KAPISA PROVINCE, Afghanistan – A French marine with Task Force Korrigan points out the location of insurgents after taking small arms and rocket propelled grenade fire at Combat Outpost Belda in the Shpee valley of Kapisa province, Afghanistan, Aug. 7. Three Afghan National Army companies, supported by 500 French marines serving with International Security Assistance Forces, and Coalition force elements, conducted a large operation intended to deny the enemy safe haven and contribute to election security in Shpee, Aug. 6-8. (Photo by U.S. Army 1st Lt. Lory Stevens, Task Force Warrior Public Affairs)

L’asse Macron-Trump prende forma:
ecco le cinque basi francesi in Siria

Le forze francesi continuano a operare in Siria. Adesso sì, con gli “stivali sul campo”, anche se con meno di un centinaio di uomini delle forze speciali. Ma ci sono e ,gradualmente, stanno assumendo un ruolo sempre più importante nelle dinamiche della Siria nord-orientale.

L’agenzia turca Anadolu aveva già segnalato lo scorso mese la presenza delle basi francesi. Notizia che aveva fatto andare su tutte le furie Parigi, ma che aveva uno scopo preciso: mandare un segnale alla Nato. Le forze d’élite della Francia sono infatti proprio al fianco di quelle milizie curde che Ankara ha trasformato in obiettivi dell’operazione Ramoscello d’Ulivo. O noi o loro, sembra aver detto Ankara. E la Francia ha scelto comunque loro, i curdi.

Prova ne è stato quell’incontro a Parigi fra i capi militari delle forze curdo-arabe del nord della Siria e Emmanuel Macron. In quell’occasione, i leader delle Sdf confermarono che la Francia era pronta ad aiutarli. Le dichiarazioni fecero andare su tutte le furie il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan. Il “sultano” tuonò contro Parigi dicendo chiaramente che nessuno avrebbe dovuto interferire fra i turchi e i curdi siriani (milizie che Ankara ritiene esclusivamente terroristiche).

Nonostante le minacce di Erdogan, Francia, Usa e curdi hanno comunque mantenuto la loro posizione. E adesso Parigi ha messo piede in cinque avamposti nel nord-est del territorio siriano. Territorio che, va ricordato, formalmente è occupato.

Secondo le informazioni ottenute dall’agenzia Anadolu , le forze speciali francesi sono arrivate giovedì notte in una base dell’esercito americano nella città di Rmelan. In quella base, situata nella provincia di Al-Hasakah, operano anche molti comandi delle forze delle Ypg curde. Le milizie popolari considerate i veri “boots on the ground” dell’Occidente nella lotta allo Stato islamico.

Le truppe francesi – con il supporto logistico e operativo delle forze armate statunitensi e dei curdi dell’Ypg – operano anche all’interno nei pressi di Manbij, Raqqa e Deir Ezzor. E le fonti locali dicono che le forze d’Oltralpe passano continuamente il confine siro-iracheno per le loro operazioni.

Le cinque basi francesi 

Le forze armate francesi attualmente mantengono la loro presenza in cinque basi militari nel nord della Siria. Tutte aree che, secondo i turchi, sono controllate dai curdi delle Ypg.

Più di 70 unità delle forze speciali francesi sono attualmente schierate nel cementificio Lafarge. Proprio quel cementificio accusato di aver pagato 13 milioni di euro allo Stato islamico. Un intreccio che deve far riflettere.

Le forze francesi sarebbero poi già presenti vicino alle alture di Misthenur, non lontano da Kobane. Altre nel villaggio di Sarrin ed altre direttamente nel centro di Kobane, luogo simbolo della resistenza curda all’Isis. 

Nel frattempo, più di trenta uomini delle forze speciali francesi operano anche con le unità curde delle Ypg nella città settentrionale di Raqqa, in Siria. Quella che fu capitale temporanea del Califfato, e oggetto di pesantissimi bombardamento dell coalizione internazionale, è ora una centrale di comando delle forze occidentali e delle milizie curde e arabe.

Insieme alle forze speciali francesi, nella regione opererebbero anche il primo reggimento paracadutista dei fanti di marina e il decimo commando paracadutisti. Forze che tecnicamente sono di stanza in Iraq, ma che spesso attraversano la Siria settentrionale dal valico di frontiera della Simelka.

L’accordo con gli Stati Uniti

I francesi operano in Siria in stretto contatto con le forze americane. Gli Stati Uniti volevano un maggiore coinvolgimento della Francia in Medio Oriente. L’attacco in Siria è stato un esempio. Manbij un altro. Ora direttamente cinque basi in cui operano con i curdi. 

Emmanuel Macron e Donald Trump sono concordi nel contenere l’influenza dell’Iran nella regione. Il segnale dell’interventismo francese sembra indirizzato proprio verso questo scopo. Per gli Usa una garanzia in più nel loro allontanamento dalla Siria. Per la Francia, uno strumento per incunearsi nella geopolitica mediorientale. Ma le incognite restano molte, a partire dalla strategia occidentale sul futuro della Siria. Vogliono che la guerra finisca? Pensano a una Siria spezzettata? Domande che fino ad ora non conoscono risposte chiare.

