apert

L’esercito civile in difesa dell’Estonia

L’Estonia è stata per mezzo secolo sotto l’occupazione della potenza russa. Nonostante sia passato del tempo, la sensazione di subire l’ingerenza di Mosca è tutt’ora viva soprattutto dopo le recenti vicende come la guerra in Ucraina e l’annessione della Crimea.

In Estonia, infatti, sono riemerse antiche paure di una nuova invasione da parte dell’esercito del Cremlino. Questo senso di insicurezza è cresciuto ancora di più dopo l’annuncio ufficiale, da parte del capo di stato maggiore russo, delle imminenti esercitazioni militari che verranno effettuate vicino il confine con i paesi baltici e degli addestramenti navali congiunti con le forze cinesi.

Putin ha tentato più volte di rassicurare gli estoni dichiarando che la Russia non ha nessuna mira espansionistica nel baltico, tanto meno in Estonia, questo, però, non è bastato a rasserenare gli animi. D’altro canto i paesi Nato, in primis gli Stati Uniti, hanno colto l’occasione per insediare i propri militari mantenendo stabilmente ben 2500 soldati in territorio estone. Inviando così un messaggio non certo di distensione al di là del confine orientale. Questo contesto di grande incertezza geopolitica rappresenta un terreno fertile per risvegliare il patriottismo.

In Estonia si è riaffermato il Kaitsellit, un gruppo paramilitare civile fondato all’inizio del secolo scorso con lo scopo di difendere i confini nazionali  e le sue tradizioni. I membri del Kaitseliit non sono accomunati da un’identità politica condivisa, infatti tutti gli strati sociali e culturali partecipano a quest’organizzazione. L’elemento aggregante è l’amore per la Patria e la diffusa sensazione di un’imminente nuova invasione russa.

Kaitseliit_AntonioFaccilongo-2

Uniti da questi sentimenti 25500 cittadini estoni prendono parte agli addestramenti del Kaitsellit. Tra loro ci sono civili di ogni età e genere ed ognuno contribuisce a modo suo: le donne che non vogliono addestrarsi si dedicano alla preparazione dei pasti e le persone anziane che non possono partecipare alle esercitazioni si occupano delle questioni organizzative. I bambini vengono addestrati al rispetto delle regole e si allenano con degli esercizi fisici e con delle prove mirate sviluppare il senso dell’orientamento. I membri del Kaitsellit, oltre a svolgere le ordinarie mansioni lavorative della vita quotidiana, dedicano il proprio tempo libero alle attività del gruppo. Non si tratta solo di cittadini spaventati che si esercitano per mero timore di essere attaccati, ma vi partecipano con grande entusiasmo. Il Kaitsellit, per gli estoni, è un’organizzazione molto sentita e prenderne parte significa adempiere al proprio dovere di cittadino. L’operato e le finalità di questa organizzazione vengono promossi e condivisi da grande parte della popolazione, non solo da coloro che vi partecipano direttamente ma anche da coloro che ne rimangono al di fuori. Quest’iniziativa aiuta a diffondere un forte sentimento nazionale e creare grande coesione sociale. Allo stesso tempo, però, viene spontaneo chiedersi se sia necessario addestrare i civili per coadiuvare le forze militari e quindi se il Kaitsellit possa essere utile come strumento di difesa. 

Il timore di perdere l’indipendenza dello Stato estone ha dei fondamenti concreti o è solo frutto della memoria di chi ha subito un’occupazione militare? Quali probabilità ci sono che questi timori si concretizzino? Le parole della Russia, per quanto possano essere aggressive, possono effettivamente tramutarsi in gesti aggressivi a discapito degli estoni? Inoltre, l’addestramento che viene fatto è sufficiente a preparare dei civili a rispondere ad un’azione militare intrapresa da dei professionisti? 

Kaitseliit_AntonioFaccilongo-12

Bisogna quindi valutare anche i possibili effetti negativi sulla popolazione. Ad esempio, permette ai civili di familiarizzare con gli strumenti militari e lasciaglieli in dotazione potrebbe incentivare all’uso della violenza. Dato che i delitti da arma da fuoco sono aumentati del 30% negli ultimi 10 anni, viene da domandarsi se effettivamente sia giusto addestrare ed armare dei civili con il rischio di creare delle conseguenze ben più gravi di una minaccia che, probabilmente, risiede più nei pregiudizi di un popolo che nelle mani dei soldati.

  • Mario Trieste

    Non trovo corretto parlare delle esercitazioni russe vicino al Baltici e solo dopo parlare dei militari americani… la successione dei fatti è importante, e le minacciose esercitazioni militari son state svolte prima dalla NATO, in modo provocatorio, e solo poi la Russia a dato un risposta.

    • carlo

      in modo provocatorio !? ma sta scherzando !!?? non cita colpevolmente nemmeno uno degli antefatti che hanno portato a quello che ci racconta ! e questo è estremamente grave se si vuole contestualizzarne gli avvenimenti ! raccontiamola tutta per favore ! e senza omettere nulla ! lei è così del tutto inattendibile dall’essere del tutto puerile !

      • Demy M

        Quanti centimetri quadrati ha occupato la Federazione Russa negli ultimi 20 anni? Non mi dica della Crimea,…….e nemmeno del Donbass perchè i Russi non ci sono, al contrario delle basi di militari Usa in territorio ucraino.

        • Marcello Amati

          Tralasciando che ci sono eccome nel Donbass (non a caso lo stato maggiore Russo ha vietato ai militari di fare selfies..in quanto con la geolocalizzazione sono stati beccati…in Ucraina), ma sono appunto in Crimea.

          Le basi USA in Ucraina, sono nel tal caso, approvate dall’ Ucraina.

          • John

            Invece quelle Usa in Siria , sono approvate da Babbo Natale..!!

          • Marcello Amati

            Altra sua risposta che non risponde nel punto.
            Dove esattamente avrei nominato la Siria?
            Dove esattamente avrei affermato che le basi USA in Siria siano approvate dal regime di Assad? Da nessuna parte.

            Quindi a parte il suo ennesimo tentativo di sviare, qualcosa in TEMA, lo ha da dire?

            Le basi (non approvate) USA in Siria, per caso, annullano e/o giustificano l’occupazione della Crimea e l’intervento nel Donbass?

            Non e’ che magicamente con il tu quoque si giustificano eh.

          • John

            L’ occupazione della Crimea..!!!! La guerra CIVILE in Crimea..!!!
            Ma lei guarda solo la CNN..!!! Incredibile…

          • Divoll79

            Forse gli lasciano guardare solo quella….

          • Marcello Amati

            Ma questa secondo lei sarebbe pure una risposta inteliggente…?

            In Ucraiana per caso nel Donbass non era (ed in parta ancora) e’ un corso una guerra civile? O come la definisce lei?
            La Crime non e’ stata occupata dalla Russia?

            Ma dico.. ma lei a parte risposte inconcludente, quando ci prova, che altro riesce ad inventarsi per far finta che stai rispondendo?

          • agosvac

            La base navale Russa in Crimea risale al tempo del vecchio Impero Russo, cioè diversi secoli fa, non è una cosa recente e non si tratta di occupazione: gli abitanti della Crimea sono sempre stati russi. Ma lei, la storia, non l’ha mai studiata???

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Fracaxxodavelletri

            Fino al secolo scorso la popolazione autoctona della Crimea era composdta al 95% da Tartari di Crimea. Stalin li fece deportare in Siberia. Morirono quasi tutti. Il vuoto lasciato venne riempito da russi e bielorussi. Dopo la morte di quel sanguinario pazzo di Stalin i pochi tartari rimasti vennero fatti rientrare nella loro terra, la Crimea. Logicamente erano in netta minoranza. Questa é la vera storia della popolazione della Crimea. Ai tempi dell’impero la popolazione russofona della Crimea era costituita dai militari, marinai, impiegati e dalle loro famiglie. Studia prima di scrivere sciocchezze.

          • Marcello Amati

            shhhh il sonno della ragione e la beatitudine dell’ignoranza e’ quasi quasi melgio lasciarli intoccati, almeno si ride un po’.

          • carlo

            sta chiedendo troppo a dei soggetti abituati a ragionare con delle spesse fette di salame sugli occhi …

          • Bazanga

            Sempre russia era, chiunque ci abitasse…e russa resterà, che ti piaccia o meno

          • Emilia2

            Ma i Tartari non erano una popolazione di origine mongola? Come mai erano il 95% in Crimea? Non e’ che avevano massacrato la popolazione precedente (Sciti e anche qualche colonia genovese)?

          • best67

            probabile!

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Se vogliamo dirla tutta, i russi conquistarono la Crimea nel ‘700 dopo un lungo periodo di scorrerie dei tartari (tatari), vassalli del turchi, in territorio russo con conseguenti catture di civili, poi venduti spesso come schiavi. Ogni pazienza ha un limite…
            Quanto alle deportazione (punizione eccessiva e indiscriminata -in puro stile staliniano- per la collaborazione offerta da molti tatari agli occupanti nazisti contro i russi), prima i tatari non erano il 95%, ma il 20% circa della popolazione. E adesso sono circa il 12/13%. Certo non abbastanza per decidere il destino della regione, almeno in democrazia. E non sono neanche tutti contro i russi (costruzione di nuove moschee, scuole, ecc.).

          • agosvac

            La base navale di Sebastopoli risale a molto prima dei tempi di Stalin. In quei tempi ormai molto lontani l’impero russo, niente a che vedere con l’URSS di Stalin, aveva in Crimea questa base navale che era fondamentale per l’impero visto che gli dava il predominio sul Mar Nero. Lei, che conosce la storia, dovrebbe sapere che l’impero russo combatté sempre strenuamente contro l’impero ottomano, per intenderci l’attuale Turchia.Certe cose non sono sciocchezze, le sue sì!

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Bene, allora siamo d’accordo: se una popolazione è stata massacrata e/o deportata e la sua terra presa da nuovi venuti, i discendenti di quella popolazione, per pochi che siano, hanno diritto a riavere la terra in oggetto, e/o e determinarne la politica. Va bene?
            Allora prepariamoci a salutare la Repubblica del Sioux sulle Black Hills, il Libero Stato dei Seminole in Florida, la Federazione Apaches-Navajos nel New Mexico, ecc. ecc….

          • Marcello Amati

            La base navale e’ una cosa, base navale che era in utilizzazione alla Russia per lo meno altri 20 anni…. e che la Crimea fosse sempra stata Russa, e’ una sua invenzione.. parlando di “studiare la storia”… se voleva fare una battuta, avrebbe potuto cercare di prima informarsi meglio.

            I tartari avrebbero da dire due parole al riguardo.

            In ogni caso cosa sia stato in passato e’ irrilevante, la Crimea nel 2014 era Ucraina, non Russia.

          • Luca Berardi

            Caro Marcello, lei non lo sa ma è finito in mezzo a una bolgia di fedeli cani da riporto di Putin.
            Negheranno qualunque cosa , anche la più evidente come ad esempio che la Russia ha invaso e annesso la Crimea contro ogni legge del diritto internazionale

          • Marcello Amati

            Ho notato velocemente.. chissa’.. magari scrivono tutti dalla Troll Factory di San Pietroburgo, o piu’ probabilmente, prima decidono in base al proprio bias cosa sia un fatto e poi volutamente selezionano cosa “credere” e cosa far finta non esista.

          • AlbertNola

            Non ci ho capito una mazza!

          • Marcello Amati

            Cosa ci sarebbe di complicato in cosa ho scritto…?

          • Mario Trieste

            Agosto 1991- un tentato colpo di stato contro Gorbaciof cambia per sempre l’impero sovietico, il 24 dello stesso mese l’Ucraina taglia completamente i ponti con la Russia
            4 settembre 1991 – il parlamento della Crimea dichiara la stessa come sovrana all’interno della Repubblica Ucraina.
            1 Dicembre 1991 – un ennesimo referendum per l’indipendenza, questa volta dell’Ucraina dalla Russia si terrà insieme alle elezioni presidenziali ucraine. parteciperà solo il 65 %o degli aventi diritto e il 54 % voterà in Crimea a favore, la percentuale più bassa dell’intera Ucraina, che nelle altre zone voterà a favore per oltre il 95 % di media.
            Gennaio 1992 il ministro degli esteri Russo e la Duma condannano apertamente il trasferimento della Crimea all’interno del territorio Ucraino.
            26 febbraio 1992 – Il parlamento della Crimea cambia il nome da Repubblica Socialista Sovietica in Repubblica di Crimea.
            Aprile 1992 – durante una visita ufficiale in Crimea il vicepresidente Russo Rutskoi chiama il popolo alla secessione.
            5 Maggio 1992 – Il parlamento della Crimea indice un referendum per l’indipendenza in agosto.
            13 maggio 1992 – La risposta di Kiev non si fa attendere e dichiara incostituzionale il referendum, impone la sua abrogazione entro il 20 maggio e vengono dati al presidente Kravchuk i pieni poteri per impedirlo, a qualsiasi costo.
            20 Maggio 1992 – in reazione all’ultimatum il parlamento della Crimea sospende il referendum, ma non lo abroga del tutto, e comincia una trattativa sulla divisione dei poteri tra Kiev e Simferopoli.
            21 Maggio 1992 il parlamento Russo condanna con forza lo stop del referendum, dichiara illegale il trasferimento del 1954 e inizia dei negoziati in proposito con l’Ucraina.
            Giugno 1992 Kiev e Sebastopoli raggiungono un accordo sulla divisione dei poteri e lo status della Crimea. Il referendum per l’indipendenza viene sottoposto a moratoria.
            18-20 Gennaio 1993 – Cominciano le prime proteste dei vari partiti locali per l’indipendenza.
            5 Maggio 1993 , il presidente Ucraino Kravciuk trova un accordo con il parlamento locale e dà il permesso alla popolazione di avere il doppio passaporto russo-ucraino.
            Giugno 1993 , la Crimea viene dichiarata una zona economica a statuto speciale e vengono intrapresi accordi con la Russia per l’affitto della base di Sevbastopoli.
            16 luglio 1993 , succede di tutto , il parlamento della Crimea vien destituito dalla folla , vengono cacciati i vertici della marina ucraina presenti in zona e Sebastopoli cerca l’indipendenza.
            30 Giugno 1994, dopo una controversa battaglia politica, anche con delle vittime, viene eletto Meshkov, il leader filorusso della Crimea , con il 75 % dei voti.
            27 Marzo 1994 – Il braccio di ferro tra Kiev e la Crimea continua, altro referendum, a cui parteciperà il 78.5% degli aventi diritto, i temi erano i seguenti: Doppia cittadinanza russa -ucraina (82.8% a favore) – Maggiore autonomia per la Crimea (78.4% a favore) -Valore legare dei decreti presidenziali del parlamento della Crimea. (77,9 % a favore)

          • AlbertNola

            Dove l’hai copiato?

          • bruno

            bau bau arf arf

          • Luca Berardi

            Analisi PROFONDISSIMA :-)

          • Giancarlo09

            Lo stesso diritto internazionale che nel 2011 ci ha portato a bombardare la Libia di quel maiale di Gheddafi? ahahah

          • Luca Berardi

            MA guardi che ritengo che Obama sia stato un pericolo per la sua totale ignoranza della situazione in Nord Africa e Medio Oriente quanto è pericoloso Putin che ha approfittato dell’ignavia e del vuoto strategico di Obama. Due facce della stessa medaglia

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Guarda, quanto a ignoranza (non solo del medio oriente), con gli americani, dove cogli cogli bene. All’inizio della guerra in Donbass (perché la guerra è lì: in Crimea tutto tranquillo, stanno pure costruendo un ponte. E attaccare Kiev, manco p”a capa…), l russi si sono fatti matte risate sentendo la portavoce del dipartimento di Stato, Jane Psaki (ormai, laggiu è una celebrità con tanto di canzoncina) sparare fior di strafalcioni nel briefing con la stampa. Roba tipo ” le coste della Bielorussia” (che non ha sbocchi al mare), l’Ucraina che vende gas alle Russia

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Scusi, ma lei il diritto internazionale l’ha studiato? Io sì. E mi creda, non è quel papocchio che s’inventano di volta in volta gli americani per fare i loro interessi.

          • Luca Berardi

            Ma quindi il diritto internazionale dove legittimerebbe che una nazione (la Russia) ne aggredisca e ne annetta un’altra (l’Ucraina e nello specifico la Crimea) , senza esserne mai stata minacciata, con un referendum in cui Putin ha impedito la presenza degli osservatori internazionali e in cui le operazioni di boto erano gestite solo da militari russi? Direi che il Kosovo era in una situazione ben diversa perché forse, ma dico forse, si è dimenticato che erano Milosevic e il governo centtale serbo ad aver perseguitato e sterminato le popolazioni diverse da quelle serbe.
            Il vero problema è stato non aver evitato che il Kosovo diventasse DOPO un centro del fondamentalismo islamico , ma che PRIMA avesse diritto all’autodeterminazione è incontestabile.
            Invece in Crimea quando i Crimeani hanno potuto votare liberamente come nel referendum del 1 dicembre 1991 hanno deciso di restare con l’Ucraina indipendente, mentre nel 2014 hanno votato sotto la minaccia delle armi russe

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Okay, te lo faccio passo passo.
            Cosa è successo in Kosovo? Una nazione ha bombardato un’altra nazione (che oggi sono due), violandone la sovranità (eufemismo) senza autorizzazione ONU.
            Cosa è successo in Crimea? Una nazione è intervenuta in un’altra nazione, violazione formalmente la sovranità (senza colpo ferire), senza autorizzazione ONU.
            Se la seconda azione è illegale, e maggior ragione (perché è stata condotta con violenza e vittime) è illegale la prima.
            Se la prima azione è legale, la seconda lo è almeno altrettanto.

          • Luca Berardi

            “Una nazione ha bombardato un’altra nazione (che oggi sono due), violandone la sovranità (eufemismo) senza autorizzazione ONU.”

