1457600552-tunisia-reuters

Com’è cambiato il Nord Africa
dopo le primavere arabe

Gli esperti di geopolitica nel corso dei decenni hanno coniato una parola, un concetto, per definire una vasta area del mondo attraversata da pulsioni e pressioni molto simili tra loro. Si tratta di Mena, l’acronimo inglese di Middle East and North Africa. Una lunghissima fascia che va dal Marocco all’Iran, una grande regione che ospita 361 milioni di persone. Dal 2011 questa fascia di territorio è stata investita prima da decine di proteste, poi da un’ondata di violenza che in molti casa ha sovvertito gli ordini persistenti. In questo senso le cosiddette “Primavere arabe” hanno rappresentato il punto di partenza di fenomeni che non si sono ancora arrestati.

Attraverso il vasto database dell’Armed Conflict Location & Event Data Project (Acled) è possibile andare a vedere con mappe e numeri l’impatto di quella stagione, in particolare per alcuni Paesi. Il primo dato impressionante è il numero delle vittime stimate. Nel decennio 2001-2010 quelle censite dall’Acled erano state 5.600, mentre nel periodo successivo, quello che va dal gennaio 2011 al giugno 2018, le vittime sono state 25mila, un aumento percentuale che supera il 440%.

Il punto fermo che può aiutarci a visualizzare questo snodo può essere l’Algeria. Come si può vedere dalla seconda e terza mappa la maggior parte degli attentati e degli episodi di violenza sono avvenuti nell’ex colonia francese, basti pensare che solo in quel Paese si concentrarono 5.332 persone uccise mentre i Paesi vicini registrarono circa 300 vittime. In quegli anni il Paese stava uscendo da una decennale guerra civile che aveva lacerato gli animi e causato migliaia di morti. Ma nonostante la fine delle ostilità la violenza continuò in particolare per mano di due formazioni, il Gia (Gruppo islamico armato) attivo fino al 2004 e il Gspc (Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento) che rimase attivo e pericoloso fino al 2017 quando confluì nel ramo magrebino di al-Qaeda (Aqim).

Tenendo fissa la mappa sulla violenza algerina si può vedere come Marocco, Libia e Tunisia abbiano attraversato il primo decennio del nuovo secolo con una relativa tranquillità, una tranquillità sconvolta dopo la primavera del 2001.

La quarta mappa mostra come l’intensità della violenza si sia diffusa in tutta l’area, risparmiando praticamente solo il Marocco. Il dato forse più significativo è la Libia. Stando al database Acled tra il 2001 e 2010 sul suolo libico si erano verificati solo tre episodi violenti, con una sola vittima. Nel giro di un solo anno, il 2011, il numero delle vittime è letteralmente esploso con 3.300 persone uccise in scontri e attentati. Un numero cresciuto fino a 13 mila nel corso degli anni (dati aggiornati a giugno 2018), e spinto dalla violenza con cui le milizie e le tribù hanno combattuto (e combattono) per il controllo del territorio, un territorio sul quale non riesce a sorgere un governo centrale.

Ma il seme della violenza seguito alle Primavere arabe è arrivato anche in altri Paesi come la Tunisia, quella che ha dato il via a tutto. Prima nel 2011 a Tunisi e dintorni non era successo molto, in dieci anni erano stati registrati solo otto episodi di violenza, il più grave avvenuto nell’aprile del 2002 per opera di al-Qaeda che causò 22 morti. Un numero aumentato di oltre venti volte nel giro di pochi anni se si considera che tra il 2011 e 2018 le persone che hanno perso la vita in Tunisia sono state circa 500.

Lo tsunami partito da un piccolo ambulante della Tunisia all’inizio di gennaio ha fatto sentire i suoi effetti anche a chilometri di distanza, dove a febbraio sono arrivate le dimissioni del presidente Hosni Mubarak in Egitto. Da quel momento nel Paese è successo un po’ di tutto, elezioni libere con l’ascesa dei Fratelli musulmani al colpo di Stato del generale Abd al-Fattaḥ al-Sisi. A farne le spese però sono stati anche i comuni cittadini. Solo nei giorni più intesi della rivoluzione, tra il 25 gennaio e l’11 febbraio 2011 i morti furono 846. Nel decennio precedente le vittime furono a malapena 200, uccise molto spesso in piccoli agguati nel Sinai. Dopo la rivoluzione però tutto è cambiato.

