apertya

La mia Maidan

Quando il 18 febbraio del 2014 arrivai a Kiev non trovai esattamente quello che mi sarei aspettato. Giungendo verso il centro dall’aeroporto, in quella tiepida giornata di febbraio, non v’era traccia di quelle barricate e di quei cittadini che si riversavano in piazza per protestare contro il governo.

La mia Maidan_001 La mia Maidan_006 La mia Maidan_004 La mia Maidan_005 La mia Maidan_003 La mia Maidan_002 La mia Maidan_011 La mia Maidan_010 La mia Maidan_007 La mia Maidan_008 La mia Maidan_009 La mia Maidan_012 La mia Maidan_013 La mia Maidan_016 La mia Maidan_017 La mia Maidan_014 La mia Maidan_018 La mia Maidan_015 La mia Maidan_019 La mia Maidan_020

Il traffico sulle arterie principali era regolare, i negozi aperti e i marciapiedi affollati dal solito viavai mattutino; per settimane avevo monitorato i Tg e i siti di informazione e ancora davanti agli occhi avevo le immagini degli scontri violenti tra manifestanti e polizia e del fumo dei copertoni dati alle fiamme.

Qualcosa non tornava. Posato il bagaglio in hotel, presi la mia attrezzatura fotografica e mi recai verso Maidan Nezalezhnosti, epicentro degli avvenimenti riportati dai media mainstream negli ultimi mesi.

Lungo il tragitto verso la piazza, ancora negozi aperti, gente che si affrettava verso l’ingresso della metropolitana o della funicolare, operai al lavoro; insomma la classica atmosfera della città che si è appena svegliata e si sta mettendo in moto. I principali mezzi di informazione avevano raccontato per mesi che il popolo ucraino si stava sollevando contro il proprio governo, ma a ben vedere questa affermazione andava quantomeno ridimensionata, in quanto una buona parte della popolazione continuava a vivere come se nulla stesse accadendo.

Dopo un lungo tragitto a piedi raggiunsi un check point gestito dalla polizia: al termine di un controllo accurato della mia documentazione e del mio zaino fecero cenno che potevo transitare. Effettivamente da quel punto in poi lo scenario che si aprì dinnanzi ai miei occhi coincise con le immagini che avevo visto nei giorni precedenti: vetrine dei negozi distrutte, detriti ovunque e in lontananza un denso fumo nero che in parte oscurava il pallido sole mattutino.

Nonostante questo paesaggio da guerriglia urbana, la cosa che più mi rimase impressa fu l’abbigliamento dei manifestanti: la maggior parte di loro indossava elmetto e mimetica militare, aveva protezioni sui gomiti e sulle ginocchia e spesso marciavano in formazione, in molti casi esponendo i vessilli di Pravy Sector o Svoboda i due gruppi politici ultranazionalisti: avevano ben poco dei pacifici manifestanti che protestano contro il proprio governo e davano più l’idea di essere dei gruppi paramilitari in assetto da guerra.

Maidan Nezalezhnosti era quasi interamente occupata da un accampamento nel quale ferveva ogni tipo di attività: c’era chi cucinava, chi serviva il thè, chi dormiva….C’era persino un ambulatorio attrezzato.

L’aria che si respirava tra le tende era di fermento e partecipazione: quella era finalmente la Maidan che avevo visto in televisione.

La mia Maidan_021 La mia Maidan_026 La mia Maidan_023 La mia Maidan_024 La mia Maidan_025 La mia Maidan_022 La mia Maidan_027 La mia Maidan_029 La mia Maidan_030 La mia Maidan_028 La mia Maidan_032 La mia Maidan_031 La mia Maidan_034 La mia Maidan_033 La mia Maidan_036 La mia Maidan_035 La mia Maidan_037 La mia Maidan_038 La mia Maidan_039 La mia Maidan_040

Le persone che svolgevano attività nella piazza erano volontari di tutte le età provenienti dai più svariati strati della società ucraina; muoversi tra di loro era estremamente agevole e la sensazione era che qualcosa di importante stesse per accadere.

Giungendo nei pressi del vecchio stadio della Dinamo di Kiev, distante poche decine di metri dai palazzi governativi, lo scenario diveniva sempre più drammatico; un’imponente barricata eretta dai manifestanti utilizzando ogni sorta di materiale (c’era persino un pianoforte funzionante) si contrapponeva ai poliziotti del Berkut (il corpo speciale antisommossa) schierati lungo una linea orizzontale all’interno del boschetto adiacente allo stadio: sembrava Mad Max ambientato nella foresta di Teutoburgo.

In quel punto non vi era traccia dell’atmosfera conviviale della piazza: i grembiuli e i cappelli da cuoco erano sostituiti dalle mimetiche e dagli elmi militari, le bottiglie di birra e coca cola dalle famigerate bombe Molotov. I manifestanti si muovevano con agilità lungo la linea della barricata; ognuno di loro portava con sé un qualche tipo di mezzo di offesa vuoi che fosse una spranga di ferro, una mazza, una catena, un coltello o una Molotov pronta per essere accesa.

In diversi angoli c’erano taniche di benzina e bottiglie vuote accatastate.

Oltre la barricata, venti metri di terra di nessuno dividevano i manifestanti dallo schieramento delle forze dell’ordine. Gli agenti erano disposti lungo una linea, immobili dietro gli scudi di alluminio; alcuni di loro con un idrante tentavano di spengere il fuoco dei copertoni dati alle fiamme: l’odore della gomma bruciata era ovunque e dava la nausea.

Ad un certo punto i berkut ricevettero l’ordine di caricare e fu il panico: i pochissimi manifestanti inermi fuggirono velocemente verso le retrovie lasciando agli estremisti il compito di fronteggiare l’assalto.

L’urto tra gli schieramenti fu violentissimo e in un attimo ebbi l’impressione di essere stato catapultato indietro di mille anni, nel bel mezzo di una battaglia medievale: mazze che si abbattevano su scudi di alluminio, pietre che volavano ovunque, i bagliori delle fiamme che si aprivano un varco tra le coltri di fumo che salivano al cielo; fu l’inizio della fine, da quel momento in poi la situazione iniziò rapidamente a precipitare. Gli scontri tra polizia e manifestanti lungo le strade che conducevano ai palazzi del potere si fecero costanti.

Brevi periodi di pausa lasciavano presto il campo a interminabili momenti di scontro; vedevo di continuo arrivare manifestanti pestati a sangue dalle forze dell’ordine e in lontananza poliziotti investiti dalle fiamme delle Molotov o dalla pioggia di pietre.

Questo scenario si protrasse immutato anche il giorno successivo fino a quel fatidico 20 febbraio. Quella mattina arrivai molto presto; il cielo era coperto e faceva freddo.

Nell’accampamento si respirava un’aria strana; gli sguardi erano tutti rivolti verso la collinetta che sovrastava la piazza.

Mi dissero che l’attacco era appena partito e che la polizia si stava ritirando. Cercai di arrivare in cima alla collina prima che potei ma, giunto a metà strada, la mia corsa fu frenata da un rumore inconfondibile: uno sparo.

Congelato dallo stupore iniziai a guardarmi attorno: alle mie spalle due ragazze guardavano in alto con aria esterrefatta, probabilmente avevano dipinta sul volto la mia stessa espressione. Allo sparo iniziale ben presto ne seguì un altro e poi un altro ancora.

La mia Maidan_045 La mia Maidan_043 La mia Maidan_042 La mia Maidan_041 La mia Maidan_046 La mia Maidan_044 La mia Maidan_047 La mia Maidan_049 La mia Maidan_048 La mia Maidan_051 La mia Maidan_050 La mia Maidan_052 La mia Maidan_053 La mia Maidan_054 La mia Maidan_056 La mia Maidan_055 La mia Maidan_058 La mia Maidan_057 La mia Maidan_060 La mia Maidan_059 La mia Maidan_061

Ripresi a correre verso la cima della collina. Lo spiazzo sovrastante sembrava un formicaio scoperchiato: c’erano manifestanti che correvano in tutte le direzioni, apparentemente senza una destinazione precisa. Raggiunsi in fretta la prima linea e mi nascosi dietro una coppia di bagni chimici.

Poco più avanti c’era l’ultima barricata, riuscivo a vederla distintamente. Accucciati dietro la catasta di oggetti un gruppetto di manifestanti teneva la posizione; ad un certo punto uno di loro uscì allo scoperto per lanciare una Molotov. Un rumore secco e lo vidi cadere a terra.

I compagni vicini a lui, appena si resero conto dell’accaduto, lo afferrarono per la giacca e lo trascinarono indietro, esattamente nella mia direzione. Mentre ero intento a fotografare la scena sentii due rumori fortissimi. Alzai lo sguardo e vidi che sopra la mia testa si era appostato un manifestante armato di carabina e che aveva iniziato ad aprire il fuoco contro la polizia. Un altro colpo secco e anche lui cadde a terra privo di vita.

A quel punto preso dal panico iniziai a correre e cercai riparo dietro una fila di alberi. Guardandomi attorno vidi che un po’ tutti avevano fatto la stessa cosa. La prima linea dei manifestanti si era frammentata in piccoli nuclei di due/tre persone che cercavano di ripararsi come potevano dagli spari che sembravano piovere dal cielo.

Gli sguardi più che attoniti erano smarriti in quanto era impossibile capire la provenienza dei colpi. Ad un certo punto presi la decisione di attraversare la strada perché vedevo che i corpi dei caduti e dei feriti venivano portati all’interno dell’hotel Ucraina. Una corsa a perdifiato e fui dall’altro lato del marciapiede.

Anche lì lo stesso scenario: manifestanti accucciati dietro agli alberi che si riparavano dietro gli scudi di alluminio, come se il sottile strato di metallo potesse qualcosa contro le pallottole. Ogni tanto dalle postazioni più avanzate giungevano gruppi di persone che trasportavano i corpi feriti o senza vita dei loro compagni.

L’eco dei colpi delle armi da fuoco era impressionante, capire la loro provenienza impossibile.
Arrivato in prossimità dell’hotel trovai riparo dietro un muretto: da quel punto avevo un’ottima visuale sulla situazione.

Proprio difronte a me un manifestante armato di carabina si riparava dietro un albero mentre un altro, giovanissimo venne a nascondersi proprio di fianco a me.

Fu a quel punto che avvenne l’impensabile: da quella posizione iniziammo a sentire distintamente un rumore di colpi esplosi che sembravano provenire da sopra le nostre teste, ovvero dalle finestre dell’hotel.

In quel momento l’edificio era il punto di raccolta dei feriti e era occupato interamente dai manifestanti; era impossibile che un cecchino della polizia si fosse appostato al suo interno.

Da quella posizione scattai diverse immagini di manifestanti che guardavano verso le sue finestre cercando di intuire la provenienza dei colpi.

Una delle foto più belle che ho realizzato in quei giorni ritrae proprio lo sguardo atterrito del ragazzo di fianco a me che scruta con i suoi occhi verdi le finestre dell’albergo cercando di individuare la provenienza degli spari.

La mia Maidan_032

Cosa è possibile dire in conclusione di quei giorni ? Chi aprì il fuoco contro i manifestanti lasciando sul selciato più di 50 corpi senza vita ? Furono i reparti speciali della polizia o qualcuno dalle retrovie per creare un casus belli
Quello che posso dire sulla base della mia esperienza è che probabilmente sono vere entrambe le cose.

La polizia in quei giorni aveva mantenuto il controllo della situazione con fermezza, spesso con violenza, ma sempre cercando di evitare inutili spargimenti di sangue, anche nelle situazioni in cui le provocazioni dei manifestanti sfociavano in veri e propri atti di aggressione.

Per quale motivo ad un certo punto gli agenti avrebbero dovuto aprire il fuoco contro i manifestanti se non lo avevano fatto per settimane?

Molti di quelli che vidi cadere quel giorno erano armati a loro volta e avevano iniziato ad aprire il fuoco contro la polizia (uno di loro aveva addirittura dei candelotti di dinamite in tasca).

Quello che penso è che quel giorno fu presa la decisione di alzare il livello dello scontro sparando contro le forze dell’ordine e che queste a loro volta hanno reagito tentando di abbattere coloro i quali avevano aperto il fuoco. Nel mezzo si sono inseriti degli elementi che hanno approfittato della situazione per gonfiare il numero dei feriti e dei caduti sparando dalle retrovie.

È incontrovertibile che un gran numero di colpi fu esploso dall’hotel Ucraina e che gran parte di essi non fossero indirizzati contro la polizia.

Le testimonianze raccolte da Gian Micalessin non fanno altro che confermare quello che vado dicendo un po’ ovunque da tre anni. La storia di Maidan è molto più complessa di come è stata raccontata. Alle giuste proteste di piazza iniziali si sono presto sostituite vere e proprie operazioni di guerriglia urbana messe in atto da personale organizzato e ben addestrato che avevano l’obiettivo di rovesciare il governo con la violenza.

Durante una mia mostra a Milano allo Spazio Polifemo il rappresentante della Lombardia di Amnesty International mi chiese: “Ma veramente i manifestanti erano così vestiti ed equipaggiati ? Sembrano soldati”. È proprio questo il punto sembravano dei soldati.

  • alfapenta

    Ed intanto in Italia scatta la censura sui prodotti russi e sui social russi non più raggiungibili….. sintomo che il governo ha paura delle prossime elezioni

    • AlbertNola

      Non è vero!

      • Alessio Artemio Della Porta

        Non è vero un ciufolo, chieda al nostro reparto agroalimentare quanto ha perso a causa delle sanzioni contro la Russia

        • Andri75

          C’e un errore di ortografia: le sanzioni della Russia. Vada a leggere quali sono le sanzioni contro la Russia: nessuna, solo verso cittadini Russi.
          Sanzioni dalla Russia alla UE: su molti comparti?
          Sanzioni effettive: nessuna, utilizzano tutti la bielorussia per evitarle.
          Sapete perché è diminuti l’acquisto dei prodotti?
          Perché è diminuito il potere di acquisto dei Russi con la valuta che si è più che dimezzata, cosi come stipendi e pensioni (in valuta forte).

          • ADAMO59

            Cambio della Hrivna prima di Maidan circa 8 hrivna x un euro adesso siamo a 30.
            Pensione media ucraina circa 1300 hrivna, circa 40 euro.
            Avete fatto passi da gigante, verso la miseria piu’ nera.

