Israele Gaza

Israele, via alle esercitazioni militari:
simulata l’occupazione di Gaza

Non i ferma la tensione fra le forze armate di Israele e i gruppi che controllano la Striscia di Gaza. I razzi lanciati dai territori palestinesi contro lo Stato ebraico (200 in poche ore) e le risposte da parte israeliana nelle roccaforti di Hamas continuano. E adesso, dal governo israeliano è arrivato un altro segnale che la tensione potrebbe sfociare in uno scontro di livello più alto. 

Le Israel defense forces (Idf) hanno dato il via a imponenti esercitazioni militari in tutto il Paese. L’obiettivo è quello di mostrare i muscoli nei confronti degli avversari mediorientali. La tensione con l’Iran non accenna a diminuire. E la Siria è ancora al centro dello scacchiere della guerra in corso con Teheran.

Ma c’è anche la Striscia di Gaza a rimanere un nervo scoperto della strategia israeliana. Un problema che Benjamin Netanyahu non riesce, evidentemente, a risolvere. I nodi da sciogliere sono molti, ma la situazione si sta facendo ogni giorno più esplosiva. E le esercitazioni delle forze di sicurezza israeliane ricordano a tutti che la questione israelo-palestinese è ancora fondamentale.

Le parole di Netanyahu

Il lancio di queste esercitazioni militari è una manovra per sostenere le politiche del governo. Israele ha mandato un ultimatum ad Hamas per fermare le violenze al confine ed evitare il lancio di razzi. Il governo ha risposto in maniera molto dura e non è disposto a fare alcun tipo di compromesso. Hamas ha imposto una tregua unilaterale dopo i raid israeliani in risposta all’ultima scarica di razzi dalla Striscia. Ma è una tregua fragilissima.

Ieri, il premier Netanyahu in visita a Sderot ha parlato in maniera molto chiara: “È importante che Hamas capisca che deve fronteggiare un muro d’acciaio e che questo muro è composto da un governo determinato, una salda leadership locale”, oltre che dall’esercito. “Stiamo completando la distruzione dei tunnel del terrore e così come siamo riusciti a fermare le cariche di massa al confine, abbiamo detto all’esercito di stoppare anche gli aquiloni incendiari“, ha aggiunto il primo ministro israeliano.

“Per noi non esiste un cessate il fuoco che esclude gli aquiloni incendiari”, ha continuato. E ha sottolineato che “se non verranno capite le mie parole, si capiranno le azioni dell’esercito”. 

LAPRESSE_20180714163505_26881814 LAPRESSE_20180714163518_26881819 LAPRESSE_20180714163526_26881822 LAPRESSE_20180714163452_26881807 LAPRESSE_20180714163544_26881830 LAPRESSE_20180714163549_26881833 LAPRESSE_20180714163555_26881835 LAPRESSE_20180714163543_26881829

La simulazione dell’invasione di Gaza

Come riportano i media israeliani, tra le varie esercitazioni sarà anche simulata l’occupazione di Gaza City. Secondo il Times of Israel, una delle manovre, guidate dalla 162a divisione corazzata, si concentrerà sulla cattura della città. I militari israeliani non avrebbero confermato del tutto quanto sostenuti dai media, ma hanno affermato che la 162esima divisione parteciperà a un’esercitazione “che simulerebbe uno scenario meridionale, che includerà naturalmente esercitazioni ‘ di conquista’“.

Le Idf hanno voluto sottolineare che queste esercitazioni erano programmate da tempo e che non rappresentano una risposta alla tensione delle ultime ore. Tuttavia è chiaro che indicano la volontà del governo di mostrarsi molto più duri nei confronti delle organizzazioni che controllano la Striscia di Gaza. Netanyahu vuole risposte chiare da parte di Hamas. E lo scetticismo regna sovrano nei piani alti della Difesa israeliana.

Esercitazioni con uno sguardo alla Siria

Muovere le truppe in maniera imponente in tutto il territorio israeliano lancia anche un messaggio agli attori coinvolti in Siria. L’offensiva di Bashar al Assad per la riconquista di Quneitra avvicina le truppe siriane al Golan. E queste manovre preoccupano Israele. E il recente abbattimento di droni siriani da parte delle Idf lascia intendere che sia sempre possibile un’escalation.

Israele ha rassicurato la Russia di non colpire l’esercito siriano. Ma il raid su Aleppo degli scorsi giorni contro una presunta base iraniana ha fatto capire anche che Netanyahu non è disposto a cedere. E il fatto che questo raid sia arrivato tra l’incontro del premier israeliano con Vladimir Putin e il vertice fra lo stesso leader russo e Donald Trump significa che Israele vuole ulteriori garanzie.

