OLYCOM_20160604171912_19373679

La guerra del futuro inizia oggi

La guerra del futuro inizia oggi. Lo spionaggio, non come quello dei film di Bond ma quello dei droni e dei satelliti spia, è tornato a giocare un ruolo chiave nelle strategie militari e politiche delle potenze mondiali. Pertanto i sistemi di difesa contro le ‘spie robot’ sono sempre più rilevanti nei conflitti del ventunesimo secolo.


Per approfondire: Missili in Europa dell’Est contro la Russia


Proprio oggi, infatti, il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver ordinato container ‘futuristici’ adatti a proteggere sistemi missilistici, radar, punti mobili di comando e altre attrezzature elettroniche militari dall’identificazione e localizzazione da parte di droni, aerei di ricognizione e satelliti spia di altri governi. Questi sistemi di spionaggio, oltre ad usare telecamere a infrarossi e radar militari, usano un sistema di rilevamento di radiazioni elettromagnetiche in grado di localizzare ed identificare attrezzatura elettronica militare per scopi strategici e di Intelligence. Proteggere dunque i propri complessi sistemi elettronici da governi nemici diventa di vitale importanza, sopratutto per la Russia che, come sottolinea la fonte del ministero della Difesa, teme i satelliti spia degli USA nel contesto dello sviluppo di sistemi di guerra elettronica.

LEGGI ANCHE
Il nuovo sistema missilistico Usa
contro droni e missili da crociera

“Quest’anno abbiamo in programma di ricevere container per i più recenti sistemi anti-aerei e anti-missile, tra i quali gli S500”, dichiara al quotidiano Izvestia la fonte interna del ministero. I sistemi S400 e S500 sono tra i più avanzati sistemi di difesa contraerea terra-aria sul pianeta. Progettati dall’esercito russo in risposta al Prompt Global Strike (Pgs) americano, un sistema aeronautico in grado di colpire con precisione assoluta con armi convenzionali un qualsiasi punto nel globo in meno di un’ora. Come dichiara il quotidiano Analisi Difesa: “È dal 2014 che la nuova dottrina militare adottata da Mosca definisce il concetto Pgs e i sistemi militari Nato schierati lungo i confini russi come una delle principali minacce per la sicurezza del Paese”.

OLYCOM_20160613180007_19516089

I sistemi di contraerea russi verranno impiegati principalmente nella protezione di aree di importanza strategica per il governo di Vladimir Putin. Sono strumenti incredibilmente efficaci e versatili, una sola batteria di S400 o S500 può attaccare più di mezza dozzina di obiettivi simultaneamente. Mosca afferma che “l’S400 può disintegrare i bombardieri strategici B-52, B-1 e F-111 così come gli EF-11A Raven, gli EA-6 Prowler e l’aereo spia U-2. Facile preda degli S400 sarebbero gli E-3 Sentry e gli E-2 Hawkeye. Nella lista dei caccia occidentali che i russi affermano di riuscire ad abbattere figurano gli F-15 e gli F-16″, in altre parole, gran parte delle flotte aeronautiche dei governi occidentali sono considerate obbiettivi facili da abbattere per i nuovi sistemi di contraerea russa. Come scrive Difesa Online, “ogni piattaforma aerea in linea con l’Occidente, non avrebbe scampo contro gli S400”.


Per approfondire: Nato-Russia: uno scontro inevitabile?


L’S500, forse più importante del suo collega l’S400, è invece, un sistema studiato per intercettare e distruggere missili balistici intercontinentali, missili e aerei supersonici e i cosiddetti AWACS (Sistema di Allarme e Controllo Aviotrasportato) ovvero la nuova frontiera dello spionaggio aereo dei governi occidentali. L’S500 è in grado di individuare, attaccare e distruggere fino a 10 obiettivi supersonici simultaneamente capaci di raggiungere velocità pari a 25mila chilometri orari.

I nuovi sistemi di contraerea russi, l’ammodernamento del famoso carro armato T-72 e le numerose “ispezioni a sorpresa” del presidente russo nella sua veste di comandante in capo delle forze armate per testare “la prontezza al combattimento” di diversi reparti militari sono solo alcune delle novità che l’esercito della Federazione sta implementando al fine di stare al passo con gli Usa.

L’importanza e la capacità di difendere e nascondere tecnologie militari di questo calibro è evidente che sia un punto chiave dei conflitti moderni, in particolare per un paese come la Russia. Lo sviluppo tecnologico e il progresso dell’elettronica militare  continueranno, quindi, a giocare un ruolo sempre più importante nelle guerre di oggi e nelle guerre ancore da venire.

  • Vian Primerano

    La NATO (organizzazione criminale e satanica) non solo dovrebbe cessare immediatamente di esistere, ma tutti i suoi principali dirigenti dovrebbero essere giudicati e possibilmente condannati all’ergastolo per crimini contro l’umanita’.

