LAPRESSE_20180210123722_25655367

Siria, Israele deve cambiare strategia
(ma il motivo non è l’F16 abbattuto)

L’abbattimento di un F-16 israeliano non è qualcosa cui si assiste tutti i giorni in Siria, ed è evidente che questo colpo sia stato un ottimo “spot” per le forze armate della Siria e dei suoi alleati, che possono dire di aver colpito in maniera definitiva un aereo della “Fionda di Davide”. Ma se la guerra è tale, le perdite sono già messe in conto dagli Stati che ne prendono parte. E non ci sono dubbi che anche l’aviazione israeliana fosse consapevole di ciò che rischiava. Un aereo abbattuto è un colpo duro, ma non durissimo. Ma le forze armate israeliane non sono preoccupate tanto dalla potenziale vulnerabilità dei suoi aerei –  un problema che può essere messo in conto in una guerra contro uno Stato e non contro frange estremiste – quanto dalla certificazione del fallimento della propria strategia che mette a repentaglio lo stesso concetto di “superiorità aerea” nella regione, che si riteneva fosse pienamente nelle mani delle Idf. L’abbattimento dell’F16, più che un danno all’aeronautica israeliana, è quindi soprattutto l’allarme per tutte l’aeronautica di Tel Aviv: le cose in Medio Oriente sono cambiate.

LAPRESSE_20180210123150_25655290 LAPRESSE_20180210123156_25655291 LAPRESSE_20180210123220_25655300 LAPRESSE_20180210123225_25655301 LAPRESSE_20180210123157_25655292 LAPRESSE_20180210123219_25655299 LAPRESSE_20180210123242_25655302 LAPRESSE_20180210123244_25655303 LAPRESSE_20180210123249_25655304 LAPRESSE_20180210123338_25655313 LAPRESSE_20180210123250_25655305 LAPRESSE_20180210123343_25655315 LAPRESSE_20180210123357_25655321 LAPRESSE_20180210123309_25655307 LAPRESSE_20180210123358_25655323 LAPRESSE_20180210123403_25655325 LAPRESSE_20180210123518_25655339 LAPRESSE_20180210123513_25655338 LAPRESSE_20180210123512_25655337 LAPRESSE_20180210123541_25655346 LAPRESSE_20180210123540_25655345 LAPRESSE_20180210123546_25655347 LAPRESSE_20180210123605_25655351 LAPRESSE_20180210123630_25655354 LAPRESSE_20180210123603_25655350 LAPRESSE_20180210123656_25655359 LAPRESSE_20180210123631_25655355 LAPRESSE_20180210123657_25655360 LAPRESSE_20180210123730_25655373 LAPRESSE_20180210123722_25655367 LAPRESSE_20180210123735_25655374 LAPRESSE_20180210123724_25655369

Facendo un passo indietro, Israele non ha una vera superiorità aerea nella regione dalla fine del 2015, cioè da quando la Russia ha deciso di installare una batteria di difesa missilistica S-400 in Siria abbastanza potente da localizzare la stragrande maggioranza dello spazio aereo israeliano. Come riporta il The Times of Israel, da allora, Israele ha operato in maniera efficace in Siria soltanto grazie al benestare di Mosca. “Al giorno d’oggi una mosca non può ronzare sopra la Siria senza il consenso russo”, così disse un funzionario della difesa israeliano al think tank International Crisis Group dopo l’installazione dell’S-400. E dunque fino ad ora la Russia aveva sostanzialmente avallato i raid israeliani in Siria fintantoché non fossero pericolosi per i propri soldati. Ogni bombardamento a un convoglio iraniano o di Hezbollah o una base siriana avevano ricevuto, in pratica, il nulla osta di Mosca, che in Siria deve riuscire a svolgere una difficilissima politica di equilibrio fra gli interessi del tutto opposti di Iran – suo alleato – e Israele – fondamentale attore regionale-.

L’abbattimento dell’F-16 e la telefonata di Putin a Netanyahu sul fermare i raid in Siria dimostrano invece un cambio di passo. Qualcosa è cambiato fra Tel Aviv e Mosca sul fronte siriano. E questo qualcosa ora costringe l’aviazione israeliana a modificare i propri piani di guerra, che devono fare i conti con un possibile blocco da parte del Cremlino. Sia chiaro, Israele ha continuato i raid dopo il colpo subito e ha distrutto buona parte della contraerea siriana. Ma la Russia, con l’ok a quel missile, con la visione del drone iraniano e con il controllo sulle rotte israeliane, ha fatto capire di non poter avallare tutto. 

Come ha dichiarato Yiftah Shapir al quotidiano israeliano, analista ed ex funzionario dell’arenoautica militare, la superiorità aerea è definita dalla Nato come “quel grado di dominio nella battaglia aerea di una forza su un’altra che consente lo svolgimento di operazioni da parte della prima e delle relative forze terrestri e aeree in un dato momento e luogo senza interferenze proibitive da parte forza opposta.” Di conseguenza, Shapir ha detto: “Non guardi mai un caso isolato. Calcoli le possibilità”. E questi calcoli non cambiano a causa di un aereo, ha detto Shapir. Una teoria confermata anche dal generale Reuven Ben-Shalom: “Non significa nulla sulla nostra superiorità aerea. Puoi avere superiorità e puoi vincere, pur perdendo la gente “, ha detto. Il problema vero semmai, a detta di questi due analisti, è l’eccessivo grado di sicurezza che aveva fino a questo momento Israele, che, secondo loro, è abituato fin troppo bene confrontandosi con nemici che non hanno potenti mezzi di contraerea, per esempio nella Striscia di Gaza.

Pertanto, mentre l’abbattimento dell’F-16 potrebbe non indicare un cambiamento nella superiorità aerea, dall’altro lato esso potrebbe cambiare la strategia che adesso utilizzerà la Fionda di Davide in Siria. Da un lato, la distruzione di una grande percentuale della  contraerea siriana indicherebbe comunque che Israele potrebbe operare più liberamente in futuro in quel territorio. I bombardamenti successivi alla caduta del jet hanno provocato un danno gravissimo a tutto il sistema di difesa di Damasco, trasformandosi in un chiaro messaggio ad Assad di evitare, in futuro, di abbattere un aereo di Israele. D’altro canto, c’è una crescente preoccupazione per il modo in cui la Russia reagirà qualora il suo alleato siriano venga nuovamente colpito nel profondo. 


bannerino-occhi

Cristiani nel mirino: è questo il tema dell’incontro del 20 febbraio durante il quale Fausto Biloslavo e Gian Micalessin racconteranno la realtà drammatica di chi è perseguitato per la propria fede. L’incontro si terrà martedì 20 febbraio alle ore 17 in via Gaetano Negri 4. I posti sono limitati. Per partecipare potete scrivere a info@gliocchidellaguerra.it o chiamare il numero 028566445/028566308

  • Mario Bianchi

    Bla Bla Bla…
    I vostri amichetti sionistelli é meglio che si calmino o anticiperanno la loro inevitabile fine.

    • Gian Paolo Cardelli

      Un pugile le prende di santa ragione, e mentre l’altro lascia il ring gli grida dietro:”fai bene ad andartene: datti una calmata o la prossima volta per te sarà peggio!”

      • AlbertNola

        No, Gian, hanno già vinto loro! Con la loro altissima natalità hanno già infiltrato Israele e tutta l’Europa occidentale!

      • Mario Bianchi

        Basta guardare troppi film, la vita reale é ben altra cosa…

        • Gian Paolo Cardelli

          Lo dica a se stesso, se non ha saputo vedere quello che è successo…

  • Italo Balbo

    Il cambio di strategia, auspicabile ed atteso per il bene
    del Medio Oriente, sta nel possibile rientro di israele tra le nazioni civili:
    è finito il tempo delle angherie, degli attacchi indiscriminati e non
    giustificati, delle minacce e dei soprusi verso gli inermi Stati confinanti con
    israele. Il mondo, ONU in testa, ha provato per 70 anni a far intendere a Tel
    Aviv che non può comportarsi con i suoi vicini come il bullo del quartiere ma
    purtroppo senza trovare orecchie disponibili all’ascolto. Ben venga il
    manganello russo, ciò che non è riuscito all’ramo di ulivo offerto a Tel Aviv
    si è ottenuto con il nodoso bastone rappresentato dalla rinnovata capacità
    antiaerea siriana. Si pone ora impellente e prioritaria la risoluzione del
    dramma dei territori occupati che, in forza delle Risoluzioni ONUm,
    sottoscritte dall’Italia, isrele DEVE restituire ai legittimi proprietari.

    • Demy M

      …omissis…il bene del Medio Oriente, sta nel possibile rientro di israele tra le nazioni civili….Devo comprare un nuovo libro di geografia. Saluti:

    • luigirossi

      Non ho capito l’atteggiamento di Putin,che si incontra con Netanyahu avendo costui armato,addestrato e finanziato ISIS innanzitutto per assecondare i disegni di Washington;ovvero rovesciare Assad per cacciare i russi dal Mediterraneo.Non l’ho capito ma forse lo capiro’ dopo le elezioni russe.Certo se quelle elezioni sono in grado di condizionare la politica estera della Russia,considerato che nel periodo pre elettorale infurieranno i giornali kippati, le loro menzogne,i loro scandali e le loro”denunce”,allora qualcosa non va.a Mosca.E lo dico con dolore,perchè considero Putin un fratello nella lotta al male del mondo.

      • Italo Balbo

        Putin è statista di grande intelligenza ed esperienza, sa che la diplomazia dovrebbe sempre avere l’ultima parola, sopratutto se alle parole di Putin si accompagna il grosso bastone delle rinnovate capacità AA siriane

        • colzani

          Putin proviene da grande scuola bolscevika, grandi insegnamenti kgb di grandi maestri cheka da antichissima tradizione…

        • Mr.Joe

          Potrebbe interessarti un articolo scritto due giorni fa sul sito americano alternativo Veteran’s Today che delinea chiaramente lo scenario appena svoltasi in Siria. Diversamente di quanto vorrebbero sostenere i soliti troll su questo blog, i siriani e i Ioro alleati hanno inferto un bel calcio nel sedere all’aviazione israeliana, i cui piloti sono stati costretti a scaricare prematuramente il loro carico bellico per mettersi in fuga e evadere la contra-aerea siriana. In sintesi, non hanno colpito un bel niente e forse hanno anche perso un elicottero Apache, ma di sicuro, un altro aereo, un F-15E, è stato danneggiato.

          • tzilighelta

            Hai finito con questi racconti di science fiction, i siriani avevano una contraerea e adesso non c’è più, punto. L’Iran vuole cancellare dalla carta geografica Israele, la Siria idem, insieme con l’aiuto di Putin, contento di fare l’ago della bilancia! Ora, che cavolo si aspettano da Israele un mazzo di fiori? Gli è andata bene se hanno perso solo un po’ di meccanica, Assad è un miracolato, ma la fortuna non dura per sempre!

          • Mr.Joe

            Perché non ti fai raccontare dai tuoi le storie di pedo pornografia che ti hanno messo al mondo, faccia di ratto! Come si sa quando un ebreo sta mentendo? Si muovono le sue labbra. :)

          • Savino Nicola

            buona questa Joe lol

          • Ling Noi

            Sei un terrorista islamico da 4 soldi.

          • tzilighelta

            Chi te lo ha detto che mi danno quattro soldi, valgo molto di più, mica come te!

          • Ling Noi

            Io non scrivo commenti per soldi.

          • AlbertNola

            Io, sì! E me ne vanto.

          • Zeneize

            Ti brucia il culetto eh? Sia metaforicamente sia letteralmente, se indovino il tuo disgustoso hobby…

          • Zeneize

            Non c’è più? Te l’ha detto tua madre fra un bocchino e l’altro?

      • AlbertNola

        Ama Netanjahu come te stesso!

        • colzani

          con la mano destra.

  • Mr.Joe

    Israele, francamente, non ha molte scelte. O decide di cambiare rotta smettendo di fare gli avidi e arroganti bulli del quartiere che se ne infischiano dei diritti umani altrui o altrimenti la loro sorte sarà segnata, ma non sarà un pic-nic in paradiso.

    • Gian Paolo Cardelli

      Intanto la contraerea siriana non c’è più…

      • agosvac

        Questo lo dice Israele. Bisognerà vedere se continuerà a mandare F16 in Siria.

        • Mr.Joe

          E non manderanno neanche più i bidoni volanti F-35 perché, secondo molte indiscrezioni, quando ci hanno provato qualche mese fa, un velivolo F35 è stato colpito da un “volatile” rendendolo “fuori uso” per un periodo protratto. Torneranno a usare le fionde in Israele!!!

          • enricodiba

            I famosi volatili siriani, quelli a forma di missile russo…

        • Gian Paolo Cardelli

          25 missili a fronte di un mezzo abbattimento: anche se è rimasta intatta non è che faccia poi molta differenza…

          • Italo Balbo

            E sono ancora pochi, in Vietnam per abbattere un aereo USA se ne sparavano molti di più.

          • Gian Paolo Cardelli

            Appunto: pensiamo un po’ quanto Israele puo’ essere preoccupata della contraerea siriana…

          • enricodiba

            Sai quanto costa un missile anti aero e quanto costa un caccia…fai due conti.

          • Gian Paolo Cardelli

            Sa a quali percentuali di successo si punta nella progettazione e nel miglioramento dei sistemi missilistici antiaerei?
            I sistemi siriani impiegati ovvero colpiti erano a dir poco vetusti, ed i sistemi più avanzati sono di almeno una generazione fa: faccia due conti…

          • enricodiba

            Ma se i siriano hanno tirato giù f16 israeliano con un vecchio s200.

          • Gian Paolo Cardelli

            No: l’hanno solo danneggiato, visto che i piloti sono riusciti a tornare sul territorio israeliano.

          • enricodiba

            Si solo danneggiato…una mano di vernice e torna nuovo (n.d.a:Mentre lo scrivo mi sto piegando dalla risate…)
            https://uploads.disquscdn.com/images/6031bc6ee64b79b550b7a1bd472633b210187b2773166150ef73b4142c41a4d1.jpg

          • Gian Paolo Cardelli

            Nessuna speranza che qualcuno capisca l’italiano? se fosse stato abbattuto come capita quando un missile CENTRA un aereo l’F16 sarebbe caduto in territorio siriano e non in quello israeliano: se è riuscito a tornare indietro vuol dire che quel missile non gli aveva provocato tanti danni da renderlo ingovernabile…

          • enricodiba

            Sei solo tu che non sai che israele non bombarda dai cieli siriani,ma lo fa dai suoi o su quelli giordani, oppure sul confine,sgancia le bombe che planano sugli obiettivi è cosi che funziona un bombardamento aereo,in più i missili antiaeri non colpiscono il bersaglio ma in prossimità dell’obiettivo esplodono e lanciano un sorta di schegge che distruggono l’aereo,infatti sarebbe quasi impossibile centrare un caccia militare in pieno,mica si è a caccia di piccioni.
            Come nel video che si può trovare su youtube “F-18 vs SAM” l’unica cosa è che questo è un film, nella realtà il missile dopo qualche secondo colpiva il caccia,visto che viaggia a quasi 5 volte la sua velocità.

          • Gian Paolo Cardelli

            Il luogo israeliano più vicino a Damasco ne dista più di cinquanta chilometri, le bombe JDAM hanno un raggio d’azione massimo di ventotto chilometri; l’AGM88 Harm ha una gittata di centocinquanta chilometri, ma se il radar obiettivo viene spento si autodistrugge; il missile AGM65 Maverick ha una gittata variabile dai 13 ai ventisette chilometri.
            E’ ancora sicuro che il “solo” sia il sottoscritto, oppure forse è lei?

      • Forza Italia

        Tu speri che non c’e’ piu’…

        • Gian Paolo Cardelli

          Che lo speri o meno non fa differenza, vista l’efficacia che ha dimostrato…

      • Zeneize

        Te l’ha detto la cagna tua madre?

        • Oraculus

          Ma come e’ possibile , fare un simile commento??…non hai avuto tu pure una madre??…cosi’ facendo perdi ogni rispetto e credibilita’…e oltre alla tua offendi tutte le madri…io??…abbraccerei la tua…ma dopo averti sputato in…faccia!!.

          • Zeneize

            Non lo capisci? Chiedi educatamente allora, pezzo di somaro.
            Spiegazione semplice: chi scrive minch1ate, in malafede e difendendo degli assassini, deve raccogliere ciò che ha seminato.