            Smemorato :-), capisco che per alterare la storia vanno “dimenticate ” le pulizie etniche dei Serbi contro Bosniaci e Kosovari , oltre le aggressioni a zslovenia e Croazia, Ma c’è un limite alla dignità umana per giustificare Milosevic e i suoi seguaci .La “piccola differenza” con l’Ucraina è che Kiev rispettava in Crimea gli accordi con la Russia (la base navale russa di Sebastopoli era grantuta dagli accordi con il governo di Kiev ) e non mi ricordo persecuzioni di Kiev contro la maggioranza russofona dell Crimea.
            Non notare questa “piccola differenze” fa di te una altro spudorato mentitore asservito al buon Putin :-)

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Ho detto che la pulizia etnica viene dopo. Se di per se’ fosse sufficiente a giustificare una campagna di bombardamento, non vorrei essere un birmano (caso Rohinja), ma sembra che laggiù non si muove foglia, almeno del cielo. Dove sono i B52? Nessuna responsabilità di proteggere, stavolta?

          • Leonardo Giuseppe Masia

            La base di Sebastopoli era garantita da accordi col governo PRECEDENTE di Kiev, che il nuovo ”governo” vedeva come il fumo negli occhi (non per niente l’aveva buttato giù, non coi voti ma con la forza). Dato questo è dati gli sponsor del nuovo ”governo” (Mrs Nuland, Mr McCain, insomma gli USA), era ragionevole pensare che le precedenti ”garanzie’ valessero assai poco. Bastava denunciare gli accordi, e il ”governo” poteva regalare Sevastopoli alla US Navy in un bel pacco regalo. Meglio prevenire, no?

          • Bazanga

            I tartati sono una popolazione della Russia, per cui la Crimea anche se abitata da tartari, poi massacrati da Stalin (un gerogiano) , era russa dal 1700. C’è stata pure una guerra di Crimea , a cui partecipo’ il Regno di Sardegna, in cui si assediava Sebastopoli, città russa appunto in Crimea. La storia questa sconosciuta….

          • bruno

            bravissimo I bersaglieri alla battaglia della Cernaia e la canzone o sole mio che nasce durante quella sciagurata spedizione di inglesi francesi turchi e piemontesi e per ricordare il fez in uso presso I bersaglieri

          • AlbertNola

            I valorosi Bersaglieri del nostro Re. Quelli erano tempi…

          • Marcello Amati

            Come dire che i Seminoles sono una popolazione degli USA… e quindi anche se inglobati negli USA nel 1800, va bene cosi… suvvia…
            Lo chieda ai Tartari…. cosa ne pensano della sua ipotesi.

            Appunto, storia questa sconosciuta… la Crimea non era Russia, fu conquistata dalla Russia (1783) nella guerra contro gli Ottomani.. .storia questa sconosciuta..

            Ma cosa succede ai partecipanti di questo blog.. un libro di storia non l’hanno mai visto in vita loro?
            Il sapere e’ un optional non considerato?

          • Bazanga

            Ma che minchiate galattiche che scrivi mentecatto, ogni territorio prima era di qualcun altro che discorso da deficente. Sei coglione forte eh? Vogliamo tornare a Roma e Cartagine per sapere di chi sono i territori europei e mediterranei? Come hai scritto tu da povero demente al massimo potrebbero rivendicarla gli Ottomani (che non esistono più, l’odierna Turchia non ha nemmeno molto a che fare con l’impero ottomano) ma cosa cazzo c’entra l’Ucraina con la Crima allora? E’ russa dal 1783, abitata da una popolazione in maggiornaza russa, con elementi tartari che sono una popolazione che tu ignorante caprino non sai che vivono in maggiornaza nella repubblica della federazione russa di Tartaristan, ceduta all’Ucriana nell’ambito dellURSS da un presidente, guardacaso, ucraino come Kruschev, e tu mi dici che è Ucraina? Va a cagare perchè o sei stupido o sei fazioso leccatulo della NATO

          • Marcello Amati

            Trovo sempre esilerante quanto somari che si credono furbi rispondono con tali toni credendo pure di aver fatto chissa’ quale argomento..

            Vediamo… e sta attento, che non ripeto, che non ho voglia di farti da tutor.

            La tua scelta di iniziare la “storia” dalla conquista Russa e’ arbitraria.. in base a quale criterio…? Ideologico? Vuoi far ridere?

            Appunto perche’ tale territorio e’ stato nella sua storia occupato da diversi soggetti, non si puo’ iniziare arbitrariamente da uno di questi sono perche’ garba, e’ una idiozia.
            Il punto rilevante nell’ oggetto era di chi era nel 2014, ed era dell’ Ucraiana.

            Tra l’ altro, mostri tutta la tua ignoranza, quando affermi che sia un territorio abitato in maggioranza da una popolazione “Russa” e che i Tartari sarebbero nel Tartaristan.

            Somaro… fino agli anni di Stalin la maggior parte della popolazione della Crimea erano i TARTATARI, che vennero forzosamente fatti emigrare e vennero fatti arrivare da Stalin “coloni” Russi.
            Quindi nel tal caso, la “maggioranza” Russa e’ tale dal 1946, ovvero da quando Stalin deporto’ i Tartari.

            Poi, per essere precisi, nel tal caso sono di “etnia” Russa, ma Ucraini di cittadinanza, questo era lo status nel 2014.

            Sai un cacchio, sei ignorante come un capra e ti credi pure furbo? Ma torna a cuccia che al massimo fai ridere.

          • Bazanga

            Ma somaro sarai tu figlio di troia, bestia stupida. Lo so anch’io che era prima abitata da tartari e che poi Stalin li ha deportati, ma povera testa di cazzo lo capisci o no che ora è abitata da russi, è terra storicamente appartenuta alla Russia sin dalla fine del 1700, e che fino al 1952 era Russia ma fu donata da un president ucraino, nell’ambito dello stesso stato ovvero ‘URSS, all’Ucraina. Non c’è un cazzo di ucraino in Crimea capra demente, quindi puoi andare a fare in culo tu assieme al tuo amichetto di inculate Berardi. I cattocomunisti merdosi come te meritano solo di essere buttati nel forno, animale di merda che non sei altro. Non ti dico neanche di studiare, perchè servi solo come concime per i campi inutile merda umana

          • Marcello Amati

            Oh poverino… questo crede che puo’ scrivere con certi toni… e non ricevere pan per focaccia…? Ma chi credi d’essere, a parte un irrazionale?

            Ora.. se lo sapevi.. somaretto, non lo avevi certo dato a capire… e non solo.. nel tal caso e’ terra “Russa” dal tardo 1700, ed in maggioranza Tartara fino al 1946.
            MA.. nel 2014 NON era RUSSIA.. era UCRAINA… perche’ se la tua testolina vuole iniziare con una data arbitraria, nulla vieta a nessun alto di scegliere un altra data arbitraria e tu non hai nessun argomento per poter dire A al riguardo..chiaro?
            Ti riesce complicato capirlo ?
            Se e’ complicato chiedi per favore che ti faccio uno schemino.

            Dato quindi che i ragionamenti con “date” arbitrarie sono fallace logiche (se non sai cosa siano… con piacere te lo spiego), per evitare tale errore di ragionamento, appunto, guardare al “prima” serve a nulla.

            Nel 2014 era Ucraina, non Russia, indipendentemente dalla discendenza.

            Per certo, mi spiace deluderti, ma non sono ne “catto” (sono ateo) ne “comunista”, nel tal caso, sono liberale. quindi oltre che palesemente impossibilitato a ragionare in forma logica, sei pure alquanto scarsetto nell’ inquadrare le persone, insomma, una schiappa a tutto tondo..complimenti.

            Su.. torna a crederti un “superuomo”… che come divertente “maschera” per uno show stile Zelig, andresti forte.

          • best67

            se andiamo a ritroso,fu colonizzata dai greci,poi sede di un regno autoctono (ma di cultura greca) distrutto dalle invasioni barbariche, dominato dai bizantini per molti secoli,sede anche di colonie genovesi,finchè non vi giunsero russi e tartari,e poi occupata dagli ottomani!

          • Marcello Amati

            Vero, infatti affermare che era Russa, quindi facendo una scelta arbitraria sul dal QUANDO iniziare a considerare la Crimea e’ una scelta irrazionale ed appunto arbitraria.

            L’unica cosa che conta e’ cosa fosse nel 2014, e non era Russia, ma Ucraina.

          • vittorio

            prima la gente poi la carta. kossovo?

          • Marcello Amati

            Mi sa che se vuole andare in quella direzione poi ne rimane deluso.

          • Emilia2

            I Tatari hanno invaso e oppresso la Crimea nel Medio Evo. I Russi l’hanno liberata al tempo di Caterina II.

          • Marcello Amati

            Nel tal caso, la Russia ha conquistato (liberato…? che fantasia e’ mai questa…?) la penisola dagli Ottomani nel tardo 1700.
            Prima i mongoli, prima i Romani, Persiani, Greci ecc ecc… fino ai Cimmeri.. quindi?

          • agosvac

            Quando dico “russi” intendo dire che faceva parte integrante del vecchio Impero Russo. Un impero, lei che è così preparato dovrebbe saperlo, comprende sempre diverse etnie. Si ricorda del vecchissimo Impero Romano? Comprendeva gente e popolazioni di tutti i tipi e di tutte le razze, ma tutti facevano parte dell’Impero. Comunque, come sempre, lungi da ma l’idea di contrastarla, ognuno la pensi come crede meglio.

          • Marcello Amati

            E prima faceva parte dell’ Impero Ottomano, e prima dei Mongoli, Romani, Greci Persiani ecc ecc… e quindi?

            Torniamo quindi a ripristinare i Cimmeri i primi abitanti conosciuti della Crimea….

            Nel 2014 la Crimea era Ucraina, cosa sia stata prima era ed e’ irrilevante.. a meno di voler arbitrariamente posizionare una data alla storia come inizia facendo finta che l’ante non esista… che e’ un ragionamento alquanto fallato.

          • Emilia2

            E come e’ diventata ucraina? Era stata ceduta in modo doloso da Kruscev (ucraino) quando faceva parte dell’URSS, senza interpellare la popolazione. Cmq ha un’importanza strategica irrinunciabile per la sicurezza della Russia, quindi la Russia fa bene a pensare alla sicurezza del suo popolo. Capisco che questo sia un concetto incomprensibile per un Italiano moderno.

          • Tore Idili

            Infatti. A questo aggiungiamo il fatto che oltre il 70% della popolazione è russa. In ogni caso l’Ucraina nel stare dietro agli Usa che cosa ci hanno guadagnato? Corruzione alle stelle, economia distrutta e aperta ostilità contro un paese, la Russia, che economicamente è più affine a Kiev di quanto non lo sia l’UE.

          • Luca Berardi

            Certo, il regime ucraino precedente sostenuto e finanziato dalla Russia mica era corrotto vero? :-)

          • Marcello Amati

            Come sia diventata Ucraiana e’ irrilevante, cos’era nel 2014 no.
            Usando lo stesso ragionamento, come divento’ Russa ed a maggioranza di popolazione Russa?

            Che abbia un’ importanza strategica e’ un qualcosa di relativo… la Russia stava gia’ approntando un porto militare in sostituzione a quello di Sebastopoli in previsione della fine del lease.
            Di porti per uso militari, in utilizzo ed in sviluppo ve ne sono altri nel mar nero, che e’ nei fatti un “lago”, non siamo nel 15-18.

            Se, l’ ipotesi e’ che la Russia si e’ presa la Crimea per evitare che Sebastopoli potesse essere usata dalla NATO. direi che sia servito a poco, la US Navy sta sviluppando la base Ucraina di Ochakov, in linea d’aria sara’ aprox a 150-200 km da Sebastopoli, un nulla.

            La geografia e’ uguale per tutti, che se e’ “un concetto incomprensibile per un Italiano moderno.”.

          • Luca Berardi

            Le solite fesserie ripetute in eterno. Quando i Crimeani hanno votato nel referendum del 1 dicembre 1991 liberamente e senza la minaccia delle truppe russe come nel 2014, hanno scelto di rimanere con l’Ucraina indipendente.
            Nel 2014 la Russia ha invaso la Crimea e la ha “annessa” con un referendum totalmente irregolare secondo il diritto internazionale in quanto 1) avvenuto con la presenza dell’invasore russo, 2) a gestire le operazioni di voto erano solo militari russi, 3) è stato impedito agli osservatori internazionali dell’OSCE di partecipare, 4) le urne in cui venivano raccolte le schede erano trasparenti e quindi il voto espresso era visibile e perciò ai votanti era negata la riservatezza del voto condizionandoli pesantemente.
            Ripetere 1000 volte la menzogna della Crimea annessa per libera scelta dei Crimeani non la rende automaticamente vera

          • carlo

            infatti i brogli li hanno ripetuti persino ancora nelle ultime elezioni legislative russe del settembre 2017 in questo caso in Crimea … a tal proposito gira in rete un filmato o almeno delle immagini in cui si vede chiaramente una “scrutatrice” guardarsi intorno con circospezione, prendere un’urna da qualche parte precedentemente imboscata, e appena poco prima della chiusura del seggio elettorale riversarla interamente nell’urna ufficiale …
            risultato finale ? nei seggi elettorali in Crimea, o almeno in Crimea … votarono più elettori che gli aventi il diritto !!! sembra una comica ma è la realtà raccontata persino da molti russi pro annessione !

          • Bazanga

            Brogli o non brogli alla fine la Crimea resta e resterà russa, tu la prendi in culo come Berardi, e tutto rimane come prima , o sbaglio?

          • Luca Berardi

            Voi fanatici sostenitori delle dittature siete sempre dei fini analisti 😉

          • Mauro Lando

            Infatti il Veneto fu annesso dalla dittatura ( pardon, monarchia ) italiana. Da lì iniziò la diaspora veneta, milioni di veneti costretti ad emigrare che terminò solo negli anni 60/70, cioé dopo un secolo. Alla faccia della tanto decantata patria italiana.

          • Bazanga

            Quali dittature? Purtroppo c’è solo quella del politicamente corretto che vuole impedire agli altri di dire la loro. Questo è un’eccezione, negli altri giornali i leccaculi della NATO come te sono gli unici che possono esprimersi (sfongando le loro frustrazioni), ma in culo sempre la prenderete perchè la Crimea rimarrà russa, con tuo grande dispispiacere (ma non per prenderlo in culo, quello ti piace)

          • carlo

            brogli o non brogli in questo caso come in altri ha trionfato la bassezza, l’illegalità e la brutale prepotenza di un regime sempre più assertivo, estremamente pericoloso e mafioso il quale è uso nel mettere in pratica mezzi illegali come la forza bruta nonché la bieca menzogna al fine solo di raggiungere ad ogni costo i propri perversi scopi … auguri … lei sostiene questi tristi e loschi figuri ? affari suoi, il sottoscritto si permetto pure nel non associarsi a quei vili serpenti in oggetto, lei faccia pure come le pare, molto probabilmente ha perlomeno con quei soggetti delle affinità morali e comportamentali.

          • Bazanga

            Tante parlole per far capire solo una cosa, che sei un povero demente che non capisci nulla. I russi di Crimea ti mandano tanti saluti, ciao ciao frustratoooooo

          • Bazanga

            Ma alla fine , a te , che te ne fotte? La Crimea resta russa e tu la prendi in culo, non cambia nulla lo stesso….

          • Mario Trieste

            Guarda che quello che ha scritto luca è una totale falsità.

          • Luca Berardi

            Prova a smentire i fatti tappetino scendiletto di Putin :-)

          • Mario Trieste

            Senti stronzetto a me non frega niente di Putin, sono non sopporto la gente che spara cazzate come te. Ho già risposto sotto con una breve cronologia … Tra l’altro il referendum del 91 da te citato con c’entrava una mazza con l’indipendenza dell’Ucraina.

          • Luca Berardi

            I fedeli servi di Putin danno sempre grandi soddisfazioni : nella cronologia da te postata ma neppure letta hai tu sta citato il referendum del 1 dicembre 1991 con cui l’Ucraina ha decuso la sua indipendenza e in cui la Crimea ha deciso di restare con l’Ucraina indipendente con il 54% dei voti che dalle mie parti si chiama maggioranza, ma voi cani da riporto putiniani oltre che pronti ad ogni menzogna provenga da Putin siete pure analfabeti :-) . PS Anche la municipalità di Sebastopoli ,che votò separata nel 1991, si espresse per unirsi l’Ucraina .
            Quanta tenerezza mi fate Marco 😉

          • Zeneize

            Balle. A proposito di cani e cagne, tua mamma che fine ha fatto? Ancora irreperibile?

          • Mario Trieste

            Stronzetto, rileggiti il tuo primo commento e capirai il tuo errore… Beh, forse lo capirai, perché di neuroni te ne restano 2 o 3 al massimo.

          • AlbertNola

            Ma che te ne frega della Crimea! Abbiamo altro a cui pensare in Italia!

          • Mario Trieste

            E questa cosa sarebbe? La storia riveduta e corretta di Luca Berardi??? Ma chi credere di prendere per il naso???

          • Luca Berardi

            Un altro fedele cane da riporto di Putin che non può smentire dati di fatto :-)

          • Mario Trieste

            Un altro lobotomizzato che non riesce a ragionare con la propria testa.

          • Giancarlo09

            Guardi che nella maggior parte dei Paesi UE quando si vota si usano urne trasparenti, è solo nel nostro Paese che si continuano ad utilizzare anacronistici scatoloni di cartone.

          • best67

            per nascondere il tritacarte?

          • alberto

            Egregio Luca, a proposito del referendum del ’91, lei ‘si dimentica’ (volutamente ?) di precisare un dato non trascurabile e cioe’ che contro una media dell’80/90 % per il si (indipendenza dalla Russia) , in Crimea e a Sebastopoli questa e’ stata di pochissimo superiore al 50%.
            Dopo circa venti anni, molta gente puo’ anche aver cambiato idea…
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Gentile Alberto, la stessa regola non vale per la Cecenia … come mai?

