8710853605_6ac4125be0_b

Gli Stati Uniti sono in allarme
per i super missili ipersonici russi

Una volta si chiamava Sac, acronimo di Strategic Air Command, ed il suo compito era quello di lanciare un attacco atomico verso l’Unione Sovietica con bombardieri e missili intercontinentali, oggi c’è lo Stratcom, il cui centro di comando e nella Offutt AFB di Omaha (Nebraska) e che ne ha ereditato i compiti a partire dal 1992 sebbene sia un organismo radicalmente diverso rispetto al suo predecessore.

A capo dello Stratcom c’è il Generale John Hyten che durante il recente simposio sullo spazio, manifestazione che si tiene ogni anno a Colorado Springs – dove c’è il Cheyenne Mountain Complex del Norad – ha dichiarato che Russia e Cina stanno effettivamente sviluppando missili ipersonici invincibili.

“Non vi darò alcun dettaglio sui mezzi che utilizziamo per monitorarli, né vi darò alcun dettaglio sulle specifiche tecniche e sulle capacità di tali missili” ha detto il Generale alla stampa “ma posso dirvi che abbiamo osservato sia la Cina sia la Russia testare le loro capacità ipersoniche”.

Le parole del numero uno dello Stratcom arrivano a poche settimane dal discorso di Vladimir Putin alla Duma sullo stato della Federazione in cui il presidente russo aveva esplicitamente parlato di nuove armi tra cui missili da crociera ipersonici e testate Hgv per missili balistici intercontinentali “praticamente invulnerabili”.

In particolare Hyten si riferisce al missile da crociera ipersonico aviolanciabile Kh-47M2 “Kinzhal” recentemente svelato al grande pubblico da un test ripreso dalle telecamere che lo vedevano lanciato da un caccia intercettore Mig-31 “Foxhound”. Secondo le fonti russe il missile sarebbe in grado di sviluppare una velocità di Mach 5 ed avere una gittata massima di 2mila km portando una testata convenzionale o nucleare, fattori che preoccupano non poco il Pentagono anche perché le valutazioni degli analisti americani sulle reali capacità ipersoniche russe (e cinesi) erano del tutto errate: si pensava che entrambi i Paesi non fossero in grado di portare a compimento i propri programmi prima del 2025 dando così tempo all’industria americana tutto il tempo per portarsi in posizione di vantaggio in questo campo. Ora invece agli Stati Uniti non resta che colmare il gap e devono farlo anche piuttosto velocemente.

E’ notizia recente, infatti, che il primo contratto del valore di quasi un miliardo di dollari è stato concluso con la Lockheed Martin per la produzione del primo sistema missilistico ipersonico americano. Le prime specifiche operative sono, oltre alla velocità di Mach 5, la capacità di bucare le difese avversarie avendo un certo grado di tecnologia stealth e l’utilizzo parziale di intelligenza artificiale.

Proprio in considerazione di questo punto non è un caso che il contratto sia stato affidato alla Lockheed Martin e non alle concorrenti Raytheon e soprattutto Boeing, che, ricordiamo, aveva già sviluppato un dimostratore ipersonico alcuni anni orsono (l’X-51A “Waverider”). Il colosso aeronautico di Bethesda infatti già sta producendo il missile antinave Agm-158C (o Lrasm), un’arma stand off derivata dal progetto Jassm che è dotata di una forma di intelligenza artificiale per permettergli di riconoscere i bersagli autonomamente e di sopravvivere in un ambiente saturo di contromisure elettroniche.

Il Generale non ha specificato se il nuovo missile ipersonico russo sia in fase sperimentale o sia già entrato in quella dei test operativi ma ha sottolineato una volta di più che “Bisognerebbe credere a Vladimir Putin su ogni cosa che dice in merito ai programmi di armamenti” ed ha aggiunto che “Noi (al Pentagono n.d.a.) ascoltiamo a ciò che dice con molta attenzione e niente di ciò che ha detto e ha fatto mi ha sorpreso” intendendo quindi che quanto riferito dal presidente russo trova conferma nelle anticipazioni date ai militari americani dall’intelligence.

Hyten vorrebbe che gli Stati Uniti fossero più aggressivi nel condurre la propria campagna di riarmo in particolare nel campo dei missili ipersonici a testata convenzionale, che, secondo lui, sarebbero molto utili nel teatro dell’Asia-Pacifico: un ennesimo segnale – sempre che ne servano altri – per capire l’inversione di tendenza della Casa Bianca nella politica estera che nell’amministrazione precedente aveva un po’ accantonato quel settore del mondo delegando il compito del suo controllo ai suoi alleati con una pioggia di milioni e di armamenti.

Il segnale però sembra essere stato colto dall’esecutivo che ha aumentato esponenzialmente i fondi per questa nuova tecnologia rispetto agli anni precedenti: si passa dagli 85,5 milioni di dollari nell’anno fiscale 2016 sino ai 256,7 previsti per il 2019, un aumento complessivo del 136% che arriva dopo anni di “vacche magre” della sciagurata amministrazione Obama.

Lo sviluppo accelerato di missili ipersonici, però, se da un lato colma il gap con Cina e Russia, dall’altro non pone rimedio ad un altro problema, ovvero l’acquisizione di strumenti atti alla difesa da queste nuove tecnologie. Molto probabilmente il prossimo maggio, con l’approvazione e pubblicazione della Missile Defense Review del Dipartimento della Difesa, si vedranno le prime linee guida che condurranno alle prossime specifiche per l’industria che sarà chiamata a far fronte ad una sfida epocale e di non semplice risoluzione: il sistema di difesa antimissile statunitense sino ad oggi si è basato sulla capacità di contrastare la minaccia missilistica “classica” data da Paesi come la Corea del Nord o l’Iran, ben consci che un attacco missilistico di saturazione, come quello che potrebbe portare la Russia, travolgerebbe i sistemi Abm americani con la sola forza del numero, ma a sparigliare le carte arrivano le nuove tecnologie ipersoniche russe e cinesi a cui Washington non aveva mai guardato con particolare attenzione sino ad oggi e che improvvisamente sono diventate uno degli snodi cruciali della politica del Pentagono.

