LAPRESSE_20160621101147_19643955

Francia e Germania vogliono sganciarsi dalla Nato

Se “America first” è stato il motto di Donald Trump per giungere alla Casa Bianca, non deve stupirci se le cancellerie europee abbiano iniziato a comprendere che il futuro delle relazioni bilaterali fra Stati europei e Washington sia giunta a un bivio. Trump non è uscito dal cilindro come in un gioco di prestigio, ma è il frutto di un’idea che da anni si cerca di concretizzare negli Stati Uniti, e cioè liberarsi da un eccesso di impegno delle forze americane in ogni settore del mondo concentrandosi esclusivamente sugli interessi degli Stati Uniti. Si dirà che in fondo questo è stato sempre lo scopo di ogni potenza, occuparsi dei propri interessi, e che gli Stati Uniti lo hanno sempre fatto coinvolgendo i propri alleati, tuttavia, è cambiato il metodo di approccio: con Trump non c’è più interesse a costruire un sistema liberale internazionale, ma c’è solo l’idea di salvaguardare il benessere degli Stati Uniti, quasi perdendo la forza messianica. Questo concetto è ben diverso da quelli perorati negli ultimi decenni e significa, traducendolo in concreto, che gli Stati Uniti non garantiscono più per i loro alleati storici, in particolare per l’Europa.

Se queste sono le premesse, l’Europa, intesa sia come Unione europea che come singoli Stati, deve necessariamente adeguarsi, se non vuole rimanere vittima degli eventi e del naturale corso della storia. Ed un primo passo, in tal senso, non può che essere quello di decidere da che parte stare. Rimanere ancorati agli Stati Uniti non è più una necessità imposta dalla nuova amministrazione Trump. Tuttavia, se diventa una scelta, allora che questa sia consapevole del fatto che gli Stati Uniti non saranno più disponibili ad accettare di fare in modo che i suoi satelliti vivano grazie all’ombrello di Washington e della Nato come sua longa manus. Ed è proprio sotto il profilo militare che vanno fatte le prime scelte, perché è proprio da lì che Trump ha iniziato a dire in maniera chiara ai suoi alleati che la musica era cambiata per tutti. La scelta di imporre il versamento di almeno il 2% di spese militari a favore dell’Alleanza Atlantica andava proprio nella direzione di far comprendere a tutti che ci sarebbe stato un nuovo corso nelle relazioni fra Usa e alleati.

LEGGI ANCHE
Dall'Ue 200 milioni all'Afghanistan

In Europa, Francia e Germania hanno immediatamente colto l’occasione per iniziare a rendere effettiva quella proposta che da tempo latita nelle cancellerie europee: l’integrazione militare continentale. La testata tedesca Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung è, infatti, arrivata a conoscenza di un documento congiunto del Ministero della Difesa francese e da quello tedesco con cui si definisce per la prima volta una linea comune di “autonomia strategica”.  L’Unione europea, secondo quanto si evince dal testo, ha fatto affidamento per decenni sulle capacità degli Stati Uniti e nel Regno evitando di fare alcun passo in avanti per una struttura militare europea in grado di abbandonare la dipendenza dall’alleanza anglo-americana. La Francia quantomeno ha mantenuto un proprio arsenale nucleare e una capacità operativa importante come potenza regionale in grado di confrontarsi con i conflitti moderni, ma il resto dell’Europa, in primis la Germania, ha un deficit importante. Per fare questo, si pongono due requisiti economici fondamentali: versare il 2% del Pil nella difesa comune e che, di questo 2%, un quinto sia per gli investimenti nel settore. Terzo requisito, imprescindibile, sarebbe poi il coordinamento nel settore degli equipaggiamenti e degli armamenti, giacché si parla di addirittura 178 tipi di armamenti diversi tra i differenti Paesi del continente europeo.

LEGGI ANCHE
L'ecstasy diventerà un farmaco
per curare i traumi della prima linea

Il messaggio lanciato da Parigi e Berlino è abbastanza chiaro ed ha numerosi significati. Innanzitutto, la rinascita di un asse franco-tedesco dopo l’eclissi dovuta a Hollande e alla supremazia di Angela Merkel comincia a diventare una realtà: l’elezione di Macron in fondo aveva questo obiettivo. È inoltre una presa d’atto importante che siamo di fronte a un cambiamento epocale nelle relazioni atlantiche, che deve essere compresa e guidata prima di essere travolti dal corso degli eventi, che nell’ultima decade sembrano accelerarsi verso un mondo di instabilità e di conflittualità costante e latente. L’Europa, in sostanza, non può dimenticarsi di dover trattare anche il tema militare, senza pregiudizi ideologici o utopie umanitarie: anche la difesa è una questione centrale nel dibattito politico. Infine, altro dato da non sottovalutare, è che la Germania abbia deciso di essere qualcosa di più di una “semplice” potenza economica, ma di voler costruirsi anche una sua autonoma forza politica e militare. Berlino occupa il ventottesimo posto nel mondo per numero di effettivi nelle forze armate. Una cifra che lo colloca tra Marocco e Afghanistan e che contrasta con l’essere la quarta potenza mondiale quanto a Pil ed essere il nono Stato al mondo quanto a investimenti nel settore della difesa.

LEGGI ANCHE
"La Turchia non avrà mai armi russe"

Articoli correlati

  • venzan

    Come girano i tempi, staremo solo noi nella Nato con il governo comunista che ai tempi ne era acerrimo nemico

    • Divoll79

      Scusi, dove lo vede il governo comunista?? Il PD non e’ nemmeno “sinistra”, solo un’accozzaglia di opportunisti al servizio degli interessi delle grandi elite finanziarie. A meno che non mi convinca che siano “comunisti” i Rothschild, i Rockefeller, i Soros, i Goldman & compagnia…

      • Carlo Basso

        Che il PD sia comunista lo afferma il Presidente Silvio Berlusconi che non ha bisogno di patenti di anticomunista.