          • alberto

            Gentile Anita (1), le risulta che qualcuno abbia proposto, richiesto,ventilato un referendum per l’indipendenza della Cecenia?
            Sottoponga lei l’idea a Kadirov.
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Per l’indipendenza serve un referendum?

          • alberto

            Ah, forse lei vorrebbe, preferirebbe una ‘terza’ guerra in Cecenia?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La Russia, dovendo fare regali assai costosi alla minoranza musulmana con passaporto russo (e vedi i miliardi di dollari annuali solo alla Cecenia per restare quieta), può davvero decollare? I numeri dicono di no …

          • alberto

            Anita (1),Anita (1):
            I numeri dicono di no …” ?
            E’ lei l’esperta dei numeri; e’ lei che in continuazione…’da’ i numeri’…:D
            quindi non mi perito di contraddirla ne’ di contestare le sue affermazioni.
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Putin forse non ha deciso di elargire entro il 2025 altri 80 miliardi di dollari al Nord Caucaso? Ma poi cosa vediamo insieme? Il PIL russo non dimezzato negli ultimi 4 anni?
            https://uploads.disquscdn.com/images/01f0639bbc725be76114139f9cf7c22be44a91dfa9b4e4c889cde594e0f922c4.png

          • alberto

            Brava Anita(1), le ho appena scritto che lei da’ in continuazione i numeri e lei…?
            Brava
            PS
            Quanto pil prende al mese lei?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Gentile Alberto, non sapere leggere significa non vedere che i numeri sono della Banca Mondiale … e significa anche restare fermi … come questa foto dimostra … https://uploads.disquscdn.com/images/867af56969ae5893477114b20e823060f06631134807031df8eb66d835dd5eb1.png

          • alberto

            Anita (1),Anita (1), quanta pazienza ci vuole con lei…
            significa anche restare fermi … come questa foto dimostra … ?
            Certo che l’auto sembra ferma; e’ una foto come scrive lei e non un filmato…:D
            Poi, mi sembra di averglielo gia’ scritto , lei non capisce che sono le prove per un nuovo ‘airbag’ in caso di …ribaltamento !!…:D:D
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • alberto

            Gentile Anita (1), davvero puo’ aiutarla ; la foto intendo?
            Non sapevo che un computer risponditore qual’e’ lei potesse essere affetto da analfabetismo funzionale !…:D
            Saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            L’aiuto? … Intanto si scrive qual è … e poi le parole … Certo che l’auto sembra ferma … sono un grido di aiuto di Alberto che non può guarire comunicando prevalentemente con i suoi simili (che pensano le persone fotografate essere cadaveri imbalsamati) …

          • Leonardo Giuseppe Masia

            3 anni di sanzioni, greggio a 40, E il PIL si è SOLO dimezzato?
            WOW, those Russians…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Leonardo Giuseppe Masia

            Roba vecchia. L’ho letta anch’io, mesi fa. Non adpettsryo unaaidan per questo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Leonardo Giuseppe Masia

            E questa è una Maidan?
            Va a dormire che sei fuori, mozzaorecchi…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Con gli alcolisti e gli altrimenti drogati è una vera catastrofe … https://uploads.disquscdn.com/images/ecd4bb3a95751970e7995dc50e06c1c4ce82e1d2f6355cfdda47dce8aac91db6.png

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Ci sono ubriachi da secoli, in Russia. E ha vinto la seconda guerra mondiale lo stesso…

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Dati i risultati ottenuti negli ultimi 17 anni, direi che rispetto ai tempi ”democratici” (pre-2000) abbia abbastanza ”decollato”, Cecenia o no. Non trovi?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Leonardo Giuseppe Masia

            Che adesso, col greggio oltre 60 e in salita, puoi metterti l’animo in pace. Sempre se ne sei capace. Cosa di cui dubito.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Leonardo Giuseppe Masia

            Finché costa di più, problemi non ce ne sono. Lo prenderanno polacchi e baltici, capaci di rovinarsi per far dispetto ai russi. Affari loro. Come gli ucraini che per non usare gas russo hanno pagato il 25% in più per avere lo stesso gas russo da altri Paesi. Da schiattar dal ridere…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Le fonti a cosa servono?

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Quali fonti? Adesso ol gas sgorga fa una sorgente?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Pensaci …

          • Leonardo Giuseppe Masia

            La chance dell’indipendenza la Cecenia l’ha già avuta, dal 1996 al 1999. L’ha persa (Basaev, Umarov, Dagestan…). Peggio per lei…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Si vedrà …

          • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

            Luca Berardi scrivimi un post della stessa lunghezza su quanto è legale il Kosovo – corri va.

          • Mauro Lando

            Bravissimo. È esattamente quello successo nell’Ottobre del 1866 in Veneto. Noi Veneti siamo attualmente sotto la dominazione italiana in modo illegale per gli standard internazionali.
            Scommetto che tirerà fuori la storiella che ciò essendo accaduto 151 anni fa, si possono trascurare i trattati internazionali.

            WSM

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Infatti i detti trattati 151 anni fa non c’erano …

          • Mauro Lando

            Ma adesso che ci sono non vengono ancora rispettati. Vedasi Catalogna i con il plebiscito 2014 dove la maggioranza assoluta dei Veneti si espresse per l’indipendenza.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ma in questo caso, quello della retroattività, tutto cambia … e quindi anche la Catalogna e a favore di comunità che l’hanno preceduta …

          • Mauro Lando

            Nessuna Costituzione fatta generazioni prima, può obbligare un popolo a dover sottostare ai dettami di essa. Infatti, un certo Thomas Jefferson ( che peraltro sembra sia venuto a Venezia a studiarsi il diritto veneziano, non quello romano ) disse chiaramente che la Costituzione dovrebbe essere modificabile e rivotata ad ogni generazione.
            Il discorso della Catalogna rientra in questi termini, in quanto si è espressa una generazione di persone viventi e non morte decenni fa.
            In poche parole, il concetto di Stato che non permette ai suo cittadini di potersi ssprimere democraticamente ma limitando la sua libertà non è uno Stato di diritto ma una dittatura bella e buona. Capisco la difficoltà di accettare certi concetti, ma l’Italia ( rimanendo nel mio contesto veneto ) non è neppure una dittatura ma una colonia americana, con tutte le sue illiberali manifestazioni.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Con questa logica alla fine si ha prima villaggi con 500 abitanti poi nazioni …

          • Mauro Lando

            Aggiungo peraltro che allora non si capisce perché al Kossovo l’indipendenza è stata riconosciuta e alla Catalogna no. Ho conosciuto personalmente un ragazzo serbo del Kossovo e mi ha spiegato la dinamica di cosa successe. Chiaramente gli albanesi di quel fazzoletto di terra hanno prima sopraffatto numericamente gli autoctoni serbi per poi passare alle armi. Il tutto ciò con l’avvallo degli Stati Uniti, con il chiaro intento di stabilirsi lì con basi militari. E l’Europa zitta zitta, lasciar fare a quei terroristi rosso blu stellati.
            Lo ripeto, la Catalogna ha il diritto di esprimersi democraticamente e pacificamente. Al contrario di ciò che è successo in Kossovo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Nel caso del Kosovo c’era il presupposto per l’indipendenza (occupazione da parte di un paese straniero e/o discriminazione) …

          • agosvac

            Il 1° Dicembre del ’91 si svolge il referendum per l’indipendenza dell’Ukraina. La Crimea, in quel periodo faceva parte dell’Ukraina. Non è dato sapere se gli abitanti della Crimea votarono come quelli dell’Ukraina. L’unico referendum attinente alla sola Crimea fu quello del 2014. Che gli abitanti della Crimea abbiano votato con i fucili puntati alle spalle , lo dice lei . Forse lo dice anche gente come soros. Forse gli abitanti della Crimea non sono attualmente d’accordo con lei e con soros. A me non risulta che ci siano disordini in Crimea, a lei risulta che ambiscono a ricongiungersi con l’Ukraina?????

          • Bazanga

            Berardi ambisce solo a prenderlo in culo come tutti i cattocomunisti qui sul forum

          • Luca Berardi

            Classe sopraffina ,ma il nick era già una chiara traccia che anche lei fa parte dei fedeli cani pretoriani di Putin

          • Bazanga

            No, io sono un’estimatore di Hitler, per cui le merde umane come te li butterei direttamente nel forno, visto che andate bene solo come concimi per campi. Tanto che campi a fare, la prendi solo in culo sempre….

          • Luca Berardi

            Basta leggere i risultati del referendum del 1 dicembre 1991 per vedere che la Crimea decide, allora liberamente, di restare con l’Ucraina.Sempre sul pezzo i fedeli cani da riporto putiniani, la verità va sempre negata :-)

          • Luca Berardi

            Beh visto come Putin ha far fuori tutti i suoi oppositori in Russia è ovvio che non avrebbe scrupoli ad eliminare chiunque lo critichi e comunque ho visto qui postata la notizia che il rispetto dei diritti civili è precipitato in Crimea tra il 2014 e il 2017 (vasta vedere come ad esempio il buon Putin abbia chiuso tutte le assicurazioni indipendenti dei Tatari notoriamente contrari all’annessione russa della Crimea

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Ne ha chiusa soltanto UNA: il Mejlis, che NON rappresenta tutti i tatari (anzi).
            In ogni caso, ripeto, se/quando l’opinione di una minoranza dovesse decidere il destino di una nazione, solo perchè essa è ”autoctona” allora gli USA sarebbero governati dai discendenti degli indiani d’America (più autoctoni -e molto più perseguitati- del tatari). Moralmente giusto, ma improbabile…

          • Zeneize

            Palle, non c’è stata nessuna invasione. Ma poi tanto la Crimea è e resta russa, e più ci patisci più mi diverto.

          • Luca Berardi

            Ma quindi chi erano gli “omini verdi” in divisa , “stranamente” uguale a quella dei militari russi ma senza mostrine, che nel 2014 occupavano le basi militari e le sedi istituzionali ucraine in Crimea? MARZIANI? ?????? Che scoop!!!! AHAHAHAHAHAH

          • Zeneize

            Li hai visti tu? O l’hai letto su Topolino?

          • Luca Berardi

            Oddio mi spiace, non sapevo che oltre che analfabeta fosse anche cieco perché altrimenti con le sue agili dita avrebbe trovato facilmente i video su Youtube cercando “little green men”, oltre al fatto che lo stesso giornalista Fausto Biloslavo de Il Giornale ha scritto qui proprio su questo giornale articoli e inserito link e video che testimoniavano l’invasione delle truppe russe.
            Capisco però che avendo perso l’uso della vista non li possa vedere :-)

          • Zeneize

            Sono le solite palle, a uso e consumo di imbecilli come te. Inutile sprecare fiato…

          • Luca Berardi

            Io so che voi fedeli cani da riporto di Putin conoscete bene i video dell’invasione e quindi comprendo bene il vostro imbarazzo quando qualcuno vi riporta sulla terra e alla verità dei fatti incontestabile dato che basta usare le manine e vedere i video dell’invasione in pochi secondi :-)

          • Zeneize

            Yawn. Quante volte devi venire chiamato imbecille prima di arrenderti?

          • Luca Berardi

            L’imbarazzo cresce vedo :-)

          • Zeneize

            Te lo rispiego: sei un imbecille. Prova il blog di Topolino. Capito?

          • Luca Berardi

            Non credo ti siano piaciuti i video che dimostrano l’invasione da parte di Putin della Crimea. Purtroppo per voi servi di Putin sono una verità che non può essere cancellata :-)

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Guarda che, a parte che in 13 anni uno ha tutto il tempo di cambiare opinione (e dopo un golpe russofobo, essendo russi 2 crimeani su 3, vorrei vedere), non ci metterei la mano sul fuoco sulla ”regolarità” delle votazioni in Ucraina, 1991 e successive. Primo, se la Russia è corrotta, l’Ucraina è corrotta e mezzo. Secondo, mai sentito parlare dei nazionalisti ucraini? Beh, nazionalisti è solo un pallido eufemismo (capisciammè), sono tanti e ODIANO i russi. Quelli di Odessa, in pratica. E potevano andare in massa in Crimea quando volevano a ”tutelare l’unità nazionale” (cioè a spaventare gli indipendentisti crimeani). Tant’è vero che l’hanno fatto. E stavano per rifarlo nel 2014. Non hanno fatto in tempo…

          • Luca Berardi

            PS sono 23 anni dopo, non 13 :-), 2014-1991=23 , la matematica non è un’opinione e anche io potrei “cambiare idea” se un invasore come la Russia nel 2014 mi impone con la forza un referendum puntandomi virtualmente una pistola alla tempia.
            Se hai fatti e prove concreti sull’irregolarità del referendum per l’indipendenza ucraina del 1 dicembre 1991 presentale, Ma non mi risulta che in 23 anni qualcuno abbia mai obiettato sull’irregolarità di quel voto e nello specifico nell’Oblast della Crimea e nella città di Sebastopoli che votarono come due “regioni ” separate.Altrimenti sei il solito propalatore di bufale :-)

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Errore di battitura, e allora?

          • Luca Berardi

            Sì certo come no :-). Se non ti sei corretto (esiste la voce “modifica”) è perché conosci le tabelline come la Storia, ma non mi sorprende 😉

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Che c’entrano la tabellina con le addizzipni, mozzaorecchi?

          • Leonardo Giuseppe Masia

            Nel 1991 tutti volevano farla finire con l’URSS, a costo di ficcarsi nell’Ucraina di Kuchma che aveva contribuito a distruggerla (patto di Belovejskaya Pusha: Ucraina, Russia e Bielorussia contro Gorbacev). Più passa il tempo, meno la gente è convinta che sia stata una buona idea (sia finirla con l’ URSS, sia ficcarsi nell’Ucraina). La prima vera crisi è nel 2004-2005 (Maidan 1: rivoluzione arancione, il prode Yushenko presidente, rischio di adesione alla NATO) ma gli eroi arancioni Yushenko e Julia Timoshenko si incalumano fra loro (verosimilmente nel vano tentativo di strozzarsi), e nel 2010, con un’elezione certificata ”regolare” dall’OCSE.
            Yanukovic va al potere. Con un leader filorusso, per i Crimeani, essere ucraini non è un gran fastidio (si parla russo, si possono anche fare documenti ufficiali in russo, si fa business con la Russia, che vuoi di più?).
            Ma con Maidan 2 le cose cambiano: sale al potere gente che canta ”chi non salta è un moscovita” e ”moscoviti al guinzaglio” (e i moscoviti sono loro: russi e russofoni). Anche la legge sui documenti in russo viene cancellata e poi rimessa,

          • Divoll79

            Approvate da un governo di fantocci piazzati la’ dagli stessi americani, dopo il golpe che ci hanno fatto, pagandolo 5 miliardi di dollari (cifra ufficiale confermata dalla Nuland e da Obama stesso).

          • Marcello Amati

            Lei confonde il governo che usci dai fatti del Feb 2014 con quello che poi usci dall’ elezioni, confusione voluta o semplice disinformazione della sua persona?
            I 5 mld della Nuland avranno fatto il paio con i miliardi che l’ ex Presidente pro-Russia riceveva.

          • Bazanga

            Ma quali elezioni, ma no dire minchiate assurde, dopo che crei una rivoluzione colorata, dopo scontri con morti, gente massacrata, dopo ch instilli l’odio antirusso nella popolazione poi vieni a parlare di elezioni? Ma andare un po’ a fanculo no eh?

          • Marcello Amati

            Questa presumo che nella sua infinita “saggezza” dovrebbe pure essere una risposta razionale?
            Quindi, usando lo stesso ragionamento, il referendum illegale in Crimea sotto occupazione Russa e’ appunto illegale (non a caso ben pochi paesi al mondo riconoscono la Crimea come parte della Russia) ?

            Dovreste iniziare a contare fino a 10 prima di scrivere.. magari riuscireste a capire che un affermazione ha implicazioni che magari non garbano.

            Qualsialsi fosse la situazione del 2014 (instillare “odio” antirusso?… in cosa…2-3 settimane? Cos’e’ una nuova batytua per un Zelig? ), venne appunto “sanata” dalle elezioni… non a caso riconosciute come leggittime a livello internazionale.

          • Bazanga

            La Crimea è abitata da russi (e da tartati per una minoranza) il fatto stesso che tu voglia negare questo dato di fatto ti rende un povero coglione falso e ipocrita. Cosa, chi e perchè riconosca o meno la Crimea russa non conta nulla, russa è e russa rimarrà, che ti piaccia o meno. Esattamente come Taiwan è e rimarrà Cina nazionalsita ed indipendente anche se quasi nessuno la riconosce e l’altra Cina non è d’accordo, esattamente come Israele continua ad esistere anche se decine di paesi mussulmani non lo riconoscono ecc ecc. Quel che dici tu e i coglioni della NATO conta poco, il territorio è sotto il controllo di Mosca, puoi rassegnarti a vita

          • Marcello Amati

            Nel tal caso e’ abitata da Ucraini di discendenza Russa, questo era lo status nel 2014.
            Non deve mica piacere a me cosa sia o non sia l’ Ucraina, la mia o la tua opinione e’ del tutto irrilevante.
            Nel tal caso lei non ha proprio capito il punto… e non mi sorprende.. non sto scrivendo cosa mi piaccia o meno, che non frega niente a nessuno..quindi cerca di arrivarci.

            Le ho pure specificato: “Quindi, usando lo stesso ragionamento, ” Se ancora non l’hai capita, chiedi pure perfavore che te la rispiego.

          • Bazanga

            “Non deve mica piacere a me cosa sia o non sia l’ Ucraina, la mia o la tua opinione e’ del tutto irrilevante….” appunto coglione, è del tutto irrilevante quello che tu pensi, povero demente. La Crimea è e resterà russa, almeno questo lo capisci povero idiota?
            Ucraini di discendenza russa? ma che cazzate ti inventi? La Crimea per la centesima volta era russa sin dal 1700 e fino al 1952 quando un presidente idiota ucraino l’ha ceduta, credendo di poterla amministrare meglio, all’Ucraina nell’ambito dello stesso stato. Nessuno pensava all’ora alla dissoluzione dell’URSS. Dal momento che quello stato non c’è più e che la gente in Crimea non vuole essere ucraina tutto il tuo ragionamento non ha alcun senso. Ma che cazzo capisci tu di senso, che sei un povero coglione cattocomunista?

