LAPRESSE_20170329110137_22647775

I dazi di Trump? Voluti da Obama

Nelle scorse ore, una rivelazione del Wall Street Journal annunciava l’intenzione dell’amministrazione Trump di introdurre dazi, fino al 100%, su alcuni marchi europei. Una “vendetta” maturata dalla disputa, che dura a fasi alterne da quasi trent’anni tra USA e UE, sulle carni americane trattate con gli ormoni. Il coro dell’opinione pubblica liberal e progressista, più che analizzare la questione, ha preferito cogliere la palla al balzo per attaccare, in maniera strumentale, l’ iniziativa del presidente Donald Trump.

Anche nel caso questa si concretizzasse, il presidente statunitense non farebbe altro che mantenere ciò che promesso ai suoi elettori in campagna elettorale: proteggere le aziende e i lavoratori americani. Ma ci sono altri aspetti da sottolineare ed evidenziare in questa vicenda che ha scatenato l’opinione pubblica europea (e italiana). Nella corsa a chi la spara più grossa contro l’odiata amministrazione USA c’è anche Facebook, che annuncia: «Protezionismo è mezzo disastro».

LEGGI ANCHE
Adesso lo ammette anche la Cia:
"Kim non vuole nessuna guerra"

I dazi? Voluti da Barack Obama

Come ha evidenziato Mario Sechi su Il Foglio, la lista dei prodotti europei oggetto della controversia tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti non è stata affatto stilata dal team di Trump ma dalla precedente amministrazione: “La notizia – osserva – è una non notizia e se proprio vogliamo cercarne una, di notizia, è il riflesso pavloviano dei levrieri da tastiera democratica nell’azzannare l’amministrazione Trump anche quando l’origine del problema – se di problema si tratta – è da un’altra parte. La lista dei prodotti oggetto della contesa non è uscita dopo una riunione alla Casa Bianca tra Steve Bannon e Kellyanne Conway, ma era stata depositata nell’atto del 26 dicembre scorso. […] Questa lista è un aggiornamento di una serie di prodotti europei che erano soggetti a tassazione rafforzata già nel 1999 e sottoposti a regime speciale di importazione, in tutto o in parte, fino al 2011. Presidenze Bush, Clinton e toh! sempre Obama“.

La storia dei dazi tra USA e UE

I dazi, dunque, non sono affatto un’invenzione di Donald Trump. Nel 2009, il colosso svizzero Nestlé – proprietario del marchio S.Pellegrino ma anche di Vera – guardava con grande preoccupazione ai dazi imposti dagli Usa sulle acque minerali italiane, “un mercato – scriveva Milano Finanza – che sul fronte dell’export a stelle e strisce vale qualcosa come 120 milioni di dollari”. Il 15 gennaio 2009 gli Stati Uniti avevano annunciato misure punitive da far scattare il successivo 23 marzo di quell’anno (poi diventato il 23 aprile), e che vedevano l’imposizione di dazi del 100% su alcuni prodotti importati dall’Unione Europea per un valore che ammontava a 116.8 milioni di dollari annuali.

Piaggio? Meno del 5% del fatturato

Tra i marchi italiani che potrebbero finire nel mirino dei dazi di Trump, com’è stato ampiamente riportato, ci sarebbe anche Piaggio. Come rilevano C. Di Cristofaro e P.Catarsi su IlSole24Ore, tuttavia, «il mercato americano copre per il gruppo Piaggio meno del 5% del fatturato e di questa cifra la quota dei veicoli esportati sotto i 500cc è ancora inferiore. L’anno scorso il fatturato di Piaggio è cresciuto dell’1,4% a 1,31 miliardi di euro». Una porzione di mercato tutto sommato abbastanza esigua, nonostante annunci e slogan catastrofisti.

Dispute riguardano solo il 2% dei prodotti

USA e Unione Europea rappresentano il 60% del PIL mondiale, il 33% del commercio mondiale di merci e il 42% del commercio mondiale nel settore dei servizi. Negli ultimi decenni si sono susseguiti una serie di conflitti commerciali tra le due potenze; nonostante questo le dispute di cui si parla in questi giorni riguardano solo il 2% degli scambi. Il TTIP– trattato transatlantico di libero scambio Europa-Usa – avrebbe dovuto abbattere dazi e dogane tra Europa e Stati Uniti rendendo il commercio più fluido e penetrante tra le due sponde dell’oceano, ma le trattative si sono arenate prima che Trump s’insediasse alla Casa Bianca.

  • Demy M

    Una delle tante “polpette avvelenate” che, Osama Bin Obama, ha lasciato in eredita a Trump.

    • Sacrifice

      E il deficiente che le ingoia tutte..

      • Demy M

        Usera maalox.