  • Bragadin a Famagosta

    macron abbassi la cresta e si preoccupi dei suoi disoccupati e delle sue Banliieu

    • Maria

      L ira con Assad stanno oltrepassando la linea rossa quindi Macron per fermare il pericolo missilistico iraniano e l avanzare inesorabile del nuke iraniano cerca di fermarli mentre l italia sprofonda sempre piu in una grave crisi economica e politica. Infatti Macron riesce a controllare gli scioperi in atto e secondariamente la Francia h non ha il debito pubblico del nostro paese quindi c e un abilissale differenza di gestione. Inoltre la mafia ha invaso tutto il nostro paese ma voi non lo volete costatare perche accecati da odio immenso contro nazioni piu intelligenti.Maria

      • Anita Mueller

        Prova ad esaminare invece chi ha creato tutto chaos. A te non risulta che l’ISIS sia stato creato da americani, isrealiani, sauditi, ecc. con il solo scopo di spodestare Assad perché non aveva concesso il passaggio di un gasdotto saudita attraverso il territorio siriano mentre tale permesso l’aveva invece concesso agli iraniani? Con questo non desidero difendere una società medievale e barbara come quella iraniana ma al contempo dico che i sauditi sono anche peggio degli iraniani e quello che i sauditi hanno fatto insieme ad americani, britannici e israeliani creando l’ISIS e portando guerre, povertà e morte in Siria e altre nazioni è veramente deplorevole: hanno iniziato loro e non di certo Putin o gli iraniani.

        • Bragadin a Famagosta

          se ti sentisse la vera Anita Mueller le si arrotolerebbero le giarrettiere nere di pizzo..della Lidl

      • Paolo Ventura

        Pedala..babbea!

      • luigirossi

        In Italia c’è una grave crisi economica:non si scordi mai di dirlo,è per questo che le pagano.gli assorbenti

      • Zeneize

        La mafia ha invaso tutto Israele? Interessante.

    • agosvac

      In effetti se macron non sta attento, si potrebbe ritrovare col guidare una Francia completamente islamizzata.I presupposti ci sono già.

      • montezuma

        Le conseguenze saranno nostre però.

        • Bragadin a Famagosta

          mica tanto ..basta chiudere Ventimiglia ( in entrata)
          :-)

          • montezuma

            Se fosse sufficiente. Ma un Paese che dopo 2 mesi dal voto politico non riesce a formare un governo, non chiude né apre, aspetta gli eventi e … laisse faire!

          • Bragadin a Famagosta

            mi frega na mazza del governo, che è inutile, in Germania ci hanno messo 6 mesi e non è morto nessuno.
            Sono convinto che se fossi presidente del consiglio in una settimana metterei fine agli sbarchi..basta volere..

        • agosvac

          Sì, è vero, ma solo finché in Italia non ci sarà un Governo serio.

          • montezuma

            Sono disposto anche a pazientare ma la prospettiva è grama. Resto sempre convinto che tutto quello che avviene sul ed intorno al Mediterraneo, è ANCHE affari nostro. Fintanto che non riusciamo a definire obiettivi multipartisan, saremo solo un vaso di coccio.

          • Marco_Seghesio

            Credo che tutti i paesi dell’UE, da soli, sono “vasi di coccio”. Chi si illude del contrario, si illude più di ogni altra cosa. Eppure in UE di altre belinate ne fanno tante !

          • Marco_Seghesio

            L’Italia è un dei più importanti paesi UE fondatori e quindi i suoi difficili governi fatalmente ne condizionano il resto dell’Europa. Ma se non ci fossero gravi pecche anche da parte degli altri e più importanti stati fondatori (vulgo Germania e Francia) credo che da tempo l’Europa avrebbe obiettivi e strategie non eludibili da nessun’altra potenza, nè in Medio Oriente, nè in Africa, nè forse da nessun’altra parte.

          • agosvac

            Credo che se i “vecchi politici” che hanno fortemente voluto l’UE si risvegliassero e guardassero che schifezza è diventata la loro creatura, se ne tornerebbero immediatamente nella tomba inorriditi!!! Loro , come ha detto giustamente lei, volevano un’Europa più forte e più solidale, volevano che gli Stati si aiutassero tra di loro , volevano che mai si ripresentassero le condizioni di eventuali conflitti. Non avrebbero mai voluto una Germania che portasse a fallimento la Grecia per succhiare quei pochi soldi loro rimasti!!! Né una Francia che cercasse in ogni modo di danneggiare l’Italia! E’ per questo che spesso dico: Europa, sempre, UE mai, ovviamente questa ciofeca di UE!!!

          • Emilia2

            Con i SE non si fa nessuna storia.

          • Marco_Seghesio

            La confederazione europea e’ una scelta di persone ancora vive, signora, anche se i loro ispiratori sono morti e sepolti.
            Eviterei quindi la frase banale “Con i se (e con i ma) non si fa(nno) la storia”, perche’ i concetti credo si debbano maneggiare appropriamente o evitarli come la peste.
            Dica piuttosto che i singoli stati europei non vogliono affrontarne gli oneri e le relative minestre da mangiare, che sono pronte per ciascuno, nessuno escluso: ne’ per la Germania, ne’ per Francia, ne’ per l’Italia…ce n’e’ per tutti.

          • Emilia2

            Gli oneri noi Italiani li abbiamo gia’, bastano i soldi che dobbiamo versare alla NATO e quelli che diamo alla UE. E in una confederazione sarebbe lo stesso, perche’ i capi sarebbero la Francia e la Germania.

