A picture taken late on April 28, 2018 shows smoke plumes rising from explosions in the skyline of a southern district of the Syrian capital Damascus, during regime strikes targeting the Islamic State group in the Palestinian camp of Yarmuk, and neighbouring districts. / AFP PHOTO / Rami al SAYED

Tutto quello che non torna
nell’attacco israeliano in Siria

L’attacco in Siria da parte dell’aviazione israeliana e l’abbattimento dell’aereo russo Il-20 colpito per errore dalla contraerea di Damasco sono ancora avvolte da un alone di mistero. Qualcosa non torna. E lo dimostra anche la catena di accuse, smentite e ammissioni da parte della Russia. Perché prima e durante quell’attacco, i movimenti delle forze in campo in quel settore mostrano come ci sia ancora un’ombra che aleggia sulla battaglia nei cieli del Mediterraneo orientale.

L’attacco è avvenuto nella notte di lunedì. Il ministero della Difesa russo ha pubblicato una mappa che indica la zona dell’attacco e la presenza russa e di altre potenze, oltre al tracciamento della reazione dei sistemi anti-aerei siriani. Come si può evincere dalla mappa, i russi non hanno evidenziato solo gli F-16 israeliani accusati di essere autori del bombardamento e di essersi “coperti” dietro l’aereo russo colpito dal missile dell’anti-aerea di Damasco, ma ci sono anche una nave israeliana e una nave francese, precisamente la fregata Auvergne.

Il coinvolgimento francese

Su questo punto, e cioè sulla presenza di quella nave francese, è opportuno fare un approfondimento. I militari russi hanno dichiarato subito dopo l’attacco che i radar avevano registrato “lanci di missili dalla fregata francese Auvergne, che era in quella zona”. Dopo questa indicazione, o meglio, accusa, da parte di Mosca, è arrivata una smentita da parte della Difesa francese: ma è stata una smentita particolarmente specifica.

Come ha scritto Reuters, citando il portavoce dei militari di Parigi Patrik Steiger, la Francia ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’incidente che ha causato l’abbattimento dell’Ilyushin-20. Ma questo significa che la Francia non ha negato apertamente di aver preso parte all’attacco missilistico. E del resto i radar russi non avrebbero potuto sbagliare sul lancio di missili da crociera da una fregata francese, perché l’accusa è stata particolarmente specifica. E finora non sono mai arrivate smentite sul coinvolgimento nel raid.

Una presa di posizione che lascia ancora perplessi. La Francia ha effettivamente preso parte a un attacco contro la Siria? Da un punto di vista militare, non è un mistero che i francesi abbiano interesse a essere coinvolti in maniera sempre più netta nel conflitto siriano. Ma certo è impossibile provare che sia avvenuto un attacco.

Nelle ultime settimane, le accuse di Emmanuel Macron contro il governo di Bashar al Assad si sono fatte molto pungenti. E il fatto che questo bombardamento sia giunto proprio in concomitanza dell’accordo su Idlib da parte di Recep Tayyip Erdogan e Vladimir Putin, indica che la volontà è stata anche quella di mandare un segnale sull’equilibrio delle forze in campo.

L’esclusione delle altre forze dall’area nord-occidentale della Siria non piace a molti. Il monito francese, unito all’attacco di aprile e al coinvolgimento delle forze speciali di Parigi nel nord-est del Paese, rende evidente che la Francia vuole essere riconosciuta come potenza determinante nella guerra. E quindi un possibile lancio di missili dall’Auvergne, per ora solo sospettato, non va escluso del tutto.

Qualcosa di strano nei cieli siriani

Ma che qualcosa fosse nell’aria, nella notte di lunedì, è stato reso evidente anche da altri elementi. Come scrive Haaretz, i cieli di quell’area della Siria, in quelle ore erano particolarmente densi di aerei. Sicuramente c’erano anche aerei israeliani e probabilmente anche francesi. L’Il-20 è un aereo che vola costantemente in quella zona così come gli aerei-spai americani.

Inoltre, ore prima dell’attacco, “i radar civili hanno anche monitorato i velivoli della Royal Air Force britannica, che, insolitamente, avevano acceso i loro transponder”. Probabilmente, gli aerei della Raf volevano indicare la loro presenza anche per evitare qualsiasi coinvolgimento nello scambio di missili su Latakia. E questo confermerebbe che Israele aveva comunicato l’attacco.

Possiamo quindi essere certi degli elementi base dell’attacco: raid israeliano, reazione dell’antiaerea di Damasco, abbattimento dell’aereo russo. Ma per il resto, esistono questioni ancora oscure che non sono sembrano destinate a essere chiarite nell’immediato. La sicurezza delle accuse russe così come le smentite rapide e molto secche di Francia e Stati Uniti lasciano perplessi. Insomma, lunedì notte qualcosa sembra essere andato storto. E continua a persistere qualcosa di non detto che sembra essere particolarmente importante.