      • best67

        se vai ad amministrare una società che si trova un bel passivo e con pochi margini,cosa fai?

  • rokko eisuoifratelli

    Sì buona notte
    I dazi li avrebbe messi Obama, ma va là

    • Ubimauri

      No.I suoi fratelli.

  • Lamberto Z

    è come la storia del muro, tutti l’hanno voluto e costruito e la colpa è di Trump che vuole completarlo.

  • carlo

    Obama o Trump, se cominciamo a farci guerre commerciali ci scorniamo un po tutti quanti … noi per primi, dal momento che esportiamo verso gli USA più di quello che importiamo … qualcuno stia un po attento …

    • percival656

      Non e’ carino che vengano a parlare di revisioni degli accordi commerciali transatlantici dopo che ci hanno imposto di porre le sanzioni alla Russia facendoci perdere un mucchio di soldi.
      Si appunto, qualcuno stia un po’ attento.
      Ma queste cose non dovremmo dirle noi. Dovrebbe dirle Gentiloni quando andra’ in visita a Washington dopo Pasqua.

      • Ubimauri

        Figurati se Gentiloni osera’anche solo aprire bocca…..

        • Sacrifice

          O’ ci riuscirà, ci riuscirà. Ma non per parlare.

      • best67

        con la Russia ci stiamo rimettendo tanto,ma nessuno ne parla!

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Precisamente quanto?

          • best67

            tanti soldini!se l’ex russofobo erdogan ora vuole vendere alla russia quella frutta e verdura che dai contadini italiani non arriva più lì!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Si dice ma poi si scorda il contrabbando.

      • maestraco

        Per essere onesti,fu Obama e non Trump a imporle non scordando la Merkel &cie.

  • mortimermouse

    trump non vorrebbe arrivare ai ferri corti, ma se la sinistra vuole questo, non si spaventerà di certo ! trump sa bene cosa vuole la sinistra e sa come muoversi! se evitate di dare retta alla sinistra, vedrete che trump ritornerà piu che ragionevole e meno bastardo :-) dovete solo capire che calcare la mano non serve, nè tantomeno odiare…. :-) siate cosi anche con putin e con berlusconi!

    • fortunato bottiglieri

      Bravo. Mi piace – Condivido e approvo.

    • Sacrifice

      Per confrontarsi con la sinistra dovrebbe essere più Bastardo! Molto di più!!

  • kyle80

    Ieri: “Trump paladino della sovranita’ nazionale; non si inchina al mondo!”
    Oggi; “I dazi di Trump: voluti da Obama!”

    Insomma, o uno o l’altro.
    Il bello e’ che i due articoli appaiono ancora letteralmente attaccati uno sopra l’altro sulla prima pagina web! “Il giornale” sembra avere un problema di “split personality”.

    • nik88nk

      Nemmeno con i due articoli affiancati la maggioranza dei lettori di questo “giornale” riuscirebbe a cogliere la totale incoerenza di tutto ciò che viene scritto.

      • best67

        perché sei qui a leggere,allora?

        • nik88nk

          Perchè il confronto con chi la pensa diversamente è l’unico modo per imparare qualcosa. Per lo più si tratta di essere insultati, ma, ogni tanto, ne esce fuori qualche conversazione interessante, o quantomeno educata.

          • Emil Jacarta

            Nel comento precedente offendi, senza essere provocato in alcun modo, “la maggioranza dei lettori di questo “giornale””, e in questo pretendi qualche conversazione “quantomeno educata”???

          • nik88nk

            Ciao,
            no, nessuna offesa, la mia è una semplice constatazione che non esprime alcun giudizio sui lettori, l’interpretazione che ne trai te è affar tuo. Non nascondo invece in alcun modo il mio giudizio sui “giornalisti” che scrivono per questo “giornale”.
            Un esempio recente di cosa io intenda è questo:

            https://uploads.disquscdn.com/images/11bfcc3761aa684c1ed6ff081a0337672d4f7953e79c0ccca0f1edf0d2a44a62.png

          • best67

            se uno si va a leggere le cazzate a raffica che sparano i cassatomani di sinistra,finisci nauseato!

