B-2_Spirit_original

Il flop dell’aviazione Usa

L’Usaf, l’aviazione militare più potente del mondo, è ai minimi storici per dimensione, età dei velivoli e disponibilità immediata.
L’impietoso quadro è emerso durante un’audizione alla Commissione Servizi Armati del Senato del generale David Goldfein, vice capo di stato maggiore dell’Air Force.

“A partire dal 1991, la nostra flotta si è ridotta costantemente, i nostri aerei continuano ad accumulare milioni di ore di volo con pochissimi innesti, mentre la disponibilità delle piattaforme continua a scendere. L’Air Force, oggi, non è abbastanza grande da soddisfare le responsabilità globali né sarebbe in grado di affrontare un conflitto su larga scala con un’altra grande potenza”.

“Oggi abbiamo solo cinquantacinque squadroni da combattimento – ha spiegato Goldfein – e la nostra forza totale è del 30% più piccola rispetto a quanto dovrebbe essere, con 660 mila unità (tra personale attivo, civile, in riserva e dell’Air National Guard)”.

“L’età media dei nostri velivoli è di ventisette anni, mentre meno del 50 per cento della nostra forza di combattimento aerea è teoricamente pronta per andare in battaglia. Abbiamo una serie di sfide: la sempre più aggressiva Cina, le recenti azioni russe in Europa orientale ed in Siria, l’Iran e la Corea del Nord”.

“Quando non si modernizza, la forza aerea fallisce – ha concluso Goldfein – e quando l’aviazione non incide, tutte le altre forze non hanno scampo”.

  • Lorenzo Perugini

    qualche fabbrica aereonautica USA ha bisogno di soli freschi….lololololol

  • agosvac

    Probabilmente questo generale vorrebbe più finanziamenti per l’aereonautica militare. Però un fondo di verità c’è in quanto dice.

  • Manente

    Il generale “David Goldfein” (nomen omen) sa benissimo che né la Cina, né la Russia minacciano gli Usa e tanto meno l’Europa. In ogni caso, se il generale “Goldfinger” si sente “minacciato”, potrebbe chiedere di mantenere negli Usa i sofisticati armamenti che Obama sta inviando in grande quantità ad Israello e potrebbe anche suggerirgli di tenere per sé i cento e passa aerei F35 che il Nobel per la pace vuole appioppare all’Italia. Gli Usa sarebbero più “sicuri” e l’Italia anche.

  • Sor Pampurio

    viva Puttin, Puttin spacca er culo a tutti. Eia Eia Putinà! E questo giornale fu fondato da Montanelli! Che pena!

    • Ubimauri

      Cosa c’entra Putin con questo articolo?

      • andrea

        forse non hai capito la linea editoriale di questo giornale????????

        • Ubimauri

          La linea editoriale di questo giornale e’ da me perfettamente condivisa. A parte questo nell’ articolo in questione non si faceva cenno a Putin.
          Ma dormite la notte o pensate a Putin anche allora?

        • rommel

          No, mi pare evidente che non l’ha capita.

          • Sor Pampurio

            forse riesce meglio a capire chi finanzia il Giornale

          • rommel

            Ma lo so chi è che finanzia. Per me sta facendo male, anzi malissimo a fare ‘sti endorsement continui che più di una volta superano la linea del grottesco.
            MA dell’eredità di Indro ? possibile che non interessi a nessuno? .-(

    • rommel

      Ti giuro che è la stessa, amarissima, osservazione che ho fatto io.
      Non ci posso credere che sto leggendo quello che leggo nel giornale di Indro :-(

      Ma chi è il responsabile? se voglio imprecare contro qualcuno, contro chi lo devo fare?

  • Carlo Nervi

    MENO MALE CHE OSAMA SE NE VA! e speriamo che Trump faccia qualcosa,,, ps se arriva la Hillary…la tipa che portava le corna.. SIAMO FOTTUTI

  • cesareber

    Mi pare molto strano che ciò che costituisce materia per un segreto militare venga divulgato come una qualsiasi notizia di cronaca.

