26934148384_94d6b2bd34_b

Il nuovo malware russo

Secondo gli analisti di Dragos, società d’intelligence che da anni tratta il tema della cyber-guerra, le autorità russe avrebbero messo a punto il più potente sistema di attacco per colpire le reti elettriche degli Stati. L’arma, progettata da esperti informatici russi e da hacker che collaborano con il Cremlino, è stata denominata CrashOverride, ed è un malware che potrebbe avere effetti devastanti nei sistemi elettrici civili e militari delle prossime guerre in cui sono impegnate le forze di sicurezza russa. Secondo le analisi di Dragos, riprese anche dal Washington Post, il malware sarebbe già stato testato a dicembre del 2015 sul fronte ucraino. Lo scorso inverno, il malware avrebbe penetrato i sistemi di sicurezza del gestore dell’energia elettrica ucraino Ukrenergo, provocando un blackout che ha lasciato per ore al buio molte zone di Kiev.

Il malware creato dalle forze russe non sarebbe il primo appositamente progettato per attaccare le reti elettriche di uno Stato. Già negli anni precedenti, Stuxnet, malware generato da Israele e Stati Uniti, fu utilizzato per colpire il progetto nucleare iraniano attaccando i sistemi delle centrifughe per l’arricchimento dell’uranio nelle centrali di Teheran. Se però Stuxnet era un malware malevolo teso a sabotare un particolare tipo di sistemi all’interno delle centrali elettriche, tendenzialmente idoneo a danneggiare silenziosamente un particolare obiettivo, CrashOverride avrebbe al contrario l’obiettivo di colpire manifestamente le reti elettriche dei gestori privati. In sostanza sarebbe stato creato con l’apposito scopo di sabotare il sistema per colpire i servizi essenziali di una città o direttamente provocare blackout che colpirebbero la popolazione.

Il malware ha destato preoccupazione soprattutto negli Stati Uniti, perché il malware avrebbe la particolarità di colpire esclusivamente i sistemi di controllo di apparati industriali e di gestioni delle reti elettriche di uno Stato. E perché basterebbero soltanto piccole modifiche al virus per renderlo letale anche per le reti elettriche degli Stati Uniti. Un pericolo che la difesa nazionale americana ha già da tempo posto in cima alla lista degli aggiornamenti al sistema di sicurezza degli Stati Uniti e in cui sembra che gli avversari sullo scenario internazionale, cioè Cina e Russia, siano molto più avanti.

Chi ci sia dietro la creazione di questo nuovo malware è ancora, evidentemente, un mistero, La società Dragos, citata dal Washinton Post, ha ritenuto che dietro questa nuova arma informatica vi possa essere lo stesso gruppo che tra il 2015 e il 2016 attaccò le reti ucraine con il virus BlackEnergy. In quelle settimane, il malware lasciò mezzo milione di ucraini senza corrente elettrica per molte ore, e fu un segnale notevolmente sottovalutato da parte delle intelligence occidentali. In quell’occasione, BlackEnergy colpì in particolare la rete elettrica dell’oblast di Ivano-Frankivskz, nella zona occidentale del Paese. L’intelligence ucraina additò immediatamente i russi come artefici dell’attacco, ma la notizia fu liquidata in breve come un attacco facilmente neutralizzabile. In realtà, non era così semplice come hanno creduto. L’attacco alle reti elettriche, con un particolare sistema d’infezioni che usavano per tramite Microsoft Office, doveva essere il segnale di una crescita di know-how da parte di chiunque fosse stato l’autore dell’attacco, perché a detta dei maggiori esperti, l’essersi inseriti all’interno delle reti dell’energia elettrica dimostrava un’abilità degna dei migliori pirati informatici a livello mondiale.

Oggi, la notizia della creazione di CrashOverride mette di nuovo in allarme tutti i Paesi occidentali, che si sentono particolarmente vulnerabili in tema di attacchi alla cyber-sicurezza. Negli ultimi mesi, i Paesi colpiti dal malware Wannacry hanno già ampiamente dimostrato l’impreparazione dei loro sistemi di sicurezza di fronte a questa minaccia. In quel caso, la Russia fu uno dei Paesi maggiormente colpiti dall’attacco hacker, nonostante i media si siano concentrati sul Regno Unito e sulla Spagna. Segno che la cosiddetta cyber-war è una guerra internazionale che miete vittime in ogni Paese e che non ha, attualmente, vincitori né vinti. Il problema, tuttavia, è che in questi mesi gli attacchi di pirateria informatica sembrano concentrarsi non più su obiettivi militari o di strutture statali in particolare, ma su servizi essenziali che vanno a ledere sulla vita dei cittadini. Una forma di assedio 2.0 in cui Russia, Stati Uniti, Cina e loro alleati stanno conducendo passi da gigante per rendersi pronti in caso di conflitto.

  • paolo del pio

    E se invece anche questo provenisse dal bucket della CIA, che Wikileaks ha scoperchiato, e e che si afferma che possono anche far figurare che il malware da loro creato venga da uno stato estero ?

  • Idleproc

    Da un’analisi di qualche anno fa risultava che se gli cascava come probabile giù da sola anche una parte dell’l’infrastruttura elettrica non erano poi tanto sicuri di essere in grado di rimetterla in piedi, visto che “giustamente” nel mondo del neoliberismo più o meno tutti si fanno i c. loro.

