Cnn

Tra Russia e America si combatte
la Guerra Fredda delle “fake news”

Negli ultimi mesi si sono susseguiti degli attacchi bilaterali di natura politica e diplomatica tra Stati Uniti e Russia, volti a screditare vicendevolmente la posizione dei due paesi verso l’opinione pubblica.

Dopo l’espulsione di centinaia di cittadini americani operanti in Russia con visto diplomatico e la chiusura del Consolato Russo a San Francisco e degli uffici consolari a New York e Washington, la guerra tra la Casa Bianca e il Cremlino si è spostata nuovamente sul terreno dell’informazione.

A seguito delle indagini sul cosiddetto Russiagate, il Congresso americano ha emesso una serie di sanzioni economiche e politiche nei confronti della Federazione Russa, ingaggiando anche una battaglia contro RT e Sputnik, due media outlet che da qualche anno imperversano tra i canali generalisti nel bouquet televisivo statunitense, che il governo di Washington vorrebbe classificare come agenti stranieri, che dunque attentano alla sicurezza nazionale. I giganti dell’informazione Made in the US hanno infatti da tempo inaugurato una serie di campagne informative volte a screditare la cosiddetta information warfare portata avanti dalla propaganda russa oltreoceano. Nel 2015 l‘Economist inaugurò questo flusso dedicando un intero numero cartaceo a RT e alla propaganda della Russia di Putin, descrivendo gli incredibili sforzi economici effettuati dal Cremlino per spostare la guerra alla russofobia sul terreno dei mass media.

Anche il New York Times pare particolarmente allarmato nei confronti di RT, che lo stesso denominò “la più efficace operazione di propaganda del Ventunesimo secolo”.

Attenendosi a quelli che sono i dati del Pew Research Center, Russia Today avrebbe una media di 8 milioni di spettatori a settimana, che per l’audience share americana risulta essere ancora un numero piuttosto modesto. Una sorte migliore occorre al canale Youtube di RT, che ha un numero di followers sensibilmente più nutrito, ma alterna contenuti informativi a video clickbait. Ciò che in realtà fa allarmare gli interessati è tuttavia l’opinione politica dei cittadini. Secondo i sondaggi del Pew, solo il 20% dei cittadini statunitensi si fiderebbe dell’operato del governo. La percentuale si riduce ulteriormente se si prendono in considerazione coloro che si fidano di ciò che i mezzi d’informazione americani propinano.

La battaglia, dunque, si sposterà nei palazzi della politica, dove gli addetti ai lavori si auspicano che possa intervenire una restrizione a carico di RT e Sputnik, derivante proprio da un cambio di classificazione degli stessi in agenti stranieri. La risposta russa sembrerebbe non tardare ad arrivare.

Le fonti del Moscow Times riportano le considerazioni di alcuni senatori americani, secondo i quali il Cremlino si starebbe preparando a creare una blacklist di compagnie di informazione statunitensi che vengano bandite dalla Federazione Russa. Tra questi si annoverano la CNN, già citata da Trump come fabbrica di “fake news”, Voices of America e Radio Liberty, entità mediatica che opera nei paesi dell’ex URSS dal 1950 per volere del Congresso degli Stati Uniti, rilevata da alcuni anni dal magnate George Soros.

Altri due mezzi di informazione farebbero parte di questa lista, ma non ne sono stati resi noti i nomi. Tra questi, saranno probabilmente inseriti il New York Times (con la possibilità di bandire anche la sua appendice russa, il Moscow Times, che ad oggi non pubblica più la versione cartacea), il Washington Post ed il Wall Street Journal, che detiene una quota di partecipazione in Vedomosti, il principale quotidiano generalista russo, insieme al Financial Times e Sanoma Independent Media.

Le eventuali misure sono state commentate dal portavoce di Putin, Dmitry Peskov, il quale ha indicato tali possibili ripercussioni in seguito alla grande pressione che RT e Sputnik stanno subendo in territorio americano. Interfax riporta a riguardo le dichiarazioni del vice direttore di Roskomnadzor, l’agenzia per il controllo dei mezzi di comunicazione di massa, Vadim Subbotin, il quale sostiene che l’agenzia governativa sta monitorando l’operato di 40 media statunitensi presenti in Russia, i quali non soddisfano alcuni requisiti sui media stranieri applicati secondo una legge modificata nel 2014, sui quali evidentemente vi saranno contromisure rispetto al trattamento che i due canali russi soffriranno negli Stati Uniti.

L’intenzione sarebbe quella di pareggiare il numero dei mezzi di informazione nei rispettivi paesi. Il fulcro della vicenda determinerà questo spostamento di equilibri nel momento in cui il Senato americano si pronuncerà sull’applicazione di una legge di registrazione dei mezzi di informazione emanata negli anni ’30, che qualificava alcuni canali come agenti stranieri sotto copertura. Maccartismo new age.

LEGGI ANCHE
Migranti, la partita non è in Europa
ma è una sfida per controllare l'Africa
  • Av8921w

    A questo punto hanno perso comunque, perchè se lasciano a RT e Sputnik libertà di parola va a finire che i cittadini americani conoscono cose esterne alla matrix mediatica mainstream; se invece li censurano sarà evidente a tutti che non vivono in un mondo libero e quindi il sistema si screditerà agli occhi dei cittadini.
    Il risultato ovvio sarà che la dinamica popolare contro l’elite troverà ulteriore impulso.

    • Nick2

      Mi auguro che tu, un giorno non sarai costretto a rimpiangere la nostra “mancanza di libertà”.

      • Alessio Artemio Della Porta

        Perché, tu pensi di essere libero, visto che da sessant’anni, leggi quello che ti dicono di leggere gli americani, ascolti quello che ti dicono di ascoltare gli americani, fai quello che ti dicono di fare gli americani e pensi quello che ti dicono di pensare gli americani?

        • Nick2

          Sappiamo tutti che gli organi di informazione hanno un padrone e che non dobbiamo prendere tutto ciò che scrivono e dicono per oro colato, ma vedi, ti faccio l’esempio di questo giornale online, ormai divenuto ricettacolo di antioccidentali, anti Bergoglio, anti Boldrini, anti Napolitano etc etc. Vi pubblica post e commenti al limite della decenza e del reato contro gli USA, Israele, il governo italiano e contro i vari personaggi “nemici” della destra, senza che intervenga censura alcuna.
          In Russia, purtroppo, mi risulta non sia possibile insultare (ma nemmeno criticare) il presidente e il governo e mi risulta pure (sarei felice di essere smentito) che i giornalisti che si sono schierati contro Putin abbiano fatto una brutta fine. L’informazione perfetta non esiste, ma, se permetti, fra quella occidentale e quella russa c’è un abisso e chi non lo riconosce è in malafede oppure è un povero ingenuo manipolato…