Non sappiamo quanto ci sia di vero nelle parole del Generale Hyten e quanto sia propaganda, molto probabilmente agitare lo spauracchio del ritardo accumulato in certe tecnologie è funzionale solamente ad un aumento del budget della Difesa con tutto quanto consegue per il complesso militare industriale americano, però a giudicare da quanto stiamo osservando in Russia ed in Cina non ci sentiamo di liquidare in toto la questione come mera propaganda per racimolare qualche (milione di) dollaro in più.

  • Gino Bernasconi

    ma come se il gringo incompetente era così sicuro ora teme la Russia che non si è ancora mossa?

  • Demy M

    Adesso si scateneranno i russofobi smentendo tutto.

  • investigator113

    che si aspettavano gli americani che Putin distribuisse le noccioline. Adesso state accorti

  • Gino Bernasconi

    al gringo presto verranno i capelli bianchissimi..

  • Lamberto Z

    errato, vanno a mach 10 e le lance a mach 20, informarsi meglio.

  • potier

    intanto non è ancora detto questi ipotetici missili ipersonici siano quasi a disposizione di russi e cinesi … in ogni caso si dovrebbe anche informare di come gli americani non siano per nulla rimasti fermi rispetto a questa tecnologia.
    e comunque sia per gli americani che per i russi tutto questo non deve derogare da quelli che sono i trattati sul controllo delle armi tra Mosca e Washington firmati a suo tempo. inoltre è necessario ribadire che in ogni caso questi missili di nuova generazione non cambierebbero di una virgola quelli che sono gli equilibri rispetto alla precedente generazione di missili balistici tradizionali.
    inoltre la strategia americana è orientata nell’implementare una nuova generazione di ordigni nucleari a bassa potenza proprio perché sarebbero al momento i più in grado di sostenere un’eventuale aggressione non contrastabile in modo convenzionale.

    • Demy M

      Negare l’evidenza è indice di stupidità cronica non curabile.
      I militari ed i membri del Congresso degli Stati Uniti ritengono che la Russia e la Cina siano in vantaggio nello sviluppo delle armi ipersoniche, scrive The Hill.
      “In questo momento siamo indifesi”, il portale cita le parole del membro della commissione Difesa del Congresso James Inhofe.
      In precedenza, parlando al Congresso, il numero uno del comando strategico delle forze armate statunitensi, il generale John Hayten, aveva ammesso che gli Stati Uniti non hanno mezzi di difesa dalle armi ipersoniche.
      PS: Legga l’articolo prima di scrivere corbellerie,…….come sempre.

    • Demy M

      Caro vasaio, lei scrive:…….la strategia americana è orientata nell’implementare una nuova generazione di ordigni nucleari a bassa potenza proprio perché sarebbero al momento i più in grado di sostenere un’eventuale aggressione non contrastabile in modo convenzionale.
      Significa che, in caso di scontro con armi convenzionali, i suoi amici UsArabic avrebbero la peggio ed è per questo che “ vorrebbero” usare le mini-atomiche? E’ questa la grande e potente armata americanissima

      • potier

        certo che lei è proprio una sagoma … nemmeno in grado di verificare per lo meno sui siti internet cosa c’è o non c’è di vero rispetto a quello che ha la pretesa di discutere … altrimenti saprebbe che ” la Russia non è l’unico paese che cerca di costruire armi ipersoniche invincibili. ecco le ultime notizie sugli sforzi degli Stati Uniti per implementare missile e PERSINO AEREI cinque volte più veloci del suono”
        in ogni caso e mi ripeto … i missili attualmente in dotazione alle super potenze sarebbero in grado di raggiungere qualsiasi luogo del pianeta in soli 20 minuti, pertanto missili ipersonici o no, questa è la realtà attuale, se ne faccia pure una ragione …

        • Demy M

          Esperto vasaio che necessita di Calfort. Lei nega quello che i suoi autorevoli padroni scrivono con tremore causa paura. Tutto il resto è noia, come i suoi inutili commenti salvo farci sganasciare dalle risate.

        • Demy M

          Per chiudere il discorso a lei ostico.
          Il capo del comando strategico del Pentagono, il generale John Hyten, ha affermato che le forze armate statunitensi seguono i test missili ipersonici di Russia e Cina. Lo riporta Defence News.
          Il generale ha sottolineato di non poter raccontare le caratteristiche tecniche di questi missili e rivelare i modi con cui gli Stati Uniti hanno ottenuto tali informazioni. Tuttavia, ha consigliato di credere alle dichiarazioni di Mosca sullo sviluppo delle armi moderne.
          “Bisogna credere alle dichiarazioni di Vladimir Putin riguardo ciò a cui sta lavorando”, ha detto Hyten.
          Il generale ha aggiunto che negli ultimi anni anche gli Stati Uniti hanno testato armi ipersoniche, ma i test sono stati sospesi perché infruttuosi.
          A Tel Aviv vi insegnano a mentire ma non a conoscere gli argomenti.