  • Svevus

    L’ impero cerca la guerra atomica ad ogni costo !

  • Lucio

    La notizia: i russi possono attaccare le infrastrutture elettriche planetarie.
    Il fatto: ieri in Beglio aeroporto bloccato per problemi elettrici.

    Su via, lo dicessero apertamente che non sanno che fals flag inventare per isolare la Russia (se non peggio).
    Non mi stupisco del fatto che i russi abbiano in mano sistemi del genere, mi stupisco che molta gente creda che altri non abbiano altrettanto. Cinesi, Russi, Americani, Israeliani, tutti paesi con grandi hacker, agenzie di spionaggio e forti interessi planetari.

    • carlo

      non si stupisca, fin ora sotto attacco informatico siamo stati noi occidentali assieme ai paesi dell’est Europa … non risulta molto la Russia abbia avuto sinora dei grossi problemi in tal senso come ad esempio l’hanno e li stanno avendo paesi come la solita Ucraina o i Paesi Baltici ed altri solitamente nelle mire dei russi … poi che in mezzo e sia coinvolta anche la Cina, non è una novità ne un mistero … ma la parte del leone la fanno proprio i russi …

      • serco

        È verissimo finora sotto attacco informatico ci siamo stati solo noi occidentali, sotto attacco informatico pseudogiornalistico. In realtà in russia hanno detto che fronteggiano ogni giorno attacchi informatici ma non stanno sempre li a frignare.
        Ma poi chi è che spia tutto il mondo anche attraverso il frigorifero?

        • carlo

          si ma non mi risulta che qualcuno abbia spento delle centrali elettriche in
          Russia … poi che ci si spii a vicenda è del tutto normale … ma in quel caso stiamo parlando di veri e propri attentati ! non so se mi spiego … lei se qualcuno spegnesse di punto in bianco nella notte, d’inverno, con diversi gradi sotto zero la centrale elettrica della sua città lasciandola al freddo … cosa penserebbe !?
          dicembre 2015, rete elettrica ucraina sotto attacco informatico …
          gennaio 2017, attacco cibernetico con relativa interruzione di corrente che lascia la buio e al freddo 230 mila persone in ucraina non cito altri casi dello stesso tenore ecc ecc
          ma non solo in Ucraina … nei Paesi Baltici stessa cosa, così come addirittura negli Stati Uniti identici problemi con hacker all’attacco delle infrastrutture Americane… qua siamo molto al di là di una semplice spiata …

          • serco

            Gli ucraini la smettessero di gridare al russo al russo e iniziassero a utilizzare quelle poche risorse che hanno per ammodernare la propria rete che farà concorrenza a quella del sud Sudan. L’ attacco negli Stati Uniti, nel Vermont si rivelò una mega bufala, un singolo laptop infettato da un malware tra l’ altro di origine ucraina che non era nemmeno collegato alla rete. Ripeto più che un attacco informatico stiamo subendo un attacco informativo e sta funzionando alla grande.

          • carlo

            guardi che gli ucraini nella fattispecie, si sono trovati quello che gli hanno lasciato i sovietici … se la loro industria se per la maggior parte è quella che è, che poi tra parentesi è quella che hanno pure i russi, non tanto diversa …
            è appunto per quello se nel 2014 hanno provato a cercare e ad attuare una alternativa alla stretta dipendenza dalla Russia stessa, la quale li ha ricambiati come sappiamo con una occupazione manu militari di una parte del loro territorio …
            allora mi dica se è normale che un paese non possa avere una sua linea autonoma specialmente economica, rispetto a quella che è una palese ingerenza di un paese, la Russia, nei confronti di un altro, l’Ucraina.
            ma perché nella fattispecie l’Ucraina, deve per forza strutturare la sua economia solo e soltanto attraverso quella della Russia per mezzo di questa unione
            Euro-Asiatica che come abbiamo visto è praticamente fallimentare !?
            è normale e civile secondo lei tutto questo !? non dovrebbe essere per ogni popolo il diritto di cercarsi un alternativa più vantaggiosa senza doversi curare se un terzo soggetto non lo condivide ?
            se lei poniamo, come lavoratore dipendente … trovasse un datore di lavoro il quale paga la pagherebbe meglio … sarebbe giusto se il suo vecchio datore di lavoro le proibisse con la violenza e la minaccia di andarsene liberamente a cercare un altra diversa e più vantaggiosa per lei strada ?
            perché la questione molto semplicemente è poi questa …

          • serco

            Guardi! lasci perdere la filippica sui cattivi russi e i poveri ucraini che non vengono lasciai liberi di scegliersi il proprio destino, porta a territori inesplorati ( esploratissimi in realtà) che non ho ne tempo ne voglia di disquisire con lei.
            Questo è un articolo sugli hacker russi e sull’isteria che genera, Isteria tanta ma prove manco mezza.
            Il paragone col datore di lavoro che paga meglio poi, si vede quanto sta pagando meglio il nuovo padrone.

          • carlo

            il nuovo padrone non sappiamo quanto pagherà … ma sappiamo con certezza quanto ha pagato quello vecchio … cioè poco, molto molto poco …

      • agosvac

        Mi scusi se glielo chiedo, ma cosa le hanno fatto di tanto grave i Russi per questo suo odio contro di loro??? Potrei capire il suo astio se ancora ci fosse l’URSS che tanto danno ha fatto, ma la Federazione Russa ormai da molto si fa i cazzi suoi e non rompe le scatole a nessuno, semmai sono gli USA che rompono le scatole a tutti e sono sempre pronti ad intervenire anche quando non ce ne sarebbe alcun bisogno. Ha presente la situazione migranti fasulli che sta rovinando l’Europa? Senza la distruzione della Libia voluta dagli obama/clinton questa invasione non ci sarebbe stata. Oppure vorrebbe dire che anche questa è colpa della Federazione Russa???