Le vittime in sette anni di instabilità sono state più di 8mila. Non solo. Nel Paese, a est, nelle pieghe del deserto del Sinai, si è installato un ramo molto pericolo dell’Isis, Wilayah Sīnāʼ. Un gruppo di miliziani che si è reso responsabile di attentati contro i cristiani copti e ha minacciato anche la via lungo il corso del Nilo. Non bastasse questo, gli esperti hanno messo in guardia sulla nascita di nuove sigle combattenti che approfittando del caos libico si sono istallate lungo il confine occidentale, creando rifugi sicuri nel deserto. Difficile dire come sarà il percorso di pacificazione dell’Egitto e più in generale del Mena, quello che è certo è che l’insorgenza e il terrorismo diffuso partiti dal 2011 sono ancora pericolosi, nascosti e pronti a colpire. Come dimostra la lenta ma costante risalita di al Qaeda che proprio nel grande deserto del Nord Africa sta riuscendo.

  • best67

    la stupidità del mondialismo”!

    • Divoll79

      Non e’ stupidita’, e’ crimine con l’aggravante della premeditazione.

    • Alox2

      Fuori dai confini Occidentali solo Barbarie…e’ innegabile!

      • Mario Marini

        Bla,bla,bla, L’occidente che accoglie le fecce del terzomondo? Gli usa sono FECCIA

  • montezuma

    Le “primavere (ma de ché) musulmane” sono un’offesa alla dignità umana, contro il buon senso, a un minimo di etica politica (se esiste) e certamente contro l’interesse dell’Europa e dell’Italia! Le oligarchie internazionali e mondialiste che appoggiano gente come Clinton, Obama, Zapatero, Hollande, Renzi, Tsipras, Sanchez e compagni, DEVONO ANDARE A CASA!

    • maurizio tosi

      Più che a casa andrebbero impiccati per intelligenza con il nemico. Nemico della civiltà occidentale. Ulteriore prova che il Nobel sia controllato dai mussulmani come del resto l’ONU ( Nobel per la pace ad Arafat, capo del terrorismo palestinese, ricordate settembre nero? La strage a Monaco ? Il Nobel a Obama che fece di tutto per allargare i territori per la gloria di allah e l’avversione verso paesi contrari all’invasione islamica, Cina e Russia) senza dimenticare l’inglese Blair che ha trasformato il suo paese in un califfato pakistano.
      Mao Li Ce Linyi Shandong China

      • Mario Marini

        Ormai i premi nobel hanno perso ogni credibilità, è una istituzione da guerra fredda, da eliminare perché anacronistici

        • Alox2

          Bisogna farne uno nuovo: premio Mario Marini…

          • Mario Marini

            Esiste il premio demenza? Se esiste lei lo vincerebbe ogni anni come Cristiano Ronaldo vince il pallone d’oro…..

    • Alox2

      Il dubbio che il Mondo Arabo e’ in ritardo di qualche secolo no? Bisogna trovare (in Occidente) il capro espiatorio…se accusi Obama, Renzi, Cameron etc e I milioni che li hanno votati, per coerenza, non dovresti riconoscere Trump..

      • Mario Marini

        Trump vuole uscire dal campo e dai danni che hanno fatto i suoi amici islamofili

        • Alox2

          Ricorda quello che scrivi…Obama non c’e’ piu’. Con questa amministrazione non si scherza, la diplomazia e’ finita e Putin lo sa’ benissimo: se domani dovessero dire Assad se ne deve andare se ne va’…e si tirano dietro l’Iran e pure la Russia.

          • Mario Marini

            Trump, a differenza del suo idolo Obama NON vuole che Assad vada via, è il meno peggio. Trump mira all’eliminazione dell’autoritarismo in sudamerica di cuba, venezuela e Nicaragua. Se spariscono quei regimi, lui se ne va dall’ucraina e non sostiene più quel regime golpista e schifoso. Per questo il fecciume dell’establishment usa gli fa la guerra, una elite che andrebbe eliminata fisicamente, a cominciare da soros e a finire a quelli come lei

          • Alox2

            Trump e’ un personaggio semplice politicamente ed ingenuo e senza valori falso tanto quanto Putin…la differenza fra I due e’ che Putin ha tutto e tutti ai suoi piedi essendo un Dittatore a vita, Trump e’ limitato da due mandati, da congresso/senato e sistema giudiziario…ma sono cose che non capisci perche’ parte del sistema Occidentale.

          • Mario Marini

            Lei è parte di un sistema arrogante mascherato da democrazia, lei è falso come una banconota da 3 euro

    • Alox2

      …a parte alcuni sono gia’ a casa da anni.

      • montezuma

        Purtroppo quelli che sono a casa hanno fatto dei danni che per essere rimediati richiedono una generazione, se va bene!

