OLYCOM_20171111232553_24951226

Accordo tra curdi e Damasco
per fermare l’avanzata turca

Sarebbe stato raggiunto un accordo – puramente militare e non politico – tra Damasco e i curdi di Afrin. Lo riferisce Reuters, citando Badran Jia Kurd, consigliere dell’amministrazione curda nel nord della Siria. Una svolta non da poco, ma forse l’unica possibile per i curdi, abbandonati di fatto dagli Stati Uniti e bombardati dalla Turchia da ormai un mese.  

LAPRESSE_20180218190842_25743693

Il funerale di alcuni combattenti curdi caduti ad Afrin

Lo Stato maggiore di Ankara ha fatto sapere oggi che i “terroristi neutralizzati”, così vengono definiti i curdi da Recep Tayyip Erdogan, dall’inizio delle operazioni sono 1641. In realtà, come ha spiegato l’inviato dell’Independent Robert Fisk, le prime vittime di questa battaglia sono i civili.

Per i curdi, appellarsi a Damasco era rimasta ormai l’unica cosa da fare. L’ultima spiaggia, forse, ma necessaria, nonostante i tentativi di boicottaggio,  come ha spiegato lo stesso Badran Jia Kurd: “Non sappiamo in quale misura questi accordi potranno durare poiché ci sono fazioni che non sono soddisfatte dell’accordo e vogliono vederlo fallire”. 

Il fronte curdo, in effetti, è spaccato. Da una parte c’è chi ancora spera nella creazione di uno Stato indipendente, mentre dall’altra – forse con maggior realismo – c’è chi vuole tornare nell’orbita di Damasco, magari ottenendo più autonomia nella regione settentrionale della Siria. Tra le richieste dei governativi ci sono la consegna delle armi pesanti e l’esposizione della bandiera nazionale siriana.

Come riporta La Stampa, “alla Turchia resterebbe una stretta striscia lungo il confine, una zona cuscinetto profonda alcuni chilometri per impedire eventuali infiltrazioni di elementi dello Ypg nel suo territorio. Se l’accordo andrà in porto finirà probabilmente anche l’operazione ‘Ramoscello di olivo’, lanciata il 20 gennaio dall’esercito curdo e da milizie arabe alleate per conquistare Afrin”.

Secondo il quotidiano Al Mayadeen, l’accordo sarebbe di fatto già entrato in vigore e i militari di Damasco entreranno nel cantone oggi stesso o, al massimo, domani. La tv di Stato siriana Sana ha invece parlato di volontari, non legati all’esercito, che sarebbero pronti a soccorrere i curdi: “Le forze popolari arriveranno ad Afrin nelle prossime ore per sostenere la tenacia degli abitanti contro l’operazione di repressione lanciata il mese scorso dal regime turco”.

Mosca contro i tentativi di usare i curdi

“Stiamo assistendo a un tentativo di usare i curdi in un gioco geopolitico, che non ha nulla a che fare con i loro interessi e invitiamo tutti coloro, che sono coinvolti in questi processi a fermarsi e iniziare a cercare compromessi”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, parlando a Mosca a una conferenza sul ruolo della Russia in Medio Oriente.

“Abbiamo ripetutamente affermato – ha dichiarato il ministro – che sosteniamo pienamente le legittime aspirazioni del popolo curdo. Riteniamo sbagliato – ha aggiunto Lavrov riferendosi alla situazione ad Afrin – che qualcuno approfitti delle aspirazioni del popolo curdo per i suoi giochi geopolitici che non hanno nulla a che fare con gli interessi dei curdi e della sicurezza regionale”.

La reazione turca

Come era prevedibile, la Turchia, attraverso il suoi ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu, ha condannato l’intervento di Damasco: “Se davvero il regime siriano vuole entrare ad Afrin per proteggere il Pyd-Ypg nessuno fermerà i nostri militari. Eliminare i terroristi è ora l’obiettivo di Ramoscello d’Ulivo così come è stato per Scudo dell’Eufrate (operazione anti Isis del 2016 Ndr). Ribadisco che la Turchia vuole l’Unità territoriale della Siria. Bisogna capire per quale motivo Assad entrerebbe ad Afrin, se vuole combattere i terroristi nessun problema, ma se vuole difenderli allora nessuno fermerà i soldati turchi”.

La telefonata tra Putin e Erdogan

Questo pomeriggio Erdogan ha avuto un colloquio telefonico con Vladimir Putin. Secondo quanto riportano le agenzie, al centro della telefonata ci sarebbero gli ultimi sviluppi dell’offensiva “Ramoscello d’olivo” e il controllo del cantone di Afrin e della provincia di Idlib.

  • Vlado Cremisi

    Vedremo.Militare e non politico lo andassero a raccontare a qualcun’altro.In Afrin oramai è una questione di battaglia giusta o sbagliata e se Assad preferisce muoversi a favore dei curdi è chiara mossa politica di un processo “naturale” che non aspettava altro che il
    suo momento
    In attesa di un comunicato americano io penso che il sultano abbia sul tavolo la sua guerra giusta mentre la jihad un’occasione per risorgere dalle ceneri
    e Putin…

  • Islamicando

    Perchè occidente consente alla Turchi di bombardare I curdi? perchè ai fassisti di erdogan è tutto concesso?

