LAPRESSE_20180124193845_25535990

Emmanuel Macron choc sulla Brexit:
“Un errore far scegliere al popolo”

Il presidente francese, Emmanuel Macron, entra a piedi uniti sulla Brexit e sulla possibilità di scelta del popolo britannico. In un’intervista alla Bbc, il leader francese ha esposto tutti i suoi dubbi sulla decisione del governo del Regno Unito di aver dato ai cittadini questa libertà di scegliere e ha definito “un errore” la decisione dell’allora primo ministro Cameron. “Credo sia un errore chiedere semplicemente sì o no, quando non chiedi alla gente come migliorare la situazione e spieghi come farlo”, ha detto il presidente francese. “È sempre rischioso quando in un referendum si chiede sì o no su materie molto complicate”. Un errore che lui non farà mai accadere in Francia, visto che, come sottolineato anche da lui durante l’intervista, “probabilmente, in un contesto simile” anche i cittadini francesi avrebbero votato per l’uscita dall’Unione europea. Per Macron, il contesto ora sarebbe diverso, “ma è meglio non fare scommesse”.

Le parole di Emmanuel Macron arrivano dopo il vertice con Theresa May, in cui i due leader hanno siglato accordi molto importanti riguardo alla questione migratoria e alla lotta al terrorismo. Le differenze fra loro sono evidenti. Macron è stato eletto come il paladino dell’europeismo, una sorta di grande muro che avrebbe dovuto interrompere l’aumento di numeri e di prestigio ottenuto dai movimenti euroscettici. Le elezioni francesi furono emblematiche di questo scontro, quando il terrorismo psicologico alimentato dall’eventualità di un’ascesa all’Eliseo di Marine Le Pen mobilitarono non solo l’intera stampa nazionale, ma anche i media internazionali, a favore del candidato di En Marche!. Dall’altra parte, Theresa May continua a rappresentare per il Regno Unito la garanzia politica che Londra, sulla Brexit, andrà avanti. Il primo ministro britannico è stato sempre molto sicuro, nonostante i rischi, del fatto di proseguire nella direzione del rispetto del voto popolare. Nonostante le pressioni interne e internazionali e la fragilità del governo dopo le elezioni, May sembra comunque intenzionata a proseguire nel suo programma sulla Brexit, anche a costo di andare incontro al destino di una “hard-Brexit” dagli oscuri risvolti. E questo resta comunque un dato positivo in un periodo in cui sembra sempre più difficile andare incontro alle esigenze dell’elettore che, in democrazia, resta ancora sovrano.

Le parole di Macron, in questo senso, nascondono un problema di fondo nel suo mandato presidenziale che non si può negare. Il presidente europeista ha vinto le elezioni, ma al ballottaggio e senza una grandiosa maggioranza come ci si aspettava. In realtà, il voto che consegnò la Francia al giovane leader di En Marche! dimostrò che esisteva una larga parte dell’elettorato francese decisamente contraria all’Unione europea o a questo tipo di Unione, tanto è vero che sia Marine Le Pen sia Mélenchon insieme raccolsero molti dei voti “anti-sistema”. Sotto questo profilo, il voto francese fu una sorta di referendum sull’Unione europea in cui molti, forse troppo superficialmente, tirarono un sospiro di sollievo. Ma in realtà, quel voto, letto con una maggiore astrazione e imparzialità, fu un campanello d’allarme molto serio sulla percezione dell’elettorato riguardo alle tematiche filo-europee. Proprio questo motivo, le parole pronunciate in questi giorni da Macron sulla cosiddetta “Frexit”, eventualità remota per adesso e che non sembra in questo momento attrarre consensi tali da far prospettare un moto di sovranismo, inducono a credere che ci sia ancora un latente sentimento di timore sulla scelta popolare. Macron ha compreso che adesso, anche grazie alla Brexit, la Francia ha assunto un ruolo di guida all’interno dell’Unione europea e sta investendo in quest’ ascesa di Parigi alla leadership del continente. Ma questo timore verso la possibile scelta dell’elettorato induce a riflettere su quanto ci possa essere di percepito nella realtà quotidiana di questa nuova prospettiva francese. L’idea che si può trarre dalle parole di Emmanuel Macron è che sul popolo sia meglio “non scommettere”. Una visione interessante detta da un presidente appena eletto e che consegna un po’ quella visione aristocratica tipica della democrazia come la vuole l’Europa: bella finché si sceglie bene. Forse ha ragione il presidente francese, e cioè che far scegliere ai cittadini con un “sì” o un “no” su una questione così complessa è qualcosa di eccessivo. Ma si può tranquillamente scommettere che il suo discorso possa essere declinato anche in caso vincano i cosiddetti “populismi”. Perché c’è sempre un “errore”, in democrazia, quando vincono gli altri.

