LAPRESSE_20180607191955_26579112

Mondiali, così Putin rompe
l’isolamento della Russia

È l’evento sportivo più importante al mondo. Quello che infiamma gli stadi e tiene incollati allo schermo milioni di telespettatori. Non è solo sport. In gioco ci sono orgoglio patriottico, interessi economici e finanziari. Non è solo un gioco. È soprattutto politica.

Ospitare un mondiale di calcio vuol dire avere gli occhi del globo puntati sul proprio Paese, per un mese intero. Lo aveva ben chiaro in mente il presidente russo, Vladimir Putin quando nel 2009, pur preferendo notoriamente le arti marziali al calcio, lottò per aggiudicarsi la Coppa del Mondo Fifa. Nove anni dopo il Cremlino si prepara a spalancare le porte del Paese ad oltre mezzo milione di tifosi, provenienti da tutto il mondo. “Abbiamo aperto il nostro cuore al mondo”, ha scritto Putin nel messaggio di benvenuto rivolto ai fan, “spero che tutti voi abbiate un’esperienza indimenticabile, non solo guardando le partite delle vostre squadre preferite e ammirando le abilità dei giocatori, ma anche nel conoscere la Russia, la sua identità e cultura, la sua storia unica e la sua diversità geografica, la sua gente ospitale, sincera e amichevole”.

La guerra politica tra Russia e Occidente continua a colpi di sanzioni e scandali internazionali, dal caso Skripal, al cosiddetto Russiagate. Ma Mosca ha già riconquistato il suo ruolo da superpotenza grazie all’intervento militare in Siria e, escluso dal G7, il capo del Cremlino si concentra su “altri formati”. Del resto, l’attivismo diplomatico è sempre stata la specialità del presidente russo. Così si rafforza l’asse con la Cina, si consolida l’alleanza con l’Iran e si susseguono i faccia a faccia con i leader europei, da Angela Merkel ad Emmanuel Macron, fino al cancelliere austriaco, Sebastian Kurz. E non è un caso che sia proprio l’Austria a detenere la prossima presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea.

La Russia vuole tornare al centro della scena mondiale e ora l’obiettivo, secondo gli analisti, è dimostrare al mondo che il Paese è pronto ad ospitare eventi di portata globale. E per capire l’importanza che questa sfida riveste per Mosca basta guardare al budget messo a disposizione per organizzare la 21esima edizione dei campionati del mondo di calcio. Con oltre 14,2 miliardi di dollari stanziati per rifare il look ad undici città l’edizione russa è la più costosa di sempre. I fondi sono stati investiti per trasporti, infrastrutture e strutture ricettive, e secondo fonti governative la preparazione della Coppa del Mondo Fifa ha contribuito a far crescere il Pil di un punto percentuale e a creare 220mila posti di lavoro.

Secondo Askanews, che cita l’agenzia di stampa russa Rbk, 44miliardi di rubli sono stati spesi soltanto per la costruzione dello stadio di San Pietroburgo ed è costata in totale 149 miliardi di rubli la realizzazione di sette nuove arene e decine di campi di allenamento. Poi c’è la sfida della sicurezza. I servizi segreti interni ed esterni sono al lavoro da mesi per scongiurare disordini tra i tifosi e attentati, visto che la Russia resta uno dei principali Paesi nel mirino dell’Isis dopo l’intervento in Siria. Secondo l’Ansa il Cremlino, memore delle rivolte scoppiate a Kiev mentre erano in corso i Giochi Olimpici di Sochi, avrebbe avvisato anche l’Ucraina di non essere disposto a tollerare alcun tipo di “provocazione” durante i mondiali.

Del resto, qualche mese fa, sull’onda del caso Skripal, era stata già la Gran Bretagna a minacciare il boicottaggio dell’evento sportivo. E a pochi giorni dalla partita inaugurale, è un documentario danese intitolato “A World Cup of Spies” a rivelare alcuni retroscena sulla scontro tra Russia e Regno Unito per aggiudicarsi i campionati del mondo. Nonostante tutto ad esibirsi al Luzhniki Stadium di Mosca per la cerimonia di apertura di giovedì sarà proprio una popstar britannica, Robbie Williams. “Sarà uno spettacolo indimenticabile”, ha anticipato il cantante che sarà affiancato sul palco dal soprano russo, Aida Garifullina. Tutto è pronto, dunque, per il fischio d’inizio che porterà la Russia al centro del mondo.

  • dottor Strange

    chiunque pensi di “isolare” la Russia si guardi un planisfero. se Napoleone e Hitler avessero studiato un pò di geografia, avrebbero capito tante cose

    • Bob184 —

      La mia interprete mi disse che il cliente veniva da una città “vicina” a Mosca, Nizny Novgorod. Ci sono circa 800 km. Questo per dare un’idea della vastità del territorio. Fino a Vladivostok ce ne sono novemila. Un po’ come andare da Roma ad Atlanta.