      • telepaco

        In realtà non c’è nessuna incoerenza, semplicemente la cosa è un pochino più complicata da capire di quel che sembra. Innanzitutto gli articoli sono stati scritti da persone diverse, per cui sono l’opinione (di certezza qui non ce l’ha nessuno) di persone diverse, e il Giornale le propone entrambe. Oppure si potrebbe leggere in alternativa una versione del tipo che Trump ha attuato la sua politica protezionista prendendo spunto da un’intenzione, o una possibile e studiata reazione, del suo predecessore. In pratica anche Obama avrebbe studiato e ritenuto fattibile in qualche modo l’utilizzo dei dazi in certi casi, solo che Trump li sta attuando immediatamente in quanto rispecchiano la sua visione politica protezionista, tutto qua. Non c’è tanta incoerenza da spiegare

        • Emil Jacarta

          L’aderenza al pensiero unico non è una libera scelta. Uno ci nasce con questa vocazione, poi cresce e sbanda a sinistra. Purtroppo vota pure.
          Per queste persone e inconcepibile che in un giornale ci sia spazio per opinioni diverse… Una volta mi e capitato di sfogliare “l’unita”…

      • Sacrifice

        Se ci sei riuscito tu, ci riuscirebbe anche la nonna di Beethoven, quella vecchia troia!

    • telepaco

      Il Giornale ospita articoli e tesi diverse, o complementari se vogliamo dirla tutta, di opinioni di blog a lui affini, ma comunque non uguali. Per cui l’incoerenza non sussiste. Ci sono tanti blogger di estrazione politica conservatrice che hanno su Trump e la sua politica opinioni differenti, non vedo il problema

  • Ling Noi

    La carne agli ormoni se la mangino loro.

    • Jessica

      Ben detto!

    • Bragadin a Famagosta

      l’ha mangiata Anita Muller…non vedi com’è ridotta?

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Non sei aggiornato, gli europei non importano la detta carne.

        • Jessica

          Dagli USA non ancora, ma questo è quello che il TTIP avrebbe permesso molto facilmente.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E qui ci ricordi gli alti standard europei, e vedi il morbo della mucca pazza.

          • Jessica

            Gli standard europei non sono perfetti, ma se paragonati a quelli asiatici, australiani, africani o persino nordamericani, sono più alti. Che poi ogni tanto ci scapa qualcuno che vuole fare il furbo anche in Europa questo è un dato di fatto. In America invece produrre schifezze non è un caso singolo e isolato ma viene effettuato in modo sistematico protetti da leggi che fanno solo ed esclusivamente gli interessi delle grosse multinazionali, in particolare quelle ogm, e non del singolo cittadino. Ma tu continua pure ad arrampicarti sugli specchi, povera tonta e stupida che non sei altra!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La maggior parte delle frodi alimentari degli ultimi anni non provengono dagli Usa. E vedi la mucca pazza, l’influenza aviaria, la carne alla diossina, la febbre suina, la mozzarella blu, la carne di cavallo non tracciata, e adesso la carne avariata proveniente dal Brasile.

          • Jessica

            In Europa la frode viene scoperta e i responsabili puniti e/o vietata la vendita del prodotto. Negli USA invece il cibo iniettato di ormoni, pieno di sostanze cancerogene è protetto dalle leggi americane: la riesci a capire la differenza oppure no, brutta testarda deficiente?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Cosa racconti? Secondo la Food and Drug Administration (FDA) ogni anno circa 1/6 degli americani subisce un’intossicazione alimentare con oltre 120.000 ricoveri ospedalieri e tremila morti. Nel 2011 sono nate nuove norme federali di sicurezza alimentare proprio per contrastare l’anzidetto fenomeno. Quindi ha luogo quella trasparenza e correzione che dicevi assente negli Usa.

          • Jessica

            Ma proprio non riesci ad arrivarci, neh? Mi dispiace che su questo pianeta purtroppo esistono ancora persone così tonte e stupide come te! Negli USA (come anche in Argentina o altri stati del continente americano) è permesso per legge il trattamento di animali con ormoni (non a caso gli americani sono tutti obesi): sono stata l’ultima volta negli USA due mesi fa, e tutti i prodotti nei supermercati sono imbotitti di schifezze chimiche che ti fanno ingrassare di 10 kili dopo 4 settimane che risiedi in quel paese di merda che tu tanto ami. In Europa i prodotti con addittivi chimici (più limitati rispetto agli USA) esistono ugualmente, ma hai la scelta di trovare anche moltissimi prodotti allo stesso prezzo (sopratutto succhi di frutta) senza tali prodotti chimici. E poi in Europa non mi risulta che negli allevamenti di animali sia possibile utilizzare gli ormoni. Adesso vediamo quale altra stronzata e bugia sei pronta a scrivere, stupido bot, pagata dagli americani!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ragioni come gli svizzeri che vietano, dal 1970, la produzione di carni trattate con ormoni ma non l’importazione. Tra i più obesi sulla Terra risultano non pochi cittadini europei, britannici, tedeschi, croati, dove appunto l’anzidetta carne è vietata. Detto questo, evidenti i tuoi pregiudizi nei confronti degli americani.

