coffee-2714970_960_720

California, il caffè ora rischia:
“È una sostanza cancerogena”

Nello Stato americano della California è in corso, negli ultimi mesi, un contenzioso mediatico e legale riguardante il caffè: in particolare, nei prossimi mesi è atteso un verdetto giudiziario che potrebbe portare il caffè ad essere incluso nella lista ufficiale delle sostanze cancerogene riconosciute tali dal governo di Sacramento sulla base del Safe Drinking Water and Toxic Enforcement Act del 1986, che nel momento della sua entrata in vigore ricevette l’approvazione di celebrità dello spettacolo come Jane Fonda.

Negli ultimi 30 anni, la lista è cresciuta arrivando fino a 900 sostanze chimiche, inclusa l’acrilammide che, secondo quanto segnalato dalla US Food and Drug Administration, è un sottoprodotto derivante dalla cottura ad alte temperature di numerosi prodotti alimentari fritti, arrostiti o tostati. L’allarme sull’acrilammide, negli Stati Uniti, è scattato dopo la scoperta di ingenti quantità della sostanza nelle patatine fritte di aziende come McDonald’s, ma l’American Cancer Society ha al tempo stesso lanciato l’allarme sulla sua possibile presenza nel caffè.

Chi porta avanti la campagna contro il caffè

Secondo quanto segnalato dal Daily Mail, il Council for Education and Research on Toxins (CERT), rappresentato dal Procuratore di Long Beach Raphael Metzger, è la principale organizzazione a portare avanti la battaglia per l’inserimento del caffè nella lista legata alla legge del 1986 e l’imposizione, nei luoghi ove la bevanda è venduta e distribuita, di avvisi sulla pericolosità della stessa simili a quelli presenti sui pacchetti di sigarette.

Strano che in uno Stato capace di votare a larga maggioranza per la liberalizzazione della cannabis il caffè arrivi a essere oggetto di una tale polemica: la causa portata avanti da Metzger contro i big dell’industria della caffeina americana, Starbucks in testa, per richiedere l’applicazione del Toxic Enforcement Act ha visto l’accusa prevalere nei primi due gradi di giudizio, ed è ora attesa al vaglio della Corte Suprema della California, come segnalato da Usa Today.

I dati scientifici difendono il caffè e la Who smorza l’allarme

Usa Today ha citato le dichiarazioni del rappresentante della difesa dell’industria del caffè, James Schurz, secondo il quale la correlazione tra l’assunzione reiterata della bevanda e l’insorgenza di fenomeni cancerogeni non è scientificamente dimostrata.

Le parole di Schurz si fondano, effettivamente, su studi che hanno certificato come sia l’acrilammide che il caffè stesso non possano essere ritenuti, direttamente, catalizzatori oncologici: come dichiarato all’Huffington Post da Stanley Omaye, professore di nutrizione e tossicologia all’Università del Nevada, “gli studi sugli animali hanno testimoniato che bisognerebbe bere 100 tazze di caffè al giorno per raggiungere una quantità pericolosa di acrilammide, il che è completamente assurdo”.

Il caffè risulterebbe dunque assolto dalla scienza, e sicuramente a tale verdetto, che potrebbe dissentire notevolmente o diametralmente dal giudizio californiano, ha contribuito la presa di posizione della World Health Organization, che nel 2016 ha smorzato gli allarmi sulla presunta pericolosità della connessione tra la bevanda e la produzione di acrilammide a seguito della tostatura dei chicchi di caffè. In attesa del verdetto del principale tribunale californiano, dunque, i dati concreti sembrano smorzare l’allarmismo sollevato dal Cert.

  • umberto nordio

    Niente é più cancerogeno di certo giornalismo d’accatto.

    • AlbertNola

      Niente è più cancerogeno del riso.

  • Piero Motta

    Fin dal 1972 un Amico microbiologo sosteneva che secondo un test “di Ames” basato sulla mutagenicità dei batteri, test del costo di pochi dollari in confronto a quelli condotti su generazioni multiple di ratti di costo molto elevato, ma della cui attendibilità c’era la quasi certezza, non solo il caffè, ma anche lo zucchero e la gomma americana risultavano cancerogeni. Purtroppo, dati gli interessi in gioco, quando la Food and Drug Administration decideva di affrontare l’argomento cercando di riunire gli Esperti della materia, questi si trovavano regolarmente proiettati in un angolo diverso del pianeta.