          • Marco_Seghesio

            Signora, per le materie nazionali, la confederazione non ci mette becco, se non per coordinarle, sulla base di “uno stato, un voto”. In USA è il Senato, dove la regola è stata solo leggermente modificata, dando magari qualche voto in più (2-3 mi pare) per gli stati maggiori, ma in confronto cambia poco. Se confrontiamo la California e il Rhode Island ben altro ci vorrebbe… Per quanto riguarda le scelte sovranazionali, tipo i dazi, le banche, la politica estera, la diplomazia e la guerra, etc., i popoli tutti votano per testa, non per stati. Sono le camere o, per gli USA, i rappresentanti. Comprenderà quindi molto meglio di me che è l’attuale situazione ad essere opaca, dove le maggiori potenze, le multinazionali e i poteri forti sguazzano come paperotti.
            Infine mi pare ovvio che sviluppare una vera confederazione rende superata la partecipazione militare comune nella NATO, ma si arriva ad una più classica alleanza.

          • Marco_Seghesio

            Oggi come oggi mi pare che nella UE i suoi governi sono burocrati e, spesso, asserviti ai poteri forti, che sono quelli che dovunque sono più influenti. Il contrappeso di queste spinte sarebbero stati i parlamenti e la giustizia, in particolare quella elettiva. Sia quelle nazionali che, se ben congeniale, in concorso, quelle sovranazionali UE. Ma non sono ben congeniale.
            Il parlamento UE, pur essendo eletto a livello democratico dai popoli
            a) non conta un piffero,
            b) comunque non è strutturato con due camere confederali tipo senato-rappresentanti, ma solo una; quindi i nostri “saggi” ci dicono già che, quando mai conterà, lo sarà all’interno di un “superstato”,
            c) per prepararsi a ciò, si sospetta comunque che si vogliano “uccidere” le nazioni, creando un informe, variegatissimo e rigoglioso multiculturismo (“divide et impera” ne sembra essere la regola).
            In quanto ai parlamenti nazionali e alla giustizia, spesso e volentieri vedono analoghe istituzioni sovranazionali, elette però dai governi membri UE. Cosicchè si arriva abbastanza spesso alla situazione assurda che i governi possono esautorare i parlamenti nazionali nella loro specifica sovranità di approvare leggi.

      • Marco_Seghesio

        Ha ragione: magari siamo ancora convinti che esista la storica Francia, mentre forse sta nascendo gia’ il Franchistan.

        • itsmy opinion

          vuoi dire l’europastan vero? 😬

          • Marco_Seghesio

            Pian piano ci si arriva. L’idea di “Eurabia”, con tutti i noti scambi tra la CEE/UE, tra falsa cultura, in cambio di vero petrolio, sono già da molti anni sostenuti.

        • agosvac

          Eliminerei il “forse”. La “storica Francia” non esiste più da secoli.

          • Marco_Seghesio

            Eh ormai sì. Dopo la I GM e Verdun, la sua fine come nazione diventa irreversibile. Credo che i francesi, i veri francesi, sono diventati morti che camminano.

    • montezuma

      I Francesi fanno una politica di potenza in molte aree, ma i media ne parlano poco o non ne parlano del tutto. Purtroppo la politica francese (e gliene va dato atto) è quella da decenni e persegue brutalmente (in più di un senso anche se i media non ne parlano) determinati interessi!

      • Bragadin a Famagosta

        sono convinto che il boxer francese si ostini a combattere in una categoria di peso che non sia la sua…questo fa danni in patria e nei giardini vicini..vedi Libia.

      • luigirossi

        Potenza…quella vicina a Matera?

        • montezuma

          :-) Mi creda, ho solidi motivi per affermarlo. Il fatto che poi non gli vadano sempre dritte è altra questione.

    • Paolo Ventura

      E dei suoi gusti?

      • Bragadin a Famagosta

        sui suoi gusti non vorrei avventurarmi nei Teoremi Davanzo di
        Repubblica…cosa fa a letto tizio e caio sono c++++ suoi… Macron è un
        povero enozzac che combina guai come Trump

  • gfranco0039

    si vede che quella piuma sulla giacca a Macron ha fatto effetto.

    • Maria

      Non faccia lo spiritoso.Maria

      • Anita Mueller

        Mia cara Maria, se tu fossi mia figlia ti metterei sulle mie ginocchia e dopo averti abbassato le mutande ti darei una di quelle sonore sculacciate che si danno ai bambini che non vogliono capire o che non vogliono imparare!

        • kison

          chama ,che voglio sculacciarla anch’io

          • Savino Nicola

            no tu no , so come la vuoi sculacciare tu kison :-))))

        • agosvac

          E chi me lo doveva dire che sarei stato d’accordo con lei!!!

  • BlackSail33

    Con quale legge del diritto internazionale la Francia si fa basi in un paese straniero? Purtroppo non mollano, l’attacco ad Assad non è finito, ha fallito l’isis ora ci provano in un altro modo. Spero che per i francesi diventi un bagno di sangue.