          • carlo

            intanto la pensione media in
            Ucraina è di 1900 UAH pari a 71 USD …
            in Russia non prendono molto di più …
            infatti in Russia sono pari a 12.400 Rub uguale a 210 USD …
            ma c’è da sottolineare che i prezzi al consumo sono parecchio più alti.
            una giovane donna che ho conosciuto qualche settimana fa tramite internet, mi diceva che lei come assistente sociale di professione a Mosca il suo stipendio assommava a circa mi pare in dollari … di circa 400 USD …
            (non c’è molto da scialacquare anche li) …

            PS: il signor Putin se ha invaso parzialmente e mantiene l’occupazione dell’Ucraina non è così per nulla … ma è una strategia che risponde ad un obiettivo ben preciso, ossia quello di cercare di impoverire progressivamente il paese Ucraina con il solo fine di allontanare il popolo ucraino dalla loro classe dirigente e così sperare che essi si rivoltino facendo in modo che il potere lo possano prendere di nuovo delle forze magari filo russe … (non ci vuole molto a capire questo, ma non ci riuscirà) …

          • alberto

            Poffarbacco egregio Carlo…
            una giovane donna che ho conosciuto qualche settimana fa tramite internet….a Mosca… ???
            Abominio ! Lei intrattiene rapporti epistolari(?)…:D con giovani nemiche ??
            La pagano pure per seminare propaganda usa anche tra i russi? 😀
            Saluti
            PS
            in che lingua colloquia con la giovane nemica ?
            Sicuro non sia una “Hakli’ scappata in Russia?

          • carlo

            non c’è nulla di strano …

          • alberto

            Egregio Carlo, non ci sarebbe alcunche’ di strano se non fosse che lei, non perde occasione per denigrare, parlare male della Russia , dei russi…
            Io certo, per esempio,non vado a cercare ‘affascinanti’ ucraine in internet :D:D
            Saluti

          • carlo

            come precisavo, non c’è nulla di strano … si iscriva anche lei su uno dei quei siti Russi di cui non posso fare il nome perché me lo hanno appena bannato … vedrà che qualcosa impara anche lei …

          • alberto

            Egregio Carlo, grazie per i suoi…preziosi consigli ma forse dimentica che io vivo in Russia da piu’ di 25 anni per cui non credo di aver bisogno che qualcuno mi indichi qualche sito tipo VK o simili…:D
            Chi ha la necessita’ di imparare qualche cosa della Russia non sono certo io ma lei piuttosto.
            Auguri per i suoi contatti con le giovani russe :D:D
            Saluti

          • carlo

            da come scrive mi dispiace ma non deve aver imparato molto … la Russia che ci descrive, quella che tutti invidiano ? non è proprio quella a quanto pare … l’ha capito persino il sottoscritto senza esserci mai stato …

          • Bazanga

            “in Ucraina è di 1900 UAH pari a 71 USD …in Russia non prendono molto di più …
            infatti in Russia sono pari a 12.400 Rub uguale a 210 USD …. ” ovvero esattamente il TRIPLO, ma lo vedi che ti dai del coglione da solo? Sei fantastico, ci fai sempre più ridere.
            Non è che la Russia impoverisce l’ucraina, è l’ucraina stessa che non vale un cazzo come paese. Il salario minimo di un brasiliano, colombiano e forse persino peruviano è di 200/ 250 euro al mese, cioè due volte e mezzo questi alcolizzati slavi, ma ti rendi conto? E’ un popolo di merda che non vale nulla, avesse vinto il Führer oggi sarebbero tutti schiavi a coltivare i campi della loro terra e le donne a fare quello che san fare, le escort.

          • carlo

            infatti ti ho anche scritto che il caro vita in Russia è di molto superiore a quello ucraino, ad esempio molti abitanti di Crimea pensavano di percepire le pensioni russe come effettivamente poi è stato … ma si sono pure trovati i prezzi di Mosca … tutto molto più caro rispetto a prima … poi se i russi non avessero tutto il petrolio che hanno sarebbero altro che l’Ucraina … la quale tutta quella manna dal sottosuolo non ce l’hanno egregio Buzzanca ballista … prova un po a togliergli il gas, il petrolio, il legname ecc ecc che vendono a noi a caro prezzo … poi vediamo un po che fine fanno i nulla facenti russi … altro che l’Ucraina che non vale secondo te un cazzo … intanto quelli che secondo te non valgono un cazzo fino a ieri costruivano motori per gli aerei, elicotteri e carri armati sempre per i tuoi amici moscoviti … difatti questi ultimi hanno rallentato dato che fanno tutto loro … hanno rallentato e dovuto rivedersi tutto quel settore industriale a tal punto che si sono persino fregati i ladroni schifosi le industrie che vi erano nella parte del Donbass occupato … predoni erano predoni son rimasti … ce l’hanno nel DNA … ce poco da fare … proprio come nella Germania dopo il 45 … solo rubato hanno, proprio come in ucraina oggi.

          • Bazanga

            “.. ma si sono pure trovati i prezzi di Mosca …” e continui a darti del coglione da solo, sei veramente fantastico, ti insulti senza che nessuno faccia nulla, complimenti! E quindi per te in Crimea il costo della vita sarebbe come quello di Mosca, una della città più care al mondo, se non la più cara, buono a sapersi :) Lo capisci da solo che sei un demente? No non lo capisci, altrimenti non saresti demente, ovvio….

          • Andri75

            Le do perfettamente ragione, ma il problema non è maidan, è l’invasione e la guerra con la Russia. Dopo momenti terribili, come detto, da circa un anno l’economia Ucraina ha ripreso a crescere

          • virgilio

            hahahahahahahahahahh……..i russi non sono mai stati bene come in questo momento…….vai con le sanzioni!!

          • Andri75

            Davvero? Con meno di 200 usd di pensione al mese e un costo della vita alle stelle? Stanno cosi bene che il turismo è crollato del 60% e l’economia è in recessione da due anni

          • chelavek

            Piccolo Andri, guarda che l’economia russa, nonostante la guerra economica che usa e loro servi hanno messo in piedi, già da quest’anno ha ripreso a crescere più di quella italiana. Non parla dell’economia della ex ucraina, paragonabile ormai a quella dell’africa nera

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Falso … l’export alimentare italiano sta crescendo … Peraltro la Russia è un cliente marginale …

  • Andri75

    Articolo falso da parte di chi certamente quel giorno non era a Maidan o scrive sapendo di mentire.
    Quali vertrine di negozi distrutte come se i manifestanti fossero no-global? Quali pravu sektor (due tende in tutto sulle decine e decine che coprivano la piazza), quali svoboda ?
    Si cerca di dare a distanza di oltre tre anni una visione distorta e falsa di quello che le proteste non sono mai state.
    Mi auguro con tutto il cuore che il Governo Ucraino reagisca e denunci immediatamente all’ordine e alla Magistratura il giornalista che ha scritto queste menzogne. La libertà di giornalismo finisce nel momento in cui viene meno la verità e per fortuna l’Italia non è la Russia.

    • John

      Arrestassero pure Soros che ha dichiarato personalmente di aver finanziato i nazi di pravy sektor, di cui abbiamo visto le foto..
      Mentre lei come documenta le sue dichiarazioni ? Esponga foto, nomi e date, altrimenti la sue sono solo calunnie…

      • Andri75

        La calunnia è una fattispecie di reato che riguarda le persone non i fatti, comunque se vuole avere un resoconto dettagliato si vada a leggere la documentazione processuale, è pubblica.
        Oppure vada a vedere i necrologi o a parlare con le famiglie, cito solo i primi 3, di Yuriy Verbytskyi uccido dalla polizia dopo essere stato torturato il 22 gennaio, Serhiy Nigoyan ucciso con un colpo di pistola dalla polizia il 22 gennaio, Roman Senyk uccisco da una granta lanciata dalla Berkut.
        Oppure può parlare con Vasyil Galamai, abbastanza famoso per essere finito sulle copertine di molti giornali internazionali e per aver salvato la vita a suoi amici dopo essere stato colpito da un cecchino posto sul palazzo a fianco della Rada il 20 Febbraio.
        Oppure con il capitano della Berkut di Lviv, Mena, giusto per sentire una campana della parte opposte.

        • John

          E chi avrebbe organizzato la rivolta?? I cittadini?? Mai sentito parlare Biden Nuland, Soros e le loro ammissioni??
          Il giornalista Bianchi, parla della sua esperienza, citando nomi foto e luoghi, che coincidono con altre centinaia di testimonianze…Rispetti il suo lavoro…

          Che la polizia abbia ammazzato dei cittadini e’ certo . Hanno risposto al fuoco in un grande Caos appositamente creato…sappiamo tutti da chi.
          Esport di democrazia, rivoluzioni colorate….Solo lei non le capisce, anzi le giustifica. Pensi cosa vuole egregio Sig. Nessuno.

          • Andri75

            Guardi nella città dove vivo io, allora di 800.000 abitanti, oggi di un milione per via degli sfollati della Crimea e del Donbass, il giorno che è venuta fuori la notizia della tangente da 3 miliardi presa da Yanykovich, almeno 50.000 persone si sono riversate spontaneamente in piazza nell’arco di poche ore.
            I professori invece che dire agli studenti di fare lezione sono scesi per primi in piazza, a seguito gli studenti, poi genitori che hanno abbandonato il lavoro.
            Tutto è nato come grande protesta studentesca e quando gli studenti sono stati massacrati di botte, sono arrivati i genitori, a decine di migliaia dalla capitale e poi da tutto il resto del Paese con auto, treni (poi soppressi), autobus.
            Tutta questa gente non aveva nessuno che li coordinava o sponsorizzava : i tassisti trasportavano gratis la gente avanti e indietro per centinaia di km, gli studenti ospitavano gratis a casa lavoro chi protestava, la gente comune portava da mangiare e da bere.
            Non si può neppure accusare l’opposizione, i cui rappresentanti quando salivano sul palco a Maidan venivano fischiati e insultati dalla folla e spesso anche spintonati e allontanati. L’opposizione non ha mai avuto una presenza fissa a Maidan, tranne Svoboda che però è una forza non rappresentata in Parlamento.
            Non posso rispettare il lavoro di chi scrive cose false. Io vivo in Ucraina da 14 anni, conosco personalmente molte persone che hanno avuto un ruolo fondamentale (da una parte e dall’altra in questa vicenda), ho anche testi le assicuro che parlo di cose che conosco molto meglio di un fotografo e le ho citato dati e nomi ben più precisi e rilevanti che informazioni a caso che non corrispondono neppure alla toponomastica della zona.
            Andate ad intervistare la comunità Italiana in Ucraina, andate a leggere cosa dicono gli Italiani che hanno vissuto in famiglia queste vicende e forse vi farete un’idea della realtà!

          • Alessio Artemio Della Porta

            Infatti sarà per questo che si trova presidente il più corrotto tra tutti gli oligarchi ucraini. Quando non sanno cosa raccontare tirano fuori una balla retroattiva per salvarsi dalle loro responsabilità. Non vi crede più nessuno

          • Andri75

            Guardi su Poroshenko sono d’accordo con lei

          • Libero Mauro

            si incluso 10,000 paramilitari preparati alla violenza, dai campi di addestramento della Polonia, Svobota, Azov e compagnia “bella” tanta feccia per fare gli interessi della CIA, si e vero e nata come protesta (non parliamo delle tue Univerita’. tutto spnsorizzate da Soros, una vergogna), Avete distrutto un paese democratico innengiando alla “trasparenza” e avete le stesse persone che rubano tutto (il vostro presidente faceva parte delle vecchie amministrazioni) pero aveto tradito i vostri fratelli per una manciata di “soldi” (anzi solo promesse di soldi, ma avete debitit ora, tanti auguri) Neanche gli Americani si fidano di voi, vai sul sito della “defence” Americano, dicono di voi che siete i cugini dei Russi, come la rigiri non potete scappare dalle vostre origini. La stragrande maggioranza e di prima, seconda, terza generazione Russa.. l”ucrania e un invezione per far comodo a qualcuno.

          • Andri75

            L’Ucraina ha una storia che inizia quando Mosca era una palude.
            Fratelli Ucraini e Russi? Per questo i Russi hanno ucciso milioni di Ucraini con l’Holodomor e i trasferimenti forzati?
            Campi di addestramento in Polonia? Guardi io le consiglio davvero di andare in Ucraina o di andarsi a leggere quello che dicono gli Italiani che vivono in Ucraina prima di credere a queste cavolate di Mosca!
            All’Ucraina non vengono neppure vendute le armi che normalmente si possono cmprare sul mercato internazionale per non fare irritare i Russi, figuriamoci un supporto militare.

    • telepaco

      “Mi auguro con tutto il cuore che il Governo Ucraino reagisca e denunci
      immediatamente all’ordine e alla Magistratura il giornalista che ha
      scritto queste menzogne….2 guarda che in Italia c’è la libertà di stampa, non devono chiedere il eprmesso a te per scivere. Devi proprio essere un ucraino per aver solo pensato una cosa simile, abituato a vivere tra regimi sovietici e regimi di corruzione totale, come anche quello presente. Svegliati, qui possimo scrivere quello che volgiamo, perchè la verità non ce l’ha in tasca nessuno

      • Libero Mauro

        Si magari bisogna ricordare anche al Sig, Andrii75 che hanno fatto fuori 18 giornalisti in Ucraina, dal 2014, la stragrande maggioranza di loro era simpatizante Russa…..Adrii farnetica, ripete parola per parola la propaganda del regimei di Kiev, infatti se non e un troll e un’altro poveretto che crede all balle che sommergono quei povertti del suo paese

      • chelavek

        ma queste decerebrati ucronazi pensano di poter uccidere e zittire chiunque non la pensi come loro…

    • Bazanga

      Quello che puoi augurarti è di diventare il più velocemente possibile servo e vassallo della UE targata Germania, in quanto come popolo di ubriaconi slavi ed escort da esportare non avete altro futuro. Non vi piace il fratello russo slavo con le vostre stesse radici culturali ed etniche, allora fininete inevitabilmente per leccare il culo al resto dell’europa. O pensi sul serio che i paesi europei della UE siano un’associazione di mutua carità che aiutaranno il povero popolo ucraino in difficoltà? Siete spazzatura che possiede qualche cosa di utile al resto della UE, e ve la prenderanno come han preso quel che serviva alla Grecia. Continuerete ad ubriacarvi di vodka e a maledire il fratello russo per la merda in cui siete, merda in cui vi ci siete messi voi stessi per l’incapacità di fare alcunchè di utile. Tanti culi in europa dovrete leccare per avere un tozzo di pane di aiuto, ma è il destino che vi siete scelti, quello di sudditi e vassalli come ai tempi dell’invasione dell’URSS

    • virgilio

      ma vai a cagare troll ma non ti fai achifo?

