jihadista

Siria, catturato jihadista italiano
Ecco come voleva tornare a casa

Il primo combattente “italiano” dello Stato islamico è stato catturato nel nord est della Siria dalle unità antiterrorismo dei curdi. “Mi chiamo Samir Bogana, sono arrivato in Siria dall’Italia. Ero un membro dell’Isis. Sono stato in Siria per due o tre anni” dichiara in un video il prigioniero, che parla molto bene la nostra lingua. Pelle ambrata, barba e maglietta non sembra impaurito.

Le unità anti terrorismo Y.a.t. delle forze curde che controllano l’area lo hanno catturato il 27 agosto. I resti dello Stato islamico sono circondati in una sacca al confine con l’Iraq attorno all’ultimo caposaldo di Hajin. Bogana voleva scappare verso la Turchia “per consegnarmi al consolato” del nostro Paese “e tornare in Italia”. Secondo l’antiterrorismo curdo Bogana conosciuto anche con i nomi di battaglia Abu Hurairah al Muhammad e Abu Abdullah al Muhammad era responsabile dell’arrivo delle armi in Siria attraverso il confine turco. E sarebbe stato uno dei comandanti dei combattenti stranieri  a Raqqa, l’ex capitale storica dello Stato islamico liberata lo scorso anno. 

Nel video spiega: “Ho deciso di andarmene. Ho preso mia moglie e le mie figlie per riportarle in Italia”. Mustafà Bali, portavoce delle Forze democratiche siriane a guida curda, ha confermato che pure la moglie di Bogana, finita in manette, è italiana. Il seguace “italiano” del Califfo ha raccontato nel video che “mentre cercavo di attraversare il confine con la Turchia sono stato catturato dalle forze curde dello Ypg”. Poi, però, aggiunge “vicino a Raqqa”, che è parecchio a sud rispetto alla frontiera. Secondo indiscrezioni apparse sulla stampa locale “il mercenario” avrebbe “rivelato diverse informazioni sulla struttura dell’Isis e le relazioni dei terroristi con l’estero”.

  • potier

    Samir !? italiano quel tizio !? mah … avrei dei forti dubbi, in ogni caso se lo tengano pure li in Siria nel suo ambiente naturale, che qui da noi di sicuro personaggi di tal fatta ne facciamo volentieri a meno.

  • https://plus.google.com/111270859164215141850/posts giu.bra.63

    italiano? ma neanche un unghia.
    é musulmano, quindi nemico dell’Italia e Europa Greco Romana Giudaico Cristiana

    • Ernesto Pesce

      NON CONFONDERE: RELIGIONE CON NAZIONALITA’ E CITTADINANZA . QUESTI SONO I FOREIGN FIGHTERS (combattenti stranieri, alias terroristi mercenari in Siria di governanti occidentali

    • Giuseppe Dp

      Volevo dirlo anch’io. Non ha niente dell’italiano se ha ancora il cuore per la sua vera terra.

    • Zeneize

      Che c’entrano i giudei adesso?

      • Zorz.zorz

        Per lei è troppo difficile capirlo. Torni alla pratica onanistica…

        • Zeneize

          Tu zitto, scemo del villaggio; se vorrò sapere di capre e maiali te lo domanderò.

        • Alox2

          Lol…e’ un Nazi, non c’e’ assolutamente bisogno della terza persona. Solo il bastone questi animali capiscono.

      • https://plus.google.com/111270859164215141850/posts giu.bra.63

        io mi ricordavo che Gesù era di religione ebraica…forse avrò sbagliato,…boh, ahhhh

        • Zeneize

          Veramente lui la religione ebraica l’ha rivoltata come un calzino e sostituita. Fai dei versi strani, spero non abbia digerito male.

          • Zorz.zorz

            Gesù, le ripeto, è morto da perfetto ebreo. Il cristianesimo lo ha inventato Saulo, che il Cristo non lo aveva neanche visto. Ma si sa non esiste più durezza dell’ignorante ” saputo”.