          • Jessica

            E perché dovrei, brutta stronza? Non mi sembra che tu abbia mai nascosto i tuoi pregiudizi nei confronti dei russi. Poi io a differenza di te negli USA ci ho vissuto e ci sono tornata diverse volte per trovare una mia carissima zia austriaca sposata purtroppo con un frocione americano. A me non risulta affatto che tedeschi, svizzeri o croati siano più obesi degli americani. Riguardo ai britannici, quando non muoiono di fame quei poveracci che fingono tutti di essere dei lord, più che obesi, direi senza energia, visto anche loro, tutte le schifezze che mangiano, peggio degli americani. Io quando cammino per le strade di Regensburg, Lucerna o Zagabria non riesco a vedere tanti di quelli obesi come negli Stati Uniti. E la cosa più schifosa, è vedere donne della mia età grasse come una statua di Botero, delle vere e proprie schifose palle di lardo, e questo in America succede in ogni città che visito. Tu secondo me sei una persona che le cose le dice per sentito dire, ma che non ha mai vissuto, mai viaggiato e che parla descrivendo semplicemente un mondo illusorio che non esiste: prova ogni tanto ad alzare quel tuo bel culetto dalla sedia ed invece di stare a leggere stupide ed inutili statistiche, va a farti un bel viaggetto in giro per il mondo e forse se hai ancora un briciolo di senno, ti renderai conto che il mondo non è proprio così come gli altri te l’avevano descritto. Sempre che tu non sia invece un bot programmato da quell’altro deficiente di carlo a sua volta programmato dagli illuminati.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Si legge che detesti le persone obese. Hai l’alcol che è una sostanza cancerogena come il fumo di tabacco, ma nulla dici a proposito. Non menzioni i fattori ambientali come altrettanto causa. Insomma, lo capisci, viaggiare non sostituisce la lettura delle statistiche.

          • Jessica

            Intanto il vino o la birra se consumate in modica quantità non fanno necessariamente e per forza male. Persino l’acqua, se tu dovessi ingerirtene una quantità spropositata moriresti sul colpo. Riguardo al tabacco, non si tratta di cibo, e chi vuole rovinarsi i polmoni è libero di farlo, mentre altri come me che vogliono rimanere in piena salute evitano non solo di fumare ma addirittura di iniziare con questo stupido vizio: in ogni caso non si tratta di cibo. Invece il cibo e l’acqua, sono elementi di cui una persona necessita per la sopravvivenza del proprio corpo fisico: e se ti trovi in una nazione come gli States, dove persino nei più grossi supermercati ti trovi costretto ad acquistare cibo spazzatura perché non trovi nient’altro in quella città, allora le cose cambiano moltissimo: ma riesci a capirlo questo ragionamento Anita oppure sei ancora più tonta e stupida di quanto una persona possa immaginare? Non mi sembra che per la sopravvivenza del proprio corpo fisico uno si debba iniettare cocaina, fumare o bere vodka: quelle sono solo persone malate che non avrebbero mai dovuto iniziare con quei vizi, punto e basta, e non c’entrano proprio un bel niente col cibo spazzatura presente in abbondanti quantità in quasi tutti i supermercati e negozi alimentari americani. Ora vediamo quale ennesima cretinata il tuo cervello malandata è in grado di partirire. Non vedo l’ora di leggere la tua ennesima assurdità. Io e mio marito, il quale anche lui scrive di solito in questi blog, abbiamo voglia di farci due risate: non deluderci cara Anita, sei uno spasso!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non sono, nel nostro mondo benestante, tante le persone capaci di preparare il cibo che consumano. Ancora meno quelle che lo producono. Insomma, il cibo non ottiene, dalla maggioranza, l’attenzione che merita per la sua importanza. Forse è qui che serve lavorare. Anche facendo sapere alle persone che il loro paese (Italia, Gran Bretagna, Svizzera, Russia eccetera ma non gli Usa) non è autosufficiente sul piano alimentare.

          • best67

            roba inglese (e gli americani sono di cultura anglosassone)!

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Con la carne che ti ritrovi in Cina.

      • Emil Jacarta

        Perché vai cercare la carne fino a lì? Non c’hai qualche macelleria più vicino?

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          E’ lui che è andato a vivere in Cina.

    • Sacrifice

      E se ne mangino pure tanta!

      • Ling Noi

        Difatti come salute gli americani non sono messi bene.

  • Idleproc

    La cosiddetta “efficienza” sistemica degli oligopoli globali e del “grande è bello”:
    portare una bottiglia d’acqua da qui agli USA, uno spasso per l’efficienza energetica.
    Per poterlo fare devono avere il controlllo oligomonopolistico a livello del mercato di produzione e di destinazione e con una sana propaganda sulla “scarsità” intorta-polli.

  • montezuma

    Obama rappresenta la sinistra globalità e radicale. Trump gli ha tolto il giocattolo!