  • Sterminator

    Stessa cosa come ad Ustica, sempre i francesi di mezzo…

  • raul47r

    Putin has stated that the downing “looks like a chain of tragic circumstances

    • Demy M

      Russofobo?

      • Pelzen

        o Russofopo ?

        • Demy M

          Meglio russotopo.

    • alessio f

      traduco per Demy che vede i fantasmi anti putin ovunque: “Putin ha dichiarato che l’incidente sembra una tragica concatenazione di circostanze”

      • alberto

        “traduco per Alessio f che vede i fantasmi russi ( o omini verdi) ovunque”
        Egregio Alessio, riesce a comprendere che la dichiarazione di Putin e’ l’ennesima prova di quanto sia molto piu’ responsabile,intelligente di tanti altri ‘capi di governo’ ?
        quel :”tragica concatenazione di circostanze” non esclude, la consapevolezza che ad innescarla siano stati gli israeliani !
        Saluti

        • Zorz.zorz

          Una volpe affamata,come vide dei grappoli d’uva…( Esopo). Sempre attuale…

          • paolo045

            Non ha mai pensato che la volpe abbia pensato: l’uva, se acerba, mi fa venire la caccarella e se matura non è che mi soddisfi molto; alla fin fine sono un carnivoro e così cercherò qualche pollo domani…
            Buona caccia, volpe!

          • Zorz.zorz

            Vero,ma il senso della fiaba era diverso. Era una volpe ghiotta e l’uva era ottima.

    • Demy M

      Un russofobo riciclato?

  • Georgi Mihaylov

    dicono che la russia è aggressiva, non è vero! ma non capisco visto che le danno della aggressiva perche non comincia a diventare veramente aggressiva ?!!! che la russia organizzi qualche messa in scena e dia la colpa ai francesi o faccia qualche ”scherzo di cattivo gusto” cioè affondi qualche nave in ”silenzio”, ”nessuno ha visto o sentito qualcosa”.

  • Demy M

    Colpire la base di partenza dei missili (navi) incluso gli aeroporti da dove decollano gli uccelli della morte.

    • Pelzen

      è quello che aveva minacciato Putin qualche mese fa, ma evidentemente anche lui sta diventando un “fanfarone”, tante minacce ma nei fatti latita.

      • Demy M

        Vedremo nei prossimi giorni.

        • Anton Chigurh

          Ma certo, vediamo SEMPRE nei PROSSIMI giorni. Un po’ come in quei locali dove c’è scritto “oggi non si fa credito, domani si”…..però avvisaci se succede qualcosa, mi raccomando.

    • Rynnho Taur

      Di nuovo no hai preso le medicine!

      • Demy M

        Uscito dalle fogne?

      • Zeneize

        Neanche gli avverbi, ma dove ti hanno trovato, nelle patatine?

  • best67

    Polpettone bellico!

  • ClioBer

    Ero convinta che fosse Putin a condurre i giochi, ma ora sono, oltremodo, confusa.
    Dunque, da quanto abbiamo letto questi ultimi giorni, si evince che Israele è autorizzato a bombardare la Siria, purché avverta prima i russi (forse pure la Siria).
    Da altre informazioni, se non ho scambiato fischi per fiaschi, abbiamo appreso che gli obiettivi di Israele sarebbero, per via delle alture del Golan, le forze armate iraniane o formazioni in qualche modo alleate o riconducibili all’Iran.
    Ma se Russia e Iran hanno combattuto accanto alla Siria, quindi, di fatto, sul quel preciso teatro di guerra, in un’alleanza a 3, come si spiega che i russi lascino che Israele bombardi i loro alleati?
    Ancora più inspiegabile risulta il fatto che Israele non si limita a colpire gli iraniani, ma anche l’esercito siriano, che si difende, udite udite, con missili e armi fornitegli da Mosca.
    Sarei grata se qualcuno potesse, senza troppi arzigogoli illuminarmi.
    Grazie.

    • To-Mas

      Me lo chiedo anch’io.
      Quando è intervenuta la Russia sembrava tutto logico e “pulito”, ora non so più cosa pensare e quali giochi, realmente, si nascondano dietro le apparenze.

    • tzilighelta

      Molto semplice, Siria e Iran sono di fatto stati canaglia, se sono ancora vivi è solo perché in qualche modo sono utili a scambi commerciali o riposizionamenti strategici delle grandi potenze (USA e Russia) in questo caso dopo il fallito tentativo americano di posizionarsi in Siria ecco che i Russi sono riusciti a mettere le tende in una posizione geografica molto interessante dal punto di vista economico e militare, ma c’è un ma, Israele è un alleato naturale di USA e Russia, chi minaccia Israele muore, i due succitati stati canaglia governati da barboni fanatici e dittatori senza scrupoli ogni tanto mettono le mani sui fili scoperti dell’alta tensione, Israele interviene semplicemente per ricordare che chi tocca i fili muore! Putin non si metterà mai contro Israele visto che in gran parte lo stato ebraico è composto da figli della grande madre Russia!