    • Vlado Cremisi

      avrai avuto la stessa considerazione per Al Abadi quando li cacciò da kirkuk, sto parlando di un presidente arabo e sciita sicuramente come te

  • Zorz.zorz

    Buon dì.Assad può essere colpevole di ogni nefandezza,ma non si può dire che sia miope.Erdogan, è viscido,quindi meglio avere per nemico il serpente e per alleato un povero ma motivato e affidabile.

    • Vlado Cremisi

      serpente cosa significa, Al Assad che sposa all’improvviso gli americani e il movimento sionista che animale sarebbe allora
      ti ricordo che i soldati russi hanno abbandonato subito l’area nel momento in cui è partita l’operazione turca

    • telepaco

      ” può essere colpevole di ogni nefandezza…” da dimostrare prego, di idiozie americane filoislamiste ne abbiamo sentite troppe , ci vorrebbero le prove per cominciare con frasi del genere. Per ora i più gravi crimini, le teste mozzate e via dicendo sono stati fatti dall’ISIS, Al Nusria e delle altri sigle jhadiste supportate dagli USA, quindi…

      • Zorz.zorz

        Non occorre essere geni per sapere cosa ha fatto e probabilmente fa Assad con gli oppositori.Diciamo che in quel contesto è il meno peggio per le minoranze( tra le quali la cristiana).Diciamo che rappresenta un esempio di presidenza ereditaria.Come la nord Corea…..saluti

        • virgilio

          tu rimani un verme!
          rileggiti i tuoi commenti precedenti…….adesso Assad e diventato un “povero”
          prima era un dittatore macellaio criminale……a quando Assad un santo??

          • Zorz.zorz

            Assad era ed è un macellaio.per noi è il male minore,per le minoranze( cristiana) il male necessario.A differenza sua che parla senza conoscere,conosco da anni la realtà siriana.Cerchi chi era padre dall’Oglio…..

          • virgilio

            padre dall’Oglio era il figlio di Oliva…..deficiente neanche questo sai?!

          • Zorz.zorz

            Ecco non mi illudevo che lei fosse poco più di un lombrico.Torni in slavonia,terra di schiavi.

        • telepaco

          Li uccide? Fa bene, i jhadisti vanno uccisi, anche da noi si dovrebbe fare cosi. Invece i fessi europei politicamente corretti puntano a reintegrare i forein fighters di ritorno, pensa che furbi, che geni….

      • virgilio

        ” può essere colpevole di ogni nefandezza…”da dimostrare prego

        volevo drlo io……..l’hai detto tu!

      • Leon

        Prima della nascita dell’ Isis,Assad ha bombardato per mesi le sue stesse citta’ con aerei da guerra.Perche’ i “ribelli” chiedevano piu’ diritti e di poter votare…

        • Demy M

          Prove, documenti Veri? Nulla!!0

        • telepaco

          “i “ribelli” chiedevano piu’ diritti e di poter votare…” ahahahaha solo di poter votare ahahahahaah
          A parte che non ha bombardato, ma ci sono stati spari sulle folle che ad oggi nessuno sa chi realmente le ha provocate e per quale scopo, ricordo benissimo qualche migliaio di persone , oppositori, che scendevano in piazza e si scontravano contro altri fanatici filogovernativi….da qui alle bombe sulle città vien da ridere

    • Zeneize

      Quante ore di riflessioni ti è costata questa m1nch1ata?

      • Zorz.zorz

        Lei è come l’imperativo categorico( sa cos’è?).

  • montezuma

    Se è vero che in altri gruppi sociali (vedasi i Cristiani) esistono seri attriti tra le varie tendenze, i Curdi sono la prova vivente che tra i musulmani non esiste alcuna vera solidarietà! Salvo quando devono coalizzarsi in modo utilitaristico contro qualcuno esterno (come l’Occidente).

  • potier

    sicuramente per le popolazioni di quelle zone sarebbe meglio, tra il dover scegliere la peste
    turca rappresentato da Erdogan, e l’altrettanta peste siriana rappresentata da Mister Bashar al-Assad, forse è ancora meglio quest’ultimo … se non altro sempre Siria è … ma sarebbe anche curioso conoscere il parere del primo personaggio … dal momento che come tutti i lerci dittatori quando afferrano l’osso difficilmente lo mollano, se non con una robusta legnata sul testone …

    • montezuma

      Lungi da me difendere i dittatori in genere. Tuttavia i vari “uomini forti” arabi/musulmani (Gheddafi, Mubarak …) erano meglio che permettere l’instabilità che è seguita alla loro “destituzione”. Nel caso di Assad ripeto per l’ennesima volta che egli garantiva, seppure ringhiando, una situazione di stabilità nei confronti di Israele (la situazione di fatto del Golan non cambierà in tempi brevi) e del Libano (un protettorato di fatto). La Turchia e l’Iraq erano soddisfatti e non entro nei dettagli. Internamente la Siria è stata, per un quarto di secolo, un esempio di convivenza, riuscendo anche mantenere le pulsioni dei terroristi a livelli … fisiologici. Ora le condizioni potrebbero riportare a una stabilità di fatto. A chi giova impedirlo?

