lapresse_20161118104750_21348179

Le stelle cadenti di Hillary Clinton

La campagna per le elezioni presidenziali negli Stati Uniti ha visto un enorme sforzo economico e mediatico da parte dei due contendenti. Hillary Clinton e Donald Trump per far presa su una parte dell’elettorato, per così dire, più “pop”, hanno potuto contare anche sull’appoggio di un esercito di celebrità che si sono schierate più o meno attivamente per l’una e l’altro.

Se volessimo utilizzare l’appoggio delle star come termometro del gradimento dei due candidati, la vittoria sarebbe stata di Hillary Clinton, e sarebbe stata schiacciante.

LEGGI ANCHE
Risposta Ue all'incontro di Helsinki:
Juncker a Washington il 25 luglio

Per lei, cantanti, musicisti, attori, registi, scrittori, presentatori, statunitensi ma non solo, si sono esposti con appelli e dichiarazioni in tv e sui social network ai propri fan affinché andassero a votare per quella che sarebbe potuta diventare la prima donna presidente degli Stati Uniti.

Contare tutti i vip a favore di Hillary Clinton è davvero difficile e si farebbe prima a contare i pochi che hanno appoggiato Donald Trump. Tra coloro che si sono schierati per l’ex Segretario di Stato, oltre a personaggi famosi sono solo negli Stati Uniti, troviamo star di fama mondiale come Madonna, Lady Gaga, Katy Perry, Beyoncé e il marito Jay-Z, Miley Cyrus, Adele, Bruce Springsteen, Jon Bon Jovi, Robert De Niro, Mark Ruffalo, Scarlett Johannson, Salma Hayek, Magic Johnson (l’ex stella del basket NBA), Natalie Portman, Kim Kardashian, George Clooney, America Ferrera, John Legend, Jesse Eisenberg, Richard Gere, Snoop Dogg, Olivia Wilde e Jennifer Lopez. E questi sono davvero una minima parte.

A guidare la compagine, la cantante Katy Perry che ha concesso il suo ultimo singolo “Rise” come inno della campagna elettorale dei democratici e che si è esibita più volte sul palco delle convention e dei comizi di Hillary con discorsi e miniconcerti per caricare d’energia le folle.

Genitori dichiaratamente repubblicani, Katy Perry ha fatto di tutto per convincere gli americani a votare per la candidata democratica, si è persino messa a nudo in un video nella speranza di richiamare il maggior numero di elettori. E dopo la sconfitta, ha listato il proprio profilo Twitter a lutto, incitando i propri fan alla ribellione.

Insieme a lei anche Lady Gaga, ormai ripulitasi dall’immagine di popstar ribelle, si è prestata a discorsi politici con un look sobrio e in un’occasione, proprio alla fine della campagna è stata pure accusata di celebrare il Nazismo con una divisa nera e rossa che in realtà era appartenuta a Michael Jackson.

Meno serio l’appello al voto di Madonna. Pronta a tutto pur di far parlare di sé, la cantante, durante la presentazione della famosa comica Amy Schumer (anche lei pro-Hillary), ha promesso sesso orale a tutti quelli che avrebbero votato per la Clinton, suscitando non poche polemiche.

Divertente anche la boutade di Cher che aveva minacciato di lasciare addirittura il pianeta se avesse vinto Donald Trump, ma che al momento risulta ancora sulla Terra.

Non solo donne però. A fianco di Hillary sono scesi in campo per intercettare l’elettorato maschile anche Bruce Sprigsteen e Jon Bon Jovi, che hanno suonato per la candidata democratica, e tanti attori. Robert De Niro si è esibito in un monologo, attaccando frontalmente Trump e definendolo “un cane e un maiale”. Mentre Robert Downey Jr e Mark Ruffalo, insieme con la collega Scarlett Johanson (con la quale interpretano gli Avengers dei cinefumetti Marvel) hanno informato con un video – affollatissimo di attori – sui rischi che avrebbe portato l’elezione di Trump.

banner_cristiani

Sul versante repubblicano, pochi attori hanno fatto coming out, andando contro l’establishment di Hollywood completamente schierato per Hillary, salvo rare eccezioni.

Donald Trump ha potuto contare sull’appoggio incondizionato di un pezzo da novanta come Clint Eastwood e Jon Voight, oltre al cantante Kid Rock, e a Mike Tyson.

