Apertura_SCOOP

La jihadista italiana di Raqqa:
“Qui l’Isis ama ammazzare”

HEYN ISSA (Siria) Sonia Khediri ha raggiunto lo Stato islamico quando aveva solamente 17 anni. Ora, prigioniera in un campo profughi dei curdi nel nord della Siria, confessa: “Voglio tornare in Italia, ma ho paura di finire in carcere e di non vedere più i miei bambini”.

“Dello  Stato islamico immaginavo qualcosa di più bello e grande di quello che era in realtà”, ammette senza mai togliersi il velo integrale, che lascia spazio solo agli occhi vispi e scuri. La jihadista italiana sembra avere perso l’illusione del Califfato: “Ho amato Daesh (lo Stato islamico  nda) pensando di fare la scelta giusta ed invece ho perso la mia vita”.

Il suo racconto è sconvolgente: “La cosa bella di Daesh è che ero libera. Adesso che sono prigioniera dentro il cuore mi manca quella libertà”, esordisce la jihadista italiana. Poi spiega banalmente: “Mi sono convinta ad aderire allo Stato islamico perché nei video che giravano a Raqqa le donne uscivano con il niqab (il velo integrale  nda). Volevo vivere come loro”.

Jihadista italiana 1 La jihadista italiana 11 Jihadista italiana 5 Combo_Sonia Sonia Facebook La jihadista italiana 6

Dopo essersi sposata, segue il marito a Raqqa, la capitale dello Stato islamico in Siria: “I raid della coalizione alleata erano continui – ricorda la giovane che arriva dal Veneto – Quando abitavo nella via dei Treni gli americani hanno bombardato molto vicino. Alle 11 di notte il cielo si è illuminato di rosso e abbiamo sentito arrivare 20 missili, uno dietro l’altro, boom, boom, boom. Era tutto distrutto, ma grazie ad Allah siamo sopravvissuti”.

 

Sonia sembra, almeno a parole, pentita: “All’inizio ero contenta che Daesh si espandesse convinta che fosse la volontà di Allah, ma poi vivendo a Raqqa ho capito che non era vero. (I mujaheddin) non sono più suoi fedeli servitori. È  per questo che hanno perso. Amano solo uccidere. Ai tanti giovani che in Europa credono ancora in Daesh posso solo dire di cambiare idea”.

  • Paciullo

    Rimanga lì e sia il governo siriano a decidere la sua sorte, dato che ha spalleggiato dei terroristi tagliagole, oppure decidano i curdi, comunque in Italia non deve tornare, francamente i bambini possono essere adottati da famiglie siriane.

    • Fabio Giovanzana

      Certamente!Di questo “Belfagor” ne facciamo a meno!Evitiamo il precedente!

  • Divoll79

    Le scelte si pagano.

    • antonio boschetti

      Esatto

    • M.A.S.

      Concordo

  • Lady_Cassandra

    Eccerto prima è partita per andare a combattere gli infedeli, adesso vuol tornare come se niente fosse portandosi dietro i figli del terrorista che andrebbero a scuola con i nostri, no grazie, I bambini dell’ISIS non sono bambini sono combattenti in fase di crescita.

    • best67

      rimanga lì,che è meglio!

      • Lady_Cassandra

        Esatto.

    • montezuma

      L’aria è cambiata!

    • MarioD6

      Stattene pure dove sei. fatti mantenere dal tuo maritino, terrorista come te. In Italia devono metterti in galera e buttare via la chiave. Vallo a raccontare a quello che sta sempre al bar.

  • best67

    te ne sei accorta,eh?

  • Giuseppe Pucci

    una pazza scatenata e nulla piu’. Che sia da esempio per quelle molte, moltissime fuori di testa che ancora credono nelle favole e vedono gli islamisti come “eroi”. Pazze dalla psiche contorta e labile e dotate di un bassissimo livello intellettuale .

