LAPRESSE_20180824174114_27129067

Migranti, il vero problema dell’Italia
è la politica dell’Unione europea

Le vicende degli ultimi giorni dimostrano che per l’Italia il vero problema, nella questione dei flussi migratori, il problema non sta nei migranti ma nell’Europa. Cioè nel caso bizzarro di una serie di Paesi che hanno eliminato le frontiere interne, trasformandosi in comunità, ma vogliono continuare a gestire le frontiere esterne ognuno per sé, come individui.

Tutti quelli che potevano hanno costruito un muro per “proteggere” la proprie frontiere dai migranti: la Spagna con i reticolati nelle enclave che detiene a Ceuta e Melilla, sulla costa del Marocco; la Bulgaria alla frontiera con la Turchia; l’Ungheria alla frontiera con la Serbia, la Francia a Calais, in accordo con il Regno Unito; la Grecia al confine con la Turchia lungo il fiume Evros; la Macedonia al confine con la Grecia, all’altezza del campo profughi di Idomeni. Persino l’Austria ci ha provato, provando a innalzare una qualche barriera alla sua frontiera con l’Italia, al Brennero.

È un pasticcio politico in cui il più debole ed esposto paga. Ed infatti, finora, a pagare sono state Grecia e Italia. Con una differenza: la Grecia ha avuto la “fortuna” di essere inondata da migranti e profughi che volevano percorrere la rotta dei Balcani per arrivare nei Paesi del Nord Europa. Questi Paesi hanno reagito immediatamente, spingendo l’Unione europea a investire un bel gruzzolo (6 miliardi di euro) per convincere Recep Tayyip Erdogan a bloccare i flussi e a convogliare i migranti nei campi attrezzati nella sua Turchia, assai più vicina all’origine degli spostamenti di popolazione. Un altro muro, insomma, costruito con le banconote di tutti gli europei (quindi, anche con le nostre) per far campare tranquilli i Paesi del Nord e dell’Est europeo. Per questo la Grecia, a un certo punto, si è salvata. Non perché l’Europa si sia dimostra solidale con i migranti ma, al contrario, perché il muro di Erdogan ha tenuto e li ha fermati.

Quell’Erdogan che viene ogni giorno accusato di tutte le possibili nefandezze dagli stessi Paesi che hanno a cuore i diritti e i valori ma non esitano a finanziarlo pur di non vedersi arrivare in casa altri migranti. Alla Grecia (per essere più precisi: a vantaggio della Grecia, ma solo per l’interesse dei Paesi dell’Europa del Nord e dell’Est), dunque, è stato immediatamente applicato il principio enunciato qualche tempo fa dal premier Giuseppe Conte a proposito del nostro Paese: “Chi sbarca in Italia sbarca in Europa”.

Ben diversa, come sappiamo, la musica che invece è stata suonata con l’Italia, anche se tutte le rilevazioni confermano che la stragrande maggioranza delle persone che approdano sulle nostre coste vogliono andare altrove, preferibilmente in Germania e Svezia, comunque più a Nord. Chi sbarca qui, per la Ue, deve restare qui. Certo, non c’è alcuna presa di posizione ufficiale, in questo senso. Anzi, le dichiarazioni pubbliche dicono che l’Italia non può essere lasciata sola, deve essere aiutata, ognuno deve fare la propria parte, ecc. ecc.

Guardiamo però non alle parole ma alle azioni. La Francia ha blindato le frontiere e nega qualunque forma di collaborazione. La Spagna ha fatto brevemente mostra di voler accogliere i migranti quando si trattava di far la morale all’Italia ma ha poi fatto marcia indietro e non esita a respingere, sparando proiettili di gomma, quelli che superano le barriere di Ceuta e Melilla. L’Austria si è chiusa al Brennero, la rotta dei Balcani è bloccata dai muri e dai quattrini versati a Erdogan. Ma non basta. Quando l’Italia ha provato a fare con la Libia governata da Al Sarraj (governata si fa per dire, ma è il governo che il mondo riconosce) la stessa cosa fatta dalla Ue con Erdogan, la stessa Ue si affrettata a proclamare che in Libia i migranti sono vessati e torturati e che la Libia non è un “porto sicuro”.