        • Isabella Dominici

          Ti dimentichi che la massoneria ha sempre finanziato entrambi gli schieramenti: quelli di destra come quelli di sinistra. Berlusconi invece di attaccare la massoneria, ovvero un’accozzaglia di delinquenti, ha sempre avuto un’avversione contro i comunisti da vedere sempre e solo come nemici i comunisti, dimenticandosi, o fingendo di dimenticare, i veri burattinai che hanno sempre operato da dietro le quinte: la massoneria! Ma essendo stato Berlusconi stesso un membro della P2, forse non voleva pestare i piedi alla massoneria raccontando tutta la verità.

          • Vince50_19

            Esatto. La massoneria, il cui obiettivo non è mai cambiato dalla sua nascita (potere temporale e spirituale urbi et orbi), si è inflittrata in tutti i gangli dello stato, nei partiti etc. per creare attriti che favoriscono la creazione di quei governi cosi detti tecnici che, alla fine, fanno danni a tutti gli italiani – tranne una ristretta classe di intoccabili che mantengono le loro prebende a qualsiasi costo e livello – e portano “acqua buona” a tutte quelle società che rientrano nell’orbita dei massoni e che si possono identificare in gran parte in quella abbondante fetta di evasione fiscale (circa il 66%) fra industriali, bancari, assicurativi, situazione che il Sole 24ore ha saputo bene mettere a fuoco etc. Anche Silvio è massone (gran maestro della loggia del Drago secondo il massone Magaldi), tuttavia deve essere caduto in “disgrazia” quando tentò di trattare l’uscita dell’Italia dalla Ue [L’improvvisa perdita delle azioni Mediaset e Fininvest – 36% in poche settimane dietro le cannonate della Bundesbank – nel settembre 2011, convinsero l’uomo a “collaborare” con Monti (basta leggere la Stampa del 24.luglio2011, un articolo del giornalista Martini, il libro di Friedman “Ammazziamo il gattopardo”.. per rendersi conto della trappola ben orchestrata e diretta dall’ex presidente che è perfino riuscito a convincere Fini a venire dalla sua parte). Le risatine di due massoni come Sarkozy e Merkel, coadiuvati dal “fratello” Napolitano che ha sempre messo i bastoni fra le ruote a Silvio da Arcore, l’hanno detta molto lunga sulla forza di questa gente e sulla debolezza dell’Italia, meta di conquista di gente senza “bandiera”] . Per adesso va bene così.

      • maurizio

        Un milione di like…..!!!!! finalmente…..

      • Antonello

        Ma appartengono alla stessa cricca che lo ha creato e che lo sfrutta tutt oggi,

      • Lucia Rossi

        il comunismo è il sistema dove la ricchezza (poca) prodotta viene per la maggior parte consumata dalle elites governative e statali (Politici, magistrati, dirigenti e manager di aziende pubbliche, dipendenti pubblici pensionati ecc.) quindi di fatto l’italia è un paese comunista! Mentre il capitalismo è il sistema dove a ricchezza (molta) viene consumata dalle classi dirigenti del capitale (banchieri, imprenditori, manager privati, professonisti ecc.) in entrambi i casi hanno bisogno che l sistema sia più globale possibile e quindi non accettano ostacoli nazionalistici (cioè nazioni con commercio chiuso al loro interno) Ecco spiegato i motivi della guerra!! nella 2° guerra mondiale Italia Germania e Giappone erano stati nazionalistici che impedivano la globalizzazione e sono stati sconfitti e distrutti. Ma non significa affatto che avessero torto!!

  • Divoll79

    Usire dalla NATO va benissimo (si libererebbe un mare di denaro che, specialmente in Italia, potrebbe venire impiegato per risanare l’economia e i tanti problemi: 70 milioni di euro AL GIORNO, tanto ci costa stare nella Nato). Tuttavia, i paesi europei dovrebbero guardasi bene dal permettere alla Germania di armarsi in qualsiasi modo o forma, sono stati al centro di due guerre mondiali, vogliamo la terza? Hanno distrutto le economie di quasi tutti i paesi europei, inclusa la nostra, hanno fatto entrare qualche milione di migranti, potrebbero ancora fare altri danni, specie se armati. La Germania e’ il classico lupo che non perde il vizio…

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Tu menti in quanto i costi menzionati (oltre 50 milioni di euro al giorno) sono per l’esercito italiano, cioè non scompaiono con l’uscita della Nato.

      • Ivan Clemente Cabrera

        anita mueller ti volevo dire una cosa molto importante: CIUCCIAMI IL CALZINO!

        https://uploads.disquscdn.com/images/cbe34fd8a86e9dc7422800c70cd5d0b50ba4698e5fcaaf2c03716cd8d4f6b7bd.jpg

        • Carolin Meissner

          Che bel culetto che hai Ivan. Mi piacerebbe così tanto sculacciartelo!

          • Leonardo

            Hai cambiato nickname Anita? Non basta, è lo stile che devi cambiare

          • Antonio Schintu

            Appena Anita si ritrova accerchiata da persone più in gamba di lei, ecco che scompare e cambia nickname.

        • Antonio Schintu

          Copriti Ivan che rischi di prendere freddo in questo modo

      • Isabella Dominici

        Soldi che potevano essere usati per aiutare la gente povera che è costretta a frugare nei cassonetti dei rifiuti.

        • maestraco

          Certo che potrebbe essere vero quello che tu avanzi,ma non ti stuzzica l’idea che le risorse risparmiate le potrebbero(quasi sicuramente)per armarsi e gareggiare con tutte le altre nazioni del mondo?

          • Antonio Schintu

            Si dovrebbe gareggiare nel rendere felice la popolazione e non per mostrare chi c’ha il missile più lungo solo perché il proprio cazzo è piccolo e si deve fingere di essere duri mostrando più armi distruttive possibili: le guerre sono solo per i perdenti e i froci e insicuri come te.

