Mario Mieli intendi? Esatto

          • Loris

            “poteri massonici”, ma se i pedofili più popolari sono quasi tutti preti…

            “lasciate che i bambini vengano da me”

          • maria angela gobbi

            non BESTEMMIARE
            Gesù disse- Amatevi COME io vi amo-il guaio della lingua è di chiamare AMORE,indistintamente, tante cose DIVERSE,con una parola unica,che confonde
            Amare Dio,amare i figli,amare la natura,amare la musica,amare il denaro(!!!!) sempre la stessa parola per sentimenti diversissimi
            MALEDIZIONE

          • Divoll79

            Dovremmo fare come i giapponesi che, credo, hanno espressioni diverse per i vari tipi di di sentimenti che hai elencato.

          • Ramsmeat

            Da noi dare nomi differenti sarebbe visto anti-progressista, razzista, nazifascista, omofobico, ecc.
            Ci vuole una bella pulizia…

          • Zeneize

            Esatto cara Gobbi, e i “modernisti” hanno deturpato la parola “amore” cambiandone il significato, così che ora inchiappettarsi, per quei maledetti, significa amore.
            Prima avevano già deturpato la parola “cultura”, facendole assumere il significato di “usi e costumi”…

          • Loris

            …amore come quello che un uomo prova verso sua moglie?

          • Zeneize

            Lascia stare, schifoso pervertito, non è roba per te. Fatti le tue pippe pensando ai bambini e augurati di non incontrarmi mai.

          • Divoll79

            La Chiesa cattolica e’ la massoneria N.1.

          • Occhio

            Le prove? Tutte tue invenzioni e quelle dei tuoi amici?

          • Maria

            Forse si pero dato che non abbiamo cifre esatte sarei prudente nel riteneli errore ritenerli tutti colpevoli. Ci vogliono prove concrete purtroppo molti di loro sono protetti . Maria

          • Loris

            Riguardo i preti? Si, sono d’accordo, in realtà il mio commento era una provocazione dovuta al fatto che la gente mette la parola “massoneria” un commento si e un commento no, perché il complottismo oramai è di moda.

            Ovviamente non tutti i preti sono pedofili, lo sono solo una piccolissima percentuale, ma è anche vero che sono quelli che destano più scandalo, quindi è naturale che siano i più famosi. (o almeno, diventano famosi in maggior numero)

            (Il prete che mi ha battezzato è stato arrestato per pedofilia, comunque :/)

          • Divoll79

            Fino a oggi, praticamente tutti i “complotti” si sono verificati per quello che erano: la verita’.

          • Occhio

            Cosa c’entra il gas di Saddam Hussein con la pedofilia?

          • 1n0

            non citare a sproposito.
            “Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare”. (Matteo 18,6)

          • Antonello

            I vangeli dicono anche di non uccidere , non prestare ad usura, non vivere nell oro , non adorare idoli etc… e invece ..

          • Zeneize

            Ma va’ a dormire, imbecille.

          • stefanovichok

            Ha detto anche qualcos’altro, riguardo ad una macina al collo…..
            I pedofili se toccano un bambino, devono morire.

          • montezuma

            Nell’attaccare la Chiesa, la pedofilia è utilissima per i malintenzionati. Magari gli stessi che poi la vorrebbero legalizzare. Quanto alla frase del Vangelo, lascia perdere, non mi sembra per te!

          • Flavio Stilicone

            Francesi? Ma avete presente Platone? Lui era piuttosto sdoganato a riguardo … tra l’altro noto, senza malizia, che è il filosofo dell’antichità più amato dalla Chiesa 😁

          • Marco_Seghesio

            Mi pare (e mi si corregga se sbaglio) che Platone aveva espressamente condannato un incontro fisico rispetto ai suoi discepoli, anche se, ovviamente, questo non eliminava affatto l’ambiguita’ di questo rapporto. Comunque poteva rientrare, con attenzione e “caveat”, anche nello studio e nella teologia del cristianesimo.

            Va infatti detto, e mi si corregga anche qui se sbaglio, che solo il cristianesimo ha sempre chiaramente condannato la pedofilia. Proprio per questo e’ particolarmente grave ed inquietante che, all’interno di essa, cosi’ tanti prelati abbiano ora commesso questo grave peccato.
            Penso che questo male ci sia sempre stato, anche all’interno delle chiese cristiane: non poteva certo essere migliore della sua societa’.
            Ma almeno in passato ritengo che questo fosse largamente minoritaria, in quanto nella societa’ i valori cristiani diffusi, nonche’ il rango riconosciuto dei prelati, erano entrambi elevati e rispettati. Quindi la Chiesa attraeva in gran parte persone di grande valore. Oggi temo che ce ne siano molti di meno, rispetto al passato, e i motivi li ho appena spiegati. Anche se magari, proprio per questo, quei pochi ne saranno dei veri eroi.

            Va detto comunque che i principi del cristianesimo, o si prendono e si rifiutano “in totu”, senza spizzichi.
            Sotto certi aspetti, contro il divorzio, l’aborto, la pedofilia, ponendo in “palma di mano” la finora disprezzata tradizionale famiglia (finora mero strumento meccanico, per procreare la societa’), la Chiesa ribaltava, forse per la prima volta, lo storico abuso dei forti contro i deboli: in Grecia, a Roma, in Persia, in Cina e se vogliamo anche nell’Islam.
            Dei quali i piu’ deboli erano i bambini, all’interno di questi ultimi, ancor piu’ deboli erano, per la Chiesa Cattolica, i prenatali.

            Permettendo prima il divorzio (1) e poi l’aborto, arrivando quindi a minare la tradizionale famiglia, ritengo che si e’ entrati in una china inquietante e dal futuro oscuro ed incerto.

            Tanto per dire, questi valori cristiani possono facilmente cambiare dopo un paio di lustri, probabilmente anche grazie all’opera indefessa ed instancabile dei “maitre a penser”. Divorzio, aborto, fino alla inevitabile ridefinizione dello stesso concetto di “famiglia”, mi pare un “cantiere” sempre aperto, della quale la Chiesa non e’ certo protagonista. E dove si arriva, noi comuni mortali, non lo sappiamo.
            Credo bisogna opporsi, prendendo pero’ il cristianesimo “in totu”, non a “spizzichi”, perche’ senno’ si costruisce una fortezza che e’ gia’ all’interno del perimetro “nemico”.

            (1) Nota: Infatti anche per i protestanti, fino all’altro ieri, il divorzio era solo uno strumento politico dei re, non certo una cosa comune all’interno della societa’.
            Per molti motivi, magari in gran parte motivi rozzamente materiali, il divorzio era precluso, sia ai protestanti che ai cattolici, al di la’ delle rispettive teologie.

          • Flavio Stilicone

            Gentile Seghesio, La ringrazio per la risposta articolata. La mia voleva essere una battuta ma rispondo con piacere a ciò che posso.
            Quanto a Platone, l’ho preso ad esempio ed effettivamente era tra i teorici di un rapporto non carnale tra maestro/amante e fanciullo, ma non mi risulta che abbia condannato la pratica (forse sbaglio, sia chiaro, e ho un tempo troppo limitato per approfondire). Si asteneva ma non condannava e in generale la pratica in Grecia era diffusa (anche se c’era un limite di età al di sotto del quale non era considerato opportuno).
            I cristiani condannarono la pratica ma proibirono anche tanto altro e non è sempre stato un bene. Nel momento in cui furono maggioranza non si mostrarono molto tolleranti verso le altre fedi, mentre i pagani tendenzialmente lo erano, tendevano ad integrare di tutto. Preciso che non baso queste convinzioni su film di Hollywood, anche se so che ce ne sono di pregevoli, diciamo che mi appassiona la Storia tutta e quella antica in particolare, e di riscontri sull’atteggiamento dei cristiani (ripeto, da che furono in condizione) ce ne sono tanti.
            Ritengo ovviamente legittime tutte le opinioni, in particolare su divorzio e aborto. Quanto al primo dissento con Lei e credo abbia migliorato la vita di molte persone, in particolare del più debole nella coppia. Il secondo, come idea, non può entusiasmare nessuno, ma la sua legalizzazione, cioè il controllo da parte dello Stato, ha ridotto il numero di morti ed il numero assoluto di aborti stessi. Questi dati sono peraltro oggetto di contestazione, evito di pronunciarmi. Eviterei però di mettere in una stessa frase “divorzio” e “pedofilia”, come accostamento mi pare parecchio forzato.
            Tornando a Platone, sono ben cosciente che la ragione per cui è apprezzato dai cristiani, in particolare i primi cristiani, è una certa affinità della sua filosofia (la metafisica in particolare). Di questo apprezzamento si giovò parecchio visto che, grazie alle Chiesa, nulla di lui è andato perduto. Ecco, se c’è un vero grande crimine che non perdonerò a quella chiesa è essere stata così selettiva ed aver contribuito a negarci (con l’azione, non con l’inazione) la conoscenza approfondita di quei filosofi che erano più brillanti di Platone ma meno “compatibili” con la filosofia cristiana. Uno per tutti, Leucippo. Chi era? Ecco, è questo il punto …

          • Marco_Seghesio

            Promesso che tutte le azioni della Chiesa cattolica andrebbero discusse singolarmente nel loro contesto storico. In particolare dal fatto che, per 1500 anni, pur considerando distinti i poteri temporali e spirituali, entrambi hanno avuto un doppio corto circuito, rispetto all’altro. Magari possiamo parlarne in futuro e potrei certo imparare da Lei molto. Senza per questo nascondermi, sin da subito, gli errori e le malvagita’ che anche la Chiesa Cattolica ha commesso.

            In quanto al Suo giudizio, in merito alla morale cristiana, non e’ certo una mia personale questione, della quale, in tal caso, non mi permetterai di dire nulla a chichessia (chi sono io per farlo ?).
            Dico solo che, se si butta via la morale cristiana (ovvero usandola a “spizzichi e bocconi”), io non ne vedo un’altra alla quale “aggrapparsi”: quella romana o quella dei mutevoli diritti dei popoli, sbandierati dalle “organizzazioni” internazionali ?
            Ritengo che con essi il “lavoro ai fianchi” e’ invece molto piu’ semplice, di quanto non sia in societaì fondate sul cristianesimo.
            Tutto qui. Se mi saro’ sbagliato, bene. Ma temo di no, vedra’.

          • Occhio

            Stai strumentalizzando il tema per parlare male di realtà umane che non ti piacciono. Le spose bambine in Europa non sono permesse, ma non lo dici perché non vuoi concedere punti all’Europa.

      • Maria

        Esattamente. Ma ci riproveranno.Maria

    • Maria

      Concordo soprattutto la Thailandia e coinvolta ed ora ela volta dell India. Questi paesi pero essendo poveri vendono bambini per raccattare soldi e nessuno o pochissimi cercano di frenare questo abominio lucroso!!!!Maria

      • Tip Tap

        Temo che queste cose capitino più di frequente di quanto pensiamo anche in Italia

    • Maciste Alpino

      Ricordo però, in senso opposto, va detto, un articolo dei primi 2000, nel quale la stessa “Repubblica”, criticandolo senza se e senza ma, riproduceva passaggi di scritti pro-“scambio affettivo-sessuale adulto-bambino” rese dal famoso leader del ’68 parigino, Daniel COHN-Bendit.

      • montezuma

        È molto tempo che ci provano a sdoganare la questione. Su tutti i fronti!

  • John C.

