ue juncker

Miliardi di debiti ed Europa a pezzi
Così Juncker ha affondato l’Europa

I debiti si ereditano. E quelli che Jean-Claude Juncker lascerà all’Unione europea una volta finito il suo mandato, sono enormi. Economici e politici. I primi, come rivelato da L’Espresso, ammontano a circa mille miliardi di euro all’anno. Perché con il suo Paese, il Lussemburgo, a essere la capitale dell’elusione (o dell’evasione) fiscale nel continente europeo, il bilancio dell’Ue e dei 28 Stati membri è disastroso.

Una voragine di tasse non riscosse, multinazionali che fanno miliardi di profitti cercando di non pagare le imposte, con il contributo di Stati membri dell’Unione europea che fanno a gara per diventare il miglior luogo dove spostare i propri capitali.

In questo gioco sanguinario per le casse degli Stati più ligi al dovere, Juncker, con il suo Granducato, ha avuto un ruolo fondamentale. Essendo stato per anni il padre-padrone del Lussemburgo, il suo potere ha trasformato il piccolo Paese del Benelux un vero e proprio paradiso fiscale all’interno dell’Unione europea. Tanto è vero che l’inchiesta LuxLeaks del 2014, proprio quando Juncker si insediava a Bruxelles come presidente della Commissione europea, ha svelato 28mila documenti riservati con accordi fiscali fra Lussemburgo e 340 multinazionali che avrebbero pagato meno dell’1% di tasse.

 strip_articolo_occhi

Il Lussemburgo è solo la punta dell’iceberg di un sistema di elusione fiscale molto profondo. Un sistema ramificato che ha coinvolto non solo il Granducato di Juncker, ma anche Belgio, Olanda, Irlanda e Malta. Secondo l’Ue, questa concorrenza sleale costa mille miliardi di euro ogni anno di tasse non riscosse. Ma a quanto pare, il presidente della Commissione era più impegnato a dire agli altri come gestire i debiti pubblici piuttosto che a colpire questa vera e propria truffa ai danni di molti Stati membri e ai loro cittadini.  

Il quadro dipinto dalle inchieste è fatto di manovre politiche, pressioni sui singoli governi, accordi su come evitare riforme fiscali in seno all’Europa e vincoli di segretezza sui patti fra Stati e colossi dell’industria e del commercio. E quello che ne esce, è un vero e proprio incubo che dimostra, semmai ce ne fosse ancora bisogno, l’inadeguatezza (a dir poco) di Juncker come presidente della Commissione.

Un vero e proprio impresentabile, soprattutto dopo lo scandalo dei servizi segreti che aveva mostrato come l’allora premier lussemburghese avesse creato un sistema di schedatura illegale di tutti i cittadini del Granducato. E ovviamente l’Europa l’ha premiato con la carica più alta: la presidenza della Commissione.

 

A questi debiti economici, che sono poi la certificazione di una responsabilità, si aggiungono poi gli effetti politici, altrettanto disastrosi, sull’Europa. Come già scritto su questa testata, sembra un paradosso, ma Juncker in questi anni si è rivelato un vero e proprio alleato dei più ferventi euro-scettici. Incapace di comprendere l’Europa e i cittadini europei, impermeabile alle critiche, convinto sostenitore del fatto che l’Ue, così com’è, funziona benissimo, Juncker non ha mai voluto cambiare. Ed è stata proprio questa sua granitica certezza a fare sì che l’Unione europea diventasse intollerabile a molti cittadini dei Paesi membri.

Una stanchezza che poi ha condotto all’ascesa di quel mondo sovranista e cosiddetto populista, che adesso minaccia l’establishment europeo. E che ha già dato una sonora lezione all’uomo forte di Bruxelles punendo il suo partito proprio in Lussemburgo. Il voto di alcuni giorni fa nel Granducato ha certificato il risultato peggiore della storia del partito di Juncker (il Csv), con il 28% di consensi. 

Incredibile a dirsi, oggi è ancora Juncker a decidere le sorti del nostro continente. Ma l’impressione è che le elezioni europee caleranno come una mannaia su questa struttura. E Juncker non sarà solo vittima, ma direttamente complice di questa o addirittura responsabile di questa futura disfatta dei moderati europei. Si è mosso come un vero e proprio sicario, ha ucciso ambizioni, speranze e anche economie dei singoli Stati membri. E ora aspetta, sul trono di Bruxelles, l’arrivo della fine.