  • levy

    Caro Macron, il voto non è mai un errore per chi ama la democrazia. Chi sostiene il contrario deve essere allontanato dal consesso democratico.

    • Antonello

      Non esiste democrazia quando la sovranita’ e’ in mano a una cricca…

      • Divoll79

        E i francesi dovrebbero sapere bene come si trattano le cricche………..

        • Antonello

          Cambiarono padrone… ma il metodo fu’ cmq efficace.

  • L’ultimo dominatore del web

    No, presidente Macron, non è stato un errore dare la parola al popolo, in
    quanto questa procedura è alla base del principio democratico. I britannici
    hanno fatto la loro scelta, e di conseguenza si assumeranno le responsabilità
    di turno. Detto ciò, ritengo personalmente che il voto inglese sia stato
    influenzato in larga parte dalla questione migranti: l’Europa non ha saputo
    difendere i confini meridionali, e l’UE voleva impedire alla UK di controllare
    le proprie coste. La domanda da porsi, caro Macron, è la seguente: QUALE
    NAZIONE HA FAVORITO L’INVASIONE AFRO-ISLAMICA DELL’UE?

    • Antonello

      QUALE
      NAZIONE HA FAVORITO L’INVASIONE AFRO-ISLAMICA DELL’UE? risp: I sionisti servi vaticancri.. “ovvero gente “senza uno stato natio. Esseri che dopo averne causato 2 .. ci stanno portando un altra guerra, ben peggiore delle precedenti…

  • Sterminator

    Caro Micron, ma farsi gli affari propri no eh? Ah già, in Francia va ttutto bene…

    • AlbertNola

      Viva Macron!

  • luigi farinelli

    Burattino del Grande Oriente! Cosa ti sta preparando il tuo guru Jacques Attali per le prossime uscite in pubblico, a parte i soliti allarmi da lanciare contro il “populismo sovranista e anti-Ue” e il pericolo delle “fake news russe” ? Forse ti ricorda che non hai ancora raggiunto gli obiettivi dei suoi piani che consistono nello sterminio di massa globalista dei non nati per portare l’Europa e il mondo da 7 miliardi a molto meno? E sai che Attali lo vuole ridotto a un solo miliardo di abitanti: tutti rincoglioniti a ideologia, ricchi, androgini e femministizzati, atomizzati senza più legami stabili: ossia perfetti consumisti, da schiavizzare finchè produttivi e poi da eliminare con la “dolce morte” quando non lo sono più! Quindi datti più da fare! Ora non hai più un burattino come Gentiloni a darti manforte, quindi dì a Soros che impegni più capitali della sua “Open Society” per finanziare immigrazione e femen, visto che ora c’è anche il pericolo che l’Ue si prenda un altro sganassone con le elezioni in Italia. Le Femen potrebbero entrare in San Pietro a mimare, come fatto in Francia, un aborto sugli altari usando frattaglie di vitello (per dimostrare che il non nato è solo un “grumo di carne”. Forza, datti da fare, tu e la sodale Angela. C’è da inventare nuove armi di distruzione di massa dalle parti di Putin e Trump: non hai sentito pure la Botteri da New York?

    • dottor Strange

      Macron è un personaggio ripuignante. i Francesi spesso sono più stupidi degli Italiani

      • vantguard

        Spesso?

      • Divoll79

        Renzi non e’ migliore. Sembrano fratelli.