          • Marco_Seghesio

            Evidentemente il cristianesimo non puo’ esserlo inventato Saulo, per il semplice fatto che un certo Simone, poi ridenominato (abusamente ?) “Pietro”, e’ stato testimone di tutti gli eventi, in quanto “leader” degli Apostoli e di tutto l’entourage di Gesu’, in particolare le famose “tre Marie”.
            Taluni ritengono che il Vangelo di Marco, fosse il primo (entro 20 anni dopo la Resurrezione di Cristo), ma soprattutto si ritiene essere stato il piu’ vicino a S.Pietro, che doveva essere analfabeta.
            Tra l’altro e’ noto che S.Pietro e S.Paolo non erano in ottimi rapporti, anche per i motivi che ha detto Lei: quindi dubito che S.Pietro si sarebbe lasciato “menare per il naso” da un Apostolo, nato fuori dall’entourage di Gesu’.
            Eppure, alla fine della fiera, il problema maggiore nel loro primo concilio era stato quello se era o meno obbligatoria la circoncisione (S.Pietro inizialmente si’, S.Paolo no, poi entrambi no).
            Che Gesu’ avesse resuscitato morti e malati, avesse fatto ampie critiche ai sacerdoti, dichirandosi a loro come “il Cristo, il Figlio di Dio”, che fosse stato ucciso chiaramente solo dai diabolici romani, come lo definiscono tutti e quattro i Vangeli e malgrado i Sacerdoti medesimi avessero fatto difese talmente appassionate a favore di Gesu’, da farci ridicolizzare quella dei poveri Sacco e Venzetti, che Gesu’ fosse resuscitato, etc, etc, naturalmente il tutto rimaneva nel pieno alveo del piu’ puro ebraismo.
            Senonche’ a quell’Apostolo Saulo si era inventato di abolire la circoncisione.
            E li’ si’ che ce stata una vera cesura tra le due religioni !
            Comunque stia tranquillo che tutti gli Apostoli e tutti gli Evangelici, compreso l’odioso S.Paolo, sono morti senza il prepuzio, esattamente come Gesu’ Cristo.
            Inoltre a nessun cattolico e’ impedito questo preciso rito, a riprova che erano ben altre le questioni in giuoco.
            Solo se era questo che Le premeva.

          • Zorz.zorz

            Bravo. Vero. Fino al II III. Sec.d.c. i cristiani erano una ” setta” dell’ ebraismo . La differenza comincia ad aumentare da Costantino. Cristo è morto immerso nell’ebraismo. Il primo secolo d.c. ha partorito nell’ebraismo innumerevoli messia .Il Nostro al tempo passò inosservato…..( vedi g.Flavio). Comunque grazie del commento più esaustivo del mio.

          • Marco_Seghesio

            Sono d’accordo con Lei di evitare discussioni, pur ironiche.
            Va detto comunque che il Concilio di Nicea del 325 d.C., quello “diabolico” di Costantino, che forse e’ stato reinventato dal “Codice da Vinci”, non tiene conto di tre cose:

            1) E noto che tutti e quattro i Vangeli canonici erano scritti entro il 100 d.C. E trattano tutti Gesu’ Cristo come Uomo e Dio. Con il Vangelo di Giovanni (che papa Benedetto XVI stesso sta dalla parte dei sostenitori della tesi Evangelista = Apostolo) si apre addirittura con un primo tentativo teologico, con una serie di “ondate” di “bigino” proto-teologico, che tutti i cattolici conoscono. In stile prettamente filosofico ed ellenico, sulla ragione per la quale Gesu’ fosse allo stesso tempo Uomo e Dio.
            Se quindi questa nuova teologia non era nata all’interno degli Apostoli, certa era ben consolidata entro il 100 d.C.