    Dopo l’invasione, i matrimoni gay e la follia gender, ecco il prossimo “valore fondamentale” che ci porterebbe l’UE. Stacchiamo la spina da quell’organizzazione maledetta.

    • Rock81

      a cosa serve staccare la spina quando avrai pedofili sempre in casa? Forse non hai capito che fare le carezze ai maledetti non serve a nulla. Li devi ficcare in carcere a vita e portarli al suicidio

      • Maria

        In Iran s impiccano insieme agli uomini homosessuali. In Russia il simpatico Putin ha vietato i matrimoni gay. Bravo Putin!!!!Maria

        • Zeneize

          Non è vero, ma tu non puoi sapere queste cose.

          • Divoll79

            E’ vero, in Russia non esistono i matrimoni gay ed e’ proibito fare qualunque forma di pubblicita’ all’omosessualita’, proprio per proteggere i minori. Ma i gay nessuno li mette in galera solo per essere gay, anzi, hanno i loro club, i loro ristoranti, i loro luoghi tipici, molti gay sonocantanti, artisti, attori famosi e tutti lo sanno.

          • Zeneize

            Siamo precisi: quello della Russia è vero, e fanno benissimo. La storia dell’Iran che impicca i gay è fasulla, come un po’ tutte le fesserie di “Maria”.

    • Divoll79

      Bisognerebbe staccarla a tutta la lobby LGBTeccetera. Si comincia col dire “poverini, amano i bambini, non e’ colpa loro” e si finisce con l’ammettere i loro “diritti”, esattamente la stessa operazione condotta per far accettare il pattume siocio-morale come normalita’. Invece bisogna continuare a considerarli i piu’ turpi dei turpi e sbatterli in galera o in manicomio a vita. I soli diritti che contano davvero sono quelli dei bambini.

      • maurizio tosi

        Approvo al 1000% ma purtroppo l’occidente sta precipitando sempre più in basso. Qui la pena per i pedofili è la stessa degli stupratori vale a dire una pallottola in testa, Questa è cibiltà!
        Mao Li Ce Linyi Shandong China

      • Maria

        Pienissimo d accordo.Maria

    • Maria

      Purtroppo oggi molto difficile poiche i nostri politici pur di raccattare voti accettano matrimoni gay e la follia del gender in nome di una democrazia egalitaria.Maria

  • Divoll79

    Ho ascoltato l’intervento della Heine in inglese, provando un desiderio crescente di strangolarla.
    Ma nessuno e’ colpevole dei propri desideri, no?…..

    • Loris

      No, infatti per fortuna il tuo desiderio non è un crimine.
      Anche se si tratta di una battuta, prova a pensare a un mondo dove quel pensiero è considerato reale quanto l’atto da te immaginato?

      • Divoll79

        Il desiderio di strangolare un mostro e’ un desiderio sano. Il desiderio di fare sesso con i bambini e’ mostruoso e criminale e va ostacolato e punito sul nascere. Non mettiamo tutto sullo stesso piano, perche’ sono cose molto diverse.

        • Loris

          Anche il desiderio di strangolare una donna è criminale, nel senso, è criminale l’atto che stai desiderando.

          Non sono cose differenti, il pensiero è un pensiero. Al massimo puoi fare un distinguo fra un pensiero osessivo e un pensiero normale, come puoi fare un distinguo fra un pensiero considerato giusto (il tuo pensiero di strangolarla) e un pensiero considerato sbagliato (quello del pedofilo sulla sua pedofilia).

          Fra i due, se proprio devo fare una discriminazione, trovo peggiore il tuo pensiero che quello del pedofilo (generalizzando, non ossessivo e che lo considera illegale), in quanto fra pensiero e atto da te c’è una separazione minore, in quanto te lo stai giustificando e non lo vedi come reato.

          • Tip Tap

            Caro Loris, i primi a dichiarare l’impossibilità di separazione tra desiderio e atto sono proprio i pedofili pertanto la pericolosità maggiore è quella di coloro che ammettono di avere un pensiero ingiusto ma non sopprimibile. Diciamo e accettiamo che non siano “mostri” ma che vadano curati chimicamente (e anche fisicamente nei casi più gravi) e non solo psicologicamente è atto di civiltà e giustizia nei confronti non solo delle vittime ma anche per loro che soffrono di questa cosa (ci sono poi i “porci maiali” che invece lo fanno per perversione se non per noia dopo aver provato tutto il provabile e qui la castrazione fisica non dovrebbe essere messa in discussione).

          • Loris

            Non è vero, considerando prima di tutto che ci sono pedofili e pedofili, e non soltanto, ci sono anche delle persone che possono provare desiderio sessuale verso i minori di 14 anni ma non essere pedofili.

            Per pedofili si intende una persona che è attratta esclusivamente verso i bambini di età pre-puberale, ma per essere pedofilo, non c’è bisogno che ci sia anche la fosa del “non resisto, devo per forza stuprare”, quello fa parte di una sottocategoria a se.

            Non mischiamo tutto nel calderone, il fatto che una persona abbia determinati problemi non significa che questo valga per tutta la categoria, oppure finiremmo per ottenere frasi insensate del tipo: I preti e i gay sono pedofili (ergo, i preti sono gay e i gay sono preti.)

            Non c’è nessun elemento che indichi che una persona attratta a una derminata categoria, ne sia per forza di cose ossessionata, oppure ci ritroveremmo con tutti gli uomini stupratori…

          • Homo Sapiens

            Ecco che inizia la propaganda dei compagni…

          • Loris

            Non sono Comunista, mi spiace.

          • Michael Nagar

            Ma stai zitto Loris!!! E vergognati,peccato che non so dove abiti!!!

          • Loris

            Abito a Roma in via giovanni amendola.

          • Ubimauri

            Lei e’ un pedofilo?

          • Loris

            No, però sono bisessuale. (così, nel caso fosse importante)

          • Ubimauri

            Insomma, un pervertito.

          • Loris

            Ora capisco perché molti trovano divertente ricordare che chi disprezza è spesso il primo che invece apprezza.

          • Ubimauri

            Puo’darsi, ma non nel mio caso. Glielo assicuro.
            Io da bambino ho dovuto sopportare le “paturnie” di certi salesiani nel collegio dove andavo a scuola…..Ai pervertiti come Leri e tutti gli altri, saprei bene che fine fargli fare.

          • Loris

            Lo sa che questo modo di reagire è “terroristico”? Non si può discutere seriamente di un discorso serio, di una problematica seria, di un documento scientifico, in quanto una qualsiasi discussione ti fa considerare dalla “massa” della fazione di cui si sta discutendo.

            Critichi la correlazione autismo/vaccino? Fai parte delle persone pagate da BigPharma per nascondere la verità.
            Prendi seriamente una ricerca scientifica che parla di pedofilia? Sei un pedofilo.

            Dov’è la maturità in tutto questo? Molti lo scambierebbero per analfabetismo funzionale (non capire il testo e trarre delle conclusioni che centrano ben poco con quanto scritto), ma secondo me il problema è differente, più correlato alla paura, al tifo da stadio: se ho un atteggiamento maturo sull’argomento rischio anche io di essere scambiato per pedofilo.
            Basta pensarci un attimo, mi attacchi, non esponi un’opinione critica su quanto ho scritto io. Io sono diventato il mostro, che importa se quanto ho detto possa essere sensato o meno, linciatemi.

          • Zeneize

            Bravo, sciocco pervertito, discuti seriamente di un discorso serio. Vuoi parlarci di qualcos’altro, per esempio di maturità?

          • Ubimauri

            No, non si tratta di linciarvi. Per carita’. Bisognerebbe soltanto prendervi a calci nel chiulo. Voi e le vostre “problematiche serie” che altro non sono se non cagate pazzesche.

          • Zeneize

            Stai sicuro che molto pochi ti apprezzano, ratto.

          • Manunta di jago stianti

            che fenomeno questo loris , vuole liberta’ per i pedofili di esprimere in pubblico le loro bacate tendenze , e poi pretende ,che tali bacate tendenze debbano essere accettate e tollerate, fava lessa col tonchio, il post parlava di questo ,una demente tedesca che invita
            ad essete inclusivi e non discriminanti nei confronti chi chi esprime pubblicamente la sua
            natura di pedofilo , altrimenti dice la demente, poi loro poverni si reprimono e attuano i loro bacati istinti sessuali. fatti vedere da uno bravo loris , quello che la demente tedesca
            (pleonastico) chiede e’ il primo passo verso lo sdoganamento dei comportamenti pedofili
            , un passo alla volta, e tu la stai approvando fai vomitare con le tue melliflue e venefiche argomentazioni, da vendoliano , d accatto.

          • Loris

            Manunta, non mi pare che ci sia scritto nell’articolo che chi ha fatto la conferenza era un pedofilo (ma ora non me lo ricordo), ma in ogni caso, hai espresso in parte bene il mio pensiero con un problema, c’è un sottotesto dove lasci intendere, quasi, che io accetto che la pedofilia sia legale, cosa che io non condivido.

            Il comportamento è una cosa, il pensiero è un’altra, esistono un sacco di maschi eterosessuali che per esempio si eccitano al pensiero dello stupro (fa parte del sadismo/masochismo) ma è una fantasia, un conto è la fantasia e un altro conto è l’atto. Come molti sadici non stuprano, chi ha desiderio sessuale verso chi è in età prepuberale non deve azzardarsi a violentare un bambino. La discriminante è la stessa, manca il consenso. Lo stupro, per sua natura, non può essere consensuale quindi anche se si considera il desiderio normale questo non diventa magicamente legale, lo stesso vale per la pedofilia che per essere tale deve essere fisiologicamente senza consenso (in quanto minore, non può dare un consenso) e quindi illegale.

            Non legittimo, non sdogano alcun comportamento, ma evito che si lancino pietre a persone che sono nate in una certa maniera e che, oltre a dover convivere con una vita fatta di castità (ovviamente dipende dalle sfumature) devono pure prendersi le pietre in faccia per essere nate come sono nate.

          • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

            Un pedofilo che si renda conto di essere tale dovrebbe poter chiedere – a costo della comunità – di essere trattato farmacologicamente/chirurgicamente per non far danni.

          • Loris

            Se il suo istinto non è tale da essere costretto a violentare qualcuno (pedofilo, etero, omo, amore per le auto, o quel che si vuole) non ne vedo il motivo, nel momento in cui si hanno dei problemi si va dallo psicologo, nel caso sia grave sono d’accordo, per il bene suo e della comunità, che sia trattato farmacologicamente.

            (Che senso ha chirurgicamente? Manco se fossi al medioevo… poi gli eunuchi hanno rapporti sessuali :/ Volete farlo diventare una donna? Anche le donne possono essere delle pedofile.)

          • Idleproc

            La reazione di Divoli79 legata alla protezione dei “minori” è una reazione naturale come il rigetto della violenza sulla femmina dell’uomo.
            Non sono reazioni “culturali” ma tabù di specie, funzionali alla sopravvivenza della specie umana come essere sociale.
            Divoli79, ha avuto la reazione di un uomo.
            La rottura di qualsiasi genere di tabù sociale geneticamente trasmesso è lo sport globale perché permette di arrivare al compimento e selezione dell’uomo-merce-schiavo indipendentemente dall’età e condizione.
            Compimento che sarà la fine della specie.
            Su questo si può imbastire qualsiasi genere di sofisticata copertura letteraria, ideologica, “artistica”.

            E’ ovvio che la reazione di pura violenza non è la soluzione tranne che nella naturalmente leggitima protezione individuale e immediata, visto che è anche un mercato profittevole in fase di estensione e sviluppo.