          • maestraco

            Egregio signore le offese le riservi ai suoi famigliari,io non ho discusso con lei e non ho offeso nessuno e visto i’alto livello d’educazione che detiene non ho nessun desiderio di rispondrele.Auguri e buone vacanze

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Infatti la Russia, seguendo il tuo consiglio, ha dissolto il suo esercito …

          • Antonio Schintu

            Seguendo il consiglio di Isabella persino gli USA hanno dissolto il loro esercito. Hanno deciso di trasformare le loro testate atomiche in un parco divertimenti per i poveri bambini del Biafra, così ha fatto anche la Cina, tutte le nazioni europee, l’Australia e persino la Gran Bretagna. Quest’ultima ha deciso di adibire tutte le sue ex-navi da guerra a navi da crociera per i poveri orfanelli vittime di guerre. E che dire poi degli gnomi che in Islanda hanno deciso di aiutare gli scoiattoli ad incartare la cioccolata per i bambini poveri del Vietnam. Anita quando è che ci raccontarai la tua ennesima puttanata? Attendiamo intrepidi e impazienti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Parli di te, e della tua amica, e nemmeno te ne rendi conto. Ma ormai è normale in un mondo che consuma droghe, tra cui l’alcol, il non realizzare poi di costituire, come hai dimostrato qui sopra, una provocazione a cui segue una reazione.

        • Paolo

          Populismo allo stato puro.

    • SAMING

      Sono perfettamente d’ accordo con te. Ma se la Francia si arma di più la Germania non può farne a meno e ciò è pericoloso perchè i tedeschi hanno un caratteraccio.Sarebbe meglio creare un esercito U.E. nel quale non prevalga nessuno, come è in USA dove la California non prevale sul Nebraska e così via.

      • maestraco

        Però se dovesse succedere quello che é successo nel 1940 (visto il caratteraccio e le genetiche pretese di dirigere l’Europa)non dovrebbero aspettarsi che gli USA vengano ad aiutarli o a separarli

        • SAMING

          Gli USA si sono stufati di correre in aiuto dell’Europa.

    • Antonello

      Ci sarebbe tanto da dire su chi ha voluto e causato e iniziato e dichiarato etc etc guerra in europa, per primo… Cosi’ come una lettura sul sistema economico NazionalSocialista e sulle reali cause della guerra stessa…

      • vantguard

        ???

        • Antonello

          Continua a guardare le falsita’ hitleriane su Focus .. o l ennesimo film giudeo/hollywoodiano…

          • vantguard

            Sei forse il depositario della “Verità Assoluta”?
            Sai, perchè mi sembri molto disturbato…. cioè: non poco, ma MOLTO.

          • Antonello

            No, io non ho manie bibbliche…. guardo semplicemente alla realta’ dei fatti..

          • vantguard

            Allora senti bene: fatti di meno. La realtà è da un’altra parte.

          • Antonello

            Senti bene, fatti …… tu e la tua realta…

          • vantguard

            Mi sa che ti sei troppo…. fatto.

          • Antonello

            Poveraccio… Troll alle prime uscite ?

          • vantguard

            Poveraccio io?Detto da te che difendi il boia nazista Hitler?
            Dev’essersi ribaltato il mondo….
            NAZISTA DI EMME.

          • Antonello

            Taci juden….

          • vantguard

            Suca nazi.

    • Mauro Mataresi Calugi

      MA QUALE DIFESA PARLARE DI DIFESA NELL ERA DEL NUCLEARE BISONGNA ESSERE DEI FESSI L UNIONE SOVIETICA NON CE PIU MA SONO RIMASTE PIANTAFORME DI MISSILI CON TESTATE NUCLEARI L ACERCHIAMENTO DELLA NATO DA PARTE DELL OCIDENTE E DELLL AMERICA FA RIDERE DIFATTI PUTIN LI A LASCIATI FARE BASTA PIGIARE DEI PULSANTI E TUTTE LE BASI SPARSE IN EUROPA SAREBERO DISTRUTTE LA RUSSIA NON E LA COREA IMBECILLI

    • Paolo

      Uscire dalla NATO costa di più che restarci dentro perché poi bisogna pagare per tutta la propria difesa attualmente delegata ad altri.

      • virgilio

        e chi ti sta attaccando??

        • Paolo

          Ci è o ci fa? Pensare alla difesa (spese, organizzazione, addestramento, armamentario, sviluppo tecnologico, etc.) quando si viene attaccato è come bere un bicchiere d’acqua dopo che si è morti di sete. Non per cattiveria, ma il suo commento me lo aspetteri da un bambino di 5 anni massimo.

          • virgilio

            guarda ne ho appena compiuti 4 e dunque non ci arrivo ancora!
            ma tu alla mia domanda non hai risposto!!

          • Paolo

            Grazie per aver confermato. Riprovo, se aspetta a pianificare la difesa (incluso dotarsi e sviluppare armamenti adeguati) ha già perso. Il problema non è chi attacca oggi, ma domani, dopodomani, etc. Sperando che nessuno attacchi. Lei si assicura quando fa un incidente? La difesa è uguale, solo che rispetto ad un’associazione richiede pianificazioni di decenni in anticipo. Le decisioni di oggi devono riguardare i possibili scenari tra 20/30 anni perché questi sono i tempi di sviluppo di tecnologie militari. Mi spiace non poterle fare un disegnino. PS: le consiglio pianificazioni a un po’ più lungo termine di ora e adesso anche per quanto riguarda le sue finanze, assicurazioni, pensioni, etc.

          • virgilio

            si perche a te risulta che qualcuno ci sta diffendendo???

  • agosvac

    Chissà perché il solo pensiero che la Germania possa “riarmarsi” o peggio ancora essere alla guida di un’Europa armata, mi terrorizza!!! Credo, però, che questo non lo potrà consentire Trump come pure Putin e, probabilmente, neanche i cinesi e gli indiani. Resta anche da vedere se questo è quanto desiderano i Tedeschi che già per ben due volte sono stati pressoché distrutti, la terza potrebbe essere quella “definitiva”.

    • Ivan Clemente Cabrera

      Speriamo che la terza sia quella definitiva!

    • Antonello

      Si potrebbe fare lo stesso discorso su chi le ha causate realmente, giusto juden ?

      • agosvac

        Che vorrebbe dire il termine “juden”???