Bruxelles non esita a trattare con Al Sarraj su qualunque argomento, dal petrolio al terrorismo, ma Roma non può trattare con lui sui migranti. La Ue paga Erdogan che armava l’Isis e bombarda i curdi facendosi aiutare da Al Nusra, ma l’Italia non può fornire qualche motovedetta a Al Sarraj.

Per non dire della stupenda idea del solito Emmanuel Macron, quella di organizzare centri di raccolta dei migranti fuori dall’Europa. Cioè, fate voi quel che non voglio fare io. C’è da stupirsi se Tunisia&C gli hanno fatto braccino? In conclusione, l’Italia è stata circondata di muri. Di vario genere, fisici, politici ed economici, ma pur sempre muri. Ed è difficile continuare a credere che si tratti di coincidenze. Soprattutto perché, dal punto di vista di un’Europa comunitaria con più di 500 milioni di abitanti e tuttora madre del 20% di tutti gli scambi commerciali del globo, non è mai esistita una “crisi dei migranti”.

L’anno peggiore, il 2015, ha visto arrivare in Europa circa un milione di persone (quasi tutte attraverso Italia e Grecia). Le richieste d’asilo asilo furono quell’anno circa 1 milione e 200 mila, respinte per il 62% in media europea. Nulla che, volendo, non potesse essere gestito.È l’inettitudine politica della Ue ad aver creato la crisi dei migranti, non il contrario. Per questo il nuovo governo italiano, che tra esagerazioni e passi falsi, alza la voce sul tema migranti, dà tanto fastidio. Perché attira l’attenzione sulla debolezza politica e sull’impotenza di questa Ue.

L’ultima riunione tecnica convocata dalla Commissione europea per discutere di immigrazione, con il caso della nave Diciotti sullo sfondo, è stata uno scandalo. Solo 12 Paesi su 28 invitati, nessun provvedimento, nessuna decisione, nessuna iniziativa. Zero risposte alle richieste dell’Italia affinché anche altri Paesi si attivino per accogliere chi sbarca. E quando si dice zero si intende, per esempio, questo. A luglio, i 447 sbarcati a Pozzallo avrebbero dovuto essere redistribuiti in sei Paesi. Ecco i risultati: l’Irlanda (governo a maggioranza Fine Gael, membro del Partito popolare europeo) doveva prenderne 20, ne ha presi 0. La Francia (governo considerato di sinistra) ne ha presi 47 su 50. Il Portogallo (governo di sinistra) 0 su 50. La Germania della Merkel 0 su 50. La Spagna (governo di sinistra) 0 su 50. Malta (governo di sinistra) 0 su 50.

E l’Italia dovrebbe fidarsi di questa gente? Così a Bruxelles si è arrivati al paradosso finale. Gunther Oettinger, commissario europeo al Bilancio, ha evocato sanzioni contro l’Italia se il nostro Paese, come minacciato dal vice-premier Di Maio, non dovesse versare i 20 miliardi di contributi annui alla Ue. Toccata nel portafoglio la Ue si sveglia e vuole infliggere a noi le punizioni che non ha saputo o voluto infliggere a tutti i Paesi che, in questi anni, hanno violato ogni forma di accordo comunitario sul tema dei migranti e non solo. Poi chiediamoci perché i “populisti” prendono sempre più voti.

  • Alfredo Denzio

    Blocco navale italiano esercito ai confini
    adenzio

    • Monica Bertolucci

      Peccato che ci voglia l’autorizzazione di Mattarella… E figuriamoci!

      • best67

        brucerà il terreno anche sotto i suoi piedi!

      • Divoll79

        Un giorno, anche lui sara’ sostituito da un altro presidente.

    • Idleproc

      Valutazione corretta.
      La cosa più ovvia sarebbe stata quella di aiutare le popolazioni e gli stati di partenza delle cosiddette migrazioni a stabilizzarsi economicamente e socialmente, quali sono le ragioni per le quali non lo si è fatto dal lugo geografico “europeo”?

