LAPRESSE_20181018120256_27552413

La Commissione Ue gioca sporco
Il piano per piegare il governo

Respingendo la manovra economica dell’Italia la Commissione europea ha compiuto un atto senza precedenti, portando all’apice la tensione tra Bruxelles e Roma e il dibattito tra il “partito del rigore”, che i commissari Moscovici e Dombrovskis e il presidente Juncker hanno incarnato nelle ultime settimane, e l’esecutivo Movimento Cinque Stelle-Lega, che con l’obiettivo di portare al 2,4% il rapporto deficit/Pil ha imposto un cambio di direzione rispetto al recente passato.

Le criticità della manovra economica del governo Conte esistono, e sono ben note. La stessa eterogeneità ideologica tra le forze di governo contribuisce ad acuirne le componenti contraddittorie ma, al tempo stesso, è necessario sottolineare come con l’Italia, ultimamente, le istituzioni comunitarie abbiano trattato in una maniera a dir poco dilettantesca, non mostrando alcuna sintonia con l’avvenuto cambio di prospettive politiche nel Paese e, anzi, rilasciando molto spesso a mercati aperti dichiarazioni nette, cariche di afflato moralistico verso l’Italia, che hanno influenzato in maniera sfavorevole a Roma l’andamento delle borse e dello spread.

La “fronda” italiana contro la Commissione

La Commissione percepisce la presa di posizione italiana come una vera e propria “fronda” contro i parametri comunitari: idea a suo modo bizzarra se si pensa che la manovra italiana, di fatto, è largamente all’interno della soglia del 3% nel rapporto debito/Pil. Nei palazzi di potere dell’Unione si percepisce la stessa aria che si respirava all’inizio dell’estate 2015, quando in un sussulto d’orgoglio il primo ministro greco Alexis Tsipras impose un referendum sull’accettazione del memorandum di aiuti economici della Troika, che finì respinto a grande maggioranza dal voto popolare, prima del dietrofront di Tsipras e del proseguimento dell’austerità nel Paese.

“L’episodio della Grecia dell’estate 2015 è stato il primo tentativo, consapevolmente rivendicato, di far esplodere le austere catene legali dell’Unione europea”, scrive Steve Ohana su Le Figaro. “L’avvento al potere della coalizione italiana M5S / Lega nel maggio 2018 ha segnato una nuova svolta in questa fronda dei popoli europei contro l’edificio tecnico-giuridico europeo. La terza più grande economia della zona euro, che rappresenta il più grande mercato obbligazionario europeo, si è messa alla guida della rivolta contro le regole di governance europee”.

strip_articolo_occhi

I leader politici italiani, con Matteo Salvini in prima fila, non hanno problemi a rivendicare come obiettivo politico il successo di questa rivolta. Si mira, per usare le parole di Giulio Sapelli, a far “cadere il muro di Bruxelles”. Inoltre, prosegue Ohana, “la trasgressione non riguarda semplicemente il bilancio, ma praticamente mette in discussione tutta l’ortodossia economica promossa dalle istituzioni europee per trent’anni (mercato del lavoro flessibile, riforma delle pensioni, privatizzazione delle infrastrutture, ecc.) oltre alle norme europee sull’accoglienza dei migranti”. Le elezioni europee, in questo contesto, appaiono come uno spartiacque storico, tanto più se dovesse concretizzarsi l’ipotesi di una candidatura di Salvini alla guida della Commissione in rappresentanza della destra continentale.

I problemi tecnici che viziano l’analisi della Commissione

Vi è poi da considerare un dato importante: la Commissione non si focalizza esclusivamente sul rapporto deficit/Pil, ma va oltre, focalizzandosi sul cosiddetto deficit “strutturale”, che esclude sia politiche estemporanee, come i costi per rispondere a un disastro naturale, sia la tendenza all’aumento della spesa sociale durante le recessioni che gli aumenti del gettito fiscale durante i boom.

E proprio il deficit strutturale è stato oggetto delle accuse della Commissione per la “deviazione significativa dal percorso di aggiustamento” dal governo Gentiloni al governo Conte. Come ha scritto Marcello Minenna sul Wall Street Journal“per l’Italia, quest’anno la Commissione ha chiesto una riduzione della parte di deficit strutturale pari allo 0,6% del Pil”, mentre “bilancio consegnato dal governo italiano riporta invece un aumento (anziché una riduzione) del deficit strutturale pari allo 0,8%”.

“Quello che la Commissione non vuole ammettere”, prosegue il celebre economista, “è che l’intero metodo poggia su congetture. Per calcolare il deficit “strutturale”, si deve prima definire quanta parte del deficit dipende da fattori ciclici. E per capire in che punto del ciclo economico si trovi un paese, nella pratica, è necessario stimare l’“output gap”, cioè la differenza tra il Pil effettivo e quello potenziale.

La stima di questo output gap è la vera fonte della divergenza tra Roma e Bruxelles, e sono le stime di Bruxelles ad avere poco senso: “La previsione fatta dalla Commissione prevede un output gap positivo dello 0,5 percento per il 2019. In altre parole, Bruxelles ritiene che l’Italia il prossimo anno avrà una produzione dello 0,5 percento più elevata rispetto a quanto possibile in una condizione di piena occupazione e pieno utilizzo dei capitali”. La disoccupazione oscillante intorno alla doppia cifra e il deficit di investimenti, a cui la manovra non pone rimedio se non minimamente, rende a dir poco fuorvianti questi presupposti.

La soluzione di lungo termine? Una Bce più forte

In questo contesto, il braccio di ferro tra Italia e Commissione ha prodotto l’effetto principale sui titoli di debito italiani e sul livello del tasso d’interesse ad essi associato. La grande assente è apparsa la Banca Centrale Europea: Mario Draghi ha parlato in poche, simboliche occasioni, ma più che proporre azioni concrete è parso agire di concerto con la Commissione nella critica alla manovra italiana. La fine imminente del quantitative easing, in questo contesto, rischia di palesare tutti i limiti della manovra di espansione monetaria della Bce, ovvero la sua natura di misura-tampone che, sul lungo periodo, difficilmente può ridurre gli squilibri all’interno dell’area euro.

La mancanza di una Bce capace di essere, sino in fondo, “banca centrale” e di agire non solo per tamponare le falle ma per rafforzare lo scafo dell’Unione è un grande limite in questa fase storica. Sergio Cesaratto ha dichiarato al Sussidiario: “Francoforte ha tanti strumenti a disposizione, se vuole. Tra il 2010 e il 2012 la Bce ha adottato un programma che si chiama Security market program, con il quale acquistava titoli greci, irlandesi, portoghesi, spagnoli e italiani. Non sarebbe difficile giustificarne la ripresa, perché la Bce è tenuta a garantire lo stesso costo del credito in tutti i paesi europei. E l’unico modo per far diminuire i tassi di credito in Italia è sostenere i titoli di debito pubblico”.

Tuttavia, secondo Cesaratto, a Draghi manca la volontà politica per agire e, in un certo senso, la stessa architettura della Bce è completa a metà, e risulta impellente amplificarne il potenziale da prestatore di ultima istanza, in cui la Bce è vincolata dalla proibizione di creare base monetaria attraverso il canale Tesoro e da altri condizionamenti, ai quali essa aggiunge quello di sottoporre i suoi interventi a vincoli sull’esercizio della sovranità fiscale nazionale in linea con l’impostazione della politica economica dell’Unione.

E proprio in questa direzione di rafforzamento istituzionale va il documento presentato a settembre da Paolo Savona a Bruxelles, intitolato  “Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa”. Nella proposta di Savona, l’architettura istituzionale della politica monetaria è vista come funzionale a una politica europea volta alla crescita capace di rompere le contraddizioni tra Commissione e Stati. Necessità che dopo il conflitto Bruxelles-Roma si è dimostrata essere più impellente che mai.

  • mortimermouse

    non volevate berlusconi? bene, pagheremo forse il doppio della grecia! :-) complimenti, furbissimi questi italiani rimbambiti! sono degli autentici pericoli per l’italia!

    • dr.Strange

      Berlusconi è morto (ed anche mummificato, a vederlo in TV). ora è soltanto uno degli zerbini della UE ed a maggio scomparirà con tutta FI. se ne faccia una ragione

      • Aldo Reda

        l’Unica cosa che può sparire – e può sparire molto prima di maggio – sono i risparmi, le aziende e i posti di lavoro degli italioti. Vivo in Olanda e ti garantisco che nessuno in Europa si sbarazzerà della UE. Sono tutti – e dico TUTTI – contro di voi. Vi arriverà una tale legnata finanziaria che ve la ricorderete per i prossimi 30 anni.

        • dr.Strange

          eliminiamo questo mentecatto

          • ENRICO

            Concordo!
            Da oggi lo banno e la finisco qui!

        • investigator113

          finalmente avremo il coraggio di uscire dall’€. Stiamo aspettanto questa legnata finanziaria e rimanete fregati, perchè torneremo alla lira.

          • Aldo Reda

            Fregatissimi, guarda. Tutti, e dico tutti, gli scienziati e le istituzioni economiche internazionali affermano che per voi è un suicidio peggio di l’Argentina nel 2001. Fallirà una azienda ogni quattro. Circa 6 milioni di persone perderanno il lavoro. Dai vostri conti bancari spariranno l’equivalente di 1000 miliardi di euro, cioè circa il il 75% di quello che avete depositato. E tutti gli altri paesi UE vi metteranno dei bei dazi, con cui sostanzialmente morirete. Visto dall’olanda sarà un divertimento assoluto ma ti consiglio di fare scorta di beni di prima necessità, perché quando sarete fuori dall’Europa sarete praticamente in Africa. Buon divertimento, falliti!

          • Peo

            Reda… quando ce ne andremo noi – che non siamo la Grecia – il palco del circo europeo fallirà in un nanosecondo. La Deutsche Bank (strapiena di titoli tossici) mostrerà di essere fallita già da tempo immemorabile. Noi siamo la seconda manifattura. Il nostro risparmio nazionale è superiore a tutti. E facendo toc-toc alla porta di Zio Putin ci si apriranno le porte di mercati inimmaginabili. Alla faccia dei dazi…. Tu, resterai a mangiarti la cera con cui ricoprite il vostro insulso formaggio. Buona masticazione. E passeggiate con gli zoccoletti.

          • Aldo Reda

            Fatelo allora! Come mai gli sfigati che avete votato non perdono giorno senza dire che non vogliono uscire da euro e UE?! Fuori dalle palle. Via, sciò! Accomodatevi fuori e datevi una mossa, che non aspettiamo altro per comprarci tutto quello che avete, ai saldi.

          • ENRICO

            Ma se tu per mangiare vai alla mensa della caritas,cosa caxxo potresti comprare?

