Cattura

I guardiani del confine

Centinaia di civili in abiti militari si mimetizzano nelle foreste della Bulgaria per impedire ingressi illegali dalla Turchia: sono i guardiani del confine. Dopo la barriera di filo spinato e cemento costruito nel 2013, alle autorità di frontiera e agli agenti di Frontex, si sono aggiunti quindi i volontari dell’Unione Militare dei Veterani Bulgari “Vasil Levski” e il movimento nazionale “Shipka”. Si muovono silenziosamente, sono ben allenati, comunicano con walkie talkie e richiami per uccelli nella fitta vegetazione della montagna Strandja, in un fazzoletto di terra sospeso tra Est e Ovest, davanti al Mar Nero. Al loro comando c’è Vladimir Ruscev, ex ufficiale dell’esercito bulgaro in pensione. Il suo movimento ha 800 volontari effettivi e migliaia di sostenitori. Da quattro anni si autofinanziano e a turno con gruppi di 30-40 persone, pattugliano parte dei 230 km di confine con la Turchia.

https://vimeo.com/217997008

Identikit del volontario

Nelle loro fila ci sono veterani, studenti, muratori. Possono contare anche su alcune donne, un fioraio, il capo istruttore militare che d’estate fa il bagnino. L’avvocato Lachezar e Kemal, un panettiere di fede musulmana. Poi tanti altri che non vogliono assolutamente rivelare luogo di provenienza, nome e professione. Per questo quasi tutti indossano un passamontagna: affermano che l’Isis ha messo una taglia sulle loro teste. E temono anche il governo nazionale, che finora non ha preso alcun provvedimento contro di loro, ma nell’immaginario collettivo rappresenta comunque il covo di corruzione, complotti e ingerenze straniere. Oltre che uno dei vari responsabili del declino del sogno europeo, dopo 10 anni dall’ingresso nell’Ue caratterizzati da povertà e disoccupazione. I volontari ci tengono a prendere le distanze dai gruppi di estrema destra, si considerano dei partigiani. Non vogliono essere etichettati come cacciatori di migranti, dicono di voler difendere solo la frontiera dove la mafia gestisce traffico di esseri umani, droga e armi. In realtà vogliono bloccare chiunque si trovi nelle foreste, in nome del Codice criminale che vieta l’ingresso in Bulgaria “al di fuori delle aree designate”. Molte organizzazioni non governative dichiarano che il loro movimento si muove ai margini della legalità, poiché girano mascherati, armati di coltelli e di altri oggetti contundenti. Finora le segnalazioni di violenze subite da rifugiati sono state imputate alle autorità di frontiera, e anche ad Harmanli, il campo profughi che ospita circa 3000 rifugiati, nessuno ha mai denunciato soprusi da parte degli incappucciati nelle foreste. “Quando li troviamo chiamiamo la polizia. Difendere il Paese deve essere un dovere – dichiara il Comandante Vladimir Ruscev citando l’art. 59 della Costituzione – e una questione di onore per ogni cittadino bulgaro”.

Ai margini dell’Europa

Un movimento eterogeneo che sfugge alle definizioni e che risulta composito, ibrido e liminale. Borderline, appunto. Come la cultura identitaria bulgara, definita negli studi di Jordan Ljuckanov, dell’Institute of Literature, Bulgarian Academy of Sciences. Non solo un dualismo Est-Ovest, Europa-Oriente. Ma un confine invisibile che per i patriottici bulgari rappresenta l’ultimo bastione da difendere contro l’islamizzazione della Bulgaria e dell’Europa. Paure e risentimenti che affondano le proprie radici nei 500 anni di dominazione ottomana e in quasi 50 di dittatura sovietica.

Non è un caso che il nome dei due movimenti si intitoli a “Vasil Levski” e “Shipka”. Levksi è un eroe nazionale e un rivoluzionario amato da tutti i bulgari, conosciuto come l’apostolo della libertà. Venne impiccato a Sofia dagli Ottomani nel 1873. “Shipka” richiama invece la città simbolo della vittoria bulgaro-russa sugli Ottomani. La storia è un cerchio nei Balcani, dove le problematiche odierne si mischiano agli eventi del passato, spesso appropriandosi del presente. A Yasna Polyana e nei pressi del camping Nestinarka, di fronte al Mar Nero, si alternano le ricerche nelle foreste e gli allenamenti.

La paura dell’invasione

“Questo è il luogo in cui ogni giorno entrano migliaia di migranti economici – afferma Vladimir Rusev -. Non sono rifugiati che scappano dalla guerra in Siria, ma islamici radicalizzati tra i quali si nascondono anche i combattenti dell’Isis”. Gli fa eco un 31enne di Burgas: “Ho deciso di unirmi a loro perché il governo non vuole proteggerci. Nessuno ci difenderà e
quindi lo facciamo da soli. Si tratta di un’invasione pianificata. Quelli che attraversano illegalmente il confine sono dei soldati, non semplici migranti”. Negli ultimi anni circa 800 mila richiedenti asilo sono passati per la Bulgaria per arrivare nel cuore dell’Europa, 13.000 sono ancora lì.