    • Maria

      Mentre l Iran avanza e Putin e conteso dall atteggiamento arrogante di Rouhani contrario ai suggerimenti di Putin. Infatti sabato 28 aprile 2018 ci furono tensioni tra Putin e Rouhani sul deal nucleare durante il breve incontro a Mosca ma nessuno lo menziona stranamente.Maria

      • BlackSail33

        Sai perché siamo pieni di profughi e finti profughi? Per le guerre scatenate da usa, gb e francia con i loro compari terroristi sauditi in cui pascola pure erdocan, non da putin e assad. L’accordo calabraghe sul nucleare l’ha fatto il diversamente bianco nobel per la pace e oggi vi riempite le braghe per il pericolo iraniano? Qui nessuno difende l’orribile repubblica islamica iraniana, ma addossare tutte le colpe agli altri è una balla. Le uniche verità accertate sono che la guerra in Siria condotta dai macellai dell’isis per conto usa gb arabia è dovuta alla mancata concessione del gasdotto, al buttare fuori i russi dal mediterraneo. Il resto sono balle per i gonzi.

        • Bragadin a Famagosta

          dissento, i profughi gli avremmo in ogni caso, ed infatti vengono da zone prive di guerra,,nel caso citofonare III piano Soros&Dirty Tricks

          • V. DO

            si migranti ce sono semre ma la crisi non sarebbe stata crisi senza le guerre, guarda i numeri

            – la guerra in siria ha creato 5 milioni di profughi. la guerra in iraq 3 milioni, 1,4 milioni quella in Afghanistan.
            – se ghedaffi fosse ancora in libia, il flusso non sarebbe paritito. perche ci sarebbe stato uno stato, non uno stato fallito (7 anni, ed e’ ancora chaos).
            – senza le guerre i migranti economici non sarebbero stati chiamati profughi ma migranti.

      • luigirossi

        ma tu che i del Mossad lo sai,vero Maria?

      • Zeneize

        Te l’ha detto la cugina di Putin quando è venuta a trovarti a La Chaux De Fonds, Mario? O era il capo della chiesa copta?

  • dottor Strange

    alla fine i Curdi resteranno col cerino acceso in mano, come sempre. sono bravi, ma fessi

    • Maria

      Dr Strange sentivo la mancanza dei suoi commenti provocatori ma sa spiegare perche secondo lei i curdi sono fessi?? Maria

      • Italo Balbo

        Perché fanno i sicari per conto terzi da un secolo e non hanno ottenuto nulla.

        • Savino Nicola

          esatto il commento, niente da aggiungere e questo e’ saputo da tutti meno da maria

        • Marco_Seghesio

          Se non sbaglio il “feroce Saladino” era curdo…

      • dottor Strange

        viceversa io non sento mai la sua mancanza. cerchi di mancare per sempre

  • http://batman-news.com stefano

    Spero tanto che Putin la smetta di fare il moderato. Abbattere qualsiasi base francese e americana: nessuno li ha invitati in Siria. E se gli israeliani continuano con le loro incursioni, una pillola atomica su Tel Aviv ci starebbe proprio bene.

    • Maria

      Un altro malato virtuale. Povero nostro paese affetto da malati inguaribili.Maria

      • http://batman-news.com stefano

        Ma fatti una passeggiata nel bosco che trovi chi ti tromba!

        Credo che tu sia in astinenza!!!|

        • virgilio

          ma chi vuoi che la trombi?
          e brutta come la fame e puzza di giudea,se gli vai vicino mettiti la maschera a gas

    • Savino Nicola

      se Putin smette di fare il moderato, temo che ci sara’ la terza guerra mondiale, gli ameri cani pensano che la vinceranno, percio vanno oltre e sempre, passando la linea rossa, sono abituati a fare quello che vogliono certamente sempre con paesi che non possono stare alla loro “altura” militare e’ stato e’ e sara’ un paese guerrafondaio se non ci fosse Putin a quest ora sarremmo tutti scomparsi

      • cir

        dipende solo dall’ europoa se deve vincere PUTIN o gli sporchi yankees….

        • Savino Nicola

          l america considera l europa come paesi di terzo grado , la usa solamente quando le fa comodo e sempre come stracci per pulire le sue scarpe , vedi Merkel ,sta coccolando quell imbeci,,e di macron perche’ lo vuole mandare al fronte in siria, mentre il biondone pensa ritirarsi , la guerra gli sta costando troppo e senza i risultati calcolati l ha persa come sempre dalla 2 g.m.

        • Marco_Seghesio

          E in tanto la Cina ridacchia, lungo la strada della seta……mentre i “fessi” si stanno massacrando gli uni contro gli altri.

      • http://batman-news.com stefano

        Purtroppo hai ragione… Ma ho un giramento di balle che non ti puoi rendere conto! Anche perchè ho conosciuto bene paesi come l’Iraq di Saddam, la Libia di Gheddafi (ero amico di Saadi), la Siria di Assad: guarda un po’ tre paesi laici e splendidi.

  • Mario Bianchi

    La cosa davvero importante é che si sappia che l’europa e l’occidente in generale sta nettamente dalla parte sbagliata. Un usurpatore e aggressore che non ha nessun diritto di andare ad uccidere la gente siriana o di tentare di dividere e spezzettare uno stato sovrano.
    Si sappia.