    • Sacrifice

      Basta che non lo sfasci!

      • montezuma

        Visto quello che sono stati capaci di fare i (due) Clinton e Obama, sarà molto difficile.

      • best67

        era già sfasciato..!

  • best67

    gira e rigira c’,è sempre di mezzo l’abbronzato!

  • Giovanni B.

    Diciamo che i prodotti americani sono il simbolo del kitsch, della bassa qualità e dell’obsolescenza pianificata (per far si che un determinato prodotto smetta di funzionare qualche giorno dopo la scadenza della garanzia così l’utente è costretto ad acquistare da capo il prodotto: un’esempio fra i tanti i famosi gruppi di continuità prodotti da APC (American Power Conversion) la cui batteria durava esattamente fino a qualche giorno dopo la scadenza della garanzia costringendo così l’utente finale a riacquistare il prodotto, oppure le sementi Monsanto modificate geneticamente per durare una sola stagione e poi costringere l’agricoltore a riacquistarle per il prossimo raccolto o le auto costruite in modo del tutto inaffidabile e poco professionale, basti pensare ai marchi Dodge o Chevrolet, l’esatto contrario delle auto svedesi o tedesche). Non dimentichiamoci poi i loro prodotti alimentari pieni zeppi di tutte le possibili porcherie chimiche che sono le principali cause di cancri. Quindi ben venga se ci sia un protezionismo da parte americana e sopratutto che questo sia bilanciato da un’iperprotezionismo europeo nei confronti di tutte le schifezze americane la cui importazione se fosse per me vieterei totalmente: Coca-Cola, McDonnald’s, Monsanto, sistemi d’arma (dagli inaffidabili e costosissimi F-35 fino ai sistemi missilistici o altre vergognose schifezze). Insomma questa è l’occasione per noi europei di liberarci di tutte le schifezze prodotte dagli americani: come direbbe Trump: “Europe first”, “America last!”……beh, non direbbe esattamente così….ma ci siamo capiti……

    • Jessica

      Riguardo le schifezze americane che si acquistano nei supermercati ti do ragione al 100%! Mi ricordo ancora quando in America con centinaia di marche di succhi di frutta, di dolci o altro, non ce ne fosse una che non contenesse oltre a zucchero aggiunto, o suoi sostituti ancora peggiori, anche un lista di sostanze veramente cancerogene. L’unica alternativa era andare in un negozio biologico che però al contrario di Austria o Germania, ti facevano pagare 10 volte tanto per lo stesso prodotto, e poi mi chiedo se fosse veramente biologico. E questi americani pretenderebbero di esportare in Europa le loro carni piene di ormoni e di sostanze chimiche artificiali? Giammai!

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Ci stai ricordando il vino austriaco all’antigelo.

        • Emil Jacarta

          Ma tu sai quanti gradi ci sono d’inverno nelle Alpi austriache? Senza quello ti si congela il sangue nelle vene. Vedi cos’è successo a Ötzi.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo scandalo del vino italiano al metanolo dove lo metti?

          • Jessica

            Di scandali gli USA ne fanno a bizzeffe, ma li legalizzano e perciò per loro risulta normale. Se succedde una cosa simile in Europa, se parla ancora per i dieci anni successivi come è successo per il vino al metanolo in Italia. Però tu non conoscendo ne la matematica ne il senso delle proporzioni metti sempre sullo stesso piano “1” e “10000”: ti consiglierei di tornare sui banchi di scuola e studiarti bene la matematica, perché vedo che da quel punto di vista, ma anche da altri, sei stata educata molto male!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E’ la Cina la nazione degli scandali alimentari.

          • Emil Jacarta

            Guarda, nel vino ci possono mettere quello che gli pare. Tanto non mi piace…tranne che d’inverno nelle alpi.

          • maestraco

            Vero che ci possono mettere quello che vogliono,mio suocero diceva spesso e volentieri dopo aver assaggiato un vino, il tino,l’uva l’ha vista solo quando ci é pasato sopra senza fermarsi.Personalmente mi compro l’uva e mi faccio il vino in casa da a a z,senza bisulfiti e ca@@ate varie e da 30 anni e sono ancora vivo e vegeto.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sei uno che non si fida del simile …

          • Jessica

            E a te che diavolo te ne importa se maestraco non si fida degli altri: quando guardo gente come te anche me sparisce la fiducia negli altri.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Inteso era un altro problema, che è poi quello che non possiamo TUTTI produrre da noi tutto il cibo che consumiamo. E quindi, vuoi o non vuoi, dobbiamo fidarci del simile che lo produce.