          • Antonio Mantero

            Il pensiero del pedofilo, oltre che contro natura, è peggiore di quello insito nella natura dell’uomo di Divoli79 perché, mentre il mostro può difendersi, gli adolescenti sono vittime indifese, costretti ad una condanna peggiore della morte, a trascinarsi in un’esistenza senza speranza, senza progetto, senza luce oltre il buio di una vita spenta. C’è una vasta documentazione che lo dimostra.

          • daniele phobos

            da paura questo commento…davvero da paura…chiedi l’amicizia a quella tizia dell’articolo su facebook và..magari andate d’accordo

          • telepaco

            Anch’io penso che se un pedofilo incul.asse tuo figlio o tua figlia il peggiore tra te e lui saresti tu. Perchè in fondo tu giustifichi i suoi pensieri, e se sono giustificabili i suoi pensieri si possono anche giustificare gli atti in determinati casi, magari con la scusa che in quel momento non era in grado di intendere e di volere. Chi giustiica il pensiero pedofilo è criminale tanto quanto il pedofilo stesso se non di più

          • Victor Nectina

            La non punibilità delle intenzioni (e quindi dei “pensieri”) ma solo degli atti è uno dei principi cardine del diritto occidentale: perseguire una persona per il proprio pensiero è il primo passo verso il totalitarismo.

          • Divoll79

            Troppa democrazia, come tutti i “troppi” stroppia.

          • 1n0

            qui non si tratta di pensiero o di opinione, si tratta di difendere i bambini da mostri in agguato. e, considerando la velocità con cui questa società sta degenerando, comincio a pensare che il totalitarismo avesse il suo perchè.

          • bruno

            Perfetto Lei ha centrato l’argomento conoscere e analizzare il fenomeno x impedire danni ai bambini

          • Divoll79

            Allora anche il boia compie un reato, no?
            La differenza e’ che, mentre il mio pensiero non verra’ mai seguito dall’azione, il pensierino del pedofilo, quasi certamente, si.

          • Loris

            +Divoll79
            Va bene, dove hai preso questi dati?
            Visto la certezza illogica della innevitabile conseguenza di un pensiero e la sua azione. (di tutti, tranne che per te)

          • Zeneize

            Dove ha preso questi dati? Da qualche scienziato di vaglia come quella putt4nella tedesca, forse? O magari dall’esperienza di vita? O semplicemente uno non vuole che feccia come te si avvicini ai propri figli, punto e basta.
            È tipico che tu provi a fare il furbo, come i tuoi colleghi pervertiti qualche anno fa quando hanno inventato l’omofobia.

          • Loris

            “Esperienza di vita”, la stessa che fa considerare a una donna tutti gli uomini stupratori. La scienza esamina un gran numero di dati, fa statistica e analizza, per poi trarre delle conclusioni.

            Quindi si, preferisco una ricerca scientifica a un’esperienza di vita che può giustificare anche l’omicidio della propria moglie.

            Che feccia sarei io? Mi fido della scienza e traggo conclusioni che spero che siano più logiche possibili. Ma si, non far avvicinare i miei figli a me (che presumo che mi abbia considerato per un pedofilo alla ricerca di bambini), mandalo in chiesa dal prete, lui si che usera le peggio parole contro i pedofili, ma poi non ti lamentare se i tuoi figli si metteranno a piangere all’improvviso durante la cena.

            Questa ovviamente non è una minaccia, ma tanto per far capire che almeno io son sincero e tento di usare la testa, altri ti supportebbero senza se e senza ma e poi… puff, tradito. Un pedofilo sarebbe il primo a non commentare questa questione, in quanto avrebbe paura di essere messo in mezzo in certe questioni.

          • Zeneize

            Sei davvero disgustoso, proverò a pregare per te. L’idea ti fa orrore probabilmente.

          • Loris

            …ora capisco perché il luogo dove si commettono più atti di pedofilia al mondo è la chiesa, voi pregate invece di risolvere i problemi.

          • Zeneize

            Io credo che una buona soluzione per quelli come te passi sì dalla preghiera, ma anche da un paio di buone nerbate. Io mi offro volontario.

          • Loris

            Oh, le maniere forti. Picchiare una persona per un qualcosa che quest’ultima ha detto, interessante.

            Proviamo a fare autoanalisi insieme.
            – Per quale motivo vorresti picchiarmi?

          • Zeneize

            Non hai ancora capito, evidentemente servono altri metodi. Se lasci il tuo nome e indirizzo vengo a spiegartelo di persona, scarto umano.

          • Loris

            Non aver paura di dire che non sai la vera motivazione per cui vorresti picchiami, che lo fai di pancia e non perché abbia fatto (detto, per di più) un qualcosa che giustifichi il tuo gesto.

            Il nome nome c’è l’hai, il mio indirizzo è da qualche parte fra i commenti, mettiti in fila pare che ci siano molte altre persone che, non sapendo esprimersi scrivendo, vogliono passare alle mani.
            Ringrazia soltanto che non sono quel genere di persona che si prende il tempo a denunciare le minacce e che credo nella libertà di lasciar alla gente di considerare internet un posto privo di leggi e al di fuori del mondo.

            Ma in ogni caso, ti sei autoanalizzato? Hai almeno una vaga idea perché quanto ho scritto debba avere questa reazione come motivazione? Oppure brancoli ancora nel buio con la classica rabbia cieca di chi pensa di risolvere qualcosa pregando a un dittatore invisibile che manda all’inferno chi non piace a te.

          • Zeneize

            Quante parole, schifoso pervertito. Però l’indirizzo latita, cuor di leone.

          • Loris

            Oddio, come ti ho detto è già stato scritto, ma te lo riscrivo visto che pare che te abbia dei problemi nell’usare la rotellina (eppure se ci tieni così tanto, la manina potevi anche usarla eh).

            Roma in via giovanni amendola 56, accanto alla sala giochi.

          • Zeneize

            Non è un indirizzo completo, cuor di leone.

          • Loris

            …che cosa dovrebbe mancare, il cap? Vuoi il codice fiscale? Lo sai che ti ho dato ben più di un indirizzo vero?

            Ti ho dato località, indirizzo e numero civico.
            L’indirizzo è quello in mezzo.

            Se vuoi ci incontriamo in un luogo che conosci così ti ci accompagno di persona, non vorrei mai che ti perdessi a roma.

          • Zeneize

            Non sai neanche come funziona un indirizzo, schifoso pervertito. Sei anche cretino, oltre al resto.

          • Loris

            Spiegamelo allora. (Mi chiedo a questo punto come faccia justeat a portami il cibo D:)

          • Zeneize

            È inutile, sciocco pervertito.

          • Loris

            Come vuoi :/
            Tanto l’interesse era praticamente solo tuo.

          • montezuma

            Per caso parente di MucheleElle? Parla allo stesso modo?

          • Loris

            Non lo conosco.

          • Michael Nagar

            Lascialo perdere,uno che difende i pedofili come loris merita solo una cosa e purtroppo non posso dirlo!!!

          • Homo Sapiens

            Non faresti prima a dire che sei d’accordo a legalizzare la pedofilia?

          • Loris

            Ma non sono d’accordo di legalizzare la pedofilia.
            Vedila in questo modo, facciamo finta che esista una droga illegale che si pensa che uccida dopo la prima sniffata. Si scopre con una ricerca che ci vogliono cinque sniffate prima di uccidere qualcuno.

            Quel che voglio far capire alla gente è che ci vogliono cinque sniffate prima che questa droga uccida qualcuno, non sto dicendo che questa droga faccia bene e che debba essere legale.

            La pedofilia pare che sia un pensiero umano, l’atto pedofilo è reato in quanto per reato non intendiamo quello che è innaturale, intendiamo semplicemente quello che non accettiamo nella nostra società. E io non accetto che vengano violentati i bambini, ma non vedo per questo il dover considerare dei mostri delle persone che son nate in un certo modo.
            Vederla sotto un punto di vista più oggettivo aiuta anche a combatterla la pedofilia, in quanto se si perde la vergogna di avere un desiderio sessuale che non si potrà mai esprimere del tutto magari ci potrebbero esistere altre valvole di sfogo, che a quel punto diventeranno lecite, che impediranno una persona di violentare un bambino.
            Poniamo come esempio: Le donne adulte che si vestono da bambine o magari il porno in grafica tridimensionale. Come esistono etero che si sfogano in questo modo per 40 anni della loro vita non vedo perché non possano farlo altri.
            Due ipotesi, poi non so che una donna adulta vestita da bambina ecciti qualche pedofilo o meno, più ci penso e più credo che il responso sia negativo, ma era un esempio concreto.

            In caso contrario? Nascondi tutto fino al giorno in cui scoppi. Credo che se si continui a vederla male i pedofili si metteranno in fila (nonostante non abbiamo fatto nulla, parlo di pedofili non in termini legali, quindi del desiderio e non dell’atto) per andare in prigione?

          • Rifle Leroy

            sei un cgn.

          • Luca Martini

            Eccolo l’arrampicatore sociale quello che io difendo i pedofili, hanno già i fan che li difendono ci pensate siamo già qui quindi vuol dire che l’ordine di sdoganare la pedofilia è già stato dato, riflettete in che marciume di società viviamo, nessuno pensa che siamo giunti al punto di non ritorno e ci vuole una sana guerra ripulisti, addirittura trova peggio strangolare un mostro che il reato di pedofilia. No la pedofilia è il reato peggiore che essere umano possa compiere e chi sopprime un pedofilo non commette alcun reato.

          • Loris

            “L’ordine di sdoganare”, si tratta di una ricerca scientifica che verrà confermata o negata da studi successivi e più ampli, nessuna teoria del complotto.
            Il fatto che abbiano dovuto rimuovere il video significa che non siamo messi molto bene sotto questo punto di vista, non si parla di libertà o quant’altro, ma del rapporto che hanno le persone nel confronto della scienza e del fatto che raramente le critiche (che ci possono essere benissimo) sono su base razionale ma impuntandosi che i fatti siano falsi.

            Per me il reato peggiore è l’omicidio.
            E pensare che avrei solo da guadagnarci nel considerarla la pedofilia il reato peggiore, sai… son ateo e il luogo in cui, a momenti, è più facile essere violentati da piccoli è in chiesa dal prete. Ma no, elimino il mio egoismo personale sulla questione e tento di essere più oggettivo possibile. Se fossi stato violentato sarei comunque felice di essere vivo, quindi considero l’omicidio peggiore della pedofilia.

      • Lorenzo Blu

        rcihhione

        • Loris

          Non capisco, dovrebbe essere un insulto?

          • Lorenzo Blu

            non mandano i miei commenti ho scritto a caso , tu nn c’entri nulla

    • Ramsmeat

      Il problema è “lo dice la scienza”, un po’ come quando viene detto “ce lo chiede l’Europa”.
      La scienza fa le veci della natura e in natura c’è spazio per uomo e donna che procreano e difendono la prole per garantire un futuro alla specie; il resto è solo un’inutile spreco di energie in rapporti sterili che minano le fondamenta della società ed il benessere psicofisico delle nuove generazioni.
      Che la tizia sia allontanata dall’università per rispetto dell’istituzione stessa, di chi si fregia della qualifica di dottore e per le scienze mediche in generale.

    • Ronf Ronf

      Semplicemente ci vorrebbe uno come Stalin per punire quelle come la “signora” Heine

      • Divoll79

        E non solo una come la Heine…

  • Loris

    Ha senso, bisogna distinguere l’abuso sul minore (pragonabile allo stupro di una donna da parte un uomo adulto eterosessuale) alle proprie preferenze sessuali. Il crimine è l’abuso, non il cervello.