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Troll … Wikipedia – Web brigades … The web brigades (Russian: Веб-бригады), also known in English media as Russia’s troll army, are state-sponsored anonymous Internet political commentators and trolls linked to the Russian government. Participants report that they are organized into teams and groups of commentators that participate in Russian and international political blogs and Internet forums using sockpuppets and large-scale orchestrated trolling and disinformation campaigns to promote pro-Putin and pro-Russian propaganda. It has also been found that Wikipedia articles were targeted by Russian internet propaganda activities …

    • chelavek

      Ottimo articolo. Il fatto che dia fastidio ai terroristi naziucraini ne è una conferma

    • Zeneize

      Come quasi tutti i disturbatori, non parli bene l’Italiano. Sei una spia straniera? Ti mettiamo al muro?

      • Andri75

        Come lei faccia a sapere che parlo bene o male l’Italiano lo ignoro visto che qui stiamo scrivendo e non parlando. Ciò detto se mi indica gli errori di grammatica o di costruzione delle frasi ne sarò grato. Se si riferisce alle citazioni in lingua straniera, come ben saprà, è prassi, nella lingua Italiana, riportare sempre i nomi nella lingua originale se si riferisce a luoghi o nomi.
        Poi le minacce sono davvero il massimo, il solito invertebrato leone da tastiera.

        • Zeneize

          Uh, anche i vermi ruggiscono adesso? Sai che nella vita “offline” avresti già preso una riga di ceffoni, da me e altre persone perbene? Per questo ti nacondi dietro una tastiera, vero, verme?

          • Andri75

            Lei persona per bene ? Ma mi faccia ridere che difende uno dei peggiori sanguinari della storia recente. Mi spiace davvero non conoscerla nella vita reale, forse almeno qualcosa l’avrebbe imparata.

        • alberto

          Suvvia Andri75,
          è prassi, nella lingua Italiana, riportare sempre i nomi nella lingua originale se si riferisce a luoghi o nomi
          non mi riferisco ai suoi ‘scritti’ ma sarebbe interessante andarli a spulciare…;)
          ma all’uso quotidiano sia negli articoli dei giornali italiani ed alla televisione ; non mi sembra di riscontrare l’uso di London. Paris, Москва, Beijing …e potrei continuare ad libitum …
          Saluti

          • Andri75

            Infatti è noto che le televisioni abbiano portato ad un netto miglioramento della cultura e della lingua Italiana.

          • Zeneize

            A parte il tuo caso, visto che sei un somaro patentato.

  • Attilio Mattioni

    Ma c’è qualcuno che crede a questa roba?

  • Alessio Artemio Della Porta

    La verità, meglio tardi che mai. Esisti infiniti filmati e testimonianze a supporto, sappiamo anche perché in Italia ne sia stata impedita la diffusione

    • Andri75

      No questa non è la verità, la verita’ è quella dei reo confessi che hanno sparato e che è venuta fuori dai tribunali, questa è un’accozzaglia di menzogne che spero troverà risposta in un aula di Giustizia

      • Alessio Artemio Della Porta

        Da quali tribunali, quelli ucraini?

  • Bocci Massimo

    I Meticci,aggregato di mafie criminali per schiavizzare il mondo Occidentale, vera setta della peggiori criminali Nazi,Comunisti, gentaglia ladra e criminale anti umanità,progresso,veri rognosi cani,assassini,miserabili, speculatori,truffatori,antidemocratici,alias i democratici del cazzo,che andrebbero scancellati,eliminati per sempre da qualsiasi contesto umano.

  • Leonardo Lojacono

    Una falsa rivoluzione sponsorizzata dagli Usa, ricordiamo gli incontri tenuti dalla Nuland con i rappresentanti dell’opposizione e i biscottini in piazza, per allineare l’Ucraina alla NATO contro la Russia

    • Andri75

      Perche’ non ricordare allora le granate, le pallottole e i consiglieri militari mandati da Putin, oppure l’esercito Russo già pronto ad occupare la Crimea?
      Certo c’erano interessi di Usa, Russia, Ue, Turchia e Cina in Ucraina ma mentre gli altri mandavano politici che hanno tutto il diritto, peraltro invitati non dall’opposizione ma dall’allora Presidente in carica, di fare incontri e partecipare a dibattiti, la Russia mandava armi, consiglieri militari.
      I tempi del medio evo per molti (ma non per tutti purtroppo) sono finiti.

      • John

        Questo e’ assolutamente falso. Putin non ha occupato nessuna Crimea . Le elezioni. monitorate da organizzazioni “americane” , non hanno mostrato alcuna irregolarita’.
        E smettete di blaterare idiozie su Putin che ha invaso la Crimea…Mica e’ in florida..!!
        La Russia e’ circondata da Basi Americane..!! Volevano prendersi anche la Crimea..!!
        Speriamo che i russi le pongano in Nicaragua, Cuba, Equador…con gli stessi diritti..!!

        • Andri75

          Ahahahahahaah questa è il massimo, persino Putin ha ammesso che sono stati i militari Russi ad occupare la penisola. Nessun osservatore internazionale era presente al referendum che, come in Spagna, era comunque incostituzionale con la differenza che questo erq senza liste elettorali, con la possibilità di votare anche 100 volte e i carri armati davanti ai seggi!

          • John

            Ci mandi le foro dei carri armati ..!! Sta parlando degli Usa dove il 60% puo’ votare senza documenti e la Clinton organizzava bus di elettori , gli stessi, da un seggio all’altro..!! Vada a dirle in Crimea queste stonzate e poi vede come reagiranno..
            Quale costituzione?? La stessa con cui Krusiov ha ” regalato” la Crimea agli Ucraini, senza nemmeno una votazione!!!
            Poi se sono contenti i cittadini della Crimea.. a lei cheiefrega ..??

          • Andri75

            Beh sa anche quelli della Catalogna sarebbero felici ma esiste una cosa che si chiama Legge e diritto internazionale. La Crimea per Costituzione (fatta ben dopo la CCCP) era già indipendente, il fatto grave è stata l’annessione alla Russia.
            Poi non mi pare che chi abita in Crimea fosse cosi felice: un terzo degli abitanti se ne è andato e le condizioni oggi con il costo della vita alle stelle non sono cosi rosee.
            Poi se la Crimea è cosi felice senza l’Ucraina perché continuano ad usufruire dell’acqua e luce Ucraine? Tanto che quando i Tatari hanno sabotato le forniture elettriche la Russia ha minacciato una guerra (fatto esilarante visto che è da 3 anni che hanno migliaia di uomini e mezzi nel Donbass). Per la “libertà” bisogna essere disposti a rinunciare a tutto o no?

          • Alessio Artemio Della Porta

            Un terzo degli abitanti? Ma di cosa parla, si documenti. La Crimea era territorio russo fino al ”54, quando L’ucraino Kruscev, quello dei carri armati in Ungheria, ( si Kruscev non era russo era ucraino come Breznev, non era russo neppure Stalin ma georgiano) con un atto arbitrario che avrebbe fatto inorridire qualunque tribunale internazionale, senza alcun tipo di consultazione, decise di farne omaggio alla sua terra d’origine, come se Gentiloni si permettesse di annettere arbitrariamente al Lazio la Sicilia, o Renzi, quando era lui Presidente del Consiglio, la Sardegna alla Toscana, così per decisione individuale che non ammette repliche. La cosa non fu senza conseguenze visto che questa mossa, sommato all’atteggiamento, considerato morbido, tenuto in occasione della “baia dei porci” gli costò a Kruscev la segreteria del PCUS.

          • John

            Peraltro credo che i Catalani abbiano tutte le ragioni possibili di esprimersi.
            Il popolo e’ Sovrano. Punto.

          • Andri75

            Certo esprimersi ma non rendersi indipendenti. Il popolo è sovrano fino al momento in cui non mina l’unità Nazionale, a meno che la Costituzione non preveda precise maggioranze. In un mondo “normale” i referendum servono per aprire un processo politico di discussione.
            La Crimea era già indipendente e poteva rimanerlo ma non poteva certo essere annessa dalla Russia

          • Demy M

            La Crimea era, è e resterà Russa. Visto quello che scrive, cosa ricorda della questione Kossovo, li andava bene bombardare i civili per imporre la “democrazia” americana?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Emilia2

            Allora, era indipendente o faceva parte dell’Ucraina?

          • Andri75

            Era una repubblica autonoma nell’ambito dello Stato Ucraino. Le uniche materie in cui non aveva Costituzionalmente voce in capitolo erano sicurezza e indipendenza.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Fesserie. 1. La Crimea, lasciamo stare che si tratta di una repubbblica autonoma, mi corre l’obbligo di informarla che si è svolto un regolare referendum vinto al 97% dalla maggioranza russa, e che non vi è stata alcuna annessione con i carri armati. Da tempo Sebastopoli ospita la flotta russa del Mar Nero, cosa stabilita nero su bianco dal “Protocollo di Budapest del ’94. Sempre dagli accordi di quel protocollo, che valsero all’Ucraina un prezzo di favore sul gas russo rispetto gli altri paesi europei, la Russia poteva schierare in Crimea, unità militari, disporre della presenza delle caserme e tutte le attrezzature belliche che alla difesa di queste potessero servire tank compresi,  e naturalmente l’uso del porto di Sebastopoli. Durante il referendum in Crimea, la presenza militare russa non è mai arrivata a raggiungere e neppure a superare le unità previste, dunque nessuna invasione, i carri armati, si trovavano in Crimea perchè la Russia aveva pagato per tenerli.

          • Andri75

            Pensi che più o meno sono gli stessi che votavano Saddam Hussein e Kim Jong, grande segno di Democrazia.
            Mi spiace informarla che per arrivare al referendum (prima di esso) un’invasione c’è stata eccome : secondo gli accordi (che non c’entrano nulla con Budapest del 94) i militari Russi di stanza a Sevastopoli non possono uscire armati e nessun sistema d’arma può lasciare la zona affittata, oltre al fatto che devono essere preventivamente indicate unità e mezzi di stanza e, per ovvi motivi, l’Ucraina non ha mai autorizzato i Russi a tenere APC e carri armati. Secondo lei chi ha preso il controllo delle caserme militari Ucraine, affondato due corvette nel porto, preso il controllo delle stazioni di polizia ? Io qualche dubbio lo avevo, poi la conferma è arrivata da Putin (può cercare su Internet c’è anche il video del discoro) in diretta TV : sono state le forze Russe ad aver invaso la Crimea.
            Siccome mi dice che la presenza militare Russa non ha superato il numero di unità previste, le ricordo che quelle unità dovevano stare all’interno della base Russa e non potevano uscire, mentre è vero il contrario.
            Per dovere di cronaca la informo che l’accordo di Budapest è sul disarmo nucleare e la Russia si è impegnata, assieme a UK e USA, a garantire l’integrità territoriale Ucraina, mentre ne ha annesso la Crimea e invaso il Donbass.
            Secondo l’accordo UK e USA avrebbero dovuto proteggere l’Ucraina anche con il proprio arsenale nucleare, per fortuna di tutti noi non lo hanno fatto.
            Nessun accordo sul prezzo del gas a Budapest e non potrebbe essere altrimenti, visto che la Russia ha sempre usato l’arma del gas per tenere l’Ucraina a lei legata, applicando prezzi ben superiori alla media Europea, considerato che l’Ucraina non ha transito.
            L’affitto della base Russa è un accordo scaduto nel 2017 e mai rinnovato in maniera ufficiale da parte Ucraina, se non con una estensione che però non ha mai avuto una validità vincolante. Per cui in teoria quest’anno la Russia avrebbe dovuto lasciare una delle sue basi più importanti, altro vero motivo, assieme al gas Ucraino per l’invasione Russa.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Curioso tu rida perché L’alta corte di Londra ha preso in considerare l’azione legale della Russia contro l’Ucraina per un debito che ammonta a tre miliardi di dollari. I fondi stanziati all’amministrazione di Nicolaij Azarov alla fine del 2013 erano destinati a dipendenti pubblici e pensionati. Il prestito invece ha poi effettivamente salvato il Paese dal default.

          • Andri75

            Peccato che l’alta corte di Londra non sia l’organismo atto a deliberare ma sia l’arbitrato di stoccolma e infatti anche l’fmi non si è ancora pronunciato sull’effettiva natura del debito visto che i soldi non sono mai arrivati in Ucraina ma sono finiti per pagare un finto contenzioso con Firstash (l’uomo di Putin in Ucraina con Medevchuk), quindi non hanno proprio evitato nessun default.
            Sa perché la Russia non è andata a Stoccolma? Perché avrebbe visto compensati, nell’improbabile vittoria, i proprio debiti con i crediti che vanta l’Ucraina.

      • Leonardo Lojacono

        Mentre esistono le prove di quanto da me affermato, foto che mostrano la Nuland, Mc Cain, Biden in allegra compagnia dei rappresentanti dell’opposizione, di quanto da te asserito non esiste niente.

        • Andri75

          Certo quello che dice è vero, peraltro nello stesso periodo gli stessi si incontravano anche con il Presidente Ucraino e con Putin, avranno comprato anche loro o forse è normale che un politico faccia il suo lavoro incontrando altri politici?
          Poi le ricordo che Maidan con l’opposizione Ucraina non c’entra nulla visto che l’opposizione non solo non era presente ma se si avvicinavano li mandavano via.
          E’ altrettando vero quello che dico io ed è documentato da decine di foto, video e persino dai discorsi di Putin che ai tempi ha mandato ben 3 missioni e 2 aerei di consulenti militari, senza mai nasconderlo.

      • Zeneize

        Che verso fanno i vermi?

        • Andri75

          Grandi argomenti di discussione per i Putin boys. Almeno da S. Pietroburgo ogni tanto si inventano qualche balla per rendere credibile le storielle del nano

  • ClioBer

    Tal quale alle primavere arabe.
    Senza fomentatori, ben addestrati e pagati, difficilmente nasce una rivoluzione, se non per estrema disperazione, fame e diffusa indigenza.
    Avevano deciso di piazzare dei missili NATO in Ucraina, per circondare la Russia, quindi quando si sono accorti che la polizia aveva intenzione di contenere le proteste evitando violenze, i già citati “corpi speciali” (fra questi ci metto anche l’Isis di al-Baghdadi) ben addestrati, hanno fatto precipitare la situazione.
    A volte penso che siamo in balia di delinquenti, che per giungere ai loro oscuri obiettivi, non si fanno alcuno scrupolo – anzi, mi correggo: ne ho la certezza.