  • Stefano

    lunga vita ad Israele

    • Ling Noi

      I tumori non durano molto.

      • colzani

        purtroppo prima vanno in metastasi…

  • Alfredo Denzio

    Gli ebrei fanno quello che vogliono ammazzano, distruggono,abbattono le case dei palestinesi,sgozzano le loro pecore,capre, tagliano gli alberi di ulivo, impediscono ai palestinesi di cercare acqua sui loro terreni tutto senza che nessuno osi intervenire, MA PAGERETE TUTTO PRIMA O POI STATENE CERTI
    adenzio
    PS dimenticavo LORO POSSONO POSSEDERE ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA NEL PIU’ TOTALE SCHIFOSO MENEFREGHISMO MONDIALE

    • colzani

      sbagliato! quelli non sono ebrei, sono ratti infetti del peggior virus che l’umanità deve combattere.

      • bevgi

        L’umanità deve combattere quelli che dicono stupidate come le dici tu! Ma chi sei tu per esprimere certi giudizi? Vergognati! Sempre con Israele. God bless Israel!

        • colzani

          i see. can’t touch israel, innit? shame the one like me don’t kill innocent people like you filthy rats do.

          • bevgi

            please don’t write back in english with e google translator,

            it is ridiculous… , your comment makes no sense. E meglio che provi in italiano!

          • colzani

            what the fu*k u know stupid cunt about making sense? try to stick up your ass your keyboard and wait for a translation, prick

          • bevgi

            Prova in italiano, l’inglese non fa per te. Fai un bel corso in inglese poi ne riparliamo. Bye

          • colzani

            stupid pussy, try taking that dick off your mouth and then you might talk italian to me. se vuoi parlare in italiano con me cretino israeliano allora sei tu che devi fare un corso intensivo, foŧŧiti ratto.

          • bevgi

            Come un cane ritorna al suo vomito, cosí lo stolto ripete la sua stoltezza.

          • colzani

            il cane torna al suo vomito ma la m€rda come voi può solo tornare come concime nel migliore dei casi. studia l’italiano idiota.

          • bevgi

            Non rispondere allo stolto secondo la sua follia, che tu non gli abbia a somigliare.

          • colzani

            follia? tu sei quell’idiota che cade sulla schiena e si sbuccia il naso…

          • bevgi

            rileggiti quello che ti ho scritto….., hai bisogno di aiuto!

    • gilmas

      Vigliacco.

  • dottor Strange

    una volta il comunista Pajetta telefonò a Togliatti (suo capo) dicendo, tutto entusiasta: “compagno, qui a Milano abbiamo occupato la prefettura!” e Togliatti, che era malvagio ma non stupido, gli rispose in modo beffardo: “Bravi! Ed ora che ve ne fate?”. la stessa domanda andrebbe rivolta ad Israele una volta che avesse occupato Gaza……

  • luigirossi

    Che le divisioni corazzate servano ad occupare centri abitati mi giunge nuova.Tuttavia io mi auguro che lo stato canaglia occupi Gaza,cosi’ che ognuno dei suoi 2 milioni di abitanti sara’ un nemico da cui guardarsi.Ci sara’ da divertirsi.

    • Gian Paolo Cardelli

      Certo che ci sarà da divertirsi, ma lei non sarà tra quelli che si divertiranno.

      • luigirossi

        Tu tossicomane ti diverti come gli eroi del tuo esercito di donnette che uccidono ragazzi disarmati ed innocui.Ma a Gaza occupata non potrete avere pace nè di giorno nè di notte.

        • Gian Paolo Cardelli

          Faccia incetta di grossi quantitativi di medicinali contro il mal di fegato: ne avrà presto bisogno.

          • luigirossi

            Nel 2014 non mi sono serviti:avete perso 90 dei vostri eroi a Gaza e nei tunnel.Quando c’è da combattere faccia a faccia,ci lasciate le penne.

          • Gian Paolo Cardelli

            90 contro 1000? se voleva far ridere i polli, c’è riuscito.

          • luigirossi

            @CARDELLI
            ORA SO CHE NON SEI SOLO UN PARANOICO DROGATO,MA ANCHE UN POLLO.QUEI MILLE LI AVETE ASSASSINATI CON AEREI ELICOTTERI ED ARTIGLIERIE.

          • Gian Paolo Cardelli

            A deficiente: quei mille era il numero dei militanti di Hamas confermato da Hamas stesso: i restanti millecento sarebbero stati I civili, ma da perfetto “utile idiota” ci crede perché l’ha detto Hamas… Nemmeno i numeri ricorda, e parla..