  • carlo

    i Russi sono noti per essersi sempre sopravvalutati, più per motivi interni, ma non ultimo anche per intimorire gli avversari e i nemici esterni, poi, di quanto sia tutto questo realmente efficace è tutto da dimostrare …la NATO e gli Americani in special modo hanno già preso tutte le contromisure del caso.
    si potrebbe elencare tutto l’arsenale presente e futuro in mano agli eserciti Europei che possono e potrebbero impensierire seriamente gli spaventapasseri di Mosca … ciò non toglie che, il paese con a capo Mister Putìn non possa presentare realmente un pericolo per la pace globale, ma non è chiudendo gli occhi, o fare gli struzzi che si esorcizza il rinnovato revanscismo e la voglia di rivalsa che cova sotto la cenere dalle parti di Mosca, ma si deve agire fin da subito, e senza indugi, facendo leva sulle sanzioni
    aumentandole progressivamente, cercando delle alternative sul gas Russo, incrementando esponenzialmente il riarmo dei paesi già aggrediti dall’orso Russo come la Georgia e l’Ukraina.
    ma c’è da domandarsi … è pronta l’Europa, e sopratutto riuscirà a far prevalere la logica del diritto sulla logica del mercato e del profitto ?

    • gianrico

      Allora, oggi chi è sotto assedio sarebbero gli Usa e la Russia diventerebbe un aggressore, come di fatto la stessa Russia fu considerata aggressore quando schierò i suoi missili a Cuba a pochi passi dagli USA.Studiatela la storia prima di esprimere una opinione.

      • carlo

        si da il caso, che nessuno pensa, e mai ha concepito l’idea di invadere l’Unione Sovietica prima, e ora la Russia ! se qualcuno pensa ad una cosa simile, o è in malafede, o e di un ignoranza abissale ! la NATO è un sistema di alleanze che ha nel suo statuto esclusivamente la difesa collettiva di ogni paese firmatario, l’adesione non è imposta, e l’uscita dall’alleanza è considerata, ed è possibile. tutto il resto sono chiacchiere senza alcun fondamento, se l’Italia se ne uscisse improvvisamente domani, dovremmo immediatamente riconsiderare al rialzo il nostro bilancio della difesa,
        molto in alto … inoltre, temo che se attaccati da chicchessia non saremmo in grado, vista la propensione nostra alla pavidità … di difendere alcunché … e sicuramente
        dovrebbero venire in nostro aiuto i soliti bistrattati Americani ? che però a questo punto non lo so …

        • Ubimauri

          Comunque si da il caso che ad invadere la Russia prima e l’ URSS poi, ci abbiano provato eccome. Il problema e’ che in entrambe le occasioni l’ operazione si e’ rivelata una tragedia (soprattutto umana). Il fatto che poi per un po’ non ci abbiano piu’ provato dipende dal fatto che il ricordo dei precedenti fallimenti era ancora fresco e doloroso.
          Ora che a Washington comanda quella cricca di psicopatici dei neoconservatori, l’idea e’ tornata molto di moda visto che la Russia e’ il secondo produttore di petrolio ma non ha intenzione di lustrare le scarpe ai padroni del vapore.
          Certo a Washington sanno bene che chi comincia la guerra non e’ mai quello che la vincera’. Ecco perche’ andranno avanti a mettere la Russia contro l’Europa in modo che finiscano per scannarsi a vicenda dando a loro la possibilita’ di inervenire in veste di salvatori (la parte che preferiscono) e giocare l’ asso pigliatutto…Come sempre.
          La cosa piu’ comica in tutta questa faccenda e’ che in Europa (in Russia non piu’) c’e’ ancora un sacco di gente (fra cui Lei) che ancora non hanno capito a che gioco si sta giocando. Quando anche Lei si svegliera’ la guerra sara’ bell’ e finita.
          Ma temo che passera’ direttamente dal sonno alla morte.

        • Fabio Bonari

          Anche contro Gheddafi ha agito per difesa?

          • carlo

            questo lo chieda a Sarkozy …

          • Ubimauri

            Tempo sprecato: ci manderebbe dalla Clinton.

        • Ling Noi

          La Nato difensiva? E quando ha attaccato la Serbia, la Libia, l’Iraq? E l’appoggio ai terroristi islamici in Siria e ai golpisti in Ukraina? E la Turchia che attacca tutto intorno e provoca pure la Grecia?