          • Marcello Amati

            Vediamo se arrivi a capire cosa sto dicendo… dai non e’ complicato, puoi arrivarci pure tu.
            Dove esattamente avrei detto che la Crimea cesserebbe d’essere amministrata dalla Russia? Da nessuna parte, quindi nel tal caso stai rispondendo a tue fantasie ed a tuoi inutili tentatuvi di mettermi parole in bocca, quando ti mancano numeri a sufficenza per poterlo fare.

            Nel tal caso, ho scritto, che il referendum era illegale (in base alla costituzione in vigore in Ucraina), e che fu svolto sotto occupazione Russa.
            Entrambe le affermazioni sono, per tabulas, corrette.

            L;’affermazione sopra ne diretta, ne indirettamente implica quello che la tua persona nella sua pochezza, vorrebbe addebitarmi. Ti e’ chiaro o servo uno schemino?

            “Ucraini di discendenza russa? ”

            Eppure non e’ complicato. Nel 2014 la Crimea era facente parte lo stato Ucraino, quindi i cittadini in Crimea erano Ucraini, di discendenza Russa.

            Su, davvero, non era difficile, neanche per te.

            Ora ti ho spiegato dove il tuo “ragionamento” e’ una balla senza senso, spero che ti sia piu’ chiaro.. o e’ una mia vana speranza?

          • Zeneize

            Non parli bene, si vede proprio che ti sforzi e ci patisci. Mica sei un masochista e ti piace farti dare del cretino?

          • Marcello Amati

            Lei piu’ cerca di farsi passare da “forte” piu’ dimostra di non avere nessuna possibilità di poter “competere”, torni a cuccia prima che le si rifaccia notare (e contrariamente al suo fallato senso dell’ io… rendersi conto che non ha elementi per poter argomentare) la sua ignoranza, su, non si faccia male da solo.

          • Zeneize

            LOL se lo dici tu, con tutti quegli errori blu…

          • Marcello Amati

            I miei errori hanno una scusante valida, e volendo volendo, rileggendo potrei pure correggere eventuali errori, ma la sua idiozia no, o meglio, a meno che voglia incolpare madre natura, e li poi oramai e’ segnato, cosi e’ nato, e cosi se ne andra’.

          • Zeneize

            Ti rendi conto che ne hai fatti almeno altri tre? Come facciamo a prenderti sul serio? E non volevi intrattenerci coi tuoi studi?

          • Marcello Amati

            E.. continuero’ a farli, per correggerli vorrebbe dire che dovrei preoccuparmi cosa l’ interlocutore pensi, quindi avere un minimo di rispetto per tale soggetto, cosa che dovrebbe risultare chiara, e’ un fattore assente, lei al massimo mi fa ridere.

            Come detto, io ho una scusante valida, ma il suo status, e’ nato cosi o cosi e’ diventato?

          • Zeneize

            Mai sentito dei cecchini che sparavano sia ai poliziotti sia ai civili? Pravi Sektor? Le milizie private degli oligarchi con passaporto usa, ucraino e israeliano? Il figlio di Biden nel cda della società ucraina del gas? I fatti di Odessa?
            Mai sentito, evidentemente; poi però ci vuole mettere a parte della “democrazia”. Non è che ha un pochino di mortadella sugli occhi?

          • Marcello Amati

            Ora, con calma, conti fino a 10 , poi mi dice cosa e come questa sua risposta, dia in diretta controbattuta alla mia affermazione:

            “Lei confonde il governo che usci dai fatti del Feb 2014 con quello che poi usci dall’ elezioni,”

            Con calma, senza fretta…

            Se vi e’ qualche difficolta’ nel distinguere gli eventi, l;’ aiuto io, PS se non erro ha 1 solo parlamentare e nelle elezioni Presidenziali svoltesi nel 2014 ottenne meno del 1% dei consensi.

            Ci vuole riprovare?

          • Zeneize

            Tutto è falso e inesatto nella tua affermazione. Devo forse spiegare perché? Poi quel tono da saccente, senza avere una minima nozione dei fatti, è un tantino fuori posto. Sei un lettore di Repubblica? Sei un prodotto della “buona scuola”?

          • Marcello Amati

            Ah si..? Falso ed inesatto…? Mi viene da ridere.. prego… dimostri cosa ci sarebbe di falso ed inesatto… per tabulas… poi dopo che avro’ smesso di ridere del suo tentativo non riuscito, contnuero’ a ridere.

            Dimostrazione… grazie… con calma quando puo’….

          • Zeneize

            Ancora a blaterare, ma vuoi imparare qualcosa o solo rompere le scatole a chi ne sa più di te? Oltrettutto non conosci la punteggiatura, sei un prodotto della buona scuola e della “cultura” di Hollywood?

          • Marcello Amati

            Altra sua risposta con zero contenuti in oggetto… in pratica un inutile tentativo di “ad hominem” e “uomo di paglia” (quasi sicuro che non abbia idea cosa le sto dicendo… mi quasi da ridere nell’ immaginare la sua espressione confusa).. se vuole trolalre faccia pure, dimostra solo che appunto, non ha ne argomenti ne capacita’ per poter avere una discussione con sostanza.

            Si.. il mio Italiano ha gravi mancanze, avendo vissuto piu’ de; 50% della mia vita fuori (eta’ scolastica inclusa) diciamo che una scusante per le mie mancanza l’ho, ma lei, quale scusante ha per non avere nessuna capita’ per discutere con dei fatti?

          • Zeneize

            Sei un vu cumprà? Niente di male, ma dovresti astenerti, questo forum è un tantino “su” per te.

          • Marcello Amati

            Questo si crede pure un troll intelligente…

          • Giancarlo09

            Peccato che il governo dell’Ucraina sia in realtà illegittimo in quanto frutto di un colpo di stato.

          • Marcello Amati

            Nel tal caso quello era il governo pro Tempore susseguente i fatti del 2014.. quello presente e’ il risultato di elezioni accettate come legittime a livello internazionale… che e’ l’unico giudizio che conta, cosa lei (o io) si possa pensare a livello individuale, frega, importa ed rilevante, unicamente a noi stessi.

          • Zeneize

            Quale livello internazionale? Chi ha accettato quelle elezioni farsa, frutto di destabilizzazione sorosiana? Gli USA? La Nuland? Quelli che dicono che la Crimea è ucraina? Ma perché si è avventurato in questa discussione così fasulla? Per rompere le scatole?

          • Marcello Amati

            Ma lei sa qualcosa oppure si basa su cio’ che le piacerebbe fosse?
            Forza che l’ ignoranza nel 2017 e’ una scelta non una imposizione.

            Il risultato delle elezioni del 2014 e’ riconosciuto come legittimo a livello internazionale, non lo dica nessuno, ma pure dalla Russia di Putin…

            Prima s’informi… poi dopo se crede che ha qualcosa da dire.. lo dica… in assenza di nozioni sufficienti per poter discutere in base alla realta’, e’ meglio il silenzio… impari.

          • Zeneize

            Certo pirletta, adesso vado a informarmi, grazie per le preziose dimostrazioni sulla “buona scuola”.

          • Marcello Amati

            Questo fa il pari con l’ altro genio che crede che possa nascondere la sua mancanza di argomentazioni con inutili ad hominem (se non sa cosa le ho appena detto, chieda perfavore, che le faccio da tutor).

          • Zeneize

            Ancora a rispondere? Ami essere umiliato, pirletta?

          • Marcello Amati

            Da chi? Da lei? E’ per caso anche un analfabeta funzionale?
            Poverino… lei vive in un mondo tutto suo… torni a cuccia su, che oramai ha perso la faccia ed e disperatamente alla ricerca di un appiglio credendosi furbo..

          • Zeneize

            Altri errori blu, pirletta? Fai collezione? O vuoi provare qualche altro “argomento” perdente? Guarda, è facile: la Crimea è russa da secoli, a parte qualche breve parentesi, ed è pure popolata da una maggioranza russa.
            Questo per qualche ragione ti fa patire, e ti brucia il culo. Oh, come mi dispiace…

          • Marcello Amati

            E prima per secoli fu di un altro soggetto morale… ed ha maggioranza “Russa” solo dal 1946, non sa secoli.. ignorantello.. capisco che per la sua pochezza mentale, sia necessario stabilire una data arbitraria che sia coerente con le sue voglie… ma non funziona cosi.

            Altresi… a me.. non tocca che sia o non sia Russia o Ucraina, la mia vita non dipende dal chi abbia possesso delle peninsola.. a me “piacciano” semplicemente i fatti.. capisco.. persone come lei vivono in mondi alternativi.
            Mi raccomando, non ci pensi troppo che rischia di estinguere anche quel neurone solitario che le e’ rimasto.

          • Zeneize

            A te tocca, si direbbe, ma mi sa che sei di quelli a cui piace… prenderlo nel didietro. Non volevi intrattenerci sui tuoi studi?

          • Marcello Amati

            No mi spiace, non mi garbano i fondi schiena maschili, ma da come sta scrivendo, e’ probabile che lei abbia qualche repressione, qualche voglia non espressa? Hai mai chiesto aiuto a qualcuno?

            Lei sta sviluppando una preoccupante ossessione nei miei confronti, a me importa poco, i soggetti come lei li trovo esilaranti, ma dovrebbe preoccuparsi in quanto nella sua vita di tutti i giorni potrebbe avere seri problemi, dovrebbe cercare aiuto, sia per la sua natura repressa che per queste ossessioni.

          • Zeneize

            Ho capito, non hai studiato un cazzo. Si vedeva eh…

          • Marcello Amati

            La cosa divertente e’ che le ho gia’ risposto… come troll e’ una schiappa…

      • vittorio

        attendiamo ansiosamente gli antefatti!

    • zhoe248

      Giusto ristabilire l’ordine delle cose.

    • AlbertNola

      Sei una spia russa pagato dagli americani.

      • Mario Trieste

        …o una spia americana pagato dai russi??? Chi può dirlo?

  • carlo

    amici estoni ! fintanto esisterà la NATO vi sarà a voi garantita la tutela la presenza e la protezione da parte dall’alleanza, come del resto a tutti i vostri vicini fratelli lituani, lettoni e polacchi.
    potrete sempre, finalmente e tranquillamente dormire sonni tranquilli e tenere il futuro, la vita e quelle dei vostri figli saldamente nelle vostre mani …
    l’orso russo non proverà mai e mai più a mettere gli sporchi suoi stivali all’interno delle vostre contrade, come mai più stuprerà la vostra identità e dignità di popolo come infaustamente accadde in passato.
    i codardi moscoviti si fanno da sempre nella storia forti con i deboli e deboli con i forti … MAI credere alle promesse e alle bugie sempre disattese da parte del vostro pericoloso vicino, MAI !
    lo sanno fin troppo bene il povero e incolpevole popolo ucraino, massacrati a tutt’oggi, e pure loro ingannati dalle false promesse dei menzogneri e vili russi … se gli amici ucraini in passato e fin dalla loro indipendenza avessero questi ultimi accolto con favore l’integrazione nella NATO, ora non staremmo qui tutti noi caro popolo ucraino, a parlare delle vostre terribili pene e delle pesanti perdite territoriali come anche dei massacri dei lutti e del forzato esodo di inermi popolazioni dovuto alla guerra d’aggressione che il facocero leader moscovita vi ha imposto e vi impone ancora oggi dopo più di tre anni !

    • luigirossi

      I “codardi moscoviti” hanno rotto l culo a Napoleone,caro amico Carlo,in francese Charles,e sono pronti a rifarlo.Voi dovete smettere di aizzare la gente contro Putin,e smettere di sperare che per il bene della pace il popolo russo scarichi Putin e si rassegni a farsi governare da un PARTITO DI REPUBBLICA IN SALSA RUSSA che riconsegni la Siberia alle “Banche d’affari” ,ai “fondi d’nvesimento” ai Soros,ai Goldman Sachs,come ai bei tempi di Eltsin e Kodorkowsky.Oggi intanto compare sul Corrire un vile articolo del solito ebreo Fubini che critica duramente chi cerca di impedire che la Grecia torni a farsi succhiare sangue.Non sono mai sazi,e se la Grecia è buona come antipasto,la Russia è ottima come secondo e contorno.Bisogna andare a prendersela pero’,e qui sta il,busillis.Anche se un altro vile articolo di ieri,sempre sul monnezzacorriere,afferma confondendo il sogno con la realta’ che Putin è in grave crisi.Se crisi è vincere due guerre alla volta,allora la crisi è benvenuta

      • Demy M

        C’è un’altra guerra in cui Putin sarà vincitore, quella economica, per affossare la carta verde chiamata dollaro.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Intanto sta, avendolo dimezzato negli ultimi 4 anni, vincendo contro il PIL russo …

        • Marcello Amati

          Puo’ dirci quando? Perche’ da quando l’ ha iniziata, sta fantomatica guerra, il ruolo del Dollaro non si e’ smosso di un mm… nel 2014 in avvio alla guerra al Dollaro, la Russia inizio’ a vendere i suoi buoni del Tesoro USA passando da 100 a 61 mld di $, risultato nullo, non percepito… dietro front brusco, ed ora la Russia ne detiene 101 di mld, ovvero, “stavamo a scherza’.

      • carlo

        guardi che nessuno vuole andare a prendersi la Russia ! ma quando mai
        e perché poi !? perché fino ad ora mi sembra siano LORO, i russi, ad aver cominciato a prendersi qualcosa che non è Russia ! o sbaglio !? cosa centra il suo discorso sulla Siberia, e le agenzie di rating con la Russia e il ragionamento che facevo io circa il loro proditorio e criminale attacco all’Ucraina.
        attacco e ostilità russa nei confronti di Kiev soltanto perché gli ucraini vorrebbero LORO legittimamente guardare altrove altro che non sia la solita Mosca …
        pertanto che c’entrano le Banche d’affari, Soros, Goldman Sachs o chi caspita vuole lei … cosa centrano costoro, i poteri forti con la guerra che promuovono appunto i signori russi al di fuori dei loro confini !!?? me lo vuole spiegare se è in grado di spiegarlo !!?? e chissenefrega dei russi ! hanno solo secondo me e fanno oltretutto bene dal non voler fare entrare li da loro quelli che lei chiama interferenze economiche dei poteri forti … ripeto … e chi chissenefrega ! sono a casa loro all’interno dei loro confini, nessuno li vuole invadere ! facciano pertanto come gli pare, ma altrettanto voglio semplicemente rivendicare il fatto che non si dovrebbero impicciare degli affari di paesi come l’Ucraina, la quale Ucraina vorrebbe legittimamente, giustamente e soltanto prendere un poco le distanze economiche e politiche da Mosca ! tutto qui ! poi se i russi vogliono anziché farsi spolpare dalle banche d’affari internazionali, farsi spolpare fino all’osso dai loro pescecani oligarchi al potere tra cui il loro quanto ora non si sa amato … leader… un’altro mio sonoro chissenefrega ! affari loro ! si tengano un po chi gli pare ! noi ce ne faremmo una ragione …

        • vantguard

          Presto: che qualcuno svegli il nostro amico da questo incubo tutto nella sua testa….

        • Demy M

          La guerra delle sanzioni con la Russia si è rivoltata contro l’Estonia con nuove perdite inaspettate…
          Secondo i dati recentemente pubblicati sulle statistiche del porto di Tallin, il peggioramento delle relazioni economiche con la Russia ha influenzato negativamente non solo il transito delle merci dell’Estonia. Nel periodo tra gennaio e settembre 2017 si è scoperto che il trasbordo di carichi liquidi attraverso il porto di Tallin e gli altri paesi baltici è diminuito del 27%.
          Tale situazione viene abitualmente motivata con il fatto che la Russia dopo l’inizio della guerra delle sanzioni con l’Occidente ha dirottato tutti i flussi commerciali marittimi verso i proprio porti. Secondo i dati pubblicati la situazione del porto di Tallinn è analoga a quella del porto di Riga.

        • Nerone2

          bla’… bla’….

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
    • Demy M

      E mentre gli Estoni giocano alla guerra contro il nemico Russo, il loro paese viene invaso dagli americani. Che grande conquista!!

    • Mario Trieste

      sei solo un invasato e mistificatore, i paesi baltici resteranno sotto il tacco degli americani per moti anni, se ne accorgeranno a loro spese.

      • carlo

        mistificatore sarà lei e tutti quelli come lei i quali reggono la ormai consumata e vecchia candela ad un regime semi dittatoriale che a sua volta oltretutto spolpa del tutto ingannandolo il proprio popolo …
        in quanto ai baltici solo un piccolo particolare che a lei sfugge … a casa loro da almeno 25 anni si gestiscono senza più la coercizione russa ! e non prendendo più ordini da Mosca hanno ottenuto pure ottimi risultati, pertanto non mi pare se la passino poi così malaccio … anzi !

        • vantguard

          Sono una milionata scarsa e sono alla fame. E’ vero che apri una impresa in tre ore, ma è altrettanto vero che nei mercati, ci sono persone che vendono fiammiferi, calze fatte a mano con lana recuperata e stanno all’addiaccio dal mattino alla sera per guadagnare qualcosa per cenare. Sono molti quelli che rimpiangono la Grande Madre Russia.

