Gavin_Boby

L’avvocato inglese che fa chiudere le moschee

42. Richiesta per un «centro culturale al 1041-1043 di High Road a Chadwell Heath, Romford, Essex. Rifiutato il 5 aprile 2016. VINTO

43. Richiesta di trasformare l’Unit 6 di Queen Marys Road a Foleshill, Coventry, in un centro culturale ed educativo. Ritirata il 6 maggio 2016. VINTO

44. Richiesta per un centro culturale al 2-3 di Mount Pleasant Business Centre a Jackson Street, Oldham, Permesso garantito il 22 agosto 2016. PERSO

45. Richiesta del Deen Islamic Centre per un centro cultuale al 25 di Deane Church Lane a Bolton rifiutata. VINTO

46. Richiesta per cambiare l’ex pub al 45 di Railway Road, Darwen, in un centro di educazione islamica e moschea approvata il 16 febbraio 2017. PERSO

47. Richiesta di demolire un edificio esistente per costruire una moschea di quattro piano e un centro culturale al 10-14 di Mulberry Way a South Woodford. I richiedenti non hanno atteso la decisione del consiglio ma hanno ricorso direttamente in appello. Abbiamo persuaso l’ispettorato per la progettazione a respingere l’appello il 21 febbraio 2017. VINTO

Vittorie e sconfitte (più le prime che le seconde) a opera di Gavin Boby, alias il Mosquebuster, il cacciatore di moschee. Non solo il nome ma anche il simbolo trae spunto dal film Ghostbusters del 1984: al posto del fantasma, dietro il segnale di divieto, c’è Abu Hamza, un predicatore del male. Boby è un avvocato di 52 anni chiassosamente elegante. Nato a Bristol è specializzato in progettazione urbanistica ma ha una fissazione: l’arrivo in un quartiere o in una cittadina di una moschea o di un centro di aggregazione islamico non crea solo tensioni e pericoli, ma abbassa la qualità della vita dei residenti: perché aumenta il traffico e l’inquinamento, perché crea problemi di disturbo della quiete pubblica e di conseguenza abbassa il valore immobiliare delle case. E va combattuto usando di fronte alla legge questi argomenti e non quelli ideologici che fanno parte dell’armamentario della destra e del populismo. Anche se poi è convinto che le moschee «non sono come le chiese cristiane, ma luoghi».

Insomma, se non puoi combattere la diffusione dell’islam da un punto di vista culturale, prova a farlo grazie alla conoscenza della burocrazia. Perché la costruzione o la trasformazione di un edificio, come in Italia e in tutto il mondo, prevede una trafila di autorizzazioni e di permessi nella quale ci si può infilare come un baco, soprattutto all’inizio delle procedure di autorizzazioni, ottenendo il risultato desiderato. Insomma, la burocrazia è una contro-guerra santa con altri mezzi.

Boby in questo è un maestro: il suo know how delle leggi edilizie gli ha consentito finora, come calcola il contatore ben in vista sul sito dell’associazione Law and Freedom Foundation, da lui fondata, parla di 33 vittorie nelle 47 battaglie finora ingaggiate contro l’apertura di moschee e di centri culturali che secondo Boby di culturale non hanno niente: «La divisione etnica, in particolare tra la società islamica e non islamica, e la violenza sono al centro della dottrina islamica. Questo è il problema più visibile e quello che colpisce la gente. Le élite politiche ed intellettuali stanno minando il diritto e la libertà. Così dobbiamo capire come proteggere noi stessi».