          • carlo

            non faccia il furbetto ! i contesti sono del tutto differenti ! paragonare la Serbia, la Libia, L’Iraq con quello che sta accadendo in Ukraina o in Georgia o in Siria non sta ne in cielo ne in terra ! sono faccende del tutto differenti ! la Turchia è ancora una situazione differente, che segue uno schema riguardante antichi conflitti regionali non ancora risolti tra Ciprioti,Turchi,Greci,Curdi, ecc ecc quindi il suo schema e del tutto avulso dal contesto.
            per quanto riguardo la sua nota sull’Ukraina, non c’è stato nessun golpe !
            semplicemente è stato esautorato un ladro corrotto e incapace, una marionetta nelle mani di una potenza straniera, ( la Russia ) le ricordo che il governo e il parlamento hanno continuato a svolgere il loro lavoro fino alle successive
            elezioni ! quindi di cosa sta parlando !? non si allinei alla propaganda becera e bugiarda del Cremlino !

          • Ubimauri

            “Non c’è stato nessun golpe !
            Semplicemente è stato esautorato un ladro corrotto e incapace, una marionetta nelle mani di una potenza straniera”.
            Allora avrebbero potuto accettare la proposta di elezioni anticipate fatta dallo stesso Janukovich due giorni prima che i “cecchini” si mettessero a sparare e mandare a spasso lui e il suo governo.
            Sarebbe stato un fulgido esempio di democrazia ed esercizio d’ indipendenza.
            Sembra quasi che la sparatoria sia servita proprio a scongiurare le elezioni……

          • Ling Noi

            L’unica propaganda becera e bugiarda proviene dai suoi idoli, già noti come “lingue biforcute”. In Georgia poi che? Il regime georgiano appoggiato e aizzato da Nato e compari attaccò la forza di interposizione creata dall’Onu e gli abitanti di Tskhinvali, i russi e le mancate vittime, osseti e abkazi gli hanno dato pan per focaccia. I russi sono stati fin troppo accomodanti, se fossi stato io a comandare, la Georgia l’avrei rasa al suolo come avrebbe fatto Gengis Khan.

        • Toni Mona

          studiati la storia perche la Russia e stata invasa prima e dopo e stata invasa l’Unione Sovietica e nei due casi gli invasori le hanno prese di santa ragione ma la storia non impara cosi che
          le prenderanno per la terza volta,e spero questa volta che i vermi siano rasi al suolo

          • carlo

            gli “invasori” le hanno prese di “santa ragione” principalmente per un fattore climatico e di semplice geografia ! non sopravvaluti troppo i Russi come popolo, hanno vinto la guerre ? ma sempre perso le battaglie ! se vuole le faccio l’elenco delle disfatte clamorose che hanno subito nella loro storia recente a partire dalla guerra di Crimea del 1853, proseguendo con la vergognosa disfatta della battaglia navale di Tzushima del 1905 nel mar del Giappone dove hanno avuto la loro flotta interamente affondata da poche navi Giapponesi, e proseguendo con la sconfitta contro l’Austria-Ungheria nel 1917, e più avanti ancora una quasi sconfitta contro i pochissimi e quasi disarmati Finlandesi, che eroicamente nell’inverno del 1939 resistettero alle preponderanti forze Staliniste fermando l’invasione del loro paese, potrei continuare con la sconfitta subita loro con la guerra in Afghanistan nel 1979-1989, dove pochi missili “Stinger” forniti dagli Americani al Ribelli costrinsero i Russi a girare i tacchi e a ritirarsi …
            queste le principali debacle subite da quella gente nella storia recente.
            ora si fanno forti e coraggiosi soltanto dietro la loro terrificante e imponente deterrenza nucleare strategica … ma sanno benissimo che in una guerra convenzionale contro la NATO per loro non ci sarebbe scampo ! sa … farsi forti con i deboli come quando si tratta di imporre una guerra ai Georgiani o agli Ukraini quasi disarmati e presi in contropiede, è facile gridare vittoria …
            ma contro un nemico almeno pari, la faccenda per loro cambia ! le sberle le prendono molto sonoramente !
            guardi … la Storia la studi lei !!

          • venzan

            Hanno vinto semplicemente la seconda guerra mondiale in cui loro hanno subito il maggior sforzo bellico del nazismo.

          • Kipelov

            Ma cosa vuole farci, radio Kiev e poi più.Riscrive la storia a suo uso e consumo personale, ormai vive in un mondo parallelo.Azoviano dell’ultima ora,gioca a fare la guerra con le terga degli altri.Poi chiederà di corsa aiuto a mammà quando gli spaventapasseri sopravvalutati russi(parole sue) gli faranno il popò veramente a stelle e strisce.Ma è chiaro no, tanto loro sono sempre i cattivi della situazione e lui ovviamente il bambino che nega anche se preso con le mani nella marmellata. Il problema è che in caso di guerra tutti noi moriremo per primi,Lui compreso.Non è una gara sportiva a chi arriva primo sul podio.Personalmente,rischiare di morire anche grazie alle idee sballate di marionette atlantiche quali sopra a me da parecchio fastidio.