        • Alox2

          E quante generazioni ci vogliono per I danni al al Mondo e ai Russi fatta dall’URSS? Pensi che I nostalgico (dell’URSS) Putin e’ la soluzione e non il problema? E in Cina, credi che il Comunismo sia alle spalle quando hanno Xi come leader del PCI cinese? E i Dittatori come Assad, Gheddafi, Saddam, senza parlare dei vari sultani in TUTTO il medio Oriente..Cert certo la colpa e’ di Obama, del deep state e degli alieni…

          • montezuma

            Penso avrai capito che io assegno, a mio parere, colpe a certi leader occidentali NON all’Occidente. Certo che poi i leader islamici o quelli comunisti rimasti o quelli nazionalisti (ved. Modi in India) hanno colpe pesanti a loro volta. Fatto sta che noi Italiani ora dobbiamo convivere con la fogna nord africana destabilizzata. Dovremo dedicare tempo e risorse per rimediare ai casini altrui e anche di molti nostri connazionali che favoriscono quegli andazzi. Peccato che pagheremo tutti anche se non eravamo d’accordo.

          • Alox2

            Anch’io ho la mia opinione e ritengo che se un bimbo non ha cibo o soffre in Africa il primo responsabile va’ ricercato in Africa non in Occidente…credo che tu lo hai capito anche se solo in questo ultimo commento accusi Dittatori e i Regimi da dove viene questa fogna…ma sono molti di quelli che commentano qui che ritengono l’Occidente il responsabile dei mali del Mondo e non appena lo accusi ti danno i “like”….

          • montezuma

            Veramente, se osservi i miei commenti, parlo sempre di persone o di gruppi di persone. L’occidente ha dato la civiltà a questo pianeta anche se con gli errori tipici degli esseri umani. Critico per questo la sinistra radicale che ha alimentato i nostri sensi di colpa, ma dei quali non soffro per niente!

          • Alox2

            Anch’io accuso la sinistra soprattutto quella Italina perche’ il socialismo ed il comunismo portano a poverta’ e fanno emigrare gli Italiani che vogliono lavorare, I quali vanno ad investire altrove; accuso la sinistra perche’ non e’ capace di difendere gli Italiani (basta guardare la cronaca dei furti) e non sanno neppure difendere i confini…

          • Mario Marini

            Certo che va ricercato in africa, ma lo vada a spiegare ai suoi amichetti, Obama, bergoglio, saviano ecc.

          • Alox2

            Ma fai finta di non capire o sei ritardato? Prima lo devi spiegare agli Assad, ai luridi Dittatori Africani, ai papa’ Africani che dei propri figli, del proprio popolo non gli frega NULLA!

          • Mario Marini

            Ormai il comunismo è morto da un pezzo, ancora non lo capisce caro zerbino da democrazia di facciata? Danni da Assad e da Gheddafi? Sono o erano il meno peggio perché laici, non certo dei fautori dello stato coranico

          • Alox2

            Non e’ vero…il Comunismo e’ vivo e MAI rinnegato in CINA in molti Paesi Sud Americani, in Grecia, in Africa etc perfino Putin permette le manifestazioni rosse (che non lo oppongono) ma non quelle di chi vuole aprire all’occidente. Oggi si assiste ad una continuazione della guerra fredda…su ogni fronte.

          • Mario Marini

            Se fosse per lei in Russia possono manifestare solo i ladroncini spacciati per democratici Navalny e Kordorovsky? Lei rappresnta una forma di tirannide anche peggiore, quella del pensiero unico spacciato per verità. Lei è veramente fecciume allo stato puro. Oggi non dovrebbe esistere nessuna guerra fredda, solo gli usa sono rimasti nel loro delirio di arroganza, se ci fosse un guerra io anticomunista da sempre combatterei con la Russia e, contro la società meticcia e semianalfabeta nordamericana

          • Alox2

            Sappiamo che non sopporti l’opposizione, sei per la Dittatura; e puoi dirlo forte che sono dalla parte USA ed Occidentale…
            Su fatto che sei al soldo del Dittatore nano Russo e sei qua a sputare nel piatto Occidentale basta leggere le stupidate che scrivi perfino un bambino ti riconosce…trollino Russo

          • Mario Marini

            Opposizione da operetta al soldo di Soros, lei è ridicolo

  • Bragadin a Famagosta

    un sentito grazie ad Obama e Sarkozy, i geni della Lampada …al neon

    • Alox2

      Infatti il Mondo Arabo era la luce prima di questi individui (anche di destra come i Bushes, Cameron etc) e non che sia in ritardo (di secoli) per conto proprio? La colpa e’ sempre dell’Occidente…