          • carlo

            chi sono alla fame !? i cittadini russi ? con buche nelle strade da far paura, con pensioni da 120 Euro al mese ? con il taglio della sanità già penosa come spesa previsto per i prossimi anni di un terzo degli abitali investimenti ? con famiglie le quali vivono tutt’ora ancora in fatiscenti degradati palazzi fatti di carton gesso risalenti ancora agli anni delle Kommunalke degli anni cinquanta !? con i cittadini i quali hanno una vita media inferiore rispetto a noi occidentali di almeno
            dieci anni ? e chissà poi perché le agenzie matrimoniali di mezzo mondo sono piene di signore e signorine russe le quali ambiscono a meritarsi con uomini stranieri solo per svignarsela dal paradiso che gli garantisce
            il loro caro leader !? ma per favore …cambi un po registro che è meglio …

          • Demy M

            Alla fame ci sono già i tuoi amici ucraini, ormai sull’orlo della guerra civile per FAME e Freddo.
            Contro la presenza della NATO in Estonia non sono solo gli attivisti pubblici e politici russi della repubblica baltica, ma anche i politici nazionalisti, in particolare, il leader dell’associazione “Estonia unita, intelligente e sana” Maria Kaljuste, che ha spiegato la sua posizione sul tema a Sputnik Estonia.
            La Kaljuste ha spiegato che spendendo le risorse estremamente limitate dell’Estonia per finanziare la difesa si danneggia lo sviluppo economico e il miglioramento dello standard di vita dei cittadini.
            “La presenza della NATO ci dà solo l’illusione della sicurezza, e ci sta costando pure cara. Il mantenimento di questa illusione è dannoso per la nostra nazione… Dicono che la presenza della NATO ci fornisce protezione, ma in realtà non è così”, ha detto la Kaljuste.

          • Demy M

            …omissis…agenzie matrimoniali di mezzo mondo sono piene di signore e signorine russe….Falso perchè sono ucraine costrette a “lavorare” per mantenere i maschi a fare la guerra dei poveri nel loro paese ormai collassato.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Sterminator

            a fare la guerra o perchè alcolizzati e stesi sul divano invece di lavorare

          • Danilo_est

            Alla fame? Ragazzi che informazione che avete laggiu’…..l’economia Estone e’ tra le piu’ solide d’Europa…certo ci sono anche i poveri, come in tutti i paesi, ma siete molto piu conci in Italia al momento che qua in Estonia :-)

          • luigirossi

            “Siete molto piu’ conci in Italia”,dice Danilo dimenticandosi che deve recitare la parte dell’italiano all’estero.

          • Danilo_est

            C’è poco da recitare… È un dato di fatto, da 15anni sono via e vedo solo peggioramento in Italia purtroppo

          • vantguard

            Effettivamente hanno una produzione industriale che nemmeno la Germania, una agricoltura da fare invidia al “granaio d’Europa” siberiano e hanno un volume di scambi che la Cina trema pensando all’Estonia….

          • Danilo_est

            Informati prima di parlare :debito pubblico, crescita Pil, disoccupazione, stress test delle banche, servizi, digitalizzazione al top mondiale…. Ovvio che il volume totale è irrisorio per un paese di 1.5mln… Ma come rischio default o crisi è bassissimo…. Infatti rating Aa- mentre Italia bbb

          • vantguard

            Il sistema di digitalizzazione sembra che stia dando un minimo di problemi (comprato in USA, n’est pas?), le banche americane che alimentano l’economia (la famosa Aa…) lo fanno solo per rientrare dei soldi che hanno anticipato: te li vedi se dovessero dare una valutazione negativa? E quando rivedrebbero i LORO soldi?

          • Danilo_est

            Digitalizzazione :se intendi Idcard è solo un update dei codici, le banche sono scandinave in Estonia non americane…. I servizi sono efficienti e veloci…. La criminalità è bassissima come lo è immigrazione extra EU, il livello di istruzione e scolarizzazione altissimo, burocrazia snella e tasse al 20% fisse e zero% corporate tax… Eccetera eccetera

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
        • Mario Trieste

          Grazie per la conferma, mistificatore e invasato, distorcitore di realtà che altro non può fare che scavare nel passato per non vedere il presente!

          • carlo

            conferma ? ma mi faccia il piacere, quale conferma … la conferma l’ha data lei, ma solo quello di essere un palese paladino della disinformazione …

          • Demy M

            …omissis…per non vedere il presente!…..E non “vedere” il futuro, cosa ancora più grave.

          • Zorz.zorz

            Buon dì.Lei che ha dote di vedere il futuro, perché non gioca lotto,enalotto,totocalcio,in borsa…..

        • Zeneize

          Sei impotente vero carlo?

      • Zeneize

        È Anita Mueller sotto altre spoglie, un pensionato solitario, una figura triste ma fastidiosa, da bloccare senza ritegno.

    • Nerone2

      bla… bla… bla… bla….

    • Zeneize

      Basta, abbiamo capito a chi cerchi di leccare i piedi, ma queste cretinate le troviamo già dappertutto, senza bisogno che ti sprechi a scriverle qui.

      • carlo

        per dei testoni come te non è affatto spreco di tempo … repetita juvant .. dicevano gli antichi saggi …

        • Zeneize

          Tu non sei saggio, sei un povero scemo.

  • https://www.linkedin.com/in/luigirivella Luigi Rivella

    Vedo questa pratica simile a quanto nella neutrale e pacifica Svizzera accade ancora oggi: il tutto dipende da quali diritti e doveri di un cittadino siano enunciati nella costituzione e da come ci si organizzi per attuarli nella realtà. Una “repubblica partigiana” come la nostra dovrebbe dare questo tipo di educazione ai suoi cittadini sin dall’infanzia (e non solo introdurre il gender a scuola). Sul lasciare le armi ai cittadini, se ne può discutere, siamo in fondo anche il paese della mafia, rischieremmo di armare anche questi “galantuomini”, che sicuramente sarebbero presenti come altri cittadini onesti in queste organizzazioni.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      … pacifica Svizzera … che però per decenni ha aiutato gli evasori fiscali e i dittatori …

      • https://www.linkedin.com/in/luigirivella Luigi Rivella

        ..una cinica (e remunerata) neutralità, aggravata dal fatto che comunque compagnie di ventura svizzere partecipavano alle guerre altrui… eppure oggi hanno ben chiara la loro identità che non può genuflettersi alle future moschee …

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Una neutralità di facciata non è una neutralità … ancora meno quando si sa la Svizzera pure avere collaborato con il Terzo Reich …

          • https://www.linkedin.com/in/luigirivella Luigi Rivella

            Hanno applicato la logica del “lasciate pure i vostri soldi a casa nostra ed andate pure ad ammazzarvi fuori”, nel frattempo le banche svizzere operavano con i loro depositi. In Svizzera c’erano capitali di nazisti ed ebrei, era il oro sporco lavoro. Anche i banchieri “lombardi” del medioevo (piemontesi, lombardi, toscani) prestavano i loro risparmi alle teste coronate d’Europa, finanziandone le guerre: la storia la governano lorsignori, gli ideologi studiano solo argomenti altamente spirituali, in senso religioso o democratico, per mandare al macello le masse….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Il problema qui è anche che imitando ogni paese la Svizzera non si ha quasi più entrate fiscali …

  • Tobi

    e va bene, tanto per far capire la “spontaneità” di questo movimento “civile” di “indipendenza” dell’Estonia, riporto un articolo uscito nell’Agosto 2017 ed anch’esso su gli Occhi della Guerra. Leggendolo, sorge spontanea la domanda se non sia il caso che i vari contributori de Gli Occhi della Guerra debbano mettersi d’accordo quando raccontano le versioni dei fatti, soprattutto quando queste sono riportate in modo platealmente opposto.

    Gli Usa in Estonia contro Putin

    La diplomazia statunitense consolida la propria presenza in Estonia. Oltre alla visita del vice-presidente Mike Pence dello scorso 30 luglio, negli ultimi mesi si sono moltiplicate, infatti, le missioni diplomatiche dei politici americana nella repubblica baltica confinante con la Russia. Il senatore John McCain ha guidato una delegazione del Congresso in Estonia lo scorso dicembre e così ha fatto anche il senatore Lamar Alexander. A marzo era toccato all’alto generale della Nato seguito, subito dopo, dal presidente della Camera Paul Ryan nel mese di aprile. L’ex presidente Barack Obama visitò Tallinn nel settembre 2014. Perché mai agli Stati Uniti interessa così tanto un paese che conta a malapena 1 milione e 300 mila abitanti? La risposta è semplice, e fa parte di quella strategia che vuole militarizzare i confini orientali della Nato in chiave anti-russa.

    Non a caso l’Estonia ha appoggiato in tutte le sedi l’imposizione di sanzioni economiche da parte degli Stati Uniti e dell’Unione Europea nei confronti della Federazione Russa, benché queste ultime abbiano avuto un impatto assai negativo sul comparto agricolo del paese.

    Il tour di Pence nei Paesi baltici

    Nel discorso ufficiale pronunciato a Tallinn, presso il quartier generale delle forze armate, il vice-presidente Usa Mike Pence ha ribadito la volontà di Washington di supportare i governi baltici: “Sotto la presidenza Trump, la politica degli Stati Uniti è quella di rimettere al centro la sicurezza e la prosperità dell’America. Ma, come il presidente ha chiarito, e come la mia presenza qui oggi dimostra, America First non significa che gli Stati Uniti vogliano isolarsi” – ha detto Pence.

    “Nel mio incontro di oggi con i leader degli Stati baltici, ho dato loro lo stesso messaggio che sono qui a consegnare a ciascuno di voi: gli Stati Uniti sono dalla vostra parte. Gli Usa sono dalla parte delle nazioni e delle persone degli Stati baltici – e lo saremo sempre. Per gran parte di quest’ultimo secolo appena trascorso, le vostre nazioni erano bloccate dietro la cortina di ferro. Quel regime comunista ha rappresentato tutto ciò che i popoli liberi rifiutano. Ha cercato di sradicare la vostra identità, le vostre tradizioni, la vostra lingua, ciò che voi siete – e i legami con la famiglia e la fede. Ma in tutti questi decenni di brutale occupazione – prosegue – sono orgoglioso di dire che gli Stati Uniti d’America non hanno mai accettato le rivendicazioni illegittime dell’Unione Sovietica sui tre Stati baltici. La vostra perseveranza ha ispirato nazioni libere in tutto il mondo, ed è un onore stare dalla vostra parte”.

    Messaggio a Putin (e a Trump?)

    Il vice-presidente Usa si conferma l’elemento più critico dell’amministrazione Trump verso il Cremlino e ostile alla tanto paventata riappacificazione tra le due potenze, complicatasi con lo scandalo Russiagate e con le nuove sanzioni contro Mosca volute dal Congresso americano: “In questo momento – afferma Pence in Estonia – la Russia continua a ridisegnare i confini internazionali con la forza, minando la stabilità di democrazie sovrane, mettendo le nazioni libere dell’Europa l’una contro l’altra. Il Presidente Trump ha chiesto alla Russia di cessare le sue attività di destabilizzazione in Ucraina e di interrompere il suo sostegno a regimi ostili come la Corea del Nord e l’Iran. Anche con Trump, gli Stati Uniti continueranno a ritenere la Russia responsabile di queste azioni – e invitiamo i nostri alleati e amici europei a fare altrettanto”.

    Le esercitazioni della Nato sui confini orientali

    L’Alleanza Atlantica sta esercitando una strategia aggressiva nei confronti della Federazione Russa. A dimostrarlo, le innumerevoli esercitazioni militari svolte dalla Nato nelle ultime settimane, proprio al confine con la Russia. Come rileva Manlio Dinucci, “dall’1 al 16 giugno si è svolta nel Mar Baltico, a ridosso del territorio russo ma con la motivazione ufficiale di difendere la regione dalla ‘minaccia russa’, l’esercitazione Nato Baltops con la partecipazione di oltre 50 navi e 50 aerei da guerra di Stati uniti, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia e altri paesi tra cui Svezia e Finlandia, non membri ma partner della Alleanza”.

    Contemporaneamente, dal 12 al 23 giugno, “si è svolta in Lituania l’esercitazione Iron Wolf che ha visti impegnati, per la prima volta insieme, due gruppi di battaglia Nato ‘a presenza avanzata potenziata’: quello in Lituania sotto comando tedesco, comprendente truppe belghe, olandesi e norvegesi e, dal 2018, anche francesi, croate e ceche; quello in Polonia sotto comando Usa, comprendente truppe britanniche e rumene”. La visita diplomatica di Pence in Estonia è la conferma di una strategia molto aggressiva della Nato adottata in tutti i Paesi ex sovietici.

    Va ricordato, inoltre, che l’Estonia partecipa attivamente in tutte le missione della Nato, dall’Afghanistan – dove ha schierato 160 soldati – al Kosovo e all’Iraq, dove ha preso parte all’operazione Iraqi Freedom.

  • Sterminator

    Sarebbe bene ricordare da che parte stavano i paesi baltici durante la 2^ guerra mondiale.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      … L’occupazione sovietica delle repubbliche baltiche avvenne ai danni degli stati baltici (Estonia, Lituania, e Lettonia) nel 1940 allorché l’Unione Sovietica invase i loro territori … Wikipedia – Occupazione sovietica delle repubbliche baltiche …

    • Demy M

      Con Hitler, cosa risaputa e documentata.

      • Bazanga

        E avrebbero avuto anche tutti i vantaggi dal far parte del grande Reich tedesco, e forse anche i russi starebbero meglio sotto i tedechi che nella situazione attuale di morti di fame, con prostitute, eroinomani e fanatismo islamico ovunque. Htler avrebbe posto termine a tutti i problemi che attanagliano il mondo oggi e che rischiano di distruggere l’Europa, altro che Putin…

        • Demy M

          Ti riferisci al tuo paese? Stai zitto imbecille al cubo!!

          • Bazanga

            Mi riferisco al tuo demente, non sei tu che vivi in un paese di morti di fame che esporta escort e con 2 milioni di eroinomani? Non è quel paese che ha inventato il Krocodil, quella droga cucinata in casa con benzina e fosforo per sostiruire l’eroina? Un po’ di disciplina prussiana avrebbe fatto solo bene alla razza slava

          • Demy M

            Zittisciti da solo, capra beduina.

    • Marcello Amati

      Forse in reazione all’ invasione Sovietica anteriore?

      • Sterminator

        Strano, mentre la Polonia non ha mai collaborato con i nazisti, i baltici gli baciavano il fondoschiena. Come gli ucraini. Mio nonno ha raccontato cosa facevano le guardie ucraine ad Auschwitz, diceva che erano peggio delle SS.

        • Marcello Amati

          Cosa abbiano fatto i Polacchi non vedo come potrebbe annullare cosa abbiano fatto in risposta ed in conseguenza i Baltici.

          Tra l’ altro e’ una falsa equivalenza, la Polonia fu smembrata sai dalla Germania che dall’ URSS, i paesi Baltici dalla sola URSS.

        • Demy M

          Stepan Bandera insegna.

        • telepaco

          “mentre la Polonia non ha mai collaborato con i nazisti…” stai scherzando? Almeno la metà dei polacchi ha collaborato con i tedeschi, non credere alla propaganda per cui erano tutti partigiani. La stessa cosa si puo’ dire dei francesi, numerosi sono stai i collaboratori, e la divisione SS Charlemagne, composta da solo francesi, è quella che ha combattuto fino alla fine nella Berlino occupata. E’ un falso storico che tutti fossero contro i tedeschi e tutti partigiani per la “liberazione”, almeno la metà degli europei occupati era favorevole alle politiche hitleriane

      • Divoll79

        Impara la storia, prima di scrivere fesserie.

        • Marcello Amati

          Posso anche farlo, prego, m;informi lei della storia dei paesi Baltici, passati sotto l’ impero Russo tramite il trattato di Nystad, per poi aspirare all’ indipendenza nel 1905 e divenire indipendenti post I GM e dovendosi difendere dall’ URSS per la propria indipendenza con guerre, fino al patto Nazisti-comunisti del 1939… e quindi l’invasione ed annessione delle repubbliche Baltiche all’ URSS nel 1940.

          Se lei ha una storia “alternativa”, prego le dica pure e la dimostri, oppure zitto e muto che fa piu’ nella figura… forza che l ‘ignoranza nel 2017 la si sconfigge con relativa facilita’, basta volerlo fare, lo “voglia”…

          • Divoll79

            E crede che due righe copincollate da Wikipedia siano “conoscenza della storia”? Fa il paio con Raoul Pontalti. Oltre tutto, lei aveva scritto “invasione sovietica anteriore”, come se i legami con l’Estonia arrivassero da la’. E non da molto prima, ma anche dalla partecipazione alla IIGM dell’Estonia nelle SS (che ora hanno anche lapidi commemorative).

          • Marcello Amati

            Questa sarebbe la sua risposta…? Senta se non ha idea di cosa lei stesso voglia dire…meglio il silenzio… eh.

            Cosa non le sarebbe stato chiaro… al riguardo “invasione sovietica anteriore” ?

            Che cio’ implicasse che i legami con i Baltici arrivassero da li, e’ una sua deduzione in base a sue fantasie, tale frase non implica ne diretta ne indirettamente nulla di quello che lei vorrebbe mettermi in bocca, eviti di farlo, le mancano numeri per poterlo fare.

            La storia e’ quella indicata, le ripeto, se lei ne ha una “alternativa” la esponga e la dimostri… se ci riesce.

          • Divoll79

            Se riesce a capire quel che ho scritto, la pianta.
            Discutere, in alcuni casi, e’ solo tempo perso. E lei e’ uno di quei casi.

          • Marcello Amati

            Eccone un altro.. che invece di rispondere con argomenti ed in supporto con fatti alle proprie affermazioni, si crede talmente furbo che pensa che le arrampicate di specchi riescano a mascherare il fatto che non ha la piu’ pallida idea di come salvare la faccia… si faccia un favore, come gia’ le ho detto, l’ignoranza nel 2017 e’ una scelta deliberata, scelga diversamente…

          • Divoll79

            Con chi desidera genuinamente dibattere, dibatto eccome, molti su questo blog glielo potranno confermare. Sono stato in Russia per studio e per lavoro per moltissimi anni e una delle mie specializzazioni e’ in storia e letteratura russa Se parlo di qualcosa e’ perche’ conosco l’argomento da vicino, mentre evito di parlare di cio’ di cui so poco o nulla. Tuttavia non amo discutere con chi, come fa lei, vuole soltanto provocare, pizzicare e far perdere tempo. Ho molto altro da fare nella vita, che perdermi in discussioni vuote. Non so lei. Se non le rispondo piu’ e’ perche’, appunto, ho di meglio da fare. Buona serata.