    • Alox2

      La Russia, che ti piaccia o meno, si isola da sola…perche’ e’ nella Loro indole, nei loro leader (ROSSI) credere che il santo governo debba sapere tutto di tutto! German Klimenko

      • enricodiba

        Ormai siete agli sgoccioli anche come propaganda anti-russa.

  • potier

    è impossibile guardare l’immagine dell’individuo di cui sopra senza farsi venire la nausea e successiva orticaria, un tizio quello che alcuni psichiatri sono stati in grado di stendere a distanza una diagnosi clinica psichiatrica che ha messo bene in luce il fatto che molto, molto probabilmente il tizio in questione è affetto da autismo e nello specifico sindrome di Asperger … ma anche un profano in materia psichiatrica soltanto osservandone anche solo il modo di atteggiarsi può bene farsi un’idea di come è combinato mentalmente quell’individuo. ma questo è nulla se si pensa che il nostro ha a disposizione una sorta di armata degli “Orchi della razza di Arda” se vogliamo parafrasare il celebre romanzo fantasy di Tolkien … e la cosa ben peggiore è che questo a differenza di quegli orchi armati solo di spade, mazze e lance, questo ha il dito sul pulsante di centinaia e centinaia di missili intercontinentali nella misura totale di 1800 testate nucleari !
    che Dio ci salvi …

    • luigirossi

      @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
      Alcuni psichiatri sono stati in grado di stendere una diagnosi? Come quella di maniaco sessuale per Berluscini e Trump? SHALOM,PSICHIATRI.

      • potier

        infatti a leggere le fesserie con cui ammorbi quotidianamente il forum mi pare proprio che anche tu abbia qualche problemino di ordine se non proprio psichiatrico, perlomeno di sicuro psicologico, dato che vedi complotti ebraici e francesi un po ovunque, faresti bene a farti vedere da uno specialista nonostante la tua età avanzata, sai, non è mai troppo tardi …
        in quanto all’argomento c’è uno studio della dottoressa Brenda Collins, il quale dimostra e spiega il tutto dati scientifici alla mano, del resto non occorre uno studio per rendersi conto quelle che sono le “stranezze” del tizio in questione, ultimo noto quando si è travestito da camionista e ha attraversato il nuovo ponte di Kerch appena inaugurato il 16 Maggio scorso alla guida lui stesso di un autocarro …

        • luigirossi

          @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
          non solo ho problemi psichiatrici,ma sono un fascista un nazista ed un terrorista islamico.inoltre sono anche eternamente ubriaco.In effetti,io sono soltanto ELVIS,ELVIS PRESLEY.

    • Mario Marini

      Io la nausea la sento quando vedo le merkel, gli obama, i macron, i monti, le bonino, i Zapatero i Tusk., i despoti poligami del golfo persico ecc. lei al soldo di soros?

      • potier

        quello è un altro discorso, se andiamo a vedere la lista sarebbe ben lunga, ma l’argomento ora è il tizio su nell’immagine. e comunque non può certo piacermi un gaglioffo come questo che per farsi eleggere pensò in prima battuta e come presentazione a corollario di altre future nefandezze di far assassinare 300 dei suoi concittadini per poi farsi passare come il salvatore della patria e come uno che l’avrebbe fatto pagare duramente a quei presunti terroristi ceceni che in realtà però era appunto opera sua o comunque dell’apparato di potere dell’epoca.

        • luigirossi

          @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
          Potier te lo dico sempre,LASCIA STARE I NUMERI !
          300 assassinati per passare per salvatore della patria?Possibile che voi del Mossad siate cosi’ in crisi quanto a depistaggi e disinformazione? Prima l’Elio di Maria che esplode,oggi i 300 assassinati da Putin,domani gli Iraniani che mangiano i bambini israeliani.Mi viene da VOMITARE,a dirla tutta.

    • Zeneize

      Bravo, vomita e, se possibile, cricca.

      • Alox2

        Ti sei svegliato ciuccio..si vede bene chi vomita!

    • Aleksandr Nevskij

      se quell’albanese ergastolano fuggito dalle patrie galere è riuscito a ingroppare quel toboga acuqatico di tua madre, allora è possibile guardare Putin senza alcun problema.

  • Mario Marini

    Spero che i mondiali siano l’inizio del riavcicinamento alla Russia e all’abolizione delle dementi sanzioni, chi si dovrebbero sanzionare sono i regimi canaglia di turchia e qatar

    • piotr

      Veramente l’elenco sarebbe molto più lungo….