        • carlo

          si, ma ora la questione riguarda un altra cosa … lo sappiamo tutti con il senso del dopo, del poi … di come la libia era meglio la lasciassero stare tranquilla …
          ma gli incapaci o persino idioti come Sarkozy questo pianeta ne è stato sempre pieno … e comunque errori in buona o cattiva fede se ne sono sempre purtroppo fatti …
          Ps. io tra parentesi non odio affatto i russi in quanto tali, anzi … odio semplicemente i loro politici di sempre, i quali hanno costantemente rovinato culturalmente e idealmente un popolo nella fattispecie quello russo, il quale non sarebbe ne meglio ne peggio di qualsiasi altro popolo con tutti annessi pregi e difetti …

          • alberto

            Egregio Carlo:
            ” …lo sappiamo tutti con il senso del dopo, del poi … di come la libia era meglio la lasciassero stare tranquilla .
            Riscriva il suo prezioso suggerimento,invito,pensiero sostituendo a :Libia Russia ; speriamo di non arrivare a quel punto ,anche perche’ non avremmo piu’ l’occasione di riscriverlo o pensarlo visto che saremmo tutti quanti ( si’, anche lei e per primo) … sublimati !

          • carlo

            quindi lei cosa suggerisce !? di assecondare tutte le rivendicazioni e le pretese di un folle megalomane come il suo Putin !? si ricorderà immagino la storia del 1939 a proposito del fu già un certo dittatore tedesco, il quale voleva salvaguardare si la pace ma alle sue condizioni capestro … ora siamo davanti allo stesso quesito … ma questa volta non si chiama più Adolf Hitler oriundo austriaco ma germanico d’adozione, ora abbiamo uno che si chiama Vladimir Vladimirovic Putin da San Pietroburgo, Russia …

          • alberto

            Egregio Carlo, suggerisco semplicemente che vi diate una calmata.
            Che la smettiate di fare le ‘ truppe cammellate di coloro che badano solo ai propri interessi che non sono certo i vostri (…anzi!) ;
            e, la prego, non mi risponda che coloro che vengono ‘usati’ sono i filorussi.
            La Russia ha tutto l’interesse a intrattenere buoni rapporti sia con l’Europa sia con l’America e le vostre farneticazioni sulla sua volonta’ di occupare/invadere altri Paesi e’ veramente risibile.
            Saluti

          • Divoll79

            Da che mondo e’ mondo, il vero male non lo compiono i (realtivamente pochi) malvagi, ma gli utili idioti.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Chissà perché in Russia protestano ovunque. Deve essere una specie di ringraziamento di massa …

          • carlo

            certo … ma sono i fatti che contano, non parole o le mie personali impressioni, IO sto osservando(IO per modo di dire, in realtà siamo una moltitudine piuttosto numerosa, diciamo diverse centinaia di milioni di persone … composta da personaggi anche molto ben autorevoli e influenti) i quali noi tutti, stiamo con sgomento osservando parecchi “strani” movimenti di carri armati, aerei e mercenari russi armati fino ai denti per le strade di Ucraina, Georgia, Moldova non ultima la Siria ecc ecc … per non citare tutto quanto il resto che succede ai confini di cielo di mare e di terra diciamo dalle parti dei confini est, nord est rispetto alla nostra latitudine …
            e queste purtroppo non sono semplici impressioni … ma atti e manifestazioni concrete le quali hanno già provocato migliaia e migliaia di cadaveri, fughe di popolazioni, migrazioni forzate, distruzioni e legittima angoscia da parte di tanta povera altra umanità …
            certo, la Russia vuole e ha interesse a intrattenere ottimi rapporti … ma alle condizioni loro … questo è il punto … e a quanto pare giustamente non tutti ci stanno a quelle condizioni …

          • telepaco

            E’ una fissa tutta tua che Putin sia il nuovo Hitler che vuole conquistare tutta l’Europa, si chiama paranoia e ci sono medicine adatte per curarla. I baltici e l’Ucraina poi, paesi assieme alla Moldavia più poveri di tutto il continente europeo, messi peggio ma molto peggio della Grecia, ma chi gli lo fa fare ai russi di prendersi simili catorci di stati? Capisco fossero pieni di oro o petrolio, ma non hanno nulla da offrire. Boh, solo tu nella tua pazzia sai dare spiegazioni a paranoie da reparto psichiatrico….