    • Maria

      Lei e ignorante in materia di feopolitiu errore geopolitica poiche difende un dittatore presunto colpevole di aver usato c gas e lei lo difende??Ma dove vive?? Inoltre secondo lei l Iran e uno stato che rispetti i diritti umani??Perfino Putin e in difficolta con Rouhani tranne la Cina che ha investito enormemente nelle infrastrutture iraniane. Quindi si svegli dal suo mondo virtuale irreale.Maria

      • Ferdinando Trella

        Il suo osservatorio sul pianeta Papalla fa il pari con quello siriano basato a Londra…..comunicate per telepatia ??

      • Anita Mueller

        Sei purtroppo una boccalona che crede a tutto quello che la stampa ufficiale di regime cerca di propinare. Si sa che più di una volta gli occidentali hanno cercato di accusare altre nazioni di possedere armi di distruzione di massa per scoprire poi che non era vero o accusare persone come Assad di usare gas letali quando poi si veniva tutte le volte a scoprire che erano solamente false flags create ad arte dai servizi segreti americani o che eventuali gas erano invece stati usati dai cosiddetti ribelli finanziati dagli americani e dagli europei. Svegliati, mia cara Maria!

        • Bragadin a Famagosta

          bannala

        • Maria

          Anita stia zitta e la smetta di cambiare direzione un tempo difendeva gli USa e l occidente mentre ora come volta gabbana si e unita in coro a dei malati mentali. Sono all estero e perfino in pericolo di vita per difendere i diritti umani soprattutto quelli dei bambini. Ci sono presunte prove del h gas di Assad che lei spudoratamente mette in dubbio. Ho piu comprensione per quelle menti fascistoide e estremisti di sinistra del suo volta gabbana taccia e la snmetta di mettere in dubbio il mio lavoro.Maria

          • Anita Mueller

            Tutte le volte si diceva “presunte” per poi scoprire che Assad non c’entrava. Questa volta si tratta nuovamente di “presunte” ma invece di attendere le prove si è preferito colpire (per puro atto egoico e dimostrativo) Assad. Da un lato i russi che hanno realmente combattuto l’ISIS (la creatura mostruosa di USA, Israele, Arabia Saudita, Regno Unito, Turchia, ecc.) e dall’altro gli americani, i britannici che paracadutavano armi all’ISIS (beccati tutte le volte in fragrante da comuni giornalisti europei) e gli israeliani che li curavano negli ospedali e poi li lasciavano andare perché combinassero altri guai in Siria. E poi persone come te che si mettono a difendere questi luridi criminali e la faccia tosta di dire che sei dalla parte dei bambini e dei diritti umani (come i caschi bianchi, vero? …): questa dalle mie parti si chiama semplicemente incoerenza e ipocrisia (conosciuta anche con l’altro termine di “faccia tosta” o “faccia da cul0”).

          • Savino Nicola

            lei zittisce una persona in questo foro e poi chiama gli altri che non sono d accordo con lei malati mentali ma dico : come si permette, con che titolo lei tratta di imporre le sue strafalate idee. io penso che se siamo in molti a condividere idee che non sono le sue , e’ lei che deve zittire. e penso anche che per le sue idee totalitarie lei sta in un territorio sbagliato , dovrebbe stare in ucraina lavorerebbe piu’ comodo li’

          • Maria

            Lei non ha seguito tuttigli insulti e le minacce nei miei confronti come che ti venga un cancro che tu poosa incenerire oppure augurato perfino forni caldi di Auschwitz. Mi trovo all estero perche mi occupo dei diritti umani calpestati e rischio per fino la vita. Sono al corrente piu di lei di quanto in effetti succede mentre molti augurano ad uno stato lo sterminio attribuendogli tueete le fandezze possibili . Ho conseguito due lauree in geopolitica una all estero parlo diverse lingue e lei mi rimprovera di aver definito quelle persone malate mentali Secondo lei che cosa sarebbero?? Si puo avere diverse idee politiche ma difendere l Iran Assad e considerare i Sauditi nostri amici. Be mi creda come si possono definire tale persone. Prima di giudicarmi si legga tutti gli scandalosi commenti sul mio conto con minacce e inoltre mi contestavano notizie vere non bufale dato il lavoro che svolgo.

            2018-04-30 16:02 GMT+02:00 Disqus :

          • Savino Nicola

            be, se lei non e’ d’accordo con tutti i buoni desideri del foro la consigilio ,di non postare piu’ commenti che daltronde nessuno se ne ravvedra’ come potra’ vedere i suoi pareri non sono per nulla apprezzati quindi lei sta postando nel sito equivocato se ne faccia una ragione

          • Maria

            Per sua conoscenza non voglio essere apprezzata come lei crede. Prima di tutto trovandomi all estero e recandomi molto spesso nelle zone in conflitto sono molto meglio informata di lei e degli altriseduti a tavolino.Mi occupo di risitti umani oggi calpestati soprattutto quelli dei bambini per sua conoscenza oggi a Kabul in un attacco terroristico sono morti 11 bambini. Inoltre il commento di molti lettori fomenta l odio razziale e religioso con un ignoranza storica e geopolitica veramente incredibili. Quindi la smetta di cercare di desistere dai miei commenti popiche lei non li segue tutti e quando si lodano forni crematori si augura la morte e la distruzione di uno stato o meglio lo sterminio e dovere di ogni persona di farlo notare poiche questi incitamenti possono influenzare menti fragili e labili.