          • Alessio Artemio Della Porta

            A lei risulta male poiché evidentemente non dico “viverci” lei in Russia neppure c”è stato da semplice turista. Io in Russia mi sento più libero che in Italia per una infinita di elementi che non è né il caso né il luogo per riassumere. A proposito di libertà di informazione, esistono sia partiti “antiputin”, cosa ci farebbe l’opposizione, che giornali, lo chieda ai giornalisti della Novaja Gazeta, il fatto che siano poco diffusi e letti, conferma il consenso di cui gode Putin, oltre l’89%, dunque il fatto che la stampa contro Putin non abbia successo non dipende da limitazioni, semmai dall’assenza di argomenti condivisi dal pubblico
            Per ciò che riguarda la sua “velata”allusione” Ad Anna Mazepa (vero cognome di nascita della Politkovskaja), ci sono stati due ergastoli e tre condanne per l’omicidio, a stabilirlo è stato il Tribunale di Mosca, che nel terzo processo ha inflitto una pena per tutti e cinque gli imputati del gruppo ceceno. Ergastolo per il killer Rustam Makhmudov e per l’organizzatore, suo zio Lom-Ali Gaitukayev, mentre per gli altri tre sono state previste pene detentive tra i 12 e i 20 anni. Nel dettaglio, il giudice Pavel Melekhin ha condannato a 20 anni di reclusione l’ex dirigente della polizia moscovita Serghiei Khadzhikurbanov, mentre per Dzhabrail e Ibragim Makhmudov (indicati come complici), rispettivamente, 14 e 12 anni di detenzione. I due ceceni sono fratelli del killer Makhmudov, il giudice ha anche stabilito per i familiari della giornalista uccisa nel 2006 un risarcimento danni  di 5 milioni di rubli. Vogliamo vedere altri esponenti dell’opposizione celebrati in Occidente ma di peso politico trascurabile in Russia? Vediamoli, Nemtsov è stato ucciso mentre passeggiava su un ponte sopra la Moscova che costeggia lateralmente il Cremlino, dal giorno della sua morte tutti i giorni qualcuno presidia il luogo esponendo una bandiera russa. Davvero qpensa che Putin, cui tante cose si possono rimproverare ma non è certo uno stupido, avrebbe organizzato l’omicidio di una giornalista semi sconosciuta, trasformandola in una eroina dell’Occidente, poichè in Russia non la calcolava nessuno prima né ora, il giorno del suo compleanno? Oppure ritiene che con tanti luoghi, Mosca ne possiede un’infinità lo posso garantire, dove organizzare un fatto delittuoso, avrebbe organizzato l’eliminazione di un avversario politico assolutamente inconsistente sotto il suo studio? Per ciò che riguarda Litvinenko non ho elementi concreti a disposizione in nessun senso, mi pare però piuttosto sospetto che tutti i traditori della Russia vadano a cercare rifugio in Gran Bretagna, dove alla fine, probabilmente dopo essere stati sfruttati come carta da toilette, vengono fatti fuori come qualunque testimone scomodo.

          • Nick2

            1) L’89% dei consensi li ha solo un dittatore. In democrazia nessuno raggiunge il 50%.
            2) In Russia non esiste una vera divisione dei poteri, quindi il potere giudiziario è di fatto controllato dall’esecutivo.
            3) Visto che bazzichi sempre in Russia (ma tutti i lettori di questo giornale vivono lì?) fai una bella cosa: posta su un giornale online dell’opposizione qualche insulto che solitamente qui riservi alla Boldrini, Renzi o Napolitano contro Putin o contro qualche suo leccaculo e vediamo che ti succede…

          • Alessio Artemio Della Porta

            Mi pare chiaro che lei non conosca l’italiano perché ho parlato di “consensi”, ossia di sostegno alle scelte politiche emerse da sondaggi, non di “voti”. Che io sappia, Putin è stato eletto con un consenso maggiore del 60%, superiore a qualunque leader occidentale, attualmente gode di un favore superiore all’80% e se si votasse domani non ci sarebbe storia. Quindi delle due o lei non conosce i termini che adotta o ignora la realtà russa. Non conosce neppure il concetto di democrazia visto che alle elezioni del 2012 Russia Unita ottenne il 63,64% delle preferenze elettorali, il partito comunista il 17,18, Prochorov il 7,94, Zirinovskij il 6,22 e Mironov il 3,85, dunque Putin fu eletto con un numero di voti superiore alla somma di quelli degli avversari e maggiore di qualunque leader occidentale. Questa si chiama democrazia, volontà del popolo, è in Italia che non riusciamo a votare. Per ciò che riguarda le sue insinuazioni sui tribunali russi, dal 1960 in Italia sono stati uccisi almeno 26 giornalisti, nelle circostanze e luoghi più disparati, pure nessuno, nemmeno lontanamente, sogna di attribuire direttamente la colpa allo stato, perchè dovrebbero valere per la Russia i sospetti che non valgono per l’Italia? Perché lo pensa lei, ossia nessuno mischiato a niente?

          • Demy M

            Buongiorno, è inutile discutere con un russofobo a prescindere. Lui non conosce la Federazione Russa e sputa sentenze degne di Lui e dei suoi padroni americani. D’altra parte, ognuno ha il padrone che si merita. Saluti.

          • Nick2

            Non sono russofobo e nulla ho contro i russi, che ritengo un grande popolo sfortunato. La Russia attuale è la patria di mafie e corruzione e mi fanno pena gli italiani come te che sputano su tutto ciò che è occidentale e difendono un dittatore.

          • Demy M

            Lei è solo un servo degli americani e della loro ideologia basata sull’esportazione della “democrazia” con le bombe. Vuole l’elenco e poi lo confrontiamo con la “democrazia” Russa? Non c’è paragone, tutto a vantaggio (negativo) dei suoi idoli criminali e terroristi internazionali, come dimostra la loro “creatura” chiamata isis. Non prova vergogna ad essere uno zerbino di seconda mano non riciclabile?

          • Nick2

            Allora diciamo così: gli occidentali vivono nella menzogna. Tutti i dati sul PIL, sul welfare, sulle libertà individuali, sulla libertà di stampa, sull’indice di corruzione, sulla qualità della vita, sulla vita media, sul tasso di omicidi sono completamente falsi e manipolati dai sionisti. Se vogliamo sapere la verità la possiamo trovare nell’informazione russa (che non a caso i sionisti mettono al 150° posto per libertà).
            Qualche giorno fa ho postato parte di un articolo che trattava di un sondaggio fatto da due psichiatri al fine di individuare le caratteristiche che accomunano i complottisti. Stranamente non sei intervenuto. Non sarà perché ti sei riconosciuto in quel profilo?

          • Demy M

            Gli occidentali vivono di illusioni, cosi come Lei vive di falsità. vedo che Lei se ne intende di psichiatria, è ancora ricoverato? Circa le Sue accuse all’Autore di questo articolo, Lei dimentica di aver elogiato questo giornale perchè, a Suo avviso, Ci aveva lisciato il pelo per quanto pubblicato recentemente. Come mai questa Sua magnifica e stupida opinione di versa, forse ha ricevuto qualche centesimo in più dai suoi padroni? Si vergogni, e quando vuole pubblicare qualcosa scriva le Sue opinioni, non quelle che le danno altri e che leo posta offendendo Tutti quelli che non la pensano come Lei e Suoi padroni. Le caratteristiche che accumunano i complottisti sono quelle che Lei manifesta insieme ad altri e di cui queste pagine sono piene. Vuole l’elenco? Pur non conoscendola (per Fortuna!!) Lei mi fà tanta pena, oltre che pietà morale.

          • virgilio

            “Allora diciamo così: gli occidentali vivono nella menzogna”
            si troglodita per una volta l’hai detta giusta!!

          • virgilio

            ti ammiro…….io e da tempo che lo avrei mandato affanculo!!
            (lo so e un mio difetto ma quando ce vo ce vo!)

          • Demy M

            Io sputo su tutto ciò che rappresenta la “democrazia” imposta con le bombe, ed anche su quelli che faziosamente, come Lei, cercano di manipolare la verità in nome di un idolo che molti Paesi del Mondo odiano. Faccia ua ricerca, e vedrà che gli Usa ed i loro padroni sionisti, sono i più odiati nel mondo. Evidentemente una ragione ci sarà.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Mario Trieste

            https://uploads.disquscdn.com/images/d66297511e3761d79d0b14dc0da9ab26b8a3a250f7cb695ff8da190af94cea5b.jpg
            https://uploads.disquscdn.com/images/5cb790184f867c6075efc43a8553ac59d98f36022f192627b0ca2f2bfc183ce8.jpg

            Per quanto orribile la guerra in cecenia è finita e grozny ricostruita, le città e i paesi dove son passati gli USA sono in rovina da decenni e non è ancora finita!!!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La ricostruzione ha fatto resuscitare i morti?