    Un lato positivo della sdoganazione delle preferenza sessuale è la possibilità che questa si possa esprimere senza il bisogno di un soggetto reale, con le classiche donne in plastica e alla pornografia in grafica tridimensionale.

    Ovviamente il solito distinguo, chi non riesce a trattenersi (pedofilo, etero o quelche che si vuole, che sia) ha bisogno di tutto l’aiuto psicologico che il nostro stato può dare.

    • Zeneize

      Tu ti fai le pippe guardando foto di minori, ma poi nella vita li lasci stare? Tanto per sapere.

      • Loris

        Non faccio niente con i minori e non possiedo foto di minori.

        • Zeneize

          Lo spero proprio, scemo.

    • 1n0

      per qualche motivo disqus mi ha censurato il commento. riprovo.
      l’unica distinzione possibile è tra la malattia mentale (da curare, se fosse possibile, oppure rendere in altro modo inoffensiva) e l’atto criminale (da prevenire, reprimere, e punire).
      anche questo è parte dell’aiuto psicologico: pone un riferimento certo, una invalicabile linea rossa, mentre il relativismo offre scappatoie, scuse, giustificazioni, inibisce quel poco di autocontrollo che eventualmente ci fosse.
      quanto al “senza il bisogno di un soggetto reale”, hai mai visto uno che ha fame e sfogliando un menu illustrato si sazia invece di avere più appetito? e cmq possono fare come tutti gli altri e chiudersi in bagno, se è solo una questione di “fantasia”.

      • Loris

        Beh, in realtà anche se fosse una malattia mentale l’atto criminale rimane, soltanto che la punizione non sarebbe il carcere ma la cura/punizione/controllo psichiatrico.

        Le due non si escludono a vicenda, semplicemente se non è considerata una malattia mentale non c’è più la cura fra le opzioni, magari un lavoro psicologico ma che si baserà sul trattenere le proprie pulsioni e la galera.

        Non capisco perché ti abbia censurato, il tuo è il commento più sensato e ragionato che mi abbiano mai fatto quì dentro. In quanto alla fine vai al problema, il problema è la violenza e la violenza deve essere trattata come tale.

        Come da te scritto, la maggior parte si dovrà limitare a comportarsi come un etero che rimane vergine per tutta la vita (o che ha fatto un voto di castità): chiuso in bagno o al computer (ovviamente senza pedopornografia) a guardarsi roba di porno attori adulti (ci sarà il loro sottogenere, c’è di tutto), disegni, scritti e magari qualche roba fatta in grafica tridimensionale. (non realistica, in quanto non deve rappresentare persone reali)

        Bisogna solo distinguere l’atto dal desiderio, la ricerca in sostanza ha detto che la “malattia mentale” non è più l’opzione quindi un atto diventa esclusivamente criminale. Quindi paradossalmente più severo, severo quanto quello di un etero che stupra una donna. (Che va in galera, non va a farsi curare, beh… parlando in generale poi ovviamente per entrambi ci sarà caso e caso)

    • Homo Sapiens

      Non é un orientamento sessuale come gli altri perché il suo oggetto non é considerato consenziente dalla legge, quindi avere desideri pedofili equivale ad avere desideri di stupro.

      Sarebbe come dire che chi fantasizza pubblicamente di commettere violenze carnali, esprime semplicemente le proprie preferenze sessuali e che queste vadano accettate.

      • Loris

        L’orientamento non è in base a quanto o meno è consentito dalla legge, se un omosessuale va a finire in un paese dove l’omosessualità è illegale non è che all’improvviso perde il proprio orientamento sessuale.

        Legge e Scienza sono due argomenti separati, il primo ci permette di convivere tutti assieme, il secondo scopre come è fatto il mondo e come siamo fatti noi diventando poi utile per una miriade di cose.

        La legge interroga la scienza e la scienza lavora nei limiti della legge, ma una non influenza l’altra così tanto da rendere un reato legale (al massimo ne modifica la pena, dalla galera alla psichiatria e viceversa) oppure da far cambiare altezza a una persona modificandone i documenti.

        Comunque, nella pornografia è oramai ben accettata la violenza carnale, nello stesso modo in cui viene condannato lo stupro. Si sa da parecchio che ci sono delle persone (basta vedere il rapporto sadico/masochista) con queste fantasie, sia nello stuprare che nel venir stuprati e questi sfociano con un gioco di ruolo dove si inventano situazioni e quant’altro, o dove si soffre l’uno con il consenso dell’altro.
        Non è che da quando è stato sdoganato quest’ultimo la violenza sessuale sia diventata legale.

        Pensa che esiste anche della pornografia (molto cinematografica) in cui ci si eccita con scene di omicidio, tipo un duello con la spada o frecciate fra donne (si, tutto molto medievale). Ma non credo che nessuno lo consideri un… cosa? Tentato omicidio a persona ignota? Ah, anche di suicidio per impiccagione o decapitazione.
        Pornografia legale e… fatta da aziende legali, che pagano le tasse, insomma, parliamo di lavori da porno attori (o attoriali a questo punto, visto che di sesso forse non c’è ne nemmeno) veri e propri, pubblici, alla luce del sole, non roba da angoli oscuri della rete.

  • Tip Tap

    E’ bello vedere come i progressisti tarati mentali quando affrontano un argomento si pongano sempre dalla parte del “carnefice” cercando di capirne le ragioni fino ad assecondarlo esattamente come la produzione di bambini ad uso e consumo di coppie gay e non, la professione della teoria gender, orientamenti sessuali fluidi fino ad arrivare a questa macchiavellica trovata che non tiene minimamente in considerazione le turbe psicologiche che potrebbe subire il bambino/a una volta resosi conto di ciò che è successo e del reale valore dell’atto subito anche se sul momento magari potrebbero difendere la loro scelta non avendo ancora gli strumenti per capirla.
    Comunque voglio fare outing…. io ho un forte istinto cannibale e attendo che qualcuno finalmente spieghi al mondo che è una cosa naturale così finalmente potrò uscire da questa mia castrazione culinaria per abbuffarmi come desidero. W LA LIBERTA’ PROGRESSISTA! …… (intanto preparo barca e animali che tra un po’ mi sa che qualcuno si incacchia e scatena un altro diluvio universale).

    • Divoll79

      Ci vorrebbe un bel giro di lavatrice…

    • Loris

      Considerarlo normale non significa che te lo renderanno legale. Il progressismo è questo, fare ricerca e accettare il risultato delle ricerche scientifiche, la parte giuridica non centra un bel niente con la scienza.

      Per esempio se si scoprisse che il “cannibalismo” è da considerarsi normale, non ti riempiranno di pasticche per “normalizzarti”, in quanto si scopre che è inutile, ma mica te lo renderanno legale. Le pasticche serviranno soltanto a quelle persone che non riescono a resistere al proprio cannibalismo, come se fosse una dipendenza (e quindi la tratteranno da tale).
      Esattamente come una persona a cui piace mangiare la carne, differenziando il piacere (come il cannibalismo) alla dipendenza a determinati alimenti.

      • Divoll79

        Cerchi di capire il meccanismo: una volta che una cosa venga considerata “normale”, il passo successivo e’ il “diritto” a soddisfare questa normalita’. Deve restare un crimine anche solo organizzare discussioni pubbliche come quella descritta qui sopra. Indagine scientifica my arse, come si dice in inglese.

        • Loris

          Non è una conseguenza. Stiamo parlando del Ted, un’importante organizzazione che promuove conferenze per la divulgazione scientifica. Si tratta di una serie di scoperte, cosa significa questo? Che non possiamo dividere le scoperte in quelle di serie A (divulgabili) e di serie B (non divulgabili) per l’impatto che queste hanno nella società.

          Abbiamo scoperto che quelle che dipingiamo come pedofili (anche senza che questi commettano alcun crimine) non ha nulla da guarire in quanto è come un omosessuale o un eterossessuale. Non porta ad alcuna legalità, una prova di questo? Parliamo delle droghe, sappiamo da anni che il cervello stesso utilizza delle droghe naturali in alcune situazioni: questo non viene nemmeno citato da parte di chi vuole rendere le droghe legali. (anzi, si parla delle sigarette solitamente)

          • Divoll79

            Inaccettabile. Se hanno una malattia simile (incurabile), non devono essere studiati o “capiti”, devono essere rinchiusi a vita o invitati a togliere il disturbo da soli.

          • Hirni Floss

            La scienza ha il diritto /dovere di studiare tutto, senza eccezioni ….e non sarai certo tu ad impedirlo

          • Tip Tap

            La scienza può studiare tutto quel che vuole ma quando cerca di “giustificare” entra in un altro campo. La pedofilia penso sia già stata studiata e in abbondanza quindi credo che questa sia solo una trovata per crearsi una sorta di fama da parte della signorina. Se poi parliamo di studi facciano quel che vogliono perchè tanto ce ne saranno di altrettanti contrari come sull’adozione di bambini gay dove troviamo studi “scientifici” commissionati dalla “loggia LGBTXYZetc” che dicono che è un meraviglioso Paradiso dei bambini mentre altri che dicono l’esatto contrario, ovvero un Inferno. E comunque questi non sono “scienziati” e tanto meno utilizzano metodi scientifici ma sono psicologi e psichiatri che spesso hanno parecchie rotelle in meno dei loro pazienti.

          • telepaco

            Esatto, e la psicologia e la psichiaria non sono una scenza esatta, non danno cioè risultati esatti ed uguali per pazienti uguali

          • Occhio

            Va anche considerato che la specie umana non usa la stessa legge …

          • Divoll79

            Gli scienziati che non hanno un’etica non sono scienziati. Solo tecnici. Cosi’ sostiene uno scienziato due volte nominato al Nobel di mia conoscenza.

          • Luca Martini

            Certo chi glielo impedisce studi quello che vuole per quanto vuole ma un assassino rimane in carcere uno stupratore idem e anche un pedofilo.

          • Zeneize

            Chissà che meravigliose scoperte ha fatto questo “Ted”, come ha contribuito al bene dell’umanità. Io li manderei tutti in miniera, loro e chi li difende, pensa un po’. Altro che “progressisti”.

          • telepaco

            Seguendo questo ragionamento anche chi è incline alla delinquenza potrebbe essere “dimostrato” che non ha nulla da guarire, è nato cosi. E se è nato cosi’ che colpa ne ha lui se delinque, in effetti segue solo e soltanto la sua natura. Si arriva quindi a giustificare tutto. Magari non sarà legalizzata la pedofilia con questo suo modo di ragionare, di certo si finirà per non punire gli atti pedofili, in quanto atti naturali di un comportamento sessuale che il soggetto non ha scelto, ma gli è stato imposta dalla Natura. Quindi tutti liberi, al massimo una romanzina cercando di dirgli di evitare di incu.larsi altri bambini…

          • Luca Martini

            Quindi potremo un giorno scoprire che i carceri sono pieni di normali, un assassino nasce così un serial killer nasce così uno stupratore nasce così un mafioso nasce così… è tutto normale tutti nasciamo così aboliamo i carceri e avviamo la società della mattanza generale. Il bello è che queste scimmie che si celano dietro lo scientismo, ma de che ma chi ve l’ha dato il patentino omuncoli analfabeti, non si rendono conto oppure si allora si vede che son malati forte nel capo che facendo come stanno facendo porteranno ad una società di bestie in cui ogni peggior istinto barbarico e bestiale è ammesso quindi è la loro una visione medioevale, oscurantista e incivile altro che progresso.