          • maestraco

            Sono come San Tommaso, prima m’informo in differenti siti e valuto il pro e il contro per la mia salute e poi decido se acquistare o no e anche se diffido delle volte ti imbrogliano lo stesso,cerco di minimizzare al massimo gli accalappiamenti..

          • best67

            pensa che secondo le “severe” norme ue (che fanno “orrore” ai nostri veri viticoltori) il (presunto) voino potrebbe essere invecchiato,in luogo di botti e tini,anche in altri “contenitori”,mediante immersione di trucioli di legno nel vino stesso!tanto,secondo i legislatori ue,sempre legno è..!

          • maestraco

            Prendi una bottigila di grappa e un ramo di quercia di circa 4 anni lo pulisci lo dividi in 2 o 4 liste lo metti nella bottiglia della grappa, dopo un pò di tempo avrai un ottimo brandy

          • best67

            appunto!un ramo di quercia di 4 anni è una cosa,ma per quei signori andavano bene anche i trucioli di segatura..!

          • maestraco

            Volevo solo sottointendere che se avessero usato rami (stagionati) di quercia o di rovere o altri legni dipende dal vino o liquore che desideri ottenere,sarebbe ancora accettabile.Essendo truccioli non si può sapere se provengono da legno stagionato e se sono esenti da sostanze estranee al legno..

          • maestraco

            Eccelente battuta

          • Gian Luigi Lombardi-cerri

            Lo stesso freddo che si trova sulle Alpi italiane!

        • Jessica

          Quello di cui tu ti sei tracanata tutte le scorte rimaste? Ecco perché scrivi sempre cose senza senso. Ora abbiamo finalmente scoperto gli altarini. E forse è per quello che odi i russi che accusi di essere tutti ubriaconi e dipendenti della vodka: ti facevano da specchio.

          • Demy M

            E russofoba a prescindere, e poi odia Putin in modo………birimbillesco. Vale a dire da legge 180.

          • Jessica

            Sicuramente da piccola è stata violentata sessualmente o verbalmente da un russo e ora quella stronzeta fa di tutta l’erba un fascio.

          • Demy M

            Questo non lo so ma, di certo, e una G.R.C. al 100%.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Piuttosto parla con i funzionari russi corrotti che permettono l’immettere sul mercato russo tonnellate di carne avariata.

          • alberto

            Piuttosto…computer Anita, chieda al suo ‘programmatore’ (Carlo) di aggiornare le sue ‘memorie’ sulle frodi alimentari italiane (bastano magari solo quelle dal 1989 ). Non e’ una ricerca difficoltosa; provate su Il Sole 24 Ore)
            Voi dei problemini italiani non parlate mai…siete sotto dittatura piu’ che in Russia?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci vuoi piuttosto raccontare come un alcolizzato vede la società? Ci vuoi raccontare che la odia perché, ubriaco, non la capisce? Quando parli di un paese come la Russia, paese con tanti scempi, dagli stermini di massa ai danni ambientali, paese completamente corrotto e bugiardo, come fai a continuare come stai facendo? Non pensi mai alle vittime?

          • Sacrifice

            Quella sì che è una stronza. Però una basta e avanza. Tu potresti darti una calmata, che ne dici?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ogni tua parola è per difendere la Russia, anche i crimini che ha lasciato dietro di sé.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Le scie chimiche dove le hai messe?

          • Sacrifice

            Io un’idea me la sono fatta.

          • Jessica

            Io ti ucciderei con un cacciavite infilato in quella tua testa di cazzo: come puoi negare un’evidenza così palese e sotto gli occhi di tutti? È un vero e proprio crimine fatto alle spalle di noi cittadini. Tu che neghi a priori un fatto ammesso addirittura da varie autorità politiche di vari paesi per poi rimangiarsi il tutto il giorno dopo costretti sotto minaccia, mi fa capire che non solo sei corrotta marcia dentro di te ma pure stupida e tonta!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vediamo: stai parlando di un farmaco psichiatrico a cui viene sottoposta la popolazione umana, per cui tu adesso ti comporti come una persona che non tollera alcuna obiezione nei suoi confronti?