          • luigirossi

            REDA.Tu ed i tuoi amici olandesi non siete che dei morti di fame destinati a mangiare monnezza sotto un cielo perennemente grigio.Lo credo bene che sognate i nostri risparmi:ma per metterci le mani sopra dovete venire a prenderveli,lurido verme.

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Quando ci chiami falliti,sozzo animale,parli del tuo.tu sei andato a stare in Olanda perchè hai fallito qui.L’Olanda non a caso è uno dei paesi meno cari in Europa.Un posto per falliti e per buongustai che adorano le aringhe ed i merluzzi.Il mio augurio è che ti vadano per traverso e ti uccidano.

          • Aldo Reda

            l’Olanda è uno dei paesi più avanzati. Servizi pubblici eccelsi e conti dello stato migliori di quelli della Germania. Un paradiso. Puoi solo ciucciare, italiota!

          • ENRICO

            L’Olanda è grande quanto una regione del’Italia;ciuccia tu!

          • gcf48

            L’OLANDA è diventata un drugsstaat, uno “Stato narco”. A sostenerlo non sono le pur nutrite legioni di ragazzi che da tutt’Europa sbarcano ad Amsterdam per fumare liberamente l’erba di ottima qualità offerta nei tanti coffee shop della città. No, ad aver coniato questo infamante epiteto per i Paesi Bassi è stato il principale sindacato di poliziotti olandese che in un documento di una decina di pagine denuncia lo straordinario quanto preoccupante sviluppo della criminalità legata alla droga, per via del quasi totale disinteresse dei poteri pubblici.

          • Aldo Reda

            Non hai capito nulla dell’Olanda. Pace. Ma è un bene: restatene in Italia. E soprattutto non insudiciare la Svizzera.

          • gcf48

            gli olandesi sono grandi mercanti, e cosa c’è di meglio che commerciare in droga ? forse è lei a non conoscere l’olanda e gli olandesi

          • luigirossi

            ALDO REDA.Un paradiso con un tasso di suicidi del 20% superiore all’Italia :il posto giusto per te.

          • ENRICO

            Alduccio,però se ti agiti così la tua pressione,la tua gotta,la tua ulcera,la tua alopecia e la tua scabbia peggioreranno;per non parlare della tua pediculosi e della tua bronchite catarrale cronica;vai a cuccia e non dimenticare la cinquantina di medicine che devi prendere ogni ora!

          • John

            Lei non sa leggere!..Da ogni parte, fino da Bloomberg e WSI, dicono che il DEF e’ corretto… Continui ad innaffiare i tulipani che di economia non capisce un tubo..!!

          • Aldo Reda

            Lavoro in una grande banca internazionale. I mercati li conosco. Non c’è nessuno -nessuno- che dice che la manovra è corretta. C’è qualche opinionista (leggi: giornalista che scrive opinioni) che sostiene che sia necessario uno stimolo. E potrebbe anche avere ragione (in realtà non ne ha), se il governo facesse investimenti: invece fa spesa corrente.

          • ENRICO

            Tu conosci i mercati?
            Al massimo quelli ortofrutticoli,dove raccatti qualche avanzo di frutta e verdura dai bidoni della spazzatura!

          • John

            E che investimenti fa l’Olanda?? iN Mariuana..!!! Che industrie avete??
            Lavora in banca..?? Pulisce i cessi..non capisce nulla..di economia..!!
            Draghi ci riempi’ di derivati per 34 mld..!!
            Die Welt sostiene che l’Eurozona dovrebbe comprare il Debito d’Europa, visto come ha creato la crisi finanziaria..
            Un grande economista tedesco Heiner Flassbek spiega la crisi della socialdemocrazia Europea innescata dll’Italia che portera’ alla distruzione della Unione..
            Vogliono un altro Golpe in Italia..ma non ci sara’….L’Euro sta distruggento l’Europa.
            E lei si caga sotto..Incapace e nullita’..!

          • Aldo Reda

            Io me la godo. Perché so come andrà a finire: gli unici che rischiano l’osso del collo siete voi. E devo ammettere che vedervi sul lastrico mi farà godere non poco…

          • ENRICO

            Cosa vuoi godere tu,che sei privo di qualunque attributo?

          • luigirossi

            ALDO REDA .iPOTECARE IòL FUTURO PORTA DISGRAZIA:TU TI GODRAI IL TUO FUNERALE.

          • AlbertNola

            Non moriranno di fame purtroppo, perchè puliscono i cessi e guadagnano abbastanza bene.

          • luigirossi

            REDA lavori in una grande banca come uomo(si fa per dire) delle pulizie.Tu in Olanda ci stai perchè la vita costa poco,e costa poco perchè non vale nulla.

          • ✠ lollo lolli ✠

            A me risulta che lavori in una gelateria nella Bassa sassonia, da tipico Calabro emigrato. Gelateria comprata con soldi dell’andrangheta e popolata da animali come te.

          • Zeneize

            Ah sì? Bella questa, poi l’animale viene qui a vomitare odio… LOLOLOL

          • AlbertNola

            La ‘Ndrangata non eisiste e non è mai esistita! È un’invenzione di voi comunisti.

          • Peo

            Quando non controlli la tua moneta, sei solo una colonia di terzi. Se ti piace….

        • luigirossi

          @ALDO REDA.a legnate fino a massacrart ie renderti indistinguibile da una palla di mer*da bisognerebbe prendere te,

        • ENRICO

          Aldo,che caxxo scrivi?
          Tu non saresti in grado di menare nemmeno un acaro del divano e vorresti legnare noi?
          A cuccia e buonino,su!

        • Maura S.

          E quello che sperate tutti, ma attenzione che non succeda l’inverso. L’Italia non è un boccone csì facile da distruggere. Se lo ricordi.

          • Aldo Reda

            Ci sta pensando Draghi a dire a tutte le nostre banche europee che se l’Italia farà scherzi non ci saranno problemi e che saranno salvati tutti tranne voi! Siamo pronti a vedervi schiantare… Auguri!
            P.S. dai che poi quando finirete a vendervi casa per mettere insieme il pranzo con la cena, magari noi emigrati torneremo a comprarci un bel villone con piscina in Toscana per le vacanze… FORZA EUROPEI, PRESTO L’ITALIA SARÀ IN SALDO!!! AHAHAHHA

          • thalia

            Tuttavia sti problemi non ce li abbiamo, ancora mangiamo alla faccia di chi ci vuole male, case ce ne sono tante vuote da poter ospitare il tuo nuovo paese e, per comprare i nostri saldi non basterebbero tutti i fiorini e marchi delle vostre banche.

          • Aldo Reda

            Tranquillo che i saldi li fate solo perché siete nell’euro, in Europa e perché il Nord Italia è ben integrato nella catena del valore tedesca. Appena vi sbattiamo fuori, i saldi saltano. Anche perché le aziende buone ce le prendiamo, e per le vostre merci mettiamo dei bei DAZI… ahahahah! Vendete i gelati all’africa, capre!

          • John

            Non capisce una mazza..!! Siamo penalizzati proprio per l’Euro Forte,…IDIOTA::!!
            Studia..sei scappato in Olanda perche’ per vivere qui occorre essere capaci..
            Continua a lavare i piatti..!

          • ENRICO

            Caprone,smettila di parlare al plurale”noi”;tu non rappresenti nemmeno te stesso,figurarsi qualcun altro!

          • luigirossi

            SMETTILA DI CENSURARMI SCHIFOSO

          • John

            Siete morti di fame, sciacalli che potete solo guadagnare sulle disgrazie altrui, e’ solo quello che sperate..!! NOn di guadagnare onestamente e dignitosamente..
            Scarti umani da fogna.. Ma vi sbagliate..!!
            Ormai non si torna piu’ indietro.. lo vedrete presto…!!!Mentecatti..!!

          • Aldo Reda

            Io non vedo l’ora di speculare sulla vostra miseria. Vi voglio portare via tutto, fino all’ultimo centesimo, dalla mia postazione di Bloomberg. Forza ragazzi, uscite dall’Europa! Non hai idea di quanto godrò a vedervi rovistare nei cassonetti dell’immondizia. L’ultima volta che topi di fogna come voi sono andati al governo è servita una guerra mondiale per rispedirvi al vostro posto. Ora basterà qualche click sul vostro debito pubblico: forza, senzapalle. Uscite!

          • ENRICO

            Tu l’unica cosa sulla quale puoi provare a speculare saranno i necrologi che alle prossime elezioni europee si dovranno pubblicare per i defunti dell’UE!

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Dicci ,schifoso,come successe che fallisti in Italia ed andasti a pulire i cessi in Olanda?Click lo fa anche l’otturatore del fucile,quando verreste.Certo in casa mia non entrereste vivi.D’altra parte un esercito di finocchi non entrerebbe vivo nemmeno in una gabbia dello zoo.

          • Zeneize

            La tua postazione di Bloomberg? Interessante, scommetto che non sai neanche che cos’è Bloomberg. Pulisci molti cessi in Olanda?

          • ENRICO

            Siamo chi?
            Tu al massimo ti puoi accompagnare con un pidocchio!

          • luigirossi

            @ALDO REDA.In quella piscina vi affogheremmo,in ogni caso.Non parlare poi di pranzo e cena:uno che mangia aringhe a pranzo e merluzzo a cena oltre che averel’alito che puzza di mer*da è anche uno che si consola fumando immondizia.

        • thalia

          A parte ciò,Maura ma sentire questo trogloride che porta disgraziatamente un cognome italiano, parlare così dell’Italia, se sapessi dov’è una legnata ben assestata gliela darei io su quella capoccia d’elefante. Ma fatti i caxxi tuoi vecchio idiota che ti stai impicciando di un paese che non ti appartiene più? di come te qui scrivono in molti ma noi stiamo a difendere il nostro paese contro quei tutti di cui c’importa una breccola e non a mangiare il cacio giallo come fai tu in mezzo all’umidità, mò pure l’olanda è un paese? lo è si ma degli invasori di terre altrui. non sei il profeta odierno ma una piccola cacca che è là a rompere e farsi prendere per il derede dagli olandesi.

        • John

          Ad oggi abbiamo dato 50 mld, ai mentecatti di Bruxelles, per permettere agli olandesi delle quote latte maggiori delle nostre, mentre il vostro PIL per l’1% e’ rappresentato dalla Mariuana ILLEGALE..
          Paese di spacciatori che vengono a far le prediche a noi..Fumate e state zitti.!!
          Non avete industrie e se crolla il mercato dei tulipani siete morti..!!
          Il tribunale dell’Aja e’ un formicaio di corrotti e vivete come topi in un paese piccolo
          costruito sulle fognature.. e li morirete se l’Italia esce dall’Euro.Pregate..!!

