apertura-occhi-2

I gruppi paramilitari ungheresi

“Il problema è che se menzioni il semplice fatto di essere un bianco, spaventi le persone comuni”. Il cranio rasato e gli occhi inquisitori, Bela Ince gira lentamente il cucchiaino nel caffè, seduto in un bar di Budapest: “Non c’è alcun male in questo, perché dopotutto ogni mattina quando ti svegli e ti guardi allo specchio, sai benissimo a che razza appartieni”.

Anche l'Italia ha bisogno di gruppi così per garantire la sicurezza?

Scrivici quello che pensi nei commenti qui sotto

Ince, che è a capo del movimento giovanile delle 64 Contee nella regione di Pest che circonda la capitale, non nasconde il suo pensiero: “Il concetto di ‘supremazia’ implica una ‘gerarchia’, e quindi sì, sono convinto che ci sia una chiara gerarchia tra i gruppi etnici…la razza ungherese si distingue per il suo eroismo”. Il suo movimento, ufficialmente, si batte per la ricostituzione della Grande Ungheria prima dello smembramento dei territori magiari con il trattato di Trianon del 1920 e per la protezione delle minoranze ungheresi che vivono al di fuori degli attuali confini nazionali.

“Le nostre attività sono molto estese, alcuni di noi lavorano nei governi locali, con Jobbik, altri nei media nazionali”, continua Ince: “Per far parte del gruppo devi essere un vero nazionalista, prestare giuramento di fedeltà e accettare antiche regole istituite nel 1945”. Non specifica quali, però, e non vuole dare i numeri dei membri che aderiscono al movimento: “È un’informazione sensibile”, spiega.

Il leader delle 64 Contee di Pest indossa una maglia nera, anfibi e pantaloni mimetici grigi dalle cui tasche spunta il serramanico di un coltello e racconta che il suo gruppo è pronto all’azione: “Facciamo training ideologici, fisici e organizziamo competizioni tra i vari gruppi regionali per tenerci in allenamento”. Lo scorso anno, racconta, quando l’Ungheria era nel culmine della crisi dei rifugiati, pattugliavano le strade e organizzavano manifestazioni anti-migranti. “In special modo alla stazione ferroviaria di Keleti, a Budapest…cacciavamo i migranti da lì e chiamavamo la polizia per farli sgomberare”.

Mix-6161284 P6181683 Mix-6161197 Mix-6181712 P6161281

Peter Krekó, analista al think tank Political Capital Institute, è convinto che Jobbik foraggi e si appoggi politicamente a “organizzazioni satellite ed estremiste come le 64 Contee, che promuovono apertamente la violenza”, per mantenere un forte contatto con la base del suo elettorato, composto per la maggioranza da giovani dai 20 ai 45 anni.

“Del resto l’unica forza politica che oggi può rappresentare i giovani ungheresi è l’estrema destra: l’unica in grado di prendere il loro linguaggio, seguire i loro trend e crearne nuovi; l’unica a presentare un’ideologia rivoluzionaria”, commenta Krekó. Secondo una ricerca approfondita del Political Capital Institute, i sostenitori di Jobbik sono anti-convenzionali, disillusi dal sistema e con attitudini anti-establishment: “L’estrema sinistra non è attraente per gli ungheresi, perché hanno vissuto 40 anni di dittatura sovietica”.

Il partito governativo Fidesz in questo è in grande svantaggio rispetto a Jobbik: non attrae giovani e non si adatta. Nonostante questo il premier Viktor Orban ha guadagnato un 10% fisso nei sondaggi nel giro di un anno, soprattutto grazie alla sua ‘abilità’ nello sfruttare politicamente la crisi dei rifugiati e a una retorica xenofoba e identitaria che ha strappato numeri dal bacino elettorale di Jobbik. Il risultato è che ora Fidesz, da partito centrista qual era, ha volutamente adottato un programma politico di estrema destra, “diventando come il Front National francese o l’FPO austriaco”, commenta Krekó del Political Capital Institute.


Per approfondire: Cos’è il partito governativo Fidesz


“Jobbik ha risposto prendendo atteggiamenti cosmetici più moderati, perché punta a vincere le legislative del 2018, ma in realtà è ancora pieno di negazionisti dell’Olocausto, di anti-semiti e persone che appartengono a movimenti per la supremazia della razza bianca”, precisa Péter Krekó. Ad esempio, cita l’analista: “Non sentiamo più parlare della Guardia Ungherese – Magyar Garda (MG), l’ala paramilitare di Jobbik che li ha resi così famosi e popolari in prima battuta”.