    • virgilio

      ago non preocuparti troverete sicuramente un Mussolini per allearsi con i cruchi!!

      • agosvac

        Guardi che non mi preoccupo manco per niente, visto che tra quelli non ci sarò certamente. Ma lei , piuttosto tra chi sarà???

  • liberopensiero77

    Agosvac e Divoll79, siete fuori strada. Qui si tratta di creare una difesa comune in Europa, ovverossia le forze armate dell’UE, che, come dice anche il Papa, dovrebbe darsi una struttura federale, diventando gli Stati Uniti d’Europa. Chiaro che, nel fare questa operazione, ci sono Stati più importanti (come Francia e Germania), e Stati meno importanti perché troppo piccoli (come Malta), ma è antistorico paventare il riarmo della Germania pensando agli orrori del ‘900. Ficcatevelo in testa, la Germania fa parte dell’UE, come l’Italia, e nelle istituzioni europee sono rappresentati tutti gli Stati.

    • JaegerPanzerE100

      Quello che dice il Papa non frega niente a nessuno, poi pensare agli Stati Uniti d’Europa mi vien solo il voltastomaco, Viva le Frontiere, viva la diversita’ e fan collo il multiculturalismo.

      • SAMING

        Sei un vero JaegerPanzer.

      • Isabella Dominici

        Stai tranquillo che tutte le frontiere verranno abolite! Ma non dal nuovo ordine mondiale ma da………è una sorpresa, vedrai!

      • liberopensiero77

        A me invece mi danno il voltastomaco quelli come te, che non capiscono che esiste un grande progetto europeo, e guardano invece al ritorno del deleterio nazionalismo, che nel ‘900 ha prodotto solo milioni di vittime.

        • Emilia2

          Sicuro che le vittime le produca solo il nazionalismo?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci sono inoltre ogni anno a livello globale milioni di vittime anche senza conflitti armati …

        • virgilio

          “un grande progetto europeo”

          L’europa come e adesso e stata creata e voluta dagli USraeliani
          (sionisti) gli europei non centrano niente mettitelo bene in testa!!

          • liberopensiero77

            Baggianate, non mi risulta che sui trattati fondativi dell’UE ci sia la firma dei sionisti che evochi. La tua è solo una delle tante (indimostrate) teorie complottiste che circolano in rete, e che trovano successo fra gli sprovveduti.

          • virgilio

            be vedi quanto sei ignorante! (nel senso che i ignori)
            documentati internet per questo e grande e ci sono delle testimonianze di persone serie,se vuoi e se sai il francese posso darti dei validissimi documentari con prove scritte e firmate dell’epoca della fondazione dell’europa comune
            saluti

          • liberopensiero77

            Ignorante lo vai a dire a tua sorella! Io sono laureato in scienze politiche, e sono stato anche ricercatore universitario. Quello che dicono su internet spesso non costituisce una prova attendibile. In diritto, come nella materia storica, bisogna dimostrare quello che si afferma. Ripeto, sui trattati fondativi dell’Unione europea, a cominciare dal Trattato di Roma del 1957, non mi risulta ci siano nomi di sionisti. A te l’onere di dimostrare il contrario.

          • virgilio

            gia che se un fenomeno (da circo) d’inteligenza vai ad ascoltarti questo!
            clica su you tube questo tittolo
            “Les origines cachées de la “construction européenne” par François Asselineau”

          • virgilio

            sto aspetando la tua risposta??
            a te non risulta e non puo risultare perche se stai a menarti il cazzo e non ti informi non puo risultare,resterai sempre l’ingorante che sei!!

        • JaegerPanzerE100

          E’ vero proprio il contrario,I milioni di morti sono stati sempre fatti e creati da chi voleva unire in un unico stato o avere il potere sopra agli altri in Europa. Prima Napoleone, poi Hitler ed infini I Sovietici, Mentre la Comunita’ europea e’ colpevole di aver riportato indietro l’europa ai livelli di democrazia di 200 anni fa….. Il nazionalismo e’ il futuro tanto e’ vero che prima della seconda guerra mondiale al mondo esistevano cira 70 nazioni dopo la secondo guerra mondiali sono piu’ che duplicate, Il futuro e’ il nazionalismo, il piacere del diverso, il fascino delle culture distinte il rispetto dei diritti acquisiti, la sovranita’ del popolo e dell’economia a prescindere dal fallimentare dissesto messo in piedi da questa grande e scellerata tragedia chiamata new world order ormai alla sua fine tecnica, per quella ideale non manca molto.

    • SAMING

      Non sono d’ accordo con te. I tedeschi hanno in testa sempre e solo un motto: “Ueber alles”.

      Sia in campo economico, che in campo militare. Ergo……il loro comportamento sarà sempre prevaricatorio. Hanno fatto due guerre, le hanno perse sempre per lo stesso motivo . Ma loro non lo sanno.

      • Isabella Dominici

        Verissimo!

      • liberopensiero77

        I fatti ti danno torto. La tua è solo una specie di dogma infondato e di pregiudizio nei confronti della Germania. Le istituzioni europee, come il Parlamento, la Commissione, la Corte di Strasburgo, la Banca centrale europea, ecc., sono istituzioni europee autonome dai singoli Stati, in particolare la BCE. I singoli Stati danno sempre il loro contributo alle istituzioni, alcuni Stati sono più importanti di altri, la Germania è lo Stato più grosso in termini di popolazione e di PIL, ma non comanda da sola l’UE. In campo militare la Francia è ad es. più importante della Germania. In una ipotetica difesa comune, ogni Stato europeo darebbe il suo contributo (l’Italia metterebbe a disposizione ad es. la sua importante marina), e si avrebbe una struttura militare piramidale, dove i contributi dei singoli Stati sarebbero comunque al servizio comune, come avviene negli USA. Anche lì ci sono i contributi dei singoli Stati, la California contribuisce con più militari del piccolo Stato di Washington, ma è impensabile che la California voglia prevaricare gli altri Stati dell’Unione.