          • Jessica

            No, io detesto gli stupidi troll e bot come te che a comando e in modo automatico deridono le scie chimiche e chi in altri blog ne ha parlato, cercando sempre di mettere in ridicolo gli altri commentatori solo perché hanno sollevato il gravissimo problema, anzi un vero e proprio crimine che persino le leggi europee e americane vieterebbero in teoria per legge (divieto di esperimenti di geoingegneria), che solamente gente irresponsabile e cretina come te possono permettersi ancora di deridere. Ti ricordi quando il tuo connazionale e premio Nobel Carlo Rubbia considerava la fusione fredda una buffale? Ebbene, lo stesso Rubbia dopo aver presieduto gli esperimenti presso il CNR per verificare o meno se la fusione fredda fosse qualcosa di fattibile, dovette non solo ricredersi, dati i risultati positivi, ma dovette ammettere che effettivamente era stato troppo tempestivo nell’esporre giudizi, anzi pregiudizi, riguardo questo tipo di energia, quando la considerò all’inizio addirittura una buffala. Cosa vuoi aspettare che il tuo corpo o quello dei tuoi parenti si incrancheni del morbo di Morgellons prima di aprire gli occhi: a questo punto spero veramente che tu o il tuo programmatore carlo moriate proprio di qualche malattia provocata dalle scie chimiche, così anche voi vi renderete conto di quanto stupidi e complici siate stati nel sostenere, senza verificare le prove al riguardo, che fosse tutta una buffala! Mi fate veramente schifo, voi luridi smidollati e insignificanti pezzi di merda!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Cosa c’entra la fusione fredda con le scie chimiche? Tu hai il morbo che lamenti o persone che conosci?

          • Jessica

            Era per farti un’analogia con quanti nelle loro presunzione e arroganza solo perché qualcuno aveva iniziato il rituale denigrare la fusione fredda per poi scoprire che erano in torto marcio, la stessa cosa avviene ora con le scie chimiche dove qualche “bravo” troll al servizio della NATO ha lanciato la moda di denigrare chiunque creda alle scie chimiche, e poi via come delle stupide pecore, tutti a seguire il branco, e te Anita Mueller in testa! Va veramente all’inferno e rimanici!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Menti in quanto, rispetto alle scie chimiche, hai avuto un contrasto con Gian Paolo Cardelli, il compare di Zanna.

          • Jessica

            Lui un altro con le fette di salame negli occhi: quello che mi lascia di stucco è il fatto che certi deficienti come lui vengano assunti in aziende come la Ericson: forse è per quello che la ericson è quasi fallita, non produce più cellulari ma fornisce solo stupidi servizi che aziende preferiscono acquistare da un’altra parte. Alla fine con quel deficiente ho preferito lasciar perdere, le fonti dove potersi documentare gliele avevo lasciate poi non posso mica obligarlo a leggerle. Con te invece Anita Mueller su qualsiasi argomento è impossibile discutere.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Il punto è che le scie chimiche sono solo una piccola parte dei complotti a cui non pochi credono.

          • Jessica

            Qui non si tratta neanche di credere o non credere, qui si tratta di negare dei fatti evidenti ammessi pure da portavoce di presidenti americani, italiani o di altre nazioni (salvo il fatto poi di smentirsi dopo qualche giorno su pressioni dell’elite).

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            A dire il vero, il tema è poco conosciuto.

          • Jessica

            Da te in Italia magari, ma non in Austria, in Germania o altre nazioni Europee dove la gente è seriamente informata su tale argomento e non li deride a priori senza neanche conoscerli a fondo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            16 agosto 2016 SPIEGEL ONLINE Chemtrails: Forscher sagen, es gibt sie nicht … sono testate con milioni di lettori a dirlo.

          • Jessica

            Brava Anita, continua a credere alle menzogne diffuse della stampa di regime e poi mi raccomando, spargi tale menzogne sui vari blog così gli unici a guadagnarci saranno i veri mandanti di tali crimini. E poi chiediti che cosa mai di buono tu hai fatto nella vita, quali vero contribuito hai dato alla società, rendendoti complice e asservita totalmente a questi criminali.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            L’ambasciatore non porta pena. Ma al di là, i problemi che interessano gli esseri umani sono tanti. Purtroppo non sono gli stessi, per cui è difficile ragionare tra gli esseri umani.

          • Jessica

            Diciamo che con certi esseri umani è più difficile ragionare rispetto che con altri, quando determinati individui ostentano sempre una certa cocciutaggine, mancanza di imparzialità, pregiudizi, e l’incapacità di ascoltare l’altro/a o l’altra campana.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo dicono tutti, ma un pakistano nel suo paese non ha i problemi che hai tu come austriaca nel tuo. Poi devi ammettere che siamo noialtri, i paesi ricchi, a dovere passare ad una vita sostenibile.

      • Alberto Molteni

        Meglio i prodotti cinesi? O gli ortofrutticoli del nord Africa sulle cui tecniche di coltura conosciamo assai poco? Direi che bisogna usare sempre un giudìzio equilibrato. Quando ho saputo che esportiamo alla grande i pomodori pelati negli USA mi sono chiesto perchè poi dobbiamo importare quelli cinesi marci. E’ la stessa ragione per la quale ero meravigliato di trovare sugli scaffali cinesi l’acqua Perrier o l’aceto balsamico americano firmato da Paul Newman.