            2) Nel Concilio di Nicea del 325 a.C., a Costantino non gliene fregava probabilmente una “cippa” del contenuto della teologia (infatti le varie eresie, poste all’attenzione del Concilio, furono facilmente respinte sulla base dei medesimi Vangeli, con sostegno della stragrande maggioranza dei partecipanti).
            A Costantino gli importava solo di avere una religione ben consolidata ed accettata, alla quale poi appoggiare anche la sua politica.
            In sostanza era certo vero quelle che si dice, cioe’ gli scopi eminentemente politici di Costantino.
            Quello che e’ sbagliato, secondo me, e’ pensare che ci avesse messo becco in teologia.
            Politicamente era troppo intelligente per entrare al livello di lotta tra “ortodossi” ed “eretici”, con il rischio non solo di non rafforzare il suo potere temporale, ma di perderlo o, comunque, menomarlo.

            Mi pare tra l’altro che Costantino, a titolo personale, gli sembrava piu’ corretto l’arianesimo, ma ha evitato di entrarci in merito nel Concilio per i motivi gia’ descritti.

            3) Stiamo parlando della seconda meta’ del I secolo d.C.
            E’ vero che e’ stato contestato in parte il passo, oggi “ufficiale”, in cui lo storico romano Flavio Giuseppe, nelle “Antichita’ Giudaiche”, aveva comunque citato Gesu’ (su questo sono tutti d’accordo), presentato come grande personaggio del tempo, saggio, etc. etc.
            Pare invece totalmente autentica, senza critiche, la citazione di Plinio il Giovane, proconsole in Bitinia che, nella “X Epistola”, tratta di governo con Traiano, riguardo al modo di gestire i locali cristiani.

          • Zeneize

            Guarda che marco ti prendeva in giro… Ad ogni modo, se proprio vuoi, nulla ti impedisce di prendere un paio di forbicine e darti una spuntatina, così ti sentirai realizzato. Evita però di scrivere castronerie più grandi di te, che se venissero da una persona normale sarebbero altrettante bestemmie.

          • Zorz.zorz

            Preferisco l’ironia, se presente,alla maleducazione ignorante.Le ricordo che è sabato.

          • Zeneize

            Non è il giorno in cui mangi il tuo piatto speciale?

          • Marco_Seghesio

            Come Marco, non ho intenzione di prendere in giro nessuno (magari come marco, valuta tedesca, nascosta oggi sotto l’euro, forse, ma in questo caso anch’io sarei parte lesa….).
            Trattando cose un po’ involute, cercavo di renderle divertenti, a partire ovviamente per chi scrive.
            Che poi si sia raggiunto questo scopo o, al contrario, io le abbia rese ancora piu’ involute, e’ un altro paio di maniche.

          • Zeneize

            Occhio che quel poveretto dopo ci crede.

          • Zeneize

            Ancora una volta, con infinita pazienza ti ripeto: occupati di pulire il retto ai suini, sei troppo stupido per parlare con gente come me.

          • Zorz.zorz

            La gente come lei( per me) andrebbe rieducata,in quanto sono contrario alla soppressione ed alla castrazione. In altri sistemi non so. Mi spiega poi cosa vuol dire ” gente come me”?

          • Zeneize

            Tu stai a me come una formica sta a un elefante. È bello questo scambio, mi diverte, ha un che di surreale. Pensa che io, nella vita offline, sono della specie di quelli che ti lanciano le cacche di cane e che ti prendono a calci, e magari ti danno anche un paio di frustate, un giorno che c’è del cattivo umore. Non odiarmi, è la natura.

          • Zorz.zorz

            Non mi meraviglia oramai più niente.Cosa vuole,meglio che passi il tempo sulla tastiera che a fare figli….Magari deve impararne ancora il metodo.

          • Zeneize

            Tu hai le palline? Anche dopo l'”incidente”? E dimmi, le donne ti guardano? LOLOLOL.

          • pippo

            La religione è un credo che sta nel nostro pensiero ed in cui ognuno è libero di scegliere o semplicemente essere ateo . Non dovrebbe interferire nella vita di tutti i giorni salvo in quei momenti in cui si prega o si va in un luogo di culto . Non dovrebbe creare odio e rivalità ma il rispetto reciproco degli uni verso gli altri . Se i musulmani in Europa non creassero cosi tanti problemi sociali ma imparassero a rispettare le altre religioni e non fare della religione uno scopo di vita fino al martirio nessuno si accorgerebbe di loro .