      • Homo Sapiens

        Ma quali ricerche scientifiche che se uno scienziato devia pubblicamente dal politicamente corretto, viene linciato mediaticamente ed accademicamente fino a costringerlo all’abiura.

    • Maciste Alpino

      Un’altra fetta di Vauro, Sir? 😃

  • stufo

    La finestra di Overton.

    • Divoll79

      L’ennesima. Ma questa non deve passare, c’e’ un limite anche alla depravazione.

  • ENRICO

    Quindi dovremo accettare una mostruosità come la pedofilia?
    Sì,ma solo a patto che quelli che la praticano saranno immediatamente impiccati!

    • Loris

      Quelli che praticano finiscono in galera (da noi la pena capitale non esiste) anche nel momento in cui viene accettata. Insomma, sul lato legale cambia ben poco, cambia di più sul lato esclusivamente medico.

      E anzi, probabilmente un pedofilo (almeno, la maggior parte di essa) non potrà nemmeno più essere considerato un malato mentale, quindi avremmo pene maggiori e direttamente in galera.

      • ENRICO

        No,in questa prospettiva in galera assolutamente no;che a essere mantenuti dai contribuenti possano essere bestie simili non esiste;inoltre c’è sempre il rischio di condoni,indulti,amnistie ecc.,che potrebbero portarli fuori dal carcere in poco tempo;ribadisco:se davvero si dovesse arrivare all’insopportabile,allora che si reintroducesse la pena di morte nel codice penale per tali immondi crimini!

        • Loris

          Quanti preti condannati a morte…

          Comunque, il problema della condanna a morte è che potresti anche uccidere un innocente e non solo, te insisti per la pedoflia, altri potrebbero insistere per altro.
          La pena di morte è un’arma a discrezione della popolazione, ci vuole poco ad aggiungere e a togliere, io non rischierei.

          • ENRICO

            Ribadisco la mia più assoluta convinzione che la pena di morte sia indispensabile solo nel caso di alcune precise fattispecie di reati gravissimi,E AL DI LA’ DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO(se ci fosse anche il minimo dubbio sulla colpevolezza dell’imputato,ebbene,non deve essere condannato alla pena capitale);
            faccio quindi l’elenco di quei reati che-secondo la mia opinione-sono assolutamente meritevoli di condanna a morte:
            1)Pedofilia
            2)Stupro con omicidio
            3)Omicidio per reato predatorio
            4)Omicidio di minori o disabili
            5)Spaccio di stupefacenti con conseguente morte di assuntori
            6)Terrorismo
            7)Alto tradimento compiuto da soggetti ai vertici istituzionali
            per tali efferati crimini,non può esserci nessuna pietà nè perdono.

      • Zeneize

        È una str0nzata. Mangia i funghetti che il tuo sedere lavorerà meglio.

    • Divoll79

      Impiccati PRIMA che la mettano in pratica.

  • Lorenzo Veneziano

    Incesto e nuclei poliamorosi a seguire a breve. Poi lo stato islamico europeo metterà tutto a posto.

    • Divoll79

      Loro sono i piu’ grandi pedofili di tutti.

  • dottor Strange

    se si rifiuta il concetto di ciò che è bene e ciò che è male, si arriva a relativizzare qualunque comportamento col solo limite del consenso della maggioranza. perciò, cannibalismo, incesto, pedofilia e sesso con gli animali, se la maggioranza è favorevole, possono essere ammessi. il fine ultimo è riportare l’umanità allo stato ferino per poterla controllare da parte di una elite. la libertà viene strumentalizzata per negare se stessa

    • Maria

      Peggio di Sodoma e Ghomorrah.Maria

      • Ubimauri

        Peccato che Dio e’ morto.

    • Ubimauri

      Semplice e conciso. Non fa una grinza.

    • Loris

      Rimane la maggioranza a decidere cosa è bene o male, nel bene o nel male.
      Ma la maggioranza non dovrebbe decidere se una ricerca scientifica abbia un fondamento o meno, basta un solo individuo per smentirla, ma deve essere smentita per considerarla falsa.

      Poi indipendentemente da questo un paese civile decide le proprie leggi, come sempre le ha decise, se la popolazione vuole la pedofilia legale lo farà con o senza il supporto della scienza (e la scienza non dice che debba essere legale, tutt’altro visto che ci sono anche studi sui danni alla sessualità dei bambini), se è viole che sia illegale che rimanga illegale.

      Il punto è che non si può dire che la pedofilia sia opera del demonio o che sia innaturale, si giustifica l’illegalità in altro modo, nello stesso con cui si considera illegale lo stupro (nonostante sia etero e omosessuale, quindi da orientamenti legali) un atto privo di consenso, quindi illegale. No perché “ci fa schifo”.

      Per di più, l’illegalità è ancor più sottolineata con queste ricerche.
      Se fosse illegale esclusivamente perché “ci fa schifo”, basterebbe poco a renderlo legale, se invece si usa la carta del consenso (e della scienza) non c’è modo che questa diventi legale, almeno fin quando ci sarà una società che prenderà seriamente la ricerca scientifica e ignori concetti come “bene e male” scritti da altri uomini di decide di secoli orsono (dove magari la pedofilia non era nemmeno visto tanto male, forse era peggio il non uccidere la propria moglie se toccava il sangue di un animale inpuro).

  • maria angela gobbi

    i minori non possono firmare atti legali,non possono quindi essere “consenzienti” perché non hanno ancora la capacità necessaria per capire CAPIRE “CAPIRE!!!!” dunque chiunque approfitta della loro ignoranza dovrebbe essere fucilato.,E BASTA
    Il MIO istinto mi spingerebbe ad ammazzarli seduta stante,e ,se non posso repimere il mio istrinto,i Giudici mi assolveranno?

    • Homo Sapiens

      Sui bambini d’accordo ma sugli adolescenti non sono d’accordo a riconoscete loro l’incapacità di capire quello che fanno, altrimenti continuiamo ad avere giovani energumeni tra i 14 e i 17 anni che uccidono, stuprano, picchiano, rapinano, ecc.. in uno stato di semi-impunità legale.

    • Loris

      Leggilo l’articolo, nessuno dice che si può avere il consenso di chi è in età prepuberale. (sarebbe un paradosso, visto che non conoscerebbe nemmeno il tema per cui si darebbe il consenso, non avendo ancora vissuto la pubertà)

      Nessuno comunque merita di essere fucilato.

      Il tuo istinto ucciderebbe una parte delle persone che tentano di risolvere il problema della pedofilia, congratulazioni, gran bell’istinto.

      • Zeneize

        Adesso critichi anche gli istinti degli altri, sciocco pervertito? Carina questa.

        • Loris

          Se lo scopo è ridurre le violenze sui bambini e l’istinto invece finisce per mentere lo status quo direi che è parecchio criticabile quest’istinto.

          Sono contento che hai iniziato a leggere gli altri commenti, bravo.

          • Zeneize

            E sì, sei scemo come sembri. E pensare che, se quella povera donna non avesse risparmiato sui profilattici, non saresti qui a imbrattare: a volta una piccolezza può avere delle conseguenze sproporzionatamente grandi.

  • Giovanni da Udine

    Quelli che abbiamo sempre chiamato con il termine “depravati”, come i gay ed i pedofili, hanno capito che al grido “depravati di tutto il mondo, unitevi”, potevano costituirsi in lobby ed avere addirittura voce nel consesso mondiale! Ovviamente con la compiacente benevolenza dei progressisti, notoriamente (si fa per dire) “più aperti” mentalmente dei retrivi individui di destra! Direi che sull’argomento non è nemmeno proponibile una qualsiasi discussione che avrebbe solo l’effetto di far sentire questi depravati nel giusto oltre a dargli la possibilità di raccattare consensi tra le menti deboli.

    • Zeneize

      Io non credo che tutta questa m3rda nasca da loro, credo invece che qualche gruppo stia cercando di distruggere la società tradizionale, servendosi di loro.

      • Divoll79

        Ne sono stra-convinto anche io.

    • Divoll79

      C’e’ anche tanta gente di sinistra che su queste cose la pensa esattamente come noi qui.

  • venzan

    E certo, senza Dio tutto è lecito, tutto è possibile.

    • Loris

      Quindi è stato sempre tutto possibile e tutto lecito.

      • venzan

        Non conosci il catechismo della Dottrina di fede

    • Rifle Leroy

      Senza buon senso tutto è possibile.
      Quando in europa si campava di pane e dio, bruciavano le persone vive per aver semplicemente contradetto la dottrina della chiesa. Bella cacc*a

      • Ramsmeat

        Sto pensando che roghi, gulag e Auschwitz mica fossero sbagliati; servono più oggi che allora.

        • Rifle Leroy

          Su questo siamo d’accordo. Solo che nei campi di concentramento in polonia dovevano mandarci i sinistrati…magari ci saremmo sbarazzati dei loro geni.

          • Ramsmeat

            Non è detto che non possa accadere in un prossimo futuro…

      • Ramsmeat

        La chiesa, ad esempio nel celeberrimo caso di Giordano Bruno, optò per il rogo non tanto per le idee dell’idolo degli atei, che di ateo non aveva nulla, bensì per esser stato una spia dell’Inghilterra anglicana.
        Da che mondo è mondo i traditori hanno sempre pagato con la vita, com’è giusto che sia.
        Oggi i traditori sono protetti, tutelati, ma andrebbero condannati anche oggi perché minano la società e per le ideologie depravate di pochi non possono pagare milioni di persone e tutto il retaggio storico-culturale ad esse legato.

        • Rifle Leroy

          Invece qual è la scusa quando massacrava gli albigesi ?

          • Ramsmeat

            Già il solo fatto che per essi mettere al mondo dei figli era un “favore” fatto a satana la dice lunga; la Bonino sarebbe stata un’ottima aderente al catarismo e gente come lei merita una crociata, non trovi?

          • Rifle Leroy

            ahh allora è stato giustissimo sterminarli…

            Solo qui e in particolaredai cristiani si possono sentire certi ragionamenti…poi hanno il coraggio di lamentarsi degli islamici.Siete della stessa pasta.

          • Ramsmeat

            Non dico sia stato giusto, ma il loro pensiero, converrai anche tu, era quanto di più pericoloso ed ottuso si potesse vedere in Europa.
            Giusto ieri ho scoperto il movimento “Shout out your abortion” ed anche questa è una grottesca ideologia che andrebbe soppressa; quanto meno i catari non erano allegri come ste donnine.
            Gli islamici annientano tutto a prescindere mentre, almeno a parer mio, bisogna arrivare a fatti gravi e destabilizzanti per intervenire con la forza.

          • Chris LXXIX

            Guarda che gli Albigesi erano fuori come delle mine, eh. Tu adesso li dipingi come vittime della Chiesa brutta e cattiva, ma se fosse stato per loro (gli Albigesi) l’Europa sarebbe morta, visto che, secondo le loro teorie folli, procreare era sbagliato.

        • Rifle Leroy

          meglio che questa volta non mi perda dietro la religione, sarà per un’altra occasione. Cmq no al richiamo del cristianesimo,uno dei cancri che ha divorato i caucasici.

      • venzan

        Lasciamo perdere certi papi del potere temporale del passato a cui possiamo aggiungere anche l’attuale.

        • Rifle Leroy

          No no ,non lasciamo perdere un corno. Personaggi discutibili a parte ,una certa intolleranza è proprio figlia dei credi universalistici come il cristianesimo.