Mente cammina per i corridoi del Parlamento, Gyöngyösi Márton, deputato di Jobbik, non si rassegna al fatto che MG sia stata smantellata e dichiarata illegale – “con Magyar Garda eravamo sulla strada giusta!” – e ripromette di aggiustare il tiro: questa volta facendo in modo di far finanziare una simile ala paramilitare direttamente da fondi pubblici.

“Stiamo studiando una nuova proposta di legge per consentire ai giovani e alle loro organizzazioni di ricevere veri training militari, in modo da sopperire al controllo delle frontiere”, spiega invece Gyöngyösi Márton: “Ispirandoci all’esempio polacco, stiamo considerando di riunirli poi in un solo corpo paramilitare che risponda direttamente al Ministero della Difesa”. È convinto che il suo partito ce la farà: “Fidesz ha copiato il nostro programma elettorale al 99,9%, abbiamo una forte capacità di pressione sul governo in questo momento”.

Non è assolutamente d’accordo il portavoce del governo Zoltán Kovács: “La polizia e l’esercito sono corpi centralizzati e sono sufficienti all’Ungheria per mantenere l’ordine”, spiega: “Gruppi paramilitari sono assolutamente illegali e politicamente inaccettabili, perché istituirli significherebbe che l’Ungheria non è più un paese sovrano”. “Il governo però chiude spesso un occhio sui gruppi paramilitari esistenti”, sostiene Krekó.

Nel piccolo villaggio di Felsőgöd della regione di Pest, alcuni ex-paramilitari nostalgici della MG si stanno riorganizzando su internet per raggruppare il più gente possibile e organizzare azioni “concrete” anti-migranti.

Dal giardino di casa sua Isvan Vosch, ex militare ultrasessantenne ed ex-membro della MG, racconta di aver fondato la Nuova Guardia Ungherese: “Ogni tanto la polizia ci dà qualche noia, per questo finora ci siamo organizzati solo tramite internet, soprattutto Facebook”, spiega nella sua tenuta da MG.

La Nuova Guardia, con le dovute precauzioni di segretezza, sta preparando un training di auto-difesa e di utilizzo delle armi per chiunque vicino al movimento fosse interessato ad imparare. “È giunto il tempo di uscire allo scoperto”, conclude Vosch, “e di muovere le nostre azioni da internet alla realtà”.

Ha collaborato Eleonora Vio

LEGGI ANCHE
Cos'è il partito Jobbik
  • unamattinamisonsvegliato

    Se mi si chiede: “Anche l’Italia ha bisogno di gruppi così per garantire la sicurezza?” La risposta non può che essere che l’Italia ha bisogno di ristabilire il senso comune delle cose, di perseguire la sostenibilità, oggi tradita, derivante dalla insensata istigazione all’illimitata, e di fatto non regolamentata, immigrazione.
    Non è detto, perciò, che l’uso della ragione debba essere privilegio di “gruppi” particolari, sono cose che vanno affrontate e fatte comunque, prima o dopo, nolenti o volenti.

    • Corrado Cappai

      Cavolo… ma e’ possibile che siate talmente ottusi da credere a queste cose… Francamente sembrate senza alcuna speranza. Ripetete continuamente le stesse cose senza mostrare alcun livello minimo di ragionamento sulle cose. Continuate a dire che stiamo incentivando la immigrazione e non vi rendete conto che state dicendo la boiata piu’ grande che possa esistere. Siete davvero cosi’ cechi e idioti o siete solamente dei farabutti?

      • MLF

        Qui, corrispondente a tutti gli aggettivi esposti, ne vedo solo uno.

      • unamattinamisonsvegliato

        Attendo il suo, di ragionamento. Quanto alla domanda finale, ovviamente, la risposta è: nè l’uno nè l’altro, noi si prende solo atto dei fatti (a latere: ciechi si scrive con la “i”, altrimenti sta attribuendo all’interlocutore l’appartenenza a un popolo determinato).

      • Fra

        Commento pieno di livore ed insulti e senza nessuna argomentazione né alcun “livello minimo di ragionamento”. Ma è tipico di chi non ha argomenti, offendere e insultare. Strano, pensavo che chi insulta e offende fossero solo i destroidi.