          • Oraculus

            Io capisco!! , capisco e faccio le mie considerazioni…e’ questione di raziocino e capitato qui per caso , sono rimasto disgustato nel leggere certe espressioni di odio , violenze e offese…discutere per arricchire la propria sapienza e’ l’opposto di quanto succede tra queste righe…si puo’ discutere di tutto!! , e’ piacevole…e’ istruttivo…eppoi puo’ nascere una relazione ricca di particolari piacevoli anche pensando diversamente…la stima?? e’ bellissimo riceverla…e ancor di piu’ riconoscierla in altri…io sono razzista!!…amo la mia gente…il mio territorio…e rispetto gli…altri , basta che non mi rampano le…balle!!.

          • cir

            il commento sul cardellino e’ piu’ che appropriato.
            della madre dell uccello ce ne frega un bel nulla .

          • Zorz.zorz

            Povero mona

          • Zeneize

            Non so se sia più imbecille cardelli, oracul0 o giorgina: tutti e tre amano farsi insultare in un forum dove la gente ne sa dieci volte più di loro. Mah.

          • Zorz.zorz

            Lei è schizofrenico?( Sempre che ne conosca il significato)

          • Oraculus

            Ma cosa vuoi sapere , si forse quello che hai letto sui libri…ma non certo per quello conosciuto…e sai che chi insulta??…si difende , difende..la sua ignoranza..

        • Gian Paolo Cardelli

          Mia madre è morta otto anni fa, è lei è solo un vigliacco infame indegno di essere incluso tra gli esseri umani.

          • Zeneize

            Peccato che non ti abbia portato con sé, cretinetti.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ha solo dimostrato che lei è un cretino.

          • cir

            quando parla ZENEIDE devi sempre metterti sull’ attenti e trattenere il fiato .

    • Forza Italia

      Arroganti perche’ proteggono loro donne e bimbi innocenti?

      • cir

        non esistono innocenti in israele .

        • Zorz.zorz

          Due volte mona

  • Lucio

    Se veramente hanno abbattuto nel successivo raid buona parte della contraerea siriana mi chiedo com’è che non hanno avuto perdite.
    Significa che l’abbattimento è stato quasi casuale e che le difese siriane sono molto vetuste ed inefficaci contro un nemico tecnologicamente avanzato.

    il problema è che le difese siriane sembra siano in mano all’Iran. Vedremo come si svilupperà la cosa. Questa avanzata iraniana sicuramente non piace nemmeno ai russi, ecco perchè lasciano fare ad Israele il lavoro sporco.

    • Italo Balbo

      Oltre all’F16 abbattuto v’è notizia in rete di un altro F16 e due f15 gravemente danneggiati e, si dice, un elicottero Apache distrutto presso le Fattorie di Shaba. Si tratta del maggior numero di perdite per singola azione da quando esiste israele.

      • Gian Paolo Cardelli

        Se fossero vere…

        • Italo Balbo

          Così come se fosse vera la notizia che la rappresaglia di Tel Aviv ha messo fuori uso le capacità AA siriane. Constatando che Bibì se ne sta in cuccia propendo per una capacità AA siriana funzionante al 100%

          • Forza Italia

            Tu dove leggi notizie? Il Corriere di Persia?

          • Gian Paolo Cardelli

            Scommettiamo? Venticinque missili sparati ed un parziale abbattimento: non vedo comunque molta differenza tra le due situazioni…

      • gianni

        Una singola azione? E’ stata una vasta operazione con lo scopo di disinnescare tutta la contraerea siriana.

        • colzani

          Ma perché dovremmo legittimare una “vasta azione con lo scopo di disinnescare tutta la contraerea siriana”? Così come lo ha scritto è una dichiarazione di guerra. Può una nazione disinibire ad un’altra le proprie difese e violare sistematicamente spazi aerei sovrani? sulla base di cosa? Cosa permette l’impunità a questi criminali?

          • gianni

            Scusi ma lei è un testimone oculare o è un testimone per sentito dire?

          • colzani

            C’è qualcuno testimone oculare qui intorno? Lei può testimoniare che un velivolo militare israeliano è stato abbattuto? Può testimoniare che gli iraniani hanno basi in siria? Per sentito dire quando è che ci aspettiamo un attacco preventivo israeliano in iran? al vada a ciapà i ratt…

          • gianni

            Bene, ha confermato che ho ragione.

          • colzani

            ho confermato altro. ha ragione.

          • gianni

            Rilegga tutto, lei ha confermato che ho ragione.

          • colzani

            avete ragione anche sul fatto che la terra è piatta non essendo testimone oculare della sua sfericità, stupidi neonazisti.

          • gianni

            Lei è troppo accanito per essere un commentare normale.

        • Bragadin a Famagosta

          a che scopo? forse minacciava israele? le alture del Golan? le spiagge di Eilat?

        • Italo Balbo

          Se così fosse, oltre ad aver come al solito attaccato senza una dichiarazione di guerra uno Stato sovrano, roba che manco i giapponesi a Pearl Harbor, gli è andata malissimo: le hanno prese.

          • gianni

            Le hanno prese? Cosa racconta?

        • Zeneize

          Quindi una dichiarazione di guerra? A me sembrava la solita vigliaccata invece, non ne farei di più.

  • gianrico

    Non ci sperate. Israele fa parte di un progetto millenario.La strategia è stata tracciata e non potrà mai essere modificata

    • Italo Balbo

      Ecco un altro fanatico religioso, quando la finirete con l’integralismo ebraico che fa più danni dell’integralismo islamico?

      • gianrico

        Non hai capito una mazza

        • Italo Balbo

          Spiegati meglio, dunque.

          • gianrico

            Intelligenti pauca

          • Italo Balbo

            Non licet Giovi quod licet bovi, mentula.

          • Bragadin a Famagosta

            mah dal logo che hai vedo uno che è finito male…e non solo per merito di Cicerone

    • Bragadin a Famagosta

      parli come un talebano

      • gianrico

        Non avete capito una mazza. Andate a giocare a palline.

        • colzani

          prima vorremmo capire il progetto millenario. chi ha tracciato la strategia, un dio particolare?

          • cir

            si , un vitello d’ oro massiccio…

        • Bragadin a Famagosta

          cosa che tu non puoi fare perchè sprovvisto

    • AlbertNola

      Ama Israele come te stesso!

  • potier

    non si racconta mai di come l’aviazione israeliana non ha mai provveduto a distruggere sistematicamente prima e preventivamente tutti i vari sistemi anti aerei avversari come i famigerati Buk russi ed S-300/400 anch’essi russi, prima di un attacco aereo, forse qualcuno non ha capito che TUTTI i sistemi di questo tipo emettono dei segnai abbastanza chiari e indistinguibili, pertanto se una qualsiasi aviazione avesse in mente un attacco su larga scala, prima provvederebbe alla neutralizzazione dei missili in oggetto … ma ciò implicherebbe naturalmente una guerra su vasta scala e generalizzata.
    ora non vorrei che d’ora in avanti, Israele per tutelare i loro piloti, provvedesse a partire da oggi, nel colpire questi sistemi preventivamente con il pericolo di innescare una guerra vera e propria … pertanto i signori russi sono avvertiti … già in passato hanno soffersero perdite importanti quanto aiutarono gli arabi direttamente nelle varie guerre arabo.israeliane …

    • Gian Paolo Cardelli

      Inoltre nessuno sa ancora spiegare contro quali aerei sarebbero stati dispiegati i sistemi russi manovrati dai russi stessi.

    • Ling Noi

      Buffone, gli israeliani possono per l’appunto fare i gradassi con gli straccioni di Gaza, già contro gli hezbollah in Libano sono stati sculacciati.

      • gianni

        Scusi ma lei crede alla propaganda degli iraniani? Come si fa?

        • Bragadin a Famagosta

          no l’ho letto sul Corriere della sera..l’ultima volta in Libano le cose andarono male…non è così?

          • gianni

            Lei è Ling Noi?

          • colzani

            No serpi israeliane. solo voi zingari cambiate continuamente identità, vero mueller? o dovrei dire drake? mario verdi? salomon? fulvio maestrelli? Forza Italia?

          • gianni

            Cosa sta scrivendo? Se non ha argomenti esca dal forum. Zoticone!

          • Bragadin a Famagosta

            no, sono Pinotto…mi manca il noto sodalizio con lei…

          • gianni

            Pensava di scrivere con l’altro nick. Capisco.

          • potier

            in Libano le cose andarono male per Israele !? perché andarono male ? hanno semplicemente fatto un po di pulizia nei dintorni, diciamo pure che gli hanno dato una lezione, e sono poi successivamente dopo un mesetto tornati indietro alle loro basi di partenza …
            inoltre che abbiano avuto anche qualche perdita in uomini e mezzi è del tutto normale e qui non ci piove … gli altri, il nemico, mica sparava fichi secchi e olive in salamoia …

          • Bragadin a Famagosta

            amigo del sacro wampum..non siamo in Wisconsin

            :-)

        • Ling Noi

          Io studio storia e leggo la cronaca, il tutto andando a cercare più fonti possibili. https://uploads.disquscdn.com/images/9a23367e218cdffdbcbbc818d7b1b5fed21cc25180bf471b16484a9abf557b23.jpg

          • gianni

            Questa foto cosa significa? Che lei è imparziale?

          • Ling Noi

            No, significa che gli israeliani in Libano hanno subito ingenti perdite e sono fuggiti a gambe elevate ma raccontano che hanno vinto perchè sanno che ci sono dei gonzi che ci credono.

          • gianni

            Ma cosa racconta?

          • Savino Nicola

            racconta cose che a uno come lei non piacciono

          • gianni

            Lei risponde per un altro o è la stessa persona?

          • Savino Nicola

            io non sono la stessa persona e rispondo per cio’ che leggo

          • Forza Italia

            Tu sei la stessa persona. Vero alberto? Vero colzani? Vero Ling Noi? Tutti usciti da scuola di Teheran?

          • cir

            tu se uscito invece da un altra parte… chiedi a mamma se ha il coraggio di dirtelo!
            https://uploads.disquscdn.com/images/921d579a76d21e6b114b7ed3997c08507ea709c67873534af96e4bc50d32b34c.jpg

        • Savino Nicola

          no adesso credo alla propaganda usa-israele contento?

          • gianni

            Dove vive?

      • Forza Italia

        Israel aiuta abitanti di gaza, li da’ elettricita e cibo, ospedale e lavoro.

    • Bragadin a Famagosta

      ragazzo devi scrivere meno e modulare le tue osservazioni ricordando che hai di fronte gente informata, che legge la stampa di ambedue gli schieramenti..non i soliti bifolchi del Wisconsin…lo dico per te..perchè tu sia più efficace..

      • potier

        ho davanti gente informata ? si certo, informatasi nei vari siti di propaganda russa specializzati in fake news … ma con il sottoscritto non attacca …

        • Bragadin a Famagosta

          se vuoi fare una domanda come garzone al Mac Donald di Eilat non hai che da chiedere…ho alcune conoscenze in loco…

          • cir

            potrebbe guadagnarsi il pane come svuotacessi ..

        • Zeneize

          Che cosa sono le fake news? Parli anche Anglogno adesso?

  • Bragadin a Famagosta

    Non ho capito il tono del servizio, insomma bombardare uno Stato vicino è una c.a.ss.ata o no?

    • Gian Paolo Cardelli

      La domanda è più complessa: è giusto intervenire contro le forze del paese A quando queste sono nel paese B, ed allo stesso tempo non si capisce se B favorisce A o lo sta soltanto subendo?

      • Bragadin a Famagosta

        ma non mi dire..che fine sociologia…come disse in :State buoni se potete… Mario Adorf a Cirifischio..occhio ragazzo che non girerà sempre per il verso giusto…

      • Forza Italia

        Sei confuso? chi e’ A?

        • Gian Paolo Cardelli

          Ho posto una domanda generica di diritto internazionale: in questo caso A è l’Iran e B è la Siria.

          • alberto

            Egregio Gian Paolo, secondo me se le forze di A sono presenti sul territorio di B su formale,preciso invito dello stesso, andare a bombardare le forze di A nel territorio di B e’ una evidente violazione del diritto internazionale
            Saluti

          • cir

            si ma Alberto se fai quelle domande lo metti in difficolta’ .
            ha gia’ dei problemi seri esistenziali, poi si mette a frignare a e va dal letamiau a piangere!!

          • Gian Paolo Cardelli

            E se le forze di A compiono atti manifestamente ostili al paese C, l’invito formale di B lo rende solidale con A nei confronti di C…

          • alberto

            In questo caso, il suo ragionamento ha una logca ineccepibile…

        • http://vaffanculo.org/ guest star

          bene!
          faticosamente,ma siamo arrivati all’ABC

    • colzani

      bombardare uno stato vicino è un crimine e questo mentre aiuta le forze ribelli fondamentaliste. Non ci si può aspettare altro che crimini da un criminale che ha fondato la sua esistenza su un crimine e la sua riproduzione su crimini.

      • gianni

        La prevenzione dove la mettiamo?

        • Bragadin a Famagosta

          la mettiamo nel servizio sanitario…la prevenzione che cita lei si scrive: Aggressione.

        • colzani

          La prevenzione dovrebbe attuarla la comunità internazionale verso una nazione che è armata fino ai denti, nuclearizzata come nessuno al mondo, con aiuti militari per 3800 milioni anno. Tutto questo rifiutando di sottoscrivere trattati non proliferazione nucleari.

          • gianni

            Scusi ma mi sembra uno che ascolta solo una campana.

          • colzani

            Bene ascoltiamo l’altra: no armi nucleari, no aiuti militari, mai sconfinato in paesi vicini se non dietro invito (come nel caso dell’importantissimo supporto per la distruzione di Isis del quale israele non ha contribuito). Ring a bell?

          • gianni

            Il problema in quella zona riguarda numerosi stati e movimenti, lei tralascia parecchio.

          • colzani

            ecco un altro esperto analista geopolitico militare.

          • gianni

            Lei è un esperto?

          • colzani

            no mueller non sono esperto ma non bevo la propaganda di “pseudo-esperti” sayanim come voi sulla “prevenzione”.

          • gianni

            Nemmeno lei è un esperto ma vuole la precedenza perché è un prepotente.

          • Forza Italia

            Colzani e’ finto nome di gruppo iraniano che aiuta odio a ebrei. Non e’ italiano.

          • http://vaffanculo.org/ guest star

            ma cosa ti ha fatto l’Italia per fare strame della sua bella lingua?

          • Italo Balbo

            Con quello che gli sono costati i jet abbattuti e danneggiati quelli di Tel Aviv devono essere a corto di fondi e gli hanno tagliati i soldi per un traduttore decente, siccome è tirchio di suo non lo aggiorna.

          • cir

            forza italia e’ il vero nome di un gruppo filosemita che aiuta a odiare gli iraniani e i palestinesi.

        • Zeneize

          Non parliamo di prevenzione, che mi vengono in mente i tuoi.

    • AlbertNola

      Mai!

  • Ling Noi

    “I bombardamenti successivi alla caduta del jet hanno provocato un danno gravissimo a tutto il sistema di difesa di Damasco” FALSO, tutte fanfaluche degli israeliani e americani per tenere botta allo smacco.
    “la superiorità aerea è definita dalla Nato come quel grado di dominio nella battaglia aerea di una forza su un’altra che consente lo svolgimento di operazioni da parte della prima e delle relative forze terrestri e aeree in un dato momento e luogo senza interferenze proibitive da parte forza opposta.” IN REALTA’ lo scrisse il grandissimo gen. Giulio Douhet nel suo libro pubblicato nel 1921.

  • colzani

    Mi domando se un’altra nazione invadesse gli spazi aerei sovrani di un paese confinante per operazioni preventive come sistematicamente compie israele cosa accadrebbe. Questa strategia ha piu’ il sapore della provocazione che della prevenzione. Tutto questo giustificato da presunti aiuti militari iraniani a hezbollah. I non presunti aiuti militari di USA a israele di 3,8 miliardi all’anno come dobbiamo chiamarli? per usare le parole di un esponente della feccia israeliana, “aiuti umanitari”, sbaglio?

    • gianni

      La Turchia l’ha fatto e senza conseguenze.

      • Se77e

        Si, ma questo non significa che sia giustificabile. In ogni caso la Turchia, da quando non ha rispettato i diritti civili e da quando ha fatto queste esibizioni di forza, si è giocata definitivamente il suo ingresso nell’UE.