Oggetti personali e vestiti trovati nelle foreste vengono rimossi dai volontari, per pulire l’ambiente, ma anche per non lasciare tracce da seguire a chi passerà di lì in futuro. Nell’incognita di un confine diviso tra accoglienza e respingimento, umanità e propaganda. Il primo ostacolo da varcare per chi spera di mettersi in salvo nella “fortezza Europa”.

  • PAULOTT

    E’ semplicemente una guardia civile, cosa che in italia farebbe gridare al fascista, al sovvertimento delle istituzioni democratiche etc. Vedasi proposta della lega nord di istituire
    i volontari per la sicurezza ( le famose ronde). Apriti cielo!

    • thalia

      Sì ma pur non essendo nulla non hanno chiesto permesso per difendere il loro paese,noi aspettiamo come quelli che sbarcano, che ci vengano a prendere a pizzo calabro?

    • Luc

      La Lega Nord non rappresenta tutti gli italiani ma solo ogni decimo italiano.

      • Ramsmeat

        Pensa te! 1/10 di italiani ha istinti di conservazione, i restanti 9/10 sono solamente dei coglioni, quindi?
        Pensa se fossimo stati ebrei: calci e spinte pur di farci gasare.

        • Florin Pop

          SI, sono dei coglioni…

    • Viktor Zokas

      Intanto ci sono quelli di Forza Nuova che ogni tanto intervengono tipo sgombero del mercato a Trieste, o Passeggiate notturne a Vicenza per riappropriarsi della citta’ dove altrimenti si ha paura a uscire. Voglio vedere chi ha il coraggio di impedire a dei cittadini italiani di muoversi liberamente

  • Giovanni Marcolini

    E poi dicevano che i Bulgari erano arretrati!

    • http://dovemimettonosto.it Livio

      Veda un po’ che gente sono. Eppoi sono anche ingegnosi: hanno inventato la chiave bulgara! Così, quando vogliono entrare, entrano.

    • Georgi Mihaylov

      da dove comincio?

      -Ivan Mitev – discovered the sixth heart sound

      -Assen Jordanoff – invented the airbag for aircraft pilots that is nowadays used in automobiles.

      -John Atanasoff – best known for inventing the first digital electronic computer. Prof. Atanasoff invented the first electronic digital computer in the 1930s at Iowa State College. Challenges to his claim were resolved in 1973 when the Honeywell v. Sperry Rand lawsuit ruled that Atanasoff was the inventor of the computer.[1][2][3][4] His special-purpose machine has been called the Atanasoff–Berry Computer

      -Ivan (John) Notchev designed the engines for the lunar module “Eagle” (Apollo 11 mission) used during the first landing on the Moon, solving the challenges faced at low gravity. The “Eagle” was used by the American astronauts Neil Armstrong and Edwin Aldrin

      -Petar Petroff – developed the prototype of the digital electronic watch, named “Pulsar”

      -Assen Yordanoff – Telephone system for automatic answering, recording messages, and recording normal conversations. Assen Yordanoff invented the Jordaphone, the predecessor of the modern answering machine and tape recorder. Jordaphone Corp of America: US Patent US2539139A. Jordaphone. Jordaphone Corp of America: US Patent USD161842S. Telephone recorder cabinet

      -Dimitar Paskov – created the medicine Nivalin, used for the treatment of mild to moderate Alzheimer’s disease and various other memory impairments, in particular those of vascular origin.

      ed molti altri.. che non sto ad elencare.

    • Fulvio Lumachi

      I Bulgari son più poveri di noi (anzi di quello che siamo già noi) ma immensamente più ricchi di valori. Sono commoventi.

      • Ramsmeat

        Meglio poveri economicamente ma ricchi di spirito e valori come lo sono loro, piuttosto che benestanti ma divorati dal nichilismo come noi.

        • Fulvio Lumachi

          Che poi….ricchi….si fa per dire…..MENO POVERI dell’est. Anche qui c’è pieno di gente che non ha nemmeno gli occhi per piangere e un’intera generazione di FANTASMI!

          • Ramsmeat

            Ho detto “benestanti”, riferendoci a noi.
            Sulla generazione di “fantasmi” sono d’accordo, facendone parte.
            Quando frequentavo le superiori avevo grandi prospettive future, credevo che andare all’università rendesse davvero migliori.
            Ad oggi, a poco dalla laurea, mi domando quale futuro avrò; ho un amico laureato ad una prestigiosa università (100.000€ spesi) e si trova da tre anni a lavorare con contratto indeterminato, tra affitto e cibo non risparmia nulla, non gli vengono versati i contributi e nemmeno gli vale sul curriculum.
            Tuttavia resto ottimista, forse scoppierà un casino prima o poi è magari ne usciremo meglio. Spero solo che quando avrò figli potranno vivere in un’Europa migliore ed esserne fieri.