Boby invita le comunità che si sentono minacciate dall’avanzata dell’islam di quartiere a contattare la sua associazione per studiare insieme come arginarla. Inoltre Boby consulta in modo certosino i siti dei comuni e dei quartieri in cerca di delibere sospette, che spesso vengono tenute volutamente nascoste per non suscitare le ire delle popolazioni locali. Alle quali l’avvocato non chiede soldi, ma naturalmente le azioni legali hanno un costo. Così l’associazione Law and Freedom Foundation accetta e anzi sollecita donazioni da parte di soggetti anche privati. L’obiettivo è di raggiungere le 100mila sterline all’anno (si può contribuire con paypal all’ndirizzo http://lawandfreedomfoundation.org/donate/). Boby ha scritto anche una guida online che spiega come i cittadini di una comunità possono fare un’azione legale contro una moschea. Nella guida si legge: «Fate sapere ai consigli di zona che sono nel mirino per le loro decisioni. Siate implacabili. Dateci sotto».

Naturalmente Boby non è solo un azzeccagarbugli al servizio di una causa. Lui in quella causa crede. Considerato da sempre vicino alla Edl (l’English Defense League), un partito di estrema destra che si oppone alla diffusione dell’islam, alla legge della Sharia e all’estremismo islamico in Inghilterra, sostiene da tempo che l’islam «incoraggia la pedofilia, gli abusi sessuali e lo sfruttamento della prostituzione».

Il «mosquebuster» finora ha agito soltanto in Gran Bretagna. Una sola volta avrebbe «ispirato» i cittadini di Bendigo, in Australia, nella loro lotta peraltro vittoriosa contro la costruzione di un’indesiderata moschea. Il suo sogno però è quello di fare di «mosquebuster» una sorta di franchising dell’anti-islamismo, da esportare in tutti i Paesi che si sentono minacciati. Sarà questo il futuro dell’Occidente che si difende?

Andrea Cuomo

  • Claudio.

    Fatemi sapere se esiste un fan club dell’avvocato Gavin Boby, che corro ad iscrivermi.

    • colzani

      è lo stesso dei fratelli kray, mad frankie fraser ed il guv’nor

    • MarioD6

      mi associo subito anch’io

  • Bragadin a Famagosta

    le scartoffie non ci salveranno…il nostro smarrimento è evidente

    • MarioD6

      Forse un sano carico di legnate è più efficace delle scartoffie

  • Windir 1184

    un grande.

  • carlo

    ma dimmi te se per proibire e ad ogni modo per contrastare efficacemente una pseudo religione che sa più di setta che non di religione. che in effetti di religione ne ha solo il nome, è necessario ricorre a degli artifici legali quando il problema dovrebbe essere risolto a monte ossia da un governo serio e
    responsabile che ha a cuore il futuro delle proprie sue generazioni autoctone …

    • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

      La sua idea funzionerebbe in un Paese più “etico” del nostro. Il Governo di un Paese, non è che il prodotto del “valore medio” della sua Cittadinanza. Meglio non trattare del senso civico dell’italiano-medio. Pertanto, fino ad ora almeno, in Italia la lotta alla aggressione della barbarie islamo-nazista è condotta sostanzialmente da organizzazioni private. Un discorso a parte meritano le nostre Forze dell’ Ordine, ma non è questa la sede adatta.
      La invito a seguire “il Polemista Polemologo”.

      • carlo

        purtroppo in una certa misura ha perfettamente ragione … da anni ci hanno come popolo italiano intendo abituati a vedere nel nazionalismi una sorta di spauracchio e pertanto da accantonare … infatti i risultati cominciano a vedersi nei loro effetti … tutti o quasi piuttosto di difendere la nostra propria identità di popolo in maniera magari un po più decisa, ci si volge dall’altra parte facendo finta di non vedere pensando che tutto sommato non ci riguarda o non è poi così importante … ma in effetti è una tragedia e lo sarà ancora di più per le prossime generazioni del tutto sradicate dal contesto in cui saranno costretti a vivere appunto le prossime generazioni a partire da questa attuale, gli individui che attualmente sono giovanissimi o adolescenti … temo si assisterà ad una sorta di Libanizzazione o di una nuova esperienza tipo ex Jugoslavia con le sue diverse enclave … gli Islamici in particolare non si integreranno mai ! saranno sempre qualcos’altro …

      • AlbertNola

        La seguiremo, La seguiremo, non si preoccupi.

        • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

          bravo. così magari imparerà qualcosa.
          magari imparerà anche a sottoscrivere col suo nome e cognome
          i suoi pregevolissimi commenti.

          • AlbertNola

            Ha ragione! Per accontentarLa, dato che ci tiene molto e per questo la notte non dorme, oltre il Nome e Cognome, Le comunicherò, quando avrò un po’ di tempo, la mia Data di nascita, lo stato civile, l’indirizzo e il numero di telefono, anche quello di mia moglie, in qualità di garante e testimone.

  • luigirossi

    Io avrei un ‘idea migliore.Ogni moschea chiusa trasformarla in banca.

    • colzani

      bellissima!

    • Divoll79

      No, meglio in scuola, in casa, in circoli ricreativi PER GLI ITALIANI.
      Anche le banche sono luoghi di culto (del dio Profitto).

    • AlbertNola

      No, in un bordello!

  • schiatt’e muort

    Qui da noi lo avrebbero già privato della professione forense e ridotto in miseria al grido di”volemose bene”.

    • Bragadin a Famagosta

      al grido di: il problema e un altro

  • Jojo Grass

    questo qua dovrebbero fare Papa, non quel kommuni Pampero demente che sta a Roma.

  • Eugenio Cannarsa

    Una ottima iniziativa volta a smascherare le false attività religiose dell’islam. Anche in Svizzera, su proposta della Lega Ticino, è stata adottata una direttiva che obbligherà i responsabili delle moschee, durante le funzioni religiose e nelle omelie, ad esprimersi nella lingua parlata nel cantone in cui risiedono. Ecco un’altro valido suggerimento da adottare anche in Italia. Così, come anche l’abolizione della costruzione dei minareti nelle moschee, disciplineranno le regole repubblicane da far comprendere ed applicare ai fanatici musulmani antitaliani.

    • Divoll79

      Il suggerimento migliore sarebbe quello di bannare l’Islam tout court.

      • AlbertNola

        Provaci!

  • ClioBer

    Ciò non toglie che interi quartieri, specie a Londra, siano pressoché inaccessibili ai non musulmani.
    Come non lenisce il disappunto verso le autorità inglesi (sindaco musulmano in testa), visto che in alcuni quartieri, relativamente agli abitanti di fede musulmana, l’applicazione della giustizia,, secondo sharia, è affidata alla comunità islamica.
    Con tutto l’apprezzamento per quanto cerca di fare, Gavin Boby, per l’amor del cielo, evitiamo di ridurci come gli inglesi.

    • Ronf Ronf

      Non scordati che “un lungo cammino inizia sempre da un primissimo passo” (Presidente Mao)

  • itsmy opinion

    Altro che chiudere le moschee, islam e islamici andrebbero bannati per legge. Sono un pericolo per tutta l’eurabia che nonostante tutto non se ne rende conto. Grazie ai codardi e traditori che comandano senza neppure essere eletti.

  • gfranco0039

    grande uomo..

    • Santo Can

      Ma tanto tu dici sempre che in germania si vive bene, che te ne importa?
      Paura di finire sgozzato nonnetto ?

  • gfranco0039

    abbiamo tanti lanciafiamme..

  • Gianfilippo Acqua

    polvere da sparo,é la sola cosa che questi barbari capiscono

    • AlbertNola

      Per niente! L’unica cosa di cui hanno paura è il maiale. Cucire i terroristi morti nella pelle di maiale è l’unico deterrente.

  • bevgi

    Qualcuno che ha capito che l’islam e violento e non deve prendere piede da nessuna parte!

  • best67

    mica come da noi!