        • gianni

          Anche la Cina l’ha fatto (a danno del Tibet) e senza conseguenze. Dunque?

          • colzani

            peccato che tibet e xinxiang siano regioni della cina e non stati sovrani!

          • gianni

            Il governo tibetano in esilio cosa ci fa?

          • colzani

            re umberto ii cosa ci faceva in esilio? per cortesia…
            se vogliamo criticare il governo cinese per la pulizia etnica che sta compiendo in tibet e xinxiang (del quale sembra non interessare nessuno) sono d’accordo ma comparare questa realtà con gli attacchi israeliani in siria dimostra disonestà o ignoranza.

          • gianni

            Fa tanto casino. Non sa che pesci pigliare.

          • Forza Italia

            Ti stai tradendo da solo e fai casino.

          • colzani

            vai a tr0mbare la tua tr0ietta cardelli

          • cir

            le pippe .

          • Gian Paolo Cardelli

            Pensi un po’: PROPRIO QUELLO CHE È LA PALESTINA…

          • colzani

            …e solo un cogli0ne può negare che esista un popolo tibetano o uyguro! pensi un po’!

          • Gian Paolo Cardelli

            E solo un ignorante lavacessi puo’ ancora confondere “popolo” con “popolazione” ed ignorare la loro relazione col concetto di “stato”… non le dico di pensarci: è evidente che non ha alcuna intenzione di farlo, dal basso della sua presunzione.

          • colzani

            Certo cardelli, perché lei dopo aver passato la sua misera esistenza come contabile dietro una scrivania e sprecato il suo tempo libero inutilmente a collezionare e giocare con i trenini elettrici, mi viene a raccontare che gli uyguri sono una popolazione e non un popolo. I tibetani li liquida come popolazione perché non hanno avuto la fortuna di aver avuto una grande divinità che lasciasse scritto in un libro del loro diritto ad una terra promessa direttamente dal dio stesso. Ergo, il ragionier cardelli, impossibilitato a masturbarsi fisicamente deve farlo pubblicamente con le sue illusioni neuroniche e decretare che uyguri e tibetani non sono un popolo! Ah… sigaretta?

          • Gian Paolo Cardelli

            Considerando che lei ha passato al vita a pulire i cessi, farebbe meglio a tirare fuori altri argomenti…
            ” tibetani li liquida come popolazione perché non hanno avuto la fortuna di aver avuto una grande divinità che lasciasse scritto in un libro del loro diritto ad una terra promessa direttamente dal dio stesso. ”

            Guardi che il suo intervento in cui ha scritto che “non ho mai scritto che la Torah sia un libro falso” l’ho salvato…

          • colzani

            scemotto, con la sua tr0ietta come vi intendete, a gesti?
            mi faccia vedere dove avrei scritto quella scemenza visto che “l’ha salvato”

          • Gian Paolo Cardelli

            commento all’articolo “Le bombe degli Usa contro Assad spiegano le intenzioni di Washington”, TRE GIORNI FA…
            “anzitutto nessun popolo ha espropriato, quelli erano zingari senza bandiera e identità provenienti da diversi paesi e non hanno espropriato “in virtu’ di un libro falso” ma in virtu’ di una falsa interpretazione.”
            Quindi la Torah è vera? lavacessi…

          • colzani

            Quindi, dopo tutto il tempo che ha gettato freneticamente cercando qualcosa a cui aggrapparsi viene fuori con questo?
            io laverò anche i cessi ma se per lei ‘non hanno espropriato in virtu’ di un libro falso ma in virtu’ di una falsa interpretazione’ lo legge come una mia affermazione della falsità della torah come posso affermare aver espropriato in virtu’ della falsa interpretazione di un falso libro? come al solito non le darò dell’impostore, del manipolatore e del calunniatore, devo chiamarla poer quello che è, un pezzo di m3rda che è solo abile ad infangare e distorcere il pensiero del prossimo, lei è solo buono a copiare ed incollare per far quadrare le sue fantasie erotiche. Lei è buono a giocare con i suoi trenini elettrici e a fare il karaoke con i soprammobili che nessuno vuole, e a predere il resto della sua inutile esistenza a discutere con un lavacessi. Chissà come sarebbe orgoglioso suo padre…

          • Gian Paolo Cardelli

            “come posso affermare aver espropriato in virtu’ della falsa interpretazione di un falso libro?”

            Come si puo’ generare una VERA interpretazione di un FALSO libro?
            ce n’è solo una possibile: “il libro E’ FALSO”, il resto, forse, lo puo’ capire pure lei…

          • colzani

            Delirio. Quindi la torah é un falso?

          • Gian Paolo Cardelli

            Il delirio è il suo ogni volta che affronta questi temi.

            Quanto alla “falsità” della Torah, l’ha scritto lei che è un libro falso:

            “i tibetani…non hanno avuto la fortuna di aver avuto una grande divinità che lasciasse scritto in un libro del loro diritto ad una terra promessa direttamente dal dio stesso.”

            Ora vuole affermare, RICONTRADDICENDOSI, che quel dio esisteva veramente e che tutto quello contenuto nel libro è verità?

          • colzani

            Vede che é un pezzo di m3rda impostore? Cogli0ne io ho parlato di interpretazione, capisce rincogli0nito o se lo deve far tradurre dal cesso che ha in fianco che solo lei ha il coraggio di ramazzare? Interpretazione idiota. Interpretazione. La bibbia non è un falso ma è interpretata, imbecille. Torah e bibbia sono la stessa cosa cretino ad eccezione del vangelo. Cosa vuole mettermi in bocca adesso pezzo di m3rda, che la bibbia è un libro falso? Vada a mettere in bocca il suo marciume a chi è celebroleso come lei, stupido zerbino, quello è il posto dove eiaculare le sue sterili fantasie.

          • Gian Paolo Cardelli

            “La bibbia non è un falso ma è interpretata, imbecille.”
            Perfetto: quindi Jahvè esiste sul serio, gli ebraici sono veramente il popolo eletto, realmente passarono il Mar Rosso facendo scansare le acque, la Palestina è quindi la loro Terra Promessa ed è giusto che ci stiano loro, ecc. ecc. ecc. …
            L’ha scritto lei, lavacessi: la Torah NON è un libro falso, quindi il suo contenuto è vero…

          • colzani

            oddio, ma lei allora non è un falso, lei è proprio stupido! Il fatto che un libro non sia falso non significa che il linguaggio paradossale contenuto in esso debba necessariamente essere vero. Così è per il taoteching, così è per il vangelo, e per tutti i libri che scrutano la psicologia e la metafisica. “E Gesu’ camminò sulle acque…” Non solo eiacula sterco ma ci si deve anche rotolare dentro come un maiale… torni a fare girare inutilmente i suoi trenini elettrici.

          • Gian Paolo Cardelli

            Oddio, ma allora lei è molto peggio di un ignorante lavacessi: pretende perfino di giocare con il significato delle parole dopo aver dimostrato di non conoscerle affatto!
            Se il CONTENUTO di un libro è FALSO, qualsiasi interpretazione non puo’ che esserlo a sua volta: ci arriva, o è troppo convinto di essere l’unico al mondo in grado di conoscere la Teologia, la Metafisica, ecc.? Torni a lavare i cessi, che forse lì fa qualcosa di utile.

          • colzani

            Oggi mi diverto ad insultare i maiali: stupida bestia, un libro metafisico o religioso non può essere FALSO nei contenuti! Può essere falsato nelle sintesi qualora siano falsi i presupposti. Le parabole e le metafore non dimostrano la falsità del libro idiota. Una persona razionale può parlare di falsa interpretazione, anche un lavacessi come me. Anche ad un lavacessi come me può chiedere di dare una sua interpretazione ma non può chiedere di pulire il cesso che ha in fianco.

          • Gian Paolo Cardelli

            Segua il labiale lavacessi: quando almeno mille anni prima di Cristo dei pastori mediorientali che a malapena sapevano cos’era un alfabeto scrissero che le acque del Mar Rosso si spostarono per far passare il Popolo Eletto, a quale corrente filosofica, metafisica ecc, si possono essere ispirati, secondo la sua ignoranza?
            Quando almeno duemila anni prima di Cristo qualche pastore ancora meno acculturato del precedente scrisse delle peripezie di Adamo ed Eva e descrisse minuziosamente tutte le vicissitudini dei Protopatriarchi, quale immagine metafisica avrebbero voluto descrivere, considerando che una materia del genere allora non era stata ancora nemmeno concepita?
            E mi fermo qui per brevità: solo un lavacessi puo’ pensare che i libri più antichi della Bibbia possano essere stati scritti da eminenti acculturati studiosi di metafisica, esperti di figure retoriche, ecc., che puntavano a mandare messaggi trascendenti usando conoscenze retorico/letterarie che dovevano ancora essere inventate…

          • colzani

            ragioniere, non devo dirglielo io che questi sono argomenti che la sua piccola mente da contabile non può comprendere. Prima ancora che quel pastore scrivesse metafore già qualcuno scriveva un libro ancor piu’ ermetico della torah, la tavola smeraldina, i ching scritti un millennio prima della torah. Ma lei è così idiota da credere che siccome la “metafisica” è stata coniata come scienza o parascienza solo recentemente quei pastorelli non potevano avere la saggezza spirituale che è stata trascritta in quei testi. Complimenti. Piu’ si agita nella sua m3rda e piu’ sprofonda cardelli, “conoscenze retorico/letterarie che dovevano ancora essere inventate”, davvero? con questa ha dimostrato di esser non solo un impostore ed uno zerbino, ma anche ignorante degno solo di dividere la sua inutile esistenza con un cesso. L’elettricità è stata “scoperta” solo nei secoli scorsi e pertanto il fenomeno non poteva essere descritto in tempi antici… complimenti, scemotto. Vado a pulire i cessi, quello che ha in fianco se lo “spazzoli” lei.

          • Gian Paolo Cardelli

            Solo un pezzente di infima levatura puo’ tentare di far arrabbiare l’interlocutore insultandone la moglie, e basta questo per capire che tra lei ed un verme coprofago eticamente, culturalmente e sociologicamente vincerà sempre quest’ultimo.
            Poi, se il suo cervello da pitecantropo rinnegato dal suo stesso branco riuscirà a farle capire che più insulta e più dimostra la sua appartenenza a tutto tranne che al genere umano, ci spiegherà come avrebbero fatto dei pastori mediorientali ad aver avuto acceso alla cultura cinese loro contemporanea, e poi, sempre che qualche suo neurone sia ancora in funzione, ci spiegherà quale sarebbe stata la metafora indicata nella storia dei protopatriarchi ovvero negli altri episodi biblici che le ho ricordato… occhio a non confondere il contenuto dei cessi con uno specchio, mi raccomando.

          • colzani

            Che c’entra sua moglie? è lei che ha reputato la sua consorte tale, non io. Cardelli, cvardelli… adesso addirittura i pastori mediorientali avrebbero imparato l’utilizzo di figure retoriche dai cinesi? mi chiedo se è in grado non solo di elaborare ma perfino di comprendere cardelli, è preoccupante! non ha cpompreso il riferimento ai i ching? le ho citato la tavola smeraldina cardelli? anche quella scritta da pastori ignoranti? Non contento del bagno di m3rda in cui si è immerso mi pone la piu’ stupida delle domande “quale sarebbe la metafora indicata nella storia dei protopatriarchi”. Primo, se vuole una interpretazione cattolica si rivolga all’istituto che ha il monopolio per quella interpretazione, se vuole quella ebraica faccia lo stesso chiedendo ad un rabbi, oppure iscrivendosi ad un corso di kabbalah per gentili (cinsono anche on line) ma se chiede qual’è la spiegazione per ognuna delle metafore bibliche forse allora non ha ben compreso cosa sia lo studio spirituale, ma se proprio vuole le suggerirei la lettura di uno dei – a mio avviso, quello di un lavacessi dell’aeronautica – piu’ grandi interpreti dell’at ovvero neville goddard. ora pulisco i miei cessi, i suoi, qualunque natura lei voglia attribuirgli, se li pulisca da solo.

          • Gian Paolo Cardelli

            Spero per lei che non abbia alluso a mia moglie, lo spero vivamente…
            Sul resto ha ridimostrato di non capire l’italiano scritto, come suo solito: dove avrei scritto del contatto con i cinesi SE HO SCRITTO L’ESATTO OPPOSTO?
            E le domande le pongo A LEI, che parla di cose che non conosce: troppo comodo e vile svicolare citando altri enti… lei si ritiene esperto di queste cose? ed allora risponda lei: qual è, SECONDO LEI, la metafora, la simbologia degli eventi citati? cosa volevano rappresentare quei pastori, SECONDO LEI?
            Non lo sa? ed allora eviti di citare cose che non conosce, anche se questo la obbligherà a smettere di scrivere…

          • colzani

            I suoi problemi non li faccia miei cardelli. se per lei pensare che sua moglie possa essere paragonata ad un cesso non è certo una mia responsabilità. Cardelli, ma lei ha mai aperto la bibbia? “agli inizi dio creò il cielo e la terra” questa è la prima sentenza del beresheet cardelli e l’interpretazione kabbalistica mi insegna che queste sono le due qualità sulle quali l’anima dell’uomo si eleva, ovvero qualità egoistiche ed altruistiche. Non v’è stato un atto creativo di cielo e terra… Forse parlo di cose che non conosco, ma questa è l’educazione che ho ricevuto. La sua da chi l’ha ricevuta, con l’ostia da don giuseppe?

          • Gian Paolo Cardelli

            Nella foto c’è solo lei “di fianco a me” ed a questo facevo riferimento, ed il virgolettato L’HA SCRITTO LEI, non io…
            Quanto alla Bibbia: le ho chiesto l’interpretazione di altri passaggi della Bibbia, non di una “creazione” che in effetti c’è stata: qualcuno l’ha chiamato Big Bang, qualcun altro “opera di Jahvè”, e qualcun altro, MILLENNI DOPO, l’ha voluto “interpretare”… ma io le ho chiesto cosa volevano raffigurare chi lo scrisse, non chi l’ha voluto interpretare molto tempo dopo…

          • colzani

            a parte che nella foto vedo solo un vecchietto e credevo che la signora fosse sua figlia, della quale non si distingue la fisionomia. La bibbia? quali passaggi? la creazione? ancora, la creazione nella bibbia non fa riferimento alla creazione dell’universo. “cosa volevano raffigurare chi lo scrisse” cosa? se scrive che non le interessa sapere qual’è interpretazione di ciò che è stato scritto da qualcuno che “voleva raffigurare” qualcosa che doveva essere interpretato, mi spiega come è possibile rispondere ad una domanda così? si rilegga.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ma rimane l’unica cosa nella foto che sta “di fianco a me”…
            Sulla Bibbia glieli ho già citati: cosa volevano raffigurare, SECONDO LEI, con il passaggio del Mar Rosso? e con la storia dettagliata dei Protopatriarchi? e con le vicissitudini di Adamo ed Eva? sentiamo…

          • colzani

            lei chiede cosa volevano raffigurare secondo me? ma da quando le interessa la mia interpretazione della torah? lei non ha orecchie per ascoltare…

          • Gian Paolo Cardelli

            A me interessa solo verificare se sa di cosa sta parlando, e finora ha dimostrato di non saperlo. Ora quale sarebbe la simbologia di quei tre episodi, SECONDO LEI?

          • colzani

            cardelli, non sia stupido. la mia interpretazione dello yam suf è quella in accordo con quella kabbalistica naturalmente. l’attraversamento è il distacco dall’interesse personale, dai pensieri egoistici ed egocentrici. Potrebbe anche essere interpretata come il completoi abbandono a dio, la rinuncia completa all’azione personale e l’affidamento alla volontà divina. Un atto di fede.

          • Gian Paolo Cardelli

            Non lo sia lei: e tutto questo sarebbe venuto in mente a chi lo scrisse? oppure, come è stranoto, venne in mente a chi TENTO’ DI INTERPRETARLO SECOLI DOPO la scrittura???

          • colzani

            questa scelta è a suo libero arbitrio. io non sono interessato a conoscere se è l’autore o l’interprete il portatore del messaggio.