          • Mario Trieste

            no, la ricostruzione a posto fine alle morti, e riportato la pace, al contrario di quanto accade in Iraq, Afganistan e Libia, dove una serie di inutili guerre hanno causato più di un milione di morte e gettato quelle aree nel caos più totale dove continuano a morire persone che nulla hanno a che vedere con il terrorismo ! Gheddafi e Saddam erano dei dittatori, ma adesso è mille volte peggio, e non si vede ancora la luce in fondo al tunnel! Oltre tutto il terrorismo non è affatto sconfitto, anzi! Sicuramente la lotta al terrore fu solo una scusa per intervenire, per depredare risorse, e occupare aree strategiche! Agli USA che Saddam ucidesse i curdi non fregava niente, la causa scatenante per invadere l’ex-alleato (ricordi la guerra iraq-iran??) fu quella che Saddam voleva vendere il petrolio in euro e non in dollari! Sveglia bambinona!!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Il confronto zoppica … non si ha negli Usa il governo centrale che bombarda, tanto per fare un esempio, la California … e in Russia, con la Cecenia, proprio questo è avvenuto. Poi leggo anche che secondo te la colpa per i disordini con tanti morti e feriti non è dei dittatori ma di chi si ribella ai medesimi …

          • Mario Trieste

            L’intervento del governo centrale di Mosca era doveroso, hanno protetto il Daghestan ed eliminato il terrorismo in cecenia, per quanto riguarda gli USA ti do ragione, non bombardano la California, bombardana tutto il resto del Mondo!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            I russi forse non bombardano in Siria?

          • Mario Trieste

            No, i russi difendono la Siria, non la bombardano, loro sono gli unici ufficialmente richiesti dal legittimo governo siriano, gli altri sono invasori, e vengono giustamente bombardati PUNTO !

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Era evidente, i russi con le loro bombe non distruggono …

          • Demy M

            …omissis… Russia attuale è la patria di mafie e corruzione e ….Dove ha preso queste news che commenta come vangelo secondo i criminali americani ? E’ mai stato nella Federazione Russa o, come dimostrano le sue parole, sfoga la Sua inferiorità culturale per ignoranza (non conosce) cronica ed incurabile perchè mentalmente succube dei padroni americani? Si consoli, la Federazione Russa è molto diversa da come Lei scrive, ed è per questo che sputa acido muriatico, perchè i suoi idoli sono caduti nella fogna morale, umana e, quanto prima, anche economica. Buon proseguimento di giornata.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • virgilio

            “che sputano su tutto ciò che è occidentale e difendono un dittatore.”
            qui merriti un semplice vaffanculoooooooo

          • Nick2

            Trovami un paese occidentale in cui un politico abbia l’80% dei CONSENSI, non dei VOTI.

          • Demy M

            Perchè, in occidente ci sono pure i consensi oltre le fake news e la “democrazia” esplosiva?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Ubimauri

            :-DD
            Vabbeh, dai: se abbiamo perdonato la Germania dicendo che le colpe dei padri non possono ricadere sui figli, allora dobbiamo farlo anche con la Russia. No?
            E poi scusa: la maggior parte dei massacratori bolschevichi, come diceva Solzhenitsyn, non erano neanche russi, ma tutta gente di aspetto kazaro e cognome tedesco…..

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La Germania è stata processata …

          • Ubimauri

            Ma gli imputati a Norinberga erano tutti ancora vivi (a parte quelli che si era suicidati prima). Con la Russia come si fa? Gli imputati sono tutti morti oppure sono scappati in USA e Israele.
            Proporrei di fare cosi: un bel processo alle banche kazare (sono tutte ancora in attivita’) che finanziarono i bolshevichi kazari agli albori della rivoluzione. Condanniamole a risrcire i danni ai parenti delle vittime delle purghe. Che ne dici?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Ubimauri

            Visto che la Lituania si lamenta delle consegueze del patto Molotov-Ribbentrop pretendendo risarcimenti, cominci a restituire Vilnius e il suo distretto alla Polonia, perche prima di quel patto era li’che stavano….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Con il patto Molotov-Ribbentrop Hitler e Stalin volevano spartirsi la Polonia. Ma qui parliamo dei crimini sovietici a danno dei polacchi … https://uploads.disquscdn.com/images/4bf8c69e5926bbbfccaf8483df1d4cde054150611080537f98cb1bc0268d47a4.jpg

          • Ubimauri

            Appunto: la Lituania continua ancora oggi a usufruire di un territorio il cui possesso e’ il frutto di un crimine contro i polacchi.
            Prima di parlare dei risarcimenti che le spettano, la Liituania dovrebbe fare la sua parte nel riparare quell’ingiustizia di cui si lamenta.

          • Ubimauri

            Pero’al riguardo fanno gli indiani….

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Con le tue negazioni aiuti le richieste di risarcimento danni nei confronti della Russia erede dell’URSS …

          • Ubimauri

            Tu dici?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Dico …

          • Mario Trieste

            Speriamo che passi questa prassi, potremmo chiedere miliardi a francesi, spagnoli, austriaci, arabi… tornando indietro pure ai cartaginesi e ai greci…e perchè no pure agli etruschi!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Usi un argomento che non solo rimanda la restituzione del maltolto, ma che invita a compierlo anche in futuro.

          • Mario Trieste

            Dovrebbero processare anche lei, ma per sua fortuna non esiste il reato per idiozia.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vuoi negare i crimini comunisti ma non hai il coraggio di farlo pubblicamente?

          • Mario Trieste

            Voglio denunciare la sua bufala, i crimini di Stalin sono stati pubblicamente denunciati fin dai tempi di Krushiov, non ci sono memoriali per lui, e tutte le statue sono state rimosse decenni prima del crollo del muro di berlino, identificare il comunismo sovietico con il periodo stalinista è da ignoranti, ovviamente i russi non dimenticano quel periodo terribile, ma non dimenticano neppure che fu stalin che distrusse il fascismo.. a proposito di memoria corta, forse dimentica che nel 42 c’era un guppo di turisti tedeschi alle porte di Mosca, e vicino a loro pure qualche italiano con le scarpe di cartone e la penna nera in testa.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ti stai avvicinando al negazionismo che sai reato qui da noi in Italia.

          • Mario Trieste

            Al contrario, non solo non ho negato nulla, ma ho dimostrato che la questione è già stata processata da tempo! Problemi con la lingua italiana?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Parla con qualcuno, perché confondi la furbizia con la legge …

          • Mario Trieste

            cioè neghi che le statue di stalin siano state rimosse? cioè neghi che ci siano giganteschi monumenti in memoria delle vittime dei gulag? questo spiega molte cose, tu non sei mai stata in russia, non conosci niente di quel paese, ti limiti a vomitare merda da quella insulsa bocca scollegata a qualsiasi cervello degno di questo nome senza alcuna conoscenza di quello di dici! vergognati!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci sono nazioni che hanno lottato contro il fascismo senza causare crimini come quelli durante l’era di Stalin, e ci sono stati crimini sovietici prima di Stalin e dopo di lui …

          • Demy M

            Erano ebrei sionisti !!

          • Ling Noi

            C’è forse qualche politico al potere in occidente che merita consenso? Aldilà delle lobby che rappresenta e a quelli della propria fazione a cui dà da mangiare…

          • Gian Paolo Cardelli

            Ci fa un esempio di “politico” non occidentale che merita consenso?