          • Fulvio Lumachi

            Certo Ramsmeat…l’avevo capita. E parli con un altro ottimista, siamo la minoranza ma ci siamo eccome. Ciao.

  • Luca Bresciani

    Dio creò il fiume Po.

    • http://dovemimettonosto.it Livio

      … e chiunque lo traversò.

      • Luca Bresciani

        È vero: lo traversò anche Livio Chiunque. (zio di Cetto La Qualunque)

  • PrigionieroPoliticoItaliano

    patrioti veri

    • Raoul Pontalti

      No! Coglioni autentici per giunta ridottisi a spazzini dei boschi per loro eplicita ammissione.

      • Florin Pop

        ‘affa!!!

      • Fulvio Lumachi

        Tu di Bulgaria avrai visto (forse) l’aeroporto a Sofia e mangiato mezza banitsa (dell’aeroporto). Un popolo millenario tu lo chiami coglioni….non difenderesti neanche tua madre che t’ha messo al mondo tu. Buona notte, nullità. Non vali niente.

        • Raoul Pontalti

          Lumachi nome omen…

          • Fulvio Lumachi

            e ti capisci anche da solo vedo..

          • Raoul Pontalti

            Coglioncello scherzoso vuoi scommettere sull’unghia qualche migliaio di euro e ti mostro i miei passaporti (che conservo tutti meno quello che mi fu rubato) con i visti e i timri di ingesso e uscita di svariati paesi europei , asiatici e nordafricani compresi quelli della Bulgaria prima dell’adesione alla UE? Non sono mai relativi a frontiere aeroportuali.

          • Fulvio Lumachi

            Vedo che i tuoi argomenti si limitano agli insulti… Leone da tastiera. Vattene al cinema, bravo.

          • Raoul Pontalti

            No! sei tu il coglione che si permette di dubitare alla pene di segugio su quanto altri afferma e ribadisco alla pene di segugio perché non ti sei nemmeno accorto o bestia indescrivibile con cervello da celenterato che una signora bulgara nel suo commento in risposta al mio pur contestando il mio dire ha obiettivamente riconosciuto che la Bulgaria io so dove si trovi, come la si attraversi, come sia fatta e che ne conosco anche “un pochino” dice lei la storia. Arriva il mollusco gasteropode padano e mi dice che a stento all’aeroporto di Sofia sono stato (un posto come quasi tutti gli aeroporti europei in cui non sono stato, viaggiando io quasi sempre via terra con integrazione via mare quando occorra). Ti ho sfidato a scommettere e se sei certo di quanto affermi scommetti! O sei senza coglioni? E chi ha i coglioni inoltre ammette la cappella e si scusa.

          • Fulvio Lumachi

            La persona che sei si vede da quello che scrivi, mi hai stufato, hai vinto. Bravo. Poklon,

      • thalia

        Non la fare lunga la canzone Pontalti, loro hanno spiegato che tolgono gli stracci che essi lasciano come pollicino le molliche per far trovare il cammino a quelli che seguono, può essere anche un pretesto perché il governo non faccia come la guardia costiera italiana che ha circondato subito la barca dei ragazzi che volevano fare blocco!

  • LightCrusader

    Gente con grinta e spina dorsale. Europa occidental ormai e una bestia smidellata e senza denti pronto ad abbassare i pantaloni a chichessia

    • Luc

      Intendi le guide o i popoli guidati?

    • thalia

      SMIDELLATA?…poveri noi!

  • Stonefly 777

    quest dimostra che un popolo se vuole sopravvivere, si difende e si organizza…la stessa cosa potevano fare in italia. Ma al sud sono troppo occupati a magna magna, ad ammazzarsi a vicenda e trafficare i negri per arricchirsi sulla disgrazia altrui…al sud non solo non vanno ad opporsi allo scempio organizzato dai livelli ufficiali nazionali-internazionali sulle loro coste, ma ne prendono parte, partecipano, ci marciano…al sud per ammazzarsi a vicenda trovano le armi, munizioni, riescono a organizzarsi nei gruppetti mafiosi, ma per difendere la propria terra rimangono inermi ed indifferenti…ebbene, ogni popolo avrà la fine che merita. Chi si fa trombare dagli invasori, non deve lamentarsi. Delle volte vedo qualche deficente che minaccia gli abusivi governanti con le elezioni – mo, non vi voto più…alquanto ridicolo e deprimente questa cosa, dato che in italia ormai quasi da 5 anni non si vota più de facto…e poi – i lorsignori occulti fanno cosi che perfino le elezioni abbiano i risultati secondo i loro piani – perchè elezioni sono un teatro inventato per le masse inebetite…queste bestie che manipolano le vostre vite da dietro le quinte possono essere eliminati solo con forza, non se ne andranno con le buone e se non lo capisce qualcuno, nonostante tutta l’attività devastante di questi poteri occulti – beh, allora che si becchi i frutti di queste attvità pcculte…