            2018-04-30 17:12 GMT+02:00 Disqus :

        • Maria

          Non sono una credulona della stampa ufficiale. Ho conseguito due lauree una in Italia l altra all estero. Sei una volta gabbana e difendi coloro che parteggiano per i fascistoidi per chi calpesta diritti umani. Conosci l arabo il francese il tedesco perfettamente“ ??? Come mai hai un nome tedesco e conosci benissimo questa lingua?? Io non possono dare le mie generalita poiche sono gia stata minacciata. Quindi rispetto nei confronti. O.K.??????Maria

          • Anita Mueller

            Parlo perfettamente le seguenti lingue: tedesco, italiano, inglese, francese, olandese, giapponese, danese, norvegese, svedese e un po’ di arabo. Ho però a volte tuttavia difficoltà a capire il tuo italiano …

          • luigirossi

            Anche Albert Nola ha due laure.Lei è sua cognata?Minacciata da chi,bugiarda? Io sono stato minacciato da Cardelli su questo blog: dice che avro’ visite.Lei quando parla di diritti umani e di bambini dimentica che la death toll palestinese a Gaza è a quota 42:che ne dice di occuparsi di bambini trucidati dalle SS israeliane?

          • Zeneize

            Chi ti ha minacciato, Mario Wolf? Su, a noi puoi dirlo. E dicci, quale laurea all’estero hai preso? Dove e quando?

      • Mario Bianchi

        Saro’ ignorante ma almeno metto gli accenti dove necessario…

        • kison

          fossero solo gli accenti i problemi di Maria…

        • Bragadin a Famagosta

          bannala ………

        • Maria

          l avro detto cento volte sta usando un vecchio computer straniero cioe non di fabbricazione italiana sprovvisto di accenti . O.K.????????Maria

      • Savino Nicola

        per presunzione che spero lei sappia cio che vuol dire la parola, (penso di no quindi scrive a vanvera) gli yankees hanno regalato 105 missili alla siria ma gia sappiamo cosa fa l america, se ne frega delle prove che non ci sono , se ne frega di tutti e di tutto sempre contro paesi che non stanno alla loro”altura” e quindi va avanti con l uso della forza che d altronde e’ l unica cosa che sa fare da quando e’ nata

        • Bragadin a Famagosta

          bannala…

        • Maria

          Senta io mi trovo all estero perche mi occupo di diritti umani soprattutto quelli dei bambini e tramite radio sar errore satellitari e ottimi informatori sono meglio informata di lei affetto da un mondo virtuale di notizie frutto della sua fantasia.Maria

          • Anita Mueller

            La informano i caschi bianchi?

          • Savino Nicola

            io me ne frego di cio che lei faccia e da dove ricavi le sue informazioni, confermo adesso che lei parla a vanvera perche parla su di me senza conoscermi e sapere da dove tengo io le mie informazioni , e perche io dissento da lei, come si permette di dire senza sapere un caxxo se il mio mondo e’ virtuale (scommetto che neppure sa cosa vuol dire virtuale) frutto della mia fantasia? le sue affermazioni mi stanno dimostrando che lei e solamente un IMBECIXXE

      • Paolo Ventura

        Se lo infili nello zuccone cara signora!
        I nostri interessi Nazionali non coincido affatto con gli interessi Israeliani.
        E lo spieghi anche a quel vostro caporione romano che pretende di spiegarci quale dovrebbe essere il nostro, ripeto Nostro inno Nazionale.

        • Bragadin a Famagosta

          quale caporione?

          • Paolo Ventura

            Chi potrà mai essere il caporione capo a Roma?!

      • luigirossi

        Ma quale gas? lei è una faziosissima troll mossad che in nulla contraddice il governo canaglia di israele.Lei si okkupa di diritti umani di strozzini e guerrafondai,e dei bambini altresi’ nipotini di Soros

      • John

        Lei e’ in MALAFEDE…Difende la vilta’ dell’Impero quando ormai nessuna persona onesta puo’ farlo. Si legga il libro di Nicolas Davies, giornalista americano, che sul libro BLOOD ON OUR HANDS si chiede quanti MILIONi sono stati uccisi dalle guerre americane dopo il 9/11… Per il solo Iraq, considerando i soli CIVILI si parla di 2.40.000 morti, di cui il 40% sotto i 15 anni. E non solo, senza contare i disabili, i nati deformi per l’uranio impoverito ed i mutilati.
        E lei parla di diritti Umani??? Trascura, giustifica o le sta bene che Washington voglia superare Hitler in nefandwezze criminali contro popolazioni inermi ??
        E staparla circa i gas che Assad mai ha usato, non disponendone e non avendone alcuna necessita??
        E Israele, che per bocca di Lieberman dichiara che distruggeranno l’Iran , nel mentre ammazzano Palestinesi disarmati ogni giorno nella loro marcia pacifica ..
        Tutte le guerre scatenate dagli Usa dopo il 9/11 sono state guerre per Israele..e ad Israele non basta ancora..!!!
        Lei e’ MARCIA dentro…va bannata..!

    • montezuma

      E’ la dimostrazione che la UE è diventata un’agenzia di facciata. In Siria ed altrove quelli che contano fanno quel che gli aggrada.

  • CARLO FILE

    Micron attento che non piangeranno madri Francesi.