          • Ubimauri

            Il mondo non e’ fatto solo di “paesi occidentali”. E’questo che non vi entra in testa e cercare di occidentalizzare i paesi che non lo sono, non fara’ che aumentare il consenso di quei cittadini per quegli stessi capi di governo che a questa operazione si oppongono.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Ubimauri

            Se dopo la strage degli studenti in piazza (che certamente e’ avvenuta) il popolo cinese non e’ insorto contro il regime, vuol dire che la maggioranza dei cinesi, per tanti motivi, non condividevano le idee degli studenti.
            Nessun regime puo’ pensare di sopravivvere a lungo senza il consenso della maggioranza dei cittadini. Gli uomini al potere, alla fine, sono solo persone sedute a una scrivania in una stanza e senza la legittimazione del consenso popolare, non sono niente.
            Il Re di Francia, fino a qualche giorno prima di essere arrestato, credeva di essere li’ per diritto divino. Un paio di settimane dopo i francesi hanno troncato la testa a lui e a sua moglie, ma gli Dei non si sono scomodati dall’ Olimpo per andarlo a salvare e alla fine il monarca si e’ rivelato per quello che era: un cretino qualunque.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Stai giustificando, volente o nolente, la violazione dei diritti umani in Cina. https://uploads.disquscdn.com/images/6ee5b7a7524f435fdfe610c67834d2495070633be723ec9b9df45ba230ae9d31.jpg

          • Ubimauri

            Le violazioni dei diritti umani ci saranno sempre. I diritti umani li stanno gia’ violando anche i regimi politicamente corretti che si stanno inponendo occidente e che si dichiarano paladini della loro difesa. I diritti umani vengono violati anche quando ti devi alzare tutte le mattine per andare a fare un lavoro che odi per cui per otto ore al giorno e sei giorni a settimana sogni di essere da un’ altra parte, ma sei costretto a farlo per non diventare un senzatetto. I diritti umani vengono violati ogni volta che a un essere umano viene impedito di scegliere e questo avviene ovunque ogni giorno.
            Ma e’ mai possibile che non riusciate a vivere di null’ altro che di ideologie utopiche che quando si trasformano in realta’ diventano incubi peggiori della realta’ stessa?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            … Le violazioni dei diritti umani ci saranno sempre … Domanda: tu ti sei già sottoposto ai maltrattamenti a cui è (stata e ancora è) sottoposta la maggioranza dei cinesi?

          • Ubimauri

            Fortunatamente no, ma non sono affatto sicuro che in futuro non succedera’: ad esempio potrebbero mettermi in prigione perche’ sono antisemita o perche’ con il mio “hate speach” discrimino qualche minoranza oppure perche’ faccio apologia del fascismo. No. Non sono affatto sicuro che non succedera’ anche a me.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Metterti in prigione anziché in una fabbrica lager cinese?

          • Ubimauri

            Metterti in prigione o costringerti a soggiornare in una clinica psichiatrica rincoglionito di psicofarmaci…..
            Ci arriveremo presto, Anita. Prima di quanto pensi.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Le società umane forse non sono già cliniche psichiatriche? Le droghe forse non sono i psicofarmaci?

          • Ubimauri

            Questo tuo ultimo post e’ la dimostrazione che tra i gerarchi del politicamente corretto e la diringenza del partito comunista cinese, ci sono ben poche differenze.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci sono le differenze tra cui le fabbriche lager e i laogai …

          • Ubimauri

            Vedo che ormai non vi preoccupate piu’ nemmeno di negare che abbiate qualcosa in comune con quelli…a parte sottolineare come voi siate meglio, naturalmente.
            Bene.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Una svista da parte tua la escludi?

          • Ubimauri

            Se dovessi essermi sbagliato riguardo a tutto quello che penso, sarei l’ uomo piu’ felice del mondo perche vorrebbe dire che c’ e’ una speranza.

          • Ubimauri

            Vorra’ dire che mi riterro’ fortunato.

          • Ubimauri

            In occidente nessun politico gode di simili percentuali di consensi semplicemente perche’ li’i leaders politici non lavorano piu’per i cittadini.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • virgilio

            si hai ragione non ne puoi trovare uno perche sonno tutti da gettare!!

          • vantguard

            “1) L’89% dei consensi li ha solo un dittatore. In democrazia nessuno raggiunge il 50%. ”
            ??????
            “Secondo il Journal du Dimanche, che pubblica un sondaggio Ifop, il presidente francese avrebbe perso il 10% nel suo indice di gradimento. In passato solo Chirac aveva fatto registrare numeri peggiori quando calò del 20%.
            Crolla la popolarità del presidente francese Emmanuel Macron: meno 10 punti in un mese, dal 64 al 54%, secondo un sondaggio Ifop, istituto tra i più antichi d’oltralpe”

            Leggere bene scandendo le cifre: da 64 % al 54%.

            Davvero nessuno raggiunge il 50%?

          • Demy M

            Lei è fazioso al 101%, e la cosa tragica è che non prova nemmeno vergogna per le cavolate che scrive. Si faccia aumentare la paghetta perchè cosi verrà licenziato.

          • Ubimauri

            Ma chi ve le mette in testa queste fesserie?

          • virgilio

            1)si hai ragione i consensi da voi non esistono piu i dittatori ve li impongono e basta(siete gia al quarto)
            2)in russia sono al potere quelli che sono stati eletti(al contrario di voi)
            3)non succede un bel niente,in piu in rusia il loro presidente e rispetato e non hanno motivo di insultarlo perche sono coscenti che lui lavora per loro(lo ha dimostrato ampiamente)
            al contrario dei tuoi governanti che non andrebbero solo insultati ma passati per le armi(fucilati)

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            … Nove anni dopo la prima nomina da parte del presidente Putin, Ramzan Kadyrov è stato eletto presidente della Repubblica Cecena, per la prima volta in seguito a una votazione popolare, in quelle che secondo gli osservatori internazionali sono state elezioni puramente formali … EastJournal – CECENIA: Kadyrov trionfa alle elezioni presidenziali …

          • ilcorso

            lei deve fare un solo ragionamento: ai russi piacerebbe essere comandati dagli americani? dalla risposta a questa domanda può facilmente capire perchè amano putin…

          • Demy M

            …omissis….faccio l’esempio di questo giornale online, ormai divenuto ricettacolo di antioccidentali….E Lei cosa ci fà in un ricettacolo, raccoglie i rifiuti e poi li ricicla a suo uso e consumo personale? Un pò di coerenza no?

          • Ubimauri

            Ti risulta male: io in Russia ci vivo e so che tu parli senza sapere.

          • virgilio

            ecco hai detto bene ce proprio un abisso,neanche la pravda(ai suoi bei tempi)non faceva disinformazione quanto ora questi vermi,
            e confirmo sei in malafede e un povero igenuo manipolato!!

          • Mario Trieste

            Io ho vissuto 4 anni in Russia, e ora ci torno una volta all’anno, e ti assicuro che la satira ci va giù pesante, come pure gli oppositori politici nei loro comizi. Lo so bene che le mie parole sono inutili con persone come lei, imbottite di propaganda occidentale, ma non posso fare a meno di denunciare queste fake-new continue contro la russia (e noti bene, contro la russia, on solo contro putin!)

          • ilcorso

            basta che pensi una sola cosa, in italia quante basi americane ci sono? che armamenti hanno? nucleari? in un paese che ripudia il nucleare ci troviamo invece il nucleare a casa, e non ne parla nessuno…questa secondo lei è libertà?

        • Gian Paolo Cardelli

          E lei cosa legge ed ascolta, invece?

      • Demy M

        Perchè, Lei, ha la libertà in Italia? Quale, quella di essere invasi ed avere l’ennesimo governicchio abusivo?

  • luigirossi

    Se qualcuno ricorda la guerra del Vietnam,persa sui titoli del NYTIMES e Washington Post e non sul campo(dove morirono inutilmente 55000 ragazzini americani),sa che prima di tutto vanno dichiarati AGENTI STRANIERI in USA ed Italia questi prestigiosi giornali monnezza specialisti in menzogne,diffamazioni e scandali che spinsero l’America fuori dalla guerra perchè costava troppo alle banche.Da allora hanno preso il vizio,hanno fatto fuori il miglior presidente USA del dopoguerra(Nixon)e continuano con CNN NEWSWEEK a fare il loro sporco lavoro.E non parliamo di REPUBBLICA e CORRIERE con i loro endorsment alle false inchieste ad orologeria della procura di Milano.Tutti questi giornali appartengono,come è noto,assieme al Financial Times,the Guardian .Frankfurter Allgemeine Zeitung,El Pais,Le Monde,Le Figaro etc al noto blocco di potere che saluto gioiosamente col mio SHALOM!