    • Andri75

      Nessun missile Nato in Ucraina che, per Costituzione e per gli accordi di Budapest è neutrale.

      • John

        Le costituzioni le cambiano a suon di bombe, gli americani..!! Presto la Nato mettera’ le zampe anche li’ , poiche’ questo era il fine..
        Mentre i nostri militari cosa ci fanno laggiu? E’ contro la Nostra di Costituzione..

        • Demy M

          Intanto, in ucraina, sono sull’orlo della guerra civile.

          • Andri75

            Ma quale guerra civile ? C’è una parte del Paese, il Donbass, invaso dai Russi, la Crimea annessa dai Russi e tutto il resto del Paese che vive in pace e tranquillità. Ci sono sporadiche dimostrazioni dell’opposizione e alcuni partiti indipendentisti finanziati a mani basse dalla longa manus di Vova.

          • Demy M

            Guerra civile per fame, miseria e freddo!! Il Donbass non è stato invaso dalla Federazione Russa ma, al contrario, si stà difendendo contro i criminali nazi-fascisti di kiev.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Alessio Artemio Della Porta

            Strano che qualcuno si basi sulle affermazioni che The Guardian pretende attribuire a Putin. Comunque se lei sapesse leggere osserverebbe che il titolo sostiene fossero presenti i servizi di intelligence, così come quelli americani si trovano ovunque, non truppe. Torni alla terza elementare e ricominci da un sussidiario non troppo impegnativo

          • Andri75

            Putin ha parlato più volte apertamente (basta cercare su youtube) del ruolo in Crimea, non ha mai confermato di aver invaso il Donbass ma solo che ci sono circa 35.000 soldati Russi che fanno li le vacanze per aiutare i “cittadini del luogo” e che la Russia ha perso oltre 10.000 mezzi blindati e di artiglieria e antierea finiti poi nel Donbass, uno dei quali ha lanciato il BUK che ha abbattuto l’aereo Malese (ora è storia visto che si è pronunciato un tribunale).

          • Alessio Artemio Della Porta

            I russi pagavano per stare in Crimea. I tuoi amici incassavano

          • Giulia Kazakova

            Crimea stata sempre storicamente parte della Russia; finché Xrushow 65 anni fa a voluto regalare a Ukraina senza chiedere cittadini, adesso sono tornati finalmente a casa; in Russia, e stata una grande bella festa

          • Andri75

            La Crimea è sempre stata di tanti popoli. I tatari sono quelli che hanno il “diritto storico” i Russi e gli Italiani quelli che l’hanno dominata di meno

          • virgilio

            e si la Crimea quella che ti ha fatto venir fuori l’ulcera,ma non preocuparti l’ulcera
            mutera in cancro perche non e domani che la rivedrai la tua Crimea….cia ciao Crimea ti saluto e presto ciao ciao Dombas e continua pure a rosicare che io godo

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Pensa alla Jugoslavia comunista e all’URSS …

          • alberto

            Egregio Andri75 : Storia ,questa sconosciuta !
            Gli Italiani? Intende Venezia,Genova o…LaMarmora?
            Gli Ottomani meno dei tatari?
            I russi?
            Studi

          • Andri75

            Studi lei ! Gli Ottomani (che sono Turchi come i Tatari) in Crimea ci sono stati molto meno dei tatari.
            I Genovesi non sarebbero Italiani? Questa mi è nuova

          • Emilia2

            Chi ha dato questo “diritto storico’ ai Tatari?

          • Andri75

            Chi lo ha dato hai Russi potrei chiederle io. In genere i criteri per stabilire i diritti su di una terra (se escludiamo la proprietà) vengono a chi è indigeno (e nel caso della Crimea sono certamente Greci prima ma è con gli Ucraini nel medioevo che scopre una florida crescita) o chi ha vissuto dando un maggiore impatto culturale ed etnico (e in questo caso Greci e Tatari si contendono il primato). La colonizzazione Russa e la successiva deportazione in massa dei Tatari avviene in tempi storici recenti e per un periodo storico molto breve: meno di 200 anni.
            Poi se vogliamo disquisire sul fatto che oggi la componente etnica più rappresentata sia quella Russa e che abbia diritto ad un’ampia autonomia siamo ovviamente d’accordo ma questo non da il diritto ad annettere terre non proprie alla Russia e/o a discriminare Ucraini e Tatari. Se riconoscessimo questo diritto verrebbe meno il principio fondante dell’Europa moderna con il rischio di tornare alle zone di influenza che hanno generato le grandi guerre.

          • Emilia2

            Non dice che la deportazione dei Tatari ai tempi di Stalin e della Guerra Mondiale

            e’ stata una misura un po’ dura, ma abbastanza giusrificata, perche’ i Tatari volevano collaborare con la Germania nazista. Poi adesso e’ stato loro permesso di ritornare e godono degli stessi diritti degli altri cittadini.

          • Andri75

            Mi auguro stia scherzando. Sa quanti milioni di tatari sono stati uccisi durante la deportazione nei gulag? È come dire che i campi do sterminio fossero un villaggio vacanze. Inoltre è solo la russia a sostenere che i tatari fossero collaborazionisti, in realtà come gli Ucraini usarono la seconda guerra per cercare di liberarsi dal giogo sovietico.
            Oggi i tatari godono degli stessi diritti? Davvero? Ma lei hai mai parlato con uno di loro? Lo sa che debbono registrarsi in appositi registri, che le loro attività economiche sono soggette ad autorizzazione speciale, che non godono di diritti politici visto che i leaders del loro partito sono stati esiliati o arrestati in massa dopo l’occupazione della Crimea. Su oltre 400.000 Tatari che vivevano in Crimea ne sono rimasti meno della metà e tutte le organizzazioni internazionali, compreso addirittura il consiglio per i diritti umani (viene da ridire solo a citarlo) in Russia ha chiesto e non ottenuto che finissero le politiche di oppressione da parte delle nuove autorità della Crimea.

          • chelavek

            Andri, visto che sei molto scarso anche con le conoscenze storiche ti informo che la deportazione dei tatari (che si erano schierati con Hitler) venne ordinata da un georgiani, Stalin. Quindi prenditela con i georgiani, demente

          • Andri75

            Dunque mi faccia capire : Stalin, che era a capo dell’CCCP, non agiva in nome e per conto della Russia ma della Georgia. Bisogna riscrivere tutta la storia recente allora : la Georgia ha combattuto la seconda guerra mondiale e dominato la Russia. Allo stesso tempo dite all’Austria che deve risarcire la Germania. Hitler era Austriaco quindi tutti i soldi che la Germania ha dovuto pagare come compensazione per la seconda guerra avrebbe dovuto pagarli l’Austria.
            Divertente come ricostruzione storica, come è divertente che i Tatari si fossero schierati con Hitler quando invece combattevano per la propria libertà.
            Il prossimo passo sarà quello di ricordare la storia secondo Mosca e dire che Bandera era un uomo di Hitler perchè ha combattuto contro i Russi per liberare la Gallizia, il fatto che sia stato imprigionato proprio da Hitler è una questione secondaria e relativa.

          • Emilia2

            D’accordo, nell’URSS la Russia era piu’ importante della Georgia, ma resta il fatto che si parla sempre di Stalin come di un Russo, mentre etnicamente era georgiano. Quanto ai Tatari, il fatto che nell’URSS ci fosse il comunismo e’ un’attenuante a loro favore, ma se “usarono la guerra per cercare di liberarsi” vuol dire che effettivamente collaboravano con gli invasori nazisti (magari sparando sui soldati russi) E per piacere non faciamo il solito paragone voluto con i campi di sterminio, perche’ gli Ebrei tedeschi deportati potevano essere simpatici o no, ma non sparavano alle spalle dei soldati tedeschi. Sulla situazione attuale dei Tatari in Crimea non ho informazioni e certezze cosi’ precise, ma i leader del loro partito (quale, magari il Medjlis filoucraino?) probabilmente sono fuggiti in Ucraina per sottrarsi alle sanzioni per la loro attivita’ eversiva contro la Russia a favore dell’Ucraina (nonche’ magari a qualche vendetta da parte di Russi che loro opprimevano quando erano sotto l’Ucraina)

          • Andri75

            Stalin viene ricordato come Russo perchè ai tempi la Georgia faceva parte della Russia e perchè ha dedicato la sua vita alla Russia e non la Georgia. Cosi come Hitler non era tedesco ma lo si ricorda come tale.
            No i Tatari non hanno collaborato con i nazisti per liberarsi, cosi come non lo hanno fatto gli Ucraini (tranne una minima parte), ma hanno combattutto contro entrambi i popoli che giustamente per loro erano invasori.
            Sempre i Tatari non è che siano fuggiti, sono proprio stati esplusi. E’ ovvio che i Tatari siano filo-Ucraini e non filo-Russi, con gli Ucraini hanno sempre avuto molti diritti e sono sempre stati integrati, i Russi li hanno sterminati.
            I Russi oppressi in Crimea o nel resto dell’Ucraina ? Mai sentito, anzi i Russi hanno centri di cultura nelle più grandi città, esistono centinaia di scuole in lingua Russa e il Russo è una lingua tra quelle secondarie a scuola, per una certa estensione il Russo si può utilizzare anche con la pubblica amministrazione e nei Tribunali, i Russi possono vivere e lavorare in Ucraina senza permesso di soggiorno e/o lavoro. Godranno degli stessi privilegi gli Ucraini di Crimea (la seconda etnia più rappresentata) ? Parrebbe di no : i centri di cultura Ucraini sono stati chiusi, le scuole Ucraine anche (non che vada meglio nella Russia in cui le scuole Ucraine sono 0), illegale parlare in Ucraino, gli Ucraini hanno bisogno di permesso di soggiorno e/o lavoro.

          • Emilia2

            Hitler non era proprio Tedesco di Germania, ma era austriaco di origine, cioe’ quasi uguale. Stalin ha favortito un po’ la Georgia, annettendole alcune province di confine.

          • Emilia2

            Tra l’altro, a me piacerebbe che gli Americani pagassero qualcosa per stare in Italia.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • roniks69

            il tuo presidente poroshenko parla di 300000 militari russi in Donbass.i tuoi padroni americani non hanno trovato neanche uno…con tutti i mezzi a loro in disposizione…per caso,hai cambiato di nuovo il nik-name?non eri tu”ottovolane”e”sniper”?il troll ucraino al servizio di nazi-fascisti…

          • Andri75

            Poroshenko non è il mio Presidente visto che sono italiano.
            La Russia non ha 300.000 soldati di terra, mai letto quello che dice, semmai 35.000 e lo dicono anche osce e onu, basta leggere

          • Giulia Kazakova

            Però tu sei ukraino; e brutto in voi ukraini, proprio quell lato di
            carattere, vendersi e tradire,Ukraina la tua patria e non bello dire che tu sei italiano; sangue non mentre

          • Andri75

            Questa è bella, detta da chi non è certamente Italiana. La mia famiglia è Italiana da sempre, fin dai tempi dell’antica Roma quando l’Italia moderna non esisteva ancora visto che la memoria della mia famiglia arriva fin ai tempi di Cesare Augusto di cui un mio avo era primo legato.

          • virgilio

            scommetto che lo dice anche tuo nonno!!
            prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Le sanzioni, per aggressione dell’Ucraina, stanno strangolando la Russia …

          • Divoll79

            Peccato, non mi piace avere gente che sostiene gli ucronazi per connazionale.

          • virgilio

            prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr……….

          • luigirossi

            Il GUARDIAN è REPUBBLICA in versione britannica.Dunque è immondizia ebraica,sicuramente pubblica falsi e provocazioni.Inoltre i governi britannici sono tradizionalmente ostili a Mosca.Peggio per loro,comunque

          • bruno

            immondizia ebraico nazista

          • Divoll79

            Kosher Nostra ;-))

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ambasciator non porta pena … Le registrazioni ci sono, e sono menzionate. Inutile mentire.

          • Andri75

            Guardi faccia due passi a Donetsk, le apriranno gli occhi! La gente si difende dai ceceni, osseti, daghestani e Russi che hanno portato via loro le case.
            Fame e miseria e freddo ? Il freddo non lo rischiano più perchè finalmente da 3 anni non comprano più un metro cubo di gas dalla Russia che prima, a seconda di come Vova si svegliava, chiudeva i rubinetti. Miseria ? L’Ucraina sta meglio, ufficialmente, di altri 4 Paesi Europei e, non ufficialmente, è appena sotto all’Ungheria.
            Gli oligarchi Ucraini sono tra i più ricchi d’Europa e se prova a vedere la quantità di cibo che mangiano, penso che si ricrederà sulla fame.

          • Demy M

            Dal colpo di Stato in ucraina, circa 5.000.000 (cinquemilioni) di persone sono andate via dal paese. Di questi, circa la metà è andata in UE, e l’altra metà nella Federazione Russa. Poi, circa il benessere ucraino: L’azienda che gestisce la rete idrica della capitale ucraina, Kievvodokanal, deve alla compagnia energetica, Kievenergo, dell’oligarca Rinat Akhmetov, quasi 1,8 milioni di dollari. L’interruzione della fornitura di energia elettrica porterebbe ad una “minaccia ecologica” a Kiev, la afferma la compagnia dell’uomo d’affari.
            L’impresa Kievenergo dell’imprenditore Rinat Akhmetov minaccia di lasciare la “Kievvodokanal” al buio a causa dei suoi debiti, come riportato sul sito web della società.
            La comunità internazionale è “a corto di pazienza” per la mancanza di risultati concreti nella lotta alla corruzione in Ucraina.
            Lo ha detto al canale televisivo UA: Pershiy il commissario europeo per la politica di vicinato e per i negoziati di allargamento, Johannes Hahn.
            Il deputato del Parlamento ucraino Nestor Shufrich ha dichiarato che nel Paese il costo del gas è aumentato di dieci volte. Lo segnala il portale NewsOne.
            “Prima costava 670 grivnie (poco oltre 20 euro). Oggi siamo a 6.800 grivnie (oltre 200 euro)”, — ha detto Shufrich.
            Il deputato ha inoltre sottolineato che per l’aumento del costo del gas, i prezzi dei servizi comunali hanno registrato un rincaro di undici volte superiore. Inoltre il costo della corrente elettrica è aumentato di cinque volte.