          • luigirossi

            LA TUA RABBIA E L’IRA DA BILIOSO DIETRO LA QUALE NASCONDI LE TUE OPINIONI DI PARANOICO SONO UNA DELLE MAGGIORI RAGIONI DI DIVERTIMENTO,QUANDO LEGGO IL BLOG.aTE PIACEREBBE BOMBARDARE CON GLI F16 OGNI TUO OPPOSITORE.DA BUON ISRAELIANO,TU SEI UN ASSASSINO POTENZIALE.

  • agosvac

    A forza di “giocare col fuoco” Israele prima o poi prenderà una bella scottatura, di quelle che si ricordano.

    • ItalianAmerican

      Scommettiamo che non accadrà mai? Il contrario.

    • gilmas

      Piccolo vigliacco.

  • mortimermouse

    molto semplice: se gli islamici vogliono la pace, devono smettere di provocare israele . a me stanno antipatici gli israeliani (ma non gli ebrei e neanche cattolici, neppure israeliani islamici,se esistono) però israele ha ragione: sono anni che ha cercato di far ragionare palestina….

    • colzani

      è vero. è da anni che ci prova alla maniera dei nazi.

      • Gian Paolo Cardelli

        A PROPOSITO: adesso cosa ci dice degli aquiloni incendiari? ricordi che quello che ha scritto in materia qualche tempo fa è stato salvato…

        • colzani

          a proposito di cosa nano? un maiale di primo ministro frigna su presunti attacchi con aquiloni e gli str0nzi che cadono ai piedi di quel porco infetto vengono qui a ricordare cosa? vada a prendere quello che ha salvato stupido nanerottolo ma porti una ca22o di prova che uno di quegli aquiloni provoca incendi alle coltivazioni israeliane. ad oggi stupida scimmia non lo ha ancora fatto se non postare una pietosa sequenza di fotografie di quattro ragazzini intenti a far volare qualche decina di metri un aquilone con appeso una torcia. pensi a salvare la faccia invece di salvare i miei commenti e, come le ho suggerito, faccia gli screenshot di quello che scrivo, idiota.

          • Gian Paolo Cardelli

            A proposito degli aquiloni di cui lei, da perfetto deficiente paranoico, nega l’esistenza, e le “pietose sequenze” su cui lei sputa sono un servizio giornalistico di Al Jazeera, lavacessi dal cervello mummificato.

          • colzani

            nego l’esistenza degli aquiloni mezzo uomo? proprio rincogli0nito… ho chiesto di portare una provas della loro efficacia str0nzo. sljszeera davvero? che stupido nano. va a giocare con i trenini idiota.

          • Gian Paolo Cardelli

            Sì lavacessi dal cervello tetraplegico: Al Jazeera CONFERMA la situazione, e solo la sua presunzione di “sapere tutto” le impedisce di verificarlo, con una di quelle ricerche che il suo infantile senso di superiorità le impedisce di fare… Il resto delle sue uscite da scaricatore di porto frustrato non meritano replica: si qualificano da sole.

          • colzani

            colzani Gian Paolo Cardelli • alcuni secondi fa Tieni duro, questo commento deve ancora essere approvato da Gli Occhi della Guerra.
            ed
            il nano si beve quello che al jazeera conferma. che povero idiota…
            perché si chiama al jazeera dovrebbe essere affidabile. controlli quale
            dei giornalisti di al jazeera conferma i danni causati dagli “aquiloni”
            magari portando una sequenza video o una documentazione sufficiente per
            sostenere questa incredibile cretinata. quella dei palloncini esplosivi
            non è durata a lungo. oggi alla carica gli str0nzi sionisti vengono con
            gli attacchi cibernetici (si ha letto bene, i suoi amici di m3rda li
            chiamano così) da parte di hamas grazie alla tecnologia state of the art
            proveniente da teheran! cerchi su al jazeera che forse troverà conferma
            anche di questa ultima str0nzata. oggi su al jazeera troverà
            l’ufficializzazione della nascita dello stato ebraico. confermato.