  • carlo

    i bulgari come del resto tutti i popoli dell’est europa sono da ammirare, tengono e custodiscono ancora la loro identità di popolo, cercando in ogni modo di salvaguardare la loro autonomia sia dall’orso russo a est, sia alla sempre più folle politica europea occidentale in tema di immigrazione etnica da paesi islamici e dall’Africa per natura rissosi, indolenti e fannulloni …
    bulgari, polacchi, ungheresi, baltici ! resistete ! non fatevi ricattare da nessuno in ogni caso ! la salvaguardia e la difesa etnica e religiosa di un popolo sono un valore imprescindibile ! da non vendere e delegare a nessuno ! poi … almeno noi europei, i quali alcuni tra noi non sono per nulla d’accordo circa il suicidio etnico europeo occidentale, avranno, forse se ci daranno … una spalla su cui poggiarci e poter affidare il nostro futuro come un ultima spiaggia.
    dal momento che in quel disgraziato e triste giorno per noi autoctoni, sarà così dura sopravvivere dal punto di vista anche etnico, dato il sicuro peggioramento e l’invivibilità della situazione dei nostri paesi d’origine …

    • geddylee2

      fassisti rassisti sottosviluppati… già me li vedo i radical…

      • Luca Bresciani

        ciclisti !

        • geddylee2

          ahahahha

      • giuseppe 97

        io posso esser un facista come un sinistroide è un comunista. Perchè solo i fascisti devono essere fuorilegge?

        • Ale Rad

          La storia è scritta da chi vince.

        • geddylee2

          ero ironico… ma proprio non ce la fate…

          • giuseppe 97

            l’ho capito che eri ironico da come hai scritto, Ma io solo fatto una precisazione che quando vince la sx scrive la storia come vuole, come dice Ale Rad ma se vince la dx allora i sinistroidi chiedo più democrazia.

    • Florin Pop

      Hai dimenticato i romeni, bello…

  • Ale Rad

    Veri europei, ci manca quello spirito in occidente..

    • Fulvio Lumachi

      Hai detto bene Ale.

  • giani luigi

    gli stessi infami che stavano con i nazisti nella seconda guerra,,,poi è arrivato Stalin e ha rimesso le cose a posto…

    • Mario Toso

      Infatti, appena hanno potuto si sono liberati, e in fretta , del tuo amato komunismo!

  • giani luigi

    Gulag e Foibe per sempre !!!

    • Mauro Estrandal Romanelli

      Come gli idioti come lei, sono per sempre…
      Saluti

    • Manolis e Giorgos Immortali ✠

      Coglionazzo poi nei gulag finivano anche i comunisti come te! Pecora belante ma dal vivo hai coraggio di dire in faccia le stesse cose ad un istriano?

    • Raoul Pontalti

      Per kompagnucci, bananas e lagaioli posso convenire…

  • Marino

    A quando in Italia

    • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

      Quando sia gli italiani che i migranti impareranno a camminare sulle acque lo faremo anche in italia 😀

    • Viktor Zokas

      In italia tutti quelli che si esaltano a divertirsi con soft air dovrebbero piu’ modestamente rastrellare clandestini anche nel territorio, e fargli rimpiangere di essere qua, senza chiamare la Polizia

      • thalia

        Facile a dirsi e poi il sugo amatriciano per i bucatini, o l’osso buco per il risotto chi lo prepara? le donne oramai lavorano e prendono l’aperitivo con i colorati, libertà e uguaglianza è anche questo.

  • NEGROPONTE

    Iniziative assolutamente inutili. Con la vittoria di Macron fulgido rappresentante dei veri dominatori Soros / Obama / Merkel / Renzi / Rothschild la partita è definitivamente chiusa.. L’Europa sarà nel giro di pochi mesi Islamica e politicamente corretta senza più nazioni e senza identità come lo sarà l’America una volta fatto fuori Trump. Dunque, ognuno a suo modo, iniziamo tutti ad allinearci a questo nuovo mondo uniformato al modo di vivere di Riad, dove, dopo due mila anni di civiltà, nostro malgrado avremo il dovere di servire i nuovi padroni (cioè le risorse boldriniste) senza però sperare di essere liberati come lo furono gli schiavi alla fine della guerra di secessione 150 anni fa. RASSEGNATEVI !!!!