            Si consoli, in qualche Paese Africano stanno peggio di Voi.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Sarà per questo che a migliaia vengono a fare le badanti e sono ucraine, mica ungheresi

          • Andri75

            Cosa c’entra? I rumeni che stanno meglio degli uni e degli altri vengono a centinaia di migliaia, i polacchi in Inghilterra.

          • telepaco

            i rumeni stanno meglio degli ungheresi? Ma tu da dove vieni? Ti rendi conto delle minchiate che scrivi?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Stanno meglio dei russi …

          • chelavek

            I rumeni stanno meglio dei russi?? AHAHAHAHAHAHAHAHAH
            I tuoi deliri ormai sono incommentabili AnitO

          • telepaco

            ” L’Ucraina sta meglio, ufficialmente, di altri 4 Paesi Europei e, non ufficialmente, è appena sotto all’Ungheria…..” ma ci credi sul serio alle fesseria che scrivi? Hai un’idea di come sia messa Budapest e di come è messa Kiev? L’Ucraina ci metterà almeno 20 anni per raggiuengere i requisiti e i parametri giusti, e con i partiti euroscettici e popolisti che non vogliono più alcun allargamento ad est (sopratutto i paesi dell’est a cui verrebbero a mancare finanziamenti che andrebbero agli ucraini) probabilmente occorreranno 30 o 40 anni, ammesso che la UE come la intendiamo oggi sia ancora in piedi. Quello che possono fare adesso gli ucraini è avere una sorta di accordo/vassallaggio con l’Unione, cosa che interessa alla banche e aziende agricole tedesche, per comprarsi tutto a prezzo di saldi scontatissimi, praticamente quello che tentarono di fare nel 41 con l’occupazione nazista sta avvenendo con la coquista economica da parte dei tedeschi, non è cambiato molto. Desumo da come scrivi che tu sia un ucraino, e posso solo dirti francamente che aver rinusciato all’amicizia di un popolo, seppure problematica per vari motivi, quello russo con cui condividete storia, legami culturali e linguistici, per entrare in un’associazione a delinquere, come la UE guidata da lobby giudaico massoniche è oggi, è stata una grande stupidata. Disprezzati più dei greci da tedeschi francesi e nordici, mal visti dagli altri paesi dell’est che vedrebbero solo una diminuizione dei loro aiuti in vostro favore, perse le uniche cose che avevate, l’indipendenza e la sovranità, non vi resteranno altro che i Gay Pride e tutte le belle cose che la UE progressista pro globalizzazione, mondializzazione e pro meticciato vi porterà. Una bella quota di migranti, politiche pro accoglienza agli afroislamici, politicamente corretto a manetta su tutto, matrimoni gay, teorie gender ecc ecc (tutti requisiti per entrare in UE, infatti se la Turchia non entra è proprio per questo). Nel mentre che aspettate ad entrare in questo club di lupi famelici, vi sorbirete tutta la propaganda prima citata da Soros & C, buona fortuna

          • Andri75

            Ma chi ha parlato di entrare in Europa! Stanno bene proprio perché non ci sono ma fanno affari grazie all’accordo di associazione, imvece che stare sotto il giogo russo

          • chelavek

            Questi ucronazi sono ormai al delirio sfrenato

          • alberto

            Egregio Andri75, come e’ bene informato…:D
            Ma sa anche che:Nel novembre 2015 l’Ucraina ha smesso di acquistare il gas russo e nel 2016 per la prima volta ha superato la stagione invernale senza il gas russo, acquistandolo in Europa (che a sua volta lo riceve della Russia).
            e
            Il deputato del Parlamento ucraino Nestor Shufrich ha dichiarato che nel Paese il costo del gas è aumentato di dieci volte
            Furbi !!:..:D
            Saluti
            PS
            Lei ha fatto ‘due passi ‘a Donetsk?

          • Giulia Kazakova

            😂😂😂😂😂😂😂ma sei malato di mente?

          • Andri75

            Guardi, il gas che acquista l’Ucraina non è Russo, forse lei non lo sa ma l’Europa produce gas e lo importa anche da altri Stati, non solo dalla Russia (peraltro se l’Italia valesse di più sul piano politico sarebbe il Paese che più beneficerebbe da soluzioni che garantiscano l’indipendenza energetica).
            Il deputato da lei citato è un deputato dell’opposizione stretto alleato del fuggitivo ex Presidente Yanykovich, faccia conto quanto è attendibile.
            Il gas è aumentato di 4 volte ma non per l’Ucraina (che lo acquista ad un prezzo più basso del 20% rispetto alla Russia) ma per la parte della popolazione che può permettersi di pagarlo a prezzi di mercato.
            Da anni in Ucraina esisteva un sistema assurdo per cui tutti (compresi i grandi complessi industriali) compravano il gas ad un infinitesimo del costo di acquisto dello Stato (qui gli interessi dei grandi oligarchi). Oggi grandi complessi industriali e cittadini abbienti (quelli che guadagnano cifre che anche per l’Europa sarebbero più che onorevoli) pagano il gas ad un prezzo di poco superiore al costo (sempre molto meno che in Italia, circa un terzo), mentre il resto della popolazione ha un sistema di sussidi per cui il costo di tutte le spese per i servizi (acqua, luce, gas, telefono, Internet, spazzatura, condominio) non può superare il 15% del reddito.
            Io a Donetsk ho fatto due passi ben più di una volta, anche di recente.

          • Giulia Kazakova

            😂😂😂😂😂😂😂e Cisa fanno 5 milioni ucraine lavorando come badante; golf, domestiche, lasciando le familiari; figli piccoli e da anni e anni lavorano in Italia, e non solo Italia,se così bene in Ukraina;tu personalmente cosa fai qua? Perché non torni in Ukrauna ricca?

          • Andri75

            5 milioni? Allora ci sono 4 milioni di illegali in italia, non me ne ero accorto

          • Zeneize

            Ho già detto che sei poco intelligente. Sei americano?

          • virgilio

            si non ce dubbio che quei 4 porci di oligarchi mangiano come dei maiali e il resto del paese tira la cinghia!

          • bruno

            ma vaffanculo un esercito di belle puttane giovani vecchie puttane riciclate come badanti e uomini ubriaconi che infestano l’Italia tornatevene nel paradiso terrestre

          • Andri75

            Mi spiace contraddirla ma il maggior numero di prostitute, sia in termini assoluti che percentuali sulla popolazione, è in Russia.

          • Divoll79

            Che dire? Im-be-cil-le. Non ho altre parole. Dovrebbe solo vergognarsi di sparare balle megagalattiche simili.

          • Zeneize

            Gli oligarchi sono tuoi padroni?

          • Andri75

            Gli oligarchi sono indubbiamente uno dei più grandi problemi dell’Ucraina, forse al secondo punto dopo Putin (che comunque è a sua volta un oligarca). Se Putin non avesse invaso l’Ucraina con grande probabilità il problema degli oligarchi sarebbe stato risolto ma evidentemente il nano ha i suoi interessi oltre che a garantirsi il mercato del gas anche a non far si che il seme del libero mercato si insinui nei Paesi vicini alla Russia.

          • chelavek

            Il problema imperante della ex ucraina è la demenzialità e tu ne sei un esempio

          • Andri75

            Bella risposta, completa di dati e informazioni utili per chi vuole farsi un’opinione, davvero utile al forum.

          • Zeneize

            Estinguiti, vermiciattolo figlio di vermiciattoli.

          • Zeneize

            Allora il “libero mercato” è il tuo padrone? Lo sai che è gestito da oligarchi, vero? Se non è zuppa è pan bagnato.

          • Andri75

            Mi spiace ma il libero mercato non contempla l’oligarchia, ne è anzi il maggior detterente, purtroppo bisognerebbe aver seguito qualche lezione a scuola.

          • Zeneize

            Ora tutti a lezione dalla capra “Andri75”.

          • Zeneize

            Basta, pirla, hai stancato.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Fuori le prove dell’invasione. Se le hai

          • Andri75

            Sito bellicat, ce ne sono a tonnellate

          • Divoll79

            Sei assolutamente ridicolo. Se le cosiddette “prove” di cui parli fossero vere, non si sentirebbe parlare di altro perfino su Plutone. Invece, anche la OSCE ha molte volte ribadito che non ci sono soldati russi nel Donbass. In compenso, ci sono soldati polacchi, estoni, lituani, georgiani e americani tra gli ATO. I quali un giorno, forse, sfileranno davanti a un tribunale come quello di Norimberga.

          • Andri75

            Per fortuna i report osce sono pubblici e basta leggerli per vedere quante centinaia (mica uno) di mezzi Russi sono presenti nel Donbass. Per ora gli unici ad essere indagati alla’Aja sono soldati e comandati Russi in diversi procedimenti per torture e crimini di guerra, lei continui a sperare

          • Giulia Kazakova

            Certo vivono in pace e tranquillità in Europa da 20 anni ormai; tutti badante, golf, guasi tutti ucraine ,quasi 8 milioni vivono in Russia, non raccontare balle, avendo tante amici in Italia, tutti ukraini, conosco bene realtà in Ucarina, una mia amica proprio di Donbas, a detto ,moriremo, ma con assassini di Kiev, ukronazisti che non voliamo stare,fine la fine

          • Andri75

            Certo come no, infatti gli Ucraini in Italia sfilano sotto l’ambasciata Ucraina a migliaia, a no è quella Russa. Ormai siete cosi presi dalle balle del nano che ci credere pure…

          • chelavek

            Il resto del paese vive in pace e tranquillità?? Voleva farci sbellicare dalle risate?
            Intanto dovrebbe dire “ex paese”. Un ex paese che vive affogato nel caos e nella misera, un buco nero ai confini con l’Europa. Ecco cosa avete ottenuto svendendovi per due biscotti

          • Andri75

            Guardi che lei non ha davvero idea di come sia l’Ucraina. La situazione del Paese è molto meglio di come non fosse anche nel 2014, l’economia è in crescita sostenuta. Tolta la zona del Donbass nel resto del Paese la vita scorre assolutamente tranquilla, gli stipendi sono raddoppiati in due anni e la miseria è davvero un’altra cosa.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • Zeneize

        Sei un verme e non meriti risposta, se non qualche piccolo insulto, così, per gradire. Io amo i figli di troia che si nascondono dietro una tastiera per insozzare un forum di gente perbene.

        • Andri75

          Lei certamente è una persona per bene che infatti usa l’insulto per coprire la pochezza (anzi la nullità) delle sue risposte. Mi auguro per lei che usi Tor o un sistema simile perchè visto che ha compuito un reato si è vinto una bella denuncia, magari avrò la “fortuna” di conoscerla di persona nell’aula di Tribunale.

          • Zeneize

            Quale reato? Non capisci l’Italiano eh? Sei una spia straniera?

          • Andri75

            Vedo che non usa Tor e che ignora la Legge Italiana. Articolo 595 cpp con l’aggravante del mezzo stampa, oltre all’ingiuria. La querela verrà depositata oggi.

          • Zeneize

            Ho diffamato la tua mamma? Questa è divertente.

          • Andri75

            Vedrà come si divertirà a pagare sui 3000 eur più spese processuali e avvocati, contento lei

  • Demy M

    Un’altra rivoluzione colorata con gli stessi colori della bandiera a stelle e strisce. Primavera Araba insegna.

  • marcello

    Non riesco ancora a non meravigliarmi , leggendo i commenti, di chi non sa’, non c’era ma vomita verita politiche, come se ogni giorno, facesse colazione con Putin, e cena con Trump, depositari di chissa’ quali segreti e verita’. Io all’epoca dei fatti, vivevo a poche centinaia di metri da Maidan, Certamente non conosco la verita, ma la rivoluzione e’ iniziata spontanea dal popolo, la sera stessa che Ianukovic anziche andare ,come fino al giorno prima sembrava dovesse andare, alla riunione con i leader europei, e firmare per l’adesione alla futura alleanza europea, Diserto’ la la stessa, e volo invece da Putin ,il quale promise soldi all’Ukraina per questa diserzione. La stessa sera quando si seppe della cosa, alcune decine di persone si riunirono in Maidan con bandiere europee,(Visto con i miei occhi) Il giorno successivo, alcune colonne di auto con bandiere, vuoi ukraine, vuoi europee,strombazzando iniziarono a girare per Kiev

    • Demy M

      Strano che le TV UCRAINE abbiano mostrato una situazione diversa a Maidan.

      • Andri75

        Me ne potrebbe citare qualcuna ? Sarebbe interessante visto che le TV Ucraine sono in gran parte in mano a Poroshenko (Novy Kanal, Espresso) e ai partiti vicino alla Tymoshenko (1+1,Ukraina). L’unico gruppo di proprietà di Firstash (ovvero dell’intermediario di Putin in Ucraina) era Inter, ora passato di mano.
        La TV Ucraina è stata quella che ha contribuito in gran parte a informare la gente delle proteste, tanto che molti giornalisti sono stati arrestati o uccisi.

        • Demy M

          Tutte le tv ucraine incluso la CNN, Al Jazeera ed altre, inclusa anche la italiana LA7. Bastano?

          • Andri75

            La CNN non è trasmessa in Ucraina, Al Jazeera non è Ucraina. Mi citi una singola TV Ucraina e mi dica di chi è la proprietà visto che è cosi informato. Poi mi spieghi come fa a capire quello che dicono visto che nessun TV Ucraina viene tradotta in lingua diversa dall’Ucraino.

          • Demy M

            l’ucraino è “vicino” alla lingua Russa, ma bastavano già le immagini. Chiuso discorso perchè non voglio perdere altro tempo. Continui a fare lo snaiper di falsità, io chiudo.

          • Andri75

            Altro esempio di mancata conoscenza. Il russo ha solo la grammatica e pochissime parole, tanto è vero che i Russi non capiscono l’Ucraino, non mi ha ancora risposto sul nome dei canali tv Ucraini

          • Demy M

            Hromadstke, UBR, News One, 112 Ukaine Tv, 24 TV, CCTV 1 (Cina),Tele 1 TV (Turchia), Russia 24, Svedza, HTV (Russia). Per Sua conoscenza io VIVO nella Federazione Russa, la smetta di dire cavolate. Buona serata e chiuso discorso.