  • Gioc.

    Grazie Jean Claude per aver dato il colpo di grazia a questa stramaledetta UE, hai fatto un ottimo lavoro, cin – cin..

  • potier

    mi domando se è normale che in un contesto come l’Europa, che si vorrebbe unita, ci debbano essere dei contesti in cui la tassazione è massima, come l’Italia e la Francia e in altri in cui vige la bassissima tassazione e addirittura sono
    paradisi fiscali come appunto il Lussemburgo ma anche l’Irlanda.
    qua ci troviamo in presenza di una palese contraddizione e una sorta di discrasia conclamata …
    se si dessero una mossa gli euro imbecilli e unificassero la tassazione anziché dibattere circa la curvatura delle banane, la lunghezza e il peso giusto delle zucchine, la sfericità dei piselli e così via … buffoni !!!

    • Nicholas

      Infatti questo è un problema enorme, e proprio per questo dovrebbe esserci una spinta a unificare non solo di più le economie ma, sopratutto, le legislazioni in materia economica.
      Va detto che al capitale dell’elusione è Londra, e mo che si levano dai piedi è tanto di guadagnato per tutti.

      • Zeneize

        Un’opinione molto interessante cara nicola, ora puoi tornare a pulire i cessi.

  • johnny rotten

    Drunker rischia di diventare l’eroe dei populisti, con un nemico così chi ha bisogno di amici?

  • elpocho

    Juncker deve prendersela terribilmente con l’Italia e spremerla di più con austerità. L’emigrazione e impoverimento economico faranno il resto per mettere in riga questa italietta che sembra voler rialzare la testa quando in realtà deve solo subire e fare silenzio.

    • agosvac

      Lei è davvero strano! Dubito che esista realmente. Credo che sia un’invenzione per indisporre chi la legge. Nessuna persona “vera” può essere così scema.

      • ENRICO

        Credo infatti che il tizio sia soltanto un fastidioso troll e nient’altro,da bannare e basta,senza neanche perderci tempo a rispondere alle sue caxxate immense!

        • Carmelo Giardina

          gelosia ed invidia …verso Italia e verso gli Italiani….chiaramente succube e frustrato ……poi il nomignolo dice tutto “il cane”

          • ENRICO

            Esattamente così!

    • ENRICO

      Quelli abituati a subire sono proprio i tipi come te!
      Prova tu a metterci in riga,facci vedere chi sei!

    • cenzullo

      Elpochone, quando verrà Giuncher a Roma per spremerci vieni anche te che un kg di pomodori marci ti attendono.

      • Dario Asso

        Se viene anche la moglie c’è anche uno o più calabresi ad aspettare.

    • ✠ lollo lolli ✠

      Devi prebder epiù droga, e prenderla tutta insieme, povero piccolo pervertito.

  • elpocho

    Per arginare i populismi basta essere terribili e brutali con i populisti Pulcinella di palazzo chigi. Una bella umiliazione romana sarà da esempio per chiunque vorrà in futuro fare il di più con l’unione europea. Speriamo che i mercati aiutino a fa stramazzare questi bulli italici e a impoverire lo stivale. Dopodiché si potrà portare avanti processi di spopolamento ed emigrazione giovanile. Alla facciazza dei fasci e dei sovranisti. La guerra con le banche i mercati e l’Europa è una che non potete vincere, e se è furbo trump si accoda per cannibalizzare quel poco che l’italietta ha da offrire.

    • ENRICO

      Ma tu hai già perso:un fallito demente come te che sproloquia del nulla sui social è più unico che raro!

    • Duca8491

      Non ho capito se fa del sarcasmo oppure è convinto di ciò che dice…

    • ✠ lollo lolli ✠

      Io vedrei bene il tuo corpicino di checca in una berlina medievale.

    • Zeneize

      Io sarei volentieri brutale con te. Non è che ci scrivi l’indirizzo eh? Hai così tanta paura, figlio della maialina?

