aa-putin-TOP-1024x773

Più l’Occidente attacca Putin
più i giovani russi lo apprezzano

Altro che Millennials clintoniani, le nuove generazioni stanno con Putin. Questo l’esito dell’inchiesta del Washington Post – testata difficilmente tacciabile di essere simpatizzante del leader del Cremlino – in vista delle elezioni russe della prossima settimana. La demonizzazione occidentale nei confronti di Vladimir Putin spinge il popolo russo a stringersi attorno al suo presidente e, secondo lo studio degli esperti Ivan Krastev e Gleb Pavlovsky pubblicato dal European Council of Foreign Relations, chi in Occidente crede che i giovani russi non apprezzino il proprio presidente sbaglia di grosso.

LEGGI ANCHE
Una "lupa" vuole pensionare Erdogan
Ma la via per Ankara è tutta in salita

Lo studio condotto dal Laboratorio per gli Studi Politici della Scuola Superiore di Economia di Mosca riportato dal Washington Post smonta anche il mito di Navalny che alcuni, in America e in Europa, hanno cercato in più riprese di montare. Secondo i campioni da loro analizzati oltre il 47% degli studenti intervistati hanno detto che voteranno per Putin mentre solo il 7% hanno dichiarato che daranno il loro voto al candidato di opposizione. Quali sono i tre punti cardine sui quali ruota il consenso per il presidente russo? Inutile girarci intorno: lavoro, sicurezza e patriottismo.

LEGGI ANCHE
Montenegro, i risultati elettorali

La maggior parte dei media occidentali e dei commentatori nostrani vorrebbero far credere che all’interno dei confini russi i cittadini siano preoccupati dalla leadership ‘autoritaria’ dell’attuale presidente, ma l’inchiesta del Washington Post dipinge tutt’altra situazione. I giovani russi entrano in un mercato del lavoro che difficilmente si può dire abbia visto tempi migliori mentre, per quanto riguarda la sicurezza interna, Putin non ha mai vacillato e ha sempre dato l’impressione di avere sotto controllo la situazione; questo nonostante il terrorismo islamico sia un tema pù che spinoso per la Russia. Il tutto è condito da un sano patriottismo, elemento che in Russia non è mai mancato e che rappresenta la base sulla quale costruire un paese forte, oltre che consenso politico.

Passando allo studio pubblicato dal European Council on Foreign Relations gli analisti Ivan Krastev e Gleb Pavlovsky spiegano che la maggior parte dei cittadini supportano Putin proprio perché preoccupati dalla retorica anti-russa occidentale. Con l’attuale presidente si sentono al sicuro e se possono aspettare un altro mandato prima di un “salto nel vuoto” perché non confermare la presidenza di chi ispira loro fiducia e garantisce la difesa dell’interesse nazionale, dimostrando allo stesso tempo rispetto nei confronti degli attori internazionali. Protagonisti della scena internazionale con i quali Putin ha saputo riallacciare ottimi rapporti, passando dall’Iran a Israele, dalla Siria alla Turchia fino ad arrivare alla Cina di Xi Jinping con la sua Belt and Road Initiative.

A questo punto, freschi di elezioni, viene spontanea un’altra considerazione: in Russia i giovani difficilmente credono che Putin , nonostante i suoi difetti, possa tradire gli interessi della madrepatria. Che questo sia vero poco importa. La domanda che dovrebbero porsi i detrattori di Putin in Italia è: quanti giovani sono pronti a dire la stessa cosa dei nostri politici?

La risposta, che apprezzino Putin come politico o meno, dovrebbe spingerli a riflettere.

 

 

  • Alox2

    riportato dal Washington Post…in questo caso e’ verita’! Lol
    Se Putin non vince con almeno il 70% (era 90!) con in mano tutti media e’ una sconfitta…

    • Mario Trieste

      Perchè? con la tua logica la Clinton avrebbe dovuto vincere con il 98% le elezioni USA !

      • Alox2

        La Clinton ha perso…e Putin ha perfino alluso che le elezioni non servono!

        • Mario Trieste

          io mi ricordo solo che i DEM ancora oggi non si rassegtnano ad aver perso le elezioni, e si inventano scuse assurde tipo ingerenze dall’estero! alla faccia della “democrazia” americana!

    • luigirossi

      Ma perchè,Hilary
      non aveva in mano tutti i media eppure ha perso?E il PD in Italia non aveva in mano tutti i media e non ha perso? La gente vota come vuole,ed in Russia vuole Putin.

      • Alox2

        Ma sei proprio Rosso, ma ci sei Mai stato in USA? Credi che FOX sia di Sinistra? Solo per dirne una delle migliaia e migliaia di giornali Tv PRIVATE di DESTRA, SINISTRA e nel mezzo. In Russia sappiamo gia’ chi vince; ossia il DITTATORE nanetto Putin.

    • paolo045

      Personalmente, vorrei sempre essere ‘sconfitto’ con il 70% di popolarità!

      • Alox2

        Putin ha il controllo assoluto in Russia, protestare anche sul web e’ rischioso esattamente come ai tempi dell’URSS; ripeto se c’e’ il dubbio che possa perdere non fa’ votare…

  • Marco Giudici

    Mesi di vulgata occidentale che i giovani seguirebbero Navalnij seguiti da un piccolo e scontato reality check: quasi un pattern nella copertura che fanno i media anglosassoni (gli altri non contano, fanno copia e incolla) della Russia.