      Il punto è che sono state programmate e volute proprio dai centri di potere fuori controllo europei con le relative propaggini locali che nella realtà non gliene frega nulla dei migranti come persone umane.
      Lo scopo era quello di disintegrare socialmente e culturalmente le comunità nazionali europee avere lavoro schiavile a basso prezzo, una massa da teleguidare politicamente anche con modalità violente secondo le necessità, guadagnarci sopra sulle conseguenti destabilizzazioni.
      .E’ un atto di guerra, l’arma sono, purtroppo, degli esseri umani.
      Difficile accettarlo ma è così, c’è gente che ragiona così e il nemico principale lo abbiamo in casa e nella cossiddetta europa che non è affatto dei “popoli”.
      A livello “europeo”, tutta la combriccola è arretrata per via delle reazioni popolari di autodifesa ma non hanno affatto abbandonato la strategia e stanno facendo i pesci nel barile.
      Solo una nazione sovrana senza traditori in casa potrebbe reagire all’atto di guerra e non necessariamente in modo violento, almeno per quanto riguarda i “migranti”, ma lo potrebbe fare contro mezzi, equipaggi, e altri che minacciano la sopravvivenza nazionale e il popolo italiano, come potrebbe inaugurare una politica opposta a quella neocoloniale fatta in Africa.
      Come stato sovrano noi dovremmo riarmarci e giocarcela insieme ad altri che la pensano come noi, altro che “europa”.

      Ma, per l’appunto, figuriamoci.

  • Mariana Erdei

    SOLO GLI ITALIANI SONO COSI FESSI A NON PROTEGGERSI !…..ringraziate a Renzi e Company !!!!

    • Occhio

      Frase sciocca perché i paesi coinvolti sono tanti …

  • Helmut Hornig

    Al 29 gennaio 2007, questo Gunther Oettinger ha commentato la situazione concorrenziale in Germania: “In una società prospera, c’è meno dinamica rispetto agli anni della ricostruzione del
    dopoguerra. Siamo nella meravigliosa posizione di essere circondati solo da
    amici.

    (!!!) La cosa stupida è che non ci sarà più guerra. (!!!)

    In precedenza, durante le guerre di debito pubblico hanno portato cambiamenti. Oggi, senza un’emergenza, devi farlo da solo.”

    Nel settembre 2011 hanno suscitato polemiche le dichiarazioni di questo Gunther Oettinger secondo cui le bandiere degli stati membri dell’Unione europea con un eccessivo deficit di bilancio pubblico
    dovrebbero essere esposte a mezz’asta, e in precedenza aveva ipotizzato un
    commissariamento formale della Grecia, per cui dei funzionari stranieri avrebbero dovuto prendere il posto del personale greco. 151 membri del Parlamento europeo hanno chiesto una
    rettifica oppure le sue dimissioni da commissario.

    • unamattinamisonsvegliato

      Tanto per identificarlo: parliamo di quel tale Gunther che fu al centro di uno scandalo quando mollò la moglie per una ragazzetta? Di quel tale che disse minaccioso che ” i mercati insegneranno agli italiani come votare”? Dello stesso che frequentava assiduamente il locale di Mario Lavorato a Stoccarda, arrestato per associazione mafiosa, locale dove si svolsero anche iniziative pubbliche per raccogliere fondi per la Cdu? Di quello accusato di aver usato il jet privato dell’uomo d’affari tedesco e lobbista pro-russo Klaus Mangold? Dello stesso sul quale Benedek Jávor, eurodeputato ungherese, ha presentato una interrogazione dicendo: “Gli manca l’integrità necessaria per diventare vice presidente della Commissione responsabile, non solo del bilancio e del personale, ma anche del codice di condotta, della trasparenza e delle regole etiche. E questo solleva anche la questione se sia adatto a continuare a ricoprire l’incarico di commissario europeo”?

    • Divoll79

      Ma senza alcun risultato, a quanto pare. Sta ancora li’ a digrignare i denti e imporci di pagare.

  • Se77e

    Insomma… Salvini diceva che gli aventi diritto all’asilo non arrivavano al 5% ed ora scopriamo da quest’articolo che sono quasi il 40%.
    Questi sono i politici che abbiamo, ridicoli tipi da bar… e poi ci stupiamo che in Europa valiamo zero al quadrato…

    • elf elrond

      L’articolo parla delle richieste di asilo NEL 2015 in EUROPA
      Salvini parla delle richieste di asilo OGGI in Italia.
      Quindi non è detto che ci sia contraddizione fra i due dati.
      Senza contare che il 62% di richieste respinte non significa il 38% di richieste accolte. Può essere che una parte delle richieste siano ancora in esame, anche perché le organizzazioni che lucrano sull’immigrazione clandestina forniscono aggratis (o meglio: a spese del contribuente) ai clandestini gli avvocati per impugnare davanti ai giudici, in modo sistematico, qualunque provvedimento di diniego, tanto per tirarla in lungo

      • Lara Rossi

        Avvocati che se dovessero svolgere la libera professione non avrebbero nemmeno un cliente, mentre in questo modo portano a casa buoni stipendi. A quando il numero chiuso negli Atenei anche per Giurisprudenza?