          • Marcello Amati

            In primo luogo… carissimo… e’ lei che ha avviato questo interscambio (“Impara la storia, prima di scrivere fesserie.”) con un inutile ed ad hominem intervento… quindi nel tal caso, la provocazone e’ sua… e in cosa lei dice essere specializzato a me importa nulla, ad ora al massimo ha EVITATO di rispondere, quindi nel tal caso ha solo dimostrato mancanza di argomenti, quindi cosa lei asserisce e cosa dimostra poi, sono due cose che al presente sono su binari in direzione opposta.

            Se vuole esporre la sua storia “alternativa” lo faccia.. la dimostri, altrimenti meno tentativi di arrampicamento di specchi, che non le riescono neanche molto bene.

          • Zeneize

            Vedo che ti fai dare del pirla un po’ da tutti, chissà come mai non sei bene accetto.

          • Marcello Amati

            Da “tutti” no, nel tal caso da una determinata parte dello spettro ideologico, il che e’ da aspettarselo, di certo non mi aspettavo un cosi tale livello d’ignoranza e mancanza di basilari nozioni.
            Forza che ha ancora tempo per migliorare, faccia lo sforzo.

            Anche lei e’ invitatissimo a controbattermi per tabulas, ma dato che ne sara’ impossibilitato, sia per nozioni sia per semplice realta;’, mi divertiro’ a vedere suoi altri interventi che nulla saranno se non inutili ed idioti tentativi di salvafaccia… che ha gia’ perso… quindi perdera’ pure tempo.

          • Zeneize

            Hai tempo da perdere, imbecille?

          • Marcello Amati

            Visto che ore sono da me e cosa devo fare oggi, si.
            Nel mentre, se lei e’ in Italia, ci sarebbe da chiedersi la stessa cosa per lei, visto che sta rispondendo.

            Simpatico questo “genio”.. chiede se l’interlocutore abbia tempo da perdere… nel mentre risponde vari interventi… come detto… lei e’ “furbissimo”.
            Non l’ha capita vero?

            PS: Come Volevasi Dimostrare…

            ” mi divertiro’ a vedere suoi altri interventi che nulla saranno se non inutili ed idioti tentativi di salvafaccia… “

          • Zeneize

            Sei Anita Mueller?

          • Marcello Amati

            No, mi spiace deludere le sue evidenti capacita’ non esistenti di “inquadrare” l’ interlocutore.

  • Marcello Amati

    Un osservatore terzo potrebbe chiedersi come mai dopo decenni di “”abbraccio fraterno” Russo, questi se potessero muovere fisicamente il paese lo farebbero senza neanche pensarci due volte.

    • John

      Muovere il Paese?? muovano il culo..sono liberi come noi daltronde.. Chi li trattiene? E quanti sono..? meno degli abitanti di Torino…

      Ma quale Russia?? L’abbraccio di cui sparla era quello dell’URSS , mentre dopo la caduta dell’impero sovietico, Putin si e’ pure sobbarcato l’onere di pagare tutti i debiti dei paesi satelliti che si sono staccati ..non spari bufale americane..!

      Mica li hanno sigillati nelle riserve come i nativi.. che non possono rientrare nelle loro terre , e per sfregio il governo americano ha costruito le famose facce di pietra sulle Black Hill, il cimitero dei nativi..ora monte Rushmore

      Che rispetto gli yankee..sono dei miserabili ed incivili esseri.

      https://uploads.disquscdn.com/images/cd87d6d6b32df0748bde3e261b6fcb77103b23f8f91c4c53c2953817bd863b33.png

      • Marcello Amati

        “Muovere il Paese?? muovano il culo..sono liberi come noi daltronde.. Chi li trattiene? E quanti sono..? meno degli abitanti di Torino..”

        Le dev’essere sfuggito il senso della battuta… non si capisce la ragione per la quale dovrebbero andarsene, quello e’ il loro paese, ed in tutta evidenza, qualche decennio di abbraccio fraterno dei Russi non e’ ricordato come qualcosa di positivo, eh.
        Quanti siano poi, e’ del tutto irrilevante, non trova?

        “Ma quale Russia?? L’abbraccio di cui sparla era quello dell’URSS , mentre dopo la caduta dell’impero sovietico, Putin si e’ pure sobbarcato l’onere di pagare tutti i debiti dei paesi satelliti che si sono staccati ..non spari bufale americane..!”

        Guardi che la storia fra paesi Baltici e Russia non inizia, ne si limita con l’Unione Sovietica eh.. e per le bufale.. non sono io qiuello che si crede alle bufale. (uranium one docet.

        “Mica li hanno sigillati nelle riserve come i nativi.. che non possono rientrare nelle loro terre , e per sfregio il governo americano ha costruito le famose facce di pietra sulle Black Hill, il cimitero dei nativi..ora monte Rushmore”

        Ottimo, ma inutile, tentativo di sviare il discorso evitando di rispondere sul tema in oggetto cercando di fare allo stesso tempo due fallacie logiche, uomo di paglia e tu quoque, ora che ha cercato, e fallito , di cambiare l’oggetto, che ne dice di parlare sul tema?

        Quindi, tornando in tema, come mai, dopo decenni di conoscimento diretto ed “intimo” dei Russi, questi piu’ ne posson star lontani, meglio stanno?

        • John

          Non mi e’ sfuggito il senso della battuta, stia tranquillo era stupida, anzi faziosa.
          Stanno tutti meglio, anche i Russi !! Ha scoperto l’acqua calda..!! Ma e’ certo merito degli Usa a cui interessa solo piazzare le sue basi militari : non le e’ noto?

          La caduta dell’URSS , ha avuto diversi contributi; Per esempio l’economista Americano Jeffrey Sachs, vicino a Soros, fu consulente di Eltsin, l’ubiacone amato e sostenuto da Washington, che applico’ la sua shock therapy per il passaggio immediato della Russia sovietica all’economia di mercato.

          Cioe’ liberalizzazione dei prezzi, abolizione del controllo sui cambi, taglio totale dei sussidi di Stato, liberalizzazione e privatizzazione di tutti i beni pubblici.
          RIsultato: la mortalita’ della popolazione Russa aumento’ del 13%. La poverta’ si decuplico’. Le grandi aziende e cespiti furono comprati per un boccone di pane dai capitali esteri, fino a quando arrivo’ Putin che blocco’ il gran saccheggio oraganizzato da Washington..

          La sua tesi che piu’ lontani dalla Russia meglio stanno, e’ una sua battuta , anche inutile.. Stanno meglio gli Ucraini dopo aver abbracciato gli Usa?? In Crimea migliorano, se solo lo lasciassero in pace, quel paese, colpito da sanzioni ed ogni sorta di infamanti accuse, forse starebbero tutti meglio, cosa che gli Usa non vogliono permettere…

          Ora risponda lei che fugge dalle mie domande sui nativi?? Quelli manco possono scappare..Io li ho visitati in Canada ed ho vergogna a postare le foto. Certe cose in Russia non ci sono piu’ solo in America si conservano..

          Su Uranium io credo all’Indipendent non ad Amati.La bufala e’ la sua. Sorry.

          • Demy M

            L’americanosky è un trolley senza rotelle, non serve rispondergli. Saluti

          • Marcello Amati

            Poverino Demy, sie’ sentito ferito nell’ orgoglio per manifesta incapacita’ di avere un arogmento sostanziale.. e crede quindi che sia necessario oscurare chi la pensa diversamente.. simpatico… dove vive gia’….?

          • Divoll79

            Forse e’ un “vecchio amico” che abbiamo gia’ bloccato in passato e che si ripresenta sotto nuove spoglie?

          • Demy M

            Yes, confermo. Il grande esperto di economia “solida” ed impenetrabile come il suo cervello fantasma.

          • Marcello Amati

            Mi dica, chi dovrei essere? Cosi per farmi due risate delle sue ovvie incapacita’ di inquadrate le persone… mi spiace… partecipo da poco qui… quindi oltre che una notevole dose d’ignoranza storica… pure paranoia per scambiare le persone? Lei e’ un personaggio simpatico.

          • Marcello Amati

            Se l’ aveva capita non l’ha di certo data a notare… e di faziosa non so proprio in base a cosa, l’astio dei paesi Baltici per il vicino Russo non e’ un segreto di stato.. e’ cosa nota.

            Nuovamente.. cosa centrano gli USA ora con l’ astio che i Baltici sentono vs la Russia, nonostante decenni di “abbraccio fraterno? Riesce a restare sul punto ed in tema?

            Che gli USA possano trarre vantaggio da questo astio e’ una conseguenza, NON una causa, non confonda cause e conseguenze.

            Sul passaggio shock dell’economia Russa da Comunista a Capitalista, sta pero’ dimenticando fattori esterni che hanno determinato l’eventuale poi default e conseguenze.
            Esempio, crollo di prezzi delle risorse petrolifere, shock finanziario dei mercati emergenti, che coinvolsero in conseguenza anche la Russia.
            Ovvero, lei attribuisce a tale decisione delle conseguenze, lasciando pero’ in disparte fattori esterni che ebbero un peso determinante (fallacia logica dell’ evidenza soppressa).

            Di certo, passare da un sistema ad un altro in tempi veloci ha conseguenze nel breve, questo e’ ovvio, ma se guardiamo l’ andamento del PIL post crollo URSS, gia’ nel 1994-1995-1996, la situazione si era stabilizzata, con il 1997 in crescita.
            Poi, appunto, nel 1997 iniziarono i problemi sia dei prezzi petroliferi (Dic. 1996, aprox 40$/barile, Ottobre 1997 32$/Barile, Dicembre 1997, 27$/barile, Novembre 1998, 17$/Barile, il PIL Russo, cosi come quello dell’ URSS, in pratica altro non fa che seguire i prezzi del Barile, ed anche oggi, non e’ che sia molto diverso, la correlazione e’ pressoche’ totale) che lo shock finanziario del 1997 dei paesi emergenti, shock finanziario iniziato in Asia che in primis colpi proprio i prezzi delle materie prime, settore di impulso primario dell’ economia Russa, ovvero, il crollo del 1998 in Russia, non fu causa delle scelte dei primi anni 90, ma fu una conseguenza dell crisi Asiatica del 1997.

            “La sua tesi che piu’ lontani dalla Russia meglio stanno, e’ una sua battuta , ”

            Veramente ho detto altro.. quindi non cerchi di mettermi parole sue in bocca mia che, 1- non e’ il caso, e 2-non le riesce.

            Ho scritto, che avendo provato direttamente la dominanza Russa per decenni, piu’ lontani ne stanno meglio si sentono, (evidentemente, sul perche’ dovra’ chiederlo ai Baltici, non a me, ovvero ai diretti interessati).

            “.. Stanno meglio gli Ucraini dopo aver abbracciato gli Usa?? In Crimea migliorano, se solo lo lasciassero in pace, quel paese, colpito da sanzioni ed ogni sorta di infamanti accuse, forse starebbero tutti meglio, cosa che gli Usa non vogliono permettere…”

            Difficile migliore quando vi e’ una guerra civile in corso, che dice?
            Nel tal caso, dovrebbe chiedersi come mai, prima del 2014, nonostante anni ed anni di vicinanza con la Russia, erano in un trend sotto la media della regione e con una certa voglia di distanziarsi dalla Russia (ovviamente non la parte “etnicamente” Russa, ma tutto il resto).

            “Ora risponda lei che fugge dalle mie domande sui nativi?? Quelli manco possono scappare..Io li ho visitati in Canada ed ho vergogna a postare le foto. Certe cose in Russia non ci sono piu’ solo in America si conservano..”

            Non e’ che “sfuggo” , e’ che sono del tutto IRRILEVANTE nell’ oggetto della discussione… appunto, lei vorrebbe cambiare l’ oggetto della discussione… per quale ragione?

            Per certo.. le vorrei far notare che il Canada e’ uno stato indipendente… e non fa parte degli USA, nel caso le fosse sfuggito.

            Se vuole parlare dei nativi, possiamo iniziare sulle similitudine fra l’ espansione degli USA verso ovest, scontrandosi con i nativi, e quella Russa verso Est, scontrandosi con i Nativi, in entrambe le circostanze (che pero’ andrebbero analizzate nel contesto dell’ epoca), vi furono genocidi.

            “Su Uranium io credo all’Indipendent non ad Amati.La bufala e’ la sua. Sorry.”

            Lei mi sa che non ha neanche letto bene L”independent… ed ancora mi deve spiegare come e dove sia stata inventata la macchina del tempo per fari si che la balla sia coerente con la realta’… tralasciando che dovrebbe informarsi meglio (le ricordo che lei pensanva che fosse la FBI a dover rilasciare i permessi…).

            Prima ci si assicura d’essere informati adeguatamente, poi ci si forma un opinione, ovvio no?

          • John

            Amati..Lei non ha un opinione..Ha l’opinione del suo padrone. Mai una critica..Sempre a giustificare .. tutto.
            Vede, io comprendo gli schiavi , ma non quelli che da schiavi, giustificano ed esaltano il loro padrone, come fa lei.

            Forse le sfugge un fatto importante..Ci sono molti paesi al mondo che non sopportano piu’ la politica di Washington ..ci sara’ un motivo?
            Io personalmente ne ho piene le tasche dell’influenza del”Impero Usa in Europa, e vorrei che il nostro paese uscisse dall’economia Nato per rendersi libero da questa infame tenaglia , a cui versiamo dai 70 ai 100 milioni al giorno .. e per cosa?? Guerre, distruzione, immigrati, crisi. Many thanks..!!

            Per sentirci rimprovarare dai soloni come lei che dobbiamo informarci, capire le statistiche , la borsa..etc..etc.. per formare la nostra Giusta Opinione da servi.?

            Slave sia pure lei..non noi . Non prova nessuna vergogna per i misfatti del suo Impero? Quale dignita’ le consente di metabolizzare tutte le atrocita’ del paese in cui vive? Torto collo per non perdere un miserevole lavoro ?
            Potrei capirlo, ma se viene qui a spacciare democrazia e liberta’ dei piu’ sozzi governi al mondo, credo trovera’ consenso solo dai troll, in effetti pochi che circolano quaggiu’.

            Riesce a comprendere che il nostro malumore e’ ben motivato?? Che razza di Italiano e’ lei , ora che ha cambiato bandiera? SI sente cosi’ americano da non comprendere i problemi causati al suo paese natio??
            Non perda tempo a spiegarci nulla..abbiamo gia’ capito…

          • Marcello Amati

            “Amati..Lei non ha un opinione..Ha l’opinione del suo padrone. Mai una critica..Sempre a giustificare .. tutto.
            Vede, io comprendo gli schiavi , ma non quelli che da schiavi, giustificano ed esaltano il loro padrone, come fa lei.”

            Ecco, ha finito gli argomenti, un altra, inutile, irrilevante, e se lo lasci dire, pure idiota, fallacia logica, un inutile attacco ad hominem…
            Riesce ad avere una discussione razionale, senza continuamente e ripetamente dover incorrere nelle fallacie logiche per mancanza di reali argomenti?

            “.Ci sono molti paesi al mondo che non sopportano piu’ la politica di Washington ..ci sara’ un motivo?
            Io personalmente ne ho piene le tasche dell’influenza del”Impero Usa in Europa, e vorrei che il nostro paese uscisse dall’economia Nato per rendersi libero da questa infame tenaglia , a cui versiamo dai 70 ai 100 milioni al giorno .. e per cosa?? Guerre, distruzione, immigrati, crisi. Many thanks..!!”

            Nuovamente… questo cosa centrerebbe (capisco che non voglia, per posizione ideologica, rispondere.. ,ma ci provi) con il fatto che i paesi Baltici piu’ si allontanano dai Russi meglio si sentono?

            La sua posizione e’ di uscita dell’ Italia dalla NATO, la mia e’ di permanenza della NATO, dalla NATO se ne puo’ uscire dagli anni 60, eppure, nonostante vi siano offerte politiche che hanno nel proprio programma l uscita dalla NATO, queste alla fin fine NON ottengono mai pesi politici tali per far si che questa posizione divenga realta’, evidentemente, tutto sommato, alla fin fine la permanenza nella NATO e’ vista e percepita come posizione migliore dell’ alterrnativa.

            Per certo, l’ Italia NON spende 70-100 milioni al giorno per la NATO… questa e’ una balla… l’ Italia spende 64 milioni di al giorno PER LA DIFESA in generale, questo include anche le ronde dei Carabinieri per il quartiere, che nulla centra con la NATO, cosi parlando terra-terra.

            L’ uscita dalla NATO quindi nel tal caso implicherebbe una quota parte di quei 64 milioni, ma dall’ altra, in assenza di una difesa comune, vedremmo aumentare altre spese, quindi il bilancio finale non e’ detto per nulla, che sia inferiore.
            Cmq, sono 64 milioni al giorno per il budget della difesa in TOTALE.

            Il BUDGET della NATO e’ di 1.29 mld di Euro per il 2017, gli USA pagano il 22.1%, poi seguono Germania 14.65%. Francia 10.63%, , GB 9.84% e poi l’ Italia con aprox un 8.5%, quindi aprox 110 milioni di Euro all’ ANNO, o aprox 300 mila Euro al giorno (di certo nenache lonatanamente vicino ai “suoi” 70-100 milioni… che sarebbero tra l’ altro, di piu’ che la totalita’ del Budget della Difesa).

            Vede, PRIMA informarsi, poi si puo’ formare un opinone che sia coerente con la realta’, non il contrario.

            “Per sentirci rimprovarare dai soloni come lei che dobbiamo informarci, capire le statistiche , la borsa..etc..etc.. per formare la nostra Giusta Opinione da servi.?”