      • Jj Jj

        lo stato canaglia e’ israele nn dimenticarlo

        • tzilighelta

          Tu non dimenticare che i nemici di Israele, cioè tutti i paesi che gli stanno attorno, sono i barbari che oggi stanno invadendo l’europa, fucina di terroristi e dittatori, tutti i nemici di Israele sono stati di polizia, posti invivibili, per questo Israele fa paura, perché è l’unico paese civile circondato da gente fuori di testa che si ostina a vivere come duecento anni fa!

          • Emilia2

            L’Europa, o almeno l’Italia, non e’ invasa dai siriani, ma dagli Africani

          • tzilighelta

            E però anche un po di islamici mi sembra che siano entrati nel nostro paese, pochi Siriani è vero, ma tanto islam bianco e nero, il tuo amico Assad, padre e figlio, si sono molto adoperati per distruggere Israele, per farne cosa poi, darlo in mano a fanatici fannulloni islamici che poi vengono qui a mangiare a sbafo!

      • alberto

        Egregio tzilighelta,
        “i Russi sono riusciti a mettere le tende….”?
        La base di Tartus e’ gestita dai russi fin dal 1971 !!!

        • tzilighelta

          Vero, ma dopo la cosi detta primavera araba Assad stava rischiando di fare una brutta fine, e i Russi di conseguenza rischiavano di perdere il controllo delle basi, direi che sono intervenuti proprio per quello, non certo per liberare il mondo dai talebani dell’isis!

          • alberto

            Egregio tzilighelta, non sia cosi’ banale. L’alleanza tra Siria e Russia (urss) risale al 1944 quando l’aiuto’ a sottrarsi al controllo coloniale francese !
            Molti alti ufficiali siriani furono addestrati in Russia; tra loro anche Hafiz al-Assad!
            Ripeto, non banalizzi.
            Ah, quelli che ‘liberano il mondo’ ed esportano democrazia sono gli americani; i russi pensano a proteggere e difendere il loro Paese.
            Saluti

          • tzilighelta

            Io non banalizzo niente, lei invece scrive cose che non c’entrano niente con l’argomento in oggetto, non cambio di una virgola quello che ho scritto e lei nonostante i suoi sforzi non è stato in grado di smentire! Infine chiude il suo banale e inutile intervento con una leccata a Putin e ai suoi impresentabili amici! Saluti

          • alberto

            Egregio tzilighelta , lei scrive :
            “e i Russi di conseguenza rischiavano di perdere il controllo delle basi, direi che sono intervenuti proprio per quello
            Io le faccio notare che l’alleanza, il supporto della Russia alla Siria ha radici lontane nel tempo per cui parlare solo della base russa in quel Paese e’ una deprecabile banalizzazione!
            PS
            Ma lei riesce a capire l’italiano ?

          • tzilighelta

            Guardi che non essere d’accordo con lei non significa non capire l’italiano, inoltre il suo tono mellifluo e viscido nasconde quella ipocrisia di chi non ha il coraggio di esporre le proprie idee, ricorre all’insulto e poi da autentico parakulo cerca di sviare l’argomento su un altro piano! Putin è intervenuto quando ha capito che gli USA non erano intenzionati ad andare oltre, la Russia ha difeso i propri interessi, questa è la vera e unica ragione dell’intervento non certo le ragioni umanitarie o guerra all’Isis, se lei è un tifoso di Putin è libero di esercitare questa funzione come vuole, ma non attraverso di me con argomentazioni banali e stupide! Ora torni indietro al mio primo post, lo stampi e se lo appenda in camera!

          • lollo lolli

            Hai fatto un’altra brutta figura, dando prova di ignoranza e stupidità. Oggi sei tu lo scemo del villaggio ad honorem!

          • tzilighelta

            lollo troll, a un koglione come te non dovrei neanche rispondere, ma ti concedo questa grazia e ti mando dritto affangala!

          • http://batman-news.com stefano

            Meglio amici di Putin che di quei porci di americani ed ebrei.

          • tzilighelta

            Per metà sembra uno slogan degli anni 70 (comunista) e per metà sembra un delirio degli anni 30 (nazista)

      • Emilia2

        Per quale motivo la Siria (dove convivevano pacificamente religioni diverse) e’ uno Stato canaglia?

        • tzilighelta

          Bello credere alle favole, in Siria come in tutto il medio oriente è difficile trovare un paese dove si convive pacificamente, Assad dittatore figlio di dittatore ha ereditato il paese dal padre (dittatore feroce) Alawita alleato degli Sciiti minoranza in Siria dove invece i Sunniti sono la maggioranza da sempre vessati dalla famiglia Assad! Pensi che soltanto nel 2011 Assad ha abrogato la legge marziale, in vigore da 48 anni in Siria! Lo ha fatto perché le piazze di tutto il paese erano in subbuglio stanche di vivere in uno stato di polizia, era l’inizio della primavera araba che dopo purtroppo è diventata un’altra cosa! Quindi per favore non mi parli di paese pacifico, l’Islam per sua natura, in tutte le sue sfumature, non può essere pacifico! Saluti!