        • Divoll79

          Lo sa, vero, che molti di questi avvocati non sono italiani?

      • Divoll79

        Ecco perche’ il sistema dei ricorsi va abolito del tutto.

      • Se77e

        In Italia, al 31 luglio 2017, sono state accolte il 41,7% del totale delle richieste (dati Viminale), quindi come vede in numero superiore alla media europea.
        Come vede, Salvini è il solito fanfarone cacciaballe che nemmeno conosce i dati diramati dal proprio ministero. E chi crede alle sparate di Salvini altro non è che… un babbeo, dispiace dirlo ma è così.

    • Zeneize

      Sono dati diversi, se non ti fidi prova a cercare i dati istat con google.

      • Se77e

        Sono le sparate di Salvini che gli torneranno indietro come un boomerang.

    • Star Spangled Banner

      Infatti… il tuo Renzi era meglio, vero ?
      Quello che ha fatto sparire 6,6 mln. di € dai fondi UNICEF, vero ?
      Tutto un altro stile…

      • Se77e

        Mai votato Renzi.

        • Star Spangled Banner

          E ti aspetti che ti creda ?
          Ma smettila di dire balle IDIOTA

          • Se77e

            Che triste la vita dell’hater

          • Star Spangled Banner

            Che triste la vita del troll IDIOTA

  • vincenzo

    se invece di dare soldi ad altri, fatti dovuti cambiamenti legislativi, creiamo un corpo di protezione della nazione e diamo l’incarico a loro di fermare gli ingressi ai limiti dei confini si risolvono due problemi: niente clandestini e posti di lavoro ben pagati!
    non esiste il diritto di asilo e neanche quello delle elementari!
    prova ad andare in Africa col tuo diritto di asilo! minimo non torni!

  • angelo

    Magnifico articolo. C’e’ ancora un muro poi, tutti i media contro la nostra difesa, quasi tutti al soldo dei soliti manovratori globalisti.

  • BlackSail33

    Solo un pazzo o un colluso può pensare di andare a trattare con quel branco di farabutti egoisti della ue. Questi capiscono solo le mazzate. Per Il bilancio serve l’unanimita’? Non lo firmi, lo blocchi finche’ le canaglie trovano una soluzione condivisa sull’invasione di parassiti. Inutile sperare nella solidarietà del bidone ue. Prima lo si demolisce meglio è per tutti.

    • Star Spangled Banner

      Invece hanno fatto benissimo: hanno messo a nudo la più completa indifferenza, ignavia e cinismo dei burocrati EU davanti al popolo italiano.
      Adesso nessuno potrà più auspicare soluzioni o aiuti da parte dell’Europa.

    • Occhio

      Sembri volere distruggere il nostro paese.

  • Svevus
    • Giuseppe Dp

      ed a questo cosa devo pensare! Devopensare che è il primo razzista al mondo. Poichè odia le razze visto che ne vuole una, unica dello stesso colore., come lo vogliono quelli di sx. Dicono razzisti a quelli di dx ma iprimi sono proprio loro, se non vogliono èiù la distinzione dicolore. E che ci fanno con le bandiere arcobaleno, ne portino una che assomigli al grigio. Se non sono ipocriti loro non so.

      • Lara Rossi

        C’era anche un piccolo particolare che lo spingeva ad affermare di volere il meticciato, visto che lui era di sangue misto con madre giapponese.

    • Star Spangled Banner

      Dove lo scrisse ?