        • alberto

          Che fa monsieur Carlo? Si contraddice?
          Cosi’ perde credibilita’ al Pentagono …:D
          Prima scrive :
          in ogni caso questi missili di nuova generazione non cambierebbero di una virgola quelli che sono gli equilibri “
          Poi:
          sugli sforzi degli Stati Uniti per implementare missile e PERSINO AEREI cinque volte più veloci del suono”
          Sforzi? E per cosa? Per produrre armamenti che , monsieur Carlo afferma, NON cambierebbero gli equilibri ?
          O lei sbaglia…. o i suoi amici sono evidentemente dei cretini !
          Pensez-y calmement

          • colzani

            ahahah, lei è un sadico, sparare sulla croce rossa…

          • alberto

            Caro Colzani, da quando e’ ‘scappato’ il mitico Rommel ( alias Breedlove e Scaparrotti) ritiratosi su piu’ tranquilli lidi tipo ‘hookii’ e ‘ Butac’ , sono rimasti due …’ossi duri’: Carlo ed il famigerato ‘so tutto io’ Cardelli
            Divertiamoci con loro…:D
            Saluti

          • Gian Paolo Cardelli

            È ovvio che agli occhi di chi non sa e soprattutto non vuole sapere nulla uno che sa qualcosa gli appaia come uno che “sa tutto”, ma il problema da risolvere è la sua ignoranza dimostrata, non la mia saccenza ipotetica…
            La confusione che poi ha fatto tra i DUE argomenti sollevati da Potier, che ai suoi occhi sono apparsi come uno solo, ne è la diretta ed inevitabile conseguenza.

          • alberto

            Cardelli, evito di discutere con lei ed il motivo gliel’ho gia’ spiegato.
            Un esempio del perche’ e’ quell suo:
            La confusione che poi ha fatto tra i DUE argomenti sollevati da Potier”
            Io ho risposto a monsieur Carlo nel merito di quanto lui ha sostenuto, scritto, espresso.
            La smetta .

          • Gian Paolo Cardelli

            No, caro il nostro presuntuoso: lei mi ha citato in modo insulso e le si becca la replica che lo dimostra…

          • alberto

            Replichi pure caro Cardelli. La sostanza non cambia
            PS
            Il fatto che io la citi ( vedi il caso delle sue foto) non le fa piacere perche’ e’….marketing …? …:D…:D…:D

          • Gian Paolo Cardelli

            Certo che lo è: l’ha appena dimostrato…

          • alberto

            Dimostrato cosa ,Cardelli ? Che citandola, rispondendo ai suoi commenti facciamo azione promozionale per lei? Con quale beneficio per lei?
            Per esempio, io non sarei cosi’ sicuro che le sue foto sortiscano un brillante ritorno dal punto di vista di marketing come lei sostiene…
            Punti di vista ma, contento lei, non le faro’ pagare ‘royalties’ se e quando la citero’ nuovamente…:D
            Saluti

          • Gian Paolo Cardelli

            C’è andato abbastanza vicino: il resto lo scoprirà quando sarà riuscito a leggersi qualcosa in materia…

          • colzani

            hey perv, ca22o lei è un genio! ha appena dimostrato di essere un manico nel marketing riuscendo a popolare dei suoi attributi e perversioni (nonché quelle rivoltanti immagini) un intero forum, oops… dovrei chiamarlo “cyber-spazio”!!!
            scemotto lei può solo vendere ghiaccioli in alaska!

          • Gian Paolo Cardelli

            Lei è talmente cretino da non rendersi conto che il “popolamento” di cui parla lo sta facendo qualcun altro, ed allo stesso tempo è talmente ignorante da ironizzare su un termine esistente da quasi trenta anni…

          • colzani

            non ironizzo sul termine ma sull’uso che ne fa, probabilmente è un termine ancora in voga tra i vecchietti del circolo.
            è lei che sta diventando popolare grazie alle sue “qualità”, chi è l’artefice del “marketing” davvero importa? si preoccupi di non “fare figuracce” in questa “campagna” e doni i suoi trenini ad un orfanatrofio.

          • Gian Paolo Cardelli

            Dovunque sia in voga la sostanza non cambia: la realtà reale non ha nulla a che vedere con i “social forum” (termine ancora più ingannevole, e per motivi evidenti). Tutto il resto, vista la sua ignoranza nel settore non vale nemmeno la pena commentarlo. Si faccia curare la paranoia.

          • colzani

            ebbene, lei invece ha dimostrato di essere ferrato in “marketing”! LOL guardi che bel marketing, ora correranno tutti a vedere i suoi trenini elettrici.

          • Gian Paolo Cardelli

            E lei come pensa di saperlo, se nemmeno sa cosa sia, il Marketing?

          • colzani

            ma come? lo ha spiegato a mezzo forum: farsi pubblicare le proprie imbarazzanti fotografie, no? spieghi come si applica il “marketing” al “cyber-space”. oppure ci parli della cyber-paedophilia ragioniere.

          • Gian Paolo Cardelli

            Io non ho spiegato nulla: citare una conseguenza di azioni altrui non è certo spiegare… Ah già : dimenticavo la sua difficoltà a capire l’italiano scritto, scusate…

          • luigirossi

            @gianpaolocardelli:disqus
            IL TEPPISTA DROGATO COMINCIA AD INNERVOSIRSI ED OFFENDERE CHI OSA CONTRADDIRLO CON ARGOMENTI SOLIDI.
            TUTTO COME AL SOLITO:METODI DA GESTAPO,:ARROGANZA E TONI MINACCIOSI
            :ORGOGLIOSI DI ESSERE I MIGLIORI ,PIU’ AUTENTICI SUCCESSORI DI HITLER,AMICI EBREI,VOSTRO VERO PADRE E MAESTRO.

          • Gian Paolo Cardelli

            Il frustrato Luigirossi che non ha mai visto sulla tastiera il tasto di blocco maiuscole si inventa cretinate sul conto di chi non conosce…

          • colzani

            cardelli, the big kahuna of marketing! LOL

          • cir

            tu devi rispondere solo se interrogato .