        • dottor Strange

          Renzi è anche peggio; il suo gruppo di amici (Boschi, Lotti, Nannicini, Verdini) è composto da gente da galera che mira ad arricchirsi personalmente (con lui a tirare la volata)

    • cir
      • luigi farinelli

        Eppure pochi ancora conoscono Attali, il guru a cui si ispira Macron. Sicuramente è meno conosciuto dell’altro mortifero e nefasto anticipatore dell’Anticristo che risponde al nome di George Soros. Un terzo membro della compagnia collegata a Mordor è David Rockefeller che ha deciso di lasciare questo mondo a 101 anni dopo avere infettato l’Occidente e il pianeta (con l’ONU quale cassa di risonanza) attraverso le ideologie più aberranti, fra cui il radical-femminismo. Lui e la sua dinastia (coi Rothschild sempre nell’ombra) avevano contribuito a delinearne i contorni pagando fior di milioni alle università americane, divenute così il tempio del politicamente corretto femminista, del gender, dell’aborto, della distruzione della famiglia monogamica, della diffusione della promiscuità, la fucina delle idee anti-maschili, anti-famiglia e anti-natalità per aumentare lo sterminio dei non nati nel ventre materno (vedere anche lo “Sviluppo sostenibile” inventato dal Club di Roma, creatura indovinate di chi?) . Così siamo ormai a un bambino assassinato in grembo ogni dieci secondi, due miliardi nel mondo: ottocentomila in Italia dove i morti della Prima Guerra Mondiale erano stati 650mila). Per plagiare meglio le coscienze, si sono inventati pure il “riscaldamento planetario dovuto alla troppa produzione di CO2 da parte dell’uomo” che è una delle truffe più pazzesche contro la credulità popolare, diffusa perché ormai il Pensiero Unico dispiega le più efficienti tecniche per il rincoglionimento di massa convincendo la gente che quello IMPOSTO sia il migliore dei mondi possibili. E se non sei d’accordo sei un “reazionario”, “populista”, “fascista”, “cristiano cattolico oscurantista” (DITTATURA DEL PENSIERO UNICO che ormai è vietato attaccare). Così ecco una torma di sciroccate mentali che sbavano per il ritorno ai culti della Grande Madre di cui si dichiarano ancelle, col sogno di defenestrare finalmente matrimonio, famiglia e figli (“handicap della natura contro le donne che così non possono fare carriera”) e l’uomo (maschio) ma solo quello “patriarcale” occidentale, colpevolizzato sempre di tutto e dipinto come il prototipo della violenza contro le donne (MA LE CIFRE VERE RECITANO BEN ALTRO) e che verrà sostituito in Europa dall’immigrazione incontrollata e imposta ad arte e poi, attraverso il gendernelle scuole, attraverso l’androgino del futuro: il perfetto rimbecillito ad ideologia, perfetto schiavo della élite che lo usa per produrre e consumare finchè ne è capace, per poi sbolognarlo con l’eutanasa quando non serve più. Ed ecco la Gaia di Al Gore (Premio Nobel per la Pace: il chè dà bene l’idea su chi governi istituzioni e Paesi), ossia il pianeta terra in chiave panteista, massonica e new age che “soffre” per il “parassita umano”: da cui la propaganda allo sterminio, (adducendo anche la scusa della sovrappopolazione) di cui Attali è un altro sostenitore, visto che vuole ridurre il mondo a un solo miliardo di abitanti. Potrei fare un lungo elenco di personalità che perseguono (o hanno perseguito in quanto ora scomparse) questo “sogno” mondialista. Sono presenti anche nel nostro Parlamento e, quando possono, fanno di tutto per tirare l’acqua per questo orrendo mulino anti-umano,

        • vantguard
          • Divoll79

            Qualcuno ha controllato quanti immigrati stanno chez lui adesso?

          • http://vaffanculo.org/ guest star

            a occhio ,tanti quanti chez moi

          • AlbertNola

            Non ci piacciono le vignette.

        • Divoll79

          Le idee anti-maschili servono a finire di fiaccare quella parte della societa’ che e’ piu’ portata a guidare e fare ribellioni di massa. Quando hai rimbecillito, impoverito, ingrassato la popolazione, quando hai mandato buona parte dei maschi validi a fare guerre intuili (dalle quali tornano come stracci), quando ne hai trasformato in gay buona parte e quelli rimanenti li hai frustrati in ogni modo possibile, hai ottenuto una societa’ talmente debole che e’ un miracolo sia ancora in grado di andare a dispensare un voto alle elezioni…

          • luigi farinelli

            Le società scandinave sono ormai in questa condizione. Alcune cose sono sconcertanti. Ma è vietato parlarne. Praticamente, sono l’immagine di ciò che vorrebbero diventasse l’intera Europa.

          • http://vaffanculo.org/ guest star

            insomma il maschio lo preferiscono er-culeo…

        • mariobon

          Un plauso. Rincuora constatare che ci sono persone che non hanno portato il cervello all’ammasso e sanno ragionare con la loro testa.

