Figli d’Europa
  • foto4-(1)

    I pellegrini della morte

    REHYHANLI – Camminano per le strade, affittano case e stanze di albergacci da pochi soldi. Sono negli ospedali o in cliniche clandestine. Bevono tè e caffè nei bar, fumano una sigaretta dietro l’altra sbuffando le loro storie.

  • foto2

    Identikit del jihadista

    Sono più di tremila i ragazzi musulmani europei andati a combattere in Siria. Hanno attraversato un processo di radicalizzazione silenziosa tanto che nemmeno i genitori si sono accorti della loro trasformazione.

  • jihad-donne

    Conquisteremo l’Europa

    Londra – “Bin Laden è il nostro eroe. Purtroppo è morto, perché prima o poi tutti si muore, ma la lotta continua anche senza di lui”. Le parole di Anjem Choudry sono dure come pietre.

  • foreign-fighters

    Figli d’Europa

    Abubaker Deghayes ha scoperto che suo figlio era morto su Facebook. Non una chiamata, non un addio, non un momento per prepararsi. Ha acceso il computer e la sua vita è cambiata.

  • Soldiers patrol the street in Paris, Wednesday, Jan. 14, 2015. French police say as many as six members of a terrorist cell that carried out the Paris attacks may still be at large, including a man seen driving a car registered to the widow of one of the gunmen. The country has deployed 10,000 troops to protect sensitive sites, including Jewish schools and synagogues, mosques and travel hubs. (ANSA/AP Photo/Christophe Ena)

    Trasparenza / Europistan

    All’inizio di aprile 2014, la giornalista Barbara Schiavulli è andata andata in Belgio, Inghilterra e Turchia per raccontarci il volto dell’Islam integralista.