          • Gian Paolo Cardelli

            Non faccia l’ipocrita: ha capito benissimo la differenza tra chi scrisse e chi interpretò, ed è proprio questa differenza che smonta i suoi preconcetti…

          • colzani

            se lei ha capito benissimo questa differenza, è un maestro spirituale. affermare che gli interpreti hanno capito quello che non fecero gli autori stessi la colloca tra i piu’ autorevoli pensatori di tutte le epoche. complimenti, ora molte cose sono chiare!

          • Gian Paolo Cardelli

            Ma lei un corso di italiano quando inizia a farlo? ha ridimostrato di aver capito il contrario di quello che ho scritto…

          • colzani

            bene. il problema è l’italiano. allora la finisca lì perché non sarò mai in grado di …interpretarla.

          • cir
          • Zorz.zorz

            Tre volte mona.Quella Palestina che dice lei è lo stato di Israele 2500 anni fa.

          • Se77e

            Idem come sopra, non significa che sia giustificabile.

          • gianni

            Infatti.

        • luigirossi

          Ed infatti si vede con il problemino che ha sollevato con la nave Saipem.Ed io dico:se quelle esercitazioni sono una chiara provocazione alla Comunita’ innternazionale perchè svoltesi in acque interrnazionali,non è lontano il giorno in cui la Turchia invadera’ definitivamente Cipro poi,se noi occidentali regiremo con l’isolamento,chiamera’ compagnie petrolifere cinesi.Fermiamo Erdogan SUBITO

          • Forza Italia

            Falso. Chi provoca?

          • cir

            israele

      • colzani

        La Turchia paga per i suoi sconfinamenti in siria ed ha ricevuto critica internazionale. Quelli di israele sono dati per scontati, prevenzione li chiamano.

        • gianni

          C’è anche lo sconfinamento della guerra civile siriana in Turchia. Perché non lo menziona?

          • colzani

            primo, stiamo parlando di nazioni che invadono altre.
            parliamo poi di coloro che si elevano a “unica” democrazia, popolo eletto, esempio di civiltà da esportare…

          • gianni

            Lei sta parlando di ciò che le pare per non ammettere che ha torto.

          • colzani

            mueller?

          • gianni

            A chi sta scrivendo?

          • Forza Italia

            Sei in un angolo?

          • Zeneize

            Tu fai i bocchini a due shekel?

          • Forza Italia

            Israel non mai invaso nessuno. Oggi minaccia di invasione da parte di iran e promessa di distruzione di antica civiltà ed democrazia ebraica tu e i cattocomunisti non volete ascoltare?

          • Italo Balbo

            Menti, sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità su questo Forum..

          • cir
          • Zorz.zorz

            Quattro volte Mona. Nel 48 furono invasi dai prodi islamici che misero poi le pive nel sacco…

          • Zeneize

            Su cretinetti, non insistere, ormai sappiamo tutti dei problemi che hai.

      • AlbertNola

        La Turchia dev’essere bombardata a tappeto! Non abbiamo tempo da perdere!

    • Se77e

      Io credo invece la strategia sia chiara: quando esistono mire espansionistiche (la conquista definitiva della Cisgiordania) e si è in una posizione di forza, l’accendersi della violenza è sempre un punto a favore. La seconda Intifada insegna: fatta scoppiare a tavolino da Sharon per fornirsi l’alibi per continuare ad occupare i territori palestinesi.

      • colzani

        Esatto, piu’ che preventive queste azioni sioniste sono provocative. Proprio come le azioni dei suoi complici hamas.

    • AlbertNola

      Tu, muslim?

      • colzani

        si nola, non si ricorda alla mecca? le orgette, i festini alcolici…

    • montezuma

      Provi a vivere nella situazione quotidiana degli Israeliani. Poi ne riparliamo. Possiamo discutere a sfinimento dello Stato di Israele. Ma la popolazione attuale è nata lì ed ha diritto di starci come tutti gli altri. Come gli Olandesi, gli Inglesi e gli Indiani in Sud Africa. I musulmani in Indonesia. Gli abitanti di Cleveland in nord America, di Irkutsk in Siberia, di Adelaide in Australia e via dicendo. Qualche decennio o secolo addietro non c’erano. E allora?

    • tzilighelta

      Le tue sono sciocchezze! Lo sai vero!

      • colzani

        3,8 miliardi in armamenti all’anno, gratis, pagati dai contribuenti USA sono sciocchezze? oltre a san remo e grande fratello cosa legge?

        • Zorz.zorz

          Buona sera.Solo un saluto che forse non verrà tagliato…

          • Forza Italia

            Chi taglia?

        • Mr.Joe

          Sarebbe più importante sapere cosa guarda ‘sto faccia di ratto. Mi posso immaginarlo sbavando su foto di Ron Jeremy, il suo correligionario.

          • Forza Italia

            Colzani sbava su tutte le foto di muslim.

          • colzani

            Meglio di voi che pisciate su quelle di Cristo…

          • cir
          • Zeneize

            Queste sono cose risapute, come gli insulti a Gesù in quel cesso di talmud, o le preghiere recitate tre volte al giorno ringraziando di non essere goym. Quella religione ha qualcosa di satanico.
            Il bello è che nessuno ne parla, ma sono cose notissime ed erano di dominio pubblico fino agli anni ’60. Poi qualcosa è cambiato, e l’unica cosa notissima è ora la storia dei sei milioni…

          • Zorz.zorz

            La cosa notissima e manifesta è che lei e’ un ignorante,( che ignora)quindi, migliorabile se studia….

          • Zeneize

            Va’ a nasconderti, su, ragazzo delle vacche.

        • Italo Balbo

          Le veline dell’IDF…

          • Forza Italia

            I soldi che Israel riceve sono tutti spesi per aiuti umanitari e non per guerra.

          • Italo Balbo

            Menti, sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità su questo Forum.

          • luigirossi

            Anche quelli di Soros.Lo dice REPUBBLICA

          • AlbertNola

            Tu leggere giornale comunista LA REPUBBLICA?

        • tzilighelta

          Parli a vanvera, infili battutine qua e la a caso e ogni tanto prendi i like di qualche ignorante come te!

          • colzani

            A vanvera? 38 miliardi in aiuti militari gratis per i prossimi 10 anni, parlo a vanvera? Anche un “ignorante come me” è capace di digitare “38 billions israel” e vedere cosa appare con google.

          • tzilighelta

            Senti fai una cosa, tu che sei sveglio, chiedi un indagine fiscale per vedere se quei “38 billions israel” sono tutti regolari oppure c’è sotto un qualche barbatrucco! Tu sai scrivere solo sciocchezze, sei un personaggio da “mai dire gol” sai quando facevano quelle imitazioni e c’era l’idiota che straparla a vanvera senza nessun filo logico, parlare senza dire niente, ecco, tu lo rappresenti in modo perfetto!

          • colzani

            Cos’è un barbatrucco? mi perdoni ma non capisco, se intende imbrogli ebbene si sbaglia. Quei finanziamenti sono regolarmente stati endorsati dal senato US e qualunque idiota ne è al corrente. Perfino i cani ba5tardi iraeliani della mueller e i loro aka forza italia ammettono di ricevere i 3,8 miliardi e lei mi parla di fare gol a calcio e di imitatori… anche lei colleziona trenini elettrici?

          • Gian Paolo Cardelli

            Dica la verità : per lei la “Bilancia dei Pagamenti” è lo strumento con cui si pesano le banconote prima di essere usate per pagare qualcosa, vero?

          • colzani

            Cardelli è sempre in tema: bilancia dei pagamenti – aiuti militari.
            Un genio!

          • Gian Paolo Cardelli

            No, è lei che in materia è un grosso ignorante, al punto di non sapere nemmeno che quegli “aiuti militari” sono compensati da altri acquisti che Israele deve compiere negli USA… ma poiché questo contrasta con il suo fanatismo ideologico la cosa non è sicuramente vera, giusto lavacessi?

          • colzani

            Al contrario, è lei il cretino che afferma qualcosa di assurdo e che non è stato in grado di provare quando glielo chiesi. Non ci sono bilance dei pagamenti e questa idiozia non è stata minimamente discussa al senato quando è stata endorsata la mozione. Uno stato sovrano come gli States dispone di una cifra di 3,8 miliardi a sostegno delle forze armate israeliane. Ci spieghi lei in quale modo avrebbe il governo israeliano bilanciato, e con cosa, questa piccola mancetta. In pompelmi? oppure nella solita e ruminata storiella della tecnologia? Il mio fanatismo è volto a quei bigotti fondamentalisti zerbini israeliani che vorrebbero li stessi scambi in “bilancia dei pagamenti” per gli aiuti a gaza, vero? Ad ogni modo gli “acquisti che israele deve compiere negli usa” li effettua con gli stessi 3,8 miliardi che gli USA hanno devoluto per l’acquisto in armi? Quindi alla fine cosa vorrebbe dire cardelli, gli usa devolvono 3,8 miliardi in aiuti militari ad israele il quale però li spenderà “per altri acquisti che israele deve compiere negli USA”? La sua bilancia dei pagamenti cardelli assomiglia sempre piu’ alla sua comprensione della vita: un fantastico mondo di trenini elettrici che può comandare e far deragliare a piacimento…

          • Gian Paolo Cardelli

            Più ripete a pappagallo “3,8 miliardi” è più dimostra il suo fanatismo da ignoranza: non le chiedo di studiare qualcosa in materia perché, visti i precedenti in altri settori dello scibile, non ci capirebbe nulla.
            E le consiglio, inutilmente, di lasciar perdere Gaza: non penso manchi molto che si dimostri al mondo intero chi è il vero criminale, laggiù.

          • colzani

            scemotto, difficile mostrarmi i verbali della mozione emendata al senato?

          • Gian Paolo Cardelli

            lavacessi, è tanto difficile capire che stiamo parlando di due stati ad economia NON centralizzata, e che quindi nelle “mozioni senatoriali” non ci puo’ essere preciso ed esplicito riferimento a cosa, quando, quanto e come Israele deve compensare?

          • colzani

            certo, certo…
            e dove lo ha trovato lei questo “riferimento”?

          • Gian Paolo Cardelli

            Nell’analisi della Bilancia dei Pagamenti, lavacessi…

          • colzani

            Il cardelli che non è neppure buono di slacciarsi i pantaloni deduce dalla analisi della bilancia dei pagamenti usa che i 3,8 miliardi che il senato specificatamente destina a fondo perduto per gli armamenti israeliani hanno una contropartita commerciale che non si può conoscere “come, quando, dove, quanto israele dovrà compensare”, ma leggendo il numero di pompelmi e diamanti il cardelli riesce ad inventarsi la quadra proprio come quando faceva paghe e contributi all’ufficio contabilità. Una vita gettata nel cesso, e io pulisco

          • Gian Paolo Cardelli

            Il lavacessi dimostra di pensare che tutto cio’ che non conosce non esiste ovvero non ne ha ragione: per fortuna lascia il tempo che trova.

          • colzani

            so put the money where your fu*king mouth is! oops, you can’t, can ya? stupid cunt.

          • Gian Paolo Cardelli

            Solo un ignorante presuntuoso impara prima le parolacce delle altre parole: giusto il lavacessi poteva fare.

          • colzani

            Certo certo cardelli, mentre insulto i porci aspetto che questi mostrino le loro “prove”…

          • Gian Paolo Cardelli

            https:__www.census.gov_foreign-trade_balance_c5081.html

            E chiuda il becco una volta per tutte, lavacessi.

          • colzani

            The proof is in the pudding, and as expected you have proved nothing, dipstick! In your foreing trade balance there’s no mention of the 38 billions aid package to israel. How deep down the rabbit hole you wanna go, little man?

          • Gian Paolo Cardelli

            Ma nemmeno le cifre sa capire? l’ha vista la differenza tra import ed export? anche se i 38 billions di cui si riempie la bocca senza sapere nemmeno cosa contengano fossero esclusi da quei dati la differenza li copre abbondantemente…
            Ma ovviamente è un concetto troppo difficile per le capacità mentali di un lavacessi che dimostra la cultura di uno scaricatore di porto…

          • colzani

            La bilancia dei pagamenti usa è in rosso con israele da decenni e forse questo dovrebbe far sorgere già in sé una semplice domanda anche al piu’ stupido degli osservatori. Ma il cardelli che è così zerbino non lesse neppure i giornali del periodo, sulle motivazioni per cui obama aumentò del 30% circa i finanziamenti “a fondo perduto” verso israele. Devo suggerirlo io o ci arriva come ci sono arrivati tutti quando fu proprio la stampa sionista a giustificare soddisfatta l’emendamento. Non fu il csis a confermare la motivazione? si ricorda quale fu, semmai abbia mai letto qualcosa? In ultimo, anche un lavacessi scaricatore di porto ha accesso alle minute dei sheet balance usa e solo nella sua immaginazione 3,8 miliardi all’anno andrebbero a compensare gli oltre 9 miliardi di disavanzo che è un disavanzo privato in scambi commerciali, non un debito. Gli usa non devono nulla ad israele, 9 miliardi sono il disavanzo tra export ed import e regalare 3,8 miliardi in armi non aggiusta il disavanzo. Ciuf ciuf…

          • Gian Paolo Cardelli

            E figuriamoci se lo scaricatore di porto avrebbe capito delle cifre: riesce il suo microcefalo a capire che gli USA potrebbero dargliene anche il doppio senza per questo stravolgere la vita interna USA, visto che quei 3,8 miliardi sono comunque pagati dai contribuenti USA tramite le tasse? Riesce il suo microcefalo a capire che le armi fornite ad Israele sono comunque prodotte da DITTE PRIVATE AMERICANE, proprio come tutti gli altri beni e servizi interscambiati con Israele?
            Cosa cambia al contribuente USA se la fornitura a compensazione PARZIALE dell’Interscambio viene gestita dalla Casa Bianca o da ditte private? giusto il lavacessi poteva fare.

          • colzani

            Mi fa piacere che continui e si arrampichi sui vetri. Quindi, visto che per il ragionier cardelli 38 miliardi non stravolgono “la vita interna” statunitense e sicoome “le armi regalate ad israele sono pagate dai contribuenti ad aziende private” allora la bilancia dei pagamenti è calibrata! “cosa cambia al contribuente”? cambia che gli USA non devono nulla ad israele, quei 38 miliardi sono regalati. la bilancia commerciale non è una nota di credito e i disavanzi non sono esigibili come lei vorrebbe far credere. Cosa cambia al contribuente? che 38 miliardi potrebbero essere investiti per settori economici che producano indotto e ricchezza alla “vita interna” agli USA. Israele quei 38 miliardi regalati li acquisterebbe comunque se davvero la sua condizione militare è precaria ma lei oltre al corriere dei collezionisti di trenini altro non legge!
            All’indomani dell’approvazione del senato odeh bisharat, che non è
            proprio l’ultimo degli analisti economici israeliani, scriveva su
            haaretz piu’ oi meno queste parole (tradotte dall’ebraico) se gli usa
            avessero regalato (regalato!) 38 miliardi a francia o uk, i cittadini si
            sarebbero chiesti queli erano le intenzioni statunitensi dietro a
            questa follia. Qui in israele no, ci lamentiamo perché ritenuti non
            sufficienti!Badi bene piccolo ferroviere frustrato, bisharat parlava di regalo. regalo, capisce? se io vendo a lei piu’ di quello che lei acquista da me nessuno la obbliga a regalarmi la differenza che il suo bilancio negativo ha generato. Ripeto, contabile (forse non era neppure un contabile ma una sanguisuga all’ufficio riscossione crediti) un bilancio commerciale con gli esteri è solo un indicatore che può essere solo aggiustato con politiche economiche e non facendo regali.

          • Gian Paolo Cardelli

            Lavacessi, quello che è chiaro è che lei di economia e dintorni, proprio come di tutte le materia finora toccate, non capisce un picchio ovvero parla solo per aver letto qui e là qualche libro senza alcun metodo degno di tale nome; solo uno così puo’ infatti aver capito fischi per fiaschi come ha fatto adesso lei, e solo uno così puo’ nascondersi dietro le “citazioni ufficiali di personaggi autorevoli”.
            Torni a pulire i cessi, che oltre a questo non sa andare.