  • johnny rotten

    Proprio dalla Syria i francesi venivano cacciati cent’anni fa, poi dovettero scappare dall’Indocina, venne poi la volta dell’Algeria, adesso i galletti vorrebbero ricominciare da capo? forse non si rendono conto di quanto siano odiati dalle popolazioni del medioriente, che li cacceranno dalle loro terre facendo loro pagare un prezzo di sangue altissimo, Cicerone diceva che la Storia è Maestra, evidentemente i francesi non hanno appreso nulla in proposito, forse sono troppo tronfi per imparare le dovute lezioni.

  • Michael Staffieri

    La magica ed esoterica Praga oltre ad accogliere milioni di turisti è anche una sorta di “centro anziani” dei servizi segreti europei, il posto ideale per molti ex agenti per godersi le piccole fortune finanziarie messe da parte in anni di guadagni piu’ illeciti che legali. E’ il caso, qui assolutamente noto, di tale Antonio Di Pietro il quale, tra una galassia di societa’ immobiliari tutte gestite tramite un trust londinese, ha anche il piu’ noto ristorante italiano di Praga, luogo di ritrovo di molte ex barbe finte, italiane e non solo. Tra questi anche un simpatico gentiluomo boemo, colto e raffinato poliglotta con cui mi sfogo a parlare in inglese ed in italiano vista la impossibilita’, per me, di imparare la difficilissima lingua ceca, a detta degli esperti la quarta lingua piu’ difficile al mondo, molto piu’ del cinese e del russo. Tutto questo incipiti per dire che basterebbe ai pennivendoli del menga che ogni giorno gettano nel ventilatore palate di menzogne per accertare verita’ che solo glandicefali in malafede nascondono. La Repubblica Ceca, la Slovacchia e l’Ungheria hanno anche una qualificata presenza siriana da decenni, tant’è che è siriana la piu’ vasta e capillare rete di agenzie di cambiavaluta nei tre paesi. Le notizie sulla realta’ siriana qui arrivano molto in fretta e con fedele aderenza alla realta’. Quindi, per tornare all’oggetto dell’articolo che riporta abbastanza correttamente la condizione siriana ed il tentativo neocolonialista di una Francia con le pezze al sedere che ancora si illude della propria grandeur a chiacchiere, riporto una acuta osservazione del gentiluomo boemo su cennato, a lungo nei servizi segreti cecoslovacchi e profondo conoscitore sia del Medioriente che della Russia. In primis la Siria dispone di risorse finanziarie notevoli, non ha debiti internazionali, ha una banca centrale assolutamente le sovrana e non ha mai privatizzato le proprie risorse energetiche mentre Assad non si è mai impadronito, come le laide monarchie arabe, dei proventi petroliferi. Questo permette alla Siria di resistere alla criminale politica di rapina della massoneria ashkenazita sionista angloamericana in combutta con le monarchie sunnite e con lo stesso Israele, cosa che poi è la vera causa di un tentato genocidio sia da parte occidentale che da parte turca. In secundis la presenza della Russia a protezione della Siria e del suo affidabile e leale alleato Assad, a differenza dei cammellieri sauditi e dei predoni degli Emirati uomo coltissimo di cultura occidentale e per tradizione alauita estremamente tollerante in materia religiosa tanto da riconoscere proprio al cristianesimo il primato culturale del proprio paese a lungo romanizzato, non solo è strategicamente fondamentale per proteggersi dall’accerchiamento imperialista della NATO tramite una presenza mediterranea ma soprattutto è vitale per la propria economia sia per l’approvvigionamento energetico che come base per il proprio naviglio commerciale. Di fatto il gentiluomo praghese dice che la attuale politica di Damasco mira ad un consolidamento politico, amministrativo e militare nelle regioni piu’ importanti ma a breve sara’ piu’ che pronta a rivendicare la piu’ assoluta sovranita’ del proprio territorio dalla illegale occupazione straniera poiché di fatto puo’ gia’ contare sul possesso del sistema S300 russo anche se formalmente non appare, mentre l’S400 è gia’ presente a protezione delle basi russe e puo’ tranquillamente operare molto al di la’ dei confini siriani. In quanto alla Russia il sempre gentiluomo praghese dice che le iene in branco sono pericolose e vili poiché assaltano sempre vittime piu’ deboli ed indifese ma fanno sempre tanto chiasso per farsi coraggio mentre il grande orso degli Urali resta sempre guardingo ed in silenzio finchè non lo vai a minacciare nel suo territorio, ed è a quel punto che si erge di oltre due metri e diventa una furia incontrollabile e letale. A buon intenditor………….

    • kison

      applausi ,110 lode e bacio accademico!

    • agosvac

      Ottimo commento!!!

    • montezuma

      Concordo su gran parte del commento. Dissento invece sulla parte “””criminale politica di rapina della massoneria ashkenazita sionista angloamericana in combutta con le monarchie sunnite e con lo stesso Israele, cosa che poi è la vera causa di un tentato genocidio sia da parte occidentale che da parte turca.””” … che mette sullo stesso piano un po’ troppa gente. Quando si mettono troppi componenti nell’insalata … non è un buon segno.

