T-90 russo

Perché in una guerra con la Nato
la Russia vincerebbe subito

In caso di guerra con la Russia, le forze della Nato rimarrebbero imbottigliate nel traffico, perdendo la prima fase del conflitto. L’incubo delle infrastrutture europee continua a essere al centro dei pensieri delle forze atlantiche. Le strade europee sono strette, i ponti deboli, i tempi molto lunghi e sono troppe le differenze fra un Paese e l’altro.

Imbottigliati nel traffico

Il Washington Post riporta un dato che preoccupa vertici della Nato. In caso di esplosione di un conflitto, “i ritardi – una miscela di burocrazia, cattiva pianificazione e infrastrutture in decadenza – potrebbero consentire alla Russia di conquistare il territorio della Nato nei Paesi baltici mentre i pianificatori dell’esercito Usa stanno ancora compilando le 17 pratiche necessarie per attraversare la Germania e la Polonia”.

E non è un’ipotesi così peregrina. Le simulazioni del Pentagono hanno spesso avuto come risultato una Russia vincente e una Nato sconfitta clamorosamente: almeno nella prima fase della guerra. E nella maggior parte dei casi, il motivo non risiedeva nel gap tecnologico o bellico, ma proprio nell’incapacità di raggiungere la linea del fronte.

Un problema che si nota già negli spostamenti durante le esercitazioni militari. Si parla di settimane per spostare i mezzi blindati dalla Germania al Mar Nero. Addirittura in alcuni casi lo spostamento di interi corpi da una regione all’altra è stato realizzato in mesi, rendendo cristallino che, in caso di guerra, la Russia avrebbe avuto un vantaggio enorme.

I motivi di questo crollo

Secondo gli analisti americani, il motivo di questa arretratezza sta nella miopia dell’Alleanza atlantica. La logica originale della Nato era quella di difendersi da una potenziale guerra con la Russia. Le truppe occidentali si esercitavano regolarmente per un potenziale conflitto con le forze sovietiche. E questo faceva sì che ci fossero continui movimenti di truppe su vasta scala su tutta la linea del fronte. Basti pensare alla linea di confine fra Germania Est e Ovest.

Il crollo dell’Unione sovietica ha però avuto come risultato quello di distogliere le attenzioni della Nato dal fronte orientale. L’idea di base era quella di pianificare rapporti di stretta collaborazione con Mosca. Il nemico non era più al Cremlino e l’allargamento dell’Alleanza a Est avvenuto nei successivi decenni non ha mai portato a riflettere sulle capacità di difesa dei nuovi membri. 

Il cambio di prospettiva si è avuto con la guerra in Ucraina. La Nato ha capito che era difficilissimo raggiungere il fronte, mentre per i russi era molto più semplice. Non solo per ovvi motivi geografici, ma anche perché le infrastrutture russe erano già pronte allo spostamento delle truppe da un Paese all’altro dell’ex Urss. Così non era e non è per i Paesi Nato.

Il trasporto come punto nevralgico della Nato

La questione non è, come detto,  soltanto infrastrutturale in senso stretto, ma anche burocratico. L’esempio che fa la testata americana sulle differenze legislative e tecniche fra uno Stato e l’altro nello spostamento dei mezzi pesanti, è emblematico.

In Germania, la legge permette il movimento dei camion carichi di carri armati e altri mezzi pesanti sulle autostrade nei giorni feriale solo se di notte. La Svezia, che non è membro della Nato ma un partner sempre più imprescindibile, richiede un preavviso di tre settimane prima che la maggior parte del personale e delle attrezzature militari possano entrare sul suo territorio.

Ma ci sono problemi anche di natura tecnica che all’apparenza sembrano del tutto secondari, ma che in caso di guerra diventano fondamentali. Si pensi al fatto che i binari delle ferrovie del Baltico sono più distanti fra loro rispetto allo standard occidentale. Questo cosa comporta? Che i treni devono essere scaricati al confine e ricaricati su treni che già sono nel circuito ferroviario del Baltico o della Polonia.

“Se puoi arrivare in 45 giorni, sei in ritardo per la guerra”, ha detto il generale Steven Shapiro, l’ufficiale incaricato di organizzare i movimenti dell’esercito americano in Europa. “Ci sono giorni in cui ci muoviamo alla velocità della guerra. Ma, in generale, questo è al di fuori della normalità”.

Riga e Tallinn conquistate in 60 ore

La Rand Corporation pubblicò un report nel 2016 sulle capacità difensive della Nato sul fronte orientale. Secondo lo studio, le capitali baltiche cadrebbero nel giro di pochissimo tempo. Il rapporto parlava di 60 ore fra lo scoppio della guerra e la conquista di Riga e Tallinn da parte delle forze russe.

“Una tale rapida sconfitta lascerebbe la Nato con un numero limitato di opzioni, tutte pessime: una sanguinosa controffensiva, carica di rischi di escalation, per liberare i Paesi Baltici; un’escalation, come minacciava di fare per evitare la sconfitta durante la Guerra Fredda; o concedere almeno una temporanea sconfitta, con conseguenze incerte ma prevedibilmente disastrose per l’Alleanza”.

 Una nuova forma di deterrenza: la velocità

L’idea è che Russa e Nato abbiano trovato un nuovo strumento di deterrenza: la velocità di schieramento delle truppe. Mosca ha un vantaggio enorme, e lo sta sfruttando: può arrivare in qualsiasi punto del fronte Nato in pochissimo tempo e senza alcun problema tecnico. La Nato no, visto che solo per spostare i mezzi per un’esercitazione dalla Georgia alla Germania hanno impiegato più di quattro mesi.

L’obiettivo dell’Alleanza atlantica, adesso, è quello di limitare il gap. Per farlo, come già scritto su questa testata, ha iniziato a chiedere all’Unione europea finanziamenti di miliardi di euro per migliorare l’infrastruttura stradale, ferroviaria e portuale in modo da rendere facile il dispiegamento delle truppe. Ma ci sono anche problemi di natura legislativa, che riguardano in particolare l’armonia normativa di tutta l’Europa.

Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno chiedendo ai Paesi membri della Nato di aumentare le spese militari. Mentre al summit di Bruxelles di luglio, dovrebbero essere approvati due nuovi comandi proprio per accelerare il transito delle truppe dalla costa orientale degli Stati Uniti al confine con la Russia.

Intanto, come riportato ieri da Paolo Mauri, dagli Stati Uniti stanno arrivando miliardi di dollari per il miglioramento delle basi dell’Europa orientale. La deterrenza, fra Russia e Nato, parte anche da chi sa reagire meglio nella linea del fronte.

  • potier

    questo è anche ed è pur vero, ma di questo le alte sfere NATO sono ben consci da come si evince anche dall’articolo in questione. gli americani avevano sul suolo europeo ai tempi della guerra fredda tra i 400 e i 500mila uomini più migliaia di carri armati, e il tutto molto ben accentrato a differenza di oggi in un solo blocco nella Germania ovest.
    secondo il mio modesto parere possiamo oggi come oggi soltanto e in primo luogo come deterrente contare sull’arma aerea, e gli F-35 servirebbero a pennello … quella, l’arma aerea in generale, oltre che essere in grado di rallentare se non proprio fermare un’ipotetica invasione russa la puoi muovere in poche ore massimo pochi giorni, consentendo lo spiegamento e un contrattacco delle forze di terra …
    ma questo penso lo sapranno appunto bene e si spera gli alti papaveri NATO e speriamo i ministri e governi competenti …

    • DracoMagnum

      Piccolo problema e’ la logistica, causa sempre enormi tagli difesa specie in Germania, perchè il grado di operatività di aerei, specie eurofighter e’ del 13%, arriva quasi al 40% per i trasporti aerei (vedi il semi disastro come approvvigionamento del problematico A400M, surclassato dal Super Hercules che seppur lievemente piu’ lento e con meno capacità di carico costa quasi la metà). Non parliamo dei velivoli ad ala rotante (elicotteri) che nel caso delle cannoniere specie il pubblicizzato eurocopter tiger e’ un incubo per la manuntenzione (laddove l’A129 mangusta e’ nettamente meglio, ma si sa le mafie dell’industria della difesa franco-tedesca non gradiscono unificare in un solo progetto comune se non avvantaggiano loro fabbriche, un po’ come nella WW2 la luftwaffe con l’FG42 e la Wehrmacht con il Stg 44)

      • potier

        ha ragione, ed è ben per quello che Mister Trump insiste tanto sul fatto che gli europei
        dovrebbero arrivare a spendere almeno il fatidico 2% nel settore difesa tra i vari bilanci statali.
        comunque insisto sul fatto che se hai una buona aviazione è già in grado essa stessa di fare da buon deterrente … comunque ricordo in aggiunta di aver letto di come la Bundeswehr lamentava non molti anni fa il fatto di avere dei proiettili per carri armati inadatti a perforare le corazze dei vari carri avversari, chissà se nel frattempo hanno risolto il problema …

        • DracoMagnum

          SEnza tungsteno ed uranio impoverito ho i miei dubbi dato che come metalli pesanti causano problemi all’ambiente ed alla salute e non esistono spazi accettabili per gli ecologisti dove stoccarli od eliminare le scorie di quelli usati nelle esercitazioni (vedi problemi analoghi per i poligoni di tiro in Sardegna per i residui dei missili anticarro MILAN)

          • potier

            vorrà dire che, Dio non voglia, nel momento in cui ci dovesse essere la reale necessità di sparare, spareranno con quello che hanno … in pratica poco o nulla …
            insomma non è che tenessero TUTTI gli eserciti NATO in deposito delle cospicue scorte di proiettili all’uranio cambierebbe qualcosa, se questi materiali stanno ben chiusi non cambierebbe proprio nulla, perché è solo con l’esplosione degli stessi che causerebbe forse dei danni.
            nel frattempo le esercitazioni continuerebbero a farle con il materiale adatto non inquinante, e comunque in caso di conflitto il nemico certi scrupoli di sicuro non li avrebbe. ah … dimenticavo, in Germania comandano i verdi, ed è tutto dire …

          • Noidi

            Solo un’appunto: in Germania comandano i verdi?? Quando? Dove? Su che giornale umoristico lo ha letto?