          • Zeneize

            Non sono d’accordo. Chi ha detto che ruolo deve avere la religione nella mia vita? Voltaire? E chi era Voltaire per dirmi di non lasciare interferire la religione nella vita? Era un massone, ateo praticante e famoso odiatore di Gesù.
            Detto questo, i musulmani non sono compatibili e li sbatterei tutti fuori, ma qualcuno evidentemente vuole che vengano.

          • pippo

            Sono d’accordo proprio perchè della religione ne fanno uno scopo di vita . Riflettono gli insegnamenti religiosi sulla realtà. Pur se il Corano non incita alla guerra contro le altre religioni i vari Muezzin questo insegnano a loro nei loro paesi . Gli ebrei vanno sterminati ed i cristiani sono cani infedeli . Diversamente non si spiegherebbe come nei loro paesi fanno fuori i pochi cristiani che ci sono . Ma non è mai accaduto il contrario perchè i nostri preti non incitano all’odio .
            Non è molto tempo fa che una bimba ebrea a scuola è stata picchiata da due bambini turchi in Germania . Questo perchè i loro genitori tramandano il secolare insegnamento antisemita che c’è nei paesi arabi . Parliamo di bambini non di adulti …. Per il resto Voltaire se era ateo non vedo perchè doveva odiare un essere che è deceduto molti anni prima . Si può odiare una persona in vita ma un morto ? Secondo me quel tipo aveva necessità di un buon psicologo ….

          • Zeneize

            D’accordo, Voltaire aveva sicuramente necessità di un buon psicologo.
            Anche gli ebrei però ci odiano e, se sono osservanti, pregano varie volte al giorno ringraziando di non essere come noi. Ma quelle sono solo religioni, il cristianesimo è una cosa molto più spirituale, è in una classe a se stante. Definirlo religione al pari di barbarie come l’islam o l’ebraismo è semplicemente offensivo.

          • pippo

            Puntualizzo , la religione come la intendiamo noi occidentali e sarebbe opportuno che anche gli altri facessero lo stesso . Certo che quando una religione viene usata per sottomettere ( traduzione della parola ISLAM ) gli altri o eliminarli è una barbarie . Invece dovrebbe essere nell’ anima e nella mente degli esseri umani ., portare pace e aiuto a coloro che ne hanno bisogno . Nessun cristiano distrugge i simboli islamici ma loro distruggono le nostre statue , le croci nei cimiteri ecc. Che senso ha ? Per noi forse nessuno , per loro è una vittoria . Se continuano a far credere ai martiri che in paradiso troveranno 70 vergini ad aspettarli stiamo freschi ! Questo volevo dire . Certo per noi è assurdo ma non per loro .
            Non conosco bene la religione ebraica anche se ho visto come pregano quelli col cappello nero ed il codino . Non ci vuole un sociologo per capire quanto sono ‘tarati ‘ . Ma ora il governo che mette la religione al secondo posto li ha chiamati al servizio militare obbligatorio prima erano esentati .
            C’è una grande differenza tra ebrei e musulmani però : gli ebrei sono pochi e da che mi risulta sono loro stessi vittime dei musulmani , non distruggono i nostri simboli , hanno posti di potere ed una cultura invidiabile ( 3 su due sono laureati) . Un bella differenza . Non mi piacciono perché è un popolo che vive in un perenne stato di guerra , a Tel Aviv ho visto solo filo spinato , M16 a tracolla di ragazzine studenti , super controlli agli aeroporti . Un clima che non può certo generare serenità e nessuna persona che non ha serenità può portare pace .

  • Mario Mauro

    Ce ne deve essere ancora qualcuno, italiano di passaporto facile, in giro, magari con moglie italiana doc al seguito e marmocchi, va da sè, italiani E ancora non c’è lo ius soli.

    • Divoll79

      Meno male! Pensa se quegli sciagurati del PD fossero riusciti a farlo approvare…

  • montezuma

    Se è partito dall’Italia non so. Una cosa è certa, NON CI DEVE (RI)METTERE PIEDE PER NESSUNA RAGIONE E nemmeno la famiglia. Se ha avuto la cittadinanza italiana, l’atto va annullato immediatamente. Se non ce l’ha, un problema in meno. Ora va lanciato un messaggio forte e chiaro:tolleranza ZERO!