  • FRENCY31

    Ai Russi converrebbe convertirsi alla teoria dello “Scontro di civiltà” di Samuel Huntington
    e soprattutto gli converrebbe bombardare a tappeto tutti i pozzi petroliferi del Medio-Oriente
    questo manderebbe il prezzo del petrolio alle stelle, forse a 1.000 $ il barile e renderebbe la Russia, il + grande esportatore di petrolio al mondo, la nazione + ricca del mondo nel giro di 2/3 anni , al massimo 5 anni . ( x noi italiani sarebbe l’inferno xkè siamo dipendenti in tutto e x tutto dal fronte energetico; ma d’altronde che è causa del suo male deve solo piangere se stesso. Noi abbiamo votato, 2 volte, contro il nucleare, quindi subiremo la mazzata + forte . . . pensarci prima! ! ! )

    Il problema dei russi è che loro avrebbero questo interesse , mentre Putin è preoccupato solo da una cosa ; accogliere + immigrati musulmani possibile
    la Russia infatti si sta velocemente islamizzando , mentre i russi etnici si stanno estinguendo. E intanto aumentano anche gli immigrati cinesi che ormai hanno colonizzato la Siberia e tra pochi anni se la porteranno via. La Russia sta seguendo lo stesso destino dell’ URSS.

    Triste, da simpatizzante russofilo dico ; molto triste

    • MAUROC59

      Quello che ha scritto e’ verissimo, Penso che sia dovuto al fatto di tenere legati gli ex stati componenti la URSS islamici. Tuttavia i russi si stanno incazz.o.. e notevolmente da quel che ne so. Penso che ci saranno sorprese nei prossimi anni… Putin non e’ piu’ la persona giusta penso… solo il fatto di aver incaricato ancora l’orso.. e’ da brividi!

  • Alex Grande

    La Grande Russia non e’ possibile isolarla, non scrivete le idiozie. Chi si sta isolando e’ la piccola ue – un nanetto sul piano internazionale, le sorti del mondo ora vengono decise in Cina e in Russia

    • Alox2

      La Russia, la Cina alle strette si isolano da sole come ai tempi dell’URSS. Il Comunismo non e’ storia, e’ ben presente in Cina ed anche in Russia e come e’ risaputo porta a fame, disperazione e guerra…messo alle strette, nel dubbio Putin chiude tutto cio’ che non puo’ controllare: compresa la ditta del Berlusca. :0

  • enricodiba

    Contro la Russia si possono prendere solo il maalox.

  • eusebio

    Dire che la Russia era “isolata”, mentre partecipava al summit dello SCO in Cina, praticamente 60% della popolazione mondiale, equivale a dire “nebbia sulla Manica, continente isolato”.
    La Russia economicamente cresce poco a causa delle sanzioni e dei problemi demografici conseguenti il genocidio nazista e il marasma post-sovietico (i paesi baltici sono nella UE ma si stanno spopolando) ma sta sicuramente in condizioni demografiche migliori dell’occidente liberista.
    Spende solo 70 miliardi di dollari in armamenti rispetto ai 600 degli USA ma ha praticamente vinto in Siria, dove non passa giorno senza che i suoi aerei vaporizzino i jihadisti fessi, adesso pure gli irakeni con gli aerei venduti dai russi vaporizzano jihadisti in territorio siriano (quelli catturati sul loro li stanno impiccando tutti, speriamo che siano tutti cittadini sauditi).
    La Cina spende 200 miliardi di dollari in armamenti in continua crescita, mentre gli USA cercano disperatamente di risparmiare su tutto obbligando ad esempio l’Italia a comprare i bidoni volanti F 35 oppure a tenere truppe in Afghanistan e adesso in Siria con costi enormi e a rischio massacro.
    La vittoria di Kim fa parte della cessione del ruolo di poliziotto in estremo oriente alla Cina da parte USA, mentre le sempre più squattrinate monarchie del golfo non potendo più finanziare l’apparato militare americano comprandone debito devono comprare armi e arruolare tecnici, con pessimi risultati come visto in Siria e nello Yemen.
    La Cina è destinata a controllare l’Eurasia economicamente e quindi militarmente, coprendone il fianco est e sud, mentre al suo brillante secondo russo sarà delegato il controllo politico-militare di TUTTA l’Europa.
    Non si capirebbe perchè la Cina, diventata il motore economico del mondo, dovrebbe delegare ai malandati USA il ruolo di poliziotto comprandone debito.
    Come dimostra il fallimento dell’ultimo attacco missilistico NATO in Siria contro i vetusti Pantsir sovietici
    liberismo ed efficienza tecnica e militare non vanno mai d’accordo.
    Gli USA non volevano attaccare per non svelare il bluff delle loro armi presunte ultramoderne per continuare a venderle ai babbei tipo noi ma Israele li ha obbligati dimostrando di non avere più il senso della “narrazione” ebraica.
    Del resto se Turchia e Arabia saudita hanno comprato gli S 400 russi una ragione ci sarà.