          • potier

            guardi che per comandare non c’è affatto bisogno di essere al governo …
            abbiamo l’esempio qui nel bel paese dove anche senza essere al governo ogni volta comandano comunisti e vaticano …

    • Zeneize

      Taci, inutile e sciocca cagna.

      • Alox2

        Zitta leggi ed impara trollona Russa.

  • Alberto Molteni

    Mi sembra che se le strutture sono fatiscenti per la NATO lo saranno anche per le eventuali forze di invasione. Arriveranno a Tallin, ma per Berlino la vedo più difficile. Credo anche che i limiti ai movimenti sulle autustrade valgano in caso di pace, ma sarebbero sospesi in caso di guerra. Contro la invasione c’è poi una arma segreta: tutti a intasare le autostrade di traffico e i russi saranno costretti a lunghe file…alcune osservazioni mi sembrano francamente puerili, se non sballate.

  • NSA

    E dopo la NATO deve calcolare anche milioni di Europei che andiamo sabotare o saltare li binari ,ponti, strade … come facevano nostri noni con Hitler.Problema di NATO e che sono tante le nazioni che spareranno sulla NATO.E se una organizzazione criminale come e la NATO non avrà la gente con loro, finiscono come ADLOF HITLER.Peggior nemico per la NATO e guerriglia nella Europa,nelle città e anche nelle foreste.Sano qualcosa dal Afganistan,dove dopo 15 ani di guera,Talibani ancora controlano 60% di territorio .

    • potier

      lei mi pare proprio sia uno completamente fuori di senno … fuori dalla realtà come lo
      psicopatico Putin …non è che soffre della stessa sindrome per caso !? quali sarebbero le nazioni che sparerebbero sulla NATO !!?? guardi che la NATO SONO la Polonia, la Romania i paesi Baltici
      la rep Ceca, l’Ungheria ecc ecc ecc …

      • NSA

        hahahaha ma sei propio uno scemo,se qualcuno e psicopatico e sicuramente la USA e NATO con loro guerre nel Irak,Libia,Yemen,Siria,Afganistan,dove avevano amazzato milioni di civili.Chi sparerà sulla NATO,per primo tutti Slavi,anche Polonia,tu forse non capisci che Russi sono slavine tu garantisco che tutti popoli Slavi non vano contro la Russia.Anche con Hitler erano alleati ,Finlandia,Italia,Ungaria,Romania,Croazia e tutti questi paesi avevano partigiani che combattevano contro Hitler,e cosi sara con la NATO,tu non conosci bene la situazione, ma ti garantisco che sono milioni nella EU che vano combattere la NATO e USA se cominciano la guera nel Europa.NATO sa molto bene questo, anzi tropo bene.SE QULCUNO E FUORI DI SENNO SEI TU,O SEI STUPIDO O CREDI NELLE BUFFALE,ULTIMA VOLTA SE NE SONO ANDATI BULGARI DALLE ESERCITAZIONI DELLA NATO SOLO PERCHE DOVENAO SPARARE NEL UNIFORMI RUSSE,E ANCHE CECHI,SLOVACHI,SLOVENI,E POLACHI NON VOLEVANO SPARARE.ANCHE HITLER PENSAVA CHE NESUNNO NON O ATTACA,INVECE PARTIGANI LO HANNO DISTRUTTO .

        • potier

          ma va là … quella secondo cui i polacchi !? gli slovacchi i cechi ecc ecc si sarebbero rifiutati !? di sparare sulle uniformi russe è la solita BUFALA e ripeto BUFALA che lessi a suo tempo pure io su Russia Today (RT) o Sputnik sinceramente non ricordo, ma lasciamo perdere … vivi pure nel tuo mondo …

          PS: ti sfido mandarmi un link credibile, valido e credibile … sto aspettando …

          • NSA

            Alora vieni con me ,io sono stato 1 mese fa nella Polonia e Cechia ,BUFFALA sei tu che credi nella NATO,PROPIO CHECHI AVEVANO PROIBITO METTERE RADAR USA NEL LORO TERITORIO.E dopo io parlo ogni giorno con Slovachi e Cechi e anche Polachi,e altri,ODIANO USA E LA NATO ,se non credi vieni con me andiamo nell cechia e Slovachia e Polonia,io parlo tutte queste lingue.MAI E MAI VANO COMBATERE PER USA O FRANCIA O GERMANIA CONTRO LA RUSSIA.E ti dico 100% che andavano contra la tua NATO,e dopo tu sei nessuno e niente, parli appena Italiano e non conosci le cose.

          • potier

            niente da fare eh !? più duro dei sassi … i polacchi hanno ancora bene in mente la storia, la quale storia non gli permette di dimenticare secoli di guerre e sanguinose battaglie contro i russi e la successiva occupazione subita da parte degli imperiali russi e sovietici poi … si ricordano inoltre ancora molto bene la vile, infame e crudele esecuzione di tanti loro giovani ufficiali nei dintorni della foresta di Katyn …
            i Paesi Baltici hanno ancora in mente le deportazioni e le fucilazioni di massa delle loro popolazioni nonché il tentativo di sostituzione etnica quasi riuscita ai russi se non fosse crollato lo sporco regime Sovietico … poi abbiamo l’occupazione di Berlino con il muro della vergogna dal 1961 al 1989, abbiamo l’occupazione di Praga nel 1968, e ancora prima abbiamo Budapest nel 1956 ecc ecc … infatti gli americani da quelle parti sono visti come dei liberatori, altro che le tue grossolane ed epocali balle così facile smentirle da chiunque …

            PS: scusa ma quanti anni hai !? 15 o 16 !? ragioni come un’adolescente !

          • NSA

            si e anche Sloveni e Croati abbaiamo la storia FASCISTA ITALIANA E NAZISTA TEDESCHA nel mente quando ammazzavano bambini e civili.USA non avevano liberato niente ,e io ti dico che in Svizzera ce uno club Slovani-Slavi,vieni e ti dirano Solvachi e Cechi TUTTI DAL 1968,E OGGI CONTRO USA.Certo che tu non poi capire nella fine che Stalina era Georgiano e aveva amazzato piu Russi che Polachi,tutti sano questo solo tu ignorante no.E dopo voi parlare di USA ,2 milioni civili uccisi in Vietnam dal liberatori assasini USA,1 milione uccisi Iracheni dal grandi occupatori USA che ancora oggi occupano Irak.Morti nel Yemen ,dove grande democrazia USA bombarda bambini con fosforo .Io mi chiedo a te come poi essere cosi naivo che andiamo combattere contro fratelli Slavi Russi per USA HAHAHAHAHAHA io mi chiedo quanti ani hai tu che credi nelle barzellette della NATO hahahah ma va.Russi oggi molto semplice tengono visto per vivere nel: Slovenia,Slovachia,Cechi,Bulgaria,Croatia,Cipro.Sei veramente uno pagliaccio se pensi cosi, E se viene la guera,vedrai come finiscono le cose hahahah io parlo TUTTE lingue Slave,e sono ogni giorno con tutti Slavi,che ti garantisco sulla la tomba di mia madre che odiano USA,e anche Polachi.

        • Noidi

          A parte la sequela pazzesca di cavolate (tra l’altro i polacchi odiano i russi), io consiglierei un corso di italiano. Non vi è una frase che non abbia almeno 3-4 errori. A meno che Lei non sia straniero, allora sarebbe giustificato. Se invece Lei è italiano, beh, allora direi che non ha completato neanche le elementari.

          • NSA

            ma non rompere per mio Italiano,Polachi in Russia avevano fatto tifo per la Russia.Vieni con nella Polonia quando voi, io sono stato 95% non vogliono fare la guera contro la Russia,tu sei straniero in questa cosa e non conosci la sodalierita tra popoli Slavi.Politica Polacha sotto pressione di criminali USA e la NATO prova odiare li Russi,e dopo Polachi sano che Stalin era Georgiano e aveva amazzato piu Russi che Polachi.Io sono stato nella Polonia 1 mese fa, sono tutti tutti incazati con la USA perche provoca la guera con la Russia.Tutti poveracci qui come tu, si mettono sul mio Italiano,e lunica arma che vi rimane,POVERACCI.Anche uno popolo Slavo non va combattere contro altri fratelli Slavi.Ma questo per te difficile di capirete come se USA va fare la guera contro England.