    • AlbertNola

      Bevi vodka, è meglio!

  • johnny rotten

    Quindi il glifosate non è cancerogeno, mentre il caffè lo è, la pazzia è contagiosa di questi tempi, al pari della malafede, interessata a creare terrore nelle genti.

  • Maura S.

    Ormai [ tutto cancerogeno, per cui il nostro corpo da tempo reagiste a certi prodotti. Se ascoltiamo tutti questi luminari finiremo per morire di anoressia.

    • maestraco

      Mangno e bevo e il resto non posso controllarlo posso anche morire per strada e allora godiamoci la vita senza pensare alla morte,certamente,sempre con moderazione.

  • chojin999

    I comunisti ’68ini filo-islamici che governano la California sono un cancro.

  • gianrico

    Secondo me lo vogliono sostituire con un infuso di insetti essiccati.

  • BlackSail33

    Ovvio che c’è dietro qualcuno. Con altri interessi. Tra un po dovrai vivere d’aria, anzi no, è cancerogena pure quella per via del CO2. Per loro molto meglio i loro hamburger dei fast food con carne agli ormoni, con panini che dopo sette mesi nemmeno marciscono.

    • Drake

      La loro speranza di vita è quasi quella italiana, quindi quanto da te menzionato non sembra essere un problema di salute.

  • Roberto Morici

    Facciamo il punto. Nei periodi di intensa attività lavorativa mi è capitato di consumare anche 10 tazzine di caffé al giorno. Adesso mi limito alla minima quantità di 4-5 dosi giornaliere. Godo di soddisfacente buona salute a parte il fastidio causato da una lieve artride reumatoide con la quale sono abituato a convivere. Nei primi giorni del corrente mese di gennaio ho fatto fuori il mio ottantaquattresimo anno.

    • AlbertNola

      Il caffè uccide, a 90 anni.

  • Fabio Giovanzana

    Mi fa sorridere,il leggere che in California,si preoccupano del “caffè”!!!

    • Drake

      La California è tra gli stati più ricchi del paese.

      • Robertotambone

        A me risulta invece che la California è il primo stato degli Stati Uniti ha dichiararsi in bancarotta ,si informi….

        • Drake

          Documenti, fonti?

          • Robertotambone

            Basta fare una ricerca su Google,e trovi tutti i documenti e fonti…

          • Drake

            Capisco, non hai le prove.

          • Robertotambone

            Vai su Google e digita: “California in fallimento”..E trovi tutte le fonti…Mia cara Anita.

          • Drake

            L’ho fatto e non ho letto che la California è fallita. Ti sei sbagliato.

          • Robertotambone

            Si vabbè.. Con te e solo una perdita di tempo…Ciao

          • Drake

            Hai mentito e sei stato beccato.

  • Rifle Leroy

    Però l’ashish è libero…li vogliono rincoglioniti non svegli.

    • agosvac

      Bella questa! Mi piace!

  • dottor Strange

    certamente il caffé che si beve negli USA è buono per lavarsi i piedi, ma il nostro fa bene, basta non esagerare. io in California ho visto un sacco di gente sballata oppure obesa: si preoccupino delle droghe e del junk food

  • agosvac

    Negli USA ogni tanto qualcuno si sveglia al mattino e visto che non ha niente altro da fare si mette a dire che una qualsivoglia sostanza alimentare è cancerogena. Oppure si sveglia con l’intento di proibire un alimento a favore di un altro che, chissà, gli farebbe guadagnare molto di più. Visto che gli americani bevono “molto” caffè si dovrebbe cercare con che cosa lo vorrebbero sostituire!!!

    • Drake

      Non qualcuno ma scienziati. La gente comune non ha le conoscenze e i mezzi per scoprire veleni.