      • ClioBer

        Lo scrisse nel trattato “Das Pan-Europäische Manifest” – volume rarissimo, ma che io ho –
        Da notare che era un massone della loggia “dell’Antico ed Accettato Rito Scozzese”, a cui aderiscono i potentissimi della terra, compresi alcuni prelati. , Kalergi trasferitosi negli USA, aprì una loggia, che ora imperversa e fa il bello e cattivo tempo. Non voglio andare oltre, perché non…insomma, non posso.
        Chi volesse comprendere meglio ciò che sta succedendo, si legga l’elenco dei personaggi che dal 2008 hanno ricevuto il premio “Carlo Magno”, istituito in onore e memoria del Conte Kalergi:
        2016 – Papa Francesco
        2015 – Martin Schulz
        2014 – Herman Van Rompuy
        2013 – Dalia Grybauskaitė
        2012 – Wolfgang Schäuble
        2011 – Jean-Claude Trichet
        2010 – Donald Tusk
        2009 – Andrea Riccardi e la Comunità di Sant’Egidio
        2008 – Angela Merkel
        Poi c’è ancora qualcuno che non ha capito quale progetto porta avanti l’osannato Francesco.

        • Star Spangled Banner

          No… mi riferivo a Platone…
          Comunque grazie lo stesso.

    • Divoll79

      Esattamente. Ed ‘ proprio per questo che stanno tentando di eliminare giuridicamente Salvini: da un lato, togliere l’ostacolo, dall’altro, dare un avvertimento a chiunque voglia mettersi contro i loro progetti. Tale e quale come agisce la mafia.

      • Occhio

        Il tuo discorso non torna in quanto il fenomeno riguarda tutta l’UE e non solo l’Italia. Salvini, che ha fatto pubblicità per la dittatura nordcoreana, provoca le reazioni che poi dice essere aggressioni nei suoi confronti.

  • Valeria Vernon

    Per farci sostenere dalla legge e non dalle sole parole, ripristiniamo la Bossi-Fini il che ci darebbe il diritto di controllare questa gente ancor prima che sbarchino, accogliendo la minima percentuale di chi avrebbe diritto all’asilo. Chi delinque, che sia clandestino o meno, specie se ha il permesso di soggiorno per ragioni umanitarie, non può essere rilasciato per alcuna ragione, ha diritto a un solo ricorso entro un mese ma rimane dentro e, se condannato, rimandato al paese d’orgine, FAMIGLIA COMPRESA. Non ditemi che non c’è tempo di fare tutto ciò: la Bossi-Fini può rimanere tale e quale con l’aggiunta di questo ultimo “dettaglio”

    • Divoll79

      No, il sistema dei ricorsi va abolito completamente. Se uno non ha i requisiti del profugo non e’ che se li crea con il ricorso. Se presenta la domanda e questa viene respinta, fine. Espulso. Cosi’ pare che ora abbiano deciso di fare in Germania, possiamo e dobbiamo farlo anche noi.

  • Natalis

    Nell’articolo c’e’ un’imprecisione, e’ stata la Gran Bretagna, per proteggere se stessa dai migranti, a volere in accordo con la Francia la costruzione del muro di Calais.

  • Elpaso21

    Ormai siamo NOI e LORO.

  • Gian Franco

    vogliono andare dove si può delinquere vivere senza lavorare e qui in Germania c’è ordine e disciplina cosa che non piace a loro. Qui ci sono delle…auto impiccagioni nelle carceri tedesche.

  • doctorm2

    ma è così difficile mandare affanculo questa <europa? cosa ci vuole ? <poi vengono a prendere i soldi con i carri armati ? Qunado la misura è colma. è colma . Se adesso l'Italia non reagisce sarà schava per sempre e finirà di esistere come nazione. !1000 Salvini ci vogliono ! Il vero problema dell'Italia è interno, non estero. Abbiamo un cancro, una tremenda malattia chiamada PD, Boldrini , Saviano e tutti gli altri personaggi di sinistra che stanno dimosttrando con i fatti quanto conti per loro, la nostra nazione. Il cancro si cura, estirpandolo, con operazioni chirurgiche ben mirate, Esattamente quello che e' da fare con costoro .

  • best67

    se la uè non ci aiuta,bisogna rispedirli al mittente!

  • Ling Noi

    Oramai ci potrà salvare solo una dura, sanguinosa, Civil War. Se si vince, i nemici rimasti in vita si cacciano in africa insieme ai clandestini, oltre al clero e tutti coloro schierati pro l’invasione. Se le cose rimangono come adesso, ci aspetta il destino della Grecia.

