Società

I costumi e le tradizioni di un popolo sono la linfa vitale di un Paese. E sono non solo il simbolo, ma anche il modo in cui un popolo si interfaccia con il mondo. La globalizzazione sta cambiando la società mondiale. Ma le radici ancora esistono, come esistono luoghi in cui le tradizioni e retaggi culturali sembrano rimanere ancorati nel tempo. Abbiamo raccontato l’Afghanistan, dove i talebani continuano ad avere presa sulla popolazione. Abbiamo visto la Corea del Nord, “il Paese eremita”. Ma la società, in altre parti del mondo, sta cambiando molto velocemente. E i giovani vivono una grande voglia di rinnovarsi. Nell’Aleppo devastata dalle bombe, i giovani che praticano il parkour tra gli edifici distrutti ricordano una capitale occidentale. Nella parte siriana controllata dai curdi, le donne si stanno ritagliando posizioni sempre più importanti, guadagnate nella guerra contro lo Stato islamico. In Iran, la società ha invece un doppio volto: quello severo degli ayatollah e quello nascosto e dinamico dei giovani. In Europa, convivono tradizioni e progressismo, mentre le migrazioni stanno modificando le città. Mentre in Africa, esistono ancora tradizioni millenarie che caratterizzano la vita di milioni di persone.