          • Andri75

            Bravo vedo che ha fatto un copia e incolla senza neppure informarsi. A parte che le tv che ha citato sono tv Russe in gran parte e che le Tv Ucraine sono oscurate in Russia da sempre, le uniche Tv Ucraine che ha citato : Hromadske e 112 Tv sono la prima la tv ufficiale di Maidan (quindi secondo lei questi scrivevano contro se stessi), mentre 112 è un canale finanziario dal quale non vengono trasmesse news generaliste. Magari informarsi meglio…. a meno che lei non parli di programmi tv Russi che prendono spezzoni di queste tv. Lo sa vero che in Russia fanno fotomontaggi e cambiano le traduzioni facendo sembrare che le altre tv dicono determinate cose, mentre dicono l’opposto? Cioè lo sa vero che le TV Russe sono al pari di quelle della Corea del Nord come libertà e obiettività di stampa?

          • Libero Mauro

            L’Ucraino e un dialetto Russo, la grammatica uguale, e chi parla Russo (tutta l”Ucraina) lo capisce al 50%, anche perche e filo nazisti premono per cambiare parole ufficialmente ogni giorno, vi state inventado un linguaggio praticamente, la stupidaggine del secolo e come se gli Americani abbandonavono l”Inglese dopo che hanno cacciato i Britaniici.. che non ha niente a che fare con voi, quella era uba vera rivoluzione, il vostro un colpo di stato spnsorizzato dalla CIA (stessa tattica del 68 nel Cile)

          • Andri75

            Quanta ignoranza! Al limite il Russo è una delle tante lingue slave, cosi come l’Ucraino, il Ceco, il Polacco. Le ricordo che l’Ucraino storicamente nasce prima del Russo. Linguaggio cambiato? Lo sa vero che l’Ucraino è sempre uguale e che nessuna nuova parola è stata aggiunta o modificata dall’indipendenza?

    • Alessio Artemio Della Porta

      Invece lei faceva colazione con Yanukovich o Putin visto che pretende di sapere la verità, oppure l’ha appresa dalla tv Ucraina? Per quanto riguarda il resto, che rappresentanti americani fossero in contatto con l’opposizione Ucraina non è un pettegolezzo, esistono le prove. Di quali soldi all’ucraina parla visto che questa non ha ancora saldato i debiti precedenti con Mosca?

      • Demy M

        Purtroppo non li pagherà mai perchè prossima al default e, non a caso, il popolo scende nelle piazze per protestare.

        • Andri75

          Certo, prossima al default con un rapporto debito/PIL del 2,7% e un debito pubblico sotto l’80%, di cui garantito dallo Stato meno del 25%. Un ripassino di economia?

          • Demy M

            Economia : L’Ucraina ha stampato eurobond sovrani per tre miliardi di dollari a favore della Russia alla fine del 2013. Fino al 2015 Kiev ha regolarmente onorato il debito, ma poi ha dichiarato default sui titoli e ha proposto di ristrutturare il debito con condizioni di credito commerciali. Mosca ha insistito sulla natura sovrana del debito e ha proposto di risolvere il problema senza processo, ma la contro offerta non è stata accettata da Kiev.
            A luglio, l’Alta Corte di Londra ha dichiarato che l’Ucraina deve pagare il valore nominale delle obbligazioni, per una somma di tre miliardi di dollari e anche le spese legali. Kiev è obbligata a risarcire anche 75 milioni di dollari di interessi sul debito e una multa per il ritardo, il cui pagamento era stato calcolato per il 21 dicembre 2015.
            Ogni giorno di ritardo costerà al bilancio ucraino oltre 673 mila dollari. Kiev ha presentato ricorso dopo il verdetto, una nuova udienza è prevista per gennaio 2018.

          • Andri75

            Mi spiace ma questa notizia è falsa. Citi per cortesia la fonte perchè i 3 miliardi sono una tangente pagata al Presidente Yanykovich e mai arrivata nelle casse dello Stato. Nessuna corte (quella competente è Stoccolma e quindi un giudizio Inglese non varrebbe nulla) si è ad oggi pronunciata in questo senso e, in ogni caso, l’Ucraina potrebbe compensare con i 2 miliardi “vinti” per il contenzioso del gas.
            Pensa poi che 3 miliardi possano portare un Paese al default ? Vada a leggere i rating recenti dell’Ucraina (tutti migliorati e con outlook stabili o positivo) e poi ne riparliamo.

          • Demy M

            Basta perdere tempo. Buona giornata

          • Demy M

            Il Fondo Monetario Internazionale non ha ancora disposto i nuovi documenti per la regolarizzazione del debito dell’Ucraina verso la Russia. Lo ha riferito il portavoce dell’organizzazione, Gerry Rice, durante una conferenza stampa.
            “Riguardo il debito, non ci sono nuovi materiali relativi a tale questione, ma sarà uno dei temi della discussione del consiglio”, ha detto Rice.

            Il parlamento ucraino nel dicembre dello scorso anno ha inotrodotto la moratoria sul pagamento del debito con la Russia fino al primo luglio 2016. Nel divieto rientrato non solo le obbligazioni per tre miliardi di dollari, acquistate da Mosca nel 2013, ma anche i debiti di due aziende statali con le banche russe.

            Il FMI ha precedentemente confermato lo status ufficiale del debito dell’Ucraina con la Russia, intendendo che non potrà essere ristrutturato a alle condizioni dei creditori privati.

            Kiev ha dichiarato che prenderà in considerazione la posizione del FMI, ma lo stesso non potrà ripagare il debito senza violare le originarie condizioni del prestito. Inoltre il ministero delle Finanze ucraino ha annunciato la disponibilità a trattare con Mosca la ristrutturazione del debito.

          • Andri75

            È vero il contrario: l’Fmi ha detto che non può pronunciarsi, quindi anche lei ammette, prima ha scritto l’opposto, che nessuno ha ancora deciso sulla natura del debito.
            Ovvio che sia meglio trattare che litigare ma i Russi non sono proprio noti per cercare le soluzioni pacifiche.

          • Divoll79

            Nooooo…. LOL… Questa e’ la piu’ divertente di tutte le balle che ha scritto fino adesso.

          • ADAMO59

            Questa e’ la migliore barzelletta che potevi raccontare, l’economia Ucraina in miglioramento. E’ tanto migliorata che le persone non possono piu’ permettersi l’uso del gas da riscaldamento.
            Gli stipendi viaggiano sull’ordine di 4000 grivna al mese, poco piu’ di cento euro, ma i prezzi sono simili a quelli italiani.
            Mia moglie e’ Ucraina, quindi so’ bene di cosa parlo.

          • Demy M

            Grazie per la Sua testimonianza Vera. Saluti

          • Giulia Kazakova

            👍👍👍👍👍👏👏👏👏👏👏Europa piena di Ucraini, moldavi e georgiani ,e per caso, quando sono separati dalla Russia, tra virgolette, ormai da 20 anni si trovano tutti qua in Italia e non solo;mancano solo in Cosmo, non parliamo di Russia che piena di badante, domestiche ucraine e putane

          • carlo

            e ci credo che in Europa e in Russia e pieno di donne ucraine che fanno da badanti e cameriere … ma nello stato in cui i russi hanno lasciato l’Ucraina non c’è da stupirsi più di tanto … l’ucraina per i russi così come i paesi baltici fu solo sfruttata come una mucca da mungere e i ragazzi giovani sfruttati come carne da cannone per le guerre degli Zar prima e dei Sovietici dopo …
            MA VOI RUSSI LI VOLETE LASCIARE TRANQUILLI UNA VOLTA PER TUTTE QUESTI UCRAINI !!?? Mister Putin dovrebbe pensare a rendere meno difficile la vita al suo popolo anziché rompere continuamente e insistentemente le palle agli altri popoli indipendenti !
            se cominciasse ad asfaltare le strade di Russia almeno, le quali sono tutte piene di ENORMI buche e costruisse magari pure delle nuove e più dignitose case alla povera gente anziché buttare soldi in guerre ed armamenti in giro per il mondo !
            PUTIN LADRO E ASSASSINO ! VERGOGNATI !!!! SEI IL DEMONE DI
            SAN PIETROBURGO IN PERSONA !!!!

          • Bazanga

            Certo che oltre ad essere coglione forte sei veramente matto eh…ma ti rileggi quando scrivi? Il demone in persona??? Hai gli incubi? Curati. Senti pensa alle tue ucraine che fanno le escort in giro per il mondo e sfruttano i poveri puttanieri bisognosi d’amore :) …a proposito ora con la hivrna che si è svalutata del 400% che dici, ci conviene andare a puttane a Kiev? Me lo consigli? Anche se sono slave, ovvero di razza inferiore, una botta e via non sarebbe male…

          • carlo

            eh guarda le escort di quelle parti se andiamo a ben vedere provengono tutte o quasi dal paese del tuo puttino … basta solo farsi un giro sui vari siti per trovare riscontro … e già che ci siamo se queste povere russe arrivano a maritarsi persino con i maomettani turchi … pensa un po come sono ben messe …

          • Morana_F

            Molti dei comenti scritti qui sembrano vomitati da ultras della curva sud, senza alcuna obiettività ma spinti soltanto dall’adorazione per la propria squadra, per il proprio leader e odio verso tutti gli altri. L’idiota al quale sta rispondendo si spinge addirittura ad affermare che gli slavi (in generale) sono di razza inferiore.
            Non si abbassi al suo livello. Con certi deficienti non conviene perdere tempo.

          • carlo

            a volte purtroppo leggendo certi commenti si rischia di cadere allo stesso basso livello intellettivo di questi certi personaggi i quali toccati in punti per loro del tutto sensibili !? reagiscono in modo sproporzionato nemmeno si trattasse di un loro congiunto … trattandosi invece di un leader nemmeno nazionale !!!
            questo è il punto … siamo a livelli da psichiatria … erano così tutti vecchi comunisti del passato quando qualcuno del partito avverso osava criticare il fu baffone Georgiano …

          • Bazanga

            A kiev ci sono le escort russe???’ E continui a darti del coglione da solo, ma la finisci di insultarti? Le escort russe lascerebbero Mosca per andare a Kiev? La stupidità ha un limite su, non esagerare , poi ti fa male alla salute cosi…

          • Andri75

            Lo stipendio medio Ucraino era a 4000 uah nel 2015, oggi è sopra le 8000 uah, ossia circa 300 eur al mese, con il minimo per legge fissato a 4500 uah da fine anno, con un costo della vita ridicolo e spese per casa, gas, acqua, elettricità, tv, Internet che tutte sommate non possono mai superare il 15% dello stipendio. Significa che se guadagno 8000 uah pagherò massimo 1200 uah al mese per tutti quei servizi che in genere in occidente rappresentano una spesa del 25-30% degli stipendi più bassi.
            Il costo della vita in Ucraina è ridicolo: un cinema costa 50-70 uah, internet 60 uah al mese, i prodotti alimentari 5-6 volte in meno che in Europa, in un buon ristorante si mangia con 100-150 uah. Provi a fare la proporzione con altri Paesi.
            Poi è indibbio che ci sia una parte della popolazione (soprattutto i pensionati) che vive con difficoltà ma la fame dai tempo del Georgiano è sconosciuta da queste parti.

          • ADAMO59

            Guardi, come ho gia’ detto mia moglie e’ ucraina, quindi conosco perfettamente la situazione x esperienza personale.
            I prezzi dei generi alimentari sono in linea con quelli italiani, se non piu’ alti, tanto che siamo costretti a mandare pacchi. Anche la frutta dobbiamo spedire, perche’ in Ucraina e’ piu’ cara e di qualita’ infima.
            Si faccia un giro la domenica mattina a Rebibbia , Roma, partono decine di pulmini carichi di pacchi alimentari.
            Lo stipendio medio, x chi ha un lavoro, non so’ esattamente quanto sia, forse ha ragione lei.
            So’ pero’ x certo che il gas sta diventando un bene di lusso, i miei conoscenti stanno limitandone al massimo il consumo, fatto mai verificatosi precedentemente

          • Andri75

            Le dico per esperienza, vivendoci da oltre 12 anni e frequentando da molto di più, che gli Ucraini amano esagerare e compiangersi, per loro è sempre una catastrofe e la vita è sempre peggio, tranne i giovani che hanno una mentalità diversa. Le dico i prezzi di questa mattina al mercato (li metto in EUR cosi è più facile), dei prodotti che compongono una parte importante parte del paniere Ucraino: patate 0,2 eur al kg, pannocchie 0,6 eur kg, 12 uova 0,6 eur kg, pollo 2,2 eur kg, maiale , birra da 0,5 0,45 eur, pacchetto di sigarette malboro 0,9 eur.
            La benzina costa 0,75 eur, un biglietto del bus/tram 0,2 eur, il mensile 4,5 eur.
            Le parlo del centro della capitale, supermercato con prodotti bio, nei mercati e nei centri minori i costi possono scendere quasi della metà.
            I pacchi è normale perché i beni di importazione ovviamente costano di più, vada a londra un pacco di barilla costa 2 sterline, cosi come la frutta esotica, ma in genere gli Ucraini non amano questi prodotti, li usano come status symbol e chi hai i parenti che lavorano all’estero ama farseli spedire.
            Per il gas e l’energia elettrica, pur costando 3 volte meno che in Italia, i prezzi sono aumentato di quasi 4 volte dal 2012 è verissimo ma al contempo è stato introdotto un sistema che limita al 15% dello stipendio di casa il valore massimo che si deve pagare. Con uno stipendio medio-alto, ovvero 10.000 uah al mese, si vanno a pagare in tutto (compresa spazzatura, Internet, Tv via cavo, acqua e le spese condominiali) 1.500 uah, ovvero meno di 50 eur, ovvio che questo vale per l’inverno, d’estate a stento si arrivano a spendere 700 uah, ovvero 20 euro. Parliamo di una media che è attorno al 10% degli stipendi, in Italia solo tra imu, canone tv, spazzatura e canoni fissi si spende di più. Una vecchietta con la pensione minima a 4000 uah (il nuovo limite minimo dal 1 Novembre per chi ha lavorato) pagherà 20 eur al mese. Poi ovvio c’è chi ha due begli stipendi e allora paga tutto e in quel caso si può arrivare a 100-120 eur al mese d’inverno per una casa di 100 metri quadri in cui non si bada a spese ma bisogna gudagnare oltre gli 800 eur al mese e in Ucraina non sono in molti.

          • Giulia Kazakova

            Notizie falsi dai tu, devi virgogniarsi ,qmc come tutti dalle tue parte sei solo povero scemo

          • Andri75

            Mi scusi evito di fare commenti vista la limitata conoscenza della lingua di Dante e che trattasi di una signora

          • Divoll79

            Meglio una scarsa conoscenza della lingua di Dante, ma una buona capacita’ di comprendere gli avenimenti, che conoscere l’italiano ma prendere fischi per fiaschi.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Di quale paese stai parlando se il F.M.I ha dovuto stanziare 20 miliardi per salvarli?