          • luigirossi

            DOPO AVER DIMENTICATO I 14 PAESI CHE INVASERO L’URSS.POTRESTI PRENDERTI UNA VACANZA A SOCI E SMETTERE DI FARFUGLIARE MINGHIATE.
            TU NON SEI UNO STORICO,NON SEI ALLIEVO PREDILETTO DEI DANTISTI PIU’ COLTI,MA UN MALATO DI SINDROME DI ONNIPOTENZA CHE HA SERIO BISOGNO DI CURARSI E CHE FORSE SCRIVE DA UNA CLINICA PSICHIATRICA.

          • Gian Paolo Cardelli

            Già il fatto che scrive tutto in maiuscolo fa capire che tipo è lei, ma quali sarebbero stati i 14 paesi di cui parla?

          • Krym2014

            ma il mitico Sasso dalla Svezia c´e´ ancora?
            Quello del PIL per intendersi

          • alberto

            Gia’ Mr. Sassola…sparito…:D..:D

        • Demy M

          Il nuovo razzo ipersonico Kinzhal sarà mostrato per la prima volta in pubblico durante la parata del 9 maggio 2018. Mancano pochi giorni, venga a Mosca che le offrirò un buon caffè senza gas……

          • potier

            per quel che mi riguarda potrebbe benissimo essere un missile di cartone come quelli Nord Coreani costruiti apposta per infinocchiare ciascuno i propri citrulli
            concittadini … roba che noi da questa parte non ci sogneremmo mai di fare …

          • Demy M

            Discutere con lei non è impossibile, è solamente inutile, come lo sono i suoi commenti. Se i missili della NK erano di cartone come mai Ciuffopendente non li ha bombardati, forse perchè aveva paura di causare un piccolo incedio? Si aforzi di essere meno ridicolo. Auguri.

          • alberto

            Monsieur Carlo:
            per infinocchiare ciascuno dei propri citrulli
            concittadini … roba che noi da questa parte non ci sogneremmo mai di fare .
            ..
            Nooooo ! Mai!…:D…:D…:D
            — Bush: finiti i combattimenti in Iraq
            «Lasceremo un Iraq libero e democratico e ricostruito» —
            PS
            grazie comunque per non aver tirato in ballo i famosi villaggi Potëmkin…:D

          • Divoll79

            Villaggi mai esistiti, se non nella malevola fantasia di un diplomatico (credo inglese) dell’epoca di Caterina II.

          • alberto

            Si ma ero quasi certo che Carlo, da bravo, russofobo qual’e’ li avrebbe tirati in ballo.
            Mr.Alan Gerbert , ambasciatore inglese, propalo’ la bufala. Gia’ allora …bufale !!
            Saluti

          • Demy M

            Lei scrive:…per quel che mi riguarda potrebbe benissimo essere un missile di cartone…E per un missile di cartone gli Usa si creano problemi e preoccupazioni?

          • Savino Nicola

            sono gli stessi missili di cartone che ha inventato la n.corea e che hanno tenuto a bada la la piu grande potenza del mondo

          • paolo045

            Lo credo bene! Costano troppo…poco.

          • luigirossi

            @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
            PENSA AI TUOI CONNAZIONALI CHE HANNO ELETTO MACRON.ORA CI STANNO RIPENSANDO.
            SE MACRON STUDIASSE LA STORIA,SAPREBBE CHE PRIMA DI PINOCHET FURONO I CAMIONISTI A ROVESCIARE ALLENDE.
            OGGI IN FRANCIA LORO SCIOPERO GENERALE

        • 01Claudio B

          “…..arebbero in grado di raggiungere qualsiasi luogo del pianeta in soli 20 minuti”, Devo constatare che “la matematica non è il suo forte”. Le spiego: 40.000 Km è la circonferenza della terra quindi 20.000 Km è la semicirconferenza; 10 mach = 12.000 Km/h; 20.000/12.000 = 1.66666 ore per raggiungere teoricamente ogni punto della terra con direzione a scelta da est e/o ovest. Col suo calcolo di 20 minuti i missili dovrebbero raggiungere almeno 50 mach = 60.000 Km/h. Pertanto, potier, “missili ipersonici o no, questa è la realtà attuale, se ne faccia pure una ragione …”, è la dimostrazione dell’assunto iniziale: la matematica non è il suo forte, se ne faccia una ragione.

          • Boris

            Interessante, ma poi ci sono anche i sottomarini armati di testate nucleari …

          • 01Claudio B

            Aspettiamo i calcoli di potier per verificare se ha fatto un corso rapido di matematica.

          • potier

            infatti la matematica non è il mio forte ma in questo caso i suoi calcoli cosa mai vogliono dimostrare !? i 20 minuti sono il tempo che appunto intercorre dal momento in cui le varie stazioni radar d’allarme sono allertate dalle eventuali difese satellitari circa il rientro nell’atmosfera terrestre delle varie testate nucleari nemiche …

            “l’alta velocità di un missile intercontinentale al rientro dall’atmosfera rappresenta una grossa difficoltà per un qualsiasi sistema difensivo, un missile balistico di 10.000 km di gittata ha una velocità terminale di 7,0 km al
            secondo … quasi simili alla velocità di un meteorite” …

            quindi senza fare tanti inutili calcoli basterebbe leggere quanto accaduto
            il 26 settembre del 1983 circa lo scampato pericolo di una guerra nucleare tra russi e americani in cui un fortunato intuito del tenente colonnello sovietico Stanislav Petrov salvò forse o molto probabilmente appunto il pianeta da un catastrofico olocausto nucleare … pertanto visto che a quanto pare lei probabilmente appartiene alla categoria del so tutto io …
            la invito a leggere l’articolo su “Airone” cartaceo del corrente mese … da cui le trasmetto pari pari queste poche righe …
            “i radar satellitari stavano rilevando la partenza dagli USA di 5 missili, in 20 MINUTI avrebbero raggiunto l’Unione Sovietica scatenando un inferno nucleare”