          • colzani

            va bene cardelli, il professore. Allora spieghi come è possibile che un bilancio commerciale, che non è una nota di credito, debba essere calibrato regalando 38 miliardi ad un paese con il quale non sussistono debiti? Lasciamo perdere i personaggi “autorevoli”, lasciamo perdere i “libri che ho letto qui e lì senza metodo”, spieghi come è possibile che A vende a B per 100, B vende ad A per 90; scambi commerciali regolarmente saldati in quanto trattative private regolate da norme internazionali come incoterm e garanzie come mt799 e conferme come i 103. ebbene a bocce ferme B decide che questo disavanzo è ingiusto, non ha vendito abbastanza ad A e allora regala non 10 ma 38 miliardi a coprire un buco che non è mai esistito. Sono sempre qui a pulire i cessi io…

          • Gian Paolo Cardelli

            “non sussistono debiti”? ma per lei la Macroeconomia cos’è: un salvadanaio più grande del solito? a parte le conseguenze MACROECONOMICHE di un’interscambio negativo, ha mai letto COSA Israele esporta verso gli USA? ci dia un’occhiata, e poi vediamo se si tratta solo di “scambi tra privati”… da non credersi: pulisce i cessi e pretende di sapere…

          • colzani

            Guardi astrarre dalla macroeconomia già è un imbecillità pensarlo. Le conseguenze negative di un interscambio negativo non si riparano regalando beni e servizi. Al danno aggiunge ancorpiu’ disgrazie? Ho una bilancia negativa, cosa faccio? regalo in 10 anni 4 volte l’ammontare di questo disavanzo. geniale! Certo che non tutto l’export di un paese è privato! La cina esporta oltre il 50% di aziende statali o a copartecipazione e la bilancia dei pagamenti con gli USA ha un disavanzo che a confronto quella con israele è un granellino di sabbia. Ha letto che gli usa regalano qualcosa ai cinesi per “bilanciare” questo surplus?

            Di nuovo, non tutto l’export è privato, ma in un conteggio di bilancio questo fattore è ininfluente e comunque, torno a ripetere, questi 38 miliardi non sono contemplati nel computo della bilancia dei pagamenti, perché pagamenti per questi 38 miliardi non ci sono e non ci saranno!
            sono sempre qui a pulire i cessi. i cessi cardelli, non li confonda ancora per sua moglie, mi raccomando.

          • Gian Paolo Cardelli

            No: decisamente lei e la bilancia dei pagamenti state agli antipodi, così come sulla faccenda parla per sentito dire.
            Tutte le forniture in oggetto RIENTRANO nella Bilancia dei Pagamenti, essendo tutte forniture di materiali e servizi prodotti da aziende americane, ed il finanziamento non è affatto “a fondo perduto”, ma è garantito da Foreign Military Financing Grants sottoscritti da Israele (solo per 33 miliardi, i 5 restanti sono coperti da sistemi missilistici prodotti da Israele che verranno consegnati alle FF.AA USA), che potranno essere riscattati a condizioni ben precise.
            Torni a pulire i cessi, che è meglio.

          • colzani

            cardelli, il FMFG è proprio il finanziamento a fondo perduto Grants in inglese è una dote, un regalo, è quello che gli studenti ricevono dal governo per meriti. Quei 33 miliardi che ha spulciato nel web sono proprio i soldi regalati, mentre i 5 miliardi (sempre regalati) appartengono ad un tipo diverso di aiuto militare, quello missilistico appunto. sono sempre qua a pulire i cessi, lei insista che forse a furia di indagare nel web qualcosina la impara.

          • Gian Paolo Cardelli

            Per nulla: i Grants permettono ad Israele di acquistare armamenti dalle industrie USA (aumento di export REGISTRATO NELLA BILANCIA DEI PAGAMENTI e relative conseguenze positive sul sistema macroeconomico americano), mentre gli altri 5 vengono pagati da Israele fornendo i sistemi missilistici in sviluppo congiunto USA-Israele.
            Per vedere come quei soldi rientrano poi negli USA cerchi il documento RL33222 del Congressional Research Service, e vedrà che non sono poi così “a fondo perduto” come la propaganda a cui si abbevera le ha fatto credere…

          • colzani

            ed ha passato una giornata cercando proprio lo strumento che le si rivolta contro? ma è in grado di comprendere l’inglese cardelli? un grant è una somma di denaro che viene fornita ad israele il quale dovrà poi spenderlo per l’acquisto di materiale bellico dagli usa. Addirittura il mou prevede che circa ¼ dei 38 miliardi possano essere convertiti in sicli israeliani e sempre secondo lo stesso mou aggiornato non sarà possibile acquistare carburante con quel sussidio. Se per lei regalare dei soldi per permettere al beneficiario di poter acquistare dal donatore non è da considerarsi “fondo perduto” allora devo credere che neppure il contabile ha fatto nella sua triste vita. Impari l’inglese e poi ritorni alla carica. io sono sempre qui a pulire cessi.

          • Gian Paolo Cardelli

            E lei che ne sa di come ho passato la giornata? è proprio un poverello se pensa che stia ad impiegare tutto il mio tempo per rispondere ad un lavacessi.
            Rilegga lei quel documento, oltre la pagina 4, e scoprirà che le cose non stanno proprio come dice lei…

          • colzani

            non devo rileggerlo. copi ed incolli i passaggi che ritiene sostengano quanto lei afferma. addirittura in quel mou si parla di un addizionale 700 milioni annui sotto la voce ESAADI per programma difesa “minaccia da Iran” ed un ulteriore 50 milioni da parte del DD research. attendo la pagina 4 del mou…

      • Zeneize

        Tua mamma sbuffa quando succhia, lo sai vero?

        • cir

          e scorreggia pure..

          • Zorz.zorz

            Vero deficente( ti manca il minimo)

          • Zeneize

            Anche tua mamma sbuffa e scorreggia, giorgino. Sorry.

          • Zorz.zorz

            Lei o è dicotomico( due identità)o schiavo.poveretto

          • Zeneize

            Pensa alla punteggiatura, cretinetti, e lascia stare quel dizionario.

          • Zorz.zorz

            Il dizionario lo guardi lei.Non ne ho bisogno.Sono di formazione austroungarica.I semi analfabeti borbonici come lei dovrebbero aggiornarsi.

          • Zeneize

            Tu al massimo sei di formazione cagno-ungarica, e vedo che quella povera punteggiatura proprio non entra. Sei un vecchio vero?

          • Zorz.zorz

            Vero,sono vecchio.Tocchera’, lo auguro anche a lei. Si ricordi che se uno è idiota da giovane,con l’età peggiora..

          • Zeneize

            Si nota subito proprio questa storia della belinaggine infatti, per quello ho chiesto se sei un vecchio.

    • Forza Italia

      Israel e’ attaccata ogni giorno da terroristi iraniani, siriani, libanesi, arabi di gaza, hamas, isis, alqaeda e da queli come te che sei la vergognia di noi italiani. Nostra civilta’ deve proteggere e aiutare notri fratelli contro attacco di musulmani che vogliono distruggere mille e mille anni di storia e di cultura europea. Se muore Israel muore l’europa.

      • colzani

        avanti con le minacce sporchi sayanim.

      • luigirossi

        Guai ai vinti! E guai agli articoli !

        • Forza Italia

          Confuso?

      • Zeneize

        Tu, pezzettino marrone, sei un’altra incarnazione di anita? Vedo che, come di consueto, non parli Italiano bene.

      • cir

        hai cagato . pulisciti la bocca .

        • Zorz.zorz

          Parole sprecate( quelle che ti direi)

          • Zeneize

            Non dirne proprio, sei semianalfabeta e non faresti bella figura.

          • colzani

            Zorz, va bene tutto, ma difendere l’indifendibile… questo Forza Italia è palesemente un israeliano (niente di male in ciò) che si vende per italiano e racconta frottole una piu grossa dell’altra. Per questi impostori non ci sono parole sprecate.

    • Oraculus

      Tu e il resto della tua combriccola di feroci “razzisti mistico/ideologici” siete dei rimasugli ostinati contro l’ebreo…e ci scommetto che di voi nessuno ha mai conosciuto o frequentato un ebreo in tutta la vostra vite…quello che vi rode di Israele sono i suoi…cittadini , in maggiornaza ebraici e da inconsapevoli in minoranza anche islamici…presenti e rappresentati anche nel Parlamento o addiritura nel Governo. Detto , tu e la tua combriccola siete doppiamente spregevoli per l0odioso accanimemto per le modeste estensioni terra ai suoi confini popolate dai palestinesi ma non giuridicamente riconosciute internazionalmente ed invece tacete sulla Crimea , sul Tibeth e su Cipro…due pesi due misure…oscienita’ meritevoli di rimproveri che per rispetto al moderastore non esprimo…l’ebreo??…vale meno di un pidocchio , questa e’ la vostra realta’…realta’ che vi vede qui inchiodati giorno dopo giorno a sputare il vostro piu’ sozzo razzismo contro gli ebraici…

      • colzani

        Il suo intervento è quello che caratterizza un pezzo di m3rda che non distingue una critica ad un regime con l’odio razziale (se di razza si può mai parlare!). Siete così ignoranti e marci da non voler neppure accettare l’idea che la critica va colta e ponderata. Voi siete la peggior specie di esseri umani, peggio delle m3rde islamiche fondamentaliste che avete scagliato in siria e in iraq. Quelli cpome voi possono solo marcire nel letame della fogna che avete costruito.

        • Oraculus

          Ah! , tu , “cir” e quegli altri parassiti della societa’ non creativa presenti in questi rutinari commenti , avete una matrice comune e identica….quella di essere dei filopalesinocomunisti e il peggio del peggio??…razzisti!! , eppoi le chiami critiche le righe a me dedicate??,,,e quelle dedicate anche agli israeliani , Israele inclusa??…deve essere la nullita’ delle vostre esistenze che vi spinge ad odiare chi vive e crea…chi e’ libero e si migliora grazie a frequenze con chi e’ migliore di lui…invece siete dei rattrippiti compatibili con l’islamopalestinese…al tro parassita’ dell’umanita’…hai letto??…impara!!.

          • colzani

            Filopalestinocomunisti? Odiare chi esattamente? La critica ad uno stato è razzismo? Secondo quale ordinamento, quello clericale? Anche voi della banda degli stupidi sayanim che infestano i forum italiani, ma capite quello che “noi italiani” scriviamo, luride serpi straniere.
            Il vostro “parassità” LOL

          • Oraculus

            E continua sputare veleno…

          • colzani

            E continu a sputare veleno? e continuas putare veleno? econti nuaspu tareve le no?

          • Zeneize

            Che ignoranza, comunque è buffo che tu, scemo come l’orso, simuli addirittura una sorta di superiorità morale. Tu sei inferiore in tutto e per tutto, lascia pure perdere che ti rendi solo ridicolo.

      • Zeneize

        Che c’entra criticare uno stato con l’odio razziale? Gli ebrei sono forse una razza? Qualcuno ha detto che odia gli ebrei? La confusione che hai in testa e l’odio che hai in pancia sono degni della coppa del cesso. Un po’ come tua mamma.

        • Zorz.zorz

          Vorrei dirle tante cose. Pensi alle più brutte.

          • Zeneize

            No cretinetti, tu devi ascoltare e imparare, non devi parlare perché non hai un livello culturale adeguato.

          • Zorz.zorz

            Vede. Io non ascolto né parlo.Leggo e scrivo.Povero Mona,idiota e saccente( vuol dire uno che crede di sapere,crede..)

          • Zeneize

            Inferiore giorgino si è arrabbiato? Oh che peccato, ora strepiterai da solo, col brufolo gonfio. Non spippettarti troppo eh, che diventi cieco.

          • Zorz.zorz

            Vede,lei dice e pensa che tutti facciano come lei.Grazie a dio non rappresenta la maggioranza.auguri

          • Zeneize

            Tu non sai un ca220, tantomeno quello che io posso pensare. Non peccare di presunzione, figlio della miseria!

          • Zorz.zorz

            Vede,la miseria aguzza l’ingegno.L’ abbondanza lo inibisce.

          • Zeneize

            Evidentemente ci sono eccezioni a questa “regola”…

          • Zorz.zorz

            Lei è un idiota.Secondo tutte le regole.

          • Zeneize

            Sei noioso, sciocco figlio di cagna. Yawn.

          • Zorz.zorz

            Buona notte,povero mona.

          • Zeneize

            Ciao, sciocco figlio di cagna.

  • Se77e

    Israele, con le sue politiche aggressive e di annessione di territori, sta giocando con il fuoco. Le moderne tecnologie permetteranno in futuro anche a paesi non ricchi o tecnologicamente avanzati dotarsi di armi molto letali ed è una chimera pensare che anche i sistemi di difesa potranno evolvere per contrastarle come oggi si fa con un gigantesco missile intercontinentale. Gioca con il fuoco e sta percorrendo la strada sbagliata, dalla quale però è possibile che non riesca tornare indietro, o almeno tornare indietro prima che sia troppo tardi.

    • Tony Moretta

      Invece le politiche di Assad, Putin e Rohani sono puramente pacifiche….

      • Se77e

        Assad è un dittatore, Rohani pure e lo stato di diritto in Russia non esiste. Eviterei quindi di mettere sullo stesso piano quello che può essere il rovesciamento di questi regimi con la distruzione di una democrazia.

        • alberto_his

          Mi chiarisci perchè Assad e Rohani sarebbero dei dittatori?

          • Tony Moretta

            Assad ha preso il potere dopo la morte di suo padre, avvenuta il 10 giugno 2000. Rohani prende ordini dall’ayatollah Khamenei, vero leaer del paese.

          • alberto_his

            Risultano esserci state regolari elezioni, particolarmente nella Repubblica Islamica dove la mappa del potere non è proprio così semplice. In ogni caso, dove giacerebbe il problema?

          • Tony Moretta

            Sa, 4 anni fa, in Corea del Nord, si svolsero delle elezioni politiche dove lil dittatore Kim Jong-un era l’unico candidato. Ovviamente ha stravinto.

          • Forza Italia

            Facile dire che ci sono elezioni quando tu sei lontano e non conosci questi regimi.

          • alberto_his

            Vero. E quindi?

          • Ling Noi

            E un troll circonciso, bloccalo.

          • colzani

            Facile vomitare m3rda quando nasci escremento.

          • cir

            buona questa !!

        • colzani

          in iran e siria non ci sono democrazie? come la volete la democrazia in una parte del mondo che non conosce, uguale a quella nostra, a quella israeliana o a quella giapponese?

          • Tony Moretta

            La Siria è una repubblica ereditaria stile Corea del Nord, l’Iran una teocrazia dominata dalla classe religiosa.

          • colzani

            non ci sono elezioni?
            israele non è “lo stato ebraico”?

          • Se77e

            Non è che l’esistenza di elezioni rendono uno stato “democratico”. Anche nel Vaticano il Papa è eletto eppure si tratta di una monarchia assoluta, quindi tutt’altro che quella che si può considerare una democrazia.

          • colzani

            suffragio universale in vaticano, davvero? per favore…

          • Se77e

            Universale no, ma un suffragio esiste e non per questo si chiama “democrazia”. Idem dicasi per i paesi sopracitati, ci sono elezioni ma non sono certo paesi democratici.

          • colzani

            Cosa fa una democrazia se non una rappresentanza di governo eletta dal popolo? Poi possiamo discutere sul grado di tirannia di questa o quella democrazia se vuole. Qual’era quel presidente usa che ricordava come la democrazia fosse la libertà di scegliersi il proprio dittatore?

          • Se77e

            Per democrazia s’intende uno Stato dove la sovranità è esercitata dal popolo e quando questa sovranità è fortemente limitata (perchè le donne non votano, perchè vi è un solo partito o perchè certe cariche istituzionali sono ereditarie o precluse al cittadino normale) non si può parlare di democrazia, concetto che implica anche i diritti di cittadinanza quali appunto i diritti civili nella loro forma più estesa. Per questo si parla di democrazie più compiute o meno compiute, però le assicuro che nessuno si sognerebbe di chiamare “democrazia” l’Iran (stato fortemente teocratico) o la Siria, paese che ha sospeso le garanzie costituzionali ed è retto da una carica ereditaria che esercita il potere mediante un partito unico.