      • Al2016

        Magari chiedilo a quelli di Roma Fiumicino, che hanno le tende sotto casa e queste “risorse” boldriniane che defecano e orinano a cielo aperto, e agli anziani cacciati dalle case popolari per riempirle di migranti.Dacci il tuo indirizzo, che li mandiamo tutti da te, coglione piddino! Oltre che comunista imbecille sei pure ignorante, si scrive ciechi (= non vedenti), non cechi (i cechi abitano la Repubblica Ceca). Ma perché non vai a rompere il cazzo su Repubblica, devi proprio venire qui?

  • Gattogrigio

    No, è una stupidaggine.
    Forse potrebbe essere utile creare una sorta di guardia nazionale (l’ha detto ieri anche Hollande che è di sinistra) costituita da cittadini volontari di provata stabilità mentale e affidabilità per creare una sorveglianza diffusa e invisibile agli ipotetici malintenzionati.
    Come cercare questi cittadini e valutarli non saprei ma immagino che, pensandoci, un modo lo si possa trovare.
    Concordo con unamattina… qui sotto quando dice che si deve recuperare il senso della realtà.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Comunque non possono consumare alcol né altre sostanze che alterano la mente. Metà dei problemi che abbiamo poggiano sull’alcol anche per sindrome alcolica fetale.

      • arca

        Tu di quale metà soffri?

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Ho capito, difendi l’alcol.

          • Andrea Calcagno

            Per pattugliare passo per passo ogni opinione in dissenso col politicamente corretto sembra che paghino bene, gli eurocrati e I loro soci e capizona: non so se è il suo caso, ma le spiegazioni alternative per tanto attivismo non sono tanto miglori del denaro. Di gratuito ci sono solo le osservazioni senza senso: e zero argomenti. Nel caso, se le derive di autodifesa non piacciono, l’inazione dei pubblici poteri e anzi, la complicità della politica e non solo, nel promuovere l’invasione migratoria con i suoi effetti pratici sul piano demografico, culturale e terroristico non dovrebbero allarmare di meno: invece, di fronte alla dhimmizzzazione in corso dall’alto, i servi della tastiera tacciono. Gridiamo noi NO ALL’IMMIGRAZIONE! NO ALL’ISLAM!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Se lo gridi come italiano hai un problema in quanto i nostri connazionali sono andati ovunque nel mondo. Milioni e milioni.

          • Andrea Calcagno

            Il problema è tutto suo, che a rilievi precisi risponde con farneticazioni con cuo attacca la persona. Se lo tolga dalla testa, nel mio caso. MLF l’ha detta giusta, ma è perché in alto loco sappiano che, malgrado il lavaggio del cervello cui sono sottoposti i popoli europei, eurocrati e lor scagnozzi trovano comunque chi gliele dà sul musetto.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non posso guidare la tua espressione. Però spesso c’è chi pensa la tolleranza essere il nullaosta per diffamare una persona. Se siete qui e una persona aggiunge il suo parere al vostro questa è la democrazia. La diffamazione invece è vietata. Ti basta usare la rete con ricerca … Il reato di diffamazione a mezzo Internet … per trovare conferma.

          • Fra

            Ancora sta diffamazione…si legga il mio commento di risposta sopra. Saluti.

          • MLF

            Tranquillo, e’ davvero un bot.
            Blocca utente, et voila’, sparito. La soluzione migliore :-)

          • Andrea Calcagno

            Una farneticazioni dopo l’altra da chi sa solo attaccare sul piano personale sperando di intimidire, come fa appellandosi al codice dimostrando solo di non sapere leggerlo, cosi come non sa leggere quanto non corrisponde alle direttive del Pensiero Unico.. La polizia del pensiero in funzione in attesa di leggi liberticide: laddove la polizia e le leggi andrebbero impiegate per fermare l’invasione migratoria e rstabilire sovranità nazionale e legalità nelle nostre città contro clandestini e speculazone che lucra su ondate migratorie che eurocrati e potere ecclesiastico bergoglizzato intendono promuovere e agevolare

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo ripeto anche a te: la depenalizzazione di un reato non significa che lo stesso non sarà più perseguibile.