          • Noidi

            Allora se Lei è straniero il problema di come scrive non si pone. Però il fatto che molti miei conoscenti sono polacchi e che tutti, dico tutti, odino i russi, dice il contrario di quanto Lei scrive. Inoltre basta vedere come ha trattato in passato l’Unione Sovietica i paesi occupati, e si capisce l’astio verso i russi. Poi ovviamenti ci sono i masochisti.

          • NSA

            HAHAHAHA ma certo che lei e uno vero ignorante, secondo tua teoria SLOVENI,CROATI DOBIAMO PER SEMPRE ODIARE TEDESCHI E ANCHE ITALIANI PER ORORI DEL FASCISMO CHE AVEVANO MESSO.Dopo lei che sa cosi tanto, quello che faceva patto con Hitler e aizzava Polachi era JOSEF STALIN -GEORGIANO,CHE AVEVA AMAZZATO PIU RUSSI CHE POLACHI,E LA GENTE INTELIGENTE POLACHA SA QUESTE COSE.Dopo se tuoi conoscenti Polachi sono ignoranti,ci sta.Ma prima di aprire la boca devi conoscere le cose.Oggi polacchi non vano fare la guera contro Russia,e ancora meno altri Slavi per far piacere USA e forse Tedeschi.E dopo Unione Sovietica CHI era, eco devo fare anche la scuola qui:RUSSIA,UCRAINA,BIELO RUSSIA,KAZHASTAN,UZEBKISTAN,TADZISKISTAN,AZARBEIDZAN,ARMENIA,KIRGICHISTAN,MOLDAVIA.ECO CCCP.Se cosi come dice lei,alora Sloveni devono dire Italiani fascisti e odiare Italiani.Ma dove cavolo vive, nel ano sessanta ????

      • Zeneize

        Non ci interessano i tuoi deliri, stupida cagna bavosa.

  • Christian Ciuca

    dai, svegliati.

    • NSA

      cosi diceva anche Adolf Hitler,e sai come e finito,si ccome Talibani avevano sconfitto
      4 gatti di NATO nel Afganistan hahahahaha

      • Occhio

        Finora non è stata l’URSS ad avere abbandonato l’Afghanistan?

        • NSA

          finora non e stata USA abandonare Vietnam ?????

          • Occhio

            Chissà perché hai cambiato discorso …

          • NSA

            chissà perche non vedi la realtà .USA avevano scapato dal Vietnam,invece in Afganistan controlano 40% di territorio dopo 15 ani hahahaha

          • Occhio

            La disperazione ti fa scrivere cose disperate …

          • NSA

            per te disperazione, per la storia e verita,USA SONO SCAPATI DAL VIETNAM E AVEVANO PERSO LA GUERA.Qui sei tu disperato che prova dare fake news,perche LA VERITA TI FA MALE HAHAHAHAHA

          • Occhio

            Non vedi la sconfitta dei comunisti, non solo vietnamiti?

          • NSA

            eeeee non cambiare la discussione,abbiamo parlato di GRANDE SCONFITA DI USA NEL VIETNAM,DAL DOVE SONO SCAPATI E AVEVANO PERSO LA GUERA,PARLIAMO DI QUESTO HAHAHAHAHAHAHAHA mi sembra che non ti piace questa verita hahahahahahaha e chi se nefrega di comunismo,

          • Occhio

            Tu parli di battaglie perse dai comunisti, io invece parlo della guerra vinta dagli americani non solo contro i nazionalsocialisti e fascisti ma anche contro i comunisti. Colgo l’occasione: grazie America!

  • luigirossi

    Non ci sara’ alcuna invasione russa ma ci saranno profitti per qualcuno.Si tenta di inventare un mostro per vendere l’esorcista,ma questa cose le credono solo gli idioti.La NATO va sciolta e sostituita da un ufficio di coordinamento europeo,va poi rimesso in piedi il NATO RUSSIA COUNCIL.Ricordatevi che finchè esiste la lobby ebraica a Washington ci saranno tentativi di sparare su Putin.per fare profitto rischiando una guerra e seminando l’odio come fa Potier.L’unica è togliere di mezzo il fucile.

  • edoardo de ros

    Non si tratta di strutture vecchie o fatiscenti come leggo in alcuni commenti: quelle russe fanno letteralmente pietà! Si tratta di standard. Le infrastrutture dei paesi orientali di EU e NATO rispondono agli standard dell’Ex Patto di Varsavia e non a quelli occidentali: i treni russi ci possono andare, quelli tedeschi no. Facile. Lasciamo poi stare la burocrazia che in caso di guerra penso sarebbe l’ultimo problema. Ma lasciamo anche stare questo articolo perchè parla di scenari fantasy: la Russia non attaccherà mai un paese NATO: sarebbe la terza guerra mondiale!

  • Bragadin a Famagosta

    Le guerre si sa come iniziano e non si sa mai come finiscono..sarebbe meglio dare spazio alla diplomazia…

    • Divoll79

      Ancora meglio, smettere di rompere le biglie a tutto il mondo, pur di fare soldi con la psicosi degli armamenti.

  • Roberto Faccin

    Ma siamo tutti sicuri che il “nemico” risieda ancora ad Est?

    • Sidereus

      Sicurissimi

      • M.A.S.

        Ed invece no. La minaccia non proviene piu’ dall’EST Europeo, ma dall’EST asiatico.
        Detto questo non credo affatto ad uno scontro armato NATO – Russia. Ma anche se cio’ dovesse avvenire le difficolta’ di movimento valgono per ambedue gli schieramenti. Dopo aver conquistato Riga e Tallin la Russia non puo’ che fermarsi per un Picnic

      • https://uncino.eu Federico

        Sarai sicurissimo tu, io sono dichiaratamente più propenso a trovare alleato chi come i russi ormai occidentalizzati condivide con me europeo occidentale una buona parte della storia e della cultura piuttosto che gli americani.
        Oltretutto nessun russo ha mai bombardato il tetto della mia casa, anche questo incide niente male.

        • Alox2

          Cosa vorresti farmi credere che oggi sono gli US Comunisti? Andiamo va bene tutto, I Russi sono spiazzati dalla liberta’ e si vede…nulla da imparare da Loro, e’ l’opposto!

          • https://uncino.eu Federico

            Anche noi abbiamo un sacco di comunisti.
            La democrazia ha un grande vantaggio mio caro Alox: se il governo è forte ciò che desidera la maggioranza è del tutto irrilevante. E il governo di Putin è molto forte.

          • Alox2

            In US I COmunisti erano CACCIATI o nemmeno fatti entrare: e’ per questo il loro successo… Comunque Vai a dirlo a chi si oppone come Navalny, o il defunto Nemstov…perfino Putin ha detto di non avere opposizione andiamo: e’ un Dittatore che gioca a fare l’agnellino…

          • https://uncino.eu Federico

            In Russia è perfino vietato ricostituire il partito comunista.
            Quello di Putin è un Governo forte, non una dittatura.
            Nei momenti di crisi occorrono governi forti.
            Anche l’Europa ha necessità di governi forti.

          • potier

            non è una dittatura !? dove non viene lasciato spazio nemmeno mediatico agli oppositori ? dove ormai tutti gli organi di informazione di massa sono in mano al governo ? dove agli oppositori viene vietata la piazza ? dove agli oppositori vengono imbastiti processi fittizi, finti e del tutto inventati ? dove gli oppositori in patria e all’estero vengono assassinati ? dove i giornalisti d’inchiesta vengono anch’essi eliminati fisicamente ? dove il cittadino viene continuamente riempito di fake news favorevoli al governo ? devo continuare ? ma per favore …

          • https://uncino.eu Federico

            È un piacevole Governo forte la cui ideologia è orientata nella corretta direzione.
            Quando le condizioni sono queste ciò che tu chiami opposizione dovrebbe prendere il nome di disfattismo, tradimento e sabotaggio

          • Alox2

            Il comunismo era stato vietato da Boris Yeltsin nel 1991, ma Putin ha criticato l’operato di Yeltsin (e Gorbachev)…si sono viste diverse manifestazioni Comuniste e Putin non ha nemmeno alzato un dito nel fermarle, al contrario di quelle di Navalny…credo che in fondo ideologicamente rimane un rosso che ha sfruttato l’apertura al mercato.

          • https://uncino.eu Federico

            Putin rende… fisicamente impossibile ai comunisti, ed in generale a chi è contrario ai governi di destra, accedere al potere.
            A me pare il modo corretto di procedere

          • Alox2

            Il giorno che realmente fara’ quello che ha detto pochi giorni fa’ ossia dimettersi, cedere il potere a qualcun altro…credero’ a quello che scrivi.

          • https://uncino.eu Federico

            Non comprendo questo modo di fare.
            Vabbè sono stufo di dialogare con voi comunisti.
            Per i miei gusti su questo sito siete pure troppi, buon proseguimento.