          • Gian Paolo Cardelli

            Purtroppo per lei Al Jazeera non è “sionista”, tutt’altro: solo un paranoico lavacessi che non vuole ammettere di non aver capito nulla di tutta la faccenda mediorientale puo’ ostinarsi ad ammettere quello che gli stessi “palestinesi” ammettono esistere… lei è un poveretto: se ne faccia una ragione

          • colzani

            perché per scrivere str0nzate bisogna necessariamente dichiararsi sionisti? è proprio un cretino e non fa che confermarlo ogni volta anche quando indossa i tacchi alti.

            lasci stare le sue stupide supposizioni: documenti l’efficacia dei pericolosissimi aquiloni incendiari mostrando un video. la “questione mediorientale” non centra nulla qui, lei che si è dimostrato “esperto” in aerodinamica dovrebbe con semplicità mostrare come un aquilone sia in grado di volare infuocato, o carico di materiale incendiario, per 400-500mt di filo oltre le recinzioni per penetrare di 150-200mt in territorio israeliano. poi essendo un ex ufficiale spieghi perché i cecchini idf così bravi ad individuare attraverso un mirino ottico dei terroristi non sono in grado di abbattere con la stessa efficacia questi terroristi dell’aquilone; il filo – pena il ridimensionamento dei carichi statici – non può essere più lungo ( e quindi pesante dei vettori aereodinamici ascendenti ) di un determinato metraggio! o forse vorrebbe dire che le coltivazioni israeliane sono tutte a ridosso delle recinzioni? chi si cura dell’irrigazione, i soldati di ronda? e dica cardelli, esiste solo una condizione per dirigere un “aquilone” in una direzione – non si tratta di una superficie velica con scafi dimensionati per deviare i vettori in precise direzioni, come la rotta di bolina per esempio – ed è quella sotto vento. ora, data questa condizione non sarebbe più semplice lanciare con delle fionde a 150-200mt dei dardi infuocati?
            a breve al jazeera ci mostrerà le pericolosissime donne palestinesi mettere a fuoco israele con aeroplanini di carta incendiari… solo lei ha la capacità di coprirsi di ridicolo, e per mano di un lavacessi! https://uploads.disquscdn.com/images/579694357ac7acd3523cca4fb25e7ab2d2ba8f17da494160b792888b45cafece.jpg

          • Gian Paolo Cardelli

            Forse, un giorno, la sua presuntuosa ignoranza le consentirà di sapere come vanno realmente le cose con quegli “aquiloni” che sono tali solo in parte, e magari scoprire che non serve avere un’elevata efficacia per provocare una decina di incendi con quei mezzi, né più né meno che con i razzi Qassam, lanciati a centinaia e provocanti danni minimi, MA MEDIATICAMENTE EFFICACi… forse, un giorno, imparerà anche lei che anche con un incendio ogni, diciamo, trecento congegni lanciati QUANDO IL VENTO E’ FAVOREVOLE, ce n’è d’avanzo per portare la faccenda agli occhi dei media internazionali… ma da un lavacessi non si puo’ pretendere che lo capisca in breve tempo: non c’è fretta…

          • colzani

            lei deve solo spiegare come possono venire provocati gli incendi e documentarne la dinamica. non è in grado di fare uno e l’altro. quando il vento è favorevole, miniferroviere, anche3 una favilla può causare un incendio a centinaia di metri di distanza ed è più semplice ed efficace che dar fuoco ad un marchingegno volante, quando come le ho suggerito, un semplice dardo – se avesse studiato storia militare e zhougualiang – avrebbe l’efficacia di 100 “aquiloni incendiari”. io non ho fretta, ma lei di anni da vivere ne ha pochi. pertanto…

          • Gian Paolo Cardelli

            Ah Ah Ah, ma lei sta veramente ridotto male: IO, lo devo spiegare???
            Gli Israeliani l’hanno denunciato, e fin qui il sospetto ci sta tutto; I “palestinesi” (chiamiamoli così per facilitarci la vita) non solo l’hanno ammesso, ma se ne stanno vantando, fonti terze l’hanno confermato, e lei, apologia della presunzione, lo chiede a me, di “provarlo”??? Ma lo chieda ai suoi amichetti terroristi di Hamas, che stanno strombazzando ai quattro venti l’efficacia di questa nuova tattica!
            Lo riconferma: lei è veramente un poveretto!