          • carlo

            allora perché tutto questo interesse dei signori russi per i cosiddetti paesi in questione !? ce lo vuole spiegare una volta per tutte !? una volta si diceva che
            “CHI DISPREZZA COMPRA” !!! e questa battuta si addice, ed è perfettamente appropriata al noto “commerciante” truffatore, certo Putin da San Pietroburgo …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            A tal proposito il Fatto Quotidiano del 9 giugno 2017 … Vladimir Putin, la macchina della propaganda russa raccontata dagli infiltrati … Russia Today e Sputnik. La “fabbrica dei troll” che da San Pietroburgo inonda internet di commenti, post e fake news. Obiettivo: esaltare le gesta del Cremlino e mettere in cattiva luce gli avversari …

          • carlo

            non raccontano qui da noi, ai nostri telegiornali nazionali, di come il signor Putin sia molto attivo nei Paesi Baltici come propaganda diffusa a piene mani da soggetti di etnia russa e non, PAGATI MOLTO PROFUMATAMENTE al solo fine di sostenere le tesi politiche di Mosca ! insomma tutto un interesse palesemente attivo in quell’area … altro che qui in queste sedi, c’è gente la quale mentendo spudoratamente, sostiene che ai russi non interesserebbero minimamente i Paesi Baltici e l’Ucraina in quanto secondo loro, i suddetti paesi, poveri in
            canna … nientemeno ! una grossolana e megagalattica balla, in quanto se potesse, il nostro Putin, si papperebbe in un sol boccone gli stessi, e tornerebbe così in possesso di tutti e tre quei per lui fondamentali paesi … anche domani se potesse ! ma farebbe il conto senza l’oste …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Infatti il piano di Putin è riprendersi quelle parti dell’URSS andate perse, e così ai russi restano i beni confiscati dai sovietici ma senza avere l’attributo del criminale che per detti beni ha ucciso i connazionali. Non c’è sincerità in detto paese, proprio perché non restituisce il maltolto … uno che si pente paga il danno, altrimenti si finge solo pentito …

          • alberto

            Egregio Carlo, mi perdoni il suggerimento che non e’ strettamente in tema con l’articolo ma le consiglio vivamente di leggere il risultato dell’indagine condotta da :
            Sociological Group «Rating» (Rating Group Ukraine) Non una organizzazione russa; ucraina !
            su
            ” Economic and political situation in Ukraine through the eyes of citizens”
            Non credo le sara’ difficile trovarla anche senza l’aiuto di bravi…hackers russsi 😀
            (non posso darle il link; non e’ permesso)
            Ci mediti sopra
            Buon riposo

          • carlo

            immagino le risposte magari non proprio favorevoli … non è quello il punto, ma facciamo un po la stessa intervista presso il pubblico russo per quanto riguarda la Russia in Russia … che ne dice !? andiamo pure anche in Crimea … dove hanno già in molti aperto gli occhi circa il pantano in cui si stanno trovando … finito il turismo, finita l’acqua da irrigazione, finita la fornitura elettrica, pensioni al limite della sopravvivenza, dal momento che i prezzi al dettaglio sono diventati come quelli di Mosca e pertanto le pensioni non sono adeguate, finita l’autonomia di cui godevano con l’Ucraina, saturazione del territorio con nuove basi militari e presto se non già, da ora, installazione di missili nucleari, limitazioni alle libertà personali ecc ecc e non continuo in quanto lei è decisamente, probabilmente, più informato del sottoscritto a riguardo …

          • telepaco

            Ancora??? Ma lo capisci che è solo nella tua testa l’interesse dei russi per i suddetti paesi? Non ESISTE, non c’è nulla da spiegare, non c’è nessuna guerra di invasione all’orizzonte, prendi le medicine per favore! Ma come ti viene in mente sta idiozia? Perchè lo dice qualche xenofobo lituano o lettone? Ma dai su, non farti insultare

          • Ernesto Pesce

            ALBERTO CHAMELI PER QUELLI CHE SONO . CARLO E’ UL FIGLIO BASTARDO DI ANITA MULLER, CHE A SUA VOLTA E’ FIGLIA BASTARDA DI ROBERT MULLER

        • Idleproc

          Non esiste alcun motivo intelligente per cui Americani, Russi e Cinesi, litighino.

        • nicola savino

          agosvac ancora non ha imparato? quando vedo un commento col nome carlo , lo sorpasso senza leggerlo , le suggerisco che faccia cosi anche lei , non vale la pena leggerlo ne trattare di far raggionare un mono neurone, distinti saluti

          • virgilio

            io l’ho blocato sto deficiente di carlo cosi evito di essere maleducato!

          • Ling Noi

            Anchio l’ho oscurato.

          • Buzz802

            Facendo cosi pero’ non sai cosa ti perdi

          • vantguard

            Non solo: gli dai più importanza di quella che realmente ha.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Importanza? Intendi il re, il sano, il ricco, importante e il suddito, il malato, il povero, insignificante? Cioè roba come il prof che supera l’addetto alle pulizie?

          • Divoll79

            Pero’ so quel che guadagno :-)0

          • virgilio

            si cazzo veramente sono disperato!!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Chi insulta sa di non avere argomenti. A te piace Stalin, quindi tutto chiaro.

          • Divoll79

            Io ho fatto qualcosa di piu’ radicale: l’ho bloccato. Cosi’ posso leggermi in pace i commenti veri. Non fate il suo gioco, ignoratelo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Evitare il confronto per non subire l’amaro sapore della sconfitta …

          • agosvac

            Lei ha ragione, il più delle volte cancello il commento, però, a volte, non riesco a resistere!!!

        • Rifle Leroy

          Devi sapere che Carlo quando era bambino e’ stato seviziato nella sua stanzetta da un orso russo. Successivamente gli investigatori hanno appurato che si trattava di un peluche e quindi incapace di arrecare danno al piccolo.
          Tuttavia in seguito a questo episodio i suoi genitori hanno deciso che era il caso di somministrargli delle medicine per curare i suoi deliri paranoici (chiedere al laureato in medicina Pontalti,per sapere il nome esatto dei medicinali).