  • venzan

    Mai e poi mai riaccoglierla qua nella nostra Patria

  • dottor Strange

    questa è una psicopatica da consegnare alle forze regolari siriane

  • Sterminator

    Ha paura di essere sbattuta in carcere (spero a vita con il 41bis) ma non disdegnava ad ammazzare gli “infedeli” mentre stava a Raqqa

    • montezuma

      Obama voleva chiudere Guantanamo! Bisognerebbe aprirne altri di quei centri!

  • gianni cristiani

    Un personaggio spregevole, complice dei tagliagole Isis. Stia in Siria e subisca le punizioni riservate ai jihadisti. Non vogliamo questa schifosa gente.

  • Gio

    Sta imbecille, probabilmente anche assassina, venga processata ed eventualmente giustiziata in Siria.
    Questi scarafaggi non debbono entrare più in Italia !

  • Sandro Forotti

    Rispondo al sondaggio da qui : non deve tornare e che sia messa in carcere in Siria

  • carmine fattimiei

    E’ così bello vivere in uno Stato musulmano, perché tornare tra infedeli?
    Resta che non sentiamo la mancanza.
    P.S. Convinci qualche altro a venire con te.

  • potier

    signora molto poco stimata Sonia, rimanga pure dov’è … di rinnegati ne facciamo volentieri a meno specialmente di chi ha abbracciato e mi pare mai abbia abiurato il suo nuovo credo islamico … rimanga pure li in mezzo al suo ambiente, vedrà ci si abituerà presto, anche perché siamo noi che non ci stiamo e non vogliamo abituarci a gente come lei, e già che c’è ci tenga li anche i suoi pargoli, perché di gente coperta da capo a piedi come lei ne facciamo volentieri a meno, le ripeto, faccia il favore, rimanga pure li assieme ai suoi pargoli tutti … grazie …

  • ClioBer

    Se andava bene, daesh si sarebbe espanso, con l’obiettivo d’arrivare a Roma, distruggerla e tagliare la gola a più gente possibile.
    Siccome, è andata male, vorrebbe ritornare per farsi mantenere, lei e i suoi figli, da noi.
    Questa gente non la vogliamo, ne liberi e neppure in carcere. Della fine che faranno, non mi importa proprio nulla, purché non le si permetta di mettere piede in Italia.

  • eaglerider

    Che resti li con la prova del suo amore per gli assassini ! Li porta da noi e quando crescono cosa gli dice del padre ? Che era uno o più jihadisti ? Sempre che lei stessa sappia chi è il padre ! Cosi vanno in moschea a radicalizzarsi ? Resti li nel suo eden, nel suo paradiso terrestre ! Qualche sinistro la vuole adottare ?

  • Silvio Parodi

    ma per l’amor di dio, NON TI VOGLIAMO paga per la tua cretinaggine un bel taglio di testa come fanno i tuoi amici talebani, va bene!?????

  • Divoll79

    Non ho capito in che senso sia italiana questa ragazza che, sia dal volto che dal cognome, appare del tutto mediorientale.

    • Nerone2

      Divol79, questa storiella gira da piu’ di tre anni. Viene rifabricata ogni volta che serve. :-)

  • Maria 1

    Un’alienata! “Ho amato Daesh… per andare in giro con lo niqab…” e non poteva semplicemente trasferirsi in Arabia Saudita o in Egitto o in un altro Paese islamico?! No, lei si è unita a degli assassini che hanno distrutto due Paesi e adesso dice: “Voglio tornare in Italia, ma ho paura di finire in carcere e di non vedere più i miei bambini” i curdi sono stati buoni a metterla in un campo gli iracheni l’avrebbero già condannata a morte come già stanno facendo con gli altri.