          • Emilia2

            “L’Islam non puo’ essere pacifico”. Quindi noi (la coalizione occidentale) aiutiamo la sua forma piu’ integralista e violenta, tipo alNusra e Isis. Molto bene.

          • tzilighelta

            Molto male semmai, da quelle parti è difficile trovare un alleato che non sia un tagliagole e anche quando sembra a posto poi dopo si rivela peggiore di chi lo ha preceduto!

          • Emilia2

            Il mio “molto bene” era ironico

          • Alphaenemy

            infatti assad è noto per essere un estremista islamico e i suoi oppositori per essere dei progressisti secolari

        • Zeneize

          Perché fa gola a Israele e alla Turchia, dove i capi dei capi dei capi di tzilichecca risiedono.

      • Zeneize

        Una spiegazione degna del buco nel lattice. Ma perché, perché quella poveraccia non è stata un po’ più attenta quella notte, con quel marocchino ubriaco?

    • Demy M

      Nessuno puo dare una risposta se non Putin, cosa che dovra’ fare obbligatoriamente con il Ministro della difesa e Comitato militare per la difesa della Federazione Russa. Prima di allora non credo sia possibile analizzare la situazione senza incorrere in errori di valutazione. Saluti da Vladivostok.

    • alberto

      Gentile ClioBer, e’ vero che ,fino a ieri con l’incidente che ha coinvolto l’ IL-20, esisteva questo tacito accordo sulla possibilita’ da parte degli israeliani e la coalizione degli ‘esportatori di democrazia’ di attaccare e bombardare obiettivi in Siria previa comunicazione alla Russia e ,di conserva ai siriani. Dato per scontato che detti attacchi fossero diretti solo contro i ‘tagliagole ‘ delli’isis o, per gli israeliani, contro gli Hezbollah.
      Troppe volte, purtroppo, sono stati colpiti anche regolari siriani e regolari iraniani.
      Gli iraniani supportano gli Hezbollah libanesi fin dal 2003 ma questi non sono sotto il loro diretto comando. Gli iraniani hanno loro forze regolari in Siria (qualche migliaio di uomini nelle basi di Tiyas,Al-Shayrat e Al-Kiswah.
      E’ anche vero, come scrive lei, gli alleati sono siriani ,russi ed iraniani ma poi ci sono altre formazioni che combattono dalla loro parte ( curdi pro Assad e Hezbollah) ma non per questo ‘alleati’.
      Gli hezbollah in particolare sono una brutta ‘gatta da pelare’ per Putin. Loro fanno la guerra soprattutto contro Israele e convincere gli iraniani a non supportarli non e’ facile impresa.
      Dopo l’incidente di ieri ci saranno sicuramente sviluppi speriamo nella direzione di un’allentamento della tensione .
      Saluti

      • Boromir

        Gli Hezbollah fanno la guerra contro Is raele? A me pare il contrario. Il fatto è che Is raele non ha ancora digerito la sconfitta nel Libano meridionale del 2006 per questo bombarda in continuazione le formazioni di Hezbollah in Libano e Siria.

        • tzilighelta

          Gli Hezbollah vivono solo per fare la guerra ad Israele, è l’unica ragione di vita di gente fuori di testa senza futuro e senza speranza, destinati a vivere nell’indigenza causata dalla totale devozione ad Allah!

          • Boromir

            Infatti hanno invaso Is raele diverse volte; i loro aerei bombardano le città is raeliane, e poi hanno commesso un crimine gravissimo: combattono quei poveri e indifesi tagliagole-terroristi sunniti di Al Qaeda- Al-Nusra finanziati e armati dall’Occidente e dal Baluardo che hanno causato 400.000 morti in Siria e massacri di musulmani sciiti, cristiani e yazidi.

        • alberto

          sicuramente c’e’ anche questo aspetto…

        • Anton Chigurh

          Ah! Hanno perso nel 2006? E chi ha vinto allora???

          • alberto

            Anton, ‘sembra’ (!) che il 12 luglio 2006 Israele abbia attaccato e causato la morte di almeno mille civili. Dopo 33 giorni si sono accorti di non poter avanzare; erano inchiodati poco oltre il confine ed avevano gia’ perso circa 200 uomini.
            Hanno quindi accettato la risoluzione onu 1701 e si sono ritirati con la coda tra le gambe !
            Ora si risponda da solo su chi ha vinto
            Saluti

          • Anton Chigurh

            Intnto i morti Israeliani sono 121, Hezbollah 250, così giusto due parametri. Quindi secondo te ha vinto Hezbollah??? E come mai dopo quella brillante vittoria non ci hanno più provato? Sentiamo un po’.