  • random640

    la cosa era chiara fin dall’inizio dei tempi, l’uomo si mise regole, tabu’, leggi, paletti oltre il quale non andare, religioni, morale, queste cose non sono retrograde, o frutto di vetusta’ mentale, sono utili per separarci dall’abisso, tolto cio’ l’umanita , gli antichi erano consapevoli che il nulla, i mostri che albergano in parecchi di noi possono sempre uscire e colpire i piu’ deboli ed indifesi, chi oggi parla di tempi moderni, di evoluzione della morale non ha capito nulla, e non ha fatto altro che aprire la civilta’ ai mostri, ai deviati, ai disturbati alla cattiveria, ai nichilisti, ai cinici, e chi volete che siano le loro vittime se non i piu’ deboli?

  • venzan

    E cosi se le truffe ed i furti diventano fatti normali si possono depenalizzare.

    • Divoll79

      Un desiderio naturale e, dunque, un diritto……

    • Homo Sapiens

      Ormai di fatto lo sono.

  • albertzanna

    Ghe n’è ben dei depravati a piede libero

    Se vado al governo, la prima legge che faccio approvare è sul libero possesso di un mitra a ciascuno di quelli normali, quelli che vanno naturalmente con le donne, e libertà di soppressione di tutti quelli che praticano il terzo sesso, o il quarto, o il quinto, o i trans ecc.

    A volte mi chiedo se altri, scherzando, la pensano come me, poi parlo con tanta gente e mi rendo conto che siamo in tantissimi

    Ora immagino che qualcuno a sinistra mi dirà che devo andare confessare questi pensieri con il pampero argentino. EEHHNNO’, cari miei, perchè sono convinto che nel confessionale mi ritroverei uno dei suoi amici GHEI, e finirebbe molto male, per gli amici del pampero…..

  • angelo

    Esisteva gia da un po’ in Olanda il partito animalista a favore della pedofilia. Nefandezze che noi per stare al passo con questa vergognosa europa dovremmo seguire come papagalli … Dunque viva l’italia e i nazionalismi, e viva tutte le cose che hanno un senso. I progressisti tacciono … nessuno si indigna ? Era solo importante fare di Berlusconi un mostro della pedofilia per un rapporto con una 17/18 enne ?

    E lui scioccamente ora appoggia proprio quel PD che l’avrebbe voluto morto impiccato in carcere.

  • Dario Asso

    Un altro tentativo di distruggere la famiglia come la conosciamo in occidente.Nei paesi asiatici e africani già si sposano bambine di 9-12 anni.

  • luigi farinelli

    Il tentativo di sbolognare la pedofilia era già in essere fin dagli anni ’90 quando i Radicali decisero di cominciare il cammino graduale secondo la classica scala del plagio mentale di massa esprimibile attraverso la cosiddetta Finestra di Overton, rientrante fra le tecniche di persuasione delle masse. Tutte le peggiori spinte laiciste imposte alla gente nei decenni (aborto, gender, matrimonio gay, idee radical-femministe per distruggere famiglia, immagine maschile e maternità, l’incesto, l’amore con gli animali e con la salma del caro estinto: da ultimo, pure il matrimonio con se stessi e il sesso con l piante ) sono arrivate gradatamente ad essere accettate dall’opinione pubblica (o stanno per arrivarvi) proprio grazie all’azione indefessa dei media asserviti al laicismo (uno dei bracci del mondialismo laicista con ONU, poi anche Ue, come casse di risonanza). Le idee passano dunque attraverso le seguenti fasi: 1) Impensabili (inaccettabili, vietate) – 2) Radicali (Vietate ma con eccezioni) – 3) Accettabili – 4) Sensate (razionalmente difendibili) – 5) Diffuse (socialmente accettabili) – 6) Legalizzate (Introdotte a pieno titolo, anche come leggi di Stato, inoppugnbili) . Gradatamente viene fatta accettare col condizionamento di massa operato dai media di regime l’introduzione e la successiva legalizzazione di qualsiasi idea o fatto sociale, fosse anche la pratica che, al momento, l’opinione pubblica ritiene totalmente inaccettabile. I passaggi avvengono attraverso la “cultura degli eufemismi” del politicamente corretto e consiste nel chiamare le cose peggiori con nomi meno brutali e respingenti per la sensibilità generale: es: “salute riproduttiva della donna”, anzichè “aborto”).
    Importante è capire in quale finstra si trovi attualmente un’idea (es. lgalizzazione droghe leggere, incesto e, appunto, pedofilia.
    Detto della fregola dei Radicali e, in genere, della massoneria “progressista” contraria all’abbattimento di ogni principio morale per arrivare a creare l’ “Uomo Nuovo” nella “Repubblica Universale” mondialista, anche per questo “nuovo diritto” per i pedofili c’è da dire che dopo gli approcci dei primi anni ’90 ci fu il tentativo di un parlamentare PD (queste cose sono anche appoggiate dalla sinistra radical scic) con una proposta apparentemente innocua (cambiamento di poche parole su di una legge dello Stato) che avrebbe permesso di cominciare a vedere il pedofilo come un malato bisognoso di cure, quindi non pericoloso se sotto controllo e da non perseguire. Il passo sucessivo sarebbe stato quello di considerare i pedofili nel diritto di sfogare i propri istinti (dovrebbe provvedervi lo Stato?). Da ricordare che Sors, quache anno fa, per permettere alla Croazia un cammino facilitato per l’entrata nell’Ue ha imposto (con la compiacenza del governo di sinistra allora al potere) programmi pedagogici per bambini delle scuole elementari redatti da pedofili dichiarati. La pericolosità di questi personaggi aveva fatto intervenire una studiosa USA, chiamata dall’opposizione di CDx della Croazia, per mettere in guardia sul pericolo gravante sui bambini. La sinistra ha fatto in maniera che ogni conferenza di questa signora fosse boicottata con gli espedienti e incidenti più vigliacchi. Non ricordo a memoria il nome di questa sociologa ma è facilmente reperibile sul web. Da notare che in Europa è stata l’Università di Berlino a studiare come diffondere meglio ideologie come il geder nelle scuole, assieme all’ “educazione sessuale” che faceva recitare a memoria ai bambini strofe dove si esaltavano i piaceri della masturbazione, invitando i genitori ad assecondare tali atteggiamenti dei bambini…contribuendo con le propie mani! Oggi l'”istruzione sessuale” è obbligatoria e papà e mamme sono statIl tentativo di sbolognare la pedofilia era già in essere fin dagli anni ’90 quando i Radicali decisero di cominciare il cammino graduale secondo la classica scala del plagio mentale di massa esprimibile attraverso la cosiddetta Finestra di Overton, rientrante fra le tecniche di persuasione delle masse. Tutte le peggiori spinte laiciste imposte alla gentenei decenni (aborto, gender, matrimonio gay, idee radical-femministe per distruggere famiglia, immagine maschile e maternità, l’incesto, l’amore con gli animali e con la salma del caro estinto: da ultimo, pure il matrimonio con se stessi e il sesso con l piante ) sono arrivate gradatamente ad essere accettate dall’opinione pubblica proprio grazie all’azione indefessa dei media asserviti al laicismo (uno dei bracci del mondialismo con ONU, poi anche Ue, come casse di risonanza). Le idee passano dunque attraverso le seguenti fasi: 1) Impensabili (inaccettabili, vietate) – 2) Radicali (Vietate ma con eccezioni) – 3) Accettabili – 4) Sensate (razionalmente difendibili) – 5) Diffuse (socialmente accettabili) – 6) Legalizzate (Introdotte a pieno titolo, anche come leggi di Stato, inoppugnbili . Gradatamente viene fatta accettare col condizionamento di massa operato dai media di regime l’introduzione e la successiva legalizzazione di qualsiasi idea o fatto sociale, fosse anche la pratica che, al momento, l’opinione pubblica ritiene totalmente inaccettabile. I passaggi avvengono attraverso la “cultura degli eufemismi” e consiste nel chiamare le cose peggiori con nomi meno brutaali e respingenti per la sensibilità generale: es: “salute riproduttiva della donna”, anzichè “aborto”).
    Important è capire in quale finstra si trovi attualmente un’idea (es. lgalizzazione droghe leggere, incesto e, appunto, pedofilia.
    Detto del fregola dei Radicali (e in genere della massoneria “progressista” contraria all’abbattimento di ogni principio morale) anche per questo “nuovo diritto” per i pedofili, c’è da dire che dopo gli approcci dei primi anni’90 ci fu il tentativo di un parlamentare PD (queste cose sono anche appoggiate dalla sinistra radical scic) con una proposta apparentemente innocua (poche righe) che avrebbe permesso di considerare il pedofilo un malato bisognoso di cure e quindi da non perseguire. Il passo sucessivo sarebbe stato quello di considerare i pedofili nel diritto di sfogare i propri istinti (dovrebbe provvedervi lo Stato?). Da ricordare che Sors, quache anno fa, per permettere alla Croazia un cammino facilitato per l’entrata nell’Ue ha imposto (con la compiacenza del governo di sinistra allora al potere) programmi pedagogici per bambini delle scuole elementari redatti da pedofili dichiarati. La pericolosità di questi personaggi aveva fatto intervenire una studiosa USA, chiamata dall’opposizione di CDx, per mettere in guardia sul pericolo gravante sui bambini. La sinistra ha fatto in maniera che ogni conferenza di questa signora fosse boicottata con gli espedienti più vigliacchi. Non ricordo a memoria il nome di questa sociologa ma è facilmente reperibile sul web. Da notare che in Europa è stata l’Università di Berlino a studiare come diffondere meglio ideologie come il geder nelle scuole, assieme all’ “educazione sessuale” che faceva recitare a memoria ai bambini strofe dove si esaltavano i piaceri della masturbazione, invitando i genitori ad assecondare tali atteggiamenti dei bambini…contribuendo con le propie mani! Da notare che in Germania ormai l'”educazione sessuale” dei bambini avviene nelle scuole essendo diventata legge dello Stato inoppugnabile (sesto gradino della Finestra di Overton e alcuni padri e mamme oppostisi sono stati condannati senza condizionale.
    Un mondo di pazzi depravati si stava diffondendo a ruota libera, con l’avallo della cosiddetta “Sinistra Progressista”, serva di poteri che stanno tentando di fare del mondo il Paese dei Balocchi degli adoratori di Lucifero.

    • Homo Sapiens

      Penso che la relativa vittoria della coalizione di cdx ed il grande successo della Lega hanno salvato l’Italia dalla discesa nei più profondi abissi dell’incubo neuropeo che si estende al di là delle Alpi.

      • Occhio

        Il debito pubblico non è scomparso.

  • Maria

    Articolo fuoirviante poiche chi considera la pedofilia una tendenza naturale accettandola sono o meglio e una frangia impazzita dei verdi tedeschi. Gia in Olanda alcuni anni orsono ci fu lo stesso problema per il momento insabbiato. Seguendo la stampa tedesca su internet il governo attuale tedesco ha abrogato leggi severissime contro la pedofilia anzi ci sono severissimi controlli anche su internet purtroppo non sempre efficaci. Anche nei paesi arabi c e la pedofilia ma nascosta e ben protetta. Tutto mondo e paese pero oggi grazie ad internet e all affiolimento dell etica e della morale tutto e permesso. Prima di giudicare la Germania si dovrebbe indagare sul marciume di molti sacerdoti pedofili a volte protetti.Maria

    • luigirossi

      E poi si dovrebbe indagare sulle tecniche rabbiniche di praticare la circoncisione.altro che sacerdoti.Noto Incidentalmente che le sue accuse alla Chiesa sono le stesse contenute nella LURIDA INFAME CAMPAGNA DEL NY TIMES DELL’OTTOBRE 2010.Piu’ la leggo,piu’ lei mi fa schifo.Tra l’altro,ho qualche dubbio che lei sia una signora.