          • Salmovivent

            Lo ha curato Raoul “MightiG” Pontalti??..beh , questo spiega tutto.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Slogan appresi …

          • alberto

            Lei piuttosto, gentile Anita, ci sveli se e’ parente del il procuratore Mueller …:D:D

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Devo affermare?

          • agosvac

            La ringrazio: un po’ di “sano” umorismo è sempre ben accetto!!!

        • Divoll79

          Avranno fatto di male che non lo pagano per la propaganda, come gli americani?

          • vantguard

            Grande!

          • agosvac

            Probabile si tratti di qualcosa del genere!!!

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Democrazia o dittatura? I sovietici non erano tutti russi, però i russi sono il big erede dell’URSS, anche degli espropri di massa con sterminio degli espropriati. Qui non stiamo parlando della Svezia ma di un paese che ha derubato e ucciso milioni di connazionali.

      • vantguard

        “non risulta molto la Russia abbia avuto sinora dei grossi problemi”
        In caso verrebbero a dirlo a te, vero?

      • geddylee2

        semplice… sono dei leoni… mica questi quattro pirla di italiani…

    • guido

      scrivi fals flag ma almeno scrivi lo dicano invece che lo dicessero! ancora i negri non hanno occupato l’Italia!

      • Lucio

        se è per questo mi è scappata via la “E” a FALSE FLAG.

        Comunque la forma verbale più coerente a quanto volevo dire credo sia quella che ho utilizzato.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Gli altri hanno o non hanno sistemi del genere?

      • LuigiBBBBB

        nessuno sa niente ma devi convenire che alcune ipotesi sono verosimili ..

      • geddylee2

        mon amoooouuuuurrrrrrrr

    • geddylee2

      non sappiamo a che livello sia la tecnologia degli uni e degli altri… però di una cosa possiamo essere sicuri: che negli ultimi 15 anni la Russia ha fatto enormi passi avanti… temo abbia pure superato gli USA… temo? ne sono più che felice 😉

  • carlo

    sappiamo tutti di come per i malvagi al potere da sempre a Mosca, il loro unico esclusivo pensiero, scopo, e mission, sia quello di creare ingenti danni a tutti quelli e a tutti coloro che non vogliono uniformarsi e non intendono sottostare ai loro bestiali e anti storici dictat egemonici che da sempre e hanno come obiettivo, cioè quello di circondarsi di stati e staterelli più o meno grandi al loro diretto servizio e alla loro mercè come già fossero dei vassalli da antico medioevo, tutto questo lo abbiamo capito da tempo a nostre spese … in parte anche noi Occidentali.
    pertanto, o con i carri armati, o con delle minacce più o meno palesi, o con blandizie quando
    va bene … ma non mantenute … il mezzo che più gli confà ai giorni nostri con pochi rischi, è quello senza dubbio della pirateria informatica, la quale gli permette di agire nell’ombra, lasciando trasparire velatamente e comunque da dove provengono le minaccia senza dover essere necessariamente espliciti come possono essere dei carri armati o degli aerei bombardieri …
    lo sanno molto bene, oltre che noi occidentali appunto, ancora di più storicamente i paesi est Europa da sempre nelle mire egemoniche del Cremlino.
    potremmo aggiungere a riguardo gli attacchi degli hacker dei servizi segreti russi nei confronti del paesi baltici, ai danni notevoli causati ora più che mai agli ucraini di solo qualche settimane fa, dove riuscirono a spegnere addirittura alcune centrali elettriche causando il buio per qualche giorno.
    è purtroppo questo il metodo assodato e usuale dei dittatori più o meno palesi che la Russia continua immancabilmente a partorire da decenni a questa parte … possibile mai che quella gente un giorno possa diventare un paese più civile ? e lasci una volta per tutte da parte la vecchia consuetudine della violenza, del ricatto, delle minaccia e delle peggiori cose !?
    un appello ai russi di buona volontà … lasciate da parte questa violenza e arbitrio , che non vi fanno onore, e fatevi avanti per mezzo del lavoro e le idee ! cercatevi pertanto un posto tra le nazioni producendo valori etici positivi.
    valori positivi come già fecero a suo tempo nazioni come la Germania, l’Italia stessa e il Giappone, le quali si emendarono dalla guerra che provocarono essa stesse in passato, costruendo dei ponti ideali di progresso per se stesse e il mondo intero !

    • Ubimauri

      Dio Santo…

      • agosvac

        D’accordo! questo è fuori di testa!

    • Nerone2

      E’ meglio un bel bicchier di vino, carlo. La smetta di usare allucinogeni tutti i santi giorni.