          • Alox2

            Quale modo di fare? Protestare? Opporsi? Dire che la Crimea e’ Ucraina? Dire che se Putin si fosse schierato con l’Occidente avremmo pace in Siria e un po’ piu’ stabilita’ in giro per il Mondo? Coraggio non dire sempre si’ al padrone…

          • https://uncino.eu Federico

            Veramente ho detto che la Crimea è russa così come il Tibet è cinese.
            Il massimo interesse europeo è per Assad forte in Siria e la zona circostante l’Iran stabilizzata da un Iran altrettanto forte.
            A questo vedo opporre unicamente noiose quanto irrilevanti istanze etiche, veramente poco importanti già in origine ma decisamente irrilevanti da quando gli USA hanno abbandonato il Consiglio dei Diritti dell’Uomo.

            il padrone cui tenti di dire uno sbiadito sì è semmai il tuo, quegli stessi USA che in passato invasero il nostro continente e che ora continuano a mantenerlo soggiogato.

            Sveglia!

          • Zeneize

            Maialox almeno mi fa ridere, quest’altro “Federico” è scemo come l’orso e noioso come una vecchia ciabatta. Viva maialox!

          • Alox2

            Io vado a votare…tu vai a votare sapendo che il Dittatore Putler non ha opposizione e ha gia’ vinto: ti rendi conto di quanto sei ipocrita? Fai ridere dalla pena: TU accusi gli USA, io accuso PUTIN non la Russia che ha PAURA del nanetto …Sveglia trollone

      • Zeneize

        Nel sedereus di sedereus c’è infilato… Un milione di batteri.

        • Alox2

          Trollana Russa da due rubli…

          • Zeneize

            Ovviamente dietro sedereus c’è maialox, il nostro fricchettone diligente ma semianalfabeta. Che novità. Che barba.

    • Divoll79

      Io direi che siamo sicuri che risieda a Ovest.

      • Alox2

        Putin rivuole il territorio perduto con l’URSS l’ha dichiarato apertamente.

        • Alessandro

          e ha ragione dato che la russia nasce a kiev con il rus di kiev. sarebbe come l’italia senza roma.
          quello che non capisco è cosa interessa a noi italiani, per quale motivo io dovrei morire per combattere una guerra fra russia e paesi dell’europa orientale?

          • Zeneize

            A noi non interessa, ma maialox non è italiano.

          • Alox2

            Se insignificante.

          • Alox2

            L’Italia senza Roma non sarebbe poi male lol. Aggiungi pure la ex-DDR…E’ come pretendere di chiudere gli occhi ad una guerra fuori casa. E non preoccuparti che la guerra te la fanno anche se non la vuoi…

          • NSA

            Anche Irak non voleva la guera,ma assassini dittatori USA lo avevano attaccato e ucciso 1 milione di civili con le false prove.

          • Alox2

            Quanti Irakeni credi ne ha uccisi Saddam? Quanti civili sono morti per la guerra Iraq/Iran dovuta all’invasione di Saddam all Iran? E quando ha invaso il Kuwait? Ma finisci di difendere questi sporchi Dittatori…

    • Alox2

      Il crollo dell’URSS (1990) e l’espansione ad Est dei Paesi NATO (complici due presidenti Sovietici e naturalmente quelli delle neo-repubbliche che hanno aderito alla NATO) senza esplodere un colpo, e’ la continuazione della guerra fredda. Oggi Putin cerca una certa rivincita, denigrando, minando, creando problemi in TUTTI I Paesi Occidentali (ultime elezioni in US, avvelenamenti a Londra etc)…oltre alla guerra aperta in Ucraina (non a caso Paese fuori dalla NATO) nel tentativo di riconquistare il territorio perduto.

    • Alox2

      l crollo dell’URSS (1990) e l’espansione ad Est dei Paesi NATO (complici due presidenti Sovietici e naturalmente quelli delle neo-repubbliche che hanno aderito alla NATO) senza esplodere un colpo, e’ semplicemente la continuazione della guerra fredda. Oggi Putin cerca una certa rivincita, denigrando, minando, creando problemi in TUTTI I Paesi Occidentali (ultime elezioni in US, avvelenamenti a Londra etc) ed ha eliminato gli oppositori filo-occidentali in Russia…oltre alla guerra aperta in Ucraina (non a caso Paese fuori dalla NATO) nel tentativo di riconquistare il territorio perduto.

    • Mario Marini

      NO, di certo, il nemico di oggi si chiama islam politico, per questo l’Europa deve scaricare gli usa

  • Sterminator

    Perchè dovrebbero invadere dato che basta premere un paio di pulsanti? E non parlo di testate nucleari, basta vedere i Kalibr sparati dal mar Caspio per colpire i bersagli in Siria a 2000km.

    • Alox2

      Perche’ se ci prova e’ polvere il nanetto coniglietto Russo…

  • Lamberto Z

    Ricordo che alla domanda di un giornalista a Putin, cosa farebbe se nascesse un conflitto con la NATO in Europa, lui rispose che nessun soldato avrebbe invaso l’Europa, facendo capire che avrebbe usato l’opzione nucleare senza se e senza ma.

    • potier

      o bella ! ma a quale Europa si sta riferendo ? faccia un po capire le sue sconclusionate tesi …
      perché lei non ha capito un emerito fico secco … prima di tutto è l’ometto del Cremlino che sta invadendo l’Europa, vedi Ucraina, la Georgia e la Moldova … poi guarda mister confusionario che la NATO della Russia fintanto se ne sta dentro i suoi territori non gli frega proprio nulla ne di lui ne appunto del suo paese mezzo fallito …

      • Ling Noi

        Ubriaco, falso e stupido. Anche se continui a ripetere le tue falsità all’infinito, ti può dare ragione solo qualche mentecatto.

        • Divoll79

          No, solo un suo collega di trollaggio.

        • potier

          e a te chi ti da ragione ? esattamente i troll venduti pari tuo forse, anzi senza dubbio.

          • Ling Noi

            A me da ragione la Storia e la Cronaca. Tu sei un troll venduto, idiota. Cito a caso, se cerchi “guerra Georgia – Ossetia”, in tutte le fonti troverai che “il 7 agosto 2008 la Georgia attacca ed invade l’Ossezia del Sud” e tu imperterrito continui a scrivere le tue boiate che la Russia ha invaso la Georgia. Come quando denigri Assad, cosa che del resto fanno i tuoi amici cattocomunisti. https://uploads.disquscdn.com/images/03394fae26c7d78eba98e0c82c621e7f0667e13a6bf35cef2050e93c3a4edd5b.jpg

          • potier

            è inutile che continui a postar ridicole immagini … Ossezia del Sud e Abcasia appartengono e sono sempre appartenute alla Georgia, vatti a vedere le mappe
            del passato anziché postare cretinate solo per soddisfare il tuo ego, sono semplicemente i codardi e vili russi che per loro ragioni egoistiche e di supremazia
            istigano, sobillano e fomentano rivalità e divisioni in varie parti di quello che era il loro vasto, oscuro e opprimente impero Tzarista prima, sovietico dopo e quello di quest’altro cialtrone personaggio di oggi del Cremlino il quale è soltanto un volgare scurrile e rozzo capo gangster in giacca e cravatta … ma solo il denaro e la ricchezza non fanno un uomo perbene evidentemente, banditi si nasce o si diventa
            a seconda delle circostanze … ed è questo proprio il caso del piccoletto originario di San Pietroburgo …

          • Ling Noi

            Sei un fogna con la cloaca al posto del cervello.

          • luigirossi

            @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
            CODARDI VILI SOBILLANO FOMENTANO VASTO OSCURO OPPRIMENTE VOLGARE SCURRILE.SEI IL VERO SUCCESSORE DI FERNANDEL.LUI PERO’ ERA SIMPATICO,TUTTO COMPRESO.

          • Bragadin a Famagosta

            bannalo sto co-lio.n.azzo

          • Occhio

            La Cina ha 10 volte più abitanti, e 10 volte più PIL. Addio Russia.

    • Raoul Pontalti

      Questa è una scemenza: la Russia non ha alcun interesse ad un conflitto nucleare potendo giocare la carta del suo esercito specie sul fronte baltico.

      • Occhio

        Qualsiasi mossa russa richiama un’invasione cinese.

    • Divoll79

      Si, ma contro gli USA in primis.

    • Alox2

      E’ per questo che Putin si oppone allo scudo spaziale… comunque ha dato la stessa risposta Stoltenberg, non appena entra in azione lo scudo spaziale non c’e’ bisogno di invadere la Russia: atomiche senza se e senza ma.

      • Zeneize

        Quelli erano gli anni 80, figlio dei bordelli…

  • ogre66

    Forse il “nemico” siamo noi occidentali.

    • Alox2

      Fai sempre in tempo ad andare via…Putin ti accoglie a braccia aperte.

      • Zeneize

        Tua mamma accoglie a gambe aperte, lo sai no?

        • Alox2

          TI brucia cagnetta in calore?

          • Zeneize

            Veramente no, sapevo benissimo che non ero solo io a farmela, visto il lavoro che fa.