            PS: se qualcuno avesse delle eventuali contrarietà in merito a quanto da me riportato lo invito caldamente a inoltrare le opportune contestazioni alla rivista in questione … in caso contrario meglio tacere piuttosto che subire delle antipatiche e pessime figure …

          • 01Claudio B

            Lei è MOLTO APPROSSIMATIVO, e forse non ha letto con attenzione lìarticolo su l’Airone. 1) I 20 minuti possono essere il tempo per coprire la distanza tra Vladivistok e San Francisco, tempo plausibile. Ciò non toglie che lei ha scritto un’inesattezza cosmica che fa pensare con convinzione che tra lei e la matematica ci sia della ruggine. Bye Bye.
            P.S.: Non sprechi tempo a rispondere, tanto non la leggerò, certo che, come già letti suoi commenti, risponderà ancora con inesattezze. Utilizzi questo tempo per far pace con la matematica che sarà veramente per lei un tempo ben speso.

          • potier

            faccia un po come le pare … l’articolo lo deve leggere lei perché è proprio così come da articolo, 20 minuti … matematica o no …

            PS: cosa centrano poi i suoi calcoli sulla circonferenza della terra con un missile balistico il quale raggiunge la stratosfera per poi rientrare lo sa solo lei …

          • 01Claudio B

            Credo le convenga “smettere” di ribattere così cretinamente per salvaguardare almeno un pò la sua reputazione intellettiva oramai ridotta a barzelletta dalle sue congetture e dimostrata incompetenza che rasenta il pappagallismo culturale. E questo è ancora un consiglio rispettoso.

        • luigirossi

          @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
          LA TRADIZIONE AMERICANA NEI SUPERAEREI E’ ANTICA.UNO DEI PIU’ NOTEVOLI FU L’F 111,CHE DOVEVA ESSERE CACCIABOMBARDIERE PESANTE E INTERCETTORE.
          PESAVA COME UN DC 9,ED E’ QUINDI FACILE IMMAGINARE UN DOGFIGHT IN CUI FOSSE IMPEGNATO CON UN MIG21.
          Lo RITIRARONO APPENA POSSIBILE SOSTITUENDOLO CON I CRUISE.
          QUELLO CHE NON TORNO’ INDIETRO FU IL CUMULO DI PROFITTI ANDATI AI SOLITI NOTI.
          SHALOM,POTIER.

        • albertzanna

          Sig. Potier. impari qual’è il diametro della Terra, lo divida per 20 minuti di tempo, e scopra che la velocità necessaria sarebbe di migliaia di km al minuto, non all’ora

          Le do un suggerimento, accorci la lunghezza del pesce che si vanta di avere pescato………

          Oppure di prenda una laurea in ingegneria, possibilmente nel sud Italia, dove per poche migliaia di euro la può comperare senza studiare

          • luigirossi

            @ZANNA
            TU SEI UN IDIOTA RAZZISTA PSICOPATICO CHE DOVREBBE FARE UNA CAPATINA NEL SITO DEL DIPARTIMENTO DI FISICA,’UNIVERSITA’ DI NAPOLI
            DOVE SCOPRIRA’ CHE GLI ESERCIZI DI MECCANICA QUANTISTICA PUBBLICATI DA QUEL DIPARTIMENTO SONO IN ASSOLUTO I PIU’ COMPESSI ESISTENTISUL WEB,INCLUSE UNIVERSITA’ STRANIERE DI ALTO PRESTIGIO(PAGATO DA LORO,E PIENE DI EBREI).

    • alberto

      Monsieur Carlo, in versione stratega ed esperto analista militare.
      Perche’ mai gli americani ne discutono e si preoccupano prima di ricevere il prezioso commento e gli illuminati pareri di Potier, di Cardelli o di Rommel ?.
      Non ha gia’ comunicato al pentagono :
      non è ancora detto questi ipotetici missili ipersonici siano quasi a disposizione di russi e cinesi,”
      Anche noi e tutto il mondo pendiamo dalle sue labbra; ci faccia sapere quando avra’ verificato….in loco ?….:D…:D…:D
      Su:
      in ogni caso questi missili di nuova generazione non cambierebbero di una virgola quelli che sono gli equilibri
      NO?
      Anche questa notte , al Pentagono, possono dormire tranquilli in attesa dei suoi aggiornamenti
      rêves d’or

      • Demy M

        Lo stratega potier che scrive:……..di sostenere un’eventuale aggressione non contrastabile in modo convenzionale. non fa una bella pubblicità alla grande forza militare americana…:-))

      • Boris

        Alberto ovvero il solito ritardo imbarazzante … 2012 … During the experiment the scramjet — aboard its sounding rocket — climbed to about 100,000 feet (30,480 meters) in altitude, accelerated from Mach 6 to Mach 8 (4,567 to 6,090 miles per hour; 7,350 to 9,800 kilometers per hour) and operated about 12 seconds — a big accomplishment for flight at hypersonic speeds. It was the fourth of a planned series of up to 10 flights under HIFiRE and the second focused on scramjet engine research … NASA – HIFiRE Scramjet Research Flight Will Advance Hypersonic Technology

    • Zeneize

      Torna a leccare, cervellina.

    • luigirossi

      @disqus_FRRBAA8Zcp:disqus
      UN EVENTUALE AGGRESSIONE,POSSIBILMENTE SENZA APOSTROFO(IL SOLITO TRADIZIONALE ERRORE DI GRAMMATICA DI POTIER,UNO AD OGNI ARTICOLO COME MINIMO?
      E CHI DIAVOLO VUOLE AGGREDIRE GLI USA,GIA’ AGGREDITI DALL’INTERNO DALLA LOBBY EBRAICA?