          • carlo

            non si dia pena ! perché le sberle sul popò, quelli a stelle e a strisce sono benissimo in grado di darle anche a quelli … nessuno vuole cominciare un avventura senza ritorno … ma neanche si è disposti a subire delle prepotenze senza reagire. se i suoi ” amiconi Russi ” accettano di buon grado la loro triste situazione son cavoli loro ! cuociano pure tranquillamente nel loro brodo … non ci può fregar di meno … ma non si arrischino a fare mosse azzardate contro un qualsiasi paese alleato … la reazione che ne deriverebbe potrebbe innescare una crisi pericolosa per tutti …
            tra l’altro … io non so chi vincerà alle ormai quasi prossime elezioni Americane,
            in ogni caso, sicuramente, vinca la Clinton o Mister Trump, la musica nei confronti di Putin cambierà … e non in meglio per lui … mister Trump ha già dichiarato, caso non lo sapesse, che i pericolosi giochetti che usano fare i Russi intorno alle navi e agli aerei di pattuglia Americani lui non li permetterà più … quindi … conviene a tutti darsi una calmata e tornare a ragionare con la testa e non con i muscoli … specialmente dalle parti di Mosca !

          • Kipelov

            Lei non sarà in grado di dire neppure “ah”,perchè verrà polverizzato all’istante come il 90% della popolazione europea.O radiato.Oppure pensa di poter determinare il suo destino?Questo significa cecità mentale ed incapacità di comprendere la situazione.Se nessuno avesse finanziato il golpe in ucraina, stia pur sereno che mosca stava nel suo brodo e la Crimea a quest’ora aveva ancora le bandiere giallo/blu.Mister Trump ha già dichiarato,caso mai radio Kiev ancora non l’avesse istruita in merito, che la NATO non sarà più sponsorizzata dagli usa.Fine della NATO,fine di tutte le puttanate commesse sinora a mero titolo di provocazione.Sul fatto che serva darsi una calmata siamo d’accordo.Sul fatto che sia l’occidente a dover iniziare per primo non mi sembra,considerando che sinora da un lato la russia non ha per nulla risposto alle provocazioni ricevute.Sinora.Certo è che il risultato,qualunque sia, non avrà vincitori.Altro che “gli va data una bella lezione” come qualcuno asseriva in qualche commento precedente.

          • carlo

            nessuno verrà polverizzato a meno che i suoi amici la a Mosca non intendano scatenare una guerra … in quanto a Mister Trump, non confonda le sue dichiarazioni per qualcosa che non ha detto ! ha soltanto dato ad intendere giustamente, che gli Stati Uniti non hanno più intenzione di pagare di tasca loro la difesa dell’Europa ! e io concordo pienamente … è cosa ben diversa di quanto lei rallegrandosi crede che possa essere la fine della NATO. l’alleanza Atlantica non finirà molto probabilmente mai ! e aggiungo purtroppo … presupponendo in questo che gli stati canaglia aggressivi e pericolosi temo esisteranno purtroppo ancora per molti decenni … e quindi un alleanza difensiva almeno regionale occorrerà mantenerla fintanto che il genere umano non addiverrà a una maturazione tale da abolire le guerre e ad una conseguente abolizione di ogni esercito …
            nel breve, lei non concepisce, e non afferra il fatto che l’Alleanza Atlantica per gli Stati Uniti sono una cosa, un elemento strategico che va ben al di là di una semplice alleanza militare ! è molto di più ! è un legame forte
            politico-militare-economico ! recidere quest’alleanza vuol dire in primo luogo per loro il venire meno a una serie di conseguenze devastanti !
            di conseguenza il tutto non verrà mai meno ! fatevene una ragione !

          • Emilia2

            Concordo, e’ un legame politico-militare-economico che serve a tenere in assoluta sudditanza l’Europa, che inoltre dovra’ pagare sempre di piu’ per mantenerlo (Vedi tributi che i Romani in decadenza dovevano pagare ai barbari)

          • carlo

            sudditanza lei dice !? ma è ben conscia di quanto sta dicendo !? ma è al corrente di quanto sia vantaggioso per l’Europa, e per l’Italia l’interscambio con gli
            Stai Uniti !? riesce almeno a capire che da quello dipendono milioni di posti di lavoro !? secondo lei sarebbe meglio commerciare con un paese di 150 milioni di potenziali consumatori, o di 350 milioni ? boh … vedete un po voi ! si dia il caso che l’interscambio con gli Stati Uniti è a saldo positivo favorevole per noi, per il nostro paese, e lei ci viene a dire che questo serve a tenere in assoluta sudditanza l’Europa !? dopo che siamo i terzi clienti e fornitori dopo la Germania e la Francia !? e senza parlare del fatto che quel paese é sempre stato una valvola di sfogo importante per tanti nostri compatrioti emigranti, tra cui anche dei miei familiari ? che lì hanno trovato oltre che una nuova patria anche un avvenire !?
            ma ci faccia il piacere !!! direbbe il mitico Toto ! meno male che vi limitate a fare soltanto i pennivendoli occasionali va ! fosse per voi saremmo già tutti con la valigia in mano più di quanto lo siamo già …
            stia bene …