      • Divoll79

        E tuttavia, e’ l’ulteriore dimostrazione che la “convivenza”, come l’integrazione, e’ un’utopia. Rimane sempre un fuoco sopito sotto le ceneri.

        • montezuma

          Però in Siria la convivenza ERA una realtà. Che è stata travolta da interessi esterni. D’accordo che l’integrazione come de ne parla a sproposito da noi, è ridicola.

          • Divoll79

            Appunto, era una realta’ finche’…
            La convivenza e’ possibile solo fintanto che non sopraggiungano fattori che la destabilizzino. Cosa che difficilmente potrebbe avvenire in un paese etnicamente e culturalmente omogeneo, come per esempio l’Iran (che proprio per questo e’ un osso duro). QED.

          • Vlado Cremisi

            infatti è fallita, la rivoluzione verde è stata per tecnica uguale a quella siriana

          • montezuma

            In Medio Oriente e dintorni l’omogeneità è rara (l’Iran è l’eccezione che conferma la regola). Però questo è il punto, visto che la Siria era stabile, chi è che la voleva/vuole a pezzi?

          • Divoll79

            Beh, i soliti noti. O era una domanda retorica?…

          • Demy M

            Usa, israele ed Arabia Esaurita.

          • montezuma

            No. abbiamo a che fare con poteri trasversali, non singoli Paesi, USA inclusi.

          • Demy M

            Abbiamo a che fare…..Sorry, ma, abbiamo….. chi, i soliti noti? Saluti.

          • montezuma

            Plurale majestatis … un po’ puntiglioso neh?

          • Demy M

            Dimentica di dire che gli interessi esterni sono solo ed esclusivamente americani.

          • montezuma

            Non erano solo americani. Erano e sono certamente interessi di parte anche negli USA. Così in quasi tutti i Paesi maggiori.

          • Demy M

            Ed e’ per questo che si distrugge un Paese? Afghanistan, Iraq, Siria, Libia….a chi tocchera’ dopo in nome della “democrazia” americana?

        • crunch

          la convivenza era perfetta, per questo doveva venire meno, la compattezza del popolo siriano, se pur di disparate etnie e religioni, era incredibile, per questo i tagliagole ammazzavano tutti nei villaggi, perche capivano che persino i sunniti erano dalla parte delle minoranze e contro di loro, questo sauditi e sionisti non se l’aspettavano, ecco perche assad e’ ancora li’ e li’ probabilmente restera’, certo si saranno tramandati il potere ma hanno lavorato bene…non c’e’ alcun dubbio…

      • virgilio

        pure per te vale la stessa cosa che per il tuo amico Zorz.zorz………
        ho tempo e vi aspetto verra il giorno dove lo farette santo(Assad)

        • montezuma

          Non è questione di santificare, ma di valutare le situazioni note, passate e presenti. Assad era/è il male minore … ma non piace a qualcuno perché il suo punto di riferimento è Putin.

      • Alox2

        Che fastidio ti da’ l’instabilta’? Se un Dittatore invade o attacca un vicino perde il cadreghino!

        • Demy M

          Se un dittatore americano invade perde credibilita’, cosa ormai assodata.

          • Alox2

            Credibilita’ …chi la da’ la credibilita’ un DITTATORE come Putin? LOL

        • montezuma

          L’instabilità di cui parlo io non si riferisce ai capricci del singolo dittatore.

          • Alox2

            Se quando fu presa la decisione di intervenire e far saltare Assad ci fosse stato una decisa azione militare, con la conseguente caduta del dittatore credi avremmo la massa di profughi Siriani in Europa ad in giro per il mondo? Quanti Iracheni conosci? Quanti Iraniani? Quanti Siriani? Se instabilita’ significa starsene a casa Loro ben venga…il tiranno e’ il primo responsabile della creazione degli esodi!

          • montezuma

            Sei contraddittorio con te stesso. La Siria era stabile. Obama/Clinton l’hanno destabilizzata per “conto terzi”. Ben sapendo che in un’area del genere, non c’è azione decisa che tenga, tutto si trascina per anni fino a che i predatori non perdono interesse … evidentemente gli obiettivi non erano quelli che pensiamo noi. Per esempio incrementare la massa dei migranti e non solo!

          • Alox2

            Sei tu contradditorio: “Lungi da me difendere i dittatori in genere” l’hai scritto tu!
            E’ stabilita’ se non puoi parlare? Dire che Assad, Putin sono tiranni? Essere una minoranza perseguitata? Non Sta’ in piedi PER NESSUNO e scappano a destra e manca perche’ la DITTURA E’ IL SISTEMA PIU’ INSTBILE CHE CI SIA: Sta’ insieme SOLO con la forza. Ma ci sei o fai finta?