        • Lucia Rossi

          la questione è a livello commerciale. quali interessi in comune abbiamo con francesi e tedeschi? Nessuno!! Sono nostri concorrenti sui mercati mondiali e non ci forniscono energia (a parte quella delle centrali nucleari francesi facilmente sostituibile) quindi sarebbe meglio prendere le distanze da loro valutare un uscita dall’unione europea intrecciando relazioni più strette con Russia e GB e se l’uscita dall’ue fose impraticabile aderire al gruppo di Visegrad con cui ostacolare sempre e comunque gli interessi francesi ormai nostri veri avversari (quasi nemici) !!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • liberopensiero77

            Trovo del tutto sbagliato questo tipo di approccio “commerciale”. L’Europa è un progetto politico, anche se è nato apparentemente a carattere economico con la CEE (ma già Churchill e altri “Padri” dell’Europa parlavano di Stati Uniti d’Europa, e già nei Trattati di Roma del 1957 si scorgono vari elementi politici, al di là degli aspetti economici). Al momento gli esperti discutono se l’Unione Europea sia solo una organizzazione politica, o abbia già gli elementi (Parlamento, Commissione, diritto comunitario che prevale su quello nazionale dei singoli Stati, banca centrale e moneta unica, ecc.), per considerarsi uno Stato federale. Siamo un po’ in mezzo al guado, ma per me l’unico modo per migliorare la situazione di inefficienza decisionale, burocratismo e lontananza delle istituzioni europee dai cittadini, è di andare avanti sulla strada dell’integrazione, ed arrivare agli Stati Uniti d’Europa, sul modello degli USA, che sono molto più efficienti.

          • SAMING

            L’Europa, ovvero la U.E. è un bluf come l’ONU. Il parlamento europeo, che in ogni democrazia è l’ organo deliberante di leggi e regolamenti, nella UE ha solo funzioni CONSULTIVE ma chi fa e disfa è il consiglio europeo con a capo un ubriacone, Junker, guidato dalla donna di ferro Merkel con l’appoggio della Francia. Il resto è fuffa e scalda solo i banchi. L’integrazione non si farà mai perchè non è nell’ interesse della Germania nè di quello della Francia.

          • liberopensiero77

            Urge un corso accelerato di diritto comunitario! Il Parlamento europeo NON è un organo consultivo, ma, insieme al Consiglio dell’UE (e alla Commissione europea per quanto riguarda il diritto di iniziativa) esercita la funzione legislativa all’interno dell’Unione europea. Servirebbe soprattutto studiare di più, altrimenti si rischia di scrivere stupidaggini, magari “pescate” in rete …

          • SAMING

            Purtroppo non è così. Sono gli “studiosi” come te che credono ancora nella UE.
            Tra le differenze rispetto alle legislature nazionali è da notare però che né il Parlamento né il Consiglio hanno il potere di iniziativa legislativa, che è riservato esclusivamente alla Commissione europea, organo esecutivo dell’Unione. Pertanto, mentre il Parlamento può modificare o respingere una proposta di legge, quest’ultima deve essere prima elaborata dalla Commissione.( da Wikipedia) Ergo il parlamento UE è solo un organo consultivo.

          • liberopensiero77

            Ancora?? Purtroppo ti mancano le basi giuridiche, non capisci le differenze fra un organo consultivo e un organo legislativo. Un organo legislativo approva le leggi (anche se, nel nostro caso, privo di iniziativa, ma comunque le approva), mentre un organo consultivo dà solo un parere su un provvedimento legislativo. In Italia, ad es, sono organi consultivi il Consiglio di Stato e la Conferenza Stato-Regioni, mentre sono organi legislativi il Parlamento e i consigli regionali. Quindi, cerca di studiare di più.

          • SAMING

            Tu avrai anche le basi giuridiche ma ti mancano quelle pratiche, quelle cioè che si vedono e si toccano ogni giorno. Altrimenti al parlamento europeo non ci sarebbe un Tajani qualsiasi, stanne certo. Comunque se tu credi a ciò che dici, non ti voglio dare cointro e la discussione, per quanto mi concerne, finisce qui.

          • JaegerPanzerE100

            105.303.000 persone negli stati uniti che non riescono a far fronte ad una minima spesa di beni di prima necessita’, piu’ di un terzo della popolazione Statunitense………… “molto piu’ efficienti”. Ma quanto ti piacciono gli ossimori? Fonte la Repubblica.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ancora con le bugie?

        • JaegerPanzerE100

          Hai dimenticato di ricordare che la fesseria piu’ importante e cioe’ paragonare gli Stati Uniti tutti anglofoni, con l’europa tutti culturalmente estremamente differenti e’ un ossimoro pazzesco che nemmeno un bambino delle elementari.

  • ETTORE

    Questi due popoli sono secoli che scassano! E spunterà il vero IV reich. La Germania non aspetta altro. Quando si sarà ben bene armata, come solo loro sanno fare, anche per l’enorme surplus economico, al dominio finanziario imporrà anche quello militare. A questi dell’Europa frega nulla se non conquistarla e sottometterla. Quanto agli sbruffoni francesi non si facciano illusioni, la loro grandeur è sempre stata di cartapesta, atomica o non atomica, ci penseranno i crucchi a rimetterli al loro giusto posto, ora ipervalutato. Comunque, Russia e USA non staranno a guardare.

    • SAMING

      Sono d accordo. Ma le cose sono cambiate. La questione è: chi avverte i tedeschi che le cose sono camiate?

  • mariolino

    TRump può dire ciò che vuole, ma gli accordi di Yalta sono sempre validi, Germania, Giappone e Italia non possono riarmarsi sul serio , e di certo non avere la BOMBA, siamo strapieni di basi americane, tutti e tre, che siano per proteggerci è roba da creduloni, in pratica l’occupazione militare non è mai cessata, e dovremmo anche pagarla?

    • Isabella Dominici

      Gli accordi di Yalta dicevano anche che i confini segnati dagli americani sul contenente europeo non potevano essere cambiati e invece guarda con la disfatta del blocco dell’Est Europa come sono nati nuovi stati e come i confini siano stati completamente cambiati. Basta volerlo e gli americani possono essere cacciati a calci nel culo da un giorno all’altro dai confini dell’UE.

