Gli uomini neri
Il nuovo fronte
  • symbol-magnet_7649e83a-2ae1-48ba-b5da-1db7127cba2f

    Ma qualcuno sa dov’è il Donbass?

    Siamo sinceri: nessuno sa dove sia il Donbass. In Africa? In Francia? In Ucraina? Tutti rispondono allo stesso modo: “Boh”. Eppure in questa fetta di terra contesa tra Ucraina e Russia si continua a morire. Dal 2014 l’esercito di Kiev combatte contro i separatisti filorussi. Per un anno i riflettori dei media sono stati puntati su questo conflitto, poi è calato il silenzio. Dopo gli accordi di Minsk è stata presentata una finta pace. Da una parte e dall’altra si spara e si muore. Ma il mondo intero rimane zitto. Per questo siamo pronti per tornare, grazie alle donazioni dei nostri lettori, nel Donbass.

  • apertura_occhi

    Ucraina, parlano i “giornalisti terroristi”

    In Ucraina, quattromila giornalisti, appartenenti a testate italiane e straniere, sono stati accusati di essere dei terroristi. Tra loro anche i nostri reporter che, a breve, torneranno nel Donbass. Tutti finiti nella lista di Mirotvoretse del “Centro per la ricerca di crimini contro la sicurezza nazionale dell’Ucraina, la pace e la sicurezza dell’umanità”. Il

  • Ukraine; Donbass region; Debaltsavo; 14/03/15

A separatist soldier on the frontline of Debaltsavo is trying an anti-tank rifle of the '50s.

    Donbass, budget raggiunto

    In poco più di due settimane sono stati raccolti i 3mila euro necessari per raggiungere il Donbass. Il merito, ancora una volta, è di voi lettori. 

  • ucraina

    Ucraina, due anni dopo

    Due anni di scontri, intere città rase al suolo, una economia sull’orlo del suicidio, diverse migliaia di morti – soprattutto tra i

  • DSC_0045

    Gli uomini neri

    La guerra civile in Ucraina sempre più sanguinosa e dimenticata schiera in prima linea un reparto fedele a Kiev, che arruola volontari europei provenienti da Italia, Svezia, Finlandia, paesi Baltici e Francia.

  • 1395474376-email

    Il nuovo fronte

    “Per evitare la guerra civile ed il bagno di sangue vogliamo che le truppe russe intervengano  come forze di pace nell’Ucraina orientale” annuncia come se fosse normale, Ghennadi Makarov.

  • ingresso_base

    Nella caserma sotto assedio

    Il soldato dello Zar questa volta non nasconde le insegne. Sul colbacco nero porta lo stemma con l’ancora della flotta russa del Cremlino. Un blindato di traverso sbarra la strada ed un ufficiale nervoso sa solo dire “no comment”.

  • 1395387577-scontri

    La rabbia dei tartari di Crimea

    Simferopoli – «È un’invasione come lo fu in Afghanistan ai tempi dell’Urss ed in Cecenia. Se finirà come la Siria lo deciderà solo Allah». Abbas, barbetta islamica, sulla porta della moschea di Fontani, un quartiere della capitale della Crimea

  • Military vehicles, believed to be Russian, are seen in front of the entrance to a military base, with Ukrainian servicemen seen in the background, in the Crimean town of Belbek near Sevastopol March 22, 2014. Russian troops have surrounded a Ukrainian airbase in Crimea and issued an ultimatum to forces inside to surrender, the deputy commander of the base in Belbek, near Sevastopol, said on Saturday. REUTERS/Vasily Fedosenko (UKRAINE - Tags: POLITICS MILITARY)

    Crimea, assalto armato alla base di Belbek

    La Russia continua a mostrare i muscoli. A seguito di un assalto armato, con blindati, ha occupato la base dell’aviazione ucraina di Belbek, ultimo presidio ucraino militare di rilievo nella Crimea annessa dalla Russia.

  • 140228-putin-0453_3f836c6eea7cd157959100b83f27d3a1

    In tre giorni Putin si è preso la Crimea

    Simferopoli (Crimea) – «La Crimea è sempre stata e rimane una parte inscindibile della Russia» dichiara Vladimir Putin, il nuovo Zar della Grande Russia che si profila all’orizzonte.

Pagina 1 di 212