          • Andrea Calcagno

            Minaccia, pateticamente, a riprova che, cavolate, hai voglia!, ma argomenti, nisba. Come quando , nel blog di Spirli, mette sullo stesso piano Cristianesimo e Islam, sostenendo che sono due sistemi legali: che è una stupidaggine, perché sia chiaro che una che sproloqui di codice, di sistemi giuridici non capisce un tubo. Senza dire che i sistemi giuridici non sono tutti uguali: e infatti, per chiarire che, oltre a non capire nulla di diritto, non capisce nulla né di Cristianesimo né di Islam, ptendendo per buono ogni cosa le sappia di Pensiero Unico automatico e dei suoi riflessi condizionati politicamente corretti, l”Anita portava esempio la condanna dell’adulterio e l’atteggiamento verso gli alcolici. Dimenticando, poveretta, che Cristo perdono’ e protesse l’adultera: Maometto e il Corano le condannano a morte, come avviene tutte le volte che non ci sono di mezzo le imperialistiche influenze e interferenze occidentali. Quanto all’alcol, il Cristianesimo invita a moderazione, avendo santificato il vino: l’Islam lo proibisce e chi beve vino si espone a rappresaglie rispetto a cui il Corano vale come testo di legge. Quindi. .. Non restano che gli attacchi personali e le minacce di denunce a chi nulla sa do diritto e di molte altre cose di cuI sproloquai, attaccando tutti come una ubriacona molesta.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Cristianesimo e Islam due sistemi legali? E chi mai l’ha scritto? Come pure il resto. Sono tue invenzioni.

          • Andrea Calcagno

            Sì vada a rileggere quello che LEI rispondeva nel thread “Bergoglio, go home!” di Nno Spirli’in risposta a un commentatore cui rispondeva con uns battuta stupida come lei favsempre e come fa anche adesso. Così, lei può fare a meno di argomentare, può continuare a sproloquiare, insulta, minaccia e fa la vittima. Se la differenza fra Cristianesimo e Islam su adulterio e alcolici – per restare a questi ‘ le fosse minimamente chiara, non scriverne le fesserie che ha scritto e su cui sorvola come se l”alcool se lo fosse scolato tutto per dimenticare chi è lei e lw differenze che corrono fra chi consiglia di non ubriacarsi e chi promette e mantiene sanzioni legali e inferno ai fedeli che si fanno um goccetto.
            Quello che le conviene andare a fare per dimenticare anche questa brutta figiura, oltre a quello che scrive lei. Quanto a quello che scrivono gli altri, invece di attaccare insultare e minacciare denunce, provi a farsi una passeggiata, a cantare, a andarsene al mare, invece di fare qualcosa che è al di sopra delle sue forze e le costa tanto: e poi, continuuna scrivere quello che le viene in mente prima. E’ quello che lè fs anche adesso, ma avrà guadagnato una passeggiata, una cantata, un po’ di mare. Si diverta un po’, non pensi solo a far divertire gli altri.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ripeto: fantasie. Poi qui sei anche nella stanza sbagliata. Si parla di aeroplani e tu arrivi e ci racconti di tua nonna che ti pettinava prima di mandarti a scuola.

          • Andrea Calcagno

            Le sue sono peggio che fantasie, sono idiozie alka”altezza del ciarpame immigrazionista che non ha nessun fondamento reale. Lei stessa, povera cocca, rifiuta di leggere le cose che scritto per non prendere atto della sua nullità : capisco, è umano, non c’è la a sopportare se stessa. Dica a nanna che ha perso l’aereo e salga sulla prima ambulanza di pasaggio. Non ne scenda più.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Intuisci che qualcosa non torna. Ottieni il sostegno dell’amico che sai eppure qualcosa non torna. L’amico è là per fare soldi, per cui è disposto a tutto. Sa come sei fatto e sfrutta questa circostanza. Però Mattarella, con il discorso terrorismo, ha parlato chiaro. Ciò significa che l’amico è monitorato.

          • Andrea Calcagno

            Vsneggia. L’ambulanza la porta lontano. Lontano dai post demenziali che lei scrive per non doverseli leggere.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vedremo. Però ti stai scaldano troppo rispetto ai post che dici demenziali. Non hai argomenti, è tutto qui.