          • Aldo Reda

            Chiacchiere di falliti. La realtà è che vi caghiamo in testa. Abbiamo un pil pro capite doppio del vostro.
            La migliore sanità d’Europa. Siamo ben amministrati. Votiamo politici intelligenti. Siamo tutti acculturati e laureati mentre voi siete al 60% delle capre con la licenza media. Siete un insulto al mondo civile: andatevene in Africa.

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Statistiche alla marjiuana di un tossicomane perso nei canali di Amsterdam.SE tu sei acculturato e laureato io sono il Mago Merlino.Io in Olanda ci sono stato 3 volte:è Il popolo piu’ ignorante e maleducato del mondo,il paese è di schifosa bruttezza e squallore,e credono che quelle dove vanno a prendere si fa per dire il sole siano spiagge.

          • Aldo Reda

            Le aziende migliori ce le portiamo via. Il resto finirà in macerie, mentre voi assalterete i forni e i cassonetti di immondizia in cerca di cibo. Sarà divertente sai cosa? Vedervi ammassare al confine alpino, e provare ad accedere in Europa, da immigrati clandestini, con i francesi gli svizzeri e gli austriaci che vi spareranno contro, senza alcuna pietà! ahahahah! TI PREGO, DATEMI QUESTA GIOIA: USCITE!

          • John

            Lei rappresenta il VERO SPirito della UE..!! Altro che Europa UNita!!
            Sopraffazione, messa in schiavitu’, strozzinaggio, furto e truffa verso i piu’ debli..
            Peccato che non siamo i piu’ Deboli..!!
            Siamo i piu’ forti, poiche’ resistiamo nonostante i Governi, i Sindacati, Le Tasse,
            lo Sfruttamento, le invasioni , ed i PARASSITI come lei che non vedono l’ora di approfittare delle nostre competenze e capacita’.
            Non esiste una UE senza l’Italia, al centro del Mediterraneo, culla di civilta’.
            Ma voi in Olanda..quanti siete, ed in quale albergo state..??

          • Aldo Reda

            Si chiama meritocrazia. Voi siete dei falliti, analfabeti ignoranti. Noi siamo più bravi di voi: pesce grande mangia pesce piccolo. Dovete estinguervi.

          • ENRICO

            Prova a mangiarci allora,avanti mostra i denti,facci vedere chi sei veramente:oppure sei soltanto un quaquaraquà che sa solo dire stronxate?

          • John

            E perche’ allora volete le nostre Aziende?? Fatevele..!!
            Siete agricoltori..Tulipani e mariuana..che bravi..!!
            Continuate a zappare la terra e mungere le vacche..!!
            Volete la distruzione dell’Italia..?? Sara’ prima la vostra..

          • Aldo Reda

            Appunto perché si chiama meritocrazia. In Olanda di “agricoltori” non ce ne sono. Produciamo ed esportiamo molta più frutta e verdura di voi cialtroni, ma è tutto automatizzato. Di contadini che coltivano la terra tipo nel medioevo non ne abbiamo. E infatti, a differenza vostra, siamo tutti ricchi.

            Le aziende vostre vengono qui già di loro iniziativa. Chiaramente quando uscirete dall’euro e dall’Europa ci compreremo tutto quello che non finisce in macerie, dalle vostre parti. Anche perché fuori dal mercato più ricco del mondo (l’unione europea) sono destinate a fallire. Ce le compriamo ai saldi, e ce le portiamo qui, a dare lavoro alla nostra gente.

            Tanto voi avete il reddito di fannullanza, no? Che vi servono le aziende? Stampate le lirette e mangiatevele!

          • ENRICO

            Ma cosa vuoi comprare,tu col sussidio di disoccupazione?

          • John

            Le nazioni che hanno avuto un Pil piu’ alto sono tutte fuori dall’Euro in Europa, e voi conservate il fiorino ed il dollaro..Sporchi luridi colonialisti sfruttatori..
            Vi siete arricchiti facendo i pirati e con le colonie..Ma e’ finita per voi..
            Appena usciamo dall’Euro siete alla fame..Vi salvate con la Droga..che bravi..!!

            LA UE non e’ affatto il mercato piu’ ricco del mondo Bamba.. MAnco sa leggere..

          • best67

            e commerciando schiavi neri e malesi!

          • best67

            e commerciando schiavi neri e malesi!

          • best67

            e commerciando schiavi neri e malesi!

          • best67

            e commerciando schiavi neri e malesi!

          • best67

            e commerciando schiavi neri e malesi!

          • John

            Come stano bene gli Olandesi eh..!!
            Le famiglie sono tra le piu’ indebitate al mondo..!!!
            In Italia siamo sotto il 90% del reddito disponibile..In Olanda al di sopra del 266%..!
            Peggio solo la Danimarca.. Bravissimi..!!!

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Non vedo l’ora che ci veniate,a comprare a saldo.Vi aspetteremo armi alla mano per regalarvi un po’ di piombo.A che servono le nostre aziende? ad esportare 3 volte piu’ di voi,

          • ENRICO

            Ma se tu per postare i commenti te li devi far scrivere da qualcun altro,cosa cianci,più ignorante e analfabeta di così!

          • luigirossi

            @ALDO REDA Tu del pesce(marcio) hai solo la puzza,schifoso.Piu’ che ad un estinzione,parteciperemo ad un funerale:quello dei sozzi vermi schifosi come te.

          • ENRICO

            Ancora ti esprimi al plurale?
            Smettila,sei solo dannoso,noioso e patetico come un verme solitario!

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Questo tuo delirio di schifoso maiale prova solo che fumi quella roba che si fuma in Olanda:ti prego io,continua e migliora:passa all’eroina ed ucciditi.

          • AlbertNola

            Ti sbagli! In Svizzera e in Austria cercano disperatamente pulitori di cessi.

          • Aldo Reda

            Hai ragione ma voi siete 60 milioni. Quanti pulitori di cessi si possono prendere in due paesi di 8 milioni di abitanti? E poi perché mai prendere voi futuri extracomunitari a pulire i cessi quando ci sono bulgari e rumeni che sono molto più semplici da assumere? Vi lasceranno morire nella Penisola.

          • Zeneize

            Il gelataio calabro incarognito parla di cessi, beh certo, tu e il tuo amichetto di kulo Nola siete molto più in alto…

        • montezuma

          “Chi la fa l’aspetti” oppure con un altro detto, “la meraviglia si appiccica”!

    • Peo

      Berlusconi ha avuto dei meriti, soprattutto quello di salvarci a suo tempo da Occhetto e la sua brigata bolscevica. Ora – impresentabile in tutti i sensi – dovrebbe ritirarsi nel privato. Nel SUO PROPRIO interesse. Ogni apparizione pubblica sua, o del suo scudiero Tajani, è inguardabile, infarcita di luoghi comuni, inadeguata, penosa. Ti vergogni per lui. E – francamente – dispiace.

      • investigator113

        ti sei mai chiesto chi lo ha ridotto cosi?. il popolo antiberlusconiano sotto la regia del FQ e Repubblica, e voi dai a bere tutto quanto si diceva contro il cavaliere. Adesso adesso siamo ai cima a un burrone, basta una spinta e giù nel baratro.

        • Peo

          In MILIONI hanno dato fiducia a Berlusconi. Che ha avuto consensi plebiscitari. Maggioranze bulgare. E ora – riguardando il passato – scopri che effettivamente non ha fatto una beata mazza! Poteva rigirare l’Italia come un calzino, riformare la magistratura e ogni altro aspetto dello Stato. E intuisci improvvisamente che l’unica cosa che lo interessasse veramente erano le sue aziende, il lustro internazionale della frequentazione del gotha mondiale, le cene eleganti e altri aspetti diciamo “privati”…. E la cosa tristissima – come si può leggere dalle migliaia di interventi e post anche su questo giornale – è che non si tratta di attacchi di avversari politici, quanto di gente che l’ha sostenuto ed amato. Molto, troppo a lungo.

          • investigator113

            l’antiberlusconismo è stato creato innanzitutto per non farlo governare. e ci sono riusciti benissimo. A Berlusconi hanno tolto il modo di governare tra i giornali giudici sentenze scandali inventati di proposito, in rai addirittura scuole di odio contro di lui, Intrattenimenti televisivi contro il cavaliere, impedendogli di fatto di poter governare, Ma che mi stai a dire Berlusconi non ha potuto governare, lo ribadirò sempre. La a sinistra di governare un popolo non gliene mai fregato niente. per essa stare al governo ha significato solo avere le mani in pasta per rubare al popolo. Tante concause assommate hanno fatto in modo che l’Italia rimanesse al palo e siamo quasi a trent’anni.

          • Peo

            Chiacchiere. Nessuno nega l’accanimento giudiziario verso Berlusconi. E’ una verità storica. Ma lui NON HA FATTO NIENTE DI NIENTE pur avendo una legittimazione popolare in certi momenti TO-TA-LE. Vogliamo dirla tutta? Ha rinunciato al combattimento e all’affermazione delle proprie idee in cambio di accordi sotto banco. Per paura di perdere il proprio impero economico. Monti… Nazareno… ti dicono niente questi nomi? Si è venduto la fiducia del proprio elettorato. Ora la gente se ne è accorta. E politicamente è virtualmente scomparso.

          • ENRICO

            Ha dato le dimissioni senza aspettare di farsi sfiduciare dalle camere;ha dato la fiducia al governo monti che ha massacrato gli italiani;politicamente IMPERDONABILE!

          • Silvio Parodi

            Berlusconi ha cercato di fare, ma scioperi, magistrati corte dei conti e altri gli hanno sempre bloccato tutto, tutto quello che faceva era anticostituzionale, per loro??? ma va???che strano, anche quando ha dichiarato che la nostra cultura era migliore di quella degli afroarabi, e’ stato beffeggiato insultato e denunciato, ora avete gli islamici e gli africani in europa, avere notato la loro cultura?? vi piace??stupri uccisioni spaccio di droga imposizioni, sottomissione della donna siete contenti che l’Italia e’ rovinata da voi sinistrorsi delinquenti e farabutti????? ci siete riusciti a demolirlo vero??mo beccatevi le culture afro islamiche!! ben vi sta’

          • Peo

            Ribadisco, così per dire…. le sinistre le ha invitate cortesemente il Silvio ad accomodarsi. Non le ha combattute, dopo la prima grande battaglia vinta (Occhetto). Ha cercato accordi quando possibile: Nazareno ecc… E le “culture islamiche” ce le hanno quindi portate loro. Diciamoci la verità: Berlusconi sembrava inattaccabile perchè era ricco e potente, quindi impermeabile alle lusinghe economiche come nella Prima Repubblica di ladri. Invece poi si è scoperto che la sua ricattabilità era ASSOLUTA perchè le sue aziende erano e sono il suo ventre molle da difendere ad ogni costo. E’ andata così. E lui non ha avuto il coraggio di affrontare la sfida. Comunque ora si parla del nulla: piccole perle di storia di ieri. Oggi Berlusconi non ha più nulla da dire nè da fare. E vedremo la sua corte dei miracoli di nani, avvocati e ballerine su quali marciapiedi della politica proverà a vendersi. Una tribù di cortigiani – poi – a tutti gli effetti.