          • telepaco

            Gli israeliani da allora non ci hanno più riprovato ad entrare in Libano, forse questo volevi dire :) ? Una battaglia o una guerra non la vinne chi ha meno morti, ma chi ne ottene un vantaggio maggiore. Altrimenti la Germania nazista avebbe vinto la guerra conto l’URSS (20 milioni di morti subiti contro 4 dei tedeschi su tutti i fronti) o gli USA avrebbero vinto quella in Viet Nam (50.000 contro 1,5 milioni), ma mi pare che le cose siano andate diversamente o no?

          • Anton Chigurh

            Innanzitutto non era una guerra per conquistare terreno, inoltre non mi sembra che Nasrallah abbia rivendicato la vittoria, al contrario, ha affermato che avesse immaginato cosa gli sarebbe caduto sul capo non avrebbe scatenato la guerra. Ti sembra un vincitore?

          • Zeneize

            Sì, si può dire che Hezbollah nel 2006 ha vinto, poiché da allora gli Israeliani se ne sono stati buoni a cuccia. Anche tu dovresti stare a cuccia e cercare di dormire, poiché di notte “lavori”.

          • Anton Chigurh

            E il vantaggio di Herzbollah dopo la guerra quale sarebbe? Aver distrutto la parte del Libano sulla quale hanno il controllo, oltre ad averne ceduto una parte alla tutela dell’ONU? i 250 morti da loro ammessi? Ovvero molti di più? Attendo di conoscere quali vantaggi possa vantare Hezbollah. Vantaggi veri, non dichiarati.

          • alberto

            Allora Anton, non possofarle dei disegni come per i bambini…
            Gli israeliani attaccano poi quando fu chiaro che il suo Esercito (israeliano), inchiodato poco oltre il confine, non solo non avrebbe potuto piegare la Resistenza, ma stava andando incontro a perdite sempre più alte, accettò la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu 1701, ritirandosi con i suoi morti.
            Non so; provi a rileggere piu’ volte. Si faccia aiutare da qualcuno….:D…:D
            PS
            Hezbollah 250 ? Lei dimentica che gli israeliani hanno ucciso anche piu’ di mille civili innocenti !

          • Anton Chigurh

            Senti, non darti tante arie da storico de sti c…zzi, perchè NON lo sei. Israele non ha vinto ed Hezbollah non ha perso. Ergo, nessuno ha vinto e nessuno ha perso. Se Israele avesse proseguito la guerra la parte sud del Libano sarebbe stata rasa al suolo, altro che 1.000 vittime. Hezbollah si nasconde in mezzo a loro, e fa la guerra in questo modo. Probabilmente fa bene. per cui evita di citare le vittime civili, se i libanesi tollerano gli Hezbollah tra di loro ecco le conseguenze.

          • Zeneize

            Che peccato allora, ma puoi sempre andare a combattere tu. La rabbia non ti manca, parti e vedrai che entro un’oretta verrai sodomizzato in piazza. Ma questo è quello che cerchi realmente, vero fricchettone “Anton”?

          • Buba17

            hezbollah ha colto una vittoria cosi grande che sono più di 10 anni che non sparano più nemmeno un petardo.

          • Demy M

            Al contrario di voi che continuate a massacrare i civili.

        • Luigi

          Hezbollah ha costruito uno stato separato dentro al Libano ,gli Hezbollah sono sciiti come gli iraniani .i loro obbiettivi sono due :Israele e la mecca .

      • ClioBer

        Innanzi tutto, grazie per aver provato a dissipare i miei dubbi. Purtroppo qualcosa ho capito, ma tanto non mi torna ancora.
        In particolare, non mi pare che Hezbollah, curdi o Isis combattano fianco a fianco dell’esercito siriano, tanto da rendere impossibile agli israeliani di individuare, con certezza, gli obiettivi. Ne ricavo che: Nel mirino dell’attacco di cui discutiamo, c’era proprio l’esercito regolare di Assad.
        Ora, se così fosse, pur non escludendo che le mie siano deduzioni totalmente errate, mi pare che ci sia una situazione che ha del grottesco e sfugga ad ogni logica.
        Forse ha ragione il lettore Georgi Mihaylov – ringrazio anche Lui per avermi risposto – che sostiene che qualsiasi passo sbagliato potrebbe far esplodere un conflitto su vasta scala, quindi i vari contendenti (Putin in primis) debbono digerire ciò che, in un contesto diverso, risulterebbe indigeribile.

        A Lei,. Caro Alberto, l’ho già ringraziata, ma desidero ringraziare e salutare anche l’amico Demy M. e tutti quelli che hanno risposto, cortesemente, al mio post.
        Buona serata.