    • Ling Noi

      Ok, ma lasci stare il Vietnam, li fu l’apparato (Pentagono, Cia, Presidenza) che le sparava talmente grosse da non essere più credibile, comunque i morti americani sono stati 60.000, e se avessero voluto vincere c’era solo una strada, entrare nel nord e uccidere ogni essere vivente mettendo in preventivo di subire perdite spaventose. Già come’erano si erano trovati causa perdite con una penuria di sottouffciali e furono costretti a promuovere personaggi non all’altezza, peggiorando le prestazioni sul campo.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
    • vantguard

      Comecomecome? In Viet Nam avrebbe vinto zio Sam?
      Ricollegati con la realtà.

  • carlo

    è risaputo che i russi, il sistema repressivo russo abbia un sistema di falsificazione e disinformazione della realtà nonché di hackeraggio tra i più efficienti di tutto il mondo forse in assoluto, rispetto a questo tipo di classifica se così si può chiamare il più attivo … tutto residuo ed eredità della vecchia “dezinformatzia” di vecchia scuola Sovietica … (c’era ai tempi persino un corso universitario deputato a questo scopo) del resto il loro leader non è un un ex tenente colonnello di uno di quelli che fu uno dei più temibili, terribili e tragici tra i servizi segreti del tempo !? qualcosa avranno pure mutuato ed imparato il satrapo del Cremlino e i suoi sodali no !? tutto ad uso e consumo dei cittadini russi in primo luogo e non ultimo purtroppo rivolto nei confronti di certi e dei tanti sciocchi boccaloni, sprovveduti Occidentali, i quali fungono da semplici e utili idioti a tutto vantaggio della perniciosa politica del Cremlino … del resto ora stanno venendo a galla ogni giorno di più come abbiamo interferito nella campagna elettorale americana ed europea e pure di attualità ci hanno messo lo zampino persino nella tentata recente secessione Catalana … occhio ! questi sono come dei serpenti a sonagli e in tal modo agiscono e lavorano non certo per benevolenza o per farci dei favori …

    • Alessio Artemio Della Porta

      Vai a dormire

      • carlo

        ah ah ah che sagoma che è lei … rivela il Washington post “spesi migliaia di di dollari per creare disinformazione, non solo Facebook e Twitter la Russia avrebbe utilizzato anche le piattaforme di Google come Youtube, Gmail, o DoubleClick per interferire sulle elezioni Americane del 2016 diffondendo notizie false o non accurate, lo rivela il Washington Post citando fonti vicino all’azienda di Mountain View gli investitori russi avrebbero speso decine di migliaia di dollari in pubblicità …

        • Demy M

          Trogolo di un carlo, è stato il Presidente degli Stati Uniti d’America a denunciare le fake news AMERICANE e nessuno lo ha smentito. Di cosa vuole birimbillare?

          • Marcello Amati

            Presumo lei sappia che Trump detiene il record di affermazioni comprovate come FALSE e/o errate, grazie al factcheck rispetto a qualsialsi altro Presidente USA?
            Un “Fakenewsaro” che da del “fakenews” agli altri… situazione da ridere.

            Al 10 Ottobre, in 263 giorni di Presidenza Trump ha fatto 1318 affermazioni FALSE. ovvero 5.011 AL GIORNO.

            “As of our latest update Oct. 10, 2017, or his 264th day in office, the president has made 1,318 claims over 263 days. “

          • John

            C.V.D. Cosa ho detto ? Che gli Usa sono il paese che spara piu’ balle al MONDO..!! Lei lo conferma.. Grazie..

          • Marcello Amati

            Ahh io?

            Vediamo.. mi quoti quale balla avrei sparato, dimostradola come tale… se non potra’, presumo che lei avra’ anche la dignita’ minima necessarie per fare le debite scuse.

            Prego dimostri la sua affermazione o porga le scuse.

            Nel mentre, io posso ricordarle che le balle, volute o meno, che lei ha affermato e che io ho letto, le ho gia’ dimostrato che erano balle/errori, esempio la sua ignoranza su come fosse strutturata la BCE, o il dato della D Bank, quindi lei e’ come minimo , un “ballaro comprovato” e non ha possibilità’ di smentirlo.

            Aspetto la sua dimostrazione… o meglio.. aspetto le sue scuse in quanto non ha nessuna possibilità’ di dimostrare quanto da lei affermato… (mi raccomando.. non se la faccia sotto e non scappi facendo finta di non leggere… salutoni..).

          • John

            Farmela sotto..?? .Gli Amati me li mangio nel cappuccino alla mattina…
            La credevo piu’ intelligente…Ha sbroccato perche’ la sua ideologia le offusca la ragione. Ha perso la calma..: e’ un debole…
            Non ho affatto scritto che lei e’ un conta balle ..Rilegga.
            Scrivendo che Trump ha fatto 1318 affermazioni false al giorno, mi ha solo dato ragione, in quanto affermavo che gli Usa sono il paese piu’ ballista al mondo..!!
            E lo sa bene anche lei… Tutto qui.

            Questa sua arroganza nel definire tutti ignoranti, dimostra che ha appreso bene lo stile dei vaccari, ed e’ un peccato, mi creda. Rende difficile il dialogo.
            Lei sara’ ignorante in centinaia di materie e di questioni, sempre piu’ importati del sapere se la BCE e’ pubblica o privata… Il sapere non e’ un obbligo…

            Il rispetto altrui non e’ solo dare del “Lei” , ma intendere che siamo in un mondo di mondi, dove ognuno combatte la sua battaglia. Ognuno la sua esperienza e le proprie conoscenze.
            Lei non e’ un imprenditore, avrebbe appreso la modestia nel contrapporre le sue idee con quelle altrui, per capire e continuare ad apprendere.

            Lei e’ un dipendente, anche come mentalita’, di quelli che stanno sempre dalla parte del Padrone senza se e senza ma, che crede in tutte le balle che le propina il suo Capo.. Buon per lei.

            Ma, come ga’ espresso, non e’ la persona ideale con cui scambiare opinioni,
            poiche’ invece di fare domande, ridacchia come un fesso, se uno accenna al
            9/11. Dico fesso oppure solo un bimbo non puo’ avere dei dubbi sulle torri
            gemelle e sul pentagono…Sa quanti americani ne hanno di dubbi, e molto piu’
            istruiti di lei…Se ne faccia una ragione, ma non stia qui per attaccare briga,
            lo faccia di persona se ha le palle, non dietro alla tastierina..
            Un cordiale saluto..

          • Demy M

            Il Marcello è un trolley senza rotelle, lo lasci perdere nel suo “profondo” conoscere le tubazioni sotto il suolo americano. Saluti

          • Marcello Amati

            Lei si e’ semplicemente sentito ferito nell’ orgoglio, cosa diversa.

          • Marcello Amati

            Guardi, se ho male interpretato cosa lei voleva dire, faccio ammenda, nessun problema.
            Ora, che lei possa “mangiarmi nel cappuccino alla mattina” stia calmo e tranquillo che non ne ha i numeri per poterlo fare, ma neanche lontanamente e il mio perdere la “calma”, che non vedo dove, non ha nulla a che fare con le sue mancanti possibilità’ di poterlo fare.

            Altresi un errata interpretazione la sta dando anche lei, lo spara balle nle caso e’ Trump, che ha un AP minoritario nel paese, lei confonde Trump, che e’ uno sparaballe comprovato con il paese in se, qui e la sua ideologia che le offusca il ragionamento.