            Mica la sto rimproverando, di certo ha appena, e nuovamente, dimostrato che ha qualche problema nel basare le sue opinoni su fatti, eh, nel tal caso la sto semplicemente consigliando d’informarsi meglio, se i dati alla base della propria posizione sono errati, ne consegue che a meno di miracoli, tale posizione e’ fallata.

            Per Tabulas.. il “solone” quindi… mi spiace farle notare.. non sono io.

            Per il resto… altri due paragrafi che sull’ oggetto non hanno nulla a che fare.. se non ha argomenti in oggetto, e le rimane solo un inutilissimo argomento dell’ uomo di paglia… non speri che non si noti e che non le si faccia notare l’ovvio, che non ha argomenti in tema.

          • carlo

            se si uscisse dalla NATO o si sciogliesse, saremmo tutti quanti noi poveri europei stritolati dalle grandi potenze e dalla Russia in primo luogo … la quale ci andrebbe a nozze ! e non ne vedrebbe l’ora ! dal momento che alcuni stoltamente o in perfetta idiota malafede non capiscono che per sottomettere un paese o una collettività intera è sufficiente minacciare e, o mostrare i muscoli … e questo la Russia e i loro leader lo hanno capito e lo sanno da sempre ! mi viene in mente la Polonia del 1981 con il colpo di stato di Jaruzelski il quale fu minacciato dai russo-sovietici nel senso che, ho ci pensate voi Comunisti Polacchi a schiacciare le aspirazioni democratiche, o ci pensiamo noi russi con l’armata
            rossa insomma …
            infatti un invasione sarebbe ed è sempre possibile anche se è l’ultima delle
            possibilità da parte del prepotente di turno …

          • Demy M

            La Nato è un’organizzazione criminale serva degli Usa. Basta vedere a quante guerre ha partecipato non in ottemperanza all’art. 5 del trattato. Studia i documenti invece di sparare kaxxate a mitraglia!!

          • Marcello Amati

            Lei mi sa che non ha ben chiaro cosa sia l’ art. 5 del trattato….e come non centri nulla con la sua affermazione.. Demy M, sempre piu’ confuso.

          • Zeneize

            Mi sa che è un amico di Mueller, bisogna bannare.

          • Marcello Amati

            Quindi fatemi capire… quando siete a corto di argomenti (o per ideologia o per ignoranza)… ricorrete all “il pallone e’ mio e decido io chi giochi”… ovvero siete in pratica, dei bimbi cresciuti troppo in fretta? Fantastici.. a corto d’ argomenti, alcuni…senza offesa.. ignoranti come c….e , e pure con la cacarella addosso a chiedere il ban.. per palese inferiorita’ di nozioni..?

            Siete, al massimo, degni di Zelig…

          • Zeneize

            Cacarella? Ma che significa? Hai imparato l’Italiano nella “buona scuola”?

          • Marcello Amati

            Chissa’ come mai non mi sorprende che questo sia il massimo che lei sia capacitato a fare.

            Come detto :

            ” Fantastici.. a corto d’ argomenti, alcuni…senza offesa.. ignoranti come c….e ”

            Se non ha argomenti.. il silenzio e’ d’oro.

          • Zeneize

            Capacitato? Il trattato? Centri? Puntini dappertutto?
            Sei Italiano?

          • Marcello Amati

            Riesce a fare un intervento dove ci sia un minimo di contenuto, o davvero lei si crede furbo?
            Non so se le hanno mai fatto notare l’ovvio, NON lo e’.

          • Zeneize

            L’ovvio non è ovvio? Quello che è ovvio qui è che sto parlando con un semianalfabeta.

          • Marcello Amati

            Evidentemente non per tutti… anche questa, e’ un altra ovvietà’… che le sfugge.

          • Zeneize

            Sai chi finanziava Solidarnosc, vero? I grandi pacificatori, no?

          • Marcello Amati

            “Amati..Lei non ha un opinione..Ha l’opinione del suo padrone. Mai una critica..Sempre a giustificare .. tutto.
            Vede, io comprendo gli schiavi , ma non quelli che da schiavi, giustificano ed esaltano il loro padrone, come fa lei.”

            Ecco, ha finito gli argomenti, un altra, inutile, irrilevante, e se lo lasci dire, pure idiota, fallacia logica, un inutile attacco ad hominem…
            Riesce ad avere una discussione razionale, senza continuamente e ripetamente dover incorrere nelle fallacie logiche per mancanza di reali argomenti?

            “.Ci sono molti paesi al mondo che non sopportano piu’ la politica di Washington ..ci sara’ un motivo?
            Io personalmente ne ho piene le tasche dell’influenza del”Impero Usa in Europa, e vorrei che il nostro paese uscisse dall’economia Nato per rendersi libero da questa infame tenaglia , a cui versiamo dai 70 ai 100 milioni al giorno .. e per cosa?? Guerre, distruzione, immigrati, crisi. Many thanks..!!”

            Nuovamente… questo cosa centrerebbe (capisco che non voglia, per posizione ideologica, rispondere.. ,ma ci provi) con il fatto che i paesi Baltici piu’ si allontanano dai Russi meglio si sentono?

            La sua posizione e’ di uscita dell’ Italia dalla NATO, la mia e’ di permanenza della NATO, dalla NATO se ne puo’ uscire dagli anni 60, eppure, nonostante vi siano offerte politiche che hanno nel proprio programma l uscita dalla NATO, queste alla fin fine NON ottengono mai pesi politici tali per far si che questa posizione divenga realta’, evidentemente, tutto sommato, alla fin fine la permanenza nella NATO e’ vista e percepita come posizione migliore dell’ alterrnativa.

            Per certo, l’ Italia NON spende 70-100 milioni al giorno per la NATO… questa e’ una balla… l’ Italia spende 64 milioni di al giorno PER LA DIFESA in generale, questo include anche le ronde dei Carabinieri per il quartiere, che nulla centra con la NATO, cosi parlando terra-terra.

            L’ uscita dalla NATO quindi nel tal caso implicherebbe una quota parte di quei 64 milioni, ma dall’ altra, in assenza di una difesa comune, vedremmo aumentare altre spese, quindi il bilancio finale non e’ detto per nulla, che sia inferiore.
            Cmq, sono 64 milioni al giorno per il budget della difesa in TOTALE.

            Il BUDGET della NATO e’ di 1.29 mld di Euro per il 2017, gli USA pagano il 22.1%, poi seguono Germania 14.65%. Francia 10.63%, , GB 9.84% e poi l’ Italia con aprox un 8.5%, quindi aprox 110 milioni di Euro all’ ANNO, o aprox 300 mila Euro al giorno (di certo nenache lonatanamente vicino ai “suoi” 70-100 milioni… che sarebbero tra l’ altro, di piu’ che la totalita’ del Budget della Difesa).

            Vede, PRIMA informarsi, poi si puo’ formare un opinone che sia coerente con la realta’, non il contrario.

            “Per sentirci rimprovarare dai soloni come lei che dobbiamo informarci, capire le statistiche , la borsa..etc..etc.. per formare la nostra Giusta Opinione da servi.?”

            Mica la sto rimproverando, di certo ha appena, e nuovamente, dimostrato che ha qualche problema nel basare le sue opinoni su fatti, eh, nel tal caso la sto semplicemente consigliando d’informarsi meglio, se i dati alla base della propria posizione sono errati, ne consegue che a meno di miracoli, tale posizione e’ fallata.

            Per Tabulas.. il “solone” quindi… mi spiace farle notare.. non sono io.

            Per il resto… altri due paragrafi che sull’ oggetto non hanno nulla a che fare.. se non ha argomenti in oggetto, e le rimane solo un inutilissimo argomento dell’ uomo di paglia… non speri che non si noti e che non le si faccia notare l’ovvio, che non ha argomenti in tema.

            Chissa’ come mai le mie risposte vengono censurate? Non garbano i fatti (dimostrabili come tali)?

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • carlo

        l’onere di pagare i debiti !? ma dove e quando ??? non risulta da nessuna parte che sia i baltici piuttosto che gli ucraini o i bielorussi ecc ecc abbiano ricevuto qualcosa da quei soggetti … anzi hanno causato con Cernobil un immane disastro e poi lasciato le vittime umane agli ucraini e ai bielorussi e le macerie a noi europei ! il sarcofago non lo hanno mica pagato e costruito loro ! e neanche pagheranno quello nuovo che ci accingiamo a costruire e pagare sempre noi europei … altro che sobbarcarsi i debiti dell’ex URSS ! BALLE !

  • iNtervengo

    Questi russi sporchi e cattivi.. (se non fosse per Putin saremmo già in guerra)

  • Danilo_est

    Diciamo che tutta sta paura della Russia mi sembra una montatura….. Io ci vivo da anni in Estonia, e non vedo sto terrore fra la gente, turisti russi ce ne sono come sempre, e tutto procede tranquillo. Certo è che fra le due comunità (russa ed estone) ci possono essere rivalità tra ragazzotti tipo derby “Roma Lazio”, ma che si tema un’invasione è totalmente errato

    • Sterminator

      spiegalo pure agli filoamericani

      • Danilo_est

        Anzi ti dirò di più…. La destra estone è più con putin che con gli americani ed europei vista la situazione in medio oriente

        • agosvac

          Finalmente una voce autorevole di chi vive in quei paesi! Grazie!!!

          • Danilo_est

            Purtroppo c’è una disinformazione incredibile in Italia, non è colpa vostra intendiamoci, ma i mass media tendono a far dimenticare i vostri problemi inventando problemi altrui

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Quali problemi altrui inventano i mass media italiani?

          • Danilo_est

            Balle sulla Siria e est Europa….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Esempio?

          • carlo

            proprio come in Russia allora … con l’aggravante che da loro si inventano tranquillamente dei nemici e delle guerre da combattere … palesando la del tutto falsa idea della sindrome da accerchiamento da parte di terzi nei loro confronti …

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Danilo_est

            Sto parlando della destra (ekre)… Quella in crescita in tutta Europa

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Intendi l’estrema destra …

          • Danilo_est

            Diciamo di sì….. In Estonia la sinistra concepita come in Italia non esiste (per fortuna) in quanto è vietato usare simboli con falce e martello per ovvie ragioni…. Paragonando all Italia c’è centro-sinistra, destra ed estrema destra

        • Divoll79

          Destra o sinistra, tutta la gente con un minimo di razionalita’ e capacita’ di comprendere la situazione sta con la Russia. I veri nemici dell’Estonia sono proprio gli americani, perche’ se loro attaccano la Russia, ci andranno di mezzo tutti i piccoli paesi europei ad essi alleati.

    • Zeneize

      Mi fa piacere e collima con le mie fonti. Ignori Mueller, è un troll imbecille.

    • giorgia76

      io invece in Estonia vedo in continuazione in TV programmi che mostrano esercitazioni militari e una pressione mediatica costante a creare un clima di tensione e antirusso. Se nei tuoi anni in Estonia ti sei arroccato nel Keskliin di Tallinn o nella OldTown non conosci l´ Estonia , ma una irreale bolla per turisti.

      • Danilo_est

        Non vivo neanche a Tallinn, dico che nella vita di tutti i giorni non si vede questo stato di guerra descritto dalloccidente

      • carlo

        evidentemente avranno pure le loro ragioni non le pare ? poi si sa … una volta scottatisi con l’acqua calda, poi si ha paura anche dell’acqua fredda … e l’acqua calda per gli estoni , così come per i lituani, i lettoni e in parte anche i polacchi sono sempre stati i signori russi, non certamente i portoghesi, gli spagnoli gli americani o chi pare a lei …

      • Danilo_est

        Non vivo neanche a Tallinn….comunque nella vita di tutti i giorni non c’e’ quello stato di guerra descritto in occidente, anzi e’ MOLTO piu’ tranquillo vivere qua che in Italia di sicuro. Ripeto estoni e russi si vedono come milanesi e napoletani o romanisti e laziali, il clima di terrore non esiste.

  • Lino Berto

    Petty shitty countries = staterelli di m…a. In Estonia sono meno di due milioni e quasi metà sono russi etnici (privi di vera cittadinanza estone – apartheid). I tre Paesi baltici sono sempre più spopolati a causa di emigrazione e disperazione pronti ad essere riempiti di colorati terzomondiali (ottimi mercenari contro la Russia, almeno nelle intenzioni della NATO). >>> I Paesi baltici saranno campo di battaglia in caso di guerra. >>> Il patriarca ortodosso Alexei II di Mosca, morto nel 2006, era estone perché in Estonia sono cristiani ortodossi come nella Santa Madre Russia imperiale.

    • Danilo_est

      Disperazione? Forse in Italia siete disperati….. L’economia estone è tra le più in salute d’Europa! Hahaha

    • carlo

      quasi la metà sarebbero russi !? ma dove andate a prenderli questi dati ? al bar dello sport !
      ma se sono nel complesso il 25% dell’intera popolazione ! e per di più stanno benissimo in Estonia e praticamente a quasi nessuno verrebbe mai in mente di cadere nella trappola a cui stupidamente volenti o nolenti sono caduti i loro consanguinei della Crimea … tra parentesi non pare proprio che in Crimea siano avvenuti tali e quali positivi cambiamenti … anzi ! in peggio sicuramente …
      e questo i Russi del Baltico lo sanno molto bene …

      • Mario Trieste

        Falso come una merda!! un cazzo stanno bene, sono in apartheid come una volta i neri in sudafrica, e non sono io a denunciarlo, ma la UE !! cazzone!

        • carlo

          ma perché non ti vai a nascondere ? non sai nemmeno te di cosa vai farneticando ! l’apartheid ce l’hai nella tua mente bacata! questi russo estoni SCELSERO all’indomani dell’indipendenza la cittadinanza estone ! nonostante fossero arrivati a partire dal 45 facendo e credendosi loro i padroni del
          territorio … e cercando da veri infami di russificare quella gente, ossia i baltici, con metodi che ricordavano i veri e propri nazisti qual’erano in fin dei conti … e questo fino al 1989 … poi con la fine dell’URSS la cuccagna per loro, intendo
          i russi finì … qualcuno se ne ritornò in Russia, altri rimasero dal momento che proprio così male forse non sarebbero stati come non stanno nemmeno male ora, visto che godono di migliori salari e migliori pensioni rispetto ai loro ex concittadini di là della frontiera … poi se leggessi TU qualcosa di istruttivo non te ne usciresti con delle volgari offese le quali rimango volentieri al mittente …
          inoltre, se l’Europa ha condannato formalmente i paesi baltici non è per il tuo farneticante apartheid … ma bensì per una questione di cittadinanza che gli estoni e gli altri baltici non concedono facilmente a soggetti per lo più anziani i quali si ostinavano allora e si ostinano a non voler apprendere come logica vorrebbe, la lingua del paese e del popolo che tutto sommato li ospita e li nutre ancora tutt’ora … poi, e finisco … dato che sto solo sprecando tempo …
          nessuno dei russo estoni o russo lettoni si sognerebbe mai di tornare in Russia anche se quel il gaglioffo di Putin gli ha concesso a tutti loro la cittadinanza russa.

  • Danilo_est

    Più che i russi qui non possono vedere “le risorse” che fate entrare laggiù… Su quello si che son pronti a combattere :tutti! Dal giovane all’anziano, ci sarà il 2% favorevole alla tanto amata “ricollocazione degli invasori venuti dal mare”

    • Divoll79

      Il 2%? Cosi’ tanti?

  • agosvac

    E’ più facile che siano USA e NATO ad occupare militarmente l’Estonia piuttosto che lo faccia Putin!!!
    Alla Federazione Russa le Repubbliche Baltiche non interessano come non interessa né la Polonia né l’Ukraina. Quella che interessava perché da secoli vi hanno una base navale era la Crimea!!!

    • Danilo_est

      Esatto

    • zhoe248

      E’ già occupata dai militari Nato.

    • carlo

      anche oggi l’ennesima sparata quotidiana … alla federazione russa non interessano le
      Rep Baltiche, Polonia e nemmeno l’Ucraina !? mah … è come raccontare di un ladro lasciato solo all’interno di una banca e a cui non interesserebbe la cassaforte piena zeppa di Dollari … infatti per sicurezza meglio lasciarlo fuori il ladro … in quanto alla base di Sebastopoli
      in Crimea già l’avevano … non c’era pertanto il bisogno e la necessità di rubare tutta quanta la Crimea ai legittimi e riconosciuti possessori …

      • Demy M

        Per tua informazione, l’ucraina, ha rotto le relazioni diplomatiche con la Federazione Russa. Adesso, chi, e come, si potrà/dovrà discutere del Donbass? Delegheranno i nuovi padroni americani?

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Per tua informazione, l’Ucraina non ha rotto le relazioni diplomatiche con la Federazione Russa …

          • Mario Trieste

            Per tua informazione…tu hai rotto le balle con le tue cazzate!! ))))

            …però sei divertente 😉

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Importante è la dissoluzione della Russia …

          • Mario Trieste

            Ahhhhh… L’ho sempre detto che sei divertente!!!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Putin ci sta lavorando alla dissoluzione della Russia … ma non prima di averla alleggerita con i suoi complici …

      • Zeneize

        Ma infatti c’è stato un referendum. Non lo sapevi eh? Sei Anita Mueller?

        • carlo

          già proprio un referendum del tutto illegale svolto con tutto il corollario di brogli portato alle estreme conseguenze da risultare del tutto una farsa e una comica … una tragica e truffaldina comica … validità uguale a zero …

          • Zeneize

            Carlo – Alita, tu ti fai troppe pippe, diventerai cieco.

    • Zeneize

      USA e NATO occupano già l’Estonia, con migliaia di soldati “amici”, credo prevalentemente UK. Un altro pezzo di bella e civile Europa è invaso da mercenari diversamente pigmentati in fuga dalla disoccupazione. Chissà quanti stupri e quante ciucche in piazza.

  • gianrico

    La Russia adesso trema.

    • Divoll79

      LOL

  • venzan

    Bella questa invenzione che la Russia vuol far guerra all’Estonia.