          • Andrea Calcagno

            Il calore le dà alla testa, si inventa pure quello, intanto che non sa prendere atto delle scemenze che lei ha scritto e scrive. Gli argomenti che le sono stati opposto lei li ignora, come tutto il resto. Così, ecco darsi alle predizioni, dopp le allucinazioni sul conto di Cristianesimo, Islam e sul conto su questo e altro ha idee diverse dal msonsyteam pro-migratorioi, laddove lei non ha idea di nulla, solo farneticazioni, attacchi ad persona, minacce di denunce, fantasie. Inutile star dietro all”ambulanza su cui lei si sente al sicuro. Se la goda.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ripeto: parli qui di argomenti trattati in un’altra stanza. I lettori qui che utilità hanno? Piuttosto raccontaci che i gruppi paramilitari ungheresi temono il ribasso dello stipendio con lo sfruttamento dei clandestini. O fai parte dei castellari che sfruttano le masse?

          • MLF

            Andrea, sta dialogando con un bot… tali programmi sono impostati per assimilare frasi… non lo aiuti…

          • salvo franco

            Se placida gracida la rana, un po’ acida,
            vuol dir ch’a traverso l’è andato un moscon.
            A scanso d’equivoci non sento qui voci,
            equine o asinine, che matto non son.
            Anita mia cara non far la sdegnosa,
            donato il cavallo piantasti un cavillo?
            Or mangia il cappello e chiedi perdon;
            come fosse antani davvero non so.
            E tu…?

          • MLF

            Queste sono le risposte giuste che spiazzano i bots :-))

          • salvo franco

            colpita e affondata col metodo brevettato!
            scolapasta in testa e ‘vena poetica’ a gogo:
            l’accoppiata vincente :-)
            (mi sa che ci riprovo quando la becco..)

          • MLF

            “Anita Mueller” e’ un risponditore automatico. Per questo le risposte sono insensate: e’ programmato per parole chiave, con frasi fatte. Non lo alimenti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Io ti consiglio di leggere l’articolo 595 del codice penale. Tu vai pure avanti che poi vedremo. Non sono stati pochi di voi in questa sede ad usare la stessa menzogna nei miei confronti.

          • Fra

            Nessuno qui ha diffamato nessuno, tantomeno lei è stata diffamata da chicchessia. In ogni caso è un reato depenalizzato. Quindi prima di citare codici e leggi, si informi meglio. Cordialità. Anzi le ricordo che invece il minacciare azioni legali, come sta facendo lei, è stato perseguito e ci sono sentenze della cassazione in tal senso. Saluti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La citazione è esatta. La depenalizzazione di un reato non significa che lo stesso non sarà più perseguibile.

  • arca

    Ad ogni azione corrisponde una reazione. Ogni malattia genera anticorpi, a volte sufficienti a debellarla, a volte no.
    Questi sono gli anticorpi, la malattia è l’immigrazione incontrollata. Che a sua volta è parte di una patologia piu’ ampia che lo smantellamento culturale dei sentimenti nazionali, voluto dal politically correct europeo.

  • Corrado Cappai

    E’ davvero possibile che si sia arrivati a questo livello di degradazione culturale da parte di questo quotidiano? Articoli giornalieri che inneggiano all’odio razziale, articoli giornalieri che contribuiscono a incrementare l’odio verso l’ISLAM e vorrebbero obbligarci a credere che siamo in mezzo ad una guerra di religione, (quando, invece, e’ una guerra contro un gruppo di vermi terroristi). Le lodi sperticate al semi-dittatore Putin. Ora la visibilita’ a gruppi di ispirazione neo-nazzista e chiaramente razzisti. Siete la vergogna della stampa italiana. Siete diventati uno strumento nelle mani del fondamentalismo. Se le cose precipiteranno come voi volete che precipitino, avrete sulla coscenza le morti delle persone che voi, con questa vostra campagna indegna, contribuirete ad uccidere.

    • andromaca

      Hai ragione! l’alternativa però è tra vent’anni tutti a pregare 5 volte al giorno verso sudest.
      shalom

    • Al2016

      Mandiamoli da te, a sgozzarti e a strapparti gli occhi come fanno con i “buonisti” cretini come te. Hai anche scritto “nazzista” con 2 zeta, super ignorante, ma chi ti ha fatto uscire dalle elementari?
      Ma di quale “degradazione culturale” parli, se non sai manco scrivere 2 parole correttamente?
      Vai va, vai in qualche moschea dai tuoi amici islamici, tanto cari e tanto bravi.