  • elpocho

    Il nostro piano è gia in atto, trasformare lo stivale in un parco giochi a basso prezzo e gli italiani animatori burloni e sorridenti sottopagati.

    • ENRICO

      E tu invece farai la parte di quello che alla gogna si prende le pallate in faccia dai visitatori a una lira l’una!

    • Zeneize

      Sappiamo che tipo di giochi piace a te. Io invece preferisco una berlina medievale, con una frusta e il te dentro.

  • Filippo

    Ottimo lavoro Jean Claude!

  • mortimermouse

    se non fosse stato deposto berlusconi nel 2011 a quest’ora non avevamo neanche questo ubriacone in europa. ora salvini abbaia, ma certo non morde….

    • Maura S.

      Allora perché il berlusca si è dimesso. Poteva restare e combattere ma aveva paura per le sue imprese.

      • mortimermouse

        per non prendersi delle responsabilità che non potevano essere sue! se sei un amministratore di una società, capiresti bene che il fallimento di una azienda per cause di un subdolo attacco concentrico, non possono essere soltanto dell’amministratore ma di chi non ha voluto difendere le regole stabilite nel commercio (nel caso in questione, nella democrazia) ! mi fanno ridere quelli che hanno capito tutto e criticano soltanto berlusconi….

      • paolo045

        Al suo posto, lei come si sarebbe comportata?

        • Maura S.

          PROBABILMENTE ALLO STESSO MODO, CHE ALTRO

  • agosvac

    Siamo sicuri che il vero colpevole sia Juncker e non chi lo ha messo nel posto che occupa??? Juncker è stato per diversi anni il sicario della Germania!!!

  • Peo

    Finalmente un articolo non politicamente corretto. E noi dovremmo rimanere in questa Europa degli imbroglioni?

    • Aldo Reda

      Imbroglioni sarete voi sfigati in Italia. Tranquillo che il resto della baracca se la cava egregiamente. E nessuno pensa a smantellarla. Al massimo vi sbattiamo fuori, insieme agli ungheresi. Così, dopo il vostro suicidio, ci compriamo tutto quello che rimane in piedi, in quel paese di clown. E ce lo compriamo ai saldi.

      • Riccardo Piccinato

        Scommettiamo che succede il contrario?

        • Aldo Reda

          Guarda, io sono bello emigrato, che vi guardo suicidarvi in televisione. Non vedo l’ora che usciate dalla UE (anche se spero vivamente che vi cacciamo noi)

          • Riccardo Piccinato

            Non vedo l’ora di comprarmi casa tua con le lire 😉

          • Aldo Reda

            Ah ah ah! Le lire, ovvero la carta igienica, dovrebbero comprare casa mia, in Olanda?! Amico… già siete scemi e finirete a rovistare nei cassonetti in cerca del pranzo, evitate quantomeno di farci sbellicare dalle risate!

          • ✠ lollo lolli ✠

            Cosa fai in Olanda, il lavapiatti? Domando perché non mi sembri esattamente un pozzo di scienza.

          • Riccardo Piccinato

            Beh, la carta igienica, e tanta, servitaservitain abbondanza visto che sei finito in Olanda

          • best67

            olanda,dove fanno i pomodori “biologici” nelle serre riscaldate (con un impatto ambientale maggiore della circolazione delle auto)!

          • alfio

            NON SEI EMIGRATO SEI ………….

          • alfio

            NON SEI CAPACE NEMMENO DI MOSTRARE LA TUA FACCIA ..HAI BISOGNO DI MOSTRARE QUELLA DI CHURCHILL

          • Aldo Reda

            dice un idiota anonimo senza fotografia…

      • Bob184 —

        V.F.C. !

      • ENRICO

        Ma dai,che se passi dalle mie parti un tozzo di pane ammuffito e un bicchiere d’acqua di pozzo non te lo nego!

      • ✠ lollo lolli ✠

        Ecco il solito figlio della sifilide, ci mancava ancora questo account.

      • Gustavo Bianco

        Lei dimentica solo una cosa. La posizione geografica dell’Italia ed e’ la cosa più importante di tutto.Non se lo dimentichi L’Italia domina il Meditterraneo.