      • Maria

        Ignorantone in materia di circoncisione poiche anche i musulmani sono circoncisi secondariamente chi circoncide nell ebraismo o sono rabbini specializzati con tanto di attestazione medica oppure sono medici. Da studi fatti da scieziati non ebrei!!!!!!! La circoncisione previene negli uomini il cancro al collo dell utero delle donne e evita le infiammazioni del prepuzio ma lei e un puzzolente razzista a cui non si dovtrebbe perdere tempo. Guardi che perfino Papa Francesco ha affermato la pedofilia nei sacerdoti e lei lo nega spudoratamente. Ma la smetta di sbraitare!!!!!!Maria

        • Divoll79

          Scusi, ma e’ proprio la circoncisione in se’ che e’ assurda e barbarica, chiunque la pratichi.

          • Vlado Cremisi

            Però in alcuni casi è necessario farla chiaramente parlo di ospedale e al di fuori dei contesti religiosi

          • Divoll79

            Certo, ci sono casi in cui si rende necessaria, per salvare la vita, l’asportazione di un seno, di un rene, di un polmone o di una mano in cancrena. Ma asportare un pezzo di corpo o di pelle “per tradizione” e’ e rimane una barbarie.

        • Homo Sapiens

          La circoncisione maschile previene il cancro al collo dell’utero?

          È per questo che negli USA dove quasi tutti gli uomini sono circoncisi, le donne si ammalano comunque?

        • Zeneize

          Scienziati e medici, certo, questo sono i rabbini, e lo sono sempre stati. Com’è anche vero che mai Israele si è macchiato di crimini di guerra, come hai scritto qualche giorno fa. L’unico tuo merito è che queste cretinate sono quasi divertenti.

    • Zeneize

      Lascia stare i sacerdoti, imbecille. Pensa invece a quelli che fanno finta di aiutare i bambini e poi vendono i loro organi. Ne sai qualcosa?

  • luigirossi

    Non credo che ci sara’un seguito a questa maialata,nonostante le cosa non mi sorprenda affatto.La ragione è che dietro la pedofilia non ci sono i giornali degli ebrei.

    • Divoll79

      Vuoi scherzare? ……..

    • Zeneize

      Come no?

  • agosvac

    La cosa grave, anzi gravissima e che porta discredito a tutta la Germania non è che questa perversa ragazza abbia le sue strane opinioni ma che le abbia potuto esprimere addirittura in una Università travestendole da “ricerche scientifiche”!!!

  • potier

    vabbè va, se andiamo avanti di questo passo un giorno ci sarà qualcuno che invocherà il diritto nel praticare qualsiasi nefandezza, qualsiasi scelleratezza qualsiasi crimine, dal cannibalismo, allo stupro, alla tortura, all’omicidio ecc ecc senza dover necessariamente pagare pegno … tutto legale insomma … tanto la maggioranza giustificherebbe qualsiasi cosa.
    e a ben guardare ci siamo già incamminati su un certo tipo di percorso così privo di ideali, dove la società etica e morale è considerata roba vecchia e antiquata perciò non più da osservare … in poche parole ci dovremo forse aspettare una fine come delle Sodoma e Gomorra di antica memoria ma in chiave
    moderna ? ma attenzione ! queste due città un bel giorno finirono inesorabilmente distrutte con tutti quanti i loro peccati e peccatori, nessuno fu salvato nessuno fu perdonato, neppure quei giusti e innocenti che sia pur pochi ma ve n’erano, tutti ne furono coinvolti, e tutti miseramente e indistinguibilmente perirono per sempre dimenticati tra fuoco e fiamme …

  • Antonio Mantero

    Quindi se venissero accettati e potessero vivere liberamente la loro sessualità, gli adolescenti non solo non sarebbero abusati, ma sarebbero anche consenzienti ???

    • Divoll79

      Si trattasse solo di adolescenti… Purtroppo, il fenomeno riguarda anche bambini e bambine piccolissimi, perfino di uno o due anni. Che puo’ avere nella testa chi e’ attratto da un infante che, magari, ha appena imparato a camminare?

      • Antonio Mantero

        Il male Divoli79, ha il male assoluto nella testa !!! Intanto, tra gender-sesso liquido-omosessualità sdoganata e protetta per il rischio che diventasse specie a rischio estinzione-pedofilia che alimenta il turismo esotico e, last but not least, l’aborto con l’assurdo che la madre che butta il neonato nel cassonetto, se scoperta, viene arrestata e condannata per soppressione di una creatura indifesa, mentre le 120 mila madri italiane uccidono ogni anno creature, ancor più indifese, sono autorizzate a farlo dalle leggi di uno Stato strabico, finisci per domandarti se, chi sta edificando la nuova società, non lo stia facendo su ordine degli alieni.

        • Divoll79

          Alieni all’Europa….

  • Maximilien1791

    Logica conseguenza delle adozioni gay e dell’utero in affitto, i desideri e le voglie degli adulti diventano “diritti” ed i bambini sono ridotti ad oggetti di consumo nella meravigliosa società “Aperta” anzi “Open” come quella voluta e finanziata da Soros.

  • Newboyintown

    Questi sono matti… Prima hanno cercato di convincerci a media riuniti che 2 omosessuali che stanno insieme sono una famiglia naturale, poi che il sesso te lo scegli tu a seconda di come ti senti….poi che due persone dello stesso sesso possono fare figli, poi che comprare un figlio dalle braccia della madre che lo abbandona dopo il parto è bello perchè “love is love”… adesso addirittura i pedofili… ma basta !

    “Love is love” ma “Trop is trop”. Giù le mani dai bambini !

  • Mario Marini

    Questa pseudocattedratica deve essere una islamofila convinta, in fatti in quei regimi canaglia non esiste la maggiore età fissata a 18 anni per legge ma, una quando inizia ad avere le mestruazioni può sposarsi, magari con un 50-60enne, matrimonio combinato…..a quando un serio repulisti negli atenei in europa?

    • Antonello

      Pare sia in area ebraismo…

  • Giovanni Grisolia

    Pannella tenne alcune conferenze in proposito già negli anni ’90 di cui forse c’è traccia sul sito di Radio Radicale….Non ho mai letto commenti sdegnati sui giornali….

    • Giovanni Grisolia

      peraltro basta leggere le prescrizioni dell’OMS, cioè dell’ONU, di qualche anno fa, scritte dai cosiddetti “sessuologi”, sull’educazione sessuale, nel più ampio capitolo del “gender”, in cui si afferma la necessità di insegnare la masturbazione fin dalla più tenera età…ovviamente i progressisti smentirono, come smentirono la teoria gender, ma i documenti ufficiali sono reperibili in rete

      • Tip Tap

        Qua nessuno ha smentito niente visto che i progressisti l’hanno inserita nel programma di diverse scuole, oltre agli spettacoli teatrali gender sempre promossi nelle scuole (Fa’afafine).

    • 1n0

      forse perchè non avevamo internet?

  • unamattinamisonsvegliato

    Perfetto: la pedofilia è solo una delle circa 547 parafilie catalogate, che include tante belle specialità, del tipo, cito a caso, necrofilia, antropofagia, zoosadismo, vampirismo, ecc.
    Nella bella Europa, dell’inclusione forzata e inculcata dall’alto, ci sarebbe pertanto da considerare anche l’inclusione di questi innegabili “arricchimenti”

  • Lorenzo Blu

    stessa cosa dei finocchi che credono di essere normali!, bravi ai nostri politicanti del menga che non si sono mai opposti, berlusconi in testa avendo tre figlie tro,,,, e 2 figli ricch…o io non l’ho scritto per il resto ma vaffannnngala!

  • silver

    E’ ovvio che per degenerati, tarati, pervertiti, pedofili e omosessuali anche la pedofilia è una cosa normale e va accettatata. Questa categoria di persone andrebbe rinchiusa in centri specializzati, curati e “sedati profondamente”.

    • 1n0

      occhio a generalizzare troppo però. l’equazione omosessuale = pedofilo è falsa.
      credo anzi siano una minoranza, almeno lo spero, non ho dato certi ma con tutti gli omosessuali che ci sono, se fossero tutti pedofili penso che ce ne saremmo accorti.

      • Divoll79

        La quantita’ di pedofili tra loro e’ molto alta, altrimenti non si spiega perche’ tanti preti abbiano molestato piu’ ragazzini, che bambine.

        • 1n0

          credo che la spiegazione sia, alta percentuale di omosessuali tra i pedofili, (continuo a sperare) bassa percentuale di pedofili tra gli omosessuali. attenzione ho detto omosessuali, non ghei ideologizzati.
          poi è ovvio che i pedofili si infiltrino in qualsiasi contesto che gli offra l’opportunità di avere contatto e autorità su dei minori.
          quanto agli omosessuali “normali” (ho messo le virgolette), non li capisco ma contenti loro…

        • Occhio

          Repubblica con un articolo del 2000 … La relazione al Parlamento sugli abusi sessuali: nell’80% responsabili genitori, nonni e zii … Pedofilia, l’orco
          si nasconde in famiglia …

  • Alex

    Gente che andrebbe soppressa seduta stante. Non dovrebbero neppure pronunciare una parola.

  • Gabriel 7

    Perché non accettare i pedofili nella società? Perché isolarli? I pedofili non vanno isolati, ma solo castrati.

    • Divoll79

      Non basta.

      • Gabriel 7

        Ti posso dare ragione nel caso che un individuo con tendenze pedofile abbia già commesso atti criminosi e violenti a danno dei bambini; allora, bisognerebbe anche sbatterli in galera e buttare la chiave. Altrimenti, prima che commettano atti osceni, si castrano anticipatamente. Sbaglio?

        • Divoll79

          Il vero problema e’ individuarli prima che agiscano. Molti di questi figli di p vanno a fare le vacanze in Thailandia, se fosse possibile stilare una lista e poi indagare su ciascuno di loro, forse si potrebbero trovare quelli che non ci vanno solo per le bellezze naturali…

          • Gabriel 7

            Infatti…

          • telepaco

            In Thailandia i pedofili non vanno più dalla fine degli anni 80, sei rimasto un po’ indietro, c’è stato un bel ripulistic negli anni 90. Oggi rischierebbero seriamente e senza sconto l’ergastolo nelle carceri thailandesi. E ti assicuro che le carceri thailandesi sono un inferno che non ti immagini neanche. Preferiscono l’Occidente progressista che li coccola, li comprende e li compatisce come la demente dell’articolo

          • Divoll79

            Puo’ darsi che sia come dici tu, ma ho letto proprio da poco un articolo che parla di prostituzione minorile in Thailandia, sembra che sia un’industria ancora fiorente (hanno calcolato che i minori, bambine e bambini, arrivano fino al 40% di tutte le prostitute del paese!), malgrado e in barba alle leggi. Poi, non so, non ci sono mai stato, ne’ ho molta voglia di andarci…

    • 1n0

      pur castrati, potrebbero essere tentati di mettere in atto i loro desideri morbosi in altro modo.
      inoltre, mi pare ormai chiaro come la demenza sia contagiosa, quindi la quarantena non è fuori luogo.