            Non sto definendo tutti “ignoranti”, e sopratutto, verso chi ho utilizzato tale parole NON e’ come la interpreta lei.. la uso nel senso letterale del termine, ovvero l’ignorare un determinato fatto, nozione ecc ecc..

            Io trovo difficile il dialogo con chi spara numero a casaccio e li afferma come veri, quando o sono incorretti, errati, o neanche capiti (esempio il suo non capire il dato della DB, che modifica in toto il contesto ed il significato dei numeri stessi).

            “sempre piu’ importati del sapere se la BCE e’ pubblica o privata… Il sapere non e’ un obbligo…”

            Tutti siamo ignoranti in qualcosa, ma il NON sapere come sia strutturata un istituzione che ha un peso determinante anche nelle vite quotidiane di tutti noi e’ , specie nell argomento nel quale se ne stava parlando, determinante, ed ha ragione non e’ un obbligo, ma dovrebbe essere un obbligo autoimposto fare affermazioni solo dopo sapere cosa si sta dicendo, e non fare affermazioni i in base a quello che si crede sia, quello e’ un disrispetto verso gli altri.
            Lei fa molte affermazioni che in realta’ sono sue opinioni, e molte di queste hanno a che vedere con numeri e fatti incorrettamente riportati.

            “ma intendere che siamo in un mondo di mondi, dove ognuno combatte la sua battaglia. Ognuno la sua esperienza e le proprie conoscenze.”

            Le opinioni sono una cosa, i fatti sono un altri, ed i fatti sono uguali per tutti, e non le ribatto sulle opinioni, ma sui fatti che afferma erroneamente.
            I fatti sono la base per poter fare premesse corrette e quindi sviluppare ipotesi che abbiano un legame con la realta’.

            “Lei e’ un dipendente, anche come mentalita’, di quelli che stanno sempre dalla parte del Padrone senza se e senza ma, che crede in tutte le balle che le propina il suo Capo.. Buon per lei.”

            Considerando che non lavoro per qualcun altro dal 2001, direi che le sue capacitata’ d’interpretazione, lasciano alquanto a desiderare… ci riprovi.

            ” non e’ la persona ideale con cui scambiare opinioni,
            poiche’ invece di fare domande, ridacchia come un fesso, se uno accenna al
            9/11. ‘

            Lei puo’ fare tutte le domande che vuole (cosi come chiunque altro, al curiosita’ e’ la base, il primo passo di qualsialsi scoperta, miglioramento) , deve poi accettare anche le risposte, le uniche che non si deve accettare son quelle materialmente e fattualmente incorrette.

            Sull’ 11/9 rido in quanto le sue ipotesi sono semplicemente, materialmente e fattualmente smentite, sono delle baggianata da internet al pari che le scie chimiche, rettiliani, terra piatta e terra cava, stesso livello di disfunzione con la realta’.

            “Dico fesso oppure solo un bimbo non puo’ avere dei dubbi sulle torri
            gemelle e sul pentagono…”

            Direi che a distanza di tutti questi anni e di tutte le informazioni da plurime fonti, e di tutte le prove materiali esistenti, solo un ignorante dei fatti (appunto ignorare i fatti in questione) potrebbe leggere quelle boiate e non ridere.

            “..Sa quanti americani ne hanno di dubbi, e molto piu’
            istruiti di lei…”

            Quanti siano che hanno dubbi e’ irrilevante, un fatto non dipende dal numero di persone che crede sia o non sia, questo semplicemente e’, la realta’ se ne frega di quanti.
            In questo periodo di “post-facts” e di fatti alternativi, che sono semplicemente termini per indicare a mancanza razionalità’ e di fatti.. posso anche accettare l’idea che molti considerino quegli eventi coe da cospirazione, non e’ colpa mia se l’ignoranza e’ sempre stata piu’ affascinante dell’ informarsi.

            Non si preoccupi del mio livello d’istruzione, ho seri dubbi che lei ci arrivi.

            “.Se ne faccia una ragione, ma non stia qui per attaccare briga,
            lo faccia di persona se ha le palle, non dietro alla tastierina..”

            Nessuna intenzione di attaccar briga, come le ho scritto all’ inizio, se ho mal interpretato le sue parole ne faccio ammenda, ma di certo non mi faccio nessun problema a mettere al loro posto chi merita d’essere messo al proprio posto, tastiera o meno, e non sarebbe certo lei, nel tal caso, l’ eccezione.

          • Marcello Amati

            Guardi, se ho male interpretato cosa lei voleva dire, faccio ammenda, nessun problema.
            Ora, che lei possa “mangiarmi nel cappuccino alla mattina” stia calmo e tranquillo che non ne ha i numeri per poterlo fare, ma neanche lontanamente e il mio perdere la “calma”, che non vedo dove, non ha nulla a che fare con le sue mancanti possibilità’ di poterlo fare.
            Altresi un errata interpretazione la sta dando anche lei, lo spara balle nle caso e’ Trump, che ha un AP minoritario nel paese, lei confonde Trump, che e’ uno sparaballe comprovato con il paese in se, qui e la sua ideologia che le offusca il ragionamento.
            Non sto definendo tutti “ignoranti”, e sopratutto, verso chi ho utilizzato tale parole NON e’ come la interpreta lei.. la uso nel senso letterale del termine, ovvero l’ignorare un determinato fatto, nozione ecc ecc..
            Io trovo difficile il dialogo con chi spara numero a casaccio e li afferma come veri, quando o sono incorretti, errati, o neanche capiti (esempio il suo non capire il dato della DB, che modifica in toto il contesto ed il significato dei numeri stessi).
            “sempre piu’ importati del sapere se la BCE e’ pubblica o privata… Il sapere non e’ un obbligo…”
            Tutti siamo ignoranti in qualcosa, ma il NON sapere come sia strutturata un istituzione che ha un peso determinante anche nelle vite quotidiane di tutti noi e’ , specie nell argomento nel quale se ne stava parlando, determinante, ed ha ragione non e’ un obbligo, ma dovrebbe essere un obbligo autoimposto fare affermazioni solo dopo sapere cosa si sta dicendo, e non fare affermazioni i in base a quello che si crede sia, quello e’ un disrispetto verso gli altri.
            Lei fa molte affermazioni che in realta’ sono sue opinioni, e molte di queste hanno a che vedere con numeri e fatti incorrettamente riportati.
            “ma intendere che siamo in un mondo di mondi, dove ognuno combatte la sua battaglia. Ognuno la sua esperienza e le proprie conoscenze.”
            Le opinioni sono una cosa, i fatti sono un altri, ed i fatti sono uguali per tutti, e non le ribatto sulle opinioni, ma sui fatti che afferma erroneamente.
            I fatti sono la base per poter fare premesse corrette e quindi sviluppare ipotesi che abbiano un legame con la realta’.
            “Lei e’ un dipendente, anche come mentalita’, di quelli che stanno sempre dalla parte del Padrone senza se e senza ma, che crede in tutte le balle che le propina il suo Capo.. Buon per lei.”
            Considerando che non lavoro per qualcun altro dal 2001, direi che le sue capacitata’ d’interpretazione, lasciano alquanto a desiderare… ci riprovi.
            ” non e’ la persona ideale con cui scambiare opinioni,
            poiche’ invece di fare domande, ridacchia come un fesso, se uno accenna al
            9/11. ‘
            Lei puo’ fare tutte le domande che vuole (cosi come chiunque altro, al curiosita’ e’ la base, il primo passo di qualsialsi scoperta, miglioramento) , deve poi accettare anche le risposte, le uniche che non si deve accettare son quelle materialmente e fattualmente incorrette.
            Sull’ 11/9 rido in quanto le sue ipotesi sono semplicemente, materialmente e fattualmente smentite, sono delle baggianata da internet al pari che le scie chimiche, rettiliani, terra piatta e terra cava, stesso livello di disfunzione con la realta’.
            “Dico fesso oppure solo un bimbo non puo’ avere dei dubbi sulle torri
            gemelle e sul pentagono…”
            Direi che a distanza di tutti questi anni e di tutte le informazioni da plurime fonti, e di tutte le prove materiali esistenti, solo un ignorante dei fatti (appunto ignorare i fatti in questione) potrebbe leggere quelle boiate e non ridere.
            “..Sa quanti americani ne hanno di dubbi, e molto piu’
            istruiti di lei…”
            Quanti siano che hanno dubbi e’ irrilevante, un fatto non dipende dal numero di persone che crede sia o non sia, questo semplicemente e’, la realta’ se ne frega di quanti.
            In questo periodo di “post-facts” e di fatti alternativi, che sono semplicemente termini per indicare a mancanza razionalità’ e di fatti.. posso anche accettare l’idea che molti considerino quegli eventi coe da cospirazione, non e’ colpa mia se l’ignoranza e’ sempre stata piu’ affascinante dell’ informarsi.
            Non si preoccupi del mio livello d’istruzione, ho seri dubbi che lei ci arrivi.
            “.Se ne faccia una ragione, ma non stia qui per attaccare briga,
            lo faccia di persona se ha le palle, non dietro alla tastierina..”
            Nessuna intenzione di attaccar briga, come le ho scritto all’ inizio, se ho mal interpretato le sue parole ne faccio ammenda, ma di certo non mi faccio nessun problema a mettere al loro posto chi merita d’essere messo al proprio posto, tastiera o meno, e non sarebbe certo lei, nel tal caso, l’ eccezione.