    • Mario Mauro

      Il problema è a chi lanciare il messaggio forte e chiaro.

      A quelli della Lega non serve,
      A Fratelli d’Italia men che meno ma non ha grandi numeri.
      Forza italia un pò di numeri ancora li ha ma è troppo occupata a capire come fare a difendere i propri interessi da Salvini per prestare orecchio.

      I grillini sono troppo di sinistra per recepirlo e poi sono troppo occupati a modellare l’Italia a loro immagine e somiglianza: una società equamente semianalfabeta, incorrotta e felice con mille euro lordi al mese per tutti, eccettuati i miracolati nullafacenti che fanno il godurioso salto dalla “rete” al parlamento.
      I piddini forse potrebbe essere interessato all’appiglio dell’ascolto di questo messaggio per riguadagnare terreno, ma c’è l’ideologia che li frega e quindi niente da fare.
      Certo potremmo provare con Liberi e Uguali, magari approfittando di un’assenza della Boldrini e della Bonino.

      • montezuma

        Il messaggio forte e chiaro sarebbe per gli immigrati islamici ovvero togliere la cittadinanza per indegnità e procedere con tutte le misure accessorie di contrasto. Questo lo capirebbero subito. Le forze politiche sono in maggioranza sorde.

      • https://plus.google.com/111270859164215141850/posts giu.bra.63

        guardi, che la Lega fio a tre anni fa aveva il 6%, per cui Fratelli d’Italia può crescere o diminuire a seconda come Salvini si comporterà in futuro. Non esiste solo il problema immigrazione, ma anche economico. E i grillini sono contro lo sviluppo Italia

        • Mario Mauro

          E’ vero, purtroppo. E il guaio è che non sono mentalmente attrezzati per comprenderlo.

  • ClioBer

    Uno va con i terroristi per 3 anni, si occupa di far arrivare le armi ai suoi compagni, nel tempo libero, così en passant;, taglia un po’ di gole agli infedeli. Poi, quando perde la speranza di poterne tagliare altre, vede se riesce, ancora una volta, a farsi mantenere dai fessi italiani.
    Peccato gli sia andata male, a questo Samir Bogana, perché la boldrina avrebbe fatto un salto di gioia se avesse potuto aiutarlo ed accoglierlo, i media erano già pronti a raccontarci delle peripezie che ha dovuto affrontare assieme alla moglie (jihadista pure lei) e alla figlia.
    Inutile aggiungere che, dopo un bel lavaggio del cervello, l’Italia (sinistra) commossa, gli avrebbe spalancato le porte e pure le braccia.
    Naturalmente, la Carlotta Sami, come rappresentante della UNHCR, si sarebbe fatta parte diligente affinché l’Italia rispettasse tutti i loro “diritti” e gli riservasse i benefit che spettano ai rifugiati – del resto, sia pure in seguito a una sconfitta, anche loro sono scappati dalla guerra –
    Purtroppo, gli è andata male due volte, perché l’hanno beccato ed anche perché, grazie a Salvini, l’Italia non è più la “cloaca” d’Europa, dove tutta la feccia possa venire a farsi mantenere.

    • montezuma

      Certo è cambiata l’aria. Ma la sinistra è ancora profondamente radicata e abbastanza ottusa da cercare di far tornare questo ed altri.

      • Dario Asso

        L’aria è cambiata anche in Siria.Ora con le mani legate dietro la schiena e lui,non l’infedele da decapitare.Se gli va male in quella posizione lo fucilano.Se gli va bene viene accolto in Italia.La patria che lui ha tradito.

        • Emilia2

          L’Italia non e’ la sua patria.

          • Dario Asso

            Può darsi che l’Italia non sia la sua patria.Ma traditore lo è certamente.