  • Bob184

    Il fatto è che i nostri sostenitori dell’invasione incontrollata, la mattina quando si guardano allo specchio la faccia la vedono rossa. C’è da capire se per motivi ideologici o per la vergogna di sostenere azioni di chiaro discapito alla popolazione italiana.

  • marione

    L’unione europea finanzia la nostra sostituzione con i soldi dee nostre tasse e imponendoci riforme genocide, giusto opporsi con la forza.

  • Arethusa

    Non è altro che un’effetto dell’attuale situazione. Situazione in cui i governi e e politici sono assenti, ecco perché poi la gente si organizza per conto proprio. lo capì un certo Röhm quasi un secolo fa, lo capirono i Brasiliani i cileni e gli argentini appena 40 anni fa con le loro “squadre” e nei piccoli comuni già ci sono. Tutto parte dal fatto di avere dei governanti (Italia, Francia, Germania in primis, ma anche altri che) molli, senza disciplina, rettitudine e rispetto per il proprio popolo. il casus belli che dette il via alla rivoluzione francese non è poi molto differente; aristocratici una volta, classe politica, eccetto alcuni casi eccezionali, oggi.

  • MLF

    Ci vorrebbero anche da noi, si.
    Qualcosa bisogna pur fare per cercare di salvare il salvabile, se e’ ancora possibile. Se nessuno fa niente in attesa “del governo”, che e’ decisamente, ogni giorno di piu’, contro ai cittadini, qui si diventa una discarica a cielo aperto. E manca ormai poco, molto poco.
    Pero’, se prima non si fermano gli sbarchi, c’e’ poco da fare. Al ritmo incontrollato con cui ce li scaricano e ce li impongono dovunque e comunque, al razzismo verso noi endemici a cui siamo sottoposti da chi ci dovrebbe difendere e guidare… non resta molto da fare oltre ad una rivoluzione.
    Siamo seduti sopra una polveriera, che se dovesse esplodere, creerebbe una vera guerra intestina. La qual cosa e’ ancora da preferirsi al dominio islamico che ci aspetta.
    In Ungheria questi gruppi di sostegno paramilitare sono la risposta, ma i loro confini sono sbarrati e pattugliati. Chi e’ pescato ad oltrepassarli illegalmente viene respinto senza tanti complimenti. Qui invece chiunque li puo’ scaricare, purche’ africani e mediorientali, e guai solo a guardarli male.
    Daltronde, come ho gia’ scritto varie volte, gli ungheresi sanno gia’ cosa voglia dire “occupazione” e non ci cascano piu’, a nessun costo.
    Noi invece, o reagiamo in fretta, o lo scopriremo sulla nostra pelle cosa voglia dire.

  • Raoul Pontalti

    Soggetti lombrosiani a quanto si deduce dalle immagini…Come in tutto il mondo si trovano dei diasadattati che si credono importanti attribuendosi dei ruoli che non hanno, che comunque non competono a loro, e ornandosi di improbabili fregi e indossando ridicole uniformi al solo scopo di sentirsi parte prima di tutto di un gruppo (ché da soli morirebbero di paura) e poi membri di una comunità superiore che esiste solo nella loro testa. Possono essere pericolosi se gli si dà loro corda e li si lascia ad es. aggredire in dieci contro uno un barbone, un migrante, etc.

    • Fra

      Leggo sempre le sue spiegazioni elevate. Poiché è una persona superiore e tutti gli altri sono dei coglioni, si dovrebbe invece chiedere perché nascono questi gruppi di lombrosiani. Come ci si deve chiedere (e ci sono fior di studi) sul perché ci siano mafia e camorra o criminalità in certi contesti sociali. Altrimenti, non è un bravo medico: si ferma ai sintomi senza trovare le cure e le cause. Anzi fa peggio: dà giudizi morali ed etici ai sintomi. Saluti