          • Kipelov

            Ma la smette con i suoi punti esclamativi per dare enfasi al nulla che scrive?Dà proprio l’idea della sua esaltazione personale .Esaltazione che,nei suoi messaggi,ultimamente sta virando al parossismo sfrenato.La guerra la stanno scatenando i suoi amici usa/nato/ue in ogni modo possibile.Ogni azione ha delle conseguenze.Vedremo se le passerà la voglia di fare il duro quando dovrà preoccuparsi delle radiazioni nel malaugurato caso la situazione precipiti.Lei non si rende nemmeno conto delle idiozie che sta scrivendo,nè che verrà lasciato solo ad arrangiarsi,dato che il middle-west diventerà con ogni probabilità terreno di scontro e di battaglia.I suoi pistolotti difensivi sui vari stati canaglia,allora,dovrebbero includerne parecchi di europei,date le varie colonie sparse per il mondo e la destabilizzazione provocata a mani basse in Libia et similia.Per compiacere chi,di grazia.Se qualche nazione spendesse meno PIL nella corsa agli armamenti,incluso la fornitura di armi all’estero,le guerre sarebbero abolite già da un pezzo,o quantomeno ridimensionate.Ma la NRA guarda al profitto,di certo non alle vite umane.Esattamente, il legame politico/economico/militare da lei citato di fatto ci rende una succursale priva di qualsiasi libertà di scelta,politica e militare,incluso obbligarci ad alimentarci ad ormoni ed ogm.Cerchi di darsi una calmata che poi le sale la pressione,stia sereno.Tanto le cose non cambieranno, e dovrà subirsi Putin o chi per lui nei secoli a venire.

        • Emilia2

          Non ci sarebbe nessuna necessita’ di alzare il bilancio della Difesa; anzi, le nostre Forze armate si possono abolire. Per difendere il territorio italiano tra non molto (quando i “migranti” afroislamici, dai quali la NATO non puo’ e non vuole difenderci, saranno piu’ numerosi) andra’ benissimo una Milizia Islamica.

          • carlo

            sono d’accordo con lei ! la nostra costosa arma della Marina è molto abile e professionale nel fare da Taxi ai vari personaggi che a miglia quotidianamente presi da frenesia parossistica si accingono a prendere il mare, certi di trovare un facile passaggio che li traghetti qui da noi … un paese normale, consapevole, che avesse a cuore il destino futuro dei propri figli, adotterebbe dei provvedimenti ben diversi ! che, anziché quanto sopra … dovrebbero una marina e un governo serio, mettere in pratica una sorta di blocco navale ben strutturato e credibile …
            sono certo, se questo avvenisse, non si starebbe ora a discutere e dibattere circa questi argomenti.
            ma d’altronde, è anche vero che ogni popolo ha il governo che si merita … quindi, visto che siamo in democrazia, vuol dire che il popolo Italiano ed Europeo in generale, si devono e si dovranno prendere in toto le propria responsabilità presenti e future … anche individuali, quindi in conclusione, abbiamo e avremo quello che ci meritiamo.
            nulla più, nulla meno …

          • Ubimauri

            Ma non era proprio Obama ad aver elogiato la Merkel e Renzi per essere dalla parte giusta della Storia nella questione migranti?

          • Emilia2

            1-Cerchi di non usare troppo il plurale maiestatis (“abbiamo, avremo”); io penso di meritarmi un governo migliore. 2-In Italia non c’e’ una vera democrazia. 3-Fare un vero blocco navale ci e’ impedito da norme europee e internazionali; dovremmo avere la forza di andare contro tali norme, sopportare sanzioni ecc.

          • carlo

            infatti non fa che confermare quanto io ho scritto, se un popolo è inetto, pavido. incapace di intraprendere decisioni forti, e non tutela la propria etnia, ne sconterà le giuste conseguenze … sono crollate grandi civiltà del passato per queste condotte autolesioniste, la storia insegna sempre …
            in quanto al blocco navale hanno provato ad attuarlo già in passato !
            e proprio da un governo di sinistra … ma poi alle prime timide critiche lo hanno lasciato decadere e nulla più è stato fatto … il blocco è possibilissimo ! in Australia viene attuato periodicamente alla bisogna, e nessuno si permette di interferire, perché loro sono popolo autorevole deciso e determinato ! noi siamo dei ” Pulcinella “

          • Emilia2

            Non mi e’ chiaro come funziona il blocco attuato dall’
            Australia e mi piacerebbe che qualcuno me lo spiegasse (dico seriamente, ho letto qualcosa, ma non mi e’ affatto chiaro; ho il dubbio che, se funziona, funzioni perche’ I barconi vengono respinti verso staterelli che non hanno alcun potere contrattuale. Poi, non c’e’ nessuna Potenza che desideri la destabilizzazione dell’Australia)