          • montezuma

            Stai facendo un discorso troppo emotivo e come si trattasse di opinioni pubbliche mature. La stabilità ha un prezzo. Secondo te era meglio mandare i bambini a scuola ogni mattina o tenerli rannicchati in qualche angolo sporco e a rischio (come in Siria e Libia)?

          • Alox2

            L’emozione e’ relativa…se c’e’ dittatura ci sono I profughi e i Paesi che non l’hanno devono umanitariamente accoglierli (Cubani Venezuelani etc etc in US) non possono rispedirli in patria. Problemi prima e durante il periodo che passa fino a che venga appeso a testa in giu’..sono scritti su tanti libri.

          • Alox2

            TI stai arrampicando sugli specchi: scappavano i Siriani prima dell’intervento USA…le cose sono piu’ semplici di quanto pensi…

          • montezuma

            Non c’era un esodo di massa. Ora si come vuole qualcuno.

    • Vlado Cremisi

      Erdogan è favorevole all’entrata dell’esercito arabo ma solo per allontanare tutti i curdi ad est come pattuito con Tillerson

      • Divoll79

        E chi e’ Tillerson, per la Siria? Nessuno.
        A che titolo prende accordi con Erdogan a proposito di uno stato sovrano straniero?

        • Vlado Cremisi

          fattene una ragione, la resistenza non porta più da nessuna parte
          io ho sempre sostenuto che Assad è una vittima per non dichiararlo “un giusto carnefice”, vittima del boom dei social network in stupidi cellulari
          Lo stesso cellulare, che sventò il colpo di stato turco, facendo comparire Erdogan… proprio quando i media lo davano per spacciato

          il rojava è uno stato de facto e lo stesso Assad se ne accorto, quindi…

          • Divoll79

            Scusami, ma non sono riuscito a capire nulla del tuo post.

          • Vlado Cremisi

            ma davvero credi che la Siria che vediamo stampata sulle nostre cartine geografiche sia sempre la stessa?

          • Divoll79

            La Siria e’ un paese ancora in guerra e non mi risulta che abbia ufficialmente perduto qualcuno dei suoi territori, anche se alcuni di questi sono attualmente occupati ILLEGALMENTE.

          • Vlado Cremisi

            Con chi è in guerra?
            Se lo stesso Putin ha creato le zone di deescalation per poi vederle attaccate dallo stesso Assad io mi chiederei chi sono ora i veri alleati di Damasco, quanto ancora Putin difenderà questo territorio?

          • Divoll79

            Ho capito, sto perdendo il mio tempo. Con chi dice che Assad attacca le zone di deescalation create da Putin non si puo’ ragionare. Lei si dovrebbe solo chiedere da dove ricominciare a leggere la storia della guerra in Siria. Provi a partire almeno dal 2015.

          • Vlado Cremisi

            guarda che Astana l’ha creata Putin e Assad si è fidato

          • cir
          • Vlado Cremisi

            mai visto prima, cosa sarebbe?
            terra promessa per Israele?

          • virgilio

            la fonte e Dio onipotente glie la promesso lui!!
            mi dispiace che quel giorno non eri presente ma puoi fidarti….. parola di ebreo!

          • cir

            leggi il talmud. tutto ti sara’ piu’ chiaro.

          • Vlado Cremisi

            ok ho capito ma io non sono abituato a leggere specialmente quando si tratta di mattoni, diciamo che ho visto una piantina nuova.grz

          • Divoll79

            E non si capisce chi gliel’ha promessa…

          • Rifle Leroy

            certo che se si volevano fare la grande israele della mappa dovevano cominciare tenendosi gaza…non sono molto furbi.

        • Demy M

          Il rappresentante del Sultanato americano ne mondo.

          • Divoll79

            LOL

    • cir

      l’ unica peste e’ israele.

      • Alox2

        E’ quello che ti dara’ la robusta legnata sul testone.

        • Zeneize

          Ci pensi tu a fare la spia, scarto di verme?

    • Demy M

      Dimentichi di scrivere che gli invasori sono gli Usa e zerbini vari!!

      • Alox2

        Gli e’ andata bene che c’era Obama…la pacchia e’ finita!

        • Demy M

          Perche’ prima di Osama Bin Obama era diverso? Afghanistan, Iraq, Siria, Libia, Yemen…..bastano?

          • Alox2

            Stai tranquilla che la lista si allunga…di balordi e’ piena l’aria!

          • Demy M

            Per tua informazione io sono yn Uomo (persona fisica) al contrario di te che sei un oggetto inutile e non riciclabile e, pertanto, destinato alla rottamazione purificatrice: inceneritore

          • Alox2

            Non ci crede nessuno…sei un donna!

          • Demy M

            Questo non cambia nulla. Sto aspettando ultimi consigli di Adolf Hitler e poi procedero’ alla pulizia necessaria per pulire k’ Umanita’ da cose inutili, nocive e tossiche come te. Tu non vedrai una nuova alba perche’ incenerito/a.Buon viaggio nel tuo habitat naturale, l’ inferno!!