        • alberto

          Gentile ClioBer, purtroppo a noi..’poveri mortali’ non e’ dato sapere quali accordi,intese ci siano ai massimi vertici.
          Ha perfettamente ragione quando scrive che la situazione delle ..’alleanze’ e’ talmente poco chiara per cui risulta difficile per gli israeliani (in primis) individuare con certezza gli obiettivi.
          Da qui nasce poi il grande problema che gli israeliani non si pongono scrupoli e…sparano nel mucchio !
          Sono anche io convinto che in questa situazione grottesca , un incidente come quello occorso all’ IL-20 potrebbe scatenare eventi incontrollabili
          Putin sta dimostrando ancora una volta saggezza,intelligenza e tanta pazienza.
          Saluti

          • Demy M

            Fino a che punto Putin potra’ tollerare le criminali azioni di israele? Per venerdi e’ stato convocato un vertice militare per stabilire le azioni da prendere anche perche’, per Putin sara’ “difficile” presentarsi ai parenti delle vittime dicendo…..e’ stato un errore. In caso contrario D.M. prendera’ il suo posto per motivi di salute. Questa e’ la prospettiva in mancanza di una risposta decisa e visibile, almeno stando agli “umori” dei militari. Saluti.

          • Emilia2

            Putin non tollera Israele. Tollera le azioni degli Americani e soci (tra cui anche Israele) perche’ l’America (purtroppo) e’ piu’ forte.

          • Demy M

            L’America non e’ piu forte, solo piu criminale.

    • Georgi Mihaylov

      la situazione è davvero complicata…tutte le nazioni in campo sopratutto USAisraele sono in una posizione tale da poter permettersi di fare quello che voglio, perche sanno che se qualcuno li attacca con molta probabilità scoppia la guerra mondiale questo vale anche per gli americani e israeliani se attaccano i russi, cioè innescherebbero eventi tragici quindi si evitano tutti, quindi mosca lascia fare a patto che non uccidano soldati russi, alla fine israeliani e americani bombardano la siria sapendo che sono in posizione d’attacco e non da difesa come i russi e i siriani, applicando la logica iniziale che ho scritto. in poche parole c’e poco da fare…ameno che non si voglia far scoppiare la 3 guerra mondiale.

      • Emilia2

        Ma in questo caso sono morti anche dei Russi

      • Demy M

        Se i Russi buttano giu un aereo francese, inglese o americano applicheranno subito l’articolo 5 del trattato Nato. Da qui la “pazienza” di Putin.

        • Georgi Mihaylov

          è quello che dovrebbe succedere ma dubito che gli americani lo farebbero e sopratutto dubito che l’europa gli seguirebbe molti anzi quasi tutti si sfilerebbero

    • Lorisss

      Credo che siano più chiavi di lettura, strategie a breve e lungo termine.
      Scegliere chi appoggiare diventa ancora più difficile perché tutt’e le parti in gioco bluffano e perseguono un obiettivo.

      Israele con la scusa di difendersi attacca preventivamente in Siria Siriani per via delle occupate alture del Golan e iraniani. Non certo Isis

      L’iran è stato chiamato per difendere Assad e gli sciiti però ha legami con hezbollah in Libano che sono in guerra perenne con Israele
      L’Iran paventa o paventava la distruzione di Israele un giorno sì e l’altro non si sa.
      Anche se fin qui mai ha avuto azioni belligeranti verso Israele che in realtà nessuno al momento considera.

      E Domani?

      Non è che dai 1 dai 2 e 3 veramente Israele scatenerà una guerra?

      Non è che l’Iran deciderà di non tornarsene a casa e già che è lì due cannonate a Israele le tira ?

      E l’altro criminale erdogan che nulla c’entrerebbe che si vuole annettere parte della Siria e sterminare i curdi fa parte della nato e appoggia i fondamentalisti…

      Sicuramente lo zio Putin sta tenendo a freno tante cose gestendo più tavoli ma troppi attori si stanno intromettendo

    • Strottz

      È molto più semplice di quanto pensi cara. Putin è un ladro e i ladri non hanno mai tendenze suicide. Perciò, al massimo può fare l’offeso e tenere il broncio fino a martedì.
      Non devi ringraziarmi. Illuminarti è stato un piacere.

      • Zeneize

        Illuminati tu stessa: prova a dar fuoco a quello stupido pentacolo, poi infilatelo là dentro. Ti piacerà, vedrai.

      • lollo lolli

        È vero che mangi letame nei giorni di festa?

        • Zeneize

          Solo nei giorni di festa più importanti, tipo lo yom kippur.

        • Strottz

          È soltanto una diceria messa in giro dal tuo amichetto zenzenze. Non devi preoccuparti lolli trolli, non vi addento.

          • lollo lolli

            Addentami pure, poi vedi che succede. Sarebbe divertente (per me).

          • Zeneize

            LOL sarebbe da ridere, per un po’ non sentiremmo parlare di strunz.