          • investigator113

            cmq il risultato è stato che per distruggere Berlusconi hanno distrutto l’Italia. E’ Logico che Berlusconi tenesse al suo impero economico, che doveva chiudere tutto e tutti a spasso disoccupati?.Le colpe di Monti non si possono addebitare a Berlusconi , Il Nazareno è vero è stato uno sbaglio e ha pagato perdendo il suo elettorato..

          • Peo

            Ma che ragionamenti sono questi? Sei stato eletto dagli Italiani e A LORO devi pensare per primi, poi ai tuoi quattrini, non il contrario! Con l’abdicazione a Monti priva di dignità (senza manco essere stato sfiduciato) Berlusconi ha dimostrato il suo grande tradimento dell’elettorato. E questo è un discorso completamente separato da ciò che avrebbe fatto il Monti. Certo comunque che se arriva un animale, e lo faccio entrare in casa io, poi non posso fare quello che dice “non sapevo, non c’entro, non pensavo….” Suvvia!!!!

          • investigator113

            A Berlusconi è stato sistematicamente impedito di governare, dalla sinistra, punto e basta. Berlusconi se lo avessero lasciato lavorare in pace avrebbe rivoltato l’Italia a beneficio del popolo, I comunisti lo avevano capito e daje con la gogna,il giustizialismo, Non parliamo poi dell’odio imperante per Il rivale politico Berlusconi; l’antiberlusconismo, appunto. Ti faccio un es. forse questo ti e sfuggito tutto preso per l’antiberlusconismo. Berlusconi aveva fatto una proposta a tutti sindaci per il piano della casa chiedendo loro come metterlo in atto, nessun sindaco se ne interessò e il piano casa decadde. Ma questo è solo un es. Potrei ricordarti di altro Poi con il governo Berlusconi vigeva il rigore assoluto dell’Ue e spesso Berlusocni se ne lamentava con Tremonti Ministro dell’economia allora, quindi non si poteva far nulla o quasi. Cmq ti voglio ricordare che nel 2006 quando vinse la sinistra e il governo durò solo due anni, bene questo governo visse sul seminato di Tremonti. Poi finiti gli effetti dovette dimettersi per incapacità di governare. .

    • Aldo Reda

      Vedrai come rimpiangeranno il caro vecchio Silvio.

      • Maura S.

        Ha fatto il suo tempo ma non ha avuto il coraggio di farsi valere da quei caporioni della UE

        • Aldo Reda

          La UE ha ragione nel 99% dei casi contro l’Itaglia

          • Pigi

            Come no, avrebbe voluto farci diventare il campo profughi pieno di feccia africana gentilmente trasbordata dalla Ong alcune targate Olanda.

            Salvini ha fatto capire agli europei che non è ineluttabile, e già i tedeschi stanno mollando la Merkel.

            Vedremo anche gli Spagnoli quanto resistono con l’arrivo di qualche decina di migliaia ogni anno.

            Comunque l’Italia produce tutto quello che producono gli altri paesi europei, dalle auto ai robot. Quello che non produce lo compra in Oriente. Gli Europei mettono dazi ai prodotti italiani? E noi li mettiamo a quelli europei, niente Renault, Audi, Mercedes eccetera in Italia.

            La Ue perderebbe il 15% del PIL, Anche l’Italia, ceramente, ma noi siamo abituati. I nord europei in queste situazioni finiscono per seguire il Fürer.

          • Aldo Reda

            Nessuno ti obbliga a prendere gli immigrati (di cui perlatro avreste bisogno visto che dall’Italia gli italiani scappano a gambe levate). Anzi, l’italia era tenuta a controllare i confini esterni. Se poi non siete capaci nemmeno di fare quello, siete dei cialtroni e gli immigrati ve li tenete, come da accordi vigenti.

          • ENRICO

            Infatti i cialtroni che ci hanno riempito d’immigrati li abbiamo cacciati a calci in qlo;alle europee cacceremo via anche i tuoi padroni,amici dei nostri ex-governi!

          • ✠ lollo lolli ✠

            Il gelataio calabro razzista emigrato in Germania è tutto da ridere, povero idiota, Aldo Reda delle mie ciabatte.

          • AlbertNola

            I calabresi sono i migliori, gente di cultura.

          • John

            Senza l’Italia lei va a pulire le fogne nei canali..Si prepari..!!

          • Aldo Reda

            Forza, dimostratecelo: fuori dalle palle. Mandaci a pulire le fogne. Siamo qui che aspettiamo. Com’è che i vostri beniamini non perdono giorno senza dire che vogliono rimanere nell’euro e nell’UE? Forza. Uscite. Non ne possiamo più delle vostre continue pagliacciate. E dei clown che eleggete. Ci fate schifo. Via, unitevi all’Africa.

          • thalia

            Perché dovrebbero raccontare a te le loro strategie? FACIMMETE ò FAVORE!

          • Aldo Reda

            ma se non sanno parlare l’italiano, cosa vuoi che abbiano una strategia?! L’unica strategia è tirare almeno fino alle elezioni europee raccontando balle per farsi votare da voi idioti senza dovere mantenere le promesse impossibili che hanno fatto. In Europa vi massacriamo. Anche prima di maggio 2019.

          • ENRICO

            Ma a cosa caxxo vuoi massacrare tu se persino un criceto potrebbe metterti ko?

          • ENRICO

            Tu fai più schifo di tutti;fai schifo anche a te stesso!

          • ENRICO

            Ma tu in compenso hai SEMPRE TORTO!

  • best67

    è dal 1992 che l’euro-germania gioca sporco!

  • dr.Strange

    a maggio salta tutto, basta non farsi impressionare da questi cialtroni e dai loro lacché italiani (vermi traditori)

    • Aldo Reda

      ah ah ah! Fate tenerezza da quanto siete scemi

      • ENRICO

        Tu invece fai solo schifo;però io che sono magnanimo e compassionevole un tozzo di pane raffermo e un pò d’acqua di pozzo te li darei lo stesso;in fondo anche uno come te ha il diritto di strisciare nella melma in cui vive!

      • John

        Quanto e’ stupido lei Sig. REDA…che insulta noi Italiani..
        L’Italia in 3 anni avra’ un avamzo primario di 160 mld, il maggiore in Europa, mentre hanno un risparmio privato di 4300 mld…!! Il maggiore al mondo..
        Stia in Olanda e non rompa i maroni..imbecille..!!!

  • Giuseppe Dp

    Mi piacerebbe sapere quant’è la spesa sociale , cioè il welfare, sia dell’Inps, dello Stato, compreso i Comuni, in confronto di quello che incassano tramite i contributi e le imposte. Una parte del Paese che con il lavoro sale di 10 gradini e un’altra parte che li fa scendere di 4. Poi non parliamo di spesa pubblica per opere che dovrebbero costare almeno la metà e lì scendiamo di altri 3 gradini.

    • AlbertNola

      Per te la matematica è un’opinione.

  • ClioBer

    Ciò che hanno in mente in UE, è di far cadere questo governo, Una mina che
    potrebbe fare da traino , quindi destabilizzare tutta l’impalcatura che hanno
    costruito, verosimilmente col placet del Vaticano, per favorire l’immigrazione, affinché l’Europa si trasformi in un continente islamico, quindi con paesi a conduzione teocratica ed
    abitato da neri e meticci.
    Media e mainstream, cercano di far passare il messaggio che siano ostili ala manovra,
    ma qualche giorno fa Junker dichiarò: “Salvini ha rovinato l’Italia”.
    Ma siccome la vera manovra in “debito” è il reddito di cittadinanza, come mai non
    se l’è presa con Di Maio, ma con Salvini?
    Semplice: Perché sanno che nel movimento 5s, c’è una forte componente sinistrosa, quindi
    facilmente riconducibili all’ovile.
    Per il resto, che giochino sporco, sin dai tempi di Prodi, e che l’Italia, a fronte dei tanti miliardi sborsati, abbia preso tanti calci, è noto e risaputo

    • To-Mas

      Ma ciò che risulta incomprensibile è il perché un paese non possa spendere per aggiustare scuole e territorio, ma deve dare miliardi alla UE, facendo salire il suo debito pubblico.
      Pazienza se i soldi andassero a paesi veramente poveri, ma vanno a finire, in benefit, a paesi come il Lussemburgo, che ha un welfare che noi ci sogniamo.

      • montezuma

        Posso assicurare che vanno ANCHE fuori della UE, ma i “vantaggi” non sono certo per l’Italia!

      • Paolo Ventura

        L’unica cosa da capire che del 2,4% di sforamento, in realtà, non frega niente a nessuno. Quello che da enormemente fastidio è il fatto che al governo non ci sono più i loro entusiasti servi coadiuvati da una finta opposizione Caballera ricattata. Con l’aggravante, anzi, l’aggravantissima che tutto ciò ha il sostegno dello Zio Sam in funzione di contenimento dei Franco-teutoni.

        • AlbertNola

          Noi non capire. Ci facci una vignetta, per favor.

          • Paolo Ventura

            Buoni li in piccionaia…Muto! che se no ti revochiamo la dose giornaliera di babà!

          • Paolo Ventura

            Buoni li in piccionaia…Muto! che se no ti revochiamo la dose giornaliera di babà!

          • Paolo Ventura

            Buoni li in piccionaia…Muto! che se no ti revochiamo la dose giornaliera di babà!

    • Paolo Ventura

      Se la prendono con Salvini perchè temono che si metta a fare quello che il Senatur e i suoi complici ancora in sella. si è ben guardato di mettere in opera: una seria rappresentanza politica dei ceti produttori che è, giustamente, considerata una operazione altamente eversiva nei confronti dei loro piani che comprendono la riduzione della Repubblica a mera entità geografica, all’eliminazione definitiva delle concorrenziali manifatture Italiane da ridurre a mere sussidiarie dell’industria franco-tedesca (come sta già avvenendo in Veneto e non solo, nel silenzio dei complici di cui sopra) e in fine allo smembramento dell’unità statale travestita da finta “autonomia regionale” con un nord ridotto a provincia a sfruttamento intensivo
      e un centro sud enorme campo di immigrazione semi schiavista.

