GETTY_20170417205814_22830814

Erdogan vince. I terroristi esultano

Recep Tayyip Erdogan è il vero vincitore del referedum costituzionale del 16 aprile scorso. Il 51,4  per cento dei turchi ha votato a favore della svolta presidenziale – e secondo molti analisti politici autoritaria – del Paese. Il Reis può quindi mostrarsi più duro non solo nei confronti dei dissidenti interni, ma anche di quelli esterni. Il Sultano può quindi riaprire i giochi in Siria.

E, proprio dal Paese martoriato da sei anni di guerra civile, arrivano le prime congratulazioni ad Erdogan. I terroristi di Ahrar al Sham hanno infatti diramato un comunicato che recita: “Ci congratuliamo con i nostri fratelli turchi per il risultato del referendum e chiediamo ad Allah di aiutare il presidente Erdogan a dare stabilità alla Turchia ed alla regione e a rafforzare la prosperità del Paese”.

LEGGI ANCHE
Così l'Isis arruola i giovani sul web

Su Twitter, le Brigate Sultan Murad, sostenute da Ankara, scrivono: “Ci congratuliamo con il governo e con il popolo turco per il successo del referendum. I fratelli turchi hanno dimostrato che la loro decisione è più forte della pressione internazionale”.

Congratulazioni sono arrivate anche da Jaish al Islam, un altro gruppo di ribelli islamisti in campo in Siria contro Damasco, che ha sottolineato come il popolo turco “ha espresso le sue aspirazioni alla libertà ed alla costruzione di una nazione forte”.

Dal canto suo, Ahmed Ramadan, capo ufficio stampa della Coalizione nazionale siriana, che riunisce vari gruppi dell’opposizione, ha detto alla Dpa che la vittoria di Erdogan “è una cosa positiva per l’opposizione siriana e per la crisi in generale, la Turchia continuerà a dare tutto il suo sostegno alla rivoluzione siriana iniziata nel 2011”.

Si profila così l’ennesimo cambiamento di politica estera di Erdogan. All’inizio della primavera araba di Damasco, il presidente turco ha aperto la cosiddetta “autostrada del jihad”, attraverso la quale migliaia di foreign fighters hanno raggiunto i campi di battaglia in Siria. Successivamente, dopo il golpe del 15 luglio scorso, il Reis si è avvicinato a Mosca, dopo aver accusato gli Stati Uniti di Barack Obama di sostenere i golpisti e di appoggiare ideologicamente le dottrine di Fetullah Gulen. Ora, Erdogan potrebbe ritornare al punto di partenza e sostenere i jihadisti che vogliono abbattere il governo baathista.

  • Alberto

    Erdogan amor mio, tu sì che capisci noi democratici Usa, Gb ed Israhell! Sono tuo, abusa pure di me!

    • Strottz

      neppure quel froccione se la fa con i troll

  • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

    Un po’ ce lo potevamo aspettare…. cmq mi fanno ridere i complimenti di tutti ‘sti maramau che sparano ‘ste scemenze come: chiediamo ad Allah di aiutare il presidente Erdogan a dare stabilità alla Turchia .

    Se poi dobbiamo sopportare i turchi nella NATO, è solo perchè sono preziosi come cane da guardia anti Russia . Per il resto, l’alleanza con la Turchia è un fardello che può anche costare caro.

    • Manolis e Giorgos Immortali ✠

      Già perchè essere contro la Russia è cosa molto intelligente (sopratutto per le nostre imprese) mentre essere alleati dell’infido e pericoloso erdogan è furbo… quante idiozie devo leggere!

      • Strottz

        Suppongo si parli di Breedlove. Se non lo blocchi di idiozie ne leggerai parecchie.

      • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ☆☆☆☆

        veramente siamo alleati con la Turchia… Erdogan è venuto dopo. L’idiozia è non capire perchè siamo alleati con la Turchia, al massimo…

        • Manolis e Giorgos Immortali ✠

          No l’idiozia è rimanere nemici della Russia nonostante non sia più comunista da anni. Ma i filoatlantici non sono più anticomunisti ma semplicemente russofobi.

          • http://www.af.mil/AboutUs/Biographies/Display/tabid/225/Article/104769/general-philip-m-breedlove.aspx M. P. Breedlove ★ ★ ★ ★

            eh? amico di chi ha gli interessi opposti ai tuoi? amici di chi ti dice che, per esempio, l’agroalimentare italiano non è soddisfacente dal punto di vista sanitario ?
            Se tu dai l’amicizia a chi ti vuole fottere, vuol dire che sei un ingenuo.
            cmq, se non ti piacciono gli atlantici e gli occidentali, prendi e vai a mosca, che aspetti ? Li troverai il tuo paradiso ideologico. Vacci pure….