    • Mauro Estrandal Romanelli

      Le leggi della storia sono come leggi della fisica.
      Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.
      Per cui…
      Prima di dare per morta la civiltà occidentale da parte di Soros e compagnia bella aspetti un attimo, il futuro può dare delle sorprese che la stupiranno e forse la rattristeranno, visto che lei sembra parteggiare per i “cattivi”. 😉
      Saluti

      • NEGROPONTE

        Come ha detto ieri il fedmarescallo Mario Draghi l’economia è in gran ripresa, ma soprattutto i populisti sono alla disfatta perchè la maggioranza silenziosa europea è a fianco dei condottieri che le ho elencato prima. Si sicuramente rimarremo stupiti di come ci metteranno a 90° visto che tanti Soros devono rientrare dagli investimenti fatti in Grecia, in Italia ed in altri paesi europei. Dalla rivolta di Spartaco nel 70 a.c.(Le Pen, Salvini, Grillo, Trump, Theresa May) fino alla caduta dell’impero romano(Obama, Merkel, Soros) nel 476 d.c sono passati 500 anni. Quindi caro Mauro aspetti e speri che già l’ora si avvicina. Io intanto mi sto procurando una quantità industriale di vasellina in attesa che il proconsole Renzi mandi la guardia imperiale appena sbarcata a Lampedusa a cercarmi

    • Manolis e Giorgos Immortali ✠

      Noi non ci rassegniamo, grazie a Dio non nasciamo tutti Pontalti…

      • Ramsmeat

        Ahahahahah!!! Bella questa. XD
        Fortunatamente no, e seppure ai suoi occhi sembrerò immaturo, mi sono portato avanti con palestra dura, km di corse, e maneggio di armi.
        Bisogna far rinascere l’Europa, altro che multiculturalismo e teoria gender, ci vuole un nuovo Rinascimento fatto da uomini e donne valorosi e con i sani vecchi principi.

        • Raoul Pontalti

          Ottimo il tuo allenamento, così riesci senza farti venire il fiatone a farti anche cinque seghe al giorno…

          • Ramsmeat

            Leggo una punta d’invidia quando parli di “cinque seghe al giorno”.
            Questo è il bello della gioventù, correre per 10 Km ed avere ancora energie per menarselo.

          • Raoul Pontalti

            Io prefersico quando sono fiacco (ossia per 20 ore al giorno almeno) farmelo menare…

          • Ramsmeat

            Sei troppo passivo. Essere energici permette di soddisfare anche la propria donna, non solo praticare 5 volte al giorno il “fai da te”.
            Fiacco 20 ore al giorno? Povero… :(

          • Raoul Pontalti

            Fiacco per venti ore al giorno è il leone, non lo sapevi? Ma poi sa dare la zampata del leone…

      • NEGROPONTE

        Bene così la Grande Presidenta Boldrina si farà grasse risate nel vedere una delle sue risorse appena sbarcate metterla dolcemente a 90°

    • Raoul Pontalti

      Uno con il cognome Negroponte è della stessa razza dei Soros e dei Rotschild…

      • NEGROPONTE

        Ho un amico artigiano che di cognome fa Berlusconi. Gli chiederò se anche lui ha quattro soldi come Silvio, ha una ex moglie che gli chiede 2 mln / mese, farà il presidente del consiglio e ha vinto 5 coppe dei campioni. Poi Le farò sapere !!

  • thalia

    Mi piacciono seppure non possano risolvere il guaio dell’EU, soros è giunto anche in Italia senza che nessuna agenda ne parlasse ma avrà gettato le sue buone reti e i pesci grossi hanno abboccato, lo vediamo con Milano con una quasi insurrezione straniera guidata addirittura dal proprio sindaco e ideata da colui che avrebbe dovuto riparare agli esistenti problemi, ossia il ministro degli interni che peggiore dell’anteriore inquilino ha dato ordini che con piacere sono stati eseguiti e nessuno raccoglie firme per questi traditori del paese.

  • Raoul Pontalti

    Avanti con le bufale! Che fanno il paio con quella dei bambini mai cresciuti che in Slovacchia con armi giocattolo o comunque non funzionanti e uniformi improbali e comnquee vistose (alla faccia del camuffamento) si adestrano a difendere la patria dai Cosacchi. La Shipka è un passo della Stara Planina che uno valica per passare della valle del Danubio per giungere alla valle della Mariza e che conosco bene per averlo valicato più volte nei miei viaggi da e per l’Anatolia volendo evitare la Serbia in alternativa alla via di Sliven. Di notte quel passo è pericoloso per i predoni che tuttora vi imperversano: meglio eliminare quelli che dare la caccia ai migranti Alla Shipka si svolse la storica battaglia tra esercito zarista e quell ottomano nell’agosto del 1877. Se i giocherelloni scemi in tuta mimetica stanno alla Shipka sono ben lontani dal confine turco e quelli che stanno a cazzeggiare nella Strandja (ai confini nordorientali della Tracia), ne vedono ancor meno che alla Shipka di migranti perché nessuno è così scemo da avventurarsi sulla strada lunga e malagevole per Malko Tarnovo attraversando prima l’ Istranca Dağları (la Strandia turca) e per giunta in direzione opposta a qulla che conduce ai Monti Balcani e ai Carpazi o alle Alpi Dinariche vie obbligate per accedere all’Europa centrale e settentrionale. Gente immatura che cazzeggia fingendo di difendere la patria insomma e non difensori da un’invasione che ha ben altre vie che quelle presidiate da questi castroni.