          • colzani

            Quindi un paese come l’Iran dove capo di stato, governo, il majlis e perfino l’assemblea degli esperti è eletta con suffragio universale (fino a qualche anno fa addirittura si votava a 15 anni) non possiamo chiamarlo democrazia perché teocratico! Proprio quella forma di governo che hegel sintetizzava come teofania e che riassumeva il connubio tra democrazia e teocrazia (da non confondersi con ierocrazia che forse è quella che lei vorrebbe qui intendere), figlia di un antichissimo popolo, tra i piu’ civili e progrediti, oggi tra i piu’ molestati ed aggrediti, isolati e criminalizzati, quella forma di governo non possiamo definirla democratica? Mi dica se la nostra forma di governo è democratica dove da 7 anni siamo senza una rappresentanza e laddove questa rappresentanza era stata votata non ha mai espresso le politiche che permisero di raccogliere i voti. Sulla siria, anzitutto anche l’attuale “ereditiero” salì al suo posto a mezzo di regolari elezioni e per quanto riguarda le “garanzie costituzionali” dovrebbe sapere che è norma di ogni governo abrogare alcuni diritti e innalzare la gabbia repressiva quando la sovranità della stessa nazione è messa in gioco, quando ci sono scontri sociali, quando ci sono guerre o stati d’emergenza. Poi, come le ho detto, siamo liberi di criticare iran e siria, ed io non mi tiro indietro, ma di certo almeno queste due hanno rappresentato, considerando il progresso storico esclusivo della regione, il miglior esempio di percorso di apertura verso lo stato di diritto. L’iran nella fattispecie ha forte il ricordo del colpo di stato che fece capitolare la democrazia di mossadech e con la venuta degli ayatollah non ha avuto vita semplice, prima con i lunghi anni di difesa dagli attacchi iraqeni e poi con le interminabili sanzioni internazionali.

          • Se77e

            Mi pare che lei si sta accapigliando su una cosa di poco conto. Sarò schematico:
            – una teocrazia non può essere una democrazia perchè non permette nè la libertà di culto nè la libera espressione di pensiero.
            – in Cina ci sono otto partiti politici e tutti i cittadini si possono presentare alle elezioni. La Cina secondo lei è una democrazia?
            – in Italia la democrazia è rappresentativa e quindi il PdC è eletto dal Parlamento. E’ un sistema perfettamente democratico, criticabile e cambiabile se vuole, ma democratico.

            E’ solo un intendersi sui termini: per lei “democrazia” è quando ci sono delle elezioni e non importa che il partito sia unico e che il resto delle libertà e diritti civili siano inesistenti o fortemente limitati, che non esista insomma quello che si chiama “stato di diritto”. Per me “democrazia” è invece la definizione che può trovare su qualsiasi enciclopedia: un regime dove la sovranità appartiene al popolo e dove sono riconosciuti i diritti di cittadinanza nella loro forma più estesa possibile. Questa cosa non avviene in Siria nè tantomeno in Iran.
            Sul resto delle riflessioni su Siria e Iran siamo invece d’accordo, quello in cui discordo è nella definizione di questi due regimi, soprattutto rispetto a quello che vige in Israele (da lì è partita la discussione) in riferimento a un possibile sovvertimento dell’attuale stato delle cose.

          • colzani

            Anzitutto così come per democrazia, anche per teocrazia dobbiamo fare dei distinguo. Ad esempio nell’iran “teocratico” la libertà di culto, non solo non è negata, ma è anche promossa e sostenuta anche a mezzo finanziario. La libertà di culto è uno dei principi cardini in Iran tanto da essere forse l’unico paese “islamico” dove troverà grandi densità di chiese e sinagoghe, ed è la nazione in tutta l’area mediorientale con la piu’ grande comunità ebraica rappresentata perfino in parlamento. In Cina il suffragio universale non esiste e pertanto non possiamo parlare di “democrazia” secondo la definizione da “enciclopedia”.
            Per me democrazia non significa elezioni ma rappresentanza della volontà della maggioranza del popolo attraverso gli strumenti di governo. Questa formula può essere intesa ed applicata nelle piu’ svariate forme e, come nel caso di Iran e Siria, troverà che forse i diritti riconosciuti ai rispettivi sudditi non possono equipararsi a quelli riconosciuti a noi, per esempio, ma con lo stesso metro scoprirà il sistema “democratico” canadese o svedese essere “superiore a quello italiano, così come quello iraniano superiore a quello egiziano e questi a quello cinese. E poi ancora, come già le facevo presente, quale democrazia è rappresentata in Italia dove negli ultimi 30 anni nessun governo ha attuato le politiche demagogiche promesse in fase elettorale? Possiamo parlare di democrazia in un paese in cui ai propri cittadini è negato il piu’ basilare diritto che è quello del lavoro? Che la democrazia israeliana sia superiore a quella iraniana ne prendiamo atto e lo riconosciamo ed è per questo che le violazioni ai diritti da aprte di chi si eleva a modello sono piu’ aspramente criticate e le aspettative da parte di questi esempi di civiltà sono piu’ alte e non possiamo accelerare processi di progresso democratico artificiosamente intervenendo, come abbiamo fatto negli ultimi decenni, nelle politiche di paesi sovrani con un loro percorso economico e politico-sociale storicamente diverso dal nostro.

          • Se77e

            Guardi che anch’io spendo molte energie nel spiegare che i paesi come Siria, Irak, Iran, ecc. non sono per nulla come vengono dipinti dagli islamofobi occidentali.
            Non posso però chiamare “democrazia” un paese dove il potere esecutivo si trasmette per via ereditaria, dove esiste il partito unico, dove il proselitismo, le conversioni e le ideologie sono proibite, dove la legge prevede la pena di morte per gli omosessuali, dove le donne non hanno diritto genitoriale.
            Per dirla in maniera semplice: anche qualora la maggioranza dei cittadini fosse a favore di un sistema che cancella i diritti di cittadinanza, non si chiama più democrazia ma “dittatura della maggioranza”, concetto che si può applicare anche alla nostra democrazia quando per ideologia propria si vogliono limitare le libertà personali altrui.

          • colzani

            Comprendo dai suoi interventi di parlare con un interlocutore aperto e vorrei anche ricordarle che molta della propaganda che arriva sui nostri media è artefatta e sofisticata, come l’esempio dell’omossessualità punita con la pena capitale, cosa falsa e smentita. E’ vero, come ricorda lei, che i paesi del medio oriente (ad eccezione di quelli del golfo) sonodipinti come veri e propri regimi medioevali – e per certi versi posso anche concordare – ma dietro a questa criminalizzazione si cela una precisa opera mediatica di disinformazione. E così, come nel caso che fece clamore internazionale, il pedofilo che violenta un tredicenne e poi lo uccide, viene giustamente condannato all’impiccagione ma essendo dichiaratamente gay la stampa filosionista preme sulla leva dell’omofobia. Lo stesso con la recente condanna di una donna svenduta a npoi lettori occidentali per adulterio quando in realtà si trattò di un vero e proprio omicidio premeditato. Il 90% delle pene capitali in iran è inflittto a spacciatori e trafficanti di droghe, il resto per crimini a sfondo sessuale, omicidi e terrorismo. Non risultano condanne per omosessualità e/o adulterio se non come aggravanti ad un reato piu’ grave.
            Vero che la democrazia in sé è già una forma ingiusta in quanto la “dittatura” della maggioranza e tutte le sfumature di questo esercizio possono essere criticate solo con il metro quantitativo. cordialmente.

          • Se77e

            Abdullah Ghavami Chahzanjiru e Salman Ghanbari Chahzanjiri, impiccati per la loro omosessualità (immoralità) il 6 agosto 2014.
            Poi varrebbe la pena ricordare che anche il Nuovo Testamento prevede la pena di morte per gli omosessuali o che il Vaticano (altro paese non democratico) è stato l’ultimo in Europa ad abolirla.
            O varrebbe la pena ricordare che le tradizioni ancestrali o la chiusura mentale possono essere maggiori in un paesino della Calabria che in uno del Libano o della Siria…
            Rimane appunto il fatto che la democrazia, più o meno compiuta che sia, per essere dichiarata tale deve compiere delle condizioni che oggi come oggi non si danno né in Siria né in Iran. Tutto qui.
            Buona giornata.

          • colzani

            Sono fondamentalmente d’accordo con lei, ad eccezione (e non voglio e non mi piace fare la parte dell’avv del diavolo) i due omosessuali la cui sentenza di morte ha rimbombato nei media internazionali con il prefisso “apparentemente”, e così, come per i due gay che le ho citato, rei di stupro e di omicidio di un minorenne, anche questa sentenza (di cui onestamente non mi sono interessato in quanto amplificata dalla cassa di risonanza mediatica antiraniana) mi sembrava la sodomia fosse anch’essa una aggravante (tra le altre cose la sodomia già non tollerata, è considerata un abominio quando pubblicamente manifesta – e su questo non riesco a sollevare obiezioni). E qui torniamo ad un punto critico difficile da superare, siamo estremamente critici verso lo stato di diritto o le violazioni di questo in paesi lontani e non ci preoccupiamo della completa perdita di rotta della nostra democrazia, navighiamo in acque marce ed infette in quello che oramai anche i nostri sovrani non si vergognano a definire con il proprio nome: daneistocrazia che, per quanto patinata dal plastico e laccato senso del benessere e della libertà di costumi, nasconde una tirannia che non si distingue da quelle piu’ becere dei paesi considerati primitivi. saluti

          • luigirossi

            Per esempio,se in Italia senatoria vita ebrei nominati dal Presidente Fantoccio della Repubblica sono decisivi per la sopravvivenza del governo PD,questa è democrazia?

          • Se77e

            La nomina di senatori a vita (perchè ebrei poi???) è una questione discussa proprio perchè rappresenta una limitazione della sovranità popolare. Io comunque sono contrario all’esistenza dei senatori a vita, se è questo che vuole sapere.

          • Tony Moretta

            Non cambiare discorso. In Israele il governo viene eletto dal popolo tramite regolari elezioni, in Siria no.

          • colzani

            in siria non ci sono elezioni? ma oltre alla televisione e gli opuscoli dei testimoni di geova dove prendete le informazioni?

          • tzilighelta

            In Siria c’è una dittatura, Assad ha ereditato il governo dal padre, come in Corea! Le elezioni farsa le faceva anche Saddam, e vinceva sempre lui!

          • colzani

            Bene, siamo al punto in cui possiamo definire quando le elezioni sono “una farsa”. Saddam vinceva sempre, un po’ come da noi vincono sempre i nemici del popolo, con o senza elezioni, vero? quindi anche la nostra non democrazia?

          • tzilighelta

            Tu lo hai detto

          • colzani

            Io seguo la vostra logica corrotta.

          • Ling Noi

            Mentre se nella democratica Usa il potere passa di padre in figlio o marito e moglie allora va bene, oops la moglie non ce l’ha fatta, peccato, ma ce la farà alle prossime la moglie di Obama.

          • tzilighelta

            In Usa votano, furbone, nella democratica America hanno questo brutto vizio, votano ogni quattro anni, nella democratica America cambiano presidenti così spesso che ogni tanto ne imbroccano qualcuno anche un po strano, è capitato anche di recente, ma la forza della democratica America è che, bello o brutto il ricambio è garantito! Non è così nel mondo oscuro che tu furbone che non sei altro ti ostini a difendere! Nel tuo amato Islam non sanno neanche cosa sia la democrazia, votare e scegliere per loro è un insulto a dio! In Russia poi, dopo 70 anni di comunismo adesso si riposano da venti anni con Putin, nessuna invidia da parte mia! Tu ringrazia e prega che qui sei libero di scrivere boiate senza conseguenze, nei paesi che difendi a quest’ora non saresti qui a scrivere sciocchezze fuori luogo!

          • Ling Noi

            Sei stupido o lo fai? I presidenti negli Usa contano quasi nulla, nel senso che devono eseguire gli ordini della lobby ebraica e quella del complesso militare-industriale. Per essere eletto presidente devi spendere una fortuna, alla faccia della democrazia, e poi questo investimento lo devi restituire nel corso del mandato con provvedimenti ad Hoc a favore delle lobbies. A me l’islam fa schifo, ma voi che invece appoggiate i terroristi islamici che vogliono eliminare Assad, fate ancora più schifo.

          • Tony Moretta

            Ci sono elezioni truccate, pilotate per far vincere sempre e comunque Assad. Sono una presa in giro sul modello delle elezioni russe, dove vince sempre Putin (o un suo puppet). Tali elezioni non hanno valore.

          • colzani

            Quando non vi va bene un regime o una nazione, ogni scusa è buona per attaccarla. Forse non c’è democrazia in quelle regioni, ma da quando ci siete voi non c’è piu’ pace.

          • Tony Moretta

            Il mondo avrà la pace solo quando tutti i popoli avranno ottenuto libertà e democrazia.

          • Italo Balbo

            A cominciare dal popolo Palestinese.

          • Gian Paolo Cardelli

            Che non esiste.

          • Italo Balbo

            Non esistono gli ebrei, esistono solo i kazari.

          • Gian Paolo Cardelli

            Se voleva scrivere un’idiozia, c’è riuscito benissimo: si faccia un giro su qualche sito ENCICLOPEDICO e poi ne riparliamo…

          • cir
          • Se77e

            Lei continua a raccontare balle anche dopo che le ho dimostrato che la palestina era uno stato a tutti gli effetti. Uno stato coloniale ma uno stato.

          • Gian Paolo Cardelli

            “Lei ha dimostrato”? me che cretinate si va inventando: sto ancora aspettando il NOME di questo “stato” che sta solo nella sua fantasia…

          • Se77e

            Ho postato pure la cartamoneta. Continui pure a fare lo gnorri…

          • Gian Paolo Cardelli

            Scriva quel nome, per cortesia…

          • Se77e

            E’ scritto poche righe più sopra…

          • Gian Paolo Cardelli

            Sopra c’è scritto PALESTINA, e la Palestina è una REGIONE GEOGRAFICA, non uno “stato”…

          • Se77e

            Come si chiamava la moneta che adottò lo Stato d’Israele all’indomani della sua fondazione?

          • Gian Paolo Cardelli

            Invece di scrivere altre cretinate, perché non scrive il nome e la facciamo finita? ho capito benissimo a cosa fa riferimento, e poiché sto già ridendoci su, vorrei che avesse il coraggio delle sue azioni…

          • Se77e

            Il nome l’ho scritto, ora risponda: come si chiamava la moneta che adottò lo Stato d’Israele all’indomani della sua fondazione?

          • Gian Paolo Cardelli

            lira o sterlina, a seconda delle fonti, e quindi? guardi che sta illudendosi di stare a menare il can per l’aia, ma sta solo per rimediare una figuraccia cosmica…

          • Se77e

            Senta genio del web, la “lira sterlina” è una moneta e la “lira italiana” è un’altra, ma sempre lire sono…
            Ora risponda: qual’era il nome completo della moneta stampata dallo stato d’Israele all’indomani della sua fondazione? Che banca lo emetteva? Da che moneta procedeva?
            Risponda e non faccia lo gnorri come al suo solito.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ora risponda lei: COME SI CHIAMAVA LO STATO CHE SECONDO LEI ESISTEVA IN PALESTINA PRIMA DEL 1947? Gliel’ho posta io la domanda, ed ora si assuma le sue responsabilità, prenda il coraggio a quattro mani (se basteranno) e si prepari ad una figuraccia colossale!

          • Se77e

            La risposta è nel mio primo commento, se vuole fare il finto fesso che chiede duecento volte la stessa cosa per evitare di affrontare la discussione, veda lei…
            Io prendo atto che lei invece non è in grado di dire qual’era il nome completo della valuta e quale banca lo emetteva.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ed allora tagliamo la testa al toro: solo un grosso ignorante in materia puo’ confondere il MANDATO BRITANNICO IN PALESTINA con uno STATO vero e proprio, ed è proprio quello che avevo immaginato lei avesse in testa sin da quando si è messo a fare il piffero di montagna.
            Quel mandato NON ERA’ UNO STATO, ma un’iniziativa tesa a CREARE DUE NUOVI STATI, e la valuta stampata era infatti provvisoria, in attesa delle valute definitive emesse dai due futuri stati… Vada a ripetizione di Diritto Internazionale, perché ha dimostrato di averne un bisogno immenso!

          • Se77e

            Certo era uno stato! Era uno stato come lo era il Marocco, l’Algeria, l’Egitto o la Giordania. Tutti stati, stati coloniali con territorio definito, dei cittadini ed un ordinamento politico. E lei viene qui a parlare di diritto internazionale se non conosce nemmeno il significato della parola “stato”. Da ridere! Oltretutto scommetto che nemmeno sa come fosse governata la Palestina di quegli anni, chi e come amministrasse la città di Gerusalemme, le altri città ed i villaggi…

            Potrei anche raccontarle alcune cose sulla valuta palestinese (sì, palestinese, come gli abitanti di quello stato che si chiamavano appunto “palestinesi” e questo fin da prima che gli italiani ci chiamassimo così), sulla banca che la emetteva e sull’adozione da parte di Israele di quella valuta, ma so che non servirà a niente, perchè oltre che essere un grandissimo ignorante lei è pure in malafede, quindi non riconoscerà mai i suoi errori, oltretutto non sono stato l’unico a farglielo notare, quindi se non lo ha fatto a suo tempo non lo farà mai.