          • Alox2

            Adolf Hitler ossia il Vladimiro…anche a lui gli conteremo i dentini sotto le macerie non ha speranza.

          • Demy M

            Domani andrai a raggiungere il tuo Satana, gli Usa e getta! Amen.

          • Drake

            Gli ultimi consigli? Cosa significa?

          • Zeneize

            Tu soffri di “disforia di genere”?

          • montezuma

            B. Obama non era gli USA, ma era espressione di precisi interessi interni. D’altra parte ci sono poteri interni alla Fed. Russa che sono perfettamente in linea con i Dem USA. Ormai certi interessi sono sempre fortemente trasversali.

  • agosvac

    I Curdi siriani sono , appunto, siriani e, tra l’altro, hanno contribuito alla lotta contro l’isis. Pertanto è logico che si rivolgano ad Assad che è, ancora, il Presidente della Siria per avere protezione contro il nemico erdogan che è nient’altro che un invasore e che, invece, ha spesso aiutato l’isis contro la Siria. Ovviamente dovranno rinunciare all’indipendenza totale ma, di sicuro, avranno una certa autonomia all’interno dello Stato siriano!

    • Vlado Cremisi

      se non fosse stato per l’operazione scudo dell’eufrate ora Afrin era in mano dell’Isis, questo per chiarire che i tempi sono importanti e quel che tu dici per me non è per niente sbagliato ma giunge oramai tardi

    • Nerone2

      BRAVO!
      Un commento sensato agosvac!

      • AlbertNola

        Tu, muslim?

    • Matteo Carnieletto

      Sono d’accordo con lei. Attualmente i curdi, però, sono spaccati al loro interno. Ma penso che capiranno che l’unica via che possono seguire è quella del dialogo con Damasco e di maggior autonomia. Vedremo quello che succederà nei prossimi giorni…

      • Demy M

        La soluzione Politica e’ sempre preferibile alla guerra. Pensi che Lei condivida il mio auspicio. Saluti

        • Matteo Carnieletto

          Assolutamente!

    • Demy M

      Perfetta analisi che condivido in toto ma…..come reagiranno gli americani che, a tutt’oggi ,sono invasori in Siria?

      • Alox2

        C’e’ anche la Russia in lista…non preoccuparti, si stanno organizzando: al Dittatore nano gli conviene restituire la Crimea perche’ da 1/8 diventa 1/16 la nuova Russia…

        • Demy M

          Stai zitto koglione sgonfio! La tua america verra’ asfaltata, piattellata e coperta da una colata di piombo fuso.!!!!!

          • Alox2

            Vedremo cagnetta!

          • Demy M

            La cagnetta e’ un animale rispettato dall’ essere umano. Tu sei un oggetto non utile destinato alla rottamazione finale.

          • Zeneize

            Cagnetta? Non è tua mamma…

        • love politics

          Il golfo della Crimea dove l`America aveva progettato di farne la loro base navale piu grande di tutte con la costosissima porta aerei Gerald FORD, proprio durante le Olimpiadi Russe, che vigliaccheria USA, piu` sporchi di cosi non si puo`.

        • chelavek

          La Crimea è già stata restituita ai suoi legittimi proprietari, ovvero alla gente che in Crimea ci vive da secoli. Gente russa che vuole la Russia. Se pensi di costringerli a regalare la loro terra, armati di baionetta e parti in guerra, Verrai asfaltato come già altri prima di te.

          • Drake

            Legittimi proprietari? Sulla base di quale legge?

          • chelavek

            Semplicemente sulla base del principio, evidentemente a te sconosciuto, che le terre appartengono a chi vi abita (in questo caso da secoli). Capisco che ispirandoti tu ai tuoi padroncini a stelle e stracci questo principio ti risulti incomprensibile…

          • Drake

            Insomma: inventi regole e poi le usi secondo l’occorrenza.

      • Matteo Carnieletto

        Ragazzi, moderiamo i toni…
        La domanda di Demy è più che lecita. Bisogna vedere: a loro interessa il controllo della parte orientale del Paese, quella dove ci sono i giacimenti petroliferi. Anche in questo caso, i curdi giocheranno un ruolo importante: se lasceranno il terreno a Damasco si potrebbe chiudere una parte del conflitto, quella interna, ma se ne potrebbe aprire un’altra con maggiori scontri…

        • Demy M

          A mio modestissimo avvisio Assad cerca una soluzione politica che, allo stesso tempo, allontani le mire Erdogadiane dalla Siria. Se ci riuscira’ o meno dipende dagli attori nell’ area e, se mi permette, anche da Putin, cosa da tenerne conto. Approfitto dell’ occasione per ringraziarla circa la Sua presenza in questo forum alquanto disastrato e disastroso nei commenti, miei inclusi. Saluti dal lontano Far East, Vladivostok.