    • Georgi Mihaylov

      ma allora perche non te ne torni nel anatolia? piu che altro il tuo commento sembra un troll.

    • Manolis e Giorgos Immortali ✠

      Sappiamo Pontalti che lei ammira i turchi, perchè mi sa che negli hamam ha avuto modo di vederli da molto vicino…

      • Ramsmeat

        Anita Mueller ha come principali nemici l’alcol e Gino Paoli.
        Pontalti invece reputa tutti immaturi, ma da che mondo è mondo, chi si batte per dei valori è un uomo, chi invece si sottrae è un pappamolla.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Qualsiasi alcolista ha come principale nemico l’umanità. E vedi solo la prima e seconda guerra mondiale. Tu vedi ovunque dei nemici, mentre lo sei tu nei tuoi confronti e appunto tracannando. Le persone che tracannano non si rendono conto di costituire le reazioni al fastidio che sono per il buon funzionamento della società.

      • Raoul Pontalti

        Più che da vicino da dentro usufruendone correttamente i servizi mentre in certi altri in certi quartieri di certe città (Londra, Amsterdam. Amburgo, Francoferte… ) tu ti sei buscato per via orale o rettale certi cilindri carnosi…

        • Viktor Zokas

          Io pure sono stato in un hammam turco, in pieno inverno e in partenza da Goreme, con la neve e -25 c fuori. Io e mia moglie, e c’erano solo 2 addetti, un uomo e una donna. Io speravo per i massaggi in un turco di 150 chili, invece c’era un tipo che sembrava Bruce Lee, magro e cattivissimo. Niente froci in Turchia se uno non li cerca. Qua invece basta andare alla Virgin a farsi la sauna e ce ne sono a iosa.

          • Raoul Pontalti

            Göreme, Cappadocia, roba turistica e fuori stagione non trovi un tubo. Ma, considerata la Tua speranza rimasta disattesa di un fustacchione da 150 chili , Tu Ti trovavi da quelle parti per trarre ispirazione dai camini delle fate (che sembrano tante fave con brava sommità a cappella)?

    • Daniela Petrova

      Raoul, nell’articolo si parla di movimento nazionale Shipka e non del passo Shipka. Per ogni bulgaro Shipka è un simbolo di patriottismo estremo ed evidentemente per questo hanno deciso di chiamarsi così. Da quello che scrivi, capisco che hai viaggiato in Bulgaria e hai letto qualcosina sulla nostra storia. Vorrei chiarire, che la battaglia storica nell’agosto 1877 era tra bulgari volontari (chiamati OPALCENZI) e russi contro i turchi. Per proteggere il passo e aspettando i rinforzi russi gli opalcenzi dovevano tirare contro i turchi le pietre e i corpi dei loro compagni con lo scopo di non far passare i turchi nella Bulgaria del nord.

      • Raoul Pontalti

        Carissima Daniela Ti ringrazio per il commento pacato al mio invece corrosivo all’acido solforico perchè indirizzato ai bananas che si bevono ogni bufala. So bene che il Movimento Shipka è una cosa e il passo Shipka un’altra ma le due cose sono collegate: il movimento politico-culturale assume quel nome proprio in ragione di quella famosa battaglia che si svolse alla Shpka in una delle tante guerre russo-ottomane. non sono un grande conoscitore della Bulgaria che pure ammiro, ma al cospetto dei bananas che nemmeno sanno dove stia posso impancarmene a maestro. Da Ruse a Svilengrad (valico per la Tracia greca, utile per aggirare talvolta via Ormènion e Kastaniès l’imbuto di Kapitan Andreevo verso Edirne in Turchia), da Vidin a Kulata (per raggiungere Salonicco ma soffermandosi in preghiera al monastero di Rila e ipoi n raccoglimento “spirituale” a quello di Melnik (per i celeberrimi vini di Melnik!)), da Kalotina a Kapitan Andreevo (per accedere allaTracia turca) ho attraversato in lungo e in largo la Bulgaria soffermandomi nei luoghi di maggior interesse storico e paesaggisitco (mi riservo visite più approfondite a Sofia e Filippopoli (Plovdiv)). Mi sono divertito a leggere la nobilissima storia dell’impero bulgaro e note sintetiche sulla ricchissima letteratura medievale, non ignoro che la Macedonia ex jugoslava non parla “macedone” ma bulgaro occidentale e che il bulgaro classico ha originato tra l’altro la lingua ecclesiatica e liturgica delle chiese ortodosse slave. Ciò premesso comprenderai perché considero delle buffonate certe iniziative infantili fatte da uomini che psicologicamente non sono ancora divenuti tali essendo rimasti bambini e che nel caso, come si evince chiaramente nell’articolo, si sono ridotti a spazzini dei boschi per recuperare rifiuti lasciati da migranti e soprattutto turisti. A questa azione di pulizia forestale rionosco il merito, per il resto …mi metto a ridere!