      • Raoul Pontalti

        Sei esentato dal leggere i miei commenti troppo elevati per i bananas. Per essere superiori alle amebe basta essere dei tunicati (cfr urocordati) che basta e avanza. Io vengo dai movimenti di estrema destra (ti dice niente Avanguardia Nazionale?) ma proprio perché frequentai certi camerati e in altri periodi (anni 70) posso fare la differenza con i coglioncelli di oggi. Allora si discuteva, si ragionava e si…studiava! Si studiavano e la storia dei movimenti antiborghesi e la storia dei movimenti nazionalistici europei (e bisogna partire dallgli esiti delle guerre napoleoniche),e la storia dei movimenti studenteschi (tutti nazionalistici in origine e proprio a partire dalle guerre napoleoniche nell’Europa centrale e orientale) e la storia del colonialismo (e poi della decolonizzazione effettuata in modo bastardo) e ovviamente la soria del fascismo, del nazionalsocialismo, degli altri movimenti coevi europei, etc. Si studiava, si commentava e e poi, armati di altre nozioni sul momento contemporaneo, si agiva nelle scuole, nelle piazze, nelle fabbriche. Sia nell’ambito dell’estrema destra di allora (tra l’altro filopalestinese e filoislamica) che in ambito missino (il partito in cui io militai dal 28 febbraio 1970 fino al suo scioglimento a Fiuggi il 27 gennaio 1995 dove ero presente quale delegato della Federazione di Trento) GIAMMAI UDII TESI RAZZISTICHE NEI CONFRONTI DEGLI ISLAMICI E DEI MEDIORIENTALI IN GENERE E NEI CONFRONTI DEI NEGRI DELL’AFRICA! I nostagici (per ragioni anagrafiche ) del fascismo che ancora frequentavano le sedi missine ricordavano Faccetta nera (la canzone), gli ascari, i meharisti, i dubat, etc. che da africani libici o eritrei o somali avevano combattuto nel nome d’italia e ricordavano la spada dell’islam elevata al cielo da Mussolini in groppa al cavallo. Io vengo da un altro mondo rispetto ai destricoli di oggi, un mondo che sapeva rispettare il diverso perchè esso stesso si proclamava diverso. Io per distinguermi daii destricoli attuali, roba da psichiatria o da galera, mi dichiaro fascista, pur con passato missino e alleantino (e fugaci trascorsi in Avanguardia Nazionale).

        • Kipelov

          Allora caro Pontalti anche lei faceva parte di un movimento che era solo la copia non conforme di quanto esisteva prima.Il fascismo non predicava l’uguaglianza razziale.Stornelli neri non vantava forse di cambiare il colore della pelle all’abissino con le legnate?Cosi’ come la sinistra italiana ,che si vanta di essere comunista ancora oggi ma che con il comunismo vero non aveva mai nulla a che fare.Forse qualcosa in epoca di Togliatti,dopo mai.Gli italiani hanno sempre il vizio di trasformare gli originali come piace a loro,creandosi un vestito fatto su misura.Mi sa che anche lei farebbe bene a rivedere una soluzione coerente con la sua millantata appartenenza politica.

  • https://www.facebook.com/pages/Oldbatman/767231243325068 NewOldbatman

    La storia si ripete dopo neanche un secolo, solo che questa volta c’è dietro un progetto che vuole l’europa in guerra. Purtroppo il dado è tratto, e che guerra sia.

  • Tatoscky

    Secondo voi si vive bene nelle città multietniche Americane? Se pensate di si, allora trasferitevi li, diversamente facciamo come gli Ungheresi, difendiamo la nostra cultura, la nostra identità, le nostre tradizioni, al diavolo la società multietnica che distrugge la nostra.

  • Mr.Joe

    Io sono Ungherese!!!!

  • Minga

    Questi erano fino al 2004 extracomunitari,slavi,zingari,giargianesi,rubalavoro,lavavetri…
    adesso sono diventati i vostri eroi…
    Squadre paramilitari in Italia?
    Ah si?
    e da chi sarebbero composte?
    Da terroni immigrati al nodde???
    difendere il territorio?
    Facciamo che tutti gli espositi vestiti di blu se ne tornino a fare i fighi a casa loro?
    poi ne riparliamo…

  • Alberto1970

    Fidesz come l’FPO o FN? MA a questo Krekò quanto brucia il fatto che MSZP e SzDSz siano spariti dopo aver cercato di distruggere il PAese e che e che la storia stia ora dando ragione a Orban? Comunque ho guardato bene il suo curriculum, chiedere informazioni a lui sull’Ungheria è come chiedere notizie sull’Italia a Saverio Tommasi.. per carità…

  • rossane

    cool

  • rossane

    ciao