      • Mario Marini

        Si, in questo caso la colpa è dell’occidente che vota a sinistra o è islamofilo

        • Alox2

          Ma non hai detto che sei SOCIALISTA? Il Socialismo e’ SINISTRA…

          • Mario Marini

            Mai stato socialista, esserlo poi non è una vergogna se fosse quello di Schmidt, di Gonzales o di Craxi. Erano anticomunisti, di sicuro meglio dei monti, dei casini, dei sarkozy, dei macron e di quelli come lei, feccia russofoba e islamofila

          • Alox2

            Sei molto ma molto confuso e si vede….”The goal of socialism is communism” V. Lenin

          • Mario Marini

            Lei è fallimentare, lecchino della peggiore subcultura usa, zerbini di sauditi e qatarioti

  • dottor Strange

    è stata un’operazione studiata a tavolino da USA, Israele e Sauditi per diffondere l’estremismo ed invadere l’Europa, con la complicità di giornaloni e TV

    • Mario Marini

      Israele e sauditi c’entrano poco. E’ stata una operazione dei dem usa e dello stato canaglia del qatar con la complicità criminale delle sinistre europee e di Sarkozy e Merkel. Per questo i vari Obama,clinton, biden, bersani, vendola, monti, sarkozy, shultz, merkel, erdogan, biden, hollande, Zapatero, blair ecc. dovrebbero essere processati da un tribunale internazionale come fu fatto per Milosevic

      • Divoll79

        C’entrano eccome, anzi, sono gli ideatori. Gli Usa, solo gli esecutori materiali.

        • Mario Marini

          NO, questa volta non è così, perché i sauditi sono stati ben felici della caduta in Egitto di Morsi, l’integralista dei fratelli musulmani che stava destabilizzando la regione. Bisogna essere precisi per lanciare accuse, altrimenti non ci mettono molto i lacchè della sinistra a strumentalizzare il tutto.

          • Divoll79

            Lei dimentica che i sauditi sono whahabiti e hanno contribuito a destabilizzare tutto il NA e il MO, in primis Siria e Yemen.

      • Alox2

        Inizia pure a processare TUa sorella che li ha votati: quanto sei ridicolo…

        • Mario Marini

          Io non mi sognerei mai di votare bersani, vendola, casini e monti. Quella feccia la vota lei

          • Alox2

            Sei incapace di distinguere e pure falso…

        • Mario Marini

          Sua sorella si fa “processare” dalle risorse dei barconi?

    • Alox2

      …ancora prima, si doveva fermare Cristoforo Colombo…non piangere!

      • Mario Marini

        Ma si taccia, dice solo idiozie

  • Mario Marini

    Una porcheria finanziata da quel criminale di Soros…….in quelle zone si devono fare elezioni con solo partiti laici, peerchè gli islamisti non sono come la DC, rifiutano di separare stato e religione

  • Divoll79

    Le false primavere sono servite proprio a smuovere masse di genti verso l’Europa, oltre che creare caos in Nord Africa e terreno fertile per poi arraffarne le ricchezze (vedi Libia).

    • Alox2

      L’importante e’ che soffrano e continuano a soffrire, in Africa, nel Medio Oriente e in Europa…se vogliono sopravvivere volteranno pagina.

  • Ernesto Pesce

    come mai i terroristi arabi non combattono contro le monarchie retrograde e leccaculi della casa bianca americana? la risposta e’ molto semplice: “sono fagocitati da loro”.

    • Alox2

      La guerra contro il terrorismo e’ iniziata quasi 20 anni fa’ e continua…il Medio Oriente e’ in fiamme…avanti cosi’.

      • Ernesto Pesce

        Caro Alo x 2. Rispondi alla domanda che ho posto ai commentatori. Non va bene deragliare.

  • Alox2

    Il Mondo Arabo, prima di Obanana, Clinton, Bush, Reagan (insomma Cristoforo Colombo) e tutta l’Europa, e la Russia e l’Oriente era il faro del Mondo, patrai della liberta’, delle opportunita’ ed esempio di civilta’…

    • Mario Marini

      Non era un modello da imitare ma, gli usa di Obama e del compare soros hanno aggravato e peggiorato la situazione

      • Alox2

        Aggravato? Ma come non erano responsabili, gente da impiccare? Stai gia’ cambiando opinione? Sei proprio ridicolo…

        • Mario Marini

          Mc Cain il peggiore criminale, idiota zerbino degli usa

    • Mario Marini

      Ora nel suo delirio di onnipotenza arriva a minacciare la redazione? Ridicolo e patetico

      • Alox2

        Non capisci nemmeno quello che scrivo…