          • carlo

            non voglio riportare una inesattezza … ma mi pare sia contemplata addirittura da norme internazionali il respingimento in mare … comunque l’Australia questo diritto lo esercita senza che nessuno ne abbia alcunché da ridire,
            riporto pari pari quanto ho letto a riguardo da MailOnline: Australia turns down still at sea: Country’s immigration controls are so tough that asylum seekers on naval
            schips are immediately returned.
            ° Migrant asylum claims are processe by the Australian navy while at sea
            ° unsuccessful applicants are returned home without reaching dry land
            ° up to 900 migrants are feared drowned after their boat to Europe capsized
            ° Australian PM Tony Abbott advised the EU ‘ to stop the boats ‘ e segue l’articolo…
            ma siamo sempre li … loro son popolo … si fanno rispettare e sopratutto
            tutelano i propri cittadini ! qua siamo solo degli impiastri e dei bla bla bla …
            ergo, ci meritiamo soltanto il peggio del peggio … Prosit …

          • Emilia2

            Per me, puo’ darsi benissimo che il popolo australiano si faccia rispettare piu’ di noi, pero’ se la “home” dove rispediscono I clandestini e’ un’isoletta del Pacifico e’ un conto, se, come noi, dovessero rispedirli in Libia o in Egitto (Paesi piu’ forti dell’Italia), e per di piu’ rispettando le regole europee, magari avrebbero piu’ difficolta’.

    • MAUROC59

      ma che ca..o dici co… e.. ti rendi conto cosa sta succedendo o no! ti rendi conto che ti stanno preparando una guerra sotto il tuo naso e gli dai pure l’appoggio! E ‘l’appoggio che dai e ‘ a politicanti ( in tutta europa ) asserviti a quella che e’ diventata un a potenza criminale.. che nei suoi 256 anni di vita ne ha passati 222 a fare guerra a chiunque. Sveglia!

      • carlo

        guardi … le offese le rimando volentieri al mittente ! se non è in grado di argomentare e controbattere in modo serio ed esaustivo con ragionamenti degni di persona civile, si astenga nel replicare al sottoscritto …

    • Manente

      Nel suo interesse, si faccia un ceck up, lei non sta per niente bene.

      • carlo

        starai bene te ! prima di tutto scrivi bene l’Inglese anziché buttare giù parole e frasi senza conoscerne il significato … check up ! non ceck up ! sapientone ! per il resto meglio lasciar perdere …

        • Manente

          Il tu lo dai a tua sorella, testa di caxxo, quanto all’inglese vedo che anche senza la h, il “significato” di quello che ho scritto, sei arrivato a capirlo lo stesso.

          • carlo

            hai poco da scaldarti ! datti una calmata … vale anche per te, oh pardon ! per lei ! cerchi di argomentare un po se ne è capace, anziché insultare …

    • Paolo

      Vai a dormire che è meglio…da sveglio sei più addormentato che da addormentato. Ma ti pagano per dire queste idiozie o le pensi davvero? Spero che sia solo l’effetto dell’alcool…quindi una buona dormita.

      • carlo

        bravo ! ti sei disturbato per nulla ! quando non si ha nulla di concreto da proporre o da controbattere ci si rifugia nell’insulto gratuito ! argomenta piuttosto ! ti ho descritto degli avvenimenti storici ! replica a quelli invece di insultare ! insipiente !

        • Paolo

          Non ti sono bastate le risposte degli altri alle tue idiozie? C’è un limite a tutto per argomentare quando uno è fuori dal mondo come te…torna nella realtà e poi potrai argomentare. Difficilmente e raramente rispondo così, ma mi hai fatto arrabbiare davvero quando hai capovolto tutti gli avvenimenti odierni…abbi pazienza. Questi fatti a cui ti hanno risposto sono oggettivi non soggettivi…l’unico che ha risposto soggettivamente e malamente sei tu…non hai capito niente di ciò che oggi muove gli avvenimenti. Sembri veramente uno pagato dal sistema per ribaltare tutto e confondere le menti di quelli che non hanno idee precise…ce ne sono tanti, più di quanto non ti immagini nel web, oltre a quella grande massa corrotta nei media.

          • carlo

            ti ripeto nuovamente ! perché sei duro d’orecchi … argomenta nello specifico !
            replica nel merito delle mie osservazioni ! quale soggettività ! ti ho presentato dei fatti Storici ! replica in base a quelli invece di insultare ! sentiamo !

          • Paolo

            Che fatti storici, hai scritto solo scemenze ed evidentemente tutte le risposte degli altri non ti sono bastate…inutile parlare ai sordi, tieniti le tue idee.

    • giampiroma

      cosa ti sei fumato prima di scrivere ste cose!!??? non conosci la storia, la politica, l’economia…niente

      • carlo

        allora aspetto di essere informato da te, dai ! cominciamo ! iniziamo dall’economia !
        sapientone !