  • agosvac

    Gli strateghi della Nato possono stare tranquilli, dormire sonni sereni e mangiare bene( mi risulta che siano molto ben pagati) :la Federazione Russa a tutto pensa tranne che a fare la guerra all’Europa! I generali americani del pentagono forse non possono dormire sonni sereni perché un’eventuale guerra contro Russia e Cina finirebbe poco dopo l’inizio e nessuno la potrebbe vincere perhé in pochissimo tempo i rispettivi territori sarebbero solo scorie radioattive.

  • johnny rotten

    A prescindere dalle elucubrazioni di quel tabloid propagandistico del washington porn (cia) la nato verrebbe spazzata via dagli Iskander contro cui non hanno alcuna difesa, ma andando più in profondità nell’analisi le cose sarebbero ancora peggiori, perchè non sarebbe la Russia ad attaccare ma la nato, come dimostrano gli ultimi anni al riguardo, ed alla Russia non resterebbe altro che cancellare dal mappamondo europa e nord-america, in merito non avrebbe alcuna titubanza, giustamente.

    • Divoll79

      Per l’Italia, la Russia fara’ sicuramente un’eccezione: la ama troppo.

      • Emilia2

        E poi spero che i militari italiani siano abbastanza intelligenti da arrendersi quasi subito.

        • luigirossi

          come i francesii n Afghanistan?

          • Emilia2

            Che cosa c’entra l’Afghanistan? Io intendevo arrendersi non per vigliaccheria, ma per non voler morire in una guerra dannosa per l’Italia, solo per la gloria dell’America.

        • Divoll79

          LOL :-)))

      • Occhio

        Infatti la Russia regala il suo gas all’Italia.

        • luigirossi

          solo tu regali il tuo gas alla tua fidanzata

          • Zeneize

            La sua fidanzata si chiama Ugo, anzi Ugovich.

  • Raoul Pontalti

    Articolo confuso e confusionario: semplicemente la Russia ora opera per linee interne essendo circondata da paesi NATO e ciò è un fatto meramente geografico come nella storia si è ripetuto (si pensi ad es. alla fase francese della Guerra dei trent’anni). In caso di conflitto armato e limitato all’uso delle armi convenzionali la Russia deve coprirsi il fianco destro (paesi baltici di cui due confinanti poprio con la Russia) cercando anche di congiungersi fisicamente con quel lembo già di Prussia orientale che le appartiene (Oblast di Kaliningrad) incuneato tra Polonia e Lituania e attualmente isolato e dunque facile preda della NATO. Va poi detto che le norme regolanti il traffico militare in tempo di pace non valgono ovviamente in tempo di guerra. Boiata colossale quella della differenza di scartamento tra le ferrovie dei paesi baltici (già apaprtenuti all’impero zarista e all’URSS e dunque con scartamento russo) e quelle dei restanti paesi NATO: esistono degli appositi carrelli per superare la differenza di scartamento senza dovere scaricare i vagoni al confine polacco-lituano. Ma la querelle per le infrastrutture potrebbe tornare comoda per accelerare la realizzazione della “Rail Baltica” a scartamento europeo congiungente la Polonia con Tallinn sul Golfo di Finlandia attravero i i tre paesi balitici (e messa in agenda nel 1994 e ancora ferma). Di più: siffatte infrastrutture potrebbero imputarsi quali spese militari ai bilanci NATO e ciò sarebbe vantaggioso anche per l’Italia al fine di realizzare sulsuolo italiano anche strutture militari poi utili per compiti di protezione civile e ciò sarebbe opzione migliore rispetto all’acquisto dei costosi ed inutili F-35.

    • alberto

      Egregio Raoul, concordo con quanto ha scritto ma per cio’ che riguarda Kaliningrad c’e’ da ricordare quanto affermato dal generale Ben Hodges: il cosiddetto Suwalki Gap, corridoio di un centinaio di km tra Polonia e Lituania rappresenta una sorta di ‘tallone d’Achille ‘ per la NATO. Se occupato dai russi isolerebbe gli staterelli baltici…
      Saluti

      • Raoul Pontalti

        Ma il cd corridoio di Suwałki collegherebbe l’Oblast di Kaliningrad alla Bielorussia, che non è Russia pur essendone fedele alleata, e la presenza colì di truppe russe non sfuggirebbe alla NATO. Trattasi di fisime di generali NATO che devono giustificare la loro esistenza e i loro stipendi. Chi solo ha visto quelle terre sa benissimio che sono indifendibili e per contro stupendo terriotorio di manovra per truppe corazzate (e d’inverno nel Medio evo con il terreno non cedevole sotto gli zoccoli dei cavalli perché ghiacciato anche per la famigerata cavalleria dell’Ordine teutonico che infatti i raid li faceva sistematicamente d’inverno).

      • Occhio

        Le forze aree non sono ancora state inventate, e nemmeno i missili. Napoleone è ancora vivo.

    • M.A.S.

      L’intervento non fa una grinza fino a quando non ha voluto pontificare sugli F35. Oltre ad essere un luminare giurista ora e’ anche un superesperto di Dottrina Aerea, Aerodinamica e Tecnologia associata?

      • Raoul Pontalti

        Aerodinamica e teconologie varie non c’entrano un tubo. Per quanto riguarda la dottrina aerea l’Italia non è che brilli molto (come si vide nei vari conflitti in cui fu impiegata l’arma aerea) nonostante abbia vantato i Douhet e i Mecozzi. Io mi onoro di avere per amico un generale di squadra aera (ora a riposo) con cui scambio qualche opninione. Posso anche spendere il suo nome: gen. Attilio Piacentini (così puoi verificare…) che abita a Trento dove anch’io vivo. Sull’impiego degli F-35 vi sono opinioni discordanti (al di là dei problemi tecnici finora evidenziati da quegli aerei) a motivo proprio delle loro caratteristiche che vanno al di là di quello che effettivamente servirebbe all’Italia la quale può fare guerre solo a scopo difensivo (cfr art. 11 Cost.). Le prestazioni di quegli aerei costano e paga il contribuente per ingrassare l’industria USA (le ricadute sulla nostra industria si sono rivelate fanfaluche per abbindolare il Parlamento). Come vedi sono un tutologo che prima di pontificare si informa…Incidentalmente: i paesi baltici li ho visitati per bene a più riprese e visitai anche l’Oblast di Kaliningrad non appena caddero i divieti alle visite turistiche (rimangono divieti di ingresso in determinate zone per ragioni militari tra cui Baltijsk, la tedesca Pillau, sede della Flotta russa del Baltico, dove fui buttato fuori senza tanti complimenti evitando almeno sanzioni).

  • unamattinamisonsvegliato

    Non so che guerra immaginaria ci sarà: per adesso vedo aumentare clave, machete, spranghe, bottiglie rotte…

    • Zeneize

      …e teste di minch1a come te, maialox. Quelle aumentano sempre.

      • unamattinamisonsvegliato

        Grazie per aver dato forza a quanto anzi detto, e per il chiaro riferimento autobiografico. Buona rosicata bamboccio.

        • Zeneize

          Che fai maialox, rispondi adesso? Ricorda che sei un fallito, su, che diamine, sempre con quella bocca aperta…

          • unamattinamisonsvegliato

            Sei davvero divertente! Tipico esempio di quanto dicevo prima. Ogni tanto ci vuole qualcuno che ti metta di buon umore, anche se ha la clava. Ti prego di rispondere ancora, così mi diverto sempre di più!!! Ciao bamboccio

          • Zeneize

            Raccontaci di tua mamma e della sua “professione” adesso, maialox.

          • unamattinamisonsvegliato

            Ottimo, davvero mi diverto proprio! Purtroppo, ultimamente mi sembri un pò al gancio, sembri in affanno, ricorri a frasi fatte, parole scontate, triviali, e, ahimè, manifestamente banali… dai, fai uno sforzo, chiedi a qualcuno che è andato alla scuola dell’obbligo, così magari può darti delle dritte per osare di più …

            Comunque, davvero mi scompiscio. Ti ringrazio per aver portato una ventata di GRANDE comicità, bamboccio, spero tu continui, all’infinito.

          • Zeneize

            Quante chiacchiere inutili. Forse che non sei maialox? Però hai un nomignolo da vero imbecille, senza contare i post. Insomma, un po’ tutto :)

          • unamattinamisonsvegliato

            Ha parlato quello che non dice niente di niente: Grande davvero, ahahah, ti prego continua, più ti esprimi e più ti definisci da solo… un autogol dietro l’altro… Sei davvero una sagoma: Salutami la gloriosa Repubblica di Genova

          • Zeneize

            Yawn. Va’ a lavorare che è ora.

    • unamattinamisonsvegliato

      La guerra con le clave, da me paventata, FU prevista dal GRANDE Albert Einstein.
      Essa sta avvicinandosi, e pare che, da alcuni lunghi anni, SBARCHI qui con regolarità: fu LUI, il grande Einstein, che affermò:
      “Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza
      Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le
      pietre”.

      Evidentemente, il grande scienziato, aveva previsto tutto, perchè, dopo la terza guerra mondiale ( e possiamo ormai storicamente considerare come tale la cosiddetta “Guerra FREDDA”, il contrasto dei due blocchi, E QUANT’ALTRO), ADESSO STIAMO VEDENDO REALIZZARSI, STRADA PER STRADA, CITTA’ PER CITTA’, QUANTO IL GRANDE ALBERT EINSTEIN ANDAVA ANNUNCIANDO.
      E non c’entra nulla l’escalation nucleare, macchè, è la bomba demografica, quella che deflagra inarrestabile, e con più violenza!!!