    • Sacrifice

      Carlo, dopo una certa età anche guardare troppi cartoni animati fa male

  • carlo

    esempio di come operano gli hacker russi al servizio della loro intelligence …

    “i paesi baltici sono sotto attacco informatico, gli hacker russi sono tra i migliori al mondo, il governo russo utilizza i servizi segreti e di intelligence nonché hacker per ottenere dei vantaggi, influenzare le operazioni, creare e divulgare informazioni riservate per ottenere i massimo impatto e sabotare i sistemi non operativi all’inizio delle loro ideazioni.
    in Lituania ad esempio la pagina web della difesa e delle forze armate sono state violate inviando false informazioni le quali suggerivano che per il 2015 ci sarebbe stata un invasione da parte della russia”

    tutto questo per creare scompiglio, paura, e allarme nei vari paesi … la minaccia costante nei confronti di terzi, per loro equivale ad esercitare una sorta di predominio e controllo anche indiretto nei confronti dei malcapitati di turno …

    • alberto

      Egregio Carlo, definirvi patetici, ridicoli e sprovveduti e’ un complimento.
      “…false informazioni le quali suggerivano che per il 2015 ci sarebbe stata un invasione da parte della russia”
      Ma come? Continuate a vaneggiare circa le mire espansionistiche russe, manipolate le povere menti instillando la paura di invasione da parte della Russia e poi li accusate di ‘informarvi‘ preventivamente del fatto?
      Nemmeno una mente diabolicamente contorta riuscirebbe a costruire accuse tanto banali, incoerenti.
      Consideri poi, in base a cio’ che scrive :
      …la minaccia costante nei confronti di terzi, per loro equivale ad esercitare una sorta di predominio e controllo anche indiretto nei confronti dei malcapitati di turno …
      che lei ,di fatto, lavora per i russi …;)
      Lei , in ogni suo commento, rinforza ed avvalora questo ‘ messaggio
      E’ passato dalla… nostra parte ?…:D
      Saluti e…grazie 😀

      • carlo

        tutto ciò egregio alberto, fa parte di una strategia mirata a ricattare i vari paesi di volta in volta nel mirino … strategia che come ben lei sa, si avvale anche di minacce più o meno plausibili le quali si concretizzano nei confronti ad esempio di paesi come la Finlandia e la Svezia da come ben sa neutrali da sempre, ma da qualche tempo all’attenzione del governo di Mosca … pertanto che senso avrebbe aver ricominciato, dalla fine della guerra fredda,
        minacce che si esplicitano con rinnovate e frequenti incursioni aree e marittime dello spazio aereo dei suddetti paesi, minacce verbali e diplomatiche, minacce di puntamento missili nucleari, ecc ecc ? secondo me stanno evidenziando semplicemente una tendenza aggressiva che a lungo andare stanno sortendo uno scopo ben diverso da quello che intenderebbero ottenere … ossia la prossima forse adesione dei suddetti paesi alla NATO … per me quelli che ci sono li al Cremlino non sono altro che dei perfetti idioti dalla mentalità imperscrutabile … nel metodo e nella pratica … sicuramente se in Ucraina avessero agito diversamente, anziché provocare occupazioni militari, guerre, rivalità esasperata e conflittuale, che produce essenzialmente odio e astio tra i due popoli.
        agendo diversamente e diplomaticamente magari, probabilmente anche con qualche pressione economica perché no, (i due paesi avevano ancora interessi economici enormi) avrebbero ottenuto dall’Ucraina stessa nella sostanza non già un allontanamento che sarà probabilmente sempre di più accentuato e definitivo, ma probabilmente avrebbero continuato a mantenere non dico una vera e propria alleanza strettissima … ma almeno avrebbero mantenuto una certa “influenza” in quell’area … con grande sollievo un po di tutti anche al fine di scongiurare una pericolosa vera e propria guerra per sbaglio e generalizzata o comunque economica come si sta realizzando tra le parti …
        ma ripeto … con un leader, il quale ha una goffa mentalità da guerra fredda come da ex KGB … e pure dalla personalità narcisistica e psicopatica, degno erede degli ultimi satrapi russi e sovietici, che cosa possiamo pretendere !? la materia grigia di quell’individuo e quella, il brodo culturale anche … pertanto non si può cavare sangue da un rapa …

    • Rifle Leroy

      CITO: “In Lituania ad esempio la pagina web della difesa e delle forze armate
      sono state violate inviando false informazioni le quali suggerivano che
      per il 2015 ci sarebbe stata un invasione da parte della russia
      tutto questo per creare scompiglio, paura, e allarme nei vari paesi … la minaccia costante nei confronti di terzi, per loro equivale ad esercitare una sorta di predominio e controllo anche indiretto nei confronti dei malcapitati di turno …”

      Di Carlo.Sotto la voce TEORIE COMPLOTTISTE.
      consiglio: Fatti visitare da uno bravo. Deve essere un luminare nel suo campo,altrimenti non guarisci.

      • carlo

        ho già risposto ad alberto con degli esempi qui sotto … se ha la compiacenza di
        leggere … magari si da una spiegazione anche lei …

  • geddylee2

    la Russia è il male, fatevene una ragione; gli USA sono buoni, questa è una certezza…

    • agosvac

      Mi scusi, quali USA? quelli che hanno un Presidente votato dalla maggioranza degli USA oppure quelli che questo Presidente lo vorrebbero estromettere???

      • nicola savino

        lol

      • geddylee2

        gli ameri-cani sono buoni, tutti indistintamente… bombardano per il bene dei popoli… w la democrazia yankees… il fine giustifica i mezzi… più bombe più libertà… w l’america, anita mueller e m.p. breedlove!!!

    • venzan

      Quello che dici è proprio la pubblicità che ci fanno adesso.

      • geddylee2

        ma va???