      • mariolino

        La non piccola differenza è che quei paesi vinsero la guerra, e noi l’abbiamo persa, le basi americane li non ci sono mai state, e qui ci sono da 75 anni.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      … che siano per proteggerci è roba da creduloni … è ciò che scrivi negando la realtà dei fatti che è appunto – non avendo avuto luogo un conflitto armato – la protezione avvenuta …

    • carlo

      su dai, l’occupazione militare americana le avete soltanto nelle vostre meningi …. mi faccia un esempio concreto di dove sarebbe questa presunta occupazione … altrimenti non sono altro che che dei bla bla bla … ciance buttate al vento … dalle mie parti non ho mai visto un soldato americano ! nemmeno uno ! non hanno nemmeno un consolato chiuso vent’anni fa …
      ma basta su ! con questa storia … ma continuate a occuparvi di che so … di calcio, di culinaria, di soldatini di piombo che ne so … e poi pagarla !? ma se sono loro a pagare ! tutti gli impiegati che lavorano nelle basi sono italiani ! sono degli stipendi in più, famiglie che si mantengono grazie agli Americani !

      • mariolino

        Ci sono circa 100 basi americane, in un paese piccolo come l’Italia, la sesta flotta a Napoli, l’enorme aereoporto di Aviano, nei pressi ci sono anche i bunker atomici, non molto lontano da casa mia cè camp Darby, il più grosso deposito di armi fuori degli Usa, dicono anche quello dotate di Bombe.
        Radar e sistemi di comunicazione ovunque, altri aeroporti nel sud, se ti sembra poca roba, tengono un basso profilo, difficile vedere militari in divisa fuori delle basi, ma le macchine con scritto AFI ci sono, vuol dire american force Italy, ci sono interi villaggi da loro abitati.
        Che ci sia gente che ci lavora è normale, vorrei anche vedere che le pagassimo noi, anche dove cè la sinistra se chiudono le basi non sono contenti, aumentano i disoccupati.
        Sono i nostri che volentieri vanno a prendere ordini, o dall’ambasciatore, o addirittura dal presidente, si mettono a pecora da soli.

  • Leonardo

    L’America è arrivata a capire, come Roma Antica che i costi del suo Impero sono insostenibili. L’impero Britannico, impiegava molti meno uomini per gestire un impero più grande. Anche a Washington, hanno capito che il Nord Atlantico non è più il cuore del mondo. Facile quindi che la Nato che verrà comprenderà i soliti noti fra i Paesi anglosassoni, Paesi del Sud America tipo Colombia, i paesi anglofoni dell’Africa, Polonia, Romania, Bulgaria e Baltici, e magari Giappone, Sud Corea e Filippine India e Taiwan saranno partner di questa alleanza. Il Medioriente sarà affiancato ad una Nato Saudita.
    E noi italiani che idee abbiamo per il nostro futuro?

    • Gaspare Emanuele

      Nato Saudita?.E’ già tanto che l’Arabia Saudita possa sopravvivere come entità statale, figuriamoci a ”formare” una Nato in miniatura, e poi, quali Nazioni entrerebbero in questa ”Nato Saudita”, quando ormai i Sauditi per via del loro appoggio alla creazione dell’ isis e per la guerra in Yemen dove, nonostante sia piena di armi, sta prendendo randellate nei denti e negli stinchi da parte dello Yemen ?.

      • Isabella Dominici

        L’Arabia Saudita e vari altri stati arabi sono un vero e proprio impero (del male), al pari o forse peggio dell’Impero Americano, e come tali avranno una loro NATO: ma prima o poi tutti questi imperi cadranno, come è successo con tutti gli imperi del passato, proprio perché gli imperi sono guidati da persone egoistiche ed è loro destino cadere prima o poi come un castello di carte…che ti piacia o no.

      • Leonardo

        Un’armata Brancaleone la metteranno in piedi spacciandola, per una Nato Saudita. Giusto perché gli americani, hanno bisogno del denaro saudita e di un pupazzo con cui tenere impegnato l’Iran.

  • Manente

    Dopo le ultime sanzioni americane alla Russia che in realtà colpiscono sopratutto le imprese europee che lavorano con i russi, Rebeka Kulona Kasner ed il “divino fanciullo” Macron si sono finalmente resi conto con orrore di non essere “alleati degli Usa”, ma semplicemente “vassalli” che valgono quanto il due di coppe ! Un risultato eccellente per una Ue a guida franco-tedesca che finora ha appoggiato tutte le decisioni sciagurate delle amministrazioni americane, dalla guerra alla Siria, al golpe in Ucraina, alle sanzioni contro la Russia. Ora che Trump ha dato loro “scacco matto” infischiandosene altamente dei loro interessi politici ed economici, meditano di uscire dalla Nato (sic…) la qual cosa significherebbe il fallimento totale delle politiche europee dalla fine della seconda guerra mondiale, nonché la fine della Ue e della Troika che, non va dimenticato, è fin dalla sua nascita un progetto voluto dalla Cia proprio al fine di tenere l’Europa sotto il dominio americano, checché ne dicano Napolitano e Mattarella che definiscono Kalergi, Spinelli e Kohl “padri nobili” dell’Europa, mentre altro non sono che i beccamorti della millenaria civiltà europea.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Hai (involontariamente?) dimenticato le sanzioni russe …

  • Roberto Elle

    Ma vi renbdete conto della pochezza delle forze armate europee ? Non possimo certamente difenderci da nessuno , gli unici ad alto livello sono la GB che se ne sono andati . E se qualcuno ci attacca, specialmente dalla frontiere est prima che i parlamentari dei vari stati deliberino sono arrivati fino a .. Madrid !! Io mi iscrivo ad un corso di russo visto le premesse :-)

    • Manente

      In questo momento l’attacco proviene da sud ed è sferrato dalle orde africane che Soros sta trasferendo in Italia con il pieno sostegno della lobby neo-con usa che persegue il progetto criminale della “Immigrazione sostitutiva dei popoli europei”.