  • gfranco0039

    al gringo verranno presto i capelli bianchissimi..

    • Demy M

      No, resterà calvo.

      • 01Claudio B

        Basta poco: si toglie la parrucca….

  • johnny rotten

    Too late, gli yankee ci avevano già provato a sviluppare missili ipersonici ma avevano gettato la spugna, perchè incapaci di superare i notevoli problemi fisici che si riscontrano a quelle velocità, ad esempio l’alta temperatura, si parla di +2000 gradi, e la ionizzazione prodotta dall’attrito che impedisce ogni contatto radio con l’esterno, lasciando il missile senza guida o riferimenti, la constatazione che Russia e Cina siano riusciti a superare tali problematiche ha messo nei guai tutto il sistema difensivo occidentale, mai come oggi vulnerabili a questa tecnologia, adesso sperare che buttare altri miliardi possa risolvere il problema oltre che tardiva risposta è segno di ingenuità, se le università americane sfornano soprattutto esperti di economia e finanza tutta la struttura didattica è da rivedere, ma qui si tratterebbe di riformare attraverso un intervento massiccio statale, cosa assai problematica in un occidente che svilisce costantemente lo stato nazionale a vantaggio dei privati, il gap è quasi impossibile da recuperare considerando che Russia e Cina continueranno a progredire alla luce di sistemi formativi storicamente ben strutturati per questo tipo di bisogni, tecnologici e militari.

    • Ling Noi

      Esperti di economia e finanza? Direi esperti in derivati, debiti e bolle.

      • Demy M

        In particolare, esperti in demonecrazia.

      • alessio f

        A lato est a quanto pare abbiamo un esperto di prostitute.

        • Ling Noi

          Capisco che alla “Democrazia LGBT” la cosa dia fastidio.

    • robbert67

      Più che esperti di economia e finanza li definirei abili truffatori.

    • Boris

      Strano … Russia Today del 17 luglio 2017 … Australia & US test-fire multimillion hypersonic missile …

      • albertzanna

        Mi pare evidente che lei, Boris, sia un comunista rimasto ai tempi, per lei felici, del Politburo del PCUS, e che ora faccia da cassa di risonanza della Russia odierna, sperando che Putin torni a mettere le famose stelle rosse giganti in punta alle torri del Cremlino.

        Le riporto come la sua enciclopedia preferita, di sinistra, cioè Wikipedia, definisce Russia Today:
        Russia Today fa parte di un network di canali finanziati direttamente dal Cremlino (tramite l’agenzia statale RIA Novosti), per stessa volontà di Vladimir Putin, ufficialmente con lo scopo di migliorare la reputazione della Russia nel mondo, compromessa dalla crisi ucraina e di diffondere all’estero le proprie posizioni, contrastando a suo giudizio la copertura ritenuta tendenzialmente negativa da parte dei media occidentali

        Sig. Boris……una domanda, ma lei pensa che veramente tutti quelli che leggono le sue “rivelazioni” debbano per forza avere l’anello al naso???

        • luigirossi

          UNA DEFINIZIONE PERFETTA,QUELLA DI
          WIKIPEDIA,POICHE’ LA RUSSIA HA IL PIENO DIRITTO DI FAR VALERE LE SUE RAGIONI
          .TU OVVIAMENTE LEGGI MONNEZZA AD INFLUENZA EBRAICA, L’ANELLO AL NASO LO TIENI PER CHIUDERE LE NARICI

        • Boris

          Albert Zanna, Russia Today ha pubblicato, come altre testate, la notizia circa il test del missile HyShot V da parte degli americani e australiani. Ecco un’altra testata (Daily Mail UK) con la stessa notizia … US and Australian military bosses hail ‘significant milestone’ in hypersonic technology as they complete secretive tests of Mach 8 glider that brings high-speed air travel a step closer to reality …

          • albertzanna

            Boris
            io le ho fornito una risposta suffragata da dati tecnici che non sono confutabili

            Lei mi risponde solo con propaganda

          • Boris

            Albert Zanna, ho solo riportato la notizia circa il test riuscito di un missile ipersonico americano-australiano …

          • albertzanna

            Lei ha riportato una notizia dell’agenzia Russia Today, che è la cassa di risonanza della propaganda di Putin, quindi nettamente di parte

            Le ripeto. Il missile ipersonico è stato testato tanti anni fa già in America, e se non sono andati avanti è segno evidente che le problematiche tecniche sono superiori agli eventuali vantaggi.

            Il generale americano che ha riportato come allarmante la notizie dei progressi russi nel campo, è un noto esponente democratico grande fan di Obama.

            Ed oggi si sa benissimo, qui da noi, che pur di dare addosso a Trump qualsiasi notizia negativa sull’America è oro colato, per i DEM

          • Boris

            Ho usato la detta fonte russa perché per i filorussi è una specie di Bibbia …

          • albertzanna

            Poco fa, nel bollettino dell’Air Force Magazine datato oggi ho letto questa notizia

            Lockheed Martin Gets $928 Million Hypersonic Missile Contract
            Lockheed Martin’s space division in Huntsville, Ala. has won an Air Force contract worth nearly $1 billion to prototype a new Hypersonic Conventional Strike Weapon. Though the Air Force would not comment on the projected timeline for developing and producing the weapon, the service said it is taking a streamlined prototyping approach to get a system in service “as quickly as possible.” The HCSW, pronounced “Hacksaw,” is one of two USAF hypersonic concepts in the works; the other is the Air-Launched Rapid Response Weapon. Read the full story by John A. Tirpak.