          • Demy M

            Abitando negli Usa non poteva che confermare.

          • Claudio

            azzarola! l’unico di sx che questi hanno *beccato* e` Rham Emanuel quando ha detto che l’economia di Chicago era meglio di quella di New York, Washington, ed altre citta` (una barza, anche perche` e` andato a scegliere citta` dove l’economia fa schifo)
            insomma, una sorgente di informazioni evidentemente super partes
            ma ci faccia il piacere…

          • Marcello Amati

            “questi” Chi…?

            Cosa poi centrerebbe questa affermazione con i “numeri” di Trump?

            Nel caso annullerebbe la quantita’ di balel che Trump spara? No.
            Quindi la sua risposta e’ semplicemente un “tu quoque” che non altera la realta’.
            Trump e’ un spara balle certificato, indipendentemente da chi altro lo possa essere.

          • Claudio

            no, ad annullare la quantita` di balle che Trump spara e` da dove questi dati provengono! Come se la CNN, Washington Post, New York Times, e via andare, non raccontassero balle.
            e distinguiamo bene, che sara` anche il caso:
            quando obama ha detto agli americani che con obamacare si sarebbero tenuti il dottore che avevano, mentiva spendo di mentire, quando Trump viene beccato misinformato su qualcosa e` sempre su minuzie irrilevanti.
            un po come quando obama ha detto che gli USA sono 48 Stati… beh, dai, non cercava di convincere gli americani che non c’erano 50 Stati.
            la sx americana e` una sparaballe CERTIFICATISSIMA, MA DALTRONDE LA SINISTRA IN TUTTO IL MONDO E` SEMPRE STATA UNA SPARABALLE, E LO SANNO TUTTI, ANCHE VOI DI SX

          • Marcello Amati

            “no, ad annullare la quantita` di balle che Trump spara e` da dove questi dati provengono! Come se la CNN, Washington Post, New York Times, e via andare, non raccontassero balle.”

            Nel tal caso se Trump fa un affermazione.. .questa e’ possibile comprovarla, appunto FACT-CHECK, non si parla di “opinioni” ma di affermazioni che possono essere riscontrate come reali , errate, incorrette, ecc ecc o meno.

            Cosa possano fare CNN, NYT et simile e’ del tutto irrilevante sul fatto che Trumpo spara balle.
            Se Trump fa un affermazione e questa e’ una balla, questa era, e’ e restera’ una balla indipendentemente dalle azioni e/o affermazioni di altri.

            “quando obama ha detto agli americani che con obamacare si sarebbero tenuti il dottore che avevano, mentiva spendo di mentire, quando Trump viene beccato misinformato su qualcosa e` sempre su minuzie irrilevanti.”

            E Se Obama disse una affermazione errata, un sito di fact-check cosi lo indichera’, cosa abbia detto Obama sara’ colpa di Obama, e NON anunlla le balle che spara TRUMP.. se Trump e’ un ballaro lo e’ per contro proprio, non in base a cosa dicano altri,

            Sta cercando di spostare il punto (non molto efficacemente tra l’ altro) con tre fallacie logiche, ovvero, A) argomento dell’ uomo di paglia B) Tu Quoque e C) ad hominem (attacco alla fonte).

            “un po come quando obama ha detto che gli USA sono 48 Stati… beh, dai, non cercava di convincere gli americani che non c’erano 50 Stati.
            la sx americana e` una sparaballe CERTIFICATISSIMA, MA DALTRONDE LA SINISTRA IN TUTTO IL MONDO E` SEMPRE STATA UNA SPARABALLE, E LO SANNO TUTTI, ANCHE VOI DI SX”

            Anche qui esempio di come cerca di spostare l’ attenzione ma NON risponde sul punto (semplicemente NON puo’, dovrebbe affermare un falso.. e spero per lei che abbia decenza sufficiente per non farlo).

            Sbaglia anche nell’ indicarmi di “sinistra”, mi spiace per le sue capacita’ di individuazione e posizionamento dell’ altrui visione politica/ideologica, semplicemente NON lo sono.

            Nel tal caso sono registrato (visto che ho la doppia cittadinanza) come “independent”, nel tal caso sono libertario ideale ma liberale (non nel senso USA di liberal) nella pratica, il suo ragionare per nero o bianco e’ un altra fallacia logica… ne sta sommando diverse per un intervento cosi corto.

            Definire Trump come un balllaro non e’ di sinistra o destra, e’ semplice descrizione della realta’, Trump e’ un inetto nel suo ruolo corrente ed e’ un ballaro, come facilmente dimostrabile, come sempre piu’ esponenti del GOP poco a poco stanno pubblicamente affermando (specie quelli che non hanno nulla da perdere, McCain che probabilmente entro sei mesi ed un anno potrebbe soccombere al suo male, cosi come il Senatore che non si ricandidera’).

            Cerchi di rispondere sui fatti, non sulle opinioni, e stai sul punto, che il cercare di cambiarlo basandosi su palesissimi ed evidenti errori di ragionamento, ne le funziona ne rende il suo punto maggiormente dimostrabile.

        • Rynnho Taur

          Informati su chi è il proprietario delle piattaforme Google, Youtube, Gmail, o DoubleClick (?) e da che parte stavano nella campagna elettorale americana.

          • Demy M

            Inutile dialogare con carletto, ormai la testa è infettata dal virus americano e non ci sono medicine adeguate per la cura. Per un verso mi fà pure pena.

        • John

          Ma quali media..!!?? Il GOVERNO di Washington e’ il piu’ formidabile produttore di FAKE al mondo..!! Armi chimiche, di distruzione di massa, russofobie, alimentati e diffusi da ipervenduti media americani..
          Dal golfo del Tonchino, passando per il vietnam, all’Iraq, alle Torri gemelle ,per giungere alle arni chimiche di Assad, fornite invece ai loro mercenari.. fingendo di combattere l’Isis, quando lo addestrano e finanziano…
          Solo Super Balle e False Flag…
          E tutti gli imbecilli che prima erano proni con l’URSS, ora lo sono con gli USA , dimostrando di voler seguire i dettami degli Imperialisti Padrini del Mondo..
          Ominicchi…

          • Marcello Amati

            ” alle Torri gemelle”

            In vena di battute oggi…?

