1484585370-elmetti

Gli Elmetti bianchi accusano Assad,
ma non sono attendibili

James Le Mesurier, oltre ad essere un ex ufficiale dell’intelligence britannica, è conosciuto soprattutto per essere l’addestratore e il fondatore degli Elmetti bianchi siriani, gli stessi che accusano Bashar al-Assad di aver usato armi chimiche a Douma contro la popolazione lo scorso 7 aprile. Un episodio chiave che potrebbe spingere gli Stati Uniti – insieme a Francia e Regno Unito – a intervenire contro il governo siriano, rischiando di scatenare una guerra più ampia contro la Federazione Russa e l’Iran.

L’ex militare, in un breve articolo pubblicato pochi giorni fa, si esprime con grandi certezza e con la consueta visione manichea sul conflitto siriano: “Il Regno Unito e altri governo chiedono un’indagine su quest’ultima tragedia siriana per stabilire se sia stato utilizzato un ordigno chimico e per chiarire chi sia il responsabile. Ma a me e ad altre persone con esperienza delle atrocità commesse in Siria, e avendo parlato con i testimoni a Douma, è già chiaro che le morti sono state causate da bombe chimiche. È anche chiaro ai White Helmets, che hanno localizzato i movimenti degli aerei, che l’attacco è stato effettuato con un elicottero Mi-8 pilotato dall’aviazione della Repubblica araba siriana. Sulla base dei video e delle fotografie che ho visto e della testimonianza che ho ascoltato”, osserva, “concludo che le armi chimiche sono state usate dal regime”.

Secondo l’ex militare, “ancora una volta, hanno scelto di usare armi chimiche perché credono di poterlo fare impunemente. Ancora una volta, la Repubblica araba siriana, i suoi alleati e una coalizione di voci marginali tenteranno di confondere, mettere in dubbio e distorcere la verità circa l’attacco”. L’unica soluzione, per il fondatore degli Elmetti bianchi, è quella di intervenire contro Assad: “Se gli sarà consentito avere successo, ciò non solo scuoterà le fondamenta della nostra architettura internazionale di pace e sicurezza” ma rappresenterà “una vittoria per coloro i quali una società basata sulle regole rappresenta un ostacolo politico”. James Le Mesurier, tuttavia, non è un’attivista umanitario ma un ex militare, che ha lavorato per conto di compagnie private, e che la guerra la conosce alla perfezione. Può davvero essere considerato una voce imparziale e disinteressata nel teatro di guerra siriano? La sua storia parrebbe dire altro.

LEGGI ANCHE
L'ultima chiesa di Kobane

Ecco chi è James Le Mesurier

Come molti altri ufficiali dell’esercito britannico, Le Mesurier ha frequentato la Royal Academy of Military, dove si è diplomato con il massimo dei voti, ricevendo la Medaglia dalla Regina. In seguito ha servito l’esercito britannico in molti teatri di guerra. In particolare, ha lavorato come capo dell’intelligence inglese a Pristina, in Kosovo. Nel 2000, Le Mesurier ha lasciato l’esercito e ha iniziato a lavorare per le Nazioni Unite, poiché “l’aiuto umanitario è più efficace di un esercito nei teatri di guerra”, secondo la sua esperienza.

LEGGI ANCHE
Jarablus, al via i primi reinserimenti

Prima della fondazione dei White Helmets, Le Mesurier ha ricoperto il ruoli di prim’ordine nell’Olive Group, un’organizzazione privata di mercenari che da allora si è fusa con Blackwater-Academi in quello che oggi è conosciuto come il Constellis Holdings. Poi, nel 2008, Le Mesurier ha lasciato il gruppo Olive dopo essere stato nominato alla direttore della Good Harbor Consulting, presieduto da Richard A. Clarke – un veterano della sicurezza nazionale statunitense sotto le amministrazioni Bush e Clinton.