  • giampiroma

    si vis pacem para bellum. per avere la pace la Russia deve minacciare contromosse,vista la follia americana. son d’accordo che i Russi tendono a sopravvalutare le proprie capacità e dico anche che le vere armi deterrenti non le dichiarerebbero alla stampa. però c’è anche da dire che gli americani anche sono un paese bluff che vogliono apparire in tutti i campi più di quel che sono. una guerra totale come la pensano gli Usa sarebbe per l’europa una ecatombe con la Germania ,che oggi fa lo zerbino americano, praticamente annientata e desertificata e gli altri paesi pure. gli Usa hanno il vantaggio di avere l’oceano in mezzo ,ma credo che date le loro incapacità di intelligence non se la vedrebbero nemmeno bene. meglio che qualcuno faccia ragionare i falchi massoni americani che pensano di azzerare tutta la loro catastrofe finanziaria e debitoria con una guerra totale.

  • Massimo

    Qui scusate qualcuno dice il falso sapendo di dirlo oppure meglio lasci stare di dire cose inesatte.
    La Nato é sulla carta una organizzazione nata per la difesa ma negli ultimi 30 anni é diventata chiaramente il braccio armato americano e votata totalmente all’aggressione e provocazione verso altri stati:Serbia in primis..se qualcuno ancora pensa che il Ucraina sia avvenuto una sommossa popolare lasci stare vada a pescare.Tutto é chiaro gli USA insieme con alcuni paesi europei hanno finanziato,organizzato e eseguito il putch a Kiev.Brennan il capao della CIA 10 giorni dopo il colpo di stato era a Kiev,il colpo di stato é stato fatto durante le olimpiadi a Sochi ..tutte coincidenze??’Primavere arabe,organizzazione del DAESH per destabilizzare la Siria,Iraq……La Nato che volutamente vuole annettere la Georgia sapendo benissimo che va a invadere una campo Russo.Come si chiamano queste se non provocazioni.Ma veramente si pensava che la Russia accettasse di lasciare la Crimea in mano a questa organizzazione assassina la Crimea per metterci delle loro basi??Per quanto rigurada la forza militare fra Nato e Russia oggi…lasciamo stare é come giocare una partita con il ricovero Giovanni di Busto Arsizio…Saluti a Tutti

    • carlo

      secondo lei 400.000 mila persone in piazza a Kiev non vogliono dire nulla !? cianciare di golpe o putsch mi sembra del tutto falso e riduttivo, secondo lei quella gente avrebbe dovuto sopportare ancora a lungo il malgoverno, la miseria, la corruzione, l’arricchimento personale dei gaglioffi ammaestrati da Putin ? ma c’è stato in Ukraina !? sa come vivevano sotto l’ingerenza e asservimento secolare di Mosca !?
      ma lei pensa davvero che tutti loro siano stati dei sobillatori a paga Americana ? egregio
      signore ! il putsch lo ha fatto Mister Putin in Russia ! e continua ancora a vendere il suo scadente prodotto facendolo passare per l’unica alternativa possibile, e tutto questo dopo aver fatto fuori tutti i suoi possibili rivali sulla piazza … a casa mia tutto questo si chiama mancanza di alternativa valida sul mercato politico per conseguente eliminazione fisica dei possibili concorrenti …uguale dittatura, uguale a dispotismo, uguale ad autocrazia ecc … se a voi piacciono queste cose sono affari vostri … a me no ! in quanto al resto … un paese libero, sovrano, formalmente indipendente, riconosciuto al livello di tutte le organizzazioni del pianeta dovrebbe sottostare ai diktat di un paese limitrofo per il solo fatto che la sua collocazione e alleanza potrebbe dare fastidio al suo dirimpettaio !? ma lei sta scherzando ?
      se io fossi suo vicino di casa, dovrei io rinunciare ad avere buoni rapporti di amicizia e collaborazione con il vicino di entrambi soltanto perché lei ha litigato con esso ? in ogni caso sarebbe un problema suo ! non mio ! perché il senso è poi quello !

      • Massimo

        Io parlo con cognizione di causa sono vissuto in Ucraina e vivo attualmente in Russia.Le riconfermo che portare 400.000 persone in piazza in una citta come Kiev e ridicolo.Lei ha letto cosa ho scritto??Lei sà chei é Brennan?Biden?Lei si ricorda le dichiarazione del segretario della NATO di mettere nasi Nato in Crimea?’Lei si ricorda quando sono avvenuti,come lei chiama i motti di piazza in Maidan??Certo che sono certo che sono gli USA con appoggio Polacco(dove ci sono campi di addestramento del Pravda Sektor Nazisti)e dei Baltici…lei é sprovvisto di qualsiasi cognizione per parlare di questo tema.Il prodotto russo é talmente scadenti che domani i suoi compaesani sono a San Pietroburgo per vedere di riaprire una breccia nei rapporti con la Russia..visto le perdite ingenti subite..Lei ha occhi per vedere:lei si ricorda delle Primavere Arabe??la creazione dell’ISIS?le false prove per attaccare Saddam(per ammissione diretta di Blair)…lei parla di paesi indipendenti certo sarebbero quelli che gli USA hanno sovvertito o hanno cercato si sovvertire con bagni di sangue.Sa quanti basi americane ci sono sparse nel mondo? solamente in Italia ne contano 87..e parliamo da paese libero??si riposi l’animo e la testa.