          • colzani

            ma come nano, prima, contro ogni legge fisica e aerodinamica, afferma che il 911 è stato possibile perché diocumentato ed oggi che le chiedo di documentare qualcosa che fisicamente non è possibile per le ragioni che ho spiegato riporta la testimonianza israeliana e quella di quattro beduini arabi. e fino a prova contraria quelli di hamas sono “amichetti” degli st6r0nzi israeliani a cui lei lecca cu1o e piedi, zerbino. per me, e gliel’ho già scritto, entrambi possono estinguersi come si è estinta la peste, sia i ratti israeliani che quelli arabi. e sull’efficacia di questa “tattica” (LOL) solo i cretini in miniatura come lei se la bevono. dimenticavo, il cardelli era ufficiale dell’esercito! ahahah…

          • Gian Paolo Cardelli

            Sempre più patetico: i “palestinesi” si stanno vantando di distruggere ettari di colture “sioniste” e lei chiede a me di dimostrare che è possibile… Ma non riesce nemmeno a capire che sta dando del bugiardo AI “PALESTINESI” E AD AL JAZEERA, visto che le notizie le ho riprese da quel sito??? Che persona piccola…

          • colzani

            lei dimostrabdi essere più piccolo di quello che è e di non conoscere nulla di israele. ogni anno israele è pervasa da incendi, nel 2010 ad haifa ci furono addirittura una cinquantina di morti a causa dei ripetuti incendi e due anni fa se non sbaglio 100000 israeliani vennero invitati a lasciare le proprei abitazioni a causa di una serie di incendi che sorsero a causa delle sistematiche siccità. quast’anno israele – e tutto il mo – stanno vivendo il periodo piu’ secco da anni e gli incendi sono ovunque ma sia a netanyahu che a quei cretini di palestinesi fa comodo la reciproca propaganda buona per gli scemi come cardelli. ma non capisce che io do del bugiardo a tutte le notizie che arrivano da telaviv e da gaza, soprattutto quelle che arrivano dai media? non ci arriva prorpio vero? io lavavo i cessi in piazza novelli ma lei non riesco ad immaginare quale fosse il suo ruolo come ufficiale dell’esercito perché oltre ad essere un mezzo uomo ragiona come una lavorante in una casa chiusa. dimenticavo, lei è quello della cultura dei “siti”, dei “blogspot”, degli inserti de il giornale di magdi allam… io sono piccolo perché gli avvenimenti sono piu’ grandi di quello che ci è dato da capire ma mai piccolo come il nano cardelli che oltre a cibarsi della m3rda che i “siti” gli propinano non riesce ad andare

          • Gian Paolo Cardelli

            Il fatto stesso che chiami “ratti infetti” gli Israeliani e “cretini” I “palestinesi” la dice lunga sulla sua sedicente equidistanza: purtroppo per lei c’è già stata la “equivicinanza” di D’Alema a far capire a chiunque cosa significhi la parola “ipocrita”. Chieda lumi ad Al Jazeera: loro la necessità di alimentare falsità sulla vicenda proprio non ne hanno…

          • colzani

            ratti infetti arabi e cretini israeliani, ratti infetti gli israeliani perché li ritengo piu’ pericolosi dei loro cugini arabi. una derattizzazione risolverebbe il problema per sempre. ora dorma tranquillo nano. quali necessità avrebbe al jazeera? sentiamo “mr esperto di siti”…
            ancora aspettiamo da cardelli o da aljazeera un footage che documenti i gravissimi attacchi con gli aquiloni oppure uno dei suoi “esperti dei siti blogspot” che spieghi come fisicamente riuscire a compiere gli attacchi descritti con aquiloni attraversando i confini di uno stato pattugliato e con fasce no man’s land di 50-100mt minimo.

          • luigirossi

            MEDIA INTERNAZIONALI CHE DUE GIORNI DOPO IL MASSACRO DI 60 RAGAZZI A GAZA NON NE PARLAVANO PIU’ FORSE PERCHE’ SONO IN MANO A VOI CRIMINALI GIUDEI.
            DEVO INFORMARTI CHE
            LA TUA RABBIA MINACCIOSA MI DIVERTE ASSAI.UN CANE CHE ABBAIA ALLA LUNA E’ UN FASTIDIO,MA UN EBREO CHE ABBAIA MENZOGNE DELIRANTI E’ UNO SPASSO.

          • Gian Paolo Cardelli

            Al Jazeera in mano ai “giudei” : solo un minorato mentale puo’ arrivare a sostenerlo.

  • tzilighelta

    E sarà la salvezza di Gaza, finalmente i palestinesi saranno liberati dalla folle politica di Hamas, terroristi perdenti a vita! L’Islam e tutto il mondo arabo sono terrorizzati dalla paura, temono che i palestinesi si trovino meglio con Israele!

    • Mario Marini

      Sono d’accordo, e stavolta non troveranno nessuno che gli proteggerà, prima della guerra in Siria, i capi di hamas scapparono dalla Siria per andare in qatar, stavolta nemmeno Assad gli vuole, sono traditori e basta

  • diocer

    Sarebbe sufficiente chiudere i rubinetti per portare quella gente a miglior consigli. Niente acqua, luce , gas e cibo.