            La notizia più estesa riporta anche la sequenza dello sviluppo, nei decenni, dell’armamento ipersonico americano imbarcato sui velivoli

            Leggendolo si capisce benissimo che la Russia si è mossa solo negli ultimi anni,

          • Boris

            Ma stavo dicendo la stessa cosa.

          • luigirossi

            L’SR71….QUELLO CHE HA SALVATO ISRAELE DALLA CATASTROFE NEL 73? PROPRIO QUELLO,VERO?

      • vantguard

        Cioè stai dicendo che USA e Australia hanno condotto questo “segretissimo” test sul missile ipersonico ed è così segreto che ne hanno parlato TUTTI i giornali (perfino youtube)?
        Se non è propaganda questa…..

        • Boris

          Per i meno svegli come te: Russia Today ha confermato l’esistenza del missile HyShot V …

          • vantguard

            Per i totalmente annebbiati come te: il termine
            P R O P A G A N D A
            ha un significato compiuto oppure non ti riconosci nella lingua italiana?
            Preferisci l’ebraico, sionazista dimmerda?

          • Boris

            Appunto, e vedi l’URSS scomparsa … e quelli come te che ancora la rimpiangono per le sue bufale …

          • vantguard

            L’URSS sarà anche scomparsa, ma come la chiami tu quella roba gialla che va da est a ovest e che comprende 10 fusi orari?
            Sì, quella, proprio quella di cui hai tanta paura. https://uploads.disquscdn.com/images/889d527d1900ca6dc13737a98c594f25431afa3aadae84b2de8abbc12bc16842.jpg

          • Boris

            Un colosso sulla carta ma nella realtà un nano (con PIL della Spagna che ha tre volte meno abitanti e 34 volte meno territorio) …

    • vantguard

      “….sfornano soprattutto esperti di economia e finanza” e (coerentemente col sistema capitalistico americano mascherato da democrazia) li sforna già belli che INDEBITATI, con un debito “d’onore” che li rende schiavi del sistema che in questo modo viene perpetuato in tutta la sua degradante forma schiavistica.

  • misc3

    I missili ipersonici non aggiungono assolutamente nulla, dal punto di vista strategico, agli ICBM. Hyten vuole solo piu’ soldi.

  • Divoll79

    Bene, bene. Un po’ di sano avvilimento non potra’ che fare bene al bullo N’1 del mondo (a parimerito con l’altro bullo, suo compare, se non capo).

    • Boris

      Come il V2 nazista come “arma di rappresaglia” contro gli alleati nella guerra già perduta?

      • vantguard

        ??
        Non ho capito..

        • Boris

          Che novità …

          • vantguard

            Non ho capito se ci sei o ci fai.
            Probabilmente non hai neuroni a sufficienza per “farci”, quindi “ci sei”, E per te provo una gran pena: porello.

          • Boris

            Non è colpa mia se sei un credulone (probabilmente per pigrizia).

          • vantguard

            Confermi la scarsità di materia grigia all’interno di quel pisciatoio che è il tuo cervello.

          • Boris

            Credevi di farla franca …

  • robbert67

    Uno stato e una difesa permeabile da parte di quattro terroristi scapestrati che si impadroniscono di ben 4 aerei di linea usandoli per attaccare bersagli sensibili non avrebbe alcuna possibilità nemmeno contro l’esercito di uno dei tanti paesi del terzo mondo….. O quegli episodi erano false flag terribili o gli USA sono completamente indifesi. In questo ultimo caso inutike preoccuparsi di missili ipersonici…

    • Boris

      Gli Usa sono indifesi, eppure la Russia, negli ultimi 100 anni, è stata invasa da dittatori e potenze straniere con conseguenza dozzine di milioni di morti …

      • albertzanna

        Mi scusi, sig. Boris, potrebbe farmi l’elenco dei dittatori e potenze straniere che hanno invaso la Russia negli ultimi 100 anni, ricordandole che la matematica non è una opinione, ma 2018, anno di grazia in cui viviamo, meno 100 anni, da lei indicati, ci portano al 1918, anno in cui ebbe termine la 1° guerra mondiale, guerra che vide il suo principale sviluppo sul territorio dell’Europa occidentale, non orientale

        Ho scartabellato in tutti i miei numerosissimi libri si storia, in tutte le enciclopedie pubblicate da allora, ho messo alle strette il mio computer e Google per fare ricerche in tale senso, ma a parte la guerra dichiarata da Hitler contro l’URSS nel 1941, con l’operazione Barbarossa, non sono riuscito a trovare traccia di potenze straniere e dittatori che abbiano invaso la Russia, pur se chiamata URSS per un certo numero di anni.
        Ed ancora meno potenze e dittatori che, con le loro invasioni, abbiano provocato “dozzine di milioni di morti”, ricordandole che una dozzina sono 12 milioni, due dozzine 24 milioni, 3 dozzine 36 milioni ecc

        Lei, Boris, non ha l’impressione di dare i numeri???

        E sempre per non polemizzare, a me pare di ricordare che, al contrario, negli ultimi 100 anni sia stata la Russia, anche come URSS, che ha invaso paesi diversi, ad esempio Lettonia, Estonia, Lituania, Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Germania dell’Est, Yugoslavja, Afghanistan, Cuba (con i missili), ecc.ecc.ecc, sempre per onorare la memoria del marxismo/leninismo che vuole la sottomissione dei paesi del mondo con l’imposizione del comunismo come medicina per rieducare i popoli degenerati dalla democrazia americana e/o occidentale (lei ha mai sentito dire che Togliatti, il compagno Ercoli, aveva avuto da Stalin il compito di trasformare l’Italia del dopo guerra in Repubblica Democratica sotto la guida del PCI?)