      • Valeria Vernon

        Mi sa che Salvini si sia arreso su questo punto, lui preferisce fardi i selfie

        • Paolo Ventura

          Vedremo.

        • Paolo Ventura

          Vedremo.

    • random640

      concordo su tutto, ma sarei più specifico, la guerra è contro i truffatori francotedeschi, sono loro la “ue” dobbiamo anzi li si deve stanare poiché agiscono sotto “mascheratura” ue la quale è una farlocca intelaiatura sotto il loro controllo, essa da l’idea che tutta l’organizzazione burocratica sia contro di noi. E il problema più grave che Pd e Fi e alte istituzioni sono venduti ai francotedeschi non sono euristi europeisti, questa è la cosa più schifosa

  • Maximilien1791

    La soluzione del 90% dei nostri problemi è passare da un debito in BTP ad uno in BOT, cioè fafr comprare debito alle famiglie italiane che hanno in tasca un risparmio enorme.

    Se lo stato deve pagare interessi meglio che li paghi agli italiani e non agli speculatori stranieri.

    Si può fare perché non c’è nessuna regola europea che lo impedisce ed allora addio spread.

    • Umberto Ciotti

      (Attacco il mio commento al tuo, Maximilien 1791, questo sudicio giornalaccio di fascisti che prospera nella menzogna, che mi censura sempre, censura la Veritá che li incomoda sempre, é una delle cause della deriva del Paese, diffonde e premia la “cultura” mafiosa) …Sono totalmente daccordo con la autonomia di giudizio e la Libertá di scelta dell´Italia … C´é solo una cosa che distrugge tutto il buono e il bene dell´Italia: un debito pubblico che nessuno ha il coraggio di affrontare e predisporre un piano di adeguata durezza per eliminarlo … Non farlo é molto peggio … É una morsa mortale che attanaglia il Paese, ogni anno peggio, distrugge ogni possibilitá di crescita, e condanna gli Italiani a essere sempre meno liberi e sempre piú schiavi … Non c´é niente da fare … La vigliaccheria é il sudiciume che condanna la mente degli Italiani a essere dei poveri mentecatti, derisi in tutto il mondo … condanna il Paese ogni giorno che passa ad acquisire sempre di piú la caratteristiche di una sudicia fogna mafiosa sepre piú fetida … É la “cultura” mafiosa che ha vinto e governa le misere sorti di un Paese allo sbando

      • Paolo Ventura

        “É una mor C´é solo una cosa che distrugge tutto il buono e il bene dell´Italia: un debito pubblico che nessuno ha il coraggio di affrontare e predisporre un piano di adeguata durezza per eliminarlo … Non farlo é molto peggio …sa mortale che attanaglia il Paese, ogni anno peggio, distrugge ogni possibilitá di crescita, e condanna gli Italiani a essere sempre meno liberi e sempre piú schiavi …”

        E’ questa la strategia dei franco-teutoni e dell’usuraiato apolide, trasformare la penisola in una mera entità geografica sussidiaria alle loro industrie e immenso campo di immigrazione e di manodopera semi-schiavizzata. Magari separando il nord smembrarlo e dividerlo in province da spartirsi.

        • Maximilien1791

          Concordo, il debito pubblico non è di per se un problema, vedi il Giappone, diventa un problema se a detenerlo è un mio nemico.

        • Maximilien1791

          Concordo, il debito pubblico non è di per se un problema, vedi il Giappone, diventa un problema se a detenerlo è un mio nemico.

        • Maximilien1791

          Concordo, il debito pubblico non è di per se un problema, vedi il Giappone, diventa un problema se a detenerlo è un mio nemico.

        • Maximilien1791

          Concordo, il debito pubblico non è di per se un problema, vedi il Giappone, diventa un problema se a detenerlo è un mio nemico.

        • Maximilien1791

          Concordo, il debito pubblico non è di per se un problema, vedi il Giappone, diventa un problema se a detenerlo è un mio nemico.

      • Maximilien1791

        Eliminare il debito pubblico non è necessario, bisogna solo cambiare il soggetto che lo detiene. Se a detenerlo è quell’apparato che un poeta del secolo scorso definiva Usura, allora abbiamo dato le chiavi di casa ai ladri, se invece a detenerlo sono gli italiani , abbiamo dato le chiavi di casa ad uno di famiglia.
        L’Italia negli ultimi anni ha un forte disavanzo primario, incassa cioè assai più di quanto spende, quello che ci frega è la spesa per interessi che dipende dallo spread, ma se questi interessi fossero pagati in BOT invece di finire nelle tasche dei “rentiers” ma sarebbe meglio dire, speculatori finanziari internazionali, finirebbero nelle tasche degli italiani che poi li spenderebbero di nuovo in Italia o rimarrebbero comunque qui.

      • Maximilien1791

        Eliminare il debito pubblico non è necessario, bisogna solo cambiare il soggetto che lo detiene. Se a detenerlo è quell’apparato che un poeta del secolo scorso definiva Usura, allora abbiamo dato le chiavi di casa ai ladri, se invece a detenerlo sono gli italiani , abbiamo dato le chiavi di casa ad uno di famiglia.
        L’Italia negli ultimi anni ha un forte disavanzo primario, incassa cioè assai più di quanto spende, quello che ci frega è la spesa per interessi che dipende dallo spread, ma se questi interessi fossero pagati in BOT invece di finire nelle tasche dei “rentiers” ma sarebbe meglio dire, speculatori finanziari internazionali, finirebbero nelle tasche degli italiani che poi li spenderebbero di nuovo in Italia o rimarrebbero comunque qui.

      • Maximilien1791

        Eliminare il debito pubblico non è necessario, bisogna solo cambiare il soggetto che lo detiene. Se a detenerlo è quell’apparato che un poeta del secolo scorso definiva Usura, allora abbiamo dato le chiavi di casa ai ladri, se invece a detenerlo sono gli italiani , abbiamo dato le chiavi di casa ad uno di famiglia.
        L’Italia negli ultimi anni ha un forte disavanzo primario, incassa cioè assai più di quanto spende, quello che ci frega è la spesa per interessi che dipende dallo spread, ma se questi interessi fossero pagati in BOT invece di finire nelle tasche dei “rentiers” ma sarebbe meglio dire, speculatori finanziari internazionali, finirebbero nelle tasche degli italiani che poi li spenderebbero di nuovo in Italia o rimarrebbero comunque qui.

      • Maximilien1791

        Eliminare il debito pubblico non è necessario, bisogna solo cambiare il soggetto che lo detiene. Se a detenerlo è quell’apparato che un poeta del secolo scorso definiva Usura, allora abbiamo dato le chiavi di casa ai ladri, se invece a detenerlo sono gli italiani , abbiamo dato le chiavi di casa ad uno di famiglia.
        L’Italia negli ultimi anni ha un forte disavanzo primario, incassa cioè assai più di quanto spende, quello che ci frega è la spesa per interessi che dipende dallo spread, ma se questi interessi fossero pagati in BOT invece di finire nelle tasche dei “rentiers” ma sarebbe meglio dire, speculatori finanziari internazionali, finirebbero nelle tasche degli italiani che poi li spenderebbero di nuovo in Italia o rimarrebbero comunque qui.

      • Maximilien1791

        Eliminare il debito pubblico non è necessario, bisogna solo cambiare il soggetto che lo detiene. Se a detenerlo è quell’apparato che un poeta del secolo scorso definiva Usura, allora abbiamo dato le chiavi di casa ai ladri, se invece a detenerlo sono gli italiani , abbiamo dato le chiavi di casa ad uno di famiglia.
        L’Italia negli ultimi anni ha un forte disavanzo primario, incassa cioè assai più di quanto spende, quello che ci frega è la spesa per interessi che dipende dallo spread, ma se questi interessi fossero pagati in BOT invece di finire nelle tasche dei “rentiers” ma sarebbe meglio dire, speculatori finanziari internazionali, finirebbero nelle tasche degli italiani che poi li spenderebbero di nuovo in Italia o rimarrebbero comunque qui.

    • Renato Dragonetti

      certo ok, male famiglie anche prima dell’euro non avevano tutto il debito, ne avevano solo una parte, il resto era in mano alla banca d’Italia. Che sia la Banca d’Italia o la Cassa deposito e Prestiti una banca di propietà dello Stato deve comprare la maggior parte dei titoli di stato invenduti siano essi bot o cct o btp, non le banche private estere.

      • Maximilien1791

        Purtroppo che la banca d’Italia acquisti i titoli italiani è una pratica espressamente vietata dalle attuali norme UE, solo la banca centrale può farlo da qui gli inviti di alcuni membri del governo sollecitanti Draghi al farlo per contenere lo spread.

      • Maximilien1791

        Purtroppo che la banca d’Italia acquisti i titoli italiani è una pratica espressamente vietata dalle attuali norme UE, solo la banca centrale può farlo da qui gli inviti di alcuni membri del governo sollecitanti Draghi al farlo per contenere lo spread.

      • Maximilien1791

        Purtroppo che la banca d’Italia acquisti i titoli italiani è una pratica espressamente vietata dalle attuali norme UE, solo la banca centrale può farlo da qui gli inviti di alcuni membri del governo sollecitanti Draghi al farlo per contenere lo spread.

      • Maximilien1791

        Purtroppo che la banca d’Italia acquisti i titoli italiani è una pratica espressamente vietata dalle attuali norme UE, solo la banca centrale può farlo da qui gli inviti di alcuni membri del governo sollecitanti Draghi al farlo per contenere lo spread.

      • Maximilien1791

        Purtroppo che la banca d’Italia acquisti i titoli italiani è una pratica espressamente vietata dalle attuali norme UE, solo la banca centrale può farlo da qui gli inviti di alcuni membri del governo sollecitanti Draghi al farlo per contenere lo spread.

  • Aldo Reda

    Forza Jean-Claude! Da italiano emigrato in Olanda, massacra sto paese di ladri e falliti! Le regole valgono per tutti: non un euro delle mie tasse deve andare a Roma. MAI. Cordone sanitario attorno al paese, isolatelo e lasciate che i mercati li massacrino. Devono sparire i risparmi dei cittadini peggio che in Grecia! Vedrai che poi si danno una regolata… se no, fuori dalle palle. L’UE non ha bisogno di un paese di cialtroni e falliti.

    • gcf48

      sei un grande italiano. stattene in olanda che nessuno ti vuole

      • Aldo Reda

        E chi ci vuole tornare in quel cesso scusa? Ma hai presente in che stato sono i servizi pubblici, le strade, le università, la scuola, i tribunali, la burocrazia, ecc?! Quel paese è una mer.da totale (e sia chiaro: è colpa vostra, non dell’Europa o dell’euro che ci sono anche qui e che non causano alcun problema)! In Italia ormai ci vogliono venire solo i braccianti dall’Africa. TIENITELA. E’ tutta tua!