  • Tomtv77

    Oh Signore….mancava questa adesso!! Mia cara, non ti hanno insegnato da piccolina che le scelte hanno conseguenze e si pagano? Quando guardavi i video così belli delle donne con il velo integrale, perchè non sei andata a Disneyland?? Anche li si coprono sai ma almeno lo fanno per regalare emozioni non per ammazzare altri. Dai dai, camminare e che nessuno spero osi dire ” poverina, dobbiamo aiutarla” perchè la
    aiuterà Allah!!! Ma pensa tu….troppo poche ne ha prese da piccola

    • MarioD6

      Questa fa il paio con le due vispe terese che prima si fanno rapire, poi ci costano una cifra per liberarle e dopo vogliono tornare in Siria. Però nel frattempo si sono sistemate !!!!!

  • Lamberto Z

    si sentiva libera mentre sgozzavano, torturavano, massacravano le popolazioni. Adesso furbescamente rinnega tutto.
    Leggere una sentenza di morte ed eliminare un pericolo.

  • Salvatore Penzone

    Non ci dimentichiamo che le madras dove si insegna
    la dottrina wahabita sono finanziate dall’Arabia Saudita e dal Qatar, e sono
    diffuse su tutto il territorio europeo con il beneplacito dei governi che
    in questo modo hanno reclutato un esercito di mercenari per la loro guerra per
    procura. Sono perlopiù giovani di origine araba, una generazione di musulmani
    sradicati e diseredati, cresciuti in un Europa che li ha messo ai margini
    facendone una generazione di frustrati pronti alla vendetta, pronti a
    rivendicare con la violenza il proprio diritto a esistere. È stato facile manipolarli,
    spingerli verso un fondamentalismo che li rende allo stesso tempo giudici e
    carnefici in nome di un Allāh che nel vero Islam non esiste, facile poi addestrarli,
    mettergli in mano un mitra e mandarli nelle terre d’origine a cancellare con
    ferocia le “tracce viventi” della loro stessa identità.

  • montezuma

    Come detto in precedenza nei confronti di tutti coloro che si sono “venduti” a questa causa infernale, possono andare nel più profondo dell’inferno e restarci. Visto che lo hanno scelto. Altro che Guantanamo!

  • uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Per me possono pure tenersela insieme ai suoi degni figli.
    Figli di terroristi cresciuti tra teste mozzate e prigionieri torturati a morte che si porterebbero dietro fin qui da da noi il loro odio, la loro barbarie, e la loro sete di sangue.

    Le scelte si pagano.

  • Nerone2

    Questo articolo e’ un FALSO.

  • Western_Chauvinist

    Questa signora NON è italiana.

  • Maximilien1791

    I figli della signora educati nel rispetto degli altri e della tolleranza che cittadini saranno in Italia ?

  • Matteo Vaia

    Salve Sonia, non so se è il tuo vero nome oppure un nome d’arte da combattente , ti prego non fare la fesseria di venire in un paese d’infedeli dove non riusciresti mai ad integrarti ne a dare una istruzione guerriera ai tuoi figli , vai in Iran – Afganistan oppure nello Yemen o Arabia Saudita laddove le donne sono tenute su un piedistallo d’oro e usciresti sempre con le guardie del corpo maschile facente parte della tua famiglia. L’Italia è troppo scostumata nei costumi e sarebbe indigesta per la tua purezza d’animo. Auguri e buon viaggio in qualche bel paese arabico.

    • 01Claudio B

      Ti correggo: in Iran NON la vogliono.

  • salvatore di cesare

    Questa e’ una che non si recupera piu’. Il suo fanatismo l’ha uccisa moralmente e psichicamente. E non e’ escluso che questo fanatismo lo porti ancora in italia, dove non abbiamo bisogno di fanatici islamici. Come disse la compianta fallaci in inshallah, questi vogliono colonizzarci, e questa tizia esprime la punta dell’iceberg piu’ fanatica dell’integralismo islamico e dell’islam in generale. Meglio che stia in un paese arabo.

  • Gian Franco

    cosa è già carnevale?

  • Gian Franco

    chi ha pensieri criminali deve morire..