      • levy

        Non solo la BCE è una banca privata, ma anche la federal reserve. Queste istituzioni per larga parte in mano ai Rothschild creano denaro dal nulla e lo riprendono con gli interessi, riempiendoci tutti di debiti privati e pubblici, hanno a loro disposizione tutti i politici che contano, ben pagati naturalmente, ed ora per semplificare il loro lavoro, vogliono un unico governo mondiale, via tutti i localismi, un unico conglomerato di individui tenuti vivi quel tanto che basta per servire l’èlite e sopratutto non troppo consapevoli, incollati davanti al televisore per ricevere la quotidiana dose di rimbecillimento.

      • AlbertNola

        Ama Juncker come te stesso!

  • Antonello

    Bel teatrino.. E pensare che quest essere lavora per la stessa cricca bancaria che possiede la banca d inghilterra, che ha alte quote di partecipazione nella bce. Son tutte marionette, servono esclusivamente a dividere i popoli.

    • Divoll79

      Non tanto a dividerli, quanto a incatenarli.
      Schiavi che pagano pure la gabbia in cui si trovano (UE) e la pagano cara.

      • vantguard

        ..e ad affamarli.

  • nopolcorrect

    La Francia ha giustamente preso atto di poter dominare l’Europa solo con uno stretto rapporto con la Germania, così è nata la UE, al di là della retorica. La Gran Bretagna ha invece la possibilità di avere una grande influenza a livello mondiale grazie ai legami con l’intera comunità di paesi di lingua e discendenza inglese, vedi Canada, Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti etc., ha mantenuto sempre la sua moneta, le sarebbe stato riconosciuto uno status speciale in UE anche se avesse vinto Cameron.

    • luigirossi

      Napolcorrect,a la guillotine!e La Francia è un paese inquinato da milioni di teppisti e terroristi islamici,in mano a mafie giudaiche econopolitiche.Uno che ha il cancro e vuole dominare,è malato due volte.

  • frabelli

    Come si permette questo francesino di giudicare l’operato di altre nazioni? Come si permette di giudicare il voto degli inglesi? Pensi a casa sua che è meglio.

  • Ling Noi

    La democrazia secondo i democratici sinistri di ispirazione americano-europeista. E poi vanno a rompere le P. agli altri stati che hanno forme di governo diverse, tipo Cina.

    • Mario Verdi

      … forme di governo diverse … una dittatura feroce con milioni di vittime da Mao ad oggi.

      • vantguard

        Mentre invece, zio Sam….. dopo duecento anni di guerre e di sangue…

        • Mario Verdi

          Sei stupendo: hai la prima e seconda guerra mondiale ma menzioni il crimine di Charles Manson.

          • vantguard

            Vatti a leggere “sentiero di lacrime” e la storia di Orso in Piedi, imbecille.

          • Mario Verdi

            Non hai letto piuma pesante?

  • BlackSail33

    Sconcertante. Aberrante, praticamente in democrazia dice che il popolo è bestia. Le elite devono decidere. Si vede che i suoi mandanti/ sostenitori mondialisti del nwo l’hanno istruito bene. Questa canaglia ce ne fara’ vedere delle belle.

  • Stefano

    Cavolo, ma è proprio il trionfo della stupidità e del qualunquismo minimalista! Caro Macron, in genere, con il voto si chiedono due cose. La prima, nella fattispecie, era se volevi fare parte dell’Europa e gli Inglesi (con il dovuto distinguo, visto che non fanno parte della moneta unica), dissero sì. Dopo un certo numero di anni e VISTI I RISULTATI, mi sembra anche opportuno richiedere se si voglia continuare o no. Ora, se gli Inglesi hanno deciso per il NO è un fatto loro che noi dobbiamo accettare. Il fatto stesso che i NO siano parecchio aumentati anche nel resto dell’Europa, non è un problema dei popoli, ma un problema dei loro governanti che, evidentemente, non sono poi stati così bravi ad amministrare l’Europa e che dovrebbe farli riflettere. In che senso? Nel senso che trovare i rimedi e migliorare la situazione, spetta a chi governa e non al popolo, sennò vuol dire semplicemente che non sei capace di governare e se non sei capace, sarebbe meglio mettersi da parte ed andare a coltivare cipolle…

    • agosvac

      Guardi che coltivare cipolle così come qualsiasi tipo di ortaggi, mica è facile: ci vogliono agricoltori capaci di farlo. Macron è una nullità pertanto dubito che potrebbe coltivare cipolle o altro.