    • Maria

      La verità e che l anti missilistica siriana ha fatto cilecca invece di colpire l aviazione israeliana che aveva colpito installazioni missilistiche iraniane colpi per sbaglio l aereo russo in fase di atterraggio. Putin si sta rendendo conto che l Iran repubblica islamica basata sul Corano e gliHizbollah loro alleati sono imprevedibili. Perfino Erdogan e in difficoltà chiedendo aiuto a Putin a Sochi ma senza risultati. Putin e impantanato in una politica pericolosa affettada movimenti radicali islamici imprevedibili mentre i lettori imputano solo a Israele e agli USA i bombardamenti e i massacri. Mentre l Europa e divisa su tutto.Maria

  • Buba17

    quello che non torna è la versione che voleva coprire l’ incapacità siriana. gli aerei di gerusalemme erano gia sopra israele al momento dell’ abbattimento dell’ aereo russo.

    • Demy M

      Falso. I tracciati radar pubblicati dal Ministero della Difesa della Federazione Russa documentano diversamente.

      • montezuma

        Quindi li sa leggere. Non è una capacità molto diffusa:-)

  • Danilo Minicucci

    Ma la scatola nera non si è potuta recuperare?

    • montezuma

      Per farvi cosa, di grazia?

  • Maria

    In

  • Maria

    In Siria l Iran continua l installazione di missili balistici di lunga distanza e a tale proposito ci sono foto satellitari che lo confermano. L anti missilistica siriana ha fatto cilecca poiché invece di colpire l aviazione israeliana colpi l aereo russo in fase di atterraggio.L incidente alla inizio irritò Putin ma ora tutto e stato chiarito Nessuno pero menziona l installazione di missili iraniani in Iraq che minacciano non solo Curdi iracheni bensì la Giordania. Mentre il movimento dei fratelli musulmani sta estendendo la sua fiitta rete in tutta Europa. Erdogan pure e in difficoltà a causa del rifiuto del cessate il fuoco proposto a Putin e alla Siria. Il caso iblib non e chiuso e presto esploderà nuovamente. Il medioriente sta per esplodere nuovamente mettendo in pericolo tutta l Europa e pure Putin ma i lettori degli occhi della guerra sono ciechi poiché imputano a Israele e agli USA il massacro in Siria mentre e l islam dei fratelli musulmani che sta soffiando sul fuoco mediorientale mentre l Europa e divisa su tutto.Maria

    • stefanovichok

      Non sono d’accordo.
      Putin ha giustificato Israele perchè vuole chiudere la crisi siriana mantenendo buoni rapporti con gli israeliani e i turchi.
      L’Iran si arma perchè anche Israele mostra i muscoli.
      Ma arriverà il tempo della distensione anche per loro.
      Se solo ci fosse un leader illuminato in almeno una delle parti!
      Prima o poi accadrà.

    • colzani

      adesso è vietato fornirsi di missili balistici? avete frignato come scrofe al macello sull’inesistente programma nucleare iraniano mentre voi ratti infetti siete il paese con la più alta densità di testate nucleari per abitanti al mondo. vi rifiutate di aderire a qualsiasi trattato di non proliferazione nucleare e chimica e rompete i ¢oglioni a chi quei trattati li ha sottoscritti e osservati. sostenete ogni tipo di terrorismo per i vostri lerci interessi, dai curdi del pkk ai ribelli jihadisti siriani e piagnucolate se l’iran sostiene con 7 milioni all’anno hezbollah metre voi ricevete armi gartis per 4500 milioni ogni anno dai contribuenti statunitensi. la minaccia siete voi, diversamente umani, presuntuosamente poggiati all’apice di quella piramide che vi vorrebbe eletti di un dio di cartapesta. i criminali siete voi che avete rubato terre che non erano vostre. voi nordafricani ashke nazi non vi distinguete dai vostri compagni sauditi se non nel nome del dio che vi siete inventati.

  • stefanovichok

    E’ chiaro che Putin ha voglia di chiudere il nodo Siria.
    Anche a costo d’incassare qualche sconfitta.
    Dopotutto queste sterili rappresaglie israeliane non sono dirette nè contro lui nè contro Assad direttamente.
    Servono per far vedere la determinazione israeliana e intimorire i vicini, come hanno sempre fatto prima della crisi siriana.
    Alla Russia serve più la pace con Israele che l’ostilità.
    E Putin cerca sempre di fare le cose più vantaggiose per la Russia. Questo non lo si può negare.

  • http://batman-news.com stefano

    Dopo Israele e Usa, altri da eliminare fisicamente sono i francesi di quel cretino di Macron e della sua babbana di moglie.

  • vittorio

    Putin gioca a scacchi e gli altri lo riempioono di botte.

