Mahmoud Rslan

La verità sul fotografo di Omran

Alla fine ne ha parlato Le Parisien. La foto del piccolo Omran, quella foto che giustamente ha commosso tutto il mondo, è stata scattata da Mahmoud Rslan, non un reporter qualunque, ma un attivista “vicino” al gruppo Harakat  Nour al-Din al-Zenki, gruppo ribelle – ovviamente “moderato” – sostenuto da Arabia Saudita e Stati Uniti.


Per approfondire: Ribelli “moderati” decapitano un bambino


Il mese scorso, alcuni miliziani di Harakat  Nour al-Din al-Zenki hanno compiuto un crimine ferocissimo: hanno decapitato un bambino di 12 anni, Mahmoud, perché accusato di combattere per Bashar Al Assad. Un’altra versione – che circola nei media arabi – suggerisce invece che il bimbo sia stato rapito da un ospedale (in effetti sembra avere una flebo al braccio destro) e ucciso perché suo padre combatteva per il governo di Assad. Ma sono solo supposizioni. Quelle che sono certe sono invece le parole pronunciate dai protagonisti di questa “impresa”: “La Brigata Quds non ha più uomini, quindi ci manda i bambini. Questi sono i tuoi cani, Bashar”.

LEGGI ANCHE
Come cambia la politica mondiale

Il fatto succedeva ad Aleppo intorno al 19 luglio di quest’anno. Un mese dopo è stata pubblicata la foto di Omran, scattata da Mahmoud Rslan. Fino a ieri bastava andare sul profilo Facebook del reporter siriano per trovare una sua foto assieme ai ribelli che avevano decapitato il piccolo Mahmoud.

 

Nella foto, assieme al reporter che ha scattato la foto del piccolo Omran, ci sono anche Omar Salkho e Mohammed Mayuf, autori della decapitazione del bimbo palestinese lo scorso luglio.


Per approfondire: Perché vi hanno fatto vedere questa foto


 1471514286-bimbo-0

Dopo che questo selfie ha fatto il giro del mondo, Mahmoud Rslan ha scritto sul suo profilo Facebook che non era presente alla decapitazione di Mahmoud e che ha girato tutti i fronti, immortalando le atrocità del governo siriano. Rslan afferma poi con orgoglio di essere “un figlio della rivoluzione siriana”, i cui principi “sono prima di tutto islamici”.

banner_occhi_sotto_attacco

  • Christian Ciuca

    Poverino Omran…ormai basta, il criminale Assad e i suoi alleati che bombardano ospedali e civili devono andarsene , sicuramente Bashar sara giudicato e amazzato dal suo proprio popolo come i altri dittatori prima di lui, tipo Saddam o Gheddafi . Il popolo non dimentica mai sti assasini.

    • Ivaldo Pettenò

      spero che tu non abbia letto l’articolo, altrimenti amico mio ho delle brutte notizie per te.

    • shardan84

      In sintesi non hai capito nulla di cio che sta succedendo e di quanto è stato scritto!

    • Peo

      Ti fai un giro – oltre che qui – sul sito di Maurizio Blondet è trovi materiale documentale (foto comprese) a iosa. Buona lettura e visione (se hai lo stomaco forte).

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Per farla breve, se abbiamo capito Blondet, le multinazionali hanno sede fiscale in paradisi fiscali tra cui la Svizzera. Creano enormi evasioni fiscali che sommate a quelle dei comuni mortali poi sono i debiti pubblici con enormi interessi annuali (solo quello italiano è attorno ai cento miliardi di euro). Paesi come la Russia, o la Libia, confiscano, con un pretesto, esempio il comunismo, ingenti beni. Idem i nazionalsocialisti e con il preteso del razzismo. Detti beni dopo le dette dittature non vengono restituiti (anche perché eliminati gli eredi) ma venduti a basso prezzo o regalati per favori ricevuti. Mentre l’evasione fiscale anzidetta funziona come quella di Adolf Hitler e cioè viene impedita la tassazione del soggetto. Paesi come la Svizzera sono quindi parte dell’anzidetto saccheggio.

    • virgilio

      qui di povero sei solo tu,un povero deficente!

    • Ling Noi

      Hai dimentico la frase finale… Allah Akbar! Sei un traditore venduto ai terroristi islamici.

  • Stefano

    Ormai trovare qualcosa che non venga strumentalizzato o usato per qualche scopo politico è molto difficile. Mi rendo conto che, a fronte di questa foto, o a quella del piccolo Aylan sul litorale turco, ce ne siano migliaia, più cruente, che non vengono mostrate e che quindi dovremmo domandarci il perchè anche quelle non vengano pubblicate, però, da padre di un bimbo di 3 anni, questa foto mi fa male, mi toglie il fiato e mi chiedo come potrò mai spiegarla a mio figlio un giorno.