            Mi stia bene, caro il mio esperto in diritto internazionale, ahahah, che ridere!

          • Gian Paolo Cardelli

            Ma non scriva ulteriori fesserie, per favore: la Gran Bretagna stava li SOLO E SOLTANTO PER CREARE DUE STATI, COME DA MANDATO DELLA SOCIETÀ DELLE NAZIONI! Era tutto PROVVISORIO, inclusa la valuta (quale avrebbero dovuto usare, altrimenti : quella dell’Impero Ottomano che non esisteva più?).
            E lasci perdere i “palestinesi” : è lei che sta facendo la solita confusione tra “stato” e “regione geografica”.
            Il Mandato prevedeva la creazione di due stati: uno EBRAICO ed uno ARABO, e non esiste un solo documento, UNO CHE È UNO, che cita quel “popolo” inventato nel 1967 per continuare ad accampare diritti su una terra ormai persa!
            È LEI, ad essere in malafede, non certo io!

          • Se77e

            La Palestina non era l’unico “mandato” esperto di storia dei miei stivali!!! E procedeva comunque da una condizione di protettorato. Oltretutto Churchill aveva promesso la Palestina agli arabi, quindi la risoluzione internazionale fu posteriore. Ma questo non toglie, esperto di “diritto internazionale” dei miei stivali che uno stato coloniale, un protettorato, un mandato, una dittatura, una teocrazia o quant’altro… sia uno stato a tutti gli effetti!
            In ogni caso la Palestina fu chiamata così sin da parecchi secoli prima di Cristo e continuò a chiamarsi così nel corso dei tempi, quasi sempre occupata prima da un regno , poi da un impero, da una potenza coloniale… ma non per questo i suoi abitanti non esistevano. Come si chiamano gli abitanti della Lombardia? Lombardi razza d’ignorante! La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a.C. ha capito?
            Glielo ripeto così se lo mette nella zucca:
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C.
            La parola “palestinesi” risale almeno al V sec. a. C. !!!!!

          • Gian Paolo Cardelli

            Mio Dio, ma lei da dove è uscito?

            1. MANDATO e STATO non sono la stessa cosa: ristudi il Diritto, ammesso che l’abbia mai fatto!
            2. da antologia: Churchill AFFIDO’ LA TRANSGIORDANIA ad un emiro ARABO, non la PALESTINA. Il mandato britannico RISALE AL 1920, ed aveva lo scopo di far nascere nella REGIONE due STATI!!!
            3. ripetendo dodici volte la stessa idiozia ha solo dimostrato dodici volte la sua ignoranza: STATO e REGIONE GEOGRAFICA NON SONO LA STESSA COSA, e POPOLO si riferisce allo STATO, mentre l’equivalente per la regione è POPOLAZIONE, non “popolo” (cosa che risponde alla sua idiozia sulla Lombardia..)!
            4. la Palestina prese quel nome nel 135 DOPO CRISTO: prima si faceva riferimento, E CON NOMI SIMILI, solo e soltanto alla piccola fascia costiera occupata dalla Pentapoli dei Filistei, POPOLAZIONE SCOMPARSA SETTE SECOLI PRIMA DI CRISTO!

            Ma vada a studiare, che ne ha un bisogno terribile!

          • colzani

            2. il mandato non aveva lo scopo di creare due nazioni. O almeno, lo scopo era quello del sionismo che fece pressioni sui governi inglesi perché ciò avvenisse.
            3. sbagliato. Popolo non è riferito esclusivamente a stato e popolazione non fa riferimento ad etnia, razza, nazionalità o lingua. Lei che è bravo con wikipedia e con il terccani si guardi le definizioni di popolo, ed il sig.7 ha ragione a definire popolo quello lombardo, così come popolo è quello padano e popolo è qualunque collettività umana, che faccia riferimento ad aree geografiche definite. E pensi un po’ che la definizione di popolo vorrebbe la coesione e l’unità etnica e in casi limite linguistica. Poi ci sono i popoli artificialmente creati, come quello israeliano. Zingari provenienti da diverse parti dell’est europeo riuniti sotto un simbolo inventato per l’occasione.
            4. la palestina, ed il popolo palestinese che la abitava, trova le sue antiche origini in una iscrizione egizia trovata nel tempio di medaneth habue, datata circa 1500 BC (prima di cristo), che questo popolo sia scomparso 7 secoli prima di cristo non cancella l’esistenza di tale regione. Ad ogni modo se la cancellazione di un popolo pre ebraico annullerebbe qualsiasi diritto ai nuovi abitanti (gli arabi risiederono in palestina per secoli prima della venuta dei turchi) non vedo quali rivendicazioni vorrebbero una terra restituita ad un popolo, quello ebrico, anch’esso scomparso.

          • Se77e

            1) è come dico, basta verificare in un semplice dizionario il significato della parola “stato”.
            2) infatti: la Giordania e la Palestina, che veniva chiamata così, guarda caso… anche dai sionisti.
            3) prima era una provincia dell’Impero Ottomano, con parte dell’amministrazione in mano appunto ai palestinesi, cioè agli abitanti della Palestina. Poi fu uno stato (coloniale) sotto il dominio inglese, che si chiamava appunto Palestina ed i suoi abitanti appunto “palestinesi”, nome che appariva in molte delle compagnie commerciali, banche, ecc. degli stessi inglesi o anche dei sionisti.
            4) la Palestina venne chiamata così fin dal V sec. a.C. e glielo scrissi (cosa che ignorava, perchè lei disse che solo nell’ultimo secolo si utilizzò quella parola) tempo fa. Il nome comunque risale addirittura al XII sec. a.C. cioè quando i profeti biblici erano ancora in Egitto a lucidar piramidi…

            Altra cosa che lei certamente non sa è che studiosi orientalisti che non si possono certo definire come “ostili” alla tradizione narrativa ebraica, come ad esempio Liverani, si sono sempre riferiti alle tribù semite come “tribù palestinesi”, come, sempre per fare un esempio, alla tribù Raham, che convisse appunto con i filistei che diederono il nome alla Palestina. Stessa cosa accadde anche con gli italici che diedero il nome all’Italia, sebbene non vivessero su tutto il territorio tra le Alpi e la Sicilia e sebbene l’italiano derivi dal latino e non dalla lingua osca che parlavano appunto gli italici.
            Un popolo da il nome a un luogo geografico e la popolazione che lì vive prende il nome di quel luogo anche se magari i rapporti di consanguineità, i successivi mescolamenti, le conquiste, ecc. fanno perdere i legami diretti con il popolo originale. Te capì?

            Palestina quindi, da ben trentadue secoli si chiama così!

            Studi sui libri e non sul web, esperto dei miei stivali!

          • cir
          • AlbertNola

            Popolo terrorista.

          • cir

            da paolo mieli ..

          • colzani

            Kramar, Mentana, Lerner, Mimun, Amen, Rosenfeld, Setta, Cuneo, Ottolenghi, Della Seta, Sacerdoti, Fegiz, Saba, Milano, Augia, Gai, Momigliano, Elkann, Orefice, Sassoli, Nirestein, Genah, Onder, Lehner, Mayer, Weblowsky, Ravel ecc

        • Tony Moretta

          Ero ironico…

        • luigirossi

          Mentre esiste in USA dove il ,presidente non eeltto dal DEEP STATE viene linciato,minaccicato e messo in condizioni di non operare finchè non concede qualcosa su Gerusalemme.Se no fa la fine di NIXON,il piu’ grande presidente USA del dopoguerra.

          • Se77e

            Ma quale deep state, il palazzinaro di New York non ha l’appoggio sei suoi stessi parlamentari… Si chiama democrazia, bellezza.

          • luigirossi

            Si chiama Democrazia e se non appartieni ad un Partito Democratico,qui come in USA sei un maniaco sessuale un corrotto e prendi soldi dalla Russia.

          • Se77e

            Trump è un maniaco sessuale e Bush non lo era. Trump ha cercato l’appoggio della Russia e Bush dei suoi stessi parlamentari.
            Entrambi repubblicani, quindi il suo argomento è nullo.

          • colzani

            A dire il vero Trump per quanto riguarda gerusalemme non ha subito pressioni, anzi. E’ da ancora prima che iniziasse la sua carriera politica che manifestava simpatie per questa politica ed in campagna elettorale lo ha reiterato piu’ volte. E’ stata la chiave per garantirgli la vittoria!

          • cir
          • colzani

            trump è un nano in confronto.

          • AlbertNola

            Luigitopo ha ragione! Nixon è stato un grande presidente.

        • Zeneize

          Dibattito fra giganti, vedo… Quale sarebbe la democrazia, se posso chiedere (LOL)?

  • Vlado Cremisi

    l’unico cambio di strategia che io posso immaginare da parte di bibi può essere solo l’apertura di nuovi colloqui di pace con i palestinesi, almeno a provarci altrimenti la vedo dura perchè anche lo stesso Trump comincia ad esser diffidente specialmente dopo il lungo passo fatto in merito alla declassificazione di Gerusalemme Est

    • Tony Moretta

      Sono anni che si tentano colloqui di pace, e non hanno mai approdato a nulla.

      • Se77e

        Basta rispettare le risoluzioni dell’ONU e l’accordo lo firmano in quarantott’ore.

        • Forza Italia

          Israel ah sempre rispettato le risoluzioni dell’ONU ma ce’ chi non vuole che il mondo riconosce la volonta’ di pace di Israele.

          • Italo Balbo

            Menti, sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità in questo forum

          • Gian Paolo Cardelli

            Il nuovo rosario del bamboccio…

          • Italo Balbo

            Vergognati traditore della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Chiudi il becco, bamboccio.

          • Italo Balbo

            Non sei degno di scrivere in italiano feccia. Vergogna a te ed alla tua stirpe di traditori della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Vai a bere il lattuccio caldo, che mamma non te lo riscalda…

          • colzani

            “israel ah sempre rispettato” cosa?

          • Se77e

            “Israele ha sempre rispettato le risoluzioni dell’ONU…”
            Delirio puro, come affermare che l’uomo non è mai arrivato sulla Luna…

          • cir
  • Genta Aldo

    Ma allora non era vero che il nemico fosse l’ISIS.Ma perché si continua a fare la guerra ad Assad? perché è un dittatore?Ci vorrebbe un po’ di onesta intellettuale e cominciare a raccontarci le vere motivazione di questo scontro.Le condanne dell’ONU di Israele sono sempre state carta straccia eppure noi occidentali non ne abbiamo mai fatto un problema.Il presidente dell’Egitto va benissimo anche se ci fa fuori Regeni.In Iran c’è la dittatura religiosa, in Arabia Saudita c’è democrazia anzi grandi aperture anche se il rampollo sta facendo fuori tutti i suoi parenti per rimanere solo a comandare.Sono però tranquillo perché ho letto che il numero di testate nucleari degli Stati Uniti è superiore a quelle della Russia e glie le ha piazzate tutte intorno.Sono poi ancora tranquillo perché La NATO sta facendo la guerra in Afganistan e Iraq e noi italiani siamo presenti in Afganistan e Iraq e siamo anche presenti in Lettonia,in Turchia,in Libano ed ora anche in Niger oltre che in tante altre aree.Sono anche contento perché abbiamo tante bombe atomiche sul nostro territorio ed abbiamo anche i nostri piloti che si addestrano a trasportarle ed anche a buttarle anche se la nostra costituzione queste cose ce le vieta……MA CHI SE FREGA

    • AlbertNola

      Viva Trump! Viva Assad!

  • xdiesp

    Ma quante preoccupazioni per un aggressore a cui è stato fatto un occhio nero. Un pensierino per le vittime di questi assassini mai, eh?

    • Tony Moretta

      Ti riferisci a Putin e Assad che stanno compiendo una carneficina in Siria, vero?

  • Lauro Mezzaroma

    il vero dilemma per Israele e se ad abbattere nel cortile della sua casa sia stato un S300 o 400 nell’ipotesi assai remota fosse stato quest’ultimo,la fionda di David diventerebbe vulnerabile come la cavalleria polacca nell’ultimo conflitto mondiale

    • Italo Balbo

      Nè l’uno né l’altro, sono bastati gli S-125 e gli S-200 in dotazione alle Forze di Difesa siriane.

      • Mr.Joe

        I S200 sono stati aggiornati sicuramente dei tecnici russi negli ultimi tempi. Poi, la Siria ha altre sistemi come il validissimo BukM2E, 2k12 Kub, Tunguska e Pantsir. Ci sarebbe pure qualche batteria di S300 operativa ma su questo c’è tanta ambiguità, secondo me, esattamente come vorrebbe la Siria per farglielo capire agli israeliani al momento giusto.

        • AlbertNola

          Tu amare Himmler?

        • tzilighelta

          Gli israeliani non devono capire niente, sono i talebani che ancora non hanno capito una mazza, Putin ha assunto il ruolo di mulo in un branco di asini! O si accetta lo stato di Israele o sarà disastro totale!

          • colzani

            assomiglia sempre ad una minaccia.

          • tzilighelta

            israele è sempre sotto minaccia!

          • colzani

            La minaccia di vedere crollare il castello di sabbia che si è costruito.

          • Forza Italia

            Non siamo al mare che tu puoi costruire i castelli di sabbia…

          • Italo Balbo

            Per forza, commettono ogni sorta di crimine.

          • Forza Italia

            Anche a te ti piace falsita’ come colzani? Vedo che italia e’ gia’ invasa da stranieri…

          • Forza Italia

            Israele ha una minaccia di terrorismo ogni giorno. Aerei iraniani ogni giorno entrano in Israel. Hezbollah preparano missili per la totale distruzione di Israel. Noi italiani dobbiamo svegliarci e riconosciere che se Israele non e’ protetto e aiutato e’ la fine di civilta’ che conosciamo.

          • colzani

            Lo so che se grande israel rischia di scomparire trascinerà con sé ogni essere vivente. Io come italiano la vivo come minaccia.

          • Forza Italia

            Quindi non sei italiano ma iraniano.

          • Italo Balbo

            L’Italia NON riconosce Gerusalemme come capitale di israele, tu da che parte stai ? Con l’Italia o contro ?

          • Forza Italia

            L’italia riconosce Jerusalem come capitale di Israel sempre, perché abbiamo le stesse radici. Tu con chi sei con tagliagole iraniani?

          • Italo Balbo

            Menti, sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità in questo forum.

          • Forza Italia

            Voi stranieri nemici di italia siete persi credibilita’.

          • Tani Tanito

            ” Va bene che siamo a carnevale e quindi ogni scherzo vale… ma scrivere:”Voi stranieri nemici di italia siete persi credibilita’. ” é come sparare sulla crocerossa ahahahaa!PS. Un saluto e un consiglio alla banda Mueller, impegnatevi un po’ di piu’ nel selezionare i troll, ops i collaboratori, altrimenti poi fate figure di … ” cacchina di capra tibetana ” .

          • Italo Balbo

            Cambia traduttore, il tuo si deve essere guastato.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ma chi ti credi di essere?

          • Italo Balbo

            Vergognati, traditore della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Bamboccio, ne riparleremo tra un po’…

          • colzani

            “aerei iraniani entrano in israele ogni giorno”?
            solo i vostri zerbini possono credervi.

          • Zeneize

            Tua mamma deve svegliarsi e buttarti fuori di casa a calci, che ti guadagni da vivere.

          • colzani

            E’ il “fine civiltà che conosciamo” che deve preoccuparci. Questi satanisti sono pronti a tutto

          • Italo Balbo

            Il problema non è accetare o meno israele, il problema è NON accettare l’occupazione dei territori da parte di israele né, tantomeno, Gerusalemme come sua capitale. L’Europa e l’Italia NON lo accettano.

          • tzilighelta

            L’occupazione e l’allargamento dello spazio territoriale è una conseguenza dei mancati accordi e le continue minacce con lanci di razzi e attentati che costringono Israele a creare una zona cuscinetto! Non sono d’accordo al l’occupazione dei territori, ma gli arabi fino adesso hanno mandato all’aria tutte le offerte ricevute!