          • Emilia2

            Volevo puntualizzare, non giustificarlo

        • montezuma

          Questa gentaglia non deve rimettere piede in Italia, a nessuna condizione. Salvo pochi esponenti politici non abbiamo la mentalità né le strutture pet gestirli. Rischiamo di pagargli l’avvocato e mantenerli tutta la vita.

    • Marco Mario Maria

      Se è italiano,quali benefit per i rifugiati?inoltre data la legge sui foreign fighter,gli spetta la galera se tornasse

      • Zeneize

        Impara un minimo di italiano prima di avventurarti nell’inglese, ratto. Così sei comico.

  • best67

    italiano di comodo!

  • Guido Travaglini

    E tu vo’ fa’ l’Italiano, l’Italiano,….ma sei nato Islami. Dunque fuori dalle OO!

  • Ernesto Pesce

    Anche I bimbi sanno le relazioni dei terroristi con le potenze occidentali e le monarchie del Golfo piu la Turchia. Non c’e’ niente di nuovo nelle sue rivelazioni.

    Sulla struttura ne sappiamo tanto: tagliegole, bimbi chef anno scoppiare la testa ai prigionieri, bruciare vivo le persone inerme, gente in gabbia ecc. Ecc.

  • montezuma

    Chiunque sia andato a combattere per un mostro come l’ISIS e i suoi simili, avendo la cittadinanza italiana e considerati i crimini contro l’umanità commessi, dovrebbero essere processati da un tribunale militare per alto tradimento e gli altri reati connessi. Sarebbe anche un modo per fregare la sinistra sulla “più bella costituzione del mondo”. Non potrà negare che sia applicabile.

  • Giuseppe Dp

    Voleva tornare in Italia…ops, dopo 3 anni è cambiato Governo!

    • Divoll79

      Proprio per questo, adesso, famiglia o non famiglia, gli devono revocare la cittadinanza e sbatterlo fuori. Unirsi ai terroristi e macchiarsi di crimini contro l’umanita’ e’ gravissimo, gente come questa in Italia (anzi, in Europa) non ci deve piu’ mettere piede.

  • bruno

    Fucilatelo

  • Marco_Seghesio

    Stia tranquillo che, se non ha assassinato curdi islamici, ma magari solo cristiani siriani, in un modo o nell’altro ce lo “cioccano” di nuovo. Come si dice, in Italia si aprono tutte le porte, una volta usata la parola magica, che non è “abracadabra”, bensì “tengo famiglia”.

  • Ling Noi

    Fucilazione alla schiena, e pure alla moglie italaina.

  • Gaetano Federico

    Fatelo marcire nelle galere curde a vita pane e acqua

  • Divoll79

    Ma come si fa a chiamarlo “italiano”?! Questo e’ italiano quanto io sono cinese. Avere la cittadinanza (come dimostra pienamente l’adesione al jahidismo di questo tizio) non implica ne’ l’integrazione ne’ il cambiamento di etnia, cultura, religione, mentalita’. Per queste persone la cittadinanza e’ solo un pezzo di carta utile ai loro scopi (che non coincidono nemmeno con i nostri interessi nazionali).

  • thalia

    Questi sarebbero gli italiani, di nome samir bogana? Ma che vadano a spasso per il deserto a pascere cammelli se non sanno cosa fare, noi non sappiamo intanto che farcene di loro, vagabondi mantenuti…

  • Pippo Fantasy

    Questo è uno dei prodotti della politica delle porte aperte del Pd. Se si presentasse in Italia dovrebbe essere arrestato, condannato per attività terroristiche, privato della cittadinanza ed espulso dopo aver scontato la pena.

  • johnny rotten

    Una farsa, quando mai è stato arrestato dai kurdi? kurdi e isis lavorano per lo stesso padrone, e poi come si permettono di dire che è italiano? un’altra, l’ennesima fake, e non fa neanche ridere.