        • gcf48

          un giorno scriveranno tutte le frodi, le ipocrisie ecc. che si dicono dei paesi del nord.
          Per tua conoscenza abito da 20 anni in svizzera e per lavoro giro l’europa. Quanta MAFIA non italiana esiste in europa

          • Aldo Reda

            E che ci fai in un paese liberale, liberista, capitalista e ben amministrato come la Svizzera? Tornate a vivere in quel aborto socialista parassitario di Fallitalia, no? Visto che la Svizzera e il nord europa sono mafiosi, vattene. Perché vivi in paesi che sono un paradiso grazie alle riforme che gli italioti non hanno mai voluto fare?Forza, tornatene a casa: non vogliamo immigrati. Prima gli svizzeri!

          • gcf48

            la mafia siete voi

          • luigirossi

            @ALDO REDA.Non c’è in Europa nè nel mondo una categoria di infami come quella che tu,porco schifoso,rappresenti.Cosa dicono gli olandei quando parli con accento italiano vomitando le tue menzogne.Credo che ti additino per strada,schifoso infame.

          • Maura S.

            tutto questo astio verso l’Italia significa che sei stato sbattuto fuori da Essa poiché non ti vuole .Ecco la verità

          • gcf48

            ci lavoro, in una multinazionale e vedo le porcate che fanno gli altri paesi. Solo che non ne fanno cenno. Gli italiani invece amano sbandierare la propria criminalità. Vedi saviano

          • Zeneize

            Questa è una cosa sacrosanta: gli altri lavano i panni sporchi in famiglia, noi Italiani invece siamo pieni di traditori, tipo i pidioti e i falliti come Reda, che sparano sul proprio paese per tornaconto personale.

          • Aldo Reda

            Tornatene in Italia: non ti meriti la Svizzera.

        • luigirossi

          @ALDO REDA.Stai pure in Olanda a mangiare mer*da,schifoso verme .L’Italia non ha bisogno di infami.

        • Paolo

          scommetto che pero’ la pensione magari anche bella tosta ….te la pigli da sto stato che tanto denigri….

          • Aldo Reda

            Ma quale pensione?! L’INPS fallirà appena uscirete dall’euro. Se prendessi la pensione da voi cialtroni sarei terrorizzato. Grazie a Dio ho sempre lavorato all’estero e nel settore privato.

          • ENRICO

            Tu hai lavorato?
            E con che mansione?
            Sei arrivato almeno a fine carriera a svuotare i posacenere o no?

          • Zeneize

            Cessi privati? Quelli pubblici non li pulisci?

        • ENRICO

          Alduccio,calma e gesso;diamine,non vorrai mica farti venire l’ictus e l’infarto contemporaneamente no?

    • Peo

      Compagno di bisboccia? Sì? Non lo lasciar mai pieno, non lo lasciar mai vuoto. Giusto così? E vvvaiiiii….

    • luigirossi

      @REDA ALIA ELPOCHO ALIAS LORENZAO Porco schifoso e lurido verme,il fatto che tu in Italia abbia fallito è la sola spiegazione ai tuoi deliri.

      • Peo

        Dai luigirossi, abbi pietà. Ci sono delle caffetterie particolari in Olanda. Il pisquano ci si è fermato dentro troppo, ecco….

      • Ermes Uguccioni

        Non perdeteci tempo.
        Sarà quest’ultimo a fare giustizia, in un Paese dove i medici decidono autonomamente che, se stai male e sei abbastanza vecchio, puoi levarti di mezzo con una punturina. E te la fanno direttamente loro, piaccia o no.

    • Maura S.

      Noi vogliamo uscire da questo baraccone chiamato UE e lasciare a voi tutto il loro grandeur, Se lei ha lasciato l’ITALIA e tanto la odia vuol dire che lei è un pezzente come tutti quelli che cercano di distruggerla. La lasciamo in compagnia del suo amato Jean Claude e dei vari extracomunitari che ormai spadroneggiano i tutto europa. VIVA L’ITALIA E I VERI ITALIANI.

      • Aldo Reda

        Quelli che se ne vanno dall’Italia sono i cervelli del paese. Specie ai miei tempi (ormai fuggono anche i topi di fogna). Forza, cialtroni: siete al governo, levate il disturbo. L’UE non vede l’ora di togliersi dalle palle la vostra zavorra. Unica città che ci terremmo è Milano. Il resto merita di diventare Africa.

        • ENRICO

          Per ora l’unico che davvero si è tolto dalle palle sei tu;per cui piantala di romperci le balle con le tue ridicolissime minacce da acaro del divano e tornatene subito a cuccia,su!
          Inoltre,piantala di parlare al plurale;uno come te è assolutamente solo e non ha nessun altro che possa dargli retta!

        • thalia

          Certamente gli africani nonostante sono ancora coloro che lavorano in nero per la grazia degli sfruttatori, immagino in olanda quanti ce ne sono.

          • Aldo Reda

            In Olanda nessuno lavora in nero. Siete solo voi i cialtroni, in Europa. Voi e i greci. E un po’ ungheresi e polacchi. Ma appena vi sbattiamo fuori, e gli altri paesini cialtroni vedono quel che succede, vedrai che si mettono in riga. ahAHAHAHAHA

          • ENRICO

            Ma a chi sbatti fuori,a chi metti in riga?
            HOMO PATETICUS!

          • luigirossi

            @ALDO REDA ridi idiota,e ringrazia che non possiamo trovare il tuo indirizzo che secondo me è in Italia,.Tu sei in porco delPD altro che olandese.Un indizio potrebbe essere quello di seguire il tuo spacciatore di fiducia

          • ✠ lollo lolli ✠

            Ho trovato pochi Aldo Reda online. È un nome calabro e ce n’è uno che fa il gelataio in Germania, sei tu? Oppure sei nel business del kulino, cosa probabile visto come scrivi?

        • luigirossi

          @ALDO REDA L’unica cosa che puo’ consolarci dell’immigrazione è che quei neri potrebbero essere olandesi come te.

    • ENRICO

      Dai aldo,non disperare;nel giardino di casa mia c’è una bella cuccia in muratura,che per te andrebbe benissimo,dato che ci abitava il mio cane morto di vecchiaia da qualche anno;uno zuppone d’avanzi e cibi scaduti lo rimedierai sempre,l’unica cosa è che-al contrario del mio cane-tu starai sempre a catena!

    • Paolo

      bravo bravo sputa sul piatto dove hai mangiato fino a ieri…. il fallito sarai tè, guarda che lo stato olandese ha salvato la banca ing che altrimenti falliva.. quindi non venire a dare lezioni caro….

  • Zaba57

    In germania se non vendono i titoli di stato li compra la loro banca centrale in barba alle leggi europee noi dovremmo fare lo stesso.

    • Ermes Uguccioni

      In Germania, mandano banche commerciali pubbliche, soprattutto locali (le KFW, o Landen Kassen, regionali) a comprare Euro allo 0,15% e le rivendono allo Stato, contro Bund allo 0,40 (con una inflazione programmata al 2%, ergo rimettendoci).
      Il bello è che il debito in cassa alle KFW, NON fa parte del totale del debito tedesco (che altrimenti, sarebbero messi assai peggio di noi), e le stesse non sono soggette a controllo da parte della BCE (stress test eccetera), non sono soggette al Basilea 3, al bail in ed altre amenità letali.
      Dunque?
      L’unica sarebbe fare lo stesso, specialmente ora che nel 2019 avremo l’ultima grande tornata di emissioni (400 miliardi) per sostituire i vecchi titoli in scadenza.
      Cosa impedisce di comprare allo 0,15 e riprestarcelo allo 0,16, contro titoli a 55 anni (il massimo possibile)? L’Irlanda, così uscì dalla crisi.
      Compri 600 miliardi. 400 per le sostituzioni, e già elimini interessi per 15 miliardi (il tasso medio, è intorno al 4&%), sbloccandoli per altro.
      Poi, usi gli altri per finanziare l’economia reale, visto che tanto le banche commerciali private non lo fanno mai, e te ne fai prestare quanto basta per le opere maggiori e urgenti.
      Questo in aggiunta alle normali azioni sul mercato.
      Oltretutto, è la stessa UE che lo permette. Art. 123 del Trattato di Lisbona.
      Uno Stato può mandare una banca pubblica a comprar denaro alle STESSE CONDIZIONI delle banche private.
      Il divieto vale solo per la BCE di non vendere direttamente contro titoli agli Stati (aggirato da Draghi, comprando sul secondo mercato).

      • Paolo Ventura

        Già, bisognerebbe iniziare un duello rusticano con i vampiri dell’usuraiato apolide che a differenza di quelli transilvani succhiano il sangue per davvero e non hanno nessuna intenzione di mollare il mozzico.

    • John

      Egregio.. in Germania sono messi peggio perche’ pagano per i titoli il 6% e l’8,8% per le obbligazioni ibride convertibili. Hanno uno spread a 600..!! Oltre che un rapporto D/P al 247%
      considerando le Sparkassen e Commerzbank..!!
      E’ vero quello che dice, ma la loro richiesta e’ molto grande e vanno sul mercato anche loro..!

    • best67

      quello che noi (andreatta) ha precluso a bankitalia dal 1981!tutti i paesi del nord europa (tranne la gb) si sono “attrezzati” prima di attuare i parametri di maastricht!i mutui accesi dalla kfw tedesca,non entrano nel deficit teutonico perché finanzia le infrastrutture nei lander orientali,senza contare i deficit dei singoli lander!

  • BlackSail33

    Giusto chi dice di tornare ai bot. Debito pubblico in mano agli italiani e fine del giochetto spread. Inoltre molti avrebbero qualcosa di interessi da spendere. Il passaggio dai bot ai btp in mano a speculatori internazionali è stato voluto per obbligare i grandi risparmiatori italiani a buttare i soldi in mano a banche e finanziarie reinvestito in porcherie finanziarie nelle quali guadagnano solo loro.

    • montezuma

      Come è vero, poveri noi!

  • Paolo

    Se ce li compriamo noi i nostri BTP…come fanno i japponesi chehanno una situazione economica paragonabile alla nostra, si abbasserrebbe lo spread, e ci prenderemo bei interessi, e in quel posto agli investitori stranieri che fanno i fighetti per spuntare interessi piu alti schifando i nostri btp, e facendo cosi alzare lo spread…IMPARIAMO DAI JAPPONESI

    • Zaba57

      I Giapponesi hanno la loro moneta noi no… abbiamo quella della germania.

      • AlbertNola

        La Germania ci aiuta con tutti i mezzi. Dobbiamo ringraziare i tedeschi che non ci fanno fallire, fallire gli italiani morti di fame scanzafatiche.