          • Italo Balbo

            Basterebbe un’offerta che rispetti le Risoluzioni ONU, gli arabi chiedono solo quello ed il resto del mondo pure.

          • tzilighelta

            Veramente gli arabi vogliono cancellare Israele dalla carta geografica, gli Iraniani lo dicono apertamente, Hamas ha pronto un’esercito di kamikaze, i loro capi si nascondono per non fare la fine dello sceicco Yassin, avvolto nel suo candido vestitino bianco incitava i palestinesi al martirio per distruggere Israele finché non gli è entrato un missile dal finestrino della macchina! E poi ormai molte cose sono cambiate, Arafat è stato a un passo dall’accordo, (restituzione dei territori e Gerusalemme est) poi non se ne è fatto più niente, e dopo “la passeggiata sulla spianata delle moschee” da parte di Ariel Sharon è finito tutto!

          • Italo Balbo

            Per ora è israele che sta cancellando i Palestinesi dalla Palestina. L’Iran ha affermato di voler cancellare il sionismo non israele. Certo che se prendi per buone le traduzione dell’agenzia MEMRI, fondata e diretta dal mossad, non puoi che credere alle baggianate che hai scritto.

          • cir

            lascialo perdere Italo Balbo, sta svolgendo il lavoro per cui e’ pagato . altrimenti morirebbe di fame.

          • tzilighelta

            Certo mi pagano profumatamente, tu invece sei qui a fare il deficiente a gratis! Ignorante!

          • Italo Balbo

            Grazie, sei meglio dei pagliacci al circo .

          • Zeneize

            No, credi che tua mamma guadagni di più, so che arriva a 100 euro per 50 bocchini.

          • Italo Balbo

            Lo so, mi diverte 😀

          • Demy M

            Dove si trova lo stato di israele? Forse il mio libro di geografia non è aggiornato.

    • AlbertNola

      Tu amare Hitler?

    • Zeneize

      Può bastare anche un Pantsir.

  • Oraculus

    La Russia??…con Putin sta facendo un gioco sporco e pericoloso…il perche’ attrezzare i nemici giurati di Israele con armamenti sofisticati in prossimita’ dei confini con Israele non la rende certo…neutrale ed allora le conclusioni devono solo essere…ignorarla come interlocutore e responsabilizzarla delle eventuali morti dei militari russi che sono attivi con i nemici di Israel . Mentre l’Europa deve trarre anche lei conclusioni con spregio a Putin…e tenerlo a distanza senza tanti salamelecchi…si impara a giudicare l’uno per come si comporta con gli altri…Israele??…ascoltami , una superbombardata entro i 50/100 km. siriani prossimi a tuoi confini…e magari contemporaneamente informare Putin al telefono: … Caro Putin stiamo facendo una bombardata senza mire d’invadere ma solo per rendere piu’ efficiente la nastra difesa…ciao caro amico.

    • Italo Balbo

      L’Europa le sue conclusioni le ha già chiaramente dichiarate: NON riconosce l’occupazione israeliana dei territori e NON riconosce Gerusalemme come capitale di israele. Occorre partire da questi postulati, tutto il resto sono chiacchiere e propaganda.

      • Forza Italia

        Solo i terroristi non riconoscono Jerusalem come capitale di Israel. Le tue sono chiacchiere o propagaanda?

        • Italo Balbo

          No è l’Italia: l’Italia non ha mai riconosciuto, né mai lo farà, Gerusalemme come capitale di israele. Stai dando dei terroristi agli italiani. Perché ci offendi ? Odi l’Italia ? Come ti permetti ? Sei un razzista ?

          • Forza Italia

            Sicuro? Presidente Berlusconi ha gia’ promesso che prossimo passo sara’ riconoscere Jerusalem come capitale di nostro amico Israel…

          • Italo Balbo

            Menti, sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità in questo forum.

          • Forza Italia

            Ha si? io posso votare in italia come tu no e vedremo il 4 marzo cosa succede.

          • Italo Balbo

            Il tuo voto non ci interessa, Berlusconi non ha mai promesso nulloa, il suo peggior nemico è ebreo.

          • Forza Italia

            Tu non sai niente.

          • Italo Balbo

            Come Socrate, so di non sapere, per questo mi informo al contrario di te.

          • colzani

            il suo peggior nemico è una casualità, poteva esser buddista o blucerchiato. Il suo peggior nemico è la verità.

          • Italo Balbo

            In ogni caso non si discosterà mai dalla linea della UE, non senza aver prima concordato il fatidico passo con Francia e Germania, quindi la possibilità non esiste.

          • colzani

            vero

          • colzani

            E’ vero, Berlusconi ha le palle legate al carro che tira la Farnesina, ma deve passare sul consenso degli italiani per fare quello. Laa prima settimana di Agosto di solito è ideale per queste azioni, quando sono tutti con le chiappe al sole.

          • Italo Balbo

            Ha con l’acca ? Un voto di un analfabeta funzionale in più, uno in meno, non fa differenza.

          • Gian Paolo Cardelli

            Abbassa la cresta…

          • Italo Balbo

            Vergognati traditore della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ne riparleremo tra qualche mese… e non sparire, quel giorno!

          • Italo Balbo

            Sparisci tu, oggi, traditore della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Bamboccio.

          • Tony Moretta

            Sperando che non riconosca l’annessione russa della Crimea…

          • Forza Italia

            Berlusconi e’ sempre dimostrato essere grande amico di Israele e Crimea non sara’ mai russa da riconoscimento di governo Berlusconi.

      • Oraculus

        Qui si scrive per sostenere il nostro intimo istinto , e’ chiarissimo che il razzista/comunista e’ pro palestinese e da tale si sottoscrive , chi invece e’ pro ebreoisraeliano e’ invece disposto a solidarizzare con chi in soli 70anni d’esistenza si trova a dover affrontare tematiche esistenziali di primarie esigenze dopo aver dovuto anche sopportare 6milioni di sterminii di correligionari , ossia per la sola colpa d’essere di religione ebraica…e da non dimenticare che l’ebreo e’ compatibile col cristiano di ieri come con quello di oggi , mentre l’islamico con questo rigurgito del fondamentalismo pro Halla’ le difficolta’ con la civilizzazione europea e’ incompatibile. La storia dell’umanita’ ha sempre avuto le stesse problematiche per i domini territoriali , noi li abbiamo risolti dopo la ultima guerra mondiale…Israele quindi ha tutti i diritti di combattere per territori attribuibili ma non ancora definitivamente ai suoi nemici…

        • Italo Balbo

          Affermazioni apodittiche del tutto prive di qualsivoglia attinenza alla realtà, noi italiani stiamo dalla parte del Diritto sancito da numerose Risoluzioni ONU. Studia.

          • Oraculus

            Affermazioni le mie che non ti appartengono per la tua fedelta’ ad un certo idealismo politico e non certo alle risoluzioni dell’ONU , orgazzazione ormai piu’ che sputtanata per una dipendenza ostile a noi occidentali.

            NB non si e’ razzisti e propalestinesi per rispetto all’ONU…ben altre sono le ragioni…comunque non voglio ripetermi. Buon proseguimento…

          • Italo Balbo

            Ti stai arrampicando sugli specchi, la solita fine che fate non avendo alcun argomento razionale e che non sia propaganda.

        • Zeneize

          Ma che vuol dire? Chi te l’ha detto? Guarda, è facile: lascia stare il forum e va’ a studiare. Prova Topolino.

        • cir

          ma ti rendi conto delle cavolate che scrivi ?

    • Demy M

      …omissis…..Kennedy allontano’ la minaccia atomica russa dichirandosi pronto alla guerra…e fu cosi’ che Kruscev da Cuba si ritiro’..Ed è per questo che fù assassinato perchè, con questa scelta politica, non permise ai guerrafondai produttori di armi di specularci sopra.

      • http://vaffanculo.org/ guest star

        non si dichiarò pronto alla guerra
        ma si dichiarò disponibile a ritirare i missili dalla turchia
        e li ritirò chiedendo espressamente a Krushev di non pubblicizzare
        questa cosa altrimenti avrebbe rischiato la vita…

        • Demy M

          Gli Usa, allora, capitolarono senza battere ciglio, e Kennedy fu assassinato

      • Oraculus

        Ti prego…non fantapolitica , una guerra atomica era una cosa troppo seria e Kruscev capi’ era da stupidi proseguire con le minacce…

        • Demy M

          Questa è Storia, non fantapolitica. Leggiti i verbali CIa desecretati e poi ne parliamo. Kruscev era stato chiaro: niente missili in Turchia oppure ci saranno missili a Cuba. Questi sono i fatti, le rispettive opinioni non cambiano la Storia già scritta.

          • Oraculus

            La storia??…tu la leggi sui libri??…io la ho vissuta!!…poche balle ragazzo…quelle dei libri , fidati , Kruscev rinuncio’ ad armare Cuba dopo che Kennedy si dichiaro’ pronto al confronto…e non certo a Cuba…

          • colzani

            Non credo. Ma se volessimo credere a questa fantasia, allora mi toccherebbe ammettere che Krushev era una persona posata e Kennedy un pazzo incoscente.

          • Demy M

            Dove l’hai vissuta, su qualche nave americana? La Storia, quella vera e scritta dicono il contrario di quanto scrivi tu, e questo mi basta. Chiuso!! PS: grazie per il ragazzo ma, forse, ho figli più grandi di te. Mai essere arroganti e saccenti quando non si conosce NULLA!!

          • Oraculus

            Stai con le spalle al muro??…sei dunque il riflesso di quello che leggi!!
            , grave condizione per avere una alterazione cognizionista non propria…dunque oggi ti dicono che l’immigrazione e’ una ricchezza per il nostro paese…e tu ci credi!!…e’ un esempio ma e’ calzante…ti consiglio di basare i tuoi giudizi e le tue cognizioni attingendo da varie testimonianze anche visive e poi concludere con la tue proprie cognizioni…vedi nella vita sbagliare con la testa degli altri e’ frustrante…si impara invece sbagliando con la propria…con stima…saluti.

          • Demy M

            Non hai risposto alla mia domanda:…dove eri tu nella fase critica Usa-Russia? Circa tutto il resto beh, che devo dirti se non che scrivi bubble gum senza conoscere le Persone e la vera Storia. Io sbaglio da solo, e da solo ne pago le giuste conseguenze. Ho la mia eta , ed anche se tu scrivi..ragazzo, ho una vita vissuta che mi ha gratificato e premiato molto dal punto di vista professionale. Auguro la stessa cosa anche a te. Cordialità, saluti. PS: circa l’Italia, non si tratta di immigrazione ma, al contrario, di invasione programmata da altri.

          • Oraculus

            Avevo poco meno di 20anni , erano anni di liberta’ e verita’ , e lasciamelo scrivere anche di…comunita’ , gli anni migliori per gli italiani , soddisfatto per il lavoro l’italiano aveva molte opportunita’ per soddisfarsi…moglie , casa , figli , auto e tutto il resto…Kruscev sulla scia dello stalinismo pensava di conquistare con le stesse minacce che ora tacitamente sta alludendo Putin…a rovinarci noi italiani furono i famosi 68ottini…un cancro , che ancora con tante sofferenze stiamo patendo…questa e’ la mia verita’ molto simile alla tua professionista pure io…stammi bene!!.

          • Demy M

            Grazie, ricambio.

        • cir

          anche queste sono discussioni troppo difficili per te .

      • Zeneize

        L’assassinio di Kennedy non è detto che sia legato a Cuba. C’è chi dice che non volesse inviare abbastanza truppe in Vietnam, c’è anche chi dice che i dollari non FED siano stati il vero problema.
        Dovendo scommettere, io scommetterei sui dollari.

        • Demy M

          Forse hai ragione ma…..anche la guerra produce benessere per i fabbricanti di armi, non credi?

          • Zeneize

            Sì, ma è riduttivo pensare che gli USA facciano sempre la guerra per fare contenti i fabbricanti di armi. Ci sono anche altre lobby che guadagnano, o sperano di guadagnare, dalla guerra: praticamente tutte quello che sperano di espandersi in caso di conquista o di destabilizzazione. Quindi praticamente tutte, a occhio e croce!

          • Demy M

            E’ un circolo vizioso. Tu bombardi e causi macerie e distruzione e poi vengo io ad offrirti aiuto economico con gli interessi. Anche i soliti usurai internazionali vogliono la guerra, non solo i produttori di armi.

          • Zeneize

            Certo, io credo che gli usurai siano il più potente dei motori, in un’economia ipercapitalistica. Io vorrei riavere l’imperatore…

          • Demy M

            Sono sempre i soliti noti che da moltissimi anni condizionano la vita nel mondo, la politica e, contemporaneamente,quasi tutti i governi da loro gestiti.

          • cir
    • Zeneize

      I nemici di Israele sono gli amici dell’Europa e vanno armati il meglio possibile.

  • montezuma

    Considerata la natura degli spazi aerei in questione e la … variegata situazione sul terreno, ci andrei piano a tirare conclusioni così spinte sulla perdita di un singolo velivolo. In una situazione così volatile tutto può accadere. In questo momento la situazione politico-militare richiede una particolare attenzione al lato politico. Di nuovo, piano a tirar conclusioni sui singoli eventi “militari” per quanto significativi. La situazione siriana somiglia molto alla Bosnia dell’inizio degli anni ’90. Le alleanze alla luce del giorno erano diverse da quelle della notte! Intendo veramente a differenza di poche ore! L’ “alleato” che partecipava con te a una certa operazione oggi, domani partecipava a un’altra, con altri che ti era(no) ostile(i)! Mentre sul terreno c’era chi commetteva crimini di guerra la cui colpa ricadeva e ricade, su chi non aveva nemmeno i mezzi per impedirli. Nel mentre … la manipolazione delle informazioni era gestita ufficialmente in una direzione, mentre lo stesso singolo attore contribuiva a un obiettivo diametralmente opposto. Pardon, parlavo della Bosnia, ma è esattamente quello che sta avvenendo in Siria. Un po’ come l’abbattimento del caccia russo da parte dei Turchi, in questo caso l’F-16 rappresenta la punta dell’iceberg di altro! Ancora da definire.

  • luigirossi

    Putin incontra Netanyahu,poco dopo Israele lancia un attacco generalizzato sulla Siria.Cose che capitano a trattare con gli Israeliani.

    • Forza Italia

      Israele non attacca, ma si difende.

      • Italo Balbo

        Menti sei un bugiardo, hai perso ogni credibilità in questo forum

        • Gian Paolo Cardelli

          E chi lo stabilisce, chi è credibile: lei? Pensa di essere il proprietario del Forum, forse?

          • Italo Balbo

            Tu hai affermato di essere contro l’Italia, non meriti di scrivere in italiano, traditore della Patria.

          • Gian Paolo Cardelli

            Abbassa la cresta bamboccio, che tra qualche mese le stupidate che stai scrivendo potrebbero ritorcertisi contro…

          • Italo Balbo

            L’Italia NON riconosce Gerusalemme come capitale di israele, come osi schierarti contro la Patria, traditore. vergognati.

          • Gian Paolo Cardelli

            Ne riparleremo tra qualche mese…

        • Zeneize

          Te credo, è anita :) La sua mamma maiala però è credibile.

      • http://vaffanculo.org/ guest star

        si dovrebbe difendere in tribunale per crimini contro l’umanità

        • colzani

          ottima. stallman, è lei?

        • cir

          si ma al tribunale dell’ AIA c’e’ il veto…

      • Zeneize

        Anche tua mamma, quando scende sotto 2 euro a botta: si difende dalla concorrenza delle altre africane, che sono più attraenti (ci vuol poco).

      • cir

        anche gli sporchi yankees vennero in Normandia … per difendersi ??

    • Demy M

      Piccola correzione. E’ stato Letamiau a chiamare Putin, e non si sono incontrati per questa occasione.

  • enricodiba

    Di aeri israele ne ha persi anche altri, solo che probabilmente non l’ha mai reso noto, mi ricorda la storia del f18 abbattuto da un mig 25 nella prima guerra del golfo, cosa tenuta nascosta perché gli americani f18 lo dovevano vendere.
    Israele ha già cambiato strategia tanto che deve bombardare da fuori lo spazio aereo siriano, per paura di finire a pezzi; anche questa favoletta che hanno distrutto la contraeri siriana lascia il tempo che trova.