      E pensare che, leggendo le pubblicazioni degli anni ’60, è già stato tutto descritto (ho qui di fronte un lungo articolo del 1968 dal titolo:”La bomba demografica distruggerà l’umanità?”… anno di pubblicazione, ripeto, 1968)

  • dagoleo

    Il vero nemico non sono i russi sono gli Arabi ed i Turchi. Da loro dobbiamo difendersi, non dai Russi che sono nostri amici e cristiani come noi.

    • potier

      i russi cristiani !? i tre quarti sono atei, poi abbiamo una minoranza di cristiani osservanti ortodossi, poi abbiamo gli islamici oltretutto in piena espansione demografica poi altri come Ebrei ecc ecc … poi ancora, quindi sarebbero questi russi di Putin nostri amici !? ma dove e quando !? me lo spiega per favore ? una volta si diceva che “dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io.

      • alberto

        Monsieur Carlo, sempre e comunque disinformato. Per drammatica ‘ignoranza ‘ o colpevole congenita falsita’ .
        Da La Stampa, che non e’ un giornale controllato dal suo odiato Putin :
        “il 79 % % della popolazione si dichiara credente ortodosso ”
        Poi ci sono mussulmani; circa il 6%. Altro 3 % tra, ebrei,cattolici e protestanti…
        Vous documentez mieux. Merci

        • potier

          oh Monsieur albert ! i russi se non sono proprio atei per i tre quarti sono comunque ortodossi tiepidi tiepidi tiepidi, quindi solo nominalmente, esattamente come nel bel paese dove a messa ci vanno soltanto più i vecchietti e i precetti li osservano si e no il 15% forse meno dei presunti cristiani. esattamente come in Russia.
          inoltre non mi venga a sostenere che l’inquilino del Cremlino sia cristiano, ma nemmeno tiepido ! uno che è cresciuto nel mito dell’ateismo di stato, è solo scena albert, solo scena per i soliti boccaloni russi …

          PS: intanto gli islamici in Russia sono il 14% più o meno praticanti e non il 6% come sostenuto dall’ente russo.

          • alberto

            Monsieur Carlo, e’ una vera fatica di Sisifo cercare di farla ragionare…;)
            Mi permetta solo di ‘riprenderla’ sulla palese sciocchezza che ha scritto :
            e non il 6% come sostenuto dall’ente russo“.
            Ente russo ?
            Le ho segnalato che i dati li ho desunti da un articolo de La Stampa!
            Vuol dire che ci siamo comperati anche quel giornale? Lo abbiamo …’hackerato’ ? …:D…:D…:D
            Suvvia

          • potier

            suvvia albert ! e dove li AVREBBE PRESI QUESTI DATI questa benedetto giornale
            “LaStampa” ? se non dall’ente, non so se governativo o privato, russo
            Public Opinion secondo cui sarebbero il 6% !? perché ad es Russia Today ora
            RT … STIMA LA PERCENTUALE di mussulmani russi intorno al 15% riesce a ben leggere !? Russia Today ! mettetevi dunque d’accordo please !!!

          • Emilia2

            Comunque, anche se sono il 14%, sono quasi tutti musulmani civilizzati, fin dai tempi dell’URSS, non trogloditi come quelli che arrivano continuamente sulle nostre coste.

          • Occhio

            La Russia è un paese violento, con oltre 10.000 donne uccise / anno.

          • potier

            non solo, è anche quello dove vengono praticati più aborti in assoluto, dove hanno in proporzione più violenze domestiche rispetto a qualsiasi altro popolo, dove superano di gran lunga persino gli Stati Uniti per quel che riguarda gli omicidi, dove l’alcolismo è una vera piaga, dove la forbice tra ricchi e poveri è più marcata, dove la loro più grande esportazione dopo il gas e le armi sono le escort, e tanto altro ancora di molto poco edificante, l’elenco sarebbe ancora piuttosto lungo …

          • Emilia2

            Che cosa c’entra? Comunque non mi importa. I Russi che ho incontrato io non erano violenti.

          • Occhio

            Infatti, la maggioranza dei russi non uccide donne.

          • Emilia2

            E poi magari la maggior parte degli atti di violenza contro le donne avviene in province a maggioranza islamica tipo Cecenia.

          • Occhio

            Lo sai o lo dici tanto per sminuire la tragedia a danno delle donne russe?

          • Zeneize

            Ottimo, facci un salto allora, e speriamo che succeda.

          • Occhio

            Che frase d’impatto.

          • luigirossi

            @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
            ma taci che è meglio:forse ti sara’ sembrato,tiepido,quello di Putin,ma scommetterei che al “signor Kodorkowsky” è ,sembrato bollente

        • Occhio

          I musulmani in Russia sono 30 milioni, quasi 1/4 della popolazione.

      • dagoleo

        Nemici dei Russia siamo stati noi europei. Tramite la Nato e Soros, dietro regia della Germania e della Francia abbiamo fomentato la finta rivoluzione ucraina ai danni di un presidente filo russo regolarmente eletto dal popolo ucraino, allo scopo di sottrarre alla Russia un paese che è sempre stato suo alleato ed a cui la Russia forniva energia a prezzo quasi gratuito. Ho amici ucraini e si stanno accorgendo bene cosa significa per l’Ucraina aver abbandonato l’alleanza con la Russia per l’Europa.

        Le prossime elezioni in Ucraina saranno una grossa sorpresa, vedrete.

        I musulmani i russi sanno come trattarli molto meglio di noi. I Ceceni facevano attentati. Hanno ammazzato in vari attentati nel paese circa 1000 persone. Putin ha capito che era una guerra ed ha detto basta. Ha mandato le truppe speciali in Cecenia e li hanno sderenati. Li ha fatti ammazzare tutti. Ai giornalisti pagati da Soros tipo Politovskaia e Russo che andavano a rompere le balle, ha dato quello che si meritavano, e dopo di loro non c’è andato più nessuno.

        • Divoll79

          Guarda che la Politkovskaja la uccisero proprio dei ceceni, mica Putin.

          • dagoleo

            Anche tra i Ceceni c’erano alleati dei russi. In realtà l’omicidio politovskaia non è mai stato scoperto in modo certo.

    • Divoll79

      Mettici anche gli africani.

      • dagoleo

        Resto dell’idea che gli africani dobbiamo aiutarli in Africa. Loro poveracci sono le vere vittime da sempre. All’epoca dello schiavismo erano gli arabi o anche le varie tribù africane rivali che catturavano schiavi e li portavano sulla costa degli schiavi per venderli ad inglesi olandesi e portoghesi. L’Africa è sempre stata depredata da tutti e se oggi è distrutta grosso merito è anche di Inglesi, Francesi, Belgi, Portoghesi, Spagnoli, Olandesi che l’hanno saccheggiata per secoli ed ancora lo fanno, in modo più subdolo, attraverso finti programmi di sviluppo che in realtà servono solo a corrompere i governanti locali per continuare a sfruttare le risorse minerarie di quei paesi. E di questo i maestri sono sempre i francesi, che poi spediscono Macron a fare il professore e a dare carezze al vescovo bianco farlocco che siede sulle latrine del vaticano.

        • Divoll79

          Una volta lo pensavo anche io, ma dopo averli conosciuti piu’ da vicino (gli africani), purtroppo, sono arrivato alla conclusione che se sono stati sfruttati, schiavizzati, derubati, ecc., in larghissima parte e’ colpa loro. Sono dei codardi, non amano combattere ne’ il nemico ne’ per i propri diritti (ovviamente, ci sono sempre delle eccezioni, ma sono rarissime), preferendo fare i furbi. In Europa, ma anche in Africa, sono arroganti, spesso violenti, anche tra di loro.

          • dagoleo

            Su questo riconosco che non hai torto. Ma la loro incapacità di combattere per i diritti nasce anche dal fatto che per anni li abbiamo vessati bloccandone ogni tentativo di riscatto. Mandela forse è stato l’unica vera eccezione. Anche il presidente Senghor in Senegal. Ma se vogliamo anche Gheddafi era una eccezione. E per questo andava eliminato. Basta un uomo di coraggio e con idee e con la voglia di combattere per esse per cambiare la storia di un popolo. poi però subentra la corruzione che tra gli africani è endemica ed indebellabile, perchè affonda le radici in una cultura ancestrale di dominio e di prevaricazione dell’altro.

          • dagoleo

            L’Europa le sue colpe verso l’Africa le ha ed enormi. Siamo andati in Africa non invitati da nessuno con la falsa scusa di dover/voler portare a quei popoli la civiltà, la luce di Cristo a popoli selvaggi, ed invece li abbiamo conquistati, sottomessi e sfruttati. Tra tutti gli europei noi Italiani alla fine fummo i più fessi. Occupammo le parti più povere ed insignificanti dell’Africa, le parti che gli altri ci lasciarono perchè ritenute inutili, costruimmo strutture molto valide e che ancora esistono e sono funzionanti, con l’idea che saremmo duvuti restare in quei luoghi per secoli. Poi avemmo la fortuna che in Libia fu scoperto il petrolio, ma non in quantità limitate, in quantità enormi. La Libia si presume che possegga le risorse petrolifere maggiori al mondo dopo l’Arabia, molte ancora da scoprire.