    • Demy M

      A galla stanno venendo tutti quelli che, da anni, parlano male della Federazione Russa sputando falsità come nel vostro stile migliore. Perchè non parla della sua amata ucraina ormai sull’orlo della guerra civile e senza nemmeno l’1% di libertà? Coerenza, la sua, sottozero. Un pò di vergogna non le farebbe male. Ci provi.

    • Rynnho Taur

      Tu sei sicuro di non essere un “sciocco boccalone, sprovveduto Occidentale” che si beve tutto quello che gli viene servito dall’oligarchia del informazione americana? I Russi stanno giocando in difesa in un gioco del quale altri sono maestri. Le elezioni non s’influenzano con hackeraggi ma controllando e manipolando l’informazione.
      La “dezinformatzia” americana si chiama Political Correctness, ed è molto più efficace della tradizionale dezinformatzia russa.

      • Gian Paolo Cardelli

        Talmente efficace che tutta la Stampa era contro Trump ed ha scritto di tutto nel tentativo di screditarlo… come è andata a finire invece?

        • Rynnho Taur

          È finita che la Clinton ha perso per un pelo. Con un’informazione corretta invece, sarebbe stata linciata.. insieme al suo predecessore.

          • Gian Paolo Cardelli

            E come ha potuto convincere SOLO la metà degli elettori, se aveva il 100% della stampa a suo favore? Inoltre il dogma vuole che l’elettorato “di sinistra” non sia condizionabile perché edotto in “politica” : i conti non tornano proprio…

          • Claudio

            elettorato di sinistra *edotto in politica* ???
            ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha… ma da quando???
            ha ha ha ha ha

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        In Italia avevano iniziato con il blog di Beppe Grillo … di cui si sa che usava la censura per eliminare i commenti scomodi …

  • albertzanna

    Avevo pensato di inserirmi nei commenti, letto l’articolo, poi ho letto quegli degli altri ed ho deciso che non vale la pena di affaticare le mia dita sulla tastiera per confutare la massa di sciocchezze che ho letto

    • Nick2

      Che cosa diventa un presuntuoso, privo della sua presunzione?
      Provate a levar le ali ad una farfalla: non resta che un verme.

      • albertzanna

        Entomologicamente assolutamente sbagliato
        Una farfalla prima é un bruco, poi diventa crisalide e quando esce dal bozzolo ha ali applicate ad un corpo da insetto, ordine lepidotteri
        Mentre un verme, tipo gli ossiuri che appartengono suo ordine, sono degli invertebrati come lei.

        Grande sfiga, la sua, vorrebbe pronunciare offese sanguinose, e invece non fa altro che confermare la sua ignoranza e inutilità. Neppure un verme ci riuscirebbe

        • Nick2

          L’aforisma, dovresti saperlo, non è mio, ma di Sébastien-Roch Nicolas. Comunque, sono onorato di meritare una tua risposta, anche se mi dolgo al pensier d’aver affaticato tue preziose dita sulla tastiera…

          • albertzanna

            Nessuna fatica
            Ho un programma, montato sui miei computer, smart e tablet, grazie al quale io parlo in un microfono e il testo appare scritto sul monitor
            Il suo eroe, che per inciso ha nome CHAMFORT Sebastien-Roch-Nicolas, pensava che il corpo di una farfalla fosse da verme, e non aveva consultato un vero naturalista per avere maggiori ragguagli, e d’altra parte nacque molto prima che Linneo creasse la sua classificazione scientifica degli organismi viventi.
            Lei lo sa, vero, che le opere teatrali e accademiche di CHAMFORT oggi sono completamente dimenticate?
            É che lui morí poco più che cinquantenne di una malattia sessuale contratta perché pare che per lui……., ogni buco andasse bene, come é per lei

            Ma che sfiga che ha lei, anche quando vuole apparire colto, si ritrova con le mutande in mano

            É vuole fare l’analista politico???
            Ma si dedichi alle favole di Esopo, che forse sono alla sua portata, anche se ne dubito fortemente

      • Demy M

        Esperto “anche” di vermi. Lei ha un ottimo corriculum per accedere all’Università dei servi assistiti. Complimenti per il traguardo raggiunto.

  • Marcello Amati

    RT e’ passabile, non le spara tanto grosse, le manipolazioni nelle notizie sono fatte quasi in modo elegante e bisogna avere una compresone del testo elevata per rendersene conto (considerando che una considerevole percentuale della popolazione e’ classificata come analfabeta funzionale, direi che RT ha gioco facile), ma Sputnik News e’ degna di supermegafantablogs come luoogocomune et similia, roba che qualsiasi persona razionale leggerebbe solo per farsi due risate.
    Li l’eleganza e’ superflua, li le sparano direttamente grosse, tanto il targert market di Sputnik N non se ne rende neanche conto.

  • eusebio

    In quanto a fake news, il giornale di Travaglio è imbattibile: “Obama e Bush attaccano Trump. inizia la diaspora repubblicana.”
    Bush, quello delle fialette false all’ONU che ha ammazzato milioni di irakeni, e Obama, il presidente più bombardiere della storia.
    Si vede tutta la mano clintoniana (e sionista) di Colombo, ormai la credibilità di un giornaletto che vende 20 o 30.000 copie è sottozero.

  • Claudio

    Maccartismo new age una pera!
    McCarty, se non lo sapete (ma lo sapete e state mentendo), aveva azzeccato bene com’erano le cose, e basta andare a leggere i documenti del Venona Cables, resi noti al pubblico da alcuni anni, per rendersi conto di quanto capillare fosse l’infiltrazione komunista negli USA. Adesso sono gli stessi komunisti infiltrati, parte del deep state, ma torniamo ai *news outlets*, la CNN, il Washington Post ed il New York Times sono stati ripetutamente colti mentire sapendo di farlo… e allora? le chiamate *Maccartisdmo new age??? ma da quando? O siete disinformati (e non dovreste avere una licenza di giornalismo) oppure siete come la CNN

  • Demy M

    Per i russofobi di turno che parlano di “democrazia” e di libertà di stampa.
    Il presidente americano Donald Trump molto probabilmente potrebbero bloccare la pubblicazione di migliaia di documenti segreti relativi all’omicidio del 35° presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy per timori sulla sicurezza nazionale, scrive il giornale americano Politico citando fonti a Washington.
    Come scrive il giornale, giovedì 26 ottobre l’archivio nazionale dovrebbe declassificare circa 3.100 documenti della CIA e dell’FBI su questo fatto di sangue del 1963.

  • johnny rotten

    Gli usa non fanno alcuna guerra delle fake news con la Russia, gli usa mentono da quando esistono, a cominciare con le centinaia di trattati non rispettati con i Nativi, fino a tutte le guerre in cui si sono imbarcati, con motivazioni una più falsa dell’altra, ancora oggi sono a fare danni in giro per quasi tutti i paesi del mondo, si sono persino inventati le guerre umanitarie, l’esportazione di demokrazia e finanche le rivoluzioni colorate pompate da ong che più governative non si può, mentire è la loro essenza, non hanno bisogno di mettersi in competizione con nessuno, vincerebbero a mani basse.

  • Tani Tanito
    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Basta tenere presente il fascismo, nazismo e comunismo, i tre grandi totalitarismi del XX secolo …

      • Mario Trieste

        Fortunatamente il comunismo è morto… il nazismo invece è tornato alla grande sotto le mentite spoglie della “democrazia più grande del mondo”!

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          In Cina si espropria tuttora … Wikipedia … Forced evictions in China … from the mid-1990s to mid-2000s, an estimated 40 million Chinese peasants were affected by land requisitions …

    • Tani Tanito

      mmm, ho postato il commento con foto sopra… 2 ore fa e ora me lo ritrovo a fondo pagina…..sempre piu’ convinto che anche voi de il giornale fate parte del sistema… https://uploads.disquscdn.com/images/7d019697e32d2605cc9444731d6fd36121568b01012374227012c332e0c9162b.png