  • giovanni

    Visto che nelle guerre scatenate dalla rivoluzione francese ad oggi, c’e lo zampino delle banche sioniste, rinchiuderli tutti in un campo di concentramento? Troppo nazista vero? Si vuole curare il cancro con l’aspirina. Dobbiamo togliere la fonte di interesse sul petrolio/dollari, a quel punto le banche sioniste la finiranno di scatenare guerra per il controllo di questa fonte energetica. Vi siete mai chiesti come mai dobbiamo subire questa orda barbarico africana? Come mai le sinistre e il vaticano sono così solerti nel sostenere questa invasione? Come mai multinazionali americane e cinesi operano indisturbate a sfruttare le zone da dove provengono i neo barbari? Come mai la Merkel in una recente visita in alcuni stati africani ha perorato un aumento di questa invasione verso l’Europa. Per quale motivo la Merkel nell’ultimo referendum pro nucleare ha commentato contro il nucleare italiano mentre in Germania ha firmato accordi per aumentare la produzione di energia prodotta dal nucleare, forse per creare problemi al nostro potere industriale? Il gioco è economico, nella prima guerra mondiale per distruggere l’impero tedesco, nella seconda il potere del baratto di Hitler, il Vietnam per il controllo del Pacifico, la Siria per invadere tra poco l’IRAN.

  • Asterix

    Caro Vita, invece se ci mettiamo a fare l’elenco di quello che non torna con voi giornalisti di “occhidellaguerra” facciamo notte.
    Innanzitutto non si riesce a capire come non vi rendiate conto che i Russi sono dei mentitori cronici! Tanto per fare un esempio provi a prendere le perentorie affermazioni degli alti vertici militari Russi nelle prime ore del disastro del Kursk,poi le metta a confronto con i risultati finali dell’inchiesta e provi a vedere se nota qualche discrepanza.
    L’altra cosuccia che non torna in questa vicenda, Caro Vita, dopo gli innumerevoli articoli celebrativi che avete pubblicato sui meravigliosi sistemi SAM Russi, è per quale diavolo di motivo i Russi si lamentano così tanto del singolo minuto di preavviso, visto che dovrebbero disporre di occhi in grado di vedere ben più lontano della ventina di chilometri ( + o -) che un aereo carico di ordigni riesce a percorrere normalmente in 60 secondi.E’ un bel mistero, non crede anche lei ?

    Tra l’altro, su questo tema, aggiungo che il 25 Agosto del 2017 il Generale Sergey Meshcheryakov annunciava solennemente che i migliori sistemi SAM Russi nelle aree di Latakia e Tartus erano stati pienamente INTEGRATI nella rete di difesa aerea Siriana.
    Quindi l’altro mistero su cui dovreste interrogarvi, caro Vita, è come suddividere bene le responsabilità…perché che i siriani abbiano combinato un frittata bella grossa ormai non vi è più alcun dubbio, ma bisogna vedere se ci sono anche “uova russe”, non crede ?

    Altra cosetta: Se i perfidi Israeliani hanno veramente giocato a nascondino con l’areo russo e non hanno rispettato gli accordi coi Russi sui tempi di preavviso, per quale diavolo di motivo i Russi non hanno nemmeno provato a intercettare qualche ordigno lanciato in direzione di Latakia, che pullula di installazioni russe ? Se la IAF non rispetta i patti a quel punto sarebbero liberissimi di non rispettarli nemmeno loro, non crede ?

    Voglio proprio vedere come finirà. Nel frattempo gli Israeliani hanno fornito i loro dati che dimostrano che gli aerei erano già sulla verticale di Israele quando il missile è stato lanciato.
    Ovviamente io i dati non li conosco, ma registro che rispetto alle prime ore il comportamento dei Russi è ben più conciliante.
    Adesso avranno una bella gatta da pelare, perché o confermano la versione ufficiale incentrata sui soliti “Perfidi Giudei”…e allora poi non potranno far altro (come minimo) di richiamare a Mosca l’ambasciatore in Israele per le classiche “consultazioni” e interrompere gli accordi in vigori per evitare il fuoco fratricida.
    Oppure dovranno tornare sui loro passi e andare a sollevare il coperchio sui pasticci compiuti dal loro caro alleato, probabilmente con qualche errore commesso anche da loro stessi.
    Nel caso i familiari delle vittime dovessero diventare troppo insistenti e porre delle domande troppo scomode, si può sempre ricorrere a qualche iniezione di barbiturici, anche davanti alle telecamere, vero Vita ?

    • Kimo Timonen

      Mai lette tante scemate tutte insieme, complimenti per lo sforzo .
      A mai più.

      • Ilario Fontanella

        eliminato….

      • Asterix

        Mi dispiace che si sia bruciato un profilo di riserva…

  • lollo lolli

    Per ora la mia spiegazione preferita è su eurasiafuture . com .
    I Russi sono abituati ai raid aerei dei loro amici israeliani e alla loro presenza vicino ai propri mezzi. Sono semplicemente più amici di quanto crediamo. Ecco perché i Russi non hanno messo caccia a scortare l’aereo spia e in genere non si sono preoccupati vedendo le manovre.
    La contraerea siriana probabilmente non aveva l’iff (identification friend or foe) o, se ce l’aveva, non sarebbe stato efficiente con la manovra tipo Ustica effettuata dai jet israeliani.
    Se si accetta questa teoria va più o meno tutto a posto; altrimenti, troppe cose non si spiegano.