    • Danilo_est

      Fumo negli occhi per coprire i veri problemi :l’invasione d’Europa grazie ai colabrodo dei paesi del sud!

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
        • Danilo_est

          2008?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Danilo_est

            Si, ma non capisco che c’entra con l’estonia? Chiunque venga dalla Russia in Europa (anche un russo senza visto) è un clandestino….. Infatti sta all’Europa chiudere i confini, e solo il gruppo dell’est sta facendo qualche cosa…. Mentre Italia in primis porte aperte, poi è chiaro che qui non ne vogliamo neanche uno :chi li fa entrare se li tiene

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Avevi scritto … l’invasione d’Europa grazie ai colabrodo dei paesi del sud … quando lo è la Russia anche come il paese cristiano più islamizzato …

          • Danilo_est

            Ha 22mln di musulmani la Russia, ma non toglie i crocifissi dal Cremlino “per rispetto”, a parte battute….. È chiaro che il maggior numero di problemi lo danno gli immigrati che entrano nel sud Europa, che ci si ostina a non fermare…. Mi sembra assurdo condannare Ungheria, che cerca di difendere Europa, e aiutare Italia per assistenza ai clandestini! Vanno incentivati i paesi est Europa per quello che fanno, e condannati Italia e Spagna per non aver chiuso ermeticamente i confini a sud

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            A cosa servono gli occhi? Questo raduno con 1 milione di musulmani ha avuto luogo in Russia … https://uploads.disquscdn.com/images/4a090e35e2c364f0cb598782a9f4464c143de9ad83e598084d516e88801f341f.jpg

          • Danilo_est

            Il problema non sono i musulmani, ma gli europei che svendono se stessi per “il rispetto di altre culture”… Ripeto : ogni anno il papa ortodosso benedice il Cremlino, e nessun musulmano si lamenta di questo perché la Russia è dichiaratemente uno stato ortodosso (fortuna loro, non come il compagno del Vaticano)…. Ed i musulmani lo sanno ed accettano quello…. Siamo noi europei che ci facciamo strani problemi mentali a riguardo, ed intanto ci stanno colonozzando perché “poverini arrivano dalle guerre”

          • Danilo_est

            P. S. :ma che c’entra tutto sto discorso con la mia piccola Estonia? 🤣🤣

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Il detto discorso l’hai iniziato tu qui sopra con queste tue parole … È chiaro che il maggior numero di problemi lo danno gli immigrati che entrano nel sud Europa, che ci si ostina a non fermare … https://uploads.disquscdn.com/images/8680524b4e09f154f1920daf7a347b1946f0e89a0a600978e2a2162dd5af1deb.png

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sbagliato, è Putin che si vende ai musulmani e che ostacola la religione cristiana con la legge Yarova … https://uploads.disquscdn.com/images/990691e1ce7f68d1cff4e503c66e7836f0dbaa5c6739b71615102555ecad5f80.png

          • Danilo_est

            Ostacola la religione Cristiana putin?? Questa è bella….. È più cristiano lui di quello in Vaticano! 😂😂😂…. Il fatto di visitare comunità russe musulmana non vuol dire non essere cristiano, ha combattuto in Cecenia assieme ai musulmani contro i terroristi, ed il presidente ceceno a lui alleato è musulmano, Assad è musulmano…. Putin è più furbo di tutti gli europei messi assieme…. Ma che c’entra tutto sto discorso con l’estonia.? Stiamo sviando 😂😂

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ripeto: a cosa servono gli occhi? Questo raduno di musulmani ha avuto luogo a Mosca … https://uploads.disquscdn.com/images/bc6cf4bbf2a4f5e0604fef13625451a03412482305deb395a0b79576abcf9d11.jpg

          • Danilo_est

            Ok… Quindi? Ci sono stupri o rapine? Non capisco il nesso con l’estonia e con immigrazione in Italia?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ripeto … avevi scritto … l’invasione d’Europa grazie ai colabrodo dei paesi del sud … quando lo è la Russia anche come il paese cristiano più islamizzato … https://uploads.disquscdn.com/images/541101f854746b64d5d491c2a4887a19f7f9b72575066522cc89c6fc5a9e16ac.png

          • Mario Trieste
          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E con ciò?

          • Divoll79

            Non ci badare, e’ Anita Mueller. Molti di noi l’hanno bloccata per non perdere tempo in evidenti sciocchezze e provocazioni.

          • Divoll79

            Dovrebbero essere condannati i POLITICI al governo, perche’ la maggioranza degli italiani non li vuole assolutamente.

    • Danilo_est

      Se volessero farci la guerra in 2 giorni ci radono al suolo…. Tutte balle! 😂

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
  • Divoll79

    Le cose sono due.
    1. Sanno benissimo che la Russia non fara’ mai la guerra all’Estonia (a meno che l’Estonia non si metta in una coalizione che assalti la Russia, nel qual caso dovrebbero anche provvedere a comprarsi un posticino al cimitero)
    2. Ci credono veramente, nel qual caso sono dei comuni minus habentes.

    • Danilo_est

      Le cose sono 3: la situazione non è così! Si vive in pace e tranquillità qua in Estonia 😁

      • Divoll79

        Danilo, mi riferivo chiaramente agli esaltati dell’esercito civile, qualunque cosa esso sia.
        Poi preferirei una variante n. 4 in cui vivano tutti in pace e amicizia, come un tempo.

        • Danilo_est

          Certo….. Solo che magari laggiù si pensa che siamo in guerra 😂😂😂… Quando stiamo meglio che da voi 😂

          • Divoll79

            Io non lo penso, ci sono stato in Estonia qualche tempo fa. Ho tutt’ora degli amici, alcuni dei quali ci sono tornati a vivere di recente. Pero’ ci sono anche molti estoni emigrati in giro per l’Europa del nord.

          • Danilo_est

            Si, chi ha istruzione medio bassa emigra in Scandinavia… Ma alla fine fa la fame che li pagano pochissimo, se hai voglia di fare l’estonia offre più opportunità dell’Italia adesso

          • Divoll79

            Ce ne sono moltissimi anche in Irlanda, alcuni li ho conosciuti proprio qui. Sono molti anche i polacchi, i lituani e i lettoni.

          • Danilo_est

            Si, se parli di giovani girano molto il mondo…. Ma non è che fuggono per disperazione, l’estone è propenso a viaggiare a prescindere…. Se sei stata in Estonia avrai visto il livello di servizi e tenore di vita credo…. Senza contare tasse, digitalizzazione e delinquenza bassissima

          • Divoll79

            A loro piacera’ anche girare, ma allora perche’ vengono a togliere lavoro agli irlandesi che gia’ sono spesso penalizzati dalla precarieta’ e dalle leggi dell’accoglienza forzata, non tanto diverse dall’Italia? Gli irlandesi sono appena 5 milioni di persone e molti sono costretti loro stessi a emigrare, mentre arrivano tanti da fuori che pesano enormemente sul welfare locale (facendo salire le tasse alle stelle). Tutto questo e’ sbagliato.

          • Danilo_est

            Tra gli stati europei i cittadini europei possono viaggiare senza permesso, quindi è lecito che piaccia o no

          • Divoll79

            Ti assicuro che ai locali non piace affatto, anche perche’ molti di questi ragazzi hanno un buon livello culturale (nella media europea), ma accettano stipendi piu’ bassi e, cosi’ facendo, abbassano il livello degli stipendi di tutti e fregano i lavoratori locali. E’ proprio per ottenere questo risultato che i paesi dell’Europa dell’est sono stati fatti entrare in UE. Per questo e per poter estendere a est il dominio della Nato.

          • Danilo_est

            Può darsi…. Ma secondo me si sta meglio qua che ad ovest, non capisco che emigrano a fare quando i servizi sono ottimi ed il costo vita è la meta’

          • Divoll79

            Forse credono di trovare qualcosa di meglio qui. Invece, ora piu’ che mai, dovremmo essere piu’ solidali tra noi europei e unire le forze contro il nemico comune (in primis, proprio questa UE delle banche, delle elite, delle lobby industriali e dell’immigrazione africana e islamica forzata).

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            L’UE è tra le realtà umane meno povere e insicure, mentre la Russia per cui fai propaganda è una realtà umana ASSAI più povera e insicura … https://uploads.disquscdn.com/images/2a695564ec37ecf9fc21d8daaeb4d704b380d4f00bc4d0e144d404dc1721d652.jpg

  • –<>– –<>–

    Anche le pulci hanno la tosse.
    Diciamo che nei paesi baltici, Polonia Ucraina etc, sta tornando di moda il nazismo, e neanche troppo di nascosto.
    Questo grazie alla Nato e alla Germania che soffiano sul fuoco della russofobia.
    Questi staterelli dipendono dalla Russia, se ne facciano una ragione
    Se vogliono dipendere da usa e ue, che facciano pure, ma se ciò li riduce alla fame, che non se la prendano con i russi.

    • Danilo_est

      Ma son tutte balle! Lo capite che non c’è nessuna corsa alle armi qua in Estonia, e si sta benissimo…. Certo, che son tutti di destra è vero, per fortuna!

      • –<>– –<>–

        C’è comunque un rigurgito neonazista e russofobo, anche se i media occidentali lo nascondono ed esagerano la situazione.

      • virgilio

        tutalpiu potreste pagarvi i Kalašnikov di plastica e anche quelli non ne sono sicuro!
        “tutti di destra”
        vuoi dire nazisti

        • Danilo_est

          Non nazisti, ma nazionalisti in parte…. Oppure totalmente apolitici… Di certo non rossi come in Italia

  • Manente

    In Crimea non c’è stata nessuna “annessione” ma sono i cittadini che hanno scelto con il voto di tornare in seno alla Russia di cui la Crimea fa storicamente parte. Se quello che dice questo articolo è vero, gli estoni sono ancora più sprovveduti degli ucraini i quali stanno sperimentando sulla propria pelle che la occupazione americana del loro Paese è ben peggiore del governo legittimo filo-russo di Viktor Janukovyč e che “l’esercito civile in difesa della identità estone” (sic…) altro non è che l’ennesima armata di Soros il cui obiettivo primario è esattamente l’opposto, ovvero quello di annullare qualunque “identità nazionale”, non solo degli estoni, ma di tutti i popoli europei attraverso la globalizzazione finanziaria e la immigrazione selvaggia ! Più fessi di così è difficile essere, a parte i noti servi pidioti di Soros che operano in Italia come Boldrina, Bonino, Fedeli, Pittella e cialtroni simili, beninteso !

  • Paolo Ventura

    Questi paesi ex comunisti sono una delle cause principali delle nostre miserie, grazie alle dissennate e predatorie politiche atlantiste.
    Poi questi quattro gatti di baltici hanno proprio rotto le scatole con le loro ridicole paranoie.

    • Danilo_est

      Diciamo che ste paranoie sono molto “ingrossate” dai media! Qua vedo sempre turisti russi ed estoni che hanno affari e relazioni oltre confine senza problemi…. É più una bolla di sapone gonfiata per l’informazione che la realtà di tutti i giorni

      • Paolo Ventura

        E’ senz’altro possibile.

  • Zeneize

    Un altro articolo interessante, grazie. Usurai e mercanti di armi gioiscono, i politici-marionetta raccolgono le loro briciole, la verità… che cos’è la verità?

  • Menono Incariola

    MA BASTA!
    Per carita`, commentatori “normali” piantatela di continuare a farvi coinvolgere in battibecchi STERILI E FUORI ARGOMENTO. Sappiamo tutti chi sono i troll. Sappiamo tutti quante cagate sparino spacciandole per distillato di verita` e saggezza. Rifiutatevi semplicemente di dar loro spago, e che presentino tonnellate di grafici taroccati, foto di chissadove (fra l’altro la foto di copertina dell’articolo sembra fatta sui soldatini di un diorama) non conta una pippa. Siamo RAGIONEVOLMENTE prevenuti nei loro confronti, diciamolo una volta per ciascuno e CHE BASTI. Se proprio vogliono perder tempo, lo facciano, ma non perdiamo il nostro andando loro dietro.
    Quanto all’articolo, come gia` detto da altri, mi sembra la solita panzana pro Soros &c, e, anche se non lo fosse, come gia` evidenziato in Estonia sono quattro gatti e non ce ne puo` fregare di meno. Se le cose vanno come dice Danilo Est, sono contento per loro, e non mi meraviglierebbe per nulla, dato che la propaganda ci ha gia` fatto bere “ribelli moderati” “caschi bianchi” ed altre simili amenita`, e potrebbe dunque benissimo inventarsi fantasiose armate brancaleone estoni.
    Quello che in definitiva conta davvero sono sempre I FATTI, e su questo sono dell’opinione che la NATO deva star MOOLTO attenta a non pestare il CALLO SBAGLIATO, potrebbe costarle troppo caro e, purtroppo, a noi con essa.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      La Russia impiega migliaia di troll come te con il compito di destabilizzare i paesi NATO. La NATO, e quindi anche l’Italia come sua parte, pertanto sta rispondendo alla Russia come già aveva fatto con l’URSS e cioè la sta dissolvendo …

    • Danilo_est

      Esatto..e’ tipo “adunata degli alpini”..tra l’altro sono immagini vecchie:quel signore che alza la bandiera e’ da due anni in sedia a rotelle per un’oprazione alle gambe, ed e’ considrato molto “filo-russo” ed e’ il partito piu’ votato a Tallinn….quidni solo dumo negli occhi!

      • Demy M

        Come fà, Lei, a riconoscere il Signore con la bandiera se visto di spalle; forse è stato Lei a fare la foto e conosce il personaggio?

        • Danilo_est

          vivo in Estonia dal 2002 :-) (ho specificato se vedo bene…ma sembra proprio lui, il sosia di prodi! ahaha!)

          • Demy M

            Non significa nulla. Lei non ha risposto alla mia domanda, ma non sarà un problema. Saluti

          • Danilo_est

            Si vede il viso di profilo….e’ moooolto simile a Savisaar, ed e’ possibile che sia lui, visto che e’ stato sindaco di Tallinn, e’ probabile che sia una cerimonia tenuta a Tallinn

          • Demy M

            Rimanga nelle Sue convinzioni. Saluti

          • Danilo_est

            Non sono “convizioni” ..ma testimonianze di chi ci vive veramente in Estonia… :-) .Saluti

          • Demy M

            Chiuso argomento (per me). Saluti

  • Christian Ciuca
  • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

    Mettiamo in prospettiva queste seghe mentali sull’Estone e evidenziamo anche in questa indecente sviolinata sui gruppi paramilitari estoni un dettaglio che il “giornalista” (virgolettato) ignora.

    Cosa viene fuori da un motore di ricerca se si scrive
    Estonia Riga Waffen SS March
    ovvero Marcia della Waffen SS a Riga?

    Non gia’ quella della seconda Guerra mondiale ma quella che viene fatta a Riga da quando sono indipendenti per onorare gli Estoni che Hanno combattuto fianco a fianco al camerata Adolf, e tutto questo sotto le splendenti bandiere della EU che questa sconcenzza si guarda bene dal commentare

    Quindi ricapitoliamo
    i Nazisti Estoni, sconfitti nella grande Guerra patriottica, sono diventati indipendenti e si rformano tale e quali a prima, altro che Kaitsellit e scemenze Simili, quelli la avevano le rune sull’elmetto!

    • Danilo_est

      RIGA È IN LETTONIA!…. Come dire Madrid è la capitale dell’Italia

      • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

        Hai perfettamente ragione!!

        Mi sono confuso tra le diverse unità naziste e adesso mi correggo:
        ESTONIA 》
        20. Waffen-Grenadier-Division der SS (estnische Nr. 1)
        (questa l’unità estone nelle waffen SS)

        A Sinimäe ( estonia ) c’è la targa a ricordo dei nazisti estoni danesi e finlandesi che combatterono fianco a fianco dei nazisti tedeschi.
        Li si è tenuta la celebrazione

        LETTONIA 》
        15. Waffen-Grenadier-Division der SS (lettische Nr. 1)

        celebrazioni come discusso a Riga

        Quindi si, mi sono confuso tra i due diversi gruppi di nostalgici nazisti.

  • Pippo Fantasy

    Possono addestrarsi quanto vogliono, ma se scoppiasse una guerra, i Russi ci impiegherebbero meno di un niente ad asfaltarli e stavolta penso proprio che non andranno tanto per il sottile nel regolare i conti.
    Sono solo delle marionette, delle pedine sacrificabili nelle mani della massoneria giudeo-atlantista, che li usa solo per i suoi scopi.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      E vedi la Battaglia di Suomussalmi …

  • Danilo_est

    Vi garantisco che è tutto molto “esagerato” visto dall’esterno, c’è una rivalità da derby ma niente di più! Esempio mia moglie ha passaporto estone ma etnia russa, la sua migliore amica lo stesso ma suo marito è “puro” estone e non parla neanche una parola di russo, amici in comune sono sia russi che estoni…. É TUTTA UNA MONTATURA!

  • vittorio

    l’Estonia non è MAI stata indipendente se non ora, un regalo di Yeltsin su richiesta USA.
    erano nazisti dei più convinti e le hanno prese.

    queste provocazioni guerrafondaie neonaziste certo non aiutano.

    • Marcello Amati

      Mai stata indipendente…?
      Si rese indipendente dall’ Impero Russo nel 1918, e ci rimase fino all occupazione Sovietica del 1940.

  • Danilo_est

    Ma basta con ste balle:e’ tipo “adunata degli alpini”..tra l’altro sono immagini vecchie:quel signore (se vedo bene mi sembra Savisaar) che alza la bandiera (minuti 1,20) e’ da due anni in sedia a rotelle per un’operazione alle gambe, ed e’ considerato molto “filo-russo” ed e’ il partito piu’ votato a Tallinn….quindi solo fumo negli occhi!

  • Emilia2

    A noi tutte queste cose non interessano. Noi non dobbiamo difenderci da nessuno. Siamo pronti ad accogliere qualche milione di “ospiti” provenienti non dalla Russia, ma dall’Africa.

  • best67

    la nuova lega patriottica!