        • Boyan Ventzeslavov Kovatchev

          e cosi non hai capito che i migranti c’entrano poco ma si tratta di esercitazioni paramilitari ed esplorazione del territorio al confine con la Turchia di Erdogan…

          • Raoul Pontalti

            Nel mio primo commento li avevo paragonati ai “confratelli” slovacchi. Ma qui rincaro la dose: sono uguali agli scimuniti che negli anni 60 e 70 facevano i campi paramilitari in Italia con lo stesso dichiarato scopo e che puoi ammirare, ben corbellati, nel f ilm “Vogliamo i colonnelli”.

  • giuseppe 97

    ma perchè anche i nostri giovani non vanno dove sbarcano i migranti arrivati con le ong? Proprio la dove i volontari li ricevono applaudendoli?.

    • Ramsmeat

      Eccomi. Ci andrei a far affondare le navi negriere ma non ho i mezzi e poi da noi ti mandano i galera, ed in gattabuia sei inutile.
      Magari l’ideale è costituire un esercito paramilitare come Gladio, una bomba qua, un’altra là ed è fatta.

      • Raoul Pontalti

        Bravo mona!! proprio Gladio mi tiri fuori! Roba infame made in USA. Per un singolare destino io ho conosciuto diversi appartenenti a Gladio e a molti di quali residenti in Trentino, dopo la pubblicazione dei nomi degli appartenenti a quella organizzazione clandestina, chiesi ragione. Risposte disarmanti: dall’anticomunismo alla voglia di far carriera alla soddisfazione di fare giochi di guerra come ferie pagate. In sostanza si trattava di castroni come quelli dell’articolo irretiti da una propaganda patriottarda che in realtà li rendeva servi dello straniero e proni a richiesta dello straniero a eseguire anche la persecuzione di italiani (supposti comunisti). Chi ha servito Gladio ha servito lo straniero e ha tradito la Patria! Lo sappia o no. Soprassediamo sull’infamia dovuta ad eccesso alcolico dell’invocazione di attentati bombaroli…

        • Ramsmeat

          Con Gladio intendevo portare un esempio di esercito paramilitare. Dovessero maturare i tempi ci spererei molto, ma di certo non sarei felice se venisse fatta fuori gente innocente.
          Bisogna attaccare chi sta mandando in malora l’Europa intera e per quanto non ti piaccia, come non aggrada assai il sottoscritto, che sin da bambino ha sempre pregato per avere un esistenza serena, siamo in un periodo storico dove serve un’energica risposta al degrado pur se ci costerà caro.
          Sono stanco dei mafiosi al potere che venderebbero anche la loro madre e dell’indifferenza del cittadino medio(cre).

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E vedi la polemica sull’alcol test agli insegnanti …

        • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

          Guarda che Gladio era la nostra garanzia nel caso il partito comunista avesse vinto. Crollato il comunismo gladio è diventato obsoleto. Ad ogni modo, se ci pensi, le ragioni che hanno spinto alla creazione di gladio stanno tornando, senza comunismo ma stanno tornando.

          Tra l’alto mi pare che non sai quale fosse il criterio per reclutare i cosiddetti “segretari di zona” di gladio. Tu forse hai parlato con, diciamo così, i soldati semplici . Il gladiatore più importante che ho conosciuto ( è che è ancora vivo) era un autentico vero patriota che non ha profittato della posizione per arricchirsi.

        • Viktor Zokas

          Gli attentati bombaroli sono sempre stati la madre di tutte le ribellioni, vedi partigiani contro tedeschi occupanti, vedi sionisti contro inglesi per fondare stato di Israele, e poi Al Fatah, OLP, Al Qaeda, ISIS. Inoltre in Italia se iniziassero le bombe ci sarebbe una escalation con ritorsioni dei mussulmani con bombe nelle chiese cattoliche, risveglio dei perbenisti cattocomunisti e fine immediata del PD e dei porci asserviti alla sostituzione etnica. Finora in Italia, a parte i partigiani e qualche anarchico, le bombe le ha messe lo stato infiltrato dai servizi deviati, se avessimo un UNABOMBER per centomila abitanti lo stato sarebbe in ginocchio, vedi IGOR che non lo trovano in mille “forze speciali”

  • Fulvio Lumachi

    Io in Bulgaria è 12 anni che faccio avanti e indietro e mi sento quasi un figlio adottivo e ne sono orgoglioso. Posso solo che confermare tutto questo. La patria, la lingua, l’alfabeto cirillico, le tradizioni, la musica,Vasil Levski, Hristo Botev, la bandiera!!! sono valori immanenti ed importantissimi. Amano il loro paese alla follia. E noi marci europei dell’ovest dovremmo ringraziarli per quello che fanno anche per noi.

    • Emilia2

      Pero’ non ho capito che cosa facciano in concreto contro l’immigrazione

      • Fulvio Lumachi

        Emilia di sicuro non usano le loro forze armate per andare a prendere i clandestini per farsi invadere invece che usarle per difendersi.