  • Ivaldo Pettenò

    Ovazione per Carnieletto

  • azo

    Il NEMICO dell`Europa, non è l`Islam, ma gli USA, coloro che una volta erano i nostri alleati!!!
    Sono loro che armano i ribelli e sono loro INCITANO GLI AFRO-ASIATICI AD INVADERE ED INPOVERIRE L`EUROPA

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      … Ma in totale la quota Usa nel totale delle esportazioni di armi di ogni genere arriva al 31%, segue il nuovo/vecchio nemico, la Russia, con il 27%. Le esportazioni di armi pesanti russe è aumentata del 37% tra il 2005-09 e il 2010-14. Poi ci sono i cinesi che, nello stesso periodo, hanno aumentato le loro esportazioni di armi pesanti di uno stratosferico 143%, diventando così il terzo più grande fornitore di morte nel 2010-14, ma restando nettamente dietro Usa e Russia … Greenreport del 17 marzo 2015 (Boom delle esportazioni di armi: ecco chi foraggia la “Terza Guerra Mondiale”) …

    • ernesto.rebolledo1

      Gli Stati Uniti non sono i nemici dell’Europa, nemico di Europa è il governo degli Stati Uniti.

    • ernesto.rebolledo1

      PARLANDO DI ARMI
      prima, nel secolo scorso, gli Stati Uniti avevano le migliori armi del mondo, ma oggi le migliori armi sono fabbricati in Russia e Cina..Putin ha detto che la Russia è davanti agli Stati Uniti in armi di ultima generazione(Cinque anni)

  • Ling Noi

    Auguro al terrorista islamico che fa queste foto, che venga presto incenerito dalle bombe russe.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Abbiamo già costatato che il mondo islamico, rispetto al restante, quindi non solo cristiano, ha causato meno vittime (e vedi gli olocausti neri, bruni e rossi già solo nel secolo trascorso). Come abbiamo costatato che il mondo islamico esporta meno armi di quello restante. Idem per quanto concerne il permettere la prostituzione o il consumo di alcol. Quindi: o non sai contare o la tua è malafede con probabile scopo il tornaconto personale tipo per 5 euro vendo pure la madre.

      • Ling Noi

        Sei una lurida merda, mettiti su un burka e vai a fare la schiava a Raqqah.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Già, e invece in questa sede abbiamo potuto costatare come difendevi crimini che avevano come sfondo l’esproprio. Ma proprio tutti.

          • Ling Noi

            Questo è il futuro che ti meriti, tu e tutte le sceme che difendono il terrorismo islamico.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo sappiamo che fai propaganda perché non rifiuti qualsiasi forma di volenza da parte di chiunque. Sei uno che ha difeso in questa sede il massacro di Nanchino.

          • Ling Noi

            Non devi scrivere in plurale, sei un robot senza senso che continua a scrivere demenzialità senza limiti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non sono la sola persona che legge.

  • MLF

    C’e’ sempre la storia vera dietro a tutte queste foto pseudo-strappalacrime di cui impestano il web.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Hai ragione, e vedi le attuali guerre nel mondo e non solo una parte.

  • ernesto.rebolledo1

    La cosa notevole con l’immagine/foto è che l’Agenzia(CIA) ordinò pubblicare la foto in tutti i giornali, e
    tutti i giornali pubblicarono la fotografia, (in tutti i paesi occidentali)
    Notevole è il potere dell’Agenzia e la sua capacità nella manipolazione di massa e la mente umana, con la
    destinazione d’uso dell’immagine e le informazioni.

  • Bad Day

    Quante certezze….
    son proprio uguali… mah! La propaganda c’è da entrambe le parti, occhio… La prima a dare la notizia sul fotografo è stata Russia Today, La Russia aveva appena bombardato con bombe a caduta libera (vedere foto del ministero della difesa russa, dalle immagini si vede che sono FAB 250, bombe non guidate stile seconda guerra mondiale)…
    E cosi si perde di vista la cosa principale, che un membro permanente dell’ONU bombarda con bombe di caduta libera una città per “stanare” i terroristi.
    Meditiamo…

    • Ivaldo Pettenò

      hai 10 diottrie per le bombe FAB ma mi diventi miope co sti personaggi qua? anche tu sei un “chetticredista”? e non è vero che i primi sono stati russia today; credo “Moon of Alabama”.

      e poi pensa che ridere: un menbro dell’ONU bombarta i terroristi messi li da altri membri dell’ONU.

      MEDITA VA!