Dopo essersi unito a Good Harbor, Le Mesurier si è trasferito ad Abu Dhabi, dove si è specializzato in gestione del rischio, pianificazione di emergenza e protezione delle infrastrutture critiche. Ha addestrato una truppa a protezione dei giacimenti di gas degli Emirati e ha gestito la sicurezza della Coppa del Golfo del 2010 nello Yemen. Gli Emirati, come sappiamo, insieme alle altre monarchie del Golfo, hanno ampiamente finanziato e supportato l’opposizione armata contro Bashar al-Assad. Nel 2013 Le Mesurier ha fondato in Turchia gli Elmetti bianchi siriani.

Gli elmetti bianchi e i soldi dall’estero

Gli elmetti bianchi ricevono importanti finanziamenti governativi. Come rileva il Telegraph, il Foreign and Commonwealth Office, il dicastero del Regno Unito responsabile della promozione degli interessi del Paese all’estero, rappresenta la “principale fonte di finanziamento” della ong. Questo stanziamento di denaro avviene per mezzo del “Conflict, Stability and Security Fund (CSSF)”, un fondo strategico impiegato dal governo all’estero talmente segreto che, lo scorso marzo, l’ex ministro della Difesa conservatore, Archie Hamilton, ha chiesto delucidazioni all’attuale Segretario di stato per gli affari interni del Regno Unito, Amber Rudd, su come e dove fossero stati stanziati questi contributi – nell’ordine di un miliardo di sterline. Rudd ha spiegato che i nomi “dovevano rimanere segreti per non creare imbarazzo” ma ha ammesso che quelle risorse “fanno gli interessi del Regno Unito in aree instabili” e finiscono a gruppi “come i caschi bianchi in Siria, che svolgono un ottimo lavoro”.

LEGGI ANCHE
In Kurdistan gli Stati Uniti d'America
non sanno più da che parte stare

La domanda che sorge spontanea è: alla luce di tutto questo, le immagini diffuse dagli Elmetti bianchi, un’organizzazione che opera solamente nelle aree controllate dai ribelli, fondata da un ex ufficiale inglese con un passato anche in compagnia di sicurezza private, che riceve finanziamenti dall’estero, possono essere considerate attendibili senza il minimo e ragionevole dubbio? Forse per stabilire la colpevolezza o meno del governo siriano in merito al presunto attacco chimico di Douma bisognerebbe affidarsi a un’indagine veramente indipendente. Che è ciò che chiedono in molti. 

  • Bragadin a Famagosta

    gli elmetti bianchi sono gentaglia prezzolata come AlbertNola e Anita Mueller, stanno alla Croce Rossa come Jack lo squartatore sta a Madre Teresa

  • johnny rotten

    A dicembre 2016 i caschi bianchi apposero la propria firma sulla rivendicazione degli jihadisti che avevano assediato Damasco e tagliato i rifornimenti d’acqua, 4.5 milioni di civili rimasero senz’acqua per almeno 40 giorni. Impedire ai civili l’accesso all’acqua è un crimine di guerra, ma per l’occidente non conta in quanto combattono (il cattivone) Assad e quindi sono degli eroi senza nè a e nè ba.

  • best67

    sono al soldo di soros!

  • Mario Marini

    In tempi passati la sinistra italiota (vedi Iraq) definì “mercenari” questi personaggi. Oggi a causa dei “contributi” (per non dire mazzette ndr) di soros e del tiranno islamista del qatar sono miracolosamente diventati degli eroi e la bocca della verità rivelata……………

  • dottor Strange

    gli “elmetti bianchi” sono un’organizzazione filantropica di volontariato come lo era la “banda della Magliana”. gli articoli de “Corrieredellasera-Repubblica-Lastampa” al loro riguardo, una volta raccolti e rilegati, potrebbero essere la più grande opera fantasy dopo “Il signore degli anelli”. dobbiamo, in primo luogo, contrastare questa ignobile propaganda ad opera di giornalisti indegni di questo nome e svelarne la totale falsità. molta gente ancora si fa abbindolare e non bisogna tacere. della RAI non dico nulla perchè detesto il turpiloquio…..