          • Demy M

            Senza considerare i “bonus” americani, tedeschi, Soros…..

          • AlbertNola

            E ha fatto bene!

          • Alessio Artemio Della Porta

            Se abbia fatto bene non sei certo tu a doverlo stabilire, sono soldi che pesano sulle tasche di tutti i contribuenti europei

          • Andri75

            Europei ? Ma ha idea di come funzioni il FMI? Mica è un istituto di benificenza. Certo che se l’Ucraina è stata salvata con 20 miliardi (in verità sono 19 e ne hanno erogati 6 fino ad ora) in Italia siamo messi male, di debiti ne abbiamo per oltre 2000. In realtà l’Ucraina non accede praticamente ai prestiti internazionali e quindi il suo debito pubblico è bassissimo, paga solo il peso delle scelte scellerate della Tymshenko e del suo successore Yanykovich, oltre che dal crollo per la valuta dovuto all’invasione Russa. La situazione ora è stabile e in 3-4 anni sarà ancora meglio, non lo dico io ma Fitch.

          • Giulia Kazakova

            😂😂😂😂😂😂

          • Divoll79

            Scusi, QUALE invasione russa? A quando quella degli omini verdi?…….

          • Demy M

            Esatto, ma l’ucraina non fà parte dell’Europa.

          • Divoll79

            E gli europei degli ucraini non vogliono nemmeno saperne. Stiano a casa loro, a riflettere sulla tragedia in cui si sono lasciati trascinare come babbei.

      • Andri75

        Ahahahaha debiti con Mosca : l’Ucraina a Mosca deve 0, è Mosca che ha perso un arbitrato e deve pagare circa 2 miliardi di USD, maquesto è nulla, vedrete quando il Tribunale Internazionale si pronuncerà per le aziende e proprietà annesse illegalmente dalla Russia nei territori occupati. Per fortuna il nano non ci sarà più per allora ma sarà un bel salasso.

        • Alessio Artemio Della Porta

          L’alta corte di Londra ha preso in considerare l’azione legale della Russia contro l’Ucraina per un debito che ammonta a tre miliardi di dollari. I fondi stanziati all’amministrazione di Nicolaij Azarov alla fine del 2013 erano destinati a dipendenti pubblici e pensionati. Il prestito invece ha poi effettivamente salvato il Paese dal default.

          • Alessio Artemio Della Porta

            Quali territori avrebbe occupato la Russia, per curiosità, fai ridere anche me. Naturalmente non dimenticare le prove

          • AlbertNola

            Ma chi se ne frega di cosa ha occupato la Russa! Guarda l’Italia!

          • Alessio Artemio Della Porta

            Io vivo in Russia. Guardo comunque anche all’Italia e vedo il volume di affari con la Russia cui rinuncia per obbedire ai diktat americani

          • Andri75

            Ah ecco tutto spiegato, un altro zombie della tv russa

          • Divoll79

            E’ davvero comico che uno zombie della stampa falsa e corrotta di Kiev dia dello zombie agli altri.

          • AlbertNola

            In Russia non c’è libertà. Ma forse è meglio così. La democrazia da voi porterebbe al caos. A me piace vivere in un paese dove ci sono le basi americane: lì ti puoi permettere il lusso di dire che il Presidente è un farabutto.

          • Bazanga

            E una volta che hai detto che il presidente è un farabutto che fai? Vai a votare per il suo avversario che è ancora peggio di lui e che ha programmi simili e pilotati da elite sopra ad entrambi? Tutta qui la tua libertà?

          • Andri75

            Guardi è veramente fantastico. La prego chiuda RT e si informi sulla realtà non sulla fantascienza : i 3 miliardi che non sono arrivati ad Azarov ma hanno finanziato l’azienda di Firstash non sono riconosciuti proprio da nessuno, se non la Russia.
            La Russia ha occupato la Crimea (c’è una risoluzione dell’ONU in tal senso penso basti come prova) e parte del Donbass (anche qui cerchi sul sito dell’ONU). Se poi non crede all’ONU vada a vedere le foto del materiale bellico Russo (che non è che si può trovare in campagna) o vada dietro alla cattedrale Sofia a Kyiv dove c’è una mostra con i mezzi Russi catturati, tipo il T90 mai esportato fuori dalla Russia.

          • Demy M

            La foto del T90?

          • Andri75

            Vada fino a Kyiv è in piazza dietro Sofia. Se preferisce cerchi su Internet forse è più facile

          • Demy M

            Per farmi assassinare visto che ho il passaporto della Federazione Russa? Lei è ridicolo.

          • Andri75

            Guardi che ogni anno entrano in Ucraina centinaia di migliaia di cittadini Russi, circa 2 milioni vivono in Ucraina e a nessuno è mai successo nulla, ben diverso rispetto agli oltre 100 casi documentati da Amnesty international di Ucraini in Russia e ai 7 Ucraini uccisi negli ultimi 6 mesi perché oppsitori di Putin

          • Divoll79

            Si, come no, “a nessuno e’ successo nulla”. Lo vada a raccontare alle famiglie dei russi (uomini, donne e anziani) scomparsi nel nulla dopo aver intrapreso il viaggio in treno per andare a trovare i parenti in Ucraina. Perfino dei giornalisti russi sono stati minacciati, picchiati, arrestati senza validi motivi. Che crede, che siamo tutti boccaloni, qui, che nessuno di noi abbia contatti diretti e non sappia cosa avviene veramente? Gli oppositori di Poroshenko li ammazzate voi, e sempre voi ammazzate i civili nel Donbass perche’ hanno osato rifiutare di far parte di un paese nazzistizzato e in mano agli americani. Dovreste solo vergognarvi. E ricordate che in Europa non vi vogliamo.

          • Andri75

            Questo è versmente il massimo, praticamente ha scritto quello che capita in Russia agli Ucraini sostenendo che è l’inverso. Mi citi per cortesia il caso di un giornalista russo arrestato e ancora in carcere, io le inizio a citare un Ucraino: Sentzov. Guardi che ad uno alla volta io posso andare avanti molto a lungo :)

          • Demy M

            Voi ucraini i giornalisti li assassinate,come fatto da Nadezhda Savchenko con due giornalisti Russi.

          • Andri75

            Questa storiella è vecchia e lo stesso Putin ha dovuto di fatto ammettere che era innocente rilasciandola in cambio di due ufficiali Russi, ah ma dimenticavo i soldati Russi nel Donbass non ci sono.

          • Divoll79

            Non hanno affatto detto che fosse innocente. Restituirla all’Ucraina e’ stata un’abile mossa politica, specie visto come la Savchenko ha cominciato a parlare dopo il ritorno e come questa “eroina” ben presto e’ stata quasi snobbata da tutti.

          • chelavek

            Guarda che solo dopo il GOLPE del nazi Maidan sono almeno 2 milioni gli ex ucraini fuggiti in Russia. D’altronde è casa loro, fino al Dnepr sono sempre stati tutti russi. Ma dopo la salita al potere dell’attuale regime ucro terroristico gli ucraini arrivati in Russia in cerca di una vita normale sono ovunque. Tu continua pure a credere alla stronzate che ti racconta la nazi badante di Leopoli

          • chelavek

            kiii? Ahh, forse intende KIEV

          • Andri75

            No intendo proprio Kyiv che è il nome corretto della città. Da anni esiste un dibattito sulla translitterazione corretta del nome della città e si è giunti da tempo a riconoscere come Kyiv. Kiev viene accettato ugualmente perchè nell’uso comune ma non è corretto.

          • ADAMO59

            Veramente la Russia ha comprato bond ucraini x 3 miliardi di dollari.
            L’uso dei soldi ottenuti e’ responsabilita’ dello stato ucraino, non del compratore.
            Sulla Crimea che dire, penso abbiano piu’ diritto di decidere i crimeani che non i nazisti galiziani.
            Gia’ nel 1993, al tempo della dissoluzione dell’Urss, la Crimea aveva indetto un refrendum x rendersi indipendente, ma le autorita’ ucraine gli risposero mandando la guardia nazionale.

          • Demy M

            Lo sniper ucranoide dimentica di citare la questione del Kossovo.

          • Andri75

            Guardi non citi cose che non conosce per cortesia, fa più bella figura. Intanto si chiamano Crimciani e non Crimeani, poi la Crimea era già indipendente dall’Ucraina, le dice nulla il nome : “Repubblica Autonoma di Crimea” controllata dal “Parlamento della Crimea”. Il punto non è l’indipendenza più o meno spinta ma l’annessione alla Russia firmataria del memorand di Budapest.
            Le ricordo poi che il corpo di polizia della guardia nazionale è stato istituito nel 2014, hanno viaggiato nel tempo?
            Infine se davvero a Kyiv ci fossero questi terribili nazisti assassini che vogliono uccidere tutti gli abitanti della crimea perché non chiudere l’acqua, la corrente e il gas? Soluzione molto più semplice che mandare l’esercito.

          • ADAMO59

            L’acqua ed il gas sono state le prime cose che l’Ucraina ha tagliato alla Crimea. Fa finta di non saperlo? Tanto e’ vero che la Russia alimenta la Crimea tramite cavi elettrici sottomarini , x l’acqua hanno risolto in parte sfruttando falde acquifere presenti nella penisola, ma hanno ancora problemi. Mandare l’esercito? peccato che i militari ucraini presenti in Crimea , circa 20.000 su 25.000, si siano arruolati in massa nell’esercito russo.
            Il termine crimciani e’ la prima volta che lo sento, forse li chiamano cosi’ a Lviv.
            Riguardo alla gurdia nazionale, forse e’ lei che dovrebbe studiare. Fu’ sciolta all’epoca proprio a causa dei fatti seguiti al referendum crimeano del 1993, e ricostruita nel 2014.
            Appunto ,repubblica autonoma, con un parlamento legittimo che indisse il referendum.

          • Andri75

            Io lo so che è difficile con le balle che vi raccontano in Russia ma la Crimea non è autonoma per nessuna risorsa.
            Come ben saprà creare un gassodotto sottomarino richiederebbe anni e costerebbe troppo, per la corrente elettrica, come hanno avuto modo di vedere a seguito della breve interruzione avvenuta a seguito di una delle due linee da parte dei Tatari, il collegamento con la Russia e’ ampiamente insufficiente e copre meno del 40% del fabbisogno. Situazione ancora più complessa per l’acqua con l’Ucraina che fornisce l’80% del fabbisogno locale. Sicuramente sarebbe stata una scelta saggia interrompere le forniture ma non viene fatto per gli interessi degli oligarchi Ucraini e questo è un problema distinto.
            Anche sui numeri dell’esercito la propaganda Russa fa piuttosto acqua, 23.000 erano le forze tra polizia ed esercito e solo 14.000 sono rimasti, in gran parte della polizia. D’altronde è comprensibile, cosa avrebbero dovuto fare avendo casa e famiglia in loco?
            Quella del 1993 è un altra favoletta Russa: in realtà ci fu un referendum in cui la Crimea confermava, con il 54% dei voti, l’indipendenza dalla Russia (come fatto dal resto dell’Ucraina).
            Nessun altro referendum è stato fatto, solo l’elezione di un Presidente (non da parte del popolo) filo-Russo che nel 2014 annunciò che avrebbe proclamato il ritorno alla Russia, poi rimosso.
            I fatti a cui si riferisce di tensione (nel 1994 non nel 1993) sono relativi al tentativo da parte dei Russi di far precipitare la situazione con l’uccisione di deputati e attivisti pro-ucraina (passano gli anni e non cambia nulla).
            Infine riguardo alla Guardia Nazionale forse lei si riferisce al corpo a guardia della Rada Ucraina, mai stato corpo di polizia e mai usato fuori dal Parlamento anche perché contava poche unità, smantellato nel 2000 (non nel 1993) da Kuchma per mancanza di fondi. Questo corpo non c’entra nulla con la polizia e/o con la Guardia Nazionale, anche se il nome Ucraino era simile, ma era una sorta di gruppo di vigilanza.

          • Divoll79

            Ma quale RT?! Basta aver ascoltato la Nuland in USA che diceva “Abbiamo pagato 5 miliardi per il cambio di regime in Ucraina e vogliamo vedere i risultati” (si trovi il video su Youtube), per capire che razza di giochetti ha fatto Washington per mettere le mani sull’Ucraina. E gli ucraini ci sono cascati come tanti allocchi. Ora siete nella melma e ben vi sta. Mi dispiace solo per le persone che erano contrarie a tutto questo e ora soffrono nella miseria, senza poter nemmeno ricevere aiuti dai parenti in Russia. Collaborazionisti dei nazi eravate e collaborazionisti siete rimasti. Ma un giorno andrete in ginocchio a chiedere alla Russia di tornare amici.

        • Alessio Artemio Della Porta

          E poi per completare le risate, informati del debito ucraino nei confronti del F.M.I

        • Demy M

          l’ucraine DEVE miliardi a Mosca, legga sotto la mia risposta.

          • Andri75

            Milioni di miliardi! Considerato che l’intero debito pubblico Ucraino garantito dallo Stato è sotto i 40 miliardi ci deve essere un problema di matematica

          • Demy M

            Lei, oltre ad essere ucraino, è anche fazioso e falso nei suoi commenti.
            La somma totale del debito pubblico dell’Ucraina dal 31 luglio 2017 è aumentata del 1,39 %, raggiungendo così i 76,06 miliardi di dollari.
            Lo ha reso noto il Ministero delle finanze del paese. Il debito pubblico governativo a fine di luglio era pari a 1971 miliardi di grivne, ovvero 76,06 miliardi di dollari, mentre il mese precedente era pari a 1957 miliardi di grivne, ovvero 75,01 miliardi di dollari.
            Il debito estero è aumentato fino a 37,44 miliardi di dollari, mentre quello interno ha raggiunto i 26,60 miliardi di dollari. Attualmente per ogni ucraino il debito ammonta a circa 1760 dollari e in rapporto al PIL, il debito ha raggiunto circa l’80%.
            Continui a sparare ucrainoide prive di verità, almeno si guadagna la pagnotta.

          • Andri75

            Scusi ma è quello che ho scritto esattamente sopra: il debito estero garantito dallo Stato è sotto i 40 miliardi (37,44) e quello complessivo sotto l’80% del pil.
            Il fatto che sia aumentato in un trimestre non c’entra nulla con il fatto che sia diminuito rispetto all’anno precedente e che la diminuzione ormai sia un trend che dira da oltre un anno.