      • Bragadin a Famagosta

        credo tu non voglia vedere ciò che (purtroppo) è palese dai… Sei come un papà che scopre che il figlio, da sempre creduto un bravo ragazzo, in realtà è il serial killer delle parrucchiere della zona…

        • montezuma

          Bé, ognuno ha la sua esperienza. La colpa o la volontà non sono mai tutte da una parte. O forse chiamiamo alcune istanze con nomi diversi.

          • Bragadin a Famagosta

            Monty ti apprezzo, ma a volte sembra ti auto censuri, qualche volta dovremmo essere severi con noi stessi…………..parlo per me ovviamente…
            :-)

    • dottor Strange

      davvero interessante

  • silver

    Ma quale asse d’egitto? Con i Francesi nessun asse è possibile.

    • luigirossi

      No,quello del cesso è possibile.Lo disse Cambronne

  • Anita Mueller

    In questo modo i francesi possono aiutare meglio i l’ISIS: quanto amano i francesi creare i problemi per poi far finta di essere bravi a risolverli: peccato che loro insieme ad americani, britannici, israeliani e sauditi i problemi sono solamente bravi a crearli ma mai a risolverli.

  • Italo Balbo

    Gli iraniani stanno combattendo i terroristi dell’ISIS, dovremmo supportarli non sanzionarli.

  • agosvac

    C’è da chiedersi, la Siria non è ancora uno Stato sovrano e facente parte dell’ONU?. Come mai l’ONU non interviene in questi casi di occupazione di una Nazione senza l’autorizzazione della stessa? Almeno la Federazione Russa e l’Iran sono stati invitati da Assad. Ma i francesi e gli americani, chi li ha invitati???

    • kison

      l’ONU?
      quando mai è intervenuto contro le coalizioni organizzate da U$A?

    • cir

      i circoncisi….

    • Savino Nicola

      ma l’ ONU e’ una inutile entita’ cotrollata dall’ america, ed esiste solamente per dare un certo grado di legalita’ alle porcate che fa appunto l’america

      • agosvac

        Su questo sono d’accordo. In effetti l’ONU così come è andrebbe eliminata facendo risparmiare un bel po’ di bei soldini a tutte le Nazioni.

  • montezuma

    La Francia se ne frega di quello che dice Erdogan ed agisce da longa manus anche per gli USA. D’altra parte i Curdi servono oggi … e più in là. A proposito, le prospezioni geologiche nei pressi di Cipro quando le riprendiamo?

    • luigirossi

      la Francia longa manus degli Usa?La Francia è un paese di cui gli usa si fidano meno che dell’Andorra.Quanto alle prospezioni geologiche,appena Macron sterminera’ i Turchi in Siria come promesso

  • Marco_Seghesio

    “I francesi ora stanno operando con gli stivali” ? E’ vero che “boots” in inglese significa anche “stivali”, ma ritengo che parliamo in una logica militare italiana (o anche inglese, francese o USA e non in una logica tedesco o russo, in stile II GM), credo si possa tradurre meglio con “scarpone”, “scarponcino” o anche “anfibio”.

  • thalia

    Chi non l’avrebbe detto che stì due si mettessero insieme? ma che robba amichi! e mò?

  • Paolo Ventura

    Qualche giorno fa in TV un generale di alto grado Italiano a riposo di cui,purtroppo , no ricordo il nome,dopo aver fatto un elenco dei numerosi teatri in cui sono impegnate truppe Italiane, faceva rilevare come i nostri sgovernanti si guardavano bene di chiedere il dividendo di queste costose operazioni allo Zio Sam.
    Questo impegno dei francesi in Siria, fra le altre franchigie, comprenderà anche il lasciapassare per l’ulteriore saccheggio nei nostri confronti; centro siderurgico di Taranto insegna, con gli input brussellesi di chiudere tutto e comprare acciaio dalla Cina. Maccaron che è tornato dalla Cina con una commessa di 122 aerei, la dice lunga, anzi, lunghissima……. La continuazione del gobierno gentilone?..orrore degli orrori.

  • Christian Ciuca

    vai Macron, vai, avanti cosi ! Ma non si vuole capire in Italia che ormai il nuovo leader del Europa é sicuramente Emmanuel Macron? Lo mostra nel campo internazionale, la fase politica europea gli è particolarmente favorevole, gli Usa di Trump fanno tropi errori, Angela Merkel non ha un’ampia strategia di politica estera come lui che tra l’altro non sembra congeniale alla Germania, la Gran Bretagna con Brexit rinuncia al potere e all’influenza perché Londra è portatrice di una cultura diversa e poco complementare a quella continentale, sull’Unione europea e i suoi paesi membri e se ne allontana come un suicidio, Mosca é sola e non ha il soft power necessario per essere leader dei paesi liberi e democrati anche se seduce molti populismi, e la Cina è ancora (per quanto tempo?) tropo lontana.

    Ambizioso, colto – a chi mai verrebbe in mente oggi di citare Hegel e la nottola di Minerva, per giunta ad Atene, di fronte al Partenone – e leader di un paese che alla sua sgualcita grandeur tiene ancora, Macron riempira tutti i vuoti e sara un buon leader del Ue, fara un buon lavoro e l’Italia ne ha bisogno di un aleato simile, con Macron leader Europa distrugera questa tumore, il Gruppo di Visegrad
    che non vuole migranti d’Italia o Spagna ma prende i soldi del’Ue, scometiamo ?