    • Divoll79

      Come sarcasmo non c’e’ male ;-))

      • geddylee2

        😉

  • agosvac

    Se i Russi avessero la capacità di bloccare l’energia elettrica in diversi stati, a quest’ora l’avrebbero fatto se non altro per testare questa loro possibilità. Peccato che negli USA non ci siano mai stati dei black out devastanti. Il fatto che sia successo in Ukraina, paese notoriamente sottosviluppato tecnicamente non significa che l’abbiano fatto i Russi, tra l’altro non si capisce perché l’avrebbero dovuto fare. In Ukraina non c’è una guerra contro la Russia, se ci fosse a quest’ora l’Ukraina non esisterebbe più. In Ukraina c’è solo una guerra civile tra chi è finanziato dai vari soros e chi invece si sente ancora favorevole alla Russia. Sono problemi interni che riguardano solo loro, non certamente chi è esterno alla loro situazione.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Serve un’altra capacità: abbassare le bollette …

      • alberto

        le sue, gentile Anita?…le piacerebbe 😉
        A noi , in Russia, elettricita’,gas,riscaldamento,acqua calda sanitaria e benzina costano decisamente poco.
        Saluti

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Non è tutto gratis come nel regno di Gheddafi?

          • alberto

            no, no, gentile Anita ;altrimenti come farebbe V.V.P. ad acquistare gli orologi che sono all’origine dei suoi incubi notturni?…:D:D
            Saluti

          • carlo

            lei scherza … ma ci vuole del gran pelo nello stomaco nel sostenere senza condizioni un personaggio alla Putin va … io non me la sentirei affatto … quando un ciarlatano simile tentasse mai di prendermi per i fondelli cosi palesemente … susciterebbe in me, come minimo un senso di disgusto e malcelata stizza ogni volta che dovessi vederlo in TV … dove a quanto pare è sempre ben presente, a tal punto dal mandarmi la digestione in palla ogni volta … ma un altro, non c’è !? ma i russi sono proprio drogati in pieno, o che altro ? propaganda ! ecco il segreto di pulcinella … solo ed eternamente spudorata propaganda … si vende bene … non c’è dubbio … altro che i nostri italici dilettanti …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Zero incubi ma solo l’osservazione di alcuni come te che difendono il maltolto che sanno essere l’uccisione di massa per soldi nell’allora Unione Sovietica … https://uploads.disquscdn.com/images/6665f48161f485652a236c60322ba8493181086239cafc2efd82ec39d86e9754.png

  • venzan

    Quante balle sulla Russia perché non si sottomette alla massoneria del Nuovo Ordine mondiale, cioè della finanza mondiale che vorrebbe mettere le mani sulla Russia.

  • franca paris

    Sarò impopolare e me ne scuso a priori, ma questi sono i rischi di tutta questa ipertecnolgia che ha invaso la nostra vita gestita completamente da sofisticati apparecchi computerizzati. Per neutralizzare un paese e porlo sotto attacco è sono sufficienti pochi click. Comunicazioni, canali di informazioni, energia e chissà quant’altro disbilitato in un nano secondo. Complimentoni e W il progresso.

  • Leonardo Facchin

    In realtà, l’attacco alle compagnie energetiche ucraine non avvenne esclusivamente tramite Black Energy 3. Quel malware fu usato per accedere alla rete, installandolo tramite macro di Office che utenti interni incautamente avviarono.

    Ma quello era solo il primo passo. Una volta dentro la rete, gli hacker lavorarono per almeno 6 mesi per mappare la rete interna, upgradare il proprio accesso, individuare i sistemi SCADA che controllavano la gestione della distribuzione di energia elettrica e perfino imparare ad usare l’interfaccia utente di controllo, oltre che sviluppare un firmware che impedisse il ripristino da remoto del sistema una volta che l’attacco fosse stato scoperto.

    Al momento dell’attacco vero e proprio gli hacker usarono i privilegi che si erano ritagliati per prendere da remoto il controllo dei sistemi usati dagli operatori, escluderli dalle operazioni e attivare (sempre da remoto) i controlli per interrompere la fornitura di energia elettrica. Nel frattempo fecero partire un attacco denial of service sui call center telefonici delle centrali, in modo da impedire ai clienti di segnalare i “guasti” alla compagnia.

    L’attacco è durato da marzo a dicembre 2015 ed è risultato nell’interruzione di corrente a 225.000 persone per diverse ore.

    Insomma, non è che sia stato così facile interrompere le forniture. Di certo non è bastato installare e far agire un malware. L’attacco ha richiesto mesi e mesi di lavoro per un effetto di tutto sommato breve durata.
    Ovviamente può essersi trattato di un lavoro di test, mirato a mettere a punto tecniche più raffinate, ma anche per sistemi vulnerabili, gli attacchi sono operazioni complesse.

    • carlo

      infatti, non può che essere che un’organizzazione a livelli molto efficienti come quelli disponibili ad un governo … certe operazioni non sono opera certamente di un semplice hacker.
      i russi si stanno esercitando e mettendo in grado di bloccare server di forze armate al livello di quelle degli Stati Uniti, ed è anche per questo che fanno degli esperimenti e vari tentativi in tal senso, in cui ne fanno per ora le spese paesi come l’ucraina i Paesi Baltici, gli Stessi USA ed anche altri … da non trascurare anche i cinesi i quali fanno la loro parte anch’essi …

      • Sacrifice

        Non si preoccupi Carlo. I sistemi militari vitali, e particolarmente quelli USA, sono protetti da multipli layer di sicurezza – praticamente impenetrabili. E per di piu’ sono coperti da molteplici backup completi e costantemente aggiornati, pronti a sostituire il sistema attaccato in pochi secondi. Checché se ne dica e’ molto più facile proteggere i sistemi informatici che penetrarli, in generale.