  • Patrizio

    Io farei così:
    1) Avvierei l’emissione di bot e cct (che sono a tasso variabile) a rubinetto (significa che non c’è più un asta ma tanta quant’è la richiesta come avviene per i btp italia).
    2) Farei un bay-back dei btp (a tasso fisso) sostituiti da un equivalente quantità di cct di egual durata nominale. Cioè, hai un btp a 15 anni di 10.000 euro ma che al momento ne vale 8.000? Bene, una firmetta in banca e ti diamo un cct da 10.000 euro in cambio del btp (poi il btp viene annullato).
    3) Il bay-back lo farei scaglionato: prima precedenza alle banche italiane che così possono migliorare i propri bilanci e togliersi dai guai (questo perchè a bilancio ritornerebbero ad avere valore pieno); Successivamente, circa verso gennaio, si permette di godere della norma tutti i privati risparmiatori ed investitori nazionali; infine, si permette di aderirvi anche dall’estero.
    4) Il bayback farebbe trasformare gran parte delle emissione di obbligazioni da tasso fisso a tasso variabile. Oggi abbiamo 80% di tasso fisso e 20% di variabile; dopo il bayback probabilmente ci ritroveremmo con 40% di fisso e 60% di variabile.
    5) Cambiare il sistema di asta dei btp con interesse stabilito in modo marginale
    6) Alla fine del bayback, eliminare tutte le aste btp e sostituirle da aste cct di pari durata (quindi cct a 10 anni, a 20 anni, a 30 anni eccetera).
    7) Continuare fino a che il monte obbligazioni ritorni come prima del 92, cioè 90% a tasso variabile e 10% a tasso fisso.
    8) Questo farà automaticamente rientrare il debito tutto in italia in quanto i tassi variabili interessano ai risparmiatori mentre i tassi fissi sono preferiti da investitori e speculatori che guadagnano dalla differenza in conto capitale. Lasciando il 10% in btp, solo il 10% può finire, al massimo, in mani estere. Il quanto basta per bilanciare i movimenti di capitali fra nazioni partner strategiche.
    9) Aprire immediatamente una nostra agenzia di rating su cui tutti gli intermediari italiani hanno obbligo di basarsi quando decidono i cambi di asset. Agenzia che deve fornire un risultato in base ad una formula di pubblico dominio e non “ad opinione”.
    10) Possibilità di cambiare il proprio mutuo da tasso variabile a tasso fisso con una firmetta e gratis, qual’ora qualcuno si preoccupi che il tasso variabile possa aumentare a causa della specualzione.

    Facciano così e poi vediamo l’influenza dello spread!

    • dr.Strange

      errata corrige: buy back
      per il resto, si può fare

      • Patrizio

        Vero.

        • AlbertNola

          Tutto il commento va modificato, perchè assolutamente incomprensibile.

          • Patrizio

            Occorre qualche competenza di base per capirlo. Chi lo deve capire lo capisce, l’opinione degli altri non conta.

          • AlbertNola

            Fidati di me, ho fatto la Bocconi e anche il militare a Cuneo.

          • Patrizio

            Non è una garanzia di nulla cmq, facciamo come all’università: cos’è che non capisci?
            Il concetto di tasso fisso e tasso variabile? Il concetto di emissione a rubinetto? il buy-back? che cosa? perchè altrimenti non ti posso aiutare.

          • AlbertNola

            Ho passato più di 20 anni della mia lunga vita, ieri ho compiuto 89 anni, nelle mgliori università del globo. Adesso fammi riposare e distogliere un po’. Cerca di esprimerti in un modo comprensibile a tutti, come faccio io e come faceva il mio professore di liceo, un genio delle lingua italiana, che bocciava chiunque scrivesse più di 11 righe nel tema in classe.

          • AlbertNola

            Ho passato più di 20 anni della mia lunga vita, ieri ho compiuto 89 anni, nelle mgliori università del globo. Adesso fammi riposare e distogliere un po’. Cerca di esprimerti in un modo comprensibile a tutti, come faccio io e come faceva il mio professore di liceo, un genio delle lingua italiana, che bocciava chiunque scrivesse più di 11 righe nel tema in classe.

    • John

      Oppure emettere CCT, legati all’Euribor, fuori dallo spread..!!

  • luigirossi

    Agli argomenti di cui sopra occorre aggiungere IL SABOTAGGIO TRAMITE DATI FALSI DELL’ISTAT,CHE HA UNA TRADIZIONE IN MERITO,E DELL’INPS CHE SOTTO BOERI SABOTERA’ IL GOVERNO.I porci del PD hanno impestato anche queste due istituzioni

    • montezuma

      Il solito discorso, chi controlla il controllore?

      • TheMacv92 .

        l’istat ritoccava tutto in positivo per i governi PD,e in pochi mesi guarda caso è tutto negativo.. senza nemmeno una riforma economica in atto ma bensì con le regole di chi c’era prima di loro
        ..!

    • AlbertNola

      L’ISTAT è un istituto serio. Finiti gli studi alla Boccononi ci ho lavorto per 5 anni. So quel che dico.

  • agosvac

    Il problema di questa contrapposizione tra Governo italiano ed UE è : chi arriverà primo??? Voglio dire: l’UE degenere riuscirà a travolgere l’Italia prima delle elezioni del 2019 oppure sarà l’Italia a resistere finche questa UE non morirà di morte naturale anche se traumatica dopo le elezioni? Se si considera che nessuno potrebbe obbligare l’Italia a pagare eventuali sanzioni, dovrebbe vincere l’Italia, basta dire sempre NO e continuare sulla strada scelta. Tra l’altro il Paese “dominus” dell’UE è oggi in gravi difficoltà politiche e, probabilmente, seguiranno anche altri problemi più gravi. Senza l’influenza tedesca anche l’UE tenderà a perdere influenza. Ci sarebbe anche un’altra considerazione da fare: oggi l’Italia ha un appoggio, sia pure non completo, da parte dei Capi delle due grandi potenze. Se Trump e Putin continueranno a favorire l’Italia l’UE si dovrà mettere a cuccia. Se poi da un punto di vista commerciale si riuscisse a coinvolgere anche la Cina, il gioco sarebbe fatto.

  • John C.

    L’ue non ha niente da perdere. Non sono una nazione, non sono un popolo; sono solo un’organizzazione di globalisti. Non rappresentano nessuno. L’ue va’ distrutta. Non e’ accettabile essere ricattati e controllati da un’organizzazione che non rappresenta nessuno.

    • Zeneize

      Rappresentano qualche miliardario con un particolare copricapo.

      • AlbertNola

        Ama i miliardari come te stesso! Ci danno il pane e pagano le tasse.

    • John

      Vero.. hanno da perdere stipendi faraonici senza saper far nulla..!!
      A Bruxelles torneranno a spalare il carbone nelle miniere..!!

      • Dario Asso

        No.Il carbone e finito.

  • Umberto Ciotti

    Sono totalmente daccordo con la autonomia di giudizio e la Libertá di scelta dell´Italia … C´é solo una cosa che distrugge tutto il buono e il bene dell´Italia: un debito pubblico che nessuno ha il coraggio di affrontare e predisporre un piano di adeguata durezza per eliminarlo … Non farlo é molto peggio … É una morsa mortale che attanaglia il Paese, ogni anno peggio, distrugge ogni possibilitá di crescita, e condanna gli Italiani a essere sempre meno liberi e sempre piú schiavi … Non c´é niente da fare … La vigliaccheria é il sudiciume che condanna la mente degli Italiani a essere dei poveri mentecatti, derisi in tutto il mondo … condanna il Paese ogni giorno che passa ad acquisire sempre di piú la caratteristiche di una sudicia fogna mafiosa sepre piú fetida

  • http://virgilio.it Oraculus

    Per tutti…Aldo Reda incluso , e’ vero!! , abbiamo ben poco per andare fieri dell’Italia e degli italiani di oggi!!…prima Renzi poi Di Maio hanno guadagnato poltrone di leaders con delle promessi pecuniarie…questi siamo oggi noi italiani…dei venduti!! al miglior offerente…una volta si diceva in Italia…a da veni’ baffo’…(Stalin…) oggi invece l’augurio degli italiani dovrebbe essere…a da veni’ un onest’uomo!!…vi sorprendera’…ma invece sara’ una donna!!…la…questa o quella per me pari sono…la Meloni pero’….

    • Umberto Ciotti

      (Attacco il mio commento al tuo,Oraculus, questo sudicio giornalaccio di fascisti che mi censurano sempre, censurano la Veritá che li incomoda, é una delle cause della deriva del Paese, diffonde e premia la “cultura” mafiosa) …Sono totalmente daccordo con la autonomia di giudizio e la Libertá di scelta dell´Italia … C´é solo una cosa che distrugge tutto il buono e il bene dell´Italia: un debito pubblico che nessuno ha il coraggio di affrontare e predisporre un piano di adeguata durezza per eliminarlo … Non farlo é molto peggio … É una morsa mortale che attanaglia il Paese, ogni anno peggio, distrugge ogni possibilitá di crescita, e condanna gli Italiani a essere sempre meno liberi e sempre piú schiavi … Non c´é niente da fare … La vigliaccheria é il sudiciume che condanna la mente degli Italiani a essere dei poveri mentecatti, derisi in tutto il mondo … condanna il Paese ogni giorno che passa ad acquisire sempre di piú la caratteristiche di una sudicia fogna mafiosa sepre piú fetida … É la “cultura” mafiosa che ha vinto e governa le misere sorti di un Paese allo sbando

  • John

    Siamo sulla Buona Strada..!! Se seguissimo quella dei Piddini, venduti e comprati starebbero tutti zitti felici.. Siccome sanno che la manovra dara’ risultati BUONI, cio’ mettera’ in dubbio, palesemente l’inefficacia delle loro politiche vessatorie, e potremo chieder loro i DANNI.. E questo non li fa dormire perche’ non sel lo possono permettere. Per questo occorre insistere..!!
    Basta che lo STato emetta CCT che sono legati all’EURIBOR +0,5% , e che offra agli Italiani un tasso dell’1,5 %..Riportiamo il Debito in Italia e siamo protetti dallo Spread. Fine dei giochi.

    Cari Neoliberisti di Bruxelles..IL Debito Italico e’ quello che avete Costruito VOI..!! Dal 2008 ad oggi il nostro PIL e’ arretrato del 9%..!! Bravi…Con Monti abbiamo perso subito 300 mld in un anno..
    Ed allora?? Senza contare che meta’ del nostro debito, 1157 mld, non e’ debito, ma e’ solo emissione di liquidita’, che una volta era emessa dal nostro Stato. Ora dobbiamo chiederlo alla UE, che crea soldi dal nulla e lo da alle nostre Banche..indebitandoci.