  • Bazanga

    Basterebbe innaffiare i locali delle moschee con abbondante urina mischiata a feci di maiale e la moschea è già di per se distrutta prima di nascere. Ovviamente l’incursione va fatta con mazze da baseball e lasciati tutti asfaltati a terra, ovvio

    • AlbertNola

      I tuoi idoli Hitler e Himmler erano islamici al 100%!

      • Bazanga

        Hilter non era credente, al massimo credeva nel destino, nella provvidenza, mentre Himmler era per il ritorno al paganesimo pangermanico e contrastava il cristianesimo. Islamici sarete tu e i tuoi amichetti mediorientali probabilmente

  • Divoll79

    Bravo! A quando un Boby cosi’ anche in Italia? Chiudere tutte le moschee, le scuole coraniche, i centri (pseudo)culturali islamici, spesso centri di fanatismo e reclutazione (sicuramente non di rispetto per il paese ospitante e l’integrazione!), rimandare a casa il 95% degli islamici che non provengono da zone di guerra, incluso Piccardo – un sogno!

  • montezuma

    Per fortuna che qualcuno si è dato una mossa. Ma dovrebbe essere la politica ad intervenire in profondità e da più punti di vista. Penso che questo signore corra dei seri rischi e in Italia finirebbe sicuramente nelle grinfie della magistratura, dei progressisti e dei benpensanti!

  • paracelso

    sono posti di merda, fa bene a farle chiedere, servono a reclutare gli schiavi, l’islam uno schifo totale

  • Lady_Cassandra

    Secondo me stanno chiudendo la stalla dopo che sono scappati i buoi, ci sono più di 3000 moschee in UK, 130 tribunali della SHARIA e troppi sindaci musulmani, come dice questo elenco postato su twitter da un inglese affranto. In ogni caso mi auguro che questo personaggio, intelligente e coraggioso,
    riesca a migliorare la situazione. https://uploads.disquscdn.com/images/85257876fd5297d8a0f30f80388259c1539895a6d41e5191d4f89c9b85ec1f81.jpg

    • Ramsmeat

      Mah, credo che quanto stia facendo questo signore sia un palliativo.
      Credo fermamente che se vogliamo salvare l’UK e l’Europa dovremmo tornare all’uso della cara spada al grido di “Deus Vult”, ben più orecchiabile e colto del tipico verso gutturale dei nemici dell’umanità.
      Una bella zweihänder e Londra tornerà britannica in meno di una settimana.

  • la-gazza

    In fin dei conti la battaglia all’islamizzazione strisciante si combatte
    prevalentemente sul piano burocratico, perché è quella che
    utilizzano loro (vedi la frase “grazie alle vostre leggi noi vi
    invaderemo” citata dal cardinale anni fa), sia per insediarsi che
    per fare carriera politica… chissà se anche il Londonistan
    comincia a svegliarsi un po’ a riguardo. Anche se prevedo tempi
    lunghi…

  • giuseppe 97

    Il welfare è l’arma per massacrarci e ridurci in miseria. La classe media non ha bisogno di welfare, solo i fannulloni o quelli che vogliono vivere di assistenza ne hanno bisogno, come lo sono le prolifiche famiglie islamiche. Da noi, penso che l’80% viva sulle spalle di chi lavora. Poi per forza gli stipendi sono bassi e si va in pensione molto tardi. Troppe tasse per mantenere un popolo di fannulloni.

    • HappyFuture

      Giuseppe, fa sapere a Trump e a Matteo, come la pensi. C’hai un futuro davanti a te e non lo sai.

  • HappyFuture

    Londra: 8,788 milioni (2016) Sadiq Khan di origini Pachistane, Sindaco dal 2016 , partito Laburista, è osservante di Religione Musulmana.

    Io il vostro articolo neanche lo leggo!

    • Federico

      La “religione” musulmana andrebbe vietata in paesi sedicenti civili perché instigatrice di odio verso le altre confessioni, e perché chiede l’uccisione degli “infedeli”.