    • Luca Martini

      Ti darei ragione se quella dicesse accettiamoli ma prima castriamoli in modo che non facciano male a nessuno, ma il punto qui è differente quella dice che va accettata la pedofilia cioè che loro i pedofili sono normali e se vogliono sutprare un bambino vanno accettati.

  • johnny rotten

    Una Società Sana eliminerebbe radicalmente il problema, partendo proprio dalle persone come quel dottore (?) e da quella studentessa (?), si potrebbere anche ringraziare tale dottore, prima di eliminarlo fisicamente, per essere riuscito a mettere insieme un bel po’ di pedofili così da eliminarli subito senza doverseli andare a cercare, una Società Sana è quella dove i Minori sono trattati con il Massimo Rispetto, come insegnavano gli Antichi Romani.

    • Homo Sapiens

      Lasciamo perdere i violentatori di piccoli schiavi.

      • johnny rotten

        Tu lascia perdere, ma parla per te, ergo al singolare.

  • http://batman-news.com stefano

    Certa gente va eliminata in fretta, fisicamente.

  • BlackSail33

    Ci si doveva arrivare. Hanno cominciato con le teorie da folli squilibrati sul gender, della serie che siamo tutti asessuati e decidiamo noi da che parte stare, a giustificare e vittimizzare i pedofili. E i bambini? Che gli frega alle bestie mondialiste sinistre dell’innocenza di un bambino? L’importante è giustificare qualsiasi aberrazione bestiale. Quindi il mio desiderio irrefrenabile di fracassare il cranio ai pedofili rientra in questa categoria. Che di sicuro verrà giustificata.

    • Loris

      Ehm, l’asessuato è chi non ha attrazione sessuale verso nessuno, dire che “siamo tutti asessuati e decidiamo noi da che parte stare” è come dire “siamo tutti asociali e decidiamo noi con chi facciamo amicizia”.
      Si tratta di un paradosso, un asociale eviterà la socialità, nello stesso modo in cui asessuato eviterà il sesso.

  • Melis Tore

    iniziamo a ribellarci alle adozioni delle coppie omosessuali in modo da eliminare i vuoti legislativi che consentono di aggirare la legge a questi criminali. I minori vanno tutelati dai vizi, desideri e voglie insane degli adulti. Per quanto mi riguarda pedofili, omosessuali e chi abusa dei figli, sono tutte persone deviate, una volta chi pensava di essere Napoleone o Brigitte Bardot, veniva rinchiuso in manicomio, oggi nell’occidente malato è loro consentito di unirsi in coppia civilmente, non credo che ci sia da aggiungere altro, di questo passo non faremo altro che creare mostri.

  • thalia

    Direi a questa signora di cominciare a fare figli per darli in pasto a certe belve, purtroppo questi discorsi o tesi provengono sempre da paesi nordici dove fa molto freddo e in quei tempi per scaldarsi tutto è lecito e la gente lascia fare. qui non c’entra la chiesa o altro ma il sudiciume che questi hanno nella testa fin dalla nascita e come untori girano nelle università spandendo il morbo, vanno isolati!

    • Dario Asso

      La pedofilia non è una questione di paesi nordici dove fa freddo.Altrimenti come si spiega che nei paesi dove ce caldo le bambine le sposano?Secondo me è quando una persona e porca,marcia fino al midollo,cerca delle scuse o qualsiasi argomento per giustificare la propria perversione.

    • montezuma

      Comunque i pedofili sono ovunque non solo a nord. Credo che il record mondiale della pedofilia spetti a indiani e pachistani. In Inghilterra polizia e sistema giudiziario non riescono a far fronte all’emergenza generata dagli immigrati dal Sub-continente. Senza nulla tacere degli Europei ahinoi!

  • Mariana Erdei

    A questi malati pedofili gli consiglio di entrare in un negozio di giocattoli e comprare LE BAMBOLE !!!!!…poi facciano ciò che vogliono con le bambole a 4 occhi !!!…MA NON SI PERMETTANO MAI A TOCCARE UN MINORENNE !!!…E NEMMENO UNA DONNA/UOMO NON COMPIACENTE !

    • Divoll79

      Spiace anche per le bambole, pero’…

    • Occhio

      Purtroppo toccano milioni di minorenni … IL MESSAGGERO SPORT … Sono almeno 350 gli ex calciatori britannici che hanno denunciato alla polizia abusi sessuali subiti da allenatori o dirigenti pedofili …

  • Luca Martini

    Questa gente andrebbe ammazzata e lo dice uno che è contro la pena di morte anche per reati come la pedofilia ma un conto è commettere un tale reato che merita il carcere a vita un altro è pianificare un’ideologia che vuole rendere tale reato normalità. A quella donna auguro di venire violentata a sangue per ore, torturata per altrettante ore, fatta a pezzi e buttata in una discarica e non me ne vergogno perchè chi vuole legalizzare la pedofilia non è un mostro è il MALE. Detto ciò quello che ora iniziano a fare con i pedofili sta ripercorrendo la stessa trafila degli omosessuali stessa identica via si parte da reato, si passa a malattia, si leva dalle malattie e si legalizza. Ora tocca ai pedofili come uno poteva immaginare, poi ci saranno gli stupratori e altro.

  • Ramsmeat

    Vogliono far passare le perversioni per normalità, per questo bisogna essere come non mai conservatori, per salvare la società ed i bambini, il futuro della nostra civiltà minacciata dalle peggiori usanze subumane: islam, femminismo, pedofilia, droghe, ecc.

  • Maciste Alpino

    Tutto questo aspetto, dell’incurabilità di tale tabe, è stato ben descritto nei dialoghi di “M. Il Mostro di Dusseldorf”, film tedesco del ’30, famoso. Ma il modo con cui la mala cittadina, nel film, risolve tale ‘problema’, che provoca retate, perquisizioni e continui controlli. non è molto politcorrect.

  • L0RE15

    Le società devono accettare la pedofilia perché c’è gente che nasce deviata? Beh, certo, esattamente come accettiamo tutte le persone che nascono malate e con delle deformazioni. L’importante è stabilire che non è la normalità, che rientra tra le malattie e che la persona necessiterà di cure a vita in strutture dedicate. In questo modo la pedofilia la “accetto” ed evito che diventi un problema per la comunità. Sempre che, prima, sia chiaro che la persona è nata così e non lo fa apposta solo per il gusto di andare con dei bambini: per questi solo la galera.

  • montezuma

    Questa è un’altra trovata delle lobby LGBT… farsi passare per vittime e far leva sulla “sindrome della nonna”. Ovvero pietire una sorta di approvazione buonista. Sulla questione della pedofilia può esserci solo … TOLLERANZA ZERO. Non si può intavolare alcuna discussione a meno di trattarla come patologia criminale.

  • HappyFuture

    Qualcuno mi spiega “l’utilità” di leggere un articolo con tale titolo?

    Se magari accetto la spiegazione, dopo lo leggo.
    Buona notte.

  • stefanovichok

    Sono disgustato.
    Non ho letto neanche metà dell’articolo.
    Nessuno tocchi Caino.
    Nessuno tocchi il pedofilo.
    Ma le vittime non sono i maiali.
    Questi sono argomenti che devono essere decisi dai cittadini con referendum:
    Vuoi tu lasciare libertà d’azione ai pedofili anche su tuo figlio, oppure vuoi una pena di morte atroce ai pedofili che danno libero sfogo alle bieche pulsioni sessuali?
    Decida la massa.
    Io accetto il verdetto democraticamente qualunque esso sia.

    • Occhio

      Solo una minoranza delle circa 200 nazioni esistenti è democratica …

  • Matteo Mazzoni

    …non credo tarderà molto l’introduzione del termine “pedofobo” e il conseguente sdoganamento da parte di qualche movimento “progressista”. Mala tempora currunt

  • Ubimauri

    E’ in arrivo anche lo sdoganamento dell’ incesto. Ci stanno lavorando sodo.

    • montezuma

      Il “nostro” parlamento (4 anni fa? Lo cercherò) ha passato un provvedimento, quasi TUTTI contenti, che ha sdoganato un tabù (fino a quel momento). Ovvero, genitore colpevole potrebbe avere contatti con il figlio/frutto dell’incesto. Un abominio intollerabile. Purtroppo chi è nell’ombra trama senza limiti.

  • Max Brunn

    Tutto secondo copione. Infatti il primo passo è lo “sdoganamento” dell’idea. Tipico di questo metodo è il ricorso agli “esperti”, ossia dottori e professori. Gente autorevole che ha il compito di aprire la breccia. Questa fase dura un po’ di tempo perché si tratta di “abituare” poco alla volta la gente ad “accettare” l’idea e a fargliela “digerire”. Poi arriverà la seconda fase: quella della “dichiarazione” e qui entrano in ballo i big e i personaggi importanti. Può trattarsi di un cantante o di un attore famoso che confessano pubblicamente di avere certe tendenze. A questi ne seguono altri, sempre più numerosi e a quel punto il gioco è fatto: il pensiero è passato e diventerà inarrestabile. È una tecnica ben collaudata che ha ottenuto molti successi. Dovete solo aspettare e stare a vedere.

    • Divoll79

      Infatti, la sceneggiatura ricalca pesantemente quella usata per sdoganare gay e matrimoni gay.

      • montezuma

        È parecchie altre questioni …

    • Occhio

      Lo sdoganamento dell’idea? E vedi Rotherham, in Gran Bretagna, con 1400 minori vittime di pedofili.

  • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

    Molto interessante !!
    I risultati di un search con il nome della citrulla nelle news *non* riporta una singola entry tedesca solo italiane inglesi e polacche. Come search web si arriva alla pagina web della citrulla dove si apprende che “Mirjam Heine always wanted to have a positive impact on other people’s life.”
    Di sicuro l’impatto lo ha avuto, il positivo un po meno .

    Una nota sui video.. sono dei re-upload !! Che ted sta cercando di cancellarlo copio da uno dei video

    Pubblicato il 19 giu 2018

    TedX is trying to hide their most recent video from YouTube due to the excessive negative feedback. They’ve been actively issuing copyright notices to any uploads of this video, even though it is licensed under Creative Commons. Not only are they trying to shove this down the memory hole, YouTube algorithms are automatically blocking the original video before it can even be published. I had to edit this video and re-encode it in order to get past the algorithms.

  • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

    Se sapete il tedesco consiglio questo

    forumPUNTOschicksal-und-herausforderungPUNTOde/viewtopic.php?t=1394

    che lamentano che i “pedohasser” ( quelli odiano i pedofili ) li insultano.

    • Divoll79

      Qualcuno qui sotto ha preconizzato la nascita del termine pedofobia.
      Gli dobbiamo dare ragione, a quanto pare.

      • Occhio

        Milioni ogni anno prendono l’aereo per andare a consumare la pedofilia. Non pare difficile individuarli e punirli tutti, eppure non accade.

  • Occhio

    La folle idea in Germania solo perché espressa da poche persone?

  • thalia

    Possibile che di questo passo i futuristi ci riportino indietro di millenni, quando i primi umanoidi rispondevano agli istinti sessuali accoppiandosi con qualsiasi essere che potesse contenerli, ci stiamo incamminando a ritroso chiamando questo emancipazione e pare faccia comodo, peccato che gli antropofaghi popolarono il pianeta mentre le nostre scienze avanzate ci hanno procurato come evitare avere famigli in una società viziosa e zeppa di impotenti o frigida. Restano gli abitatori delle foreste che hanno stessi pregi e vizi, ma stanno arrivando per civilizarsi anche loro.