          • Demy M

            Imbecille e fazioso, io ho scritto MILIARDI, non milioni di miliardi. Come sempre, l’ucranoide di seconda mano manipola la verità. Un pò di vergogna a quando?

          • Andri75

            Davvero è cosi limitato da non capire quando si esegera su di una affermazione per far capire quanto sia assurda la stessa :)

        • Alessio Artemio Della Porta
        • virgilio

          ma ce qualcuno che ti da una mano a scrivere tutte ste cagate o fai tutto da solo??

          • Divoll79

            Copia dal pizzino che gli hanno passato da Washington…

    • Demy M

      omissis…. Degli americani, nemmeno l;ombra, …Victoria Nuland, McCain e 5 mlrd di dollari “omaggiati” da Osama Bin Obama non c’entrano nulla? PS: Non era necessario modificare il testo originale, si è ben compreso il messaggio ucranoide.

      • Divoll79

        Senza contare foto e video che mostrano la Nuland, McCain e perfino Kelly a Kiev. Con la Nuland che distribuiva addirittura biscotti (alcuni dicono che fossero pieni di extasy)…

    • telepaco

      ” firmare per l’adesione alla futura alleanza europea….” solo un ucraino ingenuo e pigro anche nel cervello puo’ veramente pensare che con la UE loro avrebbero avuto una specie di partnership di alleanza, quando invece si sarebbe trattato di chiaro e servile vassallaggio all’Unione europea, interessata (in particolare le banche e le aziende agricole tedesche) alle loro terre fertili da comprare a prezzi di saldo. Hanno trattato da pezzenti i greci, lasciando senza medicine vecchi e bambini, che sono europei da sempre e precursori culturali della democrazia europea, figuriamoci come avrebbero trattato l’Ucraina dei poveri pigri alcolizzati slavi ucraini. L’Ucraina, come tutti i paesi del terzo mondo, si illiudeva che sarebbe entrata velocemente e facilmente nella UE, mentre sarebbe rimasta nell’anticamera d’aspetto mentre venivano spolpate le sue risorse almeno per una quindicina d’anni, nell’attesa che avessero tutti i “parametri” a posto. E nel frattempo, mentre cio’ avveninva in un decennio, si sarebbero subiti tutta la propaganda alla Soros, le quote di migranti africani, le teorie gender, il matrimonio omosessuale, e tutte quelle belle cose “progressite” che servono per dimostrare di essere pronti ad entrare in Europa.
      A proposito è poi stata firmata con il nuovo governo quell’adesione che lei menziona? Non lo so, chiedo, non ho più seguito la vicenda? A quando l’entrata nella UE? Mi sa che ora ci vogliono 20 anni pr avere i requisiti, e con tutti i partiti euroscettici e populisti che soffiano sul fuoco la vedo sempre più lontana l’Ucraina in UE…e forse è pure meglio per loro, che aspettano la manna dal cielo e i nostri soldi di contribuenti europei per farsi mantenere. Vadano a lavorare, che la ricchezza si fa solo con il lavoro, non con le adesioni. Imparare da Corea del sud, Giappone, Taiwan ecc…

      • Demy M

        Come avrebbe fatto, l’ucraina, a rispettare il trattato di Maastricht, forse una agevolazione di “comodo”?

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Repubblica del 15 novembre 2017 … Così la Russia infiltra i suoi cavalli di Troia anche in Italia …

    • Libero Mauro

      Rivoluzione? dove? al centro di Kiev? erano proteste finche sono venuti migliaia di estremisti preparati nei “centri” della Polonia, poi il resto e’ vero, come descritto dall’articolo, si poteva andare in giro per la citta come se non stava succedendo niente, per non parlare del resto dell’Ucraina, qualche estremista che pigliavano a martellate le statue di Lenin (minoranza assoluta) questa e una rivoluzione? e stato un colpo di stato organizzato. Forse (anzi sicuramente) dell’Ucraina ne so molto piu di lei.

  • Andrea Ripamonti

    Povera Ucraina, svendutasi alle lobby democratiche giudeo-occidentali…

    • AlbertNola

      Ma chi se ne frega dell’Ucraina e delle tue lobby inesistenti! Abbiano in Italia altro a cui pensare!!

      • Andrea Ripamonti

        Inesistenti… certo. Allora come spieghi che metà America ha legami con oligarchi e mezzo entourage del governo ucraino?

        • AlbertNola

          Dove vivi? Vai in Piazza Duca d’Aosta davanti alla Stazione Centrale di Milano, lì vedrai la tua lobby giudaica, abbronzatissima!

          • Andrea Ripamonti

            Vivo nel tuo stesso mondo occidentale, quello della dittatura del pensiero unico che negli ultimi anni, mai come prima, ha voglia di additare la Russia come origine di tutti i mali perché troppo codardo per ammettere i suoi propri errori.

        • Demy M

          Joe Biden docet.

  • CARLO FILE

    strano si ,se dice questo giornale Angosaxone che lavora per governo Bitanico.Questo giornale The guardian,anche diceva che Sadam Husein aveva armi chimiche, poi ma trovate, strano chi sa perche.

    • AlbertNola

      Strano che tu ti interessi di cose assolutamente futili.

    • Giulia Kazakova

      E vero di Sadam Husein, povero, è stato fabricato tutto per fare guerra in Iraq; perché il paese ricco di petrolio, non se ne frega niente di popolo e democratia in paese arabe, solo interesse .Exs primo ministro di Gran Bretagna a chiesto scusa a popolo perché anno sbagliato bombardare Iraq fidando CIA americani, ma storia non insegna; continuano fare ciò che vogliono, maledetti

  • Umberto Tordone

    Meno male che non sono venuti (ancora) fuori i sionisti! Invece di scrivere scemenze più o meno ideologicizzate, è sufficiente dare una occhiata alla storia VERA. L’impero russo prima e sovietico dopo ha nascosto sotto il tappeto le giuste aspirazioni di indipendenza della Ucraina… afflitta, come quasi tutte le nazioni della terra, da problemi di minoranze (in realtà maggioranze) nelle sue zone orientali. Morale della favola (per non scadere nella monotona retorica o peggio nelle prese di posizione, filtrate dall’ideologia politica) gli ucraini HANNO FATTO BENISSIMO A SBARAZZARSI DI UN GOVERNO FILO RUSSO e a proclamare la propria indipendenza ma, nel contempo, devono pendere atto che la “ex ucraina sovietica” dell’est, è a maggioranza russofona. Ma che cosa fa l’Europa invece di cercare una soluzione pacifica al problema? Commina sanzioni alla Russia e schiera le truppe (della NATO) ai confini!! Tutto questo mi dice che i Morti di Maidan, CONTINUANO AD ESSERE DILEGGIATI DAGLI INTERESSI (PIUTTOSTO SPORCHI) DI UE e NATO, perché le persone perbene, hanno capito che, mai come in questo caso, si lascia vilmente prosperare una guerra a dir poco ridicola, in un punto della terra che ha generato le più progredite civiltà. Non appartengo alla ridicola categoria, dei pacifisti pitturati, ma MAI COME IN QUESTO FRANGENTE, la parola deve essere sottratta alle armi e affidata alle trattative, cosa che proprio USA e UE ahimè, rifiutano di accettare.

  • johnny rotten

    Dovunque nel mondo il morente ex-impero americano porta il caos nell’illusoria speranza di rimandare il proprio declino, dall’Afghanistan sino all’Ukraina, passando per Irak, Somalia, Libya, Syria, Honduras, Yemen, a cui ora vorrebbero aggiungere pure Libano, Iran, Venezuela e chissà chi altri, gli yankee stanno portando morte e distruzione ovunque, i morti e gli sfollati si contano a milioni, eppure l’immensa ignoranza, o malafede, di molti continua a ripetere ossessivamente: ha stato Putin!

  • Bazanga

    I nazionalisti ucraini scendono in piazza con la bandiera UE, da noi tutti i nazionalisti e movimenti politici o partiti di destra odiano la UE e ammirano Putin, già da questo si capisce quanto sono dementi sti ucraini

    • Demy M

      Non sono dementi, sono filo ameriCani.

      • Divoll79

        E non e’ demenza?

        • Demy M

          Non solo demenza, anche mentalità criminale che oscura la ragione.

  • John

    Credo che qualcuno non abbia letto l’ articolo di due giorni fa del grande Micalessin sui cecchini di Maidan..

    Alexander Revazishvilli: ex tiratore scelto dell’esercito georgiano, conferma di essere stato uno di
    quelli che hanno sparato il 20 febbraio 2014 a piazza Maidan, allo scopo di creare il caos e precipitare il
    “cambio di regime” voluto dagli americani in Ucraina.

    I cecchini a Piazza Maidan ammazzarono oltre 80 persone, poliziotti e dimostranti senza far distinzione,
    e si sono autodenunciati..

    https://uploads.disquscdn.com/images/8cb195b53bc5f9ec4a604d7a2f3da0bff2161496ac42b8b235bb6fe8f1bebed4.png

    Bryan Boyenger è uno degli istruttori americani che hanno addestrato le reclute ucraine; poi, ha preso

    parte direttamente alle ostilità sul fronte del Donbas, dove Mamulashvili ha radunato una Legione

    Georgiana coi reduci delle guerricciole anti-russe in cui il georgiano Saakashviliè stato debellato

    Quanto a Mamulashvili, in Georgia è stato un elemento del ministero dell’Interno, “con ottime relazioni

    coi media che lo collegano all’ambasciata Usa e a un gruppetto di stranieri basati in Georgia, i quali

    forniscono sostegno mediatico al regime diKiev sotto la copertura di lavorare per varie ONG”, ha scritto il

    giornalista Henry Kamens del New Eastern Outlook.

    Piu’ chiaro di cosi’….

    • Andrea Ripamonti

      Non l’hanno letto o meglio fanno finta di non averlo letto per continuare a illudersi che le loro falsità siano prese da tutto il mondo come la verità su quanto accaduto.

    • Andri75

      Infatti si sono autodenunciati alcuni degli agenti della Berkut e dell’unità Alpha dell’SBU che hanno sparato. In merito alla persona in questione è, per sua stessa ammissione, un uomo dei servizi della Georgia che, stanamente, oggi ha un Presidente molto vicino alla Russia.
      Quest’uomo, dopo aver combattuto anche in Ucraina, è tornato in Georgia, ha ricevuto nuovi ordini e ora li esegue ma voi credete davvero che uno che è in mezzo alla folla possa tirare fuori un’arma e iniziare a sparare senza che nessuno lo fermi ?
      C’è stato un processo, ci sono i video che mostrano chiaramente da dove vengono gli spari, ci sono viedo che mostrano chiaramente chi ha sparato, ci sono i reo confessi, ci sono i proiettili estratti dai cadaveri. Ora a distanza di quasi 4 anni, un agente dei servizi segreti rilascia un’intervista al canale TV del più grande alleato politico di Putin in Europa e tutti a crederci, suvvia.

      • chelavek

        Che gli spari provenissero dall’Hotel Ucraina, che ai tempi della guerriglia pre-golpe era controllato da tutta la marmaglia dell’opposizione nazi terroristica coccolata dalla Nuland, avevano potuto capirlo da subito anche i muli. Sono i minus habens continuano ad ostinarsi a credere alla boiate nazi terroristiche sul maidan come “rivoluzione per la democrazia”.

        • Marco Giudici

          Che diversi spari sui protestanti provenissero dall’albergo Ucraina è ampiamente documentato, addirittura in video della BBC, che può sicuramente essere accusata di partigianeria, ma nel senso opposto, come pure di tv tedesche e spagnole. Youtube ne è pieno.

          Che l’indagine ufficiale non abbia fatto luce su questo aspetto è una circostanza semplicemente risibile. Stessa barzelletta dell’indagine della magistratura ucraina fatta in occasione dell’eccidio di Odessa del maggio 2014, nemmeno un imputato tra gli stragisti.

  • eusebio

    Siamo alla fase finale, la guerra di Siria e il colpo di stato in Ucraina sono due fasi della stessa operazione, abbattere l’alleato di Iran e Russia Assad e mettere l’Ucraina sotto il controllo delle oligarchie internazionali sioniste-salafite per isolare la Russia ed estrometterla dal mercato di petrolio e gas per favorire sauditi e qatarioti, i quali in questo modo avrebbero avuto i fondi per promuovere l’invasione dell’Europa da immense masse di migranti e poterli mantenere grazie alle moschee salafite.
    Purtroppo per loro la Cina è scesa in campo con la sua immensa forza economica e i terroristi in Siria hanno fatto la fine dei sorci mentre l’Ucraina arrivava al default.
    Ora le petromonarchie sono sull’orlo della bancarotta e l’uomo forte di Ryad cerca risorse per continuare a contenere la minaccia sciita nello Yemen, arrivando allo scontro con l’Iran.
    Il punto del conflitto può essere il Libano, il Qatar o il Bahrein.
    Israele per il momento non attaccherà Hezbollah, probabilmente se gli sciiti dello Yemen, dello Hasa saudita e del Bahrein rovesciassero le dinastie wahabite a lei non interesserebbe se non la attaccano, e gli americani comunque hanno già basi militari in Israele e Giordania.

  • chelavek

    Come i bifolchi del maidan hanno annientato la ex Ucraina svendendosi per 4 biscotti. Hanno trasformato ciò che resta della ex Ucraina in un buco nero ai confini con l’Europa. Complimenti agli americani per l’ennesimo disastro compiuto e complimenti ad i loro ignobili servi dell’UE

  • Zeneize

    Grazie per questi pezzi di vero giornalismo.
    Amnesty International è un burattino come gli altri, ormai è chiaro da tempo ma è sempre giusto ricordarlo.

  • Zeneize

    Il troll / teppista / coniglio abituale si firma per l’occasione Andri75. È Marcello Amati? Anita? Qualche altro animale inferiore? D’accordo che si può ignorare, ma questa gente sporca il forum, si prega di introdurre un po’ di moderazione.

  • Marco Giudici

    “È incontrovertibile che un gran numero di colpi fu esploso dall’hotel Ucraina e che gran parte di essi non fossero indirizzati contro la polizia.”
    Questa è una circostanza ampiamente documentata su filmati che si trovano anche su YouTube. Finché non si farà chiarezza su questo, su Maidan la ricostruzione ufficiale della rivolta democratica di popolo (100mila persone su una nazione di 45 milioni) rimane semplicemente improponibile.