          • maestraco

            Salve Demy sono occupato a spalare CONTINUAMENTE la neve davanti casa,però mi aiuta a mantenere la forma fisica (anche se vecchiotto!!!) Ti ringrazio per il compliment.,Ho sempre avuto un “debole” per quel povero popolo VITTIMA dei vincitori della prima guerra mondiale FR.- ING. e minor parte USA) ma dimenticato dalla politica mondialista “ebreo-palestinese”.Spero ardemente che pure loro riescano ad avere nazioni che sostengano il loro desiderio d’avere una nazione che avevano il Kurdistan

          • Demy M

            Grazie per la risposta anche se mi dispiace dover spalare la nevem L’eta’? Non condizionera’ mai le nostre idee ed e’ per questa ragione che noi non invecchieremo mai. Circa l’ argomento…che dirti? Si sono fidati degli americani, hanno simbolicamente lottato Isis ed oggi ne pagano le conseguenze. Mi insegni che l’ambiguita’ non perdona mai na, al contrario, condanna inesorabilmente. Spero per i Curdi un territorio dove vivere in pace e serenita’ ma…..senza nessuna politica estera basata sul commercio delle srmi. Saluti

          • maestraco

            Conoscendo la fiertà dei Curdi,hanno finto di credere agli americani ma in fondo ne hanno approffitato,poi visto la piega della stupida politica americana ,ora si ripiegano su Assad per avere una possibilità di comabattere ” un pò ad armi uguali” la turchia “erdoganiana”, ma la vedo difficile,cpnseguenza delle decisioni dei Furbetti europei e americani che divisero ,dopo la prima guerra mondiale, il loro ancestrale territorio fra Turchia,Iran,Iraq e Siria = 4 problemi da risolvere .

          • love politics

            Sogni che in tanti vorremo avere, ma credo che resteranno tali.

        • maestraco

          Penso che ai Curdi interessino naturalmente certe risorse,solamente se potessero in futuro divenire Curde o usufruire delle royalties dllo sfruttamento. Penso che i CURDI vogliano un paese proprio ex: Kurdistan e niente altro .

          • Demy M

            Forse con la politica, militarmente lo ritengo difficile se non impossibile. Spero prevalga la diplomazia, quella vera e non esplosiva.

          • Demy M

            Giusta aspirazione ma,….in cambii di che cosa?

          • Divoll79

            Sarebbe un altro caso tipo Israele o Kossovo (e abbiamo gia’ visto come non-funziona). Qesto Curdistan lo dovrebbero per forza fare in un territorio siriano gia’ abitato e dubito che gli autoctoni siano d’accordo. Finirebbe col diventare un bubbone generatore di conflitti. Se i curdi sono vissuti per secoli senza un territorio individuale, purtroppo per loro dovranno continuare a vivere mescolati agli altri se vogliono vivere in pace. Di piccole etnie nei vari paesi del mondo ce ne sono tantissime, non e’ fattibile creare un paese separato per ognuna di esse, anche come principio generale.

            Oppure dobbiamo rassegnarci anche noi: presto i nigeriani (o i marocchini, o i rumeni, o gli zingari) saranno talmente tanti in Italia, che vorranno anche loro il loro territorio individuale. Dove glielo facciamo? A Castelvolturno? A Milano? In Costa Smeralda?…

          • maestraco

            Israele e Kossovo non penso sia un buon esempio .I kossovari sono in maggioranza turchi che furono invasori. e non avevano alcun legame con quel territorio né religioso né di etnia. Egregio Divoll79 penso proprio che se dovesse continuare in questo mdo in Italia veda lei dove scegliere il territorio da DONARE ai futuri “africanitalianizzati”. Saluti

          • Drake

            Legame con il territorio? Lo stesso argomento vale per qualsiasi popolo, cioè lo puoi tralasciare.

      • Maria

        Invasori hanno sostenuto i curdi a combattere ISIS e DAESH non solo Assad che ormai e una marionetta nelle mani dell Iran. Attenzione a cruise missiles dell Iran che possono colpire il nostro paese e da convertirlo all Islam al grif errore grido Allah U Akbar e le donne costrette ad indossare lo shador.Maria

        • Zeneize

          Se così capita, ti useremo come scudo umano. Contento?

      • agosvac

        Gli americani sono ormai abituati a sovvenzionare altri per fare i loro comodi, non reagiranno direttamente: continueranno a cercare chi tolga le castagne dal fuoco al loro posto.