  • agosvac

    Strano che un politico eletto col voto dei cittadini alla massima carica politica francese, non voglia riconoscere il diritto al voto di qualsivoglia Nazione!!!

    • Mario Verdi

      Infatti non è così.

    • Divoll79

      Non e’ tanto strano, se tieni a mente chi ha alle spalle: Attali e i Rothschild.

    • http://vaffanculo.org/ guest star

      se ci guardiamo attorno non è poi così strano;
      basti vedere cosa succede al venezuela,alla siria,alla turchia, alla russia,all’iran,alla corea,(tutti regimi)
      per non rivangare le immense porcate del “change power” del passato.
      vogliamo parlare delle coercizioni ai vari governi italiani?

  • virgilio

    “Un errore far scegliere al popolo”
    kazzo ma allora in questo caso la Corea del Nord e perfetta!!

    • virgilio

      PS dimenticavo ma siete perfetti pure voi italiani……..alla grande!!

      • luigirossi

        Quando si è dei vigliacchi francesi,capita di travestirsi da croati,serbi,e perfino da italiani

        • AlbertNola

          Sono itagliano puro sangue e me ne vanto!

          • virgilio

            “Sono itagliano puro sangue”
            hahahahahhahahahahahhah………..
            mavai a kagare puro cacca……….hahahahahahahahah……

          • AlbertNola

            No, Virgilio, ho fatto confusione, sono croato, di genitori moldavi, cerco lavoro, pulisco anche i cessi degli italiani.

        • virgilio

          boo………..luigi non ti ho capito?!

    • Christian Ciuca

      o la Russia di Vlad.

      • AlbertNola

        La Russia è un paese canaglia.

    • AlbertNola

      La Corea del Nord va distrutta, non c’è tempo da perdere! È una minaccia mortale

  • Aldo Fatichenti

    Ma come si permette questo pesce fritto di giudicare un paese che porta alle urne una nazione affinché scelga, perché gli inglesi hanno scelto.Ecco l’Europa,una porcheria di persone che hanno nel cervello la pornografia come stile di vita.Tutto ciò giustifica le scelte inglesi.Persino quando si fece l’Italia essa venne sancita da referendum.E’ arrivato napoleonino ,si vergogni di parlare in tal guisa e di giudicare chi conosce il valore della democrazia.Democrazia e poter scegliere con regole riconosciute e no accettare ciò che questo tipiglio vuole schiaffarti sotto il naso, una Europa che puzza e che un giorno sìinfragera contro gli scogli del buon senso.

    • Mario Verdi

      L’UE è ricca e sicura.

      • Zeneize

        Il tuo kul0 è ricco e sicuro, e molto slabbrato, Anita.

  • Ubimauri

    Se Macron riesce ad essere ridicolo quando va in visita in Gran Bretagna, figuriamoci quando andra’ in Argentina…..
    :-DD

  • Roberto Galbiati

    Questi sono i “democratici”, per loro è un errore far decidere al popolo! Ma perché il popolo non avrebbe diritto di eliminare anche fisicamente questa gentaglia, così ostentatamente, sfacciatamente, con arroganza e di fatto considerando di sotto livello l’altrui pensiero? Perché gli stati si arrogano il diritto, in spregio alle proprie leggi, di uccidere i loro “nemici”, vedi Israele, USA e quant’altro?

    • Mario Verdi

      … Credo sia un errore chiedere semplicemente sì o no … non è non fare decidere al popolo.

      • Zeneize

        Quindi cagna Anita ha la stessa opinione di Macron. Riporto qui il latrato per preservarlo:
        “… Credo sia un errore chiedere semplicemente sì o no … non è non fare decidere al popolo.”
        Io farei a Macron le stesse cose che farei a cagna Anita, e non sono cose piacevoli.

    • AlbertNola

      Viva Israele, viva gli USA, viva la CIA!

  • enricodiba

    Macron farà la fine del suo predecessore, per farsi eleggere ha promesso di tutto e di più, i francesi sono proprio fessi peggio di noi.