      • Robertotambone

        Negli anni 70 alcuni scienziati americani affermarono al mondo intero che era falso che il fumo di sigarette provocasse cancro ai polmoni,20anni dopo si scopri che furono pagati dalla stessa Philip Morris International per mentire…

        • Drake

          Fonti, documenti?

        • cir

          verissimo . e la philip Morris , attraverso Soros e & , finanziarono nel lontano credo 1970 / 75 , la balorda Emma Bonino e relativi co…ni al seguito , per manifestazioni in grande stile. Si trattava di dimostrare che le donna che fuma non deve essere paragonata alla prostituta di strada , tutte le femministe con sigaretta accesa nei comizi , le ragazzine iniziarono a fumare per sentirsi donne adulte !!

  • gianfranco

    sarà contento Howard Schultz ! Aspettiamo solo che ci dicano di non bere più vino Californiano perché le viti assorbono sostanze tossiche dal terreno causa le varie faglie, anzi in California solo veicoli elettrici, compresi gli aerei, il resto inquina troppo ed è cancerogeno.
    P.S. sarà un caso che Las Vegas…

  • RMattei

    Molto intelligente un sacchetto di patatine fritte contiene molta più acrilammide per non parlare dei prodotti da forno….

  • francesco caranza

    ..mah..i giudici, probabilmente, tra una canna e l’altra, emetteranno il ‘gusto’ verdetto, si, ed interdetto..!!

    • AlbertNola

      Ben detto!

  • Peo

    Nel libro di testo che avevo in uso all’università per sostenere l’esame di Patologia Generale era riportato il mix alimentare più cancerogeno allora noto: wurstel e crauti. Altrove, avevo letto cose pazzesche riguardo anche solo i fumi inalati nel corso della cottura di carne alla griglia. Ultimo: studi effettuati avevano accertato che una semplice massaia, ai fornelli, inalava sostanze tossiche paragonabili al fumo di decine e decine. di sigarette. Tra poco ci informeranno che respirare fa male (lo sappiamo: l’aria è inquinatissima). E ci forniranno anche il rimedio: basta non farlo.

    • Drake

      Forse fa più male coltivare verdure dove sono stati sotterrati rifiuti tossici.

  • Mario Toso

    Perché non hanno detto che, secondo gli ultimi studi, anche l’acqua purissima di fonte è cancerogena! Io sono vicino agli 80, anni intendo, e ho sempre bevuto caffè, oserei dire in quantità industriale; eppure NON ho mai avuto bisogno del medico! A parte il dentista.

    • maestraco

      Perché lo zuccherava troppo !! (battuta) complimenti per età e ancora molti anni.

    • Drake

      Cioè solo perché uno non ha una malattia non esiste?

  • potier

    eh vabbè, se andiamo a vedere tutto fa male, tutto è potenzialmente dannoso, tossico, nocivo e cancerogeno ecc ecc … la piantassero un po lì di spaventare inutilmente la gente e ci lasciassero un po fare e mangiare ciò che si vuole, basta non eccedere in nulla, di tutto un po e non si rischia
    di sbagliare … sono estremamente più pericolose e dannose, molte decisioni politiche ed economiche prese così a tavolino da parte di certe determinate persone ben conosciute, altro che caffè … cosa volete che sia qualche tazzina in più o in meno di quella squisita bevanda …

  • Franco

    vi sistema lui Trump quando proibirà i prodotti italiani , ma a voi non interessa a voi interessa che faccia gli interessi della America non della Europa.Niente è più cancerogeno della politica americana.

    • Drake

      Cioè condanni ogni essere umano per prevenire suoi reati?

  • Franco

    rincoglioniti li vogliono in Italia non USA in USA per spaccio e uso si va in galera in Italia no.

  • Mario L.

    Vabbè allora al posto del caffè prendiamo cocaina almeno non risulta essere cancerogena.Ragazzi in qualche modo bisogna svegliarsi….Oppure per rimanere in natura facciamoci prendere a schiaffi la mattina cosi non corriamo alcun rischio.

  • Giuseppe Dp

    Diciamocela tutta, in California si produce la pianta del caffe? A buon intenditor….