  • Massimo Bocci

    Scusate, ma non era mica previsto che una forza democratica come i Russi, scendesse in campo, il copione (primaverile) da seguire nei paesi da devastare come Siria, Tunisia, Egitto,ecc.era quello del golpe a Ghedafi, di bombarda dei sotto sviluppati, che grazie all’ONU non hanno il diritto di difendersi,( gli di gattona il petrolio e gas che si vende al mercato nero) e con gli incassi si fa fitti,fitti,queste erano le regole d’ingaggio del cervo a primavera Sarko e del suoi soci di sacco Euro (ladri), infatti prima avevano GOLPIZZANO Spread l’unico autoctono liberale il Bunga, Bunga, amico di Putin, per eliminare tutti i rischi democratici!!!!

  • Lorenzo

    Stiamo assistendo a un grande processo civilizzatore: il declino degli Stati Uniti d’America, che sarà declino del loro impero mondiale e dei pregiudizi importi ai suoi satelliti, a partire da quello umanista.

  • andrea

    che la destra italiana fosse a nostalgia fascista era noto ma che il giornale sia diventato un quotidiano antiamericano e filosovietico fà veramente pensare.

    • rommel

      a me fa pena, non pensare, fa pena. Perchè dico: pazienza siti trash come sputik o risichiocalcolato o saker italia e tutti i loro innumerevoli cugini. Ma qui, in un sito emanazione di un Giornale cartaceo con un passato così prestigioso, con un fondatore che aveva una visione del mondo che io approvo con tutto il cuore , non lo posso accettare.

  • Otto-Volante

    Il Gen. David Goldfein chiede solo altri stanziamenti… La situazione mica é cambiata da ora!

    Ed il demente colorato, che non ne azzecca una che sia una, si é fidato per 15 anni del criminale russo.

    Il riarmo USA é giá cominciato, e tremo al solo pensiero degli attuali “pretendenti” alla poltrona del demente.

  • carlo

    ” flop dell’aviazione USA ? ” il titolo mi sembra soltanto un po ad effetto per incuriosire , ma non proprio attinente alla realtà , a dispetto dei tanti detrattori degli USA e pro-Putin , la Russia sotto questo aspetto non è meglio ! anzi , rimane e rimarrà in futuro sempre un gradino al disotto della forza aerea USA !
    evidentemente questo generale Goldfein fa un discorso generale che prende in considerazione anche
    l’aviazione Cinese che si appresta a diventare in un breve futuro competitiva sia degli USA sia dei Russi .
    inoltre si sa negli USA e sempre una corsa delle lobby per ottenere sempre più finanziamenti dal congresso e dal presidente di turno , anche se per la verità è in atto da qualche anno una forte riduzione delle spese militari degli USA e della NATO ed è per questo che sia la Russia che la Cina sono invece in controtendenza così da poter mettere in atto e concretizzare la loro aggressività e avere un potere cosi ricattatorio a spese dei loro vicini ( vedi l’aggressione Russa in Ukraina , e le pretese Cinesi territoriali nel Mar Giallo ) tuttavia gli USA non stanno certamente fermi ! basta documentarsi per vedere i prossimi acquisti di ben 2500 nuovi aerei F-35 , l’aggiornamento ad esempio dei già ottimi F-15 ed F-18 , il finanziamento di un nuovo programma super tecnologico inerente a un nuovo bombardiere Stealth che sostituirà il già ottimo B-2 .
    per quanto riguarda la Russia il nuovo aereo da superiorità aerea Sukhoi PAK T-50 che dovrebbe essere il contraltare dell’Americano F-22 pare non all’altezza delle aspettative , basta vedere le delusioni degli Indiani che sono compartecipi nel programma specialmente per quanto riguarda i finanziamenti .

  • Lorenzo

    Tre considerazioni:
    1) Anche la US-Army non ha mai avuto così pochi cavalli e così poche baionette
    2) Nel conto non entrano i 3.500 F-35 che si sono già comprati
    3) Solo la flotta di B-2 sarebbe in grado di riportare all’età della pietra qualunque Nazione al mondo. Quali siano queste “sfide globali” non è chiarissimo né a me, né ad alcun altro…

  • rommel

    Interessante: se fanno troppe armi fate i giudici morali e dite che sono guerra-fondai , se ne fanno poche allora additate come “scarsi”. cmq sia, l’aereo che fate vedere nelle foto è stra obsoleto (è del secolo scorso ) ed ad ottobre scorso (quindi un anno esatto) è stato approvato il progetto per il nuovo LRSB che va a rimpiazzare quello della foro.

    date l’impressione di non conoscere bene la materia ma di cimentarvi ugualmente pur di mettere in cattiva luce il nemico. Però se insistete troppo si capisce che il vostro è un tentativo strumentale.