        • Demy M

          Giusto, ma anche vero che sono stati i bovari americani ad appiccare il fuoco. Saluti

    • Maria

      Facciamo per cortesia una precisioni i curdi sono curdi con cittadinanza siriana perche non sono di origine araba come i siriani parlano tra loro la loro lingua madre affine al farsi e sono i discendenti degli antichi parti che diedero filo da torcere agli antichi romani. La situazione qui e tesissima e la Turchia se ne aproffitta per attaccare i curdi in quanto fa parte della NATO per cui gli USA hanno biuce modernissimi apparecchi elettronici per scopo militaresogno delle basi turche per i loro caccia che bombardano il resto dell ISIS e movimenti terroristici jihadisti. Ma la Turchia sta diventando una vera potenza militare modernissima e prud data la situazione precaria ho difficolta di collegamento per cui ripeto il testo a partire d a LA TURCHIA

      • Maria

        Per difficolta di collegamento devo ripetere il testo scusatemi. Qui la situazione e esplosiva. Una precisazione i curdi non sono dei siriani parlano l arabo ma la loro lingua madre e affine al farsi parlato in Iran perche i curdi sono i discedententi degli antichi medi e diedero filo da torcere agli antichi romani. La Turchia se ne aproffitta per attaccarli dato che fa parte della NATO e la NATO ha bisogno delle basi turche per i suoi caccia bombardieri pronti a colpire i resti dell ISIS e dei jihadisti. Ultimamente la NATO ga incaricato la Turchia per l installazione delcyber warfare ub errore un sistema sofisticato elettronico per contrastare eventuali attacchi nemici e prevenirli. La Turchia e diventata una super moderna potenza militare grazie alla NATO per cui produce sofisticati droni e nuovi sistemi di indentificazione nemica il famoso IFF che facilita di colpire i bersagli bemici con precisione. Ha acquistao i super F1 errore i super F35 ed e alleata dell Iran che gli fornisce importanti informazioni di sp ionaggio militare pewr errore per combattere Israele e contrastare gli USA che la devono sopportare. In cambio l Iran fornisce alla Turchia gas e petrolio a prezzo favorevole a cause dello spionaggio militare. Erdogan bon soi errore non si fida di Putin e l alleanza stipulata e per via della fornitura di gas. La Turchia produce software molto piu moderni di quelli europei e un giormo poz errore potrebbe minacciarci.Maria

        • Demy M

          Stop!!!!!!

          • Maria

            Demy siamo in democrazia l hai dimenticato?? Oppure ti stai gia preperando per la prossima dittatura?? Mi occupo dei feriti soprattutto bambini curdi colpiti dai turchi. E anche di diritti umani. Io almeno non sono a tavolino al caldo sorseggiando un buon vino ma vicino alla sofferenza al rumore degli spari delle armi facile giudicare condannare….Maria

          • love politics

            Se sei cosi occupata, quando e come trovi il tempo per tutte queste informazioni che ci dai??? La mossa di Erdogan di attacare I Curdi gli fu suggerita dall`America per tenere la guerriglia e gli ISIS in Siria, o si divide la Siria in tre parti fra Israele Turchia e Iraq, o la Syria diventera` un altro Afghanistan.

          • Maria

            Sono sul posto e lei vuol sapere meglio….vero a tavolino oppure tramite i mass media. Niente affatto gli USA non hanno luce verde alla Turchia anzi perfino l UN ha redarguito Erdogan. Ma lei dove vive?? Eh gia in una situazione politica e mediatica del nostro paese che confonde le idee e la verita dei fatti. La guerra in Siria non e finita ieri ci sono stati 80 morti fra i civili in fuga e tra cui 20 bambini. Le notizie per il momento sono frammentarie poiche c e in corso una cruenta battaglia nelle vicinanze di Damasco con tiri di missili in direzione della citta. Per sua conoscenza sia i curdi che Assad combattono l ISIS e DAESH che hanno ancora in riserbo sacche di terroristi ribelli che attaccano mentre Erdogan vuol far fuori i curdi per aiutare Assad a liberarsene cosi pure l alleato Iran ma Assad non ama le ingerenze di Erdogan dato che il suo potere d azione e limitato perche ristretto dal suo alleato Putin e Iran. L Iran ha installato a sud del mar rosso missili di lunga gittata ci sono foto satellitari per bloccare prossimamente il passaggio di navi petroliere verso il canale di suez cariche di petrolio saudita. Quindi presto o tardi l Europa se la dovra vedere con la potenza shhiita e non si faccia illusioni. Noi italiani siamo rimasti degli esterofili e non c interessiamo della gravissima situazione politico sociale con movimenti anarchici in aumento.Maria

            2018-02-20 6:20 GMT+01:00 Disqus :

          • Zeneize

            Rileggi questi sproloqui, non vogliono dire nulla. Un esempio a caso:
            “Assad non ama le ingerenze di Erdogan dato che il suo potere d azione e limitato perche ristretto dal suo alleato Putin ”
            Se invece non fosse limitato amerebbe le ingerenze? Sei davvero scemo come sembri.

        • Zeneize

          Basta, imbecille. Occhio che hanno ripreso a sparare, nasconditi!

        • agosvac

          Vedo che si è corretta facendo discendere i Curdi dai Medi e non dai Parti. Ma furono i Parti e non i Medi a dare del filo da torcere agli antichi romani. Tra Parti e medi c’è una certa differenza. Mi sembra, ma anche qui Pontalti sarebbe più chiaro, che i Medi ebbero grande importanza prima dei Parti.

      • Demy M

        Ancora tu??!