    • Divoll79

      O forse hanno un numero molto maggiore di cittadini non-francesi che spostano il voto come vogliono e che hanno votato Micron solo per non far vincere Marine Le Pen, che prometteva battaglia all’immigrazione e alla UE.

      • enricodiba

        Macron ha promesso anche quello.

        • Divoll79

          Cioe’, tutto e il contrario di tutto. Per accalappiare voti e fregare tutti.

  • Giovanni Attinà

    Macron questo errore dovrebbe rimproverarlo al suo amico, di idee, Cameron. Infatti il referendum non andava fatto perché la Gran Bretagna con i suoi piagnistei , aveva sempre ottenuto tantissimo dall’Ue.

  • Christian Ciuca

    ha raggione Macron.

    • Mariana Erdei

      ….in un certo senso anche questa tua affermazione è vera. Perchè il popolo bue ha scelto MACRON !!!

      • Divoll79

        Non ne sarei troppo sicuro, Mariana.

        • Mariana Erdei

          Qualche dubbio è venuto anche a me a riguardo all’epoca, ma non possiamo avere certezze, purtroppo.

          Quindi affermi che il POPOLO sceglie sempre bene ???…ascoltando la gente in giro in Italia tantissimi sono ancora seguaci del PD ed altre amenità….
          VEDREMO il 4 marzo !

          • Divoll79

            Non sempre sceglie bene, purtroppo, perche’ viene ingannato e raggirato.

    • Divoll79

      E ti pareva? Tipico commento da servo.

  • Zeneize

    I cittadini hanno troppa libertà.
    Firmato: un servo dei Rotschild.
    Non posso dire quello che penso perché andrei in prigione.

  • Mario Verdi

    Cari critici dell’UE, c’è poco da fare, le democrazie sono le realtà umane più benestanti e sicure!

    • Zeneize

      Ti mancano le bastonate, Anita.

  • Antonio Pardini

    Per quanto mi risulta il Popolo è sovrano, e la borsa Inglese non mi pare prorpio che sia stata penalizzata dalla brexit come qulcuno paventava

    • Divoll79

      Le elite finanziar-globaliste temono l’effetto imitazione da parte di altri paesi (noi, per esempio) e il crollo di questo carcere UE in cui ci hanno infilato.

      • Drake

        Meglio la Cina.

  • ClioBer

    Se si considerano le dichiarazioni del massone e bilderberghino Monti, si evince l’insofferenza delle oligarchie, che hanno occupato il potere, verso il popolo SOVRANO, che delega alcuni suoi rappresentanti ad AMMINISTRARE la cosa pubblica, non si certo a diventare dei predoni ed arroganti despoti..

    Infatti,m ecco cosa ha dicharò, il citato ex Presidente del Consiglio, qualche tempo fa:
    «Sono sempre più numerosi coloro che si interrogano sulla validità a lungo termine del modello “democrazia da parte del popolo” o invece sulla necessità di “democrazia per il popolo”».
    “Ci si può addirittura chiedere se la democrazia come noi la conosciamo e l’integrazione internazionale siano ancora compatibili?”
    “È possibile che le pecore prendano a guidare il pastore nella buona direzione, assumendo anche il controllo del cane da pastore?”

    Speriamo che, i buona volta, i popoli si sveglino veramente e mandino a casa, con tanti calci nel deretano, questi loschi prevaricatori.

    • Divoll79

      Ci considerano pecore, ovvero bestiame (goym).
      Non a caso, visto da chi e’ composta l’elite globalista.

    • luigirossi

      Mario Monti va processato per ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE,ALTO TRADIMENTO ED ESTORSIONE PLURIAGGRAVATA AL POPOLO ITALIANO.Pena di morte per impiccagione

      • AlbertNola

        Mario Monti è un dio! Ha salvato l’Italia dalla bancarotta!

  • Divoll79

    E la volonta’ popolare non conta una fava, vero, Micron?
    Ma aspetta un po’, che anche noi italiani ci stiamo pensando…

  • vantguard

    “Un errore far scegliere al popolo”. Macron.
    E’ vero, ha ragione lui: se si fosse impedito al popolo di votare non avremmo un presidente francese inetto, inadatto e pusillanime. https://uploads.disquscdn.com/images/03b5e1079ffb1837ca312076d8e2ddb1b3a796b882ae9288c8d6f608acee06c6.jpg

  • Divoll79

    Sicuramente e’ stato un errore del popolo francese eleggere questo tizio…