    Il primo FONDAMENTO DI UN DEBITO e’ che il denaro deve ESSERE PREESISTENTE al momento del PRESTITO…Tranne che per la BCE, che non e’ neppure prestatore di ultima Istanza, ma una cosca di USURAI e STROZZINI, che stampano denaro e poi chiedono interessi sul nulla.

    • AlbertNola

      Ama la BCE come te stesso! Ci dà il pane! Senza l’Euro faremmo la fame.

      • best67

        dillo ai greci!

  • johnny rotten

    La commissione €u non conta più una cippa di niente, può solo scrivere letterine senza alcuna conseguenza pratica, non può in alcun modo decidere la politica al posto del Governo Italiano.

    • John

      Verissimo ed anche se ci impongono sanzionio, non possono far nulla se non paghiamo..!!!

      • ENRICO

        Io però non sarei così tranquillo;potrebbero sempre spedirci il conto da pagare dei liquori bevuti da juncker;quello sì sarebbe salatissimo!

        • John

          Lo facciamo pagare a Renzi ed alla Boschi suoi compagni di merende..!!

          • ENRICO

            ((-:

  • thalia

    Io mi auguro che i nostri governanti leggano tutti questi consigli,oppute li ricevano tramite l’articolo scritto.

    • montezuma

      I governanti sanno benissimo cosa gli viene suggerito. Quelli attuali sono in carenza di esperienza mentre la sx continua a lavorare sotto traccia grazie al suo radicamento.

  • Ilario Fontanella

    1) lo sperad con l’attuale governo è aumentato del 2%, a breve terimine insignificante, ma dire che è aumentato di 200 punti fa più paura, e qui andiamo nel campo della psicologia, il buon Draghi o Monti, non ricordo, disse che per cedere quote di sovranità ci vuole una crisi CONCLAMATA. Ricordate il gatto e la volpe che a reti unificate affermavano che in Italia non c’era crisi, visto che i ristoranti ed i negozi erano pieni? C’è voluta la crisi del ’29 per convincere gli americani (intesi come abitanti degli USA) a cedere volontariamente (piú o meno, c’erano 10 anni di carcere o una multa di 10.000 dollari in palio) tutto il loro oro alla fed…legge 6102 in cambio di certificati… al loro confronto Mussolini con l’oro alla patria era un dilettante allo stato puro… 1943 grazie a quella enorme quantità di oro furono fatti gli accordi di Bretton Woods, un’altra crisi (una guerra)trasformando la banca federale nella BCE dell’epoca…. e nel 1973 dopo aver stracciato unilateralmente gli accordi da loro inventati, con un’altra crisi hanno obbligato il mondo ad accettare i petroldollari. Crisi, taglio di diritti, Crisi,taglio di sovranità, Crisi, taglio di risparmi… come definiremmo una Azienda che compra piú merce di quella che vende? Per decenni? Appunto, e la più grande economia mondiale è in quella situazione dal ’77, mentre la nostra Italietta è in ATTIVO, Il bilancio dello stato, al netto degli interessi è in ATTIVO…Non come i tedeschi ma siamo in ATTIVO.quindi il discorso dello spread è psicologico, siccome tutti dicono che falliremo il nostro debito richiede interessi piú alti anche se di reale non c’è nulla… anche la migliore azienda, con i migliori bilanci, se tutti dicono che fallirà alla fine fallirà, perché le banche gli aumenteranno il costo del denaro, i fornitori vorranno essere pagati subito, gli operai lavoreranno svogliatamente. Viviamo in un mondo che si basa sulla fiducia, ma se le agenzie di rating, che non sono pubbliche, che esprimono OPINIONI, dicono che andiamo male, andremo male…Salvini continua a dire se voi ci siete io ci sono, esprime proprio questo concetto, una nazione che crede in se stessa, economicamente è forte, e noi siamo forti

    • montezuma

      Infatti il c..zo di spread è (stato) utilizzato come una mazza per tenerci sotto scacco.

    • best67

      era il prof. del menga che “benediceva” le crisi economiche poiché grazie ad esse “..i paesi cedono sovranità..”!
      fu un grave errore di silvio (su desiderata dei radicali) mandare quel miserabile a bruxelles! ha sempre remato contro l’Italia!

      • Ilario Fontanella

        voglio piangere

  • Leonardo Zangani

    Moscovici e Dombrovskis e il presidente Juncker debbono finire di fronte ad un plotone di esecuzione par danno all’umanità.

    • montezuma

      Questi hanno il culetto a paratia come si dice in un certo gergo.

      • Leonardo Zangani

        Si, ma debbono stare attenti alla concorrenza del culetto di Macron….

        • montezuma

          La politica si sta adeguando ai tempi :-))))

  • Renato Dragonetti

    Altro che BCE piu forte, bisogna fare quelle poche cose ma importanti per preparare la uscita dall’euro senza danni, il nocciolo della questione comunque è che lo stato deve tornare ad avere il monopolio sulla creazione della moneta, i privati non devono piu controllare la creazione della moneta, i gruppi bancari privati non devono piu depredare la ricchezza dell’Italia attraverso speculazioni e interessi sul debito.Questo è il punto centrale della questione.

    • Leonardo Zangani

      Concordo al 100%.

    • AlbertNola

      Manca l’ultimo passo: facciamo dell’Italia un paese socialista senza banche.

  • Paolo Ventura

    ” quando in un sussulto d’orgoglio il primo ministro greco Alexis Tsipras impose un referendum”

    L’impressione e che Tsipras e Varukakis o come diavolo si chiama, il referendum l’hanno indetto nella certezza o nella speranza di perderlo e quindi potersi coprire il deretano per le serve porca che sia l’uno che l’altro, in diverse forme, hanno finito per fare.

  • honhil

    Sembra oramai lampante, sotto ad ogni latitudine del mondo, che i tre della maida, e cioè Juncker, Moscovici e Oettinger, hanno un solo vitale interesse: piegare lo Stivale. Anzi annientarlo. In una parola, grecizzarlo: nel senso di schiantarlo come hanno fatto con la Grecia. E nel minor tempo possibile. Esclusivamente per fini personali. Personalissimi. Mantenere loro e i loro referenti al potere.
    Non c’entra niente l’Europa e la sua stabilità. Come non c’entra niente la legge di bilancio che criticano e deridono e offendono e ridicolizzano. Cominciando a farlo, addirittura, prima ancora di averla letta e, per certi versi, prima ancora che alcuni capitoli di essa fossero stati scritti. L’unica cosa che temono, è il semaforo verde che darà il via al rinnovo del prossimo parlamento europeo. Che per loro rappresenta la resa dei conti. E, con la resa dei conti, la morte politica e la perdita dell’immenso potere che gestiscono con tirannica perversione.
    Così, non potendo fare niente per fermare l ’improcrastinabilità delle elezioni, puntano tutto sull’annientamento dell’Italia. E’ questo e soltanto questo, ciò che questi satrapi sorosiani cercano di fare. E lo fanno anche a carte scoperte. Del resto non hanno niente da perdere, oramai. Mentre la posta in gioco è il destino dei popoli dell’Europa e dei pilastri su cui l’Europa, e il resto dell’occidente che dell’Europa è un’inscindibile propaggine, poggia: la cristianità e i valori insostituibili di cui è stata ed è, nel bene e nel male, portatrice. E dei quali l’Italia, paradossalmente, è rimasto l’unico baluardo a difesa. E non perché in Italia c’è la sede del papato, che del resto sembra più vicino alla via dell’islamizzazione che a mantenere la barra dritta verso la meta che i Vangeli indicano, ma perché, un po’ per necessità e un po’ per caso, al governo della Nazione si trova l’attuale maggioranza, in questa particolare e difficile stagione che il Vecchio Continente sta attraversando. Che, comunque vadano a finire le cose, sarà uno spartiacque che la Storia, a lettere di fuoco, scriverà nel suo libro dalle pagine eterne.
    Eppure le figure chiavi dell’Italia, Mattarella e Draghi, sembrano completamente essere dall’altra parte della barricata.
    Si spera per miopia. Perché, se fosse per ideologia, sarebbe un peccato mortale. E se poi questo loro sbilanciamento verso l’Ue fosse dovuto a ragioni strategiche e tattiche, su quell’inutile scacchiera che oramai è diventato il tavolo negoziale europeo, allora, sull’abbrivio di quanto hanno scritto non pochi economisti sulle pagine di importantissimi giornali del Vecchio e del Nuovo mondo, pare giusto che, allineandosi a quelle tesi, finalmente anche loro due prendano la parola a favore dello Stivale. E che Dio salvi l’Italia!

    • ENRICO

      Concordo totalmente!

  • SANDRO PROIETTI

    Buonasera, io rimango dell’idea che lo spread sia dettato da l’ideologia politica. Provo a fare un resoconto, il 24/01/2008 si dimette il governo PRODI con il valore dello spread a 43,3, BERLUSCONI vince l’elezioni e si insedia il 08/05/2008 con il valore dello spread salito a 208,poi tutti ci ricordiamo che si è dimesso il 12/11/2011 a causa dello spread salito fino a 522,8. Con il governo MONTI dimissionario il 27/04/2013 con lo spread a 347. Il centrosinistra vince l’elezioni e si insedia LETTA il 28/04/2013 con il valore dello spread calato a 272, si susseguono RENZI e GENTILONI fino alle sue dimissioni del 24/03/2018 con lo spread a 136.Si va alle elezioni e si parla di un accordo tra la LEGA e M5S lo spread sale fino ad arrivare al 29 maggio 2018 al valore di 304,CONTE giura il 01 giugno e da li in poi lo spread scende per un periodo a 220 per poi risalire e rimanere intorno ai 300.
    La mia riflessione è che se il governo va verso un orientamento di centrosinistra lo spread scende, se il governo va verso un orientamento di centrodestra lo spread sale.

    • luigirossi

      Quel che dici è ovvio,ma secondo me repetita juvant

    • best67

      basta che ci siano al potere degli “utili (euro)i()ti” e tutto va bene! chissà perché lo spread non saliva quando il governo renzie importava quasi 200.000 “migranti ” all’anno con miliardi di spesa,nessun euro-censore si lamentava!

  • Federico

    Un’europa così è come l’Unione Sovietica, I commissari sono il Soviet.

  • Federico

    Un’europa così è come l’Unione Sovietica, I commissari sono il Soviet.

  • Federico

    Un’europa così è come l’Unione Sovietica, I commissari sono il Soviet.

  • Federico

    Un’europa così è come l’Unione Sovietica, I commissari sono il Soviet.

  • Federico

    Un’europa così è come l’Unione Sovietica, I commissari sono il Soviet.