        • Maria

          Si ancora e io e allora?? Io mi trovo tra feriti e poveracci mentre tu sputi veleno a tutto spiano infrangendo la liberta di parola con stop!!!!!!!Maria

        • bruno

          MaA non dovevamo vederci piu o, non riesco a bloccare sta troll

          • Demy M

            Scrive dalla Siria che si trova a +3GMT ma i post sono a +1GMT, che credibilita’ puo’ avere un oggetto simile?

          • bruno

            troll che forse sono riuscito a bloccare mi fa rabbia

      • agosvac

        Lei dovrebbe cercare di “capire” ciò che si scrive. Ho detto precisamente che i Curdi siriani sono siriani, ma non ho detto che sono affini come etnologia ai siriani ma che fanno parte della Siria.Che siano i discendenti degli antichi Parti, nutro dubbi. Ma in questo probabilmente Pontalti le potrebbe essere più chiaro.A me risulta che discendano dai Medi che non erano Parti. Comunque il periodo che va dagli ultimi secoli prima di Cristo a quelli dopo Cristo, furono alquanto turbolenti in quella zona che tutti definiscono Persia e che oggi è l’Iran.

        • Drake

          Che senso ha citare altri tempi? Risolve qualcosa?

    • maestraco

      Mi aspetto un commento del tuttologo di Trento (vero che da un pò di tempo non si vede sul sito, penso sia in trasferta nei suoi territori preferit IRAN.

      • Demy M

        Saluti dal lontano Far East, Vladivostok.

      • agosvac

        Sa, Pontalti è un tipo strano, ma le sue ricerche storiche sono molto precise!!!

  • dottor Strange

    o i Curdi si accordano con Assad o verranno schiacciati per l’ennesima volta. tertium non datur

    • Matteo Carnieletto

      È così. Me lo diceva già un anno fa monsignor Hindo, arcivescovo di Hassaké Nisibi: “Loro (i curdi) lavorano per gli americani, che li usano per fare la loro politica. Ma poi li abbandoneranno. I curdi non pensano a ciò che accadrà tra un’ora oppure domani. Pensano solamente all’oggi”.

      • Alox2

        Qual’e’ la Loro politica? La situazione si complica, lo era gia’ ma secondo me, invece, sara’ Putin ad abbandonare Assad senza troppe spiegazione visto che ha perso meta’ della milizia in un singolo attacco …

        • Demy M

          Come sempre falso/a e pusillanime di seconda mano non riciclabile. Cassonetto, compattatore e poi discarica per fruire del servizio previsto dall’impianto inceneritore. Poi, per non farti mancare nulla, una bella colata di piombo fuso sui residui solidi “umani” rimasti. E cosi sia, amen!!

        • Matteo Carnieletto

          Che lo scarichi è difficile perché altrimenti questi tre anni di intervento militare russo sarebbero sprecati. È però altrettanto vero che Assad è parecchio provato da questa guerra e che in futuro, a guerra finita, potrebbe lasciare il potere. Ma sempre a qualcuno del Baath (è gradito a Mosca)

        • chelavek

          Ma ancora con questa fake news della “milizia russa” decimata?? E’ per questo che venite presi per il naso da tutti, se ve lo scrive il NYT credereste anche agli asini che volano

        • Zeneize

          Ha perso metà della milizia? L’hai letto sul manuale del piccolo sayanim? A cuccia ora, basta disturbare gli adulti, marsch.

  • eusebio

    Assad non può mettere troppa carne al fuoco, sembra che si stia preparando a liquidare la sacca jihadista del Ghuta molto molesta in quanto da lì i colpi di mortaio arrivano al centro di Damasco, il momento è favorevole in quanto la copertura aerea fornita da Israele ai terroristi è venuta meno, non se la sentono di sfidare le batterie SAM russe, preferiscono bombardare Gaza dove hanno appena ammazzato due ragazzini di 17 anni, Abdallah Abu Sheiya e Salim Sebah, valoroso comandante Netanyahu, ammazza i ragazzini ed imprigiona le ragazzine come Ahed Tamimi.

    • love politics

      Beh, e` sempre stato cosi, negli anni settanta l`allora primo ministro MENACHEM BEGIN diceva, due o tre al giorno non e` niente.

  • best67

    erdo can si è montato l’islamica zucca!

  • giovanni biddiri

    il sultanello fa la voce grossa ma questa volta gli andrà male
    Viva i Kurdi

  • Rifle Leroy

    DI che aveva paura assad,che erdogan lasciasse le milizie jiadiste a guardia del cantone una volta finito di incenerire i curdi? O forse l’accordo con la turchia c’era già stato quando si sono incontrati (non ricordo dove)…?
    Per gli usa questa è una buona notizia,adesso ha un motivo in più per ricucire con ankara…non credo che Assad l’abbia capito. Avrebbe dovuto lasciare mano libera ai Turchi fin quando i kurdi non sarebbero venuti strisciando. Insomma doveva aspettare più morti.

  • bruno

    Mi piacerebbe molto che le forze aerospaziali russe facessero polpette dei turchi lanciando un monito a usraeliani ma non mi faccio più illusioni