    • bruno

      Doctor Strange i love you

  • Demy M

    Tempo fa hanno abbattuto un aereo Russo con un missile terra-aria che ha poi causato la morte del pilota. Come mai, questa volta, non hanno abbattuto un elicottero che sicuramente e’ un bersaglio piu’ vulnerabile? Credibilita’ sottozero.

    • Alox2

      PAURAAAAAAAA di perdere il seggiolino: anche se scappano a Mosca!

  • silver

    White Helmets are hand in glove with the rebels and with the Jihadists against Assad. They are telling only bullshit. and the Western media and leaders are swallowing it hook, line and sinker.

  • silver

    It is curious that no evidence, no proof exists that Assad of Syria has used chemical weapons. He has won the war in his Country. Why should he use now chemical weapons against civil people and children (his people) and not against his enemies and the rebels ? Only an idiot would have acted in such an illogical way. If we consider that Assad is supported by Russians and only the Russians have a say in all the matter in Syria, everything is clear. The Russians wouldn’t have allowed Assad to use chemical weapons. It is also clear that Trump has made a big blunder. It is amazing that he has not understood that. Apparently he is a little slow on the uptake. His advisers have told him a lot of bullshit and he has believed it. He swallowed all these lies hook, line and sinker.

  • Alox2

    Certo certo a parte Putin sono tutti fasulli…ma finitela di difendere un volgare assassino!

    • Ubimauri

      Chi e’ che e’ stato sgamato a mentire ben piu’ di una volta?
      Perche’ dovremmo dar fiducia e credere oggi a governi che in passato hanno mentito o che si sono rimangiati la parola? Perche’ oggi dovrebbero essere credibili?
      Io personalmente, nel mio piccolo, di quello che dicono a Londra e a Washington, non credo piu’ a una sola parola ed e’ cosi dall’ epoca della maledetta guerra in Jugoslavia….Prima di allora stravedevo per lo Zio Sam, la Gran Bretagna, Israele e tutte le farlocche democrazie liberali di mercato governate regolarmente da bugiardi professionisti sequipedali, i quali mentono su tutto nel disperato tentativo di nascondere ai loro cittadini che non lavorano piu’ per loro da un pezzo. In particolare da quando e’ caduta l’ URSS,
      Oggi, per le classi dirigenti di quei paesi (inclusa, ahime’ , la nostra Italia), provo solo disprezzo.
      Nel mio piccolo…

      • Alox2

        E tu credi quello che dice Putin? Assad? Hassan? O chiunque si e’ assicurato il potere per sempre, ha il controllo quasi assoluti della propria nazione, non accetta opposizione!? Se credi l’occidente sia corrotto nessuno ti vieta di candidarti e cercare di cambiare le cose… Certo che la dittatura e’ un sistema piu’ semplice diretto e facile da capire: se non ti opponi al DITTATORE!

        • Cesare Pieraccini

          Dittatore e`anche uno e una che come la Inglese e il parruccone americano bombardano un paese senza informare i rispettivi congressi!

          • vantguard

            ….e nell’assordante silenzio dell’ONU.

          • Alox2

            Quando e’ Putin a nominare ONU diventa una agenzia importante; quando sono TUTTI gli altri e’ una buffonata… poveri troll russi e chi gli crede!

          • Alox2

            Se sbagliano non li votano piu’: PUTIN SE LO TENGONO NON SBAGLIA MAI! Poveretto te i Russi

        • virgilio

          suka siglio di pu##ana

        • virgilio

          maledetto quel giorno che quella pu##ana di tua madre ha kagato un strožo come te

          • Alox2

            Ti brucia la verita’?

          • Alox2

            Fa gia’ male? Siamo agli inizi….”ooh rah”, “OOH RAH”

      • Divoll79

        Il piccolo di ognuno di noi diventa il grande di tutti noi, insieme.