            Se noi non aiuteremo l’Africa e non la terremo vicina a noi, in futuro si infileranno, come già stanno facendo, i Cinesi ed i Turchi che con Erdogan stanno avviando una politica espansionistica islamica sempre più decisa e penetrante.
            Craxi e prima di lui Andreotti avevano capito l’importanza per l’Italia di tenersi dalla sua parte la Libia, ed infatti avevano legato Gheddafi all’Italia a doppio filo, sia come ex colonia, sia come partner principale economico in Africa.
            Quei politici forse erano un pò mascalzoncelli, ma non erano certo dei fessi. e facevano gl’interessi dell’Italia, non come i Napolitano ed i sinistrati vari che volevano cedere la Libia alla Francia.

    • Zeneize

      Manca uno staterello che fa capo a una certa lobby…

  • fabio franceschini

    I baltici non sono e non saranno mai difendibili.non è solo questione di infrastrutture ma di mezzi i carri russi possono fare molti km autonomamente e prendere posizione passando direttamente dall’ ordine di marcia a quello di combattimento.mentre quelli occidentali devono essere scaricati dai tir a a ridosso della prima linea .nei paesi baltici non ci sono bariere naturali su cui organizzare una difesa e non c’è neppure spazio per una difesa in profondità.anche se preparare un attacco non passerebbe inosservato.comunque sia un concentramento e un posizionamento permanente di truppe russe alle frontiere dei baltici costringerebbe la nato a mantenere enormi quantità di uomini e mezzi costringendola a costi enormi. Probabilmente da un punto di vista politico l’inglobamento dei baltici in nato e ue è stato un successo per l’Occidente ma da un punto di vista militare è stata una perdita secca.lo stesso sarebbe per l’Ucraina.diversamente per gli altri paesi dell’ex patto di Varsavia che la Russia non ha i mezzi e le risorse per attaccare ed occupare. Inutile dire che è molto improbabile che airussi passi per la mente di attaccare anche solo gli stati baltici figurarsi la polonia e i suoi vicini.discorso ancora diverso per l’Ucraina.

    • Divoll79

      Ma chi li pensa, gli stati baltici?!

  • luigirossi

    Dev’essere brutto vivere nel mondo di Potier,che qando c’è da seminare odio e zizzania scrive anche 5 post in fila.Lui sia laza al mattino che irussi stanno ivadendo l’Europa,a mezzogiorno gli iraniani stanno buttando la Bomba su Tel aviv,non sono le 5 che la Cina sta invadendo alcune isole che rappresentano,pur essendo di metallo,entita’ strategiche degli USA.Putin inoltre ha invaso la Moldavia,Beh,questa mi mancava.Potier deve avere un libro di Storia scritto in Braille,ed ogni tanto mette il dito sullo spilletto sbagliato.

  • https://uncino.eu Federico

    Se dovessi trovarmi a scegliere fra un carro armato russo ed uno americano… dieci volte meglio quello russo.
    E a rendere di fatto impossibile la vittoria della NATO c’è anche questa considerazione, dal momento che tutto sono tranne che l’unico a pensarla in questo modo.

    • Occhio

      Magnifici i Russia, tuttavia il loro PIL è quello spagnolo. Cosa non torna?

      • https://uncino.eu Federico

        Non torna il fatto che le sanzioni ci impediscono di commerciare con la Russia, condizione vantaggiosa per loro che attraverso di noi potrebbero accrescere la loro produttività (chiedono soprattutto macchinari industriali, per i quali noi ed i tedeschi siamo i principali fornitori europei) e per noi una immensa perdita di fatturato.

        • Occhio

          I russi sanzionano prodotti italiani? Bene, sanzioniamo gli idrocarburi russi.

          • https://uncino.eu Federico

            Perchè?
            Per noi è di gran lunga più conveniente eliminare qualsiasi sanzione e tornare al libero commercio con l’Europa dell’Est.
            Siamo tutti europei, da Lisbona a Mosca.Ed in quanto europei abbiamo interessi in comune sia in Africa che in Medio Oriente.
            Sono gli americani a non essere europei.

          • Divoll79

            Bravo.

          • Alox2

            Bravo trollone, cosi’ l’annessione della Crimea e la destabilizzazione dell’Ucraina che costano a Putler le sanzioni e l’odio occidentale sono fatte perche’ gli piace metterlo in c.lo ai Russi?!

          • Alox2

            Gli USA, Canada, Australia, EU sono Paesi Occidentali…Putin ripropone la desolazione del socialismo reale come ai tempi dell’URSS.

          • https://uncino.eu Federico

            Non vedo punti di contatto fra il governo attuale della Russia e l’URSS

        • Alox2

          Le sanzioni sono di proposito VOLUTE da Putin!

          • https://uncino.eu Federico

            Le sanzioni sono volute dagli USA, e non servono tanto ad indebolire la Russia quanto a togliere risorse a quello che munaccia di trasformarsi nei loro principali competitor, ossia noi europei.
            Per Mosca la Crimea è irrinunciabile viste le installazioni militari che vi si trovano.

            Con la prossima tornata elettorale tutti i principali Paesi Dall’Atlantico al confine con la Russia saranno riuniti sotto un unico ideale e a quel punto le sanzioni avranno termine, l’Europa occidentale riprenderà a commerciare con la Russia, ed i missili torneranno ad essere puntati nella giusta direzione.
            Che non è certo l’altra parte del medesimo continente.

          • Alox2

            Putin ripropone l’URSS ed e’ per questo che vuole le sanzioni ed incolpare l’occidente dei mali dei Russi: e’ una storia vecchia di quasi 100 anni…il Comunismo porta a fame, disperazione e guerra: che se lo tengano I tuoi amici Russi; fate un altra cortina e alla larga.

          • https://uncino.eu Federico

            A me sembri semplicemente molto confuso.

  • Divoll79

    Ora la NATO che fara’? Ci costringera’ a buttare giu’ palazzi antichi e monumenti per allargare le strade e farci passare i loro mezzi militari, in vista di un’ipotetica guerra con la Russia che perderebbero comunque? Io li inviterei ad a.a.f.c.

    • Raoul Pontalti

      Ma se non lo fece nemmeno Hitler per i suoi carri Tiger da 70 tonn, e larghi 3,65 m, mentre i carri da combattimento odierni sono un po’ più stretti dei Tiger ma soprattutto molto meno pesanti. Le infrastrutture viarie e ferroviarie rinnovate servono in Polonia e soprattutto nei paesi baltici.

      • luigirossi

        I moderni carri ne pesano fino a 65:c’è un guasto nel tuo database.

    • Alox2

      E chissa’ cosa gli puo’ fregare a Putin dei monumenti…se avesse la possibilita’ di vincere sarebbe gia’ a Berlino.

  • Divoll79

    La NATO non potrebbe MAI vincere contro la Russia, strade o non strade. Perche’ le manca l’ingrediente principale (che alla Russia, invece, non manca): la difesa del proprio Paese e, di conseguenza, lo stare dalla parte della ragione.

    • https://uncino.eu Federico

      Esattamente.
      La Russia è la parte Est dell’Europa, che fino a prova contraria arriva fino agli Urali.
      I russi non sono marziani, sono semplicemente europei che per un tratto della loro esistenza hanno sbagliato via. E se non ci fossero le sanzioni sarebbero anche fra i nostri principali partner commerciali.
      Gli americani sono competitor commerciali e competiror nella geopolitica di questa parte di mondo
      Ma non solo, gli americani presenti in Europa sono i resti di un esercito invasore la cui permanenza è stata giustificata con la nostra difesa da un nemico che non esiste più da due decenni.

      • Occhio

        E vedi la Crimea.

        • https://uncino.eu Federico

          La Crimea è russa, no?

          • Occhio

            Come il Tibet è cinese.

          • https://uncino.eu Federico

            Certo che il Tibet è cinese, che altro dovrebbe essere?

          • Zeneize

            “Occhio” è il nostro troll dai mille nomi: straniero, con tendenze omo e molto noioso. È suscettibile quando facciamo battute sulla sua mamma, che è una maialona.

          • https://uncino.eu Federico

            Guarda che sbagli io ho questo solo account ormai da tanti anni.
            Non è che se uno la pensa in modo diverso dal tuo, e consentimi di farti notare che ormai è la maggioranza a pensarla in modo diverso dal tuo, si tratta di un troll.

          • Zeneize

            Davvero? Quindi Alox2, occhio, tex, tzilingheta e altri teppisti imbecilli e finocchi, pro nato, israele e isis, che fanno finta di essere persone diverse, non sono troll? Sei sicuro?
            Poi chi è che la pensa diversamente da me, in cosa esattamente? Guarda che io la penso molto spesso come te.