  • eusebio

    Ormai è abbastanza chiaro che l’idea del mondo strutturata in stati-nazione confederati dai mutui interessi economici ha stravinto sull’idea clintoniano-sorosiano-salafita del melting pot mondialista, globalista, massonico preludio all’islamizzazione globale.
    Anche la Germania e perfino la Francia del figlio di banca Macron vanno in quella direzione.
    Solo in Italia le elites globaliste e mondialiste, incarnate sul territorio spesso dal clero di origine africana che cerca di far entrare le proprie tribù per installarle sul proprio territorio, rompono ancora le scatole.
    Basterebbe sequestrare i beni degli enti ecclesiastici locali, che tanto sono tutti vuoti e non pagano le tasse sugli immobili, per togliergli le basi materiali per l’invasione.

  • BlackSail33

    Prima usciamo dalla nato meglio è. Il nostro esercito viene impiegato solo per interessi di politica estera usa. Qualcuno spieghi che facciamo in Afghanistan e in Libano, mentre dovremmo essere il Libia. Che Trump voglia il 2% di investimenti fa parte del suo interesse. Ecco, non tiriamoli fuori e ritiriamoci da la. Ci mandera’ le giacche blu a sostituirci. Paga lui, ovvio. Anche perche annusando l’aria tra un po l’esercito servirà in itaglia per tenere a freno le orde di africani fuori controllo. Le avvisaglie ci sono già.

  • quinti.dorado

    Trump il presidente che piace voi cari lettori italiani comunisti. Si Divoll79,riprendetevi tutti gli italiani che lavorano in Germania o li vuoi lasciare in caso del lupo?
    SAMING, hai paura che in Germania venga un altro Hitler? Dei comunisti ed ex comunisti che avete al governo non hai paura?

    • Antonio Schintu

      quinti dorado, tu sei il classico terrone di merda che si mette a fare il tedesco quando sei persino peggio degli africani o degli arabi!

  • Michael Guidara

    Cara redazione di ´Gli occhi della Guerra´, l´utente quinti.dorado ha dei doppi account… In un ´altra discussione sulla Germania il suo nickname recita franco…. Per quanto ancora volete essere presi in giro da questo viscido essere ?

  • best67

    la germania ci campa con la nato..!

  • John C.

    Gli USA hanno conquistato l’Europa e da allora siamo tutti stati vassalli. Ancora non e’ chiaro? Nessuna nazione europea potra’ piu’ alzare la testa fino a quando gli USA potranno prevenirlo. L’UE e’ un progetto statunitense dal dopoguerra per annullare le nazioni europee. Sta funzionando benissimo. E non solo le nazioni europee vanno annullate ma pure le nostre popolazioni devone essere sostituite. Tutto questo e’ in pentola dall’immediato dopoguerra. Non siamo stati liberati; siamo stati conquistati. Uscire dalla NATO? Ma chi dice queste fesserie? Non e’ permesso.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • John C.

        Mi sembra che dalla caduta del comunismo in Russia il patto di Varsavia non c’e’ piu e le truppe Russe neanche. Mentre la NATO c’e’ ancora e pure le truppe USA. N’est pas?

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Come ci sono le truppe russe e cinesi … quindi?

  • gianfranco

    la germania vuole cosa? ma se non spende nemmeno quanto richiesto per restare dentro la NATO… e se gli americani dovessero lasciare il suolo tedesco, intere zone s’impoverirebbero nel giro di settimane, max mesi.

  • il gobbo

    Quante cazzate: “creare un esercito €uropeo”…..ma se non sanno nemmeno creare una unità politica,
    monetaria o condividere gli interessi anzi sembra che ognuno vada per conto suo, come faranno a mettersi d’accordo su chi comanda, chi decide, chi deve tacere ed obbedire……patetici, che pensino
    ai cittadini al loro benessere a migliorare le condizioni generali delle popolazioni, questo devono
    fare non eserciti, per fare la guerra a chi poi? A Putin?Alla Libia? Alla Corea del Nord? Ma fatemi il piacere….

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • carlo

        tempo perso temo … c’è gente che qui scrive e prenderebbe per oro colato tutte le fanfaluche e i fake che diffonde il Cremlino tutti i santi giorni costruite ad arte solo per i creduloni, e i classici utili idioti … c’è persino un ufficio a San Pietroburgo con impiegati pagati un tanto a pezzo i quali lavorano per tutto questo e di cui si serve il furbacchione su a Mosca …

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Parte di loro è nel M5S e si comporta come i seguaci di Bhagwan il guru arancione …

          • carlo

            non solo nel M5S … anche la lega di Salvini, il Berlusconi il quale guarda caso ha interessi in Russia … la Meloni per non parlare di frange che vanno dall’estrema destra, all’estrema sinistra italiana … ecc ecc. in genere molti italiani vedono e guardano con simpatia da quelle parti … è molto molto molto strana la cosa … questi russi non hanno mai fatto nulla per il nostro paese, l’Italia … anzi … in più di un occasione, ci hanno nuociuto pesantemente e apertamente … deve essere ancora un residuo della vecchia attrazione che avevano per i Russi il vecchio Mussolini e il già ex Partito Comunista Italiano !? non me lo spiego del tutto … ci vorrebbe un esperto di sociologia delle masse, o un bravo storico per tentare di dare una spiegazione a tutto questo …io non lo sono …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Elogiano un paese messo male, una Russia con ogni anno mezzo milione di morti solo per alcolismo, con un numero di divorzi che spaventa … quindi elogiano un paese con famiglie distrutte, con figli cresciuti con un solo genitore … il tutto ostacolato da una burocrazia che fa apparire la nostra efficiente …

          • carlo

            infatti se tutte le strategie e risorse che mette in campo il gaglioffo su al Cremlino
            per espandere il suo proprio prestigio il predominio e la sua autorevolezza personale all’estero a scapito di altri popoli e altri paesi … mettesse tutte queste energie per riformare, riordinare e rinnovare la forma mentis del suo proprio popolo ne guadagnerebbero a lungo termini in tutti i sensi … ma evidentemente per ora paga li ripaga di più l’aggressività, l’alterigia, il bellicismo e la
            prepotenza … ma per quanto ancora !?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Per nostra fortuna invecchia anche lui … ma Putin sembra anche essere la distrazione che non ci fa vedere i cinesi …