  • http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/ Vincenzo Di Tolve

    Adesso gli conferiranno una medaglia di cartone?
    Credo che dopo l’orrore vedere gli invalidi dei ragazzi Yankee che hanno dato con coraggio aiuto a quelle Popolazioni vittime d’invasati o vedere negli Usa le bare ritornate dai teatri di guerra, mentre i genitori e parenti piangere per la disperazione: chi non ricorda quelle teste tagliate su ceppi? Credo, che l’errore e mettere in carcere questi strunz che non so come definirli certamente non uomini ma mostri che approvo e ritengo giusto quanto Putin decreto per Legge che i Terroristi sono da liquidare e nel catturarli meglio morti! Infatti, da mezzo secolo dura la caccia alle mafie, impari perché loro se ne fregano delle regole Leggi e se catturati tenerli in carcere: sedotti e bidonati di pagare milioni per “ ospitarli in 41 bis ” e in carceri vergognoso trattamento disumano di cui sono convinto, solo per costoro: Terroristi, Serial killer stupratori, Trafficanti e tutti i Boss altro avere per costoro pietà, buonismo e chiamarli Esseri Umani: restano mostri e Putin ha ragione meglio liquidarli e nel catturarli meglio morti.

    • Emilia2

      Pero’ non mi sembra che gli Yankee abbiano dato molto aiuto a quelle popolazioni. Ne hanno dato di piu’ all’Isis.

      • http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/ Vincenzo Di Tolve

        Il problema che non Bush e nemmeno altri Commander in Chief, potevano cambiare le cose, quando L’ONU e buontemponi Internazionale non vollero catturare Saddan tranne per il Generale H. Norman Schwarzkopf . Ma se avessero bombardato quei tunnel con missili nucleare di Tora Bora di sicuro li avrebbero sistemati per decenni i Terroristi Talebani ecco chi era quel generale <.«"Non ci vuole un eroe per ordinare agli uomini di andare in battaglia; ci vuole un eroe per essere tra coloro che ci vanno. Gli eroi sono loro. Sono loro che devono ricevere gli elogi". Generale H. Norman Schwarzkopf, dall'intervista televisiva con Barbara Walters, 15 marzo 1991.»

        • Marco_Seghesio

          Davvero un ex ufficiale del Vietnam come Schwarzkopf, specie rispetto alla I Guerra del Golfo, con un esercito già professionale e non più di leva, poteva dire una idiozia del genere ? E se poi uno di loro si beccava una Medaglia d’Onore come lo qualificava: Marte in persona ? L’Ammazzasette ? Il Leonida del XX secolo ? Bisogna anche dosare i titoli, perchè nella vita tutto si esaurisce.

  • tororussia

    deve essere ucciso

  • Newboyintown

    Ha sgozzato “miscredenti” per anni a nome dell’esercito islamico e adesso che rischia la pelle si ricorda di essere italiano? Marcisse a vita nelle galere curde.

  • la-gazza

    se ben mi ricordo, la cittadinanza italiana si può perdere in caso si presti servizio
    militare o si combatta per uno stato nemico dell’Italia. Questo direi che sia il caso: l’Isis era comunque uno stato, con governo e moneta, in più nemico (le minacce a Roma sui siti e riviste). È troppo facile, prima sputare sugli infedeli e il loro paese poi,
    all’occorrenza, ricordarsi di avere un pezzo di carta con scritto “cittadinanza italiana” (che si rivela utile non solo per le esenzioni dai ticket e i buoni pasto) per farsi salvare da chi si voleva annientare…

  • https://www.youtube.com/watch?v=S31VLG8Qi78 Panthera Pardus

    Quando ci mandano il video della sua fucilazione ?

  • http://virgilio.it Oraculus

    Questo e’ un “classico” italoislamico , MADE IN ITALY…e i di lui figli e figli dei suoi figli , perpetueranno nei prossimi decenni l’Islam nel nostro paese e nella Europa intera….Io??…non ho e non ho voluto figli…altrimenti sarei stato in prima línea per difendere l’Italia!!…e gli italiani!!.

    • Zeneize

      È perché sei impotente, in prima linea.

  • Maria 1

    Nessuna pietà: tirategli fuori tutte le informazioni utili e poi processatelo per crimini contro l’umanità.

  • Aleksandr Nevskij

    evirate la scimmietta, installategli due tette di silicone e poi paracadutatelo nelle zone occupate dall’Isis