        • Jessica

          Io sarei per i prodotti agricoli a km zero: così avremmo risolto tutti i problemi, quelli di inquinamento per il trasporto inclusi.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E chi te lo vieta?

          • montezuma

            Anche il motto “KM 0” come tanti altri, è una maschera per il malaffare!

      • Sacrifice

        Abbiamo capito che hai fatto un viaggio in America.

      • maestraco

        Certo può cadere nell’oblio ma non dimenticatevi mai che ha anche sparso molto sangue della sua gioventù per difendervi e molto denaro per aiutarvi a risorgere dalla guerra.Certo che poi ne ha tratto profitto ma senza il suo aiuto oggi sareste tutti nazisti per davvero.Non si dovrebbe mai dimenticare un benefattorre lo si potrà sempre criticare ma non odiare.

        • best67

          cosa hanno fatto i comunisti dal ’45 in poi?

          • maestraco

            Non chiederlo a me,ma alle nazioni che rimasero al l’est della cortina di ferro,loro sicuramente ti potranno informare e le lor storie saranno più credibili dei miei commenti.

          • best67

            io mi riferivo agli insulsi comunisti “de noantri”!quelli che a sentir loro,avevano fatto tutto i soli partigiani col fazzoletto rosso!

          • maestraco

            Questa é un’altra storia ! sicuramente ho interpretato male la tua domanda. Chiedo venia.

      • Renzo Fumolo

        Si ! con i loro prodotti gli americani intossicano e drogano le popolazioni europee per indebolirle e ammalarle e poi pretendono di curarle con i medicinali delle loro industrie farmaceutiche che danno la mazzata finale, la sterilita’ e infine la morte prematura.
        Prima coinvolgono chi governa gli europei a sanzionare la Russia e poi a sanzioni messe servilmente in atto dagli stolti dei governi, gli americoidi sanzionano anche gli europei stessi…..

        • Renzo Fumolo

          Poi sobillano guerre nei Paesi sotto il bacino mediterraneo per costringere le popolazioni disperate a fuggire verso nord a sostituire le popolazioni europeidi con africoti, islamoti,
          pakistoidi, afgani e indioti.
          Sta amerika ……

          • best67

            ci sono anche gli idioti europidi che li vanno a raccattare in mare!

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Questo spiega perché l’aspettativa di vita in Cina e Russia, ove gli Usa non hanno potuto agire come da noi, è al top internazionale.

          • best67

            non conosco la Russia,ma con tutto lo smog che producono l’aspettativa di vita del cinese medio (se esiste) non sarà molto alta!

          • ocramido

            ah !!! si?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non è al top internazionale?

          • ocramido

            chi ?? la russia e la cina ??
            ma sta scherzando ?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Lo so che sono messi peggio ma qui dentro tale affermazione a tanti non piace.

        • best67

          imbecilli gli europeisti idioti che a suo tempo seguirono l'”abbronzato”!
          abbiamo avuti più danni dall’embargo alla Russia che da quelli del futuro protezionismo Usa!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Gli affari italiani con la Russia sono 1/10 degli affari italiani con gli Usa (40 miliardi).

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Nessuno ti costringe ad acquistare prodotti americani.

    • Marcobaggio

      Caro Lei io sono cresciuto con i prodotti americani e li ringrazio.Italia e italiani,meno arie e più lavoro.

    • Idleproc

      I problemi li hanno avuti da quando si sono globalizzati e hanno smesso di progettare e produrre in casa demolendo le loro filiere produttive mettendosi in mano agli oligopoli globali che fanno le loro politiche molto distanti dalla produzione reale e sono politiche finanziarie e di monopolio.
      Nel passato ho sempre usato prodotti loro per lavoro e non c’era storia sul livello di qualità tecnologica e di progetto.
      Avrei preferito usare anche i “nostri” se ci fossero stati ma, abbiamo perso la guerra ed eravamo “vincolati” ad operarare solo in alcune “fasce” e a non disturbare il manovratore.
      Oggi con la cosiddetta europa siamo messi molto peggio.

  • Idleproc

    Scusate ma senza offesa state diventando “stupidamente” antiamericani come altri sono “antirussi”.
    Vi state faccendo guidare da un gruppo di potere economico-finanziario sovranazionale e sovracontinentale che ha prodotto l’attuale situazione e ha interesse a shierarvi per non pagar pegno.
    I problemi che hanno in USA come popolo sono gli stessi dei nostri, sono stati “globalizzati” per primi e sono nelle mani degli oligopoli da molto più tempo.
    E’ per questa ragione che si sono opposti per primi e hanno capito per primi.
    L’espressione politica conseguente è stata Trump da un lato e Sanders dall’altro che come previsto si è venduto in blocco chi lo aveva sostenuto.
    Facile fare i paralleli anche qui da noi.