        • carlo

          ecco bravo, continui pure a fare il propagandista di Putin, tanto non ne abbiamo già abbastanza … perché qui, tutti millantano qualcosa … chi di andare avanti e indietro da e per la Crimea, chi millanta residenza in Russia chi in Donbass ..io non millanto proprio nulla … soltanto ho visitato per motivi miei personali due o tre volte l’Ukraina, e conservando tuttora alcune relazioni con persone li del Donbass, e comunque quel tanto mi è bastato già per capire in quale sfacelo l’hanno lasciata l’Ukraina i suoi amici Russi … e visto che quel paese è un po lo specchio della Russia, se tanto mi da
          tanto … poi lei mi dirà che è colpa del Comunismo ! e io le rispondo che sono tutte balle ! Comunismo o no è sempre una questione etnica, se a uno zingaro dai un appartamento di lusso, dopo poco tempo quell’appartamento sarà ridotto ad un accampamento disordinato e sporco … ( mi scuseranno gli amici Rom, e Nomadi … ) ma è per far capire ! se la testa e le abitudini di quella gente sono quelle … non si può fare molto ! le carneficine e il degrado umano che hanno portato, compiuto e lasciato i suoi amici Russi nella loro storia, esse reclamano vendetta, è inutile stare qui a raccontarne, i fatti storici sono su tutti i libri di Storia, che mi ripugna persino di scriverne … tali sono quei barbarici atti indegni di ogni giustificazione umana … ma il bello è che lo stesso modus operanti troviamo ancor ora sia pure sotto una forma meno estrema e sanguinaria ( per ora … ) in determinati luoghi che ne hanno la disavventura e la jella di assaggiarne il nefasto contenuto, quindi non mi venga a raccontare di sedicenti Brennan, Biden, del segretario della NATO o chi vuole lei …perché, primo : dove lo ha letto ? dove sono le prove ? mi presenti un link ! ma poi fosse anche vero … che cosa c’è di male !? non è un mistero che gli Stati Uniti appoggiano l’Ukraina ( e purtroppo neppure così tanto ) è sotto gli occhi di tutti ! gli Stati Uniti fin dalla loro indipendenza hanno sempre sostenuto anche attivamente popoli e paesi oppressi ! capisco che voi lo troviate strano … ma tant’è ! voi alimentatevi pure alla mensa del vostro feticcio che sta a Mosca ! noi maggioranza degli Italiani, degli Europei, ne facciamo a meno !
          ultima considerazione, le primavere Arabe, senza entrare troppo nel merito, che cosa c’entrano gli Stati Uniti ? che cosa centra L’Europa ? me lo vuole spiegare ? non pensa piuttosto che, anche quei popoli Arabi possano aver avuto la necessità e il diritto a un qualche cambiamento diverso rispetto ai modelli proposti dai dittatori alla Saddam Hussein, alla Mubarak, alla Gheddafi e Assad ? lei è contento della gestione di Renzi ? penso di no ! e allora si immagini un po se quel tizio decidesse d’imperio di rimanere al potere fin tanto gli facesse comodo, con la prospettiva un domani di perpetuare il potere a un suo figlio in barba alle aspettative del suo popolo, lei sarebbe contento ? io no !
          ah dimenticavo … le 400.000 persone nella piazza Indipendenza di KIev in quei giorni c’erano proprio tutte ! trova persino le foto su internet ! magari non saranno state 400.000, forse saranno state 350.000 o 300.000, ma poco importa ! c’era una marea di popolo nonostante ! tutti al soldo degli
          ” sporchi Americani ? ” su dai ! non sia ridicolo ! semplicemente ne avevano pieni i ###### della gestione corrotta e immorale di Yanukovich, burattino di Putin.
          ( the protests continued despite heavy police presence regularly sub-freezing
          temperatures, and snow. Escalating violence from government forces in the
          early morning of 30 November caused the level protests to rise, with
          400.000/800.000 protesters, according to Russia’s opposition
          Boris Nemtzof.)

          • Massimo

            Sig.carlo…le auguro una buona giornata e sono pienamente d’accordo con lei…:)))

          • carlo

            la ringrazio e contraccambio …

  • Fabio Bonari

    Che raffinata contesa d’ingegni!