        • Emilia2

          D’accordo, sono un po’ meglio di noi (non ci vuole tanto), pero’ non credo possano risolvere il problema senza che ci scappi qualche morto, o almeno senza avere delle carceri strapiene. Poi, noi abbiamo l’aggravante che arrivano via mare.

          • Viktor Zokas

            Essendo una guerra ci sono gli elementi collaterali, comunque li buttano fuori senza tanti centri identificazione, fogli di via eccetera. E gli danno una forte motivazione a non riprovarci, se ci scappa il morto , uno di meno, e tanta pubblicita’ progresso in piu’. Se finiscono in galera, e’ il loro posto perche’ in Bulgaria e’ un crimine penetrare illegalmente nel territorio dello stato.

          • Emilia2

            Ma, se arrivassero via mare, li lascerebbero annegare? Cmq i Bulgari mi pare siano ortodossi, non devono seguire la morale cattolica come noi.

          • Viktor Zokas

            Il problema del via mare e’ mal posto, loro si occupano delle acque territoriali e se facessero come noi i clandestini li andrebbero a prendere sulle coste della Georgia, ma siccome non hanno le Coop rosse e la Boldrini, difendono i confini.Nel 2013 mi ricordo che ero a Varna sul mar Nero al 20 dicembre, e in quei giorni sui loro giornali c’erano le polemiche perche’ avevano 60 (!) Clandestini detenuti a Sofia da addirittura 2 mesi e li stavano espellendo. Per quanto riguarda la morale cattolica puo’ darsi che conti qualcosa nel senso che i bulgari e le bulgare ragionano da gente normale e non come certi cattocomunisti o come il Papa che abbiamo adesso.

          • Emilia2

            Ma questi 60 clandestini verso quali Paesi li stavano espellendo? Perche’ bisogna che l’altro Paese li accetti, e non sia piu’ forte della Bulgaria. Ora, tutti I Paesi africani sono politicamente piu’ forti dell’Italia. Cmq sarebbe interessante capire perche’ quasi tutti i Paesi dell’Est Europa hanno piu’ senso dello Stato dei paesi dell’Ovest (La dominazione sovietica non li aveva distrutti anche moralmente?).

      • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

        Sembra incredibile, ma in concreto puliscono i boschi . (non è una cazzata, se pensi a questi che passano in così tanti e carichi di valige di cartone, nel loro camminare buttano un sacco di robe per terra. le persone descritte nell’articolo, quindi, raccolgono la spazzatura che questi lasciano mentre passano )

  • Manolis e Giorgos Immortali ✠

    Onore ai patrioti bulgari.

  • venzan

    Nei paesi dell’est Europa la massoneria non ha ancora attecchito, percui sono ancora patrioti.

  • thalia

    Anche se mostrano il vessillo nazionale con stessi colori del nostro, seppure trasversali, ricorderanno la piccola Giovanna di Savoia andata in sposa laggiù a un trippone?

    • Ramsmeat

      Omo de panza omo de sostanza.

      • Raoul Pontalti

        Stai parlando di me? Dovresti davvero vedere la panza mia…

        • Ramsmeat

          Non parlavo di te, però se sei invidioso di chi può menarselo 5 volte al giorno, forse, non hai tutta sta gran sostanza, ahahahahah. Scherzo.
          Notte!

  • nopolcorrect

    Onore, auguri, complimenti e riconoscenza per i nostri amici Bulgari!

  • Alfred Douglas

    Grandi! In ogni paese europeo ci vorrebbero dei gruppi così, invece non facciamo altro che subire passivamente l’invasione delle orde allogene.

  • Langbard

    Onore ai fratelli patrioti bulgari, il sole risorge ad Est!!

  • Paola Avrionova

    Fiera di essere bulgara.
    Grazie a tutti per le vostre parole

  • giovanni

    Tanto i terroristi e i migranti matti si possono sfogare da noi, sbudellando soldati e poliziotti, violentando ragazzine, favoriti da riccastri pagati dai sauditi per farci invadere ed uccidere…

  • thalia

    Anche Forza Nuova va purtroppo raccogliendo briciole, mi domando dove sia la loro protesta nazionale affinché questa rafforzi l’idea di una opposizione, gli italiani sono spaventati e quei pochi soli che osano non li ascolta nessuno.

  • thalia

    Non ho ancora compreso chi sono coloro che seguono una MORALE cattolica, con questo papa poi? Il suo dovere è andare a prendere in mare gente per affogare un popolo? troppo spicciola come considerazione, forse sono più cristiani gli ortodossi che non ostentano miracoli

    • alberto

      Thalia, Thalia…
      “… forse sono più cristiani gli ortodossi che non ostentano miracoli “
      Nella Chiesa Ortodossa né la procedura della canonizzazione né il carattere della venerazione dei santi sono sottoposti a una così scrupolosa e dettagliata regolamentazione come nella Chiesa Cattolica.
      Saluti

      • thalia

        Ciao carissimo!