          • carlo

            sono d’accordo che nessuno è eterno … ma se il modo di pensare di un popolo rimane lo stesso di sempre, e fine a se stesso … capisce bene che le cose non potranno cambiare mai ! tolto un Putin di oggi … c’è ne sarebbe subito un altro magari pure peggio ! è tutta quanta l’educazione del popolo e il loro sistema di valori, il modo di pensare ed agire che dovrebbe cambiare … è questa una grande sfida e impresa da affrontare ! le persone scompaiono i popoli no …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            In quel paese ci sono oltre 2 milioni di eroinomani, oltre 30 milioni di alcolisti, poi c’è la povertà, c’è il maltempo, c’è il freddo, c’è la violenza, c’è la corruzione, ci sono i danni ambientali, ci sono le ingiustizie … e adesso è pure il paese sulla Terra in cui l’epidemia di Hiv si diffonde con maggiore intensità …

          • carlo

            insomma non proprio il paese dei sogni … dei miei non di sicuro … ma forse dei tanti che qui tra una farneticazione e l’altra … e una continua lagna circa Russia su e la Russia giù , e del Putin come è buono, bello e bravo ecc ecc ecc … salvo poi, tutti quanti questi soggetti, rimanersene tutti ben lontani da loro Paradiso in terra … anzi, se possono tutti a mandare i propri figlioli come minimo a studiare o a cercar lavoro, mica a Mosca … no, no, no … tutti a quanti su nel “perfido” Nord Europa come nella perfida Albione o dai cugini francesi piuttosto che dai
            freddi crucchi della Merkel … per non dire nell’infido e losco Nord America … nemmeno quella del Sud … ci mancherebbe …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La crudeltà consumata nel mondo comunista negli ultimi 100 anni non si lascia descrivere con le parole che conosciamo. Detta crudeltà è stata progettata, e lo vediamo attraverso l’infrastruttura che fin da subito la permetteva coinvolgendo milioni di persone. Denunciare e uccidere per non venire denunciati e uccisi, è stato il gioco degli uni con la vita altrui che ha permesso l’espansione rapida di questo orrore che con i cinesi e cambogiani ha superato qualsiasi altro fin lì conosciuto sulla Terra. I cinesi hanno paura dei loro testimoni che hanno visto l’orrore, i cambogiani tutt’ora mantengono il silenzio.

    • carlo

      guardi che un esercito ben armato e ben motivato non necessariamente deve per forza fare una guerra … i Romani sostenevano appunto che: se vuoi la pace prepara la guerra … e non di meno ci fu un famoso presidente americano il quale sosteneva che: le nostre forze armate sono come una spada, meglio custodire nel fodero, ma affilata e pronta per l’uso …

  • carlo

    non temete .. dalla NATO non uscirà nessuno … uscire poi per fare che cosa !? sia francesi che i Tedeschi sono diventati dei cacasotto, dei pavidi, dei pusillanimi ! che cosa si vuole che combinino al di fuori dell’alleanza e da soli !? a parte il fatto che i Francesi sono nella NATO ma è come fossero fuori … i Tedeschi non hanno nemmeno dei proiettili per tank funzionanti e personale a sufficienza, la metà della loro attrezzatura è bloccata per guasti nei depositi … è tutta quanta una bufala, un classico fake estivo …

  • Migrerò

    Ma la globalizzazione non ci hanno sempre raccontato serviva a garantire la pace fra i popoli?
    A me sembra che siamo ritornati indietro di 100 anni…..e la vedo sempre più nera sinceramente.
    Se tre indizi fanno una prova, negli ultimi 10-15 anni si sono creati una decina di indizi sparsi per il mondo e purtroppo tutti di natura bellicosa.
    Mentono sapendo di mentire…..

  • ANGELO POLI

    Guardare ben bene cosa fanno Usa, Germania e Francia … è necessario ma, a questo punto, la cosa più importante per noi Italiani è chiederci e decidere cosa vogliamo fare noi data la situazione che ogni stato guarda solo ai propri interessi e lo fa anche con le armi. Pensare di potercene star fuori è da bambini. Abbiamo ultimamente visto che se non mandavamo la nostra nave da guerra a Tripoli a proteggere Serraj e il suo governo la Francia si accaparrava pian piano tutta la Libia, distruggendo i nostri interessi energetici, strategici e commerciali. Purtroppo l’idea di Europa come la intendevamo noi Italiani è finita con il no francese nel suo referendum per un’UE più politicamente unita. L’idea dei Francesi era ed è che l’Europa unita ha senso se a comandarla sono loro. Siccome non erano in grado di farlo da soli si sono appoggiati alla Germania che però, da quando si è unificata, essa non potrà controllare a lungo. Invece di pensare a una politica, almeno estera, condivisa da tutti noi Italiani, noi invece siamo costantemente impegnati a dilaniarci e dividerci su problemi secondari ed ideologici. Basta osservare i commenti precedenti.

  • virgilio

    Francia-Italia o qualsiasi altro stato europeo fino che no si sgaciano dai loro governi interni messi su dai sionisti(Rothschild e com.bella) non possono andare da nessuna parte,tutto e nelle loro mani,e semplice serve una squadra speciale con il solo scopo di scovarli uno a uno,doppo tutto sono una decina di famiglie ed eliminarli democraticamente sul posto,i respettivi stati apropriarsi dei loro beni(che sono i nostri) fatto questo lavoro che non e semplice ma fattibile incominceremmo a respirare,elliminando loro i capi (vermi) il resto della banda (i servi) si sciolgleranno da soli come neve al sole,
    cazzo bisogna proprio che vi metta la pappa in boca?!
    questo e un lavoro da fare,un lavoro che Stalin non ha potutto finire causa la sua morte precoce!!