          • Alox2

            Tu sei un troll al servizio di Putin che gioca a fare il trenino con Federico..LOL

          • https://uncino.eu Federico

            Io ho usato sempre e soltanto questo account in tanti anni che sono su Disqus, hai la mia parola d’onore.
            Periodicamente lo cancello ed immediatamente dopo lo ricreo per evitare che altri lo prendano.
            Vieni su Uncino e vedrai che non mi limito a scrivere nei post quelle che sono le mie idee.

          • Zeneize

            Lo so che non sei maialox, Occhio e gli altri vermiciattoli, forse non sono stato chiaro. Stavo semplicemente reiterando quanto siano sciocchi, e di non c4g4rli, non so perché ti sei sentito preso in causa.

          • https://uncino.eu Federico

            Perché, come dovrei reagire all’accusa di essere un troll?

          • Zeneize

            Come dovresti reagire? Dovresti prima di tutto rileggere l'”accusa”.

          • https://uncino.eu Federico

            Quelle sono le mie idee e le scrivo così da sempre.
            Ripeto, non è che si possa accusare di essere un troll chiunque scriva in libertà idee che non piacciono.

          • Zeneize

            Le tue idee consistono nel non rileggere? Interessante.

          • https://uncino.eu Federico

            Zeneize Federico • 2 giorni fa
            “Occhio” è il nostro troll dai mille nomi: straniero, con tendenze omo e molto noioso. È suscettibile quando facciamo battute sulla sua mamma, che è una maialona.
            Qual parte di questo tuo post avrei dovuto rileggere?

            Il tuo diritto di dialogare con me si è chiuso con questo post nel quale mi accusi di essere un troll che usa queli nomi.
            Post che ora tenti di correggere negando di aver mai scritto.

            Riomincerò a leggere e dialogare con te dopo aver ricevuto le tue scuse.

          • Zeneize

            1) Comincia a rileggere il soggetto del primo periodo. Qual è?
            2) Ti chiami “Occhio”?

          • https://uncino.eu Federico

            Il post è stato riportato per intero, non ci sono altri periodi da prendere in considerazione.

            Ma ti è così difficile ammettere l’errore e scusarti?

          • Zeneize

            Mi pare di sognare. Rispondo io per te:

            1) Il primo periodo è:
            “Occhio” è il nostro troll dai mille nomi:
            e il suo soggetto è
            “Occhio”

            2) Tu non ti chiami “Occhio” perché ti chiami “Federico”.

            Te capi?

          • https://uncino.eu Federico

            Dunque “Occhio” nella tua personalissima visione della lingua italiana sarebbe un periodo…
            Ok non ho tempo da perdere, qui c’è gente ben più interessante
            Continua pure da solo, sei in ignore list.

          • Zeneize

            Ca22o ma allora non sai leggere. I tuoi genitori hanno avuto anche figli normali?
            Oh che sfiga, non leggarai perché ora mi ignori. Gne gne gne. Povera Italia.

          • https://uncino.eu Federico

            P.S.: dopo la verifica attendo le tue scuse.

    • Occhio

      La Cecenia non era proprio un avversario come gli Usa o la Cina …

  • Gian Franco

    sempre ho detto che in caso di una guerra contro la Russia le divisioni russe arriverebbero in 10 giorni in Portogallo, una cosa è sicura che in fatto di armamenti la Russia è al primo posto.

    • Divoll79

      E, oggi come oggi, anche in fatto di simpatie degli europei…

  • https://uncino.eu Federico

    Nessuno di noi è in grado di valutare questo genere di cose, ma sarebbe sufficiente che uno di noi si sedesse sul muso di un carro armato russo per rendere impossibile alla NATO attaccarlo.
    Questo significa che per la NATO sarebbe assolutamente impossibile vincere, perchè di persone sedute sui carri armati russi ce ne sarebbero ben più di una.
    Al di là delle simulazioni, vincenti o perdenti che siano, caduto il comunismo la NATO non è più vista come un esercito garante della nostra difesa, tanto meno contro un Putin che presso noi europei occidentali gode di una popolarità pari quasi a quella che ha in patria.

    • Occhio

      Leggi … Putin prepara la festa ma per i sondaggi è «in caduta libera – Il Manifesto

      • https://uncino.eu Federico

        Ahhhh, il Manifesto :)

        • Occhio

          Manifesto, PCI, KGB, Putin …

          • https://uncino.eu Federico

            Ah ecco :)

          • Zeneize

            Tua mamma, il suo sfintere, i clienti…

          • Occhio

            Tutto sa sempre di pollo!

    • Zeneize

      Qui proprio non sono d’accordo e sono sicuro che i mercenari NATO sparerebbero ugualmente. Noi per loro non contiamo nulla, come dimostrato dal sistema turbocapitalistico ormai terminale.

      • https://uncino.eu Federico

        Ciò non toglie che sarebbe nostro dovere stare dalla parte di Mosca, che è parte d’Europa, nel caso di (improbabile) nuovo scontro contro l’invasore straniero.
        E comunque non sarebbero i soli ad avere degli irregolari pronti a colpire senza riguardo per la stupida etica.

        • Zeneize

          Certo che sarebbe nostro dovere, su questo non si discute.

  • Oraculus

    Alla luce dei fatti piu’ che delle parole , la NATO e’ una organizzazione che punta piu’ alla mistificazione e al turpiloquio terroristico che invece alla magnificenza che solo la pace puo’ diffondersi tra i popoli. La Russia??…agisce di conseguenza , Putin ormai ha il culto della sua…personalita’ , minarla con odi e incomprensioni altro non si e’ conseguito che allontanarlo dagl…europei. Gli americani??…ci servono in caso di guerra…una guerra invasiva ma non certo per sciegliere per noi la pace…la collobarazione…e l’amicizia col poderoso vicino russo!!.

    • Zeneize

      Coma st atua mamma? Ha sempre quella brutta infezione rettale?

      • Oraculus

        Con gli impacchi orali di tua madre grazie a Dio e’ guarita…

        • Zeneize

          Sarà dura, perché la mamma è allergica alle scrofe. E non nominare Dio invano, figlio della maialona.

          • Oraculus

            Dio?? , quando esaurisce suppliche merita sempre i suoi elogi…e a propósito , la nostra vicina grazie alla saliva applicata direttamente da tua madre sulle sue emoroidi impestate e’…guarita . C’e’ gia’ un vicino con lo…scolo che aspetta tua madre…questa será…pare che la sua saliva sia…miracolosa.
            NB sei troppo stupido per questo tipo di chiacchericcio…pensa invece a curare…tua madre!!,

          • Zeneize

            Non capisci proprio, rileggi, su, poi va’ a lavorare che è tardi e i ca22i ti aspettano.

    • Occhio

      La Russia? Guarda alla NATO quando con la Cina ha un vicino affamato, ancora comunista.

  • bruno

    Dovremmo dire no a questi stolti n berg rinunciare a “malincuore” agli f35 e fare come hanno fatto i francesi in autonomia con il materiale x le loro forze armate

  • Zeneize

    Ci credo perfettamente, visto come lavorano le multinazionali occidentali: burocrazia e corruzione sono micidiali e in guerra ucciderebbero subito i nostri padroni e, temo, anche noi. Non credo che la NATO funzioni meglio della Microsoft. Avete presente gli ultimi update? QUelli che si installano senza che lo vogliate, e rompono cose che prima funzionavano? E poi vi dicono “we’ve done something you’ll like”? Ecco!

    • Alox2

      Ma dove’ allora I Dittatore nano? Si caga in mano? Povero pi.rla.

    • Occhio

      Quanto costa un metro di strada in Russia e quanto nei paesi NATO?

  • Emilia2

    Ma in che senso le forze (europee) della NATO rimarrebbero imbottigliate nel traffico? Nel traffico causato dalla loro veloce “ritirata strategica”?

    • Divoll79

      Ottima battuta! :-)))

  • Occhio

    La Russia in guerra (peraltro contro i suoi clienti) quando nemmeno riesce a produrre il cibo necessario entro i suoi confini?

  • Oraculus

    La NATO?? e’ una istituzione truffaldina , agisce (quando agisce) solo negli interessi americani…il pezzo di Ucraina dell’est e della Crimea erano nei programmi dei russi??…e se ne sono impossessati come e quando lo hanno voluto…mentre la NATO interveniva in Asia ora non ricordo bene dove. La NATO sarebbe veramente servita come forza militare occidentale unificata , naturalmente con esclusa la Turchia. Con la Comunita’ europea , mai presa sul serio , gli europei hanno fallito col mantenimento di eserciti fasulli se adeguati ai tempi…mentre invece una vera unificazione ne avrebbe dovuto avere solo…UNO!!. ESERCITO , AVIAZIONE & MARINA se unificate collettivamente e strategicamente avrebbero garantito agli europei sicurezze e migliori intendimenti , senza alcun dubio , con i russi.

    • Zeneize

      Chiamarti imbecille è farti un complimento, davvero.

  • Gustavo Bianco

    una cosa che si sono dimenticati di citare nell’articolo mi sembra e’ quello della diversa distanza dei binari dei treni. i nostri treni non possono viaggiare sulle loro linee pertanto non possiamo usare le loro linee. Il nostro problema e che ci crediamo di essere troppo furbi pero alcune volte c’e qualche d’uno un po più furbo di noi. La pace e sempre la migliore soluzione.