  • Occhio

    … Dopo il 2012, il numero di richiedenti asilo è cresciuto a un ritmo più sostenuto, con 431 mila domande presentate nel 2013, 627 mila nel 2014 e circa 1,3 milioni sia nel 2015 sia nel 2016 … EUROSTAT – Statistiche in materia di asilo

  • Giovanni Garibaldi

    Soluzione. Passaporto a tutti. Con DNA, con validità solo europea, con ritiro alla prima infrazione in Italia o in un paese europeo ed espulso. Senza attenuanti. Con una pensione sociale per 12 mesi Che al suo paese e un bel gruzzolo, per crearsi una attività per vivere Senza possibilità di ritorno. Lui e suoi parenti.

    • Divoll79

      E nel frattempo, mentre sono qua, seminano bambinelli come le spore, il NOSTRO DNA sparisce e, con esso, anche la nostra Italia.

      • Occhio

        Devi ancora spiegarci perché parli di nostra Italia facendo pubblicità a Putin.

  • Maria 1

    Non versiamo i 20 miliardi e non paghiamo le sanzioni anzi iniziamo a far rientrare gli italiani ed espellere gli europei visto che si credono furbi, diamo il loro posto ai migranti con una mossa come questa chissà quanto impiegherebbero a trovare una tattica nuova per fregarci.

    • Divoll79

      E gia’, come no. Ci tagliamo i cosidetti per far dispetto alla moglie?

      • Maria 1

        Bisogna usare una tattica choc in modo che quelli non sappiamo come reagire.

  • Mario Botta

    il virus dell’esodo dei clandestini è stato coltivato fin dal 2014 dal PD di Renzi. Già Letta aveva nominato una africana ex clandestina come ministro (!!!???) poi Renzi promise persino di spendere milioni di euro nostri per ripescare dei cadaveri (!!!???), infine l’affare dell’accoglienza in mano alle cooperative rosse o a uomini di sinistra. Loro hanno fatto il danno, loro lo pagano.

    • Divoll79

      No, purtroppo, non lo pagano loro, lo pagano i lavoratori e i pensionati italiani in termini di denaro, mentre lo paga la popolazione intera in termini di mancanza di sicurezza e di problemi a non finire.

      • Occhio

        Paga la popolazione? Allora il debito pubblico cosa ci fa?

  • silver

    Chissà perchè in Italia si respira sempre l’aria di Caporetto e dell’8 settembre. Non se esce con qualsiasi governo l’Italia abbia. E’ un Paese che non può essere sovrano. Deve sempre stare al guinzaglio dello straniero che sia Carlo Magno, Carlo V, Federico II, il Borbone, il Papato, gli Asburgo-Lorena, Hitler, la Merkel o Obama, ecc.ecc.. Da soli combiniamo solo guai: Adua, Grande Guerra (Caporetto), Patto d’Acciaio (8.settembre). C’è la feroce determinazione di non combinarne mai una giusta fino in fondo. Boh!

  • venzan

    Dato che ogni Stato deve difendere i propri confini io propongo che ogni Stato gestisca i migranti come gli pare e piace e senza imposizioni dalla UE, adesso è il momento opportuno per far questo dopo la negatività della Ue nella redistribuzione dei migranti della Diciotti.

    • Occhio

      Attualmente a livello globale ci sono 70 milioni rifugiati, e quindi l’UE cosa c’entra?

      • venzan

        Capito nient, si parla di Italia ed Europa, non di tutto il modo.

        • Occhio

          L’Africa non è l’Italia né l’Europa …

    • Divoll79

      Infatti, il grandissimo merito di Salvini e’ stato quello di mettere a nudo il re, mostrare a tutti cosa sia veramente questa UE, marcia e ipocrita, una vera organizzazione mafiosa che esige il pizzo e poi ti mena pure.

  • Umberto Ciotti

    IL VERO PROBLEMA DELL´ITALIA É LA STESSA ITALIA … É UN PAESE MARCIO … É MARCIO DENTRO

    • Flavio Stilicone

      È marcio perché c’e sempre un intellettuale, un magistrato, un presidente della repubblica pronto a tradire gli interessi del nostro paese per … già perché? Convinzioni personali? Ansia da protagonismo? O interessi inconfessabili?

      • Occhio

        Infatti la coppia Salvini-Putin cosa ci fa e a chi serve?

      • Divoll79

        L’ultima che hai detto, ovviamente.

  • Divoll79

    Conclusione: dobbiamo uscire dall’UE. Il prima possibile.