        • Ubimauri

          Alle volte scrivendo qui mi sento patetico. E’ frustrante perche’ in effetti la maggioranza della gente crede alle balle che il potere le propina ed e’ convinta di vivere nel migliore dei mondi possibile (quello occidentale, naturalmente). Certo il malcontento serpeggia un po’ ovunque in occidente, ma non e’ un sentimento veramente consapovole.
          Continuo a scrivere perche’ penso che se anche soltanto una persona dovesse aprire gli occhi leggendo quello che scrivo (indegnamente…), allora forse ne vale la pena.
          Sempre nel mio piccolo, naturalmente….

          • Divoll79

            Per molti il malcontento e’ un sentimento molto consapevole. Purtroppo, ci siamo divisi in quelli che preferiscono non vedere (ovvero gli utili idioti, utili al Sistema) e quelli che vedono la realta’ per com’e’, senza paraocchi sentimentali o idealistici. Il problema e’ quale delle due parti riuscira’ preponderante. Io resto fiducioso.

            Non si senta patetico, non ne vedo il motivo. Anche il piu’ grande dei grattacieli e’ costruito di piccoli mattoni e vitarelle. Basterebbe toglierne anche uno solo e verrebbe giu’ tutta la struttura. Dunque, ogni mattone e ogni vitarella hanno una loro importanza e precisa funzione nel tutto…

          • Ubimauri

            Le persone in occidente (e non solo), si sono vendute l’anima in cambio del consumismo. E’questa la verita’…
            Finche’ il potere garantira’ loro questo, accetteranno in silenzio qualunque cosa, anche lascarsi stampare un codice a barre sulla fronte…

          • Divoll79

            Non so. Io non la vedo cosi’ nera. Vedo piu’ che altro persone che credono per buonismo alle balle del potere e persone che non ci credono per niente. E il fronte di queste ultime sta crescendo.

      • vantguard

        Io ci metterei dentro pure Parigi, oltre a Londra e Washington, con il Mignon che stringe la gonna della May ….

        • Ubimauri

          Io ho citato i principali, ma ci stanno dentro tutti i membri (e’ proprio il caso di dirlo…) della NATO. Certo ci sono alcune eccezzioni come Orban e la sua Ungheria, ma non fanno che confermare la regola.
          Non ho citato la Francia in particolare, perche’ quell’operazione di marketing che e’ stata l’elezione di Macron, rappresenta il fulcro di tutto quello che odio…

    • alberto

      Certo Maalox:
      state gia’ preparando la prossima bufala per i gonzi come lei?
      https://uploads.disquscdn.com/images/54e56c13488bc3ad4855eb14b56ad3f49152451b43679defecfe7bfc8e222054.jpg

    • chelavek

      Ma vai al diavolo terrorista

      • Alox2

        Vi libereremo dal Dittatore anche Voi, tieni duro; magari poi pensiamo anche ai terroristi in Cecenia….

    • virgilio

      Tro!a suka

  • Ling Noi

    Gli effettivi dei caschi bianchi vengono dalle fila di al Nusra, per cui il governo inglese che li finanzia è socio di al Nusra (che poi è al Qaeda in Siria). Ma… non ci avevano raccontato che al Qaeda aveva abbattuto le Twin Towers a New York?

  • Divoll79

    Eccerto, sono attendibili loro, gli elmetti bianchi…
    L’oste che critica il vino dell’oste vicino.

    • vantguard

      L’anno prossimo li vedremo alla consegna degli Oscar come “miglior sceneggiatura non originale”.

  • http://batman-news.com stefano

    Un deficiente criminale come questo va subito impiccato. E’ uno di quei democratici che esportano democrazia.

  • Cesare Pieraccini

    ONG che riceve soldi dal governo, bella questa!

  • HappyFuture

    James Le Mesurier, un Inglese. Per definizione è poco affidabile. Hanno bisogno, nel lungo periodo, di dare terra a Israele; gli Arabi debbono sloggiare. La globalizzazione è la scusa; la guerra è la necessità.
    Poveri noi.