Per lui, poi, una serie di personaggi meno noti come Kirstie Alley, Lou Ferrigno, Hulk Hogan, Stephen Baldwin (fratello minore di Alec), la pornostar Tila Tequila, e infine Puff Daddy, e Gene Simmons il bassista dei Kiss Gene Simmons, senza dimenticare due sostenitori che hanno avuto un ruolo da protagonisti anche durante la convention repubblicana, gli attori (entrambi di origine italiana) Scott Baio e Antonio Sabato Junior.

  • Tobi

    lasciamo perdere cantanti, attori, e film. Ci sarà qualche commissione che giudicherà la signora Clinton per i suoi crimini, e su cui i giornali e TG a larga diffusione hanno sempre (ipocritamente) sorvolato? Si farà luce, oppure tutto resterà solo una soap opera, così come durante la campagna elettorale?

    • Dr.Frigo

      Vedrà che Obama il giorno prima di lasciare la Casa Bianca gli darà un perdono presidenziale, esattamente come fece Bill Clinton con Marc Rich

      • Nerone2

        Obama non dara’ un bel niente alla Clinton. … Non e’ stata ancora processata. Era molto meglio per la vecchia se si trovava sotto processo, a quel punto Obumba avrebbe potuto perdonarla… troppo tardi! ah ah ah

    • salrandazzo

      Tranquillo, Tobi. Se non sbaglio Trump ha già detto che scherzava e che per ora ha altro a cui pensare. La commissione d’indagine sui crimini della Clinton non sembra una priorità. Che fosse una boutade elettorale?

  • CARLO FILE

    che in USA ce lobi e mafia di richi socialisti e banche e multinatzionali che vogliono vita facile con la Clinton si sa. Ma per tutte guerre e tutti civili morti in mondo,ASSASINA KILLARY CLINTON CON SUO HUSSEIN OBAMA RISPONDERANO AL TRIBUNALE O FORSE LI DEVE GIUDICARE DIO???

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      I massacri comunisti per rubare le proprietà dei massacrati dove li hai lasciati?

      • CARLO FILE

        JOSEF STALIN-GEORGIANO
        NIKITA HRUSCEV-UCRAINO
        LEONID BREZNIEV UCRAINO
        MICKHAIL GORBACIOV -RUSSO

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Dopo il primo la rapina a mano armata era già conclusa, le vittime tutte uccise, gli altri hanno solo dovuto negli anni corrompere il circostante umano che oggi abbiamo dinnanzi con persone come la tua.

  • eusebio

    E pensare che questa signora per ordine dei suoi burrattinai wahabiti era pronta a far muovere guerra alla Russia da parte della NATO.
    Del resto io, che sono un appassionato della trasmissione Misteri, ricordo un accostamento di Katy Perry alla setta degli Illuminati, così come pure siti americani hanno fatto per la Clinton e John Podesta.
    Evidentemente la gente dello spettacolo estranea al mondo reale pur di far carriera è pronta a servire i peggiori tiranni per i loro bassi interessi.

    • salrandazzo

      La trasmissione Misteri? Ah perbacco, ecco finalmente qualcuno che tira fuori dei riferimenti seri, precisi e circostanziati. Ah, non dimentichiamo le ipotesi su Evis ancora vivo, che beve tequila insieme a Hitler e John Lennon. E la base degli alieni sulla faccia nascosta della luna.

  • Anale Pracatan

    Merda cazzinculo sborra anale a tutti voi!!!

    • salrandazzo

      Buona giornata anche a lei.

    • Henrik Dahl

      è domenica per tutti vedo..

    • Giovanni B.

      Ecco il culatone di turno che deve esibirsi davanti a tutti per soddisfare il suo misero ego. Insieme a tutti i membri del Governo Ombra Mondiale, spero che quando nel 2017 tornerà Gesù Cristo sulla Terra, spedisca anche voi culatoni all’inferno insieme a tutti gli altri deficienti di questo pianeta!

  • Stefano61

    Purtroppo per questa setta di assassini guerrafondai dei democrat americani non ci sarà mai una Noimberga. L’unica cosa che potra’ dare giustizia e’ il pessimo stato di salute della lesbica cornuta.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      L’olocausto rosso per soldi lo hai scordato, memoria corta, la tua, che rimanda il ritorno del maltolto.

  • Paolo Leoncini

    godiamocele queste scene di pianto e delirio collettivo, personalmente mi stanno mettendo di buon umore da due settimane.

  • Giovanni B.

    Hillary è una merda cadente…anzi decadente!

  • bonoitalianoma

    Ora capisco perché Mister Renzi è andato in visita da Obama con uno stuolo di giullari e compagnia cantante … per cercare di dare manforte alla coalizione del fuoriuscente … con tutti questi comici una autentica cosa da ridere.