        • carlo

          lo spero … ma sappiamo anche che a seguire di un attacco militare vero e proprio contro la Georgia nel 2008 e all’Ucraina nel 2014 a tutt’oggi, è seguito un devastante attacco informatico contro i due paesi, ora è vero, gli Stati Uniti sono un altra cosa, un altro pianeta … ma la cosa non devono comunque sottovalutarla secondo me, dal momento che progressi ne stanno facendo parecchi nel campo militare e informatico …

  • Sor Pampurio

    certo … letale .. i Russi sono dei mostri di competenza informatica. Tutto il modo e’ invaso dai computer russi, per non parlare dei dispositivi mobili. E che mi dite dei super-computer progettati dagli orsi polari della Novaja Zemlia??
    I solito spottino a pagamento.

    • Rifle Leroy

      se sono incompetenti allora non c’è nulla di cui preoccuparsi. Torna a dormire tranquillo…e pensa a wanna cry il cui codice originale è stato trafugato agli STATUNITENSI dell’ NSA…

      • Sor Pampurio

        Lei ha una logica letale. Credo che se Le facessero fare qualche test psico attitudinale farebbe morire dal ridere gli esaminatori. Mette il mio commento come se “fosse parte dell’articolo”. Ma e’ un commento. L’articolo dice altra cosa e non scredita ma cerca, penosamente, di accreditare. Comunque non mi preoccupo per gli attacchi informatici dei russi che di informatica non capiscono una beneamata minchia.

        • Ling Noi

          Potrebbe sempre farsi assumere dai russi e insegnargli informatica…

          • Sor Pampurio

            sono milionario e non lavoro da tempo

          • vantguard

            Milionario in cosa?
            Lupini?
            Lenticchie?
            Riso?
            Chiacchiere?
            L’ultima che ho scritto?

          • Sor Pampurio

            pensala come ti pare, amico

          • Divoll79

            Non trova che sia un po’ sintomo di poca classe dire in giro di essere ricchi (specie di questi tempi)?

          • Sor Pampurio

            ma Lei, mi scusi, e’ proprio scemo! Io mica dico CHI sono. me ne guarderei bene! Dico solo che non lavoro. Questo e’.

          • Divoll79

            Mi perdoni, ma chi se ne importa?

          • vantguard

            La quarta che ho detto?

          • Rifle Leroy

            Al monopoli una volta è arrivato al fantamiliardo.

          • Rifle Leroy

            Che non fai un cazzo da mattino a sera non faccio fatica a crederlo. Mentre i soldi te li danno per fare il troll.

          • Ling Noi

            Accidenti, allora i russi sono rovinati senza di lei che in informatica gli poteva insegnare qualcosa! A questo punto alla Russia conviene arrendersi agli americani, consegnargli le loro armi e dichiararsi stato satellite degli Usa.

  • Salmovivent

    Per quanto siano bravi gli hacker sono in grado di colpire soltanto i sistemi mal protetti. Tutta questa storia sembra un tentativo di gettare discredito su potenze rivali degli USA, Russia e Cina.

  • vantguard

    Quindi mi state dicendo che non ho vinto il superenalotto per via degli hacker russi che si erano insinuati in Lottomatica?

  • Divoll79

    Beh, anche Il Giornale, a volte, se ne esce con degli articoli comici…

  • mariolino

    IO ho lavorato tutta la vita nella produzione di enrgia elettrica, e una volta cose del genere non erano possibili, fino a pochi anni fà, se degli idioti hanno collegato i sistemi di controllo remoto a internet sono appunto degli idioti.
    Se vuoi essere sicuro non ci deve essere collegamento fisico trà i vari sistemi, devono essere indipendenti del tutto, prima esisteva una rete privata per i comandi che transitava sulle linee ad alta tensione, impossibile per gli hacker infilarcisi.
    Chi si fida di firewall e roba simile è un cretino.

  • Andrea Dessì

    SIGNORE E SIGNORI, ULTIMA NOTIZIA DALL’ANSA: È APPENA STATO SCOPERTO CHI SI NASCONDE DIETRO IL FANTOMATICO HACKER RUSSO, IL SUO NOME È: ANITA MUELLER! CONOSCIUTA ANCHE COME LA PIÙ GRANDE MENTE MANIPOLATA DEL PIANETA! LEI CERCA A SUA VOLTA DI ESSERE UNA MANIPOLATRICE, SENZA ALCUN SUCCESSO, PURTROPPO PER LEI E PER I SUOI MANIPOLATORI!

  • Fronzie

    Con l’antivirus della windows sono al sicuro

  • il gobbo

    Salve, non è facile penetrare un sistema, anzi, se tu non lo permetti niente entra,
    se poi uno è tanto stupido di scaricare tutto quello che ti propongono, è chiaro che
    il tuo sistema prima o poi si becca il malanno.inoltre è facile verificare cosa è
    operativo in un computer, in rete ci sono ottime informazioni che istruiscono e
    chiariscono le cose. Certi pennivendoli propagandistici dovrebbero incominciare
    a rassegnarsi e a farsi una ragione, la gente non prende più tutto quello che scrivono
    per oro colato.

    • Fronzie

      con un po di” olio” c’entra tutto