        Attendo sue illuminazioni storiche

        • Boris

          Ripasso storico per Albert Zanna …
          Nel 1918: 14 nazioni intervengono per vanificare la rivoluzione comunista.

          Nel 1919: la Polonia avanza in territorio sovietico.

          Nel 1941: Germania, Italia, Romania, Ungheria,

          Slovacchia, Bulgaria, Croazia e Finlandia invadono l’URSS.

          Per quanto concerne i dittatori, abbiamo visto quelli sovietici e poi soprattutto Hitler e Mussolini.

          • vantguard

            “Nel 1918: 14 nazioni intervengono per vanificare la rivoluzione comunista.”
            In che senso?

            “Nel 1919: la Polonia avanza in territorio sovietico.” Mal glie ne incolse qualche anno dopo.

            “Nel 1941: Germania, Italia, Romania, Ungheria, Slovacchia, Bulgaria, Croazia e Finlandia invadono l’URSS”: anche a questi non andò granchè bene…….

          • Boris

            Sembri sorpreso …

          • vantguard

            Sei un contapalle. Uno spudorato mentitore.

          • Boris

            Non è colpa tua se non ce la fai … ma nemmeno la mia.

  • John

    Ma quali missili Ipersonici..!! I DOLLARi …che usano per corrompere e comprare chiunque e dovunque!!
    Gli USA possiedono inoltre un arma invincibile che usano da sempre . LE BUFALE SPAZIALI che nessuno meglio di loro ha mai confezionato.!!
    Fake, false flag, menzogne e calunnie sono le armi migliori del’Impero, espresse con una spocchia tremenda in ogni scenario da tutti i loro rappresentanti, vergognosi come la loro rappresentante all’ONU NIkky Haley ( l’indiana Nimrata Randmawa ) , che sanziona la Russia senza il consenso di Trump..!!
    Cialtroni , manipolatori ed incivili sono i maggiori corruttori al mondo, gangsters anche nella diplomazia e nella violazione delle Leggi internazionali..non hanno bisogno di missili ipersonici, questi barbari..

    https://uploads.disquscdn.com/images/99c69677d11c795f163fdda44d1c00bb7c6d5535100b4a15dc9e8ec27cd569b2.png

  • Christian Ciuca

    bluff.. non hanno niente.

    • potier

      infatti .. se va bene sono anch’essi, russi e cinesi come gli americani ancora in una
      fase di studio …

      • vantguard

        A giudicare dalla reazione degli americani non si direbbe che sono in fase di studio….
        “si pensava che entrambi i Paesi non fossero in grado di portare a compimento i propri programmi prima del 2025 dando così tempo all’industria americana tutto il tempo per portarsi in posizione di vantaggio in questo campo.

        Ora invece agli Stati Uniti non resta che colmare il gap e devono farlo anche piuttosto velocemente.”

        • Boris

          Devi aggiornarti … Sputnik – USA e Australia hanno testato con successo missile ipersonico … Gli Stati Uniti e l’Australia hanno testato con successo un missile aereo ipersonico, capace di raggiungere la velocità di 12mila km/h …

          • vantguard

            Mi sorge il dubbio che tu sappia leggere……

          • 01Claudio B

            Credo anch’io sia x Boris che per Potier.

          • Boris

            Non sopporti il ritardo russo-cinese, forse perché ti ricorda il tuo.

        • potier

          in realtà non se ne sa molto rispetto a quale punto sono i progetti russo e cinese … si fanno delle congetture e stop … in ogni caso vale il fatto che sia per i russi che per gli americani e presumo i cinesi, entrambi non potrebbero andare più in la di qualche prototipo proprio perché andrebbero contro quello che sono i vari accordi START.
          e comunque vale il fatto che quando hai 1800 testate nucleari ciascuno in grado di raggiungere il territorio nemico in 20/30 minuti, pertanto non so cosa servirebbero dei missili ipersonici quando appunto la deterrenza la danno già i vari missili ICBM i quali sarebbe in ogni caso del tutto impossibile intercettarli al 100% …

          • luigirossi

            LE STESSE COSE SI SCRIVEVANO 60 ANNI FA,POI BASTO’ CHE LAIKA ABBAIASSE PER FARGLIELA FARE SOTTO

          • Demy M

            Ma non si vergogna a scivolare sempre più in basso? Lei ha raggiunto il massimo della più bassa delle basse maree,……..adesso c’è il fango. Ci si butti a testa in giù.

          • potier

            certo che come troll disturbatore sei proprio un portento … ma non si capisce bene dove vivi … se a Canicattì … a Mosca o a Vladivostok o dove !? deciditi un po … sei ridicolo !

          • Demy M

            Per essere ridicoli non è necessario che lei conosca dove vivo, basta sapere dove lei vegeta nelle fogne del suo paese. Circa i troll….beh, meglio non risponderle visto che lei sembra essere un capo del branco.

  • investigator113

    la differenza dei missili Usa e i missili Russi sta; che i primi servono per aggredire e sottomettere, i secondi per difendersi. Se permettete la propria pelle innanzitutto. E’ questo il principio che rende più forti la Russia e non l’America. La sopravvivenza contro l’immane catastrofe spinge maggiormente l’ingegno per non soccombere al nemico che non l’arroganza la spavalderia. Siamo i più grandi della Terra, tutto c’è possibile. Difendersi significa conoscere possibilmente le ipotetiche mosse del nemico quindi sempre animati nella perfezione delle proprie armi di difesa. Aggredire significa la convinzione di aver raggiunto il massimo quindi si può fare. Due posizioni psicologiche diverse che portano a differenti strategie ma sicuramente che uno soccomberà all’altro.

    • albertzanna

      Mai letto un ragionamento più sconclusionato

      • investigator113

        la ragione alla fine vince sulle armi.