        • Aldo Reda

          Il Mediterraneo è una pozza irrilevante. Stai lì buono e commercia con l’Africa mentre il grosso dei commerci europei passa da Rotterdam.

          • Maura S.

            Che ca.zzo hai combinato in Italia, agli italiani………..sbava pure tanto se ti hanno sbattuto fuori dal paese avranno avuto le loro ragioni. Che goduria!!!!

          • Aldo Reda

            Io, come tanti altri cevelli, me ne sono andato a fare soldi in un paese ricco, funzionante e normale. Quanto agli italiani, possono estinguersi per quel che mi riguarda: siete chiaramente un popolo arretrato, che nessuno considera.

          • Maura S.

            Se il suo cervello è all’altezza del suo sproloquiare ha fatto un piacere sia all’Italia che agli Italiani nell’andarsene. E se ha fatto soldi, come lei sostiene, vuol dire quel paese dove si è sistemato e un paese del cxxxx

          • Aldo Reda

            Lei non sa ragionare. non mi stupisce che viva in quel paese di trogloditi. Comunque il problema non si pone. Presto sarete MERITATAMENTE la Grecia. O l’Argentina. Noi ne approfitteremo alla grande. Io per primo. Addio

          • Gioc.

            Ha ragione, non abbiamo perso molto levandoci un buffone come Aldo Reda ma prova a comprenderlo è un complessato che deve criticare il suo paese per farsi accettare nella nazione sviluppata che gli ha consentito di arricchirsi anche se a leggere i suoi commenti è un elemento che non è valido neanche per lavare i cessi (con tutto il rispetto per chi lo fa).

          • Roberto R.

            Scusa l’intrusione; ma i soldi li hai fatti così? Ah .. ecco … mestiere antico ma ancora remunerativo ….

          • Raffaele Maffey

            accirt

          • luigirossi

            @ALDO REDA.
            CERVELLI? TU NON DISTINGUI IL CERVELLO DAL BUCO DELL’ANO.

          • best67

            dillo alla germania che ha perso 2 guerre mondiali perché si affaccia su un mare chiuso!

      • Raffaele Maffey

        si si sbatteteci fuori…vediamo quanto durerà Sta Europa di cacca senza l’Italia

        • Aldo Reda

          l’Europa durerà finché i tedeschi lo vorranno: cioè sempre. E la ragione è semplice. Tutti vogliono commerciare con la Germania, che è il primo partner commerciale anche dell’Italia. Per intenderci, sulle BMW montano freni Brembo: se uscite dall’Europa, o la Brembo viene in UE (e voi morite), oppure la BMW trova altri fornitori (e voi morite). L’idea che un paese di cialtroni, corrotti, ladri, e analfabeti funzionali possa ricattare un continente di mezzo miliardo di persone, dovete togliervelo dalla testa. Non hanno questo potere i francesi: figuratevi voi

          • Riccardo Piccinato

            Sì… Credici

          • Luigi za

            Tutti vogliono commerciare con la Germania, che è il primo partner commerciale anche dell’Italia.

            Per la precisione la Germania é il primo IMPORTATORE, cioè compratore, di merci fatte in Italia. Ma per certi italiani sono frivolezze di nessuna importanza. Loro vivono di Economia Voodoo, quella professata dai tecnici attualmente in forza all’italico Governo dell’Annientamento, dell’Italia senza alcun dubbio se non cambiano rotta, della UE come pio desiderio.

          • Aldo Reda

            Esatto! Gli italiani pagheranno un prezzo molto alto. Per me che sono emigrato, ci sarà da ridere. Per voi, purtroppo sulla stessa barca, ci sarà da piangere… però chissà: magari dopo 10 o 20 anni di miseria, tornerete nel mondo sviluppato.

          • Luigi za

            Guardi sig. Reda non sono un manicheo che vede colpe sola da una parte ma proprio oggi sul sito ScenariEconomici, pro-governativo ad oltranza, ho letto questa frase scritta da tal Fabo Lugano:
            (citazione): Il debito pubblico italiano non è cresciuto con il crescere della spesa bensì con il crescere degli interessi sul debito.
            Il titolo dell’articolo é Tutte le bugie dei media mainstream e dei tecnocrati europei per far crollare il Governo del cambiamento Non metto il link perchè il commento non viene pubblicato.

            Sono rimasto allibito, E come se ‘sto tizio affermasse: mi chiamo Fabio, ma non capisco perchè tutti mi chiamano Fabio.
            Ma porca di una tr…a se crescono gli interessi sul DEBITO é perchè
            hai fatto e continui a far DEBITO IMPRODUTTIVO DI RICCHEZZA.

          • Aldo Reda

            Luigi, è un piacere incontrare italiani di buon senso: sono molto rari!

          • Raffaele Maffey

            ride bene chi ride ultimo…e se nn stai in Italia , se te l’hanno messo già in quel posto, continua a prenderlo e non scassare la minkia

          • Aldo Reda

            tranquillo che a ridere per ultimi siamo noi. Anche perché a voi vi attendono solo lacrime e sangue. CAPRE!!!!

          • luigirossi

            @ALDO REDA. Per odiare il proprio paese come lo odi tu è necessaro soffrire di una grave psicosi come quella che colpisce chi nella vita ha fallito gravemente ed irrimediabilmente,e dunque odia sè stesso.Tu farai una brutta fine:in cura psichiatrica tutta la vita o suicida

          • best67

            è un felinghen!

          • best67

            senza gli imbecilli italici che le comprano,la smart sarebbe già fallita!

          • best67

            cosa c’è di alternativo alla brembo?

  • Marco Bi

    “Wir beschließen etwas, stellen das dann in den Raum und warten einige
    Zeit ab, was passiert”, verrät der Premier des kleinen Luxemburg über
    die Tricks, zu denen er die Staats- und Regierungschefs der EU in der
    Europapolitik ermuntert. “Wenn es dann kein großes Geschrei gibt und
    keine Aufstände, weil die meisten gar nicht begreifen, was da
    beschlossen wurde, dann machen wir weiter – Schritt für Schritt, bis es
    kein Zurück mehr gibt.”

    Der Spiegel 27.12.1999

    • Dario Asso

      Dovevano scrivere: “Wir Bescheissen Jemand.und warten ab was geschiet.”

  • agosvac

    Un giorno, spero presto, Juncker sarà portato a rispondere di quello che ha fatto negli ultimi anni. Quel giorno sarà festa Nazionale per molti Stati europei.

  • Christian Ciuca

    un grande europeo, vergognatevi smemorati, lui ha aiutato tanto Italia, senza Juncker niente euro per voi ma sempre la liretta svalutata

    • LUCA TIRO

      CIUCA AND JUNKER E’ UN BEL BINOMIO

    • Bob184 —

      Con la liretta svalutata e svalutabile le nostre industrie – per conseguenza i Lavoratori, l’indotto diretto ed indiretto – lavoravano ed arricchivano, tutti. Ora con il grande euro svenduto per una poltrona, siamo alla mercé dei sedicenti perfettini, che perfetti sono solo nel far credere agli altri di esserlo. Parlo con cognizione di causa, ho lavorato nel settore commerciale estero quasi cinquanta anni.

  • Mario Toso

    Jean Claude, PROSIT! Tanto a maggio te ne vai fuori dalle pa@@e.

    • cenzullo

      Eh, ma metterano al suo posto un nuovo servo della Tedeschia.

  • 19gig50

    e poi spugna, avrebbe anche il coraggio di riprenderci noi?

  • dagoleo

    Un alcoolizzato che per i danni che ha fatto dovrebbe non solo essere processato ma anche subire la confisca di tutti i beni arraffati a vario titolo dalle multinazionali grazie alle sue politiche di elusione fiscale. Un criminale alcolista da sbattere in galera.

    • Tip Tap

      Forse è per questo che beve sempre…. Si appellera’ all’incapacita’ di intendere e volere

    • Roberto R.

      Esattamente, a quei figuri sono i beni e il potere da togliere.

  • Giovanni Lavanga

    Se governava ancora il p.d. & leu li addebitavano a noi italiani

  • dr.Strange

    Juncker è solo una testa di legno (come Moscovici, Djisselbloem, Mogherini, ecc ecc) messa lì per obbedire agli ordini della massoneria finanziaria. li ha eseguiti così bene che sta facendo crollare la gabbia chiamata UE. fra l’altro, oltre ad essere un alcolizzato, cerca di baciare tutti quelli che gli capitano a tiro…. mica sarà pure buho (come dicono a Firenze)?

  • BlackSail33

    Praticamente le ue è stata gestita da criminali in colletto bianco. Spero che la nuova commissione tiri il collo al Lussemburgo e gli faccia smettere di essere la capitale dell’elusione, potremmo pure scommetterci che ci sono pure i soldi della mafia. E poi dicono che la nostra manovra fa schifo, ovvio, i soldi invece che al popolo li dovevamo dare a loro e alle banche che li rappresentano.

  • Nick2

    Lorenzo Vita, titolo falso, articolo illeggibile e pieno sciocchezze. Incommentabile, come sono incommentabili i post dei lettori. Robe da matti. Robe da matti!

    • ENRICO

      La verità fa male,eh?

      • Nick2

        Credo che tu abbia letto altri miei post. Cerco sempre di argomentare i miei punti di vista, che sono ben diversi da quelli del lettore medio di questo giornale, al fine di dar vita ad uno scambio di vedute che possa essere costruttivo per tutti. Alcune volte ci riesco, la maggior parte no e ricevo solo insulti. In questo caso non saprei da che parte iniziare, si scambiano le tasse non pagate da multinazionali per debito pubblico europeo. Il giornalista getta nel trogolo dei lettori più beceri inesattezze macroscopiche, giusto per suscitare le reazioni che qui leggiamo. Ma se proseguiamo così, andiamo dritti verso il baratro…

        • ENRICO

          Sì,ho letto quasi tutti i tuoi post,purtroppo;le tue argomentazioni sono le solite banalità del tipico ideologizzato di sinistra che pur di non mettere mai in discussione i suoi sacri dogmi,stravolge sistematicamente la realtà dei fatti;in quanto al baratro a cui alludi,puoi sempre chiedere ai governi di sinistra che si sono succeduti abusivamente dal 2011 al 4 marzo perchè siamo a questo punto;perchè siamo entrati nell’euro con quel cambio cosi’ svantaggioso per noi che di fatto ha dimezzato il potere d’acquisto della maggior parte degli italiani;perchè hanno rovesciato il governo Berlusconi sostituendolo con giunte a targa UE che si vantavano(e si vantano tuttora)di aver distrutto la domanda interna con il consolidamento fiscale(massacro di tasse)provocando così una disastrosa deflazione e il collasso del pil;perchè il debito pubblico è aumentato di 400 miliardi negli ultimi anni,ecc.ecc.
          Quando ti avranno risposto,fammelo sapere;sono curioso di sentire cosa ti hanno detto.

          • Nick2

            Se li hai letti tutti, vai a rivederti in che modo siamo arrivati al “cambio svantaggioso” con l’euro. Ora non ho tempo per scriverlo e non sono al computer. Dobbiamo finirla di ragionare a suon di slogan senza verificarne la correttezza.

          • ENRICO

            Non ho bisogno di andarmelo a rivedere perchè ricordo perfettamente CHI e PERCHE’ ci ha trascinato nella moneta unica;sei tu invece non che hai risposto a NESSUNA delle mie domande!

          • Zeneize

            Tu devi finirla di ragionare del tutto, ti esploderà il sedere!

          • Carmelo Giardina

            Bravo ben detto….son d’accordo con la tua critica al Professore…..Nick2….anzi L’Educatore Eletto….

          • ENRICO

            I sinistri sono convinti da sempre di essere moralmente,culturalmente e antropologicamente superiori a tutti gli altri che non la pensano come loro,ma invece sono soltanto dei mentecatti,sciagurati e sottosviluppati che riescono solo a causare immani catastrofi sociali,economiche,politiche e che una volta fatti i danni,hanno persino l’incredibile faccia di tolla di accusare gli avversari per i loro disastri!

        • Zeneize

          Argomentare? Ma se sei una povera cagna ignorante. Al massimo puoi latrare.

    • Bob184 —

      Sia gentile, ci illumini !

    • Zeneize

      Sei fortunato, se questa discussione fosse offline avresti già il faccino tutto gonfio. Pensa quanti schiaffi!

    • ✠ lollo lolli ✠

      Yawn. Fatti un’overdose e levati dalle balle una volta per tutte.

  • Massimiliano Borsa

    Non guardate il dito, guardate alla luna: Juncker è stato scelto dai capi di stato e di governo. Sono i suoi principali sponsors, Francia e Germania, che hanno la responsabilità politica del fallimento della legislatura UE. La Commissione sia nominata e risponda come governo al parlamento europeo per i provvedimenti di competenza comunitaria. La UE non è una democrazia, è una repubblica dei capi di stato e di governo, che (non) decidono alla unanimità.

  • DKS2022

    2300 miliardi di debito. Così gli italiani hanno affondato l’Italia.

    • best67

      tieni presente che quasi il 45% del debito si è maturato da che si sono fatti gli accordi pro €!

    • Carmelo Giardina

      e’ chiaro che non sei molto colto sul tema finanziario….non gli Italiani ,ma bensi’ i Governi Centro Sinistra ….con sprechi e corruzione….adesso “la pacchia sta finendo”….

  • Gino Bernasconi

    grande Juncker,io in Lussemburgo vedo benessere più che in Italia, se pensiamo che gli stipendi sono 4 volte quelli italiani

    • best67

      th

    • ENRICO

      Il vaticano è MOLTO più ricco del Lussemburgo;e allora?

    • Zeneize

      Tu quanto guadagni? Più di mezzo shekel a botta?

  • best67

    Ue

  • Gino Bernasconi

    le paghe italiane fanno ridere manca la lussemburghese che non credereste:Ad esempio, in Austria un agente parte da 1.700 euro e ogni 2 anni può beneficiare di uno scatto di anzianità, e di un conseguente aumento di stipendio. In Germania lo stipendio base è di 1.600 euro circa, mentre in Francia e in Inghilterra è rispettivamente di 1.700€ e 1.950€.

    • Carmelo Giardina

      stai solamente buttando numeri al vento…..in Germania solo il 53% dei cittadini possiede una casa di proprieta”….in Italia 80%…..gli Italiani hanno un totale di 4,600,000 Miliardi di Euro di risparmi investiti nelle banche italiane….e pochi debiti…..non piu” di 8,000 euro al nord e 4,000 euro al sud….i tedeschi sono indebitati….informati

  • Gino Bernasconi

    grande Juncker.

  • Ciro la Motta

    Ue ha purtroppo fatto una politica sbagliata nelle sue basi con la moneta unica, operazione, quella, a mio avviso, solo possibile se le economie di tutti i paesi partecipanti avessero avuto non delle disparita` nei bilanci nazionali, inoltre, non tenendo conto di questo elemento di base si e` fatto il gioco delle grandi corporazioni finanziare mondiali e delle banche piu` potenti finendo per penalizzare, nel complesso, i cittadini, rendendo possible un livellamento delle classi sociali tendendo verso la sinistra del grafico the rappresenta i valori di poverta`, poi, per il resto, in molti hanno gia` detto abbastanza, a mio modesto parere

  • Eliseo Chiarucci

    Mi sono sempre chiesto, fin dall’inizio, quale grande ideale poteva tenere unito popoli così diversi.
    Identità religiosa, lingua, usi e costumi … nulla di tutto questo.
    Oggi stiamo semplicemente raccogliendo i frutti di una unione basata sul nulla.
    Per cui nessuna meraviglia.

  • Bob184 —

    Un carrozzone elefantiaco, di spese enormi e nessun reddito prodotto, intriso di riciclati della politica e nelle mani di finanzieri d’assalto. Un Junker doveva pur guadagnare lo stipendio per pagarsi le sue “necessità” e per far questo servire ossequiosamente le quinte colonne nell’ombra. L’Europa o è dei popoli, e quindi pari dignità, oppure è una cosca malavitosa in mano a quelli di cui sopra. Poveri miei sogni alle scuole superiori, credevo, ma ancora non conosceva abbastanza la Storia, che si potesse fare un amalgama. Chi e con chi ? Latini e sassoni ? Slavi ed angli ?Cattolici e protestanti vari più i nuovi invasori islamici ? Democratici ed imperialisti ? La realtà è che con le attuali premesse è impossibile. Forse fra cinquanta o cento anni, ma per prima cosa si devono amalgamare le leggi, non lasciare che il più forte annichilisca i più deboli.

  • luigi crocco

    l’unica soluzione per rimanere in europa è il sostegno ai cittadini degli stati più deboli

  • luigi crocco

    Nota bene!! la mia soluzione in bozza. per la mia terza petizione- denuncia
    > registrata a Bruxelles 2 febbraio 2018 a denunciare l’ inflazione
    > reale oltre 50% dal 2001 in italia , per l’applicazione della legge APPROVATA IN
    > Europa il 6 luglio 2011 pagina 3 n.14 dopo il 2013… Un metodo per
    > un futuro in eurobbligazioni, 23 milioni minimo di persone
    > economicamente attive a rischio
    > disoccupazione e indigenza che valga anche in America sulla
    > concorrenza dei Bond usa per l’euro forte a moneta rifugio al 60%
    > PIL/Debito Pubblico ovvero col mio metodo “ finanziare per L’INPS x
    > milioni piccole, medie e grandi imprese con x decine di milioni di
    > lavoratori a salario a pagargli i contributi .
    > Inoltre il nuovo governo dovrebbe trovare soluzione sulla
    > politica monetaria a stampare l’euro in base alle nostre esigenze come
    > prima di entrare in europa sulla nostra sovranità per coprire il
    > deficit come prima di entrare nel Euro , con l’art. 1 comma 2 della
    > Costituzione dove la sovranità monetaria spetta al popolo – no alla
    > Bce di Francoforte – comunque a parte sembra che l’ Europa per coprire
    > il deficit dia già 400 miliardi di titoli annui così la voglia di
    > ri-contrattare gli accordi con la Eu non manca al nuovo governo di
    > SALVINI E DI MAIO poi abbassare a 10 le 100 tasse maggiori Iva,
    > IRPEF, IRAP ecc,
    > inoltre indicizzare l’inflazione sui bassi salari e pensioni infine
    > sulla politica sociale e dei redditi applicare la tassa 20.000 euro di media
    > annui a 4 milioni di plurimilionari e miliardari per raccogliere 80 miliardi
    > minimo per pagare la rata del debito pubblico per acquisire maggiori privilegi
    > fiscali altrimenti ogni NS. governo alla guida POLITICA , di imprese
    > ed occupazione, resterà al palo della crisi come fanalino di coda in
    Europa , quando i partiti politicamente giocano sui maggiori
    schieramenti a venderci
    le banane politiche burocratiche, economiche , fiscali , finanziarie ,
    sociali , occupazionali ecc. prima di uno poi degli altri, così il
    confine fra diligenza ed esibizionismo diventa sottile ed incerto

  • Mario Vincenzo Monardo
  • dagoleo

    l’europa stà lentamente implodendo. nessuno ha il coraggio di ammetterlo ma ormai è così ed è sempre più evidente. era solo un mezzo di Germania e Francia per spartirsi il continente. gl’Inglesi come sempre l’han capito ben prima degli altri.

  • dagoleo

    l’europa stà lentamente implodendo. nessuno ha il coraggio di ammetterlo ma ormai è così ed è sempre più evidente. era solo un mezzo di Germania e Francia per spartirsi il continente. gl’Inglesi come sempre l’han capito ben prima degli altri.

  • dagoleo

    l’europa stà lentamente implodendo. nessuno ha il coraggio di ammetterlo ma ormai è così ed è sempre più evidente. era solo un mezzo di Germania e Francia per spartirsi il continente. gl’Inglesi come sempre l’han capito ben prima degli altri.

  • dagoleo

    l’europa stà lentamente implodendo. nessuno ha il coraggio di ammetterlo ma ormai è così ed è sempre più evidente. era solo un mezzo di Germania e Francia per spartirsi il continente. gl’Inglesi come sempre l’han capito ben prima degli altri.

  • dagoleo

    l’europa stà lentamente implodendo. nessuno ha il coraggio di ammetterlo ma ormai è così ed è sempre più evidente. era solo un mezzo di Germania e Francia per